CITTÀ DI CUSTONACI. Copia di Deliberazione della Giunta Municipale PROVINCIA DI TRAPANI OGGETTO:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTÀ DI CUSTONACI. Copia di Deliberazione della Giunta Municipale PROVINCIA DI TRAPANI OGGETTO:"

Transcript

1 CITTÀ DI CUSTONACI PROVINCIA DI TRAPANI Copia di Deliberazione della Giunta Municipale N. 162 Data 19/ 12/2016 OGGETTO: Manifestazione di interesse per l'acquisizione degli immobili confiscati per finalità sociali ai sensi dell'art.48 comma 3 del D. Lgs n. 159/2011. I anno duemilasedici il giorno diciannove del mese di dicembre alle ore 13,30 nella sala delle adunanze del Comune suddetto. in seguito a regolare convocazione la Giunta Municipale. si è la medesima riunita nelle persone seguenti: Presente Assente 131CA Git TSEPPE SINDACO PRESIDENTE si CANDEl.A GlROLAMO V. S.lNDACO-ASSESSORE si POI.LINA BALDASSARE ASSESSORE si NOTO GlOV ANNI ASSESSORE si CAMPO SIl VIA ASSESSORE si con l'assistenza del Segretario Comunale Dott. Masoni Riccardo Il Sindaco, constatato il numero legale degli intervenuti, dichiara aperta la seduta e invita a deliberare sull'oggetto sopraindicato

2 ^ LA GIUNTA COMUNALE PRIOlESSO che oin nota Unit. n. 4S% S del ls 11 3 lh l \ gen/ ia Na/ ionale per F Amministra/ iime e la destiiia iisoc dei beni sequesirati e contiscali alla criminaliú organinata as ente per oggett mrool--lone con/crezca < li 3erri i in forma simult, mot ai sensi deuli arn / I e se,u,u. I )clla i e,u.uc n 40 come ntuniti lal > i e \ _' : Ic/ n ju;: no _'Hlf,. in lata.'h dwcmbrc 2nin pcr la destina inne di beni sonotmsti a confisca nta al prou,odlo di e n ( omune al n.inl in data N I I 3 lh. comtmicanjo che F.\ pen/ ia Na/ ionale lo realinato una pianalorma le enuliot nell ambito Jcl piij complesst, progetto "(> P/3Re.U. ()." per mencre a Jisposi/ inne le inliwma/ ioni e la cumenta/ hme riguardante gli immiibili confiscuti oggeno di ( onferen/ a di Nen i/ i per Facquisi/ ione Jelle irescritte nunilesuaoni di interesse. ( ONSIlll R \ T() che sempre om la nota descrilla sopra e stato stabili10 qmmio segue: I sota indena mu riunione cornocata d'intesa con il Prefetto di Trapani, presso la Prefeitura di I rapani, Piana Vittorio Veneto 1, il giorno 20 dicembre 2016 p.s.. ore Nel oirso della rhmione coloro che sono stati annocali potrannt esprimere I imeresse. o n iiulicaaone del; e tiiuliú s( ciali e istitu/ ic nuli per le quali il bene dosra essere utiliuato. all acquisi/ione Jegli immobili riin> ruti nel allegan, eleno. le cui schede descritti e possono essere consulute accedend all.\ rea ( onferen/ a di Nen izi della Piatut rma ueb ( W1 NRe.( i.lj t. \ erranno limnile al rappresentante di ciascuna.\ nuninistr.vh ne. om im io alla p< nta elettronica istilu/ ionalc. le creden/ iali Ji accesso allu se/ inne ( onferen/ a di seni/ i del sito uch Può essere dispt, su! ubiliumonc alla consuha/ ione di un solo altro utente mediante apinniu richicsu da im bre da 1 casella pee istitu/ i uule all ù dirino di posta cleuronica cenificata:. lornendo luni Jati del soggcuo incariculo. ossia aominatis o completo. utlicio Ji appartenen/ a e indirino di pi sia elettnmica..\ ccedendii alin se/ ione potranno essere omsultale le schede tecnioi-descrù[ ise relatise agli inuni bili pniposti per la destina/ione e la correl u Joeumenta/ ione disponibile e gia ucquisiu. ( di emi lerria riali imerewai all acquisianne degli immobili conliscati dosrunno manifestare il loro intere e tramite alida delibera di (i unta che contenga anche le finaliä per Ic quali il bene erni utiliuan e ; I s5eg l la l( 1. \ i sensi JelFarl. 48 comma ; del 11 l.gs n.159 2UI l. e possibile destinare gli immobili omliscati per liiuliu sociale istituaoluli. Inohre i beni non asscµnati possono essere utiliuati Jagli enti territoriali per l nalha di luen e i reiatis i pros enti des, mo enere reimpiegati esclusisamente per linalila sociali. In al caso. I es entuale manifesta/ ione d'imeresse dell ente territoriale per finalita di lucro Jese essere completa di piano di Jestina/ itme delle sonune reasule JulFutilino econunio, Jc! bene. anche per omsentire il periodico namilorapph Jella spesa da pane deh'agenma Nu/ ionale. I presish, inohre I ulihuci degli inumibili con11, cati. Ja parte degli 1 nli lerrihmiali ('omunali. Indi iduati dal I)cereto interministeriale del )l 3 1( l. n.02 del 16 ill 3 1 catep< wie sociali piu ssanuµg ate. \ IN I O il l ).I.s n.2h VINTO il siuente (H).I I.l I. L per 1 incrememo del patrimoni > di edili/ ia residenãule pubblica da desiinare alle DEl lhera 1 ) l> i numiscsure Einteresse per lina'iú sociali cosi come pre isto dall art. H comnu ; del 1L l gs n. l w ) Risen ursi di utiliuare i beni conliscati per linalia indicate nel progetto allegato alla presente. 3) 1)i aub rinare il Nindaco Ing. (iiuseppe Ilica a partecipare alla riunitme com ocau prewi la Pretenura di Irapani. l'iana \ incmio \ cocto 1. il giorno 20 Jicembre 2U16 alle ore l l.00. Nel caso in cui non p tra partecipare personalmente la iiunhine. pt to incaricare. tramile espressa e limmale delega un ahro soppela che p w esprimere in mod unis ol e s inc.ilante b p h nc Jelf \ nuninistnvione. VINT() di regolarhú lecnica ai sensi delfart. 12 della I : R hML n. 3) I a ores ole.to es< tón v.; rvm.curlert lmlæe/ano2016delihcralmmobihconmcalicumirtamáorganil/atadoc 11 Resp le del f Settore ( ág Renato Agliptro)

3 LA GIUNTA MUNICIPALE Vista la proposta sopra riportata: Visto il superiore parere di regolarità tecnica espresso sulla presente proposta Vista la Legge 08/06/ 1990 n.142. come recepita con L.R. 12/ 11/ 1991, n. 48: Vista la Legge Regionale 03/ 12/ 1991, n. 44; Ritenuto opportuno e necessario dare approvazione alla proposta di delibera; Con voto unanime, espresso dai presenti e votanti. nei modi e forme di legge, DELIBERA di approvare facendola propria la proposta di deliberazione sopra riportata. Con successiva ed unanime votazione, si dichiara il presente atto di immediata esecuzione.

4 CITTA' DI CUSTONACI l> l? ()V N('lA I? E(; I()NTI E 1)I TllAl'ANI.ExniHænnisi ti 2 SETT()l{ E Idl.AZIONI' AI.11GATA 1. INTRODUZIONE A/ iende sequestrale e emifiscate "bene comune" ()µ ni piomo nelle enmache locali e nazionali passano le noti/ie di maxi sequestri a patrimoni ingenti sonratti alla criminalità organi// ata. l)i tµ 1esti patrimoni fanno parte aziende altise nel territorio. spesso anche a/ iende prospere, rette da pres1anomi che occuhano i seri proprietari e che rappresenlano per la comunità risposte concrete alla necessita di occupa/ ione. Sono a/ iende che s ivono di illegali1ñ. in un'economia drogata da ingemi disponibilità di denaro liquido. spesso senza autori/ /a/ ioni e licen/c. sen/ a contratti di lavoro per il personale impiepato e o s iameme con una pestione che ha acquisito Le asione Hscale come pratica prevalenie. Quando lo Stato sequestra e successisamente conüsca le a/ iende. il primo problema che I Amministratore (iiudi/ iario nominato si ritrova a clovere altrontare riguarda l'emersione dei costi reah che Fa/ ienda dese ostenere sia in riferimento al custo del lavoro ma anche alfemersione del fùtturato e quindi all'incremento delfimposizione Escale. \ 1olto spesso queste aziende non reggono alfimpano del passaggio dalfeconomia illegale alfeconomia legale. I.a conseguenza e la messa in liquidazione delle a/ iende con la conseguente perdita di posti di las oro. Risuhato Rnale: i heni immobili. le strutture. gli impianti rimangono quasi sempre poi inutili// ali per diserso tempo. I.'impalto di questo processo nelfopinione comune e desaslante. poiche rappresenta agli occhi del cilladino una scong11a per lo Smto. la dimostrazione concreta che l'economia iheµ ale garantisce posii di las oro mentre lo Stato li distrugge. Futta la lencratura scientilica ormai concorda sul alto che la vera sfida nella lotta alla criminalitù sta nel rendere economicamen1e sostenibili le a/ iende conliscate. E una süda che riguarda l'intera societó e non solo ie istitu/ ioni. Riguarda la magistratura, gli amministralori. le for/c dell'ordine. ma anche le imprese profit che ssolgono legalmente la propria anis itó e che si ritros ano a competere con a/ iende inegah: e poi riguarda Fortemenic i cilladini che anras erso un consumo critico powono decidere di acquistare heni e sers i/ i dalle a/ iende connscale, e quindi sostenere l'azione dello Stato piutlosio che fa/ ione criminosa. In questo processo di riconversione assume una posizione rile anie anche il mondo del no prori. con particolare riguardo ul mondo della coopera/ione sociale. che rappresenta per sua sirunura. per mission. il soggetto che meglio puo accompagnare fazienda sequestrala verso una gestione legale mantenendo sia hen saldo Fapproccio a/ icndalistico. ma sopranuno ra s i ando la socialita interna ed esterna. altraverso la messa in campo di Iulli quegli elementi mutualistici e di solidarició sociale che la coopera/ione riesce a mobilitare per sua storia e soca/ inne. t ' siato prosato dalfesperien/a che le a/ icode perche si salvino desono essere considerate "hene comune1 e necessario creare anorno ad esse un Forte "gruppo di in1eresse" che riesca a sostenere Fa/ ienda nel delicato passaggio dalfillegalità alla legalitù, e che tale processo Jehha essere il piu possibile conjn i.so tra dis ersi stakeholders.

5 2. La proposta Comune di Custonaci attraverso la propria candithitura linali// ata all'affithtmento delle sinnlure Bar Il Sorriso e sala Ume di Colhno" vuole sostenere l'agenzia per i Beni ( ontiscati nelf a/ ione di riconsersione e riutili// o del bene. rappresentando di fatto utm risposla per il territorio che dimos1ri I efilcacia e letticien/a delfa/ iune dello Stato. nel contrasto alle auività crimimdi. I heni sottrani alle organi// a/ ioni criminali, riconvertiti e rimessi a disposizione della comuni1ù locale. costituiscono. infani. una preziosa risposta per i territori, un'opportunitù di uiluppo, che puo e suole essere funzionale a sostenere processi di crescita sociale ed economica guidati dal rispetto delle rcµ ole del buon s is ere ci ile e della legalitù. h1 quest' ouica il ( omune di Custonaci si candita per follenimento dell anidamento dei heni, presentando un piano di riutili// a/ ione dei heni stessi. E solomù del Comune di Custonaci, evilare che tale struttura rimanga inutili// ata per diserso tempo. rischiando ahresi che enga addiritlura sandalix/ala. ma hensi ritorni in tempi rapidi ad operare ed a contrihuire alla continua crescita economica e culturale del territorio, divenendo punto di riferimento ed esempio di cuhura legata alla legalità ed al bene comune. IPOTESI DI GESTIONE : Sala banchetti: E intenzione de ( omune in questa fase. auraserso il coinsolgono del l er/o Senore (cooperatise, associa/ioni cuhurali. gruppi parrocchiali, gruppi giosanili, scuola pubblica. ecc.) di utili/ / are questo spa/ io quale luogo. Jose programmare e realiz/are periodicameme ini/ ialise di natura socio-culturale (mostre rassegne. presentazione libri. incontri con intellettuali. conferen/ c, eineforum per giovani. ecc.) e attività di tiirmazione da gestire con la scuola pubblica (Istituto alberghiero) tinali// ala alla speciali/zazione sulla cucina e la dieta mediterranea. al tine di thr linorire all'interno della comunitù il concetto di "bene comune" inteso come "hene pubblico" e di intere collettiso. e liiva/ ione di mi punto di informazione Turistica: Volendo anche sfruttare proprio limponante colloca/ ione fisica dell'inunobile. sito sull unica strada di collegamento e di accesso al s icino comune di San Vito I o ( apo, nota localitù turistica. e inten/ ione del Comune di Cusionaci attivare alfinierno del sito un Punto di lnliirma/ ione Turistica. strutturato e gestito direttamente dal ('omune stesso. ()ui i turisti. gli interessati potranno reperire. sia attraserso i sari deplians inli)rmalisi che troseranno disponibili. sia auraserso Fausilio di operatori da sportello, tune le informa/ ioni riguardanti esenti presenti (cuhurali. enoµastronomici. turistici. ecc.). opportunità di soggiorno sul territorio, opportunitù per impegnare il tempo libero. e quanfaltro legato alla salori// a/ ione ed alla promo/ione del territorio. Il Punto di Inliirmazione Turistica disenterù anche luogo Jose le piccole e medic imprese presenii e operanti nel terri1orio. potranno promuovere, puhhlicinare e salori// are le proprie uni itù (alherghi. B& B. risioranti. pi// crie. Pl B. ecc.) Attivazione Bar e Trattoria E inten/ ione del ( omune di ( ustonaci. successi amente all assegna/ione. effeituare un hando ad eviden/ a pubblica per la sele/ione di una Cooperalisa Sociale di 1ipo B in possesso dei requisiti sia di ordine morale. che imprenditoriale. a cui anidare la gestione del Bar e della lranoria. al tine di completare e qualiticare Iintervento compiessivo del ('omune. I a ripresa di tali auivi1ù oltre a paranlire un sersi/ io per il territorio. rappresenterù nuose opportuni ù occupa/ ionali per il territorio stesso. in quanto la messa a regime parantirù occupa/ione a professionali1ù del settore ristora/ ione ed anini. diserse

6 I del tutto esidente che tale processo. propio per la sua par1icolaritù. cosiituisce una stida importante. complessa ed innosatisa. che la comunita di ( ustonaci si assume nettamen1e e direnamente. riguardo ai temi legali alla legalitù, alla lotta ed al contrasto alle sane timne cli malafthre e di illecito. alla promozione dei valori legati alla economia etica. solidale e di plusti/ia. alla diltusione e disulpa/ ione di nuosi modelli imprenditoriali sotati alla salori//a/ ione ed alla socialitù tra le persone a dilteren/ a rispetto alla precedente condu/ ione dose il prolitto. per lo piu indisiduale e peneraio attraverso liirme immorali, rappresentasa lunico obiettiso primario da perseµ uire. I ulli i pros enti saranno reimpiegate esclusis amen1e per linalitù sociali. ( usionaci. 16/ 12/ 2016 I irmato i Ín 1 ftlf) / SÌr()).I (JI l, ll. Ü.. { Til ] Il O tscélllí III11 Ilct Ililoit.J I1i/ r14.

7 - Che Approvato e sottoscritto I ASSESS()RI AN/ IANO II. SINDA('() II.SEliR1 larioc()munai.e F.to Sig. Pollina Ikddussare F.to Ing. Bica Giuseppe F.to Dott. N1asoni Riccardo 11 sottoscritto Segretario Comunale, visti gli atti d'uflicio A I I ESTA: ehe la presente deliberazione. in applicazione della I..R n.44 e stata pubblicata all Albo dell'ente il giorno per rimaneni per quindici giorni consecutivi (art.l I. comma 1. modificato dall'art.126- comma 21-I..R. n 17 del 28/ 12./2004): ll. SE(iRETARIO C ()MllNAI.E F.to Dott. Masoni Riccardo Il sottoscritto Segretario ( omunale. visti gli atti d ufficio ATTES I A la presente deliberazione, in applicazione della legge regionale n.44. e stata pubblicata all'alho dell'ente per quindici giorni consecutivi dal al come previsto dall art. I 1. cosi come successivamente modificato dall'art comma R. n 17 del 2Wl senza opposizioni o reclami: E' DIVENI TA ESECl TIVA II GIORNo I 9 D IC, 2016 decorsi 10 giorni dalla pubblicaxione (art.12. comma 1) dichiarata di immediata esecuzione II. SEGREIARI()('OMliNAI.E F.to Dott. Masoni Riccardo E' copia conforme all'originale 11. SE( i () ('()y o 1. hsoni Riccardo Pl! BBl.lCA/ l( )NE l.a presente delibera(ione e stata pubblicata gll'albo dell'ente per qumdici giorni consceúli i Repertorio n. u MESSOCOyNAu li MESSO CO i N LE