ANNO SCOLASTICO Piano di lavoro individuale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNO SCOLASTICO Piano di lavoro individuale"

Transcript

1 ANNO SCOLASTICO Piano di lavoro individuale Classe: Materia: III B TUR Diritto e Legislazione turistica Docente: Prof. De Dominicis Situazione di partenza della classe La classe è composta da 26 alunni/e con un livello di capacità e conoscenze molto differenziato. Nel suo complesso, la classe evidenzia un livello di attenzione e partecipazione basso, e un impegno domestico non sempre adeguato, tranne alcune eccezioni. Risultati di apprendimento in termini di competenze con riferimento alle linee-guida ministeriali Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale, con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di lavoro, alla tutela della persona, dell ambiente e del territorio; individuare e accedere alla normativa, civilistica e fiscale con particolare riferimento al settore del turismo; saper interpretare i sistemi aziendali, identificando le metodologe e le tecniche della gestione per progetti. La disciplina, nell ambito della programmazione del Consiglio di Classe, concorre in particolare al raggiungimento dei seguenti risultati in termini di competenze: collocare l esperienza personale in un sistema di regole fondato sul riconoscimento di diritti previsti dalla legislazione, a tutela della persona e dei diversi soggetti del diritto; riconoscere le caratteristiche essenziali del rapporto obbligatorio e individuare le fonti normative; riconoscere le caratteristiche essenziali del rapporto contrattuale e individuare le fonti normative; utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare.

2 Moduli Tempi di svolgimento Argomenti (conoscenze contenuti) Competenze e abilità Modulo 1 Le norme giuridiche Le fonti del diritto I soggetti del diritto (settembre novembre) Modulo 2 Il rapporto giuridico obbligatorio (novembre - dicembre) Modulo 3 Il contatto - Caratteristiche delle norme giuridiche - Le fonti del diritto - L interpretazione e l efficacia delle norme - I soggetti del diritto - Le persone fisiche e le loro capacità - L incapacità di agire - Le organizzazioni collettive - Il rapporto giuridico - Il diritto soggettivo e le altre situazioni giuridiche soggettive attive e passive - Le obbligazioni e le loro fonti - Classificazione delle obbligazioni - Adempimento e inadempimento - Estinzione delle obbligazioni per fatti diversi dall adempimento - Responsabilità del debitore e la tutela del credito - Il contratto e i suoi elementi essenziali - Classificazione dei contratti - Esemplifcare a partire dalle proprie - Distinguere le differenti fonti normative e la loro gerarchia il rapporto obbligatorio nel sitema esperienze ae dal contesto scolastico

3 (gennaio - febbraio) - La conclusione del contratto - La rappresentanza - Gli effetti del contratto - L invalidità e la risoluzione - La rescissione Modulo 4 I principali contratti tipici e atipici(marzo) Modulo 5 I principali contratti del settore turistico (aprile - maggio) I contenuti di questo modulo, con un impegno di dieci ore, rientrano - La vendita - Il trasporto - Il contratto d opera - Franchising - Leasing - Contratto d albergo - Deposito alberghiero - Contratto di viaggio e pacchetto turistico - Contratto di trasporto - Locazioni commerciali e turistiche

4 nell attività di alternanza scuola lavoro, come formazione propedeutica al progetto Simulmpresa che coinvolgerà la classe in IV. - Franchising turistico e alberghiero Metodologia e strumenti didattici - Lezione frontale dialogata - Utilizzo della lavagna e della LIM - Presentazioni in Power Point - Redazione di schemi e mappe concettuali - Riferimenti a fatti della vita quotidiana e ad eventi di attualità della vita pubblica italiana - Manuale: Capiluppi D Amelio, Il turismo e le sue regole, Tramontana Attività di sostegno / recupero Gli interventi più adatti (corsi e sportelli) verranno individuati e decisi dal Consiglio di Classe. Il recupero verrà effettuato in itinere secondo le necessità che emergeranno nel corso dell anno scolastico. Eventuali attività individualizzate / progetti interdisciplinari Si fa riferimento al PTOF e alla programmazione del Cdc.

5 Modalità di verifica e criteri di valutazione Anche se le materie Diritto ed Economia sono discipline orali, data l esiguità delle ore a disposizione in rapporto ai contenuti da svolgere, si ricorrerà anche a prove di verifica scritte. Le prove di verifica (scritte e/o orali) saranno almeno due nel trimestre e almeno tre nel pentamestre. Inoltre, si terrà conto dell attenzione, concentrazione e partecipazione durante le lezioni. Si valuteranno: - la conoscenza degli argomenti; - la chiarezza e la precisione concettuale ed espositiva; - la capacità di esemplificazione, di collegamento concettuale e di rielaborazione personale; - l attenzione,la concentrazione e la partecipazione durante le lezioni; - impegno e continuità nello studio. Criteri di valutazione: la corrispondenza tra voti e livelli di conoscenza, abilità e competenze è esposta nel Piano dell Offerta Formativa. Mestre, 13/11/2018 Prof. Osvaldo De Dominicis