Corso di Medicina Tradizionale Cinese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Medicina Tradizionale Cinese"

Transcript

1 Dipartimento di Discipline Medico-Chirurgiche della Comunicazione e del Comportamento Sezione di Clinica Neurologica, Direttore: Prof. Enrico Granieri Corso di Medicina Tradizionale Cinese Facoltà di Medicina Tradizionale Cinese Capital Medical University BEIJING (Pechino) Prof. Cui hai Prof.ssa Ma yun Traduzione e slide in italiano a cura del Dott. Tommaso Rossi 1

2 Tecniche e metodologie dell agopuntura Tecnica dell ago filiforme 毫 针 刺 法 2

3 Tecnica di inserimento dell ago 进 针 法 Nella pratica clinica si usa solitamente la mano destra per inserire l ago, definita infatti mano della puntura. La mano sinistra assiste la destra esercitando pressione nella zona di inserimento, per questo viene detta mano della pressione. Esistono tre tipologie di inserimento: 1. Inserimento con una singola mano: si usa la destra di solito, tenendo l ago tra il pollice e l indice per la piccola impugnatura. Il polpastrello del medio spinge dolcemente la pelle della zona da forare aiutando l inserimento dell ago. L ago penetra velocemente spinto dalla forza di pollice e indice, sostenuto dalla flessione del medio. 2. Inserimento a due mani: esistono quattro metodi. Premere il punto con l unghia del pollice sinistro, tenere l ago con la destra e inserirlo in prossimità dell unghia che preme. Usato per aghi corti. Avvolgere la punta dell ago in un tampone sterile, la destra sorregge l ago dall impugnatura, entrambe le mani inseriscono con forza l ago nella pelle. Usato per aghi lunghi. Pizzicare tra indice e pollice della sinistra il lembo di pelle interessato, inserire l ago con la destra sul rigonfiamento della pelle tenuta tra le dita della sinistra. Usato per inserire l ago in punti delicati per muscoli e pelle. Dilatare con pollice e indice il lembo di pelle interessato, una volta che la pelle è tesa si inserisce l ago con la destra. 3. Inserimento con cannula: l azione della mano sinistra viene svolta da una cannula d inserimento di acciaio inox, vetro o plastica. Questo riduce il dolore di penetrazione. La cannula è lunga circa 0,5 cm meno dell ago e spessa 2 o 3 volte l impugnatura dell ago. 3

4 Angolazione dell ago 针 刺 角 度 Angolo retto: tra la penetrazione e il punto penetrato sussiste un angolo di 90 Angolatura obliqua: angolo di 45 Angolatura piatta: angolo dai 25 ai 15, quasi parallelo alla superficie epidermica. 4

5 Profondità dell ago 针 刺 深 度 La profondità di penetrazione va stimata sulla base di: corporatura: fisico magro superficiale, fisico robusto profondo età: vecchi e giovanissimi superficiale, media età profondo stato di salute: per malattie superficiali, disturbi dello Yang, stati di vuotezza superficiale; per malattie degli organi vitali, disturbi dello Yin, o stati di pienezza profondità disposizione: per shuxue in testa, faccia, petto e alta schiena superficiali; per arti, addome, muscoli e anche profondità Tra profondità e angolazione sussiste una forte connessione, solitamente la profondità di penetrazione è più usata con l angolo retto, mentre angolatura obliqua e piatta prediligono la superficialità. 5

6 Estrazione dell ago 出 针 Con un batuffolo sterile tamponare lievemente il punto in cui è inserito l ago, con la destra ruotare leggermente l ago sul suo asse, dolcemente estrarre l ago dalla pelle trattenendolo tra le dita. Ritamponare il foro per evitare fuoriuscita di sangue. 6

7 Avvertenze 针 刺 的 注 意 事 项 Siccome fisiologia e ambiente esterno sono variabili da non sottovalutare, bisogna prestare attenzione alle seguenti avvertenze: 1. L agopuntura va evitata se il paziente è debole, infiacchito, affamato, teso. O comunque nei soggetti deboli di natura, non va praticata con troppa forza e meglio se il paziente è in posizione prona. 2. Per le donne in stato di gravidanza al di sotto dei 3 mesi, non possono ricevere agopuntura sull addome. Per le gestanti al di sopra dei 3 mesi l agopuntura è controindicata per addome e torace. Durante il ciclo mestruale, le donne non possono praticare agopuntura se non per regolarizzare le mestruazioni. 3. Quando le fontanelle delle ossa craniche non sono ancora chiuse, non si può praticare agopuntura sul cranio dei bambini. 4. Se il paziente è affetto da epistassi frequenti o difficoltà di coagulazione dopo le ferite, è sconsigliata l agopuntura. 5. Se la pelle presenta infezioni, ulcerazioni o cicatrici è inopportuno stimolare i punti shuxue con l ago. 6. È sconsigliato penetrare in profondità con angolo retto nei punti toracici, laterali, nella zona pelvica e sulla schiene, ove dunque risiedono organi vitali. 7. Bisogna essere molto esperti in termini di verso, angolatura e profondità di penetrazione per intervenire sulle zone oculari e cervicali. 8. Nei pazienti affetti da cistiti o timpanismo è bene intervenire con cautela sull addome. 7

8 Complicazioni 针 刺 常 见 并 发 症 的 处 理 和 预 防 Sincope da agopuntura Sintomatologia: nell inserimento o estrazione dell ago, il paziente può avvertire spossatezza, giramenti di testa e stanchezza oculare, può palesarsi pallore del viso, nausea, sudorazione eccessiva, raffreddamento degli arti, calo di pressione. Nei casi più gravi: perdita dei sensi, caduta al suolo, cianosi labiale, incontinenza fecale e urinaria. Trattamento: interrompere l agopuntura estraendo tutti gli aghi, mantenere il paziente prono e parallelo al lettino, evitare ipotermia, dare al paziente acqua calda o acqua zuccherata nei casi più lievi, nei casi più gravi si evita lo svenimento pungendo determinati punti, come il Renzhong, Suliao, Neiguan ecc.. Prevenzione: informare il paziente per aiutarlo psicologicamente a capire le controindicazioni, scegliere una postura comoda, manipolare gli aghi con lentezza e dolcezza, soddisfare i bisogni del paziente (fatica, fame, sete), osservare il paziente durante tutto il trattamento. Blocco dell ago Sintomatologia: l ago inserito è bloccato nel sottoderma o si muove a fatica, provocando malessere o dolore al paziente. È provocato da una rapida contrazione muscolare attorno al foro d entrata nei pazienti più nervosi, o da una rotazione eccessiva dell ago da parte del medico che imprime un movimento innaturale alle fibre muscolari attorno all ago nel sottoderma. Trattamento: massaggiare o distendere leggermente i muscoli attorno al foro oppure toccare e sfregare l ago dall impugnatura per ridurre lo spasmo muscolare. Si possono anche applicare 2 o più aghi attorno all ago bloccato per rimuovere il Qi stagnante e il sangue in modo da alleggerire la tensione muscolare e creare una circolazione adeguata dei fluidi corporei. Prevenzione: evitare brusche rotazioni dell ago e creare distensione psicologica nel paziente più nervoso Piegamento dell ago Sintomatologia: il corpo dell ago risulta piegato o inclinato rispetto all asse, creando stimolazione secondo angolatura e verso diversi da quelli intesi. Si presenta con la difficoltà di inserimento, accompagnamento, rotazione ed estrazione. Trattamento: interrompere la manipolazione, estrarre l ago seguendo la curvatura dell oggetto, rilassare preventivamente i muscoli del paziente se la postura assunta è tesa. Prevenzione: avere molta esperienza, non riporre gli aghi insieme ad oggetti contundenti che potrebbero piegarli, usare una costante forza delle dita per inserire l ago anziché praticare colpetti veloci e discontinui. Ematoma Sintomatologia: dopo l estrazione dell ago, si crea arrossamento, gonfiore, indolenzimento ed emorragia per via di una lesione ai vasi sanguigni superficiali. Trattamento: per ematomi di piccola entità, non si consiglia nessun trattamento; per ematomi più gravi invece si consiglia di alternare una compressa fredda ad una calda, con massaggio successivo per riattivare la circolazione del sangue stagnante. Prevenzione: padroneggiare l anatomia umana, controllare sempre gli aghi, evitare di incidere i vasi, comprimere il foro d uscita con una compressa sterile subito dopo l estrazione dell ago. Pneumotorace Sintomatologia: lesione dell area polmonare e penetrazione di aria all interno del torace. Nei casi più lievi si manifesta con dolore al petto, senso di oppressione al petto, affanno; nei casi più gravi invece può anche portare a cianosi labiale, difficoltà respiratoria, sudorazione eccessiva, cali di pressione ecc.. Trattamento: se l aria penetrata nella cavità toracica è poca e la ferita è già stata chiusa, basta applicare anti-infiammatori e aspettare il riassorbimento spontaneo. Se l aria penetrata è molta e il paziente è prossimo allo shock allora sarà necessario condurlo tempestivamente al pronto soccorso. Prevenzione: evitare penetrazioni profonde ad angolo retto soprattutto su torace e schiena. 8

9 Meridiani e Punti Lista e descrizione 9

10 Canale Taiyin del polmone (mano) Nasce dal Jiao mediano e scende fino all intestino tenue, risale poi attraverso lo stomaco fino al polmone. Il suo percorso passa per il lato del torace, scorre nella parte interna degli arti, termina nel bordo del pollice. Un altro canale secondario diramatosi dal polso, si conclude invece nell indice. Principalmente la stimolazione dei suoi punti agisce su tosse, bronchite, emottisi, laringite e altri disturbi connessi all apparato respiratorio superiore. I punti di intervento sono in tutto 11, di cui 6 i più usati. 10

11 尺 泽 Chǐzé Posizionato nella depressione radiale del tendine del bicipite, a braccio leggermente piegato. Tratta tosse, asma, iperattività bronchiale, mal di gola, febbri lievi, vomito e diarrea, dolori e spasmi agli arti superiori. Intervenire con ago perpendicolare di 0,8 1,2 cun, per evitare fuoriuscita di sangue. 孔 最 Kǒngzuì Posizionato nell avambraccio, sulla linea di unione tra i punti Chize e Taiyuan, circa 7 cun sopra la piega traversa del polso. Tratta tosse, bronchite, asma, epistassi, emottisi, laringite, emorroidi, dolore agli arti superiori. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1,2 cun. 11

12 Canale Yangming dell intestino crasso (mano) Nasce dalla punta dell indice, scorre nello spazio tra il primo e il secondo osso del metacarpo, sale ed entra nella sezione laterale del gomito, da lì sale fino alla giuntura della spalla, scende dalla clavicola all interno del canale polmonare fino all intestino crasso, sua sede. 合 谷 Hégǔ Posizionato sul dorso della mano, tra il primo e il secondo osso metacarpale. Tratta emicrania, mal di denti, congiuntivite, febbre e sudorazione, afonia, emiplegia, foruncolosi, epistassi, sordità, urticaria, malaria. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 曲 池 Qūchí Posizionato, a braccio flesso, sull estremità esterna della piega laterale del gomito. Tratta febbre, emiplegia, urticaria, mal di gola, alta pressione, mal di denti, dissenteria, arrossamento oculare, eczema, dolore e affaticamento delle braccia. Intervenire con ago perpendicolare di 1-1,5 cun. 12

13 手 三 里 Shǒusānlǐ Posizionato tra i punti Yangxi e Quchi, 3 cun al di sotto della piega del gomito. Tratta ascessi dentali, appesantimento e indolenzimento degli arti superiori, timpanismo, dolori diffusi all addome e diarrea. Intervenire con ago perpendicolare di 0,8 1,2 cun, per evitare fuoriuscita di sangue. 肩 髃 Jiānyú A braccio disteso e parallelo al suolo, sul bordo superiore del muscolo deltoide, nella cavità anteriore superiore della spalla. Tratta infiammazioni agli arti superiori, dolore alle spalle, adenite tubercolare (infezione alle ghiandole linfatiche, soprattutto del collo). Intervenire con ago perpendicolare di 0,8 1,5 cun. 13

14 Canale Yangming dello stomaco (piede) Nasce dal naso, contorna le labbra, passa attraverso l arteria facciale, scende passando per il diaframma e si conclude nello stomaco. 地 仓 Dìcāng Quando gli occhi guardano avanti, il punto è verticalmente sotto la pupilla sull angolo della bocca. Tratta strabismo e asimmetria della bocca, tic degli angoli della bocca, lacrimazione, mal di denti, dolore facciale. Intervenire con ago perpendicolare di 0,2 cun, o con ago obliquo di 0,5 1,5 cun. 颊 车 Jiáchē Posizionato a distanza di un dito (medio) disteso verso l alto partendo all angolo inferiore della mandibola. Tratta strabismo e asimmetria della bocca, dolore facciale, mal di denti, gonfiore degli zigomi. Intervenire con ago perpendicolare di 0,3 0,5 cun, o obliquamente con ago di 0,5 0,8 cun. 14

15 下 关 Xiàguān Posizionato sul viso davanti all orecchio, nel punto centrale cavo che si crea tra l arco zigomatico e la mandibola. Tratta trisma, dolori mandibolari e facciali, sordità, mal di denti e ronzii alle orecchie. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1,2 cun. 天 枢 Tiānshū Sull addome, a 2 cun dall ombelico. Tratta dolori all addome, gonfiori addominali, borborigmi, dissenteria, diarrea, stitichezza, ipertermia, ernia, edema, antrace intestinale, squilibri mestruali. Intervenire con ago perpendicolare di 0,8 1,2 cun. 足 三 里 Zúsānlǐ Posizionato sul lato anteriore esterno della gamba, 3 cun sotto al punto Dubi, a circa un dito (Medio) dalla testa della tibia. Tratta gastrite, vomito, gonfiori gastro-addominali, indigestioni, paresi degli arti inferiori, malnutrizione infantile, borborigmo, diarrea, stitichezza, edema, ictus, palpitazioni. Intervenire con ago perpendicolare di 1 2 cun. 15

16 Canale Taiyin della milza (piede) Tratta principalmente malattie di stomaco e intestino, disturbi di natura ginecologica, problemi ai genitali esterni e squilibri dei canali. 三 阴 交 Sānyīnjiāo Situato 3 cun adi sopra del malleolo mediale, sul corso posteriore della sezione interna della tibia. Tratta dolori addominali e borborigmi, diarrea, squilibri mestruali, dismenorrea, prolasso dell utero, infertilità, impotenza, spermatorrea, enuresi, paralisi degli arti inferiori, ernia, insonnia, edema, dermatofitosi. Intervenire con ago perpendicolare di 1 1,5 cun. Non adatto a donne in stato di gravidanza 血 海 Xuèhǎi A ginocchio flesso, 2 cun sopra il bordo mediale superiore della patella, sulla prominenza del quadricipite femorale. Tratta squilibri mestruali, dismenorrea e amenorrea, sanguinamento uterino disfunzionale, eczema, urticaria, prurito, erisipela, perdite urinarie, dolore alla sezione interna degli arti. Intervenire con ago perpendicolare di 1 2 cun. 16

17 Canale Taiyang dell intestino tenue (mano) Tratta principalmente disturbi a testa, collo, orecchie, occhi e gola, così come malattie mentali. 听 宫 Tīnggōng Situato sul volto, anteriormente al trago, posteriormente al condilo mandibolare, in corrispondenza della depressione che si crea quando la bocca è aperta. Tratta sordità, acufeni, mal di denti, epilessia. Intervenire con ago perpendicolare di 1 1,5 cun con paziente a bocca aperta. 17

18 Canale Taiyang della vescica (piede) Tratta principalmente disturbi a testa, collo, orecchie, occhi e gola, malattie mentali e dolori lombari e agli arti. 肺 俞 Fèishū Situato sul dorso, a livello del bordo inferiore del processo spinale della terza vertebra toracica, circa 1,5 cun a lato della linea posteriore mediana. Tratta tosse, asma, ematemesi, raffreddore, febbre pomeridiana, sudori notturni, ostruzione nasale. Intervenire con ago obliquo di 0,5 0,8 cun. 肾 俞 Shènshū Situato a livello del bordo inferiore del processo spinale della seconda vertebra lombare, a 1,5 cun a lato della linea posteriore mediana. Tratta sordità, tinnito, spermatorrea, infertilità, leucorrea, lombalgia, squilibri mestruali, enuresi, edema, tosse, asma. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 18

19 次 髎 Cìliáo Posizionato in prossimità della regione sacrale, internamente e inferiormente rispetto alla spina iliaca postero superiore, nel secondo foro sacrale posteriore. Tratta ernia, mestruazioni irregolari, dismenorrea, spermatorrea, problemi ginecologici, lombalgia, paralisi negli arti inferiori. Intervenire con ago perpendicolare di 1-1,5 cun. 委 中 Wěizhōng Sul punto mediano della piega poplitea, tra i tendini del bicipite femorale e del semitendinoso. Tratta dolori lombari, spasmi ai tendini popliteali, paralisi degli arti inferiori, ictus e coma, vomito e diarrea, difficoltà urinarie, urticaria, erisipela. Intervenire con ago perpendicolare di 1 1,5 cun o intervenire con ago a tre punte per indurre sanguinamento. 19

20 Canale Shaoyin del rene (piede) Tratta principalmente disturbi ginecologici, urogenitali, renali, polmonari. 太 溪 Tàixī Situato sul lato interno del piede, dietro al malleolo mediale, nella depressione tra la punta del malleolo mediale e del tendine calcaneare. Tratta insonnia, amnesie, mal di testa e stati confusionali, mal di gola, laringite, mal di denti, sordità e acufeni, tosse, asma, dolore al petto, emottisi, mestruazioni irregolari, incontinenza, spermatorrea, impotenza, intorpidimento degli arti inferiori, gonfiore delle caviglie. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 20

21 Canale Jueyin del pericardio (mano) Tratta principalmente dolori toracici e addominali. 内 关 Nèiguān Situato sul lato interno dell avambraccio, 2 cun al di sopra della piega trasversa del polso, tra i tendini del palmare lungo e del flessore radiale del carpo. Tratta cardiodinia, palpitazioni, dolore toracico, oppressione al petto, gastrite, reflusso, nausea, singhiozzo, insonnia, epilessia, depressione, vertigini, emiplegia, ictus, emicrania, ipertermia, spasmi muscolari. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 21

22 Canale Shaoyin del tri-jiao (mano) 外 关 Wàiguān Sul lato esterno dell avambraccio, 2 cun sopra la piega trasversa esterna del polso, tra radio e ulna. Tratta ipertermia, dolore al petto, mal di testa e agli zigomi, rossori, dolori e gonfiori agli occhi, sordità e acufeni, dolore a spalle e schiena, dolori e tremolii alle dita. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 肩 髎 Jiānliáo Posizionato sulla spalla, posteriore al punto Jianyu, con braccio disteso, nella depressione posteriore interna del processo acromiale. Tratta dolore alle braccia, appesantimento dei muscoli delle spalle. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 翳 风 Yìfēng Dietro il lobo dell orecchio, nella depressione tra processo mastoideo e l angolo della mandibola. Tratta sordità e acufeni, deviazione di occhi e bocca, mal di denti, trisma, gonfiore della mascella e adenite tubercolare. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 22

23 Canale Shaoyang della cistifellea (piede) 阳 陵 泉 Yánglíngquán Situato nella depressione anteriore inferiore della testa della fibula. Tratta emiplegia, paralisi degli arti inferiori, intorpidimento, gonfiore delle ginocchia, dermatofitosi, dolore intercostale, vomito, amaro in bocca, ittero, convulsioni infantili. Intervenire con ago perpendicolare di 1 1,5 cun. 风 市 Fēngshì Posizionato sulla linea mediana della faccia laterale della coscia, 7 cun sopra la piega poplitea. Tratta emiparesi da ictus, paralisi agli arti inferiori, intorpidimento, prurito sul alto del corpo, dermatofitosi. Intervenire con ago perpendicolare di 1 2 cun. 23

24 环 跳 Huántiào A paziente coricato sul fianco, con l anca e il ginocchio piegati, il punto si trova su 1/3 laterale e 2/3 mediale della linea che congiunge il grande trocantere e lo iato coccigeo-sacrale. Tratta emiparesi e dolore lombare, alle gambe e alla vita. Intervenire con ago perpendicolare di 2 3 cun. 风 池 Fēngchí Sulla nuca, sotto l osso occipitale, parallelo al Fengfu, nella depressione tra la parte superiore dello sternocleidomastoideo e del trapezio. Tratta mal di testa, vertigini, torcicollo, rossori e gonfiore agli occhi, sinusite, epistassi, acufeni, sordità, ictus, paralisi facciale, malaria, ipertermia, raffreddore, gozzo. Pungere usando l ago con punta rivolta verso il basso o verso la punta del naso, intervenire obliquamente con ago di 0,8 1,2 cun. 24

25 太 冲 Tàichōng Canale Jueyin del fegato (piede) Situato nella depressione distale della giuntura del primo e secondo osso metatarsale. Tratta cefalea, vertigini, gonfiore e dolore agli occhi, distorsione della bocca, dolore costale, enuresi, ernia, sanguinamento uterino, squilibri mestruali, epilessia, reflusso, convulsioni infantili, paralisi degli arti inferiori. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 0,8 cun. 25

26 关 元 Guānyuán Canale Ren (Vaso della Concezione) Situato nella linea mediana anteriore, 3 cun sotto l ombelico. Tratta enuresi, frequente urinazione, ritenzione urinaria, diarrea, dolori addominali, spermatorrea, impotenza, ernia, squilibrio mestruale, disturbi ginecologici, deperimento. Intervenire con ago perpendicolare di 1 2 cun. Usare con cautela su donne in stato di gravidanza. 中 脘 Zhōngwǎn Sulla linea mediana anteriore, 4 cun sopra l ombelico, oppure a metà tra l ombelico e l articolazione xifo-sternale. Tratta dolori allo stomaco, vomito, reflusso, pirosi, gonfiore addominale, diarrea, ittero, follia. Intervenire con ago perpendicolare di 1 1,5 cun. 26

27 廉 泉 Liánquán A paziente seduto con testa leggermente reclinata indietro, il punto è esattamente al di sopra del pomo d Adamo, sul punto mediano del bordo superiore dell osso ioide. Tratta dolore e gonfiore della lingua, salivazione lenta, difficoltà di deglutizione, improvvisa afonia. Intervenire con ago obliquo verso la radice della lingua di 0,5 1,2 cun. 27

28 Canale Du (Vaso Governatore) 大 椎 Dàzhuī Situato nella linea mediana posteriore, nella depressione sottostante il processo spinale della settima vertebra cervicale. Tratta ipertermia, malaria, tosse, asma, febbre alta, epilessia, dolore al collo e alla testa, dolore a spalle e schiena, urticaria. Intervenire con ago perpendicolare di 0,5 1 cun. 哑 门 Yǎmén Sulla linea mediana della nuca, a 0,5 cun sopra il punto mediano dell attaccatura posteriore dei capelli. Tratta afonia improvvisa, gonfiore della lingua, episodi maniacali, epilessia, cefalea. Intervenire perpendicolarmente o obliquamente verso il basso 0,5 1 cun in direzione sub-mascellare, chiedere al paziente di sedersi con schiena eretta, con nuca rilassata reclinando il capo in avanti. Evitare di pungere in profondità per prevenire lesioni al midollo. 28

29 百 会 Bǎihuì 7 cun direttamente sopra la linea mediana dell attaccatura posteriore dei capelli. Tratta mal di testa, vertigini, ictus e perdita della parola, episodi maniacali, rettocele, diarrea, prolasso dell utero, amnesie, insonnia. Intervenire con ago piatto di 0,5 0,8 cun. 上 星 Shàngxīng 1 cun direttamente sopra il punto mediano dell attaccatura anteriore dei capelli. Tratta mal di testa, rossori e gonfiore agli occhi, sinusite, epistassi, follia, malaria, ipertermia. Intervenire con ago piatto di 0,5 1 cun.. 29

30 Coppettazione 拔 罐 法 30

31 Coppette a fuoco Si usa l energia termica per immettere aria calda nelle coppette e creare adesione tra oggetto e pelle. Ve ne sono vari tipi: 1. Coppettazione a fiamma viva: infiammare un tampone imbevuto nell alcool per il 95% e farlo girare 3 o 4 volte nella coppetta, poi appoggiare la coppetta sulla pelle velocemente. 2. Coppettazione a lancio di fuoco: inserire il tampone ardente nella coppetta e appoggiarla direttamente sulla pelle. Adatto per le superfici trasversali o oblique, altrimenti si rischia l ustione. 3. Coppettazione a cotone: introdurre un tampone di cotone intriso di alcool nella parete interna della coppetta, dargli fuoco e posizionare sul punto desiderato la coppetta. Si consiglia di non intridere troppo il cotone di alcool per evitare l ustione. 4. Coppettazione con pistone ad aria: per mezzo di un pistone succhiare l aria interna alla coppetta e farla aderire alla pelle. Tutte le metodologie sopraelencate vanno effettuate per una durata di minuti 31

32 Tecniche di Coppettazione Permanenza delle coppette: lasciare la coppetta attaccata alla pelle per minuti. Tecnica usata per molti disturbi con coppette singole e non. Movimento delle coppette: cospargere di olio o vaselina la parte interessata (schiena, torace ecc ), attaccare alla pelle le coppette, muoverle in varie direzioni e rimuoverle quando la pelle si arrossa. Scintillio di coppette: attaccare e staccare dalla pelle le coppette finché la zona interessata non si arrossa. Usato per pazienti che non riescono a sopportare un trattamento di 15 minuti (bambini) o per trattamenti in faccia. Trattenimento dell ago e permanenza delle coppette: combinazione con l agopuntura. Sovrapporre la coppetta ad un area in cui già sono inseriti vari aghi. Rimuovere il tutto dopo circa 5 minuti. Puntura a sangue e coppettazione: disinfettare l area, pungere l area con un punzone a tre punte per creare una lieve emorragia, attaccare la coppetta per circa 15 minuti. Indicato per mastiti e distorsioni. 32

33 Rimozione delle coppette La coppetta aderente alla pelle va rimossa tenendola con la mano sinistra e premendo contemporaneamente le pelle attorno al bordo con indice o pollice della mano destra per favorire l ingresso dell aria. Non rimuovere mai con forza. 33

34 Precauzioni 1. Scegliere sempre posizioni adatte all applicazione delle coppette, con muscolatura spessa. Evitare zone coperte di pelo e capelli, zone mobili, o con prominenze e depressioni superficiali. 2. Selezionare le coppette sulla base delle dimensioni dell area da trattare. L operazione deve avvenire abbastanza rapidamente in modo da consentire l adesione e l assorbimento dell aria. 3. Usare cura per evitare ustioni della pelle. Se conseguentemente a scottatura, sulla pelle insorgono bolle, non occorre trattarle, basta solo coprirle con garze sterili per evitare infezioni. Se le bolle sono di grosse dimensioni, bucarle con ago sterilizzato e usare garze sterilizzate per coprire. 4. È imprudente distribuire le coppette ove la pelle ha avuto reazioni allergiche, si ulcera o si gonfia. 34

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale.

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015 L AUTOMASSAGGIO PER LA GESTIONE DELLO STRESS Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. L'automassaggio potrebbe

Dettagli

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Anamnesi Paziente: Legenda No Occasionale Farmaci Mai Più di una volta al mese Più di una volta alla settimana Tutti i

Dettagli

Jian Shen fa. del Maestro YUAN ZUMOU INTRODUZIONE

Jian Shen fa. del Maestro YUAN ZUMOU INTRODUZIONE METODO PER LA SALUTE ED IL BENESSERE Jian Shen fa del Maestro YUAN ZUMOU INTRODUZIONE Questo metodo, ispirato da An Chiao (auto-massaggio), da Tu Na (respirazione profonda) e dal Dao Yin (consapevolezza

Dettagli

Trattamento dei sessantasei punti

Trattamento dei sessantasei punti AMSA - Associazione Medica per lo Studio dell Agopuntura Le traduzioni di Luigi De Franco Trattamento dei sessantasei punti Autore Luigi De Franco Dottore in lingua e filosofia cinese c 2006 Luigi De Franco

Dettagli

La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce

La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce 4. Esercizi raccomandati La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce una indicazione ed un invito ad adottare un vero e proprio stile di vita sano, per tutelare l integrità e conservare

Dettagli

Il metodo McKenzie Alessandro Aina e sull esecuzione di esercizi appropriati diagnosi e trattamento Che cos è il metodo McKenzie

Il metodo McKenzie Alessandro Aina  e sull esecuzione di esercizi appropriati diagnosi e trattamento Che cos è il metodo McKenzie Il metodo McKenzie Alessandro Aina fisioterapista, dip MDT, docente McKenzie Studio v. Spontini 3, Milano, via Ripalta 6A San Donato Mil.se, tel 02 29527326 Si basa essenzialmente sul mantenimento di posizioni

Dettagli

PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA

PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA FIPCF FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA E CULTURA FISICA PROGRAMMA BASE PER ALLENAMENTO SALA ISOTONICA PETTORALI PANCA PIANA APERTURE PANCA 30 SPALLE LENTO AVANTI ALZATE LATERALI ALZATE 90 GAMBE SQUAT AFFONDI

Dettagli

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE Allegato 2 SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA E DELLO SPORT ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE IN CASO DI COSA FARE COSA NON FARE Indossare i guanti monouso Lavare la ferita con acqua

Dettagli

Definizioni. Per trauma si intende una lesione fisica di natura violenta che si manifesta in maniera più o meno improvvisa.

Definizioni. Per trauma si intende una lesione fisica di natura violenta che si manifesta in maniera più o meno improvvisa. Traumatologia Definizioni Per trauma si intende una lesione fisica di natura violenta che si manifesta in maniera più o meno improvvisa. Ossa Fratture Articolazioni Distorsioni, lussazioni Legamenti Infiammazioni

Dettagli

TRAUMA approccio e trattamento. EPIDEMIOLOGIA e PREVENZIONE

TRAUMA approccio e trattamento. EPIDEMIOLOGIA e PREVENZIONE TRAUMA approccio e trattamento EPIDEMIOLOGIA e PREVENZIONE Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI OBIETTIVI - Cos è il TRAUMA - TRAUMA SPINALE - TRAUMA CRANICO - TRAUMA al TORACE - TRAUMA all ADDOME -

Dettagli

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico La al ESERCIZI PRATICI ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico L attività fisica è fondamentale per sentirsi bene e per mantenersi in forma. Eseguire degli esercizi di ginnastica dolce, nel postintervento,

Dettagli

Shiatsu e riflessologia plantarelezioni DI MEDICINA TRADIZIONALE CINESE

Shiatsu e riflessologia plantarelezioni DI MEDICINA TRADIZIONALE CINESE 1 Shiatsu e riflessologia plantarelezioni DI MEDICINA TRADIZIONALE CINESE Cenni Il massaggio del piede è di antica origine, approssimativamente si può far risalire a circa 5.000 anni fa. Era utilizzato

Dettagli

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali ESERCIZI FISICI Sono utili da eseguire prima o dopo la pratica sul pianoforte, per sciogliere, allungare e rinforzare le parti coinvolte nell azione pianistica. Devono essere affrontati con ritmo cadenzato

Dettagli

IL MASSAGGIO. www.fisiokinesiterapia.biz

IL MASSAGGIO. www.fisiokinesiterapia.biz IL MASSAGGIO www.fisiokinesiterapia.biz STORIA Cina e India 1800 a. C. nei testi riguardanti i Ching e la medicina Ayurvedica Trattati medici egizi e persiani In grecia e poi a Roma, utilizzato in ambito

Dettagli

MASSAGGIO CONNETTIVALE

MASSAGGIO CONNETTIVALE MASSAGGIO CONNETTIVALE ESECUZIONE MANUALE Per effettuare la trazione del connettivo si appoggiano sulla cute il polpastrello del dito medio e dell anulare o del medio e dell indice prima a piatto, poi

Dettagli

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro Introduzione Che si lavori seduti o in piedi, la mancanza di movimento legata a una postura statica prolungata può a lungo andare

Dettagli

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167 Stimola la riparazione dei tessuti Magnetoterapia BF 167 Illustrazioni esplicative per famiglie che intendono utilizzare trattamenti con Magnetoterapia BF 167: Illustrazione Descrizione Diffusori Frequenza

Dettagli

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE Struttura Semplice Dipartimentale Rieducazione Funzionale Ospedale Albenga/Territorio Albenganese Responsabile Dssa. Anna Maria Amato 2

Dettagli

TRAUMA TORACICO, ADDOMINALE E DI BACINO

TRAUMA TORACICO, ADDOMINALE E DI BACINO TRAUMA TORACICO, ADDOMINALE E DI BACINO IL TRAUMA TORACICO Il 25% dei decessi successivi a trauma derivano da un trauma toracico. Questo, infatti, interessando la parete toracica, può coinvolgere tutti

Dettagli

Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA EMORRAGIE - FERITE OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscere le emorragie e saperle trattare Conoscere le ferite e saperle trattare Il meccanismo della

Dettagli

LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!!

LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!! LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!! Tutte le vene sistemiche (ad eccezione delle VENE CARDIACHE che drenano il loro sangue nel SENO CORONARIO)

Dettagli

servizio di Emidia Melideo, con la consulenza di Matteo Maniero, personal trainer

servizio di Emidia Melideo, con la consulenza di Matteo Maniero, personal trainer Più tonica e soda Hai sempre guardato con sospetto i classici pesini, pensando che non facessero per te? Dai un occhiata a queste foto e scoprirai tanti esercizi semplici in grado di scolpirti dalla testa

Dettagli

TRAUMA TORACICO TRAUMA ADDOMINALE TRAUMA AL BACINO

TRAUMA TORACICO TRAUMA ADDOMINALE TRAUMA AL BACINO SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI TRAUMA TORACICO TRAUMA ADDOMINALE TRAUMA AL BACINO pag. 1 ATTENZIONE Questo manuale deve essere associato ad uno specifico

Dettagli

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento Malattia di Behçet Cosa il paziente deve conoscere Sintomi,, Cause e Trattamento Che cosa è la Malattia di Behçet I sintomi di questa malattia sono stati descritti per la prima volta nel 500 prima di Cristo

Dettagli

Manuale di riabilitazione cardiologica

Manuale di riabilitazione cardiologica CARDIOLOGIA Manuale di riabilitazione cardiologica Divisione di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE S.p.A. Divisione di Riabilitazione Cardiologica Manuale di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE

Dettagli

Le fasi del massaggio ed effetti terapeutici

Le fasi del massaggio ed effetti terapeutici Stefania Pellecchia Le Origini L ayurveda è l antichissima medicina della tradizione indiana. La sua origine è descritta nei Veda, i testi ricchi di sapienza più antichi al mondo. Questa medicina olistica

Dettagli

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2 DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 24 APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro umano, formato da circa 206 ossa (circa il 20% del nostro peso corporeo),

Dettagli

RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli

RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli 1 a Fase - Istruzioni generali Tutti gli esercizi devono essere effettuati lentamente e sotto controllo del movimento.

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE Opera Ferite ed emorragie LA PELLE Funzioni delle pelle: - Rivestimento e protezione - Termoregolatrice (attraverso il sudore) - Depuratrice (eliminaz Sali, sost dannose - Reazione ai raggi solari (melanina)

Dettagli

I suoni curativi Taoisti

I suoni curativi Taoisti I suoni curativi Taoisti Questi suoni furono scoperti migliaia di anni fa dai maestri Taoisti e riproducono l esatta vibrazione per mantenere gli organi in condizioni ottimali (funzionali, emotive ed energetiche).

Dettagli

ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE

ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE ESERCIZI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA MOBILITÀ ARTICOLARE E PER L ALLUNGAMENTO MUSCOLARE ARTICOLAZIONI DELLA CAVIGLIA Flessioni del piede da stazione eretta con la punta su un rialzo o contro una parete

Dettagli

Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani.

Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani. Dottor Giuseppe Internullo Specialista in Ortopedia e Traumatologia Specialista in Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ortopedica Università di Modena. Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani.

Dettagli

Esercizi per la fatigue

Esercizi per la fatigue Esercizi per la fatigue È stato dimostrato che, praticando una costante e adeguata attività fisica, la sensazione di fatigue provata dal paziente si riduce notevolmente e che di conseguenza si ottiene

Dettagli

CPR Rianimazione cardiopolmonare

CPR Rianimazione cardiopolmonare Tema 04 CPR Rianimazione cardiopolmonare Articolo n. 1402 Csocc Tema 04 Sequenza 01 Pagina 01 Versione 200610i Schema ABCD Respirazione artificiale Situazione di partenza/posizione del paziente Se al punto

Dettagli

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili 2 Ad oggi il carcinoma alla mammella è il tumore più frequente nelle donne. Il trattamento si avvale di varie strategie, chirurgiche e mediche e

Dettagli

L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO

L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO Femme à l ombrelle di C. Monet Opuscolo a cura di: Ft. Laura Airoldi Ft. Antonella Manna Fisioterapia U.O. Riabilitazione Specialistica

Dettagli

Ricerca dei segni dello stress

Ricerca dei segni dello stress 5 Ricerca dei segni dello stress Prima di iniziare il massaggio vero e proprio, specialmente quando massaggiate una persona per la prima volta, accertate il livello dello stress attraverso la ricerca dei

Dettagli

A cura di Marcello Ghizzo

A cura di Marcello Ghizzo IL PRIMO SOCCORSO A NOI E AGLI ALTRI A cura di Marcello Ghizzo Per cominciare Il rischio che tu o i tuoi compagni possiate restare vittime di incidenti durante la pratica sportiva, il gioco, a scuola o

Dettagli

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I Metodica di applicazione del collare cervicale (tipo Nec-loc) Indicazioni: Il collare cervicale è un dispositivo semirigido in grado di ridurre notevolmente i movimenti

Dettagli

I vizi del portamento e le posture corrette

I vizi del portamento e le posture corrette I vizi del portamento e le posture corrette Scienze Motorie Prof.ssa Marta Pippo I vizi del portamento 3 gradi di gravita : ATTEGGIAMENTO VIZIATO (nessuna alterazione osteo muscolare) PARAMORFISMO (alterazione

Dettagli

Tumori del cervello localizzazione dimensioni lobo frontale lobo parietale lobo occipitale lobo temporale

Tumori del cervello localizzazione dimensioni lobo frontale lobo parietale lobo occipitale lobo temporale TUMORI E SINTOMI A cura di Dott.ssa Vita Leonardi dirigente medico presso la U.O. di oncologia medica dell AORNAS Civico di Palermo Direttore: Dott. Biagio Agostara Tumori del cervello Le manifestazioni

Dettagli

Curare il mal di schiena. Nicola Magnavita

Curare il mal di schiena. Nicola Magnavita Curare il mal di schiena Nicola Magnavita Lombalgia acuta Vivo dolore alla schiena, che insorge all improvviso dopo un movimento particolare o uno sforzo ( colpo della strega ) Colpisce il 10-15% della

Dettagli

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco.

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco. I cinque elementi La teoria dello Yin e dello Yang da sola non bastava a spiegare la complessità dell approccio teorico e pratico alla MTC. Occorreva, sempre da un punto di vista analogico, un sistema

Dettagli

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA COSA SONO, COME SI RICONOSCONO, COME SI OPERA Patologia Ischemica (Infarto) Cuore (infarto) Cervello (Ictus) Scompenso Cardiaco Difficoltà Respiratorie Shock Che cosa sono,

Dettagli

EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA

EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA EFFICACIA DI STRATEGIE DI INTERVENTO BASATE SULL ATTIVITA MOTORIA IN SOGGETTI AFFETTI DA MAL DI SCHIENA PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA N esercizio Descrizione esercizio obbligatorio

Dettagli

AL PAZIENTE LARINGECTOMIZZATO

AL PAZIENTE LARINGECTOMIZZATO APPROCCIO FISIOTERAPICO AL PAZIENTE LARINGECTOMIZZATO RIEDUCAZIONE MOTORIA RIEDUCAZIONE RESPIRATORIA Il trattamento riabilitativo motorio e respiratorio va iniziato precocemente a distanza di pochi giorni

Dettagli

Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura

Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura Guida pratica alla ricerca dei punti di agopuntura videocorso in dvd Giuliana Giussani VIDEOCORSI DI NATUROPATIA GUIDA PRATICA ALLA RICERCA DEI PUNTI DI AGOPUNTURA Giuliana Giussani edizioni Copyright

Dettagli

RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE OPERATO NEL DISTRETTO CERVICO-FACCIALE. Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro-Genova

RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE OPERATO NEL DISTRETTO CERVICO-FACCIALE. Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro-Genova 1 RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE OPERATO NEL DISTRETTO CERVICO-FACCIALE Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro-Genova 2 Le informazioni trovate in questo opuscolo non sostituiscono il colloquio col

Dettagli

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme OBIETTIVI: Anatomia del cuore Fisiologia del cuore Patologie dell apparato cardiaco Sangue e vasi sanguigni Come funziona la circolazione del sangue

Dettagli

ESERCIZI PER I GLUTEI

ESERCIZI PER I GLUTEI ESERCIZI PER I GLUTEI BREVE ANATOMIA DEI GLUTEI La regione glutea è rappresentata dal grande gluteo, dal medio gluteo e dal piccolo gluteo, con funzione di abdurre il femore. Il grande gluteo, assieme

Dettagli

Centro Yoga Matsyendra

Centro Yoga Matsyendra SEMINARIO 13 MARZO 2011 YOGA PER LA SALUTE DELLA SCHIENA A cura di Margherita Buniva PREMESSA La salute della schiena dipende in buona parte dalla salute della colonna vertebrale. In assenza di patologie

Dettagli

Allegato 2. Breviario dei punti trattati nei casi presentati. Stomaco 36 Zu San Li

Allegato 2. Breviario dei punti trattati nei casi presentati. Stomaco 36 Zu San Li Allegato 2 Breviario dei punti trattati nei casi presentati Stomaco 36 Zu San Li Collocato a 3 Cun sotto il bordo inferiore della rotula, all'esterno del tubercolo tibiale, possiede numerose azioni e indicazioni:

Dettagli

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA

PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA PROGRAMMA DI ATTIVITA FISICA ADATTATA PER LA PALESTRA N esercizio Descrizione esercizio obbligatorio 1 Camminata sul posto o in circolo o movimento analogo per la bassa funzione 2 Camminata sul posto o

Dettagli

PAPIRO CLINICO NOME E COGNOME. INDIRIZZO.

PAPIRO CLINICO NOME E COGNOME. INDIRIZZO. Avesani Dr. Federico Dottore in odontoiatria e protesi dentaria C.F: VSN FRC 72S09 L781V P.IVA : 02924520238 Via Albere n. 80/C - 37138 - Verona Tel-Fax.: 045-8104220 E-mail : studioavesani@email.it PAPIRO

Dettagli

Obiettivi. Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche. Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico

Obiettivi. Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche. Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico CAPITOLO 6 Obiettivi Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico Assistere il neonato Assistere la donna con complicanze da parto

Dettagli

LA FASCIA LATA, LA FASCIA CRURALE, LE VENE SUPERFICIALI ED I NERVI CUTANEI. www.slidetube.it

LA FASCIA LATA, LA FASCIA CRURALE, LE VENE SUPERFICIALI ED I NERVI CUTANEI. www.slidetube.it LA FASCIA LATA, LA FASCIA CRURALE, LE VENE SUPERFICIALI ED I NERVI CUTANEI LA VENA GRANDE SAFENA LA VENA PICCOLA SAFENA LE VENE SUPERFICIALI, PERFORANTI E PROFONDE HANNO VALVOLE; SE LE VALVOLE NON SONO

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale A cura di Andrea Franci FRATTURE VERTEBRALI Il paziente traumatizzato deve essere sempre considerato come portatore di una lesione vertebrale

Dettagli

LE APPLICAZIONI DI PAINMASTER

LE APPLICAZIONI DI PAINMASTER LE APPLICAZIONI DI PAINMASTER Il cerotto Painmaster MCT si presta a numerosi utilizzi in diversi distretti del corpo, garantendo risultati ottimali e in piena sicurezza. Sfrutta la terapia alle micro correnti,

Dettagli

Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni

Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni Associazione Italiana Arbitri - AIA Settore Tecnico: Modulo Preparazione Atletica Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni AIA CAN-D Stagione Agonistica 2010-2011 Prevenzione Infortuni Introduzione

Dettagli

TRAUMI. Per trauma si intende l'azione di un agente fisico/chimico capace di determinare un danno all'integrità somato-psichica della persona

TRAUMI. Per trauma si intende l'azione di un agente fisico/chimico capace di determinare un danno all'integrità somato-psichica della persona TRAUMI Per trauma si intende l'azione di un agente fisico/chimico capace di determinare un danno all'integrità somato-psichica della persona IL TRAUMA! È la prima causa di morte nella popolazione da 1

Dettagli

Salute e piccoli traumi. a cura della prof. PATRIZIA BIANCHINI CORSO DI AGGIORNAMENTO DI EDUCAZIONE MOTORIA

Salute e piccoli traumi. a cura della prof. PATRIZIA BIANCHINI CORSO DI AGGIORNAMENTO DI EDUCAZIONE MOTORIA Salute e piccoli traumi a cura della prof. PATRIZIA BIANCHINI CORSO DI AGGIORNAMENTO DI EDUCAZIONE MOTORIA 2. LA SALUTE E I PICCOLI TRAUMI Spesso vi sarà capitato di sentir dire ho avuto uno strappo! oppure

Dettagli

Tecnica di scansione in ecografia e punti di repere ecografici

Tecnica di scansione in ecografia e punti di repere ecografici 4 e punti di repere ecografici Federica Rossi PREPARAZIONE DEL PAZIENTE Per facilitare l esame ecografico dell addome vanno presi i seguenti accorgimenti. Digiuno Antimeteorici Acqua Contenuto fecale nel

Dettagli

Qigong e miopia. Palermo, c/o L'Espace, 8-9 set 2012 OCCHIO E MTC

Qigong e miopia. Palermo, c/o L'Espace, 8-9 set 2012 OCCHIO E MTC Qigong e miopia Palermo, c/o L'Espace, 8-9 set 2012 OCCHIO E MTC L'occhio è nutrito dal Sangue e dallo yin del Fegato e dallo yin di Rene. Questa frase della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) ha un doppio

Dettagli

Le principali cause del mal di schiena: 1. Postura scorretta quando si è seduti, al lavoro, in casa o in automobile.

Le principali cause del mal di schiena: 1. Postura scorretta quando si è seduti, al lavoro, in casa o in automobile. ESERCIZI PER LA SCHIENA La maggior parte delle persone che viene nel nostro centro soffre di dolori alla schiena. Vi consigliamo di leggere attentamente questo opuscolo e di attenervi il più possibile

Dettagli

Lezione 07. Traumi dell Apparato Tegumentario

Lezione 07. Traumi dell Apparato Tegumentario Lezione 07 Traumi dell Apparato Tegumentario La Cute Ferite Cosa è? Interruzione della continuità della cute Classificazione Taglio Punta Lacero Contusa Avulsione cutanea Complicanze: Gravità: Lesioni

Dettagli

GINNASTICA PER IL MAL DI SCHIENA

GINNASTICA PER IL MAL DI SCHIENA GINNASTICA PER IL MAL DI SCHIENA Introduzione: Per limitare i danni provocati alla colonna vertebrale durante l'attività sportiva e garantire una postura corretta nello sviluppo della stessa, è necessario

Dettagli

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA Servizio di Recupero e Rieducazione Funzionale Tel. 030 3709750-Fax 030 3709403 COSCERE LA PROPRIA SCHIENA Come è fatta? È costituita da 24 ossa chiamate vertebre. La colonna vertebrale è suddivisa in

Dettagli

Riabilitazione motoria dopo intervento di dissezione latero-cervicale

Riabilitazione motoria dopo intervento di dissezione latero-cervicale Riabilitazione motoria dopo intervento di dissezione latero-cervicale Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio le terapie

Dettagli

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB)

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB) Università degli Studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali U.M.A.B. (Unione Medici Agopuntori Bresciani) Agopuntura e Tecniche correlate I Fondamenti

Dettagli

Comitato Locale Catania Hinterland

Comitato Locale Catania Hinterland Comitato Locale Catania Hinterland LEZIONE N 6 Apparato respiratorio Turbe del respiro Apparato cardiocircolatorio Turbe del sistema cardiocircolatorio LA CELLULA nucleo ribosomi citoplasma mitocondrio

Dettagli

dott. Massimiliano Molfetta

dott. Massimiliano Molfetta dott. Massimiliano Molfetta Telefono amb. 0436890344 Cellulare 330537056 molfettamassimiliano@gmail.com medico chirurgo specialista in chirurgia generale via Annibale De Lotto 34/a San Vito di Cadore esercizi

Dettagli

Definire le tecniche di movimento del corpo; Sollevamento di sicurezza di lettini e barelle; Spostamento dei pazienti, usando la tecnica più idonea.

Definire le tecniche di movimento del corpo; Sollevamento di sicurezza di lettini e barelle; Spostamento dei pazienti, usando la tecnica più idonea. LA MOBILITAZIONE E TRASPORTO PAZIENTI Formatore Istruttore V.d.S. Infermiere Guastella G. Obiettivi Cosa significa muoversi, mobilizzarsi; Definire le tecniche di movimento del corpo; Sollevamento di sicurezza

Dettagli

PROTOCOLLO DI PREVENZIONE DELLE LESIONI DA DECUBITO

PROTOCOLLO DI PREVENZIONE DELLE LESIONI DA DECUBITO PROTOCOLLO DI PREVENZIONE DELLE LESIONI DA DECUBITO IVANO RODOLFI 1 Introduzione Questo documento ha lo scopo di uniformare e definire linee comuni di approccio e prevenzione delle lesioni da decubito

Dettagli

Disordini del sistema gastroenterico

Disordini del sistema gastroenterico Capitolo 10 Disordini del sistema gastroenterico Milza e stomaco sono fondamentali nel processo di digestione. Localizzati nel jiao medio, 1 costituiscono la «radice del qi del Cielo posteriore»: lo stomaco

Dettagli

DIABETE E CURA DEI PIEDI

DIABETE E CURA DEI PIEDI DIABETE E CURA DEI PIEDI Un aspetto fondamentale del controllo del diabete è la cura appropriata dei piedi. È possibile ridurre o prevenire complicazioni gravi con una buona igiene del piede. Il vostro

Dettagli

Manuale di. Anatomia. per lo stretching. A cura di Ken Ashwell

Manuale di. Anatomia. per lo stretching. A cura di Ken Ashwell Manuale di Anatomia per lo stretching A cura di Ken Ashwell 6 7 Sommario Prefazione 8 Come è organizzato questo libro 10 Anatomia generale 12 Regioni del corpo umano 14 Sistema muscolare 16 Sistema scheletrico

Dettagli

La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene senza complicanze

La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene senza complicanze Corso per Operatori Servizio Emergenza Sanitaria della CROCE ROSSA ITALIANA IL PARTO D URGENZA UN PROCESSO NATURALE La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene

Dettagli

Il massaggio TUINA (massaggio tradizionale cinese)

Il massaggio TUINA (massaggio tradizionale cinese) Il massaggio TUINA (massaggio tradizionale cinese) di Giorgio Traversa Diplomato nel 1994 in «Advanced Program of Ohashiatsu» presso The Ohashi Institute Diplomato nel 1995 in Massaggio Tradizionale Cinese

Dettagli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE È UNA TECNICA DI INTERVENTO MANUALE CHE AGISCE ATTRAVERSO I PIEDI E CONSENTE ALLA PERSONA DI RITROVARE L EQUILIBRIOL PSICO-FISICO

Dettagli

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA

CONOSCERE LA PROPRIA SCHIENA Servizio di Recupero e Rieducazione Funzionale Tel. 030 3709750-Fax 030 3709403 COSCERE LA PROPRIA SCHIENA Come è fatta? È costituita da 24 ossa chiamate vertebre. La colonna vertebrale è suddivisa in

Dettagli

Patologia da incendio

Patologia da incendio USTIONI FUMI TOSSICI TRAUMI Patologia da incendio la vittima di un incendio può essere intossicata senza essere ustionata, al contrario ustioni gravi sono sempre concomitanti con una intossicazione da

Dettagli

ESERCIZI DOPO ARTROSCOPIA DEL GINOCCHIO Prof. Valerio Sansone Clinica Ortopedica dell Università di Milano Istituto Ortopedico Galeazzi

ESERCIZI DOPO ARTROSCOPIA DEL GINOCCHIO Prof. Valerio Sansone Clinica Ortopedica dell Università di Milano Istituto Ortopedico Galeazzi ESERCIZI DOPO ARTROSCOPIA DEL GINOCCHIO Prof. Valerio Sansone Clinica Ortopedica dell Università di Milano Istituto Ortopedico Galeazzi Esercizi iniziali Contrazioni dei muscoli flessori del ginocchio

Dettagli

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO CORPO UMANO CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO FACCIA ARTI SUPERIORI ARTI INFERIORI TORACE ADDOME AVAMBRACCIO BRACCIO MANO COSCIA GAMBA PIEDE EPIDERMIDE Strato corneo Strato germinativo Ghiandole sebacee

Dettagli

ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI

ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI (NON TRAUMATICA) PATOLOGIE METABOLICHE URGENZE OSTETRICO-GINECOLOGICHE

Dettagli

NIENTE PANICO COSA FARE E COSA NON FARE DURANTE LE EMERGENZE CROCE BIANCA MILANO

NIENTE PANICO COSA FARE E COSA NON FARE DURANTE LE EMERGENZE CROCE BIANCA MILANO NIENTE PANICO COSA FARE E COSA NON FARE DURANTE LE EMERGENZE CROCE BIANCA MILANO Per compiere grandi passi, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare. Non solo pianificare, ma anche Credere! (Anatole

Dettagli

Esercizio 8) Posizione supina. Braccia distese lungo i fianchi e gambe semiflesse. Sollevare il bacino e mantenere alcuni secondi.

Esercizio 8) Posizione supina. Braccia distese lungo i fianchi e gambe semiflesse. Sollevare il bacino e mantenere alcuni secondi. Dr.Italo Paolini, Medico di medicina generale, Z.T.13 AP, ASUR Marche, Via Salaria 15-63043 Arquata del tronto (AP) Tel.0736809408E-mail: italopaolini@gmail.com TERAPIA DEL DOLORE Ti propongo una serie

Dettagli

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore iquaderni della iriabilitazione manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore Struttura Complessa di Cure Palliative (Terapia del Dolore - Riabilitazione) Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

Meglio informati sul mal di schiena

Meglio informati sul mal di schiena Meglio informati sul mal di schiena 11309-270801 www.mepha.ch Quelli con l arcobaleno Quelli con l arcobaleno Armonia alterata Quando i tendini, i legamenti, i muscoli e le articolazioni cessano di funzionare

Dettagli

Università degli Studi di Sassari Clinica Ortopedica

Università degli Studi di Sassari Clinica Ortopedica Università degli Studi di Sassari Clinica Ortopedica 33-34 vertebre 7 cervicali 12 dorsali 5 lombari 5 sacrali 4/5 coccigee Corpo: di forma cilindrica Archi vertebrali : circoscrivono il foro vertebrale,

Dettagli

POSTURE E MOVIMENTI DEL CORPO CHE CAUSANO DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI Testo e disegni di Stelvio Beraldo

POSTURE E MOVIMENTI DEL CORPO CHE CAUSANO DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI Testo e disegni di Stelvio Beraldo POSTURE E MOVIMENTI DEL CORPO CHE CAUSANO DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI Testo e disegni di Stelvio Beraldo La colonna vertebrale presenta delle curvature fisiologiche a livello cervicale, dorsale e lombare

Dettagli

RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIDEOTERMINALI

RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIDEOTERMINALI RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIDEOTERMINALI I principali fattori di rischio vanno ricercati in : una scarsa conoscenza ed applicazione dei principi ergonomici; una mancanza di informazione e di consapevolezza

Dettagli

MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO

MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO MESOCICLO ARBITRI PERIODO AGONISTICO (Modulo) 10' Corsa (Borg 2-3) Inserendo anche corsa laterale 5' Stretching Dinamico 5' Andature (Skip, Corsa, Calciata, Scivolamenti laterali ecc. 3x10m) 3x Allungo

Dettagli

IL PARTO D URGENZA IL PARTO UN PROCESSO NATURALE

IL PARTO D URGENZA IL PARTO UN PROCESSO NATURALE D URGENZA UN PROCESSO NATURALE La nascita di un bambino, il parto, è un processo fisiologico che normalmente avviene senza complicanze OBIETTIVO DEL SOCCORRITORE Valutazione dell imminenza del parto Assistenza

Dettagli

CORSO MB GENOVA 2012 PROF. PIERPAOLO VARALDO

CORSO MB GENOVA 2012 PROF. PIERPAOLO VARALDO Assumere comportamenti adeguati per la prevenzione degli infortuni e la sicurezza ogni qualvolta si elabora un gioco e si utilizzano qualsivoglia tipo di attrezzi L adeguatezza delle proposte fatte è un

Dettagli

TRAUMATOLOGIA E PRIMO SOCCORSO

TRAUMATOLOGIA E PRIMO SOCCORSO TRAUMATOLOGIA E PRIMO SOCCORSO OBIETTIVI: - CONOSCERE LE FONDAMENATLI NORME DI PRIMO SOCCORSO - CONOSCERE I PRINCIPALI TRAUMI CHE POSSONO CAPITARE DURANTE L ATTIVITA SPORTIVA Come cittadino ognuno deve

Dettagli

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching Consigli generali Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching muscolare. Quando l hai eseguito quanto più comodamente possibile, rimani così per 5-10 secondi e poi

Dettagli

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche In questa unità didattica verranno appresi alcuni consigli e alcune tecniche per lavare i soggetti disabili e gli aiuti tecnici disponibili per eseguire

Dettagli

Corso per tecnici di pesistica Valutazioni funzionale

Corso per tecnici di pesistica Valutazioni funzionale Corso per tecnici di pesistica Valutazioni funzionale Senza un attenta analisi posturale, non possiamo inoltrarci in una valutazione funzionale (squat test, one legged test, etc.) A cura di Ferdinando

Dettagli