Opuscolo informativo concernente ladimissione di pazienti sottoposti a trapianto Reparto d isolamento di Basilea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Opuscolo informativo concernente ladimissione di pazienti sottoposti a trapianto Reparto d isolamento di Basilea"

Transcript

1 Opuscolo informativo concernente ladimissione di pazienti sottoposti a trapianto Reparto d isolamento di Basilea Questo opuscolo sulla dimissione offre ai pazienti e ai loro famigliari le informazioni più importanti sulle prime settimane dopo la terapia e il trattamento. Contiene risposte alle domande che vengono poste di frequente dopo la dimissione.

2 Struttura dell opuscolo Le informazioni più importanti sono riassunte sempre in un riquadro. In tal modo si può avere una rapida visione d insieme del tema trattato. Sotto ogni riquadro si trova una corrispondente descrizione esaustiva. L indice relativo ai diversi temi si trova nella terza pagina di questo opuscolo. In caso di domande o dubbi, rivolgetevi al personale dell équipe di trattamento. Medico di turno poi farsi mettere in contatto Ambulatorio per la sostituzione di cellule Équipe di cura del reparto d isolamento Équipe di cura Équipe di cura Contattare immediatamente il reparto in caso di febbre (temperatura auricolare di 38,5 C o temperatura as cellare di 38,0 C), diarrea, emorragie o alterazioni acute de lle condizioni di salute. (In questo opuscolo i termini infermiere, medico o paziente sono usati in forma maschile esclusivamente al fine di garantire una maggiore leggibilità del testo). 1

3 Numeri di telefono e indirizzi importanti Ospedale Universitario di Basilea (OUB) Petersgraben Basilea Centralino: Ambulatorio per la sostituzione di cellule (ZEA) 5 piano, Policlinico Orari: lun. ven , sab. e dom. su appuntamento Reparto d isolamento, Clinica Medica 5 piano, Policlinico oppure FAX: Reparto d oncologia, Clinica Medica 8 piano, Policlinico FAX: Orari: lun. - ven , e su appuntamento Assistente sociale, Medicina Psicologa ISO Psicologa ZEA Spitalstrasse Basilea Spitalstrasse Basilea oppure attraverso il centralino OUB ISO: / ZEA: oppure attraverso il centralino OUB Padre spirituale responsabile per il reparto d Ematologia Spitalstrasse Basilea oppure attraverso il centralino OUB Consulenza dietetica Spitalstrasse Basilea (segreteria telefonica) oppure attraverso il centralino OUB Lega contro il cancro delle due Basilea Engelgasse Basilea Fax Associazione svizzera dei trapiantati di midollo osseo. Gottfried - Kellerstr Kriens

4 Indice Indice 3 1. Prefazione 4 2. Svolgimento del trattamento e dei controlli successivi alla dimissione Dimissione 5 4. Come evitare le infezioni 5 5. Mascherina facciale 5 6. Igiene orale e carioprofilassi 6 7. Pulizia delle mani 7 8. Alimentazione 8 9. Assunzione di liquidi Fumo Alcol Medicamenti Ansia e tensione nervosa Emorragie Diarrea Febbre Problemi cutanei Contatto, vicinanza, sessualità Debolezza e stanchezza Nausea e intollerabilità alimentari Conseguenze tardive della terapia Altri interlocutori Abilità lavorativa dopo il trapianto di cellule staminali umane Alloggio durante l assistenza ambulatoriale Osservazioni finali Spazio per i Suoi appunti 32 Appendice Alimentazione con bassa carica microbica una volta a casa 33 Version SISU003.07_it.doc Dezember 12 3

5 1. Prefazione Caro paziente, cari famigliari, La dimissione dal reparto d isolamento è prossima e sono in corso le relative preparazioni. Finora abbiamo per lo più parlato delle circostanze durante il Vostro soggiorno nel reparto di isolamento e meno del periodo seguente, che per Voi comporterà un grande cambiamento. Questo opuscolo si propone di fornirvi alcune informazioni e punti di riferimento per il periodo successivo al ricovero ospedaliero. Per eventuali domande, rimaniamo sempre a Vostra completa disposizione. Il personale di cura o i medici responsabili sapranno darvi ulteriori informazioni. 2. Svolgimento del trattamento e dei controlli successivi alla dimissione. Il successo della terapia dipende anche dal decorso dei primi 6-12 mesi che seguono la conclusione del trattamento in regime di ricovero ospedaliero. L'esperienza insegna che i primi tre mesi dopo un trapianto sono particolarmente critici per quanto riguarda le infezioni e la reazione di rigetto (GvHD). Si osserva un elevato rischio di infezioni, perché dopo il trapianto persiste una soppressione delle difese immunitarie (assunzione di Sandimmun). Per questo motivo, in questo periodo di tempo sono necessari stretti controlli in regime di day-hospital nell ambulatorio per la sostituzione di cellule (Zell- Ersatz- Ambulatorium, ZEA). Inizialmente, si concordano controlli ambulatoriali post-ricovero con una frequenza di 3-7 volte alla settimana. Una volta che le Sue condizioni sono stabili e non è presente alcuna infezione, potrà trascorrere i fine settimana a casa. I medici potranno inoltre concordare con Lei ulteriori esami clinici ed ematologici. Se non abita nella regione di Basilea, Le consigliamo di pernottare nelle prime 1-2 settimane in un alloggio dell Ospedale Universitario di Basilea oppure presso parenti o conoscenti nella zona di Basilea. Inoltre, Le raccomandiamo di farsi assistere e aiutare nelle faccende quotidiane da una persona di fiducia. In seguito, sarà esaminato dal Suo medico di famiglia o dai medici dell ospedale che L`hanno indirizzata nella nostra clinica. Sia il medico di famiglia sia i medici dell ospedale d origine vengono informati regolarmente e quindi sono sempre al corrente della Sua situazione. 4

6 3. Dimissione In genere si lascia il reparto al mattino. Le daremo medicamenti per le prime 24 ore, nonché i flaconi già aperti dei collutori che ha usato per l igiene orale, le mascherine, le creme e Sterilium. Lei riceverà inoltre una ricetta medica per i medicamenti necessari. Per il controllo della temperatura corporea si procuri un termometro. 4. Come evitare le infezioni Dopo la dimissione dall ospedale, le Sue difese immunitarie non sono ancora completamente funzionanti. Lei dovrà prendere ancora medicamenti che indeboliscono ulteriormente tali difese. Osservi le linee guida sull igiene (mascherina facciale, disinfezione delle mani, alimentazione ecc.). Non lavori in giardino (nemmeno con il compost). Non organizzi visite allo zoo (pericolo di infezioni fungine). Eviti per quanto possibile gli assembramenti di persone. Bambini piccoli I contatti famigliari di solito non comportano alcun problema. Nei mesi da novembre ad aprile i bambini piccoli possono essere facilmente portatori di microrganismi che colpiscono il tratto respiratorio. Se si nutrono sospetti, il pediatra può fare chiarezza mediante un test rapido (tampone). In caso di conferma di un contagio devono essere valutati opportuni provvedimenti profilattici e trattamenti in rapporto alle condizioni delle difese immunitarie dell organismo. Animali domestici Evitare i contatti orali. Dopo il contatto con gli animali ci si deve lavare le mani accuratamente. 5. Mascherina facciale Per tutto il tempo che assume medicamenti immunosoppressivi (per es. Sandimmun), all interno dell ospedale e in situazioni con assembramenti di persone (per es. in tram, quando fa la spesa, al cinema ecc.) deve portare sempre una mascherina facciale che la protegge da un eventuale contagio. A casa, nella propria stanza e all aperto può rinunciare a portare la mascherina facciale. 5

7 6. Igiene orale e carioprofilassi La chemioterapia (ed eventualmente la radioterapia) determina una riduzione della quantità di saliva e un alterazione della sua composizione. Questo effetto aumenta la sensibilità dei denti alle carie dentarie e il rischio di infezioni orali. Per mantenere l igiene orale si devono pulire i denti, sciacquare la bocca con collutori orali e usare lo spray Emofluor. Spazzolamento dei denti / risciacqui orali con Dentohexin Serve alla pulizia dei denti e alla disinfezione della cavità orale. Spazzoli i denti in modo delicato e accurato con uno spazzolino da denti morbido 3 volte al giorno, dopo ogni pasto oppure al mattino a mezzogiorno e alla sera. Dopo l uso, immerga lo spazzolino per 10 minuti in una soluzione di Dentohexin. Pratichi quindi per 1 minuto sciacqui e gargarismi con una soluzione di Dentohexin. La soluzione di Dentohexin agisce come spazzolino chimico, esercitando un effetto disinfettante protratto. Non deglutisca la soluzione per gli sciacqui. Le protesi dentarie devono essere immerse giornalmente per 15 minuti in una soluzione di Dentohexin. In caso di infiammazioni orali devono rimanere immerse in questa soluzione per 1 ora. In caso di alterazioni del colore della protesi raccomandiamo il collutorio CURASEPT ADS 220, che però non possiamo fornire direttamente. Spray Emofluor Questo spray contiene minerali che irrobustiscono lo smalto dentario, rinforzano le gengive e costituiscono una protezione contro le carie. Spruzzi Emofluor sui denti 3-4 volte al giorno, ma non subito dopo aver usato Dentohexin collutorio. Distribuisca la soluzione in tutta la cavità orale. 6

8 7. Pulizia delle mani Pulizia delle mani Raccomandiamo di lavarsi sempre le mani dopo essere stati alla toilette. Lavaggio accurato delle mani con sapone liquido Bagnare completamente le mani con acqua. Insaponare le mani accuratamente. Lavare poi le mani con acqua corrente. Asciugare bene le mani subito dopo. Disinfezione accurata delle mani dopo l utilizzo della toilette Bagnare le mani asciutte con 2 erogazioni di Sterilium. Strofinare la soluzione accuratamente, anche tra le dita, fino a quando le mani risultano completamente asciutte. Chieda che Le venga consegnato Sterilium da portare a casa 7

9 8. Alimentazione Alimentazione con bassa carica microbica Dal momento che le Sue difese immunitarie sono ancora deboli, deve continuare ad osservare un alimentazione con bassa carica microbica. È necessario che si attenga alle raccomandazioni per l intero periodo in cui deve assumere medicamenti immunosoppressori. Osservi le seguenti misure igieniche: Prepari tutti i cibi e i pasti al momento e non mangi pietanze riscaldate. In particolare, non devono essere conservate insalate con maionese, nonché insalate di patate, di pollo, di tonno e di würstel. Eviti alimenti come i prodotti a base di carne cruda o al sangue, per es. tartara o salame (a causa del pericolo di un infezione da Toxoplasma), latte crudo e formaggio erborinato (per il pericolo di un infezione da Listeria). La carne di pollo cruda e le uova crude (per es. nel tiramisù) possono essere contaminate da salmonelle. Deve mangiare carne ben arrostita e solo uova sode. Mangi in forma cruda solo frutta e verdura ben sbucciabile e lavabile, abituandovi l intestino lentamente. Per un alimentazione a bassa carica microbica legga il dettagliato elenco degli alimenti indicati e controindicati riportato in appendice. Nell appendice si trova anche una lista di prodotti caseari e di carni. A questo proposito consulti anche il capitolo Igiene in cucina. Alimentazione bilanciata Osservi un alimentazione il più possibile variata e bilanciata. Mangi ogni giorno verdura e frutta possibilmente di molti colori diversi. Si abitui di nuovo lentamente agli alimenti crudi. Ogni pasto principale deve essere composto da una componente ricca di carboidrati quale le patate, il riso, la pasta e il pane. È bene dare la preferenza ai prodotti integrali. Prenda giornalmente 3 porzioni di latte o di prodotti caseari quali per es. latte, quark o formaggio. Mangi almeno una volta al giorno una porzione di proteine sotto forma di carne, pesce, uova, tofu, quorn o formaggio. 8

10 Per la preparazione utilizzi giornalmente 2-3 cucchiai di oli vegetali pregiati quali per es. l olio d oliva o l olio di colza. Pompelmo Il pompelmo contiene un principio attivo che è in grado di ritardare la degradazione del medicamento Sandimmun Neoral. Per questo motivo si devono evitare i pompelmi in qualsiasi forma. Peso Controlli il Suo peso corporeo regolarmente (per es. 1 volta alla settimana). Discuta con il medico o la dietista eventuali variazioni del peso corporeo non intenzionali. Inappetenza Assuma diversi piccoli pasti ripartiti durante l intera giornata. Mangi tutto ciò che Le piace e quando ne ha voglia. Renda i cibi più ricchi (per es. con olio, burro, panna, maltodestrina, zucchero, concentrati proteici). Provi gli alimenti liquidi altamente calorici. Un preparato multivitaminico aiuta a coprire a sufficienza il fabbisogno vitaminico. Problemi di digestione Legga a questo proposito i capitoli Diarrea e Nausea e intollerabilità alimentari. Steroidi Se deve prendere degli steroidi (prednisone), risulta molto importante l apporto di alimenti proteici. Si preoccupi di consumare regolarmente carne, pesce, uova o prodotti caseari. Questi alimenti contengono proteine di qualità elevata. Oltre a ciò, nel corso di una terapia con steroidi si deve garantire un sufficiente apporto di calcio. Igiene in cucina Preparazione e allestimento dei pasti La persona che prepara i pasti deve osservare le regole generali di igiene personale. Essenziale è lavarsi le mani con acqua e sapone prima della preparazione dei cibi e prima di mangiare. Preparare possibilmente tutti i cibi al momento. I cibi dovrebbero essere sempre protetti il più possibile dalla contaminazione con agenti patogeni (batteri ecc.). 9

11 Di regola, tutti i prodotti crudi dovrebbero essere lavati accuratamente sotto acqua corrente prima di essere serviti. Conservazione Gli alimenti che devono essere conservati in condizioni di refrigerazione, dopo l acquisto vanno riposti il più rapidamente possibile a temperature inferiori a 4 C (verificare la temperatura del frigorifero). Conservare la carne e il pesce crudi in modo tale che non possano sgocciolare e quindi contaminare altri alimenti. Alimenti di diversa natura non devono essere conservati in confezioni comuni (alimenti crudi e cotti, carne e verdura ecc.). Si devono osservare sempre le date di scadenza e le disposizioni di conservazione degli alimenti confezionati. Temperature I batteri patogeni (che causano malattie) possono essere uccisi scaldando i cibi, a condizione che venga osservata la corretta combinazione di temperatura e tempo (quanto più elevata è la temperatura, tanto più breve sarà il tempo di cottura). Pertanto, come regola generale tutti gli alimenti da cuocere (anche quelli da riscaldare dopo essere stati cotti!) devono essere trattati in modo che la loro temperatura centrale sia di almeno 70 C. Per la conservazione si devono usare temperature superiori a 60 C e inferiori a 4 C, che sono in grado di impedire la moltiplicazi one di eventuali batteri. Carne Trattare con il freddo (congelare la carne cruda immediatamente dopo l acquisto). Prima della cottura, la carne cruda deve essere tenuta a temperatura ambiente il più breve tempo possibile. Carne congelata: prima della preparazione, eliminare sempre il liquido di scongelamento. Non conservare nella stessa confezione tipi di carne diversi. Carne comprata come merce sfusa: - Preparare la carne tritata entro 1 giorno e tutti gli altri tagli di carne cruda entro 2-3 giorni. Oltre a ciò vale la raccomandazione generale seguente: quanto più piccoli sono i pezzi di carne (carne tritata, spezzatino), tanto più rapida dovrà essere la loro preparazione. 10

12 - Preparazione: arrostire la carne completamente e misurare la sua temperatura centrale (l unico metodo sicuro per verificare che la carne sia stata scaldata a sufficienza fino al centro). Temperature centrali: Le carni rosse devono essere arrostite a una temperatura di C (temperatura interna) per almeno 10 minuti. Per il pollame si raccomanda una temperatura interna di 85 C. Evitare il contatto della carne cruda o del liquido perso dalla carne cruda, con contorni, salse o carne già cotta; a questo scopo utilizzare piatti separati. Le marinate avanzate non devono essere utilizzate come salse fredde. Le dita sporche di marinata non devono essere leccate. Acqua e bevande L acqua del rubinetto deve essere fatta bollire (almeno 1 minuto). Il tè va preparato al momento; può essere conservato in una brocca chiusa e deve essere bevuto entro 24 ore. Dopo l apertura, le bottiglie di acqua minerale e di bevande dolci gassate devono essere conservate in frigorifero. Consumare solo succhi di frutta pastorizzati. Evitare il consumo di cubetti di ghiaccio (soprattutto al ristorante, anche negli USA) e di bevande che sono state preparate con acqua fredda (per es. tè freddo, caffè, succhi da concentrati), compresa l acqua minerale prodotta in casa in bottiglie per soda (per es. soda club ) e la granita. Avanzi Gli avanzi che dovranno essere congelati rapidamente devono essere conservati in frigorifero, in piccoli pacchetti piatti. Gli avanzi devono essere riposti in frigorifero entro 2 ore dalla loro cottura, altrimenti devono essere eliminati. Gli avanzi di alimenti liquidi (zuppe ecc.) devono essere portati fino a temperatura di ebollizione prima della consumazione. Igiene delle mani Prima di lavorare con gli alimenti ci si deve lavare le mani sempre accuratamente con acqua calda e sapone. Lavare le mani anche dopo aver lavorato con carne o pesce crudo. 11

13 Lavarsi le mani con acqua calda e sapone dopo essere stati alla toilette, aver toccato animali, aver cambiato i pannolini ecc. Per asciugare le mani utilizzare un panno pulito. Coprire accuratamente le ferite aperte delle mani. In caso di malattie (per es. raffreddori intensi o malattie diarroiche) si deve osservare con particolare attenzione l igiene personale, per evitare di trasmettere microrganismi patogeni agli alimenti e quindi ad altre persone. Utensili da cucina quali taglieri, coltelli, cucchiai Nella preparazione e nella cottura di pietanze a partire da alimenti crudi (carne, pesce, frutti di mare e uova), si devono sempre utilizzare taglieri, piatti e posate separati per ogni alimento. In tal modo si evita la contaminazione dei diversi ingredienti con eventuali microrganismi. Utilizzare esclusivamente taglieri in materiale plastico. Dopo ogni utilizzo pulire accuratamente coltelli e taglieri con acqua calda e detergente. Lasciare asciugare all aria gli utensili da cucina oppure asciugarli con un panno pulito o con carta da cucina. Non utilizzare gli stessi utensili per la lavorazione di alimenti cotti e crudi. Panni, strofinacci Gli strofinacci e i panni da cucina rappresentano possibili serbatoi di batteri, e per questo motivo devono essere cambiati spesso (possibilmente tutti i giorni) e devono essere lavati a temperature elevate (60 C o più). È possibile utilizzare anche panni monouso. Gli strofinacci e i panni utilizzati in cucina non devono essere impiegati per altri usi domestici. Ambiente Tenere la cucina pulita; pulire le superfici su cui vengono preparati gli alimenti con acqua calda e detergenti. Insetti, parassiti, altri animali e piante d appartamento devono essere banditi dalla cucina. 12

14 Viaggi e alimentazione I viaggi nei paesi in via di sviluppo sono sconsigliati. Gli standard alimentari e igienici presenti in questi paesi possono costituire per Lei un notevole rischio. Di norma, prima di intraprendere un viaggio deve consultare il medico responsabile, che potrà fornirle in modo mirato le informazioni più importanti sulle misure da adottare per il trattamento degli alimenti e per l igiene personale. 9. Assunzione di liquidi Il trattamento medicamentoso sottopone i reni a un carico di lavoro elevato. Beva almeno 2-3 litri di liquidi ripartiti nel corso della giornata 10. Fumo A seguito della possibile reazione di rigetto (GvHD) le mucose orali e polmonari sono particolarmente secche e sensibili. Il fumo inibisce le sottili ciglia vibratili delle vie respiratorie superiori, che liberano questo tratto respiratorio e il polmone dalle sostanze nocive. Rispetti il divieto di fumare. Eviti i locali per fumatori e inviti il Suo partner a non fumare nella stessa stanza in Sua presenza. 11. Alcol In linea di principio dopo un trapianto non si deve bere alcol. Se però ha l occasione di festeggiare, non ci sono obiezioni a un bicchierino per un brindisi. Non beva più di 1-2 dl di alcol alla settimana. Tenga presente che l effetto dei medicamenti psicotropi (per es. i tranquillanti) è potenziato dal consumo di alcol. 13

15 12. Medicamenti Ci comunichi tempestivamente eventuali peggioramenti delle Sue condizioni di salute, affinché possiamo reagire immediatamente. Assuma correttamente i medicamenti prescritti, che sono adattati alla Sua situazione al momento della dimissione. Questi medicamenti esercitano un effetto anche se al momento non Le appare evidente. Tenga presente che attualmente sta bene proprio perché i medicamenti stanno facendo effetto. Se interrompe la loro assunzione senza aver prima consultato il medico, la perdita di efficacia non è immediata, ma si manifesta con un certo ritardo. Continui ad assumere i medicamenti anche se al momento non manifesta più alcun sintomo. Se ritiene che non abbiano un effetto sufficiente, non interrompa di propria iniziativa la loro assunzione. I medicamenti contro l ansia e la tensione nervosa devono essere assunti regolarmente. Alcuni di loro richiedono un certo tempo prima di raggiungere la loro completa efficacia. Tali medicamenti producono una concentrazione di principio attivo nel sangue che deve essere impostata in base alle Sue esigenze. Consideri che molti medicamenti senza obbligo di ricetta contro l influenza o il mal di testa e il mal di denti esercitano in parte anche un effetto anticoagulante (fluidificazione del sangue). In caso di dubbi, consulti il Suo medico o il Suo farmacista. Utilizzi solo medicamenti antipiretici che non hanno come effetto collaterale la fluidificazione del sangue. Eviti antidolorifici simili all Aspirina quali i seguenti: Aspegic, Alcacyl, Aspirina, Aspro, Togal, Gelonida, Thomapyrin, Treupel ecc. Non deve assumere nemmeno antinfiammatori e antidolorifici come Voltaren, Ponstan o Brufen, perché possono causare emorragie intense. 14

16 Al momento della dimissione, il reparto Le fornisce medicamenti per le prime 24 ore. Successivamente, potrà ottenere questi medicamenti in farmacia dietro presentazione della ricetta medica. Sandimmun è un medicamento che sopprime le difese immunitarie dell organismo. Ha la funzione di impedire il rigetto del trapianto e sopprimere la reazione delle cellule staminali trapiantate contro il proprio organismo. Deve essere assunto per almeno 3-12 mesi. L assunzione contemporanea di Sandimmun e di un pasto ricco di grassi o di succo di pompelmo influenza la tollerabilità di questo medicamento. Sandimmun può danneggiare i reni, favorire la crescita di peli su tutto il corpo e indurre tremori muscolari. Questi e altri effetti collaterali sono influenzati dal dosaggio del medicamento. La concentrazione di Sandimmun nel sangue viene misurata a intervalli regolari. 13. Ansia e tensione nervosa È probabile che la dimissione Le causi preoccupazioni. Le paure, la tensione nervosa e le preoccupazioni dopo una terapia e un trattamento sono una reazione naturale e comprensibile. Da una parte ci si rallegra della dimissione e, dall altra parte, l uscita dalla clinica comporta nuova insicurezza e incertezza. Informazioni fondate e possibilmente complete sono il miglior presupposto per riuscire a superare le paure, la tensione nervosa e le preoccupazioni. Come può essere d aiuto a sé stesso? Parli delle Sue paure con il Suo partner. Faccia uso di tecniche di rilassamento. Si conceda un bagno caldo. Ascolti musica rilassante. Ci contatti sempre nel caso in cui avesse bisogno di informazioni e aiuto di altro genere. Saremo lieti di metterla in contatto con appositi centri di consulenza. Quali sono i possibili medicamenti? Lexotanil risolve l ansia, la tensione e il nervosismo. Lexotanil è ben tollerabile. La stanchezza che si dovesse manifestare dipende dal dosaggio. Lexotanil può essere preso ai primi segni di ansia e tensione. 15

17 Seropram è un antidepressivo. Viene impiegato anche come ansiolitico. Durante il suo uso si osservano secchezza della bocca e disturbi del sonno. Gli effetti collaterali menzionati sono più intensi nelle prime 2 settimane e poi scompaiono o si riducono. Xanax risolve l ansia, la tensione e il nervosismo. È efficace in caso di attacchi di panico. Durante il suo uso si osservano sonnolenza, vertigini e stordimento. Gli effetti collaterali menzionati sono più intensi all inizio dell assunzione e poi scompaiono o si riducono. Temesta è un tranquillante e agisce come ansiolitico. Durante il suo uso si osservano vertigini e stordimento. A chi si può rivolgere, se non sa più cosa fare? Se l ansia e la tensione provate assumono un intensità insolita, contatti immediatamente il Suo medico. 14. Emorragie Se non riesce ad arrestare un emorragia, contatti immediatamente il Suo medico o si rechi direttamente in ospedale. Come può essere d aiuto a sé stesso? In caso di ferite da punta o da taglio eserciti con un dito o con una mano una lieve pressione sulla ferita. Questa pressione deve essere mantenuta per 5 minuti. Può anche applicare una piccola fasciatura compressiva utilizzando una benda o un fazzoletto. Tenga la parte ferita (mano, braccio) in posizione elevata. Gli ematomi a livello di braccia, gambe o tronco possono essere dolorosi, ma per lo più non creano problemi. In caso di emorragie nasali, gli impacchi di ghiaccio, l applicazione del freddo sulla nuca o alla radice del naso oppure una pressione locale possono aiutare ad arrestare l emorragia. Quali sono le possibili misure preventive? Cerchi di evitare le emorragie. Le tipiche cause sono le ferite da taglio e da punta quali quelle che possono insorgere quando ci si rade con una lametta. È necessario utilizzare una particolare cautela anche quando ci si taglia le unghie. Cause di emorragie nasali sono gli starnuti violenti o l introduzione di dita nel naso. 16

18 Quali sono i possibili medicamenti? Primolut N (per le donne) è un ormone femminile che promuove lo sviluppo della mucosa uterina e sopprime l ovulazione. Durante il periodo di assunzione del medicamento non si verificano mestruazioni. Dal momento che le mestruazioni rappresentano un rischio di emorragia e infezione, nel primo periodo dopo la terapia si deve assumere Primolut N fino a quando non sarà presente un sufficiente numero di piastrine. Se nonostante ciò dovessero manifestarsi sanguinamenti, contatti immediatamente il Suo medico. Se 3-6 mesi dopo l interruzione di Primolut N non si dovesse manifestare un ciclo mestruale normale, si inizierà un trattamento ormonale, che sarà stabilito dal medico responsabile delle Sue cure successive all ospedalizzazione e dal Suo ginecologo. A chi si può rivolgere, se non sa più cosa fare? Non esistono medicamenti diretti contro un emorragia. Se l emorragia non è arrestabile con i semplici metodi descritti, dovrà essere trattato in ospedale. Per il suo trattamento si può praticare un emostasi locale mediante compresse e soluzioni emostatiche oppure somministrare piastrine del sangue. In caso di epistassi (sangue dal naso) un otorinolaringoiatra dovrà eseguire una sclerotizzazione. Che cos altro si deve considerare? Un rapido peggioramento delle Sue condizioni di salute, accompagnato da forte mal di testa, disturbi visivi e insufficienza circolatoria, può essere il segno di un emorragia interna. Contatti immediatamente il Suo medico. 17

19 15. Diarrea Condizioni iniziali e problemi emergenti Lei soffre di diarrea o dopo la dimissione si manifesta una diarrea. Per questa situazione esistono diverse cause: Per un lungo periodo di tempo non ha potuto consumare alimenti crudi, che improvvisamente sono ora di nuovo permessi. Il Suo organismo reagisce al cambiamento di dieta con una diarrea, fino a quando non si sarà di nuovo abituato al nuovo regime alimentare. Le infezioni possono causare una diarrea. Intolleranze alimentari, quali per es. l intolleranza al lattosio, possono manifestarsi con una diarrea. Un ulteriore causa possono essere i medicamenti (per es. gli antibiotici). In termini generali è difficile affermare quando la diarrea debba essere considerata un problema. Se presenta 3-5 defecazioni al giorno con feci da molli a consistenti non si deve preoccupare. Contatti il Suo medico, se ha più di 6 defecazioni al giorno e le feci sono molto liquide o acquose, mostrano un colore insolito, hanno un odore sgradevole o un volume elevato. Contatti il Suo medico anche se la defecazione si accompagna a dolore e se la frequenza delle defecazioni aumenta molto. Come può essere d aiuto a sé stesso? Assuma una sufficiente quantità di bevande isotoniche per compensare la perdita di liquidi e di sali minerali. 18

20 Scelta degli alimenti: Consumi di preferenza alimenti idrofili e contenenti amidi. Rinunci temporaneamente agli alimenti ricchi di fibre e riduca eventualmente l apporto di cibi contenenti lattosio (latte, yoghurt, panna). Alimenti idrofili: Riso, wafer di riso, pane bianco, fette biscottate, bastoncini salati, pasta, patate. Alimenti ricchi di pectina: mela grattugiata (con la buccia), banane, uva sultanina, mirtilli, zuppa di carote, Benefiber. Tè nero, vino rosso, cacao, cioccolato fondente, formaggio a pasta dura. Alimenti con effetto tendenzialmente lassativo: Frutta cruda, verdure e insalate. Cibi ricchi di grassi, piatti piccanti. Alimenti che provocano meteorismo quali i cavoli, le cipolle e i legumi. Uva, frutta essicata. Pane integrale (da farina macinata grossa), pane ai semi, pane alle noci, semi di lino. Mosto dolce e acido, bevande gassate e ricche di zucchero, succhi di frutta non diluiti, bevande alcoliche, caffè. Parli dei Suoi problemi con l équipe di trattamento e la dietista. Quali sono le possibili misure preventive? Eviti gli alimenti che Le hanno già causato diarrea in passato. Un alimentazione bilanciata è il miglior presupposto per un attività digestiva regolare. Quali sono i possibili medicamenti? Se ha bisogno di medicamenti che possono essere prescritti solo dal medico, sono disponibili diverse opzioni, a seconda delle cause e delle circostanze. Gli antibiotici (sotto forma di compresse) La aiutano nel trattamento delle infezioni intestinali. Sono medicamenti che agiscono contro i batteri (causa di infezione) e possono avere diversi effetti collaterali. 19

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano sge Schweizerische Gesellschaft für Ernährung ssn Société Suisse de Nutrition ssn Società Svizzera di Nutrizione Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano Eine Un iniziativa Initiative von Coop Coop con

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

Il pacchetto igiene dell UE

Il pacchetto igiene dell UE Il pacchetto igiene dell UE Il primo gennaio 2006 è entrato in vigore il cosiddetto pacchetto igiene dell Unione Europea, mettendo finalmente ordine nella normativa sull igiene alimentare che, fino a quel

Dettagli

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Sicurezza del Cibo Se rimanete senza corrente per meno di 2 ore, il cibo nel vostro frigorifero e congelatore si potrà consumare con sicurezza.

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Agg Agosto 2009 Questo documento si propone di fornire indicazioni sull uso

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo.

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Ospedale Oncologico Armando Businco Cagliari. Le informazioni

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE

SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE Coordinamento editoriale: Marta Fin, Alba Carola Finarelli, Laura Vicinelli, Claudio Visani Redazione: Alessandro Brunozzi,

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani

LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani Gli alimenti lasciati all aria e soprattutto a temperatura ambiente subiscono, presto o tardi, modificazioni delle loro caratteristiche organolettiche:

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 190683 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PARTE PRIMA (prima della compilazione leggere le istruzioni a pag. 2) MANIFESTAZIONE: (nome della manifestazione) SEDE:

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA LA COLONSCOPIA: CHE COS È E PERCHÉ VIENE ESEGUITA La colonscopia è un esame che permette di visualizzare l intestino ed individuare o escludere la

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli