Presentazione di Intermonte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presentazione di Intermonte"

Transcript

1 Presentazione di Intermonte Offerta di servizi dedicati alle medie imprese nazionali per favorire l accesso al mercato borsistico Novembre 2013

2 Sommario 1. Descrizione dell intermediario: Presentazione di Intermonte 2. Attività oggetto dell offerta: I. I servizi di Intermonte nel processo di quotazione II. I servizi di Intermonte per le società quotate 3. Elementi qualitativi per la determinazione del costo dei servizi offerti e agevolazioni: Costo dei servizi offerti e agevolazioni PiùBorsa 4. Disponibilità a presentare offerte specifiche 2

3 Progetto PiùBorsa Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte 3

4 Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte Punti di forza di Intermonte Riconosciuta indipendenza e credibilità presso gli investitori istituzionali Ampia esperienza in operazioni di quotazione in Italia Punto di riferimento per gli investitori istituzionali internazionali e italiani sin dalla sua fondazione nel 1995 Elevata credibilità presso investitori istituzionali grazie alla ventennale esperienza ed indipendenza di Intermonte Relazioni durature e consolidate con oltre 400 investitori istituzionali italiani ed esteri Leadership assoluta nel mercato azionario italiano Assosim Intermediazione Italia operazioni con ruoli senior Global coordinator Bookrunner Sponsor/Nomad 11 operazioni con ruoli junior (manager) Elevata capacità di collocamento presso gli investitori istituzionali Intermonte ha la più ampia forza vendita dedicata al mercato azionario italiano con circa 40 sales/trader IntermontehasediaMilanoeNewYork N. Operazioni Italia (GC/Bookrunner/Sponsor)* Mediobanca Banca IMI (*) su mercato MTA, MTA Segmento, mercato Expandi, mercato AIM Italia Operazioni seguite in qualità di Global Coordinator e/o Sponsor/Nomad/Listing Partner Leadership nella ricerca azionaria ed efficace attività di supporto post quotazione Il più ampio ufficio studi operante sul mercato azionario italiano(oltre 15 analisti) Ricerca azionaria top ranked, premiata con riconoscimenti internazionali da oltre 15 anni 3 NEW YORK MILANO 3 3 Leadership nell attività di a 2 Scegliere Intermonte come partner della quotazione significa assicurarsi un elevatissimo placing powerinternazionale e domestico, un equityresearchtop rankede indipendente, un ampia esperienza di execution e un continuativo supporto post Leader nella fornitura di contenuti informativi agli investitori retail online (oltre 1 milione di utenti di internet banking la giorno) tramite la divisione Websim 4

5 Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte Intermonte: una delle principali banche d affari indipendenti in Italia Intermonte è stata fondata nel 1995 dall attuale management che opera insieme da oltre 20 anni nel mercato azionario italiano Intermonte, fondata nel 1995 dall attuale management, è oggi una delle principali banche d affari indipendenti presenti in Italia L azionariato di Intermonte vede direttamente coinvolto il proprio management Management (~60 Soci Operativi) Soci Finanziari Aree di attività di Intermonte Corporate Finance & Equity Capital Markets M&A / Financial advisory OPA Quotazioni in Borsa e collocamenti Aumenti di capitale Buy-back e private placement Corporate Broker / 70% 30% Intermediazione azionaria Intermediazione di titoli azionari per conto di clienti istituzionali italiani ed esteri Ricerca azionaria su titoli quotati 100% 50,1% Derivati Intermediazione derivati azionari italiani ed esteri per conto di clientela istituzionale JPP Eurosecurities (New York) Intermonte BCC Private Equity SGR Obbligazioni Intermediazione di obbligazioni italiane ed estere nel mercato secondario e collocamenti Websim Informazione finanziaria online, ricerca e analisi tecnica per clientela bancaria, private banking e retail 5

6 Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte Leadership nell intermediazione azionaria e nella ricerca Intermonte si è costantemente collocata nelle prime posizioni nell intermediazione sul mercato azionario italiano 1 Intermonte svolge attività di intermediazione sul mercato azionario italiano rivolgendosi prevalentemente a investitori istituzionali italiani ed esteri Intermonte dispone di una delle più ampie salesforce in Italia con circa 40 sales/trader, con rapporti con oltre 400 investitori istituzionali, di cui la maggioranza esteri Intermediazione sul mercato azionario italiano nel 2012 Intermediazione con investitori istituzionali sul mercato azionario italiano 2012, 2011, 2010, 2009, 2008, 2007, 2005, 1999, 1998 Intermonte è inoltre presente con una salesforce basata a New York e dedicata agli investitori statunitensi Il più ampio ufficio studi operante sul mercato azionario italiano Intermonte può vantare uno dei più ampi uffici studi operanti sul mercato azionario italiano (oltre 15 analisti), più volte premiato con riconoscimenti internazionali daoltre15anni Intermonte ha costantemente raggiunto le prime posizioni nelle classifiche delle più autorevoli istituzioni internazionali per la ricerca sul mercato italiano (*) Società che prevalentemente intermediano in Borsa il trading online della loro clientela retail Fonte: Assosim Ufficio Studi Intermonte: principali riconoscimenti internazionali

7 Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte Tra i leader nelle quotazioni in Borsa e nelle operazioni di Equity Capital Markets Intermonte è sempre stata molto attiva nelle quotazioni, posizionandosi tra le prime posizioni per numero di sui mercati di Borsa Italiana con ruoli senior Intermonte ha diretto 24 operazioni con ruoli senior(global coordinator/ bookrunner/ sponsor/ nomad) e partecipato a 11 operazioni con ruoli junior(manager) Classifica n. operazioni Italia * Ruoli senior ricoperti da Intermonte in sede di quotazione Mediobanca Global Coordinator dell Offerta Banca IMI Bookrunner per l Offerta Istituzionale Lead manager per l Offerta Istituzionale 3 Sponsor su MTA Nomad sul Mercato AIM Italia (*) su mercato MTA, MTA Segmento, mercato Expandi, mercato AIM Italia Operazioni seguite in qualità di Global Coordinator e/o Sponsor/Nomad/Listing Partner 7

8 Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte Operazioni di Quotazione in Borsa ed Equity Capital Markets 54,6 mn Ottobre 2013 Business Combination Joint Global Coordinator 140,0 mn Dicembre 2012 AIM Italia Co-Lead Manager 3,5 mn Luglio 2012 OPA Intermediario Incaricato 223,8 mn Luglio 2012 Aumento di capitale Co-Manager mn Gennaio 2012 AIM Italia Co-Lead Manager 4,1 mn Novembre 2011 Aumento di capitale Co-Bookrunner mn Luglio 2011 Riammissione alle negoziazioni e Aumento di Capitale Joint Global Coordinator 9,0 mn Luglio 2011 Aumento di capitale Co-Bookrunner mn Giugno 2011 Aumento di capitale Co-Lead Manager mn Giugno 2011 AIM Italia Joint Global Coordinator 50,0 mn Giugno ,2 mn Febbraio 2011 OPA Intermediario Incaricato 56,7 mn Febbraio 2011 Institutional Co-Manager mn Novembre 2010 AIM Italia Nomad Intermediario 7,9 mn Luglio 2010 AIM Italia Nomad 5,6 mn Marzo 2010 AIM Italia Joint Global Coordinator 6,3 mn Dicembre 2009 Listing MTA (from Expandi) Sponsor Settembre 2009 IntroductionAIM Italia Nomad Luglio 2009 Listing MTA (from Expandi) Sponsor Giugno 2009 Aumento di capitale Co-Lead Manager mn Giugno 2009 Aumento di capitale & POC Advisor 47,3 mn Aprile 2009 Aumento di capitale Sole Lead Manager Garante 22,0 mn Ottobre 2007 Expandi Sole Global Coordinator Listing Partner 14,6 mn Ottobre 2007 Expandi Joint Institutional Lead Manager 52,7 mn Luglio ,8 mn Maggio 2007 Expandi Joint Global Coordinator Joint Listing Partner 94,9 mn Aprile 2007 Expandi Joint Global Coordinator 45,1 mn Marzo

9 Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte Operazioni di Quotazione in Borsa ed Equity Capital Markets(segue) Joint Institutional Lead Manager Co-Sponsor 50,0 mn Febbraio ,8 mn Gennaio ,4 mn Dicembre ,8 mn Novembre 2006 Expandi Sole Global Coordinator Listing Partner 29,6 mn Luglio ,7 mn Luglio 2006 Listing Expandi (spin off) Listing Partner Giugno ,9 mn Maggio ,9 mn Giugno ,0 mn Giugno ,6 mn Maggio ,6 mn 2005 InstitutionalCo-Lead Manager 434,6 mn Giugno 2003 OPA Advisor finanziario dell Offerente 62,4 mn Maggio 2003 MTA Co-Sponsor 64,3 mn Marzo 2003 InstitutionalCo-Lead Manager 367,9 mn Giugno 2002 Institutional Manager 1.915,2 mn Dicembre 2001 MTA Joint Global Coordinator Joint Sponsor 118,4 mn Dicembre 2000 Co-Globlal Coordinator Co-Sponsor 55,8 mn Ottobre 2000 Joint Institutional Lead Manager 131,3 mn Luglio 2000 Joint Global Coordinator Sponsor 39,6 mn Luglio 2000 CTO Institutional Manager 100,7 mn Luglio 2000 Institutional Manager 47,8 mn Luglio 2000 Institutional Manager 133,8 mn Giugno 2000 Co-Global Coordinator Joint Sponsor 121,1 mn Giugno 2000 Joint Global Coordinator Joint Sponsor 1.672,0 mn Marzo 2000 Secondary Offering Institutional Manager 3.805,4 mn Dicembre 1999 Institutional Manager 12,8 mn Ottobre 1999 Institutional Manager 830,2 mn Luglio 1999 Institutional Manager 80,1 mn Luglio 1999 Co-Global Coordinator Bookrunner 37,8 mn Giugno 1999 Institutional Manager 2.015,1 mn Giugno 1999 Global Coordinator Bookrunner Sponsor 23,6 mn Dicembre

10 Descrizione dell intermediario Presentazione di Intermonte Tra i leader nell attività di a per società quotate Intermonte è tra i leader sul mercato italiano nell attività di a per società quotate 2 a n. Società sul mercato azionario italiano Intermonte ha una struttura appositamente dedicata per l attività di a e Corporate Broker per società quotate: pubblicazione di ricerche sul titolo da parte dell Ufficio Studi organizzazione di incontri con investitori istituzionali italiani ed esteri attività connesse al sostegno della liquidità del titolo Classifica i (MTA, MTA Segmento e MIV) n. società - Italia Fonte: Elaborazioni Intermonte su dati Borsa Italiana a giugno società seguite includendo anche incarichi di corporate broker e specialist AIM Italia Corporate Broker MTA Corporate Broker MTA Corporate Broker MTA MTA AIM ITALIA Corporate Broker MTA MIV AIM ITALIA AIM ITALIA MTA NASDAQ Corporate Broker AIM ITALIA MTA Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 10

11 Attività oggetto dell offerta I servizi di Intermonte nel processo di quotazione 11

12 Attività oggetto dell offerta- I servizi di Intermonte nel processo di quotazione I servizi di Intermonte per le aziende nel processo di quotazione Nell ambito del processo di quotazione Intermonte offre alle società i seguenti servizi di consulenza e assistenza: realizzazione dello studio di fattibilità dell operazione di ammissione a quotazione gestione dei rapporti tra l'emittente, Borsa Italiana e Consob servizi di Global Coordinator dell Offerta servizi di Lead Manager e Bookrunner per l Offerta Istituzionale attività di Sponsor per la quotazione su MTA-Mercato Telematico Azionario o su altro mercato regolamentato attività di Nomad per la quotazione sul Mercato AIM Italia Ruoli che Intermonte può ricoprire in sede di quotazione Global Coordinator dell Offerta Bookrunner per l Offerta Istituzionale Lead manager per l Offerta Istituzionale Sponsor su MTA Nomad sul Mercato AIM Italia Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 12

13 Attività oggetto dell offerta- I servizi di Intermonte nel processo di quotazione Descrizione delle attività svolte in sede di quotazione Global Coordinator Bookrunner Lead Manager per l Offerta Istituzionale Il Global Coordinator coordina il processo di quotazione e assiste la società quotanda nelle seguenti attività: consulenza generale e assistenza con particolare riferimento alla struttura dell'offerta Globale, alla tempistica, alla sua attuazione e relativo dimensionamento direzione e coordinamento delle attività dei consulenti legali, contabili e fiscali* supervisione alla predisposizione e attuazione, da parte dei consulenti incaricati, di un adeguato programma di due diligence coordinamento per la predisposizione, per quanto di propria competenza, del prospetto informativo (o documento di ammissione sull AIM Italia) e dell eventuale offering circular a beneficio degli investitori istituzionali relazioni con Consob e Borsa Italiana predisposizione della sintesi dei messaggi chiave per gli investitori (cd. «equity story») e organizzazione della presentazione agli analisti finanziari redazione e pubblicazione delle ricerche finanziarie da parte del proprio Ufficio Studi coordinamento dei consulenti incaricati di curare la comunicazione (anche obbligatoria) e l organizzazione del roadshow promozione, costituzione e coordinamento e direzione dei consorzi di garanzia e collocamento individuazione del prezzo di collocamento delle azioni oggetto dell offerta allocazione finale delle azioni Il Bookrunner, ruolo spesso coincidente con il Global Coordinator: gestisce la raccolta degli ordini provenienti dagli investitori istituzionali assiste la società nell individuazione del prezzo di collocamento delle azioni oggetto dell offerta provvede all allocazione finale delle azioni tenendo conto della quantità e qualità della domanda pervenuta dagli investitori Partecipa al consorzio di collocamento e garanzia per l offerta istituzionale Redige e pubblica la ricerca finanziaria sul titolo Promuove incontri con gli investitori istituzionali (*) I doveri e le responsabilità del Global Coordinator non includono la prestazione di consulenza e assistenza di natura legale, contabile, fiscale o industriale Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 13

14 Attività oggetto dell offerta- I servizi di Intermonte nel processo di quotazione Descrizione delle attività svolte in sede di quotazione (segue) Sponsor su MTA Assiste l emittente nella procedura di ammissione ai fini di un ordinato svolgimento della stessa Lo Sponsor rilascia a Borsa Italiana le seguenti dichiarazioni: attestadiavercomunicatoaborsatuttiidatieifattidicuièvenutoaconoscenzanelcorsodellapropriaattivitàe che dovrebbero essere presi in considerazione da Borsa Italiana stessa ai fini dell ammissione alla quotazione attesta che il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale dell Emittente sono stati adeguatamente informati in ordine alle responsabilità e agli obblighi derivanti da leggi e regolamenti in vigore e conseguenti all ammissione alla quotazione dichiara di non essere venuto a conoscenza di elementi, al momento del rilascio della dichiarazione, che la società no abbia adottato un Sistema di Controllo di Gestione conforme a quello descritto nel relativo memorandum redatto dall emittente e che le eventuali criticità evidenziate non siano incompatibili con i casi previsti da Borsa Italiana* attesta di essersi formato il convincimento che i dati previsionali esibiti nell ambito del piano industriale sono stati determinati dall emittente dopo attento e approfondito esame documentale delle prospettive economiche e finanziarie dell emittente e del gruppo** attestazione su rapporti creditizi e partecipativi tra Sponsor ed emittente Nell ambito del processo di quotazione, lo Sponsor: supervisiona alla predisposizione e attuazione, da parte dei consulenti incaricati, di un adeguato programma di due diligence a supporto delle dichiarazioni rilasciate coordina l attività dei consulenti per la predisposizione, per quanto di propria competenza, del prospetto informativo assiste la società nelle relazioni con Consob e Borsa Italiana (*) Ai fini dell attestazione lo Sponsor si avvale delle verifiche di conformità condotte da una società di revisione o da altro soggetto qualificato individuato dallo Sponsor e incaricato congiuntamente con l emittente, in possesso di requisiti di professionalità e indipendenza (**) Ai fini del rilascio della dichiarazione, lo Sponsor potrà avvalersi di un apposita verifica condotta da una società di revisione o da altro soggetto qualificato indicato dallo Sponsor e accettato dall emittente Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 14

15 Attività oggetto dell offerta- I servizi di Intermonte nel processo di quotazione Descrizione delle attività svolte in sede di quotazione (segue) Nominated Adviser su AIM Italia Il Nominated Aviser (o Nomad) sul Mercato AIM Italia valuta l appropriatezza dell emittente per l ammissione sull AIM Italia Rilascia a Borsa Italiana le seguenti dichiarazioni: conferma che dopo aver svolto diligentemente le attività indicate nel Regolamento Nominated Advisers in relazione all emittente di cui si chiede l ammissione: a) tutti i requisiti previsti dal Regolamento Emittenti AIM Italia e dal Regolamento Nominated Advisers sono stati rispettati; e b) il documento di ammissione, per quanto è venuto a conoscenza del Nomad nel corso delle verifiche effettuate direttamente e/o indirettamente, è conforme e completo rispetto alla Scheda Due del Regolamento Emittenti AIM Italia; gli amministratori dell emittente sono stati informati (dal Nomad e da altri appropriati consulenti professionali) riguardo agli obblighi e alle responsabilità gravanti sull Emittente derivanti dal Regolamento Emittenti AIM Italia, al fine di facilitarne il necessario rispetto da parte dell Emittente su base continuativa; e il Nomad si impegna ad adempiere alle disposizioni del Regolamento Emittenti AIM Italia e del Regolamento Nominated Advisers AIM Italia per quanto concerne il ruolo di assistenza e supporto in qualità di Nomad nei confronti dell emittente Nell ambito del processo di quotazione, il Nomad: coordina delle attività dei consulenti legali, contabili, fiscali e industriali supervisiona alla predisposizione e attuazione, da parte dei consulenti incaricati, di un adeguato programma di due diligence coordina l attività dei consulenti per la predisposizione, per quanto di propria competenza, del documento di ammissione sull AIM Italia assiste la società nelle relazioni con Borsa Italiana Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 15

16 Attività oggetto dell offerta I servizi di Intermonte per le società quotate 16

17 Attività oggetto dell offerta- I servizi di Intermonte nel processo di quotazione I servizi di Intermonte per le aziende quotate a Corporate Broker Predisposizione e pubblicazione di ricerche sul titolo L attività di ricerca costituisce l elemento fondamentale per fornire alla società quotata una adeguata visibilità presso gli investitori istituzionali italiani ed esteri Organizzazione di incontri con investitori istituzionali in Italia e all estero Attività connesse al sostegno della liquidità del titolo sulla base del Regolamento di Borsa Ampia copertura del titolo mediante l attività di ricerca destinata agli investitori istituzionali italiani ed esteri Attività di marketing rivolta agli investitori istituzionali italiani ed esteri volta a approfondire la conoscenza del titolo e della c.d. equity story Supporto nell analisi della percezione del titolo e dell equity story da parte della comunità finanziaria Benchmarking con altre realtà quotate comparabili Private Placement Organizzazione ed esecuzione della cessione di pacchetti di azioni da parte degli azionisti delle società quotate ad investitori istituzionali attraverso collocamenti privati, cessioni di blocchi fuori mercato, accelerated bookbuilding Buy Back Esecuzione di programmi di acquisto di azioni proprie da parte delle società quotate a seguito di apposite delibere assembleari Liquidity Provider Attività di sostegno della liquidità del titolo, svolta sulla base della vigente normativa, volta a favorire il regolare svolgimento delle negoziazioni ed evitare movimenti dei prezzi non in linea con l'andamento del mercato Nomad su AIM Italia Il Nomad, dopo la quotazione, assiste e supporta la società quotata sull AIM Italia nell assolvimento dei compiti e delle responsabilità derivanti dal Regolamento AIM Italia come specificato nell apposita regolamentazione Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 17

18 Elementi qualitativi per la determinazione del costo dei servizi offerti e agevolazioni Costo dei servizi offerti e agevolazioni PiùBorsa 18

19 Elementi qualitativi per la determinazione del costo dei servizi offerti e agevolazioni Costo dei servizi offerti e agevolazioni PiùBorsa Costo dei servizi offerti Il livello dei costi dei servizi offerti è funzione di una serie di elementi legati al contesto ecomonico e settoriale e alle specificità dell azienda In particolare, le principali determinanti del costo dei servizi offerti sono le seguenti: Ammontare complessivo dell offerta Dimensione della capitalizzazione Specificità dell azienda quotanda in termini di: caratteristiche e complessità del business aziendale articolazione e complessità della struttura del gruppo(struttura societaria, diversificazione geografica) dimensione aziendale Livello di sviluppo della struttura organizzativa dell azienda Mercato di quotazione Contesto dei mercati finanziari al momento dell avvio del processo di quotazione Agevolazioni PiùBorsa Intermonte è disponibile a proporre condizioni agevolate alle società aderenti al Progetto PiùBorsa per i servizi oggetto dell offerta Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 19

20 Disponibilità a presentare offerte specifiche 20

21 Disponibilità a presentare offerte specifiche Intermonte è lieta di incontrare aziende interessate alla quotazione in Borsa aderenti al Progetto PiùBorsa Intermonte, a seguito dell approfondendo dei progetti presentati dalle società, potrà se ritenuto opportuno: realizzare uno studio di fattibilità dell operazione di quotazione che potrà contenente le nostre considerazioni preliminari circa: la c.d. equity story o investment case della società, ossia l insieme dei principali messaggi che Intermonte intende veicolare agli investitori per rendere l opportunità di investimento il più interessante possibile per il mercato, al fine di trasmettere in maniera adeguata agli investitori i motivi per cui dovrebbero investire nel titolo in sede di quotazione struttura dell offerta e mercato di quotazione analisi delle società quotate comparabili tempistica dell operazione stima complessiva dei costi di quotazione presentare la propria offerta di servizi con l indicazione dei relativi costi partecipare ad appositi beauty contest organizzati dall azienda Intermonte SIM SpA 2013 All rights reserved 21

22 Intermonte SIM S.p.A. Corso Vittorio Emanuele II, Milano Contatto: Eugenio Anglani Responsabile Equity Capital Markets Tel Fax

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

LA QUOTAZIONE IN BORSA

LA QUOTAZIONE IN BORSA LA QUOTAZIONE IN BORSA Facoltà di Economia dell'università di Parma 20 febbraio 2012 Martino De Ambroggi L attività del broker Equity Sales & Trading Equity Research Francesco Perilli (CEO) Investment

Dettagli

Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista. Il ruolo del Nomad.

Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista. Il ruolo del Nomad. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista Il ruolo del Nomad. Marco Fumagalli Responsabile Capital Markets Ubi Banca

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Quotarsi in Borsa. La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana. www.borsaitalia.it

Quotarsi in Borsa. La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana. www.borsaitalia.it Quotarsi in Borsa La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana www.borsaitalia.it Indice 1. Introduzione 3 2. La decisione di quotarsi 5 3. La scelta del mercato di quotazione 9 4. I requisiti

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Corporate finance advisory and strategy consulting 1. Le priorità delle PMI italiane Quali sono

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Guida alla Quotazione su AIM Italia

Guida alla Quotazione su AIM Italia Guida alla Quotazione su AIM Italia Un network globale di PMI e investitori specializzati, al servizio della crescita delle piccole e medie imprese La Guida alla Quotazione su AIM Italia è stata predisposta

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini DI CREDIO COOPERAIVO S.C. DEGLI OBBLIGAZIONISI 1 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Novembre 2014 eramo - 64100 - Via Savini, 1 el. 0861/ 25691 - Fax 0861/ 359919 DI CREDIO COOPERAIVO

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A.

COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A. COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A. Le offerte sono parte del più ampio progetto d integrazione tra il Gruppo

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi kpmg.com/it Indice 1 Lo scenario di riferimento 4 2 Le opportunità del Decreto Sviluppo 2012 6 Obiettivi e finalità generali Strumenti di

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Regolamento emittenti

Regolamento emittenti E Regolamento emittenti Adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 Allegato 5-bis Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui Aggiornato con le modifiche apportate

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Bio-On S.p.A. PROCEDURA OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE AL NOMAD

Bio-On S.p.A. PROCEDURA OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE AL NOMAD Bio-On S.p.A. PROCEDURA OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE AL NOMAD Procedura per l'adempimento degli obblighi di comunicazione al Nomad da parte di Bio-On S.p.A. (la Società ) ai sensi del Regolamento AIM Italia

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini

Strategia di Trasmissione degli Ordini Strategia di Trasmissione degli Ordini Revisionato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 1932 del 23 gennaio 2015 Indice 1 PRINCIPI GENERALI... 3 1.1 Principi generali in tema di best execution...

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 26 Novembre 2014 Indice

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI Banca Akros ha predisposto una politica di esecuzione e di gestione degli ordini (di seguito: politica di esecuzione degli ordini)

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvata con delibera del C.d.A. del 29/10/2007 Aggiornata con delibera del C.d.A. del 26/11/2008 21/10/2009 29/10/2010 24/01/2011 04/06/2012 18/11/2013

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli