AUTODESK. SITO DI RIFERIMENTO: DI RIFERIMENTO: Argomenti livello Avanzato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AUTODESK. SITO DI RIFERIMENTO: http://www.autodesk.it EMAIL DI RIFERIMENTO: arch.oraziosciuto@libero.it. Argomenti livello Avanzato"

Transcript

1 AUTODESK prof. Arch. Orazio AUTOCAD Sciuto 1 OBIETTIVI: ARGOMENTI Acquisire capacità e competenza nella creazione e nella modifica di elaborati grafici sviluppati in C.A.D. SITO DI RIFERIMENTO: DI RIFERIMENTO: Argomenti livello Base Argomenti livello Avanzato Argomenti Cad 3D Concetti generali Interfaccia utente Creazione ed apertura file Barre degli strumenti Primitive geometriche Aiuti per il disegno Strumenti di selezione Modifica degli oggetti Proprietà oggetti Gestione e strumenti layer Creazione ed edit di blocchi Editor blocchi Stili di quota Tratteggio Stampa disegno Tabelle *.ctb Gestione avanzata Layer Multidirettrici Disegno parametrico Inserimento riferimenti esterni Gestione riferimenti esterni Blocchi Avanzati Blocchi con attributi Estrazione attributi Tabelle Link con tabelle Excel Stampa dai layout Oggetti annotativi Personalizzazione U.I. Introduzione al 3D Navigazione nell ambiente 3D Impostazione area di lavoro Creazione solidi elementari Creazione solidi complessi Strumenti di modifica Impostazione sistema di riferimento Creazione e modifica Superfici Creazione e edit Superfici NURBS Creazione e modifica Mesh Piani di sezione Stampa Impostazione luci Assegnazione materiali Modifica materiali Creazione nuovi materiali Render fotografico 2 2D 2D 3D 1

2 STRUTTURA DELLA GRAFICA GRAFICA Immagini-Disegni VETTORIALI Autocad RASTER Photoshop VETTORIALIZZAZIONE Editing PC STAMPA Plotter - Carta 3 CONVERSIONE DA CM A PIXEL Dato un foglio UNI A4 = 21x29,7 cm converto le dimensioni in pollici 1 pollice (inch)= 2,54 cm 21,00 cm / 2,54 = 8,27 29,70 cm / 2,54 = 11,69 quindi un foglio UNI A4 è: 8,27 x 11,69 pollici Risoluzione: per risoluzione in ambito grafico si intende il numero di pixel contenuti in un pollice. Si misura in DPI (dot per inch) 600 dpi : per cartografie o progetti in formato JPEG o TIFF 300 dpi : qualità fotografica 200 dpi : media qualità 72 dpi : risoluzione per monitor (siti internet) Quindi se è a 300 dpi 8,27 x 300 = 2481 px 11,69 x 300 = 3507 px 4 2

3 CONVERSIONE DA PIXEL A CM Ho una foto di 1200 x 1800 [px] Decido che voglio stamparla con qualità fotografica ovvero a 300 dpi ricavo la dimensione in pollice 1200 px / 300 = 4, px / 300 = 6,00 Siccome voglio le dimensioni in cm faccio la conversione 1 pollice (inch)= 2,54 cm 4 x 6 10 x 15 4,00 x 2,54 cm =10,16 cm 6,00 x 2,54 cm =15,24 cm quindi posso tranquillamente stampare l immagine su un foglio di dimensioni di 10 x 15 cm 5 SISTEMI DI LAVORO C.A.D. B.I.M. Autocad Autocad Architecture Civil 3d Rhinoceros della Mc Nell Qcad Sketchup Inventor CATIA Creo -(ex Pro/ENGINEER) Solid Edge SolidWorks Allplan della Nemetschek Archicad della Graphisoft Revit dell Autodesk VectorWorks della Nemetschek Building Information Modeling Rappresenta un Modello d'informazioni di un Edificio Il B.I.M. è stato introdotto ufficialmente a partire dall anno 1987 con Archicad. 6 3

4 DIFFERENZE TRA IL CAD E IL DISEGNO TRADIZIONALE Non è necessario scegliere le dimensioni del foglio prima di iniziare un disegno. Non è necessario scegliere la scala di rappresentazione prima di iniziare un disegno. Occorre, invece, scegliere l unità di misura: si disegna sempre in scala al vero (1:1). È più semplice apportare correzioniai disegni. I disegni possono essere duplicati, condivisi, trasmessi (anche a distanza) con facilità. 5:1 2:1 INGRADIMENTO X 1:1 scala con disegno uguale all oggetto 1:2 RIDUZIONE 1:5 Particolari costruttivi di dettaglio 1:10 Particolari costruttivi di dettaglio 1:20 Particolari costruttivi di dettaglio 1:50 Distribuzione di arredi, impianti 1:100 Rappresentazione abitazioni 1:200 Rappresentazioni complessi edilizi 1:500 Rappr. Compl. edilizi e/o industriali 1:1000 Rappresentazione del territorio 1:2000 Rappresentazione del territorio 7 DIFFERENZE TRA IL CAD E IL DISEGNO TRADIZIONALE Il calcolatore elettronico è costituito da una unità centrale e da numerose periferiche: - tastiera, schermo, mouse etc Ci interesserà in particolare il plotter. 8 4

5 Ctrl + X Taglia Ctrl + C Copia Ctrl + V Incolla Ctrl + Z Indietro Ctrl + O Apri Ctrl + N Nuovo Ctrl + P Stampa Ctrl + 0 Interfaccia avanzata COMANDI VELOCI DI AUTOCAD 9 Cosa è il formato di un file? Eseguibili: Microsoft Word: Immagini: Portable Document Format: FORMATI FILE *.exe *.bat *.doc*.docx *.Jpeg*.tiff *.bmp *.gif *.pdf *.dwg drawing formato standard di Autocad *.dxf drawing exchange format *.dwt drawing template *.dxb dal 3D al 2D sempre in vettoriale *.pat pattern -retini *.bkp formato di backup *.pgp Alias comandi *.ctbe*.stb Stili di stampa 10 5

6 INTERFACCIA 11 PRINCIPALI TOOLBAR 12 6

7 COORDINATE UTENTE E COORDINATE GLOBALI AutoCAD utilizza due sistemi di coordinate: un sistema fisso, denominato Sistema in Coordinate Globali (WCS - World Coordinate System), ed un sistema mobile, denominato Sistema in Coordinate Utente (UCS - User Coordinate System). Nel sistema fisso (o Sistema Mondo - WCS), l'asse X è orizzontale, l'asse Y è verticale e l'asse Z è perpendicolare al piano XY. L'origine è il punto in cui gli assi X, Y, Z si intersecano (coordinata 0,0,0). 13 INPUT COORDINATE Per individuare le coordinate nello spazio, AutoCAD utilizza il sistema grafico di riferimento in coordinate cartesiane. Nello spazio un punto viene individuato dai valori della sua distanza dall'origine del sistema misurata sui tre assi X,Y,Z. Se normalmente si utilizza il mouse per disegnare, a volte però è necessario, quando si richiede una precisione di tracciamento, inserire le coordinate in forma numerica da tastiera. 14 7

8 INPUT COORDINATE COORDINATE 2d 3d CARTESIANE (x,y,z) POLARI (d,α,β) ASSOLUTE RELATIVE 15 INPUT COORDINATE CARTESIANE INPUT COORDINATE CARTESIANE ASSOLUTE Nel disegno seguente il punto P1 è indicato con coordinate assolute 2,2, il punto P2 con coordinate 12,2 e così gli altri punti. Utilizzando le coordinate assolute ogni punto deve essere indicato con due valori assoluti: non fornisce quindi un modo operativo molto agevole e per questo viene usato solo in casi particolari. 16 8

9 INPUT COORDINATE CARTESIANE INPUT COORDINATE CARTESIANE RELATIVE Per il disegno di precisione si utilizzano le coordinate cartesiane relative: s'indica cioè la distanza X,Y di un punto da un'origine relativa rappresentata dall'ultimo punto inserito. Per disegnare lo stesso rettangolo, dopo aver inserito il primo punto P1 con il mouse, il secondo punto P2, viene inserito Il (chiocciola) prima dei valori numerici, indica che le coordinate che Esempio: seguono sono relative. Comando: LINEA o POLILINEA Dal Punto: 2,2 (coord. Assolute) Al 10,0 Al delta X, delta Y (, delta Z) Al Al 0,-5 Al punto: INVIO (per terminare l'inserimento) 17 INPUT COORDINATE POLARI INPUT COORDINATE POLARI RELATIVE In alternativa rispetto alle relative cartesiane, si possono usare le coordinate relative polari. Le coordinate polari richiedono la specifica della distanza relativa del punto dall'origine relativa e l'angolo formato conl'assex La sintassi delle coordinate relative polari è la seguente: Nel disegno precedente, il secondo punto viene distanza < angolo Il valore 10 è la distanza dall'ultimo punto mentre l'angolo con l'asse X è zero. 18 9

Syllabus P.E.K.I.T. CAD

Syllabus P.E.K.I.T. CAD Syllabus P.E.K.I.T. CAD 1 Fase 1 Concetti di base 1.1 Cominciare a lavorare 1.1.1 Campi di applicazioni del CAD Sistemi di disegno tecnico computerizzato (CAE, CAM, GIS) Autodesk e le versioni di AutoCAD,

Dettagli

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD Corso di INFORMATICA GRAFICA Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani Introduzione ad AutoCAD Autodesk AutoCAD COS È AUTOCAD? Autodesk AutoCAD è un pacchetto software per la costruzione e modifica di disegni

Dettagli

TITOLO DEL CORSO DESTINATARI ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI CONTENUTI

TITOLO DEL CORSO DESTINATARI ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI CONTENUTI REVIT: PROGETTARE CON IL BIM. Il corso è stato pensato per tutti coloro che si avvicinano per la prima volta a questo software e che vogliono imparare ad utilizzarlo per produrre tavole tecniche complete

Dettagli

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical CAD 2D / 3D Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical Autocad 2D / 3D Questo corso è indirizzato a chi intenda acquisire le conoscenze necessarie per utilizzare AutoCAD 2D e 3D

Dettagli

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43 sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 AutoCAD, AutoCAD per Mac, e 1 L avvio di AutoCAD 2 I primi cenni sull interfaccia 2 L area di disegno 5 Il cursore grafico 5 L icona del sistema di

Dettagli

Ipsia Monza via Monte Grappa 1 20052 Monza (MI) tel. 039-2003476 fax 039-2003475. Corsi CAD 2D Base. Struttura modulare

Ipsia Monza via Monte Grappa 1 20052 Monza (MI) tel. 039-2003476 fax 039-2003475. Corsi CAD 2D Base. Struttura modulare Corsi CAD 2D Base Struttura modulare Struttura della Parte I Concetti di base 1.a introduzione al Cad 2 1.b definizione delle viste 2 1.c interscambio dei disegni 2 1.d visualizzazione dei disegni 2 Tot.

Dettagli

Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 4 - docente Giuseppe Modica - A.A. 2010-2011. AutoCAD. Creazione di un Nuovo Disegno.

Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 4 - docente Giuseppe Modica - A.A. 2010-2011. AutoCAD. Creazione di un Nuovo Disegno. Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 4 - docente Giuseppe Modica - AutoCAD Creazione di un Nuovo Disegno Everyday drafting will never be the same Laboratorio CAD docente: Giuseppe 1 Modica Creare un

Dettagli

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D AutoCAD 3D Lavorare nello spazio 3D Differenze tra 2D e 3 D La modalità 3D include una direzione in più: la profondità (oltre l altezza e la larghezza) Diversi modi di osservazione Maggiore concentrazione

Dettagli

FONDAMENTI DI AUTOCAD

FONDAMENTI DI AUTOCAD Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA FONDAMENTI DI AUTOCAD 1 Capitolo 1 Iniziare a disegnare 3 1.1 Conoscere AutoCAD 3 1.2 Avviare AutoCAD 4 1.3 Creare un nuovo disegno 5 1.4 Utilizzare l interfaccia di

Dettagli

Progettazione con Revit Architecture

Progettazione con Revit Architecture Corso di formazione Progettazione con Revit Architecture prospetto informativo Descrizione Revit Architecture è sviluppato appositamente per il Building Information Model (BIM), pertanto consente di rappresentare

Dettagli

Capitolo 11. Il disegno in 3D

Capitolo 11. Il disegno in 3D Capitolo 11 Il disegno in 3D o 11.1 Uso delle coordinate nello spazio o 11.2 Creazione di oggetti in 3D o 11.3 Uso dei piani di disegno in 3D (UCS) o 11.4 Creazione delle finestre di vista o 11.5 Definizione

Dettagli

Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk

Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk Il BIM (Building Information Modeling) consente di far comunicare fra loro tutte le discipline coinvolte nei processi di progettazione

Dettagli

Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk

Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk Il BIM consente di far comunicare fra loro tutte le discipline coinvolte nei processi di progettazione architettonica, offrendo a geometri,

Dettagli

AutoCAD 3D base. Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km 19.900 Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura.

AutoCAD 3D base. Arch. Antonella Cafiero Studio di Architettura Lighting Design ss 275 km 19.900 Miggiano -LEwww.cafieroarchitettura. AutoCAD 3D base 1 - Dialogo con AutoCAD Sistema di riferimento Specificazione dei punti Selezione di oggetti Personalizzazione dell ambiente operativo Creazione di un nuovo disegno Apertura di un disegno

Dettagli

CAD Tutor 3D La modellazione solida, le superfici ed il rendering spiegati in modo chiaro e completo >> Estratto prime pagine della Guida

CAD Tutor 3D La modellazione solida, le superfici ed il rendering spiegati in modo chiaro e completo >> Estratto prime pagine della Guida Claudio Gasparini Guida didattica del Corso interattivo di AutoCAD 3D CAD Tutor 3D La modellazione solida, le superfici ed il rendering spiegati in modo chiaro e completo >> Estratto prime pagine della

Dettagli

CORSO BASE DI REVIT ARCHITECTURE 2014

CORSO BASE DI REVIT ARCHITECTURE 2014 Corso di Autocad Revit Architecture - software BIM 3D di Autodesk Il BIM consente di far comunicare fra loro tutte le discipline coinvolte nei processi di progettazione architettonica, offrendo a geometri,

Dettagli

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9 Indice III Indice Unità 1 Il personal computer, 1 1.1 Struttura del personal computer, 2 1.2 Il software, 5 1.3 I dispositivi informatici di stampa, 6 1.4 Il disegno al computer, 7 1.5 La fotografia digitale,

Dettagli

Comandi base di Autocad

Comandi base di Autocad Comandi base di Autocad Gli appunti di Autocad che seguono sono generali, ma possono subire qualche lieve variazione in base alla versione utilizzata oppure nelle versioni più recenti possono essere stati

Dettagli

Corso base AutoCAD 2D-3D. Corso AA. 2013-2014 Docente : Arch. Antonella Cafiero

Corso base AutoCAD 2D-3D. Corso AA. 2013-2014 Docente : Arch. Antonella Cafiero Corso base AutoCAD 2D-3D Corso AA. 2013-2014 Docente : Arch. Antonella Cafiero 1 - Introduzione ad AutoCAD Interfaccia grafica GUI Uso della tastiera Uso del mouse Barra dei menu Menu di scelta rapida

Dettagli

Corso Allplan Progettare in 3D

Corso Allplan Progettare in 3D Corso Allplan Progettare in 3D Destinatari Professionisti, dipendenti o studenti che desiderano acquisire i fondamenti della modellazione e rendering di progetti tridimensionali. Prerequisiti Per affrontare

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE D. MILANI MONTICHIARI CORSO DI AUTOCAD 2014/15 DOCENTE :GIOACCHINO IANNELLO

ISTITUTO SUPERIORE D. MILANI MONTICHIARI CORSO DI AUTOCAD 2014/15 DOCENTE :GIOACCHINO IANNELLO ISTITUTO SUPERIORE D. MILANI MONTICHIARI CORSO DI AUTOCAD 2014/15 DOCENTE :GIOACCHINO IANNELLO AutoCAD (prodotto dall'autodesk) è, senza dubbio, il programma più diffuso nel campo del disegno tecnico assistito

Dettagli

Progettazione CAD - Bricscad

Progettazione CAD - Bricscad Progettazione CAD - Bricscad V8 - principali migliorie rispetto a V7 - Interfaccia: grafica completamente ridisegnata, più chiara, intuitiva e ancora più somigliante ad AutoCAD. - Menù e barre degli strumenti:

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Le date degli incontri saranno stabilite e programmate con ogni singolo gruppo di partecipanti

PROGRAMMA DEL CORSO. Le date degli incontri saranno stabilite e programmate con ogni singolo gruppo di partecipanti CORSO BASE ArchiCAD 17 - progettazione architettonica CAD 2D / 3D Obiettivo del corso: fornire nozioni di base ad utilizzatori che intendono approcciare la progettazione architettonica CAD tridimensionale.

Dettagli

Una finestra sul mondo: comunicare con gli altri

Una finestra sul mondo: comunicare con gli altri Una finestra sul mondo: comunicare con gli altri Imparare a convivere! Sembra lo slogan del movimento pacifista. In realtà rappresenta una qualità che permette a ciascuno di adattarsi agli usi e costumi

Dettagli

SISTEMI di PERSONAL COMPUTER

SISTEMI di PERSONAL COMPUTER CORSO AutoCAD SCHEDA N 2 SISTEMI di PERSONAL COMPUTER schematizzazione di un processo di elaborazione... INPUT (Ingresso) ELABORAZIONE OUTPUT (Uscita) ROL.98 Un personal computer è costituito da un insieme

Dettagli

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI Benvenuti a tutti al corso sull utilizzo di Autocad, in questa prima lezione voglio quali sono i principi base del funzionamento di Autocad. Autocad non è nient altro che

Dettagli

KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015. Area tematica: Tecniche di produzione

KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015. Area tematica: Tecniche di produzione KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015 Area tematica: Tecniche di produzione Saldatore Con Certificazione Uni En 287 Saldatore Elettrodo Rivestito/Saldatore Filo Animato 150 ore Frequenza

Dettagli

Guida alla progettazione con. RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI

Guida alla progettazione con. RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI Guida alla progettazione con AutoCAD Creazione entità Modifica di un disegno Gestione dei blocchi Copie

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

Gabriele Congiu. vol. 1. AutoCAD 2010 PROGETTAZIONE GRAFICA 2D. GC edizioni

Gabriele Congiu. vol. 1. AutoCAD 2010 PROGETTAZIONE GRAFICA 2D. GC edizioni Gabriele Congiu vol. 1 AutoCAD 2010 PROGETTAZIONE GRAFICA 2D GC edizioni Copyright 2010 by GC edizioni tutti i diritti riservati GC edizioni Sede legale Via Genova, 23 09045 Quartu Sant Elena (CA) tel.

Dettagli

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap.

Origine delle immagini. Elaborazione delle immagini. Immagini vettoriali VS bitmap 2. Immagini vettoriali VS bitmap. Origine delle immagini Elaborazione delle immagini Adobe Photoshop I programmi per l elaborazione di immagini e la grafica permettono in genere di: Creare immagini ex novo (con gli strumenti di disegno)

Dettagli

Interscambio dati 2D. Come esportare i disegni

Interscambio dati 2D. Come esportare i disegni Interscambio dati 2D 07 Oggigiorno sono numerosissimi i programmi per il disegno tecnico in commercio, ognuno con le proprie peculiarità, ma soprattutto ogni utilizzatore, in base alle proprie attitudini,

Dettagli

La carta intelligente: l ambiente layout

La carta intelligente: l ambiente layout La carta intelligente: l ambiente layout Un layout di AutoCAD è paragonabile a un foglio di carta e vi consente di impostare alcune opzioni tra cui quelle di stampa. In un disegno avete la possibilità

Dettagli

Corso PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA INTEGRATA BIM CON REVIT

Corso PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA INTEGRATA BIM CON REVIT AREA FORMAZIONE AREA SICUREZZA Corso PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA INTEGRATA BIM CON REVIT PRESENTAZIONE Acronimo di Building Information Modeling, il BIM è il processo di creazione e gestione del modello

Dettagli

Rappresentazione delle Immagini

Rappresentazione delle Immagini Rappresentazione delle Immagini Metodi di rappresentazione Raster: Informazione grafica rappresentata come matrice di pixel Vettoriale: Informazione grafica rappresentata da relazioni matematiche (funzioni

Dettagli

Quando l'elaborazione dei piani avviene per mezzo di un software CAD differente da Autocad, le seguenti condizioni devono essere soddisfatte:

Quando l'elaborazione dei piani avviene per mezzo di un software CAD differente da Autocad, le seguenti condizioni devono essere soddisfatte: Pagina 1 di 8 Emissione 30.06.2011 1. Premessa La presente procedura regola la struttura dei dati informatici CAD per l'interscambio dei files tra la Divisione delle costruzioni e gli uffici d'ingegneria

Dettagli

UN USO DIVERSO DEL COMANDO RACCORDA

UN USO DIVERSO DEL COMANDO RACCORDA UN USO DIVERSO DEL COMANDO RACCORDA Il comando raccorda ha anche un uso diverso da quello di smussare gli angoli di polinee o di poligoni.. Può servire per ottenere un tipo molto particolare di ESTENDI.

Dettagli

Comando STAMPA. Attiva la finestra di dialogo nella quale vengono impostati i parametri per ottenere tavole stampate:

Comando STAMPA. Attiva la finestra di dialogo nella quale vengono impostati i parametri per ottenere tavole stampate: Stampare disegni Comando STAMPA Attiva la finestra di dialogo nella quale vengono impostati i parametri per ottenere tavole stampate: Su plotter Su stampante In formato elettronico Corso 2D: Stampa Disegni

Dettagli

CAD - lezione n. 1 (imparare disegnando)

CAD - lezione n. 1 (imparare disegnando) CAD - lezione n. 1 (imparare disegnando) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) Miniguida n. 163 Ver. 1.0 Aprile 2012 INTRODUZIONE CAD è l'acronimo di Computer

Dettagli

Eiseko Computers Viale del Lavoro 17, 37036 San Martino Buon Albergo (VR), Italy tel.: 045.80.31.894, fax: 045.80.44.652 support@eiseko.

Eiseko Computers Viale del Lavoro 17, 37036 San Martino Buon Albergo (VR), Italy tel.: 045.80.31.894, fax: 045.80.44.652 support@eiseko. Eiseko Computers Viale del Lavoro 17, 37036 San Martino Buon Albergo (VR), Italy tel.: 045.80.31.894, fax: 045.80.44.652 support@eiseko.com www.eiseko.com Perché scegliere ZWCAD: ZERO costi di apprendimento

Dettagli

13900 BIELLA REALIZZATO A SCOPO DIDATTICO PER A CURA DEL PROF. ANTONIO GARERI

13900 BIELLA REALIZZATO A SCOPO DIDATTICO PER A CURA DEL PROF. ANTONIO GARERI Corso Autocad 2004 Interfaccia Classica di Autocad L AMBIENTE DI LAVORO I Sistemi di Coordinate Cartesiane Assolute e Relative È possibile utilizzare le coordinate cartesiane assolute o relative (rettangolari)

Dettagli

AUTOCAD INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE

AUTOCAD INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE AUTOCAD INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE AUTOCAD è un programma costruito dall AUTODESK, casa leader nella costruzione di software nel campo della progettazione CAD. (computer aided design) Nasce nei

Dettagli

Esercitazioni di Informatica Grafica A.A. 2009-2010

Esercitazioni di Informatica Grafica A.A. 2009-2010 Esercitazioni di Informatica Grafica A.A. 2009-2010 Ing. Simone Garagnani simone.garagnani@unibo.it UNIVERSITA DI BOLOGNA Simone Garagnani - Esercitazioni di Informatica Grafica PARTE II Gli strumenti

Dettagli

Nuove funzionalità SEE Electrical V5

Nuove funzionalità SEE Electrical V5 Nuove funzionalità SEE Electrical V5 Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non specificato diversamente, ogni riferimento a società, nomi, dati, ed

Dettagli

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione a PhotoShop

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione a PhotoShop Corso di INFORMATICA GRAFICA Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani Introduzione a PhotoShop I pacchetti software di grafica Cos è Photoshop? Adobe Photoshop è un pacchetto software di elaborazione di immagini.

Dettagli

AUTOCAD 2D IN SINTESI

AUTOCAD 2D IN SINTESI AUTOCAD 2D IN SINTESI Pietro Votano AVOLIO Sommario 1. Vantaggi del CAD 3. Le Coordinate 4. Le Primitive 2D 5. Editazione del Modello 6. I Testi 7. Le Quote 8. I Blocchi 9. Layout e Stampa 1. Vantaggi

Dettagli

AutoCAD 2D Corso di base

AutoCAD 2D Corso di base AutoCAD 2D Corso di base Introduzione C.A.D. (Computer Aided Design) Permette di disegnare con l aiuto del computer. Le più diffuse applicazioni di AutoCAD sono: disegni architettonici ; disegni di interni;

Dettagli

AutoCAD 2D. Corso di base. Roberta Virili

AutoCAD 2D. Corso di base. Roberta Virili AutoCAD 2D Corso di base Roberta Virili Introduzione C.A.D. (Computer Aided Design) Permette di disegnare con l aiuto del computer. Le più diffuse applicazioni di AutoCAD sono: disegni architettonici ;

Dettagli

I file raster gestione e stampa

I file raster gestione e stampa Alla fine del capitolo saremo in grado di: Conoscere il significato dei file di raster Saper distinguere il file raster da quello vettoriale. Saper gestire i file Raster Saper vettorializzare manualmente

Dettagli

3. LA RISOLUZIONE Misura della risoluzione Modifica della risoluzione

3. LA RISOLUZIONE Misura della risoluzione Modifica della risoluzione 3. LA RISOLUZIONE La risoluzione di un immagine indica il grado di qualità di un immagine. Generalmente si usa questo termine parlando di immagini digitali, ma anche una qualunque fotografia classica ha

Dettagli

Collegio dei Costruttori Edili di Brescia e Provincia info ancebrescia.it www.ancebrescia.it

Collegio dei Costruttori Edili di Brescia e Provincia info ancebrescia.it www.ancebrescia.it PROGRAMMA CORSO AUTOCAD BIDIMENSIONALE Si tratta di un programma molto conosciuto nell ambiente edile che serve ad effettuare la progettazione di edifici o parti di esso, come gli impianti. Gli strumenti

Dettagli

Note di release. Note di release. PlaTav Desk 1.5.0 ottobre 2013. PlaTav Desk 1.4.5 marzo 2012. PlaTav Desk 1.4.4 ottobre 2011

Note di release. Note di release. PlaTav Desk 1.5.0 ottobre 2013. PlaTav Desk 1.4.5 marzo 2012. PlaTav Desk 1.4.4 ottobre 2011 Note di release PlaTav Desk 1.5.0 ottobre 2013 Evolutiva: modifica evolutiva al software PlaTav Desk al fine di utilizzare come immagine di sfondo l immagine.jpg a 200 DPI (su layer RASTER_LOWRES-RASTER_NIEDRIGAUFLOESUNG)

Dettagli

MODELLAZIONE SOLIDA. Scheda Solidi. Disegno di un parallelepipedo

MODELLAZIONE SOLIDA. Scheda Solidi. Disegno di un parallelepipedo MODELLAZIONE SOLIDA Cliccando con il tasto destro sulla barra grigia in alto attiviamo la scheda dei Solidi > Gruppo di schede > Solidi. Tale scheda si compone di diversi gruppi: il gruppo di Modellazione

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012

LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012 LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012 CALENDARIO e PROGRAMMA Ultimo aggiornamento: 07/10/2011 Il corso, della durata di 40 ore, si terrà i martedì pomeriggio indicati

Dettagli

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo FINSON EXTRACAD 6 minimo AVVIO Attraverso l icona ExtraCAD 2D presente sul desktop o tra i programmi del menù Start. In alcuni casi il software potrebbe non essere stato installato nella cartella Programmi,

Dettagli

4. Strumenti di aiuto al lavoro

4. Strumenti di aiuto al lavoro 4. Strumenti di aiuto al lavoro GRIGLIA E SNAP La GRIGLIA è una matrice rettangolare di punti o linee (a seconda dello stile di visualizzazione) disposti secondo un intervallo X e Y che si estende sull'area

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 14/11/2012 digitalizzare una immagine gestione dell'archivio

Dettagli

Progetto Formativo dedicato al BIM (Revit Architecture)

Progetto Formativo dedicato al BIM (Revit Architecture) Progetto Formativo dedicato al BIM (Revit Architecture) Il BIM consente di far comunicare fra loro tutte le discipline coinvolte nei processi di progettazione architettonica, offrendo a geometri, architetti

Dettagli

CORSO SULL USO DEGLI STRUMENTI MULTIMEDIALI SCUOLA MAZZINI 2006 Pag. 1 di 6 IMMAGINI -

CORSO SULL USO DEGLI STRUMENTI MULTIMEDIALI SCUOLA MAZZINI 2006 Pag. 1 di 6 IMMAGINI - CORSO SULL USO DEGLI STRUMENTI MULTIMEDIALI SCUOLA MAZZINI 2006 Pag. 1 di 6 IMMAGINI E RISOLUZIONE DELLO SCHERMO VIDEO Ogni PC a seconda della scheda video e del tipo di schermo può supportare diverse

Dettagli

C.A.D. (Computer Aided Design) Tridimensionale AUTOCAD

C.A.D. (Computer Aided Design) Tridimensionale AUTOCAD Corso pratico di C.A.D. (Computer Aided Design) Tridimensionale AUTOCAD Luogo corso: Audio-VideoConferenza ALLEGATI ALLEGATO A Presentazione Azienda ALLEGATO B Descrizione del corso ALLEGATO C Programma

Dettagli

01. Conoscere l area di lavoro

01. Conoscere l area di lavoro 01. Conoscere l area di lavoro Caratteristiche dell interfaccia Cambiare vista e dividere le viste Gestire i pannelli Scegliere un area di lavoro Sistemare le barre degli strumenti Personalizzare le preferenze

Dettagli

Aggiornamento Matrix

Aggiornamento Matrix Interfaccia utente Nuove icone, menu e comandi offrono un ambiente di lavoro più moderno e intuitivo Strumento Tabella Creando e importando tabelle si ottengono formati strutturati per testo e grafica

Dettagli

Un balzo nel futuro della progettazione

Un balzo nel futuro della progettazione Un balzo nel futuro della progettazione Evoluzione del prodotto Caratteristiche e vantaggi Confronto con concorrenti PrEvoluzione Del Prodotto Funzioni Sviluppo della Tecnologia e delle Nuove funzioni

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE RELATIVO AL PROGETTO PON 2011-2012. Obiettivo G Azione 1 - Codice nazionale G-1-FSE-2011-176

PROGRAMMA DI FORMAZIONE RELATIVO AL PROGETTO PON 2011-2012. Obiettivo G Azione 1 - Codice nazionale G-1-FSE-2011-176 PROGRAMMA DI FORMAZIONE RELATIVO AL PROGETTO PON 2011-2012 Obiettivo G Azione 1 - Codice nazionale G-1-FSE-2011-176 Il CAD per una progettazione sostenibile Docente: Mariano Dileo Bim Manager, AEC Specialist

Dettagli

Dal foglio di carta alla multimedialità

Dal foglio di carta alla multimedialità Dal foglio di carta alla multimedialità Multimediale Che utilizza più mezzi di comunicazione. Nell'ambito delle tecnologie educative significa utilizzare più mezzi didattici integrati. IPERTESTO E IPERMEDIA

Dettagli

Open Office e il software open source Livello specialistico

Open Office e il software open source Livello specialistico Open Office e il software open source Livello specialistico Utilizzare software open source in un contesto aziendale DESTINATARI: Lavoratori impiegati nell area ICT Che cos è OpenOffice.org e differenze

Dettagli

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott.

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Strumenti di presentazione (Microsoft PowerPoint) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

I MENU. Una buona parte delle scelte che vengono fatte lavorando con DigiCad 3D utilizzano il meccanismo dei Menu a discesa.

I MENU. Una buona parte delle scelte che vengono fatte lavorando con DigiCad 3D utilizzano il meccanismo dei Menu a discesa. I MENU I MENU Una buona parte delle scelte che vengono fatte lavorando con DigiCad 3D utilizzano il meccanismo dei Menu a discesa. Tali menu sono rappresentati da una barra in alto chiamata "barra dei

Dettagli

4MCAD. Guida Rapida. 1. Installazione Avvio 2. Ambiente CAD & Comandi

4MCAD. Guida Rapida. 1. Installazione Avvio 2. Ambiente CAD & Comandi 4MCAD Guida Rapida 1. Installazione Avvio 2. Ambiente CAD & Comandi 2 Prefazio Questa Guida Rapida fornisce un introduzione veloce e facile sulle caratteristiche e le funzionalità principali di 4MCAD.

Dettagli

7. Layer e proprietà degli oggetti

7. Layer e proprietà degli oggetti 7. Layer e proprietà degli oggetti LAYER 09/01/13 ing. P. Rordorf arch. D. Bruni arch. A. Chiesa ing. A. Ballarini 38(52) Le proprietà dei layer: - Nome: ogni layer ha un nome proprio che ne permette una

Dettagli

TEORIA DEL COLORE E METODI

TEORIA DEL COLORE E METODI Università degli studi Roma Tre Facoltà di Architettura A.A. 2011/2012 - Corso di Tecniche di Rappresentazione Prof.ssa G. Grütter Arch. S. Silli M. Gattini GRAFICA DIGITALE La grafica digitale si divide

Dettagli

Matrice delle funzioni di pcon.planner pcon.planner 7.0

Matrice delle funzioni di pcon.planner pcon.planner 7.0 Matrice delle funzioni di pcon.planner pcon.planner 7.0 Salvataggio STD ME PRO Caricamento e salvataggio di file DWG e DWT Conversione e supporto dei formati meno recenti di DWG Supporto esteso per modelli

Dettagli

Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0

Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0 L avagna I nterattiva M ultimediale Guida rapida all uso del software LuxiBoard 3.0 1. Barra degli strumenti principale La barra principale raggruppa gli strumenti utilizzati più frequentemente. È possibile

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Il DesignCenter, il Content. Explorer e le tavolozze degli strumenti. Il DesignCenter

Il DesignCenter, il Content. Explorer e le tavolozze degli strumenti. Il DesignCenter Il DesignCenter, il Content 01 Explorer e le tavolozze degli strumenti Quando disegnate in AutoCAD, sicuramente vi sarà capitato o vi capiterà di riutilizzare molti componenti usati in altri disegni o

Dettagli

Modulo 4 Strumenti di presentazione

Modulo 4 Strumenti di presentazione Modulo 4 Strumenti di presentazione Scopo del modulo è mettere l allievo in grado di: o descrivere le funzionalità di un software per generare presentazioni. o utilizzare gli strumenti standard per creare

Dettagli

MArine Coastal Information SysTEm

MArine Coastal Information SysTEm GUIDA ALL UTILIZZO DELL INTERFACCIA CARTOGRAFICA Il MArine Coastal Information SysTEm è un sistema informativo integrato che permette di gestire dati ambientali interdisciplinari (fisici, chimici e biologici)

Dettagli

Indice generale. Principi e applicazioni di base di Autodesk Revit Architecture

Indice generale. Principi e applicazioni di base di Autodesk Revit Architecture Indice generale Introduzione... xv Autodesk Revit Architecture...xv Storia e filosofia di Autodesk Revit Architecture...xvi A chi è rivolto questo libro...xvii Come usare questo libro...xviii Nuovi utenti...xviii

Dettagli

Michael C. Johnson, CEO Advanced Career Development. Autodesk SpA Strada 4, Palazzo A5 20090 Milanofiori Assago Milano

Michael C. Johnson, CEO Advanced Career Development. Autodesk SpA Strada 4, Palazzo A5 20090 Milanofiori Assago Milano Quando i clienti ci presentano vecchi disegni che potrebbero essere rimasti chiusi in un cassetto per 30 anni, è bene avvertirli che la qualità dei disegni potrebbe essersi deteriorata a causa del tempo,

Dettagli

Modulo 4 Elaborazione dati con il foglio elettronico Microsoft Excel. Modulo 5 La presentazione di un elaborato con Microsoft PowerPoint

Modulo 4 Elaborazione dati con il foglio elettronico Microsoft Excel. Modulo 5 La presentazione di un elaborato con Microsoft PowerPoint Programma del corso di: Laboratorio di Informatica Docente: Dott. Paolo Porto N CFU: 3 Anno Accademico: 2009-2010 Propedeuticità: nessuna Frequenza: consigliata Modalità di svolgimento dell esame: orale

Dettagli

UDAPOWER. È un software realizzato per uso personale, che rilascio pubblicamente secondo i termini della Licenza GPL.

UDAPOWER. È un software realizzato per uso personale, che rilascio pubblicamente secondo i termini della Licenza GPL. UDAPOWER Cos è? UDAPower rappresenta una serie di MACRO (che chiamo Tool), scritte in Visual Basic per AutoCAD Mechanical, il cui compito è quello di migliorare le funzionalità del CAD, cercando di sopperire

Dettagli

Iniziare CAPITOLO 1. Obiettivi

Iniziare CAPITOLO 1. Obiettivi CAPITOLO 1 Iniziare Obiettivi Richiamare i comandi di AutoCAD tramite menu, menu di schermo, digitalizzatore, riga di comando o barre degli strumenti Comprendere il funzionamento delle finestre di dialogo

Dettagli

Immagini vettoriali. Immagini raster

Immagini vettoriali. Immagini raster Immagini vettoriali Le immagini vettoriali sono caratterizzate da linee e curve definite da entità matematiche chiamate vettori. I vettori sono segmenti definiti da un punto di origine, una direzione e

Dettagli

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI

LA CODIFICA DELLE IMMAGINI LA CODIFICA DELLE IMMAGINI Anche le immagini possono essere memorizzate in forma numerica (digitale) suddividendole in milioni di punti, per ognuno dei quali si definisce il colore in termini numerici.

Dettagli

La codifica delle Immagini. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132Sesto San Giovanni

La codifica delle Immagini. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132Sesto San Giovanni La codifica delle Immagini Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132Sesto San Giovanni Lettere e numeri non costituiscono le uniche informazioni utilizzate dagli elaboratori, infatti

Dettagli

Esperto esterno Arch. Vincenza Garofalo. Tutor interno Prof. Carlo Pollaci RELAZIONE FINALE A CURA DELL ESPERTO

Esperto esterno Arch. Vincenza Garofalo. Tutor interno Prof. Carlo Pollaci RELAZIONE FINALE A CURA DELL ESPERTO Liceo Scientifico Statale Benedetto Croce - Palermo P.O.N. "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" FONDO SOCIALE EUROPEO A.S. 2009/2010 OBIETTIVO C : Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani AZIONE

Dettagli

Personalizza. Page 1 of 33

Personalizza. Page 1 of 33 Personalizza Aprendo la scheda Personalizza, puoi aggiungere, riposizionare e regolare la grandezza del testo, inserire immagini e forme, creare una stampa unione e molto altro. Page 1 of 33 Clicca su

Dettagli

Grafica Digitale. Concetti di base della computer grafica. Oliviero Neglia

Grafica Digitale. Concetti di base della computer grafica. Oliviero Neglia Grafica Digitale Concetti di base della computer grafica Oliviero Neglia Per grafica digitale intendiamo quell'insieme di processi che ci permettono di creare, modificare e visualizzare immagini attraverso

Dettagli

Installazione di SEE Electrical V6-2

Installazione di SEE Electrical V6-2 Installazione di SEE Electrical V6-2 Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non specificato diversamente, ogni riferimento a società, nomi, dati, ed

Dettagli

I principali formati digitali di codifica dell informazione geografica

I principali formati digitali di codifica dell informazione geografica I principali formati digitali di codifica dell informazione geografica I formati digitali di registrazione dell informazione geografica L informazione geografica digitale può essere archiviata secondo

Dettagli

Prof. ssa Rossella D Imporzano 1

Prof. ssa Rossella D Imporzano 1 È il momento di cominciare a disegnare con il PC; grazie ad un programma di grafica molto semplice Paint. È fornito con tutte le versioni di Windows, il sistema operativo commercializzato da Microsoft

Dettagli

Guida all'utilizzo di "Ambiente Italia 3D"

Guida all'utilizzo di Ambiente Italia 3D Guida all'utilizzo di "Ambiente Italia 3D" MATTM-SCC-DM0006-V01-01 Pagina 1 di 34 Sommario 1 Avvio del programma Ambiente Italia 3D 3 2 Elementi dell'interfaccia 5 2.1 Il visualizzatore 5 2.2 La barra

Dettagli

Progettazione CAD professionale Un corso in 8 puntate per imparare ad utilizzare al meglio PDF DEL CORSO NEL DVD

Progettazione CAD professionale Un corso in 8 puntate per imparare ad utilizzare al meglio PDF DEL CORSO NEL DVD Progettazione CAD professionale Lezione 1 Materiale didattico validato da AICA Certificazione ECDL AICA Licenziataria esclusiva in Italia del programma ECDL, attesta che il materiale didattico validato

Dettagli

Lezione 2: Immagini digitali (1)

Lezione 2: Immagini digitali (1) Lezione 2: Immagini digitali (1) Informatica e produzione Multimediale Docente: Umberto Castellani Immagini digitali Digitalizzazione o acquisizione di immagini del mondo reale (es. da una fotografia).

Dettagli

Introduzione a ARCHICAD

Introduzione a ARCHICAD Introduzione a ARCHICAD Politecnico Di Bari Ingegneria Edile - Architettura Corso di Informatica Grafica A.A. 2004/2005 Docente del Corso: Marcello Castellano Assistente: Oronzo Tavani Pre-requisiti Pre-requisiti:

Dettagli

Modellazione tridimensionale con Solidworks

Modellazione tridimensionale con Solidworks Modellazione tridimensionale con Solidworks Il corso si rivolge a tutti coloro che desiderano conoscere il programma SolidWorks. Attraverso il corso sarà possibile esercitarsi e consolidare le proprie

Dettagli

COSTRUIAMO UN AEROMODELLO 3D 4

COSTRUIAMO UN AEROMODELLO 3D 4 COSTRUIAMO UN AEROMODELLO 3D 4 Con i comandi che abbiamo visto fina ad ora dovreste essere in grado di costruire da soli le ali del modello (ovviamente fatene una sola e poi specchiatela), basta trasformare

Dettagli