Esperto esterno Arch. Vincenza Garofalo. Tutor interno Prof. Carlo Pollaci RELAZIONE FINALE A CURA DELL ESPERTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esperto esterno Arch. Vincenza Garofalo. Tutor interno Prof. Carlo Pollaci RELAZIONE FINALE A CURA DELL ESPERTO"

Transcript

1 Liceo Scientifico Statale Benedetto Croce - Palermo P.O.N. "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" FONDO SOCIALE EUROPEO A.S. 2009/2010 OBIETTIVO C : Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani AZIONE 1: Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave C-1-FSE AUTOCAD LT Esperto esterno Arch. Vincenza Garofalo Tutor interno Prof. Carlo Pollaci RELAZIONE FINALE A CURA DELL ESPERTO Accoglienza colloquio con i corsisti e fasi iniziali di utilizzo dei comandi del software Il corso si è avviato il 14/04/2010 con un colloquio iniziale volto a valutare le capacità pregresse di utilizzo del mezzo informatico dei corsiti. Apprese le motivazioni alla frequenza dei singoli corsisti, sono state illustrate le finalità del corso, ovvero forniti elementi e procedure operative di Autocad LT utili alla interpretazione ed alla produzione di elaborati grafici, adoperando esempi e riferimenti che sono propri delle materie caratterizzanti il corso di studi del Liceo Benedetto Croce (costruzioni geometriche, proiezioni ortogonali, teoria delle ombre, rappresentazione di un monumento studiato). E stato introdotto il programma generale del corso, articolato in maniera da offrire la conoscenza delle funzioni 2D e 3D di AutoCAD fino alla rappresentazione finale della tavola dei disegni mediante l uso dei layout di disegno nello spazio carta e l applicazione delle conoscenze acquisite mediante l elaborazione di disegni con l uso del software. I corsisti sono stati invitati ad elaborare singolarmente i grafici che hanno accompagnato le lezioni al fine di applicare le conoscenze acquisite. Gli argomenti principali delle lezioni hanno riguardato il disegno vettoriale bidimensionale e tridimensionale. 1. I sistemi di rappresentazione e le convenzioni grafiche: piante, sezioni, prospetti. 2. I principi e i fondamenti del CAD: metodi e strumenti. 3. Il disegno tecnico ed automatico (CAD): rappresentazione su supporto cartaceo e tramite grafici vettoriali. 4. Le scritte e le quotature nei grafici, le scale di riduzione e le loro caratteristiche grafiche in relazione al progetto, il proporzionamento degli elementi del disegno, la composizione della tavola, l uso di blocchi e la gestione dei layer. Linee guida per il disegno e l impaginazione della stampa. Archiviazione dei dati. Manipolazione dei dati. Trasmissione dei dati. 5. Simbologia e normativa grafica per il disegno tecnico. L uso dei retini standard.

2 Didattica illustrazione del software e applicazioni Il corso è stato articolato in lezioni frontali ed esercitazioni applicative, svolte nel laboratorio di informatica, e dedicate all applicazione e all approfondimento dei temi trattati. Sono state effettuate esercitazioni, mediante l impiego del software presentato e l applicazione delle procedure apprese, che hanno riguardato la rappresentazione informatizzata di temi assegnati dall esperto e preventivamente concordati con il tutor interno, in modo tale che fossero in linea con il percorso curriculare degli studenti. Elenco dettagliato degli argomenti svolti AUTOCAD LT: L analisi dell interfaccia utente. Definizioni e modifiche del profilo utente. Il colore dell area grafica. Modifica delle dimensioni del puntatore a croce, degli snap e delle grip. Inserimento, gestione e modifiche delle barre degli strumenti. Diversi modi di impartire un comando (menù a tendina, icone delle barre degli strumenti, tastiera). La guida in linea. Apertura di un nuovo disegno. Gli zoom. La rigenerazione dell area grafica. Importanza del file acad. pgp per l uso degli alias. L uso degli snap e delle grip. Proprietà e gestione dei layer: bloccare/sbloccare, congelare/scongelare, spegnere/accendere. Il colore e il tipolinea. Gestione e scala del tipolinea. Scala del disegno Cad. Visualizzazione della finestra di gestione delle proprietà e modifica delle proprietà. Uso del comando applica proprietà. Modi per selezionare e deselezionare nei casi in cui un comando sia attivo o non attivo. Gestione rapida dei layer. L uso dei tasti funzione. La griglia, i limiti del disegno. Il disegno delle primitive standard: linea, punto, cerchio, rettangolo, arco, ellisse... L uso della linea di costruzione. La creazione di un contorno. Coordinate assolute, polari e relative. La visualizzazione dello spessore della linea. L entità polilinea e le sue proprietà. Editazione delle polilinee (curva, chiudi, apri...). Il comando esplodi. Lavorare con i blocchi. Proprietà dei blocchi. Salvare e modificare i blocchi. Nozioni sui comandi taglia, estendi, sposta, copia, copia multipla, ruota, ruota con riferimento, allinea, offset. Gestione del testo (riga singola di testo e testo multilinea). Modifica dello stile di testo. Il comando scala (uso del fattore di scala e del riferimento). I comandi dividi e misura. I comandi specchia, raccorda. La quotatura dei disegni. La creazione dello stile di quota e le sue modifiche. Importazione e gestione di riferimenti esterni (x-rif). Gestione ed uso dei retini (tratteggi). Gestione della stampa. La scala di stampa. Lo spazio modello e lo spazio carta, la gestione della finestra di layout per la stampa. Il corso è stato, lezione per lezione, calibrato alle effettive capacità e alla risposta dei corsisti. Ogni lezione è stata suddivisa in due momenti: 1) lezione frontale sull'uso dei comandi del software. Grazie all'utilizzo di un video proiettore, sono stati forniti in tempo reale elementi e procedure operative; 2) esercizi individuali per applicare i comandi. In tal modo si è verificato rapidamente l'effettivo apprendimento dei corsisti.

3 CALENDARIO DATE ORARIO N. ORE ARGOMENTI 14-apr / Test d'ingresso - colloquio 19-apr / Impostazione preferenze, comandi principali 22-apr / Comandi principali. Esercizi di base 26-apr / Comandi di disegno e modifica 29-apr / Esercizi per disegnare serie polari e rettangolari 03-mag / Esercizi per disegnare i blocchi, ruotare, scalare 06-mag / Disegnare e modificare i retini, quotare i disegni 10-mag / Test di verifica intermedia. Uso delle immagini nel CAD 13-mag / La gestione della stampa, spazio carta e spazio modello 17-mag / Modellazione 3D, comandi per disegnare 20-mag / Modellazione 3D, comandi per modificare 24-mag / Realizzazione di un modello 3D 03-giu / Test di verifica finale TOTALE 50 Risultati ottenuti I corsisti hanno risposto positivamente durante tutte le fasi del corso. Gli obiettivi sono stati raggiunti; i corsisti hanno acquisito capacità e competenze nell'uso del software AutoCad. Verifiche; realizzazione di un modello Le verifiche sono state costituite dalla realizzazione di elaborati grafici, secondo indicazioni fornite dal formatore e concordate con il tutor interno. Gli esercizi, elaborati mediante l'uso del software Autocad, hanno riguardato la realizzazione di disegni di edifici in proiezioni ortogonali e di modelli tridimensionali di architetture. Il corso ha impegnato tutti i corsisti con lo stesso grado di difficoltà e garantito a tutti lo stesso livello di apprendimento. L'interesse generale e la partecipazione alle attività sono stati alti. Si è instaurato un clima generale di collaborazione. Verifica iniziale La verifica iniziale ha riguardato la realizzazione del disegno di un monumento in proiezioni ortogonali e la quotatura del disegno rispettando le norme del disegno d'architettura mediante l'uso del software Autocad. L'analisi delle competenze in entrata è stata svolta mediante un colloquio iniziale, volto ad analizzare le motivazioni dei corsisti alla frequenza ed un test di autovalutazione, volto a stabilire le competenze informatiche generali pregresse.

4 Verifica intermedia La verifica intermedia è consistita in una prova grafica fornita dall esperto e concordata con il tutor interno. La prova ha riguardato la realizzazione del disegno di una Chiesa in proiezioni ortogonali (prospetti e pianta delle coperture) mediante l'uso del software Autocad. I corsisti hanno quotato il disegno rispettando le norme del disegno d'architettura. Al termine della prova i corsisti hanno stampato il disegno adoperando un layout di stampa a varie scale. Verifica finale La prova grafica ha riguardato la realizzazione del disegno di un'architettura in proiezioni ortogonali e in modellazione tridimensionale mediante l'uso del software Autocad. I corsisti hanno quotato il disegno rispettando le norme del disegno d'architettura. Al termine della prova i corsisti hanno stampato il disegno adoperando un layout di stampa a varie scale e impostando diverse viste. Il software oggetto del corso non è utilizzato nel percorso curricolare. E' un software adoperato negli studi professionali, pertanto gli alunni non possedevano nessuna nozione iniziale. L'interesse gli alunni è risultato in linea con l'obiettivo principale del corso ovvero ottenere quelle capacità di base che, oltre a contribuire alla formazione complessiva dell'alunno, possano anche servire sia per il proseguimento degli studi sia per il successivo sviluppo di specifiche professionalità. Tutti gli alunni hanno risposto positivamente alle verifiche, ed hanno completato, nel tempo assegnato, gli esercizi proposti. I corsisti hanno raggiunto con buoni risultati l obiettivo formativo previsto.

5 Liceo Scientifico Statale Benedetto Croce - Palermo P.O.N. "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" FONDO SOCIALE EUROPEO A.S. 2009/2010 OBIETTIVO C : Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani AZIONE 1: Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave C-1-FSE AUTOCAD LT TEST DI MONITORAGGIO IN INGRESSO A (prima della proposta di lavoro) 1. Come sei venuto a conoscenza del corso che stai frequentando? 18 Circolare del DS 1 Sito della Scuola 2 Passaparola 0 2. Hai mai utilizzato Autocad prima d ora? 0 Si 2 Si, ma solo per una prima esplorazione di alcune semplici funzioni del programma 19 No, mai 3. Cosa ti aspetti da questo corso? Apprendere le principali funzioni di autocad per un possibile utilizzo futuro. Imparare ad usare correttamente autocad per poterlo utilizzare durante il mio corso futuro di studio. Imparare i fondamenti di autocad visto che mi sarà utile quando frequenterò la facoltà di ingegneria. Imparare ad usare autocad in modo da poterlo sfruttare nei miei studi alla facoltà di ingegneria. Che mi dia una conoscenza adeguata all uso di autocad. Imparare ad usare in maniera soddisfacente autocad. Imparare ad usare autocad in maniera soddisfacente. Un approfondita conoscenza di autocad. Apprendere metodi che velocizzano le tecniche di disegno in quanto esso con riga e squadretta necessita di tempi di realizzazione ben più lunghi e faticosi. Imparare ad utilizzare un programma utile come autocad. Apprendere ad utilizzare autocad in maniera adeguata. Riuscire ad utilizzare autocad in maniera efficace. Riuscire ad utilizzare autocad in maniera efficace, riuscire ad avere una buona conoscenza del programma. Degli ottimi risultati nell utilizzo di autocad in modo tale da utilizzarlo in altre occasioni. Mi aspetto che alla fine del corso, abbia una conoscenza del programma tale, da potermi servire in futuro. L utilizzo approfondito di autocad. Imparare ad utilizzare un programma che mi servirà in futuro. Che mi aiuti quando mi iscriverò alla facoltà di ingegneria. Saper utilizzare questo programma (autocad). Riuscire ad utilizzare correttamente il programma autocad. Imparare ad utilizzare il programma che penso possa servire in futuro per eventuali sbocchi lavorativi. 4. Hai suggerimenti da dare per una buona riuscita del corso? 20 No 1 Si: Una buona combinazione tra teoria e pratica

6 5. Che cosa pensi dell inserimento di attività con Autocad all interno del curricolo della scuola? 12 Mi sembra importante e necessario 8 E una buona idea: dovremmo pensarci prima o poi 1 Non ne vedo la necessità 6. Pensi che sia opportuno che la scuola utilizzi l esperienza di questo corso per progettare l inserimento dell Autocad nel percorso curriculare? 17 Si 2 No 7. Sei disposto a dare il tuo contributo per documentare aspetti del percorso che stai cominciando (rendendo disponibili, ad esempio, i tuoi lavori e le tue osservazioni) in modo da dare indicazioni per una possibile ricaduta sulla didattica curriculare? 17 Si 4 No B (dopo la proposta di lavoro) 1. Ritieni di essere complessivamente informato sugli obiettivi e sui contenuti del corso e sul calendario delle attività previste? 15 Si, in modo soddisfacente 6 Si, in modo sufficiente 0 Si, ma in modo insufficiente 0 No, per niente 2. Sei a conoscenza della metodologia, dei materiali e degli strumenti che verranno utilizzati in questo percorso formativo? 21 Si 0 No 3. Ritieni che la partecipazione al corso sarà per te: 0 Molto difficile 7 Abbastanza difficile 12 Abbastanza facile 2 Molto facile 4. Se alla domanda precedente hai risposto molto difficile o abbastanza difficile puoi spiegare perché? 5 Gli orari non coincidono con i tuoi impegni 1 Hai difficoltà nell uso delle nuove tecnologie 0 Hai difficoltà nell interazione con i compagni Altro: gli orari coincidono con i miei impegni 5. Hai dei suggerimenti da dare per una buona riuscita del corso 20 No: 1 Si: non fare troppe ore consecutive Data: 14 aprile 2010 Valutatore Tutor

7 Liceo scientifico statale Benedetto Croce Palermo P.O.N. "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" FONDO SOCIALE EUROPEO A.S. 2009/2010 OBIETTIVO / AZIONE: C 1 Autocad TEST DI MONITORAGGIO INTERMEDIO - 16 corsisti - 6 / 05 /10 1) Mi interessano le attività che si svolgono in questo corso ,8 2) La struttura de corso (obiettivi, attività, metodologia, tempi) è ormai chiara ,6 3) L offerta formativa corrisponde alle nostre aspettative ,7 4) Il docente stimola alla partecipazione ,8 5) Collaboro con gli altri corsisti durante le attività ,5 6) Il tutor è attento e disponibile alle nostre richieste ,8 7) Gli ambienti dove si svolgono le attività sono idonei ,8 8) Abbiamo avviato forme di documentazione delle attività ,3 9) Abbiamo riflettuto sulla possibilità di utilizzare attività, metodi, materiali nel curricolo scolastico ,9 10) Scrivi eventuali suggerimenti per migliorare il corso computer più veloci computer più potenti acquistare computer più moderni non ho reali suggerimenti per il corso bensì mi piacerebbe se il corso fosse inserito nelle attività curriculari come specificato nel quesito 9 magari come forma di laboratorio di disegno 10/05/2010 Il valutatore

8 Liceo scientifico statale Benedetto Croce Palermo P.O.N. "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" FONDO SOCIALE EUROPEO A.S. 2009/2010 OBIETTIVO / AZIONE: C1 Autocad QUESTIONARIO FINALE - 13 corsisti - 3 / 06 /10 item c 1 c 2 c 3 c 4 c 5 c 6 c 7 c 8 c 9 c 10 c 11 c 12 c 13 c 14 c 15 media Organizzazione generale 1. L ambiente e le attrezzature didattiche sono stati: ,8 2. Complessivamente il clima e le relazioni tra persone sono state: ,5 3. Le informazioni sugli obiettivi, le modalità e i contenuti sono stati: ,5 Svolgimento del corso 4. Le metodologie utilizzate per l esposizione dei vari contenuti sono state: ,5 5. Il tuo coinvolgimento nelle attività è stato: ,4 6. Le competenze del/dei docenti ti sono risultate: ,8 7. L attività del/dei tutor ti sono risultate: ,5 8. Lo svolgimento degli incontri sulle varie tematiche è risultato: ,1 9. Le informazioni ricevute sulle tematiche sono state: ,3 Esiti del corso 10. Al termine del corso le capacità personali di operare sono aumentate: ,4 11. Al termine del corso le conoscenze sono aumentate: ,4 12. Come giudichi la documentazione prodotta? ,3 13. Come giudichi la spendibilità nel curricolo delle acquisizioni del corso? ,7 14. Parteciperesti in seguito ad un corso analogamente impostato? ,8 23/06/2010 Il valutatore 4,4

9 TEST INTERMEDIO

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24 TEST FINALE

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34 ESERCIZI

35

36

37

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43 sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 AutoCAD, AutoCAD per Mac, e 1 L avvio di AutoCAD 2 I primi cenni sull interfaccia 2 L area di disegno 5 Il cursore grafico 5 L icona del sistema di

Dettagli

Disegno 2D, rappresentazioni

Disegno 2D, rappresentazioni CAD 2D/3D Disegno 2D, rappresentazioni piane Disegno 2D, rappresentazioni piane Il CAD 2D è il livello base per il disegno bidimensionale, cioè quello che consente di rappresentare un oggetto mediante

Dettagli

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9 Indice III Indice Unità 1 Il personal computer, 1 1.1 Struttura del personal computer, 2 1.2 Il software, 5 1.3 I dispositivi informatici di stampa, 6 1.4 Il disegno al computer, 7 1.5 La fotografia digitale,

Dettagli

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD

Corso di INFORMATICA GRAFICA. Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani. Introduzione ad AutoCAD Corso di INFORMATICA GRAFICA Modulo 2 (CAD) Stefano Cinti Luciani Introduzione ad AutoCAD Autodesk AutoCAD COS È AUTOCAD? Autodesk AutoCAD è un pacchetto software per la costruzione e modifica di disegni

Dettagli

Ipsia Monza via Monte Grappa 1 20052 Monza (MI) tel. 039-2003476 fax 039-2003475. Corsi CAD 2D Base. Struttura modulare

Ipsia Monza via Monte Grappa 1 20052 Monza (MI) tel. 039-2003476 fax 039-2003475. Corsi CAD 2D Base. Struttura modulare Corsi CAD 2D Base Struttura modulare Struttura della Parte I Concetti di base 1.a introduzione al Cad 2 1.b definizione delle viste 2 1.c interscambio dei disegni 2 1.d visualizzazione dei disegni 2 Tot.

Dettagli

AutoCAD 2D. Corso di base. Roberta Virili

AutoCAD 2D. Corso di base. Roberta Virili AutoCAD 2D Corso di base Roberta Virili Introduzione C.A.D. (Computer Aided Design) Permette di disegnare con l aiuto del computer. Le più diffuse applicazioni di AutoCAD sono: disegni architettonici ;

Dettagli

Premessa. Certipass Comitato Tecnico-Scientifico. EIPASS CAD 2D/3D Programma rev. 4.0 del 26/05/2015 Pagina 2 di 10

Premessa. Certipass Comitato Tecnico-Scientifico. EIPASS CAD 2D/3D Programma rev. 4.0 del 26/05/2015 Pagina 2 di 10 Pagina 2 di 10 Premessa Nel quadro delle competenze digitali, annoverate dalla Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 febbraio 2006 fra le cosiddette competenze chiave in grado di

Dettagli

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo FINSON EXTRACAD 6 minimo AVVIO Attraverso l icona ExtraCAD 2D presente sul desktop o tra i programmi del menù Start. In alcuni casi il software potrebbe non essere stato installato nella cartella Programmi,

Dettagli

4. Strumenti di aiuto al lavoro

4. Strumenti di aiuto al lavoro 4. Strumenti di aiuto al lavoro GRIGLIA E SNAP La GRIGLIA è una matrice rettangolare di punti o linee (a seconda dello stile di visualizzazione) disposti secondo un intervallo X e Y che si estende sull'area

Dettagli

Syllabus P.E.K.I.T. CAD

Syllabus P.E.K.I.T. CAD Syllabus P.E.K.I.T. CAD 1 Fase 1 Concetti di base 1.1 Cominciare a lavorare 1.1.1 Campi di applicazioni del CAD Sistemi di disegno tecnico computerizzato (CAE, CAM, GIS) Autodesk e le versioni di AutoCAD,

Dettagli

REPORT FINALE REFERENTE PER LA VALUTAZIONE

REPORT FINALE REFERENTE PER LA VALUTAZIONE Unione Europea Fondo Sociale Europeo Con l Europa investiamo nel vostro futuro Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Direzione Didattica Statale, 1 Circolo, Nocera Superiore (SA) -

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE GUGLIELMO MARCONI

ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE GUGLIELMO MARCONI ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE GUGLIELMO MARCONI Piazza Poerio 2, 70126 Bari - Tel.080-5534450 Fax.080-5559037 - www.marconibari.it - info@marconibari.it Programmazione Fondi Strutturali 2007/2013

Dettagli

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI Benvenuti a tutti al corso sull utilizzo di Autocad, in questa prima lezione voglio quali sono i principi base del funzionamento di Autocad. Autocad non è nient altro che

Dettagli

Unità di apprendimento n. 4 Il mio amico Paint, un software per disegnare Prima Seconda

Unità di apprendimento n. 4 Il mio amico Paint, un software per disegnare Prima Seconda o INFORMATICA PER LA SCUOLA PRIMARIA o o di Manlio Monetta Mi presento : io sono PC Unità di apprendimento n. 4 Il mio amico Paint, un software per disegnare Prima Seconda Attività previste La seconda

Dettagli

Gabriele Congiu. vol. 1. AutoCAD 2010 PROGETTAZIONE GRAFICA 2D. GC edizioni

Gabriele Congiu. vol. 1. AutoCAD 2010 PROGETTAZIONE GRAFICA 2D. GC edizioni Gabriele Congiu vol. 1 AutoCAD 2010 PROGETTAZIONE GRAFICA 2D GC edizioni Copyright 2010 by GC edizioni tutti i diritti riservati GC edizioni Sede legale Via Genova, 23 09045 Quartu Sant Elena (CA) tel.

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

European Computer Driving Licence ECDL CAD Versione 1.5

European Computer Driving Licence ECDL CAD Versione 1.5 European Computer Driving Licence ECDL CAD Versione 1.5 Copyright 2006 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd Tutti i diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta in

Dettagli

AUTOCAD. Corso base 2D

AUTOCAD. Corso base 2D 1 AUTOCAD Corso base 2D Come avviare Autocad 1) Icona sul desktop (cliccare due volte) 2) Start Programmi Autocad Autocad. (La freccia vale un clic sinistro del mouse) 3) Barra delle applicazioni (basta

Dettagli

L'INTERFACCIA DI AUTOCAD

L'INTERFACCIA DI AUTOCAD L'INTERFACCIA DI AUTOCAD L'interfaccia di autocad: la schermata di ingresso questa è la prima schermata che si presenta all'utente all'apertura di Autocad. Come si può vedere le barre strumenti non sono

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA

PROGETTAZIONE DIDATTICA I.T.T.S. VITO VOLTERRA San Donà di Piave anno scolastico 2014-2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA Al Dirigente Scolastico INSEGNANTI prof. Massimo Mucci prof. Rino Zanchettin DISCIPLINA: TECNOLOGIE E TECNICHE

Dettagli

Ingegneria Elettrica (sede di Caltanissetta) INSEGNAMENTO. Disegno assistito da calcolatore TIPO DI ATTIVITÀ

Ingegneria Elettrica (sede di Caltanissetta) INSEGNAMENTO. Disegno assistito da calcolatore TIPO DI ATTIVITÀ FACOLTÀ Ingegneria ANNO ACCADEMICO 2012/2013 CORSO DI LAUREA Ingegneria Elettrica (sede di Caltanissetta) INSEGNAMENTO Disegno assistito da calcolatore TIPO DI ATTIVITÀ Di base AMBITO DISCIPLINARE Ingegneria

Dettagli

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D AutoCAD 3D Lavorare nello spazio 3D Differenze tra 2D e 3 D La modalità 3D include una direzione in più: la profondità (oltre l altezza e la larghezza) Diversi modi di osservazione Maggiore concentrazione

Dettagli

PON 2007 IT 05 1 PO 007 F.S.E. AOODGAI / 44621. Annualità 2012 / 2013. Azione: C 1 F.S.E. 2011 2467

PON 2007 IT 05 1 PO 007 F.S.E. AOODGAI / 44621. Annualità 2012 / 2013. Azione: C 1 F.S.E. 2011 2467 PON 2007 IT 05 1 PO 007 F.S.E. AOODGAI / 44621 Annualità 2012 / 2013 Azione: C 1 F.S.E. 2011 2467 Questionari Gradimento Soddisfazione Monitoraggio corsi PON CORSI ANALIZZATI 4 S o g g e t t i I n t e

Dettagli

La valutazione del percorso formativo

La valutazione del percorso formativo La valutazione del percorso formativo L esperienza del biennio di Padova 1999-2000 Maria Carla Acler Premessa Il presente lavoro nasce dal desiderio di diffondere tra i colleghi l esperienza maturata all

Dettagli

Elementi di disegno bidimensionale CAD

Elementi di disegno bidimensionale CAD Page 1 of 8 Elementi di disegno bidimensionale CAD Formazione Continua Individuale 2009 - Normale - In Compilazione Codice identificativo: ID52508 Profilo professionale di riferimento: Operatore CAD -

Dettagli

I moduli sono soddisfano le seguenti tipologie di comandi: utility generiche, disegno edile, disegno meccanico

I moduli sono soddisfano le seguenti tipologie di comandi: utility generiche, disegno edile, disegno meccanico MC-CAD L applicativo modulare per AutoCad Il programma si compone di diversi moduli standard installabili in modo indipendente in funzione delle esigenze del cliente. Creato da disegnatori per disegnatori

Dettagli

Stampa Definitiva 08/03/2012. Provincia di TORINO

Stampa Definitiva 08/03/2012. Provincia di TORINO Sezione 3 - Percorso Formativo Parte 3.1 Descrizione Percorso formativo di riferimento TECNOLOGIE CAD - 2D Descrizione del Corso di Formazione: I partecipanti al corso saranno in grado di utilizzare tutte

Dettagli

CAD 2D/3D E RENDERING

CAD 2D/3D E RENDERING FFA CAD 2D/3D E RENDERING OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D, 3D e RENDERING con

Dettagli

Descrizione dell unità. Titolo Le proiezioni ortogonali. Autore Sabrina Rosano. Tematica Le proiezioni sui tre piani principali di solidi geometrici.

Descrizione dell unità. Titolo Le proiezioni ortogonali. Autore Sabrina Rosano. Tematica Le proiezioni sui tre piani principali di solidi geometrici. Descrizione dell unità Titolo Le proiezioni ortogonali Autore Sabrina Rosano Tematica Le proiezioni sui tre piani principali di solidi geometrici. Finalità e obiettivi di apprendimento Far comprendere

Dettagli

FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX

FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D,

Dettagli

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Livello I - Modellazione Base - In questi primi tre giorni di corso, gli allievi impareranno a disegnare e modificare accuratamente modelli in NURBS-3D.

Dettagli

Guida alla progettazione con. RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI

Guida alla progettazione con. RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI RITER Informatica GUIDA PRATICA ALLA CREAZIONE, GESTIONE E RAPPRESENTAZIONE DI GRAFICI VETTORIALI Guida alla progettazione con AutoCAD Creazione entità Modifica di un disegno Gestione dei blocchi Copie

Dettagli

Piano Integrato 2008/09

Piano Integrato 2008/09 REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA LICEO SCIENTIFICO STATALE M. CIPOLLA P.le Placido Rizzotto Tel. 9-913 Fax. 9-9333 C. F. 117311 E-mail: liceoscientificocv@libero.it 91 CASTELVETRANO (TP) Autorità

Dettagli

Capitolo 11. Il disegno in 3D

Capitolo 11. Il disegno in 3D Capitolo 11 Il disegno in 3D o 11.1 Uso delle coordinate nello spazio o 11.2 Creazione di oggetti in 3D o 11.3 Uso dei piani di disegno in 3D (UCS) o 11.4 Creazione delle finestre di vista o 11.5 Definizione

Dettagli

AUTOCAD 2D IN SINTESI

AUTOCAD 2D IN SINTESI AUTOCAD 2D IN SINTESI Pietro Votano AVOLIO Sommario 1. Vantaggi del CAD 3. Le Coordinate 4. Le Primitive 2D 5. Editazione del Modello 6. I Testi 7. Le Quote 8. I Blocchi 9. Layout e Stampa 1. Vantaggi

Dettagli

CAD - lezione n. 1 (imparare disegnando)

CAD - lezione n. 1 (imparare disegnando) CAD - lezione n. 1 (imparare disegnando) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) Miniguida n. 163 Ver. 1.0 Aprile 2012 INTRODUZIONE CAD è l'acronimo di Computer

Dettagli

Corso base AutoCAD 2D-3D. Corso AA. 2013-2014 Docente : Arch. Antonella Cafiero

Corso base AutoCAD 2D-3D. Corso AA. 2013-2014 Docente : Arch. Antonella Cafiero Corso base AutoCAD 2D-3D Corso AA. 2013-2014 Docente : Arch. Antonella Cafiero 1 - Introduzione ad AutoCAD Interfaccia grafica GUI Uso della tastiera Uso del mouse Barra dei menu Menu di scelta rapida

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Pagina 1 di 5 Nome docente tecnico-pratico Ettore Morat Materia insegnata Classe Testo in adozione Esercitazioni Pratiche 4 A N ore previste 99 nessuno PIANO di LAVORO Finalità formative obiettivi didattici

Dettagli

European Computer Driving Licence Computer Aided Design ECDL CAD

European Computer Driving Licence Computer Aided Design ECDL CAD A.I.C.A. Associazione Italiana per L'Informatica e il Calcolo Automatico European Computer Driving Licence Computer Aided Design ECDL CAD Presentazione commentata del Syllabus Versione 1.0 21/03/2003 Indice

Dettagli

Relazione finale Attività di monitoraggio e valutazione

Relazione finale Attività di monitoraggio e valutazione Con l Europa, investiamo nel vostro futuro ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE GUGLIELMO MARCONI Via Gen. A. Di Giorgio, 4-90143 Palermo Tel.091.6255080 Fax: 091.6260468 e-mail : paic89300r@istruzione.it sito

Dettagli

Guida rapida dei comandi

Guida rapida dei comandi Guida rapida dei comandi Guida rapida dei comandi Questo capitolo presenta una rapida panoramica dei comandi di PRO_SAP con le relative modalità di accesso. Le informazioni presentate per ogni comando

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 MATERIE GRAFICHE TECNICO indirizzo: Grafica e comunicazione TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA - CLASSI

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE 2^ edizione

CORSO DI INFORMATICA DI BASE 2^ edizione Ce.Se.Vo.Ca. Centro Servizi per il Volontariato di Capitanata Via Arpi, 66-71100 Foggia tel. e fax: (+39) 0881.568648 e-mail: info@cesevoca.it url: www.cesevoca.it CORSO DI INFORMATICA DI BASE 2^ edizione

Dettagli

SketchUp. Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un ATTESTATO DI FREQUENZA valido per il rilascio dei relativi 15 CFP

SketchUp. Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un ATTESTATO DI FREQUENZA valido per il rilascio dei relativi 15 CFP SketchUp Destinatari Il corso è rivolto ai progettisti che vogliono imparare a utilizzare questo nuovo strumento freeware di modellazione 2D e 3D. Sketchup è un software molto potente, preciso e gratuito

Dettagli

Per creare una nuova finestra di layout è possibile copiarne una esistente col [1] LAYOUT O SPAZIO CARTA PREMESSA

Per creare una nuova finestra di layout è possibile copiarne una esistente col [1] LAYOUT O SPAZIO CARTA PREMESSA LAYOUT O SPAZIO CARTA A partire dalla versione di AutoCAD 2000 è stato introdotto l'uso dei layout che consente di comporre un modello per la stampa. Cosa sia lo dice la parola stessa (dall'inglese: disposizione,

Dettagli

Donatella Bonaccorsi A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO ALLEGATI VERIFICHE GRIGLIE DI VALUTAZIONE

Donatella Bonaccorsi A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO ALLEGATI VERIFICHE GRIGLIE DI VALUTAZIONE a.s.2013/2014 indirizzo: Grafica e comunicazione TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA - CLASSI PRIME E SECONDE SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE - CLASSI SECONDE TECNOLOGIE DEI PROCESSI DI PRODUZIONE

Dettagli

La carta intelligente: l ambiente layout

La carta intelligente: l ambiente layout La carta intelligente: l ambiente layout Un layout di AutoCAD è paragonabile a un foglio di carta e vi consente di impostare alcune opzioni tra cui quelle di stampa. In un disegno avete la possibilità

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Il mago delle presentazioni: PowerPoint

Il mago delle presentazioni: PowerPoint Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:46 Pagina 48 Il mago delle presentazioni: è un programma di Microsoft che ti permette di creare presentazioni multimediali per mostrare, a chi vuoi, un tuo lavoro,

Dettagli

C.A.D. PAOLO BARGNA COMPUTER AIDED DESIGN

C.A.D. PAOLO BARGNA COMPUTER AIDED DESIGN COMPUTER AIDED DESIGN INTERFACCIA BARRA DEI MENU BARRE DEGLI STRUMENTI BARRA DI STATO COMANDI OGGETTI PROPRIETÀ STAMPA INTERFACCIA BARRA DEI MENU BARRE DEGLI STRUMENTI BARRA DI STATO COMANDI OGGETTI PROPRIETÀ

Dettagli

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE-

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE- 13 ISTITUTO COMPRENSIVO "Albino LUCIANI" RIONE GAZZI FUCILE - 98147 MESSINA (ME) Codice Fiscale 80007440839 - Codice Meccanografico MEIC86100G Telefono 090687511 - Fax 090680598 - E-Mail: meic86100g@istruzione.it

Dettagli

INTRODUZIONE AD AUTOCAD

INTRODUZIONE AD AUTOCAD 3 AUTOCAD: VISUALIZZAZIONE, SELEZIONE E PRECISIONE 3.1 ORIENTARSI NELLO SPAZIO DI LAVORO - NOZIONI DI BASE Dove si trovano gli oggetti grafici? Spesso nel muovere i primi passi in AutoCAD i principianti

Dettagli

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical CAD 2D / 3D Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical Autocad 2D / 3D Questo corso è indirizzato a chi intenda acquisire le conoscenze necessarie per utilizzare AutoCAD 2D e 3D

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 8890 - Disegnatore AutoCAD 2D e 3D

CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 8890 - Disegnatore AutoCAD 2D e 3D CORSO A CATALOGO - 2011 - Corso ID: 8890 - Disegnatore AutoCAD 2D e D Dati principali - Corso ID: 8890 - Disegnatore AutoCAD 2D e D ID Corso: Titolo corso: logia corso: Link dettaglio Master: Master di

Dettagli

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica 11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica a cura di Gian Piero Benente Le competenze necessarie al docente di tecnologia e informatica della scuola elementare e della

Dettagli

ANALISI DELLE PRESENZE E REPORT QUESTIONARIO SODDISFAZIONE DEI CORSISTI

ANALISI DELLE PRESENZE E REPORT QUESTIONARIO SODDISFAZIONE DEI CORSISTI Centro Territoriale per l Integrazione (AREA INTERCULTURA) DIREZIONE DIDATTICA STATALE Pierina Boranga - 1 CIRCOLO di Belluno Via Mezzaterra,45 Tel. 0437 913406 Fax913408 CORSO DI FORMAZIONE L APPROCCIO

Dettagli

LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012

LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012 LABORATORIO DI DISEGNO DIGITALE A Arch. Simone Cappochin A.A. 2011-2012 CALENDARIO e PROGRAMMA Ultimo aggiornamento: 07/10/2011 Il corso, della durata di 40 ore, si terrà i martedì pomeriggio indicati

Dettagli

Istituto Comprensivo Capraro 1 C.D. Procida

Istituto Comprensivo Capraro 1 C.D. Procida Istituto Comprensivo Capraro 1 C.D. Procida Questionario rilevazione bisogni formativi dei docenti 1. Anno dell ultima esperienza di aggiornamento o formazione professionale effettuata Dopo 2010 2009 o

Dettagli

COSTRUIAMO UN AEROMODELLO 3D 4

COSTRUIAMO UN AEROMODELLO 3D 4 COSTRUIAMO UN AEROMODELLO 3D 4 Con i comandi che abbiamo visto fina ad ora dovreste essere in grado di costruire da soli le ali del modello (ovviamente fatene una sola e poi specchiatela), basta trasformare

Dettagli

MODELLAZIONE SOLIDA. Scheda Solidi. Disegno di un parallelepipedo

MODELLAZIONE SOLIDA. Scheda Solidi. Disegno di un parallelepipedo MODELLAZIONE SOLIDA Cliccando con il tasto destro sulla barra grigia in alto attiviamo la scheda dei Solidi > Gruppo di schede > Solidi. Tale scheda si compone di diversi gruppi: il gruppo di Modellazione

Dettagli

Autovalutazione di Istituto

Autovalutazione di Istituto Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose Cavalese-Predazzo Autovalutazione di Istituto Questionario per gli studenti Questionario per le famiglie Cavalese-Predazzo Anno scolastico 2011/2012 Indice

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE

CORSO DI INFORMATICA DI BASE Ce.Se.Vo.Ca. Centro Servizi per il Volontariato di Capitanata Via Arpi, 66-71100 Foggia tel. e fax: (+39) 0881.56868 e-mail: info@cesevoca.it url: www.cesevoca.it CORSO DI INFORMATICA DI BASE Sede di Svolgimento:

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Via Atzori, 174-84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel.Fax: 081 5174171 081 927918

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Via Atzori, 174-84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel.Fax: 081 5174171 081 927918 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Via Atzori, 174-84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel.Fax: 081 5174171 081 927918 D D PROGRAMMI OPERATIVI NAZIONALI 2007-2013 Obiettivo "Convergenza"

Dettagli

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Alibre Design Lezione n 6 Messa in tavola www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Abbiamo già visto nelle lezioni precedenti come avviare Alibre in modalità Pezzo (per disegnare una parte) o in modalità

Dettagli

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2 A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Indice 1.0 Primo accesso in piattaforma...3 1.1 Partecipanti, Login come corsista (per vedere

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE METODOLOGICO-DIDATTICA INERENTE LA REALIZZAZIONE DI UNA CLASSE DIGITALE Il Dirigente Scolastico

Dettagli

Il controllo della visualizzazione

Il controllo della visualizzazione Capitolo 3 Il controllo della visualizzazione Per disegnare in modo preciso è necessario regolare continuamente l inquadratura in modo da vedere la parte di disegno che interessa. Saper utilizzare gli

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

UN USO DIVERSO DEL COMANDO RACCORDA

UN USO DIVERSO DEL COMANDO RACCORDA UN USO DIVERSO DEL COMANDO RACCORDA Il comando raccorda ha anche un uso diverso da quello di smussare gli angoli di polinee o di poligoni.. Può servire per ottenere un tipo molto particolare di ESTENDI.

Dettagli

CAD Tutor 3D La modellazione solida, le superfici ed il rendering spiegati in modo chiaro e completo >> Estratto prime pagine della Guida

CAD Tutor 3D La modellazione solida, le superfici ed il rendering spiegati in modo chiaro e completo >> Estratto prime pagine della Guida Claudio Gasparini Guida didattica del Corso interattivo di AutoCAD 3D CAD Tutor 3D La modellazione solida, le superfici ed il rendering spiegati in modo chiaro e completo >> Estratto prime pagine della

Dettagli

BLOCCHI - VERSIONE 2010 vedi vecchie versioni

BLOCCHI - VERSIONE 2010 vedi vecchie versioni BLOCCHI - VERSIONE 2010 vedi vecchie versioni Significa raggruppare un insieme di oggetti in modo da trattarli come un unico oggetto. Tale oggetto potrà essere copiato, scalato, specchiato ed inserito

Dettagli

Gianluca Porrello Salvatore Grillo PROGETTARE CON AutoCAD. GUIDA AL DISEGNO 2D E 3D ISBN 13 978-88-8207-380-0 EAN 9 788882 073800

Gianluca Porrello Salvatore Grillo PROGETTARE CON AutoCAD. GUIDA AL DISEGNO 2D E 3D ISBN 13 978-88-8207-380-0 EAN 9 788882 073800 Gianluca Porrello Salvatore Grillo PROGETTARE CON AutoCAD. GUIDA AL DISEGNO 2D E 3D ISBN 13 978-88-8207-380-0 EAN 9 788882 073800 Manuali, 89 Prima edizione, marzo 2010 Porrello, Gianluca Progettare

Dettagli

StarBoard Software Rel. 8.1

StarBoard Software Rel. 8.1 StarBoard Software Rel. 8.1 Trasforma le lezioni in opportunità creative per stimolare l'apprendimento. Un set dinamico di strumenti di supporto all insegnamento, per fare lezione, progettato per gli educatori.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO Bozza questionario on-line per Indagine Opinione Dottorandi 26 ciclo anno 2013 - Nucleo di valutazione dell Univ. di Torino 1 di 8 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO Nucleo di Valutazione dell Ateneo INDAGINE

Dettagli

Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 5 - Giuseppe Modica - A.A. 2010-2011. AutoCAD. Laboratorio CAD. A.A. 2010-2011 docente: Giuseppe 1 Modica

Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 5 - Giuseppe Modica - A.A. 2010-2011. AutoCAD. Laboratorio CAD. A.A. 2010-2011 docente: Giuseppe 1 Modica AutoCAD DISEGNO e MODIFICA di OGGETTI Everyday drafting will never be the same Laboratorio CAD A.A. 2010-2011 docente: Giuseppe 1 Modica Disegno di oggetti Le proprietà degli oggetti Premessa Il materiale

Dettagli

Premessa Questionario DOCENTI - n. 90 partecipanti.

Premessa Questionario DOCENTI - n. 90 partecipanti. Premessa Tutti i questionari sono stati somministrati on line; a questa regola hanno fatto parziale eccezione solo quelli dei genitori per l ovvio motivo della difficoltà di averli a scuola, per cui in

Dettagli

INTERIOR DESIGN. Corso di. progettare gli spazi e l arredamento della casa

INTERIOR DESIGN. Corso di. progettare gli spazi e l arredamento della casa INTERIOR DESIGN Corso di progettare gli spazi e l arredamento della casa obiettivi L obiettivo principale del corso è di insegnare all allievo ad arredare un abitazione privata e a trovare le soluzioni

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015. Area tematica: Tecniche di produzione

KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015. Area tematica: Tecniche di produzione KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015 Area tematica: Tecniche di produzione Saldatore Con Certificazione Uni En 287 Saldatore Elettrodo Rivestito/Saldatore Filo Animato 150 ore Frequenza

Dettagli

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini)

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Introduzione ai blocchi............................................1 Inserimento di blocchi.............................................2 Introduzione ai tratteggi...........................................4

Dettagli

Guida alla navigazione

Guida alla navigazione 2 Guida alla navigazione Note generali Il programma si installa automaticamente nel pc creando un icona sul desktop per poterlo poi avviare. Il software è utilizzabile con qualsiasi lavagna interattiva

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO «A. GATTO» AGROPOLI (SA) Con l Europa, investiamo nel vostro futuro. Programma Operativo Nazionale "Competenze per lo Sviluppo"

LICEO SCIENTIFICO «A. GATTO» AGROPOLI (SA) Con l Europa, investiamo nel vostro futuro. Programma Operativo Nazionale Competenze per lo Sviluppo MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI INTERNAZIONALI UFFICIO IV LICEO SCIENTIFICO «A. GATTO» AGROPOLI (SA) UNIONE

Dettagli

C.I.C. Centro Informazione e Consulenza. Guida all uso del registro elettronico

C.I.C. Centro Informazione e Consulenza. Guida all uso del registro elettronico C.I.C. Centro Informazione e Consulenza Guida all uso del registro elettronico 1 INDICE REGISTRAZIONE 3 ACCESSO 4 IMPOSTAZIONI 5 GUIDA PER STUDENTI E GENITORI 6 REGISTRO APPUNTAMENTI 6 RICHIEDERE UN APPUNTAMENTO

Dettagli

ADESIONE MONITORAGGIO

ADESIONE MONITORAGGIO ADESIONE MONITORAGGIO Titolo Progetto: Scambio culturale con una scuola olandese Adesione Monitoraggio: studenti: 100% - famiglie: 40% Titolo Progetto: Soggiorno studio a Londra presso la Milner School

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale. Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa

DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale. Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa Realizzazione di un full adder a due bit 08/11/2010 Premessa A causa di un mancato

Dettagli

Tecnologie, disegno e progettazione (TDP) Teoria, Disegno e Pratica. 3A Elettrotecnica & Automazione

Tecnologie, disegno e progettazione (TDP) Teoria, Disegno e Pratica. 3A Elettrotecnica & Automazione ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. M. ANGIOY Via Principessa Mafalda 07100 Sassari www.itiangioy.sassari.it - e.mail angioy@itiangioy.sassari.it A.S. 2011-2012 DISCIPLINA TIPOLOGIA CLASSE DOCENTE PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Progettazione CAD - Bricscad

Progettazione CAD - Bricscad Progettazione CAD - Bricscad V8 - principali migliorie rispetto a V7 - Interfaccia: grafica completamente ridisegnata, più chiara, intuitiva e ancora più somigliante ad AutoCAD. - Menù e barre degli strumenti:

Dettagli

INDICE. Vista Grafica 2. Importazione di un file AutoCAD (.DXF/.DWG) 6. Importazione di un file di coordinate 8

INDICE. Vista Grafica 2. Importazione di un file AutoCAD (.DXF/.DWG) 6. Importazione di un file di coordinate 8 Prodotto da INDICE Vista Grafica 2 Importazione di un file AutoCAD (.DXF/.DWG) 6 Importazione di un file di coordinate 8 Importazione file 3d Office-Linework file (.LN3) e 3d Office-TIN file (.TN3) 9 Trasformazione

Dettagli

Galleria KML. Contributi degli Utenti

Galleria KML. Contributi degli Utenti Galleria KML. Contributi degli Utenti Pubblicare il vostro progetto in formato Google Earth KML è molto semplice con ARCHLine.XP. Con la nuova sezione apriamo un nuovo modo per comunicare il vostro progetto.

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Via Atzori, 174-84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel.Fax: 081 5174171 081 927918

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Via Atzori, 174-84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel.Fax: 081 5174171 081 927918 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Via Atzori, 174-84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel.Fax: 081 5174171 081 927918 D D PROGRAMMI OPERATIVI NAZIONALI 2007-2013 Obiettivo "Convergenza"

Dettagli

La natura del corpo non consiste nel peso, nella durezza, nel colore o simili, ma nella sola estensione René Descartes, 1644

La natura del corpo non consiste nel peso, nella durezza, nel colore o simili, ma nella sola estensione René Descartes, 1644 Introduzione La natura del corpo non consiste nel peso, nella durezza, nel colore o simili, ma nella sola estensione René Descartes, 1644 Perché disegnare in tre dimensioni Molti progettisti faticano a

Dettagli

By S.T.S. s.r.l. Manuale d'uso WinCAD - CAD Grafico

By S.T.S. s.r.l. Manuale d'uso WinCAD - CAD Grafico Manuale d'uso WinCAD CAD Grafico By S.T.S. s.r.l. Manuale d'uso WinCAD - CAD Grafico Introduzione i Sommario Introduzione 1 INSTALLAZIONE DI WinCAD...1 AVVIO DI WinCAD...1 CARATTERISTICHE PRINCIPALI...2

Dettagli

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Versione 1.0 Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Corso anno 2011 D. MANUALE UTILIZZO DEL VISUALIZZATORE Il Visualizzatore è un programma che permette di

Dettagli

Capitolo 26: schemi di installazione

Capitolo 26: schemi di installazione Capitolo 26: schemi di installazione Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO (per i docenti dei tre ordini di scuola)

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO (per i docenti dei tre ordini di scuola) QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO (per i docenti dei tre ordini di scuola) Docente di: scuola infanzia scuola primaria scuola secondaria I Professionalità dei docenti Programmazione e valutazione

Dettagli

TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DISEGNO 2 - Sergio Dellavecchia - Edizione SEI. Contenuti: Strumenti di misura i micrometri.

TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DISEGNO 2 - Sergio Dellavecchia - Edizione SEI. Contenuti: Strumenti di misura i micrometri. PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE : Seconde ITI - pag. 1 Seconde ITI PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE - DISCIPLINE: Area Grafica Monte ore annuo 99 (33) Libro di Testo DISEGNO 2 - Sergio Dellavecchia

Dettagli

Questionario di autovalutazione Classi IV-V

Questionario di autovalutazione Classi IV-V Questionario di autovalutazione -V : Canal San Bovo, Imer, Mezzano (mancano risposte ai quesiti 16-25), S. Croce, San Martino, ror, Tonadico : Canal San Bovo, Imer, Mezzano (mancano risposte ai quesiti

Dettagli

Questionario di autovalutazione dei docenti

Questionario di autovalutazione dei docenti Questionario di autovalutazione dei docenti INDAGINE CONOSCITIVA 1. AREA PERSONALE 1 2 3 4 5 (1=non so; 2=per nulla; 3=poco; 4=abbastanza; 4=molto) Sei soddisfatto del lavoro che svolgi Ti senti parte

Dettagli