Linee d indirizzo in attuazione del Capo V della Legge regionale 5 aprile 2008, n. 8 Riordino dell organizzazione turistica regionale, art. 31 e segg.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Linee d indirizzo in attuazione del Capo V della Legge regionale 5 aprile 2008, n. 8 Riordino dell organizzazione turistica regionale, art. 31 e segg."

Transcript

1 Linee d indirizzo in attuazione del Capo V della Legge regionale 5 aprile 2008, n. 8 Riordino dell organizzazione turistica regionale, art. 31 e segg. Le presenti linee d indirizzo si pongono l obiettivo di fornire alle Amministrazioni Provinciali indicazioni operative rispetto all esercizio della competenza in materia di abilitazione e tenuta degli elenchi delle professioni turistiche conferita loro con L.R. n. 34/2002, ex art. 54. Attraverso il presente documento, coerentemente a quanto previsto dal Dlgs. n.79/ Testo Unico in tema di Ordinamento e Mercato del Turismo, dall art. 3 della Legge 6 agosto 2013, n. 97, recante Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'italia all'unione europea - Legge europea 2013, dal Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59, recante Attuazione della Direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno, dalla Direttiva 2005/36/CE relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali, dalla L.R. 5 aprile 2008, n. 8 Riordino dell organizzazione turistica regionale si intende: a) chiarire le condizioni per l'esercizio dell'attività professionale e fissare i criteri e le modalità di presentazione della SCIA e del rilascio e rinnovo del tesserino di riconoscimento; b) illustrare i principi e coordinare le procedure per il conseguimento e il riconoscimento dell abilitazione alla professione di Guida turistica e di Accompagnatore turistico. L autorizzazione provinciale è sostituita dalla Segnalazione certificata di inizio attività, ai sensi dell art. 19 della Legge 241/1990 così come modificato dalla Legge 30 luglio 2010, n In merito alle condizioni per l esercizio delle attività professionali di Guida e Accompagnatore turistico si specifica quanto segue: possono esercitare le citate attività professionali, previste dall art 31 della L.R. n.8/2008: a) i soggetti che hanno conseguito l'abilitazione in Calabria e in possesso di regolare tesserino di riconoscimento; b) i soggetti già abilitati all'esercizio di tali professioni in altre regioni italiane in possesso di regolare tesserino di riconoscimento; c) i cittadini dell UE, legalmente stabiliti in uno Stato membro, che, ai sensi della direttiva n. 2005/36/CE recepita con Dlgs. n. 206/2007, prestano i propri servizi temporaneamente e occasionalmente avvalendosi del proprio titolo professionale di origine. I soggetti di cui sopra possono esercitare le attività professionali sia nella forma di lavoro autonomo sia in qualità di lavoratore subordinato con regolare contratto. L esercizio delle attività professionali di Guida e Accompagnatore turistico, nella forma di lavoro autonomo, è subordinato alla presentazione della Segnalazione Certificata di inizio attività, ex. Art. 19 L.241/1990 e s.m.e.i, indirizzata all Amministrazione Provinciale competente territorialmente, per il tramite del sistema telematico Qualora il sistema informatico non lo consentisse, per impedimenti tecnici, la SCIA potrà essere presentata in forma cartacea allo sportello SUAP competente territorialmente. La SCIA dovrà contenere, oltre che i riferimenti anagrafici del richiedente, la dichiarazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000, relativa al possesso dei requisiti soggettivi di cui agli artt. 11 e 92 (4) del T.U.L.P.S. approvato con R.D. n. 773/1931. Alla SCIA dovranno essere allagati i seguenti documenti: - copia conforme all originale del tesserino di riconoscimento;

2 - copia conforme all originale dell iscrizione al Registro delle imprese (ove necessario); - copia conforme all originale del documento d identità in corso di validità ovvero della carta/permesso di soggiorno per cittadini extra comunitari. L Amministrazione Provinciale competente, conclusa la procedura di verifica dei requisiti, conferma con atto determinativo la SCIA, né da comunicazione al richiedente ed annota sul tesserino di riconoscimento gli estremi della SCIA e dell atto di conferma. La variazione delle informazioni rese con la SCIA e la cessazione dell attività, devono essere tempestivamente comunicate alla Provincia competente e comunque entro e non oltre sette giorni lavorativi. Sono esonerati dalla presentazione della SCIA: 1. i soggetti di cui all art. 38 della L.R. 8/2008; 2. i cittadini dell UE, legalmente stabiliti in uno Stato membro, che, ai sensi della direttiva n. 2005/36/CE, prestano i propri servizi temporaneamente e occasionalmente avvalendosi del proprio titolo professionale e che abbiano adempiuto agli obblighi previsti dall art. 10 del Dlgs. n. 206/ chi svolge in qualità di dipendente di agenzia di viaggio e turismo attività di accoglienza ed accompagnamento da e per aeroporti, stazioni di partenza e di arrivo di mezzi collettivi di trasporto; 4. chi svolge le attività di cui all art. 31 della L.R. 8/2008 alle dipendenze di amministrazioni pubbliche e/o private con rapporto di lavoro subordinato per i quali permane l obbligo del possesso del tesserino di riconoscimento. La Provincia, a norma degli artt. 32 e 33 della L.R. 8/2008, rilascia il Tesserino di riconoscimento il cui modello costituisce l Allegato A delle presenti Linee d indirizzo, a: a) i soggetti che hanno conseguito l'abilitazione all esercizio delle professioni di cui all art. 31 della L.R. n. 8/2008; b) i cittadini dell Unione Europea che intendono esercitare la professione in regime di libero stabilimento purché abbiano conseguito il riconoscimento, ai sensi della direttiva n. 2005/36/CE recepita con Dlgs. n. 206/2007, della corrispondente qualifica professionale acquisita in un altro Stato. La richiesta del rilascio del tesserino di riconoscimento dovrà contenere: 1. i riferimenti anagrafici; 2. i riferimenti di contatto ad esempio numero telefonico, fax, , social network, siti web e blog, ecc; 3. autocertificazione del titolo abilitativo all esercizio della professione; 4. dichiarazione delle tariffe che s intendono applicare secondo lo schema allegato B fatta eccezione che per gli animatori turistici; 5. una breve testo di presentazione delle proprie competenze professionali; 6. assunzione d impegno ad ottemperare a tutti gli obblighi previsti dalle presenti Linee d indirizzo; 7. l autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196; 2

3 8. l autorizzazione alla pubblicazione dei riferimenti di contatto cui al precedente comma 2 e della presentazione di cui al precedente comma 5, sui principali siti istituzionali provinciali e regionali, a scopo informativo e promozionale e comunque al fine di favorire l incrocio domanda/offerta. Alla richiesta devono essere allegati - n. 2 foto tessera; - copia conforme all originale del documento d identità in corso di validità ovvero della carta/permesso di soggiorno per cittadini extra comunitari; - copia conforme all originale del contratto di polizza assicurativa di responsabilità civile professionale a copertura dei rischi derivanti alle persone dall erogazione dei servizi e relativa quietanza di pagamento. In alternativa, i soggetti che svolgono l attività in qualità di dipendente, potranno presentare copia del contratto di polizza intestato al proprio datore di lavoro purché comprenda nel contratto la copertura dei danni derivanti dall erogazione dei specifici servizi inerenti l attività per la quale si chiede il tesserino. In tal caso, oltre che la relativa quietanza di pagamento, il richiedente dovrà allegare autocertificazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000, con i riferimenti relativi al datore e al contratto di lavoro; - attestazione di pagamento dell importo di 30 a favore dell Amministrazione Provinciale. La Provincia, previa istruttoria della documentazione esibita con l istanza completa di tutti i suoi allegati, rilascia il tesserino entro 30 giorni dalla presentazione della stessa. Le variazioni inerenti le informazioni rese con la richiesta del tesserino, il contratto di polizza assicurativa professionale, il contratto di lavoro (per coloro che esercitano sotto forma di lavoro dipendente), le tariffe, devono essere tempestivamente comunicate alla Provincia competente e comunque entro e non oltre sette giorni lavorativi. Il titolare del tesserino di riconoscimento è tenuto a garantire la continuità della copertura assicurativa civile verso terzi, a tal fine ha l obbligo di inviare la documentazione comprovante l avvenuto pagamento del premio della polizza entro sette giorni dalla sua scadenza. In caso di inadempienza, ovvero qualora il titolare non provveda a regolarizzare la propria posizione entro il termine tassativo di dieci giorni, la Provincia procede con atto di sospensione della validità del tesserino che viene notificato allo stesso e annotato sulla banca dati successivamente descritta al fine di favorire le procedure di controllo e vigilanza attuate dal competente Comune. Il Tesserino è soggetto a rinnovo con vidimazione annuale, da parte della Provincia, previa la verifica della copertura assicurativa. Ai sensi dell art. 33 della L.R. 8/2008, i titolari del tesserino di riconoscimento per l esercizio delle professioni turistiche hanno l obbligo di portarlo con sé debitamente rinnovato e di esibirlo ad ogni controllo. Ai fini degli obblighi previsti dal c. 1, art. 33 della L.R. 8/2008, si specifica che gli estremi relativi alla SCIA e all atto provinciale di conferma, sono annotati dall Amministrazione competente sullo stesso tesserino di riconoscimento che può essere esibito quale documento sostitutivo della prevista autorizzazione provinciale. Le Province, in virtù delle competenze attribuite con L.R. 34/2002, indicono gli esami finalizzati all'abilitazione all'esercizio delle attività professionali di Guida e Accompagnatore turistico. 3

4 La domanda di partecipazione è presentata alle Province senza alcun obbligo di residenza nel territorio regionale. Il bando viene pubblicato di regola per 30 gg. all Albo provinciale e inserito sul sito internet della Provincia. Inoltre, di esso è data notizia a mezzo stampa. Ai fini dell'ammissione all'esame di abilitazione, gli aspiranti all'esercizio delle professioni turistiche di cui all'articolo 31 della L.R. 8/2008 devono essere in possesso dei seguenti requisiti: a. cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell'unione europea. Sono equiparati i cittadini extracomunitari che hanno regolarizzato la loro posizione ai sensi del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 (Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero); b. maggiore età; c. idoneità psicofisica accertata da certificato medico; d. diploma di scuola media superiore per le attività professionali di Accompagnatore e Animatore turistico; Laurea in lettere con indirizzo in storia dell'arte o archeologia o Conservazione dei beni culturali o di un titolo equipollente per l attività professionale di Guida turistica. Per i titoli di studio conseguiti all'estero occorre certificato di equipollenza dalla competente autorità italiana; e. conoscenza di almeno due lingue straniere; f. non aver riportato condanne penali che comportino l'interdizione, anche temporanea, all'esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione. 2. I requisiti richiesti per l'esame devono essere posseduti alla data della scadenza del termine per la presentazione della domanda. Per poter partecipare agli esami abilitativi i candidati devono allegare alla domanda l attestazione del versamento di una quota di. 150,00 (centocinquanta/00) a titolo di partecipazione alle spese organizzative sostenute dall Ente per l effettuazione degli esami, da versare sul conto corrente bancario o postale della Provincia secondo le modalità indicate nei rispettivi bandi. La quota è ridotta a 70,00 (settanta/00) per gli esami di estensione linguistica di cui al successivo paragrafo. Tale quota in nessun caso verrà rimborsata. Sono causa di esclusione dall esame abilitativo: la presentazione fuori termine della domanda; il mancato possesso anche di uno solo dei requisiti d ammissione previsti dal bando; l accertata mancanza del possesso dei titoli resi con autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000. Costituiscono motivi di esclusione le situazioni di seguito elencate solamente nel caso in cui gli elementi non dichiarati non sono desumibili dalla domanda stessa o dai documenti allegati e non siano state regolarizzate entro il termine tassativo stabilito dal Responsabile dell Istruttoria: il mancato versamento della quota di partecipazione all esame; la mancata indicazione della/e lingua/e straniera/e in cui si intende sostenere la prova; la mancata indicazione delle generalità, della data e del luogo di nascita, del domicilio o recapito. Il provvedimento di esclusione dall esame viene notificato al candidato. In qualsiasi momento della procedura abilitativa, la verifica, ai sensi del D.P.R. 445/2000 della mancanza del possesso dei titoli autocertificati nella domanda, è motivo di nullità delle prove d esame. Per l espletamento delle procedure di abilitazione, La Provincia nomina una commissione esaminatrice così composta: 4

5 a. un dirigente o un suo delegato della Regione, Dipartimento regionale turismo, spettacolo, sport e politiche giovanili, con funzioni di Presidente; b. un dirigente o un suo delegato della Provincia; c. un docente e/o esperto per ciascuna materia d esame; d. per la prova di simulazione prevista per la Guida turistica un membro esperto di beni culturali, dipendente della Direzione regionale ovvero di un istituto periferico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in Calabria; e. un docente o esperto per ciascuna lingua straniera scelta dal candidato come oggetto d esame. Le funzioni di segretario sono esercitate da un dipendente provinciale. Per ogni membro effettivo e per il segretario della commissione viene nominato un membro supplente. La Commissione può, inoltre, essere eventualmente integrata con uno o più componenti effettivi e supplenti esperti nelle materie d esame su richiesta del Presidente della Commissione. Per quanto attiene il conferimento degli incarichi, saranno rispettati i seguenti criteri: - assicurare elevata esperienza, competenza e professionalità di tutti i componenti. In particolare si terrà in considerazione la partecipazione a precedenti esami abilitativi per le figure professionali del turismo, la docenza o collaborazione in qualità di ricercatore/lettore con le Università, l insegnamento presso Scuole secondarie superiori specializzate e - a parità di curriculum vitae - l anzianità di servizio ed il numero di corsi di specializzazione. - esclusione dei componenti dalle Commissioni d esame che versino, rispetto ai partecipanti, le situazioni di incompatibilità previste dall art. 10 del DPR 9 maggio 1994 n. 487 e successive modificazioni, con riferimento agli artt. 51 e 52 del C.p.c. A tal fine verrà richiesta agli interessati una autocertificazione resa ai sensi del DPR n. 445/ esclusione dei componenti dalle Commissioni che ricoprano incarichi di docenza in corsi preparatori all esame abilitante organizzati da Ente pubblico e/o da soggetti privati. Un docente e/o esperto può essere nominato per più materie specialistiche dell esame o per più lingue straniere quando abbia adeguati titoli e/o documentate capacità professionali. Le prove di esame per la figura professionale di Guida Turistica consistono in: 1. una prova scritta ed una prova orale per ciascuna lingua straniera prescelta; 2. Una prova orale concernete la legislazione turistica ed elementi di primo soccorso; 3. una simulazione consistente nell illustrazione di: un itinerario regionale, un bene culturale nazionale e uno europeo. Ciascuna prova sopra elencata è valutata in decimi. Consegue l abilitazione il candidato che riporta la votazione media complessiva finale di almeno 7/10 con non meno di 6/10 in ciascuna prova. Le prove scritte sono volte ad accertare la conoscenza delle due lingue straniere scelte dal candidato ed indicate nella domanda. La competenza linguistica richiesta è quella relativa al livello intermedio B2 progresso, così come individuato nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue dal Consiglio d Europa nel Per le lingue europee le prove linguistiche vengono articolate sotto forma di test linguistici, con esercizi strutturati che vertono sul lessico, sulla morfosintassi e/o sulla comprensione di un testo. Per le lingue straniere orientali o per quelle per le quali non sia possibile la strutturazione in test, il docente/esperto valuta la forma migliore di svolgimento della prova che deve avere lo stesso grado di approfondimento della altre lingue straniere. 5

6 Consegue l ammissione alle prove orali il candidato che riporta nelle prove scritte la votazione media complessiva di almeno 7/10, con non meno di 6/10 in ciascuna delle lingue straniere. Le prove orali relative alla verificare la conoscenza delle due lingue indicate nella domanda di partecipazione mediante una conversazione, anche su argomenti attinenti l esercizio della professione. La competenza linguistica richiesta è quella relativa al livello intermedio B2 progresso, così come individuato nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue dal Consiglio d Europa nel Le prove di esame per la figura professionale di Accompagnatore Turistico consistono in: 1. una prova scritta ed una prova orale per ciascuna lingua straniera prescelta; 2. una prova scritta, da redigersi in lingua italiana, ed una orale vertente le seguenti materie: a. geografia turistica italiana, europea ed extraeuropea; b. disciplina delle comunicazioni e trasporti in Italia e nei paesi europei ed extraeuropei; c. normativa in materia di organizzazione, intermediazione e vendita di pacchetti turistici; d. organizzazione turistica regionale; e. norme comunitarie, nazionali e regionali per l esercizio della professione di accompagnatore turistico, compiti dell accompagnatore turistico ivi compresa la disciplina fiscale; 3. conoscenza delle nozioni elementari di medicina preventiva ed educazione sanitaria, con particolare riguardo alle malattie infettive ed epidemiche riferite ai paesi a rischio ed elementi di primo soccorso; 4. una simulazione, da effettuarsi contestualmente alla prova orale, consistente nella risoluzione di un problema scaturente dall accompagnamento di un gruppo. Sono esonerati dal sostenere le prove di cui al punto 2 i candidati in possesso di una laurea o diploma universitario in materia turistica o di un titolo equipollente. Ciascuna prova sopra elencata è valutata in decimi. Consegue l abilitazione il candidato che riporta la votazione media complessiva finale di almeno 7/10 con non meno di 6/10 in ciascuna prova. Le prove scritte di cui al precedente comma 1 sono volte ad accertare la conoscenza delle due lingue straniere scelte dal candidato ed indicate nella domanda. La competenza linguistica richiesta è quella relativa al livello intermedio B2 progresso, così come individuato nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue dal Consiglio d Europa nel Per le lingue europee le prove linguistiche vengono articolate sotto forma di test linguistici, con esercizi strutturati che vertono sul lessico, sulla morfosintassi e/o sulla comprensione di un testo. Per le lingue straniere orientali o per quelle per le quali non sia possibile la strutturazione in test, il docente/esperto valuta la forma migliore di svolgimento della prova che deve avere lo stesso grado di approfondimento della altre lingue straniere. Consegue l ammissione alle prove orali il candidato che riporta nelle prove scritte la votazione media complessiva di almeno 7/10, con non meno di 6/10 in ciascuna delle lingue straniere. Le prove orali relative alla verificare la conoscenza delle due lingue indicate nella domanda di partecipazione mediante una conversazione, anche su argomenti attinenti l esercizio della professione. La competenza linguistica richiesta è quella relativa al livello intermedio B2 progresso, così come individuato nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue dal Consiglio d Europa nel

7 I soggetti in possesso dell abilitazione professionale all esercizio delle attività di Guida e Accompagnatore turistico, possono abilitarsi anche per ulteriori lingue straniere, partecipando all esame di estensione linguistica e sostenendo unicamente la prova scritta e orale di lingua straniera secondo le modalità descritte precedentemente. La Provincia, con cadenza annuale, indice gli esami per le estensioni linguistiche. Gli esami per le estensioni linguistiche possono essere espletanti anche in concomitanza con gli esami di abilitazione. Il candidato all esame di abilitazione può contestualmente sostenere un numero di prove linguistiche superiori al minimo richiesto finalizzate all estensione dell abilitazione in più lingue straniere e comunque per un massimo di quattro per sessione d esame. In tal caso, il candidato è tenuto al pagamento della sola quota di. 150,00 (centocinquanta/00) dovuta per la partecipazione all esame di abilitazione. Il Dirigente del competente Settore, su proposta della commissione di valutazione, con proprio atto determinativo, da atto degli esiti, positivi o negativi delle prove orali e approva l elenco dei soggetti cha hanno conseguito l estensione linguistica indicandone la lingua straniera per la quale ci si è abilitati. Alla conclusione degli esami di estensione linguistiche, la Provincia rilascia un Attestato. La Provincia annota le abilitazioni conseguite sul Tesserino di riconoscimento. Non possono in alcun caso essere effettuate annotazioni su tesserini rilasciati da un organo diverso dalla Provincia che ha abilitato l estensione linguistica. Il Dirigente del competente Settore provinciale, su proposta della commissione esaminatrice, con proprio atto determinativo, da atto degli esiti degli esami di abilitazione e/o di estensione linguistica e approva l elenco dei soggetti cha hanno conseguito l abilitazione distinto per ciascuna professione. Tale elenco è reso noto ai candidati mediante pubblicazione sul sito internet istituzionale della Provincia, affissione all Albo pretorio provinciale, sul sito istituzionale della Regione Calabria alla pagina concernente il Dipartimento turismo, sport e spettacolo. Ai soggetti che hanno conseguito l abilitazione, la Provincia rilascia un Attestato di Abilitazione professionale nel quale sono indicati: i riferimenti normativi, gli estremi anagrafici, gli estremi dell atto determinativo con cui è stato approvato l elenco degli abilitati e le lingue per le quali si è conseguita l abilitazione. Successivamente all emanazione del Decreto con il quale il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo individua i siti di cui all art. comma 3 dell art.3 della L. n. 97/2013, il Dipartimento regionale turismo, spettacolo, sport e politiche giovanili darà atto, a mezzo di circolare, alle modalità di conseguimento delle specializzazioni per come concordate in sede di Conferenza unificata. La Provincia pubblica sul proprio sito istituzionale la banca dati dei soggetti in possesso dei tesserini di riconoscimento regolarmente rinnovati con vidimazione annuale. La banca dati dovrà essere articolata in tre sezioni, una per ciascuna professione turistica. Per ogni soggetto dovranno essere indicati i riferimenti di contatto, la presentazione delle proprie competenze professionali di cui in precedenza e le lingue straniere per la quali si è conseguita l abilitazione. Decorsi novanta giorni dall entrata in vigore delle presenti Linee d indirizzo, i tesserini di riconoscimento di Guida Turistica e/o di Accompagnatore Turistico precedentemente rilasciati cessano la loro validità. 7

8 Tutti i soggetti, iscritti negli elenchi provinciali, in possesso delle sopra citate abilitazioni professionali e di tesserino di riconoscimento sono tenuti a chiedere il rilascio di un nuovo tesserino secondo le modalità prescritte dalle presenti Linee d indirizzo. 8

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO Bando di indizione: ESAME DI ABILITAZIONEE ALL'ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI GUIDA TURISTICA E DI ESTENSIONE LINGUISTICA (Capo V della Legge regionale 5 aprile 2008,

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE

PROVINCIA DI CROTONE PROVINCIA DI CROTONE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI IDONEITA PER DIRETTORE TECNICO DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (approvato con delibera consiliare N nella seduta del, ) La Provincia di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI TURISTICHE E DI DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI TURISTICHE E DI DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO Allegato n. 1 alla delibera di consiglio n. 68 del 28.06.2010 Prop. consiglio n. 225 REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI TURISTICHE E DI DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGIO E

Dettagli

I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 62

I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 62 I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 62 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DEGLI ESAMI ABILITATIVI DELLE FIGURE PROFESSIONALI DEL TURISMO Approvato con D.C.P. del 5/12/2005 n. 80 reg. e modificato

Dettagli

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1 Ufficio Attività Produttive AVVISO PUBBLICO per il conseguimento delle abilitazioni all esercizio delle professioni di Guida turistica e Accompagnatore turistico da parte dei soggetti in possesso dei requisiti

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA AREA 1^ AMMINISTARTIVA

PROVINCIA DI MATERA AREA 1^ AMMINISTARTIVA UFFICIO TURISMO VIA RIDOLA, 60-75100 MATERA PROVINCIA DI MATERA AREA 1^ AMMINISTARTIVA BANDO DI ESAME Pubblicato sul BUR di Basilicata n. 37 del 16.10.2012 per il conseguimento dell abilitazione all esercizio

Dettagli

Art. 1 (Inserimento dell'art. 35 bis nella legge regionale 14 luglio 1987, n. 39)

Art. 1 (Inserimento dell'art. 35 bis nella legge regionale 14 luglio 1987, n. 39) Consiglio Regionale Modifiche alla legge regionale 14 luglio 1987, n. 39 (Disciplina dell'esercizio delle attività professionali delle agenzie di viaggio e turismo e delle professioni di guida turistica,

Dettagli

art. 1 prova d esame d idoneità, estensione territoriale ed estensione linguistica

art. 1 prova d esame d idoneità, estensione territoriale ed estensione linguistica Bando per la partecipazione all esame di abilitazione, di estensione territoriale e di estensione linguistica all esercizio della professione di Guida naturalistica o ambientale escursionistica - anno

Dettagli

Art. 2 - Soggetti ammissibili e svolgimento prove Possono presentare domanda:

Art. 2 - Soggetti ammissibili e svolgimento prove Possono presentare domanda: AVVISO PUBBLICO PER LO SVOLGIMENTO DELL ESAME DI ABILITAZIONE PER GUIDA TURISTICA DELLA PROVINCIA DI LIVORNO E PER L ESTENSIONE TERRITORIALE E/O LINGUISTICA PER GUIDE GIA ABILITATE Premessa La Provincia

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE PATRIMONIO EDILIZIO E IMMOBILIARE DEMANIO ATTIVITA' ECONOMICHE TURISMO RENDE NOTO CHE:

IL DIRIGENTE DEL SETTORE PATRIMONIO EDILIZIO E IMMOBILIARE DEMANIO ATTIVITA' ECONOMICHE TURISMO RENDE NOTO CHE: Settore Patrimonio edilizio e immobiliare Demanio Attività Economiche Turismo Servizio Turismo C.so Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295508 Fax 0341.295501 PEC : provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Modifiche all art. 5 della L.R. 1/1998

Art. 1 Finalità. Art. 2 Modifiche all art. 5 della L.R. 1/1998 LEGGE REGIONALE 12 DICEMBRE 2003, n. 24 Modifiche ed integrazioni alla L.R. 12 gennaio 1998, n. 1 recante: Nuova normativa sulla disciplina delle agenzie di viaggi e turismo e della professione di direttore

Dettagli

art. 1 prova d esame d idoneità art. 2 requisiti per l ammissione

art. 1 prova d esame d idoneità art. 2 requisiti per l ammissione Bando per la partecipazione alla prova d esame di idoneità per il conseguimento dell abilitazione all esercizio dell attività professionale di Direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo - anno 2012.

Dettagli

Art. 1 Natura e scopo del Regolamento

Art. 1 Natura e scopo del Regolamento PROVINCIA DI ROMA Regolamento per lo svolgimento degli esami di abilitazione delle professioni di guida, accompagnatore e interprete turistico, per l idoneità di direttore tecnico e per la determinazione

Dettagli

PROVINCIA DI COMO IL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SERVIZIO TURISMO RENDE NOTO CHE :

PROVINCIA DI COMO IL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SERVIZIO TURISMO RENDE NOTO CHE : MODELLO A PROVINCIA DI COMO INDIZIONE SESSIONE D ESAME ANNO 2014 PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA Legge Regionale n. 15 del 16 luglio 2007 e successive

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca D.M. 48 IL MINISTRO VISTA la legge del 3 agosto 2009, n. 115 concernente Riconoscimento della personalità giuridica alla Scuola per l Europa di Parma, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 13

Dettagli

BANDO DI ESAME PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO. ART. 1 (Tipo di esame)

BANDO DI ESAME PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO. ART. 1 (Tipo di esame) BANDO DI ESAME PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO ART. 1 (Tipo di esame) E' indetta la XI sessione di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALLA QUALIFICA DIRIGENZIALE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

PROVINCIA DI RIETI SETTORE V UFFICIO TURISMO BANDO DI ESAME

PROVINCIA DI RIETI SETTORE V UFFICIO TURISMO BANDO DI ESAME Allegato alla determinazione n. 618 del 15.04.2014 PROVINCIA DI RIETI SETTORE V UFFICIO TURISMO BANDO DI ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO

Dettagli

art. 1 prova d esame d idoneità art. 2 requisiti per l ammissione

art. 1 prova d esame d idoneità art. 2 requisiti per l ammissione Bando per la partecipazione all esame d idoneità per il conseguimento dell abilitazione all esercizio della attività professionale di Guida turistica - anno 2012. Art. 1 prova d esame d idoneità Art. 2

Dettagli

art. 1 prova d esame d idoneità art. 2 requisiti per l ammissione

art. 1 prova d esame d idoneità art. 2 requisiti per l ammissione Bando per la partecipazione all esame d idoneità per il conseguimento dell abilitazione all esercizio dell attività professionale di Accompagnatore turistico - anno 2011. Art. 1 prova d esame d idoneità

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO Allegato A alla deliberazione N. 1005 del 16/12/2013. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Locale N. 5 di Oristano N. 1005

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

ALLEGATO Dgr n. 1981 del 03/07/2007 pag. 1/5

ALLEGATO Dgr n. 1981 del 03/07/2007 pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO Dgr n. 1981 del 03/07/2007 pag. 1/5 1. PREMESSA La Legge n. 40 del 2 aprile 2007 Conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 31 gennaio 2007, n. 7, recante

Dettagli

COMMISSIONI ESAMINATRICI Art. 10 - Commissioni esaminatrici - composizione funzionamento compensi

COMMISSIONI ESAMINATRICI Art. 10 - Commissioni esaminatrici - composizione funzionamento compensi REGOLAMENTO PROVINCIALE PER L ACCESSO E L ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI TURISTICHE E DELLA PROFESSIONE DI DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO Art. 1 - Finalità del Regolamento Art. 2 - Domanda

Dettagli

PROVINCIA DI COSENZA Settore Sport, Turismo e Spettacolo

PROVINCIA DI COSENZA Settore Sport, Turismo e Spettacolo PROVINCIA DI COSENZA Settore Sport, Turismo e Spettacolo BANDO D ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGI E TURISMO AI FINI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05 Emanato con D.R. n. 301 del 16/4/2009, modificato con D.R. 57 del 3/02/2010 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO (Ente di diritto pubblico ai sensi del D.Lgs. n. 207/2001 e Legge Regione Lombardia n. 1/2003) Prot. n. 1653/2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

PROVINCIA DI MACERATA

PROVINCIA DI MACERATA PROVINCIA DI MACERATA BANDO PER L ABILITAZIONE ALLE PROFESSIONI TURISTICHE Vista la L.R. n. 9 del 11.07.2006; Vista la deliberazione di Giunta Regionale n.725 del 29.06.2007 ; In esecuzione alla deliberazione

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI UFFICIO TRASPORTI

PROVINCIA DI BRINDISI UFFICIO TRASPORTI Approvato con determinazione dirigenziale n. 1162 del 27 giugno 2012 PROVINCIA DI BRINDISI UFFICIO TRASPORTI D.Lgs. 395/2000 REGOLAMENTO CE N. 1071/2009 - BANDO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Dettagli

BANDO DI ESAME PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA. ART. 1 (Tipo di esame)

BANDO DI ESAME PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA. ART. 1 (Tipo di esame) BANDO DI ESAME PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA ART. 1 (Tipo di esame) E' indetta la XI sessione di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di Guida

Dettagli

DECRETO N. 28 del 27.12.2012

DECRETO N. 28 del 27.12.2012 DECRETO N. 28 del 27.12.2012 Oggetto: Concorso per esami per l accertamento dei requisiti di qualificazione professionale ai fini dell esercizio dell attività di Direttore tecnico di agenzia di viaggio

Dettagli

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana. SERVIZIO SOCIALE E SANITA Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.it SELEZIONE PUBBLICA PER FORMAZIONE GRADUATORIA

Dettagli

PROVINCIA DI IMPERIA

PROVINCIA DI IMPERIA PROVINCIA DI IMPERIA SETTORE PROMOZIONE TURISTICA SERVIZI TURISTICI CULTURA SPORT BANDO D ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA Sessione 2011 Il Dirigente

Dettagli

Provincia di Reggio Calabria Settore n^10 Turismo - Beni e attività culturali - Sport - Minoranze Linguistiche Planetarium Pythagoras

Provincia di Reggio Calabria Settore n^10 Turismo - Beni e attività culturali - Sport - Minoranze Linguistiche Planetarium Pythagoras Provincia di Reggio Calabria Settore n^10 Turismo - Beni e attività culturali - Sport - Minoranze Linguistiche Planetarium Pythagoras BANDO D ESAME PER L ACCERTAMENTO DELL IDONEITA ALL ESERCIZIO DELLA

Dettagli

Approvato dal Consiglio provinciale con deliberazione n. 13 del 23 febbraio 2007 Entrato in vigore il 23 marzo 2007

Approvato dal Consiglio provinciale con deliberazione n. 13 del 23 febbraio 2007 Entrato in vigore il 23 marzo 2007 Regolamento per il conseguimento dell attestato di idoneità professionale all esercizio dell attività di autotrasportatore di merci per conto di terzi e di autotrasporto di persone su strada Approvato

Dettagli

Art. 2. Procedura amministrativa per il riconoscimento delle qualifiche professionali IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Art. 2. Procedura amministrativa per il riconoscimento delle qualifiche professionali IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE D.M. 16 aprile 2008 (1). Applicazione di misure compensative ai sensi degli articoli 22, 24 e 25 del decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, ai fini del riconoscimento delle qualifiche professionali

Dettagli

Allegato alla Determinazione dirigenziale del 06/06/2013 n. 35 PROVINCIA DI ANCONA

Allegato alla Determinazione dirigenziale del 06/06/2013 n. 35 PROVINCIA DI ANCONA Allegato alla Determinazione dirigenziale del 06/06/2013 n. 35 PROVINCIA DI ANCONA BANDO DI ESAME DI ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA NATURALISTICA O AMBIENTALE ESCURSIONISTICA LA

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI PER L ACCESSO ALLE ATTIVITA DI ACCOMPAGNAMENTO TURISTICO IN EMILIA ROMAGNA

PERCORSI FORMATIVI PER L ACCESSO ALLE ATTIVITA DI ACCOMPAGNAMENTO TURISTICO IN EMILIA ROMAGNA PERCORSI FORMATIVI PER L ACCESSO ALLE ATTIVITA DI ACCOMPAGNAMENTO TURISTICO IN EMILIA ROMAGNA Specifiche per persone già abilitate all esercizio di GUIDA TURISTICA, ACCOMPAGNATORE TURISTICO E GUIDA AMBIENTALE

Dettagli

DECRETO n. 27 del 13.12.2012

DECRETO n. 27 del 13.12.2012 DECRETO n. 27 del 13.12.2012 Oggetto: L. R. n. 20 del 18 dicembre 2006. Modalità attuative degli esami per l abilitazione all esercizio delle professioni di guida turistica, guida ambientale-escursionistica

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione) LEGGE REGIONALE 18 maggio 2004, n. 17 Norme per la disciplina dell attività degli operatori del turismo subacqueo. (BUR n. 9 del 18 maggio 2004, supplemento straordinario n. 6) Art. 1 (Finalità e ambito

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. 1/SCIA (Modello 0125 Versione 001-2014) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO Allo Sportello Unico delle Attività

Dettagli

Rep.405/2015 Prot. 29680-VII/16 del 16/6/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA

Rep.405/2015 Prot. 29680-VII/16 del 16/6/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L INDIVIDUAZIONE DI UNA RISORSA PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITÀ DI SCRITTURA DI TESTI E RACCOLTA DI MATERIALE PER LO SVILUPPO DI CONTENUTI DI UN APP PER SMARTPHONE

Dettagli

SECONDA SESSIONE D ESAME ANNO 2014

SECONDA SESSIONE D ESAME ANNO 2014 Servizio Protezione Civile, Trasporti e Mobilità Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295426 0341.295454 Fax 0341.295333 Pec: provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it BANDO PER L AMMISSIONE

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO)

COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO) COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO) BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER SOLI TITOLI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA AI FINI DELL ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE DI CAT. C INSEGNANTE SCUOLA

Dettagli

DECRETO N. 30 del 27.12.2012

DECRETO N. 30 del 27.12.2012 DECRETO N. 30 del 27.12.2012 Oggetto: Concorso per esami per l accertamento dei requisiti di qualificazione professionale ai fini dell esercizio dell attività di Guida Ambientale - escursionistica L.R.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Sociali

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Sociali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Scienze Sociali AVVISO PUBBLICO Rif. P.O. 1/2016 VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; VISTO l art. 7, commi 6

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO (modificato con decreto rettorale 22 ottobre 2007, n. 1027) INDICE Articolo 1 (Criteri

Dettagli

( D.R. n 142 del 01.03.2007) Articolo 1 Ambito di applicazione e definizioni. Articolo 2 Principi generali

( D.R. n 142 del 01.03.2007) Articolo 1 Ambito di applicazione e definizioni. Articolo 2 Principi generali Regolamento per la disciplina delle procedure di progressione verticale del personale tecnico ed amministrativo dell Università degli Studi del Sannio nel nuovo sistema di classificazione ( D.R. n 142

Dettagli

VISTO VISTO RILEVATO VISTO PRESO ATTO RILEVATO RILEVATO CONSIDERATO RITENUTO RITENUTO DECRETA

VISTO VISTO RILEVATO VISTO PRESO ATTO RILEVATO RILEVATO CONSIDERATO RITENUTO RITENUTO DECRETA Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto Ministeriale n.95 Norme per lo svolgimento degli Esami di Stato nelle sezioni funzionanti presso istituti statali e paritari in cui

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO La Società Trasporti Provinciale S.p.A. Bari (STP Bari SpA), in applicazione del proprio regolamento del 22/10/2008 per le

Dettagli

INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE

INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE 1 Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI TERMINI IMERESE ( Provincia di Palermo)

COMUNE DI TERMINI IMERESE ( Provincia di Palermo) COMUNE DI TERMINI IMERESE ( Provincia di Palermo) Concorso Pubblico per titoli ed esami al Ragioniere Generale Cat. D3. posto di Funzionario Contabile Vice Il Dirigente del Settore Affari Generali e Personale

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 14 del 4 marzo 2002 AZIENDA OSPEDALIERA - OSPEDALE CIVILE - Via Tescione 81100 Caserta - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto

Dettagli

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto del regolamento TITOLO II MOBILITA ESTERNA Articolo 2 Le assunzioni tramite

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER LA MESSA IN GRADUATORIA A FAVORE DELLA FROSINONE MULTISERVIZI SPA DI 100 ADDETTI:

AVVISO DI SELEZIONE PER LA MESSA IN GRADUATORIA A FAVORE DELLA FROSINONE MULTISERVIZI SPA DI 100 ADDETTI: AVVISO DI SELEZIONE PER LA MESSA IN GRADUATORIA A FAVORE DELLA FROSINONE MULTISERVIZI SPA DI 100 ADDETTI: 7 addetti in qualità di impiegati amministrativi di concetto che siano in grado di svolgere con

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO In esecuzione della deliberazione n 269 del 30/04/2015 è indetto pubblico concorso

Dettagli

BANDO N. 23/2015 Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 incarico individuale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa.

BANDO N. 23/2015 Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 incarico individuale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa. Prot. n. 436 del 05.08.2015 Class. VII/16 BANDO N. 23/2015 Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 incarico individuale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa. IL DIRETTORE

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE INDICE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI UNIVERSITARI A CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Pag. 3 Art. 1 Ambito di applicazione Pag. 3 Art. 2 Finanziamento Pag. 3 Art. 3 Disciplina del rapporto

Dettagli

Prot. n. 112/C13a Magenta, 13 gennaio 2016

Prot. n. 112/C13a Magenta, 13 gennaio 2016 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata: miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RICONOSCIMENTO DELL IDONEITA DEGLI INSEGNANTI E DEGLI ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA.

NUOVO REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RICONOSCIMENTO DELL IDONEITA DEGLI INSEGNANTI E DEGLI ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. NUOVO REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RICONOSCIMENTO DELL IDONEITA DEGLI INSEGNANTI E DEGLI ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. Art. 1 FONTI NORMATIVE Per l espletamento degli esami per il conseguimento

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Trasporti e Attività Produttive

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Trasporti e Attività Produttive PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Trasporti e Attività Produttive BANDO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE ALL ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L ACCESSO ALLA

Dettagli

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTI ED ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. Sessioni di esami anno 2013

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTI ED ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA. Sessioni di esami anno 2013 PROVINCIA DI SAVONA Settore Affari Generali e del Personale Servizio Trasporti BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTI ED ISTRUTTORI DI AUTOSCUOLA La Provincia di Savona, anche per conto

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense Allegato alla Delibera CdO n.52/2008 del 25/3/2008 ARTICOLO 1 ( Domanda) CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO Regolamento della pratica forense Il praticante che intenda iscriversi deve presentare,

Dettagli

R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO

R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO In esecuzione della deliberazione n 229 del 22/05/2014 è indetto pubblico concorso

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO CAPO I NORME GENERALI Articolo 1 (Oggetto, requisiti e finalità) 1) Il

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO PIENO DETERMINATO DI N. 3 FARMACISTI COLLABORATORI

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO PIENO DETERMINATO DI N. 3 FARMACISTI COLLABORATORI AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO PIENO DETERMINATO DI N. 3 FARMACISTI COLLABORATORI E indetta una selezione pubblica per l assunzione a tempo pieno determinato di n. 3 farmacisti collaboratori.

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Specialista gestione Risorse Umane - Profilo professionale Specialista gestione Risorse Umane Cat. D 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della

Dettagli

Il Ministro per gli Affari Esteri

Il Ministro per gli Affari Esteri Decreto Ministeriale 16 marzo 2001, n. 032/655, Procedure di selezione ed assunzione di Personale a contratto. DM VISTATO REGISTRATO AL PERSONALE DALL UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO DM n. 032/655 PRESSO

Dettagli

DIPARTIMENTO III ISTRUZIONE, CULTURA E LAVORO

DIPARTIMENTO III ISTRUZIONE, CULTURA E LAVORO PROVINCIA DI FIRENZE DIPARTIMENTO III ISTRUZIONE, CULTURA E LAVORO AVVISO PUBBLICO PER L ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA PROFESSIONALE DI GUIDA TURISTICA E PER L ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA PROFESSIONALE DI

Dettagli

Indice. Oggetto e natura giuridica della frequenza volontaria... pag.3. Art. 2 Requisiti per l ammissione alla frequenza volontaria... pag.

Indice. Oggetto e natura giuridica della frequenza volontaria... pag.3. Art. 2 Requisiti per l ammissione alla frequenza volontaria... pag. frequenze volontarie presso le strutture aziendali Revisione n. 3 1 Indice Art. 1 Oggetto e natura giuridica della frequenza volontaria.... pag.3 Art. 2 Requisiti per l ammissione alla frequenza volontaria....

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento di attività

Dettagli

BANDO D'ESAME PER L'ANNO 2013 PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO.

BANDO D'ESAME PER L'ANNO 2013 PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO. BANDO D'ESAME PER L'ANNO 2013 PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO. Il Direttore del Settore Cultura Turismo Moda Eccellenze in esecuzione

Dettagli

Servizio Lavoro e Sociale

Servizio Lavoro e Sociale Servizio Lavoro e Sociale Avviso pubblico per gli esami di abilitazione per guida turistica e guida ambientale e verifiche per l estensione territoriale o linguistica delle guide turistiche già abilitate.

Dettagli

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 Avviso di mobilità volontaria esterna riservato a dipendenti di amministrazioni pubbliche di cui all art. 1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001 e

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTIVAZIONE DI N. 3 TIROCINI NON CURRICULARI PRESSO I SERVIZI DEMOGRAFICI, EDILIZIA PRIVATA E CONTROLLO DI GESTIONE

AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTIVAZIONE DI N. 3 TIROCINI NON CURRICULARI PRESSO I SERVIZI DEMOGRAFICI, EDILIZIA PRIVATA E CONTROLLO DI GESTIONE AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTIVAZIONE DI N. 3 TIROCINI NON CURRICULARI PRESSO I SERVIZI DEMOGRAFICI, EDILIZIA PRIVATA E CONTROLLO DI GESTIONE In esecuzione della determinazione n. 62 del 13-05-2015 il

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA BANDO DI SELEZIONE PER IL PASSAGGIO DALL AREA B ALL AREA C, POSIZIONE C1 In applicazione degli artt.11 e 14 del CCNL concernente

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE N.

DECRETO MINISTERIALE N. DECRETO MINISTERIALE N. 91 Norme per lo svolgimento degli Esami di Stato nelle sezioni funzionanti presso istituti statali e paritari in cui è attuato il Progetto- ESABAC (rilascio del doppio diploma italiano

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN ESPERTO ESTERNO Docente di Lingua Cinese

AVVISO PUBBLICO BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN ESPERTO ESTERNO Docente di Lingua Cinese ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F. SCARPELLINI Via Ciro Menotti n. 11-06034 - F O L I G N O Indirizzi: AMM.NE FINANZA E MARKETING SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI TURISMO IGEA MERCURIO - ITER - SIRIO (SERALE)

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "ENRICO DE NICOLA" Prot. n. 872/C14 Piove di Sacco, 09/02/2015. Alle Istituzioni Scolastiche All Albo On Line

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE ENRICO DE NICOLA Prot. n. 872/C14 Piove di Sacco, 09/02/2015. Alle Istituzioni Scolastiche All Albo On Line Prot. n. 872/C14 Piove di Sacco, 09/02/2015 Alle Istituzioni Scolastiche All Albo On Line OGGETTO: Bando di gara per il reclutamento di lettore di lingua inglese per attività di docenza. IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

CAPITOLO 12 - SISTEMA DEGLI INCARICHI E DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLO 12 - SISTEMA DEGLI INCARICHI E DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLO 12 - SISTEMA DEGLI INCARICHI E DI VALUTAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE 12.1 Individuazione delle Strutture Semplici e Complesse Nell individuare le strutture complesse di cui all allegato n. 2

Dettagli

Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it

Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 BORSA DI STUDIO DELLA DURATA DI

Dettagli

Procedura MASTER 5/2014

Procedura MASTER 5/2014 Prot.: 161/2014 AFFISSIONE: 4 aprile 2014 Pos.: III.15 SCADENZA: 18 aprile 2014 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI DOCENZA A TITOLO ONEROSO Procedura MASTER 5/2014 Vista:

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Assistente gestione Risorse Umane - Profilo professionale Assistente gestione Risorse Umane Cat. C 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della Provincia

Dettagli

DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA

DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29 maggio 2014 INDICE Premessa Disposizioni Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

Dettagli

Agenzie di viaggio e turismo

Agenzie di viaggio e turismo LEGGE REGIONALE 23 marzo 2000, n. 42 Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo. 3.4.2000 Bollettino Ufficiale della Regione Toscana - n. 15 (Testo coordinato con la L.R. 17 gennaio 2005 n.

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA PROCEDURA PUBBLICA DI SELEZIONE, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO NELL AMBITO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M. COREP Consorzio per la ricerca e l Educazione Permanente Il COREP e il Dipartimento di Chimica I.F.M., nell ambito del Progetto PROVIN, iniziativa

Dettagli

INFORMAZIONI E DOCUMENTI NECESSARI AI CITTADINI STRANIERI PER L ISCRIZIONE AL COLLEGIO IPASVI RIMINI

INFORMAZIONI E DOCUMENTI NECESSARI AI CITTADINI STRANIERI PER L ISCRIZIONE AL COLLEGIO IPASVI RIMINI INFORMAZIONI E DOCUMENTI NECESSARI AI CITTADINI STRANIERI PER L ISCRIZIONE AL COLLEGIO IPASVI RIMINI IPASVI RIMINI Pagina 1 RICONOSCIMENTO TITOLI CITTADINI STRANIERI I cittadini stranieri, sia comunitari

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze

POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze D.R. n. 299. IL RETTORE VISTA la Legge n. 168 del 09/05/1989; VISTA la Legge n. 245 del 07/08/1990, ed in particolare l art. 8,

Dettagli

Allegato alla Determinazione dirigenziale del 29/02/2012 n. 15 PROVINCIA DI ANCONA

Allegato alla Determinazione dirigenziale del 29/02/2012 n. 15 PROVINCIA DI ANCONA Allegato alla Determinazione dirigenziale del 29/02/2012 n. 15 PROVINCIA DI ANCONA BANDO DI ESAME DI ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLE PROFESSIONE DI GUIDATURISTICA IL DIRIGENTE VISTA la Legge Regionale

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO

Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PROVINCIA DI FROSINONE Settore Formazione e Lavoro Servizio Attività formative AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DI ASPIRANTI PRESIDENTI DI COMMISSIONE D ESAME PER I CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER LA CREAZIONE DEL REGISTRO PUBBLICO DEI MEDIATORI CULTURALI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA.

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER LA CREAZIONE DEL REGISTRO PUBBLICO DEI MEDIATORI CULTURALI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA. AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER LA CREAZIONE DEL REGISTRO PUBBLICO DEI MEDIATORI CULTURALI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA. IL DIRIGENTE RENDE NOTO o vista la deliberazione del Consiglio Provinciale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013)

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) Articolo 1 (Oggetto, ambito di applicazione, soggetti interessati)

Dettagli