CAD 2D - 3 OMU Nome Cognome

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAD 2D - 3 OMU 2007-2008 Nome Cognome"

Transcript

1 foto artistica! Premessa. Questo `e un corso elementare di alfabetizzazione per AutoCAD. per allievi del C.F.P. di Besozzo. Saper disegnare è una cosa completamente diversa da saper usare un sistema tipo AutoCAD. Sarebbe come dire che saper usare WORD vuol dire saper scrivere un libro. AutoCAD e simili sono solo strumenti, come il tecnigrafo. Partiremo, quindi. da un disegno che abbiamo già realizzato su carta con riga, compasso e squadra. CAD 2D Centro professionale Besozzo p1 di 3

2 1 Il primo disegno Avviate AUTOCAD Mechanical 2008 (non Mechanical Desktop) con il solito doppio click e aprire il file ISOA3_BES.DWG con la solita icona per aprire i files. Provvedete a salvare immediatamente una copia con un nome di fantasia, p.es. il vostro nome di battesimo e il numero progressivo 1 ( usare Salva con nome). A questo punto l immagine del computer dovrebbe essere molto simile alla seguente Schermata Puo darsi che il cursore sia diverso e che lo sfondo sia nero. Normalmente i disegnatori utilizzano il nero perche affatica meno la vista. Premete il pulsante di funzione F7 e compariranno dei puntini più o meno distanziati sullo schermo. Si tratta di un autentico foglio a quadretti. Se, adesso premete F9 e muovete lentamente il cursore vedrete che il cursore si muove a scatti agganciandosi a ogni puntino. Questo modo di funzionare si chiama SNAP (Aggancio alla griglia) Premendo ancora F9 e F7 tutto ritorna come prima. Mettetevi nella condizione in cui si vede la griglia e il cursore si aggancia. CAD 2D Centro professionale Besozzo p2 di 3

3 Osservate, adesso, le caselle (pulsanti) che sono in basso sullo schermo Pulsanti ORTO Adesso imposteremo OSNAP cioe aggancio a oggetti. Facciamo click col destro su questa barra. Salterà fuori una casella come questa SnapOggetto Con il pusante sinistro del mouse arrangiatevi ad avere spuntati con la v Fine, Medio, Centro, Intersezione e Perpendicolare e in bianco tutti gli altri. Diamo OK con il sinistro del mouse per confermare le nostre preferenze e uscire. LA PRIMA RETTA Vogliamo tracciare la nostra prima riga. Selezionare con il sinistro del mouse l icona in alto a sinistra con il simbolo della retta Linea Come vedete, portando il mouse su questa icona compare la scritta Linea. Facciamo click su di essa pwer dire alla macchina che vogliamo tracciare una linea. Spostiamo il mouse in un punto qualsiasi dello schermo e facciamo click col sinistro per individuare il punto di inizio della nostra linea. CAD 2D Centro professionale Besozzo p3 di 3

4 Vedete che compaiono sempre le coordinate cartesiane. Poi spostiamo il mouse in un altro punto e la macchina ci propone sempre una anteprima della linea che stiamo tracciando con le coordinate del punto finale. Con un click del sinistro definiremo il punto finale. Premendo Invio la macchina disegna la retta e torna nel modo attesa. Se la linea che abbiamo tracciato non ci piace possiamo cancellarla subito. Per farlo fare Click sopra col sinistro per evidenziarla e poi premere Canc sulla tastiera. Tracciamo e cancelliamo qualche linea per allenarci. Si possono tracciare anche linee in sequenza con una serie di Click sul sinistro. I tasti Invio e Esc rimandano la macchina in attesa. Vedremo anche che, se sulla barra in basso è attivato ORTO possiamo tracciare solo linee verticali o orizzontali. Se ORTO è disattivato possiamo tracciare anche linee inclinate a piacere. Sperimentate un po. Lasciate ON griglia, SNAP e ORTO e tracciate un rettangolo. Poi disattivate ORTO per tracciare le linee inclinate della figura seguente. Come vedete, quando, dopo aver selezionato l icona Linee, avvicinate il puntatore del mouse a una figura, compare un rettangolino arancione e il puntatore scatta sul punto dentro il triangolino. Questa è la funzione OSNAP che potete attivare o disattivare con il pulsante della barra sul basso dello schermo. Ricordatevi di chiudere la funzione linea tutte le volte che serve con Invio o con Esc. Arrangiatevi a disegnare qualcosa di simile a questo CAD 2D Centro professionale Besozzo p4 di 3

5 Prospettiva1 Livelli e Testi AutoCAD lavora su una pila di lucidi. Cioè è come se sul tecnigrafo aveste una serie sovrapposta di fogli trasparenti. E chiaro che il disegno comnplessivo che vedete è costituito dai disegni che sono tracciati su ciascun trasparente. Questa caratteristica è importantissima e la sfrutteremo molto. Il disegno che vi ho preparato contiene un certo numero di livelli o Layer (strati, in inglese) Andate sul menu a tendina e fate Click sulla frecciolina Layers CAD 2D Centro professionale Besozzo p5 di 3

6 Vedete che il Layer che stavamo usando cioè Disegno è evidenziato (annerito). Fate Click col mouse sul livello Testi e ci troveremo a lavorare sul Layer testi come indicato anche nella finestra dei livelli. Adesso scriveremo sul cartiglio la descrizione e il nostro nome. Disattivate la griglia e laggancio alla griglia (F7 e F9, ricordate?). Disattivate anche ORTO e OSNAP. Per utilizzare la funzione di testo bisogna selezionare l icona con la A nella barra di sinistra: fate click Vicino al cursore compare la scritta specificare il primo angolo. Vuol dire che la macchina di sapere qual è l angolo in alto a sinistra della casella dove vorrete scrivere il testo. Portate il cursore subito sotto la scritta Denominazione del cartiglio a sinistra e fate Click col sinistro. Poi definite l angolo in basso a destra della vostra casella con un altro Click del sinistro. Dovrebbe saltar fuori una cosa così Denominazione Andate a cercare il numerino indicato dalla freccia che è l altezza preimpostata del testo e cambiatelo in 4. Poi spostate il cursore nella casella di scrittura, fate click col sinistro e scrivete PROSPETTIVA in maiuscole. Uscite dal comando NON dando Invio (la macchina lo prenderebbe come un a-capo ) ma Clickando su OS nella finestra.. Adesso scrivete il vostro cognome, con altezza 2,5 sotto Disegnato. Adesso salveremo come al solito il disegno con il nome (Slava con nome ) con il nostro nome e il numero 1, per me Ugo1. Non ditemi che è difficile! Abbiamo imparato le seguenti cose: CAD 2D Centro professionale Besozzo p6 di 3

7 Accendere e spegnere la griglia Accendere e spegnere SNAP (alla griglia) Attivare e disattivare ORTO Attivare e disattivare OSNAP (snap a oggetto) Tracciare linee otogonali e oblique con la griglia Evidenziare oggetti con il pulsante sinistro del mouse Cancellare linee e altri oggetti Cambiare livello (Layer) di lavoro Dimensionare, posizionare e scrivere un testo Salvare un disegno Chiudiamo il disegno, Usciamo da AutoCAD, speganmo tutto e arrivederci. CAD 2D Centro professionale Besozzo p7 di 3

8 2 Ingrandire, ridurre e spostare l immagine,spegnere i Layers Capita spesso di voler ingrandire una zona del disegno. Si seleziona con il tasto sinistro del mouse l icona appropriata con la lente che si trova sulla barra degli strumenti e si Clicka sulla frecciolina. Se ci passiamo sopra con il puntatore compare una descrizione. Le più utili sono: Zoom finestra che consente di avere l ingrandimento di una zona definendo l angolo a sinistra in alto e a destra in basso. Zoom tutto che mostra tutto il disegno. Sperimentate pure. Non potete fare danni. La manina in alto acchiappa il foglio e lo sposta (tenere premuto il tasto sinistro) La lente con il + ingrandisce o riduce a seconda della direzione del movimento del mouse. La lente con la frecciolina di ritorno (undo) ripristina la vista precedente. Per accandere e spegnere i Layers dovete andare in Controllo Layers sulla riga superiore e usare la frecciolina verso il basso. CAD 2D Centro professionale Besozzo p8 di 3

9 ControlloLayers. Con un Click sulla lampadina potete rendere invisibile tutte le righe che ci sono su quel Layer. Un altro Click lo riaccende. Sperimentate. Abbiamo imparato le seguenti cose: Utlizzare lo Zoom Finestra per ingrandire la zona di intersseaccendere e spegnere la griglia Utilizzare la Zoom Tutto per visualizzzare l intero disegno Utilizzare varie icone per gestire l ingrandimento di visualizzazione Accendere e spegnere i Layers CAD 2D Centro professionale Besozzo p9 di 3

10 3 Disegno di precisione. Linee di riferimento per le viste Apriamo il disegno nel solito modo e salviamolo subito con un nuovo nome, p.es. Ugo2. Cancelliamo la prospettiva disegnata la volta scorsa. Per fare più velocemente premiamo Esc pe essere sicuri che la macchina sia in attesa. Poi con i soliti due Click sugli spigoli definiamo un area che contenga tutta la nostra prospettiva. Vedete che il disegno cambia aspetto. Premiamo il pulsante Canc per cancellare tutto. Vogliamo modificare il testo della Denominazione. Facciamo Click su di esso prima con il destro, poi con il sinistro. Comparirà un menù a tendina con tante opzioni. Scegliamo Modifica TestoM Adesso possiamo usare la tastiera come con Word. Diamo la nuova denominazione e ricordiamoci di chiudere con OK nella finestra e non con Invio. Andiamo nella finestra di scelta dei Layer e selezioniamo Riferimenti Tracceremo, nella posizione opportuna, la croce che ci serve per fare le tre viste. Diamo sia F7 che F9 per attivare griglia e snap a griglia non perché sia necessario ma perché fa fine posizionare la croce in modo preciso. Copiate approssimativamente la posizione che avete sul disegno su carta. Come vedete le linee sono gialle perché questo è il colore che ho scelto per questo Layer. Torniamo adesso sul Layer Disegno. Posizioniamoci a 30 mm (6 quadretti) dall incrocio delle linee di riferimento e tracciamo una verticale verso l alto e una orizzontale verso sinistra senza preoccuparci della lunghezza (facciamole un po abbondanti). Queste saranno le prime linee di definizione del nostro CUBO. Adesso disattiviamo griglia e snap a griglia ( F9 e F7) perché non ci servono più per il momento perché stiamo disegnando di precisone. Cioè saremo noi a dare alla macchina le quote esatte delle linee che vogliamo tracciare senza usare la griglia predefinita. CAD 2D Centro professionale Besozzo p10 di 3

11 Anche ORTO non ci serve mentre, invece, OSNAP deve essere attivo. CUBO1 Più o meno dovreste vedere una cosa così, a parte le distanze verdi che ho messo per spiegarmi meglio. Adesso, se stessimo disegnando con carta e matita, tireremmo due linee, una orizzontale e una verticale a 40 mm a sinistra e 40 mm sopra le due linee già tracciate. Bè, si fa così anche in AutoCAD! Solo che occorre usare l icona giusta! Si chama Offset e si trova nella barra di destra abbastanza in alto. Offset Facciamoci sopra Click col sinistro. Vicino al cursore compare la scritta Specificare la distanza di offset o Se ci fate caso la stessa scritta compare anche su una linea di testo che, normalmente, incomincia con Comando: subito sopra la barra dei pulsanti di SNAP. CAD 2D Centro professionale Besozzo p11 di 3

12 La macchina vuole che le diciamo a che distanza vogliamo tracciare la nuova linea. Non facciamoci scrupoli e digitiamo 40 con la tastiera e diamo Invio. Adesso AutoCAD ci chiede quale sarebbe la linea da riportare spostata (Offset, in inglese) Se facciamo Click con il sinistro sulla nostra linea verticale la macchina accetta la scelta e ci chiede una ultima informazione: Da che lato? Basta fare un ultimo Click in un punto qualsiasi a sinistra della linea che vogliamo offsettare e volià! Mi sembra che abbiamo ottenuto qualcosa di molto simile a quello che già sappiamo fare con le squadrette o il tecnigrafo! Adesso tracciamo, con la stessa procedura, la linea orizzontale superiore sempre traslata di 40 (mm). Come vedete le nuove linee che abbiamo tracciato sono troppo lunghe ( o troppo corte). Dovremo usare le icone Taglia (oppure Estendi che è quella sotto) per completare correttamente la figura. Taglia Faciamo Click sull icona Taglia e vedremo comparire la scritta Seleziona oggetto. Taglia1 La macchina ci sta dicendo di indicarle l oggetto (o la linea che farà da limite di taglio). Selezioniamo la linea superiore e diamo Invio per confermare. Con un Click sulla parte in eccesso delle due linee verticali realizzeremo il taglio voluto e otterremo la nostra figura. Si tratta di un quadrato che rappresenta il contorno esterno della vista di fronte del pezzo. Anche la vista in pianta è un quadrato che deve essere disegnato nella posizione opprtuna sotto la linea di riferimento gialla. Andiamo sul livello Riferimenti (ricordate come abbiamo fatto per il livello Testi?) CAD 2D Centro professionale Besozzo p12 di 3

13 Tracciamo le linee di riferimento orizzontali e verticali che compaiono sul disegno cartaceo. Torniamo sul livello disegno, attiviamo con F7 e F9 la griglia e lo snap a griglia e, poi, selezioniamo l icona Linee in alto a sinistra come gia sappiamo fare. Vogliamo tracciare una linea orizzontale sotto la linea gialla alla stessa distanza della base del cubo. Con OSNAP attivo ci avviciniamo alla linea gialla verticale la macchina ci propone di agganciarci a un punto che non ci va bene.. Disattiviamolo e tracciamo con l aiuto della griglia una linea più lunga del necessario alla altezza che ci va bene. Usiamola per tagliare la parte in eccesso delle linee di costruzione. Come vedete non è necessario andare sul layer Riferimenti per farlo. AutoCAD riesce a capire che cosa vogliamo fare e ubbidisce. Poi usiamo le due linee gialla verticali per tagliare a misura la linea di disegno. Infine sfalsiamola con Offset di 40 mm verso il basso. Riprendiamo il comado Linea e congiungiamo gli estremi. Abbiamo disegnato il profilo esterno della vista in pianta! Torniamo sul Layer riferimenti e tracciamo le due orizzontali che serviranno per riportare la pianta sulla vista laterale. Però, per fare esercizio tracciamole un paio di quadretti più corte del necessario Poi estendiamole utilizzando l Icona Estendi che si trova sotto Taglia a destra dello chermo Estendi Anche in questo caso AutoCAD ci chiederà prima quale è il limite di estensione e, poi, quale oggetto deve estendere. Insomma diamoci da fare per ottenere una figura così. CAD 2D Centro professionale Besozzo p13 di 3

14 Due viste Per oggi basta. Salvate e chiudete. Abbiamo imparato le seguenti cose: A tracciare delle linee parallele a una distanza esatta A tagliare o estendere linee utilizzando un limite di taglio o estensione 4 Spostare e ruotare linee e oggetti Apriamo il nostro disegno Siamo ancora sul livello Riferimenti e ci va bene. Disattiviamo griglia e snap a griglia lasciamo attivi ORTO e OSNAP. Adesso tracciamo una linea orizzontale qualsiasi lontano da tutte le altre nella zona del disegno dove devono essere le righe a 45 gradi che servono per riportare la pianta sulla laterale. Disattiviamo ORTO Non sembra ma è importante. Se no lo facciamo possiamo confondere le idee alla macchina che potrebbe pensare, per esempio, che vogliamo fare rotazioni solo di 90 gradi o spostamenti solo orizzontaliverticali. Adesso prendiamo l icona Ruota sulla barra a destra. CAD 2D Centro professionale Besozzo p14 di 3

15 Ruota AutoCAD ci chiede prima quale è l oggetto da ruotare, poi quale è il punto di rotazione e, infine, il valore della rotazione. Diamogli le informazioni giuste. Cioè selezioniamo la linea col sinistro del mouse, poi Invio. Clickiamo sull estremo di sinistra per definire il punto base e, infine, digitiamo 45 e poi diamo Invio per l utima volta. Abbiamo ruotato la linea. Però non è nella posizione giusta! Ruotata Quindi dovremo spostarla! Prenderemo l icona Sposta che è sopra Ruota Sposta Selezioniamo l oggetto Definiamo il punto base cioè l estremo sinistro. Definiamo il secondo punto (attenti che sia il punto finale della linea di costruzione) con l ultimo Click. Linea posizionata! Salvate il disegno (non si sa mai) e allenatevi un po. Magari provate a vedere se riuscite a spostarla prima e a ruotarla dopo Come vedete la logica dei comandi è sempre la stessa. CAD 2D Centro professionale Besozzo p15 di 3

16 La macchina chiede una serie di informazioni per poter fare l operazione. Basta leggere che cosa vuole e dare il dato giusto! Tracciate anche l altra.obliqua. Adesso basta tagliarle coma già sappiamo fare.per completare l operazione. Alzate le due linee verticali di riferimento nella vista laterale e tagliatele come serve. Dovete arrivare qui: arrangiatevi! Riferimento Laterale Andate sul Layer Disegno. A questo punto non dovreste avere problemi, lasciano sempre attivo OSNAP, a tracciare il quadrato che costituisce il profilo esterno della vista laterale. Fatelo, chiudete e salvate. Abbiamo imparato le seguenti cose: A ruotare linee e oggetti A spostare linee e oggetti. CAD 2D Centro professionale Besozzo p16 di 3

17 5 Selezioni e figure geometriche. Aprite il solito disegno CUBO-Ugo e risalvatelo con il nome Test-Ugo (quelli con il vostro nome, naturalmente). Oggi faremo prove ed esercizi. In realtà quello che impareremo oggi lo sapete già fare. Oggi impareremo un sacco di utili scorciatoie. Per esempio voi sapete già realizzare un rettangolo riga per riga. AutoCAD, però, vi da la possibilità di realizzare un rettangolo con due soli Click! Anche la selezione degli oggetti può essere piuttosto sofisticata. 5.1 Selezionare, cancellare, fare Undo (annulla). Per prima cosa ripuliamo il disegno. Uno dei modi piu comodi per selezionare oggetti in AutoCAD è quello di racchiuderli in un rettangolo. Posizionate il cursore in lato a sinistra del disegno e date un Click col sinistro. Poi andate in basso a destra, vicino allo spigolo del cartiglio. Compare un rettangolo a sfondo azzurro. Date un altro Click. Vedrete che la macchina accetta che avete selezionato un sacco di cose. Premete Canc e spariranno tutti gli oggetti selezionati. Diavolo, e adesso? Anche AutoCAD, come Word da la possibilità di annullare le azioni sbagliate. Si può fare dal menù Modifica o, più efficacemente con l icona Annulla. Annulla. Se fate Click sulla frecciolina vedete che potete annullare un bel numero di comandi che avete appena dato. Annullate Cancella Abbiamo selezionato oggetti in un area rettangolare con la tecnica -Da in alto sinistra a in basso a destra.- Adesso selezioniamo co la tecnica -Da in basso a destra a in alto sinistra.- Posizionate il mouse vicino allo spigolo del cartiglio, fate Click e andate in alto a sinistra. Viene fuori ancora un rettangolo ma è a sfondo verdino. CAD 2D Centro professionale Besozzo p17 di 3

18 Date il secondo Click. CAD 2D - 3 OMU Nome Cognome Noterete che avete selezionatoun numero molto maggiore di oggetti. I due metodi di selezione sono diversi. Nel primo caso si selezionano gli oggetti che sono completamente contenuti nel rettangolo di selezione. Nel secondo caso si selezionano gli oggetti che hanno anche solo una parte nel triangolo di selezione. Fate qualche prova. Per uscire da un comando senza concludere premete una o due volte Esc che va sempre bene. 5.2 Figure geometriche e altro Guardate la barra degli strumenti di sinistra. L icona più in alto la conoscete già: è la Linea. Fate Click per prendere il comando e iniziate a tracciare una linea molto in basso a sinistra sullo schermo. Fate il primo Click. Osservate, ora che ci sono due righe di testo sotto la barra dello OSNAP ecc. Si chiamano linee di comando. Esse descrivono il comando che state eseguendo e offrono una serie di possibilità LineadiCommando. Quella più in basso è quella attiva, quella sopra serve per ricordare quello che avete appena fatto. Nel nostro caso avete appena specificato sullo schermo il primo punto e la macchina si aspetta il Click per il secondo. Però AutoCAD vi propone anche un altra possibilità e la indica tra parentesi quadra, cioè [Annulla] Cioè se digitate Annulla da tastiera (anche solo A), la macchina Annulla, appunto l ultimo comando. Provate con quaeto metodo tutte le icone della barra di sinistra. CAD 2D Centro professionale Besozzo p18 di 3

19 Farete una confusione mostruosa ma non importa. Spero che capiate la logica della sequenza dei comandi che la macchina vi chiede nei vari casi. 6 Un disegno quasi completo 6.1 Le linee continue Oggi proseguiremo nel disegno del nostro blocchetto e completeremo tutte le linee continue. Aprite il disegno che avete realizzato. Salvatelo subito con il nunero progressivo che va bene (es. ugo-3) Disegnamo per prima cosa la fresata che si vede nella vista frontale. Sappiamo che l asse è a 20 mm dalla base del cubo e che i lati sono 10mm sopra e sotto l asse. Quindi la distanza delle linee dalla due basi sarà 10 mm. Usiamo Offset per tirare le due orizzontali. Un altro metodo potrebbe essere quello di tracciare una linea di servizio cioè l asse, fare l Offset di 5 mm per parte e poi cancellare l asse. Vedete voi. Anche la linea verticale sarà spostata di 10 mm verso sinistra rispetto al lato del cubo. Arriviamo facilmente a una figura così. Fresata1. A questo punto potremo usare Taglia per eliminare la parte delle linee orizzontali che non ci servono. Fatelo nel solito modo Per tagliare il pezzo della linea del lato che non ci serve più prenderemo di nuovo Taglia e selezioneremo tutte e due le linee orizzontali della fresata. faremo una doppia selezione sulle due linee alta e bassa della fresata. Un Click sul segmento che non ci serve e il gioco è fatto. Datevi da fare per tracciare quattro linee continue che ci sono velle viste di fronte e pianta nel disegno su carta. Le quote le conoscete o le calcolate. La vista frontale e la pianta sono a buon punto Adesso occupiamoci della vista di fianco. CAD 2D Centro professionale Besozzo p19 di 3

20 La fresata dovreste saperla disegnare. Un po più difficili sono gli smussi. Pensate a come fareste con le squadrette o il tecnigrafo. Guardiamo i due smussi 5 x 45 sulla base. Se li doveste fare con le squadrette, trovereste due punti a 5 mm dallo spigolo e, poi traccereste la congiungente. Anche in AutoCAD si fa così. Usate Offset per tracciare una orizzontale e una verticale e, poi, tracciate lo smusso. Così Smusso1 Cancellate le linee di costruzione e tagliate quello che non serve. Adesso sapete fare anche gli altri smussi. Ingrandite la zona di lavoro, se vi serve. Disegnamo anche due cerchi concentrici nel centro della vista di fianco, con l icona Cerchio della barra di sinistra. Come troviamo il centro? Ancora una volta esattamente come fareste con le squadrette (usando Offset). I diametri sono rispettivamente 8,5 e 13 mm State attenti che AutoCAD, dopo che avete definito il centro vi chiede il RAGGIO. Qundi dovete dividere per 2!!! Eccoci CAD 2D Centro professionale Besozzo p20 di 3

21 Fori Cancellate le righe di costruzione. Il nostro cubo incomincia a essere riconoscibile! 6.2 Effettuare misure Abbiamo già fatto un po di lavoro e vorremmo verificare di non aver sbaglaito nulla. Giusto, prendiamo il calibro e controlliamo qualche misura. Certo, AutoCAD è dotato di calibro elettronico! Andate sulla barra verticale di sinistra e fate Click col destro. Viene fuori un sacco di roba. In particolare salta fuori anche una opzione con scritto Interroga. Fateci Click sopra e ecco il calibro elettronico, anzi il metro. Prendete l icona più a sinistra (Distanza) e fate Click in sequenza sui due spigoli della fresata. CAD 2D Centro professionale Besozzo p21 di 3

22 Metro Controllate un po di misure di quello che avete fatto. State attenti di agganciarvi ai punti giusti. Notate che i dati della misura sono scritti anche nella zona bassa dello schermo. OK. Salvate. CAD 2D Centro professionale Besozzo p22 di 3

23 7 Poprietà delle linee e dei livelli Come al solito apriamo l ultimo disegno e salviamolo subito con un numero progressivo. Un disegno contiene sempre diversi tipi di linea (grossa, sottile, continua, tratteggiata). La scelta del tipo di linea è fatta in relazione a ciò che la linea rappresenta e non è argomento di questo corso ma del cosro di disegno tecnico. Il nostro disegno su carta riporta almeno due tipi di linea. 1 Linea tratto-punto per gli assi 2 Linea tratteggiata per ciò che non è in vista. Per prima cosa definiremo due Layers per tracciare queste linee. 7.1 Creazione del livello (Assi) Cercate l icona giusta Layer1 Adesso Click su Nuovo Layer Layer2 AutoCAD propone un Layer con nome Layer e un po di specifiche di default. Digitiamo Assi e premiamo Invio per confermare. 7.2 Tipo di linea A questo punto facciamo Click col sinistro su Continous, cioè sul tipo di linea stabilita per il nostro Layer Assi. Layer3 Compare la tabella di scelta dei tipi di linea. CAD 2D Centro professionale Besozzo p23 di 3

24 TipiLinea Sceglieremo CENTER che vuol proprio dire Assi, confermeremo con il pulsante Applica e usciremo con OK Spostiamoci sul livello Assi appena creato e tracciamo gli assi richiamati dal nostro disegno come se fossero linee normali. Come potete vedere AutoCAD ci fa il tratteggio voluto. Tracciamo gli assi e virifichiamo con il metro che siano in posizione corretta. 7.3 Livello Nascoste - Spessore linea Adesso siamo capaci di creare un altro Layer che chiameremo Nascoste e di utilizzarlo per tracciare le linee nascoste (Hidden in inglese). Ripetete la procedura di prima scegliendo però il tipo di linea Hidden. Dovrebbe funzionare. C è parecchio lavoro da fare su questo livello ed è facile confondersi. Magari facciamo la finezza di colorare le linee di questo livello in blu per non confonderci. Stessa procedura specificando il colore blu. Ne avete per un po a disegnare. Quando avete finito chiudete. CAD 2D Centro professionale Besozzo p24 di 3

25 8 Le sezioni e i riempimenti Apriamo e sleviamo col progressivo, come sempre. Dovremmo essere capaci di creare un Layer Sezioni senza problemi Coloriamolo in rosso sempre per chiarezza. Nel disegno elettronico si usano spesso i colori perché migliorano la leggibilità. Nei primi tempi il colore veniva anche utilizzato in sede di stampa per selezionare il pennino del plotter e, conseuentemente, lo spessore della linea tracciata. Disegnamo la nostra sezione con i soliti strumenti. Ci vuole un po di lavoro. L unica novità è il fatto che occorre tratteggiare certe aree. Nulla di più facile, basta ricordare qual è l icona giousta. Si trova verso il basso della barra di sinistra. Tratteggio1 Con un Click apriamo la finestra di definizione. Tratteggio2 Utilizziamo il menù a tendina del modello per stabilire il tipo di tratteggio (ANSI131 va bene). Poi prendiamo con un Click lo strumento Aggiungi Scegli punti che troviamo in alto verso sinistra e, infine, facciamo Click su un punto qualsiasi all interno di ciascuna zona da tratteggiare. Completiamo con Invio Utilizzeremo il pulsante Anteprima per verificare se tutto va bene e poi Esc per ritornare e, infine, daremo OK. Va bene salvate. CAD 2D Centro professionale Besozzo p25 di 3

26 9 Quotare Aprire e salvare con nuovo numero. Il Layer quote esiste già, rendiamolo attivo. Anche per le quote AutoCAD ci da strumenti assai potenti. Si trovano sotto il puslante Annota (fare Click). Quota1 Metteremo la quota di 40 mm che c è in alto a sinistra del vostro disegno su carta. Ricordatevi di avere OSNAP ON e ingrandite bene la zona. Fate Click su Quotatura Power. La macchina vi chiede di individuare il primo punto, fate Click. Poi il secondo punto di riferimento. Dopo compare una finestra con molte opzioni. Lasciate perdere e date OK. Vedete che AutoCAD, poverino, non sa che non bisognerebbe mettere le quote a cavallo degli assi. Un modo per fargli spostare la scritta forse ci sarebbe ma, per oggi, gliela diamo buona. Mettete, con questa tecnica tutte la quote semplici, cioè senza annotazioni. Adesso aggiungeremo una quota con tolleranza. Per esempio la quota 10 ± 0,1 della fresata che si vede, anche lei, nella vista di fronte. Useremo sempre Quotatura Power ma questa volta daremo delle definizioni anche nella finestra di quotatura. CAD 2D Centro professionale Besozzo p26 di 3

27 Quota2 Facciamo Click nella zona dle testo per dire ad AutoCAD che vogliamo fare qualcosa in quel punto. Poi ancora Click sul simbolino del diametro Φ per dire che vogliamo inserire un simbolo. Quota3 Prendiamo il simbolo del ± Quota4 CAD 2D Centro professionale Besozzo p27 di 3

28 A questo punto aggiungiamo il nostro 0,1 e usciamo con OK. Non e difficile! Basta un po di calma e non dimenticarsi nessun punto della procedura. Se siete particolarmente bravi potete fare Click sull iconcina con H7 per dare la tolleranza come piace al vostro prof. di Tecnologia Per indicare gli smussi e le note dovrete disegnare direttamente le linee e le freccioline, così come farete per inidcare la linea secondo la quale avete fatto la sezione. Coraggio! Con oggi il disegno è finito! Se lo dovete dare a una officina che ha AutoCAD, probabilmente, manderete direttamente il file via . In questo caso il file contiene molte più informazioni del necessario. Per esempio, se usate il file, tutte le quote semplici NON sono necessarie perché chiunque usi AutoCAD può eseguire le misure o creare la quote che gli interessano. Anche le linee di costruzione non servono. Nella realtà le quote si mettono sempre e comunque per leggibilità, per evitare equivoci e per semplificare la vita di chi lavora sulle macchine. Salvate e chiudete. CAD 2D Centro professionale Besozzo p28 di 3

29 10 Stampare Andate in Apri ma non aprite. Fate Click col destro sul vostro ultimo disegno. Utilizzate Proprietà e impostate Sola Lettura. In questo modo siete sicuri di non far più disastri e di non distruggere il lavoro fatto. Adesso aprite il disegno. Per AutoCAD e, ancor di più, per i modellatori solidi stampare è difficile. Questi programmi lavorano sempre in scala 1:1. In pratica avete a disposizione un foglio di parecchi Kilometri di lato (ho fatto un paio di prove ma oltre i 10 Km mi sono stufato). La piantina della ditta che gestisco in ufficio è lunga circa 400 m. Su questo foglio la macchina disegna con la precisione dei decimi di micron. Per stampare occorre ricorrere a un fattore di scala. Non si può, però, ricorrere alla funzione Scala che trovate nel menù Edita. Infatti questa funzione scala le MISURE, cioè varia le quote dell oggetto che volete scalare secondo una proporzione che le viene data. Se disegnate un quadrato di la 100, ad esempio, e lo scalate del fattore 10, la macchina ridisegna un quadrato simile ma con il lato di Di solito, in azienda, le stampanti e i plotter sono configurati dal Capo Centro. Voi dovrete solo selezionare quelli già installati. Per stampare bisogna andare, come in Word, nel menù File. Fate Click su Stampa e vi comparirà una finestra come questa. Se siete fortunati AutoCAD è in grado di utilizzare la stampante di default di Windows e non c è problema. Altrimenti fatevi aiutare. In ogni caso dovreste poter selezionare un plotter (stampante) CAD 2D Centro professionale Besozzo p29 di 3

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze Misure di base su una carta Calcoli di distanze Per calcolare la distanza tra due punti su una carta disegnata si opera nel modo seguente: 1. Occorre identificare la scala della carta o ricorrendo alle

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Note sull utilizzo del PC-DMIS

Note sull utilizzo del PC-DMIS Note sull utilizzo del PC-DMIS Sommario 1. Definizione e qualifica di tastatori a stella (esempio su configurazione con attacco M2)...3 2. Dimensione Angolo...4 3. Nascondere componenti della configurazione

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Vediamo ora altre applicazioni dei prismi retti descritti in O1.

Vediamo ora altre applicazioni dei prismi retti descritti in O1. O2 - I PRISMI OTTICI S intende con prisma ottico un blocco di vetro ottico 8 limitato normalmente da superfici piane, di forma spesso prismatica. Un fascio di luce 9 può incidere su una o due delle sue

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Corso di Gioielleria con

Corso di Gioielleria con Corso di Gioielleria con Modellazione Anello Polpo con Aurelio Perugini Modellazione anello Polpo Pag. 1 Modellazione Anello Polpo Chi utilizza Rhinoceros da qualche tempo si sarà reso conto che, nonostante

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale.

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale. l Editor vi Negli ambienti Unix esistono molti editor di testo diversi; tuttavia vi è l unico che siamo sicuri di trovare in qualsiasi variante di Unix. vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Primi passi con ChemGes

Primi passi con ChemGes Descrizione Primi passi con ChemGes DR Software Version 40.0 Sommario Introduzione... 1 Start del programma... 1 Ricercare e visualizzare delle sostanze... 1 Immissione di materie prime... 4 Immissione

Dettagli

ESEMPI DIDATTICI CON CABRI Jr. A cura di P. Accomazzo C. Dané N. Nolli

ESEMPI DIDATTICI CON CABRI Jr. A cura di P. Accomazzo C. Dané N. Nolli ESEMPI DIDATTICI CON CABRI Jr. A cura di P. Accomazzo C. Dané N. Nolli I tasti utilizzati con Cabri Jr. [Y=] [WINDOW] [ZOOM] [TRACE] [GRAPH] [2ND] [DEL] [CLEAR] [ALPHA] [ENTER] Apre il menu File (F1).

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Si sa che la via più breve tra due punti è la linea retta. Ma vi siete mai chiesti, Qual è la via più breve tra tre punti? o tra quattro punti?

Si sa che la via più breve tra due punti è la linea retta. Ma vi siete mai chiesti, Qual è la via più breve tra tre punti? o tra quattro punti? Dov'è Moriart? Cerchiamo la via più breve con Mathcad Potete determinare la distanza più breve da tre punti e trovare Moriart? Si sa che la via più breve tra due punti è la linea retta. Ma vi siete mai

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen. Programmare con LOGO

Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen. Programmare con LOGO Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen Programmare con LOGO 1 Istruzioni di base Un istruzione è un comando che il computer è in grado di capire e di

Dettagli

Presentazioni efficaci: come si usa prezi?

Presentazioni efficaci: come si usa prezi? Presentazioni efficaci: come si usa prezi? a cura di Lorenzo Amadei (amadei@iol.it) versione 5 febbraio 2013 Cos è prezi Prezi (http://prezi.com/) è un applicazione online per creare presentazioni. In

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli

Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu

Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu 1 Benvenuti dagli ideatori e sviluppatori del Chart Risk Manager Tool per MetaTrader 4. Raccomandiamo

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI Per aberrazione intendiamo qualsiasi differenza fra le caratteristiche ottiche di un oggetto e quelle della sua immagine, creata da un sistema ottico. In altre parole, ogni

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli