Omniroma-ANIMALI, CIRINNÀ: SEQUESTRATI 18 CUCCIOLI A NEGOZIO EUR

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Omniroma-ANIMALI, CIRINNÀ: SEQUESTRATI 18 CUCCIOLI A NEGOZIO EUR"

Transcript

1 Sorgente: OMNIROMA TEXT Categoria: Cronaca Content: Omniroma-ANIMALI, CIRINNÀ: SEQUESTRATI 18 CUCCIOLI A NEGOZIO EUR (OMNIROMA) Roma, 23 gen Sono diciotto i cuccioli maltrattati sequestrati dalla Guardia Forestale dello Stato e appena dati in custodia al Comune di Roma che provvederà al loro affidamento. Si trovavano in un negozio di Roma dell'eur-laurentino che, come confermato dal preventivo sopralluogo dei veterinari della Asl di competenza, "erano tenuti in contenitori di vetro non idonei ad ospitarli, in condizioni di scarsa idratazione e a temperatura troppo bassa per il loro benessere". In particolare si tratta di cuccioli di circa settanta giorni: quattro chihuahua, un bassotto tedesco, un pinscher, quattro maltesi, due lhasa-apso, cinque shih-tzu, un jack-russel-terrier. Sono anche stati sequestrati due passaporti per cani ungheresi. "Il tavolo tecnico sinergico tra squadra intervento Ufficio Diritti Animali (Uda) del Campidoglio, Polizia Municipale, Asl, Guardia Forestale e sezione Ambiente della Procura della Repubblica funziona - commenta la Delegata del Sindaco di Roma ai Diritti degli Animali Monica Cirinnà -. Troppo spesso molti cuccioli, provenienti da allevamenti dell'est-europa, devono sopportare viaggi estenuanti in condizioni tremende, e rischiano persino di finire in negozi non idonei. Ringrazio tutte le Forze intervenute". "Il coordinamento finalizzato all'attuazione del regolamento comunale di tutela degli animali - precisa il Direttore dell'uda Roberta Pinto - è partito con sopralluoghi nei negozi, e non solo. Stiamo lavorando a ritmi serrati, sulla base di numerose segnalazioni, i sequestri sono tanti perché le regole non vengono rispettate". A intervenire, nello specifico, è stato il 'Nucleo investigativo reati in danno agli animali del Corpo Forestale dello Stato', in base a una segnalazione delle Guardie Zoofile dell'ente Nazionale Protezione Animali (Enpa). Testo gen 07

2 ANIMALI: 18 CUCCIOLI DI CANE SEQUESTRATI IN NEGOZIO A ROMA (ANSA) - ROMA, 23 gen - Diciotto cuccioli di cani di varie razze, provenienti dall'est Europa, tenuti in un negozio all'eur in gabbie di vetro fredde e con poca aria, sono stati sequestrati dal Corpo forestale dello Stato e dati in custodia al Comune di Roma, che provvedera' al loro affidamento. Lo ha reso noto il consigliere comunale delegato ai Diritti Animali Monica Cirinna' sottolineando che ''i cagnolini, dopo viaggi estenuanti dall'est, erano tenuti in contenitori di vetro non idonei ad ospitarli, in condizioni di scarsa idratazione e a temperatura troppo bassa per il loro benessere''. I cuccioli ha aggiunto Cirinna', hanno circa 60 giorni. Sono 4 chihuahua, un bassotto tedesco, un pinscher, 4 maltesi, due lhassa-apso, 5 shih-tzu, un jack-russel-terrier. Nel corso dell'operazione, ha detto Cirinna', sono stati sequestrati due passaporti per cani ungheresi. Secondo Cirinna' ''il tavolo tecnico sinergico tra squadra intervento Ufficio diritti animali (Uda), polizia municipale, Asl, guardia forestale e sezione Ambiente della Procura della Repubblica funziona. Ringrazio tutte le forze intervenute''. Il coordinamento per l'attuazione del regolamento comunale di tutela degli animali, ha detto il direttore dell'uda Roberta Pinto, ha fatto sopralluoghi nei negozi e che ''lavoriamo a ritmi serrati, sulla base di numerose segnalazioni''. Nell'operazione e' intervenuto il Nucleo investigativo reati contro gli animali del Corpo forestale dello Stato, dopo la segnalazione dell'enpa.(ansa). COM-SA 23-GEN-07 16:38 NNNN

3 ROMA: CFS SEQUESTRA 18 CUCCIOLI MALTRATTATI DA NEGOZIO EUR = CIRINNA', MOLTI CAGNOLINI DOPO VIAGGI DALL'EST SONO STIPATI IN LUOGHI NON IDONEI Roma, 23 gen. - (Adnkronos) - Sequestrati, dal nucleo investigativo reati in danno agli animali del Corpo Forestale dello Stato, in base a una segnalazione delle Guardie Zoofile dell'ente Nazionale Protezione Animali (Enpa), 18 cuccioli maltrattati che si trovavano in un negozio di Roma dell'eur- Laurentino che, come confermato dal preventivo sopralluogo dei veterinari della Asl di competenza, «erano tenuti in contenitori di vetro non idonei ad ospitarli, in condizioni di scarsa idratazione e a temperatura troppo bassa per il loro benessere». Si tratta di cuccioli di circa settanta giorni: quattro chihuahua, un bassotto tedesco, un pinscher, quattro maltesi, due lhasa-apso, cinque shih-tzu, un jack-russel-terrier. Sono anche stati sequestrati due passaporti per cani ungheresi. «Il tavolo tecnico sinergico tra squadra intervento Ufficio Diritti Animali (Uda) del Campidoglio, Polizia Municipale, Asl, Guardia Forestale e sezione Ambiente della Procura della Repubblica funziona -commenta la Delegata del Sindaco di Roma ai Diritti degli Animali Monica Cirinnà- Troppo spesso molti cuccioli, provenienti da allevamenti dell'est-europa, devono sopportare viaggi estenuanti in condizioni tremende, e rischiano persino di finire in negozi non idonei. Ringrazio tutte le Forze intervenute». «Il coordinamento finalizzato all'attuazione del regolamento comunale di tutela degli animali - precisa il Direttore dell'uda Roberta Pinto- è partito con sopralluoghi nei negozi, e non solo. Stiamo lavorando a ritmi serrati, sulla base di numerose segnalazioni, i sequestri sono tanti perchè le regole non vengono rispettate». (Cal/Ct/Adnkronos) 23-GEN-07 14:15

4 Eur, sequestrati da un negozio 18 cuccioli maltrattati Il Comune provvederà al loro affidamento. La delegata alle Politiche per gli animali Monica Cirinnà: "Molti cagnolini, dopo viaggi estenuanti dall'est, sono persino stipati in luoghi non idonei" Roma, 23 gennaio Sono diciotto i cuccioli maltrattati sequestrati dalla Guardia Forestale dello Stato e appena dati in custodia al Comune di Roma che provvederà al loro affidamento. Si trovavano in un negozio di Roma dell'eur-laurentino che, come confermato dal preventivo sopralluogo dei veterinari della Asl di competenza, "erano tenuti in contenitori di vetro non idonei ad ospitarli, in condizioni di scarsa idratazione e a temperatura troppo bassa per il loro benessere". In particolare si tratta di cuccioli di circa settanta giorni: quattro chihuahua, un bassotto tedesco, un pinscher, quattro maltesi, due lhasa-apso, cinque shih-tzu, un jack-russel-terrier. Sono anche stati sequestrati due passaporti per cani ungheresi. "Il tavolo tecnico sinergico tra squadra intervento Ufficio Diritti Animali (Uda) del Campidoglio, Polizia Municipale, Asl, Guardia Forestale e sezione Ambiente della Procura della Repubblica funziona - commenta la Delegata del Sindaco di Roma ai Diritti degli Animali Monica Cirinnà - Troppo spesso molti cuccioli, provenienti da allevamenti dell'est-europa, devono sopportare viaggi estenuanti in condizioni tremende, e rischiano persino di finire in negozi non idonei. Ringrazio tutte le Forze intervenute". "Il coordinamento finalizzato all'attuazione del regolamento comunale di tutela degli animali - precisa il Direttore dell'uda Roberta Pinto - è partito con sopralluoghi nei negozi, e non solo. Stiamo lavorando a ritmi serrati, sulla base di numerose segnalazioni, i sequestri sono tanti perché le regole non vengono rispettate". A intervenire, nello specifico, è stato il 'Nucleo investigativo reati in danno agli animali del Corpo Forestale dello Stato', in base a una segnalazione delle Guardie Zoofile dell'ente nazionale protezione animali (Enpa).

5 A Roma sequestrati 18 cuccioli in un negozio dell'eur Cirinnà: "Molti cagnolini, dopo viaggi estenuanti dall'est, sono persino stipati in luoghi non idonei" 23/01/ :17 - (Segnala questo articolo) Sono diciotto i cuccioli maltrattati sequestrati dalla Guardia Forestale dello Stato e appena dati in custodia al Comune di Roma che provvederà al loro affidamento. Si trovavano in un negozio di Roma dell'eur- Laurentino che, come confermato dal preventivo sopralluogo dei veterinari della Asl di competenza, "erano tenuti in contenitori di vetro non idonei ad ospitarli, in condizioni di scarsa idratazione e a temperatura troppo bassa per il loro benessere". In particolare si tratta di cuccioli di circa settanta giorni: quattro chihuahua, un bassotto tedesco, un pinscher, quattro maltesi, due lhasa-apso, cinque shih-tzu, un jack-russel-terrier. Sono anche stati sequestrati due passaporti per cani ungheresi. "Il tavolo tecnico sinergico tra squadra intervento Ufficio Diritti Animali (Uda) del Campidoglio, Polizia Municipale, Asl, Guardia Forestale e sezione Ambiente della Procura della Repubblica funziona - commenta la Delegata del Sindaco di Roma ai Diritti degli Animali Monica Cirinnà -. Troppo spesso molti cuccioli, provenienti da allevamenti dell'est-europa, devono sopportare viaggi estenuanti in condizioni tremende, e rischiano persino di finire in negozi non idonei. Ringrazio tutte le Forze intervenute". "Il coordinamento finalizzato all'attuazione del regolamento comunale di tutela degli animali - precisa il Direttore dell'uda Roberta Pinto - è partito con sopralluoghi nei negozi, e non solo. Stiamo lavorando a ritmi serrati, sulla base di numerose segnalazioni, i sequestri sono tanti perché le regole non vengono rispettate". A intervenire, nello specifico, è stato il 'Nucleo investigativo reati in danno agli animali del Corpo Forestale dello Stato', in base a una segnalazione delle Guardie Zoofile dell'ente Nazionale Protezione Animali (Enpa). di Redazione in Attualità

6 Sequestrati 18 cuccioli all' Eur- Laurentina Gli animali non erano in condizioni idonee di temperatura e idratazione Articolo Numero:10512 del 24 Gennaio 2007 Roma, Ben diciotto i cuccioli sequestrati dalla Guardia Forestale dello Stato, che venivano maltrattati in un negozio di animali dell'eur- Laurentino. Già la Asl di competenza aveva effettuato un sopralluogo, ed aveva

7 ritenuto i contenitori ove erano riposti i cagnolini, "non idonei ad ospitarli, in condizioni di scarsa idratazione e a temperatura troppo bassa per il loro benessere". Gli animali non superavano in età i settanta giorni, e oltre agli stessi son stati sequestrati due passaporti per cani ungheresi. Quattro chihuahua, un bassotto tedesco, un pinscher, quattro maltesi, due lhasa-apso, cinque shih-tzu, un jack-russel-terrier, ora in custodia al Comune di Roma, che provvederà all'affidamento. Il tavolo tecnico sinergico tra squadra intervento Ufficio Diritti Animali (Uda) del Campidoglio, Polizia Municipale, Asl, Guardia Forestale e sezione Ambiente della Procura della Repubblica funziona - commenta Monica Cirinnà, la Delegata del Sindaco di Roma ai Diritti degli Animali -. Troppo spesso molti cuccioli, provenienti da allevamenti dell'est-europa, devono sopportare viaggi estenuanti in condizioni tremende, e rischiano persino di finire in negozi non idonei. Ringrazio tutte le Forze intervenute. é intervenuto dunque il 'Nucleo investigativo reati in danno agli animali del Corpo Forestale dello Stato', dopo una segnalazione delle Guardie Zoofile dell'ente Nazionale Protezione Animali. Due anni fa l'enpa scovò, sempre all'eur, un' "industria" di cucciolate per facilitare l'accattonaggio, dopo una serie di controlli a tappeto. Laura Petringa

8 Sequestrati a Roma diciotto cuccioli da un negozio dell'eur COMUNE DI ROMA UFFICIO DIRITTI ANIMALI ON. MONICA CIRINNA Roma, 23 Gennaio 2007 COMUNICATO STAMPA Cirinnà: Molti cagnolini, dopo viaggi estenuanti dall Est, sono persino stipati in luoghi non idonei ANIMALI: A ROMA SEQUESTRATI DICIOTTO CUCCIOLI DA UN NEGOZIO ZONA EUR Sono diciotto i cuccioli maltrattati sequestrati dalla Guardia Forestale dello Stato e appena dati in custodia al Comune di Roma che provvederà al loro affidamento. Si trovavano in un negozio di Roma dell Eur-Laurentino che, come confermato dal preventivo sopralluogo dei veterinari della Asl di competenza, erano tenuti in contenitori di vetro non idonei ad ospitarli, in condizioni di scarsa idratazione e a temperatura troppo bassa per il loro benessere. In particolare si tratta di cuccioli di circa settanta giorni: quattro chihuahua, un bassotto tedesco, un pinscher, quattro maltesi, due lhasa-apso, cinque shih-tzu, un jack-russel-terrier. Sono anche stati sequestrati due passaporti per cani ungheresi. Il tavolo tecnico sinergico tra squadra intervento Ufficio Diritti Animali (Uda) del Campidoglio, Polizia Municipale, Asl, Guardia Forestale e sezione Ambiente della Procura della Repubblica funziona - commenta la Delegata del Sindaco di Roma ai Diritti degli Animali Monica Cirinnà -. Troppo spesso molti cuccioli, provenienti da allevamenti dell Est-Europa, devono sopportare viaggi estenuanti in condizioni tremende, e rischiano persino di finire in negozi non idonei. Ringrazio tutte le Forze intervenute. Il coordinamento finalizzato all attuazione del regolamento comunale di tutela degli animali precisa il Direttore dell Uda Roberta Pinto è partito con sopralluoghi nei negozi, e non solo. Stiamo lavorando a ritmi serrati, sulla base di numerose segnalazioni, i sequestri sono tanti perché le regole non vengono rispettate. A intervenire, nello specifico, è stato il 'Nucleo investigativo reati in danno agli animali del Corpo Forestale dello Stato', in base a una segnalazione delle Guardie Zoofile dell Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa).

Comunicato stampa Roma, 25 luglio 2012

Comunicato stampa Roma, 25 luglio 2012 Comunicato stampa Roma, 25 luglio 2012 Operazione SOS Green Hill: da venerdì prossimo via agli affidi dei beagle presso il Corpo Forestale dello Stato di Brescia Sarà una vera e propria Piazza della Libertà

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE, DELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE CANINA E DI

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE, DELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE CANINA E DI SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE, DELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE CANINA E DI PREVENZIONE DEL RANDAGISMO ALL'INTERNO DEL TERRITORIO COMUNALE.

Dettagli

OSTIA, RIETI, LATINA, FROSINONE, CIVITAVECCHIA, VITERBO. Mercoledì 31 Gennaio 2007

OSTIA, RIETI, LATINA, FROSINONE, CIVITAVECCHIA, VITERBO. Mercoledì 31 Gennaio 2007 MESSAGGERO OSTIA, RIETI, LATINA, FROSINONE, CIVITAVECCHIA, VITERBO Mercoledì 31 Gennaio 2007 Chiudi di MARA AZZARELLI Ha rischiato di annegare ma lo hanno salvato i vigili del fuoco e la polizia municipale.

Dettagli

Guardia di Finanza Comando Provinciale Trieste. Operazione Cucciolo d Oro

Guardia di Finanza Comando Provinciale Trieste. Operazione Cucciolo d Oro Guardia di Finanza Comando Provinciale Trieste Operazione Cucciolo d Oro Indagini condotte dalla Sezione Operativa Pronto Impiego del Gruppo di Trieste su delega della Procura della Repubblica presso il

Dettagli

Approvato definitivamente dal Parlamento l 8 luglio 2004

Approvato definitivamente dal Parlamento l 8 luglio 2004 Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate Approvato definitivamente dal Parlamento l

Dettagli

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione ESAME DELLA RELAZIONE n. 34 del 2015 sullo stato di attuazione delle norme relative alla tutela degli animali d affezione e prevenzione del randagismo (TU

Dettagli

Lotta al randagismo e tutela degli animali da affezione in Lombardia:

Lotta al randagismo e tutela degli animali da affezione in Lombardia: Nota Informativa sull attuazione delle politiche regionali N. 10/2008 Lotta al randagismo e tutela degli animali da affezione in Lombardia: una prima analisi dell attuazione della legge regionale 20 luglio

Dettagli

COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALLE AREE DI BENESSERE PER CANI (APPROVATO CON DELIBERA C.C. NR. 111 DEL 10/10/2013)

COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALLE AREE DI BENESSERE PER CANI (APPROVATO CON DELIBERA C.C. NR. 111 DEL 10/10/2013) COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALLE AREE DI BENESSERE PER CANI (APPROVATO CON DELIBERA C.C. NR. 111 DEL 10/10/2013) I N D I C E Art. 1 Oggetto del Regolamento, definizioni,

Dettagli

La detenzione di animali esotici

La detenzione di animali esotici La detenzione di animali esotici La Legge regionale n. 89/1990, all articolo 1, definisce gli animali esotici: tutte le specie di mammiferi, uccelli, rettili e anfibi facenti parte della fauna selvatica

Dettagli

BRACCONIERI E CACCIATORI ROMA COME UNA GIUNGLA

BRACCONIERI E CACCIATORI ROMA COME UNA GIUNGLA PRIMA PAGINA CRONACA martedì 9 gennaio 2007 BRACCONIERI E CACCIATORI ROMA COME UNA GIUNGLA di FRANCESCA MARIANI ROMA è un giungla per i cacciatori che si inoltrano fin nelle zone abitate e agiscono con

Dettagli

BANDO PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI BONNANARO CONCESSIONE CONTRIBUTI AI SENSI DELLA L.R.

BANDO PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI BONNANARO CONCESSIONE CONTRIBUTI AI SENSI DELLA L.R. BANDO PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI BONNANARO CONCESSIONE CONTRIBUTI AI SENSI DELLA L.R. 21/94 E DELLA D.G.R. 17/39 DEL 27/04/2010. Art. 1 (Finalità) Il presente

Dettagli

Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Unità Operativa per la tutela degli animali

Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Unità Operativa per la tutela degli animali Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Unità Operativa per la tutela degli animali Relazione dell attività svolta negli anni 2012 e 2013 L Unità operativa è stata istituita nel

Dettagli

1. Dopo il titolo IX del libro II del codice penale è inserito il seguente: «TITOLO IX-BIS - DEI DELITTI CONTRO IL SENTIMENTO PER GLI ANIMALI

1. Dopo il titolo IX del libro II del codice penale è inserito il seguente: «TITOLO IX-BIS - DEI DELITTI CONTRO IL SENTIMENTO PER GLI ANIMALI L. 20 luglio 2004, n. 189 (1). Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate. (1) Pubblicata

Dettagli

VISTO il Regio Decreto n. 1265 del 27 Luglio 1934, e s.m.i.: Testo unico delle leggi sanitarie ;

VISTO il Regio Decreto n. 1265 del 27 Luglio 1934, e s.m.i.: Testo unico delle leggi sanitarie ; VISTO il Regio Decreto n. 1265 del 27 Luglio 1934, e s.m.i.: Testo unico delle leggi sanitarie ; VISTO l art. 32 della Costituzione; VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica n. 320 del 8 Febbraio

Dettagli

TUTELA DEGLI ANIMALI DA COMPAGNIA: esperienze di controllo ufficiale presso allevamenti

TUTELA DEGLI ANIMALI DA COMPAGNIA: esperienze di controllo ufficiale presso allevamenti Area Sanità Pubblica Veterinaria U.O. Igiene Allevamenti e Produzioni Zootecniche TUTELA DEGLI ANIMALI DA COMPAGNIA: esperienze di controllo ufficiale presso allevamenti Angela Soriani Dirigente Veterinario

Dettagli

Se l ambulatorio medico veterinario non è a norma, scatta la condanna.

Se l ambulatorio medico veterinario non è a norma, scatta la condanna. www.dirittoambiente.net Commento a sentenza del 25 maggio 2011 del Tribunale penale di Civitavecchia (depositata il 9 luglio 2011) Se l ambulatorio medico veterinario non è a norma, scatta la condanna.

Dettagli

AL VIA LA CONSULTA ANIMALISTA DI ALLEANZA NAZIONALE

AL VIA LA CONSULTA ANIMALISTA DI ALLEANZA NAZIONALE AL VIA LA CONSULTA ANIMALISTA DI ALLEANZA NAZIONALE LA TUTELA DI CANI, GATTI, E DI TUTTI GLI ALTRI ANIMALI, E ARGOMENTO TROPPO PREZIOSO PER LASCIARLO ALLA SINISTRA DI VELTRONI. ALLEANZA NAZIONALE HA VARATO

Dettagli

Leghe membro al 22/5/2015 120

Leghe membro al 22/5/2015 120 Leghe membro al 22/5/2015 120 46 34 11 3 Scopo dell OIPA è la tutela e la valorizzazione della natura e dell ambiente, l abolizione della vivisezione e la difesa degli animali da qualsiasi forma di maltrattamento:

Dettagli

testo in vigore dal: 1-8-2004 La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga

testo in vigore dal: 1-8-2004 La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga LEGGE 20 luglio 2004, n.189 Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonche' di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate. (GU n. 178

Dettagli

Comune di Bagnolo San Vito Via Roma, 29 46031 Bagnolo San Vito

Comune di Bagnolo San Vito Via Roma, 29 46031 Bagnolo San Vito Comune di Bagnolo San Vito Via Roma, 29 46031 Bagnolo San Vito REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI CATTURATI SUL TERRITORIO COMUNALE DI BAGNOLO SAN VITO Art. 1 La

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Prot. n. (VET/07/86072) LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Richiamate: la legge 20 luglio 2004, n. 189 Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali,nonché di impiego degli stessi

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONDUZIONE DEI CANI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI BIENNO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONDUZIONE DEI CANI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI BIENNO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONDUZIONE DEI CANI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI BIENNO -TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Principi ed oggetto del regolamento... 3 Art. 2 Definizioni e Normativa

Dettagli

Corpo Forestale dello Stato Comando Regionale Emilia Romagna Comando Provinciale Forlì-Cesena

Corpo Forestale dello Stato Comando Regionale Emilia Romagna Comando Provinciale Forlì-Cesena Corpo Forestale dello Stato Comando Regionale Emilia Romagna Comando Provinciale Forlì-Cesena Operazione BOCCONI AMARI concluse le indagini per l uccisione di 13 cani con bocconi avvelenati 1 Corpo Forestale

Dettagli

Rapporto attività di Vigilanza nella Provincia di Ancona Nuclei Vigilanza Venatoria WWF-Legambiente

Rapporto attività di Vigilanza nella Provincia di Ancona Nuclei Vigilanza Venatoria WWF-Legambiente 2014 Rapporto attività di Vigilanza nella Provincia di Ancona Nuclei Vigilanza Venatoria WWF-Legambiente Si ringrazia per il supporto La Legambiente Marche Il WWF di Ancona Via IV Novembre 78 60018 Montemarciano

Dettagli

NUOVO TESTO PROPOSTO DALLE COMMISSIONI PERMANENTI 2ª E 3ª RIUNITE

NUOVO TESTO PROPOSTO DALLE COMMISSIONI PERMANENTI 2ª E 3ª RIUNITE Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1908-A/R Relazione orale Relatori Mazzatorta e Bettamio NUOVO TESTO PROPOSTO DALLE COMMISSIONI PERMANENTI 2ª E 3ª RIUNITE (2ª GIUSTIZIA) (3ª AFFARI ESTERI, EMIGRAZIONE)

Dettagli

I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i

I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i ORDINANZA Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell incolumità pubblica dall

Dettagli

Il Centro Recupero per la Fauna Selvatica

Il Centro Recupero per la Fauna Selvatica Il Centro Recupero per la Fauna Selvatica gestito dalla sezione di Grosseto della LAC si trova in località Il Lupo di Giuncarico, in provincia di Grosseto. E un centro riconosciuto dal Ministero delle

Dettagli

DATI TRAFFICO CUCCIOLI Riepilogo degli ultimi due anni da fonti di agenzie e organi di stampa

DATI TRAFFICO CUCCIOLI Riepilogo degli ultimi due anni da fonti di agenzie e organi di stampa DATI TRAFFICO CUCCIOLI Riepilogo degli ultimi due anni da fonti di agenzie e organi di stampa a cura della LAV 7 ottobre 2008 Milano Due persone denunciate dai Carabinieri del NAS per importazione clandestina

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 105 DATA 10.12.2013 OGGETTO: Adozione dei cani randagi accalappiati nel Comune

Dettagli

Comune di Giano dell Umbria

Comune di Giano dell Umbria Comune di Giano dell Umbria Provincia di Perugia REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO DI CANI RANDAGI (Approvato con deliberazione consiliare n. 13 del 15.03.2011) (Modificato con deliberazione consiliare

Dettagli

Prezzo a base d asta 8,00

Prezzo a base d asta 8,00 Lotto1 8, Lotto 2 Prezzo a base 8, Lotto3 15, Lotto4 Prezzo a base 25, Lotto5 20, Lotto6 15, Lotto7 15, Lotto8 35, Lotto9 60, Lotto10 10, Lotto11 50, Lotto12 15, Lotto13 15, Lotto14 15, Lotto15 8, Lotto16

Dettagli

Oggetto: esche avvelenate illegali presso le aree golenali di Tabellano

Oggetto: esche avvelenate illegali presso le aree golenali di Tabellano Area Servizi al Territorio Suzzara, 17/06/2014 Oggetto: esche avvelenate illegali presso le aree golenali di Tabellano Il Comune di Suzzara ha coordinato nei giorni scorsi le operazioni di accertamento

Dettagli

IL DIRIGENTE. CONSIDERATO che nell'ambito delle convenzioni stipulate dal Consip non rientra il servizio in oggetto;

IL DIRIGENTE. CONSIDERATO che nell'ambito delle convenzioni stipulate dal Consip non rientra il servizio in oggetto; DETERMINAZIONE N. 1349 del 31/12/2014 Oggetto. PROTOCOLLO DI INTESA OPERATIVO TRA COMUNE DI BAGNO A RIPOLI E NUCLEO PROVINCIALE GUARDIE ZOOFILE E.N.P.A. Impegno di spesa IL DIRIGENTE VISTA la disposizione

Dettagli

QUESTURA DI TORINO UFFICIO PREVENZIONE GENERALE Squadra Cinofili

QUESTURA DI TORINO UFFICIO PREVENZIONE GENERALE Squadra Cinofili QUESTURA DI TORINO UFFICIO PREVENZIONE GENERALE Squadra Cinofili L Organico della Squadra Cinofili della questura di Torino è composto da: 4 UNITA CINOFILE DA ORDINE PUBBLICO/POLIZIA GIUDIZIARIA 4 UNITA

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C.N. 09 DEL 26.03.2007. COMUNE DI VIGNALE MONFERRATO Provincia di Alessandria

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C.N. 09 DEL 26.03.2007. COMUNE DI VIGNALE MONFERRATO Provincia di Alessandria ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C.N. 09 DEL 26.03.2007 COMUNE DI VIGNALE MONFERRATO Provincia di Alessandria REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL CANE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il regolamento è finalizzato

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLINO (Provincia di Caserta)

COMUNE DI SAN MARCELLINO (Provincia di Caserta) COMUNE DI SAN MARCELLINO (Provincia di Caserta) 1. Il regolamento è finalizzato a tutelare il benessere della popolazione canina domestica presente nel territorio del comune e a disciplinare la convivenza

Dettagli

Commissione Regionale per la lotta agli avvelenamenti degli animali ai sensi della D.G. 520/07

Commissione Regionale per la lotta agli avvelenamenti degli animali ai sensi della D.G. 520/07 Giunta Regionale Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Servizio Veterinario e Igiene degli Alimenti Commissione Regionale per la lotta agli avvelenamenti degli animali ai sensi della D.G. 520/07

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE INDICE Titolo I. - Adozione...2 Art. 1 Finalità...2 Art. 2 Requisiti per l affidamento dell animale...2 Art. 3 Modalità

Dettagli

Deliberazione della Giunta comunale N. 184 del 10.07.2012

Deliberazione della Giunta comunale N. 184 del 10.07.2012 Deliberazione della Giunta comunale N. 184 del 10.07.2012 CONVENZIONE BIENNALE, ANNI 2012/2013, TRA: 1. COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI; 2. NUCLEO VOLONTARIATO E PROTEZIONE CIVILE ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI

Dettagli

Legge Regionale 33/2009: lotta al randagismo e tutela degli animali d affezione in Lombardia

Legge Regionale 33/2009: lotta al randagismo e tutela degli animali d affezione in Lombardia Legge Regionale 33/2009: lotta al randagismo e tutela degli animali d affezione in Lombardia 25/11/2010 Dott.ssa Daniela Zucca Per contrastare il fenomeno del randagismo e promuovere il rispetto degli

Dettagli

IL GUFO Reale della Lega italiana protezione uccelli compie tre anni.

IL GUFO Reale della Lega italiana protezione uccelli compie tre anni. IL GUFO Reale della Lega italiana protezione uccelli compie tre anni. Era stato ricoverato nel 2004 al Centro recupero fauna selvatica della Lipu di Roma, che lo festeggia domenica con una visita guidata.

Dettagli

Ministero della Salute. Puppytradeand the italian penalcode. Dr.ssa Gaetana Ferri. Bruxelles - 28 October 2013

Ministero della Salute. Puppytradeand the italian penalcode. Dr.ssa Gaetana Ferri. Bruxelles - 28 October 2013 Ministero della Salute Dipartimento della sanitàpubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute Direzione Generale della Sanitàanimale e dei Farmaci

Dettagli

COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete

COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 165, 6950 Tesserete COMUNE DI CAPRIASCA Municipio Piazza Motta, CP 65, 6950 Tesserete Ordinanza municipale sui cani Il Municipio di Capriasca Richiamati la Legge sui cani del 9.0.008 e relativo Regolamento dell.0.009, l articolo

Dettagli

PREMESSO CHE: CONSIDERATO CHE:

PREMESSO CHE: CONSIDERATO CHE: PREMESSO CHE: - la sicurezza, quale diritto primario ad essi riconosciuto, costituisce per i cittadini una componente che caratterizza la qualità della vita esistente in un dato ambito territoriale; -

Dettagli

Legge regionale 17 febbraio 2005, n. 5 Norme a tutela del benessere animale

Legge regionale 17 febbraio 2005, n. 5 Norme a tutela del benessere animale Legge regionale 17 febbraio 2005, n. 5 Norme a tutela del benessere animale Art 4, comma 1 punto b) criteri per la classificazione del rischio da cani di proprietà con aggressività non controllata, parametri

Dettagli

Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ORDINANZA Ordinanza contingibile ed urgente concernente norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati. IL

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO INTERREGIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO ABRUZZO E MOLISE

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO INTERREGIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO ABRUZZO E MOLISE GLI ISCRITTI F.A.B.I. DELLE B.C.C. REGIONE MOLISE LEGGE REGIONALE 4 marzo 2005, n.7 NUOVE NORME PER LA PROTEZIONE DEI CANI E PER L'ISTITUZIONE DELL'ANAGRAFE CANINA. (Pubblicata nel Bollettino ufficiale

Dettagli

I problemi legati agli animali sono tanti, soprattutto in una società che si sta solo ora mettendo al passo con le loro esigenze.

I problemi legati agli animali sono tanti, soprattutto in una società che si sta solo ora mettendo al passo con le loro esigenze. I problemi legati agli animali sono tanti, soprattutto in una società che si sta solo ora mettendo al passo con le loro esigenze. È quindi fondamentale portare le persone che posseggono animali, o vorrebbero

Dettagli

A.N.P.A.N.A. O.N.L.U.S. Associazione Nazionale Protezione Animali, Natura e Ambiente PROTEZIONE CIVILE E AMBIENTALE GUARDIE ECOZOOFILE

A.N.P.A.N.A. O.N.L.U.S. Associazione Nazionale Protezione Animali, Natura e Ambiente PROTEZIONE CIVILE E AMBIENTALE GUARDIE ECOZOOFILE A.N.P.A.N.A. O.N.L.U.S. Associazione Nazionale Protezione Animali, Natura e Ambiente PROTEZIONE CIVILE E AMBIENTALE GUARDIE ECOZOOFILE Sezione Territoriale Provinciale di Padova L A.N.P.A.N.A., Associazione

Dettagli

"Norme contro il maltrattamento, sulla detenzione e la tenuta degli animali"

Norme contro il maltrattamento, sulla detenzione e la tenuta degli animali TESTO DI ORDINANZA MODELLO DA PROPORRE AI SINDACI DEI COMUNI AI SENSI DEL D.P.R.31/03/79 "Norme contro il maltrattamento, sulla detenzione e la tenuta degli animali" IL SINDACO Considerato che il rispetto

Dettagli

AVVISA. - il Comune di Bitritto ha approvato il Progetto SterilizziAMOli e che tale progetto si propone il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

AVVISA. - il Comune di Bitritto ha approvato il Progetto SterilizziAMOli e che tale progetto si propone il raggiungimento dei seguenti obiettivi: COMUNE DI BITRITTO (Provincia di Bari) Assessorato alla Polizia Municipale e alle Politiche per l Ambiente Servizio Polizia Municipale - Settore Randagismo AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA

Dettagli

Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria Ufficio III Coordinamento USMAF. LA POLIZIA SANITARIA Dott. Virgilio COSTANZO

Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria Ufficio III Coordinamento USMAF. LA POLIZIA SANITARIA Dott. Virgilio COSTANZO Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria Ufficio III Coordinamento USMAF LA POLIZIA SANITARIA Dott. Virgilio COSTANZO UFFICIALI DI POLIZIA GIUDIZIARIA I Medici e il personale Tecnico addetto ai servizi

Dettagli

Comune di Gissi Provincia di Chieti

Comune di Gissi Provincia di Chieti Comune di Gissi Provincia di Chieti AVVISO PUBBLICO CAMPAGNA PER L ADOZIONE DEI CANI ABBANDONATI ANNO 2014 ADOTTA UN AMICO A QUATTRO ZAMPE! Premesso: che presso il canile Abruzzo Servizi S.r.l. servizio

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CANILE COMUNALE

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CANILE COMUNALE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CANILE COMUNALE L anno duemiladieci. Il giorno del mese di dicembre, presso la Residenza Municipale TRA Il Comune di Marzabotto (BO) P.I. 00530261205, C.F., rappresentato

Dettagli

Unione Amici del Cane e del Gatto * Canile del Termine ONLUS

Unione Amici del Cane e del Gatto * Canile del Termine ONLUS Unione Amici del Cane e del Gatto * Canile del Termine ONLUS Via Reginaldo Giuliani 0/r - Tel 0 00 - Urgenze - www.unioneamicidelcaneedelgatto.it Gennaio 0 0 Febbraio 0 UNIONE AMICI UNIONE DEL CANE AMICI

Dettagli

Progetto. Donna in libertà

Progetto. Donna in libertà Progetto Donna in libertà finanziato dal Ministero nell ambito di interventi finalizzati a Rafforzare le azioni di prevenzione e contrasto al fenomeno della violenza I numeri che parlano della violenza

Dettagli

Ufficiale del Corpo di Polizia Provinciale cat. D tempo indeterminato- Responsabile del Nucleo. Date Giugno 2010 ottobre 2012

Ufficiale del Corpo di Polizia Provinciale cat. D tempo indeterminato- Responsabile del Nucleo. Date Giugno 2010 ottobre 2012 Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Telefono E-Mail Cittadinanza Data di nascita Sesso PAMELA BARUFFI Italiana Esperienza professionale Date Ottobre 2012 in corso Ufficiale

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 283 del 3 Dicembre 2010

Gazzetta Ufficiale N. 283 del 3 Dicembre 2010 LEGGE 4 novembre 2010, n. 201 Gazzetta Ufficiale N. 283 del 3 Dicembre 2010 Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, fatta a Strasburgo il 13 novembre

Dettagli

Art. 1 Norme in materia di maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori

Art. 1 Norme in materia di maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori Art. 1 Norme in materia di maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori 1. All articolo 572, secondo comma, del codice penale, dopo la parola: danno le parole di persona minore degli anni quattordici

Dettagli

SAP SAPPE SAPAF FINANZIARIA: SAPPE; DA LIGURIA PIU' DI 500 A CORTEO PROTESTA - SCENDERANNO IN PIAZZA A ROMA ADERENTI ALLA CONSULTA SICUREZZA (ANSA)

SAP SAPPE SAPAF FINANZIARIA: SAPPE; DA LIGURIA PIU' DI 500 A CORTEO PROTESTA - SCENDERANNO IN PIAZZA A ROMA ADERENTI ALLA CONSULTA SICUREZZA (ANSA) art POLITICA 79 FINANZIARIA: SAPPE; DA LIGURIA PIU' DI 500 A CORTEO PROTESTA - SCENDERANNO IN PIAZZA A ROMA ADERENTI ALLA CONSULTA SICUREZZA (ANSA) GENOVA, 28 NOV - Saranno piu' di 500 I poliziotti genovesi

Dettagli

IL SINDACO. Visto il Regolamento di Polizia Veterinaria approvato con decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n.

IL SINDACO. Visto il Regolamento di Polizia Veterinaria approvato con decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. Reg. Ord. n. 942 del 28/10/2009 Prot. N. del IL SINDACO Visto il Regolamento di Polizia Veterinaria approvato con decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320; Visto l'art. 32 della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2012-151.0.0.-45

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2012-151.0.0.-45 DIREZIONE AMBIENTE, IGIENE, ENERGIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2012-151.0.0.-45 L'anno 2012 il giorno 09 del mese di Ottobre il sottoscritto Risso Ornella in qualita' di dirigente di Direzione Ambiente,

Dettagli

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; LEGGE 4 novembre 2010, n.201 Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, fatta a Strasburgo il 13 novembre 1987, nonche' norme di adeguamento dell'ordinamento

Dettagli

5 MODELLO DI INTERVENTO

5 MODELLO DI INTERVENTO Aggiornato al: 16.09.2009 MODELLO DI INTERVENTO pag. 5.1 5 MODELLO DI INTERVENTO Una parte fondamentale della redazione del Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile è la realizzazione dei Modelli

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ORDINANZA 3 marzo 2009 Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani. (G.U. Serie

Dettagli

Associazione Animalista La Voce del Cane mail-lavocedelcane@yahoo.it www.lavocedelcane.eu www.lavocedelcane.org

Associazione Animalista La Voce del Cane mail-lavocedelcane@yahoo.it www.lavocedelcane.eu www.lavocedelcane.org Associazione Animalista La Voce del Cane mail-lavocedelcane@yahoo.it www.lavocedelcane.eu www.lavocedelcane.org Di (ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELL ANIMALE) : Tel.3474374795 SCHEDA DI AFFIDO DATA Genere (cane,

Dettagli

COMUNE DI COGOLETO PROVINCIA DI GENOVA. Regolamento struttura comunale di ricovero per cani

COMUNE DI COGOLETO PROVINCIA DI GENOVA. Regolamento struttura comunale di ricovero per cani COMUNE DI COGOLETO PROVINCIA DI GENOVA Regolamento struttura comunale di ricovero per cani Approvato con Deliberazione Consiliare n. 46 del 29.11.2011 1 SOMMARIO ART.1 FINALITA DEL REGOLAMENTO ART.2 ATTIVITA

Dettagli

AIUTAMI BOXER RESCUE TEAM sito: www.rescueboxer.it mail: info@rescueboxer.it

AIUTAMI BOXER RESCUE TEAM sito: www.rescueboxer.it mail: info@rescueboxer.it AIUTAMI BOXER RESCUE TEAM sito: www.rescueboxer.it mail: info@rescueboxer.it Sede Legale: Via D. Nanni 14/A 47822 Santarcangelo di Romagna RN QUESTIONARIO RICHIESTA ADOZIONE Le domande del questionario

Dettagli

Le competenze delle Aziende USL in materia di maltrattamenti

Le competenze delle Aziende USL in materia di maltrattamenti Legge 189 del 20 luglio 2004 Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali Le competenze delle Aziende USL in materia di maltrattamenti roberto mattioli massimo romeo Bologna 8 giugno

Dettagli

REGOLAMENTO 9 gennaio 2014, n. 1. PROCEDURE PER LA NOMINA E L IMPIEGO DELLE GUARDIE ZOOFILE" (legge regionale n. 16 del 2001) LA GIUNTA REGIONALE

REGOLAMENTO 9 gennaio 2014, n. 1. PROCEDURE PER LA NOMINA E L IMPIEGO DELLE GUARDIE ZOOFILE (legge regionale n. 16 del 2001) LA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO 9 gennaio 2014, n. 1 PROCEDURE PER LA NOMINA E L IMPIEGO DELLE GUARDIE ZOOFILE" (legge regionale n. 16 del 2001) LA GIUNTA REGIONALE ha deliberato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE visto

Dettagli

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA Le funzioni di questo servizio sono le seguenti: Anagrafe canina informatizzata (iscrizione, cancellazione, trasferimenti di residenza, trasferimenti

Dettagli

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA la seguente legge: Promulga Art. 1 (Modifiche al codice penale). 1. Dopo il titolo IX del libro II del

Dettagli

Ordinanza municipale concernente i cani (Ris. mun. 167 del 7 aprile 2014)

Ordinanza municipale concernente i cani (Ris. mun. 167 del 7 aprile 2014) COMUNE DI CADEMPINO MUNICIPIO Casella postale 541 6814 Cadempino www.cadempino.ch Ordinanza municipale concernente i cani (Ris. mun. 167 del 7 aprile 2014) Il di Cadempino richiamati: - la Legge sui cani

Dettagli

Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Direzione Generale delle Risorse Forestali, Montane e Idriche Corpo Forestale dello Stato

Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Direzione Generale delle Risorse Forestali, Montane e Idriche Corpo Forestale dello Stato Roma, 22 luglio 2002 Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Direzione Generale delle Risorse Forestali, Montane e Idriche Corpo Forestale dello Stato DIRAMAZIONE GENERALE Divisione XIII Protocollo

Dettagli

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA Le funzioni di questo servizio sono le seguenti: Anagrafe per animali d affezione della Regione Lazio informatizzata (iscrizione, cancellazione,

Dettagli

Guardie volontarie e funzioni di PG: nota alla circolare del 15 ottobre 2005 del Ministero dell Interno

Guardie volontarie e funzioni di PG: nota alla circolare del 15 ottobre 2005 del Ministero dell Interno Guardie volontarie e funzioni di PG: nota alla circolare del 15 ottobre 2005 del Ministero dell Interno a cura dell Avv. Valentina Stefutti Il Ministero dell Interno, con nota circolare prot. 1795 del

Dettagli

COMUNE DI COGGIOLA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETENZIONE DEI CANI E ALTRI ANIMALI

COMUNE DI COGGIOLA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETENZIONE DEI CANI E ALTRI ANIMALI REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI BIELLA COMUNE DI COGGIOLA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETENZIONE DEI CANI E ALTRI ANIMALI Approvato con C.C. n. 4 in data 26/03/2007 INDICE Articolo 1 Articolo 2 Articolo

Dettagli

PRESENTA UN NUOVO DVD (OTTOBRE 2015) (edizione fuori commercio disponibile solo per eventi e promozioni)

PRESENTA UN NUOVO DVD (OTTOBRE 2015) (edizione fuori commercio disponibile solo per eventi e promozioni) PRESENTA UN NUOVO DVD (OTTOBRE 2015) (edizione fuori commercio disponibile solo per eventi e promozioni) Convegno: Sulla tutela giuridica degli animali. Evoluzione della normativa e della sua applicazione

Dettagli

D.G.R. - Deliberazione Giunta Regionale Lazio n. 457/2007

D.G.R. - Deliberazione Giunta Regionale Lazio n. 457/2007 D.G.R. - Deliberazione Giunta Regionale Lazio n. 457/2007 Oggetto: Procedure per la nomina e per l impiego delle guardie zoofile volontarie nel territorio regionale. Su proposta dell Assessore alla Sanità;

Dettagli

Con la Cat-Card sconti alle colonie feline romane

Con la Cat-Card sconti alle colonie feline romane Con la Cat-Card sconti alle colonie feline romane "Tre i vantaggi, agevolazioni a gattare, pubblicità a punti vendita e censimento Asl" 28/02/2007 12:28 - (Segnala questo articolo) Torna la 'Cat-Card',

Dettagli

COMUNE DI SCICLI. (Provincia di Ragusa) ISTITUZIONE DELLA CONSULTA PER LA TUTELA DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE E PER LA PREVENZIONE DEL RANDAGISMO

COMUNE DI SCICLI. (Provincia di Ragusa) ISTITUZIONE DELLA CONSULTA PER LA TUTELA DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE E PER LA PREVENZIONE DEL RANDAGISMO COMUNE DI SCICLI (Provincia di Ragusa) ISTITUZIONE DELLA CONSULTA PER LA TUTELA DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE E PER LA PREVENZIONE DEL RANDAGISMO PER IL FUNZIONAMENTO E PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE

Dettagli

Ruolo. vigilanza nel sistema della prevenzione. Direttore S.Pre.S.A.L.

Ruolo. vigilanza nel sistema della prevenzione. Direttore S.Pre.S.A.L. Ruolo dell organo di vigilanza nel sistema della prevenzione Santo Alfonzo Direttore S.Pre.S.A.L. ASL CN1 GLI ATTORI DELLA PREVENZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO S OGGETTI O BBLIGATI DATORI DI LAVORO, DIRIGENTI,

Dettagli

Regione Molise Legge regionale n. 7 del 4-03-2005

Regione Molise Legge regionale n. 7 del 4-03-2005 Regione Molise Legge regionale n. 7 del 4-03-2005 Nuove norme per la protezione dei cani e per l istituzione dell anagrafe canina (B.U.R. Molise n. 6 del 16 marzo 2005) IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

5. Procedura di nomina della guardia zoofila e approvazione nomina. 8. Revoca del provvedimento di nomina di Guardia Zoofila Regionale (G.Z.R.

5. Procedura di nomina della guardia zoofila e approvazione nomina. 8. Revoca del provvedimento di nomina di Guardia Zoofila Regionale (G.Z.R. Allegato alla Delib.G.R. n. 10/16 del 26.2.2016 LINEE GUIDA PER LA NOMINA, IL RINNOVO, LA REVOCA E L IMPIEGO DELLE GUARDIE ZOOFILE REGIONALI G.Z.R. (ai sensi dell art. 18 lett. c della L.R. 18 maggio 1994

Dettagli

** NORMATTIVA - Stampa *** http://www.normattiva.it/do/atto/export

** NORMATTIVA - Stampa *** http://www.normattiva.it/do/atto/export Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonche' di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate. Vigente al: 2-3-2014 La Camera dei deputati

Dettagli

Anagrafare i cani è un dovere

Anagrafare i cani è un dovere Anagrafare i cani è un dovere Proteggili Chiedi al tuo veterinario 2012 Anagrafare i cani è un dovere Per assicurare il controllo del randagismo; Garantire la salute pubblica e l incolumità dei cittadini;

Dettagli

PERSONALE AMMINISTRATIVO, area A ed area C, delle varie sedi.

PERSONALE AMMINISTRATIVO, area A ed area C, delle varie sedi. La D.G.R. n. 4-9730 del 06.1032008 Riorganizzazione nell ambito delle Aziende Sanitarie Locali degli interventi di sanità pubblica veterinaria per gli animali di affezione prevede l istituzione degli sportelli

Dettagli

CONSUNTIVO 2007 - PREVENTIVO 2008

CONSUNTIVO 2007 - PREVENTIVO 2008 CONSUNTIVO - PREVENTIVO 2008 CANILE GESTIONE TEAM Il Comuni hanno affidato a TEAM SPA la proprietà della struttura e la gestione del servizio; TEAM attraverso convenzione ne ha affidato la gestione all

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DETENZIONE E TUTELA RAZZA CANINA

REGOLAMENTO COMUNALE DETENZIONE E TUTELA RAZZA CANINA COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA PROVINCIA DI CREMONA POLIZIA LOCALE Via Ponte Rino n. 9 Tel. 0373/74325 Fax 0373/74036 REGOLAMENTO COMUNALE DETENZIONE E TUTELA RAZZA CANINA Approvato con Delibera del Consiglio

Dettagli

sulla tutela degli animali d affezione e lotta al randagismo

sulla tutela degli animali d affezione e lotta al randagismo Ministero della Salute Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari NORME NAZIONALI sulla tutela degli animali d affezione e lotta al randagismo Competenze e responsabilità NORME NAZIONALI

Dettagli

COMUNE DI MOGORO PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI MOGORO PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI MOGORO PROVINCIA DI ORISTANO CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO REGALA UNA CASA A UN AMICO A 4 ZAMPE Approvato con deliberazione della G.C. n. 32 del 05.04.2016 1/5 Art.1 - Finalità La

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Oggetto: Interpello 954-6/2002- Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212..

RISOLUZIONE N. 69/E. Oggetto: Interpello 954-6/2002- Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212.. RISOLUZIONE N. 69/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 4 marzo 2002 Oggetto: Interpello 954-6/2002- Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212.. Con l istanza di interpello di cui all oggetto concernente

Dettagli

Tutela degli animali: applicazione pratica delle normative per gli organi di Polizia Giudiziaria.

Tutela degli animali: applicazione pratica delle normative per gli organi di Polizia Giudiziaria. Tutela degli animali: applicazione pratica delle normative per gli organi di Polizia Giudiziaria. Seriate 28 febbraio 2013 con il patrocinio degli assessorati al commercio e all ambiente ambiente del Comune

Dettagli

COMUNE DI GHILARZA. Provincia di Oristano

COMUNE DI GHILARZA. Provincia di Oristano COMUNE DI GHILARZA Provincia di Oristano Regolamento Comunale per la tutela del benessere della popolazione canina domestica e la disciplina della convivenza tra l uomo e l animale Approvato con deliberazione

Dettagli

LA TRATTA E LE SOFFERENZE DEI CUCCIOLI NATI NELL EST E VENDUTI COME ITALIANI COSA CAMBIA CON L INTRODUZIONE DEL REATO DI TRAFFICO ILLECITO

LA TRATTA E LE SOFFERENZE DEI CUCCIOLI NATI NELL EST E VENDUTI COME ITALIANI COSA CAMBIA CON L INTRODUZIONE DEL REATO DI TRAFFICO ILLECITO LA TRATTA E LE SOFFERENZE DEI CUCCIOLI NATI NELL EST E VENDUTI COME ITALIANI COSA CAMBIA CON L INTRODUZIONE DEL REATO DI TRAFFICO ILLECITO Dossier di approfondimento della campagna LAV aggiornato a ottobre

Dettagli

193 ANNUALE DI FONDAZIONE DEL CORPO POLIZIA MUNICIPALE DI PARMA

193 ANNUALE DI FONDAZIONE DEL CORPO POLIZIA MUNICIPALE DI PARMA 193 ANNUALE DI FONDAZIONE DEL CORPO POLIZIA MUNICIPALE DI PARMA Consegna degli attestati di benemerenza agli appartenenti del Corpo della Polizia Municipale che si sono distinti in servizio Ispettore Debora

Dettagli

BREVE CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE DACCI UNA ZAMPA

BREVE CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE DACCI UNA ZAMPA BREVE CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE DACCI UNA ZAMPA INFORMAZIONI SOCIETARIE Denominazione Dacci una Zampa Onlus Forma giuridica - Organizzazione non lucrativa di utilità sociale Presidente Candida Naccarato

Dettagli

L attività del Canile Comunale Muratella di Roma al 30 settembre 2006

L attività del Canile Comunale Muratella di Roma al 30 settembre 2006 L attività del Canile Comunale Muratella di Roma al 30 settembre 2006 Cristina Bedini XI U.O. Ufficio Diritti Animali Area tecnica Cani Dipartimento X - Comune di Roma Dati di Interesse Canile Comunale

Dettagli

Regolamento per l'accesso, l'uso e la gestione delle aree di sgambatura per cani.

Regolamento per l'accesso, l'uso e la gestione delle aree di sgambatura per cani. Città di Lecce Regolamento per l'accesso, l'uso e la gestione delle aree di sgambatura per cani. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 88 del 29 ottobre 2012 COMUNE DI LECCE Regolamento

Dettagli