COMUNE DI PREGANZIOL

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PREGANZIOL"

Transcript

1 COMUNE DI PREGANZIOL Provincia di Treviso REGOLAMENTO E CRITERI PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 6 del

2

3 REGOLAMENTO E CRITERI per la concessione in uso delle palestre di proprietà comunale Art. 1 - Principi generali e finalità Il presente Regolamento disciplina la concessione in uso delle palestre comunali, con la finalità primaria di offrire a tutti i cittadini spazi idonei allo svolgimento di attività sportive e ricreative, compatibilmente con le strutture esistenti e applicando i criteri di concessione qui stabiliti. Art. 2 - Individuazione degli impianti Gli impianti sportivi comunali oggetto del presente Regolamento sono così individuati: Palestra della scuola secondaria: Capoluogo - via Gramsci n. 6 Palestre delle scuole primarie: Capoluogo - via Vecellio n. 169 San Trovaso - piazza Diaz n. 6 Frescada Est - via Bertuol n. 48 Palazzetto dello Sport di Sambughè - via Sambughè n. 170 I suddetti impianti vengono gestiti dall'amministrazione Comunale, la quale può concederli in uso occasionale o continuativo in base alle norme dettate dal presente Regolamento. Art. 3 - Soggetti aventi diritto all utilizzo Gli impianti di cui all art. 2 sono utilizzati: 1. dall'amministrazione Comunale per attività proprie, quali manifestazioni ed eventi a carattere culturale-ricreativo-sociale, salvo quanto precisato al successivo art.8, ultimo comma; 2. dall Istituto statale comprensivo di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado di Preganziol per la realizzazione di attività didattiche e scolastiche in genere, svolte in orario scolastico, salvo esigenze di utilizzo occasionale in orario extrascolastico da concordarsi con l'amministrazione Comunale, secondo quanto stabilito all ultimo punto del successivo art. 8. Nel rispetto del presente Regolamento l'amministrazione Comunale autorizza all uso di tali impianti i seguenti soggetti, in ordine di priorità: 1. le Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche, giuridicamente costituite (come da L. 289/2002 art. 90) aventi le caratteristiche previste dalle normative vigenti di riferimento e iscritte nel Registro del CONI. 2. le Associazioni, le Società e i Gruppi (sportivi, ricreativi, sociali) aventi proprio Statuto e/o Regolamento, a condizione che non perseguano fini di lucro. Gli autorizzati all uso degli impianti comunali saranno in seguito denominati, per brevità, concessionari. 1

4 Art. 4 - Assegnazione degli impianti in base a criteri e modalità di concessione in uso Nell assegnazione degli impianti il competente ufficio comunale terrà conto, in un ottica di programmazione complessiva delle strutture comunali, dei criteri e delle modalità di cui al presente Regolamento e, in particolare, ai successivi art. 5 e art. 6. Sarà cura del competente ufficio comunale redigere e tenere aggiornato il calendario relativo all utilizzo delle palestre da parte dei diversi concessionari. Art. 5 - Criteri di rilascio della concessione in uso in ordine di priorità In orario scolastico: viene data assoluta priorità alle attività didattiche della Scuola. In accordo con gli Organi della Scuola potranno essere tenute in particolare considerazione le richieste dei concessionari che operino nell ambito della Scuola stessa, o i Progetti sportivi scolastici coordinati e approvati dagli Organismi scolastici stessi, a condizione che sia garantita la massima compatibilità con gli orari scolastici e il contesto scolastico in genere. In orario extrascolastico: l utilizzo degli impianti sarà consentito ai concessionari in base alle priorità di seguito indicate in ordine di importanza: 1. Effettiva costituzione giuridica dei concessionari in Associazione/Società Sportiva Dilettantistica nel Comune di Preganziol, con una percentuale di utenti residenti nel Comune di Preganziol pari almeno al 60%. 2. Rilevanza sportiva e svolgimento di campionati federali (internazionali, nazionali, regionali, provinciali) di allenamenti, manifestazioni, tornei da parte di concessionari che partecipino ai predetti campionati, ponendo particolare attenzione per le attività agonistiche rivolte ai soggetti in età evolutiva e adolescenziale (7-18 anni). 3. Concessionari le cui attività siano rivolte a utenti con disabilità e/o agli anziani e ai soggetti le cui attività siano atte a favorire la pratica di attività motorie da parte dei singoli cittadini e/o di Società e Gruppi sportivi, ricreativi e sociali, di cui al precedente art Affidabilità soggettiva dei concessionari, valutata sia sulla base del BILANCIO TECNICO ED ECONOMICO/FINANZIARIO sia sulla base delle precedenti attività e della capacità di pieno utilizzo degli impianti concessi, dimostrata negli anni precedenti (con particolare riguardo alla media delle presenze/ora), in rapporto al tipo di disciplina. 5. Compatibilità delle richieste in relazione alla disponibilità degli impianti e alla loro specifica struttura. 6. Richiesta di concessionari che svolgano attività con almeno 10 atleti per turno e tenuto conto delle presenze nel precedente anno sportivo. 7. Richieste di concessionari che svolgano attività con meno di 10 iscritti, dopo aver assegnato gli spazi come da Regolamento. 8. Valutazione imparziale delle richieste in rapporto all analisi comparata delle stesse. Per richieste motivate e per allenamenti in vista di campionati federali le palestre potranno essere utilizzate, su richiesta documentata dei concessionari, sia nei mesi di vacanza scolastica, ma anche in tutti i mesi dell anno, sia in orario extrascolastico che durante le ore istituzionali scolastiche, soltanto in accordo e con autorizzazione del Dirigente Scolastico. Art. 6 - Modalità di concessione in uso in relazione alle caratteristiche tecniche delle attivita sportive Il Palazzetto dello Sport di Sambughè, per le sue caratteristiche (dimensioni e gradinate per il pubblico) è prioritariamente destinato alla pratica degli sport di squadra (basket, pallavolo); verrà dato 2

5 in uso a concessionari iscritti ai campionati federali, tenendo conto dei livelli agonistico/sportivi dei campionati stessi. Le attività agonistiche giovanili di volley e basket che non dovessero trovare disponibilità presso il Palazzetto dello Sport, avranno il diritto di prelazione nell utilizzo delle Palestre di Frescada Est e di Preganziol Scuola Secondaria. Le attività sportive di squadra (per esempio: calcetto, volley, basket) con iscrizione ai Campionati non Federali, ma di Enti di Promozione Sportiva, riconosciuti dal Ministero dell Interno o dal CONI, saranno collocate in altre palestre, in special modo nella Palestra di Frescada Est. Le attività motorie e ginniche, diverse da quelle descritte ai punti precedenti, praticate da giovani, adulti, utenti con disabilità e anziani, saranno collocate di norma in palestre di medie e piccole dimensioni: Palestra Elementari Preganziol, Palestra San Trovaso. Nel caso di attività agonistiche concomitanti o di contrastanti esigenze tra concessionari sarà data, di norma, la precedenza all attività agonisticamente e tecnicamente più rilevante (per dirimere eventuali questioni sulla rilevanza delle diverse attività, il competente servizio comunale potrà acquisire il parere del Comitato provinciale del CONI). I concessionari, per ottenere la concessione all uso degli impianti comunali in via continuativa o in via occasionale, dovranno presentare richiesta all Amministrazione Comunale, entro i termini previsti nel successivo art. 17, utilizzando i Mod. 1 e 2 (in allegato al presente Regolamento). Dovranno inoltre produrre idonea certificazione assicurativa (RCT) come previsto all Art. 9 punto 4. I concessionari richiedenti l uso degli impianti in via continuativa, dovranno inoltre presentare il BILANCIO TECNICO/SPORTIVO delle attività svolte nell anno sportivo precedente a quello cui si riferisce la domanda (o in corso di svolgimento), suddiviso per tipologia di intervento, unitamente all ultimo BILANCIO o RENDICONTO ECONOMICO/FINANZIARIO approvato dall Assemblea dei soci. I concessionari extra-comunali che presentassero richiesta di uso delle palestre del Comune di Preganziol potranno accedere alle stesse solamente negli spazi residuali. Per le attività sportive con Campionati (CONI, Federazioni ed EPS) va utilizzato il Mod. 1: MODULO per la RICHIESTA di concessione in uso di PALESTRA SCOLASTICA PER ALLENAMENTI/PARTITE di ATTIVITA SPORTIVE iscritte a CAMPIONATI FEDERALI. Per le attività sportive senza campionati, oppure solo con Manifestazioni o Tornei e tutte le altre attività, va utilizzato il Mod. 2: MODULO per la RICHIESTA di concessione in uso di PALESTRA SCOLASTICA per ATTIVITA VARIE (esclusi allenamenti/partite di attività sportive iscritte a campionati federali). Art. 7 - Fasce orarie di utilizzo ed età degli utenti Nella ripartizione e assegnazione degli orari d uso il competente ufficio comunale terrà conto dell età degli utenti, secondo i seguenti orientamenti: 1. La fascia oraria pomeridiana di tutti i giorni feriali (da Lunedì a Venerdì) fino alle ore 18.00/18.30 sarà riservata di norma alle attività dei bambini/ragazzi fino agli anni La fascia oraria di tutti i giorni feriali (da Lunedì a Venerdì) dalle 18.00/18.30 alle 20.30/21.00 sarà riservata di norma alle attività dei ragazzi/adulti oltre i 15 anni. 3. La fascia oraria di tutti i giorni feriali (da Lunedì a Venerdì) dalle 20.30/21.00 alle sarà riservata di norma agli adulti. In questa fascia oraria sono consentite le attività amatoriali e di mantenimento per gli adulti, compatibilmente con la disponibilità delle palestre, oltre alle attività agonistiche. 3

6 4. Nei giorni di sabato le fasce orarie di utilizzo saranno, dalle ore 8.30 alle ore 23.00, mentre nei giorni di domenica saranno dalle ore 8.30 alle ore Nei giorni di sabato e domenica avranno l assoluta precedenza, nell assegnazione e nell uso degli spazi, le attività agonistiche/sportive con Campionati Federali. Art. 8 - Modifiche e cambiamenti di orari nel corso dell attività Cambiamenti e modificazioni degli orari concessi, dovranno essere il più possibile limitati all inizio della stagione sportiva. Salvo eccezioni debitamente motivate, nel mese di maggio dell anno sportivo in corso i concessionari potranno avanzare richiesta di modificazione degli spazi assegnati, per il successivo anno sportivo. Non saranno ammesse richieste, per modifiche e cambiamenti di spazi, antecedenti o successive al periodo su indicato, fino al termine della stagione sportiva o del periodo richiesto. Eventuali redistribuzioni di orari avverranno esclusivamente nel periodo sopra indicato e nei limiti delle disponibilità di spazi e orari. In ogni caso tutte le richieste di utilizzo delle palestre, al di fuori delle assegnazioni concesse, dovranno pervenire al competente ufficio comunale almeno 15 giorni prima delle manifestazioni e/o degli allenamenti. Tali richieste potranno essere comunque accolte soltanto dopo che l ufficio comunale avrà verificato la disponibilità. Art. 9 - Obblighi e oneri a carico del Concessionario La concessione in uso delle palestre è subordinata all osservanza dei seguenti punti: 1. è vietata l installazione di strutture sia fisse che mobili senza preventiva autorizzazione scritta rilasciata dall Amministrazione Comunale; 2. è vietato lasciare in deposito, all interno della palestra e al di fuori dall orario di concessione, attrezzistica e simili, salvo preventiva autorizzazione scritta rilasciata dall Amministrazione Comunale; 3. i locali dovranno essere usati con diligenza e, al termine del loro utilizzo, dovranno essere lasciati in ordine e puliti, e comunque in condizioni idonee a garantire il regolare svolgimento delle attività da parte di altri concessionari; 4. è obbligatoria la stipula e la consegna in copia al competente ufficio comunale, di idonea polizza assicurativa per Responsabilità Civile contro i danni provocati a Terzi (RCT); 5. è data facoltà ai concessionari di utilizzare, all interno delle palestre, spazi pubblicitari mediante striscioni, manifesti, ecc., in conformità con le norme vigenti in materia di pubblicità nei luoghi pubblici, previa autorizzazione scritta rilasciata dall Amministrazione Comunale, e in subordine a quanto previsto nel successivo art. 10. Art Spazi pubblicitari In deroga a quanto previsto dal precedente art. 9 punto 5, l Amministrazione Comunale si riserva il diritto di priorità nell individuare e utilizzare all interno delle palestre, gli spazi pubblicitari (mediante striscioni, manifesti, pannelli elettronici, ecc.). Art Danni Qualsiasi danno, guasto, rottura, malfunzionamento o anomalia che si verificasse all interno dei locali dovrà essere tempestivamente segnalato per iscritto al Servizio Manutenzioni comunali Settore Lavori Pubblici. 4

7 Nel caso in cui si verificassero danni di particolare gravità, con necessità di interventi urgenti e inderogabili, la segnalazione al suddetto Servizio comunale potrà essere fatta telefonicamente, seguita sempre da comunicazione scritta. L inosservanza di quanto sopra stabilito comporterà l assunzione, a carico dei concessionari, di eventuali spese e responsabilità. Art Responsabilità I concessionari (sia in caso di concessioni in uso continuativo che in via occasionale) risponderanno dei danni causati alle strutture, derivanti dall'esercizio della pratica sportiva ma anche se causati dal pubblico ammesso alle manifestazioni. Tali danni dovranno essere immediatamente segnalati all'amministrazione Comunale con comunicazione scritta. L Amministrazione Comunale non risponderà dei danni provocati a terzi dai concessionari e causati dalle attività da loro svolte nelle palestre date in concessione. Art La gestione convenzionata L'Amministrazione Comunale può affidare la gestione di una o più palestre a un concessionario, con adozione di apposita convenzione, i cui contenuti dovranno essere valutati e disciplinati da idoneo atto stipulato tra le parti. Art Potere ispettivo L Amministrazione Comunale, avvalendosi dei propri Uffici o collaboratori, potrà in qualsiasi momento controllare che siano rispettate le condizioni e clausole di concessione. L Amministrazione Comunale potrà pertanto avere libero accesso alle palestre comunali prima, durante e dopo lo svolgimento delle attività sportive. Qualora un concessionario rilevi il mancato rispetto del presente Regolamento da parte di un altro concessionario, dovrà darne comunicazione scritta all Amministrazione Comunale. Art Tariffe Sono previsti diversi livelli tariffari, differenziati in base alla Palestra, all età degli atleti, al tipo di attività sportive svolte, all utilità sociale e alla valenza formativa delle stesse, tenendo conto delle indicazioni riportate nell allegato A) al presente Regolamento Le tariffe vengono stabilite dalla Giunta Comunale con propria deliberazione. Casi particolari di concessione gratuita potranno essere stabiliti dalla Giunta Comunale. Art Modalità di pagamento e Polizza Fidejussoria Ogni concessionario autorizzato all'uso continuativo delle palestre comunali è tenuto al pagamento delle quote tariffarie fissate dall Amministrazione Comunale, rispettando le scadenze definite nel successivo art. 17. Al momento del rilascio di autorizzazione della concessione in uso in via continuativa il concessionario dovrà presentare all Amministrazione Comunale una Polizza Fidejussoria a garanzia degli oneri a suo 5

8 carico (canone palestre e danni eventuali). Tale polizza andrà svincolata a cessazione del rapporto di utilizzo della palestra e a seguito di accertato adempimento degli obblighi. Il pagamento delle tariffe va corrisposto anche nel caso di mancato utilizzo della palestra (totale o parziale), qualora esso non dipenda dall'amministrazione Comunale. Il competente ufficio comunale emetterà: entro il 31 gennaio le note di spesa derivanti dall uso delle palestre nel periodo settembre/dicembre del precedente anno; entro il 31 luglio le note di spesa derivanti dall uso delle palestre nel periodo gennaio/giugno del medesimo anno. I concessionari dovranno aver provveduto al pagamento delle suddette note di spesa rispettivamente entro il 15 febbraio e il 16 agosto. Il mancato pagamento delle tariffe previste e delle relative note di spesa, in assenza di giusto e comunicato motivo, decorsi 15 giorni dalle scadenze sopra specificate, farà decadere il diritto del concessionario all utilizzo degli spazi per l anno sportivo successivo e si provvederà al recupero del credito tramire polizza I concessionari occasionali, di volta in volta autorizzati, dovranno pagare anticipatamente la tariffa prevista. Art Termini e scadenze delle richieste di concessione Entro il 31 maggio di ogni anno dovrà essere presentata all Amministrazione comunale la richiesta di assegnazione degli spazi, utilizzando gli appositi moduli di cui all art. 6, allegati al presente Regolamento; la richiesta va presentata anche nel caso in cui si volessero confermare gli orari del precedente anno sportivo. Entro il successivo 16 agosto il competente ufficio comunale programmerà l uso delle palestre e, al fine di ottenere una pianificazione ottimale, effettuerà, se necessario, entro tale data le consultazioni con le Associazioni/Società sportive richiedenti. Dal successivo 20 agosto le attività di preparazione ai campionati o a gare federali potranno avere inizio in palestra; successivamente saranno avviate le altre attività, preferibilmente in coincidenza con la ripresa dell anno scolastico. Entro il successivo 30 settembre si procederà alla sistemazione definitiva degli orari in base alle effettive disponibilità delle palestre. Art Revoca L Amministrazione Comunale si riserva il diritto di revocare la concessione nei seguenti casi: 1. la recidiva nell omissione del pagamento delle note di spesa relative alle quote d uso, e/o mancato rispetto delle scadenze per i pagamenti di cui all art. 16, comporterà conseguente automatica revoca della concessione all utilizzo degli spazi per l anno successivo e darà facoltà dell'amministrazione Comunale di procedere a recupero forzoso delle somme a credito; 2. il mancato utilizzo della struttura oppure utilizzo per minor numero di ore oppure con modalità/attività difformi a quanto stabilito nel precedente art.16, secondo capoverso; 3. l inosservanza anche di una sola delle condizioni stabilite con il presente Regolamento. Art Disposizioni finali Per quanto non previsto dal presente Regolamento si richiamano le disposizioni di legge vigenti in materia. 6

9 LIVELLI TARIFFARI PER ATTIVITA USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI ALLEGATO A (art. 15 del Regolamento) I livelli tariffari sono stabiliti in base all utilità sociale e alla valenza formativa delle attività svolte. 1 LIVELLO Attività sportive e motorie promosse da Associazioni/Società sportive dilettantistiche in favore dei ragazzi di età fino agli anni 18 con partecipazione ai Campionati Federali/EPS riconosciuti dal Ministero dell Interno e dal CONI. 2 LIVELLO Attività sportive e motorie promosse da Associazioni/Società sportive dilettantistiche in favore dei ragazzi di età fino agli anni 18, senza partecipazione ai Campionati Federali/EPS. Attività motorie promosse da Associazioni/Società sportive dilettantistiche in favore di anziani (sopra i 60 anni d età). 3 LIVELLO Attività sportive e motorie promosse da Associazioni/Società sportive dilettantistiche in favore di adulti con la partecipazione ai Campionati Federali/EPS riconosciuti dal Ministero dell Interno e dal CONI. 4 LIVELLO Attività sportive e motorie promosse da Associazioni/Società sportive dilettantistiche in favore di adulti senza la partecipazione ai Campionati Federali/EPS. 5 LIVELLO Attività sportive e motorie promosse da Società sportive professionistiche ai sensi della Legge 08/03/ n. 81 e successive modifiche e integrazioni che regolamenta lo sport professionistico in favore di adulti. 6 LIVELLO Tutte le altre attività promosse da Associazioni/Società sportive oppure da Enti e/o Organizzazioni diverse dalle Associazioni/Società sportive dilettantistiche. ATTIVITA Allenamenti Attività motorie Manifestazioni o Campionati a ingresso libero Manifestazioni diverse dai Campionati Manifestazioni a pagamento 1

10 1

11 Mod. 1 COMUNE DI PREGANZIOL ASSESSORATO ALLO SPORT MODULO per la richiesta di concessione in uso di PALESTRA SCOLASTICA per ALLENAMENTI/PARTITE di ATTIVITA SPORTIVE iscritte a CAMPIONATI FEDERALI - compilare un modulo per ciascuna attività - Io Sottoscritto (Cognome Nome): in qualità di Presidente / Legale Rappresentante della Associazione/Società Sportiva: sede in via C.F. P.IVA RICHIEDO PALESTRA SCOLASTICA DI: PERIODO RICHIESTO: dal giorno al giorno con i seguenti ORARI: lunedì: dalle ore alle ore martedì: dalle ore alle ore mercoledì: dalle ore alle ore giovedì: dalle ore alle ore venerdì: dalle ore alle ore sabato: dalle ore alle ore domenica: dalle ore alle ore per lo svolgimento della seguente ATTIVITA : CAMPIONATO DISPUTATO : SERIE PROVINCIALE/REGIONALE : FEDERAZIONE/EPS : L Associazione/Società sportiva richiedente si impegna al rispetto di tutte le condizioni per l uso delle palestre e relativi spogliatoi, così come stabilite dal Regolamento Comunale per la concessione in uso delle palestre comunali, nonché a presentare idonea certificazione Assicurativa RCT. L Associazione/Società sportiva richiedente si impegna a presentare, ai sensi dell art. 16 del predetto Regolamento, polizza fidejussoria nella misura stabilita dalla Giunta comunale e a pagare le tariffe fissate dalla stessa per l uso delle palestre comunali. Al fine dell attribuzione del livello tariffario, si precisa quanto segue: L ATTIVITA E RISERVATA A UTENTI DI ETA COMPRESA TRA I E I ANNI. RESPONSABILE in palestra dell attività: (Cognome Nome) (indirizzo) via tel. cell. 1

12 VICE RESPONSABILE: (Cognome Nome) (indirizzo) via tel. cell. Dichiaro inoltre che durante l attività sportiva dello scorso anno, la percentuale degli utenti residenti nel Comune di Preganziol, iscritti ai nostri corsi, era in percentuale pari al.. % Preganziol, IL PRESIDENTE O LEGALE RAPPRESENTANTE (timbro e firma) 2

13 Mod. 2 COMUNE DI PREGANZIOL ASSESSORATO ALLO SPORT MODULO per la richiesta di concessione in uso di PALESTRA SCOLASTICA per ATTIVITA VARIE (esclusi ALLENAMENTI/PARTITE di ATTIVITA SPORTIVE iscritte a CAMPIONATI FEDERALI) - compilare un modulo per ciascuna attività - Io Sottoscritto (Cognome Nome): in qualità di Presidente / Legale Rappresentante della Associazione/Società Sportiva: con sede in via C.F. P.IVA RICHIEDO: PALESTRA SCOLASTICA DI: PERIODO RICHIESTO: dal giorno al giorno con i seguenti ORARI: lunedì: dalle ore alle ore martedì: dalle ore alle ore mercoledì: dalle ore alle ore giovedì: dalle ore alle ore venerdì: dalle ore alle ore sabato: dalle ore alle ore domenica: dalle ore alle ore per lo svolgimento della seguente ATTIVITA : FEDERAZIONE/EPS : L Associazione/Società sportiva/gruppo richiedente, si impegna al rispetto di tutte le condizioni per l uso delle palestre e relativi spogliatoi, così come stabilite dal Regolamento Comunale per la concessione in uso delle palestre comunali, nonché a presentare idonea certificazione Assicurativa RCT. L Associazione/Società sportiva/gruppo richiedente, si impegna a presentare, ai sensi dell art. 16 del predetto Regolamento, polizza fidejussoria nella misura stabilita dalla Giunta comunale e a pagare le tariffe fissate dalla stessa per l uso delle palestre comunali. 3

14 Al fine dell attribuzione del livello tariffario, si precisa quanto segue: L ATTIVITA E RISERVATA A UTENTI DI ETA COMPRESA TRA I E I ANNI. RESPONSABILE in palestra dell attività: (Cognome Nome) (indirizzo) via tel. cell. VICE RESPONSABILE: (Cognome Nome) (indirizzo) via tel. cell. Dichiaro inoltre che durante l attività sportiva dello scorso anno, la percentuale degli utenti residenti nel Comune di Preganziol, iscritti ai nostri corsi, era in percentuale pari al.. % Preganziol, IL PRESIDENTE O LEGALE RAPPRESENTANTE (timbro e firma) 4

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI CASALBUTTANO ED UNITI (Prov. di Cremona) REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 14.9.2006 INDICE DEGLI

Dettagli

COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 48 in data 30 settembre 2004 INDICE ART. 1 Oggetto ART. 2 -

Dettagli

COMUNE di CASELETTE Provincia Torino

COMUNE di CASELETTE Provincia Torino COMUNE di CASELETTE Provincia Torino REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE Art. 1 Utilizzo delle palestra comunale. Il Comune di Caselette concede ad Istituzioni Scolastiche, Associazioni,

Dettagli

Disposizioni generali per l utilizzo delle palestre scolastiche

Disposizioni generali per l utilizzo delle palestre scolastiche Disposizioni generali per l utilizzo delle palestre scolastiche Il Comune di Giavera del Montello intende incentivare e facilitare un largo accesso alla pratica sportiva da parte dei cittadini, tanto in

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

COMUNE di NOGAROLE VICENTINO Provincia di Vicenza

COMUNE di NOGAROLE VICENTINO Provincia di Vicenza COMUNE di NOGAROLE VICENTINO Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE PALANOGAROLE (Approvato con delibera del C.C. n. 13 del 25/06/2007) Art. 1 Finalità Scopo del presente

Dettagli

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA Regolamento per la concessione in uso delle palestre coperte e degli spazi aperti adibiti ad attività sportive annessi alle scuole cittadine di proprietà comunale CITTA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE Art. 1. PRINCIPI GENERALI E FINALITA 1) Il presente regolamento ha lo scopo di salvaguardare le strutture e identificare chiaramente le modalità per l utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PREMESSA

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PREMESSA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle palestre scolastiche comunali al

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO

PROVINCIA DI TARANTO PROVINCIA DI TARANTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED ATTREZZATURE SCOLASTICHE DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA DI TARANTO Art. 1 I Consigli d istituto sono tenuti, per legge, alla programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER

REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER COMUNE DI S. AGATA SUL SANTERNO Provincia di Ravenna REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 44 del 11 Settembre 1995 Angela\Regolamenti\Palestra

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI 1 Via 2 giugno 22 Ufficio segreteria, attività culturali e economato P. IVA 00524150307 - ( ' 0431382805-7 0431382820 - / segreteria@com-terzo-di-aquileia.regione.fvg.it REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO Art. 1 SOGGETTI AMMESSI a) Fatto salvo il diritto di priorità all utilizzo della Palestra

Dettagli

COMUNE DI COTIGNOLA PROVINCIA DI RAVENNA

COMUNE DI COTIGNOLA PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI COTIGNOLA PROVINCIA DI RAVENNA Piazza Vittorio Emanuele II n.31-48010 Cotignola (RA) Telefono: 0545/908811 - Telefax: 0545/41282 P.IVA 00148580392 e-mail: comunecotignola@racine.ra.it SETTORE

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E PER UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E PER UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E PER UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ARTICOLO 1 SCOPO DEI CRITERI Scopo dei presenti criteri è quello di regolare l attività ginnico sportiva

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PALESTRA COMUNALE DI MASER

REGOLAMENTO DELLA PALESTRA COMUNALE DI MASER REGOLAMENTO DELLA PALESTRA COMUNALE DI MASER Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 in data 31 agosto 2015 ART.1 - OGGETTO 1. li presente regolamento disciplina l'uso della PALESTRA COMUNALE,

Dettagli

COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA

COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA REGOLAMENTO UTILIZZO STRUTTURE SPORTIVE COMUNALI Approvato con Delibera di Giunta Comunale n 19 del 7.03.2006. 1 SOMMARIO Art. 1 Finalità. Pag.3 Art. 2 Titolari delle concessioni temporanee.. Pag. 3 Art.

Dettagli

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE Approvato con delibera C.P. n. l5 del 25 marzo 2003 ARTICOLO 1 1. ll presente regolamento disciplina l uso, in orario

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI LENDINARESI DI PROPRIETA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI LENDINARESI DI PROPRIETA COMUNALE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI LENDINARESI DI PROPRIETA COMUNALE Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 31 del 28 GIUGNO 2010 Esecutivo il 16.07.2010 REGOLAMENTO PER L USO DEGLI

Dettagli

il seguente Regolamento contenente le modalità e criteri per la concessione in uso temporaneo e precario delle palestre scolastiche.

il seguente Regolamento contenente le modalità e criteri per la concessione in uso temporaneo e precario delle palestre scolastiche. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 Grado "Pascoli - Giovinazzi " Via Mazzini n. 25 - Tel. 099.849.11.43

Dettagli

C o m u n e d i Q U A R T REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRE COMUNALI

C o m u n e d i Q U A R T REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRE COMUNALI Approvato con delibera della Giunta comunale n. 100 del 3 dicembre 2010 avente ad oggetto Regolamento per l utilizzo delle palestre comunali: approvazione. SOMMARIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI I N D I C E PREMESSA...3 ART.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA E L USO DELLE STRUTTURE SPORTIVE

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA E L USO DELLE STRUTTURE SPORTIVE Approvato con Deliberazione di C.C. n.61 del 06.08.09 REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA E L USO DELLE STRUTTURE SPORTIVE Premessa Visto il Regolamento Comunale per la concessione di finanziamenti e benefici

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI 1 INDICE GENERALE: Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Art. 2 STRUTTURE Art. 3 SOGGETTI Art. 4 RICHIESTA

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA A) ASSEGNAZIONE IN USO DI IMPIANTO SPORTIVO E LOCALI ALL INTERNO DI IMPIANTO SPORTIVO PROCEDURA SELETTIVA

COMUNE DI BORDIGHERA A) ASSEGNAZIONE IN USO DI IMPIANTO SPORTIVO E LOCALI ALL INTERNO DI IMPIANTO SPORTIVO PROCEDURA SELETTIVA COMUNE DI BORDIGHERA A) ASSEGNAZIONE IN USO DI IMPIANTO SPORTIVO E LOCALI ALL INTERNO DI IMPIANTO SPORTIVO PROCEDURA SELETTIVA Il Comune di Bordighera (IM) Via XX Settembre, 32 18012 Bordighera (IM) codice

Dettagli

DISCIPLINARE PER L USO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI DI PADOVA PER ATTIVITA SPORTIVE IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO ANNO 2014/2015 1 -

DISCIPLINARE PER L USO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI DI PADOVA PER ATTIVITA SPORTIVE IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO ANNO 2014/2015 1 - DISCIPLINARE PER L USO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI DI PADOVA PER ATTIVITA SPORTIVE IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO ANNO 2014/2015 1 - Finalità Scopo del presente disciplinare è quello di regolamentare

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Art. 1- Finalità Il presente regolamento ha lo scopo di regolare l attività ginnico-sportiva nelle strutture sportive di proprietà del Comune di

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E DEGLI IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIALI

PROVINCIA DI SAVONA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E DEGLI IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIALI PROVINCIA DI SAVONA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE PALESTRE SCOLASTICHE E DEGLI IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIALI Approvato dal Consiglio Provinciale con deliberazione n. 59 dell 11 ottobre 2007 (Testo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 12.05.2005 FINALITA ART. 1 Il presente regolamento viene emanato in esecuzione di

Dettagli

Città di Termini Imerese

Città di Termini Imerese Città di Termini Imerese Provincia di Palermo == == REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA SPORTIVE Approvato con deliberazione consiliare n. 5 del 06.febbraio.2013 Il Responsabile del Procedimento (Marcello Peri)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI CAMPI SPORTIVI DI CALCIO A 11 GESTITI DIRETTAMENTE DAL COMUNE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI CAMPI SPORTIVI DI CALCIO A 11 GESTITI DIRETTAMENTE DAL COMUNE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI CAMPI SPORTIVI DI CALCIO A 11 GESTITI DIRETTAMENTE DAL COMUNE (approvato con delibera Consiglio comunale n. 50 del 11.09.2014) ART. 1 - Oggetto del regolamento

Dettagli

RICHIESTA IMPIANTI SPORTIVI A.S. 2014/2015. Il Sottoscritto. (Nome)* (Cognome)* nato il / / (gg/mm/aaaa)* a. * prov. * e residente a * in via

RICHIESTA IMPIANTI SPORTIVI A.S. 2014/2015. Il Sottoscritto. (Nome)* (Cognome)* nato il / / (gg/mm/aaaa)* a. * prov. * e residente a * in via RICHIESTA IMPIANTI SPORTIVI A.S. 2014/2015 Il Sottoscritto (Nome)* (Cognome)* nato il / / (gg/mm/aaaa)* a * prov. * e residente a * in via * CAP * tel. cell. * C.F. * Legale Rappresentante della Società

Dettagli

Allegato A Regolamento per la concessione e l utilizzo delle palestre scolastiche. PREMESSA

Allegato A Regolamento per la concessione e l utilizzo delle palestre scolastiche. PREMESSA Allegato A Regolamento per la concessione e l utilizzo delle palestre scolastiche. PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle palestre scolastiche comunali al territorio

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Via San Michele, 81 25074 Idro - tel. 036583136 fax. 0365823035 e-mail segreteria@comune.idro.bs.it REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO E LA GESTIONE DEGLI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari Tel.080/5548739 Fax 080/5548742 E-Mail: baps060001@istruzione.it - C.F.80016760722 PREMESSO Che l art.

Dettagli

COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO ACCESSO E USO PALESTRE SCOLASTICHE REGOLAMENTO

COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO ACCESSO E USO PALESTRE SCOLASTICHE REGOLAMENTO COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO ACCESSO E USO PALESTRE SCOLASTICHE REGOLAMENTO (Approvato con deliberazione del C.C. n. 43 del 09.06.1992) Art. 1 Le palestre scolastiche sono patrimonio dell

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano SETTORE EDUCATIVO - CULTURALE

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano SETTORE EDUCATIVO - CULTURALE ASSESSORATO ALLO SPORT REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DI ALTRE STRUTTURE COMUNALI SOMMARIO 1. Scopo del Regolamento. 2. Impianti, Spazi e Strutture utilizzabili. 3. Soggetti autorizzati

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ED ALTRE STRUTTURE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ED ALTRE STRUTTURE COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PALESTRE SCOLASTICHE ED ALTRE STRUTTURE COMUNALI Premessa Gli impianti sportivi come le altre strutture comunali hanno preciso intento di dare una

Dettagli

COMUNE DI BRUSAPORTO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI BRUSAPORTO PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI BRUSAPORTO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO E LA GESTIONE DELLE PALESTRE COMUNALI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 29 del 23.07.2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNE DI CORDOVADO Provincia di Pordenone Area Segreteria Area Segreteria/Istruzione/Cultura/Sport Tel 0434/68075 Fax 0434/68319 P.zza Cecchini 24 33073 Cordovado C.F. 80005330933 P. IVA 00410680938 www.comune.cordovado.pn.it

Dettagli

COMUNE DI PALAU Provincia di Olbia-Tempio

COMUNE DI PALAU Provincia di Olbia-Tempio COMUNE DI PALAU Provincia di Olbia-Tempio REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA GESTIONE DELLE STRUTTURE SPORTIVE DEL COMUNE approvato dal Consiglio Comunale in seduta del 03/06/2004 con deliberazione n.13 integrazione

Dettagli

Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011. INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA

Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011. INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA Comune di Villasor Provincia di Cagliari Regolamento comunale per lo Sport Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011 INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI approvato con deliberazione di C.S. n. 50 del 19/3/2004 1 Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

(approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010)

(approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010) COMUNE DI CASTELLINA MARITTIMA PROVINCIA DI PISA REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEI LOCALI E DELLE STRUTTURE COMUNALI (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010)

Dettagli

CITTA DI GALLIATE. Provincia di Novara REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE PALESTRE DI VIA MAZZINI E DI VIA CUSTOZA

CITTA DI GALLIATE. Provincia di Novara REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE PALESTRE DI VIA MAZZINI E DI VIA CUSTOZA CITTA DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE PALESTRE DI VIA MAZZINI E DI VIA CUSTOZA Approvato con deliberazione C.C. n 4 del 16/02/2010 NORME GENERALI ART.

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010

REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010 REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010 TITOLO I Art 1 Definizione di impianto sportivo comunale Si definiscono impianti sportivi comunali

Dettagli

COMUNE DI MASERADA SUL PIAVE Provincia di Treviso

COMUNE DI MASERADA SUL PIAVE Provincia di Treviso COMUNE DI MASERADA SUL PIAVE Provincia di Treviso Regolamento per utilizzo palestre scolastiche comunali in orario extrascolastico approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 13 del 30/04/2015 REGOLAMENTO

Dettagli

18. L Accesso alla palestra è consentito solo a coloro che devono svolgere l attività sportiva e che sono iscritti alla Società richiedente.

18. L Accesso alla palestra è consentito solo a coloro che devono svolgere l attività sportiva e che sono iscritti alla Società richiedente. Premessa 5(*2/$0(1723(5/ 862'(//(3$/(675(6&2/$67,&+( 1. L Amministrazione Comunale, nel rispetto della legislazione vigente e dei criteri generali, determinati dal Consiglio Scolastico Provinciale con

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI MARCIGNAGO (Prov. Pavia) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI Approvato con delibera C.C. n. 15 del 28.04.2011 Art. 1 Finalità Scopo del presente regolamento è quello di regolare

Dettagli

Regolamento per uso e gestione impianti sportivi

Regolamento per uso e gestione impianti sportivi COMUNE DI CELLINO SAN MARCO Provincia di Brindisi -Via Napoli C.A.P. 72020 Regolamento per uso e gestione impianti sportivi Approvato con delibera di C.C. n. 45 del 29/09/2003 e modificato con delibera

Dettagli

Regolamento per la disciplina delle modalità di affidamento, gestione ed utilizzazione degli impianti sportivi comunali

Regolamento per la disciplina delle modalità di affidamento, gestione ed utilizzazione degli impianti sportivi comunali Comune di Oderzo Città archeologica Regolamento per la disciplina delle modalità di affidamento, gestione ed utilizzazione degli impianti sportivi comunali APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE - N 61 del

Dettagli

AVVISO DI GARA PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE COMUNALI DI VIA F.LLI CERVI N. 21 AD ARGELATO CAPOLUOGO.

AVVISO DI GARA PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE COMUNALI DI VIA F.LLI CERVI N. 21 AD ARGELATO CAPOLUOGO. AVVISO DI GARA PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE COMUNALI DI VIA F.LLI CERVI N. 21 AD ARGELATO CAPOLUOGO. In esecuzione della determinazione del Responsabile del Settore Servizi

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COPERTA COMUNALE, DEL CAMPO DI CALCIO E DELLA PISTA POLIVALENTE Approvato con delibere consiliari n. 79 dell 11.10.1994 e n. 97

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Città di Ozieri Provincia di Sassari REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI (Approvato con Deliberazione del C.C. n. 58 del 12.11.2008, Integrato con Deliberazione del C.C. n. 7 del 30.01.2014

Dettagli

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali COMUNE DI SOVERE Provincia di Bergamo Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali ART.1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ 1) I presenti criteri di gestione hanno lo scopo di salvaguardare

Dettagli

COMUNE DI MASSA Settore Pubblica Istruzione e Sport

COMUNE DI MASSA Settore Pubblica Istruzione e Sport COMUNE DI MASSA Settore Pubblica Istruzione e Sport BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI SPAZI NELLE PALESTRE COMUNALI E PROVINCIALI UBICATE NEL COMUNE DI MASSA. STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 1. Oggetto del bando

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 43 del Reg. Delib. N. 6472 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto IL PRESIDENTE f.to Valeria Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Maddalena Sorrentino

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 2 del 13 gennaio 2012 1 INDICE Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE COMUNITÀ MONTANA DEL PINEROLESE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE Approvato con deliberazione di Giunta Esecutiva n. 144 del 28 novembre 2011 Articolo 1 Oggetto 1. Il

Dettagli

CITTA DI CAMPI SALENTINA Provincia di Lecce APPROVATO NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 30/11/2010 CON ATTO N. 73

CITTA DI CAMPI SALENTINA Provincia di Lecce APPROVATO NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 30/11/2010 CON ATTO N. 73 CITTA DI CAMPI SALENTINA Provincia di Lecce APPROVATO NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 30/11/2010 CON ATTO N. 73 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.10 del 18.4.2013,

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEI CAMPI DA CALCIO (CIG. 5088440984) Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.11

Dettagli

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI MUZZANA DEL TURGNANO PROVINCIA DI UDINE REOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERA N. 10 DEL 15/02/2011 ART. 1 La palestra comunale è destinata

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE SCOLASTICHE PER ATTIVITA SPORTIVE, IN ORARIO EXTRASCOLASTICO.

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE SCOLASTICHE PER ATTIVITA SPORTIVE, IN ORARIO EXTRASCOLASTICO. Comune di Lecco REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE SCOLASTICHE PER ATTIVITA SPORTIVE, IN ORARIO EXTRASCOLASTICO. A) CRITERI PER LA CONCESSIONE 1) Gli edifici e le attrezzature scolastiche

Dettagli

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera UFFICIO SEGRETERIA

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Art. 1 Oggetto e finalità Il presente regolamento disciplina l uso e la gestione degli impianti sportivi e del tempo libero ad uso pubblico di proprietà

Dettagli

Regolamento. Per l uso e la gestione degli impianti sportivi comunali del Comune di Viano. COMUNE DI VIANO Provincia di Reggio Emilia

Regolamento. Per l uso e la gestione degli impianti sportivi comunali del Comune di Viano. COMUNE DI VIANO Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI VIANO Provincia di Reggio Emilia UFFICIO SEGRETERIA SCUOLA - Via San Polo,1 42030 VIANO (RE) Regolamento Per l uso e la gestione degli impianti sportivi comunali del Comune di Viano Approvato

Dettagli

a.s. 2013-2014 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLA PALESTRA SCOLASTICA (approvazione Consiglio d Istituto in data 27 giugno 2013)

a.s. 2013-2014 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLA PALESTRA SCOLASTICA (approvazione Consiglio d Istituto in data 27 giugno 2013) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON MILANI Viale delle Regioni, 62 70132 - Bari Telefono 080-5371951 Fax 080-5375520 e_mail: baic812002@istruzione.it - c.f. 93403070720 PEC baic812002@pec.istruzione.it www.donmilanibari.it

Dettagli

Comune di Nuoro. Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive

Comune di Nuoro. Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive Comune di Nuoro Regolamento per la concessione di contributi alle Società Sportive Pubblicato a cura dei Servizi Assistenza Organi Istituzionali, Ufficio di Presidenza del Consiglio e Innovazione Informatica

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 38, dd. 30.11.2015. Il Segretario comunale f.to dott. Mauro Girardi COMUNE DI CAVALESE PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE

Dettagli

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA POLIVALENTE PALAINCONTRO IN VIA A. MORO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 16 del 21.06.2007

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO IN ORARIO EXTRA-SCOLASTICO DELLA PALESTRE ANNESSE AGLI EDIFICI SCOLASTICI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI VALMADRERA.

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO IN ORARIO EXTRA-SCOLASTICO DELLA PALESTRE ANNESSE AGLI EDIFICI SCOLASTICI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI VALMADRERA. COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER L UTILIZZO IN ORARIO EXTRA-SCOLASTICO DELLA PALESTRE ANNESSE AGLI EDIFICI SCOLASTICI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI VALMADRERA. Approvato con DCC n.

Dettagli

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo.

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo. 2) ATTIVITÀ GIOVANILE AGONISTICA L attività giovanile è ad indirizzo competitivo e si configura principalmente attraverso i risultati delle gare ed il comportamento disciplinare in campo e fuori di Atleti,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO CONSORZIO TRA I COMUNI DI CERNUSCO LOMBARDONE, LOMAGNA, OSNAGO E MONTEVECCHIA PER LA SCUOLA MEDIA STATALE G. VERGA DI CERNUSCO LOMBARDONE. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA IN ORARIO

Dettagli

Regolamento per l utilizzo temporaneo della Palestra scolastica. Il Consiglio D Istituto

Regolamento per l utilizzo temporaneo della Palestra scolastica. Il Consiglio D Istituto Regolamento per l utilizzo temporaneo della Palestra scolastica Il Consiglio D Istituto Visto l art.50 del Decreto n 44 del 1/2 2001 che attribuisce all Istituzione scolastica la facoltà di concedere a

Dettagli

COMUNE DI MONREALE REGOLAMENTO. per la CONCESSIONE e l UTILIZZO delle PALESTRE SCOLASTICHE

COMUNE DI MONREALE REGOLAMENTO. per la CONCESSIONE e l UTILIZZO delle PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI MONREALE REGOLAMENTO per la CONCESSIONE e l UTILIZZO delle PALESTRE SCOLASTICHE PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle palestre scolastiche comunali

Dettagli

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DEGLI SPAZI PUBBLICI ATTREZZATI PER LO SPORT

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DEGLI SPAZI PUBBLICI ATTREZZATI PER LO SPORT CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DEGLI SPAZI PUBBLICI ATTREZZATI PER LO SPORT ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 192 DEL 29 LUGLIO 1993 MODIFICATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI CAPRAIA E LIMITE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI CAPRAIA E LIMITE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO All. A REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI CAPRAIA E LIMITE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO Adottato con delibera di Consiglio Comunale n. 21 del 30-06-2015 INDICE ART.

Dettagli

BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA DELL ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO CALATA DARSENA - GENOVA

BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA DELL ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO CALATA DARSENA - GENOVA BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA DELL ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO CALATA DARSENA - GENOVA 1. Oggetto e finalità utilizzo palestra scolastica. a)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI Approvato dal Consiglio Comunale giusta deliberazione n. 109 del 18/07/2013 COMUNE di AGRIGENTO * REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI 1 Art. 1 DEFINIZIONI Ai fini del presente

Dettagli

Comune di Comacchio Settore AA.GG. Cultura e Promozione del Territorio - Personale

Comune di Comacchio Settore AA.GG. Cultura e Promozione del Territorio - Personale Comune di Comacchio Settore AA.GG. Cultura e Promozione del Territorio - Personale Prot. n. 2170 del 14-01-2013 TIT. 4 CLAS. 09 File: polispmagnavacca-caiazzo_12-13-det DETERMINAZIONE N. 199/271 del 12-12-2012

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Settore Tecnico CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando contiene le norme di ammissione

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE.

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE. COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE. PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle

Dettagli

COMUNE DI BARIANO Provincia di Bergamo

COMUNE DI BARIANO Provincia di Bergamo COMUNE DI BARIANO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI, GRUPPI SPORTIVI E PRIVATI CITTADINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE REGOLAMENTO

PROVINCIA DI CROTONE REGOLAMENTO PROVINCIA DI CROTONE REGOLAMENTO DEL REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO AVENTI SEDE NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI CROTONE Articolo 1 Finalità ed Istituzione dell Albo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLE PALESTRE DI PROPRIETA COMUNALE O A DISPOSIZIONE DELL ENTE COMUNALE INDICE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLE PALESTRE DI PROPRIETA COMUNALE O A DISPOSIZIONE DELL ENTE COMUNALE INDICE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLE PALESTRE DI PROPRIETA COMUNALE O A DISPOSIZIONE DELL ENTE COMUNALE INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 Forme di gestione Art. 3

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI C I T T A D I F E R M O Via Mazzini, 4 63900 Fermo Tel. 0734.2841 Fax 0734.224170 Codice fiscale e partita iva 00334990447 - Sito web: www.comune.fermo.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI,

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRA

REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRA I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E D I C A P O S E L E C O N S E Z I O N I A S S O C I A T E D I C A L A B R I T T O E S E N E R C H I A Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria I grado

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA PROVE MUSICALE DEL COMUNE DI SCANZOROSCIATE Art. 1 - Finalità. L Amministrazione Comunale di Scanzorosciate, impegnata attraverso il Progetto Giovani a promuovere

Dettagli

C O M U N E DI F L O R I D I A PROVINCIA DI SIRACUSA

C O M U N E DI F L O R I D I A PROVINCIA DI SIRACUSA C O M U N E DI F L O R I D I A PROVINCIA DI SIRACUSA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI MODIFICATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERA N. 20 DEL 02/03/2011 1 Art. 1 -

Dettagli

COMUNE di CUTIGLIANO Prov. di Pistoia

COMUNE di CUTIGLIANO Prov. di Pistoia COMUNE di CUTIGLIANO Prov. di Pistoia CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CUTIGLIANO E PRO LOCO DI CUTIGLIANO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DENOMINATO CENTRO ANIMAZIONE ESTIVO. ANNO 2014 Rep. 478 L anno duemillaquattordici

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI LOCALI E SALE COMUNALI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 110 del 23/12/2003. Modificato con Deliberazione

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016

FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016 FEDERAZIONE ITALIANA VELA RICONOSCIMENTO ENTI AGGREGATI NORMATIVA 2016 Sommario: normativa per il riconoscimento di Enti Aggregati diversi dalle Associazioni di Classe primo riconoscimento 3 rinnovo riconoscimento

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

2. L istanza può essere trasmessa mediante posta elettronica certificata all indirizzo

2. L istanza può essere trasmessa mediante posta elettronica certificata all indirizzo AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLE STRUTTURE SPORTIVE DI GRUGLIASCO, ANNESSE AD EDIFICI SCOLASTICI DI COMPETENZA METROPOLITANA, IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ART.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI COMUNE DI ZERO BRANCO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI Approvato con deliberazione consiliare

Dettagli

REGOLAMENTO PER USO E GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI

REGOLAMENTO PER USO E GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI TITOLO I - DISPOSIZIO COMUNE DI NOLAREGOLAMENTONI GENERALI COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER USO E GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI Art. 1 - Definizioni Ai fini del presente Regolamento si intende:

Dettagli