LE METROPOLI EUROPEE PER LA RETE DELLA DIFESA CIVICA EUROPEAN METROPOLISES FOR OMBUDS-NETWORK

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE METROPOLI EUROPEE PER LA RETE DELLA DIFESA CIVICA EUROPEAN METROPOLISES FOR OMBUDS-NETWORK"

Transcript

1

2 LE METROPOLI EUROPEE PER LA RETE DELLA DIFESA CIVICA at t i d e l c o n v e g n o EUROPEAN METROPOLISES FOR OMBUDS-NETWORK conference proceedings Milano, 24 novembre 2008 Palazzo Besana - Sala Assemblee Intesa Sanpaolo Piazza Belgioioso 1 Milan, 24th november 2008 Besana Palace - Sala Assemblee Intesa Sanpaolo 1, Belgioioso square

3 Atti del convegno ed editing a cura di Mara Gargatagli, Marisa Cimminiello, Alessia Maniaci, Chiara Maesano, Alessandra Puricelli Impaginazione e grafica di Lia Prone Tiratura: 1000 copie Distribuzione gratuita Comune di Milano - Difensore civico per la città di Milano 2009 Tutti i diritti sono riservati. È consentita la riproduzione a fini didattici e non commerciali, a condizione che venga citata la fonte. Tutte le fotografie, salvo altrimenti indicato, sono copyright del Comune di Milano. Il testo integrale degli atti è pubblicato su internet al seguente indirizzo: http//www.comune.milano.it/difensorecivico Si ringraziano per la collaborazione INTESA SANPAOLO ed IReR - Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia

4 Indice / Table of contents Presentazione Conference presentation Guida alla lettura Guideline: how to read this volume I Relatori / The speakers Le Reti della difesa civica in Europa e in Italia / European and Italian ombuds-networks INTRODUZIONE E SALUTI ISTITUZIONALI - INTRODUCTION AND WELCOME ADDRESSES Alessandro Barbetta Alessandro Barbetta Stefano Pillitteri Stefano Pillitteri Leone Talia Leone Talia Prima sessione/ LA DIFESA CIVICA IN RETE - Morning session/ OMBUDSPERSONS IN NETWORK P. Nikiforos Diamandouros P. Nikiforos Diamandouros Rafael Ribó i Massó Rafael Ribó i Massó Donato Giordano Donato Giordano Ullrich Galle Ullrich Galle Seconda sessione / L EFFICACIA DELLA DIFESA CIVICA TRA BUONE RELAZIONI E BUONE REGOLE - Afternoon session / THE EFFECTIVENESS OF OMBUDSMAN BETWEEN GOOD RELATIONSHIPS AND GOOD REGULATIONS Introduzione Lorenza Violini / Introduction Lorenza Violini Pilar Malla i Escofet Pilar Malla i Escofet Coordina Lorenza Violini / Lorenza Violini, moderator Simon Matthijssen Simon Matthijssen Coordina Lorenza Violini / Lorenza Violini, moderator Anne Seex Anne Seex Coordina Lorenza Violini / Lorenza Violini, moderator

5 Karla Blomme Karla Blomme Coordina Lorenza Violini / Lorenza Violini, moderator Alessandro Barbetta Alessandro Barbetta Coordina Lorenza Violini / Lorenza Violini, moderator DIBATTITO/DEBATE Giorgio Morales NIkolaus Schwaerzler Hanneke Eijlders Giovanni Nicola Giudice Pasquale Maino Stefano Valenti Johanne Savard Vittorio Gasparrini CONCLUSIONI/CONCLUSIONS Lorenza Violini Lorenza Violini Alessandro Barbetta Alessandro Barbetta Le autorità e le istituzioni intervenute le metropolieuropee per la rete della difesa civica

6 Presentazione Si è tenuto lunedì 24 novembre 2008, presso la Sala Assemblee Intesa SanPaolo - Palazzo Besana - a Milano, il convegno Le metropoli europee per la rete della difesa civica, organizzato dal Difensore civico per la città di Milano. L evento, al quale hanno partecipato numerosi difensori civici italiani e stranieri insieme ai rappresentanti di associazioni, esponenti dell Amministrazione comunale milanese e di altre amministrazioni locali, ha preso spunto dal rapporto di ricerca Difesa civica nelle aree metropolitane, a cura dell IReR - Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia, ed è stato, nell intento degli organizzatori, il primo passo per la costruzione di rapporti e collaborazione tra difensori civici delle città europee, nell ottica di aumentare l efficacia dell azione degli ombudsman e rafforzare la tutela dei cittadini. Nella prima parte su La difesa civica in rete, dopo i saluti dell Assessore alla Qualità, Servizi al cittadino e Semplificazione, Servizi civici Stefano Pillitteri (pag. 27) e di Leone Talia (pag. 35), Presidente della Commissione Qualità, Servizi al Cittadino e Semplificazione, Servici civici del Comune di Milano e l introduzione di Alessandro Barbetta (pag. 23), si è sviluppata una ricognizione delle reti tra difensori civici già esistenti. Il Mediatore Europeo, Nikiforos Diamandouros, ha trattato della rete europea, che costituisce da tempo uno snodo fondamentale delle interazioni tra difensori civici di livello nazionale e regionale (pag. 45). Rafael Ribó i Massó, Difensore civico regionale della Catalogna, è intervenuto in veste di Director della sezione europea dell International Ombudsman Institute (IOI) e ha tracciato un analisi costi-benefici dell ordinamento multilivello della funzione di difesa civica, sottolineando l importanza della collaborazione in rete (pag. 61). Donato Giordano, Coordinatore della Conferenza nazionale dei Difensori civici regionali e delle Province autonome e Difensore civico della Regione Lombardia, ha descritto l attività di collaborazione tra difensori civici italiani e ha evidenziato i principali obiettivi comuni da perseguire (pag. 85). Ullrich Galle, Difensore civico regionale della Renania Palatinato, ha descritto l attività e gli obiettivi dell European Ombudsman Institute (EOI), di cui è attualmente il Presidente (pag. 93). La sessione pomeridiana su L efficacia della difesa civica tra buone relazioni e buone regole, coordinata da Lorenza Violini, Professore ordinario di Diritto Costituzionale all Università degli Studi di Milano e Coordinatrice del gruppo di ricerca IReR, che ha curato il 5

7 rapporto, è stata dedicata ad un confronto sull efficacia della difesa civica. Gli ombudsman sono stati chiamati ad esprimersi sui metodi della loro azione e a valutare quali condizioni favoriscono una buona difesa civica. Gli interventi sono stati inoltre occasione per conoscere i metodi e le regole dell attività dei Difensori civici intervenuti. Per Barcellona, è interventa l Ombudswoman Pilar Malla i Escofet (pag. 111), per Rotterdam, Simon Matthijssen su delega del Ombudsman Migiel Van Kinderen (pag. 129), per Birmingham, Anne Seex, Local Government Ombudswoman della città di Birmingham, Solihull MBC, Chesire, Derbyshire, Nottinghamshire, Lincolnshire, Warwickshire e Nord Inghilterra (pag. 145), per Anversa, l Ombudswoman Karla Blomme (pag. 163), per Milano, il Difensore civico Alessandro Barbetta (pag. 179). Durante il dibattito sono intervenuti, Giorgio Morales, Difensore civico per la Regione Toscana (pag. 189), Nikolaus Schwaerzler, componente dell assemblea esecutiva dell EOI (pag. 190), Hanneke Eijlders, Liaison Officer Municipal Ombudsman di Amsterdam (pag. 191), Giovanni Nicola Giudice, Responsabile del Servizio di Conciliazione della Camera Arbitrale di Milano presso la Camera di Commercio di Milano (pag. 192), Pasquale Maino, Difensore civico del Comune di Solaro (pag. 193), Stefano Valenti, Collaboratore del Centro Diritti Umani dell Università degli Studi di Padova (pag. 195), Johanne Savard, Ombudsman della città di Montreal (pag. 196), Vittorio Gasparrini, Difensore civico dei Comuni di Figline, Incisa, e Rignano in provincia di Firenze (pag. 199). Il Convegno è stata chiuso dalla Professoressa Lorenza Violini (pag. 203) e da Alessandro Barbetta (pag. 207). 6 le metropolieuropee per la rete della difesa civica

8 Conference presentation The conference entitled European metropolises for an ombuds-network, organized by the Ombudsman for the City of Milan, took place on Monday 24 November 2008 at the Assembly Hall Intesa SanPaolo - Palazzo Besana, Milan. At the meeting were present various Italian and foreign ombudspeople, as well as associations representatives, members of the Milan municipality and of other local authorities. The event has been inspired by the research report on Ombudspersons in metropolitan areas made by the Regional Research Institute for the Region Lombardy (IReR). The organizers wanted to make this way the first step towards the creation of relations and cooperation between European ombudsmen with the aim of increasing the effectiveness of the ombudspersons activity and strengthen the protection of civil rights. The meeting concerning The Ombuds-Networks was opened with welcome addresses of the City Councilor for Quality-Citizen Services-Simplification Stefano Pillitteri (p. 31) and Leone Talia (p. 39), President of the City Council Committee Quality-Citizen Services- Simplification, as well as with the foreword made by Alessandro Barbetta (p. 25). Then, in the morning, the speakers proceeded to individuate and analyse the already existing ombuds-networks. The European Ombudsman, Nikiforos Diamandouros, made a lecture about the European network, which is already for a long time a communication platform between national and regional ombudspeople (p. 53). Rafael Ribó i Massó, Regional Ombudsman for Cataluña and European Regional Director of the International Ombudsman Institute (IOI) made a comparative analysis of the costs and the benefits of the multilevel structure of the ombudspersons function and emphasized the importance of a network collaboration (p. 73). Donato Giordano, Regional Ombudsman for Lombardy and Coordinator of the National Conference of Ombudsmen for regions and autonomous provinces, described the cooperation activity of Italian ombudspeople and highlighted the main goals to achieve (p. 89). Ullrich Galle, Regional Ombudsman of Rhineland-Palatinate, illustrated the activities and the goal of the European Ombudsman Institute (EOI), organization of which he is currently the President (p. 99). The afternoon session axed on The effectiveness of Ombudspersons between good relationships and good regulations was moderated by Lorenza Violini, Full Professor of Costitutional Law at the Faculty of Law of the University of Milan and Coordinator of the 7

9 IReR research group. It was an occasion for comparison between the different ombudspeople present on the effectiveness of civil rights protection. The ombudspeople presented how their respective offices work and expressed their opinions on what are the conditions that favour a good rights protection. The Ombudswoman Pilar Malla i Escofet (p. 119) spoke for Barcelona; for Rotterdam Simon Matthijssen, delegated by the Ombudsman Migiel Van Kinderen (p. 137); for Birmingham, Anne Seex, Local Government Ombudswoman for the cities of Birmingham, Solihull MBC, Cheshire, Derbyshire, Nottinghamshire, Lincolnshire, Warwickshire and North England (p. 153); for Antwerp, the Ombudswoman Karla Blomme (p. 171); for Milan, the Ombudsman Alessandro Barbetta (p. 183). In the debate that followed took part: Giorgio Morales, Ombudsman for the Region Tuscany (p. 189), Nikolaus Schwaerzler, member of the EOI executive board (p. 190), Hanneke Eijlder, Liaison Officer Municipal Ombudsman of Amsterdam (p. 191), Giovanni Nicola Giudice, Mediation Service Manager of the Chamber of Arbitration at the Chamber of Commerce of Milan (p. 192), Pasquale Maino, Ombudsman for the Municipality of Solaro (p. 193), Stefano Valenti, Collaborator of the Human Rights Center at the University of Padua (p. 195), Johanne Savard, Ombudsman for the City of Montréal (p. 196), Vittorio Gasparrini, Ombudsman for the municipalities of Figline, Incisa and Rignano in the province of Florence (p. 199). The meeting was concluded by the ending speeches of Prof. Lorenza Violini (p. 205) and Alessandro Barbetta (p. 209). 8 european metropolisesfor ombuds-network

10 Guida alla lettura Il presente volume raccoglie i testi dei saluti istituzionali, dell introduzione di Alessandro Barbetta e delle relazioni programmate oltre agli interventi di coordinamento della professoressa Violini durante la tavola rotonda pomeridiana e a quelli esposti nel corso del dibattito. Tutti gli interventi sono pubblicati in lingua italiana e, se diversa, nella lingua utilizzata dal relatore e preceduti da abstract in italiano e inglese. Gli interventi del dibattito sono stati trascritti in italiano e accompagnati da una sintesi in lingua inglese. Sono pubblicati una sintetica presentazione dei relatori e delle reti di ombudsman già attive all inizio del volume e, alla fine dello stesso, l elenco delle autorità intervenute. Il rapporto di ricerca Irer Difesa civica nelle aree metropolitane, che compara l attività degli ombudsman in 13 città europee (Lisbona, Birmingham, Glasgow, Dublino, Rotterdam, Vienna, Amsterdam, Copenaghen, Anversa, Atene, Barcellona, Valencia, Milano), è disponibile on line, in versione integrale in lingua italiana e in versione ridotta in lingua inglese, all indirizzo internet e può essere richiesta gratuitamente all indirizzo fino ad esaurimento scorte. 9

11 10 european metropolisesfor ombuds-network

12 Guideline: how to read this volume The book you are reading contains the texts of the welcome addresses, an introduction by Alessandro Barbetta, the speakers speeches together with the discourses of Prof. Violini who was the moderator of the round table debate. All the speeches are written in Italian and in the language the speech was delivered in, if different from Italian; they are preceded by an abstract in Italian and English. The speeches made during the final debate were transcribed in Italian. A short summarizing text in English follows. Moreover, you may also find a brief presentation of the speakers and the ombuds-networks that are already active on the first pages of this publication; on the last pages there is a list of authorities present at the meeting. The IReR research report entitled Ombudspersons in metropolitan areas, that deepens the issue of the ombudspersons activities in 13 European cities, (Lisbon, Birmingham, Glasgow, Dublin, Rotterdam, Wien, Amsterdam, Copenhagen, Antwerp, Athens, Barcelona, Valencia, Milan), is available online (the complete uncut version in Italian and a reduced version in English) at the following address: and may be requested for free by writing at until stock depletion. 11

13 12 le metropolieuropee per la rete della difesa civica

14 I Relatori / The speakers ALESSANDRO BARBETTA Dal 2004 Difensore civico della città di Milano ( abitanti, area metropolitana: abitanti*). E attualmente anche Coordinatore del Coordinamento nazionale dei Difensori civici metropolitani, costituito nel gennaio 2008 a Venezia. E stato Difensore civico della Regione Lombardia, dal 1995 al 2004, e in precedenza Direttore del personale della Giunta regionale della Lombardia. Since 2004 Municipal Ombudsman of Milan ( inhabitants, metropolitan area: inhabitants*). At present Coordinator of the National Co-ordination of Metropolitan Ombudsmen, founded in January 2008 in Venice. He was Regional Ombudsman of Lombardy, from 1995 to 2004, and Personnel Manager in the Regional Council of Lombardy. STEFANO PILLITTERI Già Presidente della Commissione Consiliare Trasporti del Comune di Milano dal 2001, è attualmente Assessore alla Qualità, Servizi al Cittadino e Semplificazione, Servizi Civici Already President of the City Council Committee Transport of the Municipality of Milan, now he is City Councillor for Quality Citizen Services-Simplification. LEONE TALIA Già Consigliere nelle zone del decentramento milanese, dal 2006 è Presidente della Commissione Consiliare Qualità - Servizi al Cittadino - Semplificazione - Servizi Civici del Comune di Milano. Already member of ninth District Council of Milan, he is President of the City Council Committee Quality-Citizen Services-Simplification of the Municipality of Milan. P. NIKIFOROS DIAMANDOUROS É Mediatore Europeo dal 15 Gennaio In precendenza ha svolto l incarico di Primo Difensore Civico Nazionale della Grecia e di componente della Commissione Nazionale per i Diritti Umani e del Consiglio Nazionale per la Riforma Amministrativa. 13

15 He was elected European Ombudsman on 15 January He was the first National Ombudsman of Greece and Member of the Greece s National Commission on Human Rights and the National Council for Administrative Reform. RAFAEL RIBÓ I MASSÓ È Ombudsman regionale di Catalogna dal luglio 2004 nonchè membro del consiglio di amministrazione della Sezione Europea dell International Ombudsman Institute (IOI). É stato componente dell Assemblea legislativa della Catalogna e Congresso dei Deputati spagnolo. Since July 2004 Catalan Ombudsman and Member of the Board of Directors of the European Region of the International Ombudsman Institute (IOI) since June He was Member of the Parliament of Catalonia and Member of the Spanish Congress of Deputies. DONATO GIORDANO Difensore civico della Regione Lombardia dal 2005 e Coordinatore della Conferenza nazionale dei Difensori civici regionali e delle Province autonome del 2006 al Nel suo percorso politico ha ricoperto l incarico di Consigliere Regionale, Assessore agli Affari Generali e Personale della Giunta Regionale e Presidente della Giunta delle Elezioni. Regional Ombudsman for Lombardy since 2005 and Coordinator of the National Conference of Ombudsmen for regions and autonomous provinces from 2006 to He was Regional Councillor, Alderman for General Affairs and Personnel in the Regional Council of Lombardy and President of the Election Council. ULLRICH GALLE E Ombudsman regionale della Renania Palatinato dal 2005 nonchè Presidente in carica del European Ombudsman Institut (EOI). In precedenza ha svolto gli incarichi di Ministro del Lavoro, Politiche Sociali, Famiglia e Sanità nel governo della suddetta regione tedesca. Regional Ombudsman of Rheinland-Pfalz since 2005 and current President of the European Ombudsman Institute (EOI). He was Minister for Labour, Social Policy, Family and Health in the above-mentioned German region. LORENZA VIOLINI E attualmente Professore di Diritto Costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università degl Studi di Milano e Coordinatrice del gruppo di ricerca IReR - Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia - che ha curato la ricerca Difesa civica nelle aree metropolitane. Now Full Professor of Constitutional Law at the Faculty of Law of the University of Milan 14 le metropolieuropee per la rete della difesa civica

16 and Coordinator of the IReR research group, who carried out the research Ombudspersons in metropolitan areas. PILAR MALLA I ESCOFET Attualmente Sìndica de Greuges a Barcellona ( abitanti, area metropolitana: abitanti*), è stata in precedenza Capo dei Servizi Sociali per il governo di Catalogna e ha lavorato nei Servizi Sociali Internazionali. Ha ricoperto l incarico di deputato del Parlamento di Catalogna e di Presidente della Commissione per le Politiche Sociali durante la VI legislatura. She is now Sìndica de Greuges of Barcelona ( inhabitants, metropolitan area: inhabitants*). She was Head of the Social Services of the government of Catalogna and worked for the International Social Service. Deputy of Parliament of Catalonia and President of the Commission of Social Policy during the VI Legislature. SIMON MATTHIJSSEN Attualmente Vice Ombudsman di Rotterdam ( abitanti, area metropolitana: abitanti*) e membro del European Ombudsman Institute (EOI). Substitute Ombudsman of Rotterdam ( inhabitants, metropolitan area: inhabitants*) and Member of European Ombudsman Institute (EOI). ANNE SEEX Prima di essere eletta Local Government Ombudsman per la città di Birmingham ( abitanti, area metropolitana: abitanti*) nel 2005, Anne Seex è stata per cinque anni Direttore Generale del Comune di Norwich e Dirigente del settore Servizi alla Comunità presso il Comune di Lancaster. Ha maturatato venticinque anni di esperienza nel Local Government, passando dall area metropolitana al consiglio municipale di una nuova città. Ha svolto inoltre per undici anni varie funzioni presso il Dipartimento del Direttore Generale del Comune di Manchester. Before becoming Local Government Ombudsman in October 2005, Anne Seex had been Chief Executive of Norwich City Council for 5 years, joining from Lancaster City Council where she was Director of Community Services. She has over 25 years experience in local government, starting in a metropolitan borough, moving through a district council for a new town to work for 11 years in various roles in the Chief Executive s department at Manchester City Council. KARLA BLOMME Da Ottobre 2006 Ombudswoman della città di Anversa ( abitanti, area metropolitana: abitanti*). Ha lavorato per lungo tempo nel settore reclami, nei servizi sociali e servizi urbani della città 15

17 di Anversa. Ha svolto attività di gestione servizio clienti nella sezione Information&district. Since 2006 Ombudswoman of the city of Antwerp ( inhabitants, metropolitan area: inhabitants*). She worked for the complaint treatment of social service dossiers, later extended with files concerning the urban service. She stepped over to the division Information&districts work to develop customer management in the districts and the divisions. * Dati Metrex 2004 / Source: Metrex le metropolieuropee per la rete della difesa civica

18 Le Reti della difesa civica in Europa e in Italia / European and Italian ombuds-networks il network europeo degli ombudsman coordinato dal mediatore europeo La figura del difensore civico è presente in oltre la metà dei 192 Stati che fanno capo all Organizzazione delle Nazioni Unite. Anche l Unione Europea ha un proprio Difensore civico, chiamato Mediatore Europeo, competente a trattare le segnalazioni e le denunce riguardanti casi di cattiva amministrazione delle istituzioni europee (la Commissione, il Consiglio, ecc.). Dal 1996 il Mediatore Europeo ha promosso la creazione di una rete tra i difensori civici del continente europeo di livello nazionale e regionale. Attualmente la rete si compone di difensori civici provenienti da 31 Paesi europei. Sul sito del Mediatore Europeo (www.ombudsman.europa.eu), è possibile trovare, oltre a tutte le informazioni per presentare una richiesta d intervento, anche il recapito di tutti i difensori civici regionali e nazionali presenti in Europa. the european network of ombudsmen, coordinated by the european ombudm a n In more than half of 192 member States of the United Nations an ombudsperson is present. Furthermore, The European Union has its own Ombudsman whose activity is handling complaints regarding maladministration in European institutions, such as the Commission or the Council. In 1996 the European Ombudsman promoted the creation of a network of European ombudspersons at the national and regional levels. Currently ombudspersons from 31 European countries are members of this network. All the information on how to put in a complaint or request an intervention, as well as a register of all regional and national European ombudspeople are available on the European Ombudsman s website: 17

19 istituto internazionale dell ombudsman (ioi) È un organizzazione internazionale mondiale non-profit con sede in Canada ad Alberta che raggruppa ombudsman di molti Paesi e regioni e altri cultori della materia (sito web: Svolge azione di approfondimento scientifico dell istituto e iniziative di rafforzamento degli organismi di difesa civica e tutela dei diritti in tutto il mondo.è organizzato su base continentale. Per l Europa si veda il sito web international ombudsman institute (ioi) The IOI is an international non-profit organization with the headquarters in Alberta, Canada. Numerous ombudspersons from different countries and regions and other figures operating in the sector of citizens rights protection are members. The organization carries out scientific studies on the institution of the ombudsperson, organizes events and promotes initiatives aimed at the strengthening of organs and institution working on the protection of human rights throughout the world. The IOI is organized on a continental basis. For more information see ca/centres/ioi (main website related to the headquarters activity) and (European section). istituto europeo dell ombudsman (eoi) E un associazione, soggetta al diritto austriaco, di ombudsman europei con sede a Innsbruck (sito web: Le sue finalità sono la trattazione scientifica di questioni inerenti la difesa civica nonché la sua diffusione e promozione. european ombudsman institute (eoi) The EOI is an association of European ombudspersons with the headquarters in Innsbruck, thus under the Austrian law. Its goal is to analyze with a scientific approach the issues related to citizens rights protection, as well as its diffusion and promotion. For further information see: la conferenza nazionale dei difensoriciviciregionalie delle province auton o m e La Conferenza nazionale dei Difensori civici regionali e delle Province autonome, che dal 2005 comprende una rappresentanza dei difensori civici locali, raggruppa i titolari della funzione a livello regionale. La Conferenza è nata nel 1994 quale organismo per la diffusione e la valorizzazione della difesa civica, riconosciuto dalla Conferenza nazionale dei Presidenti dell Assemblea dei Consigli regionali e delle Province autonome, presso la cui sede si riunisce periodicamente. 18 le metropolieuropee per la rete della difesa civica

20 the national conference of ombudsmen for regions and autonomous prov i n c e s The National Conference of Ombudsmen for Regions and Autonomous Provinces is an Italian organization, the members of which are regional ombudspersons and, since 2005, local ones. The organization was established in 1994 with the aim of diffusing and valorizing citizens rights protection. It is officially recognized by the Italian National Conference of Presidents of Regional Councils and Councils of Autonomous Provinces, at the headquarters of which the members gather periodically. il coordinamento dei difensori civicimetropolitani È stato costituito a Venezia nel gennaio 2008 e comprende i difensori civici delle città di Torino, Milano, Firenze, Genova, Catania, Roma, Trieste, Napoli, Bologna, Sassari, Palermo e Venezia. L obbiettivo dell iniziativa è il rafforzamento della difesa civica comunale, per assicurarne la disponibilità ad un numero crescente di cittadini su tutto il territorio nazionale e per renderne più efficace l azione, con la finalità ultima di contribuire al miglioramento complessivo della pubblica amministrazione. coordination network of metropolitan ombudspersons This Italian network was established in Venice in January The members are ombudspeople for the cities of Milan, Florence, Genoa, Catania, Rome, Trieste, Naples, Bologna, Sassari, Palermo and Venice. It aims at strengthening the municipal citizens rights protection in order to guarantee its accessibility to an increasing number of citizens all over the country and to improve the action s effectiveness. Hence, its ultimate goal is to generally improve the public administration. 19

21 Leone Talia Stefano Pillitteri

22 INTRODUZIONE E SALUTI ISTITUZIONALI INTRODUCTION AND WELCOME ADDRESSES

23 22 introduzionee saluti istituzionali

24 Signor Assessore Illustri Autorità Gentili Relatori Cari colleghi Signore e Signori un personale saluto e benvenuto a tutti. Questo incontro è motivato da un preciso obiettivo. Infatti l ipotesi che ci ha spinti ad organizzare un occasione di confronto come questa è che le città, ed in particolare le realtà metropolitane, sono chiamate (e lo saranno in futuro anche di più) ad assumere ruoli rilevanti negli assetti istituzionali in ragione del fatto che esse si rivelano sempre più come il fulcro delle dinamiche sociali, economiche e politiche. Questo fenomeno si può dire che cosituisca una delle facce complementari del fenomeno della globalizzazione. Ruoli più rilevanti significano però innanzitutto una chiamata a maggiori responsabilità. Riteniamo che nell intensità, nella vivacità e nella qualità dei rapporti che si sviluppano negli aggregati urbani l attività degli ombudsman possa portare un contributo importante. La proposta che parte da questa giornata poggia dunque su una convinzione che nasce dall esperienza: la gente ha bisogno dell attività delle ombudswoman e degli ombudsman ed in particolare di quelli più vicini, di quelli cioè che operano a livello di comunità locale. D altro canto gli ombudsman delle comunità locali, anche quelli che operano in realtà metropolitane, sono pienamente consapevoli di essere parte di sistemi più vasti, articolati in armonia con gli assetti istituzionali che ciascun Paese si è dato. Abbiamo perciò pensato di proporre questo incontro, che prende spunto dalla ricerca realizzata dall Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia (IRER), non per distinguerci ma per integrarci in una rete multilivello (locale, regionale, nazionale, europea). Da qui i temi di approfondimento delle due sessioni. Esistono già risorse di rete. Vanno conosciute. Con queste va favorito un confronto e va costruita una collaborazione. In questa mattinata ascolteremo quindi le relazioni di chi è protagonista in queste reti che operano in ambito europeo: NIKIFOROS DIAMANDOUROS, Mediatore europeo RAFAEL RIBÓ I MASSÓ, Difensore civico della Catalogna ed inoltre esponente degli organismi direttivi della sezione europea dell Istituto Internazionale dell Omin t r o d u z i on e Alessandro Barbetta difensore civico per la città di milano e coordinatore dei difensori civicimetropolitani italiani Alessandro Barbetta 23

25 budsman (IOI) DONATO GIORDANO, Coordinatore delle Conferenza nazionale dei Difensori civici delle Regioni e delle Province autonome del nostro Paese ULRICH GALLE, Difensore civico di lunga data nel suo paese ed inoltre Presidente dell Istituto Europeo dell Ombudsman (EOI) L idea che sottostà a questi contributi è che le reti sono catalizzatori di risorse per raggiungere obiettivi condivisi. Nel nostro caso gli obiettivi sono: una presenza sempre più capillarmente diffusa dell ombudsman e una sua azione sempre più integrata ed efficace. Da questi interventi emergerà anche una cornice di grande utilità e di sicuro interesse per la tavola rotonda della sessione pomeridiana dei nostri lavori. Essa è specificamente destinata a farci meglio conoscere la realtà della difesa civica in ambito metropolitano o di area vasta. Non una conoscenza generale: a questo scopo è a disposizione il rapporto di ricerca. Abbiamo proposto agli ombudsman di alcune realtà oggetto della ricerca (ringraziamo loro e gli altri anche per la disponibilità data ai ricercatori) di darci un contributo mirato su quanto buone relazioni da un alto, e su quanto buone regole dall altro lato, risultino nella loro esperienza condizioni necessarie per dare efficacia all azione dell ombudsman. Sentiremo le voci di: Barcellona PILAR MALLA I ESCOFET Rotterdam SIMON MATTHIJSSEN Birmingham ANNE SEEX Anversa KARLA BLOMME alle quali unirò la mia voce per Milano. LORENZA VIOLINI, Professore ordinario di Diritto Costituzionale all Università degli Studi di Milano e Coordinatrice della ricerca realizzata dall IReR, guiderà la tavola rotonda, modererà il dibattito e trarrà le conclusioni della sessione pomeridiana. Apre i lavori, per delega del Sindaco Letizia Moratti, l Assessore alla Qualità, Servizi al Cittadino e Semplificazione, Servizi Civici avv. STEFANO PILLITTERI. A testimoniare la rilevanza che assumono le relazioni tra organi del Comune e ombudsman cittadino per l efficacia della difesa civica seguirà l intervento del Presidente della Commissione del Consiglio comunale Qualità - Servizi al Cittadino - Semplificazione - Servizi Civici LEONE TALIA. 24 introduzionee saluti istituzionali

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Procedura per i reclami da parte degli inquilini e imposizione delle norme sulle abitazioni (Property Standards) negli appartamenti in affitto

Procedura per i reclami da parte degli inquilini e imposizione delle norme sulle abitazioni (Property Standards) negli appartamenti in affitto Procedura per i reclami da parte degli inquilini e imposizione delle norme sulle abitazioni (Property Standards) negli appartamenti in affitto Abbiamo cura delle nostre abitazioni. Avete un reclamo da

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Ricercare l eccellenza nei servizi legali Quest for excellence in legal services

Ricercare l eccellenza nei servizi legali Quest for excellence in legal services Ricercare l eccellenza nei servizi legali Quest for excellence in legal services Note caratteristiche Characteristics Nome: Piergrossi Bianchini Eversheds Data di nascita: 28 Febbraio 1975 Residenza:

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni:

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: premium access user guide powwownow per ogni occasione Making a Call Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: 1. Tell your fellow conference call participants what

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura:

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura: From : The principal object - To : notions in simple and unelaborated expressions. The principal object, then, proposed in these Poems was to choose incidents L oggetto principale, poi, proposto in queste

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori Trasformare le persone da esecutori a deleg-abili rappresenta uno dei compiti più complessi per un responsabile aziendale, ma è anche un opportunità unica per valorizzare il patrimonio di competenze aziendali

Dettagli

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative.

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative. Authorising a person or organisation to enquire or act on your behalf Autorizzazione conferita ad una persona fisica o ad una persona giuridica perché richieda informazioni o agisca per Suo conto Queste

Dettagli