FUNGHI o MICETI Caratteristiche generali

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FUNGHI o MICETI Caratteristiche generali"

Transcript

1 UGHI o MICETI Caratteristiche generali viventi Regno Animale Regno Vegetale organismi fototrofi Regno dei unghi: organismi eterotrofi con parete cellulare e nucleo - sono organismi eucarioti - possono essere unicellulari o pluricellulari - presentano parete cellulare contenente chitina o cellulosa - si possono sviluppare per allungamento delle ife o per formazione di spore Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

2 Principali differenze tra cellula fungina e cellula di mammifero entrambe sono eucariote le cellule fungine hanno la parete cellulare le membrane cellulari dei funghi e dei mammiferi contengono diversi steroli C D A B H Colesterolo H ergosterolo Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

3 Struttura della parete cellulare fungina Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

4 UGHI L aumento dell incidenza delle infezioni invasive fungine è causato da: Incremento dei ceppi resistenti AIDS Utilizzo di agenti immunomodulatori nei trapianti d organod Utilizzo di antitumorali Terapie a lungo termine a base di corticosteroidi Uso indiscriminato di antibiotici Procedure mediche invasive Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

5 unghi patogeni per l uomol amiglia Malattia, organi infetti Diffusione Dermatofiti unghi filamentosi Trichophyton Microsporum Epidermophyton Aspergillus fumigatus (muffa) Dermatofiti (tinea): epiderma (zone coperte da peli, spazi intermedi delle dita, unghie) Aspergillosi: epiderma, bronchi, polmoni, metastasi ematogena molto frequente, ubiquitaria rara, ubiquitaria rdine dei Mucorales (muffe) Zigomicosi (mucornomicosi): cavità del seno nasale, SC, vasi sanguigni microrganismi del terreno pericolosi negli immunodepressi unghi che causano anche micosi interne unghi sporigeni Candida (lievito) Cryptococcus neooformans (lievito) Coccidioides immitis (dimorfo) Histoplasma capsulatum (dimorfo) Paracoccidioides brasiliensis (dimorfo) Candidiasi: mucose (vagina, bocca, tratto G.I.), raramente bronchi, polmoni, metastasi ematogena (conducono spesso ad endocarditi) Criptococcosi: polmoni, metastasi ematogene (conducono spesso a meningoencefalite) Coccidiomicosi: polmoni, metastasi ematogene Istoplasmosi: polmoni, raramente metastasi ematogene Blastomicosi sudamericana: mucosa (bocca), polmoni, metastasi ematogene come mucomicosi frequente, ubiquitaria rara, ubiquitaria endemica (sud-ovest USA, centro-sud America) endemica (Brasile) Blastomyces dermatitides (dimorfo) Blastomicosi nordamericana: epiderma, mucosa (bocca), polmoni, metastasi ematogene endemica (oriente e centro-occidente USA) Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

6 armaci antifungini 1. armaci che agiscono sull ergosterolo di membrana armaci polienici Azoli armaci allilamminici Morfoline 2. armaci che non agiscono sulla membrana o sulla parete lucitosina Griseofulvina 1. armaci che agiscono sulla parete cellulare Echinocandine ikkomicine Pradimicine Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

7 Biosintesi dell ergosterolo ergosterolo squalene squalene epossidasi ALLILAMMIE squalene epossido α- demetilasi CYP reduttasi H 4 lanosterolo AZLI CH 2 H MRLIE 9 8 8, 9-isomerasi H MRLIE H ergosterolo Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

8 ARMACI ATIUGII ATTIVI SULL ERGSTERL DI MEMBRAA Antibiotici polienici lattoni macrociclici con regione idrofilica e lipofilica distinte prodotti principalmente da specie del genere Streptomyces MECCAISM DI AZIE: si inseriscono nelle membrane alterandone la funzionalità RESISTEZA: Rara: sostituzione del bersaglio H H H H H H H H CH ISTATIA H H H H 2 H H H H H H H CH AMTERICIA B H H 2 H Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

9 istatina H H H H H H H H CH ISTATIA H H 2 H Isolato nel 1951 da Streptomyces noursei macrolide 4 doppi legami coniugati uso topico nelle candidosi somministrazione cutanea, vaginale, orale Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

10 Amfotericina B H H H H H H H H CH Isolato nel 1956 da S. nodosus AMTERICIA B H H 2 H macrolide eptaenico farmaco di scelta per molte infezioni fungine potenzialmente mortali (aspergillus, candida e miceti sporigeni) non attraversa la B.E.E. somministrazione ev tossicità renale, anemia ipocromica (riduzione della sintesi dell eritropoietina) nuove formulazioni lipidiche per infusione: Ambisone (liposomi), Amphotec (colesteril solfato) e Abelcet (complesso lipidico con dimiristoilfosfatidil colina e dimiristoilfosfatidil glicerolo) Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

11 IIBITRI DELLA SITESI DELL ERGSTERL ERGSTERL Antifungini azolici R 1 R 2 R 2 R R R applicazioni topiche (dermatofiti, candida) trattamento di infezioni sistemiche (os, e.v.) rapido metabolismo di primo passaggio IMIDAZLI TRIAZLI H 14 14α-demetilasi 2, ADPH H Lanosterolo 8,14 diene meccanismo d azione: inibizione dell enzima 14 α- demetilasi funghi mammiferi 14 H Ergosterolo H Colesterolo Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

12 lanosterolo X H 3 14 e S Eme della 14α- demetilasi del CYP450 binding R binding X R 1 e III binding Cys S X= CH, imidazoli X=, triazoli Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

13 Relazione struttura-attivit attività degli antifungini azolici H Me H luconazolo Me R 1 2 R R 1 R R 1 = H, R 2 = H, H Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

14 Relazione struttura-attivit attività degli antifungini azolici ca R 14 Lanosterolo ca H 2 3 H ca. 137 H R ca.166 H R Tr CH 2 1 Tr CH 2 1 Tr CH 2 1 (Tr = 1,2,4-triazolo) Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

15 Resistenza agli azoli Alterazione del bersaglio (mutazioni nel gene che codifica per la 14 α- demetilasi) Iperproduzione di 14 α- demetilasi Presenza di pompe di efflusso Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

16 armaci antifungini imidazolici Cl Cl Ar Cl Ar = Cl MICAZL DAKTARI Cl ECAZL PEVARYL Cl Cl C Cl CLTRIMAZL CAESTE KETCAZL IZRAL - primo imidazolico per os - interferenza con il metabolismo steroideo - epatotossico Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

17 armaci antifungini triazolici Cl Cl Itraconazolo CHCH 2 CH 2 H C CH 2 H luconazolo Voriconazolo Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

18 Itraconazolo Cl Cl CHCH 2 KETCAZL Itraconazolo (Sporanox ) os (cps, soluzione non bioequivalente) ev metabolismo epatico (idrossiitraconazolo) t 1/2 = h dosi di carico per micosi profonde indicazioni: candidosi orofaringee ed esofagee (soluzione), blastomicosi e istoplasmosi non minaccianti la vita, alcune forme di aspergillosi, onicomicosi (terapia intermittente) teratogeno ed epatotossico interazioni tra farmaci Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

19 luconazolo H CH 2 C CH 2 luconazolo (Diflucan ) os-ev (stessa biodisponibilità) eliminazione renale 90% t 1/2 = h rapida distribuzione nei fluidi corporei; conc.nel liquor 50-90% rispetto alle plasmatiche indicazioni: candidosi mucocutanea e disseminata, meningiti criptococciche e da coccidoides in paz. HIV (farmaco di scelta) minore tossicità epatica teratogeno Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

20 Voriconazolo H CH 2 H C CH 2 luconazolo Voriconazolo maggiore attività, spettro più ampio del fluconazolo s (cpr con lattosio, sospensione) - ev biodisp. orale 96% t1/2=6 h aspergillosi invasiva e candidosi gravi e invasive resistenti al fluconazolo in paz. immunocompromessi raramente epatotossico teratogeno Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

21 IIBITRI DELLA SITESI DELL ERGSTERL ERGSTERL Allilammine e altri inibitori della squalene epossidasi stesso meccanismo d azione attivi contro i dermatofiti (tinea, onicomicosi) minimi effetti indesiderati (alterazione senibilità gustativa, disturbi G.I., raramente epatiti e rash) la butenafina è attiva anche contro infezioni superficiali di C. albicans aftifina uso topico Terbinafina (DASKIL,LAMISIL) uso topico, orale (1 scelta onicomicosi) t1/2=12 h S Butenafina uso topico Tolnaftato uso topico Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

22 IIBITRI DELLA SITESI DELL ERGSTERL ERGSTERL Morfoline Meccanismo di azione Inibizione della 14 - e 8-9 Reduttasi Usi terapeutici Trattamento delle infezione dermofitiche (Tinea pedis, T. inguinalis, Candidosi) Somministrazione Topica AMRLIA (Locetar ) Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

23 ARMACI ATIUGII ATTIVI SULL ERGSTERL DI MEMBRAA lucitosina H 2 Usi terapeutici: candidiasi e meningite da Cryptococcus t 1/2 = 4h 80% eliminata immodificata nelle urine Resistenza (perdita permeasi necessaria per il trasporto o diminuzione attività citosina deaminasi). Si somministra con Amfotericina B Effetti indesiderati: depressione del midollo osseo, rash cutanei, nausea, vomito, H lucitosina Citosina deamminasi fungina H H H P H H diarrea, grave enterocolite 5-U H 5-dUMP Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

24 ARMACI ATIUGII ATTIVI SULL ERGSTERL DI MEMBRAA Griseofulvina Cl GRISEULVIA prodotta dal Penicillum griseofulvum via di somministrazione orale e non topica USI TERAPEUTICI: dermatomicosi (unghie, pelle, capelli e barba) t1/2 = 24h MECCAISM DI AZIE: interferisce con l apparato microtubulare rari effetti indesiderati (mal di testa, disturbi a livello del tratto G.I., epatotossicità) formulazione per uso pediatrico (tinea capitis) Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

25 ARMACI ATIUGII CHE AGISC SULLA PARETE CELLULARE Echinocandine - prodotti naturali dalla fermentazione dei funghi (1970) - peptidi ciclici con lunghe catene laterali lipofiliche MECCAISM DI AZIE: inibiscono l enzima β-1,3-glucano sintetasi - attivi su Candida e Aspergillus H 2 H H H H H H H H Caspofungina (CACIDAS ) H 2 approvata per candidosi esofagea, candidosi H fortemente invasiva, aspergillosi invasiva che non H H risponde ai farmaci approvati via di somministrazione ev H H t1/2=9-11h. Scarsi effetti collaterali H Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

26 AGETI ATIMICTICI SPERIMETALI ikkomicine - nucleoside pirimidinico unito ad una corta catena peptidica - inibizione della chitin sintetasi del fungo con rottura osmotica della cellula fungina - usi terapeutici: coccidiomicosi, blastomicosi, istoplasmosi (endemici) - azione sinergica in associazione con altri farmaci vs Candida - formulazioni os/ev per trials coccidiomicosi ikkomicina Z Lez. Chim. arm. Toss. 1 it.

Miceti di interesse medico

Miceti di interesse medico ANTIMICOTICI Miceti di interesse medico Miceti lievitiformi o lieviti: Pityrosporum ovale, Candida albicans, Cryptococcus neoformans Miceti filamentosi o muffe: dermatofiti o cheratinofili (tinea corporis,

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR POSACONAZOLO

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR POSACONAZOLO RICHIESTA DI INSERIMENTO IN PTR DI ATC J02AC04 (NOXAFIL ) Presentata da Componente Commissione Prontuario Terapeutico Regionale In data Novembre 2007 Per le seguenti motivazioni (sintesi): Nelle ultime

Dettagli

Le diverse classi presentano spettri di azione almeno in parte diversi come pure diverse caratteristiche farmacocinetiche ed effetti collaterali.

Le diverse classi presentano spettri di azione almeno in parte diversi come pure diverse caratteristiche farmacocinetiche ed effetti collaterali. I FARMACI ANTIFUNGINI Le micosi sono infezioni e malattie provocate da funghi in seguito alla loro penetrazione e moltiplicazione nei tessuti dell ospite. La malattia micotica, a differenza dell infezione,

Dettagli

CHEMIOTERAPICI ANTIVIRALI

CHEMIOTERAPICI ANTIVIRALI CHEMIOTERAPICI ANTIVIRALI Farmaci contro i virus erpetici (analoghi nucleosidici = ANTIMETABOLITI) ACICLOVIR (herpes simplex e herpes zoster) VALACICLOVIR (profarmaco dell aciclovir) PENCICLOVIR (herpes

Dettagli

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA. Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA Farmaci

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA. Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA Farmaci UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2013-2014 Farmaci antimicotici Infezioni fungine generalizzate Aumentata incidenza nelle ultime tre decadi in reparti a rischio

Dettagli

Funghi: caratteristiche generali. G. Di Bonaventura Università G. D Annunzio di Chieti-Pescara

Funghi: caratteristiche generali. G. Di Bonaventura Università G. D Annunzio di Chieti-Pescara Funghi: caratteristiche generali G. Di Bonaventura Università G. D Annunzio di Chieti-Pescara Funghi Inizialmente classificati nel Regno Plantae, costituiscono il Regno dei Myceteae (mykes = fungo), uno

Dettagli

Conclusioni scientifiche

Conclusioni scientifiche ALLEGATO II Conclusioni scientifiche e motivi della modifica del riassunto delle caratteristiche del prodotto, dell'etichettatura e del foglio illustrativo presentati dall'agenzia europea per i medicinali

Dettagli

Lieviti sono cellule sferiche, ovali o allungate che si riproducono per gemmazione su agar e formano colonie mucoidi.

Lieviti sono cellule sferiche, ovali o allungate che si riproducono per gemmazione su agar e formano colonie mucoidi. Antifungini I funghi sono microorganismi eucarioti che si differenziano: dalle alghe perchè non hanno capacità di fotosintesi; Dai protozoi per la mancanza di mobilità, per il possesso della parete cellulare

Dettagli

Elementi di Micologia

Elementi di Micologia Elementi di Micologia I anno - Laurea Magistrale Farmacia - 2012-2013 Jean-Denis Docquier Laboratorio di Fisiologia e Biotecnologia dei Microrganismi Dipartimento di Biologia Molecolare Policlinico "Le

Dettagli

Miceti. ! Eucarioti. ! Differenziati da animali e piante per : 1. Parete rigida di glucano e chitina

Miceti. ! Eucarioti. ! Differenziati da animali e piante per : 1. Parete rigida di glucano e chitina MICETI o Funghi ! Eucarioti Miceti! Differenziati da animali e piante per : 1. Parete rigida di glucano e chitina 2. Nutrizione: chemiotrofi (privi di clorofilla) secrezione enzimi " degradazione substrato

Dettagli

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA Farmaci antimicotici

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA Farmaci antimicotici UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012 Farmaci antimicotici Aumentata incidenza di infezioni fungine generalizzate nelle

Dettagli

Micologia medica: patogeni emergenti e vecchie conoscenze. Chi siamo. Istituto Cantonale di Microbiologia. Che cosa facciamo II.

Micologia medica: patogeni emergenti e vecchie conoscenze. Chi siamo. Istituto Cantonale di Microbiologia. Che cosa facciamo II. Chi siamo Istituto Cantonale di Microbiologia L è il centro di competenza in microbiologia, in particolare per la diagnosi ed il controllo delle malattie infettive (cliniche e veterinarie) nel Canton Ticino.

Dettagli

Tinea pedis di tipo interdigitale: 1 settimana 1 volta al giorno

Tinea pedis di tipo interdigitale: 1 settimana 1 volta al giorno LAMISIL 1% spray cutaneo, soluzione Riassunto delle caratteristiche del prodotto ------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 1. DENOMINAZIONE

Dettagli

AGENTI ANTIFUNGINI NISTATINA AMFOTERICINA B GRISEOFULVINA KETOCONAZOLO. Questi farmaci sono inattivi nei confronti di: BATTERI VIRUS PROTOZOI

AGENTI ANTIFUNGINI NISTATINA AMFOTERICINA B GRISEOFULVINA KETOCONAZOLO. Questi farmaci sono inattivi nei confronti di: BATTERI VIRUS PROTOZOI AGENTI ANTIFUNGINI NISTATINA AMFOTERICINA B GRISEOFULVINA KETOCONAZOLO Questi farmaci sono inattivi nei confronti di: BATTERI VIRUS PROTOZOI Esempi target NISTATINA (polienico) Meccanismo d azione: agisce

Dettagli

Novartis Farma S.p.A. Pagina 1

Novartis Farma S.p.A. Pagina 1 Novartis Farma S.p.A. Pagina 1 Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto Lamisilmono 1% soluzione cutanea monouso 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE Lamisilmono 1% soluzione cutanea 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA

Dettagli

Le micotossine. L analisi consiste nella ricerca di IgG / IgA / IgM / IgE specifiche per Mycotssine, Muffe e Candida albicans nel nostro sangue.

Le micotossine. L analisi consiste nella ricerca di IgG / IgA / IgM / IgE specifiche per Mycotssine, Muffe e Candida albicans nel nostro sangue. Le micotossine Fin dal 1978 gli studi del Professor Truss evidenziarono come la trasformazione da spora a fungo della Candida Albicans (un micete normalmente presente nell'organismo della quasi totalita

Dettagli

Facoltà di Farmacia. Corso di laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Corso di Microbiologia e Biologia animale APPUNTI DI MICOLOGIA

Facoltà di Farmacia. Corso di laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Corso di Microbiologia e Biologia animale APPUNTI DI MICOLOGIA Facoltà di Farmacia Corso di laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Corso di Microbiologia e Biologia animale APPUNTI DI MICOLOGIA Biologia animale e Microbiologia 1 Biologia animale e Microbiologia

Dettagli

FLUCONAZOLO ZENTIVA 100 MG CAPSULE RIGIDE FLUCONAZOLO ZENTIVA 150 MG CAPSULE RIGIDE

FLUCONAZOLO ZENTIVA 100 MG CAPSULE RIGIDE FLUCONAZOLO ZENTIVA 150 MG CAPSULE RIGIDE FARMACOVIGILANZA FLUCONAZOLO ZENTIVA 100 MG CAPSULE RIGIDE FLUCONAZOLO ZENTIVA 150 MG CAPSULE RIGIDE Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza Le modifiche agli stampati sono

Dettagli

Indagini di laboratorio: Diagnosi di laboratorio di infezioni fungine. 1. Esame microscopico 2. Esame colturale 3. Indagini sierologiche

Indagini di laboratorio: Diagnosi di laboratorio di infezioni fungine. 1. Esame microscopico 2. Esame colturale 3. Indagini sierologiche Diagnosi di laboratorio di infezioni fungine Indagini di laboratorio: 1. Esame microscopico 2. Esame colturale 3. Indagini sierologiche Materiale in cui si ricercano i miceti: squame cutanee, capelli,

Dettagli

Funghi o miceti. Argomenti trattati. I miceti comprendono

Funghi o miceti. Argomenti trattati. I miceti comprendono Virologia generale Argomenti trattati 1. Introduzione - Batteriologia generale 2. Virologia generale e replicazione. 3. Micologia generale; alcuni patogeni d interesse clinico 4. Rapporto ospite-parassita,

Dettagli

MODULO 2 A I FUNGHI. Storicamente gli organismi viventi venivano suddivisi in 5 regni:

MODULO 2 A I FUNGHI. Storicamente gli organismi viventi venivano suddivisi in 5 regni: MODULO 2 A I FUNGHI Storicamente gli organismi viventi venivano suddivisi in 5 regni: I FUNGHI sono organismi uni e pluricellulari, principalmente terrestri, sebbene alcuni vivono in acqua dolce o salata.

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE FLUCONAZOLO ABC 100 mg capsule rigide FLUCONAZOLO ABC 150 mg capsule rigide FLUCONAZOLO ABC 200 mg capsule rigide 2. COMPOSIZIONE

Dettagli

I FUNGHI. Penicillium Aspergillus Saccharomyces Candida

I FUNGHI. Penicillium Aspergillus Saccharomyces Candida I FUNGHI Penicillium Aspergillus Saccharomyces Candida GENERALITA Corpo uni o pluricellulare (tallo) Uno o più nuclei Parete cellulare (tunica) con funzione strutturale e patogenetica (carboidrati, polisaccaridi,

Dettagli

INTRODUZIONE 1. LE MICOSI E GLI AGENTI ANTIFUNGINI

INTRODUZIONE 1. LE MICOSI E GLI AGENTI ANTIFUNGINI INTRODUZIONE La parete cellulare dei lieviti e dei funghi è diventata negli ultimi anni un promettente bersaglio per lo sviluppo di nuovi antifungini ed, in particolare, quelli destinati ad uso terapeutico

Dettagli

FARMACI ANTIFUNGINI NOTE DAL CORSO DI FARMACOLOGIA EFARMACOTERAPIA I PROF. GIUSEPPE CIRINO

FARMACI ANTIFUNGINI NOTE DAL CORSO DI FARMACOLOGIA EFARMACOTERAPIA I PROF. GIUSEPPE CIRINO FARMACI ANTIFUNGINI NOTE DAL CORSO DI FARMACOLOGIA EFARMACOTERAPIA I PROF. GIUSEPPE CIRINO Libri di testo consigliati: 1) Dalla nona edizione in poi Goodman and Gilman 2) J.G. Katzung Farmacologia di base

Dettagli

Introduzione. Le micosi sono quasi sempre determinate da disturbi non fungini. Infatti, le micosi sono agevolate dall abbattimento delle barriere

Introduzione. Le micosi sono quasi sempre determinate da disturbi non fungini. Infatti, le micosi sono agevolate dall abbattimento delle barriere Introduzione Le micosi sono quasi sempre determinate da disturbi non fungini preesistenti: una condizione predisponente che in qualche modo disattiva uno o più meccanismi di difesa dell ospite. Infatti,

Dettagli

Per l elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1.

Per l elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1. Riassunto delle caratteristiche del prodotto --------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE LAMISIL 250

Dettagli

LINEE GUIDA DI TERAPIA ANTIMICOTICA SISTEMICA

LINEE GUIDA DI TERAPIA ANTIMICOTICA SISTEMICA LINEE GUIDA DI TERAPIA ANTIMICOTICA SISTEMICA Dipartimento di Malattie Infettive Dipartimento Farmaceutico Elaborato da : Prof Spinello Antinori - U.O.C. Malattie Infettive III Approvato da Data invio

Dettagli

Studi formulativi di terbinafina per uso oftalmico: messa a punto di un collirio e valutazione della stabilità

Studi formulativi di terbinafina per uso oftalmico: messa a punto di un collirio e valutazione della stabilità Università di Pisa Facoltà di Farmacia Corso di Laurea Specialistica in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Tesi di Laurea: Studi formulativi di terbinafina per uso oftalmico: messa a punto di un collirio

Dettagli

Micosi superficiali cutanee sottocutanee

Micosi superficiali cutanee sottocutanee UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012 Micosi superficiali cutanee sottocutanee micosi superficiali Colonizzazione degli

Dettagli

Casi di IFI in pazienti con AML

Casi di IFI in pazienti con AML Casi di IFI in pazienti con AML Sindrome polmonare Sindrome sino-facciale Sindrome al CNS Terapia pre-emptive Sepsi Sindrome epatosplenica (Candidosi disseminata cronica) Sindrome cutanea 38 CASO #1 Sindrome

Dettagli

Chimica Farmaceutica e Tossicologica I Programma del corso A.A. 2013-2014

Chimica Farmaceutica e Tossicologica I Programma del corso A.A. 2013-2014 Chimica Farmaceutica e Tossicologica I Programma del corso A.A. 2013-2014 Federico Corelli ARGOMENTI Proprietà chimiche e fisiche dei farmaci Farmacocinetica Progettazione e sviluppo dei farmaci Profarmaci

Dettagli

Avversità del manto erboso: malattie fungine, parassiti, infestanti

Avversità del manto erboso: malattie fungine, parassiti, infestanti Avversità del manto erboso: malattie fungine, parassiti, infestanti Massimo Mocioni La gestione delle avversità nei tappeti erbosi dei centri sportivi: malattie fungine, parassiti ed infestanti. Bologna,

Dettagli

Indice. Introduzione... 5

Indice. Introduzione... 5 Indice Introduzione... 5 Capitolo 1 - Caratteristiche generali... 7 Da dove viene la Candida...7 Il metabolismo deviato...8 Generalità... 9 Tipi o specie di Candida...10 Capitolo 2 - Cause e sintomi...

Dettagli

Corso di Chemioterapia

Corso di Chemioterapia Corso di Chemioterapia Università di Chieti-Pescara Facoltà di Farmacia Dipartimento di Scienze del Farmaco Prof. Orlando Giustino Miceti Considerati per molto tempo dei vegetali, sono organismi unicelulari

Dettagli

Corso di Chemioterapia

Corso di Chemioterapia Corso di Chemioterapia Università di Chieti-Pescara Facoltà di Farmacia Dipartimento di Scienze del Farmaco Prof. Orlando Giustino ANNO ACCADEMICO 2011-12 Miceti Considerati per molto tempo dei vegetali,

Dettagli

Documento PTR n. 222 relativo a:

Documento PTR n. 222 relativo a: Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Commissione Regionale del Farmaco (D.G.R. 1540/2006, 2129/2010 e 490/2011) Documento PTR n. 222 relativo a: ECHINOCANDINE: Caspofungin, Micafungin e Anidulafungin

Dettagli

Il ruolo della terapia medica topica nel tra0amento della candidosi orofaringea nel paziente oncologico

Il ruolo della terapia medica topica nel tra0amento della candidosi orofaringea nel paziente oncologico Il ruolo della terapia medica topica nel tra0amento della candidosi orofaringea nel paziente oncologico C. Arboscello U.O. Radioterapia Ospedale San Paolo - Savona Le infezioni orofaringee sostenute da

Dettagli

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Malattia di Behçet Versione 2016 2. DIAGNOSI E TERAPIA 2.1 Come viene diagnosticata? La diagnosi è principalmente clinica. Spesso sono necessari alcuni anni

Dettagli

TERI FUNGHI. Schede informative

TERI FUNGHI. Schede informative N Schede informative FUNGHI TERI Supporto per la realizzazione del Manuale informativo: Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell emergenza. Edizione 2012 Pubblicazione realizzata da INAIL

Dettagli

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012. Micologia generale

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012. Micologia generale UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012 Micologia generale REGNO Monera Protista Fungi Plantae Animalia CARATTERISTICHE Procarioti

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR RICHIESTA DI INSERIMENTO IN PTR DI MICAFUNGINA (MYCAMINE ) Presentata da Dott. E. Angelucci Direttore S.C. Ematologia P.O. Businco ASL 8 In data luglio 2010 Per le seguenti motivazioni (sintesi): Micafungina

Dettagli

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Il controllo delle micosi: gli antifungini

Il controllo delle micosi: gli antifungini Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Catania Laboratorio Centralizzato di Analisi Laboratorio di Micologia Università degli Studi di Catania Dipartimento di Scienze Microbiologiche e Scienze

Dettagli

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA. Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2013-2014. Aspergillus

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA. Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2013-2014. Aspergillus UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2013-2014 Aspergillus Genere Aspergillus principali specie d interesse medico A. fumigatus A. flavus A. niger A. nidulans A.

Dettagli

Candida La Candida commensale Ifa opportunista parassita Candida Albicans

Candida La Candida commensale Ifa opportunista parassita Candida Albicans Candida La Candida vive normalmente come commensale in moltissimi distretti dell organismo umano sotto forma di lievito (un microrganismo formato da un'unica cellula). Per commensale si intende un organismo

Dettagli

ACIDO FUSIDICO. Isolato da colture di Fusidium coccineum. MECCANISMO DI AZIONE: inibizione del fattore di elongazione G

ACIDO FUSIDICO. Isolato da colture di Fusidium coccineum. MECCANISMO DI AZIONE: inibizione del fattore di elongazione G ACID FUSIDIC Isolato da colture di Fusidium coccineum MECCAISM DI AZIE: inibizione del fattore di elongazione G MECCAISM DI AZIE DELL ACID FUSIDIC Linezolid Fattori di iniziazione 30S & mra fmet-tra 30S

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE TERBINAFINA DOC Generici 250 mg compresse 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Ogni compressa contiene: Principio attivo:

Dettagli

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi LA MENINGITE La meningite è una infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (le meningi). La malattia generalmente è di origine infettiva e può essere virale o batterica.

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Ricerca farmacologica priclinica e clinica

Ricerca farmacologica priclinica e clinica Ricerca farmacologica priclinica e clinica SPERIMENTAZIONE PRECLINICA DURATA MEDIA?? ANNI Consente di isolare, dalle migliaia di sostanze sottoposte al primo screening di base farmacologico e biochimico,

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE ACICLOVIR GERMED Pharma 200 mg compresse ACICLOVIR GERMED Pharma 400 mg compresse ACICLOVIR GERMED Pharma 8% sospensione orale

Dettagli

ASI DELL AZIONE DI UN FARMACO

ASI DELL AZIONE DI UN FARMACO ASI DELL AZIONE DI UN FARMACO Fase farmaceutica: caratterizzata dalla disponibilità farmaceutica, cioè dalla capacità della forma farmaceutica (capsule, compresse, supposte, soluzioni, aerosoli ) a cedere

Dettagli

Compresse. Le compresse possono essere divise in due dosi uguali. Onicomicosi (infezioni micotiche delle unghie) causate da funghi dermatofiti.

Compresse. Le compresse possono essere divise in due dosi uguali. Onicomicosi (infezioni micotiche delle unghie) causate da funghi dermatofiti. Riassunto delle caratteristiche del prodotto --------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE LAMISIL 250

Dettagli

sintomi,decorso coinfezioni

sintomi,decorso coinfezioni 2007 L epatite è un infiammazione del fegato; se è causata da un virus l epatite può essere trasmessa da una persona all altra.invece l epatite non è contagiosa se ha origine da abuso di alcool o medicamenti,

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

TERAPIA IN DERMATOLOGIA VETERINARIA Approccio terapeutico alle dermatofitosi del cane e del gatto

TERAPIA IN DERMATOLOGIA VETERINARIA Approccio terapeutico alle dermatofitosi del cane e del gatto Diagnosi e terapia TERAPIA IN DERMATOLOGIA VETERINARIA Approccio terapeutico alle dermatofitosi del cane e del gatto Andrea Peano Dipartimento di Produzioni Animali, Epidemiologia ed Ecologia, Facoltà

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. Terbinafina Alter 250 mg compresse Medicinale equivalente

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. Terbinafina Alter 250 mg compresse Medicinale equivalente FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE Terbinafina Alter 250 mg compresse Medicinale equivalente Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE ACICLOVIR ABC 800 mg COMPRESSE ACICLOVIR ABC 400 mg/5 ml SOSPENSIONE ORALE 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Aciclovir

Dettagli

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ;

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEB POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: cisplatino, etoposide, bleomicina. Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la

Dettagli

Biosintesi dei triacilgliceroli

Biosintesi dei triacilgliceroli Biosintesi dei triacilgliceroli Destino della maggior parte degli acidi grassi sintetizzati o ingeriti: Ø triacilgliceroli (riserva) Ø fosfolipidi (membrane) in base alle necessità metaboliche I triacilgliceroli

Dettagli

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

I MICETI CARATTERI GENERALI METABOLISMO FUNGINO

I MICETI CARATTERI GENERALI METABOLISMO FUNGINO I MICETI I miceti o funghi sono orgasmi eucarioti chemiosintetici ed eterotrofi, unicellulari o più spesso organizzati in strutture pluricellulari. Posseggono una parete cellulare rigida contenente chitina

Dettagli

Anziano fragile e rischio di incidente farmacologico

Anziano fragile e rischio di incidente farmacologico Anziano fragile e rischio di incidente farmacologico Numa Pedrazzetti Farmacista F.P.H. Spec. F.P.H. Istituti di cura Contesto generale Invecchiamento della popolazione over 65 il 6% nel 1900 16% nel 2000

Dettagli

Muffa causa di malattie infettive, allergie respiratorie, reazioni tossiche.

Muffa causa di malattie infettive, allergie respiratorie, reazioni tossiche. Allergie e ambienti malsani Funghi e muffe principali Come AIR FREE elimina la muffa Muffa causa di malattie infettive, allergie respiratorie, reazioni tossiche. Guarda le foto dei danni che provoca Funghi

Dettagli

ANIDULAFUNGINA ( )

ANIDULAFUNGINA ( ) ANIDULAFUNGINA (16-12-2008) Specialità: Ecalta (Pfizer Italia srl) Forma farmaceutica: FL 30 ML 100MG - Prezzo: euro 594 ATC: J02AX06 Categoria terapeutica: Altri antimicotici per uso sistemico Fascia

Dettagli

ANTIARITMICI CLASSE I A CHINIDINA, PROCAINAMIDE, DISOPIRAMIDE

ANTIARITMICI CLASSE I A CHINIDINA, PROCAINAMIDE, DISOPIRAMIDE ANTIARITMICI CLASSE I A CHINIDINA, PROCAINAMIDE, DISOPIRAMIDE Università degli studi di Cagliari Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze B. B. Brodie Sezione Farmacologia Clinica Prof.ssa

Dettagli

METASTASI CEREBRALI. RADIOTERAPIA NEL TRATTAMENTO MULTIMODALE DELLE METASTASI OSSEE E CEREBRALI Presidente: dott. G. Silvano

METASTASI CEREBRALI. RADIOTERAPIA NEL TRATTAMENTO MULTIMODALE DELLE METASTASI OSSEE E CEREBRALI Presidente: dott. G. Silvano 1 RADIOTERAPIA NEL TRATTAMENTO MULTIMODALE DELLE METASTASI OSSEE E CEREBRALI Presidente: dott. G. Silvano Taranto, 16-17 Marzo 2007 2 definizione Le metastasi cerebrali sono neoplasie che originano in

Dettagli

VACCINI PER L'ADULTO- ANZIANO. Carlo Calzetti U.O. Malattie Infettive ed Epatologia Azienda Ospedaliero-Universitaria Parma

VACCINI PER L'ADULTO- ANZIANO. Carlo Calzetti U.O. Malattie Infettive ed Epatologia Azienda Ospedaliero-Universitaria Parma VACCINI PER L'ADULTO- ANZIANO Carlo Calzetti U.O. Malattie Infettive ed Epatologia Azienda Ospedaliero-Universitaria Parma TETANO - Anatossina - Tempi 0, 1, 6 mesi - Richiami ogni 10 anni dopo almeno

Dettagli

Diagnosi delle infezioni fungine

Diagnosi delle infezioni fungine UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2009-2010 Diagnosi delle infezioni fungine A) ESAME OBIETTIVO Le micosi vengono classificate

Dettagli

13.4. Gli effetti dell'etanolo comprendono a. aumento del sonno REM b. aumento della secrezione gastrica c. (a e b) d. (nessuna delle precedenti)

13.4. Gli effetti dell'etanolo comprendono a. aumento del sonno REM b. aumento della secrezione gastrica c. (a e b) d. (nessuna delle precedenti) 56 13. Alcol etilico - Proprietà farmacologiche, effetti collaterali, usi clinici. - Farmacocinetica. - Intossicazione acuta e cronica e loro trattamento. - Dipendenza e sindrome da astinenza, loro trattamento.

Dettagli

Malattie infettive microrganismi patogeni trasmissibilità orizzontale o contagiosità

Malattie infettive microrganismi patogeni trasmissibilità orizzontale o contagiosità Le malattie infettive - definizione - rapporto tra microrganismi e uomo - modalità di trasmissione delle infezioni - le basi della prevenzione - il ruolo dell ambiente domestico Malattie infettive: forme

Dettagli

Le infezioni genitali da Candida

Le infezioni genitali da Candida Le infezioni genitali da Candida I microrganismi del genere Candida (o Monilia) sono una delle cause più frequenti di infezioni genitali femminili e maschili, tanto che la candidosi costituisce il motivo

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI CISPLATINO POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Università degli studi di Bologna

Università degli studi di Bologna Università degli studi di Bologna Master in tossicologia forense Giugno 2013 Franco Cantagalli USI ALTERNATIVI DELLE BENZODIAZEPINE Lormetazepam in gocce 1 Analisi chimica benzodiazepina composto insaturo

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO. 1 compressa contiene 125 mg di brivudina. Per l elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO. 1 compressa contiene 125 mg di brivudina. Per l elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6. RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE Brivirac 125 mg compresse 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA 1 compressa contiene 125 mg di brivudina. Per l elenco

Dettagli

ISTITUTO GERIATRICO VILLA DELLE QUERCE. Prevenzione delle infezioni nel paziente di area critica: l igiene orale

ISTITUTO GERIATRICO VILLA DELLE QUERCE. Prevenzione delle infezioni nel paziente di area critica: l igiene orale Prevenzione delle infezioni nel paziente di area critica: l igiene orale L Igiene orale La cura della bocca e dell igiene orale è una corretta pratica assistenziale E una funzione di cura che deve essere

Dettagli

4.3 Controindicazioni Ipersensibilità alprincipio attivo penciclovir, al famciclovir o ad uno qualsiasi degli eccipientielencati al paragrafo 6.1.

4.3 Controindicazioni Ipersensibilità alprincipio attivo penciclovir, al famciclovir o ad uno qualsiasi degli eccipientielencati al paragrafo 6.1. RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. Denominazione del medicinale Vectavir 1% crema 2. Composizione qualitativa e quantitativa Ogni grammo di crema contiene 10 mg di penciclovir Eccipienti con

Dettagli

Strategie per lo sviluppo di antivirali

Strategie per lo sviluppo di antivirali Strategie per lo sviluppo di antivirali Attacco del virus al recettore Ingresso Spoliazione Trascrizione e traduzione Modifiche post-traduzionali Replicazione del genoma virale Assemblaggio/maturazione

Dettagli

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI Maria Teresa Petrucci (Roma) La terapia (orale, endovenosa, sottocutanea) ha un ruolo fondamentalenellaterapia nella terapia delmielomamultiploche Multiplo è una malattia

Dettagli

ENERGIA: FORME UTILIZZATE DALLE CELLULE

ENERGIA: FORME UTILIZZATE DALLE CELLULE ENERGIA: FORME UTILIZZATE DALLE CELLULE NEI PROCESSI ANABOLICI - CHIMICA (ENERGIA METABOLICA): ATP ATP ADP + Pi + Energia che viene utilizzata per "far andare avanti" reazioni chimiche che "vorrebbero

Dettagli

L uso corretto e gli effetti collaterali dei farmaci oncologici

L uso corretto e gli effetti collaterali dei farmaci oncologici L uso corretto e gli effetti collaterali dei farmaci oncologici Formazione per assistenti di farmacia Martedi 21 aprile 2015 ore 19.45 Sala Multiuso St.Antonino Lunedi 27 aprile 2015 ore 19.45 Sala Aragonite

Dettagli

Teofillina: meccanismo d azione 1

Teofillina: meccanismo d azione 1 Teofillinici Università degli studi di Cagliari Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze Bernard B. Brodie Sezione Farmacologia Clinica Prof.ssa Maria Del Zompo 1 Teofillina 3 HC N

Dettagli

FUNGHI PATOGENI. Un numero ristretto di F. causa micosi nell uomo e negli animali. Tre gruppi di micosi principali:

FUNGHI PATOGENI. Un numero ristretto di F. causa micosi nell uomo e negli animali. Tre gruppi di micosi principali: FUGHI PATGEI Eucarioti, simili ai vegetali, ma non fotosintetici. Crescono in colonie formate da singole cellule (LIEVITI) o aggregati multicellulari (MUFFE). Abbondano nel suolo e nel materiale organico

Dettagli

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Autore: Dott.ssa Caterina Ardito Razionale La xerostomia è definita come una denuncia soggettiva di secchezza della bocca derivante da una diminuzione della

Dettagli

Smalto medicato per unghie. Soluzione trasparente, incolore tendente al giallo chiaro.

Smalto medicato per unghie. Soluzione trasparente, incolore tendente al giallo chiaro. RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE NIOGERMOX 80 mg/g smalto medicato per unghie 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Un grammo di smalto medicato per unghie

Dettagli

Caratteristiche generali dei miceti

Caratteristiche generali dei miceti Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Catania Laboratorio Centralizzato di Analisi Laboratorio di Micologia Università degli Studi di Catania Dipartimento di Scienze Microbiologiche e Scienze

Dettagli

Nuovi farmaci orali nei tumori gastrointestinali

Nuovi farmaci orali nei tumori gastrointestinali Nuovi farmaci orali nei tumori gastrointestinali Sara De Dosso Istituto Oncologico della Svizzera Italiana Gruppo Interesse Oncologia Ticinese 20 novembre 2014 Outline Capecitabina, (S1) Regorafenib Sunitinib

Dettagli

MICOSI OPPORTUNISTICHE: Candida albicans Aspergillus spp. Giovanni Di Bonaventura, BSc, PhD

MICOSI OPPORTUNISTICHE: Candida albicans Aspergillus spp. Giovanni Di Bonaventura, BSc, PhD MICOSI OPPORTUNISTICHE: Candida albicans Aspergillus spp Giovanni Di Bonaventura, BSc, PhD MICOSI OPPORTUNISTICHE Caratteristiche generali AGENTI EZIOLOGICI apatogeni nell ospite sano Saprofiti in natura

Dettagli

Candidosi muco-cutanee e sistemiche

Candidosi muco-cutanee e sistemiche Candidosi muco-cutanee e sistemiche Micete dimorfo. Agente eziologico delle micosi più diffuse nell uomo. Commensale di membrane mucose del tratto digestivo, della cute, della mucosa orale e della mucosa

Dettagli

Tinea della cute glabra e tinea incognita: dalla clinica alla terapia

Tinea della cute glabra e tinea incognita: dalla clinica alla terapia Maria Teresa Corradin 1, Rosario Falanga 2 1 Dirigente Medico di 1 livello, U.O. di Dermatologia A.O.S.M.A. Pordenone; 2 Medico di Medicina Generale, ASS 6 Pordenone, Ricercatore Health Search Tinea della

Dettagli

Struttura e funzioni della cellula. Corso di Biofisica, Università di Cagliari 1

Struttura e funzioni della cellula. Corso di Biofisica, Università di Cagliari 1 Struttura e funzioni della cellula 1 Riferimenti Books and others Biological Physics (updated 1 st ed.), Philip Nelson, Chap. 2 Physical Biology of the Cell, Phillips et al., Chap. 2 Movies Exercise 2

Dettagli

Nuove strategie per l identificazione di molecole ad attività antifungina

Nuove strategie per l identificazione di molecole ad attività antifungina Unione Europea UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO Dottorato di ricerca in Biologia dei Sistemi XI ciclo nuova serie 2009-2012 Nuove strategie per l identificazione di molecole ad attività antifungina Dottoranda

Dettagli

IDROSSIUREA (Oncocarbide)

IDROSSIUREA (Oncocarbide) IDROSSIUREA (Oncocarbide) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per

Dettagli

Gli antimicotici nella politerapia dell anziano fragile

Gli antimicotici nella politerapia dell anziano fragile Gli antimicotici nella politerapia dell anziano fragile Gaetano Serviddio Università degli Studi di Foggia MEDICINA INTERNA UNIVERSITARIA, Direttore: Prof. G. Vendemiale La dimensione del problema La peculiarità

Dettagli

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Funghi patogeni per l uomo: generalità e prospettive. Francesca Mondello

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Funghi patogeni per l uomo: generalità e prospettive. Francesca Mondello ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Funghi patogeni per l uomo: generalità e prospettive Francesca Mondello Dipartimento di Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate ISSN 1123-3117 Rapporti ISTISAN 08/10

Dettagli

Malattie da Pneumococco

Malattie da Pneumococco 1 Malattie da Pneumococco La Circolare Ministeriale relativa alla vaccinazione Antipneumococcica si riporta come aggiornamento ritenendo corretto spendere qualche parola in più vista la novità legislativa

Dettagli