PHOTOSEARCH ON MAP Motore di ricerca di foto geolocalizzate

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PHOTOSEARCH ON MAP Motore di ricerca di foto geolocalizzate"

Transcript

1 FACOLTÀ DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE, INFORMATICA E STATISTICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INFORMATICA TESINA PER IL CORSO DI INTERAZIONE PERSONA-CALCOLATORE PHOTOSEARCH ON MAP Motore di ricerca di foto geolocalizzate Autori Francescantonio Primerano Professore Prof. Tiziana Catarci Giorgio Iacoboni Jody Maganuco Paola Tucceri Tutor Dott. Valeria Mirabella Anno Accademico 2012/2013

2 Indice 1 Introduzione 1 2 Scenario applicativo Contesto d uso Analisi dei requisiti Assunzioni preliminari Profilo Utente Persona Scenario Analisi degli utenti Intervista Focus Group Analisi della Concorrenza Google Maps Flickr Panoramio Bing Maps Conclusioni Piano di Lavoro 15 i

3 ii 5 Progettazione e Analisi HTA Ricerca Foto Visualizza Risultati STN Prototipo Iniziale Sviluppo Ricerca Gestione Risultati Dettaglio Foto Valutazione Le 10 Euristiche di Nielsen Valutazione dell Esperto Prototipo Sviluppo Valutazione Thinking Aloud Questionario Esperimento Controllato I partecipanti Le Variabili Esecuzione del Test Risultati Realizzazione Finale Valutazione Thinking Aloud Conclusioni e Lavori Futuri 47 Bibliografia 48 Appendice Questionario 49

4 1 Introduzione Il presente elaborato è frutto di un accurato lavoro svolto su un progetto sviluppato nell ambito del corso di Interazione Persona-Calcolatore. I progettisti hanno pensato di realizzare un applicazione che permetta di individuare foto e mostrarle all interno di una mappa geografica, fornendo funzionalità di ricerca avanzate basate su parole chiave, posizione gps, data di scatto e altro. E stata svolta un appropriata analisi della concorrenza, individuando le pratiche migliori del settore e i punti di forza e di debolezza dei prodotti concorrenti, al fine di caratterizzare il prodotto in rapporto ad essi. In seguito è stata svolta un accurata analisi dei requisiti-utente al fine di capire come implementare il servizio e quali aspetti evidenziare, per rendere la ricerca più immediata e semplice possibile. Si è passati poi alla fase di analisi e progettazione da cui sono scaturiti i prototipi progettuali realizzati, che sono stati opportunamente valutati. 1

5 2 Scenario applicativo Lo scenario applicativo nel quale si colloca il lavoro svolto è quello riguardante siti web per la ricerca di foto, indirizzato genericamente a un pubblico tra i 15 e i 70 anni che sappia usare mediamente il computer ed abbia accesso ad internet. 2.1 Contesto d uso Per usufruire dell applicazione non è necessaria alcuna registrazione. L utente ha la possibilità di ricercare foto scattate in una specifica area geografica. Si hanno a disposizione diversi strumenti di ricerca avanzati, basati su criteri come: tag, testo, data di scatto, data di caricamento; può inoltre ordinare le foto ottenute sulla base di disparati criteri di priorità, quali: data di caricamento recente (valore di default), data di caricamento meno recente, data di scatto recente, data di scatto meno recente, più interessante, meno interessante, e così via. L applicazione tenta inizialmente di individuare la posizione dell utente tramite browser o tramite indirizzo IP e propone una probabile zona iniziale per le proprie ricerche. L area d interesse per la ricerca delle immagini può essere selezionata in diversi modi: 2

6 CAPITOLO 2. SCENARIO APPLICATIVO 3 Ricerca testuale di un indirizzo o di una località specifica, che consente di ottenere la mappa centrata sul punto d interesse richiesto. Navigazione manuale, quindi zoom e libero movimento all interno della mappa. La mappa può essere mostrata sia in modalità Cartina Stradale, sia con le immagini satellitari. E possibile effettuare la ricerca all interno dell intera mappa visualizzata o, in alternativa, restringerla ulteriormente, selezionando un punto della mappa ed una distanza massima da esso (Ricerca Radiale), particolarmente utile nel caso in cui la ricerca sia legata ad un punto d interesse specifico e circoscritto. L utente può filtrare ulteriormente la ricerca attraverso parole chiave. In particolare si hanno a disposizione i seguenti strumenti: Ricerca Semplice, che permette di trovare foto attinenti al testo inserito per la ricerca. Tag separati da virgole, specificando se le foto restituite debbano contenere almeno uno o tutti i Tag inseriti. E possibile filtrare ulteriormente i risultati sulla base della Data di Scatto e della Data di Caricamento delle foto, specificando un intervallo di tempo ammissibile. Nella ricerca si può inoltre dare priorità ai risultati per: Data di Scatto - priorità alle foto scattate di recente Data di Upload - priorità alle foto caricate nel portale di recente Popolarità - priorità alle foto più popolari basandosi sulle opinioni fornite dagli utenti Rilevanza - priorità alle foto in base alla rilevanza con i filtri tag specificati Distanza - priorità alle foto in base alla distanza crescente dal punto stabilito (solo in caso di Ricerca Radiale) Di default l applicazione dà priorità alla Distanza in caso di Ricerca Radiale e alla Rilevanza rispetto alle query scelte altrimenti.

7 CAPITOLO 2. SCENARIO APPLICATIVO 4 I risultati vengono mostrati a video in modo visuale, inserendo dei punti all interno della mappa nella posizione esatta in cui ciascuna foto è stata scattata. Cliccando su questi punti è possibile visualizzare una piccola anteprima dell immagine; inoltre le stesse foto vengono visualizzate separatamente in un gruppo di anteprime. Ciascun risultato può essere approfondito con un semplice click sull anteprima; vengono così fornite delle informazioni aggiuntive su ciascuna foto: Autore, Titolo, Descrizione, Data di Caricamento, Data di Scatto, Numero di Visualizzazioni, Commenti, Coordinate, URL e altro. Qualora desiderato, l utente può anche condividere la foto tramite Facebook, Twitter e simili servizi di Social Networking.

8 3 Analisi dei requisiti In questa sezione verrà fornita un analisi dettagliata dei requisiti utente effettuata seguendo i principi dello user-centered-design. I tipi di utenti verranno descritti attraverso gli user-profiles, ovvero descrizioni relative ai vari utenti che utilizzeranno il sistema: la persona che rappresenta un individuo di fantasia creato per descrivere il tipico utente basato sullo user-profile associato, e scenari, ovvero storie che descrivono come una determinata persona completa uno dei task offerti dal sistema in un determinato contesto di utilizzo. 3.1 Assunzioni preliminari Il sistema da realizzare prevede l interazione di un solo attore col sistema. L applicazione permette di ricercare e visualizzare foto in base al luogo di scatto, la data di scatto, ed altri svariati tipi di filtri. Sfruttando la tecnica user-profile abbiamo fornito una descrizione maggiormente dettagliata sull utente tipo che utilizzerà l applicazione. 5

9 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI Profilo Utente Età: Sesso: maschile / femminile Titolo di Studio: nessuno / diploma / laurea Interessi: fotografia, viaggi, cultura generale Disponibilità: nessuna in particolare Conoscenze: utilizzo basilare del computer Posizione: Italia o Estero Occupazione: impiegato, pensionato, disoccupato, studente Tecnologia: Pc e connessione a Internet Stato familiare: single, fidanzato, sposato, vedovo 3.3 Persona Domenico ha diciannove anni, ha appena conseguito il diploma di Istituto Tecnico Commerciale, e non ha ancora deciso quale strada intraprendere per il suo futuro, se lavorare o iscriversi all università. Vive a Torino con la madre e le sorelle. Possiede una vecchia macchina fotografica professionale appartenuta al padre recentemente venuto a mancare, grazie alla quale si sta appassionando alla fotografia. In casa possiede un computer e una connessione a internet. Gli piace cercare e visualizzare foto di paesaggi e luoghi che vorrebbe visitare, o di cose che lo incuriosiscono. 3.4 Scenario E un pomeriggio di metà Luglio. Domenico, non essendo in una famiglia con grandi disponibilità economiche, non ha mai potuto viaggiare, escluse le gite scolastiche, alle quali è sempre riuscito a partecipare stringendo la cinghia. Essendosi appena diplomato, ha ricevuto in regalo una discreta quantità di soldi da parenti e amici, vorrebbe spenderli facendosi finalmente un viaggio come si deve. Non avendo nessuna idea o criterio particolare in testa per la scelta della destinazione, decide di guardare online un po di foto di possibili destinazioni cercate in modo casuale. Andando avanti nella

10 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 7 sua ricerca, riesce a delineare sempre di più l idea che ha del viaggio che vuole intraprendere, definendo i criteri da utilizzare. Avendo il dubbio che alcune foto possano essere troppo vecchie e non veritiere dello stato attuale dei luoghi visualizzati, sceglie strumenti in grado di consentire criteri di ricerca basati sulla data di scatto. Grazie alla sua curiosità e agli strumenti utilizzati, riesce a scegliere la destinazione del suo primo vero viaggio. Sarà una bella avventura, nella speranza che sia la prima di tante. 3.5 Analisi degli utenti Per comprendere quali aspetti del sistema evidenziare, si è svolta un indagine di mercato. Capire cosa si aspetta l utente è fondamentale per realizzare un sistema competitivo e di successo. Questa è una fase molto importante per la progettazione iniziale di un applicazione in quanto il modello mentale dell utente potrebbe essere diverso da quello del progettista, portando l utente a commettere degli errori durante l utilizzo del sistema stesso. Il modo migliore di interagire con l utente nelle prime fasi della progettazione è attraverso il dialogo, in modo da comprendere le sue esigenze ed evitare fraintendimenti. Grazie alle interviste svolte è quindi possibile avere una visione chiara della situazione da affrontare. A tale scopo abbiamo utilizzato due tipi di tecniche: Intervista con gli utenti e Focus Group. Gli utenti coinvolti nella nostra analisi sono stati scelti in base allo user profile descritto precedentemente Intervista L intervista con gli utenti è stata utile sia per capire quale fosse il modello del sistema creato dall utente nel momento in cui gli è stata posta la domanda e sia per capire quali fossero le aspettative degli utenti di fronte ad una simile applicazione.

11 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 8 Ti chiediamo di dedicarci un minuto del tuo tempo per rispondere alla facile domanda di seguito riportata. Ti ringraziamo in anticipo per la tua disponibilità, la tua risposta per noi sarà fondamentale! Cosa ti aspetti da un applicazione web che fornisca un servizio di ricerca foto su internet? Per sinteticità, di seguito, viene riportato solo uno stralcio saliente dell intera intervista. Utente 1 Un applicazione che mi fornisca un elenco di foto ordinate per data di pubblicazione. Utente 2 Che faccia una ricerca rapida di foto scattate in una determinata zona circoscritta inserita da me. Utente 3 Mi aspetto che mi restituisca delle foto con tutta una serie di informazioni a corredo, tipo data di scatto, luogo di scatto, ecc... Utente 4 Che mi dia tramite satellite la posizione del luogo dove è stata scattata una determinata foto, dandomi indicazioni stradali su come raggiungerlo, ed eventuali cenni storici se si tratta di foto di monumenti. Sarebbe inoltre bello se, ricercando foto di oggetti presenti in musei o palazzi storici, ritornasse anche orari e giorni di apertura e prezzi d ingresso. Utente 5 Che inserendo una foto di una persona o di un luogo, sia in grado di trovarmi l identità della persona (magari linkandomi il profilo facebook) o il nome e la posizione del luogo rappresentato. Dalle risposte fornite dagli utenti si può dedurre che hanno un idea corretta su ciò che dovrebbe fare l applicazione, fatta eccezione per l Utente 4 che ce l ha solo in parte, immaginando funzioni diverse non presenti nella nostra applicazione, e l Utente 5 che ha un modello completamente sbagliato, immaginando un applicazione di riconoscimento incentrata sulle persone Focus Group La tecnica del Focus Group è stata utilizzata al fine di raccogliere le opinioni degli utenti per quanto riguarda i task ed i goal che l applicazione deve permettere di raggiungere e nel modo in cui essi vengano raggiunti.

12 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 9 Abbiamo posto una serie di domande ad un gruppo composto da una dozzina di persone. Di seguito vengono elencate le domande principali su cui è basato il Focus Group con le relative risposte. Queste sono le domande proposte per il Focus Group: 1. Come immagini un sistema il cui scopo è quello di ricercare foto sul web? 2. Per questo sistema, quali funzioni principali desidereresti? 3. Cosa ne pensi di un tale sistema realizzato come applicazione web accessibile da browser? 4. Se in passato hai già fatto uso di un tale sistema, cosa non ti è piaciuto? Qui di seguito, riportiamo i principali risultati ottenuti attraverso questa tecnica. 1. In generale gli utenti immaginano un sistema che fornisca un insieme di foto che abbiano le caratteristiche desiderate, mostrando le informazioni principali relative a ciascuna foto. 2. Nell ambito della ricerca, gli utenti non hanno mostrato particolari interessi riguardo ad ulteriori funzioni. 3. Gli utenti si sono dimostrati favorevoli a questa proposta, ritenendo un applicazione utilizzabile via browser più immediata e più velocemente utilizzabile rispetto ad un applicazione che richiede un installazione su hard disk. 4. A questa domanda alcuni utenti hanno affermato che è fastidioso non avere a disposizione molti filtri per la ricerca. 3.6 Analisi della Concorrenza In questa sezione concentriamo la nostra analisi sui concorrenti che offrono servizi simili a quelli dell applicazione in oggetto. Tale analisi è molto importante perché permette di capire in che contesto e settore di mercato andrà ad inserirsi il nostro sistema e quindi di analizzare punti di forza, debolezza, ecc. di sistemi già esistenti. Avremo in questo modo ancora più chiari gli obiettivi di usabilità che dovrà avere il nostro software per

13 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 10 Fig. 3.1: Google Maps competere in maniere adeguata con gli altri competitors del settore. Qui di seguito riportiamo con una tabella la comparazione tra Photosearch on Map e i sui principali concorrenti: 1. Google Maps 2. Flickr 3. Panoramio 4. Bing Maps Google Maps Caratteristiche uniche: Google StreetView, applicazioni native per smartphone e tablet, interfaccia disponibile per i browser dei dispositivi mobili. Punti di Forza: veloce Punti di Debolezza: pochi filtri per le foto (solo tag, solo in and), feedback in caricamento poco visibili. Utenti: Milioni Reputazione: 10 Requisiti: accessibile da ogni dispositivo con un browser, possiede versioni ottimizzate per cellulari e tablet. Richiede javascript.

14 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 11 Fig. 3.2: Mappamondo Flickr Flickr Caratteristiche uniche: database locale di foto enorme (miliardi di foto), con numerose informazioni tra cui la data di scatto, data di caricamento, luogo di scatto, tag, descrizione, titolo ecc. Punti di Forza: veloce, interfaccia pulita (grande spazio riservato alla mappa) Punti di Debolezza: è possibile filtrare le foto solo per tag; non è sempre chiaro il legame tra una foto e il suo segnaposto sulla mappa: a volte l anteprima di un risultato copre il suo segnaposto. Poche tipologie di ricerca. Solo un filtro per volta. Utenti: Milioni Reputazione: 9 Requisiti: compatibile con i più famosi browser disponibili sul mercato, richiede javascript Panoramio Caratteristiche Uniche: proposta di foto ritenute straordinarie Punti di Forza: possibilità di caricare foto in maniera immediata

15 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 12 Fig. 3.3: Panoramio Punti di Debolezza: interfaccia poco chiara, possibilità di filtrare i risultati limitata. Utenti: Milioni Reputazione: 7 Requisiti: compatibile con i più famosi browser disponibili sul mercato, richiede javascript Bing Maps Caratteristiche Uniche: nessuna Punti di Forza: integrato nei sistemi Microsoft Punti di Debolezza: la ricerca di foto basata su localizzazione è pessima, si limita a fare una ricerca testuale inserendo nel testo il nome del luogo. Utenti: Milioni Reputazione: 6 Requisiti: compatibile con i più famosi browser disponibili sul mercato, richiede javascript.

16 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 13 Fig. 3.4: Bing maps 3.7 Conclusioni In base ai risultati ottenuti da questa analisi preliminare è stato deciso di approfittare di una mancanza comune della concorrenza, ovvero la possibilità di effettuare query complesse basate su vari parametri, e la possibilità di combinare query di natura diversa per ottenere esattamente ciò che l utente vuole. Nessun prodotto concorrente è in grado di fornire questo tipo di servizio, e questo consentirà all applicazione di avere un vantaggio nel mercato. L interfaccia è ispirata fortemente alla concorrenza. Tutti e quattro i prodotti concorrenti propongono un interfaccia in cui due terzi dello schermo è destinato alla mappa, e un terzo dello schermo è dedicato all inserimento dei parametri e la gestione dei risultati. Al fine di garantire un esperienza immediata agli utenti, si è scelto di non proporre interfacce fortemente differenti e mantenere un profilo standard. L applicazione non prevede registrazione ne altro, al fine di rendere la ricerca delle foto più immediata e diretta possibile. Aperta l applicazione è possibile navigare nella mappa, cercare una città o un punto di interesse, inserire tutti i parametri per definire la ricerca che interessa, e infine avviare

17 CAPITOLO 3. ANALISI DEI REQUISITI 14 la query. La base di dati delle foto è fornita da Flickr, che dall analisi della concorrenza era risultato il database più grande e dettagliato del web, quindi ci si aspetta di poter fornire un numero enorme di fotografie, e il dettaglio fornito da questo servizio ci consentirà di effettuare query notevolmente complesse, basate su parecchi parametri: testo, tags, intervalli di date di scatto e date di upload, accuratezza dei dati gps. Sarà possibile, inoltre, decidere in che ordine visualizzare i risultati, il tutto direttamente nell interfaccia principale dell applicazione. Avere una sola schermata con la possibilità di inserire tutti i parametri ci permette di semplificare notevolmente l interfaccia ed evitare agli utenti di dover imparare a navigare menu e schermate per cercare i filtri e le funzioni che gli interessano.

18 4 Piano di Lavoro La metodologia di sviluppo che è stata adottata è Prototipale di tipo Evolutivo, ovvero si procede per prototipi, a ciascun prototipo si applica una valutazione che varierà a seconda della fase di sviluppo in cui ci si trova. In questa metodologia, il prototipo prodotto che è stato sottoposto a valutazione, non viene scartato ma viene utilizzato come input per quello successivo, in particolare utilizzeremo una procedura di tipo iterativo, con almeno tre iterazioni, basata sul seguente schema: 1. Scelta dell applicazione da realizzare 2. Analisi degli utenti 1. Interviste 2. Focus Group 3. Analisi concorrenza focalizzata all implementazione di migliorie 4. Obiettivi di usabilità 5. Prototipo Iniziale 1. Valutazione esperto 6. Prototipo 2 1. Thinking Aloud 2. Questionario 3. Esperimento controllato 7. Realizzazione finale 1. Thinking Aloud 15

19 CAPITOLO 4. PIANO DI LAVORO 16 Il primo prototipo è un applicazione già funzionante prodotta autonomamente che, sottoposta alla valutazione dell esperto ed apportate le relative modifiche ed eventuali aggiunte, darà vita al secondo prototipo da sottoporre agli utenti. In particolare, per la valutazione degli utenti, useremo tre tipi di test di valutazione differenti: Thinking Aloud, Questionario ed Esperimento Controllato. Le problematiche eventualmente evidenziate dal risultato di questi test verranno prese in considerazione nel caso in cui esse siano di estrema importanza per l uso corretto del sistema. Al termine di quest ultima fase si procederà alla realizzazione dell ultimo prototipo sul quale si effettuerà un ultimo Thinking Aloud per testare la reazione degli utenti rispetto alle correzioni apportate.

20 5 Progettazione e Analisi In questo capitolo verranno esaminate le funzionalità principali che verranno implementate sul sistema e su di esse applicheremo le tecniche dell HCI. 5.1 HTA L HTA è un modello di task analysis utilizzato per rappresentare come gli utenti eseguono i task e come il sistema supporta gli utenti durante l esecuzione. In particolare, l HTA è una tecnica per scomporre i compiti in forma gerarchica al fine di costruirne i piani di esecuzione, ovvero l ordine con cui eseguire le azioni. Il piano è l ordine di esecuzione e le condizioni di esecuzione dei task. L HTA può essere rappresentato sia con una notazione testuale, indentando i vari task e sotto-task, e sia con una notazione grafica. Nei paragrafi successivi mostreremo l HTA delle principali funzioni del nostro sistema mostrando, per ciascuna di esse, sia la notazione grafica che quella testuale Ricerca Foto In Figura 5.1 viene mostrato l HTA in notazione grafica. Viene inoltre mostrata la notazione testuale. 17

21 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI 18 Ricerca Foto Cerco Punto d'interesse Tipo di Ricerca Filtro per Testo Filtro per Tag Imposto l'ordinamento per i risultati Filtro per Data di Caricamento Filtro per Data di Scatto Avvio Richiesta Scorri la Mappa Usa Motore di Ricerca Intera Mappa Radiale Inserisci Tags Seleziona tipo di Tag Data Minima (dal) Data Massima (al) Data Minima (dal) Data Massima (al) Scelgo il Raggio Fig. 5.1: HTA per il task Ricerca Foto Reset

22 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI 19 Notazione Testuale 0 Ricerca Foto 1. Cerco punto d interesse Scorri la mappa Usa motore di ricerca 2. Tipo di ricerca Intera mappa Radiale Scelgo il raggio 3. Filtro per testo 4. Filtro per tag Inserisci tags Seleziona tipo di tag 5. Imposto ordinamento per i risultati 6. Filtro per data di caricamento Data minima (dal) Data massima (al) 7. Filtro per data di scatto Data minima (dal) Data massima (al) 8. Avvio richiesta 9. Reset Piani Piano 0 Esegui 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 9 opzionali e in qualsiasi ordine Poi 8 Piano 1 if (si desidera cercare un punto d interesse) fai 1.1 oppure 1.2 Piano 2 if (si desidera selezionare tipo di ricerca) fai 2.1 oppure 2.2

23 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI 20 Visualizza Risultati 1 Seleziono una foto 2 Navigo tra le pagine dei Risultati 3 Torno al menu 1.1 Seleziono da Elenco 1.2 Seleziono da Mappa Fig. 5.2: HTA per il task Visualizza Risultati Piano 2.2 if (si desidera tipo di ricerca radiale) fai Piano 4 if (si desidera filtrare la ricerca per tag) fai 4.1 e 4.2 Piano 6 if (si desidera filtrare la ricerca per data di caricamento) fai 6.1 oppure 6.2 (oppure entrambe, in sequenza) Piano 7 if (si desidera filtrare la ricerca per data di caricamento) fai 7.1 oppure 7.2 (oppure entrambe, in sequenza) Visualizza Risultati In Figura 5.2 viene mostrato l HTA in notazione grafica. Viene inoltre mostrata la notazione testuale. Notazione Testuale 0 Visualizza Risultati 1. Seleziono una foto

24 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI Seleziono da elenco Seleziono da mappa 2. Navigo tra le pagine dei risultati 3. Torno al menu Piani Piano 0 Esegui 1 e 2 (quante volte si vuole) e infine 3 Piano 1 if (si desidera selezionare una foto) fai 1.1 oppure STN L STN è una tecnica utilizzata per descrivere il dialogo che l utente ha con il sistema, quando deve raggiungere un determinato stato (goal). In questo modo l utente ha la possibilità di osservare lo stato del sistema in ogni situazione e pertanto viene guidato nel raggiungimento del suo obiettivo con efficienza ed efficacia, verificando le eventuali inconsistenze del sistema e difficoltà nel raggiungimento di un certo stato. Come per l HTA, modelleremo nei prossimi paragrafi, tramite questa tecnica, alcune funzionalità del sistema. La notazione STN prevede l esistenza di: 1. Stati di sistema (cerchi) 2. Transazioni sul sistema (archi) Stati Rappresentano la condizione del sistema in quel preciso momento del dialogo. Spesso si dichiarano anche gli stati iniziali e quelli finali attraverso una doppia linea (doppio cerchio). Transazioni Vengono rappresentate con degli archi con sopra l etichetta che descrive l azione dell utente sul sistema. Ci permettono di passare tra uno stato e l altro del dialogo.

25 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI 22 START SELEZIONO FILTRA PER DATA INSERISCO DAL FIELDSET APERTO FILTRA PER DATA INSERISCO AL INSERISCO DAL CAMPO DAL COMPILATO CAMPO AL COMPILATO INSERISCO AL AVVIA RICERCA AVVIA RICERCA RICERCA AVVIATA Fig. 5.3: STN - DATA Di seguito vengono rappresentate, attraverso diversi STN, l interazioni dell utente con il sistema. Abbiamo preferito creare diversi STN, uno per ognuna delle principali funzionalità, per vari motivi: l applicazione ha un gran numero di stati gli stati del sistema non hanno un ordine preciso, cioè da ogni stato possiamo accedere ad ogni altro stato del sistema la tecnica STN non è abbastanza potente per poter rappresentare l applicazione in questione Tutto ciò ci porterebbe ad una esplosione degli stati e quindi alla realizzazione di un STN illeggibile. La soluzione proposta è quella di creare degli STN specializzati, rappresentanti alcune delle funzionalità offerte dall applicazione e che l utente può eseguire.

26 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI 23 START NAVIGO TRA LE PAGINE MODIFICO PARAMETRI CLICCO FOTO SCHERMATA MENU SCHERMATA FOTO CARICATE CLICCO MENU MODIFICO DATI RICERCA SCHERMATA CON PARAMETRI SCELTI TUTTI COMPILATI FINESTRA FOTO D INTERESSE APERTA CON TUTTI I DETTAGLI CLICCO INDICATORE FOTO D INTERESSE NELLA MAPPA VIGNETTA FOTO D INTERESSE APERTA STOP * CLICCO SULLA FOTO DELLA VIGNETTA * L AZIONE NON SI E FERMATA, MA CONTINUA IN UN ALTRO STN. Fig. 5.4: STN - GESTIONE RISULTATI Viste le affinità tra l operazione d inserimento del Filtro di tipo Data Scatto e Data Upload, si è optato per la realizzazione di un unico grafo STN, mostrato in Figura 5.3. Il grafo in Figura 5.4 rappresenta, una volta settati i vari tipi di filtri ed inserite i tag e le date desiderate, la gestione dei risultati della ricerca, ovvero come navigare tra le varie foto selezionate dall applicazione e giungere infine alla foto d interesse per l utente. In Figura 5.5 viene mostrato il grafo che rappresenta il modo in cui l utente sceglie i vari tipi di filtri per avere una ricerca più specifica. Il grafo in Figura 5.6 rappresenta l inserimento di uno dei filtri offerti dall applicazione. Il filtro in questione è Tag, cioè l inserimento dell utente di una parola chiave che riesce a semplificare e migliorare la ricerca delle foto. In Figura 5.7 viene mostrato l STN che rappresenta, una volta selezionata la foto d interesse per l utente, la visualizzazione di tutti i dettagli della foto in questione (Url, Autore, Titolo, Commenti ecc...), con le relative funzionalità offerte dall applicazione per ciò che riguarda la condivisione della stessa,

27 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI 24 START SCELGO PARAMETRI RICERCA CLICCO PULSANTE SI CLICCO RESET SCHERMATA CONFERMA RESET CLICCO PULSANTE AVVIA RICERCA SCHERMATA CON PARAMETRI SCELTI COMPILATI CLICCO PULSANTE NO SCHERMATA CARICAMENTO RISULTATI CARICAMENTO AVVENUTO VISUALIZZAZIONE ELENCO RISULTATI Fig. 5.5: STN - RICERCA START SELEZIONO FILTRO PER TAG FIELDSET APERTO FILTRA PER TAG FILTRA PER TAG CON TIPO AND / OR DESIDERATO SELEZIONO AND / OR APRO MENU A TENDINA TIPO FILTRO PER TAG TENDINA TIPO DI FILTRO APERTA INSERISCO TAG TEXTBOX TAG COMPLETATO STOP Fig. 5.6: STN - TAG

28 CAPITOLO 5. PROGETTAZIONE E ANALISI 25 CLICCO SULLA FOTO START CLICCO TASTO FACEBOOK FINESTRA CONDIVISIONE FACEBOOK NUOVA PAGINA FLICKR CON FOTO A TUTTO SCHERMO FINESTRA FOTO - DETTAGLI APERTA CLICCO TASTO TWITTER FINESTRA CONDIVISIONE TWITTER CLICCO URL FOTO CLICCO TASTO MAIL FINESTRA CONDIVISIONE MAIL CLICCO TASTO X SCHERMATA FOTO CARICATE Fig. 5.7: STN - VISIONE DETTAGLI quindi Facebook, Twitter o . Il grafo in Figura 5.8 rappresenta il modo in cui raggiungere e visualizzare la finestra di Help, la quale serve all utente nel momento in cui ha dei problemi. L Help oltre ad avere una finestra dedicata, viene anche integrato su diversi textbox, aiutando l utente nella corretta compilazione. E stato deciso di creare un STN dell Help a parte, poiché l help è sempre lo stesso in ogni stato dell interfaccia e ci si può accedere da qualsiasi stato. Inserirlo negli STN avrebbe voluto dire inserire archi su ogni stato di ogni STN. In generale, in queste situazioni, la scelta migliore è aggiungere un meta-livello dedicato, raggiungibile da ogni stato degli STN, come mostrato in Figura 5.9.

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Esempi di valutazione dell usabilità

Esempi di valutazione dell usabilità INTERAZIONE UOMO-MACCHINA Esempi di valutazione dell usabilità Barbara Rita Barricelli (barricelli@dico.unimi.it) Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli studi di Milano Metodi considerati

Dettagli

La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma

La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma Questo paper ha la finalità di illustrare come gli utenti web dell Università Sapienza di Roma abbiano partecipato al percorso

Dettagli

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand!

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand Manuale Utente 1 PredictiOn Demand for Windows La predizione quando serve! 1. Panoramica Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand

Dettagli

FLSS Flatmates life support system. Report Usability Test. Chiara Frantini Sara Minoli Matteo Vacca

FLSS Flatmates life support system. Report Usability Test. Chiara Frantini Sara Minoli Matteo Vacca FLSS Flatmates life support system Report Usability Test Chiara Frantini Sara Minoli Matteo Vacca INDICE 1. Campione 2. Analisi dei risultati 2.1 Task analysis 2.2 Valutazioni soggettive 3. Errori 4. Possibili

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte.

OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte. 1 Guida Utente 1.1 Panoramica di OASIS OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte. Grazie a OASIS, sarai in grado di acquistare o selezionare, dallo store,

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1 G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O A T I C _W E B Rev. 2.1 1 1. ISCRIZIONE Le modalità di iscrizione sono due: Iscrizione volontaria Iscrizione su invito del Moderatore

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Il calendario di Windows Vista

Il calendario di Windows Vista Il calendario di Windows Vista Una delle novità introdotte in Windows Vista è il Calendario di Windows, un programma utilissimo per la gestione degli appuntamenti, delle ricorrenze e delle attività lavorative

Dettagli

MDaemon e Outlook Connector for MDaemon

MDaemon e Outlook Connector for MDaemon MDaemon e Outlook Connector for MDaemon Introduzione...2 Cos'è il groupware...2 Che cosa significa groupware?...2 Cos è WorldClient...2 MDaemon e l evoluzione delle funzionalità groupware...3 Nuove funzionalità

Dettagli

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE Manuale d uso UTILIZZO delle PROCEDURE Versione 1.0 Maint manager è sviluppato da ISI per Sommario. Manuale utente...1 Sommario...2 Gestione della manutenzione:...3 Richieste di servizio...3 Dichiarazione

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso 11.8 L editor di temi grafici A partire dalla versione 11.5, Instant Developer contiene uno strumento di aiuto alla personalizzazione dei temi grafici e degli

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

SardegnaFotoAeree. La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE

SardegnaFotoAeree. La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE SardegnaFotoAeree La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA [2] Indice 1. Introduzione 2. Navigatore 5 7 8 9 2.1. Strumenti di navigazione 2.2. Ricerca

Dettagli

SpesaModerna Per ANDROID

SpesaModerna Per ANDROID SpesaModerna Per ANDROID Presentazione Questo manuale vuole essere un punto di inizio per l'utilizzo dell'applicazione Spesamoderna.it per Smartphone e tablet con sistema operativo Android. L'applicazione,

Dettagli

MANUALE UTENTE Ed. 2 Rev.0/ 12-09-2013. AWI Assistenza Web Integrata (Service Desk On Line)

MANUALE UTENTE Ed. 2 Rev.0/ 12-09-2013. AWI Assistenza Web Integrata (Service Desk On Line) Servizi di sviluppo e gestione del Sistema Informativo del Ministero dell Istruzione, dell Università e della ricerca MANUALE UTENTE Ed. 2 Rev.0/ 12-09-2013 (Service Desk On Line) RTI : HP Enterprise Services

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO:

Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO: Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO: IL WORD PROCESSOR SOMMARIO 1. Introduzione. - 2. Requisiti di base per le operazioni di Word Processing. - 3. La creazione di un documento di testo. - 4. La

Dettagli

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 9 -

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 9 - Sistemi Web per il turismo - lezione 9 - Nelle lezioni precedenti abbiamo visto diversi aspetti che una DMO deve affrontare per promuovere una destinazione oppure dei servizi attraverso un sito Web. Abbiamo

Dettagli

Statistica 4038 (ver. 1.2)

Statistica 4038 (ver. 1.2) Statistica 4038 (ver. 1.2) Software didattico per l insegnamento della Statistica SERGIO VENTURINI, MAURIZIO POLI i Il presente software è utilizzato come supporto alla didattica nel corso di Statistica

Dettagli

LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B

LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B Laurea Specialistica in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione docente: Gabriella Taddeo mail: gabriella.taddeo@polito.it 1 SOCIAL NETWORK Lezione 10: test

Dettagli

Centro sportivo Goal. Manuale d uso. Commento guidato sulle principali funzionalità del programma

Centro sportivo Goal. Manuale d uso. Commento guidato sulle principali funzionalità del programma Centro sportivo Goal Manuale d uso Commento guidato sulle principali funzionalità del programma Indice 1. Presentazione...3 2. Sito Internet...3 2.1. Pagina principale...3 2.2. Dove siamo...4 2.3. Fotografie...4

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile.

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. di Pier Francesco Piccolomini 1 Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. Oggi attraverso questa gigantesca

Dettagli

Eguestbook 3.0. Manuale per il gestore Della struttura ricettiva

Eguestbook 3.0. Manuale per il gestore Della struttura ricettiva Eguestbook 3.0 Manuale per il gestore Della struttura ricettiva Vers. 09-2014 DocLine Service Via Poggio al pino 68 56037 Peccioli (Pi) http://www.docsnet.it mail : staff@docsnet.it Eguestbook : http://www.eguestbook.it

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 Sommario Introduzione... 4 Caratteristiche del filrbox... 5 La barra principale del filrbox... 7 Elenco degli utenti... 8 Il profilo... 9 Le novità...

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

VALUTAZIONE E RIPROGETTAZIONE OPAC. Interazione uomo macchina 2003/2004

VALUTAZIONE E RIPROGETTAZIONE OPAC. Interazione uomo macchina 2003/2004 VALUTAZIONE E RIPROGETTAZIONE OPAC Interazione uomo macchina 2003/2004 COS E L OPAC? L opac è il sistema bibliografico bibliotecario della Bicocca consultabile sia dalle postazioni sparse per la biblioteca

Dettagli

Centro Iniziative Sociali Municipio III

Centro Iniziative Sociali Municipio III Centro Iniziative Sociali Municipio III C.I.S Municipio III Corso di informatca Roberto Borgheresi C ORSO BASE DI I NFORMATICA Centro Iniziative Sociali Municipio III Coordinatore: Roberto Borgheresi Insegnanti:

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

Manuale Utente Windows Phone Versione 3.6 Ottobre 2014

Manuale Utente Windows Phone Versione 3.6 Ottobre 2014 Manuale Utente Windows Phone Versione 3.6 Ottobre 2014 Indice Schermata principale: la Mappa... 2 Elementi della mappa... 2 Menù inferiore... 2 Schermata informativa delle fermate... 3 Schermata informativa

Dettagli

Praticità e comodità

Praticità e comodità Le 4 ragioni per avere un booking system sulla scheda di alberghieturismo.it Il turismo ha subito cambiamenti profondi con la diffusione di Internet. Il web è una miniera di opportunità per aumentare i

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

CRM DEDUPLICA. Deduplica e Normalizzazione dei clienti doppi... o simili. Validità: Settembre 2014

CRM DEDUPLICA. Deduplica e Normalizzazione dei clienti doppi... o simili. Validità: Settembre 2014 CRM DEDUPLICA Deduplica e Normalizzazione dei clienti doppi... o simili Validità: Settembre 2014 Questa pubblicazione è puramente informativa. SISECO non offre alcuna garanzia, esplicita od implicita,

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

ASPIDEA Manuale di utilizzo per operatori

ASPIDEA Manuale di utilizzo per operatori ASPIDEA Manuale di utilizzo per operatori 1 INDICE ACCEDERE AD ASPIDEA... 3 ASPIDEA TIROCINI... 4 Usare Aspidea Tirocini... 4 Area Ricerca... 5 Visualizza Annuncio (Scheda Annuncio)...8 Contatto...9 Area

Dettagli

Manuale d uso. Versione 1.0

Manuale d uso. Versione 1.0 Manuale d uso Versione 1.0 1. Registrazione Collegarsi al sito internet: www.thejebook.com Cliccare nel rettangolino Iscriviti Comincia a compilare i campi per i tuoi dati di log in Nel campo nome utente

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

RE Registro Elettronico SISSIWEB

RE Registro Elettronico SISSIWEB RE Registro Elettronico e SISSIWEB Guida per le Famiglie Copyright 2013, Axios Italia 1 SOMMARIO SOMMARIO... 2 Novità di questa versione... 3 Piattaforma Web di Axios... 4 Premessa... 4 Avvertenze... 5

Dettagli

Manuale Utente Albo Pretorio GA

Manuale Utente Albo Pretorio GA Manuale Utente Albo Pretorio GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_ALBOPRETORIO-GA_1.4 Versione 1.4 Data edizione 04.04.2013 1 TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione delle modifiche apportate

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

Analisi dei Requisiti

Analisi dei Requisiti Analisi dei Requisiti Pagina 1 di 16 Analisi dei Requisiti Indice 1 - INTRODUZIONE... 4 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...4 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...4 1.3 - RIFERIMENTI...4 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...4

Dettagli

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 -

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 - Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 - I siti Web per il turismo! I siti Web per il turismo sono insiemi di pagine Web a cui si accede tramite un particolare indirizzo URL (Uniform Resource Locator,

Dettagli

Sistemi Web per il turismo - lezione 4 -

Sistemi Web per il turismo - lezione 4 - Sistemi Web per il turismo - lezione 4 - I siti Web per il turismo I siti Web per il turismo sono insiemi di pagine Web a cui si accede tramite un particolare indirizzo URL (Uniform Resource Locator, localizzatore

Dettagli

CRM Deduplica. Deduplica automatica anagrafiche Vers. 1.3.1.7

CRM Deduplica. Deduplica automatica anagrafiche Vers. 1.3.1.7 CRM Deduplica Deduplica automatica anagrafiche Vers. 1.3.1.7 8 maggio 2009 Rev. Maggio 2013 La presente pubblicazione ha lo scopo di illustrare, in modo generale, i principi operativi del gestionale applicativo.

Dettagli

Banca dati Professioniste in rete per le P.A. Guida all uso per le Professioniste

Banca dati Professioniste in rete per le P.A. Guida all uso per le Professioniste Banca dati Professioniste in rete per le P.A. Guida all uso per le Professioniste versione 2.1 24/09/2015 aggiornamenti: 23-set-2015; 24-set-2015 Autore: Francesco Brunetta (http://www.francescobrunetta.it/)

Dettagli

POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI

POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI I Dati Personali sono informazioni che ti identificano, come per esempio il tuo nome, l'indirizzo di mail o di posta. Il sito non raccoglie

Dettagli

Crea questionari on-line, test e quiz in pochi minuti!

Crea questionari on-line, test e quiz in pochi minuti! Crea questionari on-line, test e quiz in pochi minuti! 1. ACCEDI Utilizzando Microsoft Internet Explorer (è necessario questo browser) vai all indirizzo http://demo.ewebtest.com e inserisci il tuo nome

Dettagli

SardegnaMappe Manuale utente

SardegnaMappe Manuale utente SardegnaMappe Manuale utente [2] Indice 1. Introduzione 4 2. Requisiti dell utente 5 3. L applicazione SardegnaMappe 6 3.1. Panoramica dell applicazione 6 3.1.1. Accesso all applicazione 6 3.1.2. Icona

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito!

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Migliora il tuo sito e migliorerai il tuo business Ti sei mai domandato se il tuo sito aziendale è professionale? È pronto a fare quello che ti aspetti

Dettagli

AREA DOCENTE - ACCESSO, REG. DI CLASSE E VOTI Indice Del Manuale

AREA DOCENTE - ACCESSO, REG. DI CLASSE E VOTI Indice Del Manuale AREA DOCENTE - ACCESSO, REG. DI CLASSE E VOTI Indice Del Manuale 1 - Come Accedere a Nuvola 2 - Home Page Area Docente 3 - Come Modificare il proprio Profilo 4 - Come Modificare la propria Password 5 -

Dettagli

Gestione Informatizzata degli Esami di teoria per il Conseguimento e la Revisione della patente di guida A e B

Gestione Informatizzata degli Esami di teoria per il Conseguimento e la Revisione della patente di guida A e B Gestione Informatizzata degli Esami di teoria per il Svolgimento Esami Guida Operativa Esaminatore Aggiornamenti Gennaio 2011 INDICE Gestione degli Esami di Teoria per il 1. INTRODUZIONE ALL USO DELLA

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

Guida Rapida all uso del portale www.tiinvito.com v.1.0 (beta)

Guida Rapida all uso del portale www.tiinvito.com v.1.0 (beta) Guida Rapida all uso del portale www.tiinvito.com v.1.0 (beta) 1 PREMESSA Lo scopo del portale è quello di semplificare le operazioni di gestione degli invitati ad un evento (es. un Matrimonio) mediante

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP)

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP) Le diverse componenti HARDWARE, pur opportunamente connesse ed alimentate dalla corrette elettrica, non sono in grado, di per sé, di elaborare, trasformare e trasmettere le informazioni. Per il funzionamento

Dettagli

Homelidays Prima e Dopo

Homelidays Prima e Dopo Homelidays: Prima e Dopo Contenido Homelidays: Prima e Dopo...1 1. Menù principale...3 1.1 Benvenuto...3 1.2 Menù principale...4 2. Panoramica generale. Quali sono i miglioramenti?...5 2.1 Prima...5 2.2

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2 A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Indice 1.0 Primo accesso in piattaforma...3 1.1 Partecipanti, Login come corsista (per vedere

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008

Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008 Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008 1. Accesso al sistema e gestione password Dal portale Web della Protezione Civile Regionale: www.protezionecivile.marche.it accedete all area

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth

istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth Google Earth è un software che permette una navigazione virtuale della Terra. Il programma deve essere installato sul proprio computer e, per poterlo utilizzare

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

Portale SportEvent di UniCredit. Manuale d uso prenotazioni alberghiere accreditamenti e pagamenti on-line

Portale SportEvent di UniCredit. Manuale d uso prenotazioni alberghiere accreditamenti e pagamenti on-line Portale SportEvent di UniCredit Manuale d uso prenotazioni alberghiere accreditamenti e pagamenti on-line Edizione: Novembre 2011 1 1. Introduzione In questo manuale verrà spiegato l utilizzo del portale

Dettagli

tommaso.iacomino@gmail.com INTERNET EXPLORER Guida introduttiva CAPITOLO 1 Fig. 1

tommaso.iacomino@gmail.com INTERNET EXPLORER Guida introduttiva CAPITOLO 1 Fig. 1 INTERNET EXPLORER Guida introduttiva CAPITOLO 1 Fig. 1 IMPORTANTE: forse non visualizzate questa barra, se così fosse usiamo questa procedura: posizioniamo il cursore sulla parte vuota tasto destro del

Dettagli

È una pagina web a cui chiunque può iscriversi e condividere informazioni con altre persone, di solito amici e familiari.

È una pagina web a cui chiunque può iscriversi e condividere informazioni con altre persone, di solito amici e familiari. di Pier Francesco Piccolomini Facebook l hai sentito nominare di sicuro. Quasi non si parla d altro. C è chi lo odia, chi lo ama, chi lo usa per svago, chi per lavoro. Ma esattamente, questo Facebook,

Dettagli

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento.

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Guida all uso del sito E Commerce Axial Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Innanzitutto,

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE Il presente documento sulla privacy policy (di seguito, Privacy Policy ) del sito www.fromac.it (di seguito, Sito ), si conforma alla privacy policy del sito del Garante per

Dettagli

Il programma Power Point

Il programma Power Point Il programma Power Point ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Power Point In questo argomento del nostro corso affrontiamo il programma Power Point.

Dettagli

MediaWiki. Giuseppe Frisoni

MediaWiki. Giuseppe Frisoni MediaWiki Giuseppe Frisoni MediaWiki: costruire insieme 1/2 L'enorme successo di Wikipedia, la nota enciclopedia online, è sotto gli occhi di tutti; cosa meno nota, invece, è la piattaforma con cui è progettata.

Dettagli

Ebook 2. Il Web in mano. Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO WWW.LINKEB.IT

Ebook 2. Il Web in mano. Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO WWW.LINKEB.IT Ebook 2 Il Web in mano Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO Cosa trovi in questo ebook? 1. Il web in mano 2. Come si vede il tuo sito sul telefono 3. Breve storia del mobile web

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

EasyDNS2. Manuale d uso L EVOLUZIONE DEI SERVIZI DOMAIN NAME SYSTEM

EasyDNS2. Manuale d uso L EVOLUZIONE DEI SERVIZI DOMAIN NAME SYSTEM EasyDNS2 L EVOLUZIONE DEI SERVIZI DOMAIN NAME SYSTEM Manuale d uso TERMINOLOGIA IL PANNELLO DI CONTROLLO ELEMENTI DELL INTERFACCIA COMUNI IL TAB CNAME IL TAB MX IL TAB SOA IL TAB TXT IL TAB CUSTOM RECORDS

Dettagli

Questionario scuola - I e II Ciclo di istruzione Manuale di compilazione

Questionario scuola - I e II Ciclo di istruzione Manuale di compilazione - I e II Ciclo di istruzione Sommario Introduzione... 3 Comunicazione di invito alla compilazione del Questionario scuola on-line... 3 Prerequisiti per l accesso al Questionario scuola on-line.... 3 Come

Dettagli

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE Programma Statistico Nazionale Rilevazione IST-02082 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni locali Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Istruzioni per l utilizzo di file KML (Google Earth) con Software dei navigatori satellitari TELE System

Istruzioni per l utilizzo di file KML (Google Earth) con Software dei navigatori satellitari TELE System Istruzioni per l utilizzo di file KML (Google Earth) con Software dei navigatori satellitari TELE System 1. Introduzione KML file... 1 2. Creazione e condivisione dei file KML usando Google Earth... 1

Dettagli

Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof.

Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof. Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof. Eugeni Gruppo di laboratorio prof. Manuppella realizzato

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Privacy Policy INTRODUZIONE GENERALE

Privacy Policy INTRODUZIONE GENERALE Privacy Policy INTRODUZIONE GENERALE La presente Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione di questo sito di proprietà di Consorzio dei Commercianti del Centro Commerciale di Padova, in

Dettagli

FotoAeree. La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE

FotoAeree. La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE FotoAeree La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA [2] Indice 1. Introduzione 2. Navigatore 5 7 8 9 2.1. Strumenti di navigazione 2.2. Ricerca 3.

Dettagli

Guida all'uso del CMS (Content Management System, Sistema di Gestione dei Contenuti)

Guida all'uso del CMS (Content Management System, Sistema di Gestione dei Contenuti) GUIDE Sa.Sol. Desk: Rete Telematica tra le Associazioni di Volontariato della Sardegna Guida all'uso del CMS (Content Management System, Sistema di Gestione dei Contenuti) Argomento Descrizione Gestione

Dettagli

IL TUO SITO WEB. SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento.

IL TUO SITO WEB. SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento. IL TUO SITO WEB SkyNotes è l insieme degli strumenti di cui l azienda italiana necessita per essere competitiva nel mondo in costante cambiamento. personalizzabile # intuitivo # immediato IL TUO SITO SUBITO

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

REGISTRO DELLE MODIFICHE

REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO: - TIPO DOCUMENTO: Documento di supporto ai servizi Manuale WebMail EMESSO DA: I.T. Telecom S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 03/11/2010 0 REDATTO: M. Amato VERIFICATO: F. Galetta

Dettagli

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE

Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Il software ideale per la gestione delle prenotazioni GUIDA UTENTE Presentazione... 2 Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Registrazione del programma... 8 Inserimento Immobile... 9 Inserimento proprietario...

Dettagli

Il tuo Blog in 5 mosse (o anche meno )

Il tuo Blog in 5 mosse (o anche meno ) Cos è un blog? E' uno spazio di interazione, un modo per stare (virtualmente) insieme agli altri e per esprimere liberamente la propria creatività, la propria opinione sui più svariati argomenti; è anche

Dettagli

Sistema Gestionale StartUp House TC

Sistema Gestionale StartUp House TC Sistema Gestionale StartUp House TC Guida al sistema Servizi Informatici Versione 23 Sommario della presentazione Il sistema informatico per la gestione delle domande Gli utenti: definizione dei ruoli

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli