PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO?"

Transcript

1 PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO? Sfruttate il vostro potenziale di ricerca!

2 Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è la nostra rivista mensile che vi permette di essere al corrente dei principali sviluppi (risultati, programmi, manifestazioni, ecc.). È disponibile in inglese, francese, tedesco e spagnolo. Per ricevere una copia gratuita o un abbonamento gratuito scrivete a: Commissione europea Direzione generale della Ricerca Unità Comunicazione B-1049 Bruxelles Fax (32-2) Internet: Commissione europea Direzione generale della Ricerca Unità PMI Contatto: Martina Daly Commissione europea B-1049 Bruxelles Tel. (32-2) Fax (32-2)

3 Commissione europea PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO? 2007 Direzione generale della Ricerca

4 Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea Numero verde unico: AVVISO LEGALE: Né la Commissione europea, né alcuna persona che agisca per suo conto, è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni che seguono. I pareri espressi nella presente pubblicazione non impegnano che il loro autore e non riflettono necessariamente il punto di vista della Commissione europea. Numerose altre informazioni sull Unione europea sono disponibili su Internet sul server Europa (http://europa.eu). Una scheda bibliografica figura alla fine del volume. Lussemburgo: Ufficio delle comunicazioni ufficiali delle Comunità europee, 2007 ISBN Comunità europee, 2007 Riproduzione autorizzata con citazione della fonte. Printed in Belgium STAMPATO SU CARTA SBIANCATA SENZA CLORO Foto: Shutterstock

5 Azioni Marie Curie: IAPP e ITN 6 Promuovere la ricerca innovativa nelle PMI e formare la nuova generazione di imprenditori della ricerca 6 La collaborazione dei molluschi è una perla preziosa 8 INDICE Un partenariato da Oscar partecipa alle Azioni Marie Curie 9 Come funziona? 10 Celtic Catalysts sostiene la tigre celtica 12 Grazie agli IAPP Marie Curie, in Turchia si prospetta un futuro luminoso per le celle a combustibile 13 Collegamenti utili 14

6 AZIONI MARIE CURIE: IAPP E ITN Promuovere la ricerca innovativa nelle PMI e formare la nuova generazione di imprenditori della ricerca Trasferire Scienza e Tecnologia all avanguardia dai gruppi universitari creativi alle PMI è un elemento chiave per un impresa di successo. Ricercatori ben preparati, con una mentalità imprenditoriale e pronti alla mobilità sono essenziali per questa collaborazione fruttuosa. Per questo motivo, le azioni Marie Curie (IAPP e ITN) stanno promuovendo collaborazioni tra le PMI e il mondo universitario, con l obiettivo di fornire ai ricercatori competenze adeguate e opportunità per contribuire alla crescita delle PMI. I percorsi e partenariati congiunti industria-università (IAPP) e le reti per la formazione iniziale (ITN): - promuovono il trasferimento di S&T e creano una situazione di reciproco vantaggio per le PMI i gruppi universitari, - finanziano l assunzione del personale, le attività di rete e i costi della ricerca. Percorsi e partenariati congiunti industria-università (IAPP) Gli IAPP sono partenariati tra organizzazioni di ricerca pubbliche e private, che condividono un progetto di ricerca comune e intendono accrescere lo scambio di competenze tra i due settori. Un consorzio si compone almeno di un organizzazione di ricerca del settore pubblico e una del settore privato. Le organizzazioni partecipanti devono provenire almeno da due diversi stati membri o paesi associati. I finanziamenti coprono: lo scambio di competenze tecniche e di esperienze tra il settore privato e le università attraverso il distaccamento del personale di ricerca appartenente alle organizzazioni partecipanti; l assunzione di personale competente esterno al partenariato per facilitare il trasferimento di conoscenze e/o la formazione del personale; attività di rete, organizzazione di seminari e conferenze che coinvolgano il personale di ricerca dei partecipanti e ricercatori esterni; il finanziamento per le attrezzature di ricerca delle PMI fino al 10% dei contributi comunitari per ogni PMI partecipante. Quali sono i settori di ricerca finanziati? Si accettano proposte da tutti i settori della ricerca scientifica e tecnologica. 6

7 PERSONE Come funziona? Dopo che la proposta è stata inviata, viene valutata sulla base di una serie di criteri predeterminati tramite una valutazione inter pares e può essere selezionata per un finanziamento da tre a quattro anni. I criteri possono essere visionati sul seguente sito Web: Reti per la formazione iniziale (ITN) Le ITN sono reti di organizzazioni di ricerca universitarie e private che collaborano per formare ricercatori, al fine di migliorare le loro competenze nella ricerca e nell imprenditoria, favorire il loro inserimento in gruppi di ricerca consolidati e accrescere le loro prospettive di carriera sia nel settore pubblico che privato. Generalmente, una rete si compone almeno di tre partecipanti, che propongono un programma di formazione di ricerca coerente. I finanziamenti coprono: l assunzione dei ricercatori (nei primi cinque anni della loro carriera) per la formazione iniziale; l assunzione di ricercatori competenti di chiara fama nella formazione internazionale e nella ricerca in collaborazione, al fine di consolidare il trasferimento di conoscenze; attività di rete, organizzazione di seminari e conferenze che coinvolgano il personale di ricerca dei partecipanti e ricercatori esterni. Quali sono i settori di ricerca finanziati? Si accettano proposte da tutti i settori della ricerca scientifica e tecnologica. Come funziona? Dopo che la proposta è stata presentata, viene valutata sulla base di una serie di criteri predeterminati tramite una valutazione inter pares e può essere selezionata per un finanziamento da tre a quattro anni. I criteri possono essere visionati sul seguente sito Web: 7

8 Dr Julie Maguire, coordinatrice La collaborazione dei molluschi è una perla preziosa Le vendite dei molluschi stanno registrando un notevole successo, principalmente grazie alla loro immagine salutare. Tuttavia, l incoerenza nella quantità e nella qualità dell offerta in natura sta dando molti grattacapi ai trasformatori, che si trovano di fronte a materia prima di qualità variabile. Per gestire questa situazione, l azione Marie Curie IAPP sta finanziando un dottore di ricerca in Norvegia per sviluppare tecniche di selezione genetica per avviare un programma di allevamento progettato appositamente. Questo permetterà all industria di basare la propria attività sui molluschi più adatti e vantaggiosi. Una crescita migliore e un miglior tasso di sopravvivenza delle cape sante avranno un impatto rilevante sulla redditività e sull ulteriore espansione del settore. Secondo Julie Maguire, coordinatrice del progetto BIFF, È valsa la pena utilizzare il programma IAPP e sentiamo che la Commissione è pronta ad aiutarci. Tra i riscontri positivi per i partner irlandesi, Fastnet Mussels e Daithi O Murchu Marine Research Station, vi sono le nuove competenze nella progettazione di programmi di allevamento genetico, mentre le controparti norvegesi acquisiranno esperienza nell allevamento dei molluschi. Le PMI coinvolte trarranno chiaramente beneficio dalla maggiore comprensione delle tecniche analitiche e delle questioni etiche, mentre i ricercatori acquisiranno una maggior consapevolezza delle esigenze dell industria e del mercato. Progetti per il futuro? Julie Maguire afferma Continueremo sicuramente a lavorare insieme e stiamo cercando nuove opportunità; in futuro potremo diversificare la nostra attività, dedicandoci ad altre specie, come l abalone. Arild Linsett e Yoav Barr, scienziati Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: dicembre 2006 dicembre 2010 Coordinatrice: Dr Julie Maguire Daithi O Murchu Marine Research Station Bantry Cork Irlanda Sito Internet: 8

9 Un partenariato da Oscar partecipa alle Azioni Marie Curie Grazie a un finanziamento della Commissione europea, una PMI con sede a Londra, attiva nello sviluppo di effetti speciali per film di successo di Hollywood, e alcuni scienziati provenienti dalla Repubblica d Irlanda stanno collaborando ad un programma di ricerca all avanguardia. L azione Marie Curie IAPP ha contribuito a coinvolgere un soggetto industriale, The Foundry, specializzato nello sviluppo di software per la post-produzione di film, e un soggetto universitario, il Sigmedia Group del Trinity College di Dublino (TCD), esperti nell elaborazione video e nell accesso basato sui contenuti. Le due organizzazioni hanno cooperato fruttuosamente per molti anni e hanno già riportato consensi per il loro lavoro, ivi compreso il prestigioso Premio per la scienza e l ingegneria dell Academy of Motion Pictures, Arts and Sciences. Bill Collis, coordinatore del progetto AXIOM, ha dichiarato: l azione Marie Curie IAPP è un modo eccellente per continuare a sviluppare i nostri rapporti con il Trinity College e la Commissione si è dimostrata molto disponibile e attenta. Un dottore di ricerca del Trinity College acquisirà un esperienza commerciale di alto valore nell industria della post-produzione, nonché visibilità tra i numerosi clienti di The Foundry. The Foundry ha inviato del personale a Dublino per studiare le ultime linee di ricerca nell elaborazione di immagini in 3D. Bill Collis ritiene che lo scambio Marie Curie IAPP sia stato estremamente positivo, permettendo una collaborazione nella ricerca d avanguardia, che contribuirà a far crescere l impresa. Benjamin Kent Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: gennaio 2006 gennaio 2009 Coordinatore: Dr Bill Collis The Foundry 1 Wardour Street Londra Regno Unito Bill Collis Sito Internet: 9

10 Come candidarsi ai programmi IAPP e ITN 1. Individuare gli inviti a presentare proposte di proprio interesse 6. Inviare la proposta alla Commissione entro il termine dell invito 2. Ottenere le informazioni e i moduli specifici dell invito 7. Valutazione internazionale inter pares 3. Compilare le Parti A e B del modulo 8. Negoziazione del contratto e accordo di consorzio 4. Ottenere un nome utente e una password 9. Firma del contratto 5. Premere il pulsante INVIA 10. Avvio del progetto, inizio dei lavori Fase 1. Individuare gli inviti a presentare proposte di proprio interesse Gli inviti a presentare proposte per questa azione sono reperibili sul sito Internet del CORDIS: cordis.europa.eu/fp7/people/home_it.html Fase 2. Ottenere le informazioni e i moduli specifici dell invito L invio della proposta si effettua online. Se non avete la possibilità di inviare la vostra proposta in questo modo, siete pregati di contattare la Commissione. Coloro che sono interessati a partecipare devono utilizzare il servizio elettronico di invio delle proposte (EPSS). Fase 3. Compilare le Parti A e B del modulo I moduli per l invio delle proposte comprendono la Parte A e la Parte B. La Parte A è costituita da un modulo preparato in precedenza relativo ad informazioni amministrative sulla proposta e sui proponenti, nonché ad informazioni generali sullo stanziamento di bilancio. La Parte B riguarda i criteri di valutazione e comprende una descrizione del progetto di ricerca e una serie di voci e note esplicative relative ai criteri di valutazione. Affinché le vostre proposte possano essere considerate idonee, devono coinvolgere il numero minimo di partecipanti stabilito nel testo dell invito. 10

11 PERSONE Fase 4. Ottenere un nome utente e una password - Per completare la domanda della proposta, il coordinatore del progetto deve ottenere un nome utente e una password, inoltre deve coordinare la compilazione della Parte A del modulo per ogni partecipante e deve coordinare la stesura della Parte B del modulo. Fase 5. Premere il pulsante INVIA - Infine, il coordinatore deve premere il pulsante INVIA perché il modulo sia valido. Fase 6. Inviare la proposta alla Commissione entro il termine dell invito. Le domande pervenute alla Commissione dopo la data di scadenza non sono idonee. Fase 7. Valutazione internazionale inter pares La valutazione delle proposte viene effettuata dalla Commissione con l ausilio di esperti indipendenti. Gli esperti sono indipendenti, imparziali e obiettivi e possiedono le competenze linguistiche adeguate necessarie. Il coordinatore deve considerare che la Commissione ricerca progetti che siano in linea con i suoi obiettivi. I criteri, sulla base dei quali verrà valutata la proposta, includono: l eccellenza scientifica e/o tecnologica; la pertinenza rispetto agli obiettivi del programma specifico; l impatto potenziale attraverso l elaborazione, la diffusione e il corretto utilizzo dei risultati del progetto; la qualità e l efficienza nell attuazione e nella gestione del progetto proposto. Fase 8. Negoziazione del contratto d appalto e accordo di consorzio I termini e le condizioni che regolano i progetti europei sono illustrati in due documenti: l Accordo di sovvenzione tra il consorzio e la Commissione europea e l Accordo di consorzio, sottoscritto unicamente dai partner. L Accordo di consorzio comprende le decisioni in materia di diritti di proprietà intellettuale, valorizzazione e divulgazione dei risultati. Fase 9. Firma del contratto Fase 10. Avvio del progetto, inizio dei lavori! 11

12 Celtic Catalysts sostiene la tigre celtica L azione Marie Curie IAPP aiuta i ricercatori a comprendere quali sono le reali esigenze dell industria e, coniugando scienza e innovazione, essi apprezzeranno il potenziale di utilizzo del loro lavoro, afferma Brian Kelly, coordinatore del progetto NOVOCAT. Il progetto si concentra sul trasferimento e l integrazione di aree di ricerca distinte, ma altamente complementari, in una PMI e in un istituto universitario. Le competenze della Queen s University di Belfast riguardano il campo dei catalizzatori biologici, mentre quelle della PMI Celtic Catalysts, azienda di successo nel settore delle biotecnologie, nei catalizzatori chimici. Costruire un partenariato strategico di lunga durata allarga la piattaforma di base delle scoperte della PMI e aumenta la sua competitività. In cambio, i ricercatori universitari apprendono come lavorare in un ambiente commerciale e acquisiscono consapevolezza del mercato. Il progetto permette anche ai ricercatori dei nuovi stati membri di ottenere una vasta esperienza, oltre alle competenze puramente scientifiche. NOVOCAT ha assunto tre scienziati europei, che lavoreranno per 18 mesi alla Queen s University di Belfast, nell Irlanda del nord, prima di trascorrere altri 18 mesi in un ambiente industriale presso la Celtic Catalysts a Dublino, nella Repubblica d Irlanda. Il coordinatore Brian Kelly sottolinea: Continueremo il partenariato dopo il termine dell azione Marie Curie IAPP e lo raccomanderemo sicuramente ad altre PMI. Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: Coordinatore: Dr Brian Kelly Celtic Catalysts Ltd Unite 1-18 Nova Centre Belfield Dublino Irlanda 27 mesi Sito Internet: 12

13 Grazie all azione Marie Curie IAPP, in Turchia si prospetta un futuro luminoso per le celle a combustibile Adelan Ltd, PMI attiva nell hi-tech, utilizza una tecnologia ambientale che sta contribuendo a portare energia pulita alle comunità che non dispongono di accesso diretto alle linee elettriche. Il progetto, sviluppato in Turchia, è stato ideato per coinvolgere le competenze di cui questo paese dispone nella produzione di massa e per realizzare delle prospettive di lunga durata nel mercato globale delle celle a combustibile, il cui valore, secondo Michaela Kendall, raggiungerà centinaia di miliardi di dollari entro il L Adelan sta lavorando con il Consiglio scientifico e per la ricerca tecnologica della Turchia (TUBITAK) su un progetto finanziato dall azione Marie Curie IAPP, che intende utilizzare i biogas generati dai rifiuti agricoli per l alimentazione delle celle a combustibile a ossidi solidi (SOFC). Collaborando con il TUBITAK, questa PMI è riuscita a trovare dei partner di progetto, come l Università Uludag, ad acquisire una maggiore consapevolezza delle dinamiche di mercato di un paese in rapido sviluppo e ad osservare le opportunità commerciali in modo diretto. Nella città di Bursa è stato realizzato un gruppo di celle a combustibile, che sosterrà le iniziative in materia di celle a combustibile a livello nazionale e internazionale. Fondata nel 1996, Adelan è una piccola società derivata che opera nel settore delle celle a combustibile a ossidi solidi (SOFC) ed è il risultato di ricerche sui materiali condotte presso le Università di Birmingham e Keele nel Regno Unito. L Adelan è stata la prima a sviluppare le celle a combustibile a ossidi solidi microtubolari, oggi utilizzate in tutto il mondo per la generazione di energia pulita dall idrogeno e dagli idrocarburi gassosi. La coordinatrice del progetto, Michaela Kendall, afferma: Attualmente, le celle a combustibile a ossidi solidi tendono ad essere fatte a mano e quindi hanno costi elevati. Dobbiamo sviluppare delle competenze per una produzione di lungo periodo. Con l ausilio dell azione Marie Curie IAPP, possiamo coniugare la competenza produttiva della Turchia con le innovazioni dell Unione europea nel settore delle celle a combustibile ed instaurare una queste collaborazione duratura nella produzione di celle a combustibile. Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: Coordinatrice: 24 mesi Dr Michaela Kendall Adelan Ltd c/o Chemical Engineering Dept. Università di Birmingham Edgbaston Birmingham B15 2TT Regno Unito Sito Internet: adelan 13

14 Collegamenti utili Azioni Marie Curie Techweb per le PMI Il Servizio di consultazione del 7 PQ della Commissione Helpdesk dei Diritti di proprietà intellettuale

15 Commissione europea PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO? Lussemburgo: Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee pagg. 14,8 x 21,0 cm ISBN Come ottenere le pubblicazioni dell UE? Le edizioni in vendita dell Ufficio delle pubblicazioni si possono ordinare tramite EU Bookshop (http://bookshop.europa.eu) presso gli uffici di vendita di vostra scelta. È possibile anche richiedere un elenco di operatori della nostra rete di vendita mondiale inviando un fax al numero (352)

16 Trasferire Scienza e Tecnologia all avanguardia dai gruppi universitari creativi alle PMI è un elemento chiave per un impresa di successo. Ricercatori ben preparati, con una mentalità imprenditoriale e pronti alla mobilità sono essenziali per questa collaborazione fruttuosa. Per questo motivo, le azioni Marie Curie (IAPP e ITN) stanno promuovendo collaborazioni tra le PMI e il mondo universitario, con l obiettivo di fornire ai ricercatori competenze adeguate e opportunità per contribuire alla crescita delle PMI. KI IT-C

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

EaSI. Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione e la politica sociale. sociale

EaSI. Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione e la politica sociale. sociale EaSI Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione L Europa sociale EaSI Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione Commissione europea Direzione generale per l Occupazione, gli affari

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Trovare un lavoro in Europa

Trovare un lavoro in Europa Europa sociale Trovare un lavoro in Europa una guida per chi cerca lavoro Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere

Dettagli

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni Un sistema europeo comune di asilo Affari interni Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea. Numero verde unico (*):

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Nuove regole per i comitati aziendali europei. Presentazione della direttiva 2009/38/CE

Nuove regole per i comitati aziendali europei. Presentazione della direttiva 2009/38/CE Nuove regole per i comitati aziendali europei Presentazione della direttiva 2009/38/CE A cosa servono i Comitati aziendali europei? I Comitati aziendali europei (CAE) sono enti che rappresentano i lavoratori

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

La Banca europea per gli investimenti in sintesi

La Banca europea per gli investimenti in sintesi La Banca europea per gli investimenti in sintesi Come banca dell Unione europea (UE), forniamo finanziamenti e consulenza per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo VADEMECUM Finanziamenti diretti europei Come redigere un progetto di successo redazione: Petra Sevvi, Renata Tomi Info Point Europa della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Europa Ufficio

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Digital Humanities 2015: Studi umanistici digitali globali (Global Digital Humanities)

Digital Humanities 2015: Studi umanistici digitali globali (Global Digital Humanities) Digital Humanities 2015: Studi umanistici digitali globali (Global Digital Humanities) I. Informazioni Generali L Alliance of Digital Humanities Organisations (ADHO) invita la proposta di abstracts per

Dettagli

Quando può cominciare?

Quando può cominciare? Quando può cominciare? L Europa sociale Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Quando può cominciare? Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Direzione generale

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

ACCESSO AI DOCUMENTI DEL PARLAMENTO EUROPEO, DEL CONSIGLIO E DELLA COMMISSIONE

ACCESSO AI DOCUMENTI DEL PARLAMENTO EUROPEO, DEL CONSIGLIO E DELLA COMMISSIONE UNIONE EUROPEA ACCESSO AI DOCUMENTI DEL PARLAMENTO EUROPEO, DEL CONSIGLIO E DELLA COMMISSIONE Istruzioni per l uso UNIONE EUROPEA ACCESSO AI DOCUMENTI DEL PARLAMENTO EUROPEO, DEL CONSIGLIO E DELLA COMMISSIONE

Dettagli

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 07.04.1998 COM (98) 222 PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO I. LO SPIRITO IMPRENDITORIALE:

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali Guida alle attività è un attività da usare con studenti dagli 11 ai 14 anni o con più di 16 anni. Consiste in un set di carte riguardanti le conoscenze basilari sulle cellule staminali e sulle loro applicazioni

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

La nuova definizione di PMI Guida dell utente e modello di dichiarazione

La nuova definizione di PMI Guida dell utente e modello di dichiarazione PUBBLICAZIONI DELLA DIREZIONE GENERALE PER LE IMPRESE E L'INDUSTRIA La presente guida contiene: La nuova definizione di PMI Guida dell utente e modello di dichiarazione particolari e spiegazioni sulla

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

Leadership aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Leadership aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro Ambienti di lavoro sani e sicuri Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi Leadership aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro GUIDA PRATICA La salute e la sicurezza sul lavoro riguardano

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 Regolamento 1) PREMESSA Oltre le Mura di Roma è un concorso di fotografia dedicato alle periferie di Roma organizzato dai Global Shapers (www.globalshapersrome.org),

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

La politica agricola comune

La politica agricola comune La politica agricola comune Continua... ANNI di Politica Agricola Comune Pronti per il futuro U N A P A R T N E R S H I P T R A L ' E U R O P A E G L I A G R I C O L T O R I Agricoltura e sviluppo rurale

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE MODULO 2 Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO Modulo 2 Dall Idea al Progetto 2

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti Ufficio Stampa Jacobacci & Partners DATASTAMPA Simonetta Carbone Via Tiepolo, 10-10126 Torino, Italy Tel.: (+39) 011.19706371 Fax: (+39) 011.19706372 e-mail: piemonte@datastampa.it torino milano roma madrid

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

DESIGNA Portfolio. italiano

DESIGNA Portfolio. italiano DESIGNA Portfolio italiano ///02/03 Stefan Ille CTO DESIGNA Dr. Thomas Waibel CEO DESIGNA Intro Un futuro con radici profonde. Saper cambiare modo di pensare. Saper cambiare modo di operare. Continuando

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI (FAQ)

DOMANDE FREQUENTI (FAQ) DOMANDE FREQUENTI (FAQ) Per la sua convenienza, le seguenti informazioni sono fornite in italiano. La preghiamo di prender nota che ogni transazione od ulteriore comunicazione verrà condotta solamente

Dettagli