PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO?"

Transcript

1 PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO? Sfruttate il vostro potenziale di ricerca!

2 Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è la nostra rivista mensile che vi permette di essere al corrente dei principali sviluppi (risultati, programmi, manifestazioni, ecc.). È disponibile in inglese, francese, tedesco e spagnolo. Per ricevere una copia gratuita o un abbonamento gratuito scrivete a: Commissione europea Direzione generale della Ricerca Unità Comunicazione B-1049 Bruxelles Fax (32-2) Internet: Commissione europea Direzione generale della Ricerca Unità PMI Contatto: Martina Daly Commissione europea B-1049 Bruxelles Tel. (32-2) Fax (32-2)

3 Commissione europea PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO? 2007 Direzione generale della Ricerca

4 Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea Numero verde unico: AVVISO LEGALE: Né la Commissione europea, né alcuna persona che agisca per suo conto, è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni che seguono. I pareri espressi nella presente pubblicazione non impegnano che il loro autore e non riflettono necessariamente il punto di vista della Commissione europea. Numerose altre informazioni sull Unione europea sono disponibili su Internet sul server Europa (http://europa.eu). Una scheda bibliografica figura alla fine del volume. Lussemburgo: Ufficio delle comunicazioni ufficiali delle Comunità europee, 2007 ISBN Comunità europee, 2007 Riproduzione autorizzata con citazione della fonte. Printed in Belgium STAMPATO SU CARTA SBIANCATA SENZA CLORO Foto: Shutterstock

5 Azioni Marie Curie: IAPP e ITN 6 Promuovere la ricerca innovativa nelle PMI e formare la nuova generazione di imprenditori della ricerca 6 La collaborazione dei molluschi è una perla preziosa 8 INDICE Un partenariato da Oscar partecipa alle Azioni Marie Curie 9 Come funziona? 10 Celtic Catalysts sostiene la tigre celtica 12 Grazie agli IAPP Marie Curie, in Turchia si prospetta un futuro luminoso per le celle a combustibile 13 Collegamenti utili 14

6 AZIONI MARIE CURIE: IAPP E ITN Promuovere la ricerca innovativa nelle PMI e formare la nuova generazione di imprenditori della ricerca Trasferire Scienza e Tecnologia all avanguardia dai gruppi universitari creativi alle PMI è un elemento chiave per un impresa di successo. Ricercatori ben preparati, con una mentalità imprenditoriale e pronti alla mobilità sono essenziali per questa collaborazione fruttuosa. Per questo motivo, le azioni Marie Curie (IAPP e ITN) stanno promuovendo collaborazioni tra le PMI e il mondo universitario, con l obiettivo di fornire ai ricercatori competenze adeguate e opportunità per contribuire alla crescita delle PMI. I percorsi e partenariati congiunti industria-università (IAPP) e le reti per la formazione iniziale (ITN): - promuovono il trasferimento di S&T e creano una situazione di reciproco vantaggio per le PMI i gruppi universitari, - finanziano l assunzione del personale, le attività di rete e i costi della ricerca. Percorsi e partenariati congiunti industria-università (IAPP) Gli IAPP sono partenariati tra organizzazioni di ricerca pubbliche e private, che condividono un progetto di ricerca comune e intendono accrescere lo scambio di competenze tra i due settori. Un consorzio si compone almeno di un organizzazione di ricerca del settore pubblico e una del settore privato. Le organizzazioni partecipanti devono provenire almeno da due diversi stati membri o paesi associati. I finanziamenti coprono: lo scambio di competenze tecniche e di esperienze tra il settore privato e le università attraverso il distaccamento del personale di ricerca appartenente alle organizzazioni partecipanti; l assunzione di personale competente esterno al partenariato per facilitare il trasferimento di conoscenze e/o la formazione del personale; attività di rete, organizzazione di seminari e conferenze che coinvolgano il personale di ricerca dei partecipanti e ricercatori esterni; il finanziamento per le attrezzature di ricerca delle PMI fino al 10% dei contributi comunitari per ogni PMI partecipante. Quali sono i settori di ricerca finanziati? Si accettano proposte da tutti i settori della ricerca scientifica e tecnologica. 6

7 PERSONE Come funziona? Dopo che la proposta è stata inviata, viene valutata sulla base di una serie di criteri predeterminati tramite una valutazione inter pares e può essere selezionata per un finanziamento da tre a quattro anni. I criteri possono essere visionati sul seguente sito Web: Reti per la formazione iniziale (ITN) Le ITN sono reti di organizzazioni di ricerca universitarie e private che collaborano per formare ricercatori, al fine di migliorare le loro competenze nella ricerca e nell imprenditoria, favorire il loro inserimento in gruppi di ricerca consolidati e accrescere le loro prospettive di carriera sia nel settore pubblico che privato. Generalmente, una rete si compone almeno di tre partecipanti, che propongono un programma di formazione di ricerca coerente. I finanziamenti coprono: l assunzione dei ricercatori (nei primi cinque anni della loro carriera) per la formazione iniziale; l assunzione di ricercatori competenti di chiara fama nella formazione internazionale e nella ricerca in collaborazione, al fine di consolidare il trasferimento di conoscenze; attività di rete, organizzazione di seminari e conferenze che coinvolgano il personale di ricerca dei partecipanti e ricercatori esterni. Quali sono i settori di ricerca finanziati? Si accettano proposte da tutti i settori della ricerca scientifica e tecnologica. Come funziona? Dopo che la proposta è stata presentata, viene valutata sulla base di una serie di criteri predeterminati tramite una valutazione inter pares e può essere selezionata per un finanziamento da tre a quattro anni. I criteri possono essere visionati sul seguente sito Web: 7

8 Dr Julie Maguire, coordinatrice La collaborazione dei molluschi è una perla preziosa Le vendite dei molluschi stanno registrando un notevole successo, principalmente grazie alla loro immagine salutare. Tuttavia, l incoerenza nella quantità e nella qualità dell offerta in natura sta dando molti grattacapi ai trasformatori, che si trovano di fronte a materia prima di qualità variabile. Per gestire questa situazione, l azione Marie Curie IAPP sta finanziando un dottore di ricerca in Norvegia per sviluppare tecniche di selezione genetica per avviare un programma di allevamento progettato appositamente. Questo permetterà all industria di basare la propria attività sui molluschi più adatti e vantaggiosi. Una crescita migliore e un miglior tasso di sopravvivenza delle cape sante avranno un impatto rilevante sulla redditività e sull ulteriore espansione del settore. Secondo Julie Maguire, coordinatrice del progetto BIFF, È valsa la pena utilizzare il programma IAPP e sentiamo che la Commissione è pronta ad aiutarci. Tra i riscontri positivi per i partner irlandesi, Fastnet Mussels e Daithi O Murchu Marine Research Station, vi sono le nuove competenze nella progettazione di programmi di allevamento genetico, mentre le controparti norvegesi acquisiranno esperienza nell allevamento dei molluschi. Le PMI coinvolte trarranno chiaramente beneficio dalla maggiore comprensione delle tecniche analitiche e delle questioni etiche, mentre i ricercatori acquisiranno una maggior consapevolezza delle esigenze dell industria e del mercato. Progetti per il futuro? Julie Maguire afferma Continueremo sicuramente a lavorare insieme e stiamo cercando nuove opportunità; in futuro potremo diversificare la nostra attività, dedicandoci ad altre specie, come l abalone. Arild Linsett e Yoav Barr, scienziati Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: dicembre 2006 dicembre 2010 Coordinatrice: Dr Julie Maguire Daithi O Murchu Marine Research Station Bantry Cork Irlanda Sito Internet: 8

9 Un partenariato da Oscar partecipa alle Azioni Marie Curie Grazie a un finanziamento della Commissione europea, una PMI con sede a Londra, attiva nello sviluppo di effetti speciali per film di successo di Hollywood, e alcuni scienziati provenienti dalla Repubblica d Irlanda stanno collaborando ad un programma di ricerca all avanguardia. L azione Marie Curie IAPP ha contribuito a coinvolgere un soggetto industriale, The Foundry, specializzato nello sviluppo di software per la post-produzione di film, e un soggetto universitario, il Sigmedia Group del Trinity College di Dublino (TCD), esperti nell elaborazione video e nell accesso basato sui contenuti. Le due organizzazioni hanno cooperato fruttuosamente per molti anni e hanno già riportato consensi per il loro lavoro, ivi compreso il prestigioso Premio per la scienza e l ingegneria dell Academy of Motion Pictures, Arts and Sciences. Bill Collis, coordinatore del progetto AXIOM, ha dichiarato: l azione Marie Curie IAPP è un modo eccellente per continuare a sviluppare i nostri rapporti con il Trinity College e la Commissione si è dimostrata molto disponibile e attenta. Un dottore di ricerca del Trinity College acquisirà un esperienza commerciale di alto valore nell industria della post-produzione, nonché visibilità tra i numerosi clienti di The Foundry. The Foundry ha inviato del personale a Dublino per studiare le ultime linee di ricerca nell elaborazione di immagini in 3D. Bill Collis ritiene che lo scambio Marie Curie IAPP sia stato estremamente positivo, permettendo una collaborazione nella ricerca d avanguardia, che contribuirà a far crescere l impresa. Benjamin Kent Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: gennaio 2006 gennaio 2009 Coordinatore: Dr Bill Collis The Foundry 1 Wardour Street Londra Regno Unito Bill Collis Sito Internet: 9

10 Come candidarsi ai programmi IAPP e ITN 1. Individuare gli inviti a presentare proposte di proprio interesse 6. Inviare la proposta alla Commissione entro il termine dell invito 2. Ottenere le informazioni e i moduli specifici dell invito 7. Valutazione internazionale inter pares 3. Compilare le Parti A e B del modulo 8. Negoziazione del contratto e accordo di consorzio 4. Ottenere un nome utente e una password 9. Firma del contratto 5. Premere il pulsante INVIA 10. Avvio del progetto, inizio dei lavori Fase 1. Individuare gli inviti a presentare proposte di proprio interesse Gli inviti a presentare proposte per questa azione sono reperibili sul sito Internet del CORDIS: cordis.europa.eu/fp7/people/home_it.html Fase 2. Ottenere le informazioni e i moduli specifici dell invito L invio della proposta si effettua online. Se non avete la possibilità di inviare la vostra proposta in questo modo, siete pregati di contattare la Commissione. Coloro che sono interessati a partecipare devono utilizzare il servizio elettronico di invio delle proposte (EPSS). Fase 3. Compilare le Parti A e B del modulo I moduli per l invio delle proposte comprendono la Parte A e la Parte B. La Parte A è costituita da un modulo preparato in precedenza relativo ad informazioni amministrative sulla proposta e sui proponenti, nonché ad informazioni generali sullo stanziamento di bilancio. La Parte B riguarda i criteri di valutazione e comprende una descrizione del progetto di ricerca e una serie di voci e note esplicative relative ai criteri di valutazione. Affinché le vostre proposte possano essere considerate idonee, devono coinvolgere il numero minimo di partecipanti stabilito nel testo dell invito. 10

11 PERSONE Fase 4. Ottenere un nome utente e una password - Per completare la domanda della proposta, il coordinatore del progetto deve ottenere un nome utente e una password, inoltre deve coordinare la compilazione della Parte A del modulo per ogni partecipante e deve coordinare la stesura della Parte B del modulo. Fase 5. Premere il pulsante INVIA - Infine, il coordinatore deve premere il pulsante INVIA perché il modulo sia valido. Fase 6. Inviare la proposta alla Commissione entro il termine dell invito. Le domande pervenute alla Commissione dopo la data di scadenza non sono idonee. Fase 7. Valutazione internazionale inter pares La valutazione delle proposte viene effettuata dalla Commissione con l ausilio di esperti indipendenti. Gli esperti sono indipendenti, imparziali e obiettivi e possiedono le competenze linguistiche adeguate necessarie. Il coordinatore deve considerare che la Commissione ricerca progetti che siano in linea con i suoi obiettivi. I criteri, sulla base dei quali verrà valutata la proposta, includono: l eccellenza scientifica e/o tecnologica; la pertinenza rispetto agli obiettivi del programma specifico; l impatto potenziale attraverso l elaborazione, la diffusione e il corretto utilizzo dei risultati del progetto; la qualità e l efficienza nell attuazione e nella gestione del progetto proposto. Fase 8. Negoziazione del contratto d appalto e accordo di consorzio I termini e le condizioni che regolano i progetti europei sono illustrati in due documenti: l Accordo di sovvenzione tra il consorzio e la Commissione europea e l Accordo di consorzio, sottoscritto unicamente dai partner. L Accordo di consorzio comprende le decisioni in materia di diritti di proprietà intellettuale, valorizzazione e divulgazione dei risultati. Fase 9. Firma del contratto Fase 10. Avvio del progetto, inizio dei lavori! 11

12 Celtic Catalysts sostiene la tigre celtica L azione Marie Curie IAPP aiuta i ricercatori a comprendere quali sono le reali esigenze dell industria e, coniugando scienza e innovazione, essi apprezzeranno il potenziale di utilizzo del loro lavoro, afferma Brian Kelly, coordinatore del progetto NOVOCAT. Il progetto si concentra sul trasferimento e l integrazione di aree di ricerca distinte, ma altamente complementari, in una PMI e in un istituto universitario. Le competenze della Queen s University di Belfast riguardano il campo dei catalizzatori biologici, mentre quelle della PMI Celtic Catalysts, azienda di successo nel settore delle biotecnologie, nei catalizzatori chimici. Costruire un partenariato strategico di lunga durata allarga la piattaforma di base delle scoperte della PMI e aumenta la sua competitività. In cambio, i ricercatori universitari apprendono come lavorare in un ambiente commerciale e acquisiscono consapevolezza del mercato. Il progetto permette anche ai ricercatori dei nuovi stati membri di ottenere una vasta esperienza, oltre alle competenze puramente scientifiche. NOVOCAT ha assunto tre scienziati europei, che lavoreranno per 18 mesi alla Queen s University di Belfast, nell Irlanda del nord, prima di trascorrere altri 18 mesi in un ambiente industriale presso la Celtic Catalysts a Dublino, nella Repubblica d Irlanda. Il coordinatore Brian Kelly sottolinea: Continueremo il partenariato dopo il termine dell azione Marie Curie IAPP e lo raccomanderemo sicuramente ad altre PMI. Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: Coordinatore: Dr Brian Kelly Celtic Catalysts Ltd Unite 1-18 Nova Centre Belfield Dublino Irlanda 27 mesi Sito Internet: 12

13 Grazie all azione Marie Curie IAPP, in Turchia si prospetta un futuro luminoso per le celle a combustibile Adelan Ltd, PMI attiva nell hi-tech, utilizza una tecnologia ambientale che sta contribuendo a portare energia pulita alle comunità che non dispongono di accesso diretto alle linee elettriche. Il progetto, sviluppato in Turchia, è stato ideato per coinvolgere le competenze di cui questo paese dispone nella produzione di massa e per realizzare delle prospettive di lunga durata nel mercato globale delle celle a combustibile, il cui valore, secondo Michaela Kendall, raggiungerà centinaia di miliardi di dollari entro il L Adelan sta lavorando con il Consiglio scientifico e per la ricerca tecnologica della Turchia (TUBITAK) su un progetto finanziato dall azione Marie Curie IAPP, che intende utilizzare i biogas generati dai rifiuti agricoli per l alimentazione delle celle a combustibile a ossidi solidi (SOFC). Collaborando con il TUBITAK, questa PMI è riuscita a trovare dei partner di progetto, come l Università Uludag, ad acquisire una maggiore consapevolezza delle dinamiche di mercato di un paese in rapido sviluppo e ad osservare le opportunità commerciali in modo diretto. Nella città di Bursa è stato realizzato un gruppo di celle a combustibile, che sosterrà le iniziative in materia di celle a combustibile a livello nazionale e internazionale. Fondata nel 1996, Adelan è una piccola società derivata che opera nel settore delle celle a combustibile a ossidi solidi (SOFC) ed è il risultato di ricerche sui materiali condotte presso le Università di Birmingham e Keele nel Regno Unito. L Adelan è stata la prima a sviluppare le celle a combustibile a ossidi solidi microtubolari, oggi utilizzate in tutto il mondo per la generazione di energia pulita dall idrogeno e dagli idrocarburi gassosi. La coordinatrice del progetto, Michaela Kendall, afferma: Attualmente, le celle a combustibile a ossidi solidi tendono ad essere fatte a mano e quindi hanno costi elevati. Dobbiamo sviluppare delle competenze per una produzione di lungo periodo. Con l ausilio dell azione Marie Curie IAPP, possiamo coniugare la competenza produttiva della Turchia con le innovazioni dell Unione europea nel settore delle celle a combustibile ed instaurare una queste collaborazione duratura nella produzione di celle a combustibile. Contributo finanziario della CE: Durata del progetto: Coordinatrice: 24 mesi Dr Michaela Kendall Adelan Ltd c/o Chemical Engineering Dept. Università di Birmingham Edgbaston Birmingham B15 2TT Regno Unito Sito Internet: adelan 13

14 Collegamenti utili Azioni Marie Curie Techweb per le PMI Il Servizio di consultazione del 7 PQ della Commissione Helpdesk dei Diritti di proprietà intellettuale

15 Commissione europea PMI CHE COSA STATE ASPETTANDO? Lussemburgo: Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee pagg. 14,8 x 21,0 cm ISBN Come ottenere le pubblicazioni dell UE? Le edizioni in vendita dell Ufficio delle pubblicazioni si possono ordinare tramite EU Bookshop (http://bookshop.europa.eu) presso gli uffici di vendita di vostra scelta. È possibile anche richiedere un elenco di operatori della nostra rete di vendita mondiale inviando un fax al numero (352)

16 Trasferire Scienza e Tecnologia all avanguardia dai gruppi universitari creativi alle PMI è un elemento chiave per un impresa di successo. Ricercatori ben preparati, con una mentalità imprenditoriale e pronti alla mobilità sono essenziali per questa collaborazione fruttuosa. Per questo motivo, le azioni Marie Curie (IAPP e ITN) stanno promuovendo collaborazioni tra le PMI e il mondo universitario, con l obiettivo di fornire ai ricercatori competenze adeguate e opportunità per contribuire alla crescita delle PMI. KI IT-C

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013

Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013 Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013 Per garantire che l Unione possa sostenere in modo adeguato l impegno degli Stati membri di creare posti di lavoro

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani

Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani INNOVARE Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani STUDIARE TIROCINIO LAVORARE PARTECIPARE I TUOI DIRITTI APPRENDERE SPOSTARSI VOLONTARIO CREARE in EUROPA Né la Commissione europea né alcuna persona

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA

LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA Come ci si può documentare sull UE? Il modo più veloce per documentarsi sull UE è la consultazione del sito ufficiale dell Unione europea (http://europa.eu), dal quale

Dettagli

EURES. La rete europea per il lavoro. Commissione europea

EURES. La rete europea per il lavoro. Commissione europea EURES La rete europea per il lavoro Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni

Dettagli

KI-78-09-820-IT-C. Il mistero del sole

KI-78-09-820-IT-C. Il mistero del sole KI-78-09-820-IT-C Il mistero del sole Il mistero del sole Ufficio delle pubblicazioni ISBN 978-92-79-12497-6 AVVISO LEGALE Né la Commissione europea, né alcuna persona che agisca per suo conto, è responsabile

Dettagli

SPORTELLO EUROPA COMUNE DI FONTE NUOVA PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO

SPORTELLO EUROPA COMUNE DI FONTE NUOVA PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO SPORTELLO EUROPA Comune di Fonte Nuova COMUNE DI FONTE NUOVA PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO I nostri uffici si trovano in via Palombarese 225 presso la delegazione del Comune di Fonte Nuova e sede del Centro

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea

Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea Quesiti più frequenti Cos è il programma quadro (PQ) di ricerca dell Unione europea? Il PQ

Dettagli

POAT. Europa per i Cittadini. Presentare una proposta di progetto. Comune di Agrigento Giovedì 14 Maggio 2015

POAT. Europa per i Cittadini. Presentare una proposta di progetto. Comune di Agrigento Giovedì 14 Maggio 2015 POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Linea 3 - Ambito 1 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in

Dettagli

Le Materie Prime nel programma "Orizzonte 2020"

Le Materie Prime nel programma Orizzonte 2020 Le Materie Prime nel programma "Orizzonte 2020" Info Day 2 Ottobre 2015, Roma Mattia Pellegrini, Commissione Europea Direzione generale del Mercato interno, dell industria, dell imprenditoria e delle PMI

Dettagli

CREATIVE. Newsletter Numero 04 HANDMADE THINKING. Contenuto:

CREATIVE. Newsletter Numero 04 HANDMADE THINKING. Contenuto: Newsletter Numero 04 Contenuto: È iniziata la fase di divulgazione finale Un frammento del nostro manuale L opinione degli esperti I Partner del Progetto È iniziata la fase di divulgazione finale Siamo

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

Ricerca europea per le piccole e medie imprese

Ricerca europea per le piccole e medie imprese Ricerca europea per le piccole e medie imprese Eurosportello del Veneto Via delle Industrie, 19/d 3175 Venezia Tel. +39 41 99 9411 - Fax +39 41 99 941 E-mail: europa@eurosportelloveneto.it www.eurosportelloveneto.it

Dettagli

Il portale europeo per la ricerca e sviluppo..europa.eu

Il portale europeo per la ricerca e sviluppo..europa.eu Il portale europeo per la ricerca e sviluppo.europa.eu 2007-2013 INDICE Introduzione a CORDIS Fondamenti del 7 PQ Approccio progressivo sul 7 PQ Servizi CORDIS a valore aggiunto 3 5 10 17 Altri servizi

Dettagli

PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA

PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Ambito 1 Linea 3 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in rete Erasmus

Dettagli

PREFAZIONE. Janez Potoc nik Commissario europeo per la Scienza e la ricerca

PREFAZIONE. Janez Potoc nik Commissario europeo per la Scienza e la ricerca PREFAZIONE Nel marzo del 2005, i leader dell UE hanno rilanciato la strategia di Lisbona con un nuovo partenariato per la crescita e l occupazione. La costruzione della società della conoscenza e una crescita

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS MUNDUS II 2009/2013 Programma di mobilità e cooperazione nel settore dell istruzione superiore. Call 2012 Azioni 1, 2 e 3

PROGRAMMA ERASMUS MUNDUS II 2009/2013 Programma di mobilità e cooperazione nel settore dell istruzione superiore. Call 2012 Azioni 1, 2 e 3 PROGRAMMA ERAUS MUNDUS II 2009/2013 Programma di mobilità e cooperazione nel settore dell istruzione superiore Call 2012 Azioni 1, 2 e 3 Scadenze presentazione progetti: 30/04/2012 Scadenze presentazione

Dettagli

PARTENARIATI E PERCORSI INDUSTRIA - UNIVERSITÀ MARIE CURIE

PARTENARIATI E PERCORSI INDUSTRIA - UNIVERSITÀ MARIE CURIE ALLEGATO III DISPOSIZIONI SPECIFICHE PARTENARIATI E PERCORSI INDUSTRIA - UNIVERSITÀ MARIE CURIE [PIÙ BENEFICIARI] III. 1 Definizioni Oltre alle definizioni di cui all articolo II.1, alla presente convenzione

Dettagli

DOSSIER PER LA STAMPA

DOSSIER PER LA STAMPA DOSSIER PER LA STAMPA INDICE ERASMUS GIOVANI IMPRENDITORI : UN NUOVO PROGRAMMA DI SCAMBIO...3 CHI PUO' PARTECIPARE?... 5 QUALI BENEFICI E PER CHI?...6 COME FUNZIONA? STRUTTURA E IMPLEMENTAZIONE...7 CHI

Dettagli

LA LEGISLAZIONE SULLA PARITÀ DI GENERE

LA LEGISLAZIONE SULLA PARITÀ DI GENERE LA LEGISLAZIONE SULLA PARITÀ DI GENERE NELL UNIONE EUROPEA Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse

Dettagli

EURES vi aiuta ad assumere in Europa

EURES vi aiuta ad assumere in Europa EURES vi aiuta ad assumere in Europa Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES vi aiuta ad assumere in Europa State cercando di formare una forza lavoro

Dettagli

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Servizio Attività Produttive, Commercio e Turismo Ufficio Sportello Europa Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento

Dettagli

Bilancio generale dell'unione Europea per l'esercizio 2008. Sintesi in cifre. IT Gennaio 2008 KV-AG-08-001-IT-C COMMISSIONE EUROPEA ISSN 1680-2098

Bilancio generale dell'unione Europea per l'esercizio 2008. Sintesi in cifre. IT Gennaio 2008 KV-AG-08-001-IT-C COMMISSIONE EUROPEA ISSN 1680-2098 ISSN 1680-2098 Europe Direct è un servizio che aiuta a trovare la risposta giusta ai quesiti sull Unione europea Numero verde (*): 00 800 6 7 8 9 10 11 (*) Alcuni operatori di telefonia mobile non consentono

Dettagli

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE I SERVIZI DI ACCOMPAGNAMENTO ALLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AI BANDI Ludovico Monforte EURODESK Brussels

Dettagli

Completare la seguente scheda di sintesi. La lunghezza del testo non deve superare le dimensioni di una pagina in formato A4 (circa 500 parole)

Completare la seguente scheda di sintesi. La lunghezza del testo non deve superare le dimensioni di una pagina in formato A4 (circa 500 parole) Sintesi della candidatura Completare la seguente scheda di sintesi. La lunghezza del testo non deve superare le dimensioni di una pagina in formato A4 (circa 500 parole) Elencare gli URL dei video inclusi

Dettagli

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015 LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego Laura Robustini EURES Adviser 04 Marzo 2015 IL LAVORO IN EUROPA EURES promuove la mobilità geografica ed occupazionale sostenendo i

Dettagli

Finanziamenti dell Unione europea: fonti di informazione on-line

Finanziamenti dell Unione europea: fonti di informazione on-line Finanziamenti dell Unione europea: fonti di informazione on-line Principali Fonti UE di aggiornamento Eur-Lex Legislazione in vigore e in preparazione a cura dell Ufficio delle pubblicazioni ufficiali

Dettagli

Programma Erasmus per Imprenditori. 15 maggio 2014 Università di Verona

Programma Erasmus per Imprenditori. 15 maggio 2014 Università di Verona Programma Erasmus per Imprenditori 15 maggio 2014 Università di Verona Le attività di Eurosportello Veneto e la rete EEN Aiutare le imprese ad individuare potenziali partner commerciali Fornire informazioni

Dettagli

PMI : Conferenza Bologna 2000 Business Symposium. TAVOLA ROTONDA 2 : Partenariati locale, Distretti industriali e Globalizzazione delle PMI

PMI : Conferenza Bologna 2000 Business Symposium. TAVOLA ROTONDA 2 : Partenariati locale, Distretti industriali e Globalizzazione delle PMI PMI : Conferenza Bologna 2000 Business Symposium TAVOLA ROTONDA 2 : Partenariati locale, Distretti industriali e Globalizzazione delle PMI TEMI DI DISCUSSIONE Questa nota è destinata a fornire una base

Dettagli

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 1. Due anni dopo la firma della Dichiarazione di Bologna e tre dopo quella

Dettagli

Dr.ssa Anna Maria Scuderi

Dr.ssa Anna Maria Scuderi D.M. MAP 593/2000 E SS.MM.II.: MODALITÀ PROCEDURALI PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI PREVISTE DAL DECRETO LEGISLATIVO DEL 27 LUGLIO 1999, N. 297 (ARTT. DA 5 A 16) Tale decreto riunisce in un unico

Dettagli

Antenna Europe Direct della Regione Lombardia. europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it

Antenna Europe Direct della Regione Lombardia. europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it Antenna Europe Direct della Regione Lombardia europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it La rete Europe Direct Rete ufficiale dei centri di informazione della Commissione europea.

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il trattato UE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Le regole di partecipazione al VII Programma Quadro di RST dell UE (2007-2013) Chiara Pocaterra Regole di partecipazione 18 dicembre 2006 1. Disposizioni

Dettagli

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Allegato La Conferenza generale dell Organizzazione internazionale del Lavoro, convocata a Ginevra dal Consiglio di amministrazione

Dettagli

Onorevole Ministro Bersani, Onorevole Presidente Vendola, Onorevole Sindaco Emiliano, Prof. Frey, Signore, Signori,

Onorevole Ministro Bersani, Onorevole Presidente Vendola, Onorevole Sindaco Emiliano, Prof. Frey, Signore, Signori, Discorso della Commissaria D. Hübner "Politica di Coesione ed energia sostenibile, competitiva e sicura Conferenza sulla nuova politica di sviluppo prevista dal QSN 2007-2013 Energia Sostenibile, Competitiva

Dettagli

per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno

per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno per il Programma di EMPOWERMENT delle Amministrazioni Pubbliche del Mezzogiorno Progetto dall'iter alle reti: Implementazione Sportello Unico Rassegna delle principali possibilità di finanziamento a disposizione

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO

A V V I S O. Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO A V V I S O Idee progettuali e manifestazioni di interesse per il Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile (PISUS) del Comune di SPILIMBERGO Invito a contribuire alla formulazione del PISUS del Comune

Dettagli

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi Stati membri dell Unione europea Paesi candidati Dott.ssa Stefania Zanna La ricerca: investire nella società della conoscenza Spesa per ricerca e sviluppo

Dettagli

PIA AIUTI AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DELLE PICCOLE IMPRESE

PIA AIUTI AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DELLE PICCOLE IMPRESE PIA AIUTI AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DELLE PICCOLE IMPRESE ATTIVITÀ AMMISSIBILI Attività manifatturiere (sezione C Classificazione ATECO 2007) Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti (codice

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e promozione culturale

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Struttura di Missione per il Centenario della Prima Guerra Mondiale MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Struttura di Missione per il Centenario della Prima Guerra Mondiale MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Per l anno scolastico 2014-2015 la Struttura di Missione per il Centenario della Prima Guerra Mondiale Presidenza del Consiglio dei Ministri e il MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della

Dettagli

Come nella cultura, anche nel settore della ricerca l Unione Europea ha riversato non poche attenzioni.

Come nella cultura, anche nel settore della ricerca l Unione Europea ha riversato non poche attenzioni. DOSSIER RICERCA & INNOVAZIONE Come nella cultura, anche nel settore della ricerca l Unione Europea ha riversato non poche attenzioni. Nel 2007 è stato creato in Europa il Consiglio Europeo della Ricerca

Dettagli

Il Programma EU per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020)

Il Programma EU per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Il Programma EU per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) KA1 - Mobilità degli individui per l apprendimento Agenzia Nazionale LLP Seminario on line 12 14 Febbraio 2014 Scrivere

Dettagli

FONDO SOCIALE EUROPEO INVESTIRE NELLE PERSONE. Cos è e a cosa serve. Europa sociale

FONDO SOCIALE EUROPEO INVESTIRE NELLE PERSONE. Cos è e a cosa serve. Europa sociale FONDO SOCIALE EUROPEO INVESTIRE NELLE PERSONE Cos è e a cosa serve Europa sociale Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse

Dettagli

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE Investire nell azione per il clima, investire in LIFE UNA PANORAMICA DEL NUOVO SOTTOPROGRAMMA LIFE AZIONE PER IL CLIMA 2014-2020 istock Azione per il clima Cos è il nuovo sottoprogramma LIFE Azione per

Dettagli

POSTER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI

POSTER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI POSTER DELLA NOTTE DEI RICERCATORI Concorso Europeo riservato alle scuole per la realizzazione del Poster pubblicitario della Notte dei Ricercatori edizione 2010 Regolamento Nell ambito dell iniziativa

Dettagli

Coopstartup FarmAbility

Coopstartup FarmAbility Coopstartup FarmAbility Bando per la selezione di idee di impresa cooperativa innovativa nell agroalimentare Art. 1 Contesto e obiettivi Coopstartup FarmAbility è un progetto sperimentale per favorire

Dettagli

Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR

Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR Il Sodalitas Social Award acquista respiro europeo Promuovere

Dettagli

PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT

PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT 1. QUADRO CONOSCITIVO 1.1 Soggetto attuatore dell intervento: Novamont S.p.A.

Dettagli

BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI BANDO FAMIGLIE INSIEME AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI November 4, 2015 Autore: Centro per le Famiglie (Allegato alla DD n. 2969 del 14/12/2015) SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...2 A. FINALITA...2

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA 22.9.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 286/23 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA Invito a presentare proposte Programma Cultura (2007-2013) Implementazione del programma:

Dettagli

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca.

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca. 5FP - 5 Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico OGGETTO Decisione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 dicembre 1998 relativa al 5 Programma Quadro comunitario di finanziamento a favore

Dettagli

Finalità e caratteristiche delle agevolazioni, soggetti beneficiari, spese ammissibili

Finalità e caratteristiche delle agevolazioni, soggetti beneficiari, spese ammissibili Circolare del 30 ottobre 2013 Pag. 1 di 7 Circolare Numero 38/2013 Oggetto INCENTIVI FINANZIARI DELLA REGIONE VENETO PER PROGRAMMI DI RICERCA E SVILUPPO: I FONDI EX L.R. N.5/2001 SEZ.C E L.R. 9/2007 Contenuto

Dettagli

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici Politica dell Unione europea per le PMI Prof.ssa Ernestina Giudici Un inquadramento generale! Uno Small Business Act (SBA) per l Europa! Migliorare il contesto imprenditoriale! Promuovere l imprenditorialità!

Dettagli

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito 2009 per immigrati di Milano e provincia Servizi di - Informazione e orientamento sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese - Formazione - Credito ASIIM - Associazione per lo Sviluppo dell

Dettagli

c. alla realizzazione e gestione di strutture di servizio per la ricerca e il trasferimento dei risultati della ricerca;

c. alla realizzazione e gestione di strutture di servizio per la ricerca e il trasferimento dei risultati della ricerca; (ALLEGATO 1) Estratto dallo Statuto della Fondazione per la Ricerca e l Innovazione Art. 3 Finalità 1. La Fondazione non ha fini di lucro, e ha lo scopo di realizzare, in sintonia con le strategie e la

Dettagli

VIVI L EUROPA IN COMUNE

VIVI L EUROPA IN COMUNE Newsletter n. 4 Luglio Agosto 2011 eccezionalmente bimestrale VIVI L EUROPA IN COMUNE RASSEGNA MENSILE DELLE PRINCIPALI NOTIZIE, EVENTI, INIZIATIVE E BANDI PUBBLICATI SUL SITO DELLO SPORTELLO EUROPA DEL

Dettagli

Trovare lavoro nell Europa allargata

Trovare lavoro nell Europa allargata Trovare lavoro nell Europa allargata Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali CMI/Digital Vision Commissione europea 1 Dove posso cercare lavoro? La libera circolazione delle persone

Dettagli

Quadro europeo delle qualifiche per l apprendimento permanente (EQF)

Quadro europeo delle qualifiche per l apprendimento permanente (EQF) Quadro europeo delle qualifiche Quadro europeo delle qualifiche per l apprendimento permanente (EQF) Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

BANDO DI RICERCA 2010-2011: PROMUOVERE LA RICERCA D ECCELLENZA

BANDO DI RICERCA 2010-2011: PROMUOVERE LA RICERCA D ECCELLENZA BANDO DI RICERCA 2010-2011: PROMUOVERE LA RICERCA D ECCELLENZA Pavia, 9 luglio 2009 2 Finalità e principi In attuazione delle proprie finalità istituzionali, la Fondazione Alma Mater Ticinensis ha deciso

Dettagli

CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale

CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale Un progetto realizzato da CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Pisa, 8 febbraio 08 Aula Magna Polo didattico Carmignani, Il nuovo sistema di sostegno alla ricerca industriale dal 2001 è operativo il Decreto Ministeriale

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

Programma Erasmus per Imprenditori. Webinar, 29 settembre 2014

Programma Erasmus per Imprenditori. Webinar, 29 settembre 2014 Programma Erasmus per Imprenditori Webinar, 29 settembre 2014 Le attività di Eurosportello Veneto e la rete EEN Aiutare le imprese ad individuare potenziali partner commerciali Fornire informazioni sulla

Dettagli

Al servizio di gente unica. Direzione Centrale Cultura, sport e solidarietà

Al servizio di gente unica. Direzione Centrale Cultura, sport e solidarietà Al servizio di gente unica Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA CREATIVA La cultura come elemento di competitività del

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

POR FESR 2007-2013 ASSE VI COMPETITIVITA

POR FESR 2007-2013 ASSE VI COMPETITIVITA POR FESR 2007-2013 ASSE VI COMPETITIVITA COSTITUZIONE DI UN FONDO DI VENTURE CAPITAL (SEED CAPITAL, START UP CAPITALE E EXPANSION CAPITAL) PERL INVESTIMENTO IN IMPRESE INNOVATIVE Legge Regionale 29 maggio

Dettagli

Comenius Regio perché? Le opportunità di un partenariato europeo legato al territorio per il miglioramento delle politiche educative

Comenius Regio perché? Le opportunità di un partenariato europeo legato al territorio per il miglioramento delle politiche educative Comenius Regio perché? Le opportunità di un partenariato europeo legato al territorio per il miglioramento delle politiche educative Elena Bettini Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati

Dettagli

Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo

Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo La presentazione dei progetti di ricerca dott. Antonio Francesco Piana CHI PUÒ PARTECIPARE Il regolamento n. 1906/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Dettagli

biofuel cities biofuel cities biofuel cities

biofuel cities biofuel cities biofuel cities I T A L I A N O biofuel cities A European Partnership biofuel cities biofuel cities www.biofuel-cities.eu Biofuel Cities Il progetto in breve www.freefoto.com Biofuel Cities è un progetto triennale (2006-2009)

Dettagli

Allegato alla Delibera n. 89 CdA del 9 luglio 2014 ACCORDO QUADRO

Allegato alla Delibera n. 89 CdA del 9 luglio 2014 ACCORDO QUADRO ACCORDO QUADRO tra Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (di seguito denominato CNR), C.F. 80054330586, con sede in Roma, Piazzale Aldo Moro n. 7, rappresentato dal Prof. Luigi Nicolais, in qualità di

Dettagli

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale Il Consiglio dell Unione europea ha adottato a dicembre 2013 il Regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo

Dettagli

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO Report globale e suggerimenti Gennaio 2013 Autore: Filigree Consulting Promosso da: SMART Technologies Executive

Dettagli

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili Dott. Marco Orazi Dott. Michele Archetti Dott.ssa Paola Porcellana Dott.ssa Mara Zanatta Dott.ssa Francesca Lodrini Dott. Massimo Colombo Dott.ssa

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Struttura e fasi di selezione... 5 Modalità di presentazione delle domande... 5 Contributo

Dettagli

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la REGIONE PIEMONTE BOLLETTINO UFFICALE N. 40 DEL 8/10/2009 Finpiemonte S.p.A. - Torino Avviso ad evidenza pubblica - Progetto Sovvenzione Globale "Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative

Dettagli

ELITE. Thinking long term

ELITE. Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE valorizza il presente e prepara al futuro. Per aiutare le imprese a realizzare i loro progetti abbiamo creato ELITE, una piattaforma unica di servizi

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

Scheda di partecipazione Quarta edizione

Scheda di partecipazione Quarta edizione Scheda di partecipazione Quarta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off Scadenza 31 dicembre 2011 Scadenza intermedia: 30.04.2010 per servizi pre-incubazione Scadenza intermedia: 16.07.2010 per servizi incubazione Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti

Dettagli

SCHEDA IMPRENDITORIALE

SCHEDA IMPRENDITORIALE SCHEDA IMPRENDITORIALE A. INFORMAZIONI ANAGRAFICHE 1. Denominazione dell impresa: 2. Natura giuridica: Srl Snc Sas Spa Cooperativa altro (specificare): 3. Sede legale (Via/Piazza e numero civico, Comune,

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

PROGETTO CLUB DEGLI ESPORTATORI

PROGETTO CLUB DEGLI ESPORTATORI ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO Asse 2 Internazionalizzazione misura D PROGETTO CLUB DEGLI ESPORTATORI AVVISO PER LA SELEZIONE DI IMPRESE ANNO 2010

Dettagli

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero Bando Start Intep PER LA SELEZIONE DI IDEE IMPRENDITORIALI PER LA FRUIZIONE DI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA FINALIZZATI ALLA COSTITUZIONE DI IMPRESE START UP Premessa La presente procedura viene bandita

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

Il programma ERASMUS PLUS

Il programma ERASMUS PLUS Il programma ERASMUS PLUS Nel Gennaio 2014 avrà inizio Erasmus +, il nuovo programma europeo per l'educazione, la formazione, i giovani e lo sport per gli anni 2014-2020. Il programma è stato adottato

Dettagli

Ricomincio da t(r)e. Bando per la promozione di startup cooperative

Ricomincio da t(r)e. Bando per la promozione di startup cooperative Ricomincio da t(r)e Bando per la promozione di startup cooperative 1. DESCRIZIONE SINTETICA Coopstartup Calabria Ricomincio da t(r)e è un iniziativa nata allo scopo di accompagnare lo sviluppo di idee

Dettagli

Finanziamenti per i gemellaggi Lecce, 14 ottobre 2011. Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point

Finanziamenti per i gemellaggi Lecce, 14 ottobre 2011. Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Finanziamenti per i gemellaggi Lecce, 14 ottobre 2011 Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Come preparare un buon progetto Idoneità dell applicant e dei parnter Validità della rete di partenariato

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo*

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo* VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Angelo Cognome Messina Ente/organizzazione di appartenenza STMicroelectronics s.r.l.

Dettagli

Relatività,, Energia ed Ambiente

Relatività,, Energia ed Ambiente Relatività,, Energia ed Ambiente Vincenzo Vagnoni Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e Fondazione Giuseppe Occhialini Pesaro - Fossombrone, 20 Marzo -5 Giugno 2009 1 http://www.fondazioneocchialini.it

Dettagli