NUOVO TESTO COMUNE DI PISA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUOVO TESTO COMUNE DI PISA"

Transcript

1 NUOVO TESTO COMUNE DI PISA - BOZZA - REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ RUMOROSE Pagina 1 di 21

2 INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 4 art. 1 CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 art. 2 PIANO COMUNALE DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA... 4 art. 3 DEFINIZIONI... 4 TITOLO II ATTIVITÀ A CARATTERE PERMANENTE... 6 art. 4 OBBLIGO DELLA VALUTAZIONE PREVISIONALE DI IMPATTO ACUSTICO6 art. 5 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA VALUTAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO art. 6 PARERE ARPAT... 7 art. 7 COMUNICAZIONE ESITO VERIFICA VIAC... 7 art. 8 LOCALI che utilizzan impianti musicali... 7 art. 8 bis Attivita STAGIONALI all apert... 8 art. 9 ESCLUSIONE OBBLIGO VALUTAZIONE IMPATTO ACUSTICO... 8 art. 10 VALUTAZIONE PREVISIONALE DI CLIMA ACUSTICO... 9 TITOLO III ATTIVITA' RUMOROSE TEMPORANEE art. 11 ATTIVITÀ TEMPORANEE NON IN DEROGA art. 12 CRITERI GENERALI PER LE DEROGHE CAPO 1 CANTIERI EDILI, STRADALI ED ASSIMILABILI art. 13 DISPOSIZIONI GENERALI art. 14 CANTIERI EDILI, STRADALI O ASSIMILABILI DEROGHE SEMPLIFICATE11 art. 15 CANTIERI EDILI, STRADALI O ASSIMILABILI DEROGHE NON SEMPLIFICATE - AUTORIZZAZIONE art. 16 EMERGENZE art. 17 COORDINAMENTO CON GLI STRUMENTI EDILIZI CAPO 2 SPETTACOLI E MANIFESTAZIONI A CARATTERE TEMPORANEO, OVVERO MOBILE, OVVERO ALL APERTO art. 18 DISPOSIZIONI GENERALI art. 19 ATTIVITA TEMPORANEE E MANIFESTAZIONI NELLE AREE DESTINATE A SPETTACOLO art. 20 Manifestazini al di furi della aree destinate a spettacl temprane: derghe semplificate - autrizzazione art. 21 MANIFESTAZIONI AL DI FUORI DELLE AREE DESTINATE A SPETTACOLO TEMPORANEO: DEROGHE NON SEMPLIFICATE - AUTORIZZAZIONE art. 21 bis disposizioni DIVERSE art. 22 ATTIVITA RICORRENTI CAPO 3 ALTRE ATTIVITA TEMPORANEE art. 23 ATTIVITA MOTORISTICHE PRESSO CIRCUITI O PISTE MOTORISTICHE art. 24 ALTRE ATTIVITA OCCASIONALI art. 25 CANNONCINI AGRICOLI PER IL CONTROLLO DELL AVIFAUNA TITOLO V CONTROLLI, SANZIONI E DISPOSIZIONI FINALI art. 26 ISTANZE E SEGNALAZIONI DI DISTURBO Pagina 2 di 21

3 art. 27 CONTROLLI art. 28 COMUNICAZIONI art. 29 ORDINANZE art. 30 SANZIONI principali e accessrie art. 31 MODIFICHE AL REGOLAMENTO art. 32 MODULISTICA art. 33 TERMINI DI APPLICAZIONE art. 34 DISPOSIZIONI FINALI ALLEGATI 21 Pagina 3 di 21

4 T I T O L O I - D I S P O S I Z I O N I G E N E R A L I ART. 1 CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente Reglament disciplina le cmpetenze cmunali in materia di inquinament acustic ai sensi della L. 447/95 Legge quadr sull'inquinament acustic e della L.R. n. 89/98 Nrme in materia di inquinament acustic ; il Reglament disciplina altresì le mdalità di presentazine delle dmande di derga ai sensi del punt 3.1 della parte 3 della D.C.R. 77/2000 Definizine dei criteri e degli indirizzi della pianificazine degli enti lcali ai sensi dell'art. 2 della L.R. n. 89/98. Dal presente Reglament sn escluse le fnti di rumre ccasinali spradiche arrecanti disturb alle ccupazini, alla quiete pubblica e al rips delle persne quali schiamazzi, us di strumenti musicali di impianti di diffusine snra da parte di privati, artisti itineranti, strepitii di animali, disciplinate dal prim cmma dell art. 659 del Cdice Penale, e, per gli aspetti inerenti la nrmale tllerabilità, dall art. 844 del Cdice Civile. Sn altresì escluse le prblematiche inerenti l espsizine al rumre per i lavratri di cui al D.Lgs. 10 aprile 2006, n. 195 "Attuazine della direttiva 2003/10/CE relativa all'espsizine dei lavratri ai rischi derivanti dagli agenti fisici (rumre)". ART. 2 PIANO COMUNALE DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA Cn delibera di cnsigli Cmunale n. 66 dell 8/09/2004 L.R. n. 89/98 Pian di Classificazine Acustica Adeguament alle prescrizini reginali e apprvazine definitiva è stat apprvat definitivamente la suddivisine del territri cmunale in classi acusticamente mgenee, in cui devn essere rispettati i limiti di emissine, immissine e il criteri differenziale previsti dal D.P.C.M. 14/11/1997 Determinazine dei valri limite delle srgenti snre. Nell stess att sn state altresì individuate le aree di cui all art. 4 della L.R. n. 89/1998 destinate a spettacl a carattere temprane, vver mbile, vver all'apert ART. 3 DEFINIZIONI Si definisce attività permanente qualsiasi attività di tip prduttiv di beni di servizi, cmmerciale cmunque legata ad esigenze prfessinali, cme di seguit specificate: Attività rumrse tutte le attività permanenti al di furi dell allegat B del dpr 227/11 Attività a bassa rumrsità quelle elencate nell allegat B del dpr 227/11 Attività a bassa rumrsità ggett di attenzine quelle elencate all art. 4 del dpr 227/11 Si definisce attività staginale qualsiasi attività che si svlga reglarmente gni ann nel slit perid per un temp nn inferire a 60 girni Si definisce attività tempranea qualsiasi attività a carattere temprane cn ubicazine fissa variabile, che si svlga in lug pubblic apert al pubblic e per spettacli a carattere temprane vver mbile avente unica rappresentanza legale, che si esaurisce in peridi di temp limitati e specificatamente: Si definiscn manifestazini sggette alle dispsizini del presente reglament, quelle attività di spettacl e manifestazini in genere, escluse le attività di cui all art. 19, che hann durata inferire a 20 gg nell ann slare, anche nn cnsecutivi, cn allestimenti tempranei per le quali sia previst Pagina 4 di 21

5 l utilizz di srgenti snre (amplificate e nn) per le quali è pssibile cmunque prevedere la prduzine di elevati livelli di rumre. Si definisce sit l area all intern dei centri abitati (cme definiti dal D.Lgs. n. 285/92 Nuv cdice della strada e ss.mm), nella quale la manifestazine sia tale da nn cmbinarsi acusticamente cn la presenza di altri eventi simili, cn un aument delle immissini snre. Per manifestazini tempranee al di furi dei centri abitati il sit crrispnde sempre all area ccupata dalla manifestazine. In attesa che la Direzine Ambiente dispnga di appsit sftware per la verifica delle eventuali cmbinazini acustiche, per la definizine di sit si adttan i seguenti criteri: Attività senza derga: nessuna area; Attività in derga semplificata: area di 50 metri di raggi dal centr della manifestazine; Attività in derga nn semplificata: area di 250 metri di raggi dal centr della manifestazine Si definiscn attività ricrrenti le manifestazini tempranee svlte nella stessa sede e cn le medesime mdalità in peridi ripetuti superiri a 20 girni anche nn cnsecutivi, in anni successivi Si definiscn cantieri le attività tempranee sggette alle dispsizini del presente reglament cme: i cantieri edili, stradali, le attività di scav qualunque altra attività tempranea di cantiere assimilabile alle precedenti per la cui esecuzine sia necessari presentare al Cmune cmunicazine, denuncia di inizi attività autrizzazine specifica. Si definisce derga semplificata il prvvediment di derga ai limiti nrmativi per attività tempranee che rispettan i requisiti di cui al punt 3.2 della parte 3 della D.C.R. 77/2000. Si definisce derga nn semplificata il prvvediment di derga ai limiti nrmativi per attività tempranee che rientran nelle cndizini di cui al punt 3.3 parte 3 della D.C.R. 77/2000. Pagina 5 di 21

6 T I T O L O I I A T T I V I T À A C A R A T T E R E P E R M A N E N T E ART. 4 OBBLIGO DELLA VALUTAZIONE PREVISIONALE DI IMPATTO ACUSTICO Sn bbligati alla presentazine della dcumentazine di Valutazine di Impatt Acustic di cui al successiv art. 5 i titlari delle attività di cui nell art. 8 cmma 1 e 2 della L. 447/95 e dell art. 12 cmma 1 della L.R. 89/98 e le attività indicate nell art. 4, cmma 1, del dpr 227/11 che utilizzin impianti di diffusine musicali strumenti musicali Le attività ci cui al cmma precedente per le quali nn sian superati i limiti di emissine di rumre di cui al PCCA pssn presentare, in lug della relazine di Valutazine di Impatt Acustic di cui al cmma precedente, la dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà di cui all art. 8, cmma 5, della legge 447/1995, sttscritta anche da un tecnic cmpetente in acustica ambientale cmpiland il Mdul 02, cn le stesse mdalità previste al successiv art. 5. Le attività che dian lug ad emissini superiri ai limiti del PCCA, devn presentare la dcumentazine di VIAC secnd le mdalità di cui al successiv art. 5. ART. 5 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA VALUTAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO. La dcumentazine di valutazine impatt acustic (VIAC), resa cn le mdalità previste dal D.P.R. 445 del 28/12/2000 (Dichiarazine sstituiva dell att di ntrietà), e sttscritta anche da un tecnic cmpetente in acustica ambientale, deve essere redatta rispettand i principi generali ed i cntenuti specifici espressamente indicati dalla DGR n. 788/99. In particlare, deve essere redatta secnd il Mdul VIAC allegat al presente reglament. La relazine di VIAC deve essere presentata: all Uffici Sprtell Unic per l Edilizia: cntestualmente alla dmanda di cncessine a cstruire per nuvi impianti e infrastrutture e nei prvvedimenti che abilitan l us degli immbili e infrastrutture; al SUAP: in ccasine della presentazine della Richiesta di Attivazine della prcedura SUAP; Alla Direzine Ambiente: per tutti gli altri casi. La relazine di VIAC deve essere presentata in tre cpie. Una cpia della VIAC deve essere tenuta press l azienda l attività a dispsizine degli rgani di cntrll insieme alla ricevuta dell avvenut depsit al Cmune. Gli uffici Edilizia SUAP, press cui è stata depsitata la relazine di VIAC, prvvedn a trasmettere le cpie alla Direzine Ambiente che ne verifica la cmpletezza frmale. La mdifica il ptenziament di un attività prduttiva, cmmerciale, sprtiva ricreativa esistente l installazine di nuvi impianti, macchinari apparecchi rumrsi nell ambit di un attività esistente, rispett a quant già ntificat ed in pssess del Cmune relativamente alla dcumentazine di cui all art. 4, deve essere cmunicata all Amministrazine Cmunale secnd il Mdell 03 allegat al presente reglament. La cmunicazine deve essere crredata da appsita dcumentazine, sttscritta da un tecnic cmpetente in acustica ambientale e resa cn le mdalità previste dal D.P.R. 445 del 28/12/2000 (dichiarazine sstituiva dell att di ntrietà), cmprvante che la mdifica, il ptenziament la nuva installazine nn cmprterà il superament dei limiti di acustica ambientale previsti dal PCCA e dalla nrmativa vigente press tutti i recettri le aree circstanti. Pagina 6 di 21

7 ART. 6 PARERE ARPAT Per le eventuali verifiche delle relazini di VIAC e per le misure di rumre di cui al presente reglament, il Cmune si avvale dell ARPAT secnd le mdalità previste dalla L.R. 30/2009 e successive mdifiche. ART. 7 COMUNICAZIONE ESITO VERIFICA VIAC In cas di parere favrevle espress da ARPAT, cn eventuali prescrizini, la Direzine Ambiente trasmette all interessat l esit favrevle della verifica cn appsita cmunicazine cntenente il parere, che cstituirà parte integrante della dcumentazine di VIAC. Per tutti i casi per i quali sia stat espress parere negativ restituzine della pratica per incmpletezza da parte di ARPAT, la Direzine Ambiente prvvederà a cmunicare all interessat l esit della verifica per cui gli impianti e i macchinari rumrsi nn ptrann essere utilizzati, cn decrrenza immediata. Ogni cmunicazine relativa all esit della verifica della relazine di VIAC sarà inviata per cnscenza anche agli uffici ed enti cmpetenti al cntrll, quali ad esempi Plizia Municipale, Az.USL, ARPAT. ART. 8 LOCALI CHE UTILIZZANO IMPIANTI MUSICALI Le attività di cui all art. 4, cmma 1, del dpr 227/2011 che utilizzin impianti elettracustici di amplificazine e di diffusine snra, escluse le attività di cui al TITOLO III del presente Reglament, devn presentare alla Direzine Ambiente la relazine di VIAC di cui all art. 5 vver far ricrs alla dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà di cui all art. 8, cmma 5, della legge 447/1995, sttscritta anche da un tecnic cmpetente in acustica ambientale ai sensi della DGR n. 788/1999. Oltre a quant previst al cmma precedente, gli impianti in questine pssn essere utilizzati alle seguenti cndizini: Perid: tutt l ann Orari: quell prpri dell attività mdalità: è vietata l installazine di diffusri acustici all estern in presenza di recettri inferiri ad una distanza di 50 mt dalla srgente rumrsa; prte e finestre che dian vers l estern dvrann essere chiuse; in particlare gli ingressi/uscite dvrann essere dtati di dppia prta d altri accrgimenti idnei a cntenere la prpagazine del rumre, in presenza di recettri inferiri ad una distanza di 50 mt dalla srgente rumrsa. L eventuale derga al punt precedente ptrà essere cnsentita nel cas il tecnic cmpetente dichiari che l eventuale apertura di prte e finestre nn cmprti il superament dei limiti di emissine, immissine e criteri differenziale di cui al PCCA. In quest cas l utilizz degli impianti musicali è cnsentit fin alle re 23.00; Ogni element di riprduzine musicale (diffusri e similari) nn ptrà essere ancrat rigidamente alla struttura, se nell stess immbile in altri cnfinanti vi sian abitazini altre attività cn permanenza di persne; sn preferibili sistemi che prevedan la sspensine l us di giunti islanti dei medesimi elementi di diffusine; adzine di un sistema di limitazine audi per il quale venga dispsta la dcumentazine cntenente: Pagina 7 di 21

8 caratteristiche dell strument; schema di installazine dell strument dati sulla taratura; sistema adttat per impedire la manmissine, quale la ceralacca; registrazine dati di funzinament del limitatre; scaric dati su supprt elettrnic (ad esempi chiavetta USB) anche tramite cllegament wireless scheda telefnica, ad appsit server indicat dal Cmune; dcumentazine ftgrafica relativa al limitatre audi e alle altre cmpnenti dell impiant elettracustic; dichiarazine che l inseriment del limitatre audi nn sia in cntrast cn l eventuale parere favrevle già espress da ARPAT; nme del respnsabile del sistema di limitazine audi; Questa dcumentazine dvrà essere parte integrante della relazine di VIAC dell att sstitutiv di ntrietà di cui all art. 4 Per le attività esistenti si rimanda a quant cntenut nell art. art. 34; all estern delle strutture fisse (anche tensstrutture, teatri tenda, capannni, ecc), aperte chiuse, nn devn essere superati i livelli di emissine (mdalità e tempi di misura) previsti dalla znizzazine acustica vigente del territri cmunale e nelle nrme statali che si intendn integralmente richiamate, fatta salva gni ulterire restrizine cnseguente all applicabilità del limite d immissine differenziale. All ingress del lcale dvrà essere visibile una scheda, vidimata dalla Direzine Ambiente, cn indicati: Schema planimetric del lcale, di dimensini nn inferiri ad n fgli A4, che mstri il psizinament delle srgenti snre musicali; Elenc prescrizini per l utilizz degli impianti musicali; I lcali di pubblic spettacl, di intratteniment danzante, che utilizzan impianti elettracustici di amplificazine e di diffusine snra, hann l bblig di predispsizine della dcumentazine di cui al DPCM n. 215 e del rispett delle dispsizini in ess cntenute. ART. 8 BIS ATTIVITA STAGIONALI ALL APERTO Le attività staginali di pubblic esercizi, cme definite all art. 3 del presente reglament, pssn utilizzare gli impianti musicali all apert, qualra il più vicin recettre ptenzialmente disturbat sia ad una distanza superire a 50 mt, cn le mdalità applicabili di cui all art. 8 fin alle re Oltre tale rari gli impianti musicali all estern devn essere spenti. ART. 9 ESCLUSIONE OBBLIGO VALUTAZIONE IMPATTO ACUSTICO Le attività a bassa rumrsità elencate nell Allegat B del dpr 227/2011 nn sn tenute alla presentazine della relazine VIAC ad esclusine delle attività di cui all art. 4 dell stess dpr, per le quali si rimanda all art. 4 del presente reglament Pagina 8 di 21

9 ART. 10 VALUTAZIONE PREVISIONALE DI CLIMA ACUSTICO Sn bbligati alla presentazine della dcumentazine di Valutazine Previsinale di Clima Acustic i titlari dei prgetti di cui all art. 8 cmma 3 della L. 447/95 e dell art. 12 cmma 3 della L.R. 89/98, le cui immissini snre si preveda sian superiri ai limiti previsti nel PCCA, cme indicat dal dpr 227/2011. Per la presentazine della valutazine previsinale di clima acustic e per la dichiarazine di att ntri prevista dal dpr 227/2011, nel cas di realizzazine di nuvi insediamenti residenziali, valgn i seguenti ulteriri criteri: per le infrastrutture di trasprt, la prssimità va intesa per le edificazini che ricadn nelle fasce di pertinenza acustica cme definite dal D.P.R. 142/2004 per le strade e dal D.P.R. 459/98 per le ferrvie; per gli aerprti le edificazini ricadenti in zna A B e tutti gli edifici cmunque cmpresi entr 200 m dal lr sedime e da quell di avisuperfici ed eliprti; per prssimità a discteche, circli privati, pubblici esercizi e impianti sprtivi e ricreativi si deve intendere quant segue: nel cas di circli privati ricreativi e pubblici esercizi (esclusi i lcali da ball e lcali cn musica dal viv amplificata cn capienza maggire di 200 persne) la presentazine della dcumentazine di clima acustic della dichiarazine di autt di ntrietà è necessaria in tutti i casi di nuva edificazine residenziale in cntinuità strutturale e per distanze nn superiri a 100 mt cn i lcali di tali attività, ferm restand l bblig di queste attività di adeguarsi ai limiti eventualmente più restrittivi cnseguenti alla mdifica della classe acustica di cui al DPCM 14/11/1997; nel cas di impianti sprtivi, discteche, lcali da ball e lcali cn impianti acustici ed elettracustici, cn capienza maggire di 200 persne, la presentazine della dcumentazine di clima acustic della dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà è necessaria in tutti i casi di nuva edificazine residenziale entr una distanza minima inferire a 200 m dai cnfini dell impiant del lcale. La dcumentazine previsinale del clima acustic, resa cn le mdalità previste dal D.P.R. 445 del 28/12/2000 (dichiarazine sstituiva dell att di ntrietà), deve essere redatta rispettand i principi generali ed i cntenuti specifici espressamente indicati dalla DGRT 788/99 e sttscritta dal titlare della cncessine edilizia e da un tecnic cmpetente in acustica. Nel cas vengan rispettati i requisiti di prtezine acustica in relazine alla znizzazine del PCCA, i titlari dei prgetti di cui al cmma precedente, in lug della relazine di Valutazine Previsine di Clima Acustic, pssn ricrrere alla dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà di cui all art. 8, cmma 5, della legge 447/1995, e sttscritta anche da un tecnic cmpetente in acustica ambientale. Il Cmune, per l esame delle dcumentazini prdtte, può richiedere la verifica tecnica, anche a campine, ad ARPAT, secnd le mdalità previste all art. 6 del presente Reglament relativamente alle valutazini di impatt acustic. Pagina 9 di 21

10 T I T O L O I I I A T T I V I T A ' R U M O R O S E T E M P O R A N E E ART. 11 ATTIVITÀ TEMPORANEE NON IN DEROGA Le attività tempranee di cui al titl III per le quali si preveda il rispett dei limiti di emissine, immissine ed il criteri differenziale previsti dal D.P.C.M. 14/11/97 per le classi di PCCA in cui sn ubicate, sn sggette a cmunicazine di rispett dei limiti sttscritta dal respnsabile dell attività cme indicat nel Mdell 04 (per i cantieri) e Mdell 08 (per le manifestazini). La cmunicazine dvrà pervenire almen 7 gg prima dell inizi dell attività. Per attività di durata, anche nn cnsecutiva, superire a 5 gg nel cas di cantieri e a 3 gg nel cas di manifestazini, deve essere allegata alla cmunicazine appsita dcumentazine di impatt acustic csì cme descritta negli stessi mdelli 04 e 08 Le manifestazini cn diffusine di musica utilizz di impianti musicali, cme definiti all art. 3 del presente reglament e di cui all art. 4 del dpr 227/2011, per le quali si preveda il rispett dei limiti di emissine, immissine ed il criteri differenziale previsti dal D.P.C.M. 14/11/97 per le classi di PCCA in cui sn ubicate, pssn, in lug della dcumentazine di VIAC ve prevista, fare ricrs alla dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà di cui all art. 8, cmma 5, della legge n. 447/1995, secnd le mdalità e cn la dcumentazine prevista al mdul 07, che dvrà pervenire almen 7 gg prima dell inizi dell attività. Qualra ai fini di altre dispsizini nrme cmunali di rdine pubblic, sia necessari richiedere appsit permess autrizzazine trasmettere cmunicazine per pter svlgere l attività tempranea, la cmunicazine di cui al cmma precedente vver la dichiarazine sstitutiva di att ntri, deve essere allegata alla prevista richiesta di permess, autrizzazine cmunicazine. In questi casi, l uffici cmunale cmpetente trasmette la cmunicazine alla Direzine Ambiente. Nel cas l attività tempranea nn richieda alcun altr adempiment in merit a dispsizini nrmative per svlgere la prpria attività, la cmunicazine di cui spra dvrà essere inviata alla Direzine Ambiente. ART. 12 CRITERI GENERALI PER LE DEROGHE Qualra le attività tempranee di cui al CAPO 1 e CAPO 2 del presente Titl, prevedan che per l utilizz di apparecchiature, impianti, macchinari si pssan superare i limiti di rumrsità definiti dalla legge 447/95 e i sui prvvedimenti attuativi, il Cmune può autrizzare derghe tempranee ai limiti di rumrsità previsti dal PCCA, secnd quant stabilit nei successivi articli del presente titl. I limiti della derga, fissati cn le mdalità indicate nei successivi articli, cme stabilit dalla D.C.R. 77/2000, devn sempre essere cnsiderati cme limiti di emissine dell attività nel su cmpless, intesa cme srgente unica. Indipendentemente dal tip di attività tempranea e dal tip di derga richiesta, fatta eccezine per la derga al sl criteri differenziale, nn è cnsentit l svlgiment di più di un attività in derga nell stess girn per gni sit, csì cme definit dall art. 3 del presente Reglament, in un stess perid ntturn. Il Cmune cnserva il registr delle derghe rilasciate sul territri cmunale (ai sensi del punt 3.1 della parte 3 della D.C.R. 77/2000); nel registr, ltre ai dati generali sull attività e la sua durata, sn riprtati i dettagli sul su psizinament, i riferimenti della dmanda e della dcumentazine. Tale registr ptrà essere res pubblic nei limiti di quant dispne il decret legislativ n. 196 del 30 giugn 2003 (Cdice della Privacy) Pagina 10 di 21

11 C A P O 1 C A N T I E R I E D I L I, S T R A D A L I ED A S S I M I L A B I L I ART. 13 DISPOSIZIONI GENERALI Relativamente alle attività previste nei cantieri, le derghe si distingun in semplificate, definite al successiv art. 14, e nn semplificate, definite al successiv art. 15. Le macchine, i dispsitivi e gli impianti in us sia fissi che mbili dvrann essere cnfrmi alle rispettive nrme di mlgazine e certificazine, inclus il D.Lgs. n.262/02 Attuazine della direttiva 2000/14/CE cncernente l'emissine acustica ambientale delle macchine ed attrezzature destinate a funzinare all'apert, e dvrann essere cllcate in pstazini tali da limitare il più pssibile la rumrsità vers i recettri. ART. 14 CANTIERI EDILI, STRADALI O ASSIMILABILI DEROGHE SEMPLIFICATE Rientran in questa casistica i cantieri previsti in aree III, IV, V, VI (cme definite dalla tabella A del D.P.C.M. 14/11/97), i cui cnfini delle aree d attività distan più di 100 m dal resede di scule, spedali, case di cura e che, inltre, rispettan tutte le seguenti cndizini: limite di rari delle attività ggett della derga: dalle re 08:00 alle dalle alle re 19:00 limiti di emissine ammessi: 70 db(a) in facciata esterna ai recettri; 65 db(a) misurati a finestre chiuse all intern dei recettri strutturalmente cllegati cn gli edifici in cui si esegun le attività di cantiere; durata dell attività: massim 20 girni; girni di svlgiment dell attività: dal lunedì al venerdì. Il legale rappresentante dell'attività richiedente la derga deve presentare cmunicazine alla Direzine Ambiente, cnfrme all allegat Mdell 03, almen 15 girni prima dell attivazine del cantiere. La Direzine Ambiente può inviare cpia di tale cmunicazine all Azienda USL, ad ARPAT, alla Direzine Edilizia e alla Plizia Municipale per eventuali sservazini e per richiedere i cntrlli di cmpetenza. La cmunicazine prduce effetti trascrsi 15 girni dalla presentazine qualra nn vi sian, nel frattemp, cmunicazini dispsizini in merit da parte del Cmune. Per durate superiri a 5 girni, anche nn cnsecutivi, dvrà essere allegata una relazine dettagliata redatta da un tecnic cmpetente in acustica, cme da D.C.R. 77/2000, punt ART. 15 CANTIERI EDILI, STRADALI O ASSIMILABILI DEROGHE NON SEMPLIFICATE - AUTORIZZAZIONE Rientran in questa casistica i cantieri che nn pssn rispettare anche un sl dei criteri previsti per la derga semplificata di cui all art. 14. In tali casi, il legale rappresentante dell attività di cantiere dvrà richiedere la derga presentand appsita dmanda cnfrme all allegat Mdell 04 almen 40 gg prima dell attivazine del cantiere; in tale dmanda devn essere precisati i limiti di rari e di rumrsità in derga richiesti, nnchè specificata la mtivazine per cui nn è pssibile il rispett delle cndizini di cui all articl precedente. Alla richiesta dvrà essere allegata una relazine dettagliata, redatta da un Tecnic cmpetente in acustica, cme stabilit nell Allegat 1, Parte 3, punt 3.3, della D.C.R. 77/2000, che deve cntenere almen tutti gli elementi elencati in appendice al Mdell 04. Pagina 11 di 21

12 Il Cmune, entr 5 gg dal riceviment dell istanza, invia all Azienda USL appsita richiesta di parere in merit alla relazine di cui al cmma precedente e, in base all esit dell istruttria, entr 40 girni dalla richiesta di derga, autrizza men l attività rumrsa tempranea in derga cn le eventuali prescrizini. Cpia della dmanda ptrà essere inviata anche alla Direzine Edilizia per le verifiche di cmpetenza in merit alla titlarità e cnfrmità dei lavri. 1 Entr 30 gg dalla dmanda di derga, il Cmune si riserva la pssibilità di richiedere integrazini alla dcumentazine presentata. In cas di richiesta di integrazini, il Cmune si esprime se rilasciare negare l autrizzazine in derga entr 30 gg dalla cnsegna delle integrazini richieste. Qualra il Cmune nn abbia cmunicat un mtivat dinieg entr 40 gg dalla richiesta di derga vver entr 30 girni dalla cnsegna delle integrazini l autrizzazine di cui al presente articl nn si intende tacitamente rilasciata ai sensi del IV cmma dell'art. 20 L.241/90. In quest cas è tacitamente autrizzata la derga semplificata di cui all art. art. 14 ART. 16 EMERGENZE I cantieri edili, stradali industriali attivati per il ripristin urgente dell'ergazine di servizi pubblici in rete (linee telefniche ed elettriche, cndtte fgnarie, acqua ptabile, gas, ecc. ) vver in situazini di pericl per l'inclumità della pplazine e di pericl immediat per l ambiente e il territri, nn sn tenuti all'sservanza di quant stabilit nel presente Titl, limitatamente al perid necessari per l'intervent d'emergenza, e pertant si intendn autrizzate in derga. ART. 17 COORDINAMENTO CON GLI STRUMENTI EDILIZI Nei permessi edilizi a cstruire e nelle cncessini lavri in sede stradale deve essere riprtata la prescrizine: L attivazine di macchine rumrse e l esecuzine di lavri rumrsi, è cnsentita nei limiti di rumre indicati dal Reglament Cmunale per la Disciplina delle Attività Rumrse secnd quant riprtat nel Reglament stess. C A P O 2 S P E T T A C O L I E M A N I F E S T A Z I O N I A C A R A T T E R E T E M P O R A N E O, O V V E R O M O B I L E, O V V E R O A L L A P E R T O ART. 18 DISPOSIZIONI GENERALI Sn reglamentate in quest Cap le manifestazini e gli spettacli a carattere temprane vver mbile di cui all art. 3. La lcalizzazine delle aree da destinarsi a manifestazini e spettacli a carattere temprane 2, vver mbile, vver all apert è individuata nella cartgrafia del Pian Cmunale di Classificazine Acustica del territri in vigre 3. L svlgiment delle manifestazini in tali aree è reglamentat dal successiv art Verificare integrazine cn Reglament Edilizi 2 Tali aree sn quelle individuate dal vigente reglament urbanistic 3 In md da evitare di dver apprtare mdifiche al reglament ad gni eventuale variazine al PCCA Pagina 12 di 21

13 Ferm restand la definizine di manifestazini a carattere tempranee di cui all'art. 3 del presente Reglament, per feste pplari, sagre, luna park manifestazini assimilabili che cinvlgn attività, impianti macchinari cn diversi sggetti titlari, dvrà essere individuat un respnsabile unic della manifestazine in relazine alle emissini rumrse prdtte, nell ambit dell svlgiment della stessa, dal cmpless di tutte le attività. Gli impianti elettracustici di diffusine amplificazine impiegati nel crs delle manifestazini dvrann essere pprtunamente cllcati e schermati in md da cntenere, per quant pssibile, l espsizine al rumre degli ambienti abitativi limitrfi. ART. 19 ATTIVITA TEMPORANEE E MANIFESTAZIONI NELLE AREE DESTINATE A SPETTACOLO Cme previst dal punt 2 parte 3 della DCR 77/2000, in attesa della definizine del reglament di gestine in materia di limitazini di rari di svlgiment delle manifestazini e di limiti acustici ammessi all intern e ai cnfini di gni area in funzine della sua lcalizzazine e della vicinanza di recettri valgn le nrme di cui ai successivi articli del presente cap. I limiti acustici esterni alle aree cincidn sempre cn i limiti previsti dal PCCA in crrispndenza di spazi utilizzati da persne cmunità di edifici recettri presenti. Per tali recettri, limitatamente al rumre prdtt da attività e manifestazini svlte nell area destinata a spettacl temprane, nn si applica il limite di immissine differenziale. L ampiezza della zna entr la quale nn si applica il limite di immissine differenziale per gli edifici recettri è specificata, per gni area, all intern del reglament di gestine. Il legale rappresentante della manifestazine richiedente l'us dell'area dvrà presentare appsita richiesta al Cmune cnfrme all allegat Mdell 06, almen 7 gg prima dell inizi della manifestazine, crredata, attestante il rispett dei criteri generali stabiliti dal Cmune nel disciplinare per l'area interessata e l elenc di tutti gli accrgimenti tecnici e prcedurali che sarann cmunque adttati per l'ulterire limitazine del disturb. Qualra si preveda che la manifestazine nn pssa rispettare le cndizini del reglament di gestine i limiti acustici esterni all area, dvrà essere acquisita derga cn le mdalità di cui ai successivi articli del presente cap. ART. 20 MANIFESTAZIONI AL DI FUORI DELLA AREE DESTINATE A SPETTACOLO TEMPORANEO: DEROGHE SEMPLIFICATE - AUTORIZZAZIONE Le immissini snre prdtte da manifestazini tempranee di cui all art. 18, pssn essere autrizzate in derga, cn le seguenti cndizini: perid: tutt l ann girni: tutti numer di girni per singla richiesta per singl sit: massim 20, nell arc dell ann, anche nn cnsecutivi, di cui massim tre cnsecutivi mdalità: massim tre cnsecutivi cn pausa di 15 girni; mdalità diverse ptrann essere cncesse per attività quali sagre, feste di pplari, di partit cmunque attività che per lr natura debban svlgersi su più girnate cnsecutive e cmunque nn ltre 20 girni rari: il venerdì e il sabat e prefestivi dalla dmenica al givedì limiti: rispett 70 db(a) di girn e 60 db(a) di ntte, esclusine del criteri differenziale Il legale rappresentante della manifestazine tempranea che dia lug ad emissini snre deve presentare dmanda per l autrizzazine alle emissini snre, cn l eventuale richiesta di derga cnfrme all allegat Mdell 07 almen 15 gg prima dell inizi dell attività; in Pagina 13 di 21

14 tale dmanda devn essere precisati i limiti di rari e di rumrsità in derga richiesti e la lr mtivazine. Inltre, dvrann essere specificati gli accrgimenti tecnici adttati per limitare il disturb ai residenti della zna e cmunque dvrà essere allegata la dcumentazine richiesta nella DGR n. 77/2000 e riprtata nel nel mdul 07 e precisamente: Il Cmune verifica la cmpletezza della dcumentazine allegata e, in cas affermativ, trasmette la dcumentazine alla Direzine Plizia Municipale, anche tramite il prgramma di fluss dcumentale, per la richiesta di parere. Nel cas l attività preveda l autrizzazine di ccupazine sul pubblic è valid il parere già rilasciat dalla Plizia Municipale in tale ccasine. Il parere della Plzia Municipale è vinclante. Cpia della dcumentazine ptrà essere inviata anche a USL e ARPAT per eventuali sservazini di cmpetenza. Entr 10 gg dalla richiesta di derga, il Cmune si riserva la pssibilità di richiedere integrazini alla dcumentazine presentata vver di negare autrizzare l emissine snra in derga della manifestazine. Nel cas di richiesta integrazini l Uffici Ambiente del Cmune si esprime se rilasciare negare l autrizzazine in derga entr i successivi 10 gg dalla cnsegna delle integrazini richieste. ART. 21 MANIFESTAZIONI AL DI FUORI DELLE AREE DESTINATE A SPETTACOLO TEMPORANEO: DEROGHE NON SEMPLIFICATE - AUTORIZZAZIONE Le immissini snre prdtte da manifestazini tempranee di cui al punt 1 dell art. 18 che si svlgn: in spazi all apert al chius in lcali strutturalmente nn cllegati cn pssibili recettri; al di furi delle aree individuate dal Cmune di cui all art. 19; e per le quali ricrran particlari esigenze lcali le ragini di pubblica utilità, cme almen la seguente: rientrare tra le attività per le quali sia necessaria l autrizzazine della Cmmissine Cmunale di Vigilanza sui Lcali di Pubblic Spettacl vver della Cmmissine Prvinciale di Vigilanza sui Lcali di Pubblic Spettacl Pssn essere autrizzate anche in derga ltre quella già prevista all art. 21 e precisamente: perid: tutt l ann girni: tutti numer di girni per singla richiesta per singl sit: massim 3 anche nn cnsecutivi rari: limiti massimi: livelli in facciata ai recettri nn superiri a 90 db(a), nel cas di attività di durata di un sl girn; livelli in facciata ai recettri nn superiri a 85 db(a), nel cas di attività di durata fin a 3 girni cnsecutivi; Il legale rappresentante della manifestazine richiedente la derga deve presentare dmanda cnfrme all allegat Mdell 08 almen 45 gg prima dell inizi dell attività; in tale dmanda devn essere precisati i limiti di rari e di rumrsità in derga richiesti e la lr mtivazine. Inltre, dvrann essere specificate le particlari esigenze lcali le ragini di pubblica utilità per la manifestazine per la quale viene richiesta la derga e dvrà essere allegata la dcumentazine prevista dall Allegat 1, Parte 3, punt 3.3, della D.C.R. 77/2000. Il Dirigente dell Uffici Ambiente verifica la sussistenza delle cndizini di cui spra specificate dal legale rappresentante della manifestazine e, in cas affermativ, entr 7 gg dal Pagina 14 di 21

15 riceviment dell istanza invia all Azienda USL cmpetente e alla Direzine Plizia Municipale appsita richiesta di parere in merit alla dcumentazine di cui al cmma precedente. Entr 35 gg dalla richiesta di derga il Cmune autrizza men, in base all esit dell istruttria, la manifestazine tempranea in derga. Entr 30 gg dalla richiesta di derga, il Cmune si riserva la pssibilità di richiedere integrazini alla dcumentazine presentata. In quest cas il Cmune si esprime se rilasciare alle cndizini di cui all art. 21 negare l autrizzazine in derga entr 30 gg dalla cnsegna delle integrazini richieste. ART. 21 BIS DISPOSIZIONI DIVERSE Il Sindac, per manifestazini di particlare riliev, può richiedere all Uffici Ambiente il riesame della dcumentazine presentata ltre i termini previsti negli articli precedenti, vver disprre, diversamente da quant riprtat negli articli di cui al CAPO 2 del TITOLO III, che l Uffici Ambiente autrizzi l event qualra ritenga che ciò rappresenti una pprtunità ed una risrsa per la prmzine del territri amministrat, tenut cnt della zna ve si svlge l attività, del perid e rilevanza dell event. ART. 22 ATTIVITA RICORRENTI Per manifestazini e attività ricrrenti csì definite all art. 3, il legale rappresentante può rimandare alla dcumentazine già in pssess dell Amministrazine Cmunale, cn validità nn superire a due anni, dichiarand, cn appsita cmunicazine, che l attività si svlgerà nelle stesse cndizini di cui alla relazine predetta. La cmunicazine in tale cas andrà presentata in cnfrmità all allegat Mdell 09 e nei tempi previsti nel presente reglament per il tip di derga richiesta. È fatta salva la facltà dell Amministrazine Cmunale di richiedere cmunque idnea dcumentazine qualra ritenga nn si pssa cnfigurare la cndizine di attività ricrrente. C A P O 3 A L T R E A T T I V I T A T E M P O R A N E E ART. 23 ATTIVITA MOTORISTICHE PRESSO CIRCUITI O PISTE MOTORISTICHE Le attività di cui al presente articl sn sggette ai dispsti del DPR n. 304 del 3 aprile 2001 il quale indica anche i criteri e i limiti per il rilasci delle derghe ai valri limite fissati dall stess decret per la rumrsità prdtta durante l svlgiment di tali attività. Per quant riguarda le prcedure di richiesta di derga, per tutte le tiplgie di derga previste dal DPR 304/01 devn essere seguite le mdalità indicate nell art. 21 del presente Reglament. Oltre a quant indicat da tale articl, il Cmune, prima di cncedere la derga, acquisisce il nulla sta dei cmuni cntigui eventualmente interessati dal superament dei valri limite di cui all art. 3 del DPR 304/01. A tale scp, nella relazine tecnica allegata alla richiesta di derga devn essere indicate le aree nelle quali è previst il superament dei valri limiti ed i relativi cmuni di appartenenza. ART. 24 ALTRE ATTIVITA OCCASIONALI Sn da ritenersi autrizzate in derga fin alle re 01.00: gli spettacli pirtecnici rganizzati in ccasine delle festività, civili e religisi, di rilevanza pubblica Pagina 15 di 21

16 Sn da ritenersi autrizzate in derga fin alle re 24.00: le prcessini religise cmizi e/ dibattiti plitici e sindacali cmmemrazini pubbliche bande musicali manifestazini di beneficenza per la racclta fndi carri carnevaleschi rievcazini striche ART. 25 CANNONCINI AGRICOLI PER IL CONTROLLO DELL AVIFAUNA L us di cannncini agricli sul territri cmunale è cnsentit nel rispett dei criteri stt indicati: psizinament del cannne a distanza superire a 500 mt. dalle abitazini residenziali e cn la bcca di spar nn rientata vers le stesse; cadenza di spar nn inferire a 8 minuti fascia raria: 7:30 13:00 e 15:00 19:30. Pagina 16 di 21

17 T I T O L O V C O N T R O L L I, S A N Z I O N I E D I S P O S I Z I O N I F I N A L I ART. 26 ISTANZE E SEGNALAZIONI DI DISTURBO Per segnalare situazini di disturb legate all inquinament acustic prdtt dalle attività disciplinate dal presente reglament, ivi cmprese le attività staginali e tempranee anche in derga, i cittadini devn rivlgersi direttamente al Cmune. La segnalazine deve cntenere almen gli elementi indicati nell allegat Mdell 10 (nminativ, recapit, tiplgia della srgente disturbante). Il Cmune, cntestualmente all attivazine degli enti cmpetenti al cntrll, in funzine della prblematica segnalata, prcede alla cmunicazine dell avvi del prcediment al sggett che esercita l attività ggett della segnalazine. L bblig di tale cmunicazine nn sussiste nel cas di segnalazine per disturb da attività tempranea. ART. 27 CONTROLLI Ai sensi della L. 447/95 e della L.R. 89/98, l attività di cntrll relativa al rispett della vigente nrmativa in materia di tutela dall inquinament acustic e delle dispsizini cntenute nel presente reglament è di cmpetenza dell Amministrazine Cmunale, che si avvale del supprt tecnic di ARPAT (per la verifica del rispett della nrmativa) e dell Azienda USL cmpetente (per gli aspetti igienic-sanitari) nell ambit delle rispettive cmpetenze. Per l attività di cntrll l Amministrazine Cmunale può prcedere all eventuale stipula di una specifica cnvenzine cn ARPAT, anche attravers l ergazine di un cntribut per tale scp. L rgan deputat al cntrll, in quant rgan accertatre, prvvede ad effettuare le misure fnmetriche (se necessarie), ad elevare sanzini (qualra previste) e a trasmettere alla Direzine Ambiente del Cmune un rapprt relativ agli accertamenti effettuati, cntenente indicazini sugli eventuali prvvedimenti da adttare. La Plizia Municipale può effettuare cntrlli relativamente alla presenza press l attività della dcumentazine di VIAC vver della dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà, ve prevista, verificandne la reglare presentazine al Cmune, gli rari di utilizz di macchine impianti rumrsi e la lr dislcazine in relazine a quant indicat nella dcumentazine di VIAC. In particlare per le attività di cui all art. 8 che utilizzan impianti elettracustici la Plizia Municipale prcederà alla verifica delle mdalità di utilizz. Alla Plizia Municipale è demandat anche il cntrll delle attività disciplinate dal TITOLO III, in particlare la presenza della cmunicazine vver della dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà di cui all art. 11, della dmanda in derga alle immissini snre, vver degli rari cnsentiti, cntrlli che nn cmprtin misure fnmetriche. Le vilazini alle dispsizini nrmative e reglamentari inerenti la tutela dall inquinament acustic riprtate nel presente reglament cmprterann l applicazine delle sanzini di cui all art. 30 e l adzine dei prvvedimenti di cui all vver all art. 28 ART. 28 COMUNICAZIONI Nel cas, a seguit di cntrlli press un attività permanente che dia lug ad emissini snre, ad esclusine di quelli previsti all art. 8, venga riscntrata la mancanza della relazine di VIAC di cui al precedente art. 4 vver della dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà, il Cmune inltrerà al titlare la cmunicazine che dvrà essere presentata la relazine di VIAC ve prevista vver la dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà, secnd le mdalità Pagina 17 di 21

18 stabilite al Titl II del presente reglament. Oltre il termine stabilit nella cmunicazine gli impianti, i macchinari e le apparecchiature che dann lug alle emissini acustiche nn pssn essere utilizzati. Per le attività e gli impianti, sia permanenti sia tempranei, ad esclusine di quelli previsti all art. 8 e al CAPO 2 del TITOLO III, che a seguit di un cntrll risultin diffrmi da quant presentat e dichiarat nella dcumentazine di impatt acustic, l Uffici Ambiente prcederà alla cmunicazine al titlare dell attività della nn sussistenza delle cndizini per pter utilizzare gli impianti rumrsi. In gni cas le cmunicazini di cui ai cmmi precedenti dvrann essere inviate per cnscenza anche agli enti ed uffici cmunali per i cntrlli di cmpetenza. ART. 29 ORDINANZE Per le attività di cui all art. 8 che a seguit dei cntrlli effettuati ai sensi dell art. 27 nei quali sia stata riscntrata la mancanza della VIAC vver della dichiarazine dell att di ntrietà prevista all art. 4, vver il superament dei limiti previsti dalla nrmativa vigente, il Dirigente della Direzine Ambiente dispne, cn rdinanza specifica, ai sensi dell art. 107 del D.Lgs. 267/00, l interruzine immediata dell utilizz dell impiant rumrs, ltre l applicazine della relativa sanzine amministrativa prevista al successiv art. 30. In cas di cnstatazine di superament dei limiti previsti dalla nrmativa vigente, la riattivazine degli impianti musicali ptrà essere subrdinata alla prescrizine dell invi dei dati di esercizi n line del limitatre acustic, anche tramite sistema wireless scheda telefnica, press un server dell Amministrazine Cmunale. Per le attività diverse da quelle di cui all art. 8, in cas di cnstatazine di superament dei limiti previsti dalla nrmativa vigente dal presente reglament, su prpsta dell rgan di vigilanza, il Dirigente della Direzine Ambiente dispne, cn rdinanza specifica ai sensi dell art. 107 del D.Lgs. 267/00, il termine entr il quale eliminare le cause che dann rigine all inquinament acustic. Tale termine, che ptrà essere eventualmente prrgat una sla vlta su richiesta adeguatamente mtivata e dcumentata, dal Dirigente della Direzine Ambiente e nn ptrà cmunque essere superire a 90 girni. È fatta salva la pssibilità di richiedere interventi di immediata realizzazine per situazini particlarmente gravse, su segnalazine dell rgan accertatre. Al termine degli interventi di riduzine a cnfrmità, il rispett della nrmativa dvrà essere attestat a cura della ditta cn la presentazine di appsita dcumentazine di impatt acustic di cui all art. 5 cntenente la descrizine degli interventi psti in essere e la dichiarazine che tali interventi garantiscn il rispett dei limiti di legge. L attivazine degli impianti rumrsi sarà subrdinat all espressine del parere favrevle da parte di ARPAT vver dell Azienda USL per le rispettive cmpetenze. Per particlari situazini in cui le emissini snre prdtte durante l svlgiment di una qualunque attività pssan recare un maggire e giustificat disturb vers terzi, il Sindac, su prpsta mtivata dell Azienda USL di altr rgan di cntrll (ad esempi ARPAT, Plizia Municipale), può disprre cn prpria rdinanza ai sensi dell art. 9 della L. 447/95: il ricrs temprane a speciali frme di cnteniment di abbattiment delle emissini snre, inclusa l eventuale inibitria parziale ttale di determinate attività ptenzialmente rumrse, anche autrizzate in derga. ART. 30 SANZIONI PRINCIPALI E ACCESSORIE 1. Il mancat rispett delle prescrizini dispsizini del presente reglament cmprta l applicazine della sanzine amministrativa da eur 258,23 a eur ,14 di cui all art. 10 cmma 3 della L 447/ In cas di assenza della prescritta autrizzazine cmunale prevista al CAPO 2 del TITOLO III del presente reglament vver in cas di cntravvenzine alle Pagina 18 di 21

19 prescrizini cntenute nell autrizzazine, la sanzine applicata sarà quella prevista dall art. 17 della L.R: 89/98 e successive mdificazini e integrazini vver dell imprt da eur 500,00 a eur , Fatt salv quant previst dall'articl 650 del cdice penale, chiunque nn ttempera all rdinanza del Sindac legittimamente adttata ai sensi del dell art. 9 della L. 447/95 è punit cn la sanzine amministrativa del pagament di una smma da 1.032,91 a , Alle vilazini delle dispsizini di cui all art. 8 del TITOLO II del presente reglament, ltre le sanzini già previste ai cmmi precedenti, si applica inltre la sanzine accessria della sspensine dell attività di cui all art. 17 quater del R.D. n. 773/1931 Test Unic delle Leggi di Pubblica Sicurezza, da applicare nel perid di maggire affluenza della tiplgia di attività. Al sl titl di esempi quest, si applica ne md seguente: a. Per la secnda vilazine: sspensine dell attività per tre girni b. Per la terza vilazine: sspensine dell attività per sette girni c. Per la quarta vilazine: sspensine dell attività per quindici girni d. Per le ulteriri vilazini: sspensine dell attività per un numer di girni prgressivamente raddppiat fin ad un massim di tre mesi Per tali attività, successivamente alla prima vilazine, si applica la revca dell autrizzazine all ccupazine di sul pubblic per un perid nn inferire a 3 mesi Tali sanzini si applican tenut cnt delle altre eventuali sanzini negli ultimi cinque anni. 5. Alle vilazini delle dispsizini di cui al CAPO 2 del TITOLO III- del presente reglament, ltre le sanzini già previste ai cmmi precedenti, si applica inltre la sanzine accessria della revca dell autrizzazine quand cncessa e sspensine di qualsiasi attività di spettacl e manifestazine che preveda la derga di cui al citat CAPO 2 del presente reglament, per un perid di 15 mesi dalla data di cntestazine della vilazine. 6. Si applican in quant cmpatibili, le dispsizini del T.U.L.P.S. in particlare quelle cntenute negli articl 17 ter e quater relative alla sspensine dell attività di esercizi pubblic. 7. Si applican tutte le dispsizini di cui alla L. 689/81 ed in particlare quelle di cui all art 13 della medesima legge vver il sequestr delle apparecchiature mediante le quali vengn pste in essere le emissini snre abusive. In alternativa ptrà essere dispsta immediatamente l applicazine dei sigilli agli impianti in md da impedire la prsecuzine dell attività illecita. Tale facltà nn si estendn ai servizi pubblici essenziali essend riservate esclusivamente al Presidente del Cnsigli dei Ministri. 8. Si applican altresì le dispsizini per l applicazine della sanzini amministrative pecuniarie di cui alla L.R. 12/11/1993 n.85 rubricata Dispsizini in materia di sanzini pecuniarie e di cui alla la L.R. 10/4/1997 n. 27 rubricata Dispsizini in materia di sanzini amministrative. ART. 31 MODIFICHE AL REGOLAMENTO Gli adeguamenti nrmativi cnseguenti all entrata in vigre di nuve dispsizini legislative sn inserite nel presente Reglament cn att del Dirigente della Direzine Ambiente. Tutte le altre mdifiche al presente Reglament devn essere apprvate dal Cnsigli Cmunale. Pagina 19 di 21

20 ART. 32 MODULISTICA L us della mdulistica allegata è bbligatri; mdifiche sstanziali alla mdulistica sn apprvate cn att dirigenziale. ART. 33 TERMINI DI APPLICAZIONE Il presente reglament entrerà in vigre il girn successiv alla data di apprvazine da parte del Cnsigli Cmunale. ART. 34 DISPOSIZIONI FINALI Le attività di cui all art. 8, esistenti alla data di entrata in vigre del presente reglament e che abbiam ttenut il parere favrevle di ARPAT, presentata la relazine di VIAC vver la dichiarazine sstitutiva dell att di ntrietà di cui all art. 4, dvrann adttare il sistema di limitazine audi csì cme prescritt nel citat articl presentand la relativa dcumentazine, entr i successivi trenta girni. Dalla data di entrata in vigre del presente reglament sn abrgate tutte le nrme reglamentari cmunali disciplinanti la medesima materia qualra in cntrast cn il cntenut del presente reglament. E abrgat il Reglament cmunale per la limitazine delle immissini snre nell ambiente prdtte da attività tempranee, apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale del 29/04/1994 n. 88 In attesa della specifica disciplina per la gestine delle aree destinate a spettacl ai sensi dell art. 19, per tali aree si applican le nrme previste per le manifestazini musicali di cui al TITOLO III, CAPO 2 Pagina 20 di 21

21 ALLEGATI Pagina 21 di 21

INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, comma 1, del R.D. 18/6/1931 n. 773 e ss. mm*)

INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, comma 1, del R.D. 18/6/1931 n. 773 e ss. mm*) Al Cmune di CASTELFRANCO EMILIA tit.... prt. n del / / Respnsabile del prcediment Cm.te Plizia Municipale S. C. I. A. INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, cmma 1, del R.D. 18/6/1931 n.

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA COMUNE di IMPRUNETA Prvincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA (spazi riservat all uffici Prtcll) (spazi riservat all uffici Edilizia Privata) Al Dirigente

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI Spazi riservat all uffici 00.02 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI ESENTE DA BOLLO AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI GESTIONE TEMPORANEA DEL CENTRO DI PRESTITO LIBRI ANNESSO AL SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lrenz Dmenic Parill: e-mail: urbanistica@cmune.merne.c.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI PULIZIA E GIARDINAGGIO, MANUTENZIONE DI EDIFICI, STRADE, PARCHI E MONUMENTI

Dettagli

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI)

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI) CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sssan (VI) Prt. n. 1170 Sssan, 21/08/2013 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI UN POSTO IN CATEGORIA C CON QUALIFICA DI INFERMIERE PROFESSIONALE. (art. 30

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE -SERVIZI AL CITTADINO AREA- SERVIZIO SOCIALE

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE -SERVIZI AL CITTADINO AREA- SERVIZIO SOCIALE Spazi riservat all uffici 00.04 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE -SERVIZI AL CITTADINO AREA- SERVIZIO SOCIALE AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI AL CITTADINO

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE NON APERTO AL PUBBLICO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA L.R. N. 5/2006 DI:

COMUNICAZIONE DI ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE NON APERTO AL PUBBLICO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA L.R. N. 5/2006 DI: CIRCOLI PRIVATI RUOLO DEL Al Servizi Attività Prduttive e Turism Uffici Attività Prduttive del Cmune di CAGLIARI MODALITA' DI PRESENTAZIONE - a mani per raccmandata a/r in duplice cpia cartacea al Prtcll

Dettagli

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui.

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Dcument n. 278/002. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa - sspensine delle rate dei mutui. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa ai sensi dell art. 2, cmma

Dettagli

CONFERENZA EPISCOPALE LOMBARDA DIOCESI DI CREMONA

CONFERENZA EPISCOPALE LOMBARDA DIOCESI DI CREMONA CONFERENZA EPISCOPALE LOMBARDA DIOCESI DI CREMONA DISPOSIZIONI PER LA RIPRODUZIONE DI IMMAGINI DEI BENI ARTISTICI ECCLESIASTICI 1. Riprduzini di immagini 1.1 Qualsiasi ripresa, ftgrafica, vide cn altri

Dettagli

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab.

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab. Originale REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA RÉGION AUTONOME VALLÉE D AOSTE COMUNE DI VERRAYES Verbale di deliberazine del Cnsigli cmunale n. 42 del 27/12/2012 OGGETTO: Adzine variante nn sstanziale al P.R.G.C.:

Dettagli

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo AL RESPONSABILE DEL SETTORE III Gestine del territri DEL COMUNE DI BRUSAPORTO Cmunicazine di inizi lavri attività edilizia libera che nn necessita di titl abilitativ ai sensi dell art. 6 cmma 2 del D.P.R.

Dettagli

Provincia dell Ogliastra Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) Servizio Viabilità Trasporti Infrastrutture

Provincia dell Ogliastra Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) Servizio Viabilità Trasporti Infrastrutture Prvincia dell Ogliastra Gestine Cmmissariale Servizi Viabilità Trasprti Infrastrutture via Pietr Pistis - 08045 LANUSEI cdice fiscale / p. IVA 01174270916 www.prvinciagliastra.gv.it COMPETIZIONI SPORTIVE

Dettagli

ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13

ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13 ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13 Marca da bll 16,00 1 Al Respnsabile SUAP territrialmente SUAP cmpetente Via della Pineta 117 00040 Rcca Prira RM Marca da bll 1 OGGETTO: Istanza

Dettagli

Guida pratica al diritto d accesso

Guida pratica al diritto d accesso PREMESSA Il Cmune di Perugia garantisce il diritt ai cittadini di accedere agli atti amministrativi del Cmune stess, al fine di assicurare la trasparenza e l'imparziale svlgiment dell'attività amministrativa.

Dettagli

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici.

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici. Allegat A) DISCIPLINARE PER LA FRUIZIONE DEL SERVIZIO MOBILITA ELETTRICA CALENZANO (ACCESSO CON DISPOSITIVO CODIFICATO ALL USO DEI PUNTI DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI) FINALITA DEL SERVIZIO Il servizi

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Apprvat cn deliberazine del Cnsigli cmunale n. 73 dd.28.09.2010 IL PRESIDENTE

Dettagli

1. AI FINI DELL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DICHIARA

1. AI FINI DELL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DICHIARA Da far pervenire 30 GIORNI prima della manifestazine MODELLO 6 A.P. Al COMUNE DI TORINO DI SANGRO Piazza Dnat Iezzi 15 66020 TORINO DI SANGRO (CH) Pec: prtcll@cmunetrindisangr.legalmail.it Fax 0873.913175

Dettagli

MODELLO CONOSCITIVO PER RICHIESTA DI UTILIZZO IN COMODATO D USO GRATUITO DEL TEATRO SOCIALE DI GUALTIERI

MODELLO CONOSCITIVO PER RICHIESTA DI UTILIZZO IN COMODATO D USO GRATUITO DEL TEATRO SOCIALE DI GUALTIERI MODELLO CONOSCITIVO PER RICHIESTA DI UTILIZZO IN COMODATO D USO GRATUITO DEL TEATRO SOCIALE DI GUALTIERI Da presentare in riginale in duplice cpia cn allegata richiesta di patrcini in cpia singla press

Dettagli

DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI

DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI Bll (nn dvut dalle ONLUS) Al Cmune di Mntecchi Emilia DOMANDA DI LICENZA TEMPORANEA PER SPETTACOLI E TRATTENIMENTI PUBBLICI NELL'AMBITO DI SAGRE, FIERE O ALTRE MANIFESTAZIONI Il sttscritt Cgnme Nme Cdice

Dettagli

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA Reglament della negziazine delle azini, dei diritti d'pzine, delle bbligazini cnvertibili e cum warrant di BPAA Apprvat dal Cnsigli di amministrazine del 19 settembre 2014 1 Dcument apprvat, nella sua

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 21 aprile 2015 Prt. N. 68/U/2015 Alla Presidenza del Cnsigli dei Ministri Alla c. a. Dtt.ssa Elisa Grande Via Mercede, 9 00187 - Rma AI Cmmissari

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricltura - DT Impegn n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 Oggett: ATTIVITÀ DI STOCCAGGIO DI OLI MINERALI di cui all art.

Dettagli

CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO

CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO PROVINCIA DI ALESSANDRIA R EGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E L'ACCESSO AGLI INCENTIVI PER I LAVORI DI RIMOZIONE DEI MANUFATTI IN AMIANTO ANCORA PRESENTI NEL TERRITORIO DI

Dettagli

LETTERA DI INVITO. Oggetto: Progetto di. Realizzazione di opere di urbanizzazione. Invito a gara d appalto. Richiesta di offerta.

LETTERA DI INVITO. Oggetto: Progetto di. Realizzazione di opere di urbanizzazione. Invito a gara d appalto. Richiesta di offerta. LETTERA DI INVITO ALLEGATO 6) Spett.le impresa Oggett: Prgett di. Realizzazine di pere di urbanizzazine. Invit a gara d appalt. Richiesta di fferta. Si invita cdesta spett.le ditta se interessata - a vler

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici Registr generale n. 1322 del 2012 Determina di liquidazine di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizi Gare Lavri Pubblici Oggett SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

edilizia: prorogata la sperimentazione degli indici di congruita` per il rilascio del durc La verifica avrà carattere sperimentale per tutto il 2012

edilizia: prorogata la sperimentazione degli indici di congruita` per il rilascio del durc La verifica avrà carattere sperimentale per tutto il 2012 NEWSLETTER 44 - N. 4 ANNO 2012 edilizia: prrgata la sperimentazine degli indici di cngruita` per il rilasci del durc La verifica avrà carattere sperimentale per tutt il 2012 lavr accessri: vendita dei

Dettagli

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO DIREZIONE GENERALE - L AQUILA Uffici di Vigilanza e Crdinament delle Scule nn Statali, Paritarie e nn

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società

Il/la sottoscritto/a. nato/a a (prov. ) il C.F./P.Iva. residente in (prov. ), via/piazza n. Tel. cell. e-mail. in nome e per conto della società COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Uffici Edilizia Privata (spazi riservat all uffici Prtcll) COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI di attività libera PER ISTALLAZIONE DI IMPIANTI ENERGIE

Dettagli

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI)

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI) CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sssan (VI) Sssan, 30/10/2015 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA AI SENSI DELL ART. 30 DLGS. 165/2001 RISERVATO AL PERSONALE DI RUOLO DEGLI ENTI DI AREA VASTA AI SENSI DELL

Dettagli

La Carta Acquisti è una carta di pagamento elettronico, le spese sono addebitate e saldate direttamente dallo Stato.

La Carta Acquisti è una carta di pagamento elettronico, le spese sono addebitate e saldate direttamente dallo Stato. La Carta Acquisti Scial - Card La Carta Acquisti è una carta di pagament elettrnic, le spese sn addebitate e saldate direttamente dall Stat. E spendibile press gli esercizi cmmerciali cnvenzinati e permette

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 OGGETTO: PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9 AVVISO PUBBLICO riservat ai sggetti di cui all art. 1 della Legge n. 68/1999 per la selezine mediante chiamata numerica a sensi dell art. 9, cmma 5, della Legge 12 marz 1999, n. 68 di n. 3 COADIUTORI AMMINISTRATIVI

Dettagli

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a Md. DNO 4443 AL COMUNE di BUCINE Impsta di bll OGGETTO: TRASPORTI Dmanda autrizzazine per il servizi di nleggi da rimessa cn cnducente. Il sttscritt nat a il residente a Via/P.zza/Fraz. n. Cdice fisc.

Dettagli

Art. 1 OGGETTO. Art. 2 SOGGETTI BENEFICIARI

Art. 1 OGGETTO. Art. 2 SOGGETTI BENEFICIARI Cmune di Reggil Prvincia di Reggi Emilia Piazza Martiri, 38 (sede di Via IV Nvembre) 42046 Reggil Area Segreteria, Affari Generali, Attività Prduttive Tel. 0522-213799 Pec: cmunereggil@pstecert.it e.mail:

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ED ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER CONCORRENTI SINGOLI, SOCIETA MANDATARIE (IN CASO DI R.T.I.) O SOCIETA RESPONSABILI DEL CONSORZIO resa ai sensi degli articli 38, 46 e 47 D.P.R.

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO Prvincia di Padva Piazza Mattetti, 4 35028 Pive di Sacc Allegat alla determinazine dirigenziale n. 1428 del 06/09/2012 Oggett: Band per l ergazine di cntributi per l smaltiment

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO (Ente di diritt pubblic ai sensi del D.Lgs. n. 207/2001 e Legge Regine Lmbardia n. 1/2003) Prt. n. /2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL PROCEDURA

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Prvincia di Venezia Lavri Pubblici\\Edilizia pubblica e prgettazine realizzazine Infrastrutture, D. Lgs 81/2008 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 1938 Del 12/10/2012 Oggett:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

COMUNE DI TIVOLI Provincia di Roma DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI TIVOLI Provincia di Roma DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI TIVOLI Prvincia di Rma DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Estratt dal Verbale n 16 Deliberazine n 27 SEDUTA PUBBLICA IN 1^ CONVOCAZIONE Oggett: Classificazine e znizzazine acustica del territri

Dettagli

Oggetto: Richiesta erogazione integrazione retta per cittadini autosufficienti. ALTRO (specificare) Presenta domanda per l integrazione retta

Oggetto: Richiesta erogazione integrazione retta per cittadini autosufficienti. ALTRO (specificare) Presenta domanda per l integrazione retta MODULO 1 AL DIRETTORE DEL C.S.S.M. Crs Statut n. 13 12084 Mndvì Prt... del. Oggett: Richiesta ergazine integrazine retta per cittadini autsufficienti Il/La sttscritt/a nat a il residente a in Via tel.

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PER L EMITTENZA RADIO E TELEVISIVA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PER L EMITTENZA RADIO E TELEVISIVA Cmune di Rimini Settre Sprtell Unic per le Attività Prduttive Area Tecnica R-TV Dc. 2 Via Rsaspina n 7-47900 Rimini www.sprtellunic.rimini.it E-mail: sprtellareatecnica@cmune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409

Dettagli

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014.

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014. Respnsabile del prcediment: Agnese Giusti - Tel:. 0862/574220 e-mail: agnese.giusti@istruzine.it Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Uffici Sclastic Reginale per l Abruzz Direzine

Dettagli

CITTA DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO

CITTA DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO R E P U B B L I C A I T A L I A N A CITTA DI FINALE LIGURE SETTORE SICUREZZA URBANA REGOLAMENTO per il rilasci di cntrassegn di parcheggi per disabili Art. 1 Oggett e finalità Art. 2 Definizini Art. 3

Dettagli

-Documenti sanitari relativi alle vaccinazioni obbligatorie : - Antipoliomelitica - Antidiftatetanica - Antiepatite virale B

-Documenti sanitari relativi alle vaccinazioni obbligatorie : - Antipoliomelitica - Antidiftatetanica - Antiepatite virale B LICEO SCIENTIFICO L. DA VINCI TREVISO STUDENTI STRANIERI : INSERIMENTO NELLE SCUOLE ITALIANE IN ETA DI OBBLIGO SCOLASTICO ISCRITTI ALLA CLASSE CORRISP.te ALL ETA ANAGRAFICA salv che il C.D. deliberi diversamente

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI

REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI Allegat A REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 24 in data 01.07.2013 REGOLAMENTO COMUNALE PER IL REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI ART. l

Dettagli

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n.

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n. All Sprtell Unic attività Prduttive Della Cmunità Mntana Valli del Mnvis Per il Cmune di Impresa Funebre - Segnalazine Certificata di Inizi Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 cmma 4

Dettagli

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie Avvis di selezine pubblica di esperti di alta qualificazine in pssess di un significativ curriculum prfessinale per il cnferiment dirett, a titl gratuit, di incarichi di insegnament pratic mediante stipula

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP COMUNE DI COLONNA Prvincia di Rma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP (art. 31 cmma 45 e ss. Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 e ss.mm.ii.)

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiello n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distretto Scolastico n. 12 Cod. Fisc.

DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiello n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distretto Scolastico n. 12 Cod. Fisc. DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiell n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distrett Sclastic n. 12 Cd. Fisc. 93082920617 e- mail: ceee100002@ istruzine. it/ 81100 C A S E R T A Stazine appaltante:

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 170 del 11/03/2015 Registr del Settre N. 30 del 09/03/2015 Oggett: Acquist del servizi di access ai dati del

Dettagli

RIPARTO 5 PER MILLE 2015

RIPARTO 5 PER MILLE 2015 Direzine Reginale del Piemnte Settre Servizi e Cnsulenza Uffici Gestine Tributi RIPARTO 5 PER MILLE 2015 SEGNA LE SCADENZE 7 MAGGIO 2015 14 MAGGIO 2015 20 MAGGIO 2015 25 MAGGIO 2015 30 GIUGNO 2015 30 SETTEMBRE

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia DOMANDA N. PRESENTATA IL AL COMUNE DI FOLLONICA Larg Cavalltti 1 58022 FOLLONICA (GR) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER CAMBIO DI ALLOGGI ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE

Dettagli

ABI ASSONIME ASSOSIM

ABI ASSONIME ASSOSIM ABI ASSONIME ASSOSIM Linee guida per l invi delle cmunicazini assembleari ex art. 22 del Prvvediment cngiunt Banca d Italia/Cnsb del 22 febbrai 2008 recante la disciplina dei servizi di gestine accentrata,

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 531 del 13/08/2015 Registr del Settre N. 69 del 07/08/2015 Oggett: Acquist del servizi di assistenza e manutenzine

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1294/A del 30/09/2014 Dirigente: Istruttre: Area: Pal Grifagni Francesc Piantini Amministrativa OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA, SVOLTA IN MODALITÀ TELEMATICA, PER LA PROGETTAZIONE,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ Quest prmemria vule essere un strument di semplice cnsultazine, predispst

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna)

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A BAGNACAVALLO Art. 1 - Premessa Il Cmune di Bagnacavall pne in essere azini finalizzate a favrire l increment

Dettagli

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE Dmanda di cnnessine/adeguament di cnnessine esistente alla rete della SEA Scietà Elettrica di Favignana S.p.A. (di seguit SEA) di: un impiant di prduzine

Dettagli

Il presente concorso a premi è rivolto a tutti gli utenti maggiorenni registrati al minisito www.ilsognodiezy.it.

Il presente concorso a premi è rivolto a tutti gli utenti maggiorenni registrati al minisito www.ilsognodiezy.it. REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI IL SOGNO DI E-ZY La scietà HAIER EUROPE TRADING S.r.l. cn sede in Varese, Via De Cristfris 12, Partita IVA 02607360126, in qualità di sggett prmtre, rganizza, alle cndizini

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 395 del 17/06/2015 Registr del Settre N. 49 del 25/05/2015 Oggett: Determinazine a cntrattare per l'assegnazine

Dettagli

È opportuna la stesura di un protocollo operativo sull utilizzo del mezzo da parte di enti ed associazioni del territorio.

È opportuna la stesura di un protocollo operativo sull utilizzo del mezzo da parte di enti ed associazioni del territorio. Prtcll d intesa per l utilizz del mezz Fiat ducat targa EJ 942 CG Premess che : - L Unine Terre di Castelli cn determinazine dirigenziale n. 09 del 19.01.012, avente ad ggett Affidament in cmdat d us di

Dettagli

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90 Bllettin Ufficiale 25 Serie Ordinaria n. 34 - Lunedì 22 agst 2011 D.G. Sanità Cmunicat reginale 16 agst 2011 - n. 90 Prevenzine del randagism e tutela della salute degli animali dmestici. Regine Lmbardia

Dettagli

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari:

Cabina MT/BT. Prescrizioni particolari: Prescrizini Particlari e Verifiche Ultim aggirnament: dicembre 2008 Prescrizini particlari: Nelle cabine elettriche d'utente MT/BT ccrre installare il cmand di emergenza se l'attività alimentata dalla

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 2 - Venerdì 10 gennaio 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 2 - Venerdì 10 gennaio 2014 Bllettin Ufficiale 13 D.G. Sicurezza, prtezine civile e immigrazine D.d.u.. 24 dicembre 2013 - n. 12775 Prcedure e mdalità di access al finanziament reginale delle pere di prnt intervent attivate dai cmuni

Dettagli

inquinamento acustico inquinamento elettromagnetico o o o o o

inquinamento acustico inquinamento elettromagnetico o o o o o 1 TUTELA DELL ARIA impianti industriali inquinament atmsferic (cause antrpiche) veicli a mtre impianti termici inquinament acustic Inquinament dell aria inquinament elettrmagnetic Elettrdtti Impianti radielettrici

Dettagli

Domanda di autorizzazione per la collocazione di cartelli e di altri mezzi pubblicitari lungo le strade

Domanda di autorizzazione per la collocazione di cartelli e di altri mezzi pubblicitari lungo le strade All Uffici Tecnic Edilizia Privata del Cmune di CAVAION VERONESE Marca da bll 16,00 OGGETTO: Dmanda di autrizzazine per la cllcazine di cartelli e di altri mezzi pubblicitari lung le strade Nel cas di

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che riprtan

Dettagli

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE BT (Andria Barletta Bisceglie - Cansa di Puglia Margherita di Savia - Minervin Murge San Ferdinand di Puglia Spinazzla Trani - Trinitapli)

Dettagli

In ottemperanza alla Deliberazione n. X/2513 del 17 ottobre, questa ASL pubblica il seguente AVVISO

In ottemperanza alla Deliberazione n. X/2513 del 17 ottobre, questa ASL pubblica il seguente AVVISO In ttemperanza alla Deliberazine n. X/2513 del 17 ttbre, questa ASL pubblica il seguente AVVISO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AI CONIUGI SEPARATI O DIVORZIATI, IN CONDIZIONE DI DISAGIO, IN PARTICOLARE

Dettagli

I OGGETTO: ASSEGNAZIONE BUDGET DI LAVORO STRAORDINARIO.

I OGGETTO: ASSEGNAZIONE BUDGET DI LAVORO STRAORDINARIO. I. R. C. C.5. ustltut di Ricver e Cura a Carattere Scientific C. R. O. B. CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DELLA BASILICATA Riner in Vulture (PZ) REGIONE BASILICATA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE...

Dettagli

Termine di conclusione del procedimento. Effetti dell'inutile decorso del termine di conclusione. Riferiment o normativo 60 RP I NO 90 L I NO

Termine di conclusione del procedimento. Effetti dell'inutile decorso del termine di conclusione. Riferiment o normativo 60 RP I NO 90 L I NO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI PESARO E RBI - Viale Gramsci n. 4-61121 Pesar Psta certificata: prvincia.pesar (Indirizz a cui il cittadi può trasmettere istanze di ME SERVIZIO: DIREZIONE GENERALE DIRIGENTE

Dettagli

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto A VV. M AURIZIO I ORIO 20122 Milan, Crs di Prta Vittria, 17 Tel. +39. 335.13.21.041 ; +39. 348.25.19.305 ; +39.02 36593383 ; Fax +39.02 36594845 : +30.0373 779119 Indirizzi e-mail : avv.maurizi.iri@fastpiu.it

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

(SU CARTA INTESTATA DELL OFFERENTE IN COMPETENTE BOLLO)

(SU CARTA INTESTATA DELL OFFERENTE IN COMPETENTE BOLLO) ALLEGATO A) al band di gara (SU CARTA INTESTATA DELL OFFERENTE IN COMPETENTE BOLLO) Marca da bll da 16,00 ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT Allegat B AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT SCHEDA INFORMATIVA PER LA NOTIFICA RELATIVA A COSTRUZIONE, AMPLIAMENTO O RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI O LOCALI DA ADIBIRE AD

Dettagli

Bando della CCIAA di Roma

Bando della CCIAA di Roma LHYRA srl ROMA Band della CCIAA di Rma La Camera di Cmmerci di Rma al fine di cntribuire alle spese sstenute dalle imprese della Capitale clpite dall'alluvine del 20 ttbre scrs, che ha causat al sistema

Dettagli

COMUNE DI LUGO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO

COMUNE DI LUGO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO COMUNE DI LUGO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE REDDITUALE E PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO Apprvat cn att del Cnsigli Cmunale

Dettagli

ACCORDO ENEL.SI BANCA POPOLARE DI MILANO PER IL FINANZIAMENTO DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

ACCORDO ENEL.SI BANCA POPOLARE DI MILANO PER IL FINANZIAMENTO DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CREDITO FOTOVOLTAICO PRIVATI Privati che intendn acquistare un impiant ftvltaic a seguit di nuva cstruzine di rifaciment ttale di ptenziament di un impiant preesistente. Caratteristiche del finanziament:

Dettagli

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze Unine Amici del cane e del gatt ONLUS - Firenze Via Reginald Giuliani 130/r 50110 - Firenze - Tel. 3478345299 www.unineamicidelcaneedelgatt.it Reglament intern 2009 Reglament per la disciplina dell attività

Dettagli

PIEMONTE DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SPORTELLO CASA

PIEMONTE DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SPORTELLO CASA PIEMONTE DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SPORTELLO CASA DISCIPLINARE DI GARA 1) Disciplinare di gara: Il presente disciplinare di gara, facente parte integrante e sstanziale del band di gara,

Dettagli

DOMANDA DI CONGEDO STRAORDINARIO PER ASSISTENZA AL FAMILIARE PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ

DOMANDA DI CONGEDO STRAORDINARIO PER ASSISTENZA AL FAMILIARE PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ Md. 15 Al Servizi Prtcll e Gestine Atti della sede di appartenenza Al Direttre ARDSU Tscana DOMANDA DI CONGEDO STRAORDINARIO PER ASSISTENZA AL FAMILIARE PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ (Art.42

Dettagli