COUNSELING ARMONIZZAZIONE ENERGETICA O.P.H. COUNSELING E O.P.H.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COUNSELING ARMONIZZAZIONE ENERGETICA O.P.H. COUNSELING E O.P.H."

Transcript

1 Corso in COUNSELING con specializzazione in ARMONIZZAZIONE ENERGETICA O.P.H. TESI COUNSELING E O.P.H. NOME COGNOME: VIVIANA TONELLI Maiolo, 1

2 INDICE 1. INTRODUZIONE COUNSELING E DINTORNI 8 3. a. Il principio di indeterminazione e p.14 b. Il Teorema di Bell e la sincronicità... 9 c. Il fenomeno della risonanza.... p IL TRATTAMENTO ENERGETICO O.P.H. : ESPERIENZE DI OSSERVAZIONE, SINCRONICITÀ E RISONANZA a....p.30 b. Semplicemente osservando.. 5 c. Il contatto telepatico: empatia profonda e sincronicità p.41 d. nza..p PER CONCLUDERE..p BIBLIOGRAFIA P.55 2

3 Cinque anni fa ebbi una magnifica esperienza che mi avviò sulla strada che doveva condurmi a scrivere questo libro. In un pomeriggio di fine estate, moto delle onde e sentivo il ritmo del mprovviso ebbi la consapevolezza che tutto intorno a me prendeva parte ad una gigantesca danza cosmica. Essendo un fisico, composte da molecole e atomi in a della Terra era continuamente bombardata da momento ne avevo avuto esperienza solo attraverso grafici, diagrammi e teorie matematiche. Sedendo su quella spiaggia, le mie esperienze precedenti dallo gli atomi degli elementi e quelli del mio corpo partecipare a questa danza cosmica di energia;; percepii il suo momento seppi che questa era la danza di Shiva, il Dio dei Danzatori adorato dagli Indù. F. Capra, prefazione a Il Tao della Fisica 1 1 In omaggio a F.Capra, la cui opera mi è stata di vero supporto. 3

4 Introduzione quello che accadeva a livello energetico, in me prima di tutto, e poi nelle persone trattate co sperimentare alcune costanti nel comportamento di questa che non energia per la mente, forse, ma in maniera chiara e ripetibile per chi ne fa esperienza! Mi sono poi trovata immersa in alcune letture in cui si parlava proprio di energia 2 e con mia sorpresa ho assistito a descrizioni diverse ma risonanti di fenomeni simili;; finché ho cominciato a notare anche, citati affianco ad alcune di queste descrizioni, nomi e definizioni scientifiche: lo stupore iniziale è stato altissimo, ammetto per via di un condizionamento personale (e non solo) che vedeva tutto ciò che è scientifico come assolutamente separato e diverso, se to di osservazione del mio attuale percorso di ricerca! Eppure una sorta di curiosità fervida mi prese, in quel periodo, di ti e stanno giungendo a conclusioni sulla natura del mondo dentro e fuori di noi che si avvicinano incredibilmente a quello che i mistici di tutti i cumentata e in qualche modo vera su larga scala! 2 Ad esempio: Barbara Ann Brennan Mani di luce, Ann Meurois-Givaudan Antiche terapie, ma anche Roberto Zamperini, Anatomia/Fisiologia sottile, Energie sottili;; Fabio Marchesi La luce che cura e, nonché il testo di recente pubblicazione tratto dal video What the bleep do we know? 4

5 Fu un momento emozionante per me, ricordo che quello che provai fu proprio una sorta di integrazione, di rilassamento e di ampliamento di visione senza uguali, anche se questo non mi proveniva da una vera e propria conoscenza analitica, ma dal solo fatto di veder cadere una barriera fittizia e dolorosa creata, ancora una volta, dalla mia mente nonché da secoli di mente collettiva. Ora riconosco, come se guardassi con gli occhi un po' più aperti sul Mistero, c esatte e scienze umanistiche, il nostro mondo non è più descrivibile dalle prospettive dicotomiche, ma tutto diventa unitario e gli estremi si toccano: la fisica quantistica indaga il paranormale, la biologia si occupa di molecole e del mondo subatomico dove tutto è relativo, la medicina integra, finalmente in un unico modello, l'agire del corpo e 3. In questa unio mistica umanistico-scientifica, fra le altre, la Fisica Quantistica è forse quella che più rappresenta la possibilità di ponte fra queste due realtà, portando molti dei suoi studiosi nonché caratteristiche della via spirituale che tanto distante pareva fino a qualche decennio fa. E viceversa: infatti, oggi sempre più persone interessate alla natura delle cose e che si interrogano sulla totalità del reale, trovando finora risposte nella via del tao, vengono affascinate e richiamate dalle proposte sempre in movimento di questa disciplina e affini, e dalle possibilità di fusione fra i diversi punti di vista, che con in fieri, che (no sempre più consapevolmente caratterizza di questi tempi la realtà collettiva. Per quanto mi riguarda, alcune delle conseguenze che questa e 3 Anna Zanardi, Il linguaggio degli organi, Tecniche Nuove, 2001, p.13. 5

6 interessanti e rivelatrici se messe in relazione con le teorie e le esperienze con le quali, avvicinandomi al mondo della meditazione e della pratica energetica, sono venuta a contatto negli ultimi anni. Da un altro punto di vista, nella mia esperienza personale di cliente e partecipante a gruppi di crescita, mi è capitato di osservare potere di trasmissione e trasformazione, tale da darmi o dare chiavi risolutive, chiarezze improvvise o punti di vista nuovi e fecondi, creando vere e proprie alchimie molto al di là del semplice contenuto verbale o logico. Inoltre, negli anni, iniziando e portando avanti il mio lavoro come Naturopata e Operatore Olistico, e nelle sessioni di Armonizzazione Energetica (metodo O.P.H., appunto) mi accorgevo feed-back che ci erano stati insegnati, e per i quali ci erano state fornite tecniche, abilità e informazioni inserite in un contesto più ampio di relazione col cliente e e nel sistema erano già in atto, ma che in assenza di una vera consapevolezza conscia non potevano espandersi in tutto il loro potenziale, attuando a volte veri e propri auto-boicottamenti provenienti, a mio avviso, da una certa struttura che in quel momento cruciale rendeva la mente poco collaborativa. E ancora: per alcuni clienti, che pur avevano scelto e richiesto una sessione di Armonizzazione Energetica, notavo in sede di dischiudimento di coscienza e la vicinanza energetica che si crea attraverso quel metodo, mentre invece a livello verbale sentivo di poter entrare, e che anzi sarebbe stato un buon modo per creare una base di fiducia, sicurezza e rilassamento da cui eventualmente partire. 6

7 Per questo mi sono accorta che desideravo ampliare la mia conoscenza di tecniche, esercizi, riferimenti, mappe e possibilità attraverso una più specifica formazione in counseling, che mi aiutasse /o con altre esigenze. hanno attratto rispetto ai vari approcci e alle varie mappe studiate nel Corso di Counseling se Academy of Light: di nuovo, mi rendevo conto di come gli spunti provenienti dalla Fisica delle particelle subatomiche descrivessero la realtà in un modo trasversale risultando veri, funzionanti ed applicabili anche alla relazione counselor/cliente! Perciò, nei prossimi capitoli, dopo aver dato uno sguardo Counseling, analizzerò tre fenomeni considerati dalla Fisica Quantistica (peraltro molto limitrofi e collegati fra loro) mettendoli in relazione con alcuni funzionamenti energetici durante un incontro individuale. Inoltre, in una seconda parte, riporterò gli stessi fenomeni in relazione ad alcuni H, osservati direttamente nella mia pratica del metodo e supportati quindi 7

8 Counseling e dintorni Secondo l'enciclopedia on-line l sostantivo counseling deriva dal verbo inglese to counsel, che risale a sua volta dal verbo latino consulo, traducibile in 'consolare', 'confortare', 'venire in aiuto'. Quest'ultimo si compone della particella cum ('con', 'insieme') e ('alzare', 'sollevare'), sia propriamente come atto, che nell'accezione di 'aiuto a sollevarsi'. È omologo di un altro verbo latino: consulto, col significato di 'consigliarsi', 'deliberare', 'riflettere'. Ciò pone il termine tra le forme del verbo italiano 'consultare' come Sono da ricercarsi nell'opera classica di Rollo May, uno dei maggiori riferimenti per quanto riguarda la definizione della figura e dell'ambito di azione del counselor, le espressioni "quelle persone che pur non desiderando diventare psicologi o psicoterapeuti svolgono un lavoro che richiede una buona conoscenza della personalità umana", contesto professionale è capace di sostenere in modo adeguato una relazione con un interlocutore che manifesta temi personali, privati ed emotivamente s compito di cliente, aiutandolo a superare quei problemi di personalità che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo esterno. [...] Il superamento del problema, la vera trasformazione, comunque, spetta solamente al cliente: il counselor può solo guidarlo, 4 A questo proposito, la BACP (British Association for Counselling and Psychotherapy) specifica in questo modo l'attività di counseling: counselor può indicare le opzioni di cui il cliente dispone e aiutarlo e seguire quella che sceglierà;; può aiutare il cliente a esaminare det- 4 Rollo May,, Astrolabio,

9 tagliatamente le situazioni o i comportamenti che si sono rivelati problematici e trovare un punto piccolo ma cruciale da cui sia possibile originare qualche cambiamento. Qualunque approccio usi il counselor [...] lo scopo fondamentale è l'autonomia del cliente: che possa fare le sue scelte, prendere le sue d Insomma, Il counselor è un esperto nella il cui obiettivo è offrire sostegno a chi si trova in una fase di difficoltà o disagio, accompagnandolo verso una soluzione creativa della crisi, e in cui almeno uno dei protagonisti ha lo scopo di n- o- azione in cui uno dei partecipanti cerca di favorire, in una o ambedue le parti, una valorizzazione maggiore delle risorse personali del sog- 5. counseling negli Stati Uniti è documentata fin dai primi anni del '900, quando alcuni operatori sociali adottano il termine per definire l'orientamento professionale rivolto ai soldati che rientrano dalla guerra e che necessitano di una ricollocazione in tale ambito: il primo a riferirsi al termine counseling per indicare appunto un'attività rivolta a problemi sociali o psicologici fu nel 1908 Frank Parsons. Sempre in America, la figura del counselor moderno inizia a i gruppi di mutuo aiuto degli Alcolisti Anonimi. Fra gli an counseling è poi usata da Carl R. Rogers per indicare una relazione nella quale il cliente è assistito nelle proprie difficoltà senza rinunciare alla libertà di scelta e alla propria 5 Carl Rogers, La terapia centrata sul cliente: teoria e ricerca, G.Martinelli, Firenze, 1970, pag.68 9

10 dopo averne maturato piena c attivo sarà in grado pertanto, una volta compreso il problema, di È così che negli anni Settanta inizia a svilupparsi e a diffondersi vi è una concezione sostanzialmente positiva dell'essere umano. Una negativo e si focalizza maggiormente su que dagli Stati Uniti il counseling arriva in Europa attraverso la Gran Bretagna, sia come servizio di orientamento scolastico e professionale, sia come supporto nei servizi sociali e nel volontariato (disagi sociali, economici, immigrati, profughi, rifugiati politici), contesti questi che necessitavano di interventi con soluzioni più rapide possibili. Nel 1977 nasce, ad esempio, in Gran Bretagna la British Association for Counselling, che nel 2001 è diventata la BACP (ovvero British Association for Counselling and Psycotherapy), accogliendo due figure gli psicoterapeuti e i counselor, appunto. In Italia si possono rintracciare attività affini al counseling nella storia dell'assistenza sociale che ha inizio intorno agli anni Venti. Si tratta perlopiù di iniziative assistenziali di carattere volontario. Nello stesso periodo nascono le prime scuole (inizialmente solo femminili) per assistenti sociali. Intorno agli anni Settanta, poi, alcune scuole di formazione iniziano a formare figure professionali orientate alla relazione e centrate sull'individuo, pur tuttavia non avendo ancora una definizione di com- 10

11 counseling compaiono ne La definizione di counselor nel campo del lavoro inizia ad essere utilizzata a partire dagli anni Novanta con la prima organizzazione dell'attività professionale. Sempre in questi anni nascono le prime associazioni che si definiscono di counseling con l'intento di promuovere regolamentarne l'esercizio. Nel maggio del 2000 il CNEL - Consiglio Nazionale dell'economia e del Lavoro - inserisce il Counseling tra le professioni non regolamentate. Oggi, il counseling è attivo anche nella scuola, nella sanità, nel disagio sociale, nel mondo del lavoro e, ovviamente, in ambito (prendere decisioni, miglioramento delle relazioni interpersonali) e contestualmente 6. non si fa carico direttamente del problema del cliente, ma offre un di counseling vi è un insieme di abilità, atteggiamenti e tecniche per aiutare la persona ad aiutarsi, attraverso la relazione. Come abbiamo visto, il presupposto fondamentale di questo tipo di intervento è che la persona ha già in sé le risorse necessarie e la proposta è quella di creare le condizioni per farle emergere. Grazie alla teoria di Rogers, infatti, il counseling si è strutturato ponendo in primo piano persone che si incontrano nel colloquio. Rogers evidenzia che in è libero di riconoscere i suoi impulsi e le sue strutture comportamentali come in nessun altro tipo di rapporto. Il counseling, 6 11

12 nel concreto, fa proprio questo: permette a ciascun individuo di sentire ciò che prova, lo sostiene e lo accompagna verso consapevolezza. La persona è consapevole di quello che sta facendo e il counselor lo aiuta a rimanere centrato su ciò che prova. Sempre hic et nunc: nella mente, nel corpo e nelle sue sensazioni. In counseling non è quello di sempre maggiore centratura su di sé, facendo così affidamento sulle risorse individuali considerate insite nella stessa natura umana. Attraverso la relazione con il counselor, la persona può riconoscere il proprio diritto ad essere ascoltata ed accettata e quindi imparare a 7 Per questo motivo è counseling sulla base di propri, più o meno rigidi, pregiudizi". 8 counseling, pertanto, non significa consigliare, come spesso accade di sentire;; il termine deriva dalla parola latina consulo counselor offre al cliente semplicemente un modo di esplorarsi interiormente, al fine di condurlo ad una situazione di maggiore congruenza interiore e 9 I tratti fondamentali che ritornano pressoché in ognuna delle definizioni riportate in questo excursus sono dunque: la brevità e specifici, diretto su un tema presente e contingente che in empatia, il rispetto, la centralità uno spazio di non giudizio e di disidentificazione rispetto ai propri si Rollo May, op. cit

13 libertà fondamentale e la responsabilità del cliente, il quale viene semplicemente aiutato e sostenuto nella ricerca di una soluzione creativa al disagio. Possiamo dire che proprio questo atteggiamento di non curare una persona malata, ma di sostenere una persona sana, non proponendosi di modificare la struttura della sua personalità, ma un problema portato dallo stesso cliente e del quale lui solo ha la chiave, fanno del counseling qualcosa di sostanzialmente diverso dalla psicoterapia. In questo modo, il counselor può ad esempio agevolare il io o lo smarrimento di fronte a un mondo che si muove velocissimo. 13

14 L'incontro individuale Il principio di indeterminazione formalmente dichiarato da Heisenberg nel 1927 dimostra sostanzialmente che un fenomeno condiziona e modifica il fenomeno stesso. possibile conoscere contemporaneamente sia la posizione sia la direzione in cui s avere nello stesso istante sia un momento precisamente determinato (il che in pratica significa una velocità determinata) sia una posizione non ha una posizione e un momento preciso nello stesso istante. In qualsiasi dei parametri, meno 10. Così cita il Dizionario Enciclopedico Illustrato di Fisica Quantistica, tipica dualità onda-particella presente non è dunque osservabile in maniera esaustiva proprio a causa della doppia natura onda-particella attribuita ad ogni singola unità subatomica. Per Bohm, fisico e pioniere nello studio della c olomovimento 10 J. Gribbin, op. cit., pp

15 fondamentale: è intangibile, invisibile e non conoscibile. Ogni cosa è 11 ologramma, dal greco holos, che significa intero, per indicare che [esso] contiene 12 È evidente che questo comporta che ciò che si vede non è più tutta la realtà, che non può più essere determinata con certezza facendo affidamento sugli strumenti sensoriali e le categorie logiche lineari. Si introduce quindi il concetto di incertezza, della quale si dice: costanti nella manifestazione naturale delle cose in questo nostro piano di una scelta, che ne sia consapevole oppure no. Entra qui in gioco il concetto di osservatore cosciente, che oggettività, e osservatore e realtà osservata si fondono in una nuova relazione. condiziona quello che si pensa e quello che si pensa condiziona ciò che si osserva: [...] del resto, se il comportamento di una particella subatomica cambia quando viene osservata, è ragionevole aspettarsi che qualsiasi struttura della materia, costituita anche da un numero Anna Zanardi, op.cit., pp. 10 e Idem. 13 Fabio Marchesi,, Ed. Tecniche Nuove, 2005, 2nda edizione, pp

16 suo sistema o campo energetico, fatto anche di modalità percettive, ricettività, emozioni, desideri, aspettative e forme pensiero, ma anche e lo modifica anche solo per effetto della sua osservazione. counseling, una delle principali funzioni che ha il counselor è quella di osservare, appunto, portando tutta la sua attenzione (RolloMay) e la sua presenza alla persona che ha di fronte, al suo sistema e al suo momentuum. Inoltre, come riporta Svagito in, allo stato di presenza essere (che egli relaziona ad uno momento presente) e da lì osservare è fondamentale. In questo present 14, attivando così anche in lui un diverso livello di esistenza: dalla mente che, per definizione è collegata al passato o al futuro e genera pensieri, congetture, problemi per poi passarne in rassegna le possibilità di soluzione, muovendosi per ragionamenti logici e tendendo alla semplificazione lineare della realtà,, complessità simultanea di tutto quello che è. counselor è in grado di fronte, nel quale stimolerà soluzioni creative, nuove consapevolezze e in fieri semplicemente portando su di esso un nziale, e dunque nota n 11). 14 Svagito Liebermeister,,

17 Affinché questo contatto profondo e questo spostamento di piano attenzione sia supportata da empatia (intesa come identificazione fra personalità molto profondo, in cui una persona si counselor quanto il cliente 15 ) e nello stesso tempo la presenza mettere una distanza tra sé e le proprie preoccupazioni mentali e 16, per essere aperti alla realtà del momento in tutta la sua complessità, al proprio ruolo di facilitatore e alle o altrimenti inevitabilmente di aderenza al reale. Tutto ciò crea quello che è un imprescindibile atteggiamento di vedere tutto quello che accade nel presente, ivi compreso quando qualche giudizio affiora. Questo tipo di sguardo è essenziale e può essere esercitato, poiché possiede un valore alchemico incredibile, spostando proprio il piano di percezione (o di realtà effettiva?) con cui entrambi, operatore e cliente, si viene in contatto, aprendo l. Solo così, tra conflitto, avremo la possibilità di un libero equilibrio creativo che va in In questo senso, ad esempio, se una persona si presenta ad un incontro di counseling completamente bloccato, inibito, con il problema di non riuscire più a parlare con nessuno 15 Rollo May, op. cit., p. 49 e Svagito Liebermeister, op. cit., p

18 che in questo momento ci sta parlando e magari non arrossisce 17, oppure, andando più in profondo, al fatto che arrivando nel presente e rilassandosi in se stesso ora può avere una nuova esperienza di sé che in seguito potrà riprodurre in altre situazioni. Oppure, nel caso di un bambino con difficoltà di attenzione a scuola, cambiando il modo di osservare sarà facile vederne la complessa capacità di interagire con il suo ambiente in senso allargato e con il suo mondo interiore, attraverso altre abilità che si riveleranno ad uno sguardo olistico ed essenziale applicato al sistema vivente in questione

19 Il Teorema di Bell e la sincronicità Il teorema di Bell deriva dalla violazione della disuguaglianza di Bell influenzano reciprocamente in modo istantaneo, tramite quella che Einstein definì azione fantasma a distanza 18 e cioè, in altre parole, afferma che due particelle subatomiche che abbiano avuto che va oltre lo spazio e il tempo. realtà locale viene 19, dove pe ultimo in cui possono avere luogo le interazioni fra le diverse località pendentemente 20. In realtà, già con quella che in gergo si chiama di Copenhagen la realtà indipendentemente da una osservazione concreta, non ha alcun senso J. Gribbin, op. cit., p Ibidem, p Ibidem, pp Ibidem p

20 È interessante vedere come, a questo proposito, il Dizionario Enciclopedico di Fisica Quantistica 22 mistici opposizioni: e non stupisce, poiché a partire questi concetti la fisica stravolge completamente tutti i principi fino ad allora conosciuti e soprattutto rivoluziona il modo in cui fino a quel momento si era concepita e percepita la realtà. Chiunque non resti turbato dalla teoria capita. Niels Bohr Ora, nel 1935 Einstein, Podolsky e Rosen compiono un équipe di Aspect: ica della meccanica quantistica, ma maggiori fisici e studiosi del secolo scorso sancisce al contrario la non validità dei criteri di località, stabilendo una volta per tutte che la natura non segue affatto le regole della scientificità riconosciuta! relative alla suddetta coppia di particelle, nel quale una serie di valori 22 Dizionario Enciclopedico Illustrato di Fisica Quantistica. 20

21 23 E ancora oggi il dibattito è aperto, come rivelano le nuove scoperte diffuse dai media fisico Giovanni Filocamo: per avere a che fare con oggetti del genere, per quanto sia semplice ciò che facciano, è necessaria una teoria più generale, la famosa GUT (Great Unification Theory) meccanica quantistica, Santo Graal della fisica moderna e che Einstein stesso cercò con tutte le sue forze negli ultimi anni della sua È di uno studioso contemporaneo, scienziato, inventore e capaci di fenomeni telepatici -tempo: nel suo libro, ne parla proprio a partire teorema di Bell e delle sue implicazioni, fino ad attraverso il quale i fenomeni avvengono come se ogni cosa fosse in diretto e istantaneo contatto con ogni altra, indipendentemente dallo 24 A questo proposito, nella relazione di counseling può accadere, ad esempio, che si faccia esperienza di quella che Sheldrake chiama fenomeni quotidiani rilevati attraverso sondaggi e veri e propri esperimenti di laboratorio. 23 Ibidem, p F. Marchesi, op.cit., pp

22 Secondo Sheldrake, per il quale gli organismi viventi si organizzano in campi un membro di una specie riceve e al contempo contribuisce alla memoria I campi morfici sottostanno alle nostre percezioni, ai pensieri e agli altri processi mentali. I campi morfici delle attività mentali sono denominati campi mentali. Attraverso i campi mentali, la mente 25. Nel telepatia per descrivere parte dei fenomeni riscontrati la cui origine sarebbe da coordinate spazio-temporali su cui la linearità si costruisce) si parla inoltre, da sempre anche se con estrema cautela, all'interno della essionisti. viene ch tare la 26 suoi seguaci, egli documentò diversi notevoli esempi di trasferimento del pensiero che non potevano essere facilmente spiegati in qualsiasi altro modo. Ma al tempo stesso egli era ansioso di affermare la credibilità scientifica della psicanalisi. Era estremamente consapevole del tabù contro i fen 25 Rupert Sheldrake, La mente estesa, Urra, 2006, pp Rollo May, op.cit., pp

23 istituzionale e fra gli intellettuali in generale. [Per questo motivo, lui come molti altri], preferirono non citare il trasferimento del pensiero in pubblico, pur menzionando possibili esperienze telepatiche in dec 27 Emblematico è il caso riferito da Jung, il cui approccio maggiormente contempla invece la considerazione dei fenomeni psichici: Questi pubblicò per esempio il resoconto di un sogno che aveva fatto durante il pernottamento in un hotel. In quel periodo era preoccupato per un paziente che pensava potesse soffrire di depressione. Si svegliò di soprassalto verso le 2 di notte, sentendo che qualcuno era entrato nella rdare esattamente ciò che era accaduto, e mi sovvenne che ero stato svegliato dalla sensazione di un dolore sordo, come se qualcuno mi avesse colpito la fronte e poi la parte posteriore del cranio. Il giorno seguente ricevetti un telegramma in cui si diceva che il paziente si era suicidato. Si era sparato. In seguito appresi che il proiettile si era fermato in 28 Nella mia esperienza diretta ho riscontrato fenomeni più semplici e quotidiani, ovviamente, ma che non sembrano, come funzionamento energetico, poi tanto diversi da questo. Ad esempio, abbastanza spesso mi capita di sapere se la persona indugio nella preparazione dello spazio fi e se mi metto in ascolto a quel punto a volte mi sembra di percepire 27 Rupert Sheldrake, op. cit., pp Rupert Sheldrake, op.cit., p

24 e che presumibilmente porterà la persona a disdire la seduta. percezione ricevetti un messaggio in cui semplicemente si disdiceva primo appuntamento. Quando alla fine la persona si presentò da me contenta di aver preso la decisione di venire quel giorno. Altre volte, mi capita di iniziare a sintonizzarmi sul cliente prima del suo arrivo, e spesso il pensiero è accompagnato da sensazioni specifiche: tensione alla testa e al collo, ansia, tristezza o una sorta di inquietudine, o magari anche entusiasmo. Quasi sempre, nel ricevere la persona, posso verificare che quella sorta di comunicazione a distanza è effettivamente avvenuta. Inoltre, questo fenomeno di sincronicità telepatica è particolarmente evidente nel trattamento di O.P.H., come telepatico: 24

25 Il fenomeno della risonanza Quello della risonanza è, in realtà, un fenomeno visibile anche a livello macroscopico e quindi spiegato già dalla fisica classica, che la sua naturale frequenza di vibrazione, provocata da uno stimolo esterno con la 29 Per sistema si intende, ad esempio, la corda di una chitarra che si mette a vibrare spontaneamente in presenza di un suono che ne riproduca la frequenza, m talento può far scoppiare un bicchiere di cristallo!), come anche 30 La fisica quantistica applica poi questo concetto anche alle 31, nel è una particella ), ma non un oggetto;; ed è molto meglio descriverla come 32 Nel 1925 De Broglie scopre quelle che chiama onde pilota, descrivendo la situazione di una particella/onda (dove entrambe sono due diverse manifestazioni della stessa cosa, una con una massa e esempio, di un elettrone qualsiasi che, grazie a questa risonanza, può 29 J. Gribbin, op. cit., p J. Gribbin, op. cit., p F. Marchesi, op. cit., p F. Capra, Il tao della Fisica, Adelphi, 1975, p

26 Ma saggio citando il mistico buddhista Radhakrishnan, gli atomi, e a livello microscopico le particelle subatomiche, possono raggiungere risonanze, stati nei quali alcuni dei quark di cui si compongono sono portati a livelli energetici superiori: in quel caso essi decadono velocemente, liberando energia elettromagnetica. Tornando al livello macroscopico, ci si accorge che accade esattamente lo stesso: un esempio di risonanza in cui questo è evidente è quello descritto da Marchesi nel capitolo che dedica un corpo e si propaga lungo il corpo stesso, fino ad invertire la direzione e ritornare indietro. In quel caso, se tornando indietro risonanza somma ad essa. Continuando a sommarsi, onda dopo onda, può arriva significato molto simile al fenomeno assumesse un valore particolarmente significante sul piano personale legandosi a qualcosa di preesistente, come se toccasse delle corde interiori c significa che spesso qualcosa che è presente nel nostro sistema sotto forma di ricordo, pensiero, condizionamento, emozione repressa può Che cosa può stimolare una certa vibrazione in un sistema, facendo emergere qualcosa di specifico e risonante, fungendo da frequenza adeguata? 26

27 Una certa frequenza a livello energetico può sicuramente essere riprodotta attraverso il linguaggio, verbale e non verbale, nel momento in cui il mondo interiore di un individuo verrà rispecchiato 33 dalle parole, dai gesti e dalle modalità comunicative di chi è in quel counseling e vibrante se altri elementi verranno inclusi nella trasmissione: nella sessione di counseling, ad che il counselor può ancorare dentro di sé ed espandere attraverso il trasferimento empatico di spazio in cui vivono nuove possibilità di accettazione e di 'fluire' con quello che si manifesta, ad esempio, invece di procurare nuove soluzioni mentali, e non, al problema. Così, centrandosi ed amplificando per sé una conosciuta sensazione di apertura, rilassamento, essenzialità, medi portandolo in quello stesso spazio espanso e creativo, purché vi sia una uguale e risonante frequenza vibratoria in que purché vi sia un bagaglio pregresso disponibile a cui attingere in riferimento a quella percezione. in questo ambito: Le parole sono uno strumento tanto potente quanto one della propria realtà. Attraverso il linguaggio comunichiamo al campo quantico quello che crediamo possibile, che pensiamo di meritare, la realtà che riusciamo a vedere e la 33 V. la tecnica del rispecchiamento in PNL. 27

28 vita che ci aspettiamo di vivere. La matrice universale interagisce con noi, con i nostri pensieri, con i nostri sentimenti, con le no- i- Ci rimanda, come uno specchio, legge di attrazione agisce rispecchiando esattamente la somma dei nostri pensieri facendoci vivere situazioni, persone o altri pensieri che sono esattamente sulla nostra stessa frequenza 34. mente sia radicata in reti di cellule inviare [filamenti] mentali nel mondo oltre il corpo, e forma reti di 35 questa grande capacità di influenzarsi a vicenda e influenzare no a sé, andando in risonanza (quella che producendo una vibrazione più ampia e che si amplifica in modo esponenziale. Questo è probabilmente il meccanismo per cui, ad esempio, nel famoso esperim acquisisce un valore aggiunto, andando a far parte di un bagaglio Allo stesso modo, nel caso delle formule ripetute nel linguaggio sequenza verbale significante sia stata pronunciata e pensata da molte persone in passato, ed oggi venga recitata con particolari intenzioni, conferisce alle formule sacre un potere di risonanza molto Rupert Sheldrake, op. cit., p

IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO

IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO 1 IL CERVELLO QUESTO SCONOSCIUTO Nonostante il progresso della conoscenza e delle tecnologie sappiamo ancora molto poco sul funzionamento del nostro cervello e sulle sue possibilità tanto che, fra gli

Dettagli

LA COMUNICAZIONE INTERPERSONALE

LA COMUNICAZIONE INTERPERSONALE LA COMUNICAZIONE INTERPERSONALE Dr.ssa Paola Ferreli Psicoterapeuta paolaferreli@yahoo.it adolescentiog@gmail.it SECONDA GIORNATA prima parte ALLENAMENTO EMOTIVO Premessa Un po di storia Differenza fra

Dettagli

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI Cos è la meditazione e a cosa serve nel processo educativo La meditazione

Dettagli

LA FELICITÀ Istruzioni d uso per comuni mortali. Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita

LA FELICITÀ Istruzioni d uso per comuni mortali. Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita INTRODUZIONE Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita Quando hai 27 anni un bimbo di 8 mesi, un buon lavoro, una casa un buon marito, cosa ti manca?

Dettagli

L effetto osservatore costellatore

L effetto osservatore costellatore L effetto osservatore costellatore Uno degli elementi costituenti il campo collettivo di una Costellazione, è il campoologramma del costellatore. Il suo campo morfogenetico contiene in-formazioni multidimensionali

Dettagli

Domande frequenti sull elaborazione del lutto

Domande frequenti sull elaborazione del lutto Domande frequenti sull elaborazione del lutto La situazione in cui ti trovi è straordinaria e probabilmente molto lontano da qualsiasi esperienza tu abbia avuto prima. Quindi, potresti non sapere cosa

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd fghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzx

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd fghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzx qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd fghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzx La relazione d aiuto e la figura del Counselor in ambito multiculturale cvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

Massimo Falegnami Operatore-Olistico

Massimo Falegnami Operatore-Olistico Massimo Falegnami Operatore-Olistico Chi è Massimo Falegnami Massimo Falegnami Nato a Prato il 01 Agosto 1960 Diploma di Designer conseguito all Istituto Callegari di Firenze Dopo una lunga carriera qualificata

Dettagli

COME COMUNICARE? La violenza verbale, da una parte e dall altra, è indice di.

COME COMUNICARE? La violenza verbale, da una parte e dall altra, è indice di. COME COMUNICARE? La violenza verbale, da una parte e dall altra, è indice di. Vorrei partire da un assunto, o meglio una constatazione: è impossibile non comunicare: la comunicazione è una proprietà del

Dettagli

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto.

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto. GUIDA AL COUNSELING. In 40 regole fondamentali cosa fare e non fare per costruire un buon rapporto d aiuto di Scott T. Meier e Susan R. Davis - Franco Angeli, 1994 Recensione a cura di MONICA MILANI Questo

Dettagli

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente

LE PAROLE CHE PESANO. Hotel Remilia 20/05/2014. Ciclo Magramente LE PAROLE CHE PESANO Hotel Remilia 20/05/2014 Ciclo Magramente Pag. 01 IL LINGUAGGIO CHE PESA Hai mai pensato che il linguaggio che usi possa influenzare la tua autostima e il tuo peso? Rifletti un secondo:

Dettagli

PROGETTO YOGA IN CLASSE. Scuola Primaria Di Massino Visconti. classe seconda. Anno scolastico 2011-2012

PROGETTO YOGA IN CLASSE. Scuola Primaria Di Massino Visconti. classe seconda. Anno scolastico 2011-2012 PROGETTO YOGA IN CLASSE Scuola Primaria Di Massino Visconti classe seconda Anno scolastico 2011-2012 Responsabili: Maria Pillitteri insegnante di Scuola Primaria Paola Faini insegnante Yoga PRESENTAZIONE

Dettagli

APPENDICE 1 IL PROGETTO FLOW S CHOICE COME CONTRIBUTO INNOVATIVO NELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO. di Gaetana Fatima Russo

APPENDICE 1 IL PROGETTO FLOW S CHOICE COME CONTRIBUTO INNOVATIVO NELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO. di Gaetana Fatima Russo APPENDICE 1 IL PROGETTO FLOW S CHOICE COME CONTRIBUTO INNOVATIVO NELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO di Gaetana Fatima Russo Nella logica del percorso ROAD MAP che abbiamo assunto nel progetto Analisi delle

Dettagli

Barbara Martinelli. Introduzione alle Costellazioni Familiari Sistemiche metodo Bert Hellinger

Barbara Martinelli. Introduzione alle Costellazioni Familiari Sistemiche metodo Bert Hellinger Barbara Martinelli Introduzione alle Costellazioni Familiari Sistemiche metodo Bert Hellinger Tratto dalla tesi "Il movimento del corpo nelle costellazioni familiari come movimento dell anima, dello spirito

Dettagli

Storia della PNL PROGRAMMA. I presupposti della comunicazione. I sistemi rappresentazionali. Il sistema rappresentazionale preferenziale

Storia della PNL PROGRAMMA. I presupposti della comunicazione. I sistemi rappresentazionali. Il sistema rappresentazionale preferenziale PROGRAMMA Storia della PNL I presupposti della comunicazione I sistemi rappresentazionali Il sistema rappresentazionale preferenziale Individuazione del sistema rappresentazionale primario I LEM (Lateral

Dettagli

IndIce. IntroduzIone. I gesti non mentono, impariamo a capirli. Interpretare i segnali corporei per conoscere gli altri e se stessi.

IndIce. IntroduzIone. I gesti non mentono, impariamo a capirli. Interpretare i segnali corporei per conoscere gli altri e se stessi. IndIce IntroduzIone 8 I gesti non mentono, impariamo a capirli Interpretare i segnali corporei per conoscere gli altri e se stessi prima parte 10 La comunicazione non verbale Il corpo dice più delle parole

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE Guiducci Martina, insegnante Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, Castellarano (RE) Il Progetto Tutoring, attivo nella

Dettagli

PSICOLOGIA E APNEA. di Lorenzo Manfredini

PSICOLOGIA E APNEA. di Lorenzo Manfredini PSICOLOGIA E APNEA di Lorenzo Manfredini Psicologia e Apnea 1 La paura dell acqua 3/4 Domande, luoghi comuni e responsabilità 4/5/6 Discipline come l apnea e Scuole come Apnea Academy riconoscono alla

Dettagli

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE Le Costellazioni Familiari e Sistemiche sono un metodo d'aiuto che permette di portare alla luce quelle dinamiche inconsce, spesso complesse, che stanno alla base dei

Dettagli

A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute

A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute Questo opuscolo è il frutto del dialogo che il Centro Regionale Trapianti della Sicilia ha avuto negli anni con molti

Dettagli

Scrittura Meditativa

Scrittura Meditativa Scrittura Meditativa Attraverso la scrittura in rilassamento profondo diamo voce al subconscio, che ci parla delle nostre paure, dei nostri limiti, ma anche dei nostri progetti reali e dei desideri più

Dettagli

L OSSERVAZIONE COME METODO EDUCATVO

L OSSERVAZIONE COME METODO EDUCATVO L OSSERVAZIONE COME METODO EDUCATVO Osservazione e primo approccio L accompagnamento e il distacco tra una madre e il suo bambino comportano per entrambi un grosso sforzo di AMBIENTAMENTO alla nuova situazione

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE in ENNEAGRAMMA INTEGRALE

PROGRAMMA DI FORMAZIONE in ENNEAGRAMMA INTEGRALE PROGRAMMA DI FORMAZIONE in ENNEAGRAMMA INTEGRALE PRESENTAZIONE Enneagramma Integrale si dedica allo sviluppo della consapevolezza e al sostegno dei processi di trasformazione personale, collettiva e spirituale.

Dettagli

Competizione? No, Collaborazione! Come educatori e insegnanti possono rispondere, insieme, alla complessità del sistema Scuola

Competizione? No, Collaborazione! Come educatori e insegnanti possono rispondere, insieme, alla complessità del sistema Scuola Competizione? No, Collaborazione! Come educatori e insegnanti possono rispondere, insieme, alla complessità del sistema Scuola Obiettivi del workshop Fornire stimoli di riflessione e suscitare domande

Dettagli

Ruolo della psicologia oncologica nella gestione del malato di cancro e della sua famiglia

Ruolo della psicologia oncologica nella gestione del malato di cancro e della sua famiglia Dottor Gino Aldi Psicoterapeuta Partecipante Sostenitore fondazione Ruolo della psicologia oncologica nella gestione del malato di cancro e della sua famiglia Definiamo la salute La salute è uno stato

Dettagli

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui?

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui? A PROPOSITO DI COACHING Giovanna Combatti intervista Giacomo Mosca Abbiamo chiesto a Giacomo Mosca, Formatore e Coach, Counsellor in Analisi Transazionale associato al CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor

Dettagli

Tutti i Trattamenti sopra citati hanno durata media dai 60' ai 90'

Tutti i Trattamenti sopra citati hanno durata media dai 60' ai 90' Tecnica Metamorfica La Tecnica Metamorfica stimola con dolcezza cambiamenti profondi. Consiste in uno sfioramento sui punti riflessi della colonna vertebrale, dei piedi, delle mani e della testa. Questi

Dettagli

Lo sviluppo emotivo e relazionale. Corso di Psicologia dello Sviluppo 2012-2013, prof.ssa Viola Macchi Cassia 1!

Lo sviluppo emotivo e relazionale. Corso di Psicologia dello Sviluppo 2012-2013, prof.ssa Viola Macchi Cassia 1! Lo sviluppo emotivo e relazionale Corso di Psicologia dello Sviluppo 2012-2013, prof.ssa Viola Macchi Cassia 1! Che cos è un emozione? EMOZIONE Esperienza complessa, multidimensionale, che svolge un ruolo

Dettagli

www.servizisocialionline.it Sezione Articoli L auto/mutuo aiuto e il conflitto:

www.servizisocialionline.it Sezione Articoli L auto/mutuo aiuto e il conflitto: www.servizisocialionline.it Sezione Articoli L auto/mutuo aiuto e il conflitto: Spunti di riflessione per operatori sociali e facilitatori di gruppi di auto/mutuo aiuto. di Silvia Clementi* Le dinamiche

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTEFIORINO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTEFIORINO ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTEFIORINO SCUOLA PRIMARIA MATILDE DI CANOSSA A. S. 2004/05 e 2005/06 Insegnanti: Ferraguti Paola Bocchi Silvana 1 UNITA DI APPRENDIMENTO: CAPIRE CON IL CUORE Premessa L educazione

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

L ipnosi come comunicazione

L ipnosi come comunicazione 1 Corso di Ipnosi Online - Lezione 2 L ipnosi come comunicazione La cosa più giusta che possiamo dire è che l'ipnosi è comunicazione, e che la comunicazione è ipnosi. La misura della comunicazione è l'effetto

Dettagli

Oggi si parla di Autostima Sviluppare l efficacia personale

Oggi si parla di Autostima Sviluppare l efficacia personale Oggi si parla di Autostima Sviluppare l efficacia personale Firenze, 11 dicembre 2013 Nessuno può farvi sentire inferiore senza il vostro consenso. Eleanor Roosevelt Inversione di paradigma da persone

Dettagli

Tipologie di consumo Informazioni per il PD

Tipologie di consumo Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/5 Compito Gli alunni fanno un esperimento volto a illustrare le differenze tra un «consumo occasionale» e un «consumo problematico». Gli alunni riassumono le caratteristiche che

Dettagli

Non lasciarla nell ombra.

Non lasciarla nell ombra. La vita è emozione. Non lasciarla nell ombra. Un ascolto attento e qualificato. Michele Andolina coltiva da sempre una grande passione: il benessere della persona in tutte le sue forme. Considera la cura

Dettagli

Consenso Informato Consenso informato per il Counseling Transpersonale

Consenso Informato Consenso informato per il Counseling Transpersonale Training di formazione in Counseling Transpersonale Accreditata da Faip Counseling Consenso Informato Consenso informato per il Counseling Transpersonale 1. CHE COSA E LA BIOTRANSENERGETICA (BTE)? La BTE

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

MOTIVAZIONE DEL SOCCORRITORE

MOTIVAZIONE DEL SOCCORRITORE Lunedì 17 Febbraio 2014 Misericordia nel Comune di Lari Corso di Formazione di livello Base e Avanzato ASPETTI RELAZIONALI NELL APPROCCIO AL PAZIENTE RELATORE Benedetto Deri, F.M.R.T. Misericordia nel

Dettagli

Programmazione neurolinguistica. La PNL non è un insieme di tecniche. È, piuttosto, lo studio e il modellamento delle strategie di successo.

Programmazione neurolinguistica. La PNL non è un insieme di tecniche. È, piuttosto, lo studio e il modellamento delle strategie di successo. Programmazione neurolinguistica La PNL non è un insieme di tecniche. È, piuttosto, lo studio e il modellamento delle strategie di successo. OBIETTIVI della PNL Obiettivi: - individuare nella struttura

Dettagli

Relazione sullo stage di osservazione Le capacità relazionali nel servizio sociale Studente: Fantini Lidia

Relazione sullo stage di osservazione Le capacità relazionali nel servizio sociale Studente: Fantini Lidia Università degli Studi di Torino Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Servizio Sociale Torino A.A. 2005/2006 Relazione sullo stage di osservazione Le capacità relazionali nel servizio sociale

Dettagli

Vipassana dipendenze e salute

Vipassana dipendenze e salute Vipassana dipendenze e salute Seminario promosso dal Vipassana Research Institute Dhamma Giri, Igatpuri, India, dicembre 1989 Vipassana e psicoterapia * di Jyoti Doshi medico e psicoterapeuta La funzionalità

Dettagli

peraversi continua... Promuovere le Competenze Genitoriali: il Contributo del Counseling nel Post Adozione www.peraversi.it Dott.ssa Alessia Simoncini

peraversi continua... Promuovere le Competenze Genitoriali: il Contributo del Counseling nel Post Adozione www.peraversi.it Dott.ssa Alessia Simoncini Promuovere le Competenze Genitoriali: il Contributo del Counseling nel Post Adozione Sai mamma, mi domando spesso perché la mia vera mamma non mi ha potuto tenere, forse aveva troppi figli, forse era povera

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Dott.ssa Erica Menotti, Presidente AIDAI ONLUS REGIONE LAZIO Psicoterapeuta Familiare

Dott.ssa Erica Menotti, Presidente AIDAI ONLUS REGIONE LAZIO Psicoterapeuta Familiare GRUPPO DI PARENT TRAINING PER GENITORI DI BAMBINI CON DDAI NELLA REGIONE LAZIO Dott.ssa Erica Menotti, Presidente AIDAI ONLUS REGIONE LAZIO Psicoterapeuta Familiare Una presa in carico globale Come molti

Dettagli

Cosa significa comunicare su un rischio in situazioni di emergenza

Cosa significa comunicare su un rischio in situazioni di emergenza Cosa significa comunicare su un rischio in situazioni di emergenza (Parte dei contenuti del testo sono tratti dai contributi di Mauro Palazzi ai corsi di formazione sul rischio in situazioni di emergenza)

Dettagli

CAPISCI QUELLO CHE STAI LEGGENDO? ATTI 8,30

CAPISCI QUELLO CHE STAI LEGGENDO? ATTI 8,30 CAPISCI QUELLO CHE STAI LEGGENDO? ATTI 8,30 LEGGERE IL VANGELO A BAMBINI E RAGAZZI CON DIFFICOLTÀ DI APPRENDIMENTO dott.sa Stefania Cucconi 1. CHI ABBIAMO DI FRONTE? CHI SONO I RAGAZZI CON DSA (DISTURBI

Dettagli

METTIAMO IN PRATICA CIO CHE IMMAGINIAMO IMMAGINIAMO IL MEGLIO PER NOI. (Stephen Covey)

METTIAMO IN PRATICA CIO CHE IMMAGINIAMO IMMAGINIAMO IL MEGLIO PER NOI. (Stephen Covey) METTIAMO IN PRATICA CIO CHE IMMAGINIAMO IMMAGINIAMO IL MEGLIO PER NOI (Stephen Covey) 1 Qualunque buon viaggio inizia con un analisi della situazione attuale (stato presente), economica, lavorativa, personale

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

Spazio il Respiro. Scuola di Massaggio Integrato e Tecniche Psicocorporee, Counseling e Bodywork. Organizza a Bologna. Formazione biennale per

Spazio il Respiro. Scuola di Massaggio Integrato e Tecniche Psicocorporee, Counseling e Bodywork. Organizza a Bologna. Formazione biennale per Spazio il Respiro Scuola di Massaggio Integrato e Tecniche Psicocorporee, Counseling e Bodywork Organizza a Bologna Formazione biennale per Operatore Olistico in Tecniche Psicocorporee, Massaggio e Movimento

Dettagli

Ticino Management Donna n.22 - giugno 2005

Ticino Management Donna n.22 - giugno 2005 Al timone del proprio futuro Migliorare l autostima della persona sviluppando la sua capacità di creare relazioni costruttive, per riuscire a liberare le proprie potenzialità, spesso inespresse: questo

Dettagli

L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA

L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA (a cura di Sandra Camuffo) MODULO I: COACHING ESSENTIALS Roma, 7-8 Marzo, 5 Aprile 2014 DEFINIRE L EMPATIA Le definizioni dell empatia coniate dagli studiosi e dai ricercatori

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

Come aiutare i bambini DOPO LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA Linee guida per gli insegnanti

Come aiutare i bambini DOPO LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA Linee guida per gli insegnanti Come aiutare i bambini DOPO LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA Linee guida per gli insegnanti La perdita di una persona cara è un esperienza emotiva tra le più dolorose per gli esseri umani e diventa ancora

Dettagli

Il Counseling Maieutico Orientamenti teorici e operativi

Il Counseling Maieutico Orientamenti teorici e operativi IlCounselingMaieutico Orientamentiteoricieoperativi 1.IlconflittocomerisorsaperilCounselingMaieutico Dr.DanieleNovara Responsabilescientifico Il Counseling Maieutico è uno strumento innovativo nato dopo

Dettagli

Servizi di psicologia per la famiglia, per i genitori e i figli

Servizi di psicologia per la famiglia, per i genitori e i figli www.centroap.it Servizi di psicologia per la famiglia, per i genitori e i figli TEST DI RIUSCITA SCOLASTICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO svolto sul sito del Centro AP www.orientastudenti.it

Dettagli

8 Il futuro dei futures

8 Il futuro dei futures Introduzione Come accade spesso negli ultimi tempi, il titolo di questo libro è volutamente ambiguo, ma in questo caso non si tratta solo di un espediente retorico: come spero si colga nel corso della

Dettagli

IL CERVELLO CREATIVO. Il cervello creativo. I due emisferi cerebrali

IL CERVELLO CREATIVO. Il cervello creativo. I due emisferi cerebrali IL CERVELLO CREATIVO Conoscere come funziona la nostra mente significa farne un uso migliore, sviluppare attività metacognitive Il nostro cervello è: visivo concreto legato alla motricità L intelligenza

Dettagli

Una nuova dimensione della leadership: la leadership emotiva

Una nuova dimensione della leadership: la leadership emotiva Una nuova dimensione della leadership: la leadership emotiva di Anna Maria Megna in Persone e lavoro. Rivista di cultura delle risorse umane, n. 511, anno XLV, n. 3, giugno 2009 La leadership emotiva fa

Dettagli

> RICERCA & FORMAZIONE < RAPPORT & SINTONIA

> RICERCA & FORMAZIONE < RAPPORT & SINTONIA RAPPORT & SINTONIA 1 RAPPORT Il termine rapport indica che esiste o che si è stabilita una reciproca comprensione tra due o più persone. Il sinonimo per tale concetto è sintonia o feeling. Per rapport,

Dettagli

Corso Seminario Breve Lezione N 5

Corso Seminario Breve Lezione N 5 Corso Seminario Breve Lezione N 5 Istruzioni: Il seguente messaggio è composto da 3 parti: - La prima parte la trovi nella pagina successiva con scritte in verde. Essa indica i temi e gli esercizi della

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE ED E.F.T. (Emotional Freedom Techniques)

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE ED E.F.T. (Emotional Freedom Techniques) COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE ED E.F.T. (Emotional Freedom Techniques) Il metodo delle Costellazioni Familiari e Sistemiche nasce a metà degli anni '70 grazie al lavoro di Bert Hellinger, uno psicoterapeuta

Dettagli

IL COMPITO DELL ADULTO NEL PROCESSO DI CRESCITA DEL BAMBINO Cosa significa chiedere autonomia al bambino? Come sostenerlo?

IL COMPITO DELL ADULTO NEL PROCESSO DI CRESCITA DEL BAMBINO Cosa significa chiedere autonomia al bambino? Come sostenerlo? IL COMPITO DELL ADULTO NEL PROCESSO DI CRESCITA DEL BAMBINO Cosa significa chiedere autonomia al bambino? Come sostenerlo? Il senso dei due incontri che vengono proposti sta nel riflettere sulla nostra

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti.

Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti. Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti. Obiettivi: 1. Autoconsapevolezza: Saper riconoscere sul nascere e monitorare le proprie emozioni, saper essere consapevoli

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

IL COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO

IL COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO IL COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO Definizione Le finalità del colloquio Il contesto del colloquio Il ruolo dell orientatore La struttura del colloquio La fase di accoglienza Cenni sugli strumenti 1 Che cos

Dettagli

IL COUNSELING Dr.ssa Simona Bernardini Psicologa clinica Psicoterapeuta CBT simona_bernadini@libero.it

IL COUNSELING Dr.ssa Simona Bernardini Psicologa clinica Psicoterapeuta CBT simona_bernadini@libero.it IL COUNSELING Dr.ssa Simona Bernardini Psicologa clinica Psicoterapeuta CBT simona_bernadini@libero.it Il counseling si connota sempre come aiuto psicologico E un processo di interazione attiva e bidirezionale

Dettagli

VI. Il settore educazione fisica e sportiva

VI. Il settore educazione fisica e sportiva VI. Il settore educazione fisica e sportiva VI. Il settore educazione fisica e sportiva 263 1. Obiettivi del settore Le ricerche effettuate in questi ultimi decenni hanno permesso all educazione fisica

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

corso comunicazione efficace 9 Dicembre 2013

corso comunicazione efficace 9 Dicembre 2013 corso comunicazione efficace 9 Dicembre 2013 AGENDA La comunicazione Le barriere e i rimedi OBIETTIVO DEL CORSO UNA PERSONA PIU EFFICACE NEL LAVORO E NELLA VITA PERCHE CONTROLLA MEGLIO LA PROPRIA COMUNICAZIONE

Dettagli

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento Nei rapporti con le persone che ami, nell essere genitore, nella comunicazione, nel lavoro, nel business e nella vendita devi avere comportamenti eccezionali, saperti distinguere e usare una comunicazione

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE

DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE PSICOTERAPIA E COMPETENZE SOCIALI: DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE TERAPIE DI TERZA GENERAZIONE Luigi Gastaldo, Antonella Bressa, Romina Castaldo, Viola Galleano, Elvezio Pirfo Dipartimento di Salute Mentale

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

La gestione delle situazioni di emergenza infatti coinvolge funzioni e strategie differenti.

La gestione delle situazioni di emergenza infatti coinvolge funzioni e strategie differenti. PSICOLOGIA DELL EMERGENZA Cerca di comprendere i processi decisionali e le scelte comportamentali nelle situazioni di pericolo. Lo scopo è quello di analizzare la complessa interazione tra : - Mente -

Dettagli

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Collana PROMUOVERE IL BENESSERE PSICOLOGICO A cura di Dott.ssa Sabina Godi 5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Roberto è un uomo di 40, lavora come impiegato in una azienda farmaceutica. Da ormai 20 anni

Dettagli

Traccio le linee da seguire, comprese le leggi e le spiegazioni su come trasformare l'ambiente di lavoro in una esperienza spirituale e sacra.

Traccio le linee da seguire, comprese le leggi e le spiegazioni su come trasformare l'ambiente di lavoro in una esperienza spirituale e sacra. Parte 2 Dr. Conforto, in qualità di studioso ed uomo di scienza, come giustifica e come interpreta la crescente esigenza di spiritualità da parte di manager e imprenditori? Quando nel 2003 ho pubblicato

Dettagli

TECNICHE E ARTE DEL COUNSELING

TECNICHE E ARTE DEL COUNSELING Libera Università del Volontariato e dell'impresa Sociale Corso di formazione TECNICHE E ARTE DEL COUNSELING Docente: Luca Nave Sito internet: uniluvis.it E-mail: luvis@erbasacra.com Indirizzo: Piazza

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Carl Rogers Carl Ramson Rogers (Chicago, 8gennaio1902 gennaio1902 San Diego, 4 febbraio1987)

Carl Rogers Carl Ramson Rogers (Chicago, 8gennaio1902 gennaio1902 San Diego, 4 febbraio1987) Carl Rogers Carl Ramson Rogers (Chicago, 8gennaio1902 gennaio1902 San Diego, 4 febbraio1987) Affascinato e stimolato dalla corrente europea dell'esistenzialismo (Kafka, Nietzsche, Kierkegaard, Sartre).

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

LA NARRAZIONE EMOTIVA. AFAIV Cassano Magnago, 3 ottobre 2014 Sara Lombardi

LA NARRAZIONE EMOTIVA. AFAIV Cassano Magnago, 3 ottobre 2014 Sara Lombardi LA NARRAZIONE EMOTIVA AFAIV Cassano Magnago, 3 ottobre 2014 Sara Lombardi NARRAZIONE EMOTIVA E RACCONTO DELLA STORIA ADOTTIVA Narrazione emotiva (Vadilonga e coll., 2010) come approccio al racconto delle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO Via Aldo Moro Fabriano (AN) Web: www.scuola1.net 1/14

ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO Via Aldo Moro Fabriano (AN) Web: www.scuola1.net 1/14 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO Via Aldo Moro Fabriano (AN) Web: www.scuola1.net 1/14 La pedagogia dell attenzione da applicare con gli alunni in classe: L OSSERVARE e L ASCOLTARE con intenzionalità rappresentano

Dettagli

PSICOGUIDE ALFABETI PER LE EMOZIONI

PSICOGUIDE ALFABETI PER LE EMOZIONI PSICOGUIDE ALFABETI PER LE EMOZIONI a cura di Rosella De Leonibus Le emozioni sono una tra le più potenti espressioni della nostra umanità: questa collana si propone di accompagnare i lettori ad una prima

Dettagli

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA Secondo la terapia cognitiva, l uomo possiede la chiave della comprensione e soluzione del suo disturbo psicologico entro il campo della sua coscienza. I problemi dell individuo

Dettagli

La depressione: sintomi e cura

La depressione: sintomi e cura La depressione: sintomi e cura a cura di Cinzia Gatti La fine di un amore, la morte di una persona cara, la perdita del lavoro possono suscitare sentimenti di tristezza e desolazione, far nascere sensi

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli