REGOLAMENTO DELLE VISITE E DEI VIAGGI D ISTRUZIONE IN ITALIA E ALL ESTERO Il turismo scolastico comprende le seguenti attività:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO DELLE VISITE E DEI VIAGGI D ISTRUZIONE IN ITALIA E ALL ESTERO Il turismo scolastico comprende le seguenti attività:"

Transcript

1 REGOLAMENTO DELLE VISITE E DEI VIAGGI D ISTRUZIONE IN ITALIA E ALL ESTERO Il turismo scolastico comprende le seguenti attività: 1. Visite guidate di massimo 1 gg., sono essenzialmente finalizzati all acquisizione di esperienze tecnicoscientifiche e ad un più ampio e proficuo rapporto tra scuola e mondo del lavoro, in coerenza con gli obiettivi didattici e formativi, in particolare degli istituti di istruzione tecnica. 2. Viaggi d istruzione, sono finalizzati a promuovere negli alunni una maggiore conoscenza del Paese o anche della realtà dei paesi esteri, la partecipazione a manifestazioni culturali o a concorsi, la visita presso complessi aziendali, mostre, località di interesse storico-artistico, sempre in coerenza con gli obiettivi didattici di ciascun corso di studi. 3. Viaggi e visite nei parchi e nelle riserve naturali, sono considerati come momenti conclusivi di progetti in cui siano sviluppate attività connesse alle problematiche ambientali. 4. Viaggi connessi ad attività sportive, che devono avere anch essi valenza formativa, anche sotto il profilo dell educazione alla salute. Rientrano in tale tipologia manifestazioni sportive scolastiche nazionali ed internazionali nonché le attività in ambiente naturale e quelle rispondenti a significative esigenze a carattere sociale, anche locale. PROGRAMMAZIONE DELLE INIZIATIVE Spetta al Consiglio d Istituto la determinazione dei criteri generali per la programmazione e l attuazione delle predette iniziative. Queste, qualunque sia la denominazione con cui vengono assunte, una volta che rientrano nella normale programmazione didattica, vanno approvate dal Collegio dei docenti che ha potere deliberante in merito al funzionamento didattico dell Istituto e alla programmazione educativa. Il progetto approvato dal Consiglio di classe è portato a conoscenza di tutti i genitori affinchè diano la loro adesione all iniziativa. CRITERI ED OBIETTIVI CUI DEVONO ISPIRARSI I VIAGGI D ISTRUZIONE (Delibera del Consiglio d Istituto) a) I viaggi d istruzione devono fondarsi su progetti articolati e coerenti per superare il rischio di ridursi a semplice occasione di evasione. Devono fare parte della programmazione didattica dell Istituto e vanno progettati con esperienze di apprendimento integrate nel curricolo scolastico. b) Gli scopi dei viaggi sono eminentemente cognitivo-culturali, ma anche relazionali e, specie quelli organizzati per le classi del biennio e iniziali del triennio, possono prevalentemente tener conto degli aspetti promozionali dei processi di socializzazione del gruppo. c) Devono esercitare una funzione all interno del processo educativo consistente in un reale arricchimento personale degli studenti attraverso il contatto con l ambiente, inteso nei suoi aspetti fisici, paesaggistici, umani, culturali, produttivi, storici e sociali. d) Devono contribuire a svolgere funzioni orientative per l identificazione di elementi che concorrono alla formazione dell individuo e favoriscono nello studente la ricerca di indicazioni direzionali per la propria esistenza, utili all orientamento nella scelta della propria collocazione professionale nel mondo lavorativo e) Vanno considerati come momento integrante della lezione, concepita come un articolato sistema di esperienza di apprendimento teorico-pratico, finalizzato a promuovere nell allievo una crescita contemporanea di tutte le strutture della personalità.

2 COMPETENZE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Il Consiglio di classe ha funzione determinante per l attuazione dei viaggi d istruzione e delle visite guidate. Esso è l organo di base nel quale la coesistenza dei docenti-genitori-alunni realizza quanto previsto dalla legge delega n. 477/1973: agevola ed estende i rapporti docenti-genitori-alunni in ordine allo svolgimento del programma e all andamento di particolari iniziative di carattere educativo e didattico. Il Consiglio di classe deve concretamente stabilire quali iniziative promuovere tenendo conto degli obiettivi programmatici generali deliberati dal Collegio dei docenti, nonché dei criteri generali stabiliti dal Consiglio d Istituto. La delibera del Consiglio di classe dovrà essere adottata nei consigli integrati di novembre. COMPETENZE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO Il Consiglio, in base ai criteri generali per l effettuazione dei viaggi, nonché ai criteri per l erogazione dei mezzi finanziari e alle modalità di organizzazione, sceglie l agenzia di viaggio in base a tre o più preventivi richiesti dalla Segreteria dell Istituto, approva il progetto del Consiglio di classe, designa gli insegnanti accompagnatori nella misura di almeno un docente ogni 15 alunni, accerta inoltre le disponibilità finanziarie, fissa in via definitiva il prezzo del viaggio e il numero dei partecipanti, controlla la regolarità della procedura secondo la normativa vigente, indica la durata del viaggio, la data e l ora di partenza nonché la data e l ora di rientro. Le deliberazioni del Consiglio d Istituto per i viaggi d istruzione devono contenere tutti gli elementi richiesti per i viaggi eccettuata quella riguardante il possesso dei documenti per l espatrio da parte dei partecipanti. COMPETENZE DEL COLLEGIO DOCENTI Il Collegio dei docenti ha il potere di deliberare per quanto riguarda il funzionamento didattico dell Istituto e la programmazione educativa. L intervento del Collegio dei docenti assume un rilievo molto importante in ordine ai viaggi d istruzione finalizzati ad iniziative integrative della normale attività didattica e presuppone la preventiva azione di promozione da parte dei Consigli di classe. COMPETENZE DELLA COMMISSIONE VIAGGI E VISITE GUIDATE Composizione: docenti nominati dal Collegio di cui uno assume la funzione di coordinatore, due genitori, due alunni e un addetto alla segreteria. La Commissione viaggi e visite guidate ha i seguenti compiti: esamina le proposte emerse dal primo consiglio di classe, sulla base delle suddette proposte e su iniziativa propria predispone un quadro di massima dei viaggi consigliati; ritira il materiale predisposto dal docente accompagnatore; controlla che l organizzazione sia rispondente al regolamento d istituto e al regolamento delle visite e dei viaggi d istruzione, esprime il proprio parere relativamente alle offerte delle agenzie, propone al Collegio docenti il piano generale dell attività per la necessaria approvazione. COMPETENZE DOCENTI ORGANIZZATORI 1) L insegnante che organizza visite guidate e viaggi d istruzione compila i seguenti moduli (da ritirare in segreteria): a) scheda della proposta di viaggio da presentare alla Commissione unitamente ai seguenti allegati: elenco nominativo degli alunni partecipanti; dichiarazione di autorizzazione dei genitori anche per gli alunni maggiorenni; dichiarazione sottoscritta dagli accompagnatori circa l obbligo di vigilanza degli alunni;

3 b) scheda con un programma di massima comprendente anche il cedolino di adesione ed il regolamento delle norme di comportamento da consegnare alle famiglie; 2) Deve effettuare la raccolta delle ricevute di versamento individuali dell acconto (al momento dell adesione) pari alla cifra di: per 2 gg.: 30 per 3 gg.: 50 per 4 gg.: 70 per 5-6 gg.: 100 da versare entro il 30 NOVEMBRE sul c/c/postale dell Istituto. 3) Successivamente deve presentare relazione con programma dettagliato da consegnare ai genitori entro 15 gg. dalla partenza; 4) Deve effettuare la raccolta delle ricevute del versamento di saldo alla scadenza prevista dal contratto con l agenzia e in ogni caso almeno 3 gg. prima della partenza. 5) Il docente capo comitiva dovrà ritirare in segreteria didattica gli elenchi dei partecipanti e dall Agenzia i vaucher relativi al viaggio. Al termine dell uscita il docente capo comitiva deve riconsegnare l elenco dei partecipanti controfirmato con l indicazione degli eventuali assenti, il vaucher e la relazione sull esito del viaggio e sul servizio reso dalle agenzie. 6) E severamente vietato che l organizzazione del viaggio venga affidata agli allievi, è riconosciuta solo l organizzazione della commissione gite che ne è responsabile. ORGANIZZAZIONE DEI VIAGGI E DELLE VISITE D INTEGRAZIONE CULTURALE PERIODO Per quanto riguarda il periodo dell anno scolastico nel quale le predette iniziative devono essere realizzate è opportuno che le stesse non vengano programmate in coincidenza di particolari attività funzionali (operazioni di scrutinio, elezioni scolastiche). E da evitare l effettuazione di viaggi d istruzione nell ultimo mese di lezione in particolare per le classi terminali, la cui attività didattica deve essere indirizzata al completamento dei programmi scolastici in vista dell imminente svolgimento degli esami di stato. ITER ORGANIZZATIVO-AMMINISTRATIVO La delibera del Consiglio d Istituto per tutti i viaggi deve contenere: l indicazione del numero degli allievi partecipanti la denominazione delle classi il numero ed i nominativi dei docenti accompagnatori la data effettiva di partenza e di rientro del gruppo l esplicita indicazione che sono state assunti agli atti le dichiarazioni degli accompagnatori relativamente all obbligo di vigilanza l entità della spesa prevista a carico del bilancio dell istituto, compreso il pagamento dell indennità di missione, con la indicazione della disponibilità finanziaria sul capitolo d imputazione della spesa medesima la dettagliata relazione concernente gli obiettivi culturali e didattici l analitico programma del viaggio la dichiarazione dell agenzia di viaggio circa l idoneità all esercizio dell impresa di autotrasporti l agenzia di viaggio prescelta gli estremi della polizza o polizze assicurative la precisazione che è stato sentito il parere del Consiglio di classe e del Collegio docenti la precisazione che sono state acquisite agli atti scolastici le dichiarazioni di consenso dei genitori o di chi esercita la potestà la precisazione che tutti i partecipanti sono in possesso di documenti d identità validi per l espatrio l impegno dell agenzia a fornire il secondo autista nel caso di viaggi in pullman superiori a 300 Km dichiarazione dell agenzia che i mezzi di trasporto sono regolarmente assicurati secondo le disposizioni vigenti e conformemente a quanto stabilito dalla C.M. n.291 del l attestazione dell agenzia relativa al massimale di 1.800,00 previsti nella polizza d assicurazione per responsabilità civile dei docenti accompagnatori e per eventuali danni subiti e/o arrecati dagli alunni a terzi durante il viaggio.

4 PREZZO E DURATA DEL VIAGGIO I criteri da adottare non devono prescindere dalle reali condizioni economiche delle famiglie. Qualsiasi progetto di viaggio deve essere preceduto da un attenta analisi degli oneri preventivabili, in modo da evitare richieste di quote di partecipazione agli alunni di entità tale da determinare situazioni discriminatorie. Sempre per non costringere le famiglie a sopportare notevoli sacrifici economici, i viaggi vanno graduati nel tempo fino a quello delle quinte classi che può coprire un arco di tempo di sei giorni e risulta più oneroso. Pertanto è opportuno che ai viaggi partecipino più classi, tutte con una adesione di almeno i 2/3 degli alunni e con i seguenti criteri in modo da non far sopportare ogni anno alle famiglie costi eccessivi per viaggi d istruzione: classi I fino a 2 gg. consecutivi. Itinerario in Italia classi II fino ad un massimo di 2 gg. consecutivi. Itinerario in Italia classi III fino ad un massimo di 4 gg. consecutivi anche estero classi IV fino ad un massimo di 4/5 gg. consecutivi - anche estero classi V fino ad un massimo di 6 gg. consecutivi - anche estero Il periodo massimo utilizzabile è quindi di sei giorni in un unica o più occasioni.(come da Circolare Ministeriale) Il giorno successivo al termine stabilito dal Consiglio d Istituto per il rientro, gli alunni devono essere presenti a scuola. AGGREGATI ALLA COMITIVA Possono aggregarsi alla comitiva, alle stesse condizioni degli alunni, i genitori, i docenti e i non-docenti liberi dal servizio. Non hanno titolo a partecipare a visite ed a viaggi d istruzione le persone estranee all Istituto. Sono da considerarsi estranei all Istituto i parenti (eccettuati i genitori), gli affini e gli amici degli studenti, nonchè i parenti, i coniugi, gli affini e gli amici dei docenti. Soltanto gli insegnanti comandati ad accompagnare e gli alunni partecipanti sono coperti da assicurazione scolastica. RAPPORTI CON LE AGENZIE Il rapporto con le agenzie di viaggio sono regolamentati dal capitolato d oneri e non si possono accettare pacchetti preconfezionati. La Segreteria, esclusivamente su indicazioni della commissione, richiederà almeno tre preventivi comunicando l itinerario dettagliato e le modalità di esecuzione del viaggio. I contatti con l agenzia devono essere tenuti esclusivamente dall Istituto e non dai singoli docenti. Nella scelta dell Agenzia cui affidare il viaggio d istruzione non si dovrà tener conto soltanto della convenienza economica dell offerta, ma anche di altri fattori quali le garanzie fornite, l affidabilità e riscontri positivi del passato. ACCOMPAGNATORI Consistenza numerica 1) Nel caso di un gruppo formato da una sola classe i docenti devono essere due, per gli accorpamenti di più classi è previsto un docente ogni 15 allievi. 2) Ogni classe partecipante deve essere accompagnata da almeno un proprio docente. 3) Scelta degli accompagnatori: il Consiglio di classe, in relazione alla finalità del viaggio proporrà i docenti accompagnatori, tenuto conto della loro disponibilità, che dovranno svolgere nella classe tutto il lavoro preparatorio (lezioni, ricerche, raccolta di materiale bibliografico e fotografico, itinerari, percorsi, soste ecc.) e redigere insieme con gli alunni la relazione finale sul viaggio d istruzione. Deve dunque trattarsi di una scelta di qualità dal punto di vista didattico non dovendo gli accompagnatori svolgere soltanto meri compiti di vigilanza. 4) E fatto obbligo per ogni viaggio individuare almeno un insegnante di riserva

5 I RISCHI, LA GARANZIA, LA DOCUMENTAZIONE DEL TURISMO SCOLASTICO La responsabilità dei docenti accompagnatori Gli accompagnatori docenti e la Pubblica Amministrazione sono solidalmente responsabili dei danni che gli alunni possono arrecare a terzi o a cose di pertinenza di terzi, nonché dei danni che gli alunni possono subire ad opera di terzi o cagionati da animali e cose appartenenti a terzi. La responsabilità, e quindi l obbligo di risarcimento del danno, è conseguente ad atti dolosi o colposi. Gli accompagnatori rispondono soltanto per dolo o colpa grave quando vi sia nesso di causalità tra l evento dannoso ed il loro comportamento negligente, imprudente, contrario alle leggi o determinato da imperizia, tenuto presente che la vigilanza degli accompagnatori è un obbligo giuridico qualificato e come tale non equiparabile al comportamento dell uomo di normale diligenza. I fatti produttivi di eventi dannosi si distinguono in atti commissivi e comportamenti omissivi. Detti fatti hanno la stessa rilevanza giuridica sia sul piano della responsabilità penale (che è personale) che sul piano della responsabilità civile che comporta l obbligo al risarcimento del danno. Vi è concorso di colpa quando il fatto è commesso da un maggiorenne. La responsabilità è esclusiva, diretta e soggettiva, quando il fatto dannoso è commesso da un minorenne sottoposto a vigilanza. E indispensabile portare a conoscenza degli accompagnatori i doveri di vigilanza ed i compiti che il ruolo di tour leader comporta, attraverso l atto di nomina. Si ricorda infine che all estero vige penalmente la legge del luogo dove il fatto è avvenuto; dal punto di vista civilistico la legge del luogo dove il contratto è stato stipulato è prevalente. OBBLIGO DI SEGUIRE IL PROGRAMMA DEL VIAGGIO Per quanto riguarda la vigilanza il gruppo deve seguire il programma di viaggio. Gli accompagnatori hanno l obbligo di vigilare senza soluzione di continuità sulle attività programmate. Non è consentito apportare modificazioni alla programmazione del viaggio salvo cause esterne al gruppo, di forza maggiore, di comportamento difforme dalle norme stabilite dal presente regolamento di alcuni o tutti gli alunni. Il programma analitico del viaggio deve essere distribuito alle famiglie degli studenti e restituito controfirmato per approvazione. L istituto e il contratto con i fornitori dei servizi turistici In tale contratto gli elementi da definire devono essere convenuti preventivamente per l esame delle esigenze scolastiche. Il contratto deve essere firmato per l adesione a seguito dell accettazione del preventivo fornito dall agenzia da parte degli organi collegiali. Elementi del contratto che devono considerarsi essenziali sono i seguenti: - quote di partecipazione e numero minimo di partecipanti, gratuità relative; - tempi e modalità di pagamento; - penali e rimborsi; - documentazione antimafia; - fotocopia della licenza rilasciata dalla Regione all agenzia viaggi; - categoria del servizio ricettivo, località e denominazione; - caratteristiche del mezzo di trasporto e, nel caso di trasporto privato,certificato di revisione dello stesso, garanzia del doppio autista alla guida del mezzo dopo un definitivo numero di ore di viaggio, nonché polizza di assicurazione del mezzo di trasporto con elevati massimali di copertura; - clausole di annullamento del contratto, per entrambe le parti contraenti. Il docente nel ruolo di tour leader Al fine di agevolare gli impegni del docente organizzatore deve essere fornita assistenza da parte dell Istituto sotto forma di guide, materiale di orientamento turistico, documentazione turistica. Per poter provvedere ai compiti tecnici, inoltre, al docente devono essere procurate copia del contratto stipulato dall Istituto con l Agenzia di viaggi e/o con i fornitori dei servizi, il vaucher elementi attraverso i quali sia possibile operare nei casi di inadempienze da parte dei fornitori dei servizi già in corso di viaggio e non a posteriori. Il Docente organizzatore, nel corso del viaggio ha il compito di realizzare gli obiettivi del consiglio di classe.

6 Compiti dell accompagnatore Come elemento di dissuasione dall arrecare danni all albergo o al mezzo di trasporto, i docenti accompagnatori raccoglieranno preventivamente, al momento dell arrivo in albergo, una somma di denaro da ciascun studente e la depositeranno in cassaforte presso l albergo per eventuali imprevisti. Prima di prendere possesso delle stanze il docente avrà cura di rilevare le condizioni delle strutture utilizzate e segnalare per tempo eventuali danni al gestore. Prima del viaggio, i docenti accompagnatori debbono provvedere a riunirsi per decidere insieme il comportamento da tenere in viaggio, gli obiettivi che vogliono raggiungere, la segmentazione dei compiti di vigilanza, l organizzazione pratica dei compiti. Se determinati preventivamente in maniera unitaria e portati a conoscenza degli studenti prima del viaggio tali elementi facilitano l andamento del viaggio e costituiscono un importante momento educativo e di definizione del rapporto docente/studente. Il docente alla partenza deve avere in suo possesso: - i biglietti con gli eventuali supplementi (prenotazione posti, cuccette, cabine, ecc.); - passaporto collettivo e/o visti, se previsti; - programma analitico del viaggio (itinerario tecnico); - elenco nominativo studenti e loro dati anagrafici, compreso il recapito telefonico e gli estremi dei loro documenti; - contratti ed indirizzi utili (enti turistici, scuole, ecc); - dossier didattico (mappe, itinerari, guide turistiche, orari dei mezzi di trasporto, ecc.); - fotocopia della polizza assicurativa; - richieste di ingressi a musei e monumenti su carta intestata dell Istituto, firmati dal Dirigente Scolastico, con allegati elenchi studenti. Documenti che gli studenti devono portare con loro Oltre ciò, tutti gli studenti devono avere, in caso di viaggi in Italia, la fotocopia della tessera sanitaria e, in caso di viaggio all estero nell UE, il modello E111 rilasciato dall ASL di loro competenza. Le assicurazioni Per quanto riguarda le assicurazioni, è auspicabile integrare le assicurazioni di responsabilità civile in uso (base ed integrativa) in quanto non sufficienti a garantire tutti i tipi di rischio. In particolare in aggiunta alle R.C. chi paga il viaggio, l Istituto o lo studente, può trovare conveniente tutelarsi ulteriormente con altri tipi di assicurazioni volontarie di tipo turistico: la polizza anti-annullamento e quella per i rischi di viaggio. In sintesi, si tratta di una polizza assicurativa contro le spese derivanti dall annullamento del viaggio stesso, nonché per i rischi che dovessero insorgere durante il suo svolgimento, fino all importo totale del viaggio; sono previsti inoltre la consulenza medica, il rimborso spese di cura, il rimpatrio sanitario, il viaggio di un familiare in caso di ricovero ospedaliero, il rientro anticipato, lo smarrimento o danneggiamento del bagaglio, ecc. REGOLE DI COMPORTAMENTO DA OSSERVARE DURANTE IL VIAGGIO - Non dimenticare di portare con sé un valido documento di identità (obbligatorio per legge a partire dal quindicesimo anno di età); - Attenzione alla posizione nei confronti degli obblighi di leva per coloro che vi sono soggetti; - Portare con sé il libretto sanitario A.S.L.; - Portare sempre con sé copia del programma con il recapito dell albergo; - Non allontanarsi per qualsiasi motivo dal gruppo senza esplicita autorizzazione degli accompagnatori (per i maggiorenni) ed essere puntuali agli appuntamenti di inizio giornata ed a quelli eventuali in corso di giornata; - Rispettare le persone, le cose e le abitudini dell ambiente in cui ci si trova è indice di civiltà e premessa per un positivo rapporto con gli altri; - Dopo il rientro in albergo, evitare di spostarsi dalla camera assegnata o di turbare in qualunque modo il diritto alla quiete degli altri ospiti;

7 - Rispettare gli orari per il proprio e l altrui riposto: evitare di porsi in situazione di stanchezza per il giorno dopo per non perdere la possibilità di fruire al massimo delle opportunità culturali ed umane offerte dal viaggio; - Non introdurre nelle stanze bevande alcoliche ed oggetti nocivi o pericolosi a qualunque titolo: per ragioni di sicurezza, oltre che di igiene, non fumare in camera; - Mantenere nei confronti dei vari prestatori di servizi (personale degli alberghi, autisti, guide, ) un comportamento corretto e rispettoso dell altrui lavoro: evitare comportamenti chiassosi od esibizionistici, che non sarebbero certamente apprezzati; - Tenere presente che eventuali danni arrecati a persone o cose saranno addebitati al responsabile, se individuato, o all intero gruppo in caso diverso; - Non sottovalutare il danno di immagine che incidenti di questo tipo arrecano all Istituto ed agli studenti che ne fanno parte; - Le presenti regole sono intese a consentire che il viaggio si svolga nel modo più sereno e gratificante possibile: collaborare quindi spontaneamente alla loro osservanza evitando agli accompagnatori di dover fare valere la propria autorità per ottenere ciò che dovrebbe essere naturale attendersi da giovani studenti di un Istituto Scolastico Superiore. VISITE GUIDATE DI 1 GIORNO Le visite guidate o viaggi di studio sono assimilati a vere e proprie esercitazioni didattiche e pertanto sono da considerarsi parte integrante delle lezioni e hanno durata di un giorno. LA PARTECIPAZIONE E OBBLIGATORIA. Il docente che propone la visita ne diventa anche l organizzatore. Gli accompagnatori, docenti della classe, devono essere calcolati mediamente uno ogni 15 alunni con un minimo di due per gruppo. Si consiglia di utilizzare il treno ogni volta che sia possibile. Non si possono effettuare visite nei giorni prefestivi, festivi e nell ultimo mese delle lezioni (escluso viaggi e visite nei parchi e nelle riserve naturali). Il docente organizzatore, chiederà per il tramite dell ufficio di segreteria, i tre preventivi regolamentari alle Agenzie, con un anticipo di almeno 20 giorni. Se la visita si effettuerà in treno non occorrono preventivi. Scelto il preventivo più conveniente a parità di condizioni e di garanzie, la segreteria provvederà ad inviare un conferma d ordine. Il docente organizzatore si farà carico di raccogliere le autorizzazioni dei genitori e le quote che provvederà a versare sul c/c postale della scuola; il tutto dovrà essere consegnato alla segreteria almeno 3 gg. prima della partenza. Unico responsabile sarà il docente organizzatore. Montecchio Emilia, li Firma dell alunno (anche se minore).. Firma di un genitore (anche per gli alunni maggiorenni).. Montecchio E. li Il Dirigente Scolastico Il Presidente del Consiglio d Istituto

REGOLAMENTO D ISTITUTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO D ISTITUTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO ROVIGO 1 Via della Costituzione, 6 45100 ROVIGO Tel. 0425/30600 Fax 0425/30726 Codice Fiscale 93027540298 Cod. Mecc. ROIC82000Q - e-mail: roic82000q@istruzione.it Sito web: www.icrovigo1.gov.it

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE IL CONSIGLIO DI ISTITUTO i.c. F.LLI SOMMARIVA Via Gandhi, 1-37053 Cerea (VR) - Tel. 0442/80217-0442/82038 - Fax 0442/327497 email: vric85500g@istruzione.it url: www.icsommariva.gov.it anno scolastico 2014/2015 REGOLAMENTO VISITE

Dettagli

Anno Scolastico 2014 / 2015 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

Anno Scolastico 2014 / 2015 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Premessa 1 Anno Scolastico 2014 / 2015 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE 1. Le visite guidate e i viaggi di istruzione presuppongono, in considerazione delle motivazioni culturali didattiche

Dettagli

Regolamento viaggi e visite

Regolamento viaggi e visite Regolamento viaggi e visite Approvato dal Consiglio di Istituto del 04/02/2013 con delibera n. 04/11 Art. 1 PREMESSA L Istituto considera i viaggi di istruzione parte integrante dell offerta formativa

Dettagli

REGOLAMENTO GITE SCOLASTICHE

REGOLAMENTO GITE SCOLASTICHE Prot. 3852/A09 Taranto, 4 novembre 2014 REGOLAMENTO GITE SCOLASTICHE Premessa I DPR 275/1999 e 347/2000 hanno attribuito completa autonomia alle istituzioni scolastiche anche in materia di uscite/visite

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI INTEGRAZIONE CULTURALE (VIAGGI D ISTRUZIONE - VISITE GUIDATE)

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI INTEGRAZIONE CULTURALE (VIAGGI D ISTRUZIONE - VISITE GUIDATE) REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI INTEGRAZIONE CULTURALE (VIAGGI D ISTRUZIONE - VISITE GUIDATE) ALLEGATO A ART. 1 Le visite guidate e i viaggi d istruzione per i caratteri d interesse culturale e professionale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Art 31 Finalità e termini 1. Le visite guidate e i viaggi di istruzione, ivi compresi quelli connessi ad attività sportive, si configurano come esperienze

Dettagli

Regolamentazione dei viaggi di istruzione e delle visite didattiche

Regolamentazione dei viaggi di istruzione e delle visite didattiche Allegato al POF C Regolamentazione dei viaggi di istruzione e delle visite didattiche Art. 1: Finalita I viaggi di integrazione culturale, le visite guidate e le uscite didattiche hanno come finalità l

Dettagli

USCITE DIDATTICHE (che si concludano nella mattinata o nel primo pomeriggio)

USCITE DIDATTICHE (che si concludano nella mattinata o nel primo pomeriggio) USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, D'ISTRUZIONE MANSIONARIO USCITE DIDATTICHE (che si concludano nella mattinata o nel primo pomeriggio) CHI SE NE DEVE SUPPORTATO DALLA COMMISSIONE (nel caso in cui sia

Dettagli

TIPOLOGIA DI VIAGGI I viaggi di istruzione comprendono diverse iniziative che si possono così sintetizzare:

TIPOLOGIA DI VIAGGI I viaggi di istruzione comprendono diverse iniziative che si possono così sintetizzare: Alleg.N.8 - Viaggi d istruzione e visite guidate I viaggi di istruzione e le visite guidate sono iniziative didattico-culturali finalizzate ad integrare la normale attività della scuola sia sul piano della

Dettagli

VISITE GUIDATE, USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE. Art. 1 Finalità. Art. 2 Tipologia dei viaggi di istruzione.

VISITE GUIDATE, USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE. Art. 1 Finalità. Art. 2 Tipologia dei viaggi di istruzione. ALLEGATO H: VISITE GUIDATE, USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE Le visite guidate e i viaggi di istruzione presuppongono una adeguata programmazione didattica e culturale predisposta nelle scuole fin

Dettagli

Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda

Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda Delibera n.46 Consiglio di Istituto del 31.05.2007 Delibera n. 14 Consiglio dell Istituzione del 06.02.2009 Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE: TESTO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA VESPRI SICILIANI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA VESPRI SICILIANI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA VESPRI SICILIANI SEDE DIREZIONE E SEGRETERIA Via Vespri Siciliani, 75 20146 Milano Tel. 02/884.44486 Fax 02/884.44487 Scuola dell Infanzia Via Soderini, 41-20146 Scuola

Dettagli

Prot. n. 3826 Delibera Collegio dei docenti n.16 del 07.09.2011 del 22.07.2011 Delibera Consiglio d Istituto n. 04 del 09.09.2011

Prot. n. 3826 Delibera Collegio dei docenti n.16 del 07.09.2011 del 22.07.2011 Delibera Consiglio d Istituto n. 04 del 09.09.2011 Prot. n. 3826 Delibera Collegio dei docenti n.16 del 07.09.2011 del 22.07.2011 Delibera Consiglio d Istituto n. 04 del 09.09.2011 Destinatari Personale Docente - ATA. - Alunni Art.1 Finalità REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE LICEO SCIENTIFICO STATALE FILIPPO SILVESTRI Liceo Scientifico - indirizzo Tradizionale - indirizzo Scienze Applicate Scuola Presidio ICT - Scuola Presidio M@tabel Scuola Presidio Didatec - Scuola Presidio

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE Approvato dal Consiglio d Istituto il 31 gennaio 2014 1. Premessa Le uscite didattiche, le visite guidate e i viaggi di istruzione, rivestono

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE ART. 1 - MOTIVAZIONI Le visite d istruzione devono essere coerenti con gli obiettivi educativi e didattici del corso di studi e si possono distinguere in: a- visite dirette

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Art. 1 PREMESSA... 1 Art. 2 TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ DA COMPRENDERE NEI VIAGGI DI ISTRUZIONE... 2 Art. 3 FINALITÀ PER OGNI TIPOLOGIA... 2 Art. 4 PROPONENTI PER OGNI TIPOLOGIA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LUIGI GALVANI Via GALVANI, 7-20124 MILANO TEL. 0288440253 FAX 0288440286

Dettagli

Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti"

Istituto Tecnico Statale per il Turismo Francesco Algarotti Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti" REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE L Istituto Algarotti, nell ambito del Piano dell Offerta Formativa, ogni anno propone ai propri studenti Uscite

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER I VIAGGI D ISTRUZIONE IPS L. EINAUDI (Approvato dal Consiglio di Istituto in data 25/01/2013 )

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER I VIAGGI D ISTRUZIONE IPS L. EINAUDI (Approvato dal Consiglio di Istituto in data 25/01/2013 ) REGOLAMENTO D ISTITUTO PER I VIAGGI D ISTRUZIONE IPS L. EINAUDI (Approvato dal Consiglio di Istituto in data 25/01/2013 ) Premessa I viaggi di istruzione, le visite guidate, i soggiorni studio, gli scambi

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Via Savonarola, 32-44121 Ferrara REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE I viaggi d istruzione fanno parte integrante della programmazione educativa e didattica in quanto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANGELINI - PAVIA REGOLAMENTO PER VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANGELINI - PAVIA REGOLAMENTO PER VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANGELINI - PAVIA REGOLAMENTO PER VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE DELIBERATO DAL CONSIGLIO DI ISTITUTO DEL 22 SETTEMBRE 2014 1 Nel deliberare i criteri di seguito ci si

Dettagli

REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Il presente regolamento si colloca all interno del quadro delle normative vigenti per tutte le Istituzioni Scolastiche in tema di viaggi di istruzione

Dettagli

Liceo - Pietro Siciliani. Via di Leuca, 2/L 73100 LECCE 0832-246023-246020-305664. E-mail:LEPM01000Q@istruzione.it REGOLAMENTO VIAGGI

Liceo - Pietro Siciliani. Via di Leuca, 2/L 73100 LECCE 0832-246023-246020-305664. E-mail:LEPM01000Q@istruzione.it REGOLAMENTO VIAGGI Liceo - Pietro Siciliani Via di Leuca, 2/L 73100 LECCE 0832-246023-246020-305664 E-mail:LEPM01000Q@istruzione.it REGOLAMENTO VIAGGI Art.1 Finalità 1. L arricchimento dell offerta formativa, prodotto specifico

Dettagli

R E G O L A M E N T O V I S I T E G U I D A T E E V I A G G I D I I S T R U Z I O N E A n n o S c o l a s t i c o 2 0 1 3 / 2 0 1 4

R E G O L A M E N T O V I S I T E G U I D A T E E V I A G G I D I I S T R U Z I O N E A n n o S c o l a s t i c o 2 0 1 3 / 2 0 1 4 Istituto Statale di Istruzione Superiore Guglielmo Marconi via Trieste, 20-52027 San Giovanni Valdarno (AR) Tel. 055.9122009 - Fax: 055.9120156 www.isismarconi.it - e-mail: info@isismarconi.it - PEC: aris00800q@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Art.1 Finalità 1. L arricchimento dell offerta formativa, prodotto specifico dell autonomia scolastica, si realizza attraverso iniziative integrative promosse

Dettagli

REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE Deliberato dal Consiglio di Istituto del 17.01.2014 PREMESSA La scuola considera i viaggi d istruzione, le visite guidate a musei, mostre, manifestazioni culturali,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI - GENOVA ALLEGATI AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI - GENOVA ALLEGATI AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI - GENOVA ALLEGATI AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE Premesse I Viaggi d Istruzione, le Visite Guidate, le Uscite didattiche nonché

Dettagli

CAMPUS Leonardo da Vinci ISTITUTO Di ISTRUZIONE SUPERIORE UMBERTIDE

CAMPUS Leonardo da Vinci ISTITUTO Di ISTRUZIONE SUPERIORE UMBERTIDE CAMPUS Leonardo da Vinci ISTITUTO Di ISTRUZIONE SUPERIORE UMBERTIDE Via Tusicum - 06019 U M B E R T I D E (PG) Telefono: 0759413357 0759413144 - Fax: 0759415487 Telefono Ufficio Presidenza: 0759416140

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto comprensivo Pablo Neruda Via Casal del marmo n. 212-00135 Roma Cod. Fisc. 97714290588 RMIC8GR00L@istruzione.it

Dettagli

I.I.S.S. F. Re Capriata

I.I.S.S. F. Re Capriata I.I.S.S. F. Re Capriata REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Art.1 FINALITA E PRINCIPI La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali.

Dettagli

Regolamento del Consiglio di Istituto sull effettuazione di visite e viaggi di istruzione

Regolamento del Consiglio di Istituto sull effettuazione di visite e viaggi di istruzione Regolamento del Consiglio di Istituto sull effettuazione di visite e viaggi di istruzione Art. 1 - Finalità Le visite guidate, i viaggi di istruzione e gli scambi culturali costituiscono iniziative complementari

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE APPROVATO DAL CONSIGLIO D ISTITUTO IL 03 04-2012 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "F. CARRARA" - LUCCA Le finalità: REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE Le tipologie: 1. Le visite

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI ED ISTRUZIONE E USCITE DIDATTICHE

REGOLAMENTO VIAGGI ED ISTRUZIONE E USCITE DIDATTICHE REGOLAMENTO VIAGGI ED ISTRUZIONE E USCITE DIDATTICHE Approvato dal Consiglio d Istituto il 9 febbraio 2013 Il Consiglio d Istituto in data 9 febbraio 2013 Sentito il parere del Collegio docenti del 25

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE SOMMARIO Art. 1 Tipologie di attività da comprendere nei viaggi di istruzione Art. 2 Iter procedurale per i viaggi di istruzione Art. 3 Durata dei viaggi e periodi di effettuazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI - c.f. 80047970100 Via Ulanowski, 56-16151 Genova - Tel. 010.6459928 E-mail: geps02000c@istruzione.it - Pec: geps02000c@pec.istruzione.it REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE 1. Natura e finalità: I viaggi d istruzione e le visite guidate sono finalizzati ad integrare la normale

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA

CONDIZIONI DI VENDITA CONDIZIONI DI VENDITA Contratto di Vendita Pacchetto Turistico Premesso che: a) il Consumatore ha diritto di ricevere una copia del contratto di vendita del pacchetto turistico (ai sensi dell art.35 del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 3

ISTITUTO COMPRENSIVO N 3 Premessa ISTITUTO COMPRENSIVO N 3 Giovanni XXIII 73043 COPERTINO - Via Mogadiscio, 45 - Tel. 0832.947164 Fax 0832.934582 e-mail: leic865009@istruzione Allegato al Regolamento d Istituto REGOLAMENTO VIAGGI

Dettagli

Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione

Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione ISTITUTO per l ISTUZIONE SUPEIOE G. NATTA - G.V. DEAMBOSIS Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione 1. Campo di applicazione La presente IS.307 si applica a tutte le attività inerenti a viaggi

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE VIAGGI D ISTRUZIONE ART. 1 LE FINALITA

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE VIAGGI D ISTRUZIONE ART. 1 LE FINALITA REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE VIAGGI D ISTRUZIONE ART. 1 LE FINALITA Come previsto dalla CM 253 del 1991, le visite guidate e i viaggi di istruzione vanno attentamente e diligentemente

Dettagli

REGOLE DI COMPORTAMENTO DURANTE IL VIAGGIO DI ISTRUZIONE / STAGE ALL ESTERO

REGOLE DI COMPORTAMENTO DURANTE IL VIAGGIO DI ISTRUZIONE / STAGE ALL ESTERO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore Liceo Classico Pietro Giannone Indirizzi: Liceo Classico - Liceo Scientifico Corso Giannone,

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE (Approvato dal Consiglio di Istituto con Delibera del 21/11/2013) Art. 1 - PREMESSA Il presente regolamento si ispira ai contenuti del Piano dell Offerta

Dettagli

VADEMECUM. Viaggi di istruzione e visite guidate. Anno Scolastico 2013/14

VADEMECUM. Viaggi di istruzione e visite guidate. Anno Scolastico 2013/14 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO L. PIRANDELLO SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO E LICEO SCIENTIFICO VIA ENNA n 7 - Tel. e Fax 0922/97043992010 - LAMPEDUSA E LINOSA (AG) C.F. 80006700845 VADEMECUM

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE ART. 1- FINALITA

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE ART. 1- FINALITA Liceo Ginnasio di Stato Francesco Scaduto Via Dante, 22 90011 Bagheria 091 961359 091 963848 Cod. Sc. PAPC01000V Distretto 7\45 Cod. Fisc. 90007790828 e-mail - papc01000v@istruzione.it papc01000v@pec.istruzione.it

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo

Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI VISITE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI SPORTIVO-AMBIENTALI ART. 1 (Definizione) Le visite e

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE, SOGGIORNI-STUDIO, SCAMBI CULTURALI, SETTIMANA VELICA, SETTIMANA BIANCA, SOGGIORNI SPORTIVI

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE, SOGGIORNI-STUDIO, SCAMBI CULTURALI, SETTIMANA VELICA, SETTIMANA BIANCA, SOGGIORNI SPORTIVI REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE, SOGGIORNI-STUDIO, SCAMBI CULTURALI, SETTIMANA VELICA, SETTIMANA BIANCA, SOGGIORNI SPORTIVI Art. 1 - Finalità La scuola è un Istituzione formativa

Dettagli

Le condizioni e i criteri di effettuazione delle Visite d Istruzione, possono essere così sintetizzati:

Le condizioni e i criteri di effettuazione delle Visite d Istruzione, possono essere così sintetizzati: VISITE D ISTRUZIONE L Istituto ha sempre affiancato ai numerosi progetti curricolari ed extracurricolari visite d istruzione e uscite sul territorio, regolamentate in base alla normativa vigente e ad una

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE Istituto Arcivescovile Santa Caterina Pisa Piazza S. Caterina, 4 56127 Pisa Tel. 050-553039 fax: 050-8310890 PREMESSA REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE La gita è un momento importante di

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Gino Capponi via Pestalozzi 13-20143 Milano Tel: 02 88444729 - Fax: 02 89123381 e-mail: miic8cy00p@istruzione.it - pec: miic8cy00p@pec.istruzione.it

Dettagli

Visite aziendali e viaggi d istruzione

Visite aziendali e viaggi d istruzione Allegato J Visite aziendali e viaggi d istruzione Viaggi di istruzione Visite aziendali Uscite didattiche Art. 1 - Premessa Art. 2 - Quadro normativo di riferimento Art. 3 - Tipologia di viaggi, visite

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE. Approvato dal Consiglio d Istituto con delibera 13.14 del 10 luglio 2015

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE. Approvato dal Consiglio d Istituto con delibera 13.14 del 10 luglio 2015 1. Premessa REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE Approvato dal Consiglio d Istituto con delibera 13.14 del 10 luglio 2015 Scuola Secondaria di I Grado Borgese XXVII Maggio di Palermo 1.1 -

Dettagli

OGGETTO: REGOLAMENTO Visite guidate, viaggi di istruzione, viaggi di studio, soggiorni-studio.

OGGETTO: REGOLAMENTO Visite guidate, viaggi di istruzione, viaggi di studio, soggiorni-studio. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. MARCONI Via della Costituente, 2 43100 PARMA Tel +39.0521.282.043 - Fax +39.0521.231.353 Sito web: www.lmarconi.pr.it E-mail: marconi@lmarconi.pr.it OGGETTO: REGOLAMENTO Visite

Dettagli

INDICE INDENNITA E RIMBORSI PER VISITE 11 DI ISTRUZIONE, VIAGGI, SCAMBI

INDICE INDENNITA E RIMBORSI PER VISITE 11 DI ISTRUZIONE, VIAGGI, SCAMBI INDICE PRINCIPI E REGOLE 2 DEFINIZIONI 3 VISITE DI ISTRUZIONE DI UN GIORNO 4 Autorizzazioni 4 Presentazione 4 Accordi con il vettore 4 Raccolta del denaro 4 Annotazione sul registro 5 Spunti 5 Modulistica

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MANZONI REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MANZONI REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MANZONI V. Moncenisio, 24 10042 Nichelino (TO) tel. 011.6809090 - fax 011.6275497 e mail segreteria.sm.manzoni.nichelino@scuole.piemonte.it manzonic@gmail.com C.M. TOMM173003

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D'ISTRUZIONE/VISITE TECNICHE

REGOLAMENTO VIAGGI D'ISTRUZIONE/VISITE TECNICHE I.T.S.G. Carlo Scarpa Regolamento viaggi d istruzione Pagina 1 di 5 REGOLAMENTO VIAGGI D'ISTRUZIONE/VISITE TECNICHE PREMESSA I viaggi d'istruzione e le visite guidate sono intesi come strumenti per collegare

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE F. BESTA REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE F. BESTA REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE F. BESTA REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE SOMMARIO Art. 1 - Premessa Art. 2 - Tipologie di attività da comprendere nei viaggi di istruzione Art. 3 - Finalità per ogni

Dettagli

PR_MP7_07 ATTIVITA INTEGRATIVE E VIAGGI D ISTRUZIONE

PR_MP7_07 ATTIVITA INTEGRATIVE E VIAGGI D ISTRUZIONE Pagina 1 di 10 PR_MP7_07 ATTIVITA INTEGRATIVE E VIAGGI D ISTRUZIONE revisione data Descrizione modifiche Redazione e verifica Approvazione 0 30/9/05 Prima emissione RSGQ DS 1 20/3/06 Soppressione indennità

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 17 marzo 1995, n. 111. Attuazione della direttiva n. 90/314/CEE concernente i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso.

DECRETO LEGISLATIVO 17 marzo 1995, n. 111. Attuazione della direttiva n. 90/314/CEE concernente i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso. DECRETO LEGISLATIVO 17 marzo 1995, n. 111 Attuazione della direttiva n. 90/314/CEE concernente i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 76 e

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI STAGE SCAMBI

REGOLAMENTO VIAGGI STAGE SCAMBI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Istruzione Superiore Marconi - Lussu REGOLAMENTO VIAGGI STAGE SCAMBI Premessa Tutte le uscite degli studenti dalla scuola per attività

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Morcone Don Peppino Diana

Istituto di Istruzione Superiore Morcone Don Peppino Diana Prot. n. Morcone, 30 gennaio 2012 CAPITOLATO D ONERI TRA ISTITUTO E AGENZIA DI VIAGGI Allegato n.1 1. L Agenzia di viaggi (di seguito denominato ADV) si impegna a rispettare tutte le norme del decr. lgs.

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA ( Scuola Infanzia, Primaria, Secondaria I grado) ART.1. FINALITA ART.2. TIPOLOGIA ART.3. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Regolamento di Istituto - Parte Sesta Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi

Regolamento di Istituto - Parte Sesta Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO STATALE AUGUSTO RIGHI BOLOGNA Regolamento di Istituto - Parte Sesta Visite

Dettagli

2. Preventivo spesa, durata e prezzi

2. Preventivo spesa, durata e prezzi CAPITOLATO D ONERI TRA ISTITUTO PER L ORGANIZZAZIONE E L EFFETTUAZIONE DI VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE DEL LICEO SCEINTIFICO STATALE DI ISILI PER L ANNO SCOLASTICO 2012/2013 1. oggetto 2. Preventivo spesa,

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE VISITE GUIDATE - SCAMBI CULTURALI (approvato con delibera dal Consiglio di Istituto nella seduta del 27/11/2014)

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE VISITE GUIDATE - SCAMBI CULTURALI (approvato con delibera dal Consiglio di Istituto nella seduta del 27/11/2014) REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE VISITE GUIDATE - SCAMBI CULTURALI (approvato con delibera dal Consiglio di Istituto nella seduta del 27/11/2014) Premessa I viaggi d istruzione, le visite guidate, gli scambi

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E G. A. C O L O Z Z A 86095 FROSOLONE (Isernia) Corso Vittorio Emanuele, 70 Tel. e fax 0874890438 C.F. 90025300949 REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE

Dettagli

Il Consiglio di istituto

Il Consiglio di istituto ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE GALILEO FERRARIS VERONA DELIBERA DEL CONSIGLIO D ISTITUTO N. 49 ESTRATTO DEL VERBALE DEL 20/09/2012 Il giorno 20/09/2012, nei locali dell Istituto si riunisce il Consiglio

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE SASSETTI-PERUZZI Sede coordinata di Scandicci A.S. 2013-14 Classe IIIA1 Attività di codocenza nell ambito dei percorsi di IeFP

ISTITUTO PROFESSIONALE SASSETTI-PERUZZI Sede coordinata di Scandicci A.S. 2013-14 Classe IIIA1 Attività di codocenza nell ambito dei percorsi di IeFP ISTITUTO PROFESSIONALE SASSETTI-PERUZZI Sede coordinata di Scandicci A.S. 2013-14 Classe IIIA1 Attività di codocenza nell ambito dei percorsi di IeFP Economia aziendale e Diritto ed economia Prof.ssa Amalia

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASTELLAMONTE Piazzale Di Vittorio, 2 10081 CASTELLAMONTE Telefono e Fax 0124515213 E@mail TOEE09100R@istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASTELLAMONTE Piazzale Di Vittorio, 2 10081 CASTELLAMONTE Telefono e Fax 0124515213 E@mail TOEE09100R@istruzione. DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASTELLAMONTE Piazzale Di Vittorio, 2 10081 CASTELLAMONTE Telefono e Fax 0124515213 E@mail TOEE09100R@istruzione.it VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Norme, Opportunità,

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO

REGOLAMENTO D ISTITUTO REGOLAMENTO D ISTITUTO VITA QUOTIDIANA A SCUOLA Lo Statuto degli Studenti definisce i diritti e i doveri degli studenti per garantire una serena convivenza scolastica. Il presente regolamento elaborato

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE (Regolamento approvato dal Consiglio d Istituto in data 12/01/2015, delibera n. 160, verbale n.

REGOLAMENTO DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE (Regolamento approvato dal Consiglio d Istituto in data 12/01/2015, delibera n. 160, verbale n. REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Q. CATAUDELLA Viale dei Fiori n 13-97018 Scicli (RG) - C.F. 90012100880 - COD. MIN. RGIS00800B Liceo Scientifico e Liceo Classico

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO Martin Luther King Materne Elementari Medie 56030 Calcinaia (PI) Via Garemi, 3 - Tel. 0587/265495 - Fax 0587/488111 email: icmlking@tin.it REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE SOMMARIO

Dettagli

Si conviene e si stipula quanto segue:

Si conviene e si stipula quanto segue: - opzione scienze applicate Prot. n 1440 / C14a Lucca, 21 febbraio 2015 CONTRATTO FORMA PUBBLICA PER AFFIDAMENTO ORGANIZZAZIONE VIAGGI D ISTRUZIONE CIG 6052917120 Tra L anno 2015 il giorno 21 nel mese

Dettagli

PUBBLICAZIONE DEL BANDO

PUBBLICAZIONE DEL BANDO Istituto Comprensivo U. BETTI" Via Ponchielli, 9-63900 Fermo (Fm) 0734-228768 Fax 0734-223316 C.F. 90055080445 segreteria: apic840006@istruzione.it; apic840006@pec.istruzione.it Prot. n. 1677/C14 Fermo,

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE APPROVATO DAL CONSIGLIO DI ISTITUTO CON DELIBERA N. 107 DEL 25/05/2012

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE APPROVATO DAL CONSIGLIO DI ISTITUTO CON DELIBERA N. 107 DEL 25/05/2012 REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE APPROVATO DAL CONSIGLIO DI ISTITUTO CON DELIBERA N. 107 DEL 25/05/2012 Premessa La scuola riconosce alle visite guidate e ai viaggi di istruzione, compresi quelli

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) PREMESSA. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO Ai sensi dell art. 2 n. 1 decreto legislativo n. 111 del 17.3.95 di attuazione della Direttiva

Dettagli

* Regolamento viaggi di istruzione e gite scolastiche

* Regolamento viaggi di istruzione e gite scolastiche * La scuola, inoltre, nella consapevolezza che il turismo è fonte di conoscenza e che la visita d'istruzione è per gli adolescenti un'esperienza positiva dal punto di vista della crescita psicologica,

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE O CONNESSI AD ATTIVITA' SPORTIVE E VISITE GUIDATE A.S. 2013/14

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE O CONNESSI AD ATTIVITA' SPORTIVE E VISITE GUIDATE A.S. 2013/14 REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE O CONNESSI AD ATTIVITA' SPORTIVE E VISITE GUIDATE A.S. 2013/14 Deliberato dal Consiglio di Istituto nella seduta del 26/11/2013 ART. 1 PREMESSA Il Consiglio d'istituto

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE M A C E D O N I O M E L L O N I Viale Maria Luigia, 9/a 43125 Parma Tel 0521.282239 Fax 0521.200567 ssmellon@scuole.pr.it www.itcmelloni.it ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

PIANO USCITE DIDATTICHE 2012-13

PIANO USCITE DIDATTICHE 2012-13 Istituto comprensivo Arbe - Zara Viale Zara n. 96-20125 MILANO - C.F. 80124730153 - Cod. mecc. MIIC8DG00L Milano 026080097 - fax 02 60730936 e-mail : SEGRETERIA : segreteria.arbezara@tiscali.it - DIRIGENTE

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET Abbiategrasso, 13 dicembre 2012 Prot. n. 3920/A4 Spett.le Agenzia di Viaggi E.mail ALL ALBO WEB ALLA COMMISSIONE VIAGGI DI ISTRUZIONE ALLA COMMISSIONE ACQUISTI OGGETTO: Richiesta preventivi per viaggi

Dettagli

REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PAVESE VIA D. FONTANA, 176-80131 NAPOLI TEL./FAX 0815457087 C.F. 80089730636 COD. MECC. NAIC8AW00B Email: naic8aw00b@istruzione.it PEC naic8aw00b@pec.istruzione.it Sito web

Dettagli

1 - FONTI LEGISLATIVE

1 - FONTI LEGISLATIVE NORME E CONDIZIONI Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetto turistico Approvate da Assotravel, Assoviaggi, Astoi, Autotutela, Federviaggio, Fiavet 1 - FONTI LEGISLATIVE La vendita di pacchetti

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE FEDERICO II Industria - Artigianato Servizi per l Enogastronomia e

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO VIAGGI TUTTO COMPRESO

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO VIAGGI TUTTO COMPRESO CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO VIAGGI TUTTO COMPRESO I) PREMESSE 1. L obbiettivo di Tim Travel Tours di Montorfani Timoteo, detta in seguito l agenzia, è quello di rendere la pianificazione delle vostre

Dettagli

Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici

Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici 1. Premessa. Nozione di pacchetto turistico. Premesso che: a) il decreto legislativo n. 111 del 17.3.95 di attuazione della Direttiva

Dettagli

Si riportano le informazioni inerenti al viaggio premio in oggetto. VIAGGIO EXPO-MILANO

Si riportano le informazioni inerenti al viaggio premio in oggetto. VIAGGIO EXPO-MILANO X Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto d Istruzione Superiore Statale Caravaggio Sede legale: Viale C.T. Odescalchi n. 98-00147

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO

REGOLAMENTO D ISTITUTO MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERSITA, DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO SCIENTIFICO STATALE A. LABRIOLA Via Capo Sperone 50 00122 - Roma 065662275 fax 065662340 rmps010004@istruzione.it

Dettagli

SCHEDA DI ISCRIZIONE. Si prega di inviare via fax al numero 0547 673288 o via e-mail: info@cesenaticoturismo.com o tornei@asdbakiacesenatico.

SCHEDA DI ISCRIZIONE. Si prega di inviare via fax al numero 0547 673288 o via e-mail: info@cesenaticoturismo.com o tornei@asdbakiacesenatico. SCHEDA DI ISCRIZIONE Si prega di inviare via fax al numero 0547 673288 o via e-mail: info@cesenaticoturismo.com o tornei@asdbakiacesenatico.it TORNEO: 18 TROFEO CESENATICO DAL 03 AL 05 APRILE 2015 Info

Dettagli

SCHEMA DI CAPITOLATO D ONERI TRA LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E LE AGENZIE DI VIAGGI

SCHEMA DI CAPITOLATO D ONERI TRA LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E LE AGENZIE DI VIAGGI SCHEMA DI CAPITOLATO D ONERI TRA LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E LE AGENZIE DI VIAGGI 1. L Agenzia di Viaggi (di seguito denominata ADV) si impegna a rispettare le indicazioni delle CC.MM. n. 291 del 14/10/1992

Dettagli

Liceo Statale JAMES JOYCE

Liceo Statale JAMES JOYCE REGOLAMENTO DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DEGLI SCAMBI CON L ESTERO Aggiornato dal CdI del 07 luglio 2015 Art. 1 I viaggi di istruzione che comprendono anche le visite guidate e i viaggi connessi ad attività

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Fra Ambrogio da Calepio

Istituto Comprensivo Statale Fra Ambrogio da Calepio Prot. 4792/C14b-C37b Castelli Calepio, 01/12/2014 Spett. le Agenzia Viaggi GIROBUS VIAGGI S.R.L. ODOS VIAGGI OVET s.r.l. TURI TURI TOUR OPERATOR ZANI VIAGGI Oggetto: Richiesta di preventivo offerta per

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO

REGOLAMENTO D ISTITUTO ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI LEONARDO DA VINCI C.DA PERGOLO MARTINA FRANCA (TA) TELEFAX 080 4303352 EMAIL itcvinci@libero.it VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE REGOLAMENTO D ISTITUTO

Dettagli

[REGOLAMENTO E MODULISTICA

[REGOLAMENTO E MODULISTICA 2014 Liceo linguistico Sophie M. Scholl - Trento [REGOLAMENTO E MODULISTICA SOGGIORNI E SCAMBI] [ approvato dalla Commissione viaggi il 18 dicembre 2013; delibera n. 8 del collegio docenti 12 marzo 2014,

Dettagli

I GO TRAVEL CONDIZIONI GENERALI DEL CONTRATTO DI VENDITA DI SERVIZI TURISTICI I GO TRAVEL 1. PREMESSA: NOZIONE DI SERVIZIO TURISTICO E DI TURISTA

I GO TRAVEL CONDIZIONI GENERALI DEL CONTRATTO DI VENDITA DI SERVIZI TURISTICI I GO TRAVEL 1. PREMESSA: NOZIONE DI SERVIZIO TURISTICO E DI TURISTA I GO TRAVEL CONDIZIONI GENERALI DEL CONTRATTO DI VENDITA DI SERVIZI TURISTICI I GO TRAVEL 1. PREMESSA: NOZIONE DI SERVIZIO TURISTICO E DI TURISTA I GO TRAVEL propone la vendita ad un prezzo forfettario

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE PREMESSA

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE PREMESSA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE O. BERNACCHIA M. BRIGIDA con annesso Centro Territoriale Permanente per l età adulta Sede Centrale -Via Garibaldi - Tel. 0875/706826 Fax 0875/714190 Plesso Brigida

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE 1. Finalità REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE I viaggi d istruzione e le visite guidate, intese quali strumenti per collegare l esperienza scolastica all ambiente esterno nei suoi aspetti fisici,

Dettagli