IL COUNSELING IN FARMACIA E IL FARMACISTA COUNSELOR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL COUNSELING IN FARMACIA E IL FARMACISTA COUNSELOR"

Transcript

1 IL COUNSELING IN FARMACIA E IL FARMACISTA COUNSELOR Rocco Carbone Direttore Corsi Alta Formazione Università G. Marconi Roma Responsabile progetto In Natura Felicitas

2 Farmacia dei servizi: Decreti attuativi pubblicati in Gazzetta Ufficiale: Decreto 16 dicembre 2010, G.U. n. 57 del 10 marzo 2011 Disciplina dei limiti e delle condizioni delle prestazioni analitiche di prima istanza, rientranti nell'ambito dell'autocontrollo... e per le indicazioni tecniche relative ai dispositivi strumentali... Decreto 16 dicembre 2010, G.U. n. 90 del 19 aprile 2011 Erogazione da parte delle farmacie di specifiche prestazioni professionali

3 Prestazioni analitiche di prima istanza Il Decreto del 16 dicembre 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo 2011, fa riferimento ai test "autodiagnostici", test gestibili direttamente dai pazienti in funzione di autocontrollo a domicilio, o che possono, in caso di condizioni di fragilità di non completa autosufficienza, essere utilizzati mediante il supporto di un operatore sanitario, presso le farmacie territoriali pubbliche e private.

4 Le prestazioni analitiche di prima istanza effettuabili in farmacia test per glicemia, colesterolo e trigliceridi; test per misurazione in tempo reale di emoglobina, emoglobina glicata, creatinina, transaminasi, ematocrito; test per la misurazione di componenti delle urine quali acido ascorbico, chetoni, urobilinogeno e bilirubina, leucociti, nitriti, ph, sangue, proteine ed esterasi leucocitaria; test ovulazione, test gravidanza, e test menopausa per la misura dei livelli dell'ormone FSA nelle urine; test colon retto per la rilevazione di sangue occulto nelle feci.

5 Servizi di secondo livello erogabili con dispositivi strumentali Il medesimo Decreto fornisce indicazioni tecniche relative all'uso in farmacia di dispositivi strumentali. In particolare determina che per l'erogazione dei servizi di secondo livello in farmacia sono utilizzabili i seguenti dispositivi strumentali: dispositivi per la misurazione con modalità non invasiva della pressione arteriosa; dispositivi per la misurazione della capacità polmonare tramite auto spirometria;

6 dispositivi per la misurazione con modalità non invasiva della saturazione percentuale dell'ossigeno; dispositivi per il monitoraggio con modalità non invasive della pressione arteriosa e dell'attività cardiaca in collegamento funzionale con i centri di cardiologia accreditati dalle Regioni sulla base di specifici requisiti tecnici, professionali e strutturali; dispositivi per consentire l'effettuazione di elettrocardiogrammi con modalità di tele cardiologia da effettuarsi in collegamento con centri di cardiologia accreditati dalle Regioni sulla base di specifici requisiti tecnici, professionali e strutturali.

7 Prestazioni professionali Il Decreto del 16 dicembre 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 90 del 19 aprile 2011, regolamenta l'attività degli operatori sanitari in farmacia. Le attività erogate presso le farmacie e a domicilio del paziente, previste dal Decreto, devono essere effettuate esclusivamente da infermieri e da fisioterapisti, in possesso di titolo abilitante ed iscritti al relativo Collegio professionale laddove esistente. Il farmacista titolare o direttore è tenuto ad accertare, sotto la propria responsabilità, il possesso di tali requisiti.

8 Le funzioni dell Infermiere L'infermiere in farmacia può, anche eventualmente con l'ausilio di altri operatori socio sanitari che lavorino in farmacia: provvedere alla corretta applicazione delle prescrizioni diagnosticoterapeutiche; offrire supporto alle determinazioni analitiche di prima istanza, rientranti nell'ambito dell'autocontrollo; effettuare medicazioni e di cicli iniettivi intramuscolo; svolgere attività concernenti l'educazione sanitaria e la partecipazione a programmi di consulting, anche personalizzato; partecipare ad iniziative finalizzate a favorire l'aderenza dei malati alle terapie. L'infermiere può inoltre, su prescrizione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, erogare sia all'interno della farmacia, sia a domicilio del paziente, ulteriori prestazioni rientranti fra quelle effettuabili in autonomia secondo il proprio profilo professionale.

9 Le funzioni del Fisioterapista Su prescrizione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, il fisioterapista può erogare all'interno della farmacia e a domicilio del paziente le seguenti prestazioni professionali: definizione del programma prestazionale per gli aspetti di propria competenza, volto alla prevenzione, all'individuazione ed al superamento del bisogno riabilitativo; attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psico motorie e cognitive e viscerali utilizzando terapie manuali, massoterapiche ed occupazionali; verifica delle rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale. I locali devono rispondere ai requisiti minimi che le vigenti disposizioni di legge stabiliscono per lo svolgimento di attività infermieristiche e fisioterapiche.

10 Quale risultato? La farmacia La L. 69/2009 Incentiva la farmacia Integra la farmacia nel SSN Estende i servizi verso ADI Partecipa all unità di base della salute Farmacia medico di medicina di base pediatra Il farmacista Ruolo di controllo dei requisiti degli operatori Non è menzionato in nessun ruolo Svolge un ruolo di organizzazione e controllo con tutti gli oneri derivanti Viene ignorata la sua professionalità

11 La tipologia del consiglio l esercizio della farmacia: 1. vendita di prodotti 2. fornitura di servizi 3. consigli inerenti non remunerabile NO Il farmacista counselor Counseling OK Obiettivo: ampliare le competenze di consiglio da parte del farmacista come entità professionale, che esercita la sua funzione di consulente in modalità di counseling

12 Che cos è il counseling Il Counseling è una nuova risorsa nel sistema socio sanitario italiano. Il Counseling Sanitario inizia a diffondersi in Italia all'inizio degli anni '90 con l'avvio della campagna informativa sull'aids e la sua pratica in ambito socio sanitario si afferma con la legge 135/1990 che ha sancito l'importanza dei colloqui di Counseling prima e dopo il test per l'hiv. Il British Association for Counseling and Psycotherapy (BACP) definisce il Counseling "un uso della relazione basato su abilità e principi che sviluppano l'accettazione, l'autoconsapevolezza e la crescita della persona; può essere mirato alla definizione di problemi specifici, alla presa di decisioni, ad affrontare i momenti di crisi, a confrontarsi con i propri sentimenti e i propri conflitti interiori o a migliorare le relazioni con gli altri, rispettando i valori, le risorse personali e la capacità di autodeterminazione dell'individuo".

13 Il Counseling in ambito sanitario Il Counseling in ambito sanitario si pone l'obiettivo di attivare processi motivazionali funzionali al mantenimento/accrescimento del benessere: di rendere possibili scelte in situazioni che riguardano il proprio stato di salute o quello dei propri familiari; affrontare in modo attivo problemi di salute o difficoltà riguardanti la modifica del comportamento a rischio per la salute; affrontare situazioni di salute complesse che possono offuscare le risorse necessarie per affrontare e per reagire alle difficoltà.

14 Quali sono gli ambiti di intervento del farmacista counselor? L'attività di counseling è svolta da un counselor, un professionista in grado di aiutare un interlocutore in problematiche personali e private. In base al bagaglio di abilità possedute, le competenze proprie all'attività di counseling possono essere presenti nell'attività di diverse figure professionali quali psicologi, medici, farmacisti, nutrizionisti, assistenti e operatori sociali, educatori professionali e soggetti preparati ad hoc.

15 Salute e benessere Quali possibilità di cura?

16 Quali sono le aree di competenza del farmacista counselor? Nutrizione e corretta alimentazione Diete, integrazione alimenatare, Reattività individuali agli alimenti e sostanze chimiche, detossificazione e drenaggio Cure naturali e bioterapie Aromaterapia, gemmoterapia, litoterapia, omeopatia, omotossicologia, organoterapia, oligoterapia, floriterapia (dialogo e ascolto) Geobiologia e geopatie e interferenze con l ambiente Valutazione dei campi di interfenze domestici, lavoro e ambiente, EAV, VEGA, MORA, kinesiologia metodo kinemo

17 Reattività individuale agli alimenti e sostanze chimiche UTIFAR FARMADAY S Verona 5 ottobre 2012

18 Può il farmacista erogare un consiglio e farsi retribuire? Il consiglio erogato unitamente alla dispensazione del farmaco o in accompagnamento alla vendita di un prodotto è intrinseco all atto di vendita Il consiglio erogato in forma di consulenza, su richiesta dell utente, può essere remunerato

19 Quali adempimenti normativi occorrono per esercitare il counseling? Formazione specifica Iscrizione in un elenco professionale Eventuale iscrizione ad un sindacato di categoria per la tutela della RC Partita iva riferita al codice di attività

20 Come è regolata l attività di counseling? Il counseling può essere esercitato ovunque, non necessità di particolari autorizzazioni, è richiesta l iscrizione all ufficio IVA e la formazione La prestazione è regolata da: emissione di ricevuta fiscale assoggettata a ritenuta di acconto 20% emissione di fattura soggetta ad IVA 21%

21 Chi può esercitare il counseling in farmacia? Il titolare Il collaboratore Giovani farmacisti che possono offrire la loro prestazione a consulenza presso farmacie terze

22 Profilo del farmacista consulente L offerta di servizi e prestazioni saranno orientate soprattutto al benessere psico fisico della persona utilizzando: tecniche di riequilibrio energetico (azione sul corpo energetico) che non hanno nulla in comune con la diagnosi, la semeiotica e la terapia medica (azione sul corpo fisico). Quindi, la formazione del Farmacista consulente tende a integrare quelle conoscenze diffuse tra la popolazione italiana (indagine CENSIS il 23% della popolazione conosce ed utilizza queste tecniche) e assenti nel curriculum formativo accademico per il conseguimento della laurea in farmacia.

23 Modalità formativa La formazione del farmacista consulente: percorso formativo integrativo teorico e pratico, in parte in modalità residenziale in aula e parte con modalità on line (FAD); diploma di Magister di farmacista consulente (Olistic Life Consulting); Il farmacista che avrà conseguito tale diploma potrà esercitare il counseling di tali discipline, nell ambito della farmacia o a livello di studio privato. L esercizio dell attività avverrà in seguito ad iscrizione dei singoli operatori in apposito elenco professionale che abilita e testimonia la conoscenza dell operatore.

24 Risultato Proporre nuovi servizi in farmacia non solo proponendo la farmacia quale luogo di riferimento, paragonabile alla hall di una stazione in cui con le macchinette messe a disposizione dell utente è possibile misurarsi la pressione o ricavare dei consigli nutrizionali, misurare il peso ed avere indicazioni sul BMI, ecc., ma puntare soprattutto sul farmacista ed il recupero del ruolo di consulente e sanitario di primo livello introducendo quelle attività remunerate che il farmacista potrà esercitare in farmacia senza incorrere in conflitti e interferenze mediche.

25 Obiettivo Trasformazione di luoghi comuni; da prodotto venduto in farmacia a prodotto consigliato dal farmacista; da farmacia dei servizi ai servizi erogati dal farmacista in farmacia; da negozio farmacia a farmacia quale luogo di accesso al farmacista consulente, professionista sanitario di primo livello.

26 Pubblicazione dell autore Il Farmacista Counselor 1. Carbone R La customer satisfaction in farmacia. Argomenti di comunicazione umana, capire i bisogni del cliente. Farmacia Tecniche nuove edizioni, Milano, Carbone R. L evoluzione professionale del farmacista e della farmacia. Kyrone magazine, Numero 4, anno III, pag. 6, Edizione Farmacia.it, Napoli, aprile Carbone R. Farmacia indifesa e farmacista ignorato, Farmacia.it, Napoli 20 dicembre Carbone R. L evoluzione della professione. Farmacia news. Anno XVIII num. 3 marzo 2009, Milano. 5. Carbone R Il counseling in farmacia. Il consulente della tua farmacia. Farmacia News. Numero 4, 2009, p , Vimercate (Milano). 6. Carbone R. Il farmacista Counselour. Cahiers de Biotherapie., Numero 3, anno XX, p Roma, luglio settembre Carbone R. Dietro al bancone medicine e servizi. KSnews. Anno 1, settembre 2012, Mercogliano (AV). 8. Carbone R. Farmadays Utifar, 5 ottobre 2012, Verona. 9. Carbone R. Farmadays Utifar, 4 ottobre 2013, Verona. UTIFAR FARMADAY S Verona 4 ottobre 2013

27 Grazie

28 5 7 OTTOBRE FIERA DI VERONA Venerdì 5 OTTOBRE PROGRAMMA FARMADAYS EVENTO ACCREDITATO ECM REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI APERTURA DEI LAVORI ED INTRODUZIONE AL CONGRESSO - F. Tosi, P. Pomari, M. Bacchini LA FARMACIA CHE CAMBIA: NUOVI SCENARI E SOSTENIBILITÀ DEL SISTEMA LUNCH Tavola rotonda con: G. Brunello, F. Falorni, F. Lucidi, M. Tarabusi, G. Castelli, N. Guerriero; modera R. Tobia Le farmacie italiane a confronto: analisi su studi di settore, marginalità e ipotesi per un nuovo sistema di remunerazione Analisi economica dell azienda farmacia OPPORTUNITÀ PER LA NUOVA FARMACIA - RICETTE PER IL CAMBIAMENTO Quale modello di farmacia in una società che cambia? - E. Leopardi, R. Lucchi, A. Manfrin IL MERCATO IN FARMACIA Analisi dei dati IMS Health Italia, settore per settore - L. Brambilla I SETTORI DELLA FARMACIA - SESSIONI IN CONTEMPORANEA CONTROLLO DI GESTIONE modera R. Tobia Quali parametri monitorare per controllare l andamento della farmacia; strumenti per ottimizzare la gestione dell azienda G. Trombetta, F. Falorni AUTOANALISI E SERVIZI modera M. Grimaldi Sviluppo dell autoanalisi in farmacia; quali servizi introdurre in farmacia, come darne comunicazione al cittadino; quale utilità per il cittadino e per la farmacia - P. Bernuzzi, G. Nenna, M. Traversari PRIMA INFANZIA modera F. Bellavia Fidelizzazione della mamma durante la gravidanza; formazione e assortimento necessario per uno sviluppo del settore - A. Martina DERMOCOSMESI modera E. Bernocchi Come cresce il mercato, quali sono le potenzialità della farmacia; nuove professionalità da inserire nel settore della dermocosmesi; organizzazione ottimale del settore dermocosmetico V. Maglione, F. Brambilla FITOTERAPIA modera G. Monti Potenzialità del settore in farmacia; spazio e assortimento ottimale; analisi dei canali formativi - N. Posa, P. Chiereghin FARMACO modera G. Esperti Equivalenti e generici: un tema attuale - E. Magni I generici in gastroenterologia - C. Scarpignato I SETTORI DELLA FARMACIA - SESSIONI IN CONTEMPORANEA GALENICA modera P. Jager Il laboratorio, la normativa e le preparazioni; come trasformare la preparazione professionale in un vantaggio per il cittadino e per la farmacia - P. Minghetti, P. Siciliano, B. Peretti, A. Fabbriconi VETERINARIA modera G. Monti Dati e dinamiche del mercato veterinario in farmacia; modalità prescrittive e di dispensazione dei farmaci veterinari; idee per lo sviluppo del business veterinario - R. Cavazzoni, A. Ciorba OMEOPATIA modera F. Bellavia Come sviluppare un settore in costante crescita; dove formarsi per poter dare una valida risposta al cittadino - M. Casella GESTIONE DELLE RISORSE UMANE modera R. Tobia Come fare squadra e dare un servizio migliore; motivazione e incentivi - E. Mormino ALIMENTAZIONE PARTICOLARE modera M. Grimaldi L alimentazione come terapia; consiglio e supporto al paziente; l assortimento ottimale - P. De Cristofaro, R. Carbone ARTICOLI SANITARI E AUSILI PER ANZIANI modera E. Bernocchi Il mercato degli articoli sanitari in Italia; il ruolo del farmacista nelle problematiche riabilitative degli anziani - A. Frizziero, S. Masiero

29 Sabato 6 OTTOBRE IL FARMACO E IL CITTADINO Il ruolo sociale della farmacia e le attese del cittadino - A. Gaudioso, A. Santuari, A. Venturi, A. Panà, L. Filippucci La farmacia come strumento di servizio e di risparmio per lo Stato. Confronto con Governo e Regioni Presentazione della ricerca UTIFAR Farmacia e Territorio - L. Coletto, E. Leopardi, N. Martini, G. Scroccaro, A. Tommasini LUNCH Sono stati invitati: R. Balduzzi, L. Borsellino, C. De Giuli, C. De Vincenti, L. Giorni, I. Marino SIMPOSI AZIENDALI NON ECM - SESSIONI IN CONTEMPORANEA PHARMASERVICE La redditività in farmacia: sette strade per il successo - M. Fioroni ZUCCARI Alcuni degli ultimi saranno i primi: un manifesto aziendale che fa la differenza - S. Sala ECO PROMO SYSTEM La gestione dei rifiuti farmaceutici: aspetti fiscali ed ecologici G. Aiuto Garsia, F. Passacantando ITALIASSISTENZA La farmacia dei servizi integrati di assistenza sanitaria S. Torelli, W. Fusaro LABORATOIRES BOIRON Il medicinale omeopatico: componente fondamentale del consiglio in farmacia; focus su patologie ORL, oculo rinite allergica e stati d ansia - P. Simone FARMA TRE INFORMATICA E LED 21 La farmacia virtuosa: dal risparmio al valore; illuminotecnica, gestionale web e conoscenza dei clienti A. Mancuso, D. Trenchi, F. Falsone, D. Marinelli ICIM BIONIKE La colorazione permanente dei capelli: il colore dei capelli nei secoli, il punto di vista del dermatologo, l offerta del canale farmacia, problematiche e prospettive formulative N. Balato, C. Patruno, V. Giacchi, R. Trenti CORSI ECM - SESSIONI IN CONTEMPORANEA La Rhodiola rosea, potente adattogeno dalle proprietà antistress validate sperimentalmente e clinicamente, ora è un medicinale anche in Italia - M. Miroddi, G. Barbato Con il contributo incondizionato di Loacker Remedia Dolori articolari, cartilagine articolare; cause, fattori di rischio, sintomi e trattamento farmacologico dell osteoartrosi, approccio integrato fitoterapico/nutrizionale - P. Pietta, F. Nalin, M. Scaglianti Con il contributo incondizionato di Specchiasol La farmacia di consumo tecnologicamente avanzata: scenario attuale e scelta strategica C. Delucca, E. Mendillo, P. Decaminada, S. Deavi Con il contributo incondizionato di Zuccari Sviluppare i servizi visibili e invisibili della farmacia di terza generazione; l importanza strategica di costruire e mantenere un experience di qualità per il cliente - A. Castelli Con il contributo incondizionato di Alfonso Maligno Liberalizzazioni ed ora? Efficienza, incremento del margine e confronto con il mercato - S. Ciotti, R. Borsato, M. Campagnoni, S. Parisi Con il contributo incondizionato di Vega Il modulo di iscrizione a Farmadays è disponibile online sul sito Domenica 7 OTTOBRE LA FORMAZIONE DEL FARMACISTA Università: un nuovo piano di studi per un farmacista sempre più al passo con i tempi La formazione post-laurea F. Alhaique, A. Cicchetti, C. Di Stefano, L. Manca, M. Pace, G. Ronsisvalle, S. Spampinato; modera M. Cini LE ISTITUZIONI, LA POLITICA, LA FARMACIA: QUALE TERAPIA PER IL CAMBIAMENTO? Tavola rotonda - Sono stati invitati: L. d Ambrosio Lettieri, P. Fontanelli, i rappresentanti di Fofi, Federfarma, Assofarm, Farmindustria, Assogenerici, Anifa, Federfarma Servizi, Federfarmaco, ADF

UNA NUOVA REALTÀ IN OFTALMOLOGIA

UNA NUOVA REALTÀ IN OFTALMOLOGIA Corso ECM n. 309-12867 UNA NUOVA REALTÀ IN OFTALMOLOGIA Siena, venerdì 30 settembre 2011 IL NUOVO APPROCCIO SANITARIO: LA MODERNA FARMACIA DEI SERVIZI E LE PROPOSTE DEGLI ORDINI Prof.ssa Paola Massarelli

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITA IL MINISTRO DELLA SALUTE VISTA la legge 18 giugno 2009, n. 69, recante disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, nonché

Dettagli

SS FAR 29 IFOSI AI PRESIDENTI DEGLI ORDINI DEI FARMACISTI LORO SEDI

SS FAR 29 IFOSI AI PRESIDENTI DEGLI ORDINI DEI FARMACISTI LORO SEDI Roma 11.03.2011 Ufficio: DIR/MRT Protocollo: 201100002336/A.G. Oggetto: Decreto 16 dicembre 2010 Disciplina dei limiti e delle condizioni delle prestazioni analitiche di prima istanza, rientranti nell

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE Atto suddiviso in articoli Stampa Nuova Ricerca Indietro Ministero della Salute DECRETO 16 dicembre 2010 Disciplina dei limiti e delle condizioni delle prestazioni analitiche di prima istanza, rientranti

Dettagli

NUOVI SERVIZI IN FARMACIA: ASPETTI FISCALI

NUOVI SERVIZI IN FARMACIA: ASPETTI FISCALI NUOVI SERVIZI IN FARMACIA: ASPETTI FISCALI Dott.ssa Giovanna Castelli 1 LA FARMACIA DEI SERVIZI L art.11 L.69/2009, il D.lgs n.153/2009 e i DM 57/2010; DM 90/2010 e DM 8.7.2011 hanno previsto la possibilità

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 05.05.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia di Stefano Sansonetti Nel mirino Lazio, Campania, Abruzzo, Molise, Calabria e Sicilia. I controlli saranno top secret Il Tesoro

Dettagli

MODULO. Docenti: Prof. Aldo MARTELLI & Dott. Fabiano TRAVAGLIA

MODULO. Docenti: Prof. Aldo MARTELLI & Dott. Fabiano TRAVAGLIA CORSO DI ALTA FORMAZIONE DIDATTICA PER GLI STUDENTI DEL 4 E 5 ANNO DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE IN FARMACIA E IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE MODULO - Nuovi servizi della Farmacia nell ambito del

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE. DECRETO 16 dicembre 2010 Erogazione da parte delle farmacie di specifiche prestazioni professionali.

MINISTERO DELLA SALUTE. DECRETO 16 dicembre 2010 Erogazione da parte delle farmacie di specifiche prestazioni professionali. MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 16 dicembre 2010 Erogazione da parte delle farmacie di specifiche prestazioni professionali. (11A04974) IL MINISTRO DELLA SALUTE Vista la legge 18 giugno 2009, n. 69, recante

Dettagli

Implementazione delle funzioni e del ruolo del farmacista in riferimento all'attuazione della farmacia dei servizi. TERZAPARTE

Implementazione delle funzioni e del ruolo del farmacista in riferimento all'attuazione della farmacia dei servizi. TERZAPARTE In Natura Felicitas Progetto per la diffusione e la formazione in discipline olistiche, analogiche e della naturopatia www.naturafelicitas.it info@ @naturafelicitas.it Corsi ECM FAD UTIFAR 20144 Implementazione

Dettagli

COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE

COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI 20/2011 AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE Dal 4 maggio 2011 alcune prestazioni sanitarie potranno essere erogate

Dettagli

L EROGAZIONE DEI SERVIZI IN FARMACIA OGGI

L EROGAZIONE DEI SERVIZI IN FARMACIA OGGI TITOLO CONVEGNO DELLA UTIFAR PRESENTAZIONE CONVEGNO UTIFAR Inserisci RICCIONE 2 il APRILE sottotitolo 2011 RICCIONE 2-3 APRILE 2011 1 L EROGAZIONE DEI SERVIZI IN FARMACIA OGGI Il prossimo futuro vede un

Dettagli

Giornata di presentazione

Giornata di presentazione Giornata di presentazione Roma, 20 giugno 2014 Sala Auditorium, Ministero della Salute Linee di indirizzo sugli strumenti per concorrere a ridurre gli errori in terapia farmacologica nell ambito dei servizi

Dettagli

La Farmacia dei servizi FARMACISTA PIU Milano 2015 (1)

La Farmacia dei servizi FARMACISTA PIU Milano 2015 (1) FARMACISTA PIU Milano 2015 (1) Sistema farmacia: unicum di professione, struttura, servizio integrato quale sistema culturale nel Servizio Sanitario Nazionale per tutelare con continuità territoriale e

Dettagli

Le farmacie ed i nuovi servizi per il pubblico. Marco Cossolo Segretario Federfarma Torino

Le farmacie ed i nuovi servizi per il pubblico. Marco Cossolo Segretario Federfarma Torino Le farmacie ed i nuovi servizi per il pubblico Marco Cossolo Segretario Federfarma Torino La farmacia: il servizio più apprezzato La farmacia, da tutte le indagini realizzate da vari istituti di ricerca,

Dettagli

Novara Giugno 2012 Facoltà di Farmacia Uni. Piemonte Orientale Autoanalisi del sangue e Farmacia dei servizi Pierluigi Daffra

Novara Giugno 2012 Facoltà di Farmacia Uni. Piemonte Orientale Autoanalisi del sangue e Farmacia dei servizi Pierluigi Daffra Novara Giugno 2012 Facoltà di Farmacia Uni. Piemonte Orientale Autoanalisi del sangue e Farmacia dei servizi Pierluigi Daffra Obiettivi del corso La Diagnostica di Laboratorio: I Cinesi e gli Indiani

Dettagli

Implementazione delle funzioni e del ruolo del farmacista in riferimento all'attuazione della farmacia dei servizi. SECONDA PARTE

Implementazione delle funzioni e del ruolo del farmacista in riferimento all'attuazione della farmacia dei servizi. SECONDA PARTE In Natura Felicitas Progetto per la diffusione e la formazione in discipline olistiche, analogiche e della naturopatia www.naturafelicitas.it info@ @naturafelicitas.it Corsi ECM FAD UTIFAR 20144 Implementazione

Dettagli

contro nei confronti di e con l'intervento di

contro nei confronti di e con l'intervento di N. 00981/2012 REG.PROV.COLL. N. 03986/2011 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Quater) ha pronunciato

Dettagli

I nuovi servizi in farmacia a supporto del monitoraggio cardiovascolare dei cittadini

I nuovi servizi in farmacia a supporto del monitoraggio cardiovascolare dei cittadini I nuovi servizi in farmacia a supporto del monitoraggio cardiovascolare dei cittadini Dott. Alessandro Fornaro Indice del corso INTRODUZIONE L EVOLUZIONE NORMATIVA L indirizzo: la Legge 69/2009 Servizi

Dettagli

*** NORMATTIVA - Stampa ***

*** NORMATTIVA - Stampa *** *** NORMATTIVA - Stampa *** Pagina 1 di 8 DECRETO LEGISLATIVO 3 ottobre 2009, n. 153 Individuazione di nuovi servizi erogati dalle farmacie nell'ambito del Servizio sanitario nazionale, nonche' disposizioni

Dettagli

LA FARMACIA CHE CAMBIA

LA FARMACIA CHE CAMBIA LA FARMACIA CHE CAMBIA L NUOVI SCENARI E SOSTENIBILITÀ DEL SISTEMA RESOCONTI: RESOCONTI: NICOLA GUERRIERO Professore di Amministrazione Aziendale Università Federico II; Studio Farmdata Napoli GIOVANNA

Dettagli

La regolazione del sistema distributivo dei farmaci ed il rapporto tra farmacie e SSN

La regolazione del sistema distributivo dei farmaci ed il rapporto tra farmacie e SSN La regolazione del sistema distributivo dei farmaci ed il rapporto tra farmacie e SSN Claudio Jommi claudio.jommi@uniupo.it Claudio Jommi, Org Az Farmacia e Farmacoec, Univ Piem Orientale 1 Gli aspetti

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 00980/2012 REG.PROV.COLL. N. 04018/2011 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Quater) ha pronunciato

Dettagli

Palazzo dei Congressi

Palazzo dei Congressi Palazzo dei Congressi venerdì 4 aprile dalle 10 :. 00 alle 18:30 sabato 5 aprile dalle 9 : 3 0 alle 18: 00 domenica 6 aprile dalle 9 : 3 0 alle 14 : 00 FarmacistaPiù, l'assise annuale dei farmacisti italiani

Dettagli

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale.

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. Decreto MIUR su Riassetto delle Scuole di specializzazione di area sanitaria G.U. n. 285 del

Dettagli

Proposta di protocollo di gestione dei pazienti diabetici

Proposta di protocollo di gestione dei pazienti diabetici Proposta di protocollo di gestione dei pazienti diabetici Premesse Nella ipotetica piramide a tre livelli( fig 1) il primo livello preventivo ( familiarità IFG ecc ma comunque glicemia inferiore a 126)

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata VEZZALI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata VEZZALI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 3307 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa della deputata VEZZALI Istituzione della figura

Dettagli

Èun momento di grande fermento per la farmacia, momento

Èun momento di grande fermento per la farmacia, momento SPECIALESERVIZI In questo secondo speciale sui reparti che compongono l offerta delle farmacie, proponiamo ai lettori di Nuovo Collegamento uno spazio dedicato ai SERVIZI Questo, come ogni altro settore

Dettagli

Terapia del dolore e cure palliative

Terapia del dolore e cure palliative Terapia del dolore e cure palliative { Legge 38/10 e alcuni dati sulla sua applicazione Dott. Angelo G. Virtuani Ordine dei Medici Chirurghi Monza Sabato 9 novembre 2013 Legge N.38 del 15/03/2010 - G.U.

Dettagli

Prevenzione e sostenibilità: la collaborazione possibile tra AIFA e farmacisti

Prevenzione e sostenibilità: la collaborazione possibile tra AIFA e farmacisti Prevenzione e sostenibilità: la collaborazione possibile tra AIFA e farmacisti Prof. Sergio Pecorelli Presidente, Agenzia Italiana del Farmaco Relazione tra consumo di farmaci e aspettativa di vita in

Dettagli

La formazione di base

La formazione di base Formazione La formazione di base LA FORMAZIONE DI BASE PROFESSIONALIZZANTE Per formazione di base si intende la formazione scolastica, professionale, accademica e di riqualificazione che, attuandosi secondo

Dettagli

FARMACISTI Dirig. farmacista a rapp.esclusivo

FARMACISTI Dirig. farmacista a rapp.esclusivo MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome [COGNOME, Nome] Data di nascita Qualifica BRAZZALE, Giorgia 31-dic-67 FARMACISTI Dirig. farmacista a rapp.esclusivo Amministrazione Azienda Ulss

Dettagli

Prof. Tarcisio Niglio CURE PALLIATIVE

Prof. Tarcisio Niglio CURE PALLIATIVE Prof. Tarcisio Niglio Anno Accademico 2012-2013 Corso Triennale in Scienze Infermieristiche III anno 2 semestre CURE PALLIATIVE Troverete copia di queste diapositive nel sito internet: www.tarcisio.net

Dettagli

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 Leggi e normative LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE Articolo 1 Finalità 1. La presente legge tutela il diritto del cittadino

Dettagli

F ORMATO INFORMAZIONI VIA PONTECITRA P.CO GIOVANNI XXII 80034 MARIGLIANO (NAPOLI) jelia@libero.it MEDICO-CHIRURGO

F ORMATO INFORMAZIONI VIA PONTECITRA P.CO GIOVANNI XXII 80034 MARIGLIANO (NAPOLI) jelia@libero.it MEDICO-CHIRURGO F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIUSEPPE Cognome ELIA Indirizzo VIA PONTECITRA P.CO GIOVANNI XXII 80034 MARIGLIANO (NAPOLI) Telefono 0818413374 3382582828 Fax 0818413374

Dettagli

SANITA QUALIFICATA e ACCESSIBILE

SANITA QUALIFICATA e ACCESSIBILE SANITA QUALIFICATA e ACCESSIBILE per una completa presa in carico del Paziente Carta dei Servizi Centro Medico Polispecialistico Custodi S.r.l. Direttore Sanitario D.ssa Laura Valli Medico Chirurgo, iscrizione

Dettagli

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999 PARTE II Ai sensi del D.M. 509/1999 Classe N. 14/S Classe delle lauree specialistiche in Farmacia e Farmacia Industriale IV-V anno 78 Sede: Via dell Ateneo Lucano,10 Potenza Segreteria Studenti: Via dell

Dettagli

La formazione e l aggiornamento del personale: l'ospedale. Massimo Luzzani Responsabile S.S.D. Cure Palliative E.O.

La formazione e l aggiornamento del personale: l'ospedale. Massimo Luzzani Responsabile S.S.D. Cure Palliative E.O. La formazione e l aggiornamento del personale: l'ospedale. Massimo Luzzani Responsabile S.S.D. Cure Palliative E.O.Ospedali Galliera Mercato degli Oppioidi: confronto con altri Paesi Europei ( % sul totale

Dettagli

La farmacia dei servizi

La farmacia dei servizi La farmacia dei servizi D.L. 3/10/2009 n 153 La farmacia dei servizi centro territoriale per la salute dei pazienti Da disciplinare (a livello regionale): criteri per la remunerazione caratteristiche strutturali

Dettagli

CONVEGNO L INTEGRAZIONE DEI SETTING DI CURA NEL TRATTAMENTO DELL OBESITÀ NELL ADULTO. 12 dicembre 2015 Rovereto Mart, Sala conferenze

CONVEGNO L INTEGRAZIONE DEI SETTING DI CURA NEL TRATTAMENTO DELL OBESITÀ NELL ADULTO. 12 dicembre 2015 Rovereto Mart, Sala conferenze CONVEGNO L INTEGRAZIONE DEI SETTING DI CURA NEL TRATTAMENTO DELL OBESITÀ NELL ADULTO 12 dicembre 2015 Rovereto Mart, Sala conferenze L aumento epidemico dell obesità in Italia, come nel resto del mondo,

Dettagli

Attualità e futuro di una Professione Sanitaria.

Attualità e futuro di una Professione Sanitaria. Attualità e futuro di una Professione Sanitaria. Dr. Daniele Tosarelli, Fisioterapista Servizio di Assistenza Infermieristica, Tecnica e della Riabilitazione Istituto Ortopedico Rizzoli, Bologna 1 Il E

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. AMBROSONE RITA Data di nascita 20/11/1960. Amministrazione ASL AVELLINO (EX ASL 1 e 2)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. AMBROSONE RITA Data di nascita 20/11/1960. Amministrazione ASL AVELLINO (EX ASL 1 e 2) INFORMAZIONI PERSONALI Nome AMBROSONE RITA Data di nascita 20/11/1960 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL AVELLINO (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Direttore di Unità

Dettagli

Magnifico Rettore UNIBO. "Scuola di Medicina e Chirurgia" Studenti Il corso di Laurea in Fisioterapia UNIBO Anno Accademico 2014/15

Magnifico Rettore UNIBO. Scuola di Medicina e Chirurgia Studenti Il corso di Laurea in Fisioterapia UNIBO Anno Accademico 2014/15 Magnifico Rettore UNIBO Prof. Ivano Dionigi "Scuola di Medicina e Chirurgia" Presidente Prof. Luigi Bolondi Coordinatore del Corso Prof. Paolo Pillastrini Studenti Il corso di Laurea in Fisioterapia UNIBO

Dettagli

Aggiornamenti di pediatria per il farmacista Corso ECM n. 1585-81677

Aggiornamenti di pediatria per il farmacista Corso ECM n. 1585-81677 Crediti Sequenziamento su larga scala di acidi nucleici tecniche e applicazioni Corso ECM n. 1585-50988 27 crediti Ecm Durata in ore: 27 Moduli: 9 Destinatari: Allergologi, Biologi, Chimici, Farmacisti,

Dettagli

Premessa 2. Riferimenti Normativi 3. Considerazioni Preliminari 3. Gli elementi costitutivi della Rete Regionale Cure Palliative 4

Premessa 2. Riferimenti Normativi 3. Considerazioni Preliminari 3. Gli elementi costitutivi della Rete Regionale Cure Palliative 4 Linee Guida regionali per lo sviluppo della rete per le cure palliative in Puglia, in attuazione dell Atto d Intesa sottoscritto in Conferenza Stato Regioni (Rep. N. 152/2012) pagina Premessa 2 Riferimenti

Dettagli

L Operatore Socio Sanitario: l inserimento dell allievo in ambito sanitario. 25 febbraio -2 marzo 2011 Progetto Formativo ECM

L Operatore Socio Sanitario: l inserimento dell allievo in ambito sanitario. 25 febbraio -2 marzo 2011 Progetto Formativo ECM L Operatore Socio Sanitario: l inserimento dell allievo in ambito sanitario 25 febbraio -2 marzo 2011 Progetto Formativo ECM LE FIGURE DI SUPPORTO Personale di supporto previsto dall attuale normativa

Dettagli

Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed

Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed CARTA DELLA QUALITà DELLA FARMACIA 2 Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed assicura: accessibilità,

Dettagli

PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015. Innovazione e cambiamento al servizio del management

PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015. Innovazione e cambiamento al servizio del management Innovazione e cambiamento al servizio del management PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015 Le nuove proposte per lo sviluppo del Dossier Formativo nell'area dell organizzazione, della qualità,

Dettagli

Farmacia Comunale 3 Stazione Ferroviaria tel. 057749349 - Orario continuato tutti i giorni dell anno festivi compresi dalle ore 8 alle ore 20

Farmacia Comunale 3 Stazione Ferroviaria tel. 057749349 - Orario continuato tutti i giorni dell anno festivi compresi dalle ore 8 alle ore 20 FARMACIE COMUNALI SIENA E ORARI DI APERTURA Farmacia Comunale n. 1 Viale Vittorio Veneto, 21 Tel. 0577/44339 - dal lunedì al venerdì con il seguente orario 9,00 13,00 e 15,30 19,30 (invernale),16-20 (estivo)

Dettagli

Una corsa continua, senza arresti e senza crisi,

Una corsa continua, senza arresti e senza crisi, Integratori, un mercato a tinte rosa Sono soprattutto le donne a frequentare la Farmacia e a decidere gli acquisti in un settore in crescita, supportate dal medico e dal farmacista Una corsa continua,

Dettagli

Principi generali per l erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e principi generali per l erogazione dei dispositivi medici monouso

Principi generali per l erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e principi generali per l erogazione dei dispositivi medici monouso Principi generali per l erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e principi generali per l erogazione dei dispositivi medici monouso Principi generali di erogazione delle prestazioni di assistenza

Dettagli

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 III COMMISSIONE TESTO UNIFICATO DELLE PROPOSTE DI LEGGE NN. 117, 127 TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 SERVIZIO PER L'ASSISTENZA GIURIDICO-LEGISLATIVA IN MATERIA DI ATTIVITÀ SOCIALI

Dettagli

Questionario Servizi in farmacia: cosa ne pensa?

Questionario Servizi in farmacia: cosa ne pensa? Questionario Servizi in farmacia: cosa ne pensa? Dimensione farmacia (mq) > di 250 5% fra 150 e 250 19% fra 100 e 150 40% < di 100 36% Dispone di cabina estetica? Sì, inferiore ai 6 mq 8% Sì, tra 6 e 9

Dettagli

Versione 23/01/2012 XII CONGRESSO NAZIONALE S.I.R.N. Milano, 3/5 Maggio 2012 Programma Preliminare

Versione 23/01/2012 XII CONGRESSO NAZIONALE S.I.R.N. Milano, 3/5 Maggio 2012 Programma Preliminare XII CONGRESSO NAZIONALE S.I.R.N. Milano, 3/5 Maggio 2012 Programma Preliminare 1 Timetable Le Sessioni sono classificate secondo 7 topics principali individuabili tramite il codice colore che segue: Colore

Dettagli

ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI BELLUNO

ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI BELLUNO ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI BELLUNO Piazza dei Martiri, 27-32100 BELLUNO - Telefono O437 944545 - Fax 0437 292670 E-Mail : ordinebelluno@alice.it Pec: ordinefarmacistibl@pec.fofi.it Prot.

Dettagli

LE SPECIALITA MEDICHE, PSICOLOGICHE E RIABILITATIVE

LE SPECIALITA MEDICHE, PSICOLOGICHE E RIABILITATIVE LE SPECIALITA MEDICHE, PSICOLOGICHE E RIABILITATIVE Cardiologia Il servizio di Cardiologia si rivolge ai pazienti che presentano le principali forme di patologia cardiologica e cardiovascolare, attraverso

Dettagli

Il team riabilitativo. www.ilfisiatra.it 1

Il team riabilitativo. www.ilfisiatra.it 1 Il team riabilitativo www.ilfisiatra.it 1 TEAM Riabilitativo Fisiatra Fisioterapista Altri medici Infermiere Bioingegnere Psicologo Paziente Terapista occupazionale Logopedista Assistente sociale Educatore

Dettagli

Gli interventi delle professioni sanitarie

Gli interventi delle professioni sanitarie Gli interventi delle professioni sanitarie 19 febbraio 2015 Dott. BALDINI CLAUDIO Direttore UOC Direzione Professioni Sanitarie Territoriali ASL 11 EMPOLI 23/02/2015 1 Secondo me la missione delle cure

Dettagli

PROGETTO NELL AMBITO DELLE CURE DOMICILIARI DI APPRENDIMENTO IN AMBITO CLINICO PROBLEMA PRIORITARIO DI SALUTE

PROGETTO NELL AMBITO DELLE CURE DOMICILIARI DI APPRENDIMENTO IN AMBITO CLINICO PROBLEMA PRIORITARIO DI SALUTE A.S.O. S. Giovanni Battista di Torino Organizzazione e Sviluppo Risorse Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina

Dettagli

CONTINUITÀ OSPEDALE - TERRITORIO: QUALITÀ E SICUREZZA DELLE TERAPIE

CONTINUITÀ OSPEDALE - TERRITORIO: QUALITÀ E SICUREZZA DELLE TERAPIE 5 Ruolo del Farmacista per la qualità e sicurezza delle terapie nella Continuità Ospedale-Territorio, nell educazione sanitaria e informazione per la prevenzione degli errori in terapia CONTINUITÀ OSPEDALE

Dettagli

Corso Post Laurea in Economia e Gestione della farmacia per titolari e collaboratori.

Corso Post Laurea in Economia e Gestione della farmacia per titolari e collaboratori. Corso Post Laurea in Economia e Gestione della farmacia per titolari e collaboratori. Sono questi anni decisivi per le farmacie italiane a seguito degli avvenimenti accaduti che hanno destabilizzato e

Dettagli

FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015

FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015 FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015 1. La Fondazione Ospedale Marchesi nella rete dei servizi.

Dettagli

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO. HOSPICE Padre L. Tezza. RSA Ovidio Cerruti. Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG. www.operasancamillo.

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO. HOSPICE Padre L. Tezza. RSA Ovidio Cerruti. Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG. www.operasancamillo. Carta dei FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO HOSPICE Padre L. Tezza RSA Ovidio Cerruti Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG www.operasancamillo.net HOSPICE Padre L. Tezza RSA Ovidio Cerruti 1 di 18

Dettagli

C O R S I E C M Formazione e Aggiornamento professionale per i farmacisti FEBBRAIO - MARZO - APRILE - MAGGIO - GIUGNO 2011

C O R S I E C M Formazione e Aggiornamento professionale per i farmacisti FEBBRAIO - MARZO - APRILE - MAGGIO - GIUGNO 2011 ALLERGIE ALIMENTARI IN ETÀ PEDIATRICA: IL CORRETTO APPROCCIO DEL FARMACISTA NELLA GESTIONE DEL PAZIENTE ALLERGICO. Relatore: Dr. G. RICCI - Responsabile dell Ambulatorio di Allergologia Pediatrica dell

Dettagli

Skill Peso Anni Valutazione Capacità Ideale

Skill Peso Anni Valutazione Capacità Ideale Operatore Olistico Practitioner Profilo Professionale: Operatore Olistico Practitioner Descrizione: L Operatore Olistico è un facilitatore dell equilibrio energetico, dell evoluzione e della crescita personale

Dettagli

Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore per professioni sanitarie

Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore per professioni sanitarie Testo aggiornato al 13 novembre 2012 Decreto ministeriale 4 aprile 2012 Gazzetta Ufficiale 16 aprile 2012, n. 89 Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore

Dettagli

Il giorno DODICI del mese di FEBBRAIO dell anno DUEMILADIECI in Alessandria, presso la Sala riunioni della Direzione Generale

Il giorno DODICI del mese di FEBBRAIO dell anno DUEMILADIECI in Alessandria, presso la Sala riunioni della Direzione Generale PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA SPERIMENTALE DI EROGAZIONE DI PRODOTTI DI ASSISTENZA INTEGRATIVA ASSORBENTI URINA E PRESIDI PER DIABETICI TRA L AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Principi Generali Finalità del servizio Il servizio di Assistenza Domiciliare

Dettagli

CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI

CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI CAPITOLO 1 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA SANITARIA PER DISABILI Per Residenza Sanitaria Disabili si intende una struttura a carattere residenziale a ciclo continuativo, ove vengono erogati interventi

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Indice Premessa Obiettivi della strategia e progettualità ANCoM Struttura di sviluppo del Percorso formativo ECM/ANCoM Sponsor Premessa La Normativa

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

ACCADEMIA TAONUOVAVITA www.medicoaching.it

ACCADEMIA TAONUOVAVITA www.medicoaching.it PER DIVENTARE COACH PROFESSIONISTA PER INTEGRARE IL COACHING NELLA TUA PROFESSIONE PER MIGLIORAMENTI, CAMBIAMENTI, NELLA TUA VITA E NELLA TUA PROFESSIONE PER OTTENERE IL MEGLIO DA TE E DAGLI ALTRI ACCADEMIA

Dettagli

Docente di Terapia manuale e rieducazione funzionale

Docente di Terapia manuale e rieducazione funzionale Prof. Antonino Mele Corso di Laurea in Fisioterapia Coordinatore delle attività teorico-pratiche Docente di Terapia manuale e rieducazione funzionale NASCITA DEI GRANDI CENTRI DI RIABILITAZIONE PER GLI

Dettagli

Ruolo dell USC Cure Palliative: stato dell arte

Ruolo dell USC Cure Palliative: stato dell arte Ruolo dell USC Cure Palliative: stato dell arte Dott. Simeone Liguori USC Cure Palliative Terapia del Dolore OO.RR. di Bergamo L USC Cure Palliative degli Ospedali Riuniti di Bergamo, svolge un ruolo importantissimo

Dettagli

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Medicina Fisica e Riabilitativa De g e n z a Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Segreteria Maria Rosaria Amelio - Maria Flavia Malavenda Federica

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice 1 Premessa L Hospice è una struttura sanitaria residenziale che si colloca nella rete delle cure palliative

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ALLEGATO B ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Medico Specialista ( es. geriatria- medicina interna o discipline equipollenti) 1. Prima visita domiciliare e stesura della

Dettagli

Modifica di Fisioterapista. Data del DM di approvazione del ordinamento 07/11/2001 didattico

Modifica di Fisioterapista. Data del DM di approvazione del ordinamento 07/11/2001 didattico Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di PADOVA Modifica di Fisioterapista Data del DM di approvazione del ordinamento 07/11/2001 didattico Data del DR di emanazione

Dettagli

Il Corso di Laurea in Infermieristica

Il Corso di Laurea in Infermieristica Sessione V: Il ruolo della formazione nella costruzione di una cultura geriatrica e multiprofessionale Il Corso di Laurea in Infermieristica Dott.ssa Paola Ferri Corso di Laurea in Infermieristica Università

Dettagli

VIA LIBERA AL DISEGNO DI LEGGE APPROVATO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI CHE ORA PASSA ALL'ESAME DEL SENATO

VIA LIBERA AL DISEGNO DI LEGGE APPROVATO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI CHE ORA PASSA ALL'ESAME DEL SENATO VIA LIBERA AL DISEGNO DI LEGGE APPROVATO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI CHE ORA PASSA ALL'ESAME DEL SENATO GLI ANESTESISTI RIANIMATORI INDIVIDUATI COME FIGURE PROFESSIONALI CON SPECIFICHE COMPETENZE ED ESPERIENZE

Dettagli

Terapia Occupazionale (abilitante alla professione sanitaria in Terapista

Terapia Occupazionale (abilitante alla professione sanitaria in Terapista Scheda informativa Università Classe Universita' degli Studi di PADOVA Nome del corso Data del DM di approvazione del ordinamento 04/05/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 05/05/2004

Dettagli

Premessa Riferimenti normativi Attività socio-sanitarie ad alta integrazione sanitaria

Premessa Riferimenti normativi Attività socio-sanitarie ad alta integrazione sanitaria PAGINA 1 DI 5 ALLEGATO A Attività socio-sanitarie ad alta integrazione sanitaria e prestazioni sanitarie a rilevanza sociale della Società della Salute Zona Pisana Premessa La Società della Salute Zona

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE CENTRI RESIDENZIALI PER ANZIANI

PROCEDURA GESTIONE CENTRI RESIDENZIALI PER ANZIANI titolo documento PROCEDURA GESTIONE CENTRI RESIDENZIALI PER ANZIANI SCOPO e CAMPO DI APPLICAZIONE Lo scopo della presente procedura è di definire le modalità con cui la Cooperativa Promozione Lavoro gestisce

Dettagli

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE D.g.r. 7 febbraio 2005 n. 7/20467 Progetto quadro per la sperimentazione di un modello organizzativo-gestionale per i Gruppi di Cure Primarie (GCP) in associazionismo evoluto ed integralo in attuazione

Dettagli

LA SOCIETÀ. HEALTH TELEMATIC NETWORK s.r.l. Progettazione ed Erogazione di Servizi di Telemedicina.

LA SOCIETÀ. HEALTH TELEMATIC NETWORK s.r.l. Progettazione ed Erogazione di Servizi di Telemedicina. LA SOCIETÀ HEALTH TELEMATIC NETWORK s.r.l. Progettazione ed Erogazione di Servizi di Telemedicina. Nata alla fine degli anni '90 dalla realizzazione del progetto di ricerca Boario Home Care (premiato dalla

Dettagli

NUTRIZIONE OBESITÀ DIABETE

NUTRIZIONE OBESITÀ DIABETE Ferrara, Convegno 12-13 marzo 2010 NUTRIZIONE OBESITÀ DIABETE Programma definitivo Ferrara, 13 marzo 2010 Corso di Formazione per Medici di Medicina Generale Counseling motivazionale breve per una migliore

Dettagli

PERCORSO DI APPRENDIMENTO CLINICO ASSISTENZIALE IN AMBITO CARDIOLOGICO PRESSO IL P.O. MARIA VITTORIA - ASLTO2

PERCORSO DI APPRENDIMENTO CLINICO ASSISTENZIALE IN AMBITO CARDIOLOGICO PRESSO IL P.O. MARIA VITTORIA - ASLTO2 A.S.L. TO 2 Azienda Sanitaria Locale Torino Corso di Laurea delle Professioni sanitarie Corso di Laurea in Infermieristica Sede TO2 Università degli Studi di Torino Scuola di Medicina PERCORSO DI APPRENDIMENTO

Dettagli

Terza Commissione. F.to salvatore pacenza

Terza Commissione. F.to salvatore pacenza PROPOSTA Di legge n. 451/9^Di Iniziativa del consigliere REGIONALe parente, recante: norme in materia di pet therapy terapie, attività ed educazione assistita con animali. IL DIRIGENTE F.to Avv. Lucia

Dettagli

POLITICHE DI ATENEO E PROGRAMMAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA.

POLITICHE DI ATENEO E PROGRAMMAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA. All.4 POLITICHE DI ATENEO E PROGRAMMAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA. In linea con quanto programmato negli anni accademici precedenti, l Ateneo intende riaffermare il ruolo centrale di istituzione scientifica

Dettagli

REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie

REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER L INDIVIDUAZIONE DEI COMPONENTI DELLE SEZIONI DEL COMITATO ETICO REGIONALE PER LA SPERIMENTAZIONE

Dettagli

TRE FORMULE DI SERVIZI INTEGRATI NONSOLOECM

TRE FORMULE DI SERVIZI INTEGRATI NONSOLOECM TRE FORMULE DI SERVIZI INTEGRATI NONSOLOECM INDICE FORMULA ABBONAMENTO 2 NEWS SERVIZI IN ABBONAMENTO CORSO ECM RIVISTA PRONTO ECM! EDITORIALE MENSILE AULA VIRTUALE E SOCIAL NETWORK DEDICATO PARTECIPAZIONE

Dettagli

Day Hospital Psichiatrico

Day Hospital Psichiatrico Day Hospital Psichiatrico Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013

Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia. A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il Centro Territoriale per le Malattie Rare dell ASL di Brescia A cura di Eliana Breda - Brescia 25 maggio 2013 Il contesto normativo regionale DGR 7328 del 11 dicembre 2001 Individuazione della rete regionale

Dettagli

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Testo aggiornato al 6 luglio 2012 Accordo 16 dicembre 2010, n. 239/Csr Gazzetta Ufficiale 18 gennaio 2011, n. 13 Accordo, ai sensi dell articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice 8.7 Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice 1 Premessa L Hospice è una struttura sanitaria residenziale che si colloca nella rete delle cure palliative

Dettagli

Curriculum Vitae dott.ssa Maria Lorena Marziale

Curriculum Vitae dott.ssa Maria Lorena Marziale Curriculum Vitae dott.ssa Maria Lorena Marziale INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Marziale Maria Lorena Nazionalità Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Da dicembre 2012

Dettagli

Corso residenziale di aggiornamento a cura della sezione regionale SIFO Campania e Area Cure palliative e terapia del dolore

Corso residenziale di aggiornamento a cura della sezione regionale SIFO Campania e Area Cure palliative e terapia del dolore Corso residenziale di aggiornamento a cura della sezione regionale SIFO Campania e Area Cure palliative e terapia del dolore FARMACI OPPIOIDI: ASPETTI NORMATIVI, CLINICI ED ECONOMICI Razionale CODICE EVENTO

Dettagli