BELGIOIOSO NEL PASSATO E NEL PRESENTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BELGIOIOSO NEL PASSATO E NEL PRESENTE"

Transcript

1 UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE M I L A N O FACOLTÀ DI MAGISTERO MATERIE LETTERARIE BELGIOIOSO NEL PASSATO E NEL PRESENTE Chiarissimo Prof. GIOVANNI SORANZO TESI DI LAUREA DI L U I G I A S U A R D I ANNO ACCADEMICO

2 - 2 -

3 Sommario Prefazione Ragione e metodo, fonti del mio lavoro Archivi Bibliografia Capitolo I Capitolo II Capitolo III Capitolo IV Capitolo V Capitolo VI Capitolo VII IL SITO DI BELGIOIOSO IL NOME BELGIOIOSO IL CASTELLO DI BELGIOIOSO BELGIOIOSO E I VISCONTI: IL PAESE IN FASCE LA ZAGONARA BELGIOIOSO SOTTO I BARBIANO AL TEMPO DEGLI SFORZA LA CHIESA ANTICA DI S. GIACOMO IN PORCARIA Capitolo VIII NEL SECOLO XVI: IL MERCATO E UN DON RODRIGO Capitolo IX Capitolo X Capitolo XI Capitolo XII L'ANDAMENTO DEMOGRAFICO ATTRAVERSO LE VICENDE DELLA PARROCCHIA NEI SECOLI XV-XVI IL SEICENTO SECOLO DELLA TRIBOLAZIONE SETTECENTO: IL SECOLO TRANQUILLO ALBERICUS XII PRINCEPS Capitolo XIII I TEMPI NUOVI Conclusione - 3 -

4 RAGIONE E METODO, FONTI DEL MIO LAVORO Poiché la carità del natio loco Mi strinse, raunai le fronde sparte (Dante Inf. XVI, 1-2) Poiché una storia completa e organica di Belgioioso, il piccolo contro a dodici km a est di Pavia non c'è ancora, mi sono proposta di stenderla io. D'altra parte le Autorità Comunali hanno espresso più volte il desiderio che un cittadino di Belgioioso si occupasse delle vicende sette volte secolari del paese e ne facesse, se non un grosso libro, almeno un opuscolo che soddisfacesse a tante domande, sia dell'uomo colto sia anche del popolano. Perciò, come dice il Poeta, ho tentato io pure di radunare le foglie sparte ; tutto quanto, cioè, è stato scritto, frammentariamente, intorno e questa mia terra nativa; e tutto ho utilizzato per questa storia, tutto fondendo in un corpo organico con quel metodo critico che fosse possibile alla alle mie povere forze, nulla affermando so non con la prova dei documenti e aggiungendo quanto di nuovo mi è stato possibile trovare. In un lavoro come questo, l'unico metodo da seguire è il cronologico, ed io ho vissuto le vicende del mio paese accompagnandolo secolo per secolo, procurando di fissare i - 4 -

5 caratteri di ciascuno di essi, il loro volto, il loro significato; e insieme cercando di ravvisare Il filo misterioso che unisce e cuce insieme tutte questa vicende, come il filo di un destino. Devo fare una confessione: mi hanno interessato ampiamente i primi capitoli più che gli ultimi. Questi ultimi un po' li sanno tutti, e questo capitolo XIII e secolo XX tutti lo conosciamo, perché tutti lo viviamo. Ma lo studio dei primi secoli del paese, l'oscurità delle suo origini e le difficoltà stesse di diradarla, mi acuivano l'impegno e il puntiglio e mi rendevano tanto più saporosa la soddisfazione di trovare qualche volta una notizia o un po' più nuova o un po' più chiara, un po' ghiotta insomma. Il mio paese è nato ed è vissuto per veri secoli all'ombra del castello. Perciò nel corso del lavoro mi interessavano le notizie di esso e dei suoi abitatori. Il fingere di trascurarli come persone e cose tramontate per sempre e tessere la storia del paese dimenticando il Castello, sarebbe stato una pretesa assurda, stupida. Ma io non ho fatto però un'opera genealogica. Di genealogie nono piene le Enciclopedie Araldiche; e del signori del paese si sono occupati in molte pagine, il Calvi nelle sue Famiglie Notabili di Lombardia" e il Tettoni-Saladini e lo Spreti. nel suo Dizionario, il quale, dopo aver parlato dei singoli Barbiano-Belgioioso, delle 1oro discendenze e titoli e onorificenze, eroismi e virtù, sente la necessità di aggiungere molto altre pagine in un'appendice, dove ritorna sul già detto, lo allarga, lo rimpolpa con altre notizie, facendo cosa grata, certamente, ai discendenti attuali, ma scarsamente utile per me. Ma egli era nel suo diritto, perché - 5 -

6 questo era l'argomento del suo lavoro. Io invece voglio fare la storia del paese non di una famiglia e del suo Castello. Ma la vicende della famiglia e del Castello mi interessano, e molto, solamente in quanto esse s'intrecciano con quelle del paese. Ma poiché s'intrecciano spesso, così ho dovuto spesso ricercare la vicende del mio paese, proprio nelle loro memorie e nelle loro carte. Ma non mi sono perduta per strada: dei Barbiano di Belgioioso mi sono occupata tanto quanto mi è stato sufficiente per una storia possibilmente completa

7 A R C H I V I Di archivi della Casa Barbiano Belgioioso ce ne sono parecchi, ma è naturale che io procurassi di condurre le mie ricerche sul posto. In Belgioioso stesso, dove nel castello trovasi un grosso archivio. Se, cioè, tra tanti archivi ce n'è uno dove si parli di Belgioioso, quello sarà l'archivio del castello di Belgioioso. L'ARCHIVIO DEL CASTELLO DI BELGIOIOSO però, sinora è stato vietato ad ogni studioso, così che ogni studioso ne ha dovuto sempre fare e meno. Ma ho avuto la bella sorte di trovare comprensione e condiscendenza in una persona che mi volle aiutare e che, per qualche giorno, mi lasciò mettere le mani in quelle cartelle. L'Archivio è ordinatissimo, tutto merito dell'amministratore attuale, e per fortuna ricco di cataloghi e di inventari, che mi hanno reso facili le ricerche. Ma debbo dire subito che l'atto più antico risale al conte Carlo e al suoi rapporti con l'ospedale dei pellegrini di S. Giacomo della Porcaria e con i canonici proprietari di esso (1498). Perciò, nulla sulle origini del Castello e del paese. I documenti, parecchi, del primi anni del 1500 in pergamena, gli altri in carta, sono tutti atti di ordinaria amministrazione e precisamente affitti, livelli, eredità, accessioni, permute, contestazioni, liti (anche col vescovo card. Durini nel sec. XVIII), per le proprietà sui fondi, case, cascinali, acque della roggia Carlesca e del cavo "Alberico. Non potei rintracciare in questo Archivio il documento dell'anno marzo, nel quale Carlo V concede il mercato a Belgioioso, mentre mi fu dato di trovarlo casualmente, stampato in quello stesso anno, appeso in vecchie cornici in una camera dei vecchi appartamenti della servitù del Castello stesso. Tuttavia, qualche indicazione - 7 -

8 nelle carte più antiche mi tornò utile per la toponomastica etica e per comprendere lo sviluppo delle strade. Invece L'ARCHIVIO DELLA PARROCCHIA mi è stato fonte a cui ho potuto attingere copiosamente; e si capisce. Per i secoli passati, l'archivio parrocchiale è l'unico archivio che possa darci notizie di un Comune, perché l'anagrafe è descritta nei libri dei Battesimi, dei Matrimoni e di Morte della Parrocchia, così che il Parroco per gli atti anteriori al 1866, è considerato Ufficiale Civile. Ma, oltre a questi registri che mi hanno giovato, ad es. per i periodi della peste e delle guerre, mi sono serviti gli Stati d'anime che risalgono al 1664 e nei quali assistevo al ritmo sempre crescente della popolazione nello svolgerai dei secoli. Ciò che era estraneo all'archivio del Castello, si trova invece come in casa propria, in questo Archivio. S'aggiungano le annotazioni marginali dei Parroci che si affrettano a ricordare ogni avvenimento della Parrocchia, che è pure avvenimento della comunità. L'ARCHIVIO DELLA CURIA VESCOVILE, mi ha offerto due visite pastorali nelle quali la Chiesa e il paese sono descritti, colla loro popolazione e nella cura delle anime. Nell'ARCHIVIO DEL MUSEO CIVICO ha trovato tra le altre cose, anche i Registri del notaio RHO che mi hanno fornito notizie interessanti di cui parlo a lungo nel capo III. Nell'ARCHIVIO NOTARILE ho voluto prendere i nomi di tutti i notai che hanno rogato in Belgioioso, e i cui atti si conservano ancora; e l'ho fatto, perché mi serviva come una documentazione indiretta degli sviluppi del paese. Ebbene, la presenza contemporanea per alcuni anni di ben cinque Notai in Belgioioso 1 nella II metà del sec. 1 I notai sono nell'ordine cronologico dei loro atti, così disposti: 1) Negri Pagano fu Umberto (atti del solo anno 1433) - 8 -

9 XVI, mi documenta pienamente l'enorme incremento della popolazione in quel medesimo periodo, e, con esso, la floridezza del paese. Invece, gli atti del Notaio Pagano Negri mi hanno mostrato il paese ancora in fasce nel L'ARCHIVIO DI STATO di Milano, per quella parte che è stata riaperta agli studiosi, mi ha offerto nei Registri Ducali, nei Fondi Comuni, ottime notizie per il mio lavoro. Una rapida visita all'archivio dei Belgioioso nella Biblioteca Trivulziana entrata in Castello di Milano, mi ha convinto che le ricerche in quella sede mi portavano troppo lontana dal paese di Belgioioso a tutto danno delle ricerche in quegli Archivi che presumibilmente mi avrebbero offerto, come di fatto mi offrirono, buona messe di documenti e di notizie. 2) Manzoli Giuseppe fu Giov. Paolo ( ) 3) Rattazzi Filippo fu Agostino ( ) 4) Rattazzi Domenico fu Galdino ( ) 5) Manzoli Giovanni Michele fu Paolo ( ) 6) Cesare Bombelli fu Pietro ( ) 7) Barnaba Coppa fu Agostino ( ) 8) Domenico Buccellatti ( ) 9) Vecchio Domenico fu Giuseppe ( ) 10) Giov. Guglielmo Valenti fu Mauro ( ) 11) Gerolamo Criminali ( ) - 9 -

10 B I B L I O G R A F I A BASCAPÈ CARLO, Belgioioso, Pavia, 1929 un buon opuscolo che mi ha servito come linea direttiva dello sviluppo del mio lavoro. S. MICHELE, Bollettino della Parrocchia di Belgioioso, per gli anni , nel quale il Prevosto Pietro Ghia (+1932) svolse alcuni particolari punti della storia della Parrocchia con grande sagacia e diligenza. CODARA d. ANGELO, Il Sacrificio, romanzo in due volumi (a. 1897) che ha come scenario, nell'ultima sua parte, il castello, nei tempi ultimi di tranquillità e nei primi anni burrascosi della Rivoluzione francese, sotto Alberico XII. BAZZONI DOMENICO, Alcuni ricordi sparsi riguardanti il patrio Risorgimento, Belgioioso, 1921, per i due patrioti Trabucchi e Strambio e per lui stesso che servì onoratamente la Patria sui campi di Custoza nel RILLOSI L. Ugo Foscolo, 1893 (per la breve dimora del poeta tra noi). I GIORNALI Il Ticino e la Provincia Pavese per le notizie delle contese politiche negli ultimi decenni del sec. XIX. RAMPOLDI ROBERTO, Pavia nel Risorgimento Nazionale, Pavia, 1927, per alcune brevi notizie e aneddoti di carattere patriottico

11 Questa è la bibliografia particolare, che ho voluto notare qui, perché più direttamente interessante il mio argomento, per lo svolgimento del quale la documentazione delle fonti ha costituito la parte migliore. Confesso che la fatica non è stata poca; ma rivedere il mio luogo nativo nel medesimo stato d'animo con cui si contempla in una vecchia e smunta fotografia. Il ritratto del nonno, di quando era bambino; e seguire del mio paese gli sviluppi, le note dolorose, il travaglio continuo, le poche gioie, le molte sofferenze per giungere sino alla floridezza attuale, è stato a me causa di vivissima soddisfazione. Scorrere i breviari dei Notai di Belgioioso e incontrarmi più volte nei Bergonzi, nei Manzoli, nei Granata, nei Rovida, quale sorpresa! e leggere i nomi dei Suardi, miei antenati, nelle carte del 1500, quale commozione! Questo adunque è un piccolo omaggio che rendo alla mia terra natale; dedico questa breve storia ai miei concittadini

12 Capitolo I IL SITO DI BELGIOIOSO Se parlando di una città, di un borgo, di un villaggio, è sempre necessario definire esattamente la collocazione, meglio l'ambiente nel quale è nato e si è sviluppato, ciò io sento vivamente nel mio caso, perché il sito di Belgioioso è il motivo del suo stesso nome. E intanto, quando col castrum nacque Belgioioso, non esisteva affatto quella strada Pavia-Piacenza così grande e agevole, che è causa ed effetto insieme della prosperità dei borghi e dei villaggi che essa allaccia e attraversa, o che non ne sono lontani, come Torre de' Negri, Filighera, Genzone. La prima strada che lo congiungesse direttamente alla città fu dovuta, come dire, ai Visconti, e resa necessaria dal proposito di fare di questo luogo un loro lieto soggiorno. Ma nei secoli precedenti alla nascita del " castrum" e del suo nome, esisteva una strada antica, della quale l'ospedale, la chiesa, il castrum di San Giacomo "in porcaria" costituivano come una pietra migliore o una tappa di primo ordine. Questa strada, il cui ricordo va congiunto con quello dei pellegrini, avviati, o tornanti da Roma (Romei) quando lungo era l'andare per le via del mondo, si chiamava "strata Regina". Da qualunque luogo i Romei giungessero a Pavia, da questa città scendevano a San Pietro in "Viridario" (oggi "in Verzolo") passavano ad vadum Francigeni 2, il fiume antico Vernabula (ora roggia Vernaola), seguendo la strata Regina il cui tracciato viene offerto 2 Il nome Francigeno si dava alle vie battute dai Francesi per recarsi a Roma, Cfr. NOVATI, Le origini della Letteratura Italiana

13 da un ms. cartaceo dell'archivio della Parrocchia di S. Leonardo del 1590: Visita delle strade, de' luoghi et territori fatto da Antonio Lacchini per comando del magistrato delle strade di Pavia: Strata Regina quale viene da Pavia et va a Cortollona. Ora quella strada poteva considerarsi come una diramazione da Piacenza di quella via che nella tavola Peutingeriana, dovuta al tempo degli ultimi Teodosii, partiva appunto da Piacenza e veniva a Ticinum e che seguiva il Po, sia pure a rispettosa distanza, ed era una diramazione della Via Emilia famosa: Roma-Rimini-Piacenza-Tortona I pellegrini adunque, su questa strata regina, traversata 1a Vernabula, salivano a Monteacuto (oggi Moncucco) giungevano all'ospedaletto (un piccolo ospedale davvero, per loro) e alla compagna del futuro Belgioioso e precisamente a San Giacomo in Porcaria e al Porto "del Pissarello" sul quale il Vescovo di Pavia aveva il diritto di pedaggio, e sul quale i pellegrini passavano di là del Po, per raggiungere la destra del fiume, e quindi a S. Margherita, nelle adiacenze immediate di Belgioioso, proseguiva per Torre degli Scanati (ora de' Negri) dividendosi in due branche: l'una che andava ai confini di Zagonara, l'altra che sboccava al luogo et territorio di Filighera. L'Ospedale di San Giacomo, che sceglieva i pellegrini provenenti da Roma o diretti ad essa, era amministrato dai canonici della chiesa di Santa Maria Gualtieri di Pavia, eretta nel sec. X, i quali eleggevano e vi mantenevano conversi e converse per l'assistenza. Quantunque non compaia ancora il nome di Belgioioso - e tarderà a venire! - io debbo insistere su questi particolari: si pensi che la nostra terra di Belgioioso, fu per secoli e secoli sotto l'influenza ed entro l'orbita di questo ospedale della Porcaria che, sulla riva del Po, era come il centro di una vasta zona abbracciante tutta la valle, dalla

14 Vaccaritia sino a Torre degli Scanati e, a nord sino alla nostra località 3. I canonici della Chiesa di S. Maria Gualtieri erano padroni di tutto quanto il territorio della Porcaria, di cui l'ospedale, il castrum, la villa, ecc. e la chiesa di San Giacomo erano il centro 4. Orbene i potenti conti di Belgioioso, furono, dal 1493 sino al 1812, ossia per quattro secoli, i livellari della Porcaria e come tali giurarono fedeltà ai Canonici di S. Maria Gualtieri, come più tardi meglio dirò. Poi le cose si sono mutate. Belgioioso che era sul lembo estremo delle possessioni dell'ospedale famoso e della Porcaria e (forse) ancora non aveva nessun nome, divenne il centro di attività di tutta la plaga; e la valle porcaria che ere stato centro, divenne oscura e derelitta 5. Oggi la località di S. Giacomo della valle porcaria è un misero cascinale con poche anime, ma con la Chiesa che conserva ancora l'imponenza di un giorno, come l'unico ricordo della suo sparita rinomanza. Anche la strata regina, in concorrenza con l'altra che andò aprendosi forse calcando per qualche tratto il tracciato della stradetta viscontea, perduta la sua importanza, divenne sempre meno frequentata e rimase poi, per qualche tronco, una stradella campestre. E tutto questo perché lì vicino scorre il Po che nei secoli si avvicinò tanto al terrazzo di Belgioioso, di Corteolona, di S. Cristina e di Chignolo, da travolgere località cospicue come, nella zona nostra, l'albaredo citra Padum 3 Archivio di Stato di Milano: Fondo Religione. parte antica, Pavia S. Maria Gualtieri. Cartella n. 837 "Dominus Gualtieri è ricordato perché dedit ipsam Porcariam cum tota illa Cerreta et cum hospitali ipso, ai Canonici della Chiesa da lui fondata di S. Maria Gualtieri in Pavia, così chiamata appunto dal suo nome, come il di lui fratello Perone eresse pure in Pavia, la chiesa di S. Maria detta Peroni. Orbene questo, Gualtiero, che era un giudice "in nongentenis novenis octuagenis annis ascendit ad astra poli" (A.998) come diceva un'iscrizione e fu sepolto nella sua Chiesa col titolo di Beato, mentre Perone, suo fratello, morì quattro anni dopo (1002). Dunque le origini della Porcaria risalgono al secolo X o almeno la dotazione cospicua attestata con giuramento da vari testi per stabilire la proprietà dell'ospedale della Cerreta, il giorno 6 aprile 1263: "Audivi dici a pluribus quod quidam Dominus Gualterius dedit (ai Canonici della Chiesa di Santa Maria Gualterii) ipsam Porcariam cum tota illa Cerreta et hospitali ipso". 4 Un ordinamentum del 7 marzo 1268 del Capitolo di S. Maria Gualteri, del quale nell'archivio parrocchiale di S. Leonardo trovasi una copio autentica, nomina per ben sette volte il castrum, villam castellaniam, locum che formano il districtus totius Poorcharie, più l'hospitale Cerretae ed il Boschum Cerretae. 5 "Vaccaritia" "Porcaria" nomi altomedievali. indicanti l'allevamento di vacche e di porci, per qualche curtis, o per qualche Monastero, o per qualche Ospedale ecc

15 e il Pissarello che era un porto di cui godeva il diritto di pedaggio ab immemorabili il Vescovo di Pavia e che si trovava a pochi passi da S. Giacomo 6. Ancor oggi sono molto significativi i nomi di alcune località: Mortizza di S. Giacomo, Mortizza di S. Margherita - Ora il Po tende a ritirarsi verso Sud: sulla sponda opposta, il paese di Arena Po ha dovuto difendersi dalla rovina. Certo adunque la Porcaria per vari secoli deve aver assorbito e tratto nell'orbita propria ogni attività che fosse a margine dei suoi possessi; e quando sorse un castrum per opera dei Visconti e si chiamò Castrum Belzoiosi, dovette, per così dire, chiudersi un'era vecchia e aprirsene una nuova per questa nostra terra. Ma ritengo errata l'opinione del Perversi, pure espressa argutamente, che le origini del nome Belgioioso venissero dalla stessa Porcaria di S. Giacomo e non dai Visconti. Egli scrive che nel secolo XIII la Porcaria, danneggiata di continuo dalle innondazioni del Po indisciplinato da argini e distruttore dello stesso castello di S. Giacomo, cominciasse ad essere lentamente abbandonata dagli abitanti suoi, i "Porcarioli come egli li chiama: "Nel 1268 Belgioioso non era ancore né bello né gioioso, né aveva il castello che ha oggi: c'era invece solo il castello e la la torre laggiù nella valle Porcaria, sulla strada regina. Quando il fiume portò via quel Castello con molta Porcaria, ai poveri Porcarioli parve giustamente bello e gioioso il nuovo posto delle loro case, e adottarono a significarlo questo nome che è tra i più belli dei nomi di terra, e che in realtà, non avrebbe una ragione di essere, se non dal confronto con la triste bruttezza del nome e del luogo precedente, che era una Porcaria 7. Ora io ritengo che i tempi (a. 1268) non erano ancora maturi per una simile 6 Archivio della mensa Vescovile di Pavia: elenco del diritti e possessi del Vescovo. La località del Pissarello era fiorente ancora nel secolo XVII e i suoi pescatori facevano un solo paratico - ossia corporazione - con i pescatori di Pavia, della Motta S. Damiano e della Zelata di Bereguardo con i loro Statuti (P. PAVESI, il Paratico dei Pescatori, in Bollettino della Società Pavese di Storia Patria - a. V (1905). 7 D. DAVIDE PERVERSI, Storia della mia parrocchia (di S. Leonardo), Pavia 1927, Pag

16 denominazione la quale, del resto dovrebbe ben comparire, in tal caso, in qualche documento tra i numerosissimi pubblicati o accennati dal Capsoni, dal Robolini, dal Bollea...; e, d'altra parte mi sembra troppo l'attribuire tanto senso estetico a quei miseri Porcaioli emigrati quassù. Ma ne dirò un po' più a lungo in un apposito capitolo

17 Capitolo II IL NOME BELGIOIOSO I documenti di età anteriore alla seconda metà del sec. XIV non lo recano mai, neppure il prezioso elenco dei luoghi per l'estimo del 1250, pubblicato dal Soriga 8. È un nome che tocca alla terra, al suo sito, forse prima ancora che al suo castello. È un nome nuovo, evidentemente dovuto ad un senso d'ammirazione che qualcuno deve aver provato al contemplare il sito di questa località. Contemporaneamente o prima della comparsa di questo nome, i Visconti certo chiamavano un'altra loro dimora, nel Monzese. dove era già sorto, per opera loro, almeno dal 1359, un castrum col nome: ZOIOSO. Il compianto prevosto parroco di Belgioioso, prof. Pietro Ghia ( ) dotto e sagace ricercatore delle vicende della sua parrocchia, affacciava spesso, parlando con le persone colte - senza però stenderla mai per iscritto - una sua opinione: che la denominazione di Belgioioso fosse originariamente Bel-giuso e ne dava la etimologia col ricordo dei versi dell'alighieri, dove si parla dell'anima di Severino Boezio: lo corpo ond'ella (l'anima) fu cacciata giace giuso in Cieldamo ed essa da esilio e da martirio venne a questa pace (Paradiso X ). E con questa espressione di Dante riteneva dovesse intendersi adunque, nei riguardi di Belgioioso, un bel-giuso ossia se non una bella profondità, almeno una bella vallata. E la confortava con l'analogia di quella contrada antica di Belgioioso che tuttora - malgrado la nuova denominazione Felice Cavallotti, - si chiama da tutti la Guardagiosa e che si 8 Nel Bollettino della Società Pavese di Storia Patria, A. XIII (1913)

18 diparte dal Castello e discende verso sud ossia in direzione della Vallata del Po. Ma simile analogia viene esclusa dal nome stesso come sta, che è originariamente Belzoioso gioioso: - la parentela pavese Zoia è antica e trovasi incisa ancora sopra caminiere del Cinquecento, recanti lo stemma con un oggettino di forma oblunga, che vuol essere una gioia: e il nome comune zoia appare nelle scritture volgari pavesi del Quattrocento - Quanto poi all'antica denominazione della via che muove dritta a sud verso la vallata del Po, essa ripete, nella seconda parte, il concetto di gioia e nella prima, offre l'idea di guardia ossia di una custodia che doveva trovarsi in quella direzione, a difesa e complemento del castrum. Ho detto che la denominazione di Belgioioso entra nella categoria di quei nomi esornativi, pittoreschi, che furono frequenti nel sec. XIV e per limitarci ai luoghi che ci interessano, proprio nell'ambito della Signoria dei Visconti, ecco Belregurdo, l'attuale Bereguardo. Uno scrittore di cose pavesi, il sac. Terzo Cerri, attribuisce questo castello a Luchino Visconti, che vi avrebbe abitato dopo il primo ingresso dei Visconti in Pavia nell'anno Invece il Bollea 10 e il Malguzzi Valeri 11, fondandosi sulla presenza di un ampio superstite finestrone offrente, in un capitello, le armi e la sigla di Filippo Maria Visconti, ne ritardano senz'altro le origini a un secolo dopo. Non è mio proposito pretendere di sciogliere qui la questione. Ma contro quest'ultima opinione io osservo che alcuni anni prima dell'avvento di Filippo Maria al ducato, il Bereguardo esisteva già e doveva essere in piena efficienza, perché Gian Galeazzo nel suo testamento del 1397 lo designa tra quelle località che egli esclude nominatamente dalla grande donazione che fa 9 Bereguardo, memorie storiche, Pavia, La Zelata Morimondese e Viscontea e gli ultimi suoi Signori, in Bollettino della Soc. Pav. Di Storia Patria, a. XXXIII e XXXIV 11 La corte di Lodovico il Moro...vol. I, pag

19 alla nascente Certosa di Pavia 12. Forse è più verosimile che una prima dimora dei Visconti e il nome dovuto al sito incantevole sul Ticino, siano più antichi, mentre il superstite finestrone, analogo ad altri della prima metà del sec. XV, può indicare un ingrandimento e un abbellimento più tardo, dovuto appunto a Filippo Maria Visconti. E torno subito al nome Belzoioso, dove il Zoioso ripete quello di un'altra dimora, pure cara ai Visconti, nel territorio di Monza, così che talvolta essi datano le loro lettere dal Zoioso Modoetiae. E aggiungo il Mirabello, un bel maniero situato nel Parco Vecchio del Castello di Pavia e che deve le proprie origini, quasi sicuramente, al fondatore stesso del Castello e del Parco Vecchio, Galeazzo II, del quale Parco Vecchio il Mirabello era ed è un cospicuo ornamento. Contro coloro che la credono denominazione tarda, dei tempi cioè nei quali si svolse la famosa battaglia di Pavia (1525), io posso recare con certezza la testimonianza di un documento che ci segnala esistente il Mirabello nel 1391, anzi, almeno alcuni anni prima 13. Aggiungerò da ultimo il Belridotto, una piccola villetta entro il Parco stesso, verso il suo confine meridionale, corrispondente a quella località che oggi si chiama la "Torretta". Questo nome esisteva dal 1375 perché appunto in quell'anno Galeazzo II dal Belridotto, entro il Parco di Pavia, notificava la pace stipulata col pontefice per opera del proprio figlio Gian Galeazzo, conte di Virtù 14. Certo l'attuale pronuncia dialettale Belgious ci dimostra come al popolino sfugga la 12 OSIO, Documenti diplomatici tratti dagli Archivi Milanesi, a. 1864, vol. I, pag Si tratta di un "Ordo reaptandi eluseam de Mirabello ut aqua possit decurrere in foveam Castri Papie, sicut solebat. Questo ordo è dato dal Comune di Pavia del 1391 e trovasi in una trascrizione preziosissima, esistente nell'archivio Civico, della quale dirò più precisamente nel seguente capitolo, per stabilire un'altra data più importante per l'argomento mio. 14 VIDARI, Frammenti cronistorici dell'agro Ticinese, (Vol. II, pag. 20), Pavia,

20 etimologia del paese, così onorifica, la quale riflette, insieme col Belreguardo, l'influenza che la letteratura francese esercitava sulla nostra (Bel-joyeux, Bel-re-gard) ed alla quale lo stesso Petrarca, il cigno di Valchiusa, non poteva sottrarsi. Il Decembrio ci attesta che il Petrarca stesso trovò il motto per la divisa della tortorella, assunta da Gian Galeazzo: a' bon droit. Nomi e motti assai accetti alle corti lombarde e chissà che il Petrarca, che dimorò spesso a Pavia e che alla corte splendida dei Visconti in Castello fu certamente ospite gradito, - ed egli non lesinò ad essi certamente le lodi, non sia stato a suggerire tutte queste denominazioni pittoresche per queste dimore nuove che sorgevano come per incanto sotto le mani dei potenti Visconti! Certamente l'uso della denominazione Belzoioso non fu subito universale. Essa si alternò spesso con quella di Castrum zoiosum, alludente al castello che vi era sorto per opera dei Visconti, più precisamente che non al sito stesso. Ma il più antico documento visconteo che finora io abbia trovato nel quale compaia la denominazione di Belgioioso, rimane ancora quello del 1388, nel quale Gian Galeazzo stabilisce in quibus partibus est concessum venari apros cum canibus 15, datum Belzoiosi 8 sept 1388; documento cui fanno seguito due, di dieci anni dopo, 1398, 19 e 22 dicembre, datati invece da Castelgioioso (Castrizoiosi) 16, mentre poco dopo (4 sett. 1400) da Belgioioso il duca emana un provvedimento a favore dei notai, e ancora in quell'anno, nei giorni 18 e 24 settembre, 1, 6, 19 ottobre e 1, 18 dicembre, che ci rivelano la dimora assidua del Duca in questa nostra terra, forse per una maggior sicurezza dalla peste, che ogni anno, si può dire, serpeggiava in Pavia. Dal castello di Belgioioso, il 24 giugno 1401, egli deliberava 15 Nella vecchìa raccolta Antiqua Ducum Mediolani Decreta Mediolani, 1654, pag Si tratta di due atti amministrativi, che trovo in un bel mazzetto di letteere ducali, fatte conoscere da caterina Santoro, Un nuovo registro di lettere ducali, in Archivio Storico Lombardo, dicebre 1925, pag. 25 e segg

21 la costruzione d'un monastero a Castellezzo presso Milano, fuori della Porta Ticinese 17. Le denominazioni si avvicendano promiscuamente ancora per qualche decennio, finché rimane incontrastata l'attuale. Così ancora nel 1421, in una disposizione del vescovo di Pavia Pietro Grassi, tra i beni ch'egli assegna al nuovo beneficio di Santa Marta in Duomo, trovansi terre in locis et territoriis Castrizoiosi, Turris de Scanatis et Filigarie 18, mentre in una presa di possesso, da parte di Agnese del Maino, del parco Vecchio del 1448, trovansi le espressioni: versus Belzoyoscum, stratam Zoyosci 19. Un'osservazione: il Soriga 20 ci offre un elenco delle terre di ciascuno dei vicariati nei quali era divisa la campagna Soprana e Sottana di Pavia, cioè le terre de intus Papia, Mediolanum et Lande. In Vicariatu Belgioioscii trovansi le terre seguenti: Locus = Vacaritie = Hospitalis novi = Genzoni = Pissarelli = Spissie soprane cum Robarello = Filigarie = Montissani = Turris de Nigris 17 MORBIO, Codice Visconteo Sforzesco, Milano 1845, pag , Actum in castro Belzoiosi, districtus Papie, videlicet in sala longa dicti Castri, ubi est ons levatorius, respicines versus montem. 18 BOSISIO, Documenti inediti della Chiesa Pavese, pag Rogito del notaio Agostino Berachi (Archivio Notarile di Pavia) del 12 marzo La data è interessante. Agnese, moglie del defunto Filippo Maria Visconti e suocera di Francesco Sforza, aspirae al ducato, favorisce questo in ogni maniera, inducendo il castellano di Pavia, Matteo Marcogatti di Bologna, detto il Bolognino, a consegnare allo Sforza il Castello, come di fatto avvenne. 20 Una concordia tra il Comune di Pavia e i signori di Fortunago, Montesegale, Ruino e Nazzano del 1179, in Bollettino della Soc. Pav. di Storia Patria, a. XVII (1917)

22 = Canleporis = Plebis portus Moroni = Miradoli = Coste = Curtis Ollone = Cassine de Mellonis = Montis super Lambrum = Gerenzaghi = Turris Selvatice = Sanctis Zenonis = Spissie Subtance = Montis Sichi = Abiatici = Turris Presbyterorum sive Zoiosce Quest'ultima denominazione Locus Turris Presbyterorum sive Zoiosce mi colpisce. Dov'era questo locus Turris Presbyterorum sive Zoiosce? L'elencazione delle località è saltuaria. Tuttavia la nostra viene dopo Abiatico, che non è lontano da Filighera. Si deve notare che, quantunque questo elenco sia della seconda metà del sec. XV, esso tuttavia, come avverte il Soriga, ripete l'elencazione squadre del tempo visconteo e quella del Vicariati dell'età comunale e perciò questi nomi sono, in massima, ben più antichi del sec. XV. La doppia denominazione Presbyterorum sive Zoiosce ci riconduce almeno ai tempi viscontei nel quali la denominazione Zoiosce doveva essere nata, e perciò ad una località

Le dimore dei marchesi Arconati nell'ottocento

Le dimore dei marchesi Arconati nell'ottocento Le dimore dei marchesi Arconati nell'ottocento a cura di Patrizia Ferrario In occasione della giornata di studi Lettere di liberta'.costanza Arconati Trotti Bentivoglio (biblioteca A. Manzoni, Trezzo sull'adda

Dettagli

Eraldo Canegallo. Anno Domini 1630 Quando la peste si fermò a Podigliano

Eraldo Canegallo. Anno Domini 1630 Quando la peste si fermò a Podigliano Eraldo Canegallo Anno Domini 1630 Quando la peste si fermò a Podigliano Sant Agata Fossili Dicembre 2001 Introduzione La presente ricerca si riferisce alla parrocchia di Sant Agata, sita nel comune di

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

S.E. il Cardinale Carlo Caffarra

S.E. il Cardinale Carlo Caffarra ARCIDIOCESI DI BOLOGNA C.S.G. - UFFICIO STAMPA - Via Altabella, 8 40126 BOLOGNA Tel. 051/64.80.765 - Fax 051/23.52.07 E-mail press@bologna.chiesacattolica.it Data: 13 aprile 11 Destinatario: DIRETTORE

Dettagli

SCHEDE FAMILIARI T 103. Tebaldi. Gubbio. Rusticello Ugolino Rainaldo (? ) 1161 <1181-1191?> 1188

SCHEDE FAMILIARI T 103. Tebaldi. Gubbio. Rusticello Ugolino Rainaldo (? ) 1161 <1181-1191?> 1188 SCHEDE FAMILIARI T 103. Tebaldi Gubbio (Tebaldo) (Rainerio) Tebaldo ???? Rusticello Ugolino Rainaldo (? ) 1161 1188?? Giovanni Tebaldo Oderada Castalda Maria 1161 q.1244 1181 1181

Dettagli

APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944)

APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944) APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944) Posizione della Santa Chiesa Queste apparizioni della Madre di Dio non hanno ancora ottenuto il verdetto di autentica

Dettagli

chiesa di S. MARIA degli ANGELI in Vallemare

chiesa di S. MARIA degli ANGELI in Vallemare chiesa di S. MARIA degli ANGELI in Vallemare NOTA STORICA Secondo il vescovo di Rieti Marini (sec. XVIII) già nel medioevo doveva esistere nella zona di Vallemare una cappella dedicata a S. Martino. Questo

Dettagli

EX-Po: storie di acqua e castelli in provincia di Pavia

EX-Po: storie di acqua e castelli in provincia di Pavia POR Competitività 2007-2013 2013 Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento 4.1.1.1 2 2 Bando Progetto Integrato d Area: d Fra Fra il Ticino e l EXl EX-Po: storie di acqua EX-Po: storie di acqua L idea del Progetto

Dettagli

Indice MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI. Premessa... 3

Indice MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI. Premessa... 3 MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI Indice Premessa... 3 SECOLI X XI XII L egida edificatrice dei conti di Ventimiglia... 11 Villa Giunco... 14 Podium Rainaldi... 18 La decadenza dei Conti... 20 SECOLO

Dettagli

IL PERDONO DI ASSISI

IL PERDONO DI ASSISI IL PERDONO DI ASSISI Il Perdono di Assisi è una manifestazione della Misericordia infinita di Dio e un segno della passione apostolica di San Francesco Indulgenza della Porziuncola 2 AGOSTO Festa della

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

L Italia nei secoli XIV e XV

L Italia nei secoli XIV e XV L Italia nei secoli XIV e XV Con le sue città, i suoi commerci, la sua cultura, l Italia di fine Medio Evo costituisce forse la più alta espressione delle civiltà europea, ma allo stesso tempo è insidiata

Dettagli

Rivista Diocesana Vigevanese

Rivista Diocesana Vigevanese Rivista 333 A n n o X C = N 9 = 3 0 N o v e m b r e 2 0 1 0 Lettera alla Diocesi per comunicare la nomina di S. E. Mons. Vincenzo Di Mauro Arcivescovo Titolare di Arpi a Vescovo Coadiutore di Vigevano

Dettagli

Sommario. Introduzione... 2. Capitolo III... Errore. Il segnalibro non è definito.

Sommario. Introduzione... 2. Capitolo III... Errore. Il segnalibro non è definito. Sommario Introduzione... 2 Capitolo I... Errore. Il segnalibro non è La storia del monastero... Errore. Il segnalibro non è 1.1 Le origini... Errore. Il segnalibro non è 1.2 I primi documenti in cui è

Dettagli

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una seria educazione cristiana ai figli. Agostino fu educato

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

CARTE MAZZONI. Anni 1450-1811. Buste 2

CARTE MAZZONI. Anni 1450-1811. Buste 2 CARTE MAZZONI Anni 1450-1811 Buste 2 71 Nota introduttiva Durante il periodo della direzione di Alessandro Luzio, il periodo immediatamente precedente e quello successivo, pervennero in dono all Archivio

Dettagli

Pavia. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A spasso per la PAVIA Risorgimentale: Un percorso tra le sue testimonianze

Pavia. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A spasso per la PAVIA Risorgimentale: Un percorso tra le sue testimonianze A spasso per la PAVIA Risorgimentale: Un percorso tra le sue testimonianze Protagonista dell itinerario della città sarà il Risorgimento, alla scoperta di una splendida città e delle sue vicende storiche.

Dettagli

Classe IV materiali di lavoro Storia Medioevo I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE

Classe IV materiali di lavoro Storia Medioevo I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE Scheda 5 I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE La maggior parte degli abitanti del villaggio lavorava la terra. I contadini non avevano tutti gli stessi obblighi verso il signore, e si

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO

REPUBBLICA DI SAN MARINO REPUBBLICA DI SAN MARINO Centro Studi - Museo dell Emigrante della Repubblica di San Marino Ufficio Stato Civile Servizi Demografici ed Elettorali Archivio di Stato della Repubblica di San Marino in collaborazione

Dettagli

Parrocchia San Michele Arcangelo - Novi di Modena

Parrocchia San Michele Arcangelo - Novi di Modena A.1 I Battesimi Matrimoni Defunti Grillenzoni Andrea Grillenzoni Camillo Battesimi: 1565-1578 Matrimoni: 1572-1578 Morti: 1574-1576 Cm. 20,5X16X1,5 Pergamena Titolo della copertina: "Libro dello baptesmo

Dettagli

Archivio di Stato di Udine

Archivio di Stato di Udine Ministero per i Beni e le Attività Culturali Archivio di Stato di Udine SCHEDA FONDO 3.1.3 Data/e 3.1.4 Livello di descrizione 3.1.5 Consistenza e supporto dell'unità archivistica 3.2.1 Denominazione del

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO

CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO Inventario SA 2 Archivio di Stato di Milano CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO Per la richiesta indicare: Fondo: Carteggio delle Cancellerie dello Stato Pezzo: numero della busta Carteggio delle cancellerie

Dettagli

Verona: rifugio del Sommo Poeta

Verona: rifugio del Sommo Poeta Verona: rifugio del Sommo Poeta La nostra fantastica avventura in Veneto incomincia a Verona, importante centro d arte e letteratura italiana. Appena arrivati, dopo un introduzione da parte della guida

Dettagli

Montemagno: cenni storici

Montemagno: cenni storici Montemagno: cenni storici Il paese di Montemagno ha molto probabilmente origini romane piuché si conoscce l esistenza di un villaggio, Manius, presente su questo territorio. Le prime testimonianze scritte

Dettagli

Paolo DÊAmbrosio. La finestra sul mare. una storia del Sud

Paolo DÊAmbrosio. La finestra sul mare. una storia del Sud Paolo DÊAmbrosio La finestra sul mare una storia del Sud Paolo D Ambrosio La finestra sul mare Proprietà letteraria riservata 2011 Paolo D Ambrosio Kion Editrice, Terni Prima edizione luglio 2011 ISBN

Dettagli

IL DUOMO RACCONTA LA SUA STORIA

IL DUOMO RACCONTA LA SUA STORIA IL DUOMO RACCONTA LA SUA STORIA C a l e n da r i o 2 0 1 2 Nel 1481 il neoeletto vescovo di Pavia, Ascanio Sforza, presentò un progetto di ampliamento e rinnovo delle due cattedrali gemelle di Santo Stefano

Dettagli

Statuto. Associazione Centro Vita Nuova Via della Stazione di Cesano, 671 - Cesano di Roma Tel. +39 063037402

Statuto. Associazione Centro Vita Nuova Via della Stazione di Cesano, 671 - Cesano di Roma Tel. +39 063037402 Statuto Associazione Centro Vita Nuova Via della Stazione di Cesano, 671 - Cesano di Roma Tel. +39 063037402 3 Statuto ARTICOLO I È costituita l Associazione denominata Centro Vita Nuova Associazione Diocesana,

Dettagli

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA Comitato Regionale per le Celebrazioni del 1 Centenario della morte di Aristide Naccari Fondazione Santi Felice e Fortunato Diocesi di Chioggia (VE) MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA (2014-2015)

Dettagli

Institut für Kunstgeschichte der

Institut für Kunstgeschichte der Carlo Fontana t e i rappresentantit ti imperiali a Roma Friedrich Polleroß Institut für Kunstgeschichte der Universität i Wien Innocenzo XII, ritratto de por il Conte di Lamberg, 1701 Carlo Fontana, Ritratto

Dettagli

Il Villaggio Brollo: ieri e oggi

Il Villaggio Brollo: ieri e oggi Il Villaggio Brollo: ieri e oggi Classi IV A e B Scuola primaria Don Milani a.s. 2007/08 1 Giuseppe Brollo è originario di un paesino vicino a Treviso. Regione Veneto 2 Nel lontano 1939, si trasferì a

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

Il Basso Medioevo. A cura del prof. Marco Migliardi

Il Basso Medioevo. A cura del prof. Marco Migliardi Il Basso Medioevo A cura del prof. Marco Migliardi Introduzione Il drammatico scontro per il diritto di nomina dei vescovi (le investiture) che oppone Papato e Impero è in realtà solo un aspetto del più

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi Lezione 1 - pag.1 Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi 1.1. Tutto si muove Tutto intorno a noi si muove. Le nuvole nel cielo, l acqua negli oceani e nei fiumi, il vento che gonfia le vele

Dettagli

Archivio del sito. http://www.trio-lescano.it/ Notizie e documenti sul compositore. Fausto Arconi. (pseudonimo del M Aristodemo Uzzi)

Archivio del sito. http://www.trio-lescano.it/ Notizie e documenti sul compositore. Fausto Arconi. (pseudonimo del M Aristodemo Uzzi) Archivio del sito http://www.trio-lescano.it/ Notizie e documenti sul compositore Fausto Arconi (pseudonimo del M Aristodemo Uzzi) Il nostro collaboratore Paolo Piccardo era da lungo tempo alla ricerca

Dettagli

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA ALAIN MATTHEEUWS Amarsi per donarsi Il sacramento del matrimonio Prefazione di JEAN-LOUIS BRUGUÈS Traduzione a cura di Paolo Caena, Revisione

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo.

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. PRESENTAZIONE Giornalino sul FATTO DA I BAMBINI DELLA 4^B CON L AIUTO DELL INS.TE (PISCHEDDA ELISABETTA) DELLA SCUOLA ELEMENTARE ITALO CALVINO DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI BEINASCO ANNO SCOLASTICO 2005/2006

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

Profilo storico dell Istituto "Betlem" in Abbiategrasso

Profilo storico dell Istituto Betlem in Abbiategrasso Profilo storico dell Istituto "Betlem" in Abbiategrasso I. Breve storia dell Istituto L istituto Betlem in Abbiategrasso affonda le sue radici nel 1945 quando dal testamento datato 6 giugno 1945 di don

Dettagli

LA PRIMA TESTIMONIANZA

LA PRIMA TESTIMONIANZA LA PRIMA TESTIMONIANZA Nonostante che le frequenti emigrazioni ci abbiano impedito di collegare e unire in maniera omogenea i vari nuclei familiari, si può affermare che i Papei vissuti fra la fine del

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

Maria e Giuseppe SHALOM

Maria e Giuseppe SHALOM I santi sposi Maria e Giuseppe riflessioni e preghiere I santi sposi Maria e Giuseppe riflessioni e preghiere SHALOM Testi: padre Tarcisio Stramare o.s.j. Testi della novena: diacono Bruno Podestà Editrice

Dettagli

USO ATTUALE. Museo, ingresso al parco delle Grotte, punto di ristoro con servizio di bar, sala per conferenze o esposizioni.

USO ATTUALE. Museo, ingresso al parco delle Grotte, punto di ristoro con servizio di bar, sala per conferenze o esposizioni. 2.3 Comune di Valstagna, Oliero, Grotte di Oliero. Cartiera Parolini e area degli antichi opifici. LUOGO. Comune di Valstagna, Grotte di Oliero. OGGETTO. Cartiera Parolini. CATASTO. CRONOLOGIA. Fine XVII

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

RITRATTI ESEGUITI DA ERNESTO SOLARI

RITRATTI ESEGUITI DA ERNESTO SOLARI I MIEI SEI PAPI RITRATTI ESEGUITI DA ERNESTO SOLARI UN SALUTO A PAPA BENEDETTO XVI E UN AUGURIO AL MIO SETTIMO PAPA SOLARI: LE MIE VICENDE PAPALI IL PONTIFICATO DI PIO XII Dopo un conclave di appena tre

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

UNITA n 2. Costruzione di un albero genealogico personale (fino a quattro generazioni). DALLA NOSTRA STORIA ALLA STORIA DELLA NOSTRA FAMIGLIA

UNITA n 2. Costruzione di un albero genealogico personale (fino a quattro generazioni). DALLA NOSTRA STORIA ALLA STORIA DELLA NOSTRA FAMIGLIA UNITA n 2 Costruzione di un albero genealogico personale (fino a quattro generazioni). DALLA NOSTRA STORIA ALLA STORIA DELLA NOSTRA FAMIGLIA INDIETRO NEL TEMPO Dalla MIA GENERAZIONE alla generazione dei

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!!

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! 1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! Dalla testimonianza di Alessandro: ho 15 anni, abito a Milano dove frequento il liceo. Vivo con i miei genitori ed una

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 FEBBRAIO Sabato 15, ore 16 - Ponte coperto (lato città) MARZO Sabato 8, ore 16 - piazza S. Michele (basilica) PAVIA, CAPITALE DI REGNO

Dettagli

N. e N. 40 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 40 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 40 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com FERRARA Città d arte e della bicicletta. BATTAGLIE STORICHE Ferrara, per la sua posizione strategica è stata coinvolta in molte battaglie, famosa rimane la guerra di Ferrara ( del 1308 ) tra la repubblica

Dettagli

Ritratto di bella Principessa Opera realizzata a penna e inchiostro con colori a tempera su pergamena..da un mancino

Ritratto di bella Principessa Opera realizzata a penna e inchiostro con colori a tempera su pergamena..da un mancino Ritratto di bella Principessa Opera realizzata a penna e inchiostro con colori a tempera su pergamena..da un mancino -E BIANCA MARIA? -E BIANCA SFORZA? -E UN ALTRA PERSONA? -E OPERA DI LEONARDO? -E OPERA

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

L immagine di Roma capitale tra giornalismo e letteratura (1870)

L immagine di Roma capitale tra giornalismo e letteratura (1870) L immagine di Roma capitale tra giornalismo e letteratura (1870) Maria Grazia Bianchi Eger, 13 febbraio 2012 1 L immagine di Roma classica «Roma, 1 novembre 1786 [ ] non osavo quasi confessare a me stesso

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

A REGGELLO C'E' IL 1 WEEK END MOTORISTICO DI PRIMAVERA...LE LANCIA PER CASTELLI ED ABBAZIE

A REGGELLO C'E' IL 1 WEEK END MOTORISTICO DI PRIMAVERA...LE LANCIA PER CASTELLI ED ABBAZIE A REGGELLO C'E' IL 1 WEEK END MOTORISTICO DI PRIMAVERA...LE LANCIA PER CASTELLI ED ABBAZIE 50 anni sono passati da quel lontano 14 marzo 1963 in cui avvenne la presentazione della prima Lancia Fulvia al

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Vincenzo Zito Gli Zito di Andria

Vincenzo Zito Gli Zito di Andria Vincenzo Zito Gli Zito di Andria Vincenzo Zito GLI ZITO DI ANDRIA Note su di una famiglia contadina originaria di Conversano EDIZIONE DELL AUTORE In copertina: stralcio dalla carta della Locazione di

Dettagli

VIAGGIO FRA I TESORI DEGLI SFORZA NELLA CITTA IDEALE DI LEONARDO DA VINCI

VIAGGIO FRA I TESORI DEGLI SFORZA NELLA CITTA IDEALE DI LEONARDO DA VINCI VIAGGIO FRA I TESORI DEGLI SFORZA NELLA CITTA IDEALE DI LEONARDO DA VINCI Le origini della famiglia Sforza ci riportano in terra di Romagna ed esattamente a Cotignola, patria di Muzio Attendolo, detto

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

APPARTENENZA AD UNA CHIESA SUI IURIS

APPARTENENZA AD UNA CHIESA SUI IURIS APPARTENENZA AD UNA CHIESA SUI IURIS Introduzione. La questione dell appartenenza di un fedele ad una Chiesa sui iuris, per la Chiesa cattolica, era e continua ad essere un tema importante (sia dal punto

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA

UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA UN ESEMPIO DI TURISMO RELIGIOSO: LA VIA FRANCIGENA Nei tempi antichi i pellegrini partivano per i pellegrinaggi con una lettera del parroco o del vescovo che attestava la loro intenzione di compiere un

Dettagli

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 INTERPRETARE L EVENTO Carissimi A., R. e C., carissimi parenti e amici di Pinuccio qui convenuti, la nostra fede cristiana mi assegna il compito di aiutare

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 17 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 2 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico uniformata locale

Dettagli

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità.

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. Prof.sse Cinque Caterina, Martani Rita, Rossi Francesca V., Sabatini Francesca, Tarsi Stefania Ficana e il re

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Trust per conservazione, gestione e valorizzazione di beni artistici

Trust per conservazione, gestione e valorizzazione di beni artistici Trust per conservazione, gestione e valorizzazione di beni artistici Possibili applicazioni pratiche Roma, 13 ottobre 2014 Agenda 1. Premessa 2. Il caso di Ermenegildo 3. Il caso di Martino e Alessandro

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

CARMIGNAN CON SPESSA CAMAZZOLE E OSPITAL DI BRENTA

CARMIGNAN CON SPESSA CAMAZZOLE E OSPITAL DI BRENTA Per l intera opera vedere la home page del sito di Alberto Golin CARMIGNAN CON SPESSA CAMAZZOLE E OSPITAL DI BRENTA Particolare del portale del Palazzo Municipale di Carmignano di Brenta Villa Veneta del

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989 La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I Domenica, 17 dicembre 1989 Alla popolazione del quartiere Una visita ad un quartiere difficile quella che compie

Dettagli

Principi di diritto successorio

Principi di diritto successorio Principi di diritto successorio Introduzione Quando una persona muore, alcune situazioni giuridiche ad essa ricollegabili si trasferiscono ad altri soggetti e si parla di c.d. successione mortis causa.

Dettagli

La guerra e la bambina 1938-1948

La guerra e la bambina 1938-1948 La guerra e la bambina 1938-1948 Tea Vietti LA GUERRA E LA BAMBINA 1938-1948 racconto Dedico questi appunti di guerra ai miei figli: Antonella e Alberto e ai miei nipoti: Fabio, Luca, e Alessia, perché

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data l

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

NOVENA DI NATALE le letture antifone maggiori del Magnificat

NOVENA DI NATALE le letture antifone maggiori del Magnificat NOVENA DI NATALE I testi liturgici che preparano alla Solennità del Natale del Signore sono densi di una ricchezza notevole. La tradizionale Novena di Natale sorge proprio per colmare la difficoltà dei

Dettagli

Qualche nuova notizia sul soggiorno tiburtino di Ettore Roesler Franz

Qualche nuova notizia sul soggiorno tiburtino di Ettore Roesler Franz Qualche nuova notizia sul soggiorno tiburtino di Ettore Roesler Franz Che Tivoli fosse nel cuore di Ettore Roesler Franz, questo è cosa nota tanto da sceglierla come seconda residenza oltre quella romana

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Hospitalite Notre Dame de Lourdes

Hospitalite Notre Dame de Lourdes IL FINE DELL'AMORE è IL SERVIZIO Hospitalite Notre Dame de Lourdes L HOSPITALITÉ NOTRE DAME DI LOURDES È UN ASSOCIAZIONE DI FEDELI IN CRISTO L Hospitalité Notre Dame di Lourdes è un associazione di volontariato

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli