Caso Biblioteca Regionale ( * )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Caso Biblioteca Regionale ( * )"

Transcript

1 Master in modelli di System Dynamics per il controllo di gestione nei processi di risanamento e sviluppo Caso Biblioteca Regionale ( * ) Il direttore della Biblioteca Regionale era alle prese con la riorganizzazione del servizio di consultazione on line e prestito di volumi. Negli ultimi mesi numerose lamentele erano arrivate da parte della clientela, specialmente in ordine ai lunghi e imprevedibili tempi di attesa per l accesso al servizio di consultazione. Questo, infatti, spesso non risultava attivo per mancanza di personale o era soltanto offerto mediante accesso ai tradizionali schedari cartacei, a causa dell instabilità del sistema informativo. L imprevedibilità dei tempi riguardava anche il prestito, data l indisponibilità dei volumi richiesti. Molti di questi esistevano in copia unica, alcuni risultavano in carico ad utenti di cui si erano perse le tracce, altri ancora erano misteriosamente spariti, in quanto apparivano formalmente come in prestito, ma ad un analisi più accurata presso l ufficio prestiti era possibile ritrovare il relativo bollettino di fine prestito. A causa del caos che caratterizzava la gestione prestiti, numerosi e lunghi erano i contenziosi con i clienti. Altre lamentele erano arrivate a causa della difficoltà di procedere efficacemente ad una ricerca per oggetto, anche in virtù del fatto che numerosi volumi apparivano erroneamente catalogati. Un numero crescente di ordinazioni e di forniture risultava, altresì, inficiato da errori, che avevano generato notevoli rallentamenti nell approvvigionamento di nuove testi e avevano fatto aumentare il contenzioso. La struttura organizzativa della biblioteca era articolata nei seguenti servizi: 1. Approvvigionamenti 2. Gestione del patrimonio 3. Informatica ( * ) Caso redatto da Carmine Bianchi, Professore Ordinario di Economia Aziendale, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Palermo, Responsabile Scientifico di CED 4 -System Dynamics Group Università di Palermo.

2 4. Rapporti con l utenza 5. Amministrazione Ogni servizio, al quale era preposto un dirigente responsabile, si articolava a sua volta in uffici. Il servizio Approvvigionamenti era articolato nei seguenti uffici: a. Rapporti con i fornitori di testi e materiale informatico (ricerca e individuazione dei fornitori, contatto e negoziazione delle condizioni di acquisto, valutazione delle condizioni di acquisto) b. Gestione ordini di approvvigionamento di testi e materiale informatico (verifica della regolarità formale della richiesta di approvvigionamento, emissione dell ordine d approvvigionamento, sollecito approvvigionamenti tardivi) Il servizio Gestione del Patrimonio si articolava, a sua volta, nei seguenti uffici: a. Gestione nuove accessioni (verifica della corrispondenza della bolla d accompagnamento con gli articoli in consegna, verifica degli articoli ricevuti rispetto agli ordini emessi, verifica dell integrità degli articoli ricevuti, rilevazione delle eventuali anomalie e comunicazione delle stesse al servizio Amministrazione b. Inventariazione (verifica dello stato di degrado del patrimonio librario, attribuzione del codice di catalogazione, scaffalatura del testo e sua valorizzazione sulla base del costo di acquisto) c. Gestione patrimonio informatico (verifica della corrispondenza della bolla d accompagnamento con gli articoli in consegna, verifica degli articoli ricevuti rispetto agli ordini emessi, verifica dell integrità degli articoli ricevuti, rilevazione delle eventuali anomalie e comunicazione delle stesse al servizio Amministrazione, attribuzione codice di inventario; valorizzazione sulla base del costo di acquisto) Il servizio Informatica si articolava nei seguenti uffici: a. Gestione fornitori di testi e materiale informatico (codifica nuovi fornitori, aggiornamento estratti-conto fornitori) b. Gestione nuove accessioni (inserimento nuove accessioni nel database) c. Gestione beni strumentali (analisi dei fabbisogni, verifica della adeguatezza della dotazione hardware e software, richiesta di approvvigionamento al servizio Amministrazione, verifica dei tempi di approvvigionamento ed eventuale sollecito al Servizio Approvvigionamenti) Il servizio Rapporti con l utenza si articolava nei seguenti uffici: a. Analisi di mercato (verifica delle nuove uscite, rilevazione e analisi dei fabbisogni dell utenza, rilevazione e analisi delle richieste di consultazione, richiesta di approvvigionamento all unità Approvvigionamenti, verifica dei 2

3 tempi di approvvigionamento ed eventuale richiesta di sollecito al Servizio Approvvigionamenti) b. Erogazione del servizio di consultazione on-line e prestito (assistenza all utente, ricezione delle richieste di consultazione o prestito, valutazione della ammissibilità dell utente alla consultazione o prestito, verifica della disponibilità del testo, registrazione delle richieste, ricerca e consegna del testo, restituzione del testo dato in visione o in prestito, verifica dell integrità del testo, verifica del rispetto delle scadenze di restituzione prestiti, sollecito alla restituzione dei prestiti, riposizionamento durante la giornata dei testi dati in visione e non presi in prestito dall utente). Il servizio Amministrazione era articolato sui seguenti uffici: a. Contratti (predisposizione dello schema di contratto-tipo, verifica della regolarità amministrativa del contratto-tipo) b. Approvvigionamenti (Verifica della copertura finanziaria, autorizzazione dell ordine di approvvigionamento, trasmissione reclami a fornitori) c. Pagamenti (ricevimento della fattura e verifica della sua corrispondenza all ordine, registrazione della fattura, richiesta di pagamento al fornitore, pagamento) Infine, la Direzione era responsabile delle approvazione dei contratti-tipo conclusi con i fornitori, della stipula delle relative convenzioni, nonché delle autorizzazioni di pagamento, sia a fornitori di testi che a quelli di materiale informatico. Questa avveniva dopo un esame della pratica, incentrato sulla sua regolarità sul piano formale. La biblioteca poteva fare affidamento su 14 dipendenti (oltre al direttore e al suo staff di segreteria, che consisteva di 2 persone), così distribuiti per Servizio: 3 persone (di cui un responsabile) agli Approvvigionamenti 2 persone (di cui un responsabile) al Patrimonio 2 persone (di cui un responsabile) all Informatica 3 persone (di cui un responsabile) ai Rapporti con l utenza 2 persone (di cui un responsabile) all Amministrazione Il flusso delle visite non era costante durante la settimana-tipo (fig. 1) Anche con riferimento ai diversi mesi dell anno il flusso delle visite appariva irregolare (fig. 2). 3

4 Il profilo dei visitatori della biblioteca era costituito prevalentemente da studenti (70%) e da studiosi (30%). Il visitatore-tipo si recava presso la biblioteca per effettuare una ricerca su uno specifico tema. Questa implicava una consultazione di testi e periodici, possibilmente on-line. Negli ultimi mesi i tempi di coda per tali consultazioni erano significativamente aumentati e i visitatori avevano avuto sempre più difficoltà a ricevere assistenza dal personale della biblioteca. Ciò spesso comportava che alla fine della giornata, specialmente gli studenti, fossero costretti a rimandare ad un altra data una parte cospicua delle ricerche che avevano cercato di intraprendere. 4

5 La biblioteca era aperta per le consultazioni dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e al sabato dalle 9:30 alle 12:00. Recentemente, per fare fronte ai problemi sopra descritti, il direttore aveva disposto due rientri settimanali (il mercoledì e il giovedì) dalle 15:00 alle 17:00, riscontrando un notevole ostruzionismo dai sindacati e malumore dei dipendenti. Spunti di discussione: Quali i principali clienti (esterni e interni) della biblioteca? Quali sono i principali prodotti dell attività amministrativa della biblioteca? Che relazione è possibile istituire tra loro? Quali sono i processi gestionali attraverso cui tali prodotti possono essere realizzati? Quali le attività ad essi sottostanti e le connesse aree di responsabilità? Quali sono le principali risorse strategiche e le leve direzionali sulle quali le aree di responsabilità possono operare per influenzare i risultati? Quali sono i principali obiettivi e i correlativi indicatori di risultato che potrebbero essere individuati per migliorare le prestazioni della biblioteca? Quali cambiamenti apporteresti all attuale modus operandi della biblioteca per migliorare i risultati conseguiti? 5

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

Caso Acquedotto Cittadino (A) ( * )

Caso Acquedotto Cittadino (A) ( * ) Master in modelli di System Dynamics per il controllo di gestione nei processi di risanamento e sviluppo Caso Acquedotto Cittadino (A) ( * ) Il servizio Contabilità e Finanza dell acquedotto Cittadino

Dettagli

FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE CORSO 2 ANNO FORMATIVO

FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE CORSO 2 ANNO FORMATIVO ORARIO DAL 11 AL 16 MAGGIO 2015 Lunedì 11 Martedì 12 Mercoledì 13 Giovedì 14 Venerdì 15 Sabato 16 ORARIO DAL 18 AL 23 MAGGIO 2015 Lunedì 18 Martedì 19 Mercoledì 20 Giovedì 21 Venerdì 22 Sabato 23 ORARIO

Dettagli

Il factoring internazionale

Il factoring internazionale Il factoring internazionale Internazionale prefazione Le operazioni di factoring sono in misura crescente effettuate con controparti cedenti e debitrici estere per effetto della crescente internazionalizzazione

Dettagli

ORARIO BIENNIO AFM E TURISMO

ORARIO BIENNIO AFM E TURISMO ORARIO BIENNIO AFM E TURISMO Martedì 24/06/14 11,30-13 ien ien Mercoledì 25/06/14 Giovedì 26/06/14 11,30-13 ien ien Venerdì 27/06/14 Lunedì 30/06/14 14,30-15,30 Mercoledì 02/07/14 Martedì 01/07/14 Giovedì

Dettagli

SETTIMANA DAL 02 MARZO AL 06 MARZO

SETTIMANA DAL 02 MARZO AL 06 MARZO SETTIMANA DAL 02 MARZO AL 06 MARZO orario Lunedì 02 Martedì 03 Mercoledì 04 Giovedì 05 Venerdì 06 ) SETTIMANA DAL 9 MARZO AL 13 MARZO orario Lunedì 09 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 ) SETTIMANA

Dettagli

SCHEDA PROGETTO SERVIZIO CIVILE

SCHEDA PROGETTO SERVIZIO CIVILE SEDE DI Biblioteca Civica Via Padre Reginaldo Giuliani, 1 Tel.039.386984 TITOLO PROGETTO Dal centro alla periferia: i confini della lettura 4 OPERATORE LOCALE DI PROGETTO PRESSO SEDE DI Giustino Pasciuti

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER IL RILASCIO DEL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA

PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER IL RILASCIO DEL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER IL RILASCIO DEL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA L anno duemilatre il giorno tre del mese di dicembre, presso la Prefettura di

Dettagli

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi La Carta dei servizi La Carta dei servizi precisa ciò che gli utenti possono attendersi dai Servizi bibliotecari dell Università di Bergamo e le attese

Dettagli

I SISTEMI QUALITÀ ISO 9001

I SISTEMI QUALITÀ ISO 9001 I SISTEMI QUALITÀ ISO 9001 ISO 9001: cosa significa? Con il termine ISO 9000 si identifica una famiglia di norme e linee guida riconosciute a livello internazionale e che propongono un modello organizzativo

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE ART. 1 - COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA 1. La Biblioteca comunale di Gignod è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità di servizio

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015

Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015 Censimento delle biblioteche scolastiche - 2015 Modulo B Duplicare e compilare il Modulo B per ogni Plesso che possiede una Biblioteca Sezione 1 Dati Plesso Denominazione Codice Comune CAP Prov. Indirizzo

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI. "Giuseppe Tomasi di Lampedusa" Via Parco degli Ulivi - 98076 S. AGATA MILITELLO (ME)

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI. Giuseppe Tomasi di Lampedusa Via Parco degli Ulivi - 98076 S. AGATA MILITELLO (ME) MERCOLEDI 08.30 MATEMATICA INGLESE PROG.COSTR. PROG.COSTR. TOPOGRAFIA INGLESE MATEMATICA MATEMATICA MATEMATICA MATEMATICA 25 GIUGNO 09.30 MATEMATICA INGLESE PROG.COSTR. PROG.COSTR. TOPOGRAFIA INGLESE MATEMATICA

Dettagli

COMUNE di FIESSE PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE di FIESSE PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA ART. 1 - COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA La Biblioteca Comunale R. Remondi di Fiesse è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI CERRO AL LAMBRO PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. NR. 44/06 TITOLO 1 LE FINALITA ART. 1 - La Biblioteca Comunale è un istituzione culturale

Dettagli

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti Corso di Gestione dei Flussi di informazione Programmazione operativa della produzione Processo di approvigionamento Programmazione operativa

Dettagli

Manuale di Gestione. Protocollo Informatico. Area Organizzativa Omogenea. Direzione Sistemi Informativi

Manuale di Gestione. Protocollo Informatico. Area Organizzativa Omogenea. Direzione Sistemi Informativi Manuale di Gestione Protocollo Informatico Area Organizzativa Omogenea Direzione Sistemi Informativi Versione 1.0 Sommario 1. AMBITO DI APPLICAZIONE...3 2. DEFINIZIONI...3 3. COMPITI DEL SERVIZIO PROTOCOLLO

Dettagli

Analisi dei dati del programma svolto. Progetto formativo

Analisi dei dati del programma svolto. Progetto formativo Pag. 1 /15 7. Realizzazione del prodotto Le descrizioni ed i requisisti contenuti nella presente sezione fanno riferimento ai processi di pianificazione, progettazione ed erogazione degli interventi formativi.

Dettagli

ORARIO BIENNIO AFM E TURISMO

ORARIO BIENNIO AFM E TURISMO Mercoledi 24/06/15 Martedì 23/06/15 ORARIO BIENNIO AFM E TURISMO Ingl Mat Ingl Mat Venerdì 26/06/15 Giovedì 25/06/15 Ingl Mat Ingl Mat Lunedì 29/06/15 Sabato 27/06/15 Ingl Mat Ingl Mat Ingl Mat Ingl Mat

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale N. 60 del 15/09/1998 Art. 1 - Compiti e servizi della Biblioteca La Biblioteca comunale di Pioltello

Dettagli

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 Mercoledì 3 Giovedì 4 Venerdì 5 Martedì 9 Mercoledì 10 Giovedì 11 Venerdì 12 Martedì 16 Mercoledì 17 Giovedì 18 Venerdì 19 Martedì 23 Mercoledì 24 Giovedì 25 Venerdì 26 Martedì

Dettagli

Tabella I - Quota delle risorse destinate al Sistema Bibliotecario sul totale delle risorse Unical

Tabella I - Quota delle risorse destinate al Sistema Bibliotecario sul totale delle risorse Unical Relazione consuntiva dell anno 2011 sull attività della Biblioteca interdipartimentale di scienze economiche e sociali E. Tarantelli, presentata dal Presidente, Prof. Davide Infante, approvata dal Comitato

Dettagli

Guida veloce per i fornitori

Guida veloce per i fornitori Centrale Regionale Acquisti NECA Negozio Elettronico della Centrale Acquisti Guida veloce per i fornitori Centrale Regionale Acquisti N.B. Il NECA sarà oggetto nel corso del prossimo mese di sviluppi e

Dettagli

G&F NOTIZIE GF-BRENDA REL. 5.4.0 G1 GF-TEMA/GF-DAA NOVITA 2015 CHIUSURA NATALIZIA. G&F s.r.l. G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN)

G&F NOTIZIE GF-BRENDA REL. 5.4.0 G1 GF-TEMA/GF-DAA NOVITA 2015 CHIUSURA NATALIZIA. G&F s.r.l. G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Data 16/12/2014 G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Notizie di rilievo: GF-BRENDA G&F NOTIZIE Buone Feste!!! Anche il 2014 volge al termine e come consuetudine, pubblichiamo l ultima Newsletter

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

COMUNE DI SORGONO PROVINCIA DI NUORO Area Tecnica CARTA DEI SERVIZI SERVIZI CIMITERIALI Norme di riferimento La presente Carta dei Servizi, strumento di tutela dei cittadini, è stata formulata nel rispetto

Dettagli

Regolamento dei servizi del sistema bibliotecario di Ateneo

Regolamento dei servizi del sistema bibliotecario di Ateneo Regolamento dei servizi del sistema bibliotecario di Ateneo Sommario SEZIONE I: SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO... 3 Articolo 1 - Caratteristiche essenziali... 3 Articolo 2 - Utenti... 3 Articolo 3 - Patrimonio

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA CONVENZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI CONTRAENTI

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA CONVENZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI CONTRAENTI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E DEI SERVIZI CONNESSI, PER LE STRUTTURE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E/O GLI ENTI STRUMENTALI DELLA MEDESIMA, PER LE AMMINISTRAZIONI DELLA PROVINCIA

Dettagli

LA CASA DI BABBO NATALE PROGRAMMA

LA CASA DI BABBO NATALE PROGRAMMA LA PROGRAMMA VENERDI 6 NOVEMBRE SABATO 7 NOVEMBRE DOMENICA 8 NOVEMBRE VENERDI 13 NOVEMBRE SABATO 14 NOVEMBRE DOMENICA 15 NOVEMBRE VENERDI 20 NOVEMBRE SABATO 21 NOVEMBRE DOMENICA 22 NOVEMBRE LUNEDI 23 NOVEMBRE

Dettagli

Manuale di gestione della scuola Pagina 1 di 6 MP 5 SERVIZI V. 1.0

Manuale di gestione della scuola Pagina 1 di 6 MP 5 SERVIZI V. 1.0 Manuale di gestione della scuola Pagina 1 di 6 5 SERVIZI 5.0 DESCRIZIONE In questo capitolo è descritta tutta la serie di attività di servizio che, pur non creando direttamente valore aggiunto sulla prestazione,

Dettagli

COMUNE DI LOCERI Provincia dell Ogliastra

COMUNE DI LOCERI Provincia dell Ogliastra COMUNE DI LOCERI Provincia dell Ogliastra CAPITOLATO. PATTI E CONDIZIONI PER LA GESTIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Art. 1 Oggetto dell afidamento L affidamento ha per oggetto la gestione del servizio di

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE BIBLIOTECA COMUNALE CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 9 del 09/02/2012 in vigore dal 13/02/2012 Biblioteca Comunale

Dettagli

Biblioteca Scolastica Multimediale. "Pier Paolo Pasolini"

Biblioteca Scolastica Multimediale. Pier Paolo Pasolini Biblioteca Scolastica Multimediale "Pier Paolo Pasolini" Solo l amare, solo il conoscere/ conta, non l aver amato, /non l aver conosciuto. da Il pianto della scavatrice Pier Paolo Pasolini La Biblioteca

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO ART. 1 COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA La Biblioteca Comunale di Schilpario è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità di servizio

Dettagli

! "!! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! "! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $! " &!! 0 '

! !! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! ! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $!  &!! 0 ' " # $ % $ % & '( & )* ' & '( & ' +, " - $%. / & ' &% 0 '( )* $ " & 0 ' -, " - $ 10 2 " + ", &32' &456' - % 6, 2 +, " 524+& ' " 7 8 " $ - # " % 9 & ' ( & ' : " 2 ", " - % )* 0 ; 6: : " # ". / - 0, ) "#

Dettagli

# $ % $ & # '() * + #./ * #

# $ % $ & # '() * + #./ * # ! " # $ % $ & #! '() * + '( ) (,--./--0 /1020-- #./ * # MODALITA DI FREQUENZA Il Master in Finanza e Controllo di Gestione verrà attivato ANCONA 22 febbraio 2013 31 maggio 2013 07 giugno 2013 BOLOGNA 25

Dettagli

Allegato 1 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA FRANCESCO PEZZA PRESSO IL CIVICO.17 * Capo primo Istituzione e finalità del servizio

Allegato 1 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA FRANCESCO PEZZA PRESSO IL CIVICO.17 * Capo primo Istituzione e finalità del servizio Allegato 1 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA FRANCESCO PEZZA PRESSO IL CIVICO.17 * Capo primo Istituzione e finalità del servizio Art.1 (Finalità del servizio) Il Comune di Mortara attraverso il servizio

Dettagli

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma.

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Caro Cittadino, È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Sono certa che l iniziativa, promossa da Roma Capitale, potrà offrirle servizi utili e, in un momento di forte

Dettagli

MANUALE DI SUPPORTO NECA PER I FORNITORI ALL UTILIZZO DEL NEGOZIO ELETTRONICO. Manuale NECA per i Fornitori

MANUALE DI SUPPORTO NECA PER I FORNITORI ALL UTILIZZO DEL NEGOZIO ELETTRONICO. Manuale NECA per i Fornitori MANUALE DI SUPPORTO ALL UTILIZZO DEL NEGOZIO ELETTRONICO NECA PER I FORNITORI Pagina 1 di 18 Indice 1. Utilizzo del Negozio Elettronico - NECA... 3 Cos è il NECA... 3 Cosa fare per utilizzare il NECA...

Dettagli

punto cassa e retail operations gestione fiscale gestione commerciale CRM acquisti amministrazione e controllo business intelligence

punto cassa e retail operations gestione fiscale gestione commerciale CRM acquisti amministrazione e controllo business intelligence 2 Pensate per ottimizzare l'efficienza di tutti i processi di vendita, garantendo al Cliente finale un'ottima esperienza d'acquisto, le soluzioni DMSQL Retail integrano le funzionalità di front e back-office,

Dettagli

Manuale di gestione dell istituto Pagina 1 di 5 MP 5 SOSTEGNO MQ V. 2.0

Manuale di gestione dell istituto Pagina 1 di 5 MP 5 SOSTEGNO MQ V. 2.0 Manuale di gestione dell istituto Pagina 1 di 5 5 SOSTEGNO 5.0 DESCRIZIONE Il buon funzionamento dell istituto esige la gestione di tutta una serie di attività che, pur non creando direttamente valore

Dettagli

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE Sistema di gestione UNI EN ISO 9001 MANUALE DI QUALITÀ INTRODUZIONE MAN-00 Organizzazione AZIENDA s.p.a. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 Web : www.nomeazienda.it

Dettagli

Manuale di Gestione Protocollo Informatico

Manuale di Gestione Protocollo Informatico Automobile Club d Italia Manuale di Gestione Protocollo Informatico Area Organizzativa Omogenea Ufficio Provinciale di CATANZARO SOMMARIO 1. AMBITO DI APPLICAZIONE...2 2. DEFINIZIONI...2 3. COMPITI DEL

Dettagli

Corsi di diploma accademico di secondo livello indirizzo Design del prodotto e Design della comunicazione

Corsi di diploma accademico di secondo livello indirizzo Design del prodotto e Design della comunicazione Corsi di diploma accademico di secondo livello indirizzo Design del prodotto e Design della comunicazione Procedure di ammissione e iscrizione Firenze, luglio 2010 Informazioni generali L iscrizione al

Dettagli

67$78725(*2/$0(172 '(//$%,%/,27(&$',&$67(//(772',%5$1'8==2 $57±&203,7,(6(59,=,'(//$%,%/,27(&$ La Biblioteca Comunale di Castelletto di Branduzzo è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce

Dettagli

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI Nel presente documento si delinea la struttura amministrativa del Conservatorio di Torino, indicando i vari uffici e le loro rispettive funzioni. UFFICIO DELLA DIDATTICA Unità

Dettagli

Condizioni di vendita ulteriori

Condizioni di vendita ulteriori Condizioni di vendita ulteriori Vi invitiamo a prendere visione delle presenti condizioni di vendita ulteriori, riferite ai prodotti ricondizionati. Esse completano le condizioni generali di vendita che

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI 2012

CARTA DEI SERVIZI 2012 CARTA DEI SERVIZI 2012 INDICE PREMESSA CHI SIAMO PRINCIPI FONDAMENTALI - UGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ; - CONTINUITÀ; - CORTESIA E CHIAREZZA; - EFFICACIA E EFFICIENZA. QUALITÀ DEI SERVIZI OFFERTI - I NOSTRI

Dettagli

COMUNE DI SOVIZZO 10 ANNI DI QUALITÀ. Il Miglioramento continuo come sfida

COMUNE DI SOVIZZO 10 ANNI DI QUALITÀ. Il Miglioramento continuo come sfida COMUNE DI SOVIZZO 10 ANNI DI QUALITÀ Il Miglioramento continuo come sfida Il comune di Sovizzo si presenta Popolazione al 31.12.2012: 7.218 abitanti Andamento demografico: n. abitanti dal 2003 al 2012

Dettagli

REGOLE DEL SISTEMA DI E-PROCUREMENT DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. CONSIP S.p.A.

REGOLE DEL SISTEMA DI E-PROCUREMENT DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. CONSIP S.p.A. REGOLE DEL SISTEMA DI E-PROCUREMENT DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CONSIP S.p.A. Versione 2.0 Novembre 2014-1 - 1 STORIA DEL DOCUMENTO Nel corso della vigenza, il presente documento è stato oggetto delle

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.centraleacquisti.regione.lombardia.it,

Dettagli

biblioteca statale >>MACERATA

biblioteca statale >>MACERATA MACERATA biblioteca statale L > PRESENTAZIONE Che cosa è la Carta della Qualità dei Servizi a Carta della qualità dei servizi risponde all esigenza di fissare principi e regole nel rapporto tra le amministrazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DEL TERESIANUM

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DEL TERESIANUM REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DEL TERESIANUM 1. UTENTI E MODALITÀ DI ACCESSO La Biblioteca del Teresianum è aperta a: utenti istituzionali: professori e studenti della Facoltà e dell Istituto; utenti esterni:

Dettagli

OGGETTO : Comunicato impegni inizio settembre 2015.

OGGETTO : Comunicato impegni inizio settembre 2015. Prot. N 4024/C23 Ariano Irpino 26/08/2015 A tutti i docenti dell IISS Ruggero II Loro sedi Per quanto di competenza alla DSGA Al personale ATA Al sito internet dell Istituto OGGETTO : Comunicato impegni

Dettagli

Regolamento delle Biblioteche del MEF

Regolamento delle Biblioteche del MEF MODULARIO 101 UN990002 Mcd. 99/02 Regolamento delle Biblioteche del MEF Premessa Profilo dei servizi (scopo, funzioni, obiettivi e compiti) Art. l - Profilo giuridico Art. 2 - Definizione e funzioni Art.

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2015 SERVIZIO STUDI DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECA 101 Scheda Progetto 67.1 GESTIONE ORDINARIA ABBONAMENTO AI PERIODICI ED ACQUISTO MONOGRAFIE 1

Dettagli

COMUNE DI SARNICO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE

COMUNE DI SARNICO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE COMUNE DI SARNICO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE **aggiornato al 11.7.2005** Art. 1 - Istituzione del Servizio 1. Nel Comune di Sarnico è istituita la Biblioteca Comunale, intesa come

Dettagli

definisce le procedure di gestione dei reclami, ai sensi del Regolamento sulle controversie nel (. 184/13/ ON ) D servizi (delibera n. 413/14/CONS).

definisce le procedure di gestione dei reclami, ai sensi del Regolamento sulle controversie nel (. 184/13/ ON ) D servizi (delibera n. 413/14/CONS). 1. LA CARTA DEI SERVIZI FULMINE GROUP definisce le procedure di gestione dei reclami, ai sensi del Regolamento sulle controversie nel (. 184/13/ ON ) D servizi (delibera n. 413/14/CONS). Fulmine Group

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2015/16 CORSO DI LAUREA IN OSTETRICIA ANNO I SEMESTRE I

ANNO ACCADEMICO 2015/16 CORSO DI LAUREA IN OSTETRICIA ANNO I SEMESTRE I 1 lunedì 02 novembre martedì 03 novembre mercoledì 04 novembre giovedì 05 novembre venerdì 06 novembre 0 --- WELCOME DAY --- --- --- --- clinica Aula Biochim. --- --- 2 lunedì 09 novembre martedì 10 novembre

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 54 del 15.09.1995 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 10.09.1999 Art. 1 - Compiti

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Condizioni Generali di Vendita Articolo 1 Livello di conoscenza richiesto Nessuna conoscenza linguistica di base è richiesta per seguire I corsi proposti dalla società World Speaking Network. Il «Test

Dettagli

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Riferimenti normativi e nuovo adempimento obbligatorio Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013,

Dettagli

PRICE Carta dei Servizi

PRICE Carta dei Servizi PRICE Carta dei Servizi 1. La Carta dei Servizi (per brevità CdS) S.C.I. srl è la Società che ha progettato il sistema PRICE di cui detiene anche la titolarità del marchio e la relativa proprietà intellettuale.

Dettagli

La valutazione della performance

La valutazione della performance LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Agenda La responsabilità del manager pubblico. La logica Attività-Risultati La definizione degli obiettivi La valutazione della performance LA RESPONSABILITÀ DEL MANAGER

Dettagli

Revisione del 30-10-2012 CONTRATTO DI SERVIZI INFORMATICI Rete Orizzontale/Modulo AFT (IATROS_Net + Freenet) CONDIZIONI GENERALI

Revisione del 30-10-2012 CONTRATTO DI SERVIZI INFORMATICI Rete Orizzontale/Modulo AFT (IATROS_Net + Freenet) CONDIZIONI GENERALI Revisione del 30-10-2012 CONTRATTO DI SERVIZI INFORMATICI Rete Orizzontale/Modulo AFT (IATROS_Net + Freenet) CONDIZIONI GENERALI 1. Soggetti ed oggetto del contratto. Il presente contratto è stipulato

Dettagli

Manuale di Gestione Protocollo Informatico (art.5 del DPCM 31/10/2000) Area Organizzativa Omogenea "Automobile Club di BARI"

Manuale di Gestione Protocollo Informatico (art.5 del DPCM 31/10/2000) Area Organizzativa Omogenea Automobile Club di BARI Manuale di Gestione Protocollo Informatico (art.5 del DPCM 31/10/2000) Area Organizzativa Omogenea "Automobile Club di BARI" SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. AREA ORGANIZZATIVA

Dettagli

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1. LIVELLO STRATEGICO Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1.1 POLITICA DELLA QUALITÀ La dirigenza di Unindustria Perform Srl intende perseguire, quale mission dell Organizzazione, il miglioramento

Dettagli

Teseo. Noi. enterprise. per Innovare. con Voi TECNOLOGIE INFORMATICHE

Teseo. Noi. enterprise. per Innovare. con Voi TECNOLOGIE INFORMATICHE TECNOLOGIE INFORMATICHE Il gestionale per la distribuzione Il progetto nasce dalla presa d atto che le problematiche del settore idrotermosanitario hanno una forte specificità derivante dalle caratteristiche

Dettagli

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti tradizionale ed ecologica e di carta in risme III edizione Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni

Dettagli

CITTA DI CASTELLAMONTE MODULO CONCENTRICO CITTA

CITTA DI CASTELLAMONTE MODULO CONCENTRICO CITTA MODULO CONCENTRICO CITTA Tipologia raccolta LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO QUESTO CALENDARIO E CONSULTABILE ANCHE SUL SITO DEL COMUNE: http://www.comune.castellamonte.to.it/ 1 FRAZIONE

Dettagli

GESTIONE OPERATIVA E LOGISTICA DEGLI APPROVVIGIONAMENTI. Come aumentare l efficienza attraverso una nuova gestione del processo di approvvigionamento

GESTIONE OPERATIVA E LOGISTICA DEGLI APPROVVIGIONAMENTI. Come aumentare l efficienza attraverso una nuova gestione del processo di approvvigionamento GESTIONE OPERATIVA E LOGISTICA DEGLI APPROVVIGIONAMENTI Come aumentare l efficienza attraverso una nuova gestione del processo di approvvigionamento La tecnologia e la strategia La tecnologia e lo sviluppo

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE Art. 1 Il servizio di economato di questo comune, istituito dall art. 83 del Regolamento Comunale di Contabilità, è in accordo con la normativa vigente

Dettagli

RicohPA Allegato Tecnico

RicohPA Allegato Tecnico RicohPA Allegato Tecnico Indice 1. Introduzione... 2 2. Riferimenti Normativi... 3 3. Il Servizio RicohPA... 4 4. Caratteristiche Soluzione RICOH P.A.... 10 5. Livelli di servizio (S.L.A.)... 11 6. Il

Dettagli

XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova

XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova Relazione allegata al bilancio consuntivo 2014 e note sul bilancio preventivo 2015 Nel bilancio di previsione 2014, era stato previsto un avanzo di bilancio

Dettagli

Art. 100 istituzione e natura giuridica

Art. 100 istituzione e natura giuridica Art. 100 istituzione e natura giuridica 1. Per l esercizio delle funzioni tecniche, amministrative e di supporto delle aziende sanitarie sono istituiti gli Enti per i servizi tecnico-amministrativi di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI ARTICOLO 1 - Finalità La Camera di Commercio di Trapani, nell ambito del progetto

Dettagli

Manuale di Gestione Protocollo Informatico. Area Organizzativa Omogenea Ufficio Provinciale di Bologna

Manuale di Gestione Protocollo Informatico. Area Organizzativa Omogenea Ufficio Provinciale di Bologna Manuale di Gestione Protocollo Informatico Area Organizzativa Omogenea Ufficio Provinciale di Bologna Giugno 2012 SOMMARIO 1. AMBITO DI APPLICAZIONE...2 2. DEFINIZIONI...2 3. COMPITI DEL SERVIZIO PROTOCOLLO

Dettagli

COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE

COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE 1 COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERA DI C.C.N.51 DEL 18.04.2009 PUBBLICATA ALL ALBO PRETORIO DAL 13/05/2009

Dettagli

I N D I C E. Prestito interbibliotecario Riproduzione fotostatica Norme di comportamento per il pubblico

I N D I C E. Prestito interbibliotecario Riproduzione fotostatica Norme di comportamento per il pubblico COMUNE DI GRESSAN COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE Approvazione deliberazione del Consiglio Comunale n. 18 del 06.07.1995 Modifiche deliberazione del Consiglio Comunale n. 45 del

Dettagli

Fornitura di energia elettrica Ed. 3

Fornitura di energia elettrica Ed. 3 Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.arca.regione.lombardia.it,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ICT

CARTA DEI SERVIZI ICT CARTA DEI SERVIZI ICT 1. Oggetto e scopo del documento Oggetto della presente Carta dei Servizi ICT è la descrizione delle modalità di erogazione e della qualità dei servizi nel campo delle tecnologie

Dettagli

SBNWEB COMPONENTE DWH

SBNWEB COMPONENTE DWH Pag. 1 SBNWEB Gennaio 2013 Pag. 2 INDICE 1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2 ACCESSO... 3 3 REPORT DISPONIBILI... 5 4 COME UTILIZZARE I REPORT... 10 5 SALVATAGGIO DEI REPORT... 13 Pag. 3 1 SCOPO DEL DOCUMENTO

Dettagli

LICENZE D'USO PER SEMPRE di PROGRAMMI SOFTWARE di PROPRIETÀ INTEGRA

LICENZE D'USO PER SEMPRE di PROGRAMMI SOFTWARE di PROPRIETÀ INTEGRA LICENZE D'USO PER SEMPRE di PROGRAMMI SOFTWARE di PROPRIETÀ INTEGRA 1. OGGETTO - Ai termini ed alle condizioni che seguono INTEGRA S.R.L., Via Forte Garofolo 20, 37057 S. Giovanni Lupatoto (Verona) (qui

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA

CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA indice CARTA DEI SERVIZI 1. Premessa 5 1.1 Visione 6 1.2 Obiettivi 6 1.3 Patrimonio 7 1.4 Cooperazione 7 2. Accesso 9 2.1 Tipologia di utenti 9 2.2 Orari di apertura 10 3.

Dettagli

CORSO DI METODOLOGIA CLASSI PRIME SEZIONE LICEO

CORSO DI METODOLOGIA CLASSI PRIME SEZIONE LICEO CLASSE 1^ SEZIONE A INDIRIZZO SCIENTIFICO MARTEDI 01 SETTEMBRE 2015 MERCOLEDI 02 SETTEMBRE 2015 ORE 10.45 11.45 CLASSE 1^ SEZIONE D INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE MARTEDI 01 SETTEMBRE 2015 ORE 8.30 9.30 ORE

Dettagli

INFO PRECONTRATTUALI

INFO PRECONTRATTUALI INFO PRECONTRATTUALI Se sei un cliente Consumatore ecco cosa devi sapere prima di aderire ad un offerta luce e gas con Acea Energia sul Mercato Libero Chi siamo Acea Energia S.p.A Sede Legale in Piazzale

Dettagli

Manuale di Gestione Protocollo Informatico

Manuale di Gestione Protocollo Informatico Manuale di Gestione Protocollo Informatico Area Organizzativa Omogenea Ufficio Provinciale PRA di Biella SOMMARIO Automobile Club Italia 1.AMBITO DI APPLICAZIONE...3 2.DEFINIZIONI...3 3. COMPITI DEL SERVIZIO

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO ALLA SEGRETERIA - DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

Ambasciata d Irlanda a Roma Servizi di pulizia 2015

Ambasciata d Irlanda a Roma Servizi di pulizia 2015 Ambasciata d Irlanda a Roma Servizi di pulizia 2015 L Ambasciata d Irlanda a Roma richiede il servizio di una impresa di pulizie per fornire servizi professionali di pulizia in due sedi nel centro di Roma,

Dettagli

Regolamento della biblioteca comunale di Oltrona di San Mamette

Regolamento della biblioteca comunale di Oltrona di San Mamette Regolamento della biblioteca comunale di Oltrona di San Mamette Titolo I: Istituzione e finalità Art. 1 Principi Il Comune di Oltrona San Mamette riconosce, nello spirito dell art. 9 della Costituzione

Dettagli

Comune di Gargnano REGOLAMENTO COMUNALE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 19 febbraio 1988)

Comune di Gargnano REGOLAMENTO COMUNALE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 19 febbraio 1988) Comune di Gargnano REGOLAMENTO COMUNALE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 19 febbraio 1988) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI BASE Art. 1 - Compiti e

Dettagli

Indice 2.0-OSS -01\06\13 1

Indice 2.0-OSS -01\06\13 1 Indice 1 Cosa è necessario sapere di Tooway... 2 2 Accesso all area riservata... 3 3 Abbonare i clienti tramite l area riservata online... 4 4 Abbonare i clienti con modulo cartaceo... 5 5 Utilizzare i

Dettagli

Miglioramento delle performance degli Enti Territoriali e delle Pubbliche Amministrazioni

Miglioramento delle performance degli Enti Territoriali e delle Pubbliche Amministrazioni Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere -Gandhi- Master in Miglioramento delle performance degli Enti Territoriali e delle Pubbliche Amministrazioni III edizione A.A. 2013/2014 Master universitario

Dettagli

LICEO ARTISTICO SCUOLA DEL LIBRO DI URBINO

LICEO ARTISTICO SCUOLA DEL LIBRO DI URBINO Parte I - PRINCIPI FONDAMENTALI CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi del Liceo Artistico Scuola del Libro di Urbino trae i suoi principi fondamentali dagli articoli 3, 33 e 34 della Costituzione italiana.

Dettagli

Ec. Aziendale Di Paola. Ec. Aziendale Di Paola. Inglese Caracciolo. Ec. Aziendale Di Paola. Ec. Aziendale Mina` Inglese Caracciolo. Inglese Caracciolo

Ec. Aziendale Di Paola. Ec. Aziendale Di Paola. Inglese Caracciolo. Ec. Aziendale Di Paola. Ec. Aziendale Mina` Inglese Caracciolo. Inglese Caracciolo VENERDI' 20/06/2014 MARTEDI' 24/06/2014 1A AFM Faina 1C AFM Faina 1D AFM Faina Matemat. Raffaelli Raffaelli Raffaelli Raffaelli Raffaelli 2C AFM Raffaelli MERCOLEDI' 25/06/2014 GIOVEDI' 26/06/2014 1A AFM

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI DI SEGRETERIA. a.s. 2012-13

ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI DI SEGRETERIA. a.s. 2012-13 L i c e o C l a s s i c o St. M. M i n g h e t t i Via Nazario Sauro n. 18-40121 Bologna Centralino 051 2757511 Fax 051 230145 e-mail minghetti@iperbole.bologna.it C. F. 80074710379 pec: amministrazione@pec.liceominghetti.it

Dettagli

Servizi di staff Personale Uffici Personale Competenze esemplificative di procedimento

Servizi di staff Personale Uffici Personale Competenze esemplificative di procedimento Amministrazione trasparente art. 13, comma 1, lett. b) D.Lgs. n. 33/2013 Articolazione degli uffici, competenze e risorse a disposizione di ciascun ufficio La struttura organizzativa degli Uffici dell

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT Articolo 1 - Funzioni 1 Articolo 2 - Attività della Biblioteca 1 Articolo 3 - Definizione utenti 2 Articolo 4 - Servizi 2 Articolo 5 - Norme di ammissione 2 Articolo 6

Dettagli