P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T."

Transcript

1 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. ALLEGATO N. 5 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione RDP TELECOMUNICAZIONI A2) Forma giuridica SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA A3) Codice Fiscale Partita IVA A4) Sede legale NAPOLI NA C.SO UMBERTO I, 201 Comune Provincia CAP Via e n. civico A5) Telefono 081/ Fax 081/ A6) Legale Rappresentante VISCONTI GIOVANNI AMMINISTRATORE UNICO Cognome Nome Qualifica A7) Atto costitutivo (1) 20/12/ /12/2100 Estremi Scadenza A8) Capitale sociale (1) ,00 di cui versato ,00 A9) Iscrizione al Registro delle Imprese NAPOLI /02/2000 Di Al n Dal A10) Iscrizione all INPS NAPOLI Agosto 2000 Impiantistica A11) Categoria di impresa (2) Ufficio di Dal Settore , Periodo di riferimento Effettivi ULA Fatturato Totale di bilancio A12) Incaricato dell impresa per la pratica CAFIERO GAETANO 081/ / Sig. Tel. Fax A13) Indirizzo cui inviare la corrispondenza CASORIA NA VIA SAN SALVATORE, 2 Comune Provincia CAP Via e n. civico (1) Solo per le società ed i consorzi; (2) Tutti i dati devono riguardare l ultimo esercizio contabile chiuso e sono calcolati su base annua. Per le imprese di costituzione recente i cui conti non sono stati ancora chiusi, i dati sono stimati in buona fede ad esercizio in corso.

2 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. B) DATI SUL PROGRAMMA DI INVESTIMENTI B1) Ubicazione dell unità locale oggetto dell investimento: Comune CASORIA Provincia NA CAP Via e n civico VIA SAN SALVATORE,2 Tel. 081/ Fax 081/ B2) Tipologia del programma di investimenti IMPLEMENTAZIONE INFRASTUTTURA ICT B3) Date effettive o previste relative al programma: B3.1) Data (gg/mm/aaaa) di avvio a realizzazione del programma 01/01/2009 B3.2) Data (gg/mm/aaaa) di ultimazione del programma 31/12/2009 B4) Spese del programma (al netto dell IVA) a fronte delle quali si richiedono le agevolazioni Voci di spesa Spese dirette Importo in migliaia di Euro A Progettazione, direzione lavori, piano marketing,accessorie 14,50 B Impianti 7,125 C Macchinari, attrezzature e strumenti 58.,46331 D Immobilizzazioni immateriali 37,05 TOTALE 117,13831 C) ELEMENTI PER IL CALCOLO DEL VALORE TECNICO DEL PROGETTO C1) Caratteristiche innovative e qualitative del progetto, sia ai fini dell incremento di efficienza della macchina gestionale, sia in funzione del completamento/ potenziamento di infrastrutture ICT già esistenti : Il bando è un opportunità importante per introdurre l utilizzo di nuovi strumenti, creare nuove competenze all interno dell azienda e proporsi sul mercato a clienti e vecchi e nuovi con un offerta di servizi più ampia e soprattutto in linea con le migliori pratiche del mercato. Si pone l accento sull adozione delle tecnologie open source per la realizzazione di tutte le piattaforme e le applicazioni. L adozione del codice open source o codice aperto elimina la dipendenza da un unico fornitore o da un unica tecnologia proprietaria, la disponibilità del codice sorgente per ispezione e tracciabilità ma soprattutto il costo basso (nullo) da sostenere per l acquisizione del software e dei diritti di utilizzo. E un altrettanto basso TCO (Total Cost of Ownership). In particolare ciò contribuisce ad abbassare significativamente le barriere all'ingresso nei settori in cui il software Open Source è determinante. La soluzione di virtualizzazione individuata è totalmente open source ed è basata su piattaforma software Xen e su sistema operativo Debian Lenny. I server di virtualizzazione saranno sincronizzati in tempo reale tramite le funzionalità di Live Migration di Xen, in

3 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. maniera da offrire alta disponibilità nel caso di guasti hardware; il tempo di failover è stimato in 10 secondi, con il mantenimento trasparente delle connessioni attive e dei login effettuati (nessuna necessità di riavviare servizi o rifare il login sulle macchine client). Il meccanismo di failover sarà curato dal demone HeartBeat. La piattaforma di virtualizzazione descritta sarà utilizzata come base per una macchina virtuale Ubuntu Server Ebox. L implementazione di un moderno Data Center che ospiterà soluzioni tecnologiche numerose e complesse (Server che supportano sistemi operativi eterogenei, sistemi storage, hardware di svariati produttori, applicazioni, database, software di infrastruttura indipendenti dall'hardware) e la standardizzazione di policy, procedure e strumenti per la gestione e la conduzione del data center consentirà di dare risposte concrete alle esigenze di strutture pubbliche e private. a)azioni specifiche da svolgere, con particolare riguardo alle modalità organizzative e gestionali : Il progetto prevede il coinvolgimento dei vertici dell azienda nel processo di innovazione tecnologica come garanzia per il successo delle iniziative. Le azioni sono ben individuate e dettagliate. L'adozione di una prospettiva resource e competence-based consente al management di gestire il cambiamento e affrontare efficacemente le sfide del mercato. Un'esigenza, particolarmente avvertita nelle imprese del settore ICT in cui l'innovazione tecnologica costituisce strumento decisivo per raggiungere e mantenere il vantaggio competitivo b) gli interventi da realizzare potenzieranno le attività della filiera produttiva (impianti di trasformazione, punti vendita aziendali, introduzione e/o sviluppo dell e-commerce) L intervento comprende anche la realizzazione di un nuovo portale aziendale che supporta i servizi di vendita e assistenza ai clienti. In particolare si prevede di utilizzare un sistema di Help Desk che sia in grado di fornire servizi di Trouble Ticketing, Asset Management e Inventory. In questo modo sarà possibile gestire vecchi e nuovi clienti e seguirli nelle loro richieste. I nuovi servizi saranno offerti anche attraverso la modalità self service, con il cliente che avanza le richieste e segue l evoluzione delle pratiche. c) il progetto è a completamento/potenziamento di infrastrutture di Information & Communication Technology già esistenti: L intervento prevede il potenziamento delle infrastrutture tecnologiche già presenti L azienda ha già realizzato un CED che dovrà essere ampliato e consolidato per consentire la messa in sicurezza delle apparecchiature sia attraverso la realizzazione di impianti elettrici e telematici, che attraverso la introduzione di un sistema di firewall per gestire il controllo degli accessi da remoto. Il parco macchine sarà potenziato con l acquisizione di nuovi server che ospiteranno le piattaforme per l erogazione dei servizi ai clienti e per le necessità di gestione interna. Per il dettaglio delle nuove attrezzature CED e per una descrizione esaustiva delle componenti e delle funzioni del sistema si rinvia alla Par dell Allegato tecnico. d) il progetto prevede il miglioramento dell organizzazione aziendale (riduzione della sottoccupazione aziendale, riconversione e/o incremento occupazionale, ecc.) e della sicurezza sui luoghi di lavoro : L azienda è da sempre sensibile alla qualità dei servizi erogati e cura con particolare attenzione la sicurezza nell accesso ai dati anche in considerazione delle tante novità sui temi della privacy. Il progetto consentirà di implementare soluzioni più efficienti per rispondere al

4 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. meglio alle esigenze che nascono a fronte dei nuovi servizi offerti. L intervento comprende l implementazione del Sistema di Qualità Aziendale il che comporta l analisi e la revisione dei processi aziendali. C2) Incidenza sulla qualificazione del prodotto/servizio con un relativo aumento della competitività sul mercato La realizzazione del progetto consente all azienda di sviluppare nuovi servizi informatizzati nel campo dell informatica e delle telecomunicazione (soprattutto orientate al VOIP) consente al soggetto di aumentare la propria competitività allargando e rafforzando il proprio core business. a) il progetto prevede la realizzazione di nuovi prodotti e/o la diversificazione di alcuni altri e/o la certificazione di qualità delle produzioni/servizi aziendali : L azienda promuove l innovazione tecnologica come decisivo fattore di successo. Nel progetto vengono individuate le modalità con cui gli interventi consentiranno di attivare nuovi servizi o gestire in maniera più efficiente servizi già attivi. Fra i vari temi progettuali si evidenzia la realizzazione di un laboratorio di test sulle piattaforme VoIp. Questa realizzazione è ritenuta decisiva per il futuro dell azienda in quanto si intende puntare sull esternalizzazione dei servizi di centralino. In pratica un centralino virtuale viene implementato e gestito presso le strutture della RDP Telecomunicazioni, evitando al cliente finale gli oneri di acquisizione, gestione e manutenzione delle apparecchiature telefoniche. E evidente il vantaggio per il potenziale cliente che a fronte di un canone potrà disporre di servizi altamente innovativi e performanti. b) Incremento percentuale del Valore Aggiunto aziendale atteso con gli interventi cofinanziati a regime : Il progetto mira contestualmente a incrementare il fatturato e a diminuire i costi e si prevede di raggiunger un Incremento del Valore Aggiunto del 30%. c) Sostenibilità economica, deducibile dal rapporto fra costo totale del progetto e fatturato annuo aziendale : Il costo totale del progetto è di euro ,31, mentre il fatturato aziendale relativo all anno 2008 è di euro ,00. d) Sostenibilità ambientale, in presenza di interventi e/o macchinari che consentono di ridurre le emissioni in atmosfera ovvero di migliorare la gestione dei rifiuti aziendali : La scelta di una piattaforma di virtualizzazione consente di ottimizzare l utilizzo delle risorse hardware (numero inferiore di server di caratteristiche più avanzate e quindi dotati di soluzioni che migliorano l efficienza dei sistemi stessi) e conseguentemente produce, fra gli altri, anche un minor consumo elettrico oltre che minori esigenze di condizionamento dei locali. In ultimo la necessità di smaltire una minore quantità di apparati elettronici, una volta che i sistemi in questione siano giunti a fine vita. (ampliare lo spazio quanto necessario) C3) Rilevanza della componente giovanile e femminile a) Età del richiedente (impresa individuale) - Età media dei soci (per Società di persone)

5 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. - Età dell'amministratore unico ovvero media dei componenti il consiglio di amministrazione (per Società di capitali): L età dell amministratore è di 30 anni. b) Sesso del richiedente (impresa individuale), Sesso prevalente dei soci (per Società di persone), dell'amministratore Unico ovvero prevalente fra i componenti del consiglio di amministrazione (per Società di capitali) Il sesso dell amministratore unico è maschile D) - Allegato Tecnico A) PROGETTAZIONE Spese agevolabili Descrizione (In k/euro) Progettazione 2,50 Direzione Lavori 3,50 Consulenza qualità, privacy & sicurezza 8,50 TOTALE A) PROGETTAZIONE 14,50 TOTALE SPESE DI PROGETTAZIONE AMMISSIBILI 14,50 B) IMPIANTI Elettrico 3,00 Telematico 4,125 TOTALE B) IMPIANTI 7,125 C) MACCHINARI, ATTREZZATURE E STRUMENTI C.1) Macchinari Macchinario 1 0,00 Macchinario 2 0,00 Macchinario 3 0,00 TOTALE MACCHINARI 0,00 C.2) Attrezzature Server PowerEdge R710G5 6,312 Server PowerEdge R710 4,27505 Server PowerEdge R410 3,01005 SAN PV MD3000i 10,981 Server PE R200 2,032

6 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. PC Latitude E5500 2,526 Switch PowerConnect porte 0,699 UPS 3,18423 C.3) Strumenti TOTALE ATTREZZATURE Analizzatori e simulatori 5,99 Analizzatore Analyzair 4,095 Cable tester 8,57383 Analizzatore LAN ES2-Lan SX 6,78515 TOTALE STRUMENTI 25,44398 TOTALE C) MACCHINARI, ATTREZZATURE E STRUMENTI 58,46331 D) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI Infrstruttura Software 37,05 TOTALE D) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 37,05 TOTALE INVESTIMENTO 117,13831 IL sottoscritto GIOVANNI VISCONTI nato a NAPOLI il 22/01/1979 residente in MARANO DI NAPOLI via SAN CASTRESE n 5 Comune _MARANO DI NAPOLI CAP Provincia NAPOLI in qualità di legale rappresentante dell impresa denominata: RDP TELECOMUNICAZIONI SRL forma giuridica SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA con sede legale in C.SO UMBERTO I, n 201 Comune NAPOLI CAP Provincia NA Iscritta al registro delle imprese di NAPOLI con il n C.F P.IVA DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate dall art. 76 che tutte le notizie fornite nella presente Scheda tecnica, composta di n. 6 fogli, e nell altra documentazione a corredo del modulo di domanda corrispondono a verità. Napoli, 7 ottobre 2009 IL LEGALE RAPPRESENTANTE (3) (3) Allegare copia di un documento di identità in corso di validità e sottoscritto, avendo cura che tale copia sia leggibile. In caso di cittadini extracomunitari occorre invece l autenticazione da parte di un pubblico ufficiale (circoscrizione, notaio o ambasciata).

7 RELAZIONE TECNICO ECONOMICA RDP Telecomunicazioni s.r.l Napoli (NA) Corso Umberto I, 201 Tel. +39 (0) Fax +39 (0) WEB: - Dott. Stefano Tagliaferri Esperto Informatico Dott. Giovanni Visconti Il rappresentate dell impresa

8 INDICE NOTA DELL AUTORE PREMESSA OBIETTIVI LA SOLUZIONE AMPLIAMENTO E CONSOLIDAMENTO DELLE INFRASTRUTTURE ICT Architettura fisica Firewall aziendale Segmentazione della LAN Aziendale Server Intranet Server in Area DMZ Monitoring e Backup Access Point Wireless autenticato SISTEMA DI GESTIONE DEI CLIENTI SISTEMA DI GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE LABORATORIO DI TEST PIATTAFORME VOIP SISTEMA QUALITÀ AZIENDALE Relazione tecnico economica Pag. 2 di 11

9 Nota dell autore L autore della presente relazione è il dott. Stefano Tagliaferri, 48 anni, laurea in Scienze dell Informazione, un esperienza più che ventennale nel settore dello sviluppo e ricerca nel settore informatico. Già dirigente di aziende multinazionali si è occupato sia della definizione e gestione delle linee di ricerca e sviluppo, sia della definizione di scenari di innovazione e marketing. Ha partecipato e diretto progetti, ha preso parte a gruppi di lavoro nazionali ed internazionali con il ruolo di partner (tra l altro ha partecipato alla stesura e alla realizzazione di progetti di finanziamento appartenenti al VI programma quadro della Commissione europea). Ha collaborato, come esperto della materia, con enti di ricerca e università dove ha tenuto corsi come docente a contratto sia a livello di Corso di Laurea che a livello di Master di Specializzazione. Relazione tecnico economica Pag. 3 di 11

10 1. Premessa I cambiamenti sempre più rapidi pongono le aziende dinanzi all esigenza di affrontare nuove sfide competitive puntando su strategie in grado di riflettere la capacità di adattarsi all ambiente, di gestire prontamente i cambiamenti, di cogliere e sfruttare le opportunità che si presentano. Inoltre è sempre più necessario rispondere prontamente a quelle che sono le esigenze dei clienti. Per ottenere migliori prestazioni sono necessari sistemi informativi che consentano una maggiore sincronia e integrazione fra tutte le funzioni dell impresa e tutte le attività della catena del valore. Il sistema informativo diviene il sistema nervoso dell impresa; esso consente di condividere tutte le informazioni, di gestire in modo integrato tutte le attività e quindi di rispondere in maniera sollecita alle esigenze del mercato. la Regione Campania intende sostenere gli investimenti che siano diretti all innovazione organizzativa, di processo e di prodotto, mediante l utilizzo delle nuove tecnologie dell informazione. L obiettivo è sviluppare processi di innovazione tecnologica presso le imprese della Campania al fine di ottenere un apprezzabile incremento in termini di efficienza della macchina gestionale. In particolare, ci si prefigge il potenziamento dei servizi nei settori dell innovazione tecnologica, della comprensione dei mercati, dello sviluppo di nuovi prodotti e della qualità offerta. In tale prospettiva, le Linee di indirizzo strategico per la Ricerca, l'innovazione e la Società dell'informazione già approvate con Deliberazione di Giunta Regionale n del 19/6/2008 e recepite dal Consiglio Regionale in data indicano, riguardo alla tematica sviluppo locale e competitività, che l innovazione dei prodotti e dei processi di produzione è sempre più connessa allo sviluppo della I.C.T. a cui ormai devono necessariamente associarsi la reingegnerizzazione dei processi organizzativi interni ed inter-aziendali. L innovazione deve riguardare non solo specifiche o isolate funzioni, ma deve estendersi in modo capillare sia nei prodotti sia nei processi di ogni settore produttivo di beni e servizi, interessando il settore primario, quello industriale ed, infine, il terziario avanzato..... (Premessa del Disciplinare Tecnico agevolazioni de minimis ex reg. (ce) n. 1998/2006 per l innovazione organizzativa, di processo e di prodotto, mediante le nuove tecnologie dell informazione (I.C.T.) BURC n. 24 del 20 aprile 2009). 2. Obiettivi L azienda ha definito gli obiettivi che intende realizzare con il progetto e che si possono riassumere brevemente nei seguenti punti: Incrementare l efficienza della macchina gestionale attraverso l acquisizione di applicazioni volte a migliorare le attività di vendita e il supporto ai clienti. Completare e potenziare le infrastrutture ICT già esistenti attraverso l acquisizione di nuove apparecchiature e l utilizzo di strumenti avanzati per il monitoraggio, la gestione e il backup automatici dei sistemi. Potenziare l attività della filiera produttiva attraverso la realizzazione di un portale a supporto dei servizi di portale Help Desk e l utilizzo di prodotti di monitoraggio delle Relazione tecnico economica Pag. 4 di 11

11 apparecchiature e delle applicazioni per una più efficace gestione delle offerte di housing, hosting, linee dati e servizi telematici e telefonici da erogare. Migliorare l organizzazione aziendale attraverso l utilizzo di strumenti per la semplificazione delle operazioni di help desk e il monitoraggio dei sistemi. Sviluppare nuovi prodotti/servizi grazie al potenziamento delle infrastrutture ICT e all acquisizione di sistemi per la loro erogazione e gestione, sia per il settore della telefonia (servizi VoIp) sia per il settore informatico (servizi di mail server, antispam e antivirus, housing e hosting). Realizzare un laboratorio di test delle soluzioni telematiche, orientato in particolare alle piattaforme VoIp e alla certificazione dei livelli di qualità dei servizi erogati. Implementare un S.G.Q. (Sistema di Gestione della Qualità) aziendale conforme allo standard UNI EN ISO 9001:2008, di un piano di gestione della sicurezza e della privacy per le attività del nuovo DATA CENTER con l obiettivo di offrire ai propri clienti servizi con elevati standard di qualità. 3. La soluzione La soluzione progettuale può essere suddivisa in cinque distinte macroattività: 1. Ampliamento e consolidamento delle infrastrutture ICT; 2. Realizzazione del sistema di gestione dei clienti; 3. Realizzazione del sistema di gestione delle apparecchiature; 4. Realizzazione del laboratorio di test delle piattaforme VoIp; 5. Implementazione del Sistema qualità aziendale Ampliamento e consolidamento delle infrastrutture ICT L azienda ha già realizzato e avviato un Centro Elaborazione Dati (CED) che va potenziato e ampliato per consentire una efficace ed efficiente gestione dei servizi attraverso un miglioramento delle condizioni di sicurezza fisica e logica dei sistemi, un aumento delle potenze elaborative e una diminuzione dei tempi di fermo del sistema. Fra le attività progettuali si evidenziano gli interventi sull impianto elettrico con l acquisizione di unità UPS di caratteristiche idonee, l ampliamento e il potenziamento della rete trasmissione dati, l introduzione di un sistema di firewall più robusto e potente (grazie all adozione di una soluzione ridondante) per gestire il controllo degli accessi da remoto. Il progetto prevede poi il potenziamento del parco macchine attraverso l acquisizione di nuovi server e di unità storage che costituiranno la piattaforma tecnologica destinata a ospitare le applicazioni. Relazione tecnico economica Pag. 5 di 11

12 Architettura fisica Lo schema fisico della soluzione è rappresentato di seguito: Nello schema seguente viene proposto un riepilogo delle apparecchiature hardware che compongono gli investimenti del progetto, mentre nei paragrafi successivi viene proposta una descrizione di dettaglio dei sistemi da realizzare. Sistema Quantità Descrizione Server Applicativi 2 PowerEdge R710 Rack Chassis for Up to 4x 3.5" HDDs Monitoring e Backup 1 PowerEdge R710 Rack Chassis for Up to 6x 3.5" HDDs Firewall 2 PE R200 Dual Core Xeon E3110 (3.0GHz, 6MB, 1333MHz FSB) SAN 1 PV MD3000i esterno iscsi RAID array con 2 controller doppia porta Postazioni di lavoro 3 Latitude E5500 : Intel Core 2 Duo P8600(2,4GHz,1.066MHz,3MB) Mail &Web Server DMZ 1 PowerEdge R410 Rack Chassis for Up to 4x 3.5" Hot Plug HDDs Firewall aziendale La piattaforma PfSense (http://www.pfsense.com) è una distribuzione firewall-oriented basata su FreeBSD che offre le caratteristiche di sicurezza, affidabilità e prestazioni necessarie per la gestione di una rete aziendale di medie dimensioni, insieme ad un pannello di gestione webbased per una facile interazione con il sistema. PFSense include molte caratteristiche di piattaforme firewall commerciali, con significative aggiunte: Firewall stateful con controllo granulare della tabella di stato, basato su PF (derivato da OpenBSD); Relazione tecnico economica Pag. 6 di 11

13 Ridondanza, tramite sincronizzazione automatica della configurazione e failover con firewall di backup; Load Balancing in caso di presenza di diverse connessioni esterne; Integrazione con sistemi di VPN host-to-net e net-to-net (con le reti dei clienti); Avanzato sistema di statistiche; Captive portal integrato, con possibilità di autenticazione contro database LDAP. La sua messa in opera a monte della rete aziendale consentirà di realizzare: la messa in sicurezza della rete aziendale dalle intrusioni esterne grazie a una soluzione allo stato dell'arte; il monitoraggio e filtraggio delle connessioni dalla rete aziendale verso Internet; la possibilità di realizzazione di VPN net-to-net per l'integrazione trasparente nella piattaforma informatica aziendale di reti esterne, tramite OpenVPN. Il Firewall potrà essere integrato con un sistema di autenticazione LDAP interno in modo da consentire l'accesso alla rete esterna unicamente agli utenti autenticati. Dal Firewall si dipanano due rami di rete: INTRANET, inaccessibile dall'esterno se non tramite VPN (a chiave privata e con password); DMZ, sul quale verranno posti i servizi con necessità di interazione con l'esterno della rete. Il Firewall avrà la funzione di web proxy trasparente, con possibilità di: caching. per l'ottimizzazione della connessione di rete aziendale; content filter, con possibilità di filtraggio della navigazione su internet in base a keyword e contenuti; filtro antivirus e malware per la navigazione sicura dall'interno della rete aziendale. Il sistema firewall sarà realizzato tramite due macchine PfSense indipendenti, di cui una di failover passivo, in modo da implementare una soluzione in Alta Disponibilità. Nel caso di guasto hardware del firewall attivo, il sistema di failover entrerà in azione con un ritardo stimato di 5 secondi, mantenendo invariato lo stato di tutte le connessioni in transito per il firewall, outage generalmente non rilevabile nella gran parte degli ambienti di lavoro Segmentazione della LAN Aziendale La rete interna verrà segmentata in diverse sottoreti di livello 3, grazie all utilizzo di router e/o switch di piano collegati fra loro da una backbone in fibra ottica. La suddivisione in sottoreti, consentirà di limitare alla singola rete di livello 2 l'area di interesse di un eventuale attacco ARP Poisoning, e limiterà eventuali network outages al ramo di rete interessato dal guasto di un componente di rete Server Intranet Sia per i due controller di dominio che per i server applicativi si prevede di implementare una soluzione di virtualizzazione basata su piattaforma software Xen e su sistema operativo Debian Lenny. I server di virtualizzazione saranno sincronizzati in tempo reale tramite le Relazione tecnico economica Pag. 7 di 11

14 funzionalità di Live Migration di Xen, in maniera da offrire alta disponibilità nel caso di guasti hardware; il tempo di failover dalla macchina master alla macchina di failover è stimato in 10 secondi, con il mantenimento trasparente delle connessioni attive e dei login effettuati (nessuna necessità di riavviare servizi o rifare il login sulle macchine client). Il meccanismo di failover sarà curato dal demone HeartBeat. Le piattaforme di virtualizzazione utilizzeranno come unità di storage una piattaforma SAN, dotata di otto Hard Disk configurati in modalità raid in modo da realizzare una soluzione fault tolerant rispetto ai guasti della singola unità disco. L'unità di storage scalabile consentirà di aggiungere nuove risorse hardware che verranno integrate nella piattaforma in maniera trasparente. La piattaforma di virtualizzazione descritta sarà utilizzata come base per una macchina virtuale Ubuntu Server Ebox. La piattaforma Ebox integra in un'unica semplice interfaccia di gestione web-based le funzionalità di: Mail Server (con virtual domain, accesso POP3 e IMAP criptato in SSL/TLS e filtro antispam e antivirus); Web server (anche https, con certification authority manager); Workgroup con gestione centralizzata degli utenti e dei gruppo del dominio, funzionalità di PDC, File server integrato con antivirus, Print server; Piattaforma di collaborazione (Groupware): gestione centralizzata del calendario. rubrica condivisa, webmail, wiki interno; server VoIP, con funzionalità di segreteria telefonica, conference room e chiamata su rete telefonica tradizionale tramite l'integrazione con fornitore di servizi VoIP esterno; server Jabber con supporto di conference room interne, per funzionalità di instant messaging e scambio di file sicuro all'interno della rete; funzionalità di monitoring e reporting sull'uso, lo stato e il carico del sistema. L'astrazione del PDC su un'infrastruttura di tipo Cloud garantisce: Un'elevata tolleranza a guasti hardware grazie all'intrinseca ridondanza della rete di server che erogano il servizio; Rapida scalabilità nel caso di necessità di aggiunta o sostituzione dell'hardware, con la semplice installazione di un sistema operativo linux base sulla nuova macchina e del demone di gestione del nodo. L'adozione di un singolo PDC basato su Ubuntu Server ed Ebox risole inoltre le criticità di sincronizzazione tra i diversi sistemi fileserver e di controllo, problemi che al momento attuale causano frequenti desincronizzazioni di permessi e autorizzazioni con conseguente inaccessibilità dei dati. La singola piattaforma di gestione web-based facilita il compito dell'amministratore di sistema, mettendogli a disposizione un'interfaccia per la gestione unificata dell'utenza , Groupware, Jabber e del dominio W2K. Con l'internalizzazione del servizio di posta elettronica e la sua integrazione con una piattaforma di collaborazione, aumentano e si semplificano le possibilità di organizzazione e Relazione tecnico economica Pag. 8 di 11

15 collaborazione tra gli utenti, mantenendo al tempo stesso dati e comunicazioni sensibili all'interno dell'infrastruttura aziendale. Sui server fisici o virtuali sono previste le applicazioni di CRM, Help Desk, Asset Management e Inventory, Fax Server, Provisioning e Billing Server in Area DMZ Si prevede l'installazione di un server locato sul ramo DMZ della rete aziendale, che avrà la funzione di: Mailserver di bordo rete, con funzionalità di inoltro della posta elettronica da internet alla piattaforma di posta e collaborazione Ebox; Webserver basato su LAMP (Linux, Apache, Mysql, Php), per l'hosting di contenuti web pubblici (servizio comunque soggetto alla capacità di upload della connessione aziendale verso internet) Monitoring e Backup La soluzione prevede l'installazione e la configurazione di un server con finalità di monitoraggio dei servizi di rete e di backup dei dati dell'azienda e dei clienti. La gestione dei backup avverrà attraverso Bacula, sistema di backup network-based che permette di centralizzare le operazioni su un backup server dotato di unità di memorizzazione quali nastri DAT e periferiche NAS. Il sistema di backup effettuerà un backup incrementale giornaliero (e completo settimanale) dei dati contenuti dal PDC e dagli altri Server, proteggendo i sistemi da eventuali corruzioni dei dati, con possibilità di rollback ad una data stabilita. L'interfaccia di gestione via web permette di modificare e gestire agevolmente i lavori di backup e di aggiungere o rimuovere sistemi di cui effettuare il backup. Per il monitoraggio dei sistemi della rete verrà adottato Nagios, standard de-facto per questo tipo di applicazioni. Nel caso di outage di un singolo sistema o servizio di rete, scatterà l'escalation delle notifiche all'amministratore di sistema, con possibilità di comunicazione tramite , sms o jabber. Nagios verrà integrato con nagiosgrapher (o Cacti) e Ntop per statistiche qualitative delle prestazioni della rete e dei servizi interni Access Point Wireless autenticato Le funzionalità di database LDAP offerte da Ebox saranno sfruttate dall access point wireless autenticato tramite lo stesso username e password della casella , piattaforma di groupware e accesso al dominio. L'autenticazione sicura è gestita in WPA Enterprise Sistema di gestione dei clienti Il progetto prevede la realizzazione di un portale per i servizi di vendita e di supporto alla clientela. In particolare si prevede di utilizzare un sistema di Help Desk che sia in grado di fornire servizi di Trouble Ticketing, Asset Management e Inventory. Relazione tecnico economica Pag. 9 di 11

16 In questo modo è possibile operare per ricercare nuovi clienti e per seguirli attraverso le loro richieste. I nuovi servizi sono offerti anche attraverso la modalità self service; il potenziale cliente ha a disposizione strumenti che gli consentono di accedere alle richieste di attivazione dei servizi e di seguire l evoluzione della pratica. Sono naturalmente presenti tutte le funzionalità tipiche del software collaborativo, Mail e Web Server, telefonia VoIp e Fax over IP che vengono offerte come servizi ai clienti e utilizzate anche per le esigenze interne all azienda Sistema di gestione delle apparecchiature L incremento del numero e della complessità delle apparecchiature impone l utilizzo di sistemi di monitoraggio, gestione e backup delle risorse. A questo scopo si evidenzia l utilizzo del firewall duplicato per la gestione del traffico da e verso l esterno, per i servizi di DHCP e Proxy; è inoltre prevista l installazione di specifici strumenti software per il monitoraggio dei sistemi, per la gestione degli eventi e dei log di sistema, sia con strumenti di visualizzazione grafica della rete, sia con sistemi di filtraggio e segnalazione delle anomalie. Anche il processo di backup è automatizzato con l introduzione di un sistema centralizzato che pianifica e monitora i backup su tutte le apparecchiature coinvolte (vedi anche Par ) Laboratorio di test piattaforme VoIp Il progetto prevede la realizzazione di un laboratorio di test delle soluzioni telematiche, orientato in particolare alle prove sulle piattaforme VoIp con l obiettivo di misurare e certificare il livello qualitativo dei servizi da erogare. Questa realizzazione è ritenuta decisiva per il futuro dell azienda in quanto si intende puntare sull esternalizzazione dei servizi di centralino. In pratica un centralino virtuale viene implementato e gestito presso le strutture della RDP Telecomunicazioni, evitando al cliente finale gli oneri di acquisizione, gestione e manutenzione delle apparecchiature telefoniche. E evidente il vantaggio per il potenziale cliente che a fronte di un canone potrà disporre di servizi altamente innovativi e performanti. Per la realizzazione del laboratorio di test saranno utilizzate apparecchiature per la simulazione di apparati di rete e gli analizzatori di protocollo per eseguire le verifiche di funzionamento delle soluzioni. Vengono simulati flussi ISDN Primari e Base e linee Adsl e Hdsl Sistema qualità aziendale L azienda è da sempre sensibile alla qualità dei servizi erogati e cura con particolare attenzione la sicurezza nell accesso ai dati anche in considerazione delle tante novità sui temi della privacy. Il progetto consentirà di implementare soluzioni più efficienti per rispondere al meglio alle esigenze che nascono a fronte dei nuovi servizi offerti. Per questo saranno realizzate le seguenti attività: Relazione tecnico economica Pag. 10 di 11

17 Implementazione del SGQ (Sistema Gestione della Qualità), in conformità allo standard UNI EN ISO 9001:2008 per le nuove attività di gestione del DATA CENTER e dei nuovi servizi connessi; Definizione e attivazione di un piano di manutenzione del SGQ; Redazione del DPS (Documento Programmatico per la Sicurezza) e suo aggiornamento periodico (con frequenza almeno annuale) per tutte le attività di trattamento dei dati personali e sensibili connessi alla gestione del DATA CENTER. Conduzione degli Audit interni. Le descrizioni di dettaglio e il quantitativo delle singole apparecchiature da acquistare sono inserite nella Scheda Tecnica (Allegato 5) e nelle offerte allegate. Relazione tecnico economica Pag. 11 di 11

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli