Con il patrocinio di: C. Lenti, Foto Archivio P.F.Po vc al MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Con il patrocinio di: C. Lenti, Foto Archivio P.F.Po vc al MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI"

Transcript

1 Le risaie del vercellese: programma integrato per la riqualificazione ambientale e la gestione sostenibile dell agroecosistema risicolo Martedì 29 Novembre 2011 C. Lenti, Foto Archivio P.F.Po vc al Con il patrocinio di: MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

2 Natura 2000 E il principale strumento della politica dell'unione Europea per la conservazione della biodiversità Si tratta di una rete ecologica diffusa su tutto il territorio dell'unione, istituita ai sensi della Direttiva 92/43/CEE "Habitat" per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario La rete Natura 2000 è costituita da Zone Speciali di Conservazione (ZSC) istituite dagli Stati Membri secondo quanto stabilito dalla Direttiva Habitat, e comprende anche le Zone di Protezione Speciale (ZPS) istituite ai sensi della Direttiva 79/409/CEE "Uccelli In Italia, i SIC e le ZPS coprono complessivamente il 21% circa del territorio nazionale. Informazioni riguardanti la rete Natura 2000 negli altri paesi dell'unione si trovano sul sito europeo

3 BUDGET : ,00 EU COFINANCING (50%): ,00 DURATION: sept. 1st 2010 sept. 1st 2013

4 Ente Coordinatore: Provincia di Vercelli Settore Tutela Ambientale Davide Gilardino Assessore all Ambiente e all Agricoltura Piero Gaetano Vantaggiato Direttore Raffaella Pagano Coordinatore Tecnico Amanda Forte Coordinatore amministrativo Emanuela Garino supporto tecnico Francesco Pellicciari supporto amministrativo Partners: Ente di gestione del Sistema delle aree protette della fascia fluviale del Po tratto Vercellese e Alessandrino Ente di gestione del Sistema delle aree protette della fascia fluviale del Po tratto Torinese Parco Naturale del Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino Partecipanza dei Boschi

5

6 La gestione dell agroecosistema attuale rischia di mettere in discussione il ruolo ecologico che la risaia potrebbe ricoprire. La banalizzazione del paesaggio rurale e la frammentazione e riduzione di ambienti naturali minacciano la sopravvivenza delle specie e habitat di interesse comunitario

7 Obiettivo Il progetto mira a incrementare il numero e l estensione delle aree a elevata naturalità e a rafforzare il legame tra biodiversità e moderna risicoltura

8 I risultati attesi - Potenziamento della rete ecologica locale con il coinvolgimento di tutti i soggetti gestori e fruitori del territorio -Miglioramento della gestione dei boschi planiziali, a tutela delle colonie di Ardeidi - Incremento delle aree a elevato valore naturalistico - Condivisione delle migliori soluzioni tecniche di gestione dell agroecosistema risicolo compatibili con la conservazione del patrimonio naturale - Sensibilizzazione sulla Rete Natura 2000

9 A.1.1 A.1.2 A.1.3 A.2.1 A.2.2 A.2.3 A.2.4 A.3.1 A.3.2 habitat 91F0 restoration_preparatory's study habitat 9160 restoration_preparatory's study Bosco della Partecipanza forestal requalification_preparatory's study Artificial springs' restoration_preparatory's study restoration of marshy habitat into SPA S.Genuario_Preparatory's study Stepping stones creation_preparatory's study restoration of a wetland area into SPA Bosco Partecipanza_Preparatory's study forestal management practices_preparatory's study Quercus ruber eradication_preparatory's study A.4 National stackeholders inventory

10 B.1 land purchase B.2 land purchase B.3 land purchase

11 C.1.1 C.1.2 C.1.3 C.1.4 C.2.1 C.2.2 C.2.3 C.2.4 C.3.1 C.3.2 habitat 91F0 restoration habitat 9160 restoration Bosco della Partecipanza restoration habitat 91E0* and 9160 restoration Artificial springs' restoration restoration of marshy habitat into SPA S.Genuario Stepping stones creation restoration of a wetland area into SPA Bosco Partecipanza forestal management practices_ Quercus ruber eradication_

12 D.1 Ecological Network office D.2 Layman's report D.3 Publications D.4 Noticeboards D.5 Website D.6 Open source apps D.7.1 D.7.2 D.7.3 D.7.4 local Workshops National workshop on rice growing National ECO-rice Newsletter International Workshop - RRN D.8 Dissemination activities D.9 Educational game

13 E.1 Forestal monitoring E.2.1 E.2.2 nature restoration actions' monitoring socio-cultural monitoring E.3 Project Management E.4 After-LIFE Communication Plan

14 Naturalità e biodiversità Naturalità Fonte: Piano Paesaggistico Regionale Ricchezza Avifaunistica fonte monitoraggio PSR

15

16 ISTITUZIONE DI UN TAVOLO TECNICO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI SALVAGUARDIA DELLE RISORSE NATURALI E DELLA BIODIVERSITA, DI CONSERVAZIONE E TUTELA DELL INTEGRITÀ DEGLI ECOSISTEMI E DEI TERRITORI FLUVIALI E PER LA REALIZZAZIONE E IL MANTENIMENTO DELLA RETE ECOLOGICA NELL AMBITO N. 24 PIANURA VERCELLESE DEL PIANO PAESAGGISTICO REGIONALE

17 I componenti L Agenzia per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo economico sostenibile - ENEA Il C.R.A. - Unità di ricerca per le Produzioni Legnose Fuori Foresta - CRA-PLF L Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale A.R.P.A. L Ente di gestione del Sistema delle Aree protette della Fascia fluviale tratto vercellese e alessandrino L Ente di gestione del Sistema delle Aree protette della Fascia fluviale del Po tratto torinese Il Parco Naturale del Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino

18 Obiettivi Realizzazione e mantenimento di una rete ecologica a scala locale condivisione di dati, progetti, banche dati e informazioni condivisione di criteri tecnici e modalità operative di realizzazione, gestione, manutenzione di ambienti naturali e semi-naturali, individuando linee guida tecniche comuni per l approccio alla riqualificazione di elementi utili alla ricostruzione del reticolo ecologico; individuazione di indicatori che permettano il monitoraggio della rete ecologica; Predisposizione di nuovi progetti;

Attività di sensibilizzazione e informazione su ECORICE e Rete Natura 2000

Attività di sensibilizzazione e informazione su ECORICE e Rete Natura 2000 Progetto LIFE NAT/IT/000093 «ECORICE» Le risaie del Vercellese: i risultati del progetto ECORICE e le prospettive future Attività di sensibilizzazione e informazione su ECORICE e Rete Natura 2000 C. Lenti,

Dettagli

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 Luigi Servadei Ministero Luogo e delle datapolitiche Agricole, D.G. Sviluppo Rurale Rete

Dettagli

Considerazioni generali sui progetti LIFE NATURA in Italia e in Provincia autonoma di Trento. Alberto Cozzi, Astrale Timesis

Considerazioni generali sui progetti LIFE NATURA in Italia e in Provincia autonoma di Trento. Alberto Cozzi, Astrale Timesis Considerazioni generali sui progetti LIFE NATURA in Italia e in Provincia autonoma di Trento Alberto Cozzi Astrale-Timesis LIFE11/NAT/IT/000187 TEN, Trento Marzo 2014 Il Gruppo esterno di monitoraggio

Dettagli

Direzione centrale risorse agricole, naturali, forestali e montagna S.A.R.A. SISTEMA AREE REGIONALI AMBIENTALI

Direzione centrale risorse agricole, naturali, forestali e montagna S.A.R.A. SISTEMA AREE REGIONALI AMBIENTALI Direzione centrale risorse agricole, naturali, forestali e montagna S.A.R.A. SISTEMA AREE REGIONALI AMBIENTALI Roma 27 marzo 2008 workshop Financing Natura 2000 PROGRAMMA S.A.R.A. Sistema Aree Regionali

Dettagli

Direzione Ambiente. Guida tecnica

Direzione Ambiente. Guida tecnica Direzione Ambiente Guida tecnica Procedimento di verifica di assoggettabilita alla VAS dei Programmi di interventi di sistemazione idrogeologica e manutenzione montana (PISIMM) ( art. 12 d. lgs. 152/2006

Dettagli

SERVIZI ECOSISTEMICI E TERRITORI AGROFORESTALI

SERVIZI ECOSISTEMICI E TERRITORI AGROFORESTALI SERVIZI ECOSISTEMICI E TERRITORI AGROFORESTALI Pierluca GAGLIOPPA 1 Rossella GUADAGNO 2 SUNTO I territori agricoli e forestali hanno un indiscutibile valore per quanto producono in termini di biomasse

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Emilia-Romagna. Regione Emilia-Romagna Assessorato Ambiente, Riqualificazione urbana Servizio Parchi e Risorse forestali

La Rete Natura 2000 in Emilia-Romagna. Regione Emilia-Romagna Assessorato Ambiente, Riqualificazione urbana Servizio Parchi e Risorse forestali La Rete Natura 2000 in Emilia-Romagna Bologna 17 giugno 2014 Regione Emilia-Romagna Assessorato Ambiente, Riqualificazione urbana Servizio Parchi e Risorse forestali I NUMERI DELLE AREE PROTETTE 14 PARCHI

Dettagli

Progetto FA.RE.NA.IT

Progetto FA.RE.NA.IT Progetto FA.RE.NA.IT W kh R i Workshop Regione Molise M li Stato di attuazione delle misure del S di i d ll i d l PSR e prospettive future in Molise p p f Dott. For. Nicola Pavone Dott For Nicola Pavone

Dettagli

La Strategia della Regione Sicilia Sergio Marino Direttore Generale di ARPA Sicilia

La Strategia della Regione Sicilia Sergio Marino Direttore Generale di ARPA Sicilia Tavola rotonda: L ISPRA e il Sistema Paese sui temi della Biodiversità La Strategia della Regione Sicilia Sergio Marino Direttore Generale di ARPA Sicilia Obiettivo strategico: tutelare la Biodiversità

Dettagli

Piani di Gestione dei Siti Natura 2000

Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 Piani di Gestione Individuazione delle misure di conservazione per i siti protetti della Rete Natura 2000 Indicazioni sulla gestione degli habitat e delle specie

Dettagli

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità ECORICE e le prospettive future Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità Mario Perosino Regione Piemonte Direzione Agricoltura mario.perosino@regione.piemonte.it ECORICE e le prospettive

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 I Siti Natura 2000: esperienze a confronto Dott. Giorgio Occhipinti Task Force Rete Ecologica Regione Siciliana Il Piano

Dettagli

Struttura, obiettivi e strategia dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000. Fulvio CERFOLLI, PhD

Struttura, obiettivi e strategia dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000. Fulvio CERFOLLI, PhD Struttura, obiettivi e strategia dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 Fulvio CERFOLLI, PhD Che cos e un PIANO DI GESTIONE di un sito Natura 2000? E uno strumento di pianificazione del territorio

Dettagli

La gestione Rete Natura 2000. in Liguria. Paola Carnevale Regione Liguria - Settore Progetti e programmi per la tutela e la valorizzazione ambientale

La gestione Rete Natura 2000. in Liguria. Paola Carnevale Regione Liguria - Settore Progetti e programmi per la tutela e la valorizzazione ambientale La gestione Rete Natura 2000 in Liguria Paola Carnevale Regione Liguria - Settore Progetti e programmi per la tutela e la valorizzazione ambientale La Rete Natura 2000 in Liguria 1 r. b. alpina (14 siti

Dettagli

Dipartimento Biologia e Biotecnologie. Luigi Boitani. Il monitoraggio della biodiversità nella

Dipartimento Biologia e Biotecnologie. Luigi Boitani. Il monitoraggio della biodiversità nella Dipartimento Biologia e Biotecnologie Luigi Boitani Il monitoraggio della biodiversità nella rete N2000 dell Emilia Romagna Biodiversità in Italia Roma 25 26 Febbraio 2014 Biodiversità in regione Emilia-Romagna

Dettagli

Europa, sostegno ed. ecomusei. Interessa? Partecipazione e reti. Con chi? In che ambiti? Con chi? Punti critici

Europa, sostegno ed. ecomusei. Interessa? Partecipazione e reti. Con chi? In che ambiti? Con chi? Punti critici Europa, sostegno ed Partecipazione e reti ecomusei Interessa? Cagliero, Maggi, Retilunghe. Gli ecomusei e l integrazione europea In che ambiti? Con chi? Cagliero, Maggi, Retilunghe. Gli ecomusei e l integrazione

Dettagli

Il documento preliminare ha posto il seguente obiettivo generale per la Rete Ecologica provinciale:

Il documento preliminare ha posto il seguente obiettivo generale per la Rete Ecologica provinciale: RELAZIONE SULLA RETE ECOLOGICA Premessa Per la conservazione della natura in passato si è ritenuto sufficiente prevedere l istituzione di aree protette svincolate dal restante terrirorio quali isole dedicate

Dettagli

MANAGEMENT PLAN. SITO DI PROGETTO: SIC IT1343502 Parco della Magra Vara - Provincia della Spezia

MANAGEMENT PLAN. SITO DI PROGETTO: SIC IT1343502 Parco della Magra Vara - Provincia della Spezia MANAGEMENT PLAN TITOLO PROGETTO: Petromyzon And River Continuity ACRONIMO: P.A.R.C. SITO DI PROGETTO: SIC IT1343502 Parco della Magra Vara - Provincia della Spezia BENEFICIARIO COORDINATORE: Ente Parco

Dettagli

IL CORRETTO IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI

IL CORRETTO IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI IL CORRETTO IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI Guida al patentino per l acquisto e l impiego dei prodotti fitosanitari in Emilia-Romagna MODULO 3 Tutela della biodiversità in aree protette e rete Natura

Dettagli

Lo stato dell arte delle misure di salvaguardia dei SIC della regione alpina e dei Piani di gestione di SIC e ZPS

Lo stato dell arte delle misure di salvaguardia dei SIC della regione alpina e dei Piani di gestione di SIC e ZPS Lo stato dell arte delle misure di salvaguardia dei SIC della regione alpina e dei Piani di gestione di SIC e ZPS Iacolettig Gabriele Venzone,, 7 ottobre 2011 Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari

Dettagli

Sito di Interesse Comunitario ITB040019 Stagni di Colostrai e delle Saline

Sito di Interesse Comunitario ITB040019 Stagni di Colostrai e delle Saline Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Programma di Sviluppo Rurale per la Sardegna 2007/2013. Asse 4 Attuazione dell approccio Leader. Misura a regia regionale 323, azione 1, sottoazione 1 Tutela

Dettagli

Arch. Enrico Gottero

Arch. Enrico Gottero INTERAZIONI TRA AGRICOLTURA E PAESAGGIO. Il ruolo dell agricoltura nella tutela e valorizzazione del paesaggio rurale Incontri pubblici per il nuovo PRG di Tortona IV forum: ambiente, paesaggio e cultura

Dettagli

conservazione della biodiversità in aree agricole

conservazione della biodiversità in aree agricole Il progetto DINAMO: conservazione della biodiversità in aree agricole Una rete materiale e immateriale attivata nel Basso Molise Davide Marino 1, Angela Stanisci 1, Anna Loy 1, Maria Laura Carranza 1,

Dettagli

Capitolo 3 Caratterizzazione delle aree protette

Capitolo 3 Caratterizzazione delle aree protette Piano di gestione dei bacini idrografici delle Alpi Orientali Bacino del fiume Lemene Capitolo 3 Bacino del fiume Lemene INDICE 3. CARATTERIZZAZIONE DELLE AREE PROTETTE... 1 3.1. AREE PER L ESTRAZIONE

Dettagli

Piccolissimi: Pe < 200kW Piccoli: 200 Pe< 1000 kw. Piccolissimi: Pe < 200kW Piccoli: 200 Pe< 1000 kw Medi: 1000 Pe < 5000 kw Grandi: Pe 5000 kw

Piccolissimi: Pe < 200kW Piccoli: 200 Pe< 1000 kw. Piccolissimi: Pe < 200kW Piccoli: 200 Pe< 1000 kw Medi: 1000 Pe < 5000 kw Grandi: Pe 5000 kw IMPIANTI A BIOMASSA - FILIERA DEI COMBUSTIBILI LIQUIDI AMBITI DI Siti UNESCO - candidature in atto Core zone Siti UNESCO - candidature in atto buffer zone Beni Paesaggistici PRINCIPALI DISPOSIZIONI DI

Dettagli

Gestione forestale e mantenimento di uno stato di conservazione soddisfacente nei siti Natura 2000

Gestione forestale e mantenimento di uno stato di conservazione soddisfacente nei siti Natura 2000 Accademia Italiana di Scienze Forestali - Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga Valutazione ambientale dei progetti di interventi selvicolturali e dei piani di gestione forestale AMATRICE -

Dettagli

Capitolo 5 MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI DEI SITI PREVISTE DALLE NORMATIVE

Capitolo 5 MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI DEI SITI PREVISTE DALLE NORMATIVE Capitolo 5 MISURE DI CONSERVAZIONE GENERALI DEI SITI PREVISTE DALLE NORMATIVE 5.1 Normativa Nazionale Le Linee Guida per la gestione dei siti della Rete Natura 2000 del D.M. 3 settembre 2002 lasciano ampie

Dettagli

PSR 2014-2020 Guida alla consultazione online del Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Trento

PSR 2014-2020 Guida alla consultazione online del Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Trento PSR 2014-2020 Guida alla consultazione online del Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Trento L agricoltura trentina prende quota! I 5 passi per consultare facilmente online il PSR

Dettagli

Osservazioni al Documento Strategico Verso il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Osservazioni al Documento Strategico Verso il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 COORDINAMENTO FEDERPARCHI REGIONE EMILIA - ROMAGNA Osservazioni al Documento Strategico Verso il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 Abbiamo preso visione del Documento Strategico Verso il Programma

Dettagli

Azioni di conservazione. Pagina 1

Azioni di conservazione. Pagina 1 realizzabili (= Prati Pr 1 Tutelare i prati da fieno e gestire i prati con modalità attente alle esigenze di tutela della fauna senza costo; a carico dei privati che accedono ai fondi PSR Pr 2 Controllare

Dettagli

Il PSR Marche e le aree Natura 2000. Pietro Politi Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Regione Marche

Il PSR Marche e le aree Natura 2000. Pietro Politi Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Regione Marche Il PSR Marche e le aree Natura 2000 Pietro Politi Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Regione Marche Workshop provinciale - 16 aprile 2013 Sede Provincia di Macerata - Sala Convegni Località Piediripa

Dettagli

LA RETE RURALE NAZIONALE E IL PROGRAMMA LIFE+

LA RETE RURALE NAZIONALE E IL PROGRAMMA LIFE+ LA RETE RURALE NAZIONALE E IL PROGRAMMA LIFE+ FARENAIT: Fare Rete per Natura 2000 in Italia LIFE+10 INF/IT/000272 Panoramica delle attività di progetto Roma, 28 giugno 2012 Hotel Quirinale Via Nazionale,

Dettagli

LA GESTIONE DELLA RETE NATURA 2000 IN PUGLIA. Dott. Giovanni Zaccaria Ufficio Parchi e Tutela della Biodiversità Regione Puglia

LA GESTIONE DELLA RETE NATURA 2000 IN PUGLIA. Dott. Giovanni Zaccaria Ufficio Parchi e Tutela della Biodiversità Regione Puglia LA GESTIONE DELLA RETE NATURA 2000 IN PUGLIA OBIETTIVO DEL PRESENTE INTERVENTO È UNA RIFLESSIONE SULLE STRATEGIE ED AZIONI SVOLTE E DA PIANIFICARE NELLA REGIONE PUGLIA IN TEMA DI GESTIONE DELLA RETE NATURA

Dettagli

Progetto Life INF/2010/272 FARENAIT - FARE RETE PER NATURA 2000 IN ITALIA

Progetto Life INF/2010/272 FARENAIT - FARE RETE PER NATURA 2000 IN ITALIA Progetto Life INF/2010/272 FARENAIT - FARE RETE PER NATURA 2000 IN ITALIA Campagna di educazione ambientale LA MIA TERRA VALE! Gli studenti adottano il loro territorio Seconda edizione 2013-2014 Premessa

Dettagli

Seminari locali destinati agli Enti gestori delle aree SIC/ZPS

Seminari locali destinati agli Enti gestori delle aree SIC/ZPS Buone pratiche di gestione e conservazione degli habitat agricoli Stefania Mandrone ISPRA Settore Gestione Agroecosistemi Seminari locali destinati agli Enti gestori delle aree SIC/ZPS L Aquila 7 Marzo

Dettagli

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Patrizia Rossi Giovanni Soldato LIPU BirdLife Italia

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Patrizia Rossi Giovanni Soldato LIPU BirdLife Italia Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali Patrizia Rossi Giovanni Soldato LIPU BirdLife Italia Regolamento 1305/2013 Articolo 14 Articolo 15 Articolo 16 Articolo 17 Articolo 18 Trasferimento

Dettagli

A cura di SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AMBIENTE U.O. RISERVE NATURALI E AREE PROTETTE

A cura di SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AMBIENTE U.O. RISERVE NATURALI E AREE PROTETTE PIANI DI GESTIONE DI 7 SIC E 6 SIC/ZPS DELLA PROVINCIA DI SIENA A cura di SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AMBIENTE U.O. RISERVE NATURALI E AREE PROTETTE PREMESSA La Regione Toscana, con la legge

Dettagli

David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale

David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell Abbadessa Parchi e Riserve dell Emilia Romagna David Bianco - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Che cosa fa un Parco naturale?

Dettagli

L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Cembra

L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Cembra L inventario delle azioni di tutela attiva e di ricostruzione della connettività nell Ambito Territoriale Omogeneo della Val di Cembra Segonzano 25 novembre 2014 Michele Caldonazzi ALBATROS S.r.l. 1. Recupero

Dettagli

D I C H I A R A Z I O N E D INTENTI

D I C H I A R A Z I O N E D INTENTI D I C H I A R A Z I O N E D INTENTI E PROGRAMMA DI AZIONE P E R L A R E A L I Z Z A Z I O N E D I A T T I V I T À F I N A L I Z Z A T E A L L A C O N S E R V A Z I O N E D I O R S O L U P O L I N C E (Ursus

Dettagli

1. Servizio / Ufficio! Politiche Ambientali. 2. Dirigente! Viviana De Podestà. 4. Referente per la comunicazione!

1. Servizio / Ufficio! Politiche Ambientali. 2. Dirigente! Viviana De Podestà. 4. Referente per la comunicazione! [13] 1. Servizio / Ufficio! Politiche Ambientali 2. Dirigente! Viviana De Podestà 3. Account! Vincenzo Terlizzi 4. Referente per la comunicazione! Maria Carla Cuccu 5. Referente sito web! Davide Lombardelli

Dettagli

Rapporto sullo stato di conservazione della biodiversità in Sardegna: dalla conoscenza alla programmazione

Rapporto sullo stato di conservazione della biodiversità in Sardegna: dalla conoscenza alla programmazione Rapporto sullo stato di conservazione della biodiversità in Sardegna: dalla conoscenza alla programmazione Servizio Tutela della Natura Assessorato Difesa Ambiente Roma, 28 febbraio 2014 SOMMARIO: Il monitoraggio

Dettagli

PROGETTO LIFE RI.CO.PR.I

PROGETTO LIFE RI.CO.PR.I PROGETTO LIFE RI.CO.PR.I Azione D.4 Realizzazione e collocazione di Pannelli informativi Accettura, 17 maggio 2012 OBIETTIVI Gli obiettivi generali dell azione sono: Promozione e sensibilizzazione al rispetto

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE PROGETTO LIFE+07 NAT IT000413 Petromyzon And River Continuity (P.A.R.C)

PIANO DI COMUNICAZIONE PROGETTO LIFE+07 NAT IT000413 Petromyzon And River Continuity (P.A.R.C) PIANO DI COMUNICAZIONE PROGETTO LIFE+07 NAT IT000413 Petromyzon And River Continuity (P.A.R.C) 1 1. PREMESSA Attraverso studi ed indagini effettuati nel 2004 nell area del SIC IT1343502 Parco Magra- Vara

Dettagli

ACTION D.1: Piano di comunicazione del progetto e materiale divulgativo

ACTION D.1: Piano di comunicazione del progetto e materiale divulgativo D. Public awareness and dissemination of results ACTION D.1: Piano di comunicazione del progetto e materiale divulgativo Il piano di comunicazione definirà la grafica da adottare nei vari strumenti di

Dettagli

Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE

Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE XXIII Congresso della S.It.E. Ancona, 16-18 settembre 2013 Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE Fusco S. 1, Iannotta F. 1, Izzi F. 2, Stanisci A. 1 1 Dipartimento di Bioscienze

Dettagli

19 Febbraio 2014 Bregnano, centro polifunzionale

19 Febbraio 2014 Bregnano, centro polifunzionale Fase 2 La valle del Lura: co-progettare il paesaggio Elementi emersi dal percorso partecipativo: Presentazione e discussione di indicazioni per la revisione del progetto 19 Febbraio 2014 Bregnano, centro

Dettagli

PARTECIPA AL CONCORSO fa.re.na.it. E VINCI UN SOGGIORNO IN UN'AREA PROTETTA

PARTECIPA AL CONCORSO fa.re.na.it. E VINCI UN SOGGIORNO IN UN'AREA PROTETTA PARTECIPA AL CONCORSO fa.re.na.it. E VINCI UN SOGGIORNO IN UN'AREA PROTETTA Vuoi sapere cos è la Rete Natura 2000? Vuoi conoscere meglio la biodiversità del territorio italiano ed europeo? Vuoi promuovere

Dettagli

INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE E DEGLI HABITAT NELLA VALLE DEL LAMBRO LIFE11 ENV/IT/004 «Lambrovivo»

INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE E DEGLI HABITAT NELLA VALLE DEL LAMBRO LIFE11 ENV/IT/004 «Lambrovivo» INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ACQUE E DEGLI HABITAT NELLA VALLE DEL LAMBRO LIFE11 ENV/IT/004 «Lambrovivo» Ing. Stefano Minà Dipartimento di Riqualificazione Fluviale 00 IL PROGETTO LIFE - Nasce

Dettagli

Finanziare la rete ecologica?

Finanziare la rete ecologica? Finanziare la rete ecologica? Panoramica sulle principali fonti di finanziamento Varese, 19 marzo 2015 Tipologie dei finanziamenti europei Fondi indiretti la cui gestione è demandata agli Stati membri

Dettagli

ASSISTENZA TECNICA AL TURISMO SOSTENIBILE

ASSISTENZA TECNICA AL TURISMO SOSTENIBILE ASSISTENZA TECNICA AL TURISMO SOSTENIBILE CHI SIAMO IL TEAM GARCÍA CONSULTING García è una società che opera dal 1996 nell ambito della ricerca, della progettazione e della promozione degli strumenti

Dettagli

DECRETO 3 settembre 2002. Linee guida per la gestione dei siti Natura 2000.

DECRETO 3 settembre 2002. Linee guida per la gestione dei siti Natura 2000. DECRETO 3 settembre 2002. Linee guida per la gestione dei siti Natura 2000. IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO Vista la direttiva n. 79/409/CEE del Consiglio del 2 aprile 1979, concernente

Dettagli

Il Piano di Sviluppo Rurale 2014 2020 per il miglioramento dei boschi

Il Piano di Sviluppo Rurale 2014 2020 per il miglioramento dei boschi Franco Licini Direzione opere pubbliche, difesa del suolo, economia montana e foreste Il Piano di Sviluppo Rurale 2014 2020 per il miglioramento dei boschi IL VALORE DEL BOSCO PER IL PAESAGGIO Giovedì

Dettagli

NEWSLETTER. O1 maggio 2010. La gestione sostenibile delle aree protette: il Delta del Po come laboratorio di pianificazione interregionale

NEWSLETTER. O1 maggio 2010. La gestione sostenibile delle aree protette: il Delta del Po come laboratorio di pianificazione interregionale NEWSLETTER O1 maggio 2010 in questo numero: 1. development with nature : gli obiettivi del progetto NATREG 2. verso una strategia transnazionale per la conservazione attiva delle aree protette 3. NATREG

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore)

CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore) CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore) PROGETITO FORMATIVO MODULO 1 PRESENTAZIONE DEI PARCHI ED AREE PROTETTE (8 ore) Definizione dei concetti di Parco,

Dettagli

AUTOSTRADA REGIONALE INTEGRAZIONE DEL SISTEMA TRANSPADANO DIRETTRICE BRONI-PAVIA-MORTARA

AUTOSTRADA REGIONALE INTEGRAZIONE DEL SISTEMA TRANSPADANO DIRETTRICE BRONI-PAVIA-MORTARA AUTOSTRADA REGIONALE INTEGRAZIONE DEL SISTEMA TRANSPADANO DIRETTRICE BRONI-PAVIA-MORTARA Studio tecnico-scientifico relativo agli effetti ambientali e territoriali dell intervento su ampia scala B3 COMPONENTE

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 16 DEL 3 APRILE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 16 DEL 3 APRILE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 16 DEL 3 APRILE 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 21 febbraio 2006 - Deliberazione N. 231 - Area Generale di Coordinamento N. 5 - Ecologia,

Dettagli

Strumenti per l attuazione delle Reti Ecologiche nella pianificazione regionale piemontese

Strumenti per l attuazione delle Reti Ecologiche nella pianificazione regionale piemontese Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia Settore Pianificazione territoriale e paesaggistica WORKSHOP Strumenti per la realizzazione delle Reti Ecologiche: dalla pianificazione

Dettagli

Progetto Formativo MACROAREA AGROAMBIENTALE

Progetto Formativo MACROAREA AGROAMBIENTALE Progetto: MISURA 111 Azione 1 Formazione- Pacchetto Formativo Misto Ambito: Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Sede: GANGI Corso di formazione per ESPERTO AGROAMBIENTALE Progetto Formativo

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE11 NAT/IT/000252 Beneficiario coordinatore: Corpo Forestale dello Stato Ufficio Biodiversità Project manager: Franco Mason E-mail: franco.mason.cnbfvr@gmail.com Sito web:

Dettagli

Ente per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Misure Specifiche di Conservazione - Piani di Gestione

Ente per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Misure Specifiche di Conservazione - Piani di Gestione Misura 323 Sottomisura 2 del P.S.R. 2007-2013 Ente per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale Problematiche generali e prime indicazioni David Bianco - Luglio 2012 Presentazione Documento preliminare

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020 LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020 Floriana Clemente Direzione Ambiente Robassomero, 11 dicembre 2013 Le risorse:

Dettagli

LEGGE REGIONALE 26 ottobre 2006, n. 30. Istituzione del Parco naturale regionale. Costa Otranto-S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase.

LEGGE REGIONALE 26 ottobre 2006, n. 30. Istituzione del Parco naturale regionale. Costa Otranto-S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase. 19196 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 143 del 3-11-2006 PARTE PRIMA Leggi e Regolamenti Regionali LEGGE REGIONALE 26 ottobre 2006, n. 30 Istituzione del Parco naturale regionale Costa Otranto-S.

Dettagli

Il quadro europeo per la conservazione della natura e della biodiversità: Natura 2000. Merijn Biemans

Il quadro europeo per la conservazione della natura e della biodiversità: Natura 2000. Merijn Biemans Il quadro europeo per la conservazione della natura e della biodiversità: Natura 2000 Merijn Biemans Eurosite Introduzione: una rete paneuropea fondata nel 1989 circa 70 membri (governativi e ONG) staff

Dettagli

Lo Sviluppo Rurale in Abruzzo nel 2014-2020

Lo Sviluppo Rurale in Abruzzo nel 2014-2020 Incontro con il Partenariato Lo Sviluppo Rurale in Abruzzo nel 2014-2020 Dall analisi alla costruzione della strategia Emanuele Blasi e Barbara Pancino Università degli Studi della Tuscia Viterbo Venerdì

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DELLO SCOIATTOLO COMUNE IN ITALIA

LA CONSERVAZIONE DELLO SCOIATTOLO COMUNE IN ITALIA LA CONSERVAZIONE DELLO SCOIATTOLO COMUNE IN ITALIA AZIONI PREVISTE DAL PROGETTO LIFE+ EC-SQUARE LIFE09 NAT/IT/000095 Progetto finanziato dalla Commissione Europea tramite lo strumento finanziario LIFE+

Dettagli

RILEVAZIONE MENSILE DELLE ASSENZE DEI DIPENDENTI LEGGE 69/2009 - ARTICOLO 21

RILEVAZIONE MENSILE DELLE ASSENZE DEI DIPENDENTI LEGGE 69/2009 - ARTICOLO 21 RILEVAZIONE MENSILE DELLE DEI MESE DI SETTEMBRE 2015 VI PARCO 5 110 98 12 10,91 89,09 AGRICOLTURA, FORESTAZIONE 3 66 65 1 1,52 98,48 TOTALI 8 176 163 13 7,39 92,61 RILEVAZIONE MENSILE DELLE DEI MESE DI

Dettagli

Rapporto Ambientale procedura Vas Variante comparto edificatorio Madonna Ponte - Fano

Rapporto Ambientale procedura Vas Variante comparto edificatorio Madonna Ponte - Fano Rapporto Ambientale procedura Vas Variante comparto edificatorio Madonna Ponte - Fano Variante parziale al vigente PRG ai sensi dell art. 26 della L.R. 34/92 e s.m.i. relativa al comparto edificatorio

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI PIANI DI GESTIONE E LA REGOLAMENTAZIONE SOSTENIBILE DEI SIC E ZPS

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI PIANI DI GESTIONE E LA REGOLAMENTAZIONE SOSTENIBILE DEI SIC E ZPS LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI PIANI DI GESTIONE E LA REGOLAMENTAZIONE SOSTENIBILE DEI SIC E ZPS INTRODUZIONE: finalità e contenuti del documento 1. QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1.1 L iter amministrativo-decisionale

Dettagli

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Mario Perosino Giovanni Scanabissi Regione Piemonte Direzione Agricoltura

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Mario Perosino Giovanni Scanabissi Regione Piemonte Direzione Agricoltura Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali Mario Perosino Giovanni Scanabissi Regione Piemonte Direzione Agricoltura Workshop LIPU: Attività rurale e conservazione della La Pac ha subìto diverse

Dettagli

degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati Ai Consiglieri Nazionali Ai componenti il Comitato Amministratore AGROTECNICI/ENPAIA LORO SEDI e-mail

degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati Ai Consiglieri Nazionali Ai componenti il Comitato Amministratore AGROTECNICI/ENPAIA LORO SEDI e-mail Roma, 12 marzo 2013 Prot. n. 1130/ARA OR/ml Oggetto: competenze professionali in valutazioni di incidenza ambientale. Direttiva n. 92/43/CEE e DPR n. 357/1997. Circolare pubblica. Ai Presidenti dei Collegi

Dettagli

Struttura e scelte del nuovo PSR

Struttura e scelte del nuovo PSR Incontro tecnico Sostenibilità ambientale dell'azienda agricola di domani Le misure del nuovo PSR Venerdì 12 settembre 2014 Ore 9,45 Tecnopolo di Reggio Emilia Piazzale Europa, 1 - Reggio Emilia Struttura

Dettagli

I punti di partenza: Direttiva Uccelli selvatici (79/409/CEE) 194 specie di Uccelli (allegato I) e specie migratrici

I punti di partenza: Direttiva Uccelli selvatici (79/409/CEE) 194 specie di Uccelli (allegato I) e specie migratrici I punti di partenza: Direttiva Uccelli selvatici (79/409/CEE) 194 specie di Uccelli (allegato I) e specie migratrici Direttiva Habitat (92/43/CEE) 220 tipi di habitat (Al.I) e oltre 800 specie (Al.II)

Dettagli

di Dottore Agronomo Gloria Minarelli Ente Proponente: Consorzio Parco Regionale del Delta del Po Emilia-Romagna

di Dottore Agronomo Gloria Minarelli Ente Proponente: Consorzio Parco Regionale del Delta del Po Emilia-Romagna Accordo agro-ambientale locale Qualità del sistema territoriale a Campotto. Pianificazione strategica in aree sensibili: flora, fauna e imprenditoria agricola di Dottore Agronomo Gloria Minarelli Ente

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE QUADRO MISURE FORESTALI AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2008, N. 31 ART

DISPOSIZIONI ATTUATIVE QUADRO MISURE FORESTALI AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2008, N. 31 ART DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE DISPOSIZIONI ATTUATIVE QUADRO MISURE FORESTALI AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2008, N. 31 ART. 25 E 26, 40 COMMA 5 LETTERA B), 55 COMMA 4 E ART 56 VISTA la

Dettagli

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Azioni di valorizzazione turistica e culturale e strategie di tutela ambientale e paesaggistica lungo il fiume Ticino

Dettagli

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi 5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi Riferimenti normativi Codice di Misura Articolo 36 (a) (vi) e 41 del Reg. (CE) N 1698/2005 e punto 5.3.2.1.6. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06

Dettagli

Il ruolo delle aree protette nel rilancio e nella valorizzazione del territorio appenninico

Il ruolo delle aree protette nel rilancio e nella valorizzazione del territorio appenninico Giornata Mondiale della Terra Il ruolo delle aree protette nel rilancio e nella valorizzazione del territorio appenninico Economie e identità locali, dinamiche demografiche e servizi ecosistemici nelle

Dettagli

PROGRAMMA LIFE+ http://ec.europa.eu/life

PROGRAMMA LIFE+ http://ec.europa.eu/life PROGRAMMA LIFE+ http://ec.europa.eu/life Benvenuti! Antonio De Rose 1 PROGRAMMA DELLA GIORNATA Presentazione LIFE+ Coffee break Sessione Domande e Risposte Lunch Working group 09:00 11:00 11:20 13:00 14:30

Dettagli

AMBIENTE E COSTRUZIONE DELLA CONOSCENZA IL PROGETTO EUROPEO ENVIRONMENT FOR YOUNG EUROPEANS

AMBIENTE E COSTRUZIONE DELLA CONOSCENZA IL PROGETTO EUROPEO ENVIRONMENT FOR YOUNG EUROPEANS AMBIENTE E COSTRUZIONE DELLA CONOSCENZA IL PROGETTO EUROPEO ENVIRONMENT FOR YOUNG EUROPEANS Caterina Cangià Università Pontificia Salesiana - Roma A. Introduzione B. Le azioni e i progetti C. I materiali

Dettagli

PSR 2014-2020: le prospettive provinciali Incontro con il partenariato

PSR 2014-2020: le prospettive provinciali Incontro con il partenariato PSR 2014-2020: le prospettive provinciali Incontro con il partenariato Costruiamo la strategia: dall analisi di contesto ai fabbisogni Luca Cesaro INEA Trentino Alto Adige Trento, 6 marzo 2014 Fasi di

Dettagli

GRAIA srl Massimo Sartorelli Fabrizio Colombo Chiara Luviè. ERSAF Stefano Brenna Claudio Dipietro

GRAIA srl Massimo Sartorelli Fabrizio Colombo Chiara Luviè. ERSAF Stefano Brenna Claudio Dipietro GRAIA srl Massimo Sartorelli Fabrizio Colombo Chiara Luviè Stefano Brenna Claudio Dipietro Sommario 1 Premessa... 5 2 Rete Ecologica Regionale... 7 2.1 Elementi spaziali e funzionali... 7 2.2 La Rete Ecologica

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE. I: indirizzo D: direttiva P: prescrizione INDICE

NORME DI ATTUAZIONE. I: indirizzo D: direttiva P: prescrizione INDICE NORME DI ATTUAZIONE I: indirizzo D: direttiva P: prescrizione INDICE LA RETE ECOLOGICA...2 Definizioni: la rete ecologica...2 La rete ecologica di livello provinciale...2 Cartografia...3 Finalità e obiettivi...3

Dettagli

Il ruolo delle foreste nella Strategia Nazionale per la Biodiversità

Il ruolo delle foreste nella Strategia Nazionale per la Biodiversità Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Le risorse forestali nazionali e i servizi eco-sistemici Il ruolo delle istituzioni ROMA - 6 dicembre 2011 Il ruolo delle foreste nella Strategia

Dettagli

Indagine conoscitiva sul sistema dei fontanili del Parco Agricolo Sud Milano

Indagine conoscitiva sul sistema dei fontanili del Parco Agricolo Sud Milano Altri studi condotti dal Parco integrati con il Sitpas U. Ceriani - Direttore del Parco Agricolo Sud Milano, Provincia di Milano M. Cont - Funzionario Agronomo del Parco Agricolo Sud Milano, Provincia

Dettagli

FLORINTESA. Potenziamento, promozione e divulgazione della rete degli Orti Botanici e dei Giardini Storici d Italia

FLORINTESA. Potenziamento, promozione e divulgazione della rete degli Orti Botanici e dei Giardini Storici d Italia FLORINTESA Potenziamento, promozione e divulgazione della rete degli Orti Botanici e dei Giardini Storici d Italia Un progetto a cura di : ENEA Laboratorio per la Gestione Sostenibile degli Agroecosistemi

Dettagli

MONITORAGGIO 2012 AREE PROTETTE E SITI NATURA 2000

MONITORAGGIO 2012 AREE PROTETTE E SITI NATURA 2000 RECEPIMENTO DELLA RETE ECOLOGICA ALL INTERNO DEGLI STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE MONITORAGGIO 2012 AREE PROTETTE E SITI NATURA 2000 Nell ambito delle attività del monitoraggio 2012, ISPRA ha inteso realizzare,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 maggio 2014, n. 943

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 maggio 2014, n. 943 19287 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 maggio 2014, n. 943 P.C.T.E. Grecia Italia 2007/2013 Progetto BIG. Accordo con il Dipartimento di Biologia ed il Museo Orto Botanico dell Università degli

Dettagli

PROVINCIA DI ALESSANDRIA

PROVINCIA DI ALESSANDRIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA Programma di attività In.F.E.A. 2008-2009 Funzionario provinciale responsabile Antonella ARMANDO Descrizione dello SCENARIO PROVINCIALE, per la contestualizzazione delle azioni

Dettagli

Il Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013

Il Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Il Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 Le opportunità per le aziende agricole FINANZIAMENTI IN AGRICOLTURA FINANZIAMENTI COMUNITARI I PILASTRO Politica dei Mercati OCM PAC II PILASTRO Sviluppo rurale -

Dettagli

Obblighi di pubblicità ed informazione per i beneficiari del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013

Obblighi di pubblicità ed informazione per i beneficiari del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 Obblighi di pubblicità ed informazione per i beneficiari del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 ( s i n te s i d e l R e g o l a m e n to C E 1 9 7 4 / 0 6 e d e l l a D e l i b e r a G i u n

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA RETE

PRESENTAZIONE DELLA RETE Progetto LIFE11/NAT/IT/000187 TEN Trentino Ecological Network IL PROGETTO LIFE+TEN E LE RETI DI RISERVE: la rete ecologica del Trentino in azione Rete di Riserve Alpi Ledrensi : azioni e programmi Paolo

Dettagli

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) FEASR 2014 2020

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) FEASR 2014 2020 PROGRAMMAZIONE 2014 2020 Valutazione Ambientale Strategica Programma Operativo Regionale FESR Programma di Sviluppo Rurale FEASR Forum Pubblico e prima Conferenza di Valutazione Il Programma di Sviluppo

Dettagli

Seminario Agenzie Regionali di Protezione dell Ambiente. 3-5 ottobre 2012 Sala Conferenze ISPRA - Roma

Seminario Agenzie Regionali di Protezione dell Ambiente. 3-5 ottobre 2012 Sala Conferenze ISPRA - Roma Titolo Comunicare Rete Natura 2000 agli agricoltori: opportunità e criticità. La Campagna di comunicazione del Progetto fa.re.na.it. Autore SILVERBACK Greening the communication Seminario Agenzie Regionali

Dettagli

LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (V.I.A.) Ing. Serena Conserva Roma, marzo 2008

LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (V.I.A.) Ing. Serena Conserva Roma, marzo 2008 LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (V.I.A.) Ing. Serena Conserva Roma, marzo 2008 Definizione La Valutazione di Impatto Ambientale rappresenta una procedura tecnico-amministrativa volta alla formulazione

Dettagli

Tempi del Paesaggio, tempi del turismo, intorno al Lago di Viverone

Tempi del Paesaggio, tempi del turismo, intorno al Lago di Viverone POLITECNICO DI TORINO II FACOLTA DI ARCHITETTURA Tesi Di Laurea Tempi del Paesaggio, tempi del turismo, intorno al Lago di Viverone Provincia di Biella, Torino e Vercelli Comuni di Azeglio, Piverone, Viverone

Dettagli

Seminario MACERATA Amministratori pubblici

Seminario MACERATA Amministratori pubblici Titolo Comunicare Rete Natura 2000 agli agricoltori: opportunità e criticità. La Campagna di comunicazione del Progetto fa.re.na.it. Autore SILVERBACK Greening the communication Seminario MACERATA Amministratori

Dettagli

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO. lo statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO. lo statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; 06.01.08 DETERMINAZIONE PROT. N. 7281 REP. N. 677 Oggetto: Reg. (CE) n. 1698/2005. PSR 2007/2013. Misura 214 Pagamenti Agroambientali - Azioni 214/1 Agricoltura Biologica, 214/2 Difesa del suolo, 214/4

Dettagli

Val.Ma.Co. Val.Ma.Co.

Val.Ma.Co. Val.Ma.Co. La gestione delle aree prative È stato redatto un Piano di Gestione agro-silvo-pastorale, coerente con le esigenze di tutela delle specie di uccelli e degli habitat di interesse comunitario, basato sui

Dettagli