LETTERA DEL PROVINCIALE C è una mano che guida i nostri passi...2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LETTERA DEL PROVINCIALE C è una mano che guida i nostri passi...2"

Transcript

1 FRATRES IN UNUM anno 52 n. 252 Bollettino d informazione della Provincia Italiana Missionari Monfortani Via Romagna, Roma Tel. 06/ Fax 06/ Direttore: Luciano Nembrini. Impaginazione: Gritti Luigi. Stampa in proprio a cura della Curia provinciale. Finito di stampare il Copertina: la Croce del Padre di Montfort, cappella di Pontchâteau.. LETTERA DEL PROVINCIALE C è una mano che guida i nostri passi...2 VITA DI PROVINCIA Lettera di indizione del Capitolo Nomine ed obbedienze...9 Assemblea dei Superiori...11 Procura delle Missioni...14 Missioni al Popolo...18 Ricordi on line...22 DALLE DELEGAZIONI Perù-Brasile: Assemblea annuale...25 CORRISPONDENZA Ognuno faccia la sua parte...27 Lourdes giovani FRATRES IN BREVE...34 DEFUNTI P. Marcello Baraldo...38 P. Luciano Duca...47 Ricordiamoli al Signore...52

2 LETTERA DEL PROVINCIALE C è una mano che guida i nostri passi Carissimi confratelli, desidero rileggere brevemente con voi alcuni avvenimenti che hanno segnato l anno pastorale appena trascorso, mentre ci prepariamo a riprendere il cammino nel nuovo. Volge al termine il 50 della Provincia Italiana, un anniversario che ha offerto l occasione di ripercorrere le tappe salienti della nostra storia, fatta di luci e ombre. Quanto realizzato in questi anni testimonia la presenza della mano paterna di Dio e sollecita oggi la nostra responsabilità per continuare l opera alla quale il Padre ci chiama, collaborando all annuncio del vangelo e alla crescita del suo Regno. Legato a questa ricorrenza è l album fotografico di Provincia che è già possibile trovare sul nostro sito internet e che continuerà ad essere perfezionato. Ringrazio i confratelli che con pazienza hanno raccolto ed elaborato il materiale, in particolare padre Santino Epis e padre Luigi Gritti. Abbiamo ancora in cantiere la preparazione di una pubblicazione sulla storia della Provincia e speriamo che veda al più presto la luce. In questi ultimi tempi con crescente frequenza, imputabile anche all età che avanza per tutti, la malattia ha bussato alla porta di alcuni nostri confratelli. Li vogliamo accompagnare con la vicinanza nella preghiera. Inoltre, senza dimenticare gli altri confratelli che ci hanno lasciato nei mesi scorsi, ossia padre Battista Pedruzzi, padre Marcello Favaro, fra 2

3 LETTERA DEL PROVINCIALE Luigi e padre Luciano Duca, il mio pensiero va in particolare a padre Marcello Baraldo per il ruolo che rivestiva nella attuale amministrazione provinciale e per la repentinità con cui la grave malattia che lo ha colpito lo ha portato alla morte. Sono certo che dal cielo intercede per noi e otterrà la grazia necessaria alla nostra famiglia religiosa in questo tempo. Non sono tuttavia mancati momenti belli, significativi e incoraggianti. Oltre a quanto ognuno di noi ha vissuto personalmente, ne voglio ricordare due che hanno coinvolto diversi di noi. Il primo è l appuntamento che da qualche anno riunisce a Loreto tanti laici nel segno della spiritualità monfortana. Ad ogni edizione questo incontro si rivela sempre più ricco per la diversità di esperienze e per le testimonianze che edificano vicendevolmente i partecipanti. L entusiasmo dei laici e il loto desiderio di conoscere e approfondire la consacrazione a Gesù per la mani di Maria, ci sprona e ci impegna nella diffusione dell insegnamento del Montfort, ma sopratutto ci spinge a incarnare noi in prima persona il suo messaggio. L altro evento significativo è il pellegrinaggio-ritiro di Saint-Laurent, dal 2 al 14 settembre Diciotto confratelli, compresi i giovani dello studentato internazionale, hanno riletto sui luoghi monfortani l esperienza del padre di Montfort. La diversità di età e sensibilità ha permesso e ha favorito la conoscenza e lo scambio tra varie esperienze di vita e di ministero, portando in dono il reciproco arricchimento. Il viaggio di andata e ritorno si è impreziosito della visita ad alcuni luoghi cari alla storia della spiritualità francese: Ars, Nevers, Paray le Monial, Annecy. 3

4 LETTERA DEL PROVINCIALE La settimana centrale l abbiamo trascorsa a Saint- Laurent, ospiti dalla Figlie della Sapienza nella casa Betanie. Da qui abbiamo raggiunto diversi luoghi legati alla vita di san Luigi Maria: Montfort, La Rochelle, Poitiers, e alcuni villaggi dove il nostro Fondatore ha tenuto missioni e dove si conservano tracce del suo passaggio, in particolare statue della Vergine Maria con Gesù a lui attribuite dalla tradizione. Infine Pontchâteau, dove abbiamo partecipato alla chiusura delle celebrazioni in ricordo dei 300 anni della costruzione del Calvario. Padre Oliver Maire, nostra guida nel pellegrinaggio e anche negli esercizi spirituali, ha preparato il nostro cuore alla celebrazione dei 300 anni del Calvario di Pontchâteau, introducendoci negli aspetti caratteristici della predicazione del Montfort attraverso alcuni Cantici. Richiamo alcuni passaggi delle sue riflessioni. La meditazione del Cantico 155, intitolato Cantico nuovo in onore di nostra Signora delle ombre, dopo aver visitato la cappella di La Chevrolière in un pomeriggio piuttosto afoso, ha svelato un Montfort missionario, capace di valorizzare la natura come via per cogliere la presenza di Maria nella propria vita. Per il missionario l ombra diventa occasione per cantare Maria quale luogo di frescura dove riposarsi, lo splendore della santità di Maria, nascosta all - ombra della sua umiltà. Così nell immagine dell ombra si può contemplare il mistero dell incarnazione in Maria a- dombrata dallo Spirito. Ancora, all ombra di Maria è possibile gustare la pace, il silenzio, riposarsi nel corpo e nello spirito. Ma l ombra nasconde anche la bellezza di Maria, per questo va ricercata con costanza e perseveranza. Infine, all - 4

5 LETTERA DEL PROVINCIALE ombra di Maria anche noi siamo chiamati alla santità della vita. Il Cantico 137, conosciuto come Cantico nuovo in o- nore del Calvario vuole essere la risposta alla domanda: «perché costruire un Calvario al termine della missione?». Perché il Calvario è lì dove noi viviamo la vita di ogni giorno e davanti alla scena di Cristo crocifisso e morto per amore il cristiano viene ricolmato di gioia: non si viene per piangere al Calvario, ma per immergersi in un mistero d amore che non ha fine e che domanda in risposta il nostro amore. Davanti a questa scena siamo chiamati a far dono del nostro cuore, cioè del nostro amore; il Montfort richiamava questa verità chiedendo ai devoti di portare un cuore per metterlo sulla croce. Infine il Cantico 164, intitolato Il Calvario di Pontchâteau, ricorda l impresa della costruzione del grande Calvario nella pianura della Maddalena. Un opera nella quale si vede tutta la capacità del Montfort di coinvolgere tante persone - bambini, giovani, donne, anziani - in una impresa impossibile secondo i criteri umani. Il Calvario serve a mantenere viva la memoria dell amore di Gesù per l umanità, un amore a caro prezzo. Fanno da contrasto i giochi dei potenti che ancora una volta, come in occasione della crocifissione di Gesù, hanno il sopravvento quando arriva l ordine di demolire il Calvario. Montfort obbedisce: la croce è segno di pace e di unità e non può essere occasione di altre divisioni. Piantiamo la croce nel nostro cuore: è l invito di Montfort a tutti coloro che hanno collaborato alla sua edificazione. Lui che è vissuto intimamente unito alla croce di Cristo, fino a identificarsi in lui, ci ricorda che la Croce è sempre 5

6 LETTERA DEL PROVINCIALE segno di vittoria e vuole che tutti siano attirati dalla Croce di Cristo. Per questo guardare oggi il Calvario di Pontchâteau riempie il cuore di consolazione. Dopo trecento anni la memoria del Padre di Montfort non si è persa in questo luogo immerso nel verde della pianura della Maddalena. Concludo ricordando che abbiamo avviato la preparazione del prossimo Capitolo provinciale che nella sua prima sessione guarderà prioritariamente al Capitolo generale. Il primo passo della preparazione è la visita canonica: il consigliere incaricato, padre Olivier Maire, nei prossimi mesi passerà nelle nostre comunità per condividere con noi la preghiera, la fraternità e la riflessione. Al di là degli adempimento formali, ciò che davvero conta è prepararsi a vivere questi eventi con spirito di fede. Dobbiamo guardare in faccia la realtà senza perderci d animo, ma con l atteggiamento di chi sa che al di là delle debolezze e fragilità che caratterizzano il momento attuale del nostro cammino di consacrati, c è la mano di Dio che guida i nostri passi. Il nostro compito è quello di cogliere i segni che ci portano a scoprire i cammini di Dio e chiedere la forza dello Spirito che percorrerli con coraggio, rischiando qualcosa anche personalmente. Prepariamoci perciò ai prossimi appuntamenti con la mente e il cuore aperti alla grazia e confidando nell aiuto del Signore e della Vergine Maria. 26 settembre 2010 Padre Luciano Nembrini Sup. Prov. 6

7 VITA DI PROVINCIA Lettera di indizione del Capitolo Provinciale A tutti i confratelli della Provincia italiana dei Missionari Monfortani Indizione del Capitolo Provinciale Il 25 marzo 2009, nella Solennità dell Annunciazione del Signore, il Superiore generale, padre Santino Brembilla, con una lettera indirizzata a tutti i confratelli della nostra Congregazione, annunciava l avvio della fase di preparazione al prossimo Capitolo Generale che sarà celebrato a Roma dal 1 a 21 maggio Il desiderio che accompagna questo evento veniva espresso così nella lettera: «Desideriamo lasciar parlare la ricchezza della condivisione fatta in ogni entità sulla nostra missione oggi, per scoprire il cammino che lo Spirito ci vuole indicare a livello personale, comunitario, di ogni entità e a livello generale». Come stabilito dalle nostre Costituzioni (cf. MO n. 212; Statuti n. 73), in preparazione al Capitolo Generale anche la nostra Provincia è chiamata a organizzare il proprio Capitolo. Pertanto, sentito il Consiglio, indìco il XV Capitolo Provinciale che si aprirà, con la Prima Sessione, il giorno 4 gennaio 2011 a Redona-Villa Santa Maria. Invio, quindi, a ciascuno di voi la scheda per la designazione dei confratelli delegati al Capitolo provinciale, con le indicazioni relative ai modi e ai tempi. I membri di diritto sono attualmente sette, per cui a norma degli Statuti di Provincia (cf. n. 41) i membri da eleggere sono quattordici. Gli Statuti (cf. n. 72) prevedono una Seconda Sessione dopo il Capitolo generale per recepirne gli orientamenti. Si 7

8 VITA DI PROVINCIA terrà nel gennaio In quella data scadrà il mio mandato di Superiore Provinciale e si provvederà agli adempimenti previsti per l elezione della nuova Direzione provinciale. Gli Statuti (cf. n. 44) prevedono anche la nomina di una commissione per la preparazione del Capitolo provinciale. Dopo aver sentito il parere dei Superiori, consultati nella recente Assemblea, e del Consiglio, credo opportuno nominare tale commissione subito dopo la Prima Sessione del Capitolo provinciale. Si apre per tutti un tempo di riflessione e di ascolto del Signore. È nel suo nome che alcuni saranno convocati, a nome di tutti, per discernere la volontà di Dio per noi oggi. Non lasciamo che si indebolisca la nostra identità di consacrati. Non lasciamoci tentare dalla passività e dalla disaffezione: tutti abbiamo una parte da svolgere per il bene comune. Spesso costatiamo che si parla sempre delle stesse cose e nulla sembra cambiare. Eppure, man mano che procediamo, la vita continua a proporci delle sfide. Un Capitolo non può certo fare tutto, ma qualcosa sì. Attenti ai bisogni del mondo odierno, mettiamoci in ascolto dello Spirito per discernere come dobbiamo essere e cosa siamo chiamati a fare come famiglia consacrata. Con l impegno di tutti, potremo riaccendere l amore generoso e disinteressato per Gesù e per Maria, sua e nostra Madre. Ancora una volta ci consacriamo a lei per far dono di tutto noi stessi al suo Figlio nel servizio ai poveri e nell annuncio fedele del Vangelo, sulle orme di san Luigi Maria. Roma, 22 giugno 2010 P. Luciano Nembrini Sup. Prov. 8

9 VITA DI PROVINCIA Nomine ed Obbedienze P. Gerolamo BELLINI, viene nominato Consigliere provinciale in sostituzione di p. Marcello BARALDO. P. Angelo EPIS, viene nominato per un triennio Superiore della comunità di Redona-Villa S. Maria. P. Francesco AGLIARDI, viene nominato Economo della comunità di Redona-Villa S. Maria e Vice-economo della Provincia. P. Egidio ALBERTIN viene rinnovato come Responsabile della comunità di Loreto per un triennio. P. Giorgio MONZANI viene nominato Responsabile della comunità di Reggio Calabria-Casa della Madonna per un anno. P. Marino COMIN viene rinnovato come Responsabile della comunità di Fiesso d Artico per un anno. P. Domenico SEMINARA viene nominato Superiore della comunità di Treviglio per un triennio.. 9

10 VITA DI PROVINCIA P. Eugenio MINORI viene rinnovato come Superiore della comunità di Caravaggio per un triennio. P. Battista Cortinovis viene nominato Superiore e Direttore del Centro Mariano Monfortano per un triennio. 10 P. Angelo MAFFEIS, riceve l obbedienza per la Delegazione Generale del Perù-Brasile. P. Francesco CASTRIA, riceve l obbedienza per la Delegazione Generale del Perù-Brasile. P. Efrem ASSOLARI, riceve l obbedienza per la comunità di Roma-Monte Mario. P. Ugo PACCAGNELLA, riceve l obbedienza per la comunità di Redona - Villa Montfort. P. Tullio FIOR, riceve l obbedienza per la comunità di Fiesso d Artico. P. Angelo Epis, riceve l obbedienza per la comunità di Redona-Villa S. Maria. P. Domenico Seminara, riceve l obbedienza per la comunità di Treviglio.

11 VITA DI PROVINCIA Assemblea dei Superiori L annuale incontro, occasione per fare il punto e guardare al futuro. L assemblea dei Superiori si è tenuta a Redona l 8-9 giugno Ha presenziato il Superiore generale e con il Superiore provinciale e suo Consiglio, hanno partecipato i Superiori o Responsabili delle comunità (mancavano Caravaggio, Rosario, via Romagna, via Cori), l Economo Provinciale, il Procuratore delle Missioni uscente e il nuovo. Ha fatto una breve apparizione anche p. Luciano Andreol, Delegato generale del Perù-Brasile. Nella prima giornata, dopo la preghiera iniziale, il saluto e le comunicazioni di carattere organizzativo e le informazioni, il Superiore provinciale ha presentato una relazione sul Consiglio Generale Straordinario di Fatima (13-24 maggio 2010). Dopo alcune brevi annotazioni del Superiore Generale, i partecipanti hanno chiesto chiarimenti in merito ad alcune situazioni internazionali (strutture formative, comunità internazionali, nuove aperture ). Dopo la pausa è seguita la relazione dell Economo Provinciale, e l informazione sullo stato dei lavori a Roma-ex- Studentato e Redona-ex-ala nuova. In questo contesto hanno preso la parola p. Mihovil Filipović sulla costruzione della nuova casa di Zagabria, p. Angelo Maffei sul attività della Procura delle Missioni e p. Santino Trussardi sulla situazione economica della Delegazione provinciale del Malawi. 11

12 VITA DI PROVINCIA Nel pomeriggio il Superiore Generale ha introdotto la discussione riguardante la preparazione del Capitolo Generale. Ha toccato due temi: - la missione monfortana nelle sue esperienze in atto; - la visione di Congregazione da recuperare e proporre. I vari interventi si sono soffermati in particolare sul primo punto. Si è parlato di verifica e rilancio della varie attività apostoliche, affinché siano sempre più spazio di condivisione e dono della spiritualità monfortana, non sentita come un handicap, ma un punto di forza. Si è accennato al fatto che le nostre presenze parrocchiali, senza tradire il loro pieno inserimento nella chiesa locale, possono essere luoghi di diffusione ed esperienza di spiritualità monfortana. Nella seconda parte del pomeriggio la discussione ha toccato gli appuntamenti in vista del Capitolo Generale: la visita canonica, la preparazione del Capitolo Provinciale e l elezione dei delegati al Capitolo. La visita canonica, affidata al consigliere generale p. Olivier Maire e programmata in ottobre-novembre 2010, sarà un occasione per presentare le tracce per la preparazione al Capitolo Generale e di dialogo diretto con la direzione generale. In assemblea si è delineato un calendario di massima della visita come pure delle votazioni dei Delegati al Capitolo. Circa la costituzione di una commissione preparatoria al Capitolo provinciale, come previsto dagli Statuti, viene suggerito di nominarla dopo la prima sessione del Capitolo stesso, in modo da poter scegliere i membri tra i componenti dell assemblea capitolare. La seconda giornata si è aperta con la verifica dell anno pastorale , concentrando l attenzione soprattutto sui due momenti del convegno di Provincia e sulla peregrinatio 12

13 VITA DI PROVINCIA della reliquia del Montfort. Gli incontri di Redona e di Reggio Calabria sono stati vissuti positivamente, come momento di rilettura dei 50 anni di Provincia e formazione permanente. Le comunità che hanno accolto la reliquia del Santo di Montfort hanno registrato un grande interesse da parte dei fedeli. Purtroppo si deve registrare un scarso coinvolgimento nell iniziativa da parte delle comunità del centro-nord. Nella seconda parte della mattinata p. Luciano Andreol ha presentato in breve l attuale situazione della Delegazione generale del Perù-Brasile, prospettando le prossime nuove aperture in Brasile e in Argentina. Ha ringraziato la Provincia italiana per l interesse e l aiuto assicurato alla Delegazione. Prima di pranzo i confratelli si sono riuniti per la preghiera mariana in occasione della chiusura dell anno sacerdotale, nella quale hanno rinnovato l atto di affidamento a Maria con le parole pronunciare da Papa Benedetto XVI a Fatima il 12 maggio scorso. L incontro del pomeriggio è stato riservato alla programmazione del nuovo anno pastorale , che vedrà al centro dell attenzione l ambito dei laici. Proprio il coinvolgimento dei laici e l esigenza di una maggiore consapevolezza dell impegno del loro accompagnamento e formazione sarà il tema del Convegno di Provincia che si è deciso di organizzare per il prossimo anno: a Redona di Bergamo nella prima metà di febbraio e a Reggio Calabria all inizio di marzo. Si è deciso, invece, di non mettere in programma per il prossimo anno l Assemblea dei Superiori, dato che si entrerà nella fase capitolare. P. Aldo Bolis smm 13

14 VITA DI PROVINCIA La Procura delle Missioni: prospettive e programmi Il nuovo Procuratore delle Missioni interpella i Delegati sulla fisionomia e i compiti della Procura. Carissimi delegati, sono Padre Remigio Santo Trussardi, come sapete nuovo Procuratore e vi scrivo a nome anche delle persone che collaborano con me. Come ultimo arrivato alla Procura vorrei vivere questo periodo con un atteggiamento di apprendistato: imparare e fare esperienza in questo nuovo incarico che ho accettato senza riserve. Con l aiuto vostro e del buon Dio si parte ed ogni giorno insieme si va avanti. Quali idee per la Procura? Innanzi tutto mi metto a disposizione per collaborare con voi delegati e con i vostri confratelli per quanto sia possibile nel rispondere alle diverse necessità e richieste. Secondariamente vorrei rispondere anche alle richieste di tutti coloro che qui, in territorio italiano, sono stati o sono desiderosi di conoscere il mondo delle nostre missioni di Africa e America Latina. Per questo propongo: 1. Che oltre agli incontri che già sono in programma ogni mese dell anno qui alla Procura (di cui tratterò al secondo punto) vengano ripresi gruppi di ragazzi/adulti che voglio- 14

15 VITA DI PROVINCIA no fare un esperienza missionaria. Dalla mia esperienza africana so quanto sia complicato ricevere ospiti durante il corso dell anno perché si è già impegnati nell annuncio e nell assistenza e organizzare il soggiorno di più persone diviene impegnativo. Ma vi chiederei la disponibilità (almeno nel Malawi) ad accogliere un gruppo di 10/15 persone in agosto, che sappiamo essere il periodo migliore, organizzandone il più possibile l accoglienza e la permanenza. Da parte mia posso assicurare una formazione missionaria prepartenza da effettuarsi nei mesi precedenti (da febbraio a giugno), chiedendo il contributo sia dei missionari che in quel periodo fossero presenti in Italia sia delle personeformatori esterni. In questo modo si concentrerebbero le visite alle missioni in un solo periodo, ben organizzato e di formazione ( e anche un po vacanziero). Nel caso ci fosse necessità e richiesta da parte vostra si può anche pensare ad un accompagnatore. L idea nasce dalla necessità di rispondere alle numerose richieste di giovani interessati alla vita missionaria non soltanto accompagnandoli sul posto ma dando loro al tempo stesso gli strumenti necessari per comprendere la realtà in cui sono inserite le nostre missioni. 2. Proprio seguendo questa linea ho intenzione di promuovere, sia durante gli incontri della Procura che durante la formazione missionaria, un percorso improntato all «educazione alla mondialità», così che chi ne usufruisce può essere introdotto alla conoscenza di altre culture e alle problematiche che le affliggono e che coinvolgono indirettamente il mondo intero. 3. Come sarebbe possibile, a vostro parere, migliorare la Procura nelle sue funzioni e attività? 15

16 VITA DI PROVINCIA 4. Ci sono diverse associazioni/onlus che sostengono nostri missionari. La missioni monfortane onlus potrebbe avere un ruolo, con loro, un ruolo più attivo di coordinamento, di stimolo e, come detto sopra, di formazione missionaria? Come? 5. Cosa pensate del servizio svolto finora dalla Onlus? Negli ultimi anni si è cercato di concentrare l attenzione su dei programmi specifici. Attualmente promuoviamo: - Programmi di sostegno a distanza che vengono direttamente seguiti da Bergamo per le nostre tre realtà in Malawi, Perù e Madagascar. Le richieste arrivano in sede o tramite altri referenti e inoltrate ai beneficiari e pure la comunicazione con i benefattori è gestita direttamente dalla Onlus. Per questo abbiamo diversi volontari e associazioni che collaborano con noi. Si cerca di superare la logica assistenzialistica puntando sulla formazione educativa/scolastica dei ragazzi, scelti fra i più bisognosi. - Organizzazione eventi di beneficienza: l anno scorso è stata realizzata una mostra di quadri in favore del progetto Un quadro per un asilo. La raccolta è andata oltre ogni aspettativa e per l anno 2010 sarà ripetuta. Altre iniziative come bancarelle e serate di beneficienza sono promosse o sostenute dalla Onlus. - Finanziamento di microprogetti: grazie alla quota del 5 per mille che abbiamo ottenuto nel 2008 e 2009 siamo riusciti a finanziare 12 microprogetti nelle nostre missioni e continueremo, governo permettendo. - Richiesta finanziamenti alle Fondazioni: nel 2008 è stato 16

17 VITA DI PROVINCIA finanziato un grosso progetto da parte della Fondazione Cariplo e nel corso del 2010 si è fatta domanda per un altro progetto di sviluppo. Le procedure sono impegnative ma non impossibili. Sappiate che c è la possibilità di utilizzare la Onlus come partner per richiesta a fondazioni per dei progetti di sviluppo. Per parteciparvi è necessario mobilitarsi almeno 3/4 mesi prima del bando. - Sostegno progetti: abbiamo iniziato a sostenere due centri per bambini sieropositivi, orfani e emarginati sociali. Uno in Brasile e uno in India. Sono entrambi monfortani e necessitano di aiuto nonostante stiano intraprendendo la strada dell auto sostentamento. - Interventi sul territorio: in futuro ci piacerebbe, con l - aiuto dei volontari, ampliare il raggio di intervento delle nostre missioni anche in altre realtà come le scuole punto ancora da definirsi. P. Remigio Santo Trussardi Procuratore delle Missioni 17

18 VITA DI PROVINCIA Missioni al popolo Sintesi dell incontro dell équipe a Santeramo in Colle (Ba) - 23 giugno Presso la nostra comunità monfortana di Santeramo in Colle, il giorno 23 giugno 2010 si è tenuto l incontro dell équipe per le Missioni parrocchiali. Hanno partecipato p. Eugenio Perico, direttore delle Missioni parrocchiali, p. Giovanni Crippa, don Roberto Atzori, parroco a Cagliari, dove i missionari monfortani hanno animato la Missione cittadina, p. Giovanni Maria Personeni, suor Maria Tocci, suor Maria Donata e suor Anna, delle Figlie della Sapienza, suor Maria delle Grazie e suor Emanuela, della Fraternità Arca di Maria, Rosalba Biella delle Missionarie di Maria, Giovanna Di Leo e Anna De Girolamo del Movimento Con Maria a Gesù di Trinitapoli. Era presente anche p. Angelo Calabrese. P. Giovanni Crippa ha aperto l incontro con una relazione su: Il Padre di Montfort e le Missioni. Uno sguardo sul passato, al fine di costruire l oggi. Interessante vedere l organizzazione e il metodo delle missioni attuate dal Montfort. Il programma, la tecnica, la forma della predicazione. I supporti e le attrezzature usate, nonché le funzioni speciali quali il Contratto di alleanza o il rinnovamento delle promesse battesimali e anche il dopo missione. Ci si è accorti che diversi aspetti e caratteristiche delle missioni del Padre di Montfort attendono forse di essere rivalutate in 18

19 VITA DI PROVINCIA una coraggiosa e sapiente attualizzazione o comunque spingono a ritrovare la specifica identità della missione monfortana. Sono seguiti così, nel momento di condivisione, diversi interventi in cui si è riconosciuta la situazione attuale di analfabetismo nella fede, la crisi di fondo che sta vivendo la Chiesa, la difficoltà nel comunicare il Vangelo, il contesto di ateismo e paganesimo in cui si trova immersa la Chiesa attuale, ma che a ben guardare, era lo stesso contesto in cui si trovava la Chiesa primitiva. Ci si è accorti che avanzano le ceste del Pane eucaristico, perché nessuno si comunica, ma si vede ancor di più la fatica di uscire da una pastorale di sacramentalizzazione per una pastorale di evangelizzazione. Occorre certo tornare al contatto personale, comunicando Dio nell esperienza. La Chiesa deve tornare ad essere la tenda che si sposta e accoglie. E per questo occorre unirsi. In tal senso sarebbe una buona cosa che le parrocchie dove si è tenuta una missione siano informate di altre missioni e invitate a pregare per queste. Nella missione di Manta, la preparazione di due anni, ha portato il frutto di una bella accoglienza. La missione è riuscita e c è stata libertà di parlare anche tra i missionari stessi sul suo andamento e ciò che poteva essere utile. Nel pomeriggio, don Roberto Atzori ha svolto il tema: L impronta della Missione parrocchiale nella Comunità parrocchiale. Parroco da due anni quando fu celebrata la Missione a Cagliari, in quel momento ha compreso sempre di più la necessità di porsi in stato di missione permanente per la nuova evangelizzazione voluta da Giovanni Paolo II. 19

20 VITA DI PROVINCIA Don Roberto ha visto l utilità di una programmazione della missione svolta insieme alla comunità parrocchiale e anche la necessità di curare il post-missione. Pastore attento ai bisogni del gregge, ha visto la necessità di due momenti complementari: il momento catechetico e il momento sociopastorale. Occorre, poi, creare unità fra i gruppi in parrocchia. Si sono costituiti i Centri di ascolto, ma ora serve la formazione degli animatori di questi centri. La missione aiuta a passare da una Chiesa seduta a una Chiesa in movimento. Importante anche la riscoperta dei segni nella liturgia da rileggere uniti alla Parola e la spiritualità mariana che crea tempi e luoghi che permettono l annuncio e la catechesi. P. Eugenio, riportando l eco dell incontro della CISM sulla nuova evangelizzazione e sui frutti delle recenti missioni parrocchiali, ha aperto il secondo momento di confronto. La missione di Ginosa ha lasciato un ricordo, preparata con visite alle famiglie un mese prima. Visita ripetuta poi dai missionari. A Locri, S. Agata e Carafa si è mantenuto un contatto nel post-missione e Chioggia ha chiesto l intero gruppo di missionari presente per un altra occasione. I centri di ascolto, si è visto, permettono di raggiungere più persone e danno la possibilità di un incontro più familiare. La missione viene concepita sempre di più come un porre in stato di missione l intera parrocchia. La varietà di presenze nella missione è positiva, senza fissarsi solo su uno o sull altro missionario e aprendosi anche al di fuori dei monfortani, è positiva. Si vede utile al termine della missione un momento di verifica. Si sente inoltre l esigenza di un itinerario di approfondimento catechetico della fede da proporsi sia nella missione in corso che nel post-missione e nello 20

21 VITA DI PROVINCIA stesso tempo l esigenza di inserire maggiormente la nostra spiritualità, magari con la prospettiva della nascita di gruppi mariani quale frutto della missione. P. Eugenio ha concluso presentando un prospetto delle missioni parrocchiali in programma. Quelle in svolgimento, quelle in preparazione, quelle in corso di cui già si conosce la data di celebrazione e quelle nella fase del dopo missione e le parrocchie che stanno prendendo contatto per iniziare. Il giorno seguente tutto il gruppo dell équipe si è mosso verso Trinitapoli con una tappa la Santuario Madonna di Fatima in Trani, primo santuario dedicato alla Madonna di Fatima in Italia. Lì ha recitato la Preghiera infocata chiedendo a Dio, con le parole del Fondatore, missionari santi per la sua Chiesa e ha affidato alla Vergine Maria il lavoro dell équipe e la missione di ogni associato e figlio e figlia del Santo di Montfort. Il pomeriggio si è concluso con la celebrazione eucaristica nell anniversario di nascita e fondazione del Movimento di Trinitapoli. Al termine dell Eucaristia la festa è continuata con danze, canti, e una piccola agape. p. Giovanni Maria Personeni 21

22 VITA DI PROVINCIA Ricordi on line per non dimenticare Un album di famiglia on line, strumento prezioso per conservare la memoria della Provincia. Fuori tempo massimo, ma siamo arrivati ad uno dei traguardi previsto nel programma per la celebrazione del 50 della Provincia Italiana: una documentazione fotografica dei momenti più significativi della nostra storia quasi centenaria. Abbiamo raggiunto questo obiettivo utilizzando la forma che ci è parsa più semplice: mettendo sul nostro sito internet il materiale fotografico, distribuito in blocchi corrispondenti a vari periodi. La grafica è stata curata da Padre Luigi Gritti e bisogna dire che è molto bella da vedere. Non tutto il materiale raccolto è entrato in questo progetto grafico. Verrà conservato in archivio. Questa raccolta è stata un operazione importante perché ha permesso di recuperare foto d epoca che pochi tra noi hanno visto e che correvano il grosso rischio di andare perdute. Sono un prezioso ricordo del passato e serviranno a conservare la memoria storica delle grandi cose che con la misteriosa e concreta regia di Dio i missionari monfortani italiani hanno compiuto in Italia e nei paesi di missione. Non c è futuro senza una puntuale e concreta memoria del passato. È una legge che vale per la storia in generale, e vale anche per la nostra storia in particolare. La visione delle foto ci aiuta a ricordare fatti e volti che hanno fatto la nostra storia e che ci hanno consegnato 22

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo Obiettivo generale: L'incontro di questa domenica è incentrato sul cammino del discernimento della

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO DIOCESI DI ROMA CONVEGNO DIOCESANO 2009 SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO APPARTENENZA ECCLESIALE E CORRESPONSABILITÀ PASTORALE RELAZIONI DI SINTESI 1 SINTESI DELLE RELAZIONI

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Veglia nella notte del S. Natale 2012 Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Il Santo Padre ha dedicato quest'anno liturgico alla Fede e noi in questa veglia che precede la S. Messa di Natale

Dettagli

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA La spinta, il coraggio, lo spunto alla Chiesa per vivere in uscita, evangelizzatrice,

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione Arcidiocesi di Salerno Campagna Acerno CONVEGNO PASTORALE DIOCESANO 16-17-18 giugno 2015 Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione STRUMENTO DI LAVORO alla

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT Adorazione Eucaristica A Gesù... per Maria Guida: In occasione della Peregrinatio della Statua della Madonna di Lourdes, lasciamoci illuminare

Dettagli

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI 1. Il rinnovamento della catechesi, pubblicato nel 1970 sotto la spinta del Concilio Vaticano II, ha segnato decisamente,

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi dal Notiziario n. 21/2010 del Pontificio Consiglio per i Laici Negli ultimi mesi il Santo Padre è intervenuto ripetutamente a proposito dei

Dettagli

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano 2013 I Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Quaderni di spiritualità 1. Liberare la santità di Piccotti Mariano e Vissani

Dettagli

Dai cantieri alle linee diocesane

Dai cantieri alle linee diocesane DUOMO DI MILANO, 28 MAGGIO 2013 Dai cantieri alle linee diocesane Convocazione Diocesana del Clero e intervento dell Arcivescovo Supplemento RIVISTA DIOCESANA MILANESE Mensile della Diocesi di Milano ANNO

Dettagli

IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM - INCONTRO INTERNAZIONALE 18-19-20 SETTEMBRE 2014 AULA PAOLO VI INCONTRO INTERNAZIONALE

IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM - INCONTRO INTERNAZIONALE 18-19-20 SETTEMBRE 2014 AULA PAOLO VI INCONTRO INTERNAZIONALE IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM - INCONTRO INTERNAZIONALE 18-19-20 SETTEMBRE 2014 AULA PAOLO VI INCONTRO INTERNAZIONALE IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM CITTÀ DEL VATICANO, 18-19-20

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA "MADRE DELL'EUCARISTIA"

MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA MADRE DELL'EUCARISTIA MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA "MADRE DELL'EUCARISTIA" Via delle Benedettine, 91-00135 ROMA Tel. 063380587; 063387275 Fax 063387254 Internet: http://www.madredelleucaristia.it E-mail: mov.imp.test@madredelleucaristia.it

Dettagli

Vita di Maria (XVII): Risurrezione e Ascensione del Signore

Vita di Maria (XVII): Risurrezione e Ascensione del Signore Vita di Maria (XVII): Risurrezione e Ascensione del Signore I Vangeli non includono la Madonna nel gruppo di donne che la domenica si è recata a lavare il corpo del Signore. La sua assenza apre alla speranza

Dettagli

«Lasciate che i bambini vengano a me»

«Lasciate che i bambini vengano a me» 1 Omelia «Lasciate che i bambini vengano a me» Celebrazione eucaristica in ricordo del centenario della nascita di Dina Bellotti Pittrice dei Papi XXVII Domenica del Tempo Ordinario (B) Basilica «Santa

Dettagli

SPERARE CONTRO OGNI SPERANZA

SPERARE CONTRO OGNI SPERANZA SPERARE CONTRO OGNI SPERANZA 1 INCONTRO LA PAROLA: dal Vangelo secondo Luca 23, 33-49 La domanda che nasce spontanea dalla lettura del testo sembra quasi banale: Ma come puoi tu portare salvezza, portare

Dettagli

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015 L amore più grande Anno Pastorale 2014-2015 I II III Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it L amore più grande Anno Pastorale

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Numeri 5/6 1 luglio 2004 IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Nota pastorale dell Episcopato italiano Introduzione Pag. 129 I. Comunicare e vivere il Vangelo tra la gente in un

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo PREGHIERA La Tua Parola, Signore, è Verità perenne, la Tua Parola è vita piena, immortale. Nella tua sequela camminerò, nella luce che emana dalla tua Presenza dirigerò spedito i miei passi. Alla tua sorgente

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1 At 4,31-33 Quand'ebbero terminato la preghiera, il luogo in cui erano radunati tremò e tutti furono pieni di Spirito Santo e annunziavano la parola di Dio con franchezza. La moltitudine di coloro che eran

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Decàpoli Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio Va nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che il Signore ti ha fatto e la

Dettagli