LICEO CLASSICO STATALE TORQUATO TASSO - ROMA. DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE - III SEZ. F (Estratto) Anno scolastico 2013/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LICEO CLASSICO STATALE TORQUATO TASSO - ROMA. DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE - III SEZ. F (Estratto) Anno scolastico 2013/2014"

Transcript

1 LICEO CLASSICO STATALE TORQUATO TASSO - ROMA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE - III SEZ. F (Estratto) Anno scolastico 2013/2014

2 Il presente documento, frutto di lavoro collegiale, condiviso in tutte le sue parti dai docenti del Consiglio di classe, approvato e sottoscritto da tutti i docenti, è affisso all Albo della scuola. CONSIGLIO DELLA CLASSE III SEZIONE F DISCIPLINE DOCENTI CONTINUITÀ DIDATTICA FIRMA DEL DOCENTE ITALIANO LUISA GANDINI TRIENNIO LATINO LUISA GANDINI III ANNO GRECO PAOLA TASSINI TRIENNIO STORIA E FILOSOFIA FRANCESCA MARAZZI II e III ANNO MATEMATICA E FISICA VALERIA CIAI TRIENNIO SCIENZE ANTONELLA FORGELLI II e III ANNO LINGUA INGLESE ERSILIA AGOSTINI TRIENNIO STORIA DELL ARTE MARIA LETIZIA PAPINI II e III ANNO EDUCAZIONE FISICA SUSANNA POSSIDONI II e III ANNO RELIGIONE CATTOLICA MASSIMO PIEGGI TRIENNIO MATERIA ALTERNATIVA (STORIA DELLA MUSICA) MARIA CRISTINA PACIELLO TRIENNIO COMMISSARI DESIGNATI MEMBRI INTERNI DISCIPLINA DOCENTE GRECO STORIA DELL ARTE INGLESE PAOLA TASSINI MARIA LETIZIA PAPINI ERSILIA AGOSTINI Roma, 15 maggio 2014

3 PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO QUADRO ORARIO SETTIMANALE DEL QUINQUENNIO DISCIPLINE ANNI I II III IV V TOTALE ORE I.R.C/ATT.ALTERNATIVA ITALIANO LATINO GRECO STORIA GEOGRAFIA FILOSOFIA INGLESE MATEMATICA FISICA SCIENZE STORIA DELL ARTE ED. FISICA LA NOSTRA SCUOLA Il liceo classico Torquato Tasso, sia per la sua ubicazione al centro della città, che lo rende facilmente raggiungibile anche dalle periferie, sia per la tradizione di oltre cento anni di attività, costituisce un polo di riferimento in cui gli studenti confluiscono richiamati dalla attenzione rivolta alla formazione culturale e civile dei giovani. Fedele infatti alla sua consuetudine, il Liceo continua a promuovere un intensa vita culturale, non solo con la normale attività didattica e con le numerose iniziative extracurriculari, ma anche attraverso l organizzazione in sede di eventi di particolare interesse. ISPIRAZIONE PEDAGOGICA GENERALE Tenendo presente la situazione concreta in cui il liceo Torquato Tasso si trova ad operare e la sua tradizione, si possono in linea di principio così identificare e delineare alcuni criteri di fondo che ispirano l azione educativa nel nostro Istituto: consapevolezza della peculiarità della formazione classica nel contesto della scuola secondaria superiore e suo adeguamento alla specifica particolare utenza di questo liceo attenzione alla continuità del processo formativo (raccordo con la scuola media, passaggio bienniotriennio, orientamento agli studi superiori) equilibrio e rapporto armonico tra ambito umanistico e scientifico, al fine di ricostruire l originaria unità della cultura impegno nel porre argini all insuccesso ed alla dispersione scolastica e nel favorire e potenziare negli allievi un atteggiamento positivo nei confronti dello studio, anche attraverso la costruzione di personali percorsi di formazione.

4 OBIETTIVI TRASVERSALI DELL AZIONE DIDATTICA-EDUCATIVA L azione didattico-educativa dell ultimo anno di studi conclude un percorso costruito sui seguenti obiettivi trasversali: conoscenze -conoscere i contenuti delle singole discipline correlati alla centralità della dimensione umanistica della storia occidentale competenze -usare i linguaggi settoriali -decifrare le fonti documentali -applicare in ambiti diversi le conoscenze acquisite -interpretare fatti ed eventi capacità -sviluppare le capacità logico-deduttive, logico-interpretative, critico-argomentative, di collegamento tra i vari saperi -sviluppare una personalità autonoma nel giudizio, autocritica, flessibile -formare una coscienza civile e politica PROGETTI DI AMPLIAMENTO E MIGLIORAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA Il Collegio dei Docenti di questo Liceo ha deliberato le seguenti attività per l ampliamento e il miglioramento dell offerta formativa: Esperienze di traduzione letteraria ITALIANO LATINO/GRECO TEATRO MATEMATICA /FISICA SCIENZE Incontri con scrittori contemporanei Laboratorio dantesco Laboratorio di scrittura creativa Letture preparatorie Certamen Horatianum Esperienze di traduzione letteraria Giornata di studi classici Prometeo Laboratorio di Archeologia Educazione al Teatro Compagnia teatrale stabile Tasso Laboratorio teatrale Inglese Elementi di Analisi Matematica Olimpiadi di Matematica Laboratorio di Matematica Esperimenti di Fisica La Matematica in Greco Potenziamento studio delle Scienze naturali A tu per tu con la ricerca

5 STORIA-ARTE FILOSOFIA STORIA ED. FISICA-STORIA FILOSOFIA FILOSOFIA- RELIGIONE RELIGIONE ARTE ARTE /MUSICA ARTE/REL/MUSICA LINGUA INGLESE EDUCAZ. SALUTE EDUCAZ FISICA Identità e Alterità Pasubio Cineforum 70 anni fa: Resistenza e Costituzione Cinema e Storia Viaggio della memoria Conferenze di Storia della Scienza Storia e musica nel 900 Luoghi della Scienza.Luoghi del Potere Bici e Storia Olimpiadi di Filosofia Certamen Bruniano Psicologia della relazione Frontiere del possibile Costruire ponti tra religioni Laboratorio d arte contemporanea Laboratorio calchi L ombra del Caravaggio Olimpiadi del patrimonio Classico Contemporaneo Il Tasso alla Corsini Biennale di Venezia Certificazioni linguistiche PET-FCE-CAE Parlamento Europeo Giovani Partnerariato bilaterale Comenius Model United Nations Sportello psicoterapeutico Sportello medico Gruppo sportivo scolastico ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA L attività di orientamento universitario è stata articolata nelle seguenti iniziative: - incontri con docenti universitari, professionista, ex-alunni - Orientamento in rete per la preparazione al superamento dei test per l accesso alle facoltà biologicomediche - prove di orientamento e di autovalutazione per alcune Facoltà dell Area scientifica - partecipazione alla selezione della Settimana di Orientamento organizzate da alcune Università (Bocconi, Politecnico di Milano, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore S. Anna) - partecipazione alla selezione per il programma Talent Scout organizzato dall Università Bocconi - partecipazione agli Open Day delle singole Facoltà - corso di potenziamento delle competenze in preparazione ai test d ingresso alle facoltà scientifiche ATTIVITA DI RECUPERO E POTENZIAMENTO La Scuola ha predisposto per le discipline Greco, Latino e Matematica attività di recupero (corsi e sportelli in orario pomeridiano), indirizzate agli alunni che avessero riportato insufficienze allo scrutinio del I trimestre. Per Scienze è stata proposta agli studenti attività di potenziamento delle competenze in vista dei test universitari.

6 CRITERI E STRUMENTI DI VALUTAZIONE Le informazioni necessarie al processo valutativo, raccolte nel corso dell anno scolastico (suddiviso in un trimestre e in un semestre), hanno permesso di formulare: valutazioni iniziali: attraverso verifiche formative volte a controllare che la situazione di partenza della classe corrispondesse allo standard prefissato dagli obiettivi didattici dell anno precedente valutazioni intermedie: attraverso interrogazioni, colloqui, prove scritte di diverso tipo, strutturate e non strutturate, osservazioni attente e sistematiche dei comportamenti della classe e dei singoli alunni. Le valutazioni intermedie, a metà del semestre (fine marzo), hanno trovato forma ufficiale in una scheda informativa alle famiglie (pagellino) valutazioni finali: attraverso la crescita culturale e i progressi raggiunti nel processo di formazione di ogni singolo studente e della classe stessa rispetto al punto di partenza, attraverso la partecipazione alle diverse attività, la regolarità e la qualità del lavoro personale, le conoscenze, le competenze e le capacità sviluppate. Sulla base degli obiettivi didattico-educativi si è proceduto a definire i requisiti richiesti per una valutazione di insufficienza focalizzazione imprecisa dell argomento conoscenze frammentarie esposizione incerta sufficienza individuazione dell argomento conoscenze essenziali collegamenti monodisciplinari esposizione ordinata e corretta oltre la sufficienza contestualizzazione capacità di effettuare deduzioni logiche e di argomentare efficacemente collegamenti pluridisciplinari capacità di approfondimento e di apporti personali precisione e ricchezza linguistica, originalità espositiva SIMULAZIONE DELLE PROVE D ESAME Il Collegio dei Docenti, come da consolidata tradizione, ha stabilito una simulazione generale della tre prove d esame secondo il seguente calendario: simulazione prima prova 16 maggio simulazione seconda prova 17 maggio simulazione terza prova settimana dal 19 al 24 maggio 2014 Le griglie di misurazione adottate per la correzione delle prove sono riportate a fine documento

7 PROFILO DELLA CLASSE III F 1. LA STORIA La classe è composta da 13 alunni, di cui 12 provenienti dall originario quarto ginnasio 2. OBIETTIVI 2.1 Obiettivi formativi Si è mirato a sviluppare: livello di interesse senso di responsabilità organizzazione del lavoro partecipazione alle attività scolastiche e extrascolastiche 2.2 Obiettivi didattici Si è mirato a sviluppare: conoscenza dei contenuti capacità di analisi e sintesi uso dei linguaggi specifici capacità di critica e di elaborazione abilità nell applicazione delle conoscenze 3. PERCORSO FORMATIVO 3.1 Contenuti I contenuti didattici scelti e sviluppati sono riportati nei programmi. 3.2 Metodi I metodi utilizzati sono stati molteplici e la scelta di uno o più di essi è stata sempre legata all obiettivo da raggiungere, al contenuto da trasmettere, alla specificità dell alunno. 3.3 Attività integrative e rapporti con il territorio Gli alunni hanno partecipato, tutti o in parte, alle seguenti attività: Progetto Biennale di Venezia (A. Mombelli -T. Locci) Laboratorio sensoriale a cura del CNR (L. Santoni - G. Villa) Progetto 70 anni fa: Resistenza e Costituzione (G. Amelio - A. Mombelli) Progetto Pasubio: 1914 la fine di un epoca, conferenza del gen. Basilio di Martino Progetto Libera e la pirateria cinematografica (F. Marcelli - G. Villa) Visita a Keats and Shelley Memorial House Visita ai Musei Vaticani Progetto Orientamento in rete, Università degli Studi La Sapienza di Roma ( F. Marcelli- L. Santoni- F.Scannapieco-T.Locci) Incontri di orientamento, Università degli Studi La Sapienza di Roma 3.4 Tempi L anno scolastico in corso è stato diviso in un trimestre (settembre - dicembre) ed un semestre (dicembre - giugno).

8 4. VALUTAZIONE 4.1 Tipologie delle prove Le tipologie delle prove somministrate agli studenti sono state di vario tipo e comunque funzionali alla preparazione delle tre prove d esame e al colloquio. La terza prova è stata sperimentata in tipologia A (I simulazione) e in tipologia B (II simulazione). Per la terza simulazione, quella di istituto, si è adottata la tipologia B (cinque discipline, dieci quesiti, 8 righe, in un tempo di 2,45 ore). 4.2 Valutazione delle prove Per la valutazione delle prove si rimanda ai criteri indicati in precedenza e alle indicazioni contenute nelle singole relazioni. Tutte le prove di italiano svolte durante il triennio e le simulazioni di terza prova svolte nel II e III anno sono state valutate con le griglie a fine documento. Le simulazioni di I, II, III prova d Esame sono state valutate con le griglie a fine documento. 4.3 Criteri di valutazione del credito formativo Il Consiglio di Classe ha preso in considerazione per il credito formativo quanto indicato dal Collegio docenti e riportato nel POF d Istituto, in coerenza con l indirizzo e comunque nel rispetto della normativa vigente. 5. INDICAZIONI DISCIPLINARI 5.1 Ore di lezione delle singole discipline Lo schema che segue contiene il numero delle ore previste dal curricolo, quello delle ore effettivamente svolte al 15 maggio 2014 e da svolgere entro il 7 giugno n. ore previste n. ore svolte n. ore da svolgere Italiano Latino Greco Storia Filosofia Matematica Fisica Scienze St. Arte Inglese Ed. fisica I.R.C Storia musica Programmi disciplinari A seguire i programmi disciplinari

9 PROGRAMMA DI ITALIANO prof. Luisa Gandini 1) Il Romanticismo - A. Manzoni - G. Leopardi F. Schlegel Dialogo sulla poesia: Poesia sentimentale e poesia fantastica F. Schiller Sulla poesia ingenua e sentimentale: Poesia antica e poesia romantica M.de Staël Sulla maniera e l utilità: traduzioni e modernità G. Berchet Lettera semiseria di Grisostomo al suo figliolo: Il pubblico romantico A. Manzoni Carme in morte di C. Imbonati (vv ) Inni sacri: La Pentecoste Lettera a M. Chauvet: Storia e invenzione Lettera sul Romanticismo: Il «vero» e il «falso» Adelchi: la morte di Adelchi - I cori Odi: Il cinque maggio - Marzo 1821 I promessi sposi G. Leopardi Lettere: La prigione di Recanati-Il niente mi circonda-incantato da Pisa Zibaldone: frammenti Canti: L infinito - L ultimo canto di Saffo 2) La crisi del Romanticismo - C. Baudelaire - La Scapigliatura Testi: Operette morali: Dialogo della natura e di un islandese - Dialogo di un Folletto e di uno Gnomo - Dialogo della Moda e della Morte- Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere - Dialogo di Tristano e di un amico Canti: A Silvia - Le ricordanze - La quiete dopo la tempesta - Il sabato del villaggio- Canto notturno di un pastore errante dell Asia - A se stesso - La ginestra C. Baudelaire I fiori del male: Corrispondenze - L albatro- Spleen - Simpatia dell orrore P. Verlaine Ars poetica - Languore A. Rimbaud Vocali 3) L età del Positivismo --- Naturalismo e Verismo --- G. Verga Testi: E. e J. De Goncourt Prefazione a G. Lacerteux scientifica è un dovere E. Zola Il romanzo sperimentale: L investigazione L ammazzatoio:l attesa di Gervasia G. Verga Prefazioni a I Malavoglia e a L amante di Gramigna - Fantasticheria Vita dei campi: Nedda - Rosso Malpelo - La lupa Novelle rusticane: La roba - Libertà I Malavoglia Mastro Don Gesualdo: La morte di Gesualdo

10 4) L età del Decadentismo - Le poetiche - La poesia - Il romanzo - Il teatro Le poetiche A. Rimbaud Lettera del veggente F. T. Marinetti Manifesto del Futurismo - Manifesto tecnico della letteratura futurista La poesia G. Pascoli Il fanciullino Myricae: L assiuolo - Arano - X agosto - I puffini dell Adriatico Canti di Castelvecchio: Il gelsomino notturno Poemetti: Digitale purpurea - Italy (passi) Poemi conviviali: L ultimo viaggio G. D Annunzio Canto novo: Preludio - In faccia alla vecchia scrostata rossiccia muraglia Poema paradisiaco: Le tristezze ignote Laudi, Maia: Laus vitae Laudi, Alcyone: La pioggia nel pineto - La sera fiesolana - Le stirpi canore G. Gozzano I colloqui: La signorina Felicita - Totò Merumeni A. Palazzeschi Poemi: Chi sono S. Corazzini Piccolo libro inutile: Desolazione del povero poeta sentimentale F. T. Marinetti Zang Tumb Tumb: Bombardamento G. Ungaretti L allegria: In memoria - Il porto sepolto - Veglia- I fiumi- Mattina- Soldati - San Martino del Carso - Natale Sentimento del tempo: L isola - Di luglio Il dolore: Non gridate più E. Montale Ossi di seppia: I limoni- Non chiederci la parola- Meriggiare pallido e assorto - Spesso il male di vivere ho incontrato - Forse un mattino andando-cigola la carrucola nel pozzo Le occasioni: La casa dei doganieri - Dora Markus - Ti libero la fronte dai ghiaccioli - Non recidere forbice quel volto La bufera e altro: L anguilla Satura: Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale Il romanzo e la novella G. D Annunzio Il piacere o L innocente L. Pirandello Il fu Mattia Pascal Uno nessuno centomila: Mia moglie e il mio naso Novelle per un anno: C è qualcuno che ride - Il treno ha fischiato I. Svevo La coscienza di Zeno Il teatro L. Pirandello Enrico IV, atto III, scena finale Sei personaggi in cerca di autore, rappresentazione teatrale 5) Il Romanzo prima e dopo la guerra A. Moravia Gli indifferenti C. Pavese La luna e i falò o Paesi tuoi 6) D. Alighieri: Paradiso Canti I - VI - XI - XII - XV - XVII - XXIII - XXVII - XXXIII MANUALE Antonelli - Sapegno, L Europa degli scrittori, voll. 2 b - 3 a,b,c

11 PROGRAMMA DI LATINO prof. Luisa Gandini LETTERATURA - L ETA GIULIO-CLAUDIA - la dinastia giulio-claudia il rapporto intellettuali-potere le tendenze stilistiche gli autori e i testi Seneca: Dialogi - De clementia- De beneficiis - Naturales quaestiones -Epistulae ad Lucilium- Tragedie -Apokolokyntosis - Come trattare gli schiavi (epist, 47) - Claudio assiste al proprio funerale (apok. 11,6-13,1) - L interpretazione del sacrificio (oed ) Petronio: Satyricon - Le polemiche ( ) una novella (111) la cena ( ) a Crotone ( ) - Limiti del realismo petroniano (E.Auerbach) Lucano: Bellum civile - L argomento del poema e lodi di Nerone (I, 1-66) - ETÀ DEI FLAVI - la dinastia dei Flavi la vita culturale gli autori e i testi Quintiliano: Institutio oratoria - Il valore educativo del gioco (I, 1, 20) - I vantaggi dell apprendimento collettivo (I, 2) - Non antagonismo ma intesa tra allievi e maestri (II, 9, 1-3) - Valore formativo della letteratura (X, 1, 5-15) - L oratore, vir bonus (XII, I, 1-5) - Severo giudizio su Seneca (X,1, ) Plinio il Vecchio: Naturalis Historia - Il confine dell umano: i cannibali (VII, 6-12) - La tavolozza del pittore (XXXI, 29-30) - L ETÀ DI TRAIANO E ADRIANO - il principato adottivo la vita culturale gli autori e i testi

12 Plinio il Giovane: Panegirico di Traiano - Epistulae - Una storia di fantasmi (epist, XII, 27) - L eruzione del Vesuvio e la morte di Plinio il Vecchio (epist, VI, 16) - Governatore e imperatore di fronte al problema dei cristiani (epist, X, 96) Svetonio: De viris illustribus - De vita Caesarum - Augusto, prodigi e superstizione (aug, 90-93) - Le mogli di Claudio (cl, 26) Tacito: Agricola - Germania - Dialogus de oratoribus - Historiae - Annales - La decadenza dell oratoria (dial, 36 cfr. Del sublime, 44) - La cura posteritatis (hist, I, 1) - Sine ira et studio (ann, I, 1) - Il passaggio al principato (ann, I, 2-4) - L incendio di Roma (ann, XV, 38-42) - L uccisione di Ottavia (ann, XIV, 63-64) - I limiti della coscienza storica di Tacito (E.Auerbach) - L ETA DEGLI ANTONINI E LA CRISI DEL III SECOLO - l età degli Antonini la fine del "secolo felice"- la crisi del III secolo la cultura tra Grecia e Roma gli inizi della letteratura cristiana: le versioni bibliche gli autori e i testi Apuleio: De magia - Metamorfosi - Che cos è la magia? (mag, 25-27) - II proemio e l inizio della narrazione (met, I, 1-3) - Lucio diventa asino (met, III, 24-25) - Il significato delle vicende di Lucio (met, XI, 13-15) Tertulliano: Apologeticum Adversus marcionem- Adversus Valentinianos- De spectaculis - La prova della nostra innocenza (apol, 49-50) - DA DIOCLEZIANO AI REGNI ROMANO BARBARICI - l impero da Diocleziano a Teodosio la fine dell impero romano la vita culturale: letteratura pagana e cristiana autori e testi Ammiano Marcellino: Rerum gestarum libri - Ultime parole di Giuliano (gest. XXV, 3, 15-23)

13 Historia Augusta - Stravaganze dell imperatore Elagabalo Ambrogio: Exameron - De officiis - Orazioni e lettere - Inni - Risposta a Simmaco (epist, 18, passim) - Gli uccelli della notte e il canto del gallo (exam. V, 84 sgg) - Al canto del gallo (hym 1) Gerolamo: Vulgata - Epistulae - Contra Rufinum - De viris illustribus - Un sogno (epist, 22, 29-30) - Sul miglior modo di tradurre (epist, 57, 5-6) TESTI SENECA il tempo: brev,3 epist, 1 e 93,4-8 l ira: ir. I, 18 il sapiens: const. 5,4-7 apologia del suicidio: prov. 6,7 ORAZIO, Carmina la poesia in traduzione I,1 e III, 30 IV, 8 la vita I, 9,11,38 II,8 I, 5 e 23 II,10 II, 3 II,14 I, 4 Roma I, 37 IV, 15 ep, VII TACITO Historiae l inizio delle Historiae I, 1 la fine di Vitellio III, 83 e 85 Annales il campo di battaglia di Teutoburgo I, la morte di Tiberio VI, MANUALE M. Bettini, Limina, vol. 4 TESTI Novae voces, Seneca Orazio - Tacito

14 PROGRAMMA DI GRECO prof. Paola Tassini Letteratura e brani antologici in italiano L età classica La Commedia ARISTOFANE Cavalieri, Nuvole, 1-183, Uccelli, La Storiografia ERODOTO Proemio (testo greco) Il dialogo tra Creso e Solone La battaglia di Maratona- La battaglia delle Termopili- La battaglia di Salamina TUCIDIDE La peste di Atene - Il dialogo tra gli Ateniesi e i Melii SENOFONTE Senofonte assume il comando dell esercito - L arrivo al mare- La caduta di Atene L Oratoria del V e del IV secolo LISIA Contro Eratostene, 4-30 ISOCRATE Contro i sofisti, 1-22 Panegirico, 26-50; Filippo, 30-33; 73-78; 154. DEMOSTENE Prima Filippica, 1-28 Seconda Olintiaca, 3-20 Terza Filippica, 3-27 Sulla corona, ; ; 208 L età ellenistica L evoluzione della Commedia MENANDRO Il Misantropo, vv La donna rapata, vv Lo scudo, vv cfr. Plauto, Pseud., vv L epigramma CALLIMACO Aitia, vv La chioma di Berenice, vv cfr. Catullo, c. 66 L epica APOLLONIO RODIO Le Argonautiche, I, vv. 1-22; III, ; ; ; ; ; ; La poesia bucolica. TEOCRITO Le Talisie (Id. VII) - Il ciclope (Id. XI) L incantatrice (Id. II) Le Siracusane (Id. XV) Il Mimo e la poesia giambica. ERODA il Fragmentum Grenfellianum La Storiografia GLI STORICI DI ALESSANDRO POLIBIO Storie, I, 1-4; 35; III, 6-7; VI, 2-5; 7-10; VI, 9; 10-14; 10 passim; 43-44;

15 Autori EURIPIDE, Elettra, vv. 1-81; ; ; (tot. 414 vv.). Lettura del trimetro giambico. Lettura integrale del testo in italiano. LISIA, Per l uccisione di Eratostene, Il λόγος επιτάφιος: un modello di autocelebrazione della πόλις: LISIA, Epitafio, LICURGO, Contro Leocrate, IPERIDE, Epitafio, 3-9. Testi adottati M. CASERTANO G. NUZZO, Storia e testi della Letteratura Greca, voll. 2, 3a (Palumbo) EURIPIDE - Elettra (Principato) LISIA Per l uccisione di Eratostene (Principato)

16 PROGRAMMA DI STORIA prof. Francesca Marazzi - Sviluppo industriale e società di massa alla fine del XIX secolo - Il socialismo della II Internazionale - Il mondo cattolico e la Rerum Novarum di Leone XIII - La crisi del positivismo e la diffusione dei nazionalismi - La Germania guglielmina e le nuove alleanze - La guerra russo-giapponese e la rivoluzione del 1905 in Russia - Imperialismo e neocolonialismo - La prima guerra mondiale - L'Italia dalla crisi del sistema giolittiano all'intervento - Il crollo dell'impero zarista e la rivoluzione del La fine della centralità europea e i problemi del dopoguerra - Gli Stati Uniti dagli anni Venti al New Deal - L'avvento del fascismo in Italia - L'Unione Sovietica da Lenin a Stalin - La Germania dalla Repubblica di Weimar al III Reich - Gli anni Trenta in Italia e in Europa - La guerra civile spagnola e l'espansionismo nazista - La seconda guerra mondiale - L'Italia dalla non belligeranza all'intervento - Resistenza e collaborazionismo - L'Italia occupata e la Liberazione - La Shoah - Hiroshima e Nagasaki - Il mondo diviso: dalla guerra "fredda" alla coesistenza pacifica - Il XX Congresso del PCUSS e la crisi d'ungheria - L'Italia dalla Resistenza alla Costituzione repubblicana - Il Trattato di pace e gli anni del centrismo - Le elezioni del 18 aprile I Trattati di Roma del 1957: primi passi di integrazione europea - I caratteri generali della decolonizzazione - La Conferenza di Bandung e il Terzo Mondo - Il boom dell'economia mondiale tra i '50 e i '60: - Consumismo e contestazione - La Chiesa Cattolica: dal Concilio Vaticano II al pontificato di Giovanni Paolo II - Distensione e confronto: l'età di Kennedy e di Kruscev - La guerra del Vietnam - La crisi petrolifera - L Italia dagli anni 60 alla crisi della I Repubblica DOCUMENTI: La Costituzione della Repubblica Italiana: struttura e divisione del Testo; lettura e commento dei principi fondamentali Documenti filmati dalla Storia d'italia del XX secolo; documenti storiografici scelti secondo personali interessi di approfondimento all interno del Testo di Storia Testo: Giardina-Sabbatucci-Vidotto Nuovi profili storici vol. 3, ed. Laterza

17 PROGRAMMA DI FILOSOFIA prof. Francesca Marazzi Le discussioni sul criticismo e la fondazione dell'idealismo Fichte Schelling - l'io puro come infinito superamento del limite - l'assoluto come identità indifferenziata di Natura e Spirito G.G.F.Hegel - Vita e opere - Gli scritti teologici giovanili e in particolare il confronto tra religione greca ebraica e cristiana - La Fenomenologia dello Spirito come cammino storico-dialettico dalla coscienza sensibile al Sapere assoluto - Il Sistema triadico dell Assoluto: Idea in Sé, Idea fuori di Sé, Idea in Sé e per Sé - ( Logos Natura Spirito) - La Logica: essere, essenza, concetto - La filosofia della Natura - La filosofia dello Spirito - Panlogismo, storicismo e realismo politico La scuola hegeliana: destra e sinistra La diversa interpretazione del rapporto tra metodo e sistema in riferimento alla politica e alla religione L. Feuerbach - il rovesciamento della dialettica hegeliana e l antropologia come umanesimo integrale K. Marx - Vita e opere - La critica della filosofia hegeliana del diritto - La critica del socialismo utopistico - La critica della sinistra hegeliana e di Feuerbach in particolare - La critica dell economia classica - Il materialismo storico - I concetti di struttura e sovrastruttura - Merce: valore d uso e valore di scambio - Alienazione e negazione umana nel sistema produttivo capitalistico - il comunismo come umanesimo realizzato La contestazione del sistema hegeliano: A. Schopenhauer - Vita e opere - La reinterpretazione dei concetti kantiani di fenomeno e noumeno - Il velo di Maya e la scoperta della Volontà di vivere - Pessimismo cosmico e storico - La liberazione dalla volontà di vivere come noluntas - Negazione del suicidio e Nirvana S. Kierkegaard - Vita e opere - Contro la sintesi hegeliana la filosofia dell aut-aut - Esistenza, libertà e angoscia - La scelta estetica - La scelta etica - La scelta religiosa - Il cristianesimo come paradosso

18 Il Positivismo in Europa e in particolare le espressioni della cultura inglese e francese A.Comte - Vita e opere - La legge dei tre stadi e l enciclopedia delle scienze H. Spencer - Vita e opere - la legge dell evoluzione di C. Darwin estesa a concezione generale della realtà Sviluppi del determinismo nella cultura europea di fine secolo: - il darwinismo sociale e le teorie razziste F.Nietzsche - Vita e opere - La reinterpretazione della civiltà greca: Dioniso e Apollo - Il rapporto con la filosofia di Schopenhauer e con la musica di Wagner - Il rifiuto dello storicismo e le tre modalità di studio della storia (monumentale, antiquaria, critica) - Il concetto di oltre-uomo - Morte di Dio e nichilismo - Volontà di potenza come individualismo libertario e radicato alla natura - Forzature e diverse interpretazioni del pensiero nietzscheano S.Freud - Vita e opere - Il superamento del metodo ipnotico e la scoperta della rimozione - La psicanalisi: interpretazione dei sogni e libere associazioni - Il sogno: significato latente e manifesto - La sessualità infantile e il complesso di Edipo - Psicanalisi e società: eros e thanatos C.G.Jung - Vita e opere - La concezione della libido come energia vitale - Il concetto di inconscio collettivo e gli archetipi - Io e Ombra, Logos e Eros - I tipi psicologici: introverso e estroverso H.Bergson - Vita e opere - Il tempo spazializzato della scienza e la durata come flusso della coscienza - Memoria e ricordo; istinto, intelligenza e intuizione - Lo slancio vitale come libera creazione di energia infinita - Le due opposte modalità di vivere la morale e la religione La scuola di Francoforte Adorno e Horkheimer - la dialettica dell illuminismo - ragione critica e ragione strumentale Marcuse: Eros e civiltà e l Uomo a una dimensione Fromm: essere e avere

19 Libertà e impegno in Francia J.P. Sartre - Vita e opera - Esistenzialismo come umanismo G. Marcel - Vita e opere - esistenza situata e mistero dell essere K. Popper - Vita e opere - Il criterio di falsificazione contro il verificazionismo - Il metodo della ricerca scientifica come congetture e confutazioni contro la pretesa di saperi definitivi - Perché marxismo e psicanalisi non sono scienze - La democrazia come società aperta e i pericoli che la insidiano ( testo: Simposio ed Laterza) Testo Abbagnano-Fornero Il nuovo- Protagonisti e Testi, ed. Paravia

20 PROGRAMMA DI MATEMATICA prof. Valeria Ciai 1) LA FUNZIONE ESPONENZIALE E LA FUNZIONE LOGARITMICA Le funzioni e le loro proprietà. Ripasso delle proprietà delle potenze e del calcolo con le potenze. La funzione potenza in R. Grafico della funzione esponenziale: con a maggiore, minore o uguale ad 1. Equazioni esponenziali elementari e con variabile ausiliaria. Disequazioni esponenziali elementari e con variabile ausiliaria. Definizione di logaritmo. Proprietà dei logaritmi. Equazioni e disequazioni logaritmiche elementari. Grafico della funzione logaritmica: con a maggiore, minore o uguale ad 1. 2) GONIOMETRIA La misura degli angoli: gradi, radianti, da gradi a radianti e viceversa, gli angoli orientati, la circonferenza goniometrica. Definizione delle funzioni goniometriche seno, coseno, tangente e cotangente, secante e cosecante; loro variazione; rappresentazione grafica delle funzioni seno,coseno, tangente. Le relazioni fondamentali della goniometria (con dimostrazione). Le funzioni goniometriche di archi particolari: 30, 60, 45 (con dimostrazione). Gli angoli associati. Le formule goniometriche per l addizione e la sottrazione di seno, coseno e tangente (con dimostrazione della formula di sottrazione del coseno); le formule di duplicazione; le formule parametriche. 3) LE EQUAZIONI GONIOMETRICHE Le equazioni goniometriche : risoluzione di equazioni goniometriche elementari per seno, coseno, tangente e cotangente. Le equazioni lineari in seno e coseno: metodo algebrico con l'applicazione delle formule parametriche. Le equazioni omogenee di secondo grado in seno e coseno, le equazioni riconducibili ad omogenee. Le disequazioni goniometriche elementari. 4) TRIGONOMETRIA I teoremi sui triangoli rettangoli: la risoluzione dei triangoli rettangoli. Il teorema della corda, il teorema dei seni e il teorema del coseno: la risoluzione dei triangoli qualunque. ( tutti i teoremi con dimostrazione). Applicazione alle soluzione di semplici problemi con triangoli rettangoli e qualunque. Questo programma si basa sui moduli Blu : O Goniometria, Q Trigonometria e N Funzioni esponenziali e logaritmiche di Bergamini, Trifone, Barozzi, edizioni Zanichelli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B LICEO SCIENTIFICO STATALE PIETRO SETTE SANTERAMO IN COLLE A.S. 2011/12 PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B Libri di testo adottati: R. Luperini - P. Cataldi - L. Marchiani - F. Marchese, La

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO Finalità generali La consapevolezza della propria identità culturale attraverso il recupero di radici e archetipi che trovano nel mondo greco e romano le loro

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri PROGETTAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE _I SEZIONE A DISCIPLINA: SCIENZE DOCENTE: _DE TOMMASO MARIANGELA

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA CLASSE 3C La programmazione didattica per le discipline Matematica e Fisica prevede i temi di seguito elencati. Sia le famiglie che gli alunni hanno quindi possono seguire l agenda dei lavori in classe

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS Via Sorrisole, 6-21100 - VARESE Esami di stato conclusivi del corso di studi (Legge 425/97 - DPR 323/98 art. 5.2) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Documento predisposto dal

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera MECCANICA PROGRAMMA DI FISICA L energia meccanica Il lavoro La potenza Energia cinetica Forze

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato PREMESSA Anche quest anno la programmazione risulterà aderente ai

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO Arte dell età paleocristiana: - catacombe di Roma: struttura, temi della pittura, sarcofagi - schema della basilica a Roma (S. Pietro) e Ravenna (S. Apollinare, S.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI)

ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI) Finalità della disciplina ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI) Linee progettuali disciplinari a.s. 2014/2015 classi prime IRC (= Insegnamento della religione cattolica)

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

LICEO STATALE MARIE CURIE

LICEO STATALE MARIE CURIE Via Mons. Brioschi - 21049 (Va) - tel. 0331 842220 - Fax 0331 811080 FORMAT LICEO SCIENTIFICO Lingua e letteratura italiana CONTENUTI ESSENZIALI QUARTO ANNO Il Rinascimento: Torquato Tasso: La vita, le

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO ALBANO - RMICGB00T via Virgilio n. 2-0001 Albano Laziale (Roma) Centralino: 0/320.12 Fax: 0/321.2 @: RMICGB00T@istruzione.it, RMICGB00T@pec.istruzione.it C.F.: 000 GRIGLIE E TABELLE

Dettagli

TEMATICHE PER L ESAME DI BACCALAUREATO IN TEOLOGIA PER L ANNO ACCADEMICO 2010-2011

TEMATICHE PER L ESAME DI BACCALAUREATO IN TEOLOGIA PER L ANNO ACCADEMICO 2010-2011 TEMATICHE PER L ESAME DI BACCALAUREATO IN TEOLOGIA PER L ANNO ACCADEMICO 2010-2011 TEMATICA FONDAMENTALE La Rivelazione cristiana di Dio: - L idea di rivelazione nel Concilio Vaticano I e nel Concilio

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prof.ssa Giuseppina Gambin Anno Scolastico 2008/2009 PERCORSI FORMATIVI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010/11 Docente: Antonio Gottardo Materia: Matematica Classe: 4BSo Liceo delle Scienze Sociali 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi

Dettagli

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Documento di programmazione annuale Anno Scolastico 2011 2012 Il Dipartimento, nell'ambito

Dettagli

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro.

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro. Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016 Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia Piano di lavoro Settembre La nascita della filosofia : il contesto storico-culturale

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

ISTITUTO S. GIULIANA FALCONIERI Anno Scolastico 2013-2014

ISTITUTO S. GIULIANA FALCONIERI Anno Scolastico 2013-2014 I LICEO EUROPEO FINALITA FORMATIVE: L alunno deve riconoscere che la domanda di assoluto è presente in ogni uomo e quindi come la religione sia fortemente ancorata alla dimensione esistenziale dell uomo

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO

SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO Favorire la formazione del pensiero critico e creativo attraverso lo sviluppo di una

Dettagli

TEMA A : COMPLEMENTI DI ALGEBRA Unità didattica Contenuti Obiettivi Conoscenze/ Abilità. LE FUNZIONI REALI Le funzioni e le loro caratteristiche

TEMA A : COMPLEMENTI DI ALGEBRA Unità didattica Contenuti Obiettivi Conoscenze/ Abilità. LE FUNZIONI REALI Le funzioni e le loro caratteristiche CLASSE : 3 TURISTICO MATEMATICA (Ramella) Situazione di partenza : 25 alunni. Valutazione d ingresso: 40% negativa, 60% positiva. 1. Articolazione (moduli, unità didattiche ) delle conoscenze e dei contenuti.

Dettagli

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Liceo Scientifico di Stato G. BATTAGLINI 74100 TARANTO C.so Umberto I,106 Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Testo in adozione: Abbagnano Fornero La ricerca del pensiero, 2B, Paravia

Dettagli

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un CLASSE Seconda DISCIPLINA Fisica ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Test a risposta multipla MODULO U.D Conoscenze Abilità Competenze Enunciato del primo principio della Calcolare l accelerazione

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO DIPARTIMENTO RELIGIONE QUINTO ANNO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO DIPARTIMENTO RELIGIONE QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO DIPARTIMENTO RELIGIONE QUINTO ANNO FINALITA GENERALI L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI PROGRAMMAZIONE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A. S. 2009/2010 Fisica Classe quinta C liceo Ore annuali: DOCENTE: Giorgio Follo Obiettivi disciplinari Conoscenze Elettromagnetismo: teoria e semplici applicazioni.

Dettagli

Sezione Scientifica COMPOSIZIONE CONSIGLIO DI CLASSE

Sezione Scientifica COMPOSIZIONE CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO Indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING LINGUA E LETTERATURA ITALIANA DOCENTE GIULIANA PESCA

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

ESAMI DI STATO 2013/2014 CLASSE III sez. B DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

ESAMI DI STATO 2013/2014 CLASSE III sez. B DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE LICEO CLASSICO JACOPO STELLINI - UDINE ESAMI DI STATO 2013/2014 CLASSE III sez. B DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE PRESENTAZIONE DELLA CLASSE La classe III B ha seguito l indirizzo classico tradizionale,

Dettagli

LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Schema di PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE dei LINGUAGGI SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO 1 SECONDO BIENNIO E

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15 PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ITALIANO - Anno Scolastico 2014 2015 CLASSE 3^ Conoscenze Lingua Radici storiche ed evoluzione della lingua italiana dal Medioevo al sec. XVII Lingua letteraria e linguaggi della

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: FISICA CLASSI: TERZE CORSO: LICEO SCIENTIFICO AS 2014-2015 Linee generali dell insegnamento della fisica nel liceo scientifico, da indicazioni ministeriali In particolare

Dettagli

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (1) ITALIANO L allievo interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria Università degli Studi dell Insubria Corso integrato: FISICA E STATISTICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Dott. Raffaele NOVARIO Recapito: raffaele.novario@uninsubria.it Orario ricevimento: Da concordare

Dettagli

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. c) Compilazione del quadro sintetico riassuntivo d) Analisi dei dati a cura dei docenti e Funzione Strumentale e individuazione degli alunni a rischio e) Valutazione approfondita alunni a rischio entro

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE pag.1 ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE Vale la pena di insegnare un argomento solo se si ritiene di poterlo approfondire ad un punto tale da poter formulare domande non banali con

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO PROGRAMMA DI ITALIANO Istituto: LICEO SCIENTIFICO STATALE IPPOLITO NIEVO Anno scolastico: 2011-2012 Classe: V F Docente: Prof.ssa EMANUELA VIGNAGA Testi adottati: H. GROSSER, Il canone letterario - Il

Dettagli

CLASSI PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNANTI. Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,.

CLASSI PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNANTI. Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,. PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 4 e INSEGNANTI Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,. FINALITÀ GENERALI DELL I.R.C. Anno scolastico 2012/13

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSI 5 -tecnologico pag. 1 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 -tecnologico DISCIPLINA: LINGUA STRANIERA

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

Programma di Filosofia

Programma di Filosofia Programma di Filosofia Anno Scolastico 2013/2014 Sede Liceo scientifico Fabio Besta, Orte Docente Antonella Bassanelli Classe IV B Umanesimo e Rinascimento Capitolo 1: Coordinate storico sociali e concetti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Pag. 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Prof.ssa Paola VERGANI Materia MATEMATICA Classe V Sez. D ss Testi adottati: - Bergamini- Trifone- Barozzi Fondamenti di calcolo algebrico

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Scafati

Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Scafati Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Scafati Programmazione curriculare modulare di Lingua e Italiana Lingua e Latina Lingua e Greca a. s. 2012/13 Nel corso del triennio l insegnamento delle Lettere

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE PIANO DI LAVORO DOCENTE Carmela Calò MATERIA Matematica DESTINATARI 4Cl ANNO SCOLASTICO 2013-14 COMPETENZE CONCORDATE CON CONSIGLIO DI CLASSE Si veda la programmazione comune del CdC COMPETENZE CONCORDATE

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014

LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014 LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014 Nulla di sé e del mondo sa la generalità degli uomini se la letteratura non glielo

Dettagli

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI a.s. 2012/2013 Riportiamo alcune delle domande che spesso vengono rivolte ai docenti durante gli incontri di orientamento con gli alunni della scuola secondaria di primo grado e con i loro genitori: 1.

Dettagli

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15 Disciplina d insegnamento/apprendimento EDUCAZIONE FISICA PEZZULLO GIOVANNI 1 Le prestazioni fisiche di resistenza, forza e velocità Metodologie semplici per l allenamento delle capacità condizionali di

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

Programmazione didattico-educativa di Italiano 4 anno (Liceo Classico)

Programmazione didattico-educativa di Italiano 4 anno (Liceo Classico) Premessa Liceo Classico Altavilla Palermo Anno Scolastico 2008/2009 Prof. Paolo Monella Programmazione didattico-educativa di Italiano 4 anno (Liceo Classico) Lo studio dell Italiano nel triennio del Liceo

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona PROGRAMMA SVOLTO Bruno Munari Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta IL CINQUECENTO Tiziano Vecellio 1. Amor

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

I.I.S. "MARGHERITA DI SAVOIA" a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA classe I BL Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni aritmetiche. Le potenze. Espressioni. Divisibilità, numeri primi. M.C.D. e m.c.m. Numeri interi relativi L insieme dei

Dettagli

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

POF 2014-2015 CLIMA POSITIVO: PARTECIPAZIONE ATTIVA E COOPERATIVA APPRENDIMENTO SOCIALIZZATO: RELAZIONI CON ALTRI, CON I LIBRI, CON I MEDIA

POF 2014-2015 CLIMA POSITIVO: PARTECIPAZIONE ATTIVA E COOPERATIVA APPRENDIMENTO SOCIALIZZATO: RELAZIONI CON ALTRI, CON I LIBRI, CON I MEDIA ISTITUTO PARITARIO NAZARETH SCUOLA DELL INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA DI I GRADO - LICEI CLASSICO-LINGUISTICO-SCIENTIFICO POF 2014-2015 Il piano offerta formativa è il documento fondamentale che rappresenta

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA PROGRAMMAZION DISCIPLINAR PR COMPTNZ PRIMO BINNIO LICO SCINTIFICO OPZION SCINZ APPLICAT ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. PRIMO BINNIO disciplina: INSGNAMNTO RLIGION CATTOLICA docenti: PACHRA RICCARDO C O M

Dettagli

Un anno di studio all estero

Un anno di studio all estero Un anno di studio all estero PERCORSO TEMATICO INTERDISCIPINARE (asse dei linguaggi e storico sociale) Ai fini della programmazione e della valutazione dell esperienza all estero dell alunno LINEE GUIDA*

Dettagli

Matematica SECONDO BIENNIO NUOVO ORDINAMENTO I.T.Ag Noverasco PIANO DI LAVORO ANNUALE 2014/2015

Matematica SECONDO BIENNIO NUOVO ORDINAMENTO I.T.Ag Noverasco PIANO DI LAVORO ANNUALE 2014/2015 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE La scuola del primo ciclo, avviando il pieno sviluppo della persona, concorre

Dettagli

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte BIBBIA E CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte Master universitario di primo livello Facoltà di Lettere e Filosofia in collaborazione

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Sezioni Associate: Liceo Scientifico, Linguistico, I.G.E.A. Ragionieri, Geometri, Scuola ------------------------------------------------------------------------

Dettagli

a.s. 2015/2016 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI

a.s. 2015/2016 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI a.s. 2015/2016 Riportiamo alcune delle domande che spesso vengono rivolte ai docenti durante gli incontri di orientamento con gli alunni della scuola secondaria di primo grado e con i loro genitori: 1.

Dettagli

Piano di Lavoro. Secondo Biennio

Piano di Lavoro. Secondo Biennio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Aldo MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale Via Gallo Pecca n. 4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE SEZIONE SCIENTIFICA A.S. 2014 2015 Piano di Lavoro DISEGNO E STORIA

Dettagli

La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno. La Riforma protestante e il principio del libero esame delle Scritture

La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno. La Riforma protestante e il principio del libero esame delle Scritture Programma di Filosofia Classe IV A A.S. 2012/2013 La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno All alba della modernità Che cos è l Umanesimo? Che cos è il Rinascimento? La Riforma

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO DI STORIA DELL ARTE E DISEGNO E STORIA DELL'ARTE a.s.

LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO DI STORIA DELL ARTE E DISEGNO E STORIA DELL'ARTE a.s. LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO DI STORIA DELL ARTE E DISEGNO E STORIA DELL'ARTE a.s.2014/2015 OBIETTIVI DIDATTICI SAPER STUDIARE: saper riassumere, sintetizzare,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 c.f. 80015110242 - c.m. VIIS019008 - e-mail: viis019008@istruzione.it pec: viis019008@pec.istruzione.it

Dettagli