Liceo classico Statale G.M.Dettori Cagliari Anno Scolastico 2014/2015 Materia : FILOSOFIA docente:muntoni Sergio Programma Argomenti trattati 0-

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo classico Statale G.M.Dettori Cagliari Anno Scolastico 2014/2015 Materia : FILOSOFIA docente:muntoni Sergio Programma Argomenti trattati 0-"

Transcript

1 Liceo classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia : FILOSOFIA docente:muntoni Sergio Programma Argomenti trattati 0- (raccordo con il programma della II classe) Kant, La critica della ragion pratica La critica del giudizio Percorso 3 Testo9 Il bello, Testo10 Il sublime, Testo11 Il genio 1- Dal Kantismo all idealismo: il problema della cosa in sé Fichte:l Io assoluto come attività e libertà, l infinità del Io, La dottrina della scienza e i suoi tre principi, la struttura dialettica dell Io, la dottrina della conoscenza e la dottrina morale; la filosofia politica Percorso 1 (vol 2b)pag 838 L Io assoluto come attività e libertà, Testo1 La scelta dell idealismo, Testo2 Il primo principio di ogni sapere Schelling: L assoluto come identità di spirito e natura (vol 2b pag. 847) Hegel: il giovane Hegel, il vero è l intero, le tesi di fondo del sistema, la dialettica e la partizione della filosofia La fenomenologia dello spirito, coscienza e autocoscienza, servo e padrone, stoicismo e scetticismo, la coscienza infelice; la ragione Testo7 La filosofia come pensiero del mondo (vol 2b pag 940) 2- Hegelismo e antihegelismo Schopenhauer: le radici culturali del sistema, Il velo di maya, Il mondo come volontà e rappresentazione, le vie della liberazione dalla volontà Percorso 1 (vol 3 pag.49) Testo1 Il mondo è una mia rappresentazione ; Testo2 Il mondo è la mia volontà ;Testo3 l arte; Testo4 La morale; Testo5 l ascesi La sinistra hegeliana : Feuerbach, rovesciamento die rapporti di predicazione, critica alla religione e a Hegel, l umanesimo filantropico percorso1 (vol.3 pag.129) L alienazione dell essenza umana in Dio Testo1 L essenza dell uomo, ragione, volontà e cuore; testo2 L alienazione religiosa Marx: Caratteri generali del pensiero e critica a Hegel, Critica dell economia borghese; la dialettica della storia e la critica agli ideologi; Marx e la rivoluzione percorso2 (pag.134 Vol 3) L analisi economica della società Testo3 il lavoro estraniato, testo4 Struttura e sovrastruttura, Testo5 La vendita della forza lavoro e l origine del plusvalore(dal Il capitale) 3- Il positivismo: caratteri generali Comte, la legge dei tre stadi; la sociologia, la sociocrazia e la divinizzazione dell uomo; J.Bentham: Il Panopticon J.S.Mill testo 3 La difesa della libertà individuale(saggio sulla libertà) Darwin: e la teoria dell evoluzione 4- Critica alla razionalità Nietzsche: storia e vita; caratteristiche del pensiero e della scrittura; il periodo giovanile: tragedia e filosofia; le considerazioni inattuali; testo 1 La nascita della tragedia La fase illuministica la morte di Dio e la fine delle illusioni metafisiche, l avvento del superuomo; Il periodo dello Zarathustra e l ultimo Nietzsche 5-La rivoluzione psicoanalitica Freud: la realtà dell inconscio e i metodi per accedervi, la scomposizione psicoanalitica della personalità; la teoria della sessualità e il complesso edipico 6-La scuola di Francoforte: M.Horkheimer e T.W. Adorno: Dialettica dell Illuminismo, La dialettica negativa e la critica della industria culturale H.Marcuse: L Uomo a una dimensione W.Benjamin, L opera d arte nell epoca della riproducibilità tecnica 7-Meditazione sull agire politico: H.Arendt: L origine del totalitarismo (tra filosofia e storia) Libro di testo Abbagnano-Fornero - Nuovo Protagonisti e testi della filosofia voll. 2b - 3a e 3b - Paravia 1

2 Liceo classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia : STORIA docente:muntoni Sergio Argomenti trattati 0-(Raccordo con il programma della II classe): Caratteri generali dell età dell imperialismo, crisi economica e colonialismo imperialistico; il difficile equilibrio europeo(bismark); L Italia dalla destra alla sinistra, Depretis; Da Depretis alla politica bismarkiana di Crispi; Crispi, la crisi di fine secolo e il fallimento degli istituti bancari; I cattolici e la Rerum novarum ; Il ciclo di espansione economica; il grande balzo industriale in Italia; La società di massa e la crisi dello stato liberale; Francia e Inghilterra a fine secolo; Il programma liberal democratico di Giolitti; La fine del compromesso Giolittiano e il nazionalismo; 1-1-La grande guerra: le ragioni dell immane conflitto, pangermanismo e nazionalismo, crisi dell ordine politico europeo; le fasi della guerra; la fine della guerra; la pacificazione impossibile, i trattati; il dopo guerra: un nuovo ordine mondiale; nuovo assetto politico europeo; La pacificazione impossibile; 2-La lunga crisi europea : Dal biennio rosso al biennio nero, la crisi nel primo dopoguerra negli stati europei, Inghilterra e Francia, la repubblica di Weimar ; 2- L Età dei totalitarismi l Ascesa del fascismo, la costruzione del regime, fascistizzazione della società, il regime e la politica del consenso, il colonialismo; La grande crisi e il New Deal, Roosevelt, il Keynesismo L egemonia di Stalin e la società sovietica La Germania Nazista e Hitler, La notte dei cristalli controllo sociale e dirigismo economico; espansionismo; La tenuta della Democrazia in Gran Bretagna e l appeasement ; I fronti popolari e la guerra civile in Spagna; caratteri generali dell antifascismo; doc.4 La superiorità dello stato sull individuo Il totalitarismo di G.Losurdo, H.Arendt, Le origini del totalitarismo; Film: Mussolini di P.Prunas Film sulla Shoah: Amen di Costa-Gavras Crimini Italiani in guerra(registrazione History Channel) A.Gramsci Odio gli indifferenti (tra Storia e filosofia) 3-La seconda guerra mondiale: Le cause, l avanzata tedesca e la strategia della guerra lampo; La mondializzazione del conflitto, Piano Barbarossa, l Intervento italiano; le fasi della guerra e la controffensiva degli alleati, la caduta del fascismo. Dalla sconfitta della Germania a nuovo ordine mondiale 4-L Italia repubblicana quadro generale 5-Il mondo diviso e la guerra fredda quadro generale Libro di testo:autore:guarracino De Bernardi-Titolo:I Saperi della Storia voll.2b e 3 Editore:Bruno Mondadori Educazione alla Convivenza Civile. non è stata confinata nell ambito di un rigido orario, ma la classe ha affrontato i temi inerenti la disciplina nelle occasioni offerte dallo studio delle altre materie ; in particolare alcuni aspetti della Costituzione Italiana, le istituzioni dello stato, l unificazione europea e le istituzioni comunitarie Gli Studenti Il docente Sergio Muntoni 2

3 Liceo classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia Storia dell arte Programma Il Neoclassicismo:origine del termine, riflessioni sulla periodizzazione, fonti, teorie, teorici. Winckelmann (Pensieri sull imitazione. Storia dell Arte antica); Mengs (I pensieri sulla Bellezza; Il Parnaso).Il Bello secondo ragione e il sentimento del Sublime. Arte e Rivoluzione. L eroe neoclassico. J. L. David: dagli anni romani alla Rivoluzione (Antioco e Stratonice; Belisario riconosciuto; Il Giuramento degli Orazi; A Marat). Dalla Rivoluzione all Impero (Il ratto delle Sabine; Napoleone valica il Gran San Bernardo; Le Sacre). A.Canova: la produzione artistica nel periodo del Rococò classicheggiante ( Dedalo ed Icaro); nel periodo del Vero Stile (Teseo sul Minotauro; Amore e Psiche; i monumenti funebri a Clemente XIII e Clemente XIV); la produzione nello Stile Impero(Paolina Borghese; monumento funebre a Maria Cristina d Austria) Fermenti preromantici nell ultimo quarto del Settecento Fussli: la dimensione dell onirico e la negazione della ragione illuminista (L incubo; Il silenzio); Blake (Isac Newton). Il Romanticismo: significato e ambiguità del termine; Romanticismo e Restaurazione; Romanticismo e Neoclassicismo. Caratteri dell estetica romantica: sentimento, anelito all infinito; il primato dell arte e il Genio creatore; l esotismo e la fuga dal mondo. L eroe romantico: soggettivismo ed individualismo; malinconia e malattia, I caratteri della personalità dell artista romantico sono stati analizzati attraverso le seguenti opere: Friedrich, Viandante in un mare di nebbia. Gericault, ritratto di lord Bayron. Hayez, Malinconia (Durer, La malinconia). Gericault, ritratti di Alienati. Il tema storico nella pittura romantica in Francia, in Spagna e in Italia Gros (Gli appestati di Jaffa) Gericault (La zattera della Medusa) Delacroix (Il massacro di Scio; La Libertà guida il popolo) Goya (Le Fucilazioni) Hayez (Pietro Possi; I Vespri siciliani; I profughi di Parga; Il bacio) Il diverso e l esotico nella cultura romantica Ingres (La grande odalisca; Il bagno turco).delacroix (Donne di Algeri; La morte di Sardanapalo).Hayez (Odalisca sdraiata). Caffi (Veduta con sfinge) Il sentimento della Natura nella pittura romantica in Germania, in Inghilterra e le poetiche del pittoresco e del sublime: Friedrich: il paesaggio come universo simbolico ed evocazione di uno stato d animo: (Abbazia nel querceto; Monaco in riva al mare ) Constable ( Flatford Mill) Turner (Bufera di neve..; Pioggia, vapore, velocità) Il Realismo storico: significato ed ambiguità del termine; origine e diffusione del realismo figurativo; temi e finalità. Nuovi canali espositivi della produzione artistica: Il Padiglione del Realismo; i Salons e il mercato dell arte. Courbet (Gli spaccapietre; Un funerale ad Ornans; L Atelier dell artista; Le vagliatrici di grano; Il sonno; L origine del mondo ) Millet: (Le spigolatrici) Daumier (Vagone di terza classe) Brown (Il lavoro) Caillebotte(I piallatori di parquet) La Storia nell interpretazione di Manet e Fattori(Le fucilazioni di Massimiliano III; La battaglia di Magenta) Il Salon des Refuses e l Art pompier a Parigi negli anni sessanta dell Ottocento. Manet ( La colazione sull erba; l Olimpia) Cabanel (Venere); Baudry (L onda e la perla). 3

4 L Impressionismo: riflessioni sul termine e giudizi di valore; le fonti (l eredità del Romanticismo e del Realismo, l influenza delle stampe giapponesi,le scoperte scientifiche sul colore, l interesse per la fotografia); i luoghi di incontro; i soggetti (la borghesia e i suoi costumi, le vedute urbane); la tecnica e gli obiettivi della ricerca figurativa. Gli effetti della trasformazione urbanistica ad opera di Hausmann sulla produzione degli Impressionisti. Manet (Il bar delle Folies Bergeres) Monet(Impressione: levar del sole; L atelier dell artista; La Grenouillere; La cattedrale di Rouen) Renoir(La Grenouillere; Il ballo al Moulin de la Galette; La colazione dei canottieri; Le grandi bagnanti) Il Neoimpressionismo in Francia e il Divisionismo in Italia: riflessioni sui termini; il distacco dagli Impressionisti; i luoghi di incontro; i temi e la tecnica. Il Salon des Van Gogh Indipendents. G.Seurat: la tecnica divisionista e lo studio dei valori psicologici delle linee (La bagnade; Una domenica pomeriggio all Ile de la Grande Jatte; Il circo). Pellizza da Volpedo(Il quarto stato) Il Postimpressionismo Van Gogh(I mangiatori di patate; Autoritratto; Notte stellata; Campo di grano con corvi) Il Simbolismo in Francia e in Belgio: riflessioni sul termine, origini e diffusione dell estetica simbolista; temi della ricerca, aspetti formali e finalità., Moreau (L Apparizione; Edipo e la sfinge) Redon (L occhio mongolfiera; Gli occhi chiusi)) Bocklin (L isola dei morti) Gouguin: l elaborazione di un linguaggio sintetista - simbolista ( La visione dopo il sermone; Da dove veniamo, chi siamo, dove andiamo) Le Secessioni: la rottura con la tradizione, la trasgressività delle tematiche, il valore salvifico dell arte Munch (Madonna, L urlo, Vampiro Pubertà) Ensor(Entrata di cristo a Bruxelles) L Art Nouveau e le Avanguardie storiche del primo Novecento : riflessioni sul termine avanguardia, sul mutamento del rapporto artista committente e pubblico; l artista sperimentatore e la rifondazione del linguaggio artistico (abbandono della rappresentazione unitaria della figura e dello spazio; introduzione della quarta dimensione; l interesse per l arte primitiva e popolare). L arte come provocazione, come occasione per esprimere stati d animo e liberare l uomo dal controllo della ragione. I contenuti sono stati affrontati attraverso la lettura di opere emblematiche di artisti che hanno anticipato le istanze sopra indicate(van Gogh: Campo di grano con corvi. Cezanne: I giocatori di carte) e di esponenti delle avanguardie storiche: Espressionismo, Cubismo, Futurismo, Dadaismo, Surrealismo. Kirchner (Marcella; Autoritratto; Potsdamer Platz) Picasso (Les demoiselles d Avignon; Ritratto di Kahnweiler; Guernica; La colazione sull erba dopo Manet) Boccioni (La città che sale; Materia; Forme uniche nella continuità dello spazio) Duchamp (Fontana; L.H.O.O.Q) Dalì (La persistenza della memoria) Magritte (Ceci nes pas une pipe) La partecipazione di gruppi classe alle iniziative culturali La notte dei Licei e Monumenti Aperti ha permesso di affrontare alcuni aspetti dell arte e dell architettura fra le due guerre e dopo gli anni Cinquanta del Novecento. I contenuti, in particolare riferiti a Bacon( Studio dal ritratto di Innocenzo X), Manzoni(Merda d artista), Cattelan (Giovanni Paolo II)e Libera(L intervento città giardino in via Pessina a Cagliari) sono stati condivisi. Gli sudenti La docente 4 Maddalena Sotgiu

5 Liceo classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia ITALIANO CLASSE VA Programma Insegnante: Valeria Meili Libro di testo: R. Antonelli - M. S. Sapegno, L Europa degli scrittori, La nuova Italia Il Romanticismo in Europa e in Italia: coordinate storico-culturali; tematiche, poetiche. M.me de Stael, Sulla maniera e l utilità delle traduzioni; G. Berchet, Il pubblico romantico. Alessandro Manzoni: elementi biografici; la poetica. Dalla Lettera sul Romanticismo, L utile, il vero, l interessante Dalle Odi civili, Il cinque maggio Dai Promessi sposi, Padre Cristoforo e don Rodrigo; La conversione dell Innominato; La morte di Don Rodrigo (non presente nel libro), Renzo al Lazzaretto (non presente nel libro) Il sugo di tutta la storia. Giacomo Leopardi: elementi biografici; la teoria del piacere; la poetica del vago e dell indefinito; il pessimismo. Dallo Zibaldone, Il niente mi circonda, La teoria del piacere; il giardino sofferente Dai Canti, L infinito; Ultimo canto di Saffo;Il sabato del villaggio; La quiete dopo la tempesta; Canto notturno di un pastore errante dell Asia; A se stesso; La ginestra Dalle Operette morali, Dialogo della natura e di un islandese, Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere La letteratura nella seconda metà dell 800: coordinate storiche; la Scapigliatura; il Positivismo; il Naturalismo. E. Zola e il romanzo sperimentale. E. e J. De Goncourt, Prefazione a Germinie Lacerteux. Giovanni Verga: elementi biografici; la poetica verista. Le raccolte di Vita dei campi e Novelle rusticane; il Ciclo dei vinti. Da Vita dei campi, Rosso Malpelo; La lupa; prefazione a L amante di Gramigna; il finale di Fantasticheria. Da I Malavoglia, la Prefazione; la Provvidenza partì il sabato verso sera (cap. I); Quando uno se ne va dal paese è meglio che non ci torni più ( cap. XV).. Da Mastro Don Gesualdo, Allorché finalmente Gesualdo arrivò alla Canziria (parte I, cap. IV). Il Decadentismo: temi, forme, poetiche; il simbolismo; l estetismo. C. Baudelaire, Corrispondenze; L albatros; La perdita dell aureola. A. Rimbaud, Lettera del veggente Giovanni Pascoli: elementi biografici; la poetica del fanciullino ; l ideologia; simbolismo e impressionismo. Da Myricae, Patria, L assiuolo; X Agosto; Temporale, Il lampo, Il tuono (non presenti nel libro). Dai Canti di Castelvecchio, Nebbia, Il gelsomino notturno Dalle Prose, E dentro di noi un fanciullino. Gabriele d Annunzio: elementi biografici; il vivere inimitabile. I fondamenti dell ideologia e della poetica dannunziana: panismo, estetismo, superomismo. Da Il piacere, Andrea Sperelli, l. I, (cap.ii) Dal Poema paradisiaco, Tristezze ignote Da Le vergini delle rocce, Il programma politico del superuomo, (cap. I) Dalle Laudi, Ulisse; La pioggia nel pineto L avanguardia futurista: F. T. Marinetti, Manifesto del Futurismo; Manifesto tecnico della letteratura futurista; 5

6 La crisi dell io e la dissoluzione delle forme narrative nel romanzo del primo 900: Pirandello e Svevo. L. Pirandello: coordinate biografiche; i fondamenti della poetica: le maschere e il caos, il contrasto vita/forma, l umorismo. I romanzi. Da L umorismo, Vedo una vecchia signora Da Novelle per un anno, Il treno ha fischiato; La carriola Da Il fu Mattia Pascal, Uno strappo nel cielo di carta Da I quaderni di Serafino Gubbio operatore, Una mano che gira la manovella Da Uno, nessuno e centomila, Nessun nome Italo Svevo: la formazione e la multiculturalità di Trieste. La coscienza di Zeno. Da La coscienza di Zeno, La morte del padre; La catastrofe finale. La poesia nella prima metà del 900: La poesia crepuscolare: S. Corazzini, Desolazione del povero poeta sentimentale; A. Palazzeschi, Chi sono; M.Moretti, Chi sei, chi sono; G. Gozzano, L ipotesi Giuseppe Ungaretti: coordinate biografiche; la rinascita della parola ; l evoluzione poetica da L allegria a Il dolore Da L allegria, In memoria; Il porto sepolto; Veglia; San Martino del Carso; Fratelli, Italia, Soldati; Sono una creatura. Da Il dolore, Non gridate più Umberto Saba: coordinate biografiche; la poesia onesta Da Il Canzoniere, La capra; Amai; Città vecchia; Trieste; Mio padre è stato per me l assassino; Teatro degli artigianelli Eugenio Montale: la poetica di Ossi di seppia: il male di vivere, l insufficienza della parola poetica, il correlativo oggettivo. La poetica de Le occasioni e de La bufera Da Ossi di seppia, Meriggiare pallido e assorto; Non chiederci la parola; Spesso il male di vivere ho incontrato; Forse un mattino andando Intellettuali e narrativa nel primo dopoguerra: E. Vittorini, dal primo numero del Politecnico, Una nuova cultura. Il Neorealismo I. Calvino, caratteristiche della produzione narrativa da Il sentiero dei nidi di ragno a Le città invisibili. Da I racconti di Marcovaldo, Marcovaldo al supermarket; dal Menabò, La sfida al labirinto; da Le città invisibili, Leonia; Berenice. P. Levi: Da Se questo è un uomo, Il canto di Ulisse; Shemà. Da La tregua, Wstavac (Alzarsi Dante Alighieri: Il Paradiso: Costituzione fisica e ordinamento morale. Analisi e commento dei canti I, III, VI, XV (vv. 1-36; ), XVII, XXXIII Gli Studenti La docente Valeria Meili 6

7 Liceo Classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia LATINO CLASSE VA Programma Insegnante: Valeria Meili Libro di testo: G. Garbarino, Nova opera, Paravia ORAZIO: Dati biografici. Le Satire: poetica, contenuti e caratteri generali, tematiche, il messaggio. Gli Epodi: caratteri e contenuti. Le Odi: poetica, modelli, contenuti. Lettura, analisi, traduzione, commento Satira I, 9 Lettura, analisi, traduzione, commento Odi III, 30; I, 5; III, 9; I, 38; I, 9; I, 11; II, 10 L ETA GIULIO-CLAUDIA: Vita culturale e attività letteraria nell età giulio-claudia; il rapporto tra intellettuali e potere. SENECA: Dati biografici; il complesso rapporto con Nerone. Il suicidio (lettura di Tacito, Annales, XV, 62-64) I Dialogi: le Consolationes ad Marciam e ad Helviam matrem; il De ira; il De brevitate vitae; il De vita beata; il De tranquillitate animi; il De otio. Il De clementia. Le Epistulae ad Lucilium. Caratteri e finalità delle tragedie. Letture antologiche in traduzione di Quanta inquietudine negli uomini, da De tranquill., 2,6-11; e l L infanticidio di Medea (in fotocopia). Lettura, analisi, traduzione, commento di: De ira, I, 1, 3-4; De brevitate vitae, 2, 1-3; Epistulae, 1, 1-3; 47, 1-6; 10-13; 95, (in fotocopia) LUCANO: dati biografici. Il Bellum civile: il contenuto; le caratteristiche dell epos; ideologia e rapporti con l epos virgiliano; i personaggi. Lettura antologica in traduzione de I ritratti di Pompeo e Cesare Lettura, analisi, traduzione, commento di Bellum civile, 1-13 PETRONIO: La questione dell autore del Satyricon; il contenuto dell opera; la questione del genere; il realismo petroniano Letture antologiche in traduzione: L ingresso di Trimalchione, Sat, 32-34; Chiacchiere di commensali, Sat. 41,9-42,7; 47,1-6; La matrona di Efeso L età dei Flavi: Vita culturale e attività letteraria Quintiliano: L institutio oratoria: contenuti e finalità; la decadenza dell oratoria; la formazione dell oratore e l ideale pedagogico. Letture in traduzione di La formazione dell oratore incomincia dalla culla (Inst. I, 1, 1-7); I vantaggi dell insegnamento collettivo (Inst. I, 2, 11-13; 18-20); L intervallo e il gioco (Inst. I, 3, 8-12); Le punizioni (I,3, 14-17); Il maestro come secondo padre (Inst. II, 2, 4-8); Importanza di un solido legame affettivo ; Severo giudizio su Seneca (Inst., X, 1, ). Marziale: la poetica; le prime raccolte (Xenia e Apophoreta); gli Epigrammata. Lettura in traduzione di Epigr. IX; 81 (Obiettivo primario: piacere al lettore); X, 1 (Libro o libretto); X, 4 (La scelta dell epigramma); I, 10; X, 8; X, 43 (matrimoni d interesse); III, 65 (il profumo dei tuoi baci). La satira in età imperiale: Persio: la poetica e i contenuti delle satire Giovenale: la poetica e l indignatio. Lettura in traduzione di Sat. III, (Miserie e ingiustizie della grande Roma) e Sat. VI, ; ; (L invettiva contro le donne) 7

8 L età di Traiano e di Adriano: Tacito: dati biografici. Struttura, temi e significato dell Agricola e della Germania; lettura in traduzione del proemio dell Agricola e dei capp (vizi dei Romani e virtù dei barbari) della Germania. La decadenza dell oratoria in età imperiale e il Dialogus de oratoribus. La concezione e la prassi storiografica; contenuti e significato delle Historiae e degli Annales. Lettura in traduzione di Annales, IV, (La riflessione dello storico). Lettura, analisi, traduzione, commento di: Germania: cap. 1, 2 (in fotocopia), 4 Agricola: cap. 30 Historiae: cap. I, 1 Annales: cap. I,1; cap. XIV, 8; XV, 44 Cultura e letteratura nell età degli Antonini Apuleio: dati biografici. Contenuti, caratteristiche, intenti delle Metamorfosi. Interpretazione e significato della novella di Amore e Psiche. Gli Studenti La docente Valeria Meili 8

9 Liceo classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia MATEMATICA CLASSE VA PROGRAMMA Funzioni reali di variabile reale. Dominio e codominio Funzioni crescenti, decrescenti e monotone in un intervallo Funzioni pari e dispari Zeri e segno di una funzione Intervalli. Intorni di un punto. Punti isolati e punti di accumulazione Definizione di Limite destro e limite sinistro Definizione di Definizione di Asintoti verticali. Asintoti orizzontali Definizione di Teorema di unicità del limite (solo enunciato) Calcolo del limite di funzioni razionali intere e fratte. Forme indeterminate Applicazione dei limiti per la ricerca degli asintoti orizzontali, verticali e obliqui di funzioni razionali intere e fratte. Definizione di funzione continua Teorema di Weierstrass, teorema dei valori intermedi, teorema di esistenza degli zeri (solo enunciato) Punti di discontinuità di una funzione. Discontinuità di prima, seconda e terza specie. Il rapporto incrementale e la derivata di una funzione. Significato geomatrico della derivata. Punti stazionari. Continuità e derivabilità. Derivate fondamentali. Teoremi sul calcolo delle derivate (solo enunciato): derivata della somma, del prodotto e del quoziente di due funzioni. Derivata del reciproco di una funzione. Derivata di una funzione composta. Funzioni crescenti e decrescenti in un intervallo. Studio del segno della derivata prima. Massimi, minimi, flessi orizzontali e derivata prima. Derivata seconda. Flessi e studio del segno della derivata seconda. Studio di funzioni polinomiali e razionali fratte. Grafico della funzione. Gli Studenti La docente Paola Arru 9

10 Liceo Classico Statale G.M.Dettori Cagliari Classe VA Materia FISICA Programma ELETTROSTATICA Elettrizzazione dei corpi. Conduttori e isolanti. Principio di conservazione della carica elettrica. Legge di Coulomb: analogie e differenze con la legge di gravitazione universale. Induzione elettrostatica. Polarizzazione degli isolanti. Il concetto di campo elettrico. Vettore campo elettrico. Linee del campo elettrico. Campo elettrico di una carica puntiforme. Campo elettrico di più cariche puntiformi. Campo creato da una superficie piana carica. Campo creato da una sfera conduttrice carica. Flusso del campo elettrico. Teorema di Gauss per il campo elettrico. Energia potenziale elettrica. Potenziale elettrico e differenza di potenziale elettrico. Potenziale di una carica puntiforme. Superfici equipotenziali. Relazione tra campo elettrico e potenziale. Circuitazione del vettore campo elettrico. Proprietà fondamentali del campo elettrico. Moto delle cariche in campo elettrico. Conduttori carichi in equilibrio elettrostatico. Distribuzione della carica in un conduttore in equilibrio elettrostatico. Campo e potenziale in un conduttore in equilibrio elettrostatico. Teorema di Coulomb. Capacità di un conduttore. Condensatori. Capacità di un condensatore piano. Effetto di un dielettrico sulla capacità di un condensatore. Campo elettrico tra le armature di un condensatore piano. ELETTRODINAMICA La corrente elettrica. Generatore ideale di tensione. Circuito elettrico elementare. La prima legge di Ohm. Resistenza di un conduttore. Conduttori ohmici in serie e in parallelo. Le leggi di Kirchhoff. Risoluzione di un circuito resistivo. Effetto Joule. La potenza elettrica. Il kilowattora. Forza elettromotrice e resistenza interna di un generatore reale di tensione. Legge di Ohm generalizzata. I conduttori metallici. La seconda legge di Ohm. La resistività di un conduttore. Dipendenza della resistività dalla temperatura. I superconduttori. Estrazione degli elettroni da un metallo: lavoro di estrazione e potenziale di estrazione. L elettronvolt. Effetto termoionico. Effetto fotoelettrico. Effetto Volta. La corrente elettrica nei liquidi: la dissociazione elettrolitica. La conducibilità nei gas. Le scariche nei gas. I raggi catodici. MAGNETISMO Magneti naturali e artificiali. Forza magnetica. Campo magnetico. Campo magnetico terrestre. Linee di campo magnetico. Confronto tra campo elettrico e campo magnetico. Interazione magnete-corrente. Interazione corrente-corrente: definizione di ampere. Origine del campo magnetico. Il vettore campo magnetico. Forza esercitata da un campo magnetico su un filo percorso da corrente. Campo magnetico creato da un filo rettilineo percorso da corrente: legge di Biot-Savart. Campo magnetico creato da una spira (lungo il proprio asse) e da un solenoide. La forza di Lorentz. Moto di una carica in un campo magnetico uniforme. Flusso del campo magnetico: teorema di Gauss per il magnetismo. Circuitazione del campo magnetico: teorema di Ampère. Proprietà fondamentali del campo magnetico. Proprietà magnetiche dei materiali. Sostanze ferromagnetiche, paramagnetiche e diamagnetiche. La permeabilità magnetica relativa. Ciclo di isteresi magnetica. Induzione elettromagnetica: legge di Faraday-Neumann e legge di Lenz. L autoinduzione. Induttanza di un circuito. L alternatore: tensione alternata e corrente alternata. Gli Studenti La docente Paola Arru 10

11 EARLY ROMANTICISM Thomas Gray Elegy written in a country churchyard The classical and romantic elements in Gray s elegy Liceo Classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia LINGUA E LETTERATURA INGLESE Programma CLASSE VA THE FIRST GENERATION OF ROMANTIC POETS William Blake The garden of love London The lamb Wordsworth Composed upon the Westminster Bridge I wandered lonely as a cloud Byron: Childe Harold Pilgrimage THE ROMANTIC NOVEL Emily Bronte Wuthering Heights Text1 ( Let me in) Text 2 (I m Heathcliff) VICTORIAN AGE Charles Dickens Oliver twist Hardtimes John Stuart Mill and Utilitarianism REALISM AND NATURALISM Thomas Hardy Tess of the D Ubervilles AESTHETICISM Walter Pater Theories about aestheticism O. Wilde The picture of Dorian Gray Text 1 Text 2 The Importance of Being Earnest Text 1 text2 THE SOCIAL THEATRE 11

12 Henrik Ibsen A Doll's House J. B Show Pygmalion The influence of Nietzsche and Marx On Ibsen and Show THE 20 th CENTURY NOVEL. MODERNISM Joseph Conrad Heart of Darkness text 1 / text 2 E.M Forster. A Passage to India.The cave scene( photocopies) The Stream of Consciousness Virginia Woolf Life, social and political commitment Mrs Dalloway A critic to the novel, according to her feminist perspective text 1 James Joyce Life social and political commitment The Dubliners Ulysses: structure and linguistic techniques. Molly's soliloquy ' Gli studenti La docente Liliana Ciancilla 12

13 Docente Anna Bistrusso Liceo Classico Statale G.M.Dettori Cagliari Materia SCIENZE NATURALI CLASSE VA Programma SCIENZE DELLA TERRA Testo: C.Pignocchino Feyles ST Scienze della Terra per il quinto anno SEI I materiali della litosfera: i minerali(struttura e composizione), le rocce (ciclo litogenetico e classi_ ficazione). I fenomeni endogeni: i terremoti e il vulcanesimo. La struttura interna della Terra: crosta, mantello e nucleo, superfici di discontinuità, il campo geo_ magnetico, il paleomagnetismo, la radioattività naturale). La teoria della Deriva dei continenti. La teoria dell espansione dei fondali oceanici. La teoria della Tettonica delle placche, le interazioni tra le zolle (margini convergenti, divergenti e conservativi), il motore della tettonica. L atmosfera:composizione e struttura, effetto serra naturale, la temperatura nella bassa troposfera, la pressione atmosferica, l umidità dell aria, le nubi e le precipitazioni, il vento, i venti costanti, i venti periodici, uragani e tornado. Inquinamento dell atmosfera: inquinanti primari e secondari; buco nell ozono, effetto serra, piogge acide. BIOCHIMICA Testo: G.Valitutti e altri Dal carbonio agli OGM. Biochimica e biotecnologie Zanichelli I composti organici: caratteristiche chimiche dell atomo di carbonio. Idrocarburi : alcani, alcheni, alchini, aromatici. Isomeria di struttura, isomeria ottica e geometrica, enantiomeri e miscela racemica. Polimeri di addizione e di condensazione. Gruppi funzionali: alogenuri, alcoli, eteri, aldeidi e chetoni, acidi carbossilici, ammidi, anidridi, esteri. Le biomolecole: glucidi monosaccaridi(glucosio, fruttosio, galattosio, ribosio e desossiribosio), disaccaridi(maltosio, cellobiosio, maltosio e saccarosio), polisaccaridi (cellulosa, amido, glicogeno); lipidi: caratteristiche generali, classificazione(lipidi saponificabili e in saponificabili); amminoacidi e proteine, il legame peptidico, funzioni e strutture delle proteine, gli enzimi; struttura dei nucleotidi, DNA e RNA, duplicazione del DNA, tappe della sintesi proteica. Metabolismo: anabolismo e catabolismo, le vie metaboliche, l ATP; glucidi e respirazione cellulare (glicolisi, ciclo di Krebs, fosforilazione ossidativa), la fermentazione (lattica e alcolica), gluconeogenesi, glicogenosintesi e glicogenolisi, la fotosintesi clorofilliana; i lipidi in circolo(chilomicroni, VLDL, LDL e HDL), la β ossidazione, la sintesi degli acidi grassi; destino metabolico degli amminoacidi, deaminazione e eliminazione del gruppo amminico, decarbossilazione e produzione di ammine biogene. Controllo della glicemia: ruolo dell insulina e del glucagone. Il metabolismo differenziato delle cellule dell organismo. Significato di biotecnologia, confronto tra biotecnologie tradizionali e moderne, la cellula nelle biotecnologie(potenzialità dell unità dei viventi: cellule staminali), la tecnica e l applicazione del DNA ricombinante. Per gli alunni La docente Anna Bistrusso 13

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013/14 SCUOLA: Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Elena Bordin MATERIA: Italiano Classe: V Sezione: M OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze): Riconoscere i sottocodici

Dettagli

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher PERCORSO DISCIPLINARE ITALIANO DOCENTE: prof.ssa Maria Siliquini DISCIPLINA: ITALIANO CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO: LINGUISTICO CLASSE: V MATERIA: FILOSOFIA Modulo n 1 KANT E LA FILOFOFIA CRITICA Il significato del criticismo come filosofia del limite. La Critica

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5 C Indirizzo:

Dettagli

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. SCUOLA: CIVICO LICEO LINGUISTICO A.MANZONI DOCENTE: FABIO NUNZIATA MATERIA: ITALIANO Classe 5 Sezione H OBIETTIVI Cognitivi 1. conoscere adeguatamente le regole del

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 Docente: Prof.ssa Agata Spoto Testo adottato: La Divina Commedia Nuova edizione integrale Autori: Alighieri Dante / Jacomuzzi

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B LICEO SCIENTIFICO STATALE PIETRO SETTE SANTERAMO IN COLLE A.S. 2011/12 PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B Libri di testo adottati: R. Luperini - P. Cataldi - L. Marchiani - F. Marchese, La

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO MATERIA: INGLESE ANNO SCOLASTICO 2014/15 Profssa TERESA VOLGARINO

Dettagli

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 5 SezioneHL 800 Il Romanticismo. Europa romantica.

Dettagli

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico;

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico; Istituto di Istruzione Superiore Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico TITO LUCREZIO CARO 35013 CITTADELLA (PD) Via Alfieri, 58 PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. : 2010

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

ITALIANO. PRIMO ANNO (Liceo delle Scienze Umane)

ITALIANO. PRIMO ANNO (Liceo delle Scienze Umane) 1/6 ITALIANO PRIMO ANNO Testi: qualsiasi testo di Italiano (biennio) in adozione presso i Licei Classici o Scientifici. Per i testi di epica: consultare i siti Internet con il testo integrale in traduzione

Dettagli

Dal Liberalismo all imperialismo : Naturalismo e Simbolismo

Dal Liberalismo all imperialismo : Naturalismo e Simbolismo Anno scolastico 2014/2015 ISIS Pagano - Bernini Classe V G REL INT Programma d Italiano Insegnante M. Pascotto Dal Liberalismo all imperialismo : Naturalismo e Simbolismo Cap I : La situazione economica

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Via Saint Denis 200 20099 Sesto San Giovanni Tel.: 02.26224610/16/10 Fax 02.2480991 Sito: www.iisdenicola.it - e_mail uffici: info@iisdenicola.it Anno scolastico: 2013/2014

Dettagli

Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS. Lingua e Letteratura italiana. Prof. Barbara Battistolli. Relazione finale del docente

Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS. Lingua e Letteratura italiana. Prof. Barbara Battistolli. Relazione finale del docente Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS Lingua e Letteratura italiana Prof. Barbara Battistolli Relazione finale del docente 1. Premessa Conosco la classe da quattro anni, nel corso dei quali si è dimostrata

Dettagli

Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone

Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone Anno scolastico 2015 / 2016 Piano di lavoro individuale LICEO "Dante Alighieri" Classe: V LICEO linguistico e scientifico Insegnante: ZERBI Raffaella

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6)

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento,art.5;O.M.38art.6) Annoscolastico2015 2016 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe:5A Indirizzo:economicosociale

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA DI CHIMICA E SCIENZE DELLA TERRA CLASSE V SEZ. D. Liceo A. Labriola a.s. 2015/2016

PROGRAMMA DI CHIMICA E SCIENZE DELLA TERRA CLASSE V SEZ. D. Liceo A. Labriola a.s. 2015/2016 PROGRAMMA DI CHIMICA E SCIENZE DELLA TERRA CLASSE V SEZ. D Liceo A. Labriola a.s. 2015/2016 CHIMICA: Testo in adozione: J. E. Brady, F. Senese, N. Taddei, H. Kreuzer, A. Massey Dal carbonio al biotech.

Dettagli

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO Finalità generali La consapevolezza della propria identità culturale attraverso il recupero di radici e archetipi che trovano nel mondo greco e romano le loro

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA OBIETTIVI IN TERMINI DI CONOSCENZE,COMPETENZE E CAPACITA La classe deve apprendere le

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO CLASSI PRIME Conoscenze Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo. Le strutture della

Dettagli

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T. I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.GATTANELLA Libro di testo: AA.VV. Liberamente G.B.Palumbo Editore - volumi

Dettagli

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA PROGRAMMAZIONE a.s, 2014 2015 DIPARTIMENTO: MATERIE LETTERARIE MATERIA: ITALIANO COORDINATORE: De Benedictis Rosa Maria Classi: Quinte ARGOMENTO I: POSITIVISMO, NATURALISMO, VERISMO.

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI PROGRAMMAZIONE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A. S. 2009/2010 Fisica Classe quinta C liceo Ore annuali: DOCENTE: Giorgio Follo Obiettivi disciplinari Conoscenze Elettromagnetismo: teoria e semplici applicazioni.

Dettagli

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 14 marzo (2 ore) Introduzione al corso, modalità del corso, libri di testo, esercitazioni. Il fenomeno dell elettricità. Elettrizzazione per

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prof.ssa Giuseppina Gambin Anno Scolastico 2008/2009 PERCORSI FORMATIVI

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali INDICE PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 1 P. 2 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 2 P. 3 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 3 P. 4 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 4 P. 5 PROTOCOLLO

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INSEGNANTE MATERIA CLASSE/I Livio Gnucci Italiano V CO OBIETTIVI DIDATTICI DISCIPLINARI CONSEGUITI IN TERMINI DI COMPETENZE, CONOSCENZE, ABILITÀ PRESENTAZIONE

Dettagli

Contenuti disciplinari e tempi di realizzazione LICEO STATALE D.G. FOGAZZARO VICENZA RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

Contenuti disciplinari e tempi di realizzazione LICEO STATALE D.G. FOGAZZARO VICENZA RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE LICEO STATALE D.G. FOGAZZARO VICENZA MATERIA: STORIA DELL'ARTE RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE A.S. 2014-2015 CLASSE: 5CL DOCENTE: ZACCARIA EMANUELA In relazione alla programmazione curricolare sono stati

Dettagli

Indirizzo: TURISMO. Classe: QUARTA AT BT. Disciplina: ARTE E TERRITORIO TRIENNIO. Competenze disciplinari:

Indirizzo: TURISMO. Classe: QUARTA AT BT. Disciplina: ARTE E TERRITORIO TRIENNIO. Competenze disciplinari: Indirizzo: TURISMO Classe: QUARTA AT BT Disciplina: ARTE E TERRITORIO prof. ssa DANIELA GERONI Competenze disciplinari: COMPETENZE 1. Individuare i rapporti intercorrenti tra uomo, ambiente, economia nazionale

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Prof. Franca Decolle Materia matematica e fisica N.ro ore settimanali 3+3 N.ro ore complessivamente svolte Classe 3C 1. Presentazione sintetica della classe; L attività didattica

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: V B Indirizzo:

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Modulo n.1 RACCORDO Storia e politica nell età delle corti Collocazione temporale: SETTEMBRE

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE I. GONZAGA CHIETI PROGRAMMA DI ITALIANO DELLA CLASSE 5 M Anno Scolastico 2010-2011 Prof.ssa Polisena VITTORINI

ISTITUTO MAGISTRALE I. GONZAGA CHIETI PROGRAMMA DI ITALIANO DELLA CLASSE 5 M Anno Scolastico 2010-2011 Prof.ssa Polisena VITTORINI Libri di testo ISTITUTO MAGISTRALE I. GONZAGA CHIETI PROGRAMMA DI ITALIANO DELLA CLASSE 5 M Anno Scolastico 2010-2011 Prof.ssa Polisena VITTORINI G. Baldi, S. Razzetti.M. Razzetti, La letteratura vol.

Dettagli

Liceo scientifico statale Nomentano Prof. ssa Marina Monaco Classe V G Programma di Italiano Anno scolastico 2014-2015

Liceo scientifico statale Nomentano Prof. ssa Marina Monaco Classe V G Programma di Italiano Anno scolastico 2014-2015 Liceo scientifico statale Nomentano Prof. ssa Marina Monaco Classe V G Programma di Italiano Anno scolastico 2014-2015 La Divina Commedia di Dante Il tema del viaggio. Lingua e stile del Paradiso. Il sesto

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona PROGRAMMA SVOLTO Bruno Munari Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta IL CINQUECENTO Tiziano Vecellio 1. Amor

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro.

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro. Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016 Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia Piano di lavoro Settembre La nascita della filosofia : il contesto storico-culturale

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015 Programma di ITALIANO classe VB a.s. 2014/2015 GRAMMATICA: La frase complessa o periodo La struttura del periodo:proposizioni principali, coordinate e subordinate La proposizione principale I vari tipi

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

Anno scolastico 2013 2014. Programma di Storia

Anno scolastico 2013 2014. Programma di Storia Programma di Storia CLASSE V SEZ. A CORSO MERCURIO LIBRI DI TESTO: F. Cereda, V. Reichmann, Le sfide della storia 3 tomo A-B, Carlo Signorelli Editore. L Italia di Giolitti: - Le quattro fasi del governo

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE Classe 4 a C A.S. 2015/2016 Disciplina: Italiano Docente: prof. ssa Anna Schiavo Ore settimanali: quattro Libro di

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: SCIENZE NATURALI CLASSI: QUINTE CORSO: LICEO SCIENTIFICO e CLASSICO AS 2014-2015 Moduli Libro Di Testo Competenze di base Abilità Conoscenze Disciplina Concorrenti Atomi,

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S.2013/2014 SCUOLA Liceo Linguistico A. Manzoni DOCENTE: Scuotto Teresa MATERIA: Italiano Classe 5 Sezione E OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze)

Dettagli

Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016

Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016 Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016 FISICA ELETTROMAGNETISMO FISICA MODERNA classe 5 B MAG. 2016 Esercitazione di Fisica in preparazione all Esame di Stato A.S. 2015-2016

Dettagli

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 MATERIA ITALIANO N ore settimanali n.4 INSEGNANTE Sergio Spadoni CLASSE IV C LIVELLO DI PARTENZA Il comportamento degli allievi non è sempre corretto e disciplinato

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: QUINTA B A.S. 2015 / 2016 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: QUINTA B A.S. 2015 / 2016 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: ITALIANO Classe: QUINTA B A.S. 2015 / 2016 Docente: DALLA VECCHIA MARIA TERESA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da diciotto alunni, di cui undici femmine e sette

Dettagli

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo Iti Fermi - Modena Classe 4 H Docente Elisa Boldrini Disciplina Lingua e lett. italiane a. s. 2015/2016 Programma svolto Modulo 1. Produzione di testi scritti argomentativi e secondo le tipologie previste

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili

Protocollo dei saperi imprescindibili CLASSE:PRIMA Le antiche civiltà (Civiltà idrauliche) La comune identità delle comunità greche (i miti, la religione...) L Atene del V secolo. Alessandro Magno La civiltà etrusca Roma: la fondazione, il

Dettagli

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE LICEO ARTISTICO P. GOBETTI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CLASSE IV B INSEGNANTE: CINZIA BELTRAMI PROGRAMMAZIONE ITALIANO Consolidare la conoscenza della lingua italiana Conoscere le coordinate storico-culturali

Dettagli

Programmi a.s. 2014-15

Programmi a.s. 2014-15 Docente DEL GROSSO TERENZIO Classi 4 ENOGASTRONOMIA sezione/i Ge PROGRAMMA CLASSE IV A.S. 2014/15 ITALIANO CULTURA E LETTERATURA NEL SETTECENTO L Illuminismo La letteratura illuministica J.J. Rousseau:

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI ISTITUTO TECNICO - SETTORE TECNOLOGICO Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni LICEO SCIENTIFICO - LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze

Dettagli

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA CLASSE 3C La programmazione didattica per le discipline Matematica e Fisica prevede i temi di seguito elencati. Sia le famiglie che gli alunni hanno quindi possono seguire l agenda dei lavori in classe

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof.

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof. IL NEOCLASSICISMO Caratteri generali Jacques Louis David Antonio Canova Introduzione all 800 IL ROMANTICISMO Caratteri generali IL Romanticismo tedesco ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A.

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 LICEO CLASSICO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 FINALITA GENERALI Finalità precipua dello studio dell antichità classica è quella di sollecitare una visione senza fratture

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE Storia dell arte (2 h)

LICEO DELLE SCIENZE UMANE Storia dell arte (2 h) LICEO STATALE "DOMENICO BERTI PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO: ARTE A.S. 2015/16 CARATTERISTICHE GENERALI DELL UTENZA OBIETTIVI TRASVERSALI LETT.A OBIETTIVI TRASVERSALI LETT.B OBIETTIVI DISCIPLINARI INDIVIDUAZIONE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT ALLEGATO 3 PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame

Dettagli

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX.

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX. ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 5 SEZ.F INDIRIZZO scientifico PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Marina Lugetti Italiano Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura. it, ed. Bruno

Dettagli

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione.

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione. Piano di lavoro annuale Secondo biennio a.s. 2013/2014 IL PIANO DI LAVORO RAPPRESENTA UNA IMPOSTAZIONE DEL PERCORSO PREVISTO DAL DOCENTE CHE PUÒ ESSERE MODIFICATO, INTEGRATO, PERSONALIZZATO NEL CORSO DELL

Dettagli

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15 Disciplina d insegnamento/apprendimento EDUCAZIONE FISICA PEZZULLO GIOVANNI 1 Le prestazioni fisiche di resistenza, forza e velocità Metodologie semplici per l allenamento delle capacità condizionali di

Dettagli

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15 PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ITALIANO - Anno Scolastico 2014 2015 CLASSE 3^ Conoscenze Lingua Radici storiche ed evoluzione della lingua italiana dal Medioevo al sec. XVII Lingua letteraria e linguaggi della

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO Modulo n. 1 LA SINTASSI DEL DISCORSO: ANALISI LOGICA E DEL PERIODO Collocazione temporale: DURANTE L INTERO

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Competenze Abilità dello studente A Padroneggiare gli strumenti espressivi

Dettagli

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno*

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno* Programmazione di Dipartimento (Area 1) Lettere Programmazione di Lingua Letteratura Italiana Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico II Biennio A. S. 2013-2014 Programmazione disciplinare per anno

Dettagli

Anno scolastico 2007/2008. CLASSE: IV^ SEZ. B (66 ore ministeriali annue)

Anno scolastico 2007/2008. CLASSE: IV^ SEZ. B (66 ore ministeriali annue) PIANO DI LAVORO Liceo Scientifico T.L.Caro Anno scolastico 2007/2008 CLASSE: IV^ SEZ. B (66 ore ministeriali annue) MATERIA: Disegno e storia dell arte DOCENTE: Daniela Guerra Lezioni per settimana: 2

Dettagli

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA PROFESSORESSA: REGALBUTO PAOLA LE GRANDEZZE: LE GRANDEZZE FONDAMENTALI E DERIVATE,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria

LICEO SCIENTIFICO  L. DA VINCI  Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria La velocità Il punto materiale in movimento. I sistemi di riferimento. Il

Dettagli

RELAZIONE FINALE DI GRECO

RELAZIONE FINALE DI GRECO Liceo Classico Statale T. Fazello - Sciacca (AG) ALL.B RELAZIONE FINALE DI GRECO Prof.ssa Vita Ciaccio Anno Scolastico 2011-2012 Classe III D OBIETTIVI In relazione al piano di lavoro curriculare sono

Dettagli

PROGRAMMA A.S. 2012/2013

PROGRAMMA A.S. 2012/2013 Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Via Carducci, 11, 48121 Ravenna Percorsi di studio: - Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi informativi aziendali - Turismo - Relazioni internazionali

Dettagli

CORSO SERALE SECONDO PERIODO

CORSO SERALE SECONDO PERIODO Centro Provinciale per l'istruzione degli Adulti di Ravenna I.T.C. G. Ginanni CORSO SERALE SECONDO PERIODO MATERIALE DI SUPPORTO ALLE LEZIONI DI ITALIANO DOCENTE: CHIARA MINGHETTI SUPPORTO TECNICO: FOSCHERI

Dettagli

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE. anno scolastico 2015-2016

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE. anno scolastico 2015-2016 PROGETTO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE SCUOLA SECONDARIA SECONDO GRADO anno scolastico 2015-2016 1 PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Anno Scolastico 2015-2016 FINALITÀ GENERALI: Il riferimento alla

Dettagli