KeyPA Print Agent. Informazioni di Funzionamento. Versione Manuale 1.0. Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "KeyPA Print Agent. Informazioni di Funzionamento. Versione Manuale 1.0. Viale S. Franscini, 17. 6900 Lugano (CH) Tel. +41 (0)91 911 85 05"

Transcript

1 KeyPA Print Agent Informazioni di Funzionamento Versione Manuale 1.0 Versione PrintAgent e successive Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0)

2

3 Indice Il software PrintAgent... 5 Principio di Funzionamento... 7 Traffico di Rete prodotto da PrintAgent... 9 Traffico generato per SNMP... 9 Dimensionamenti del traffico SNMP Traffico generato per SMTP Permessi di esecuzione Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

4

5 Il software PrintAgent PrintAgent è un componente software parte del sistema di misurazione remota KeyPA, che consente la raccolta periodica di informazioni da dispositivi di stampa multifunzione. Il suo scopo è quello di raccogliere periodicamente informazioni inerenti lo stato istantaneo e i totali storici dai dispositivi e inviarle al destinatario per la raccolta centralizzata, il trattamento e l analisi. Il software si compone di un singolo file eseguibile, compilato per l uso con.net Framework 4.0; normalmente, in un installazione, questo file si accompagna ad un documento XML contenente la configurazione dei parametri di analisi della rete e di invio mail. Il file eseguibile consente l uso su sistemi Microsoft Windows, linux o Apple Mac OS X, previa installazione di un ambiente.net compatibile con Framework 4. Su Windows si trova normalmente preinstallato il.net Framework di Microsoft stessa; su linux/osx si può provvedere all installazione di Mono (http://mono-project.com) nella versione stabile per il proprio sistema operativo. Nel caso Windows si può utilizzare inoltre la versione confezionata in un package Windows Installer; questa contiene un interfaccia grafica per la configurazione dei parametri e il test del funzionamento. Nel caso linux/osx bisognerà procedere manualmente all installazione, creando la struttura di directory desiderata e impostando la riga di comando per l esecuzione automatica nel sistema in uso. Per l analisi dettagliata della fase d installazione si rimanda al manuale dedicato. Durante il funzionamento PrintAgent produce altri due file: uno contenente il log degli eventi, che viene ruotato al superamento di 1MB di dimensione, e uno contenente le informazioni temporanee di scansione. Anche questo viene periodicamente eliminato. La directory di questi file corrisponde a \Korutoa\PrintAgent sotto la directory prevista, dal proprio sistema operativo, come destinata ai dati comuni delle applicazioni. Nel caso di un sistema Windows corrisponde alla variabile d ambiente %ALLUSERSPROFILE%; nel caso linux/osx viene tipicamente impostato alla directory /usr/share, ma bisognerà verificare caso per caso. Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

6 Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

7 Principio di Funzionamento PrintAgent viene normalmente impostato, nel sistema, come operazione da eseguirsi ogni ora durante il giorno; utilizzando il package di installazione viene automaticamente creata un operazione pianificata eseguita dalle ore 8 alle 19, ad un minuto casuale tra 1 e 40. Ad ogni avvio PrintAgent cerca il file delle scansioni temporanee; se lo trova, carica da quello il numero dell ultima scansione effettuata, in caso contrario parte con la prima scansione. Durante la scansione PrintAgent effettua, a seconda delle impostazioni configurate durante l installazione, un primo discovery automatico (disattivabile dalle impostazioni) sulle reti configurate. Se nessuna rete particolare è stata configurata ed è stato lasciato attivo l uso automatico di tutte le reti raggiungibili, PrintAgent cercherà la lista delle interfacce di rete IP attive sulla macchina, leggerà da queste le informazioni di indirizzo e netmask, e proverà a inviare una richiesta SNMP v1 e v2c a tutti gli host in tutti i domini di broadcast così individuati. Viene effettuato un secondo giro di discovery a 20 secondi di distanza dal termine del primo, per individuare anche i dispositivi che richiedono del tempo per svegliare la logica di risposta in rete dopo aver ricevuto il primo pacchetto. Il discovery termina con la determinazione di una lista di endpoint che abbiano risposto con una informazione qualsiasi contenuta nel PRINTER-MIB via SNMP; per ciascun endpoint viene registrata la versione di SNMP per la quale si è ricevuta risposta, e viene preferita la versione 2c sulla 1 quando entrambe sono disponibili. Se il discovery è disattivato la lista di endpoint viene caricata dall XML di configurazione, completa della determinazione della community e della versione SNMP da usare. PrintAgent passa poi alla fase di analisi degli endpoint; a gruppi di 5 alla volta (oppure 2 alla volta, se sta funzionando su un sistema linux/osx) provvede a richiedere diverse aree consecutive dell albero di informazioni SNMP. PrintAgent effettua una prima, sommaria, decodifica delle informazioni per poter internamente distinguere i dispositivi tra scansioni successive ed estrarne numeri seriali/modelli, per fornire informazioni durante il test. Ottenute le informazioni dalle stampanti PrintAgent verifica se ha raggruppato un numero suffciente di scansioni (in base alla configurazione; normalmente 4) e, in tal caso, invia le informazioni raccolte. In caso contrario, compatta le differenze tra la scansione attuale e le eventuali scansioni storiche, e termina. Se PrintAgent procede all invio delle informazioni, produce una mail con un allegato compresso contenente i risultati di scansione raggruppati; se la mail viene correttamente presa in carico dal MTA configurato il file con i dati temporanei viene cancellato, in caso contrario viene mantenuto e l invio sarà ritentato più avanti. Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

8 Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

9 Traffico di Rete prodotto da PrintAgent Il traffico prodotto da PrintAgent si può analizzare suddiviso per protocollo. Il primo è SNMP, protocollo utilizzato per la raccolta dei dati; il secondo è SMTP, che viene usato per consegnare la mail al MTA per il recapito al centro di raccolta. Traffico generato per SNMP Simple Network Management Protocol nasceva a metà del 1988 come protocollo universale per il controllo semplificato dei dispositivi non-computer di rete. È implementato nella quasi totalità dei dispositivi di rete (router, firewall, stampanti, etc) e consente la lettura remota dello stato dei dispositivi (temperature, occupazione RAM, spazio su disco, traffico di rete, contatori, toner, etc) e, in alcuni casi, la modifica di parametri di configurazione. L originale destinazione d uso ha fatto sì che il contenuto del protocollo venisse strutturato in maniera estremamente semplice, quindi poco efficiente in termini di spazio. Tuttavia non è previsto l uso di SNMP come protocollo per il trasporto di informazioni in maniera continuativa, ma discontinua e saltuaria: Windows stesso, nelle versioni successive a XP, verifica tramite SNMP la disponibilità di una stampante in rete con una richiesta ogni 10 minuti circa 1. Normalmente le richieste SNMP verso i dispositivi di rete (es. router) vengono impostate ogni 5 o 10 minuti (crf. funzionamento di sistemi di monitoraggio come NAGIOS o CACTI). SNMP è un protocollo trasportato mediante UDP, che rende ulteriormente leggero il traffico, poichè non richiede apertura e mantenimento di una connessione: l effetto collaterale (e previsto in PrintAgent) è che per esigenze di trasporto i pacchetti UDP possono venir scartati per fare spazio ad altri tipi di traffico. In questo contesto PrintAgent si pone in modo molto conservativo, anche perchè il suo funzionamento non è strettamente quello di richiedere solo alcune precise informazioni dalle macchine ma, per supportare eventuali futuri modelli e l estrazione di nuove informazioni senza dover aggiornare tutto il parco di PrintAgent installati, aree di informazione relativamente grandi dalle macchine. PrintAgent ha inoltre una lista di aree di informazione da evitare: per esempio la lista dei job di stampa in coda o terminati, oppure le impostazioni dei font o dei margini per ciascun tipo di supporto. In questo modo minimizza il traffico di informazioni inutili e ottimizza il tempo di scansione. Da ultima nota, PrintAgent preferisce le stampanti che supportano la versione 2c del protocollo SNMP perchè, rispetto alla 1, consente le richieste in massa, ovvero richieste che, in un singolo pacchetto di rete, possono contenere fino a 64 risposte (per via del funzionamento di PrintAgent). 1 Ciò può causare problemi se la stampante non può rispondere via SNMP, per esempio perchè è stato disattivato o per filtri es. firewall interni: Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

10 Dimensionamenti del traffico SNMP Per via del diverso comportamento nelle due versioni utilizzate possiamo dividere l analisi del traffico per SNMPv1 e SNMPv2c. Bisogna inoltre distinguere la fase di discovery dalla fase di analisi. L analisi di macchine normalmente fornite a noleggio indica il contenuto informativo tipico di ciascuna macchina tra i 10 e i 250 KB, con un massimo intorno a 1MB. La trasmissione in rete, mediante protocollo SNMPv1, di queste informazioni corrisponde a qualche migliaio di pacchetti scambiati tra PrintAgent e la stampante, ciascuno di dimensioni medie 100 byte. La scansione alla massima velocità, che include il tempo che impiega PrintAgent a decodificare il pacchetto di risposta e preparare la prossima richiesta, impiega in questi casi tra 10 e 30 secondi, in dipendenza del traffico di rete. Da misurazioni compiute su casi reali, l occupazione massima di banda per ciascuna stampante va da 5 a 15 KBps. Dal momento che PrintAgent esegue al massimo 5 scansioni contemporanee, la banda massima occupata durante le scansioni di stampanti SNMPv1 è quindi di 75 KBps: sulla banda netta tipica di Ethernet 100BaseT (9MBps) il rallentamento indotto da PrintAgent è inferiore all 1%. Considerando che la banda viene comunque occupata solamente per il tempo di scansione, che corrisponde a pochi minuti ogni ora, l impatto effettivo della scansione sulla rete è trascurabile. Per le stampanti SNMPv2c PrintAgent effettua richieste di tipo compatto, che riempiono in media 500 B di pacchetto UDP: in questo caso le scansioni terminano con qualche centinaio di pacchetti scambiati, in generale il numero di pacchetti scambiati con SNMPv2c è un decimo di quelli necessari per la stessa scansione con la versione 1. L occupazione di banda non varia, poichè la quantità di pacchetti è minore ma è maggiore la loro dimensione, tuttavia il tempo di scansione è circa la metà di quello necessario con la v1 (il risparmio di bytes si ha per via dell impacchettamento di più risposte, che risparmia intestazioni). Anche in questo caso il rallentamento istantaneo indotto da PrintAgent è quindi inferiore all 1%, però occupa la rete per meno tempo ogni ora, risultando quindi ancor più leggero della scansione SNMPv1. In caso di problemi con questo funzionamento è comunque possibile introdurre delle attese in PrintAgent impostando una quantità configurabile di pause di 100 ms ogni 1000 pacchetti inviati (es. connessione in VPN con latenza percepibile dagli utenti). Per quanto riguarda il discovery la situazione è articolata: PrintAgent invia in tutto 4 pacchetti verso ciascun host impostato per l analisi automatica, con un ampia pausa di 1 secondo ogni 100 pacchetti, e 20 secondi di pausa tra i primi due round di discovery (il primo SNMPv2c, il secondo SNMPv1) e i secondi due. Il pacchetto che viene inviato da PrintAgent e il pacchetto eventualmente restituito dal macchinario interrogato occupano meno di 100 byte ciascuno; per i calcoli si considerano solo inviati da PrintAgent. L impegno di rete del discovery si può quindi calcolare facilmente per dei casi reali: Situazione Numero di Host Pacchetti Tempo / / / La pausa di 1 secondo ogni 100 pacchetti inviati attesta la banda media a 10KBps, con impatto trascurabile per la rete di riferimento 100BaseT (meno dell 1%). Questa pausa comunque richiede una attenta configurazione di PrintAgent, per evitare situazioni di scansione automatica in reti grandi (/16 o peggio, /8) che possono impegnare molto tempo per il discovery quando magari i macchinari multifunzione da analizzare sono comunque raggruppati in una subnet logica più ristretta. Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

11 Traffico generato per SMTP PrintAgent effettua, per configurazione predefinita, un invio mail ogni 4 ore, solo durante il proprio orario di lavoro. Questo si traduce in una mail al mattino, una al pomeriggio e una alla sera; le dimensioni dipendono strettamente dalla quantità di informazioni rese disponibili dalle stampanti. Misurazioni ottenute da casi reali indicano un contributo medio al peso dell allegato intorno ai 45 KB per ciascuna stampante. In una situazione ipotetica di 10 stampanti si tratta quindi di una mail di meno di 500 KB; per 50 stampanti si tratta di una mail di oltre 2 MB di allegato, per 100 stampanti sono circa 5 MB. Considerando che la mail viene inviata ogni 4 ore il traffico SMTP generato è piuttosto esiguo. Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

12 Permessi di esecuzione PrintAgent si installa come task pianificato, su Windows, con utente SYSTEM; in questo modo non si pongono problemi nella gestione del log e del file temporaneo, così come problemi di accesso alla rete. Su linux/osx si raccomanda l esecuzione come root, se disponibile, per evitare problemi con i permessi di accesso ai file/directory temporanei e al log. Durante il test di esecuzione PrintAgent può verificare la correttezza dei permessi per la scrittura del file temporaneo, in modo da chiarire eventuali dubbi sulla personalizzazione di queste raccomandazioni. Korutoa SA Viale S. Franscini, Lugano (CH) Tel. +41 (0) Fax. +41 (0) /12

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Xerox Remote Services Documento sulla sicurezza

Xerox Remote Services Documento sulla sicurezza Xerox Remote Services Documento sulla sicurezza Versione 1.0.9 Global Remote Services Xerox Information Management Novembre 2012 702P01061 2012 Xerox Corporation. Tutti i diritti riservati. Xerox, Xerox

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE Server di stampa multifunzione Ethernet multiprotocollo su scheda e Server di stampa multifunzione Ethernet (IEEE 802.11b/g) senza fili GUIDA DELL UTENTE IN RETE Leggere attentamente questo manuale prima

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli