PANORAMICA SULLE CARATTERISTICHE TECNICHE DEL PROGRAMMA KDFM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PANORAMICA SULLE CARATTERISTICHE TECNICHE DEL PROGRAMMA KDFM"

Transcript

1 PANORAMICA SULLE CARATTERISTICHE TECNICHE DEL PROGRAMMA KDFM PARTE 1: INFORMAZIONI TECNICHE GENERALI PARTE 2: GUIDA RAPIDA PARTE 3: DOMANDE E RISPOSTE SUL PROGRAMMA KDFM PARTE 4: CARATTERISTICHE/ FUNZIONI DETTAGLIATE DEL PROGRAMMA KDFM PARTE 5: ESEMPI DI REPORT GRAFICI PARTE 6: INFORMAZIONI DI CONTATTO PARTE 1: INFORMAZIONI TECNICHE GENERALI Sicurezza Per i nostri programmi Dealer Fleet Management è fondamentale garantire l assoluta sicurezza e protezione dei dati dei clienti. Una volta raccolti, i dati non possono più essere modificati o alterati da nessuno. Non condivideremo mai le informazioni relative ai clienti con nessun soggetto per nessun motivo senza il consenso esplicito dell utente. Questi detiene la chiave relativa a chi può accedere ai dati e a quali dati si può accedere. Il nostro interfaccia software e utente è protetta dalla codifica bit RSA 1024, corrispondente allo stesso livello di sicurezza dell online banking. Interfaccia web 8Tutti gli accessi esterni avvengono tramite login sicuro (nome utente e password) e registrazione web sicura su: 8 L accesso all applicazione web sicura utilizza codifiche 128 bit SSL. Scansione 8La scansione SNMP è condotta esclusivamente nella rete interna, tramite la porta standard SNMP (porta UDP 161). 8Il Collection Agent (CA) utilizza una trasmissione unicast per comunicare con ogni indirizzo IP nell intervallo di scansione configurato. Non viene inviato alcun pacchetto di trasmissione. 8È possibile specificare una stringa di comunità nella configurazione del CA, se necessario. Raccolta dati del CA 8Nome, marca e modello della stampante 8 Posizione 8 Numero di serie 8 Indirizzo IP 8 Indirizzo MAC 8 Conteggio pagine 8 Livelli toner 8Stato/Avvisi (per es. carta esaurita, inceppamento carta)

2 Solo le seguenti informazioni vengono raccolte e trasmesse al server sicuro tramite il nostro CA. Non vengono raccolti dati personali o relativi all utente: Trasmissione dei dati 8Il CA si collega al server dei programmi esclusivamente tramite una connessione in uscita. Non è prevista alcuna connessione inversa dal nostro server dei programmi verso il CA. 8HTTPS è il metodo di invio predefinito nella finestra di configurazione del CA. Ciò garantisce che i dati siano codificati durante la trasmissione utilizzando protocolli di sicurezza internet standard (SSL a 128 bit su porta TCP 443). Se l HTTPS non è disponibile, il CA utilizzerà l HTTP come metodo di invio. 8HTTPS (128 bit SSL) è lo stesso sistema di sicurezza utilizzato per l internet banking o per l acquisto di prodotti online dai principali commercianti. 8Il server invia una semplice notifica della ricezione dei dati, ma nessun altro dato viene rinviato al CA in risposta alla trasmissione. Anche questa risposta viene codificata in modo identico alla trasmissione stessa. Archiviazione dei dati 8 Il nostro server dei programmi è collocato in un ambiente fisicamente sicuro. 8Il nostro server dei programmi è collocato dietro un firewall hardware apposito che impedisce qualsiasi accesso esterno a eccezione di quelli necessari per il funzionamento di Katun Dealer Fleet Management. 8Il server è aggiornato con i patch dei sistemi operativi, i patch di sicurezza e gli aggiornamenti anti virus più recenti. 8I login di amministrazione del server sono limitati a un numero molto ristretto di personale autorizzato che richiede l accesso soltanto per la manutenzione di routine e per fini di backup. Dati ospitati I dati verranno ospitati su una struttura protetta 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che include: 8 Capacità di larghezza della banda sufficiente - Capacità internet in eccesso in modo tale da non doversi mai preoccupare della propria larghezza di banda. 8 Sistema di alimentazione ridondante - I sistemi di alimentazione del nostro centro dati sono progettati per un funzionamento continuo anche in caso di interruzione completa della corrente elettrica. In caso di interruzione prolungata della corrente elettrica, i generatori a diesel possono funzionare a oltranza. 8 HVAC - L aria circola e viene filtrata ogni 45 secondi per rimuovere la polvere e gli elementi contaminanti. I sistemi Liebert per il controllo degli ambienti garantiscono una temperatura costante nel centro dati. 8 Sistemi antincendio 8 Monitoraggio video di sicurezza 24/7 8 Porte di sicurezza a bussola Qualora ci siano dubbi a cui non abbiamo risposto, è possibile scaricare e poi cancellare permanentemente tutti i propri dati dal portale web Katun Dealer Fleet Management. Assistenza Clienti Offriamo un supporto completo per i nostri programmi; gli indirizzi e i numeri di telefono del servizio di assistenza clienti sono elencati alla fine del presente documento. L assistenza viene fornita da uno dei nostri specialisti, nella vostra lingua. I nostri operatori del servizio di assistenza clienti sono disponibili dal lunedì al venerdì, nei normali orari di lavoro, a partire dalla data di implementazione del programma. L assistenza fornisce risposte a qualsiasi follow-up e a qualsiasi domanda relativa a migliorie dei programmi.

3 PARTE 2: GUIDA RAPIDA Questa GUIDA RAPIDA accompagna l utente nel processo di creazione, dall inizio alla fine, di un nuovo profilo cliente su Katun Dealer Fleet Management. Per poter completare tale processo, è necessario accedere a Katun Dealer Fleet Management con una login di livello rivenditore. PANORAMICA 1. Creazione di una Registrazione Cliente su Katun Dealer Fleet Management. 2. Scelta di un computer presso la sede del cliente che ospiterà il Collection Agent (CA). 3. Download del CA sul computer del cliente. 4. Installazione del CA. 5. Attivazione del CA. 6. Tracciatura dei dispositivi impostando i livelli di tracciabilità. 7. Personalizzazione della configurazione del CA (facoltativo). Fase 1: creazione di una Registrazione Cliente su Katun Dealer Fleet Management 1. Accertarsi di aver effettuato l accesso al sito web di Katun Dealer Fleet Management utilizzando il login di livello rivenditore. 2. Navigare alla pagina Amministrazione, poi Clienti e fare clic sul pulsante Crea nuovo cliente nella barra degli strumenti. In questo modo verrà visualizzata la schermata Dettagli cliente. 3. Nella schermata Dettagli cliente, effettuare le seguenti operazioni: a. Inserire il nome dell azienda del cliente nel campo Nome cliente. b. Se si ha accesso a più di un rivenditore, scegliere quello appropriato dal menu a tendina Rivenditori. c. Scegliere il fuso orario del cliente. Se gli uffici del cliente sono distribuiti in zone con diversi fusi orari, è possibile indicarli successivamente creando sedi multiple per un cliente; per il momento, sceglierne solo uno. d. Inserire le informazioni di contatto del cliente. È obbligatorio inserire almeno il nome e l indirizzo Fare clic sul pulsante Salva in fondo alla pagina per creare la registrazione del cliente. NOTA: quando si aggiunge un nuovo cliente al Katun Dealer Fleet Management viene creata una sede predefinita. Se esiste più di una sede, è possibile crearne altre tornando alla pagina Amministrazione, Clienti e facendo clic sul pulsante Crea nuova sede. Quando si aggiunge un cliente, questi non ottiene l accesso tramite login a Katun Dealer Fleet Management. Se si desidera consentire al cliente la login e la visualizzazione delle proprie informazioni, è possibile creare un Utente apposito. Per fare ciò, effettuare la login a Katun Dealer Fleet Management e poi selezionare Amministrazione, Utenti e fare clic sul pulsante Crea nuovo utente. Fase 2: scelta di un computer presso la sede del cliente che ospiterà il CA Il computer selezionato dovrebbe essere un computer sempre acceso. Potrebbe trattarsi di un computer server, ma ciò non è indispensabile. Il computer selezionato deve possedere i seguenti requisiti minimi: 8 Microsoft Windows 2000, XP, Vista, Server 2000 o Server Processore e RAM come definiti dai requisiti minimi per il sistema operativo 8 20 MB di spazio sull hard disk

4 Fase 3: scaricamento del CA sul computer del cliente Seguire il collegamento appropriato per scaricare la versione più aggiornata del CA: Salvare il file sul desktop o in un altra posizione dove sia possibile ritrovarlo facilmente. Fase 4: installazione del CA 1. Navigare alla cartella in cui è stato salvato il file scaricato nella fase Fare doppio clic sul file per avviare il processo di installazione. 3. Fare clic su Avanti per avviare la procedura guidata. 4. Fare clic su Avanti per installare il CA. 5. Al termine della procedura guidata, fare clic su Fine. Dopo aver installato con successo il CA, se lo si desidera, è possibile eliminare il file scaricato. Fase 5: attivazione del CA 1. Lanciare l Amministratore del Collection Agent di Katun Dealer Fleet Management. 2. Nella finestra di dialogo Concessione della licenza per l amministratore del Collection Agent di Katun Dealer Fleet Management, inserire il Codice di attivazione per il cliente/sede che si sta attivando. Il Codice di attivazione è stato inviato per al momento della creazione del profilo cliente o della sede. 3. Fare clic su Attiva. 4. Verrà visualizzato il contratto di licenza per il Collection Agent di Katun Dealer Fleet Management. Selezionare Accetto per procedere. 5. A questo punto verrà visualizzata una finestra di dialogo che confermerà all utente la concessione della licenza. 6. Qualora fosse presente un server proxy, è possibile configurarne le impostazioni in questa fase. Per ulteriori informazioni sui server proxy, consultare il seguente articolo: Firewall e proxy di Katun Dealer Fleet Management. Fase 6: impostazione del livello di tracciabilità per i dispositivi Al termine della prima scansione del CA, è necessario impostare i livelli di tracciabilità per i dispositivi prima che compaiano sul Dashboard di Katun Dealer Fleet Management. 1. Accertarsi di aver effettuato l accesso al sito web di Katun Dealer Fleet Management utilizzando il login di livello rivenditore. 2. Navigare alla pagina Amministrazione, poi Clienti e fare clic sul segno + vicino al nome del cliente che si sta creando. 3. Sotto al nome del cliente comparirà la Sede predefinita. 4. Verificare che sulla colonna Scansione più recente per la Sede predefinita non sia indicato Mai. Se l indicazione Mai è presente, significa che il CA non ha completato la prima scansione o che non è stato attivato correttamente. In tal caso, potrebbe essere necessario attendere alcuni minuti per il completamento della scansione o potrebbe essere necessario riattivare il CA. 5. Se nella colonna Scansione più recente è indicata una data e un ora, fare clic su Sede predefinita per aprire la schermata Dettagli della sede. 6. Fare clic sulla scheda Dispositivi e licenze al centro della pagina. 7. Comparirà l elenco di tutti i dispositivi rilevati dal CA. Passare in rassegna tutti i dispositivi e selezionare quelli da tracciare. 8. Selezionare le caselle di spunta a fianco dei dispositivi scelti. 9. Selezionare il livello di tracciabilità desiderato dal riepilogo a discesa sopra l elenco dei dispositivi.

5 10. Fare clic sul pulsante Modifica dispositivi selezionati. 11. Comparirà una schermata di conferma. 12. Se si è certi di voler tracciare i dispositivi selezionati, fare clic sul pulsante Procedi. 13. Qualora vi fossero dispositivi che non si desidera tracciare, ripetere le fasi 8-12 per questi dispositivi, selezionando Non tracciare come livello di tracciabilità durante la fase 9. Dopo aver modificato i livelli di tracciabilità, i dispositivi tracciati compariranno immediatamente nel Dashboard. Fase 7 (facoltativa): personalizzazione della configurazione del CA Una volta installato, il CA sarà configurato automaticamente con impostazioni adeguate alla maggioranza delle installazioni. In alcune situazioni potrebbe essere necessario personalizzare leggermente la configurazione. Per esempio, se il CA deve effettuare la scansione di sottoreti multiple o di reti remote tramite un WAN, potrebbe essere necessario apportare alcune modifiche alla configurazione. Se si deve personalizzare la configurazione del CA, è possibile farlo all interno del sito web di Katun Dealer Fleet Management. Per informazioni dettagliate su questa procedura, consultare l assistenza online. PARTE 3: DOMANDE E RISPOSTE SUL PROGRAMMA KDFM Come si crea un nuovo Cliente? * Per poter completare questo processo, è necessario avere un accesso di livello rivenditore al sito KDFM. 1. Accertarsi di aver effettuato l accesso al sito web di KDFM utilizzando il login di livello rivenditore. 2. Navigare alla pagina Amministrazione, poi Clienti e fare clic sul pulsante Crea nuovo cliente nella barra degli strumenti. In questo modo verrà visualizzata la schermata Dettagli cliente. 3. Nella schermata Dettagli cliente, effettuare le seguenti operazioni: a. Inserire il nome dell azienda del cliente nel campo Nome cliente. b. Se si ha accesso a più di un rivenditore, scegliere quello appropriato dal menu a discesa Rivenditori. c. Scegliere la valuta che si desidera utilizzare per riportare i costi relativi a questo cliente. d. Scegliere il fuso orario del cliente. Se gli uffici del cliente sono distribuiti in zone con diversi fusi orari, è possibile indicarli successivamente creando sedi multiple per un cliente;per il momento, sceglierne solo uno. e. Inserire le informazioni di contatto del cliente. È obbligatorio inserire almeno il nome e l indirizzo Fare clic sul pulsante Salva in fondo alla pagina per creare la registrazione del cliente. 5. Si riceverà un messaggio che fornisce il codice di attivazione per il cliente appena creato. Tale codice viene richiesto durante la Fase 5 illustrata sotto. Come si crea una nuova Sede? * Per poter completare questo processo, è necessario avere un accesso di livello rivenditore al sito KDFM. 1. Accertarsi di aver effettuato l accesso al sito web di KDFM utilizzando il login di livello rivenditore. 2. Navigare alla pagina Amministrazione, poi Clienti e fare clic sul pulsante Crea nuova sede nella barra degli strumenti. In questo modo verrà visualizzata la schermata Dettagli sede.

6 3. Nella schermata Dettagli sede, effettuare le seguenti operazioni: a. Inserire il nome della sede nel campo Nome sede. b. Inserire un numero per la sede nel campo Numero. Non è possibile utilizzare lo stesso numero per più di una sede relativa allo stesso cliente. In caso di dubbio, iniziare con 100 e incrementare il numero di un unità per ogni nuova sede creata per quel cliente. c. Scegliere il cliente per il quale si desidera aggiungere la sede dal menu a discesa Clienti. d. Scegliere il fuso orario per la sede. Esso verrà utilizzato per tutti i dispositivi di tale sede. Quest ultima può avere un fuso orario diverso rispetto a quello di altre sedi relative allo stesso cliente. e. Inserire le informazioni di contatto per la sede. È obbligatorio inserire almeno il nome e l indirizzo Fare clic sul pulsante Salva in fondo alla pagina per creare la registrazione della sede. 5. Si riceverà un messaggio che fornisce il codice di attivazione. Come si crea un nuovo Utente? 1. Effettuare il login al sito web di KDFM. 2. Andare a Amministrazione utenti. 3. Fare clic sull opzione Crea nuovo utente situata nell angolo superiore destro della pagina web. 4. Inserire un nome e indirizzo di contatto per l utente. L indirizzo è usato per effettuare il login al sito di KDFM. 5. Se si desidera consentire a questo utente il login per il sito web di KDFM, selezionare la casella di spunta Questa persona può effettuare il login al sito web. In questo modo l utente potrà accedere al sito web di KDFM con il Livello di accesso assegnatogli. 6. Selezionare la lingua dell utente e le preferenze di formato per l invio di . Le possono essere inviate in formato Rich Text o Solo testo. 7. Aggiungere le informazioni di contatto appropriate per l utente. 8. Assegnare il Livello di accesso al sito di KDFM adeguato per l utente. Come si crea una visualizzazione personalizzata per il Dashboard? Non è possibile modificare le visualizzazioni predefinite in dotazione. È possibile, invece, creare una copia della visualizzazione maggiormente aderente ai propri requisiti, quindi modificarla e inserire/eliminare le colonne secondo necessità. Come si può trovare una Sede, un Cliente o una Macchina nel vasto elenco visualizzato sul Dashboard? Per trovare l elemento richiesto, seguire i passaggi forniti sotto: 1. Fare clic sul pulsante Espandi tutto. In questo modo saranno visualizzate tutte le righe attualmente nascoste. 2. Ora premere CTRL+F oppure il tasto F3, per aprire la funzione Trova sul proprio browser. 3. Digitare il nome della Sede o il numero di serie che si sta cercando. Se si usa Internet Explorer 7/8, occorre fare clic sul pulsante Avanti in modo che il browser avvii la ricerca di una possibile corrispondenza sulla pagina. Come si modifica la password? 1. Accedere al sito web di KDFM tramite l indirizzo e password attuali. 2. Fare clic sulla scheda Amministrazione.

7 3. Sulla pagina con i dettagli del Profilo personale, inserire la nuova password nel campo Modifica password. 4. Inserire la stessa password nel campo Conferma password per confermare. Se le password non corrispondono, apparirà un asterisco rosso (*) accanto al campo Modifica password. 5. Una volta inserite le due password, fare clic sul collegamento Salva nell angolo superiore destro della pagina. Se si è dimenticata la password, se ne può chiedere il ripristino: 1. Andare sul sito web di KDFM. 2. Fare clic sul collegamento Password dimenticata. 3. Inserire l indirizzo usato per accedere a KDFM. 4. Fare clic su Invia. 5. La password sarà ripristinata con una nuova generata dal sistema che verrà inviata al proprio indirizzo Dopo aver ricevuto la nuova password, è possibile modificarla seguendo i passaggi illustrati sopra. Come si crea un Report testuale? 1. Accedere al sito web KDFM. 2. Fare clic sulla scheda Report. 3. Fare clic su Report testuali. 4. Selezionare Report testuale personalizzato, Estratto conto del cliente oppure Report volumi mensili. 5. Seguire le indicazioni selezionando le voci desiderate per il proprio report. 6. Selezionare la modalità in cui si desidera generare il report e fare clic su Genera report. Come si crea un Report grafico? 1. Accedere al sito web KDFM. 2. Fare clic sulla scheda Report. 3. Fare clic su Report grafici. 4. Selezionare il modello di report che si desidera creare. 5. Selezionare Procedi alla prossima fase. 6. Seguire le indicazioni selezionando le voci desiderate per il proprio report. 7. Selezionare la modalità in cui si desidera generare il report e fare clic su Genera report. Si sta tracciando un nuovo dispositivo. In che modo è possibile inserirlo nel proprio Profilo di avvisi intelligenti? 8 Se si sa in anticipo di dover utilizzare un profilo intelligente per tutti i nuovi dispositivi che appaiono online, andare alla pagina Dettagli profilo intelligente e selezionare la casella di spunta Profilo predefinito per tutti i nuovi dispositivi. 8 Se si decide che un particolare dispositivo dovrebbe avere lo stesso profilo di altri, andare al Profilo avvisi intelligenti in questione, scendere in fondo alla pagina e selezionare la casella di spunta corrispondente a tale dispositivo. Quindi, fare clic sul pulsante Salva per confermare le modifiche.

8 Il Profilo di avvisi intelligenti creato è in grado di notificare più persone? Sì, sotto la sezione Notifica le seguenti persone è possibile selezionare più persone dal riepilogo a discesa o aggiungerne altre per l invio delle notifiche. È possibile usare un Profilo di avvisi intelligenti predefinito per tutti i dispositivi? Sì, andare alla pagina Dettagli profilo intelligente e selezionare la casella di spunta Profilo predefinito per tutti i nuovi dispositivi, quindi salvare il profilo di avvisi intelligenti. È possibile tracciare l attivazione di più condizioni? Sì, andare alla pagina Dettagli profilo di avvisi intelligenti e selezionare le caselle di spunta sulle quali si desidera ricevere un avviso. Quindi, fare clic sul pulsante Salva. Qual è lo scopo dei Report di gruppo? La funzione dei Report di gruppo è quella di poter generare i report per gruppi. È possibile raggruppare i dispositivi in base alla marca e poi utilizzare tale raggruppamento nei propri report. Come funziona la copertura del toner su KDFM? La copertura del toner è calcolata a cartuccia, usando la seguente formula generale: Copertura = 5% * (toner usato * resa prevista al 5% di copertura) / numero effettivo di pagine stampate. Per esempio: supponiamo che una cartuccia toner abbia una resa dichiarata di pagine al 5% di copertura e che, da quando KDFM ha iniziato a tracciare il dispositivo, il toner sia diminuito del 25% e siano state stampate pagine. 25% * equivale a pagine. Pertanto, se la copertura è del 5%, ci aspetteremmo che la stampante abbia stampato pagine. Tuttavia ne sono state stampate solo / significa che è stata effettivamente utilizzata 1,5 volte la quantità di toner prevista (5%), dando come risultato il 7,5% di copertura per quella cartuccia. La precisione di questo calcolo è influenzata da tre fattori principali: 1. Avere un numero di resa prevista corretto da usare per il calcolo (configurato nel Profilo costo effettivo del dispositivo su KDFM). 2. La granularità del livello di toner riportata. In particolare, i dispositivi Ricoh generalmente riportano solo il consumo di toner in incrementi del 10%, il che significa che i valori di copertura saranno più alti finché il toner scende dal 50% al 40% e diventeranno più bassi mano a mano che il toner si avvicina alla successiva discesa. Alcuni fra gli altri produttori hanno dispositivi che misurano i livelli di toner in maniera più granulare rispetto agli incrementi del 10%, il che significa che il calcolo della copertura è leggermente più preciso in ogni momento dato. 3. La lunghezza del periodo durante il quale il dispositivo è stato tracciato (quantità di dati disponibile). Più a lungo un dispositivo viene tracciato da KDFM, maggiore esperienza viene acquisita dal sistema con gli schemi di consumo di tale toner, pertanto il valore di copertura tende a divenire più stabile e preciso con il trascorrere del tempo. Cosa significa quando un dispositivo indica solo una singola casella verde con OK come opposta alla % di toner rimanente? Generalmente la singola casella verde con OK significa che questa è l unica informazione riportata dal dispositivo. Se si apre la pagina web incorporata relativa al dispositivo, non dovrebbe essere presente il report del toner in formato percentuale. Tale dispositivo visualizza indicatori quali OK, Toner quasi esaurito o Vuoto. Come viene rilevata un modifica del toner da KDFM? KDFM rileva che un toner è stato modificato quando quello precedente diventa equivalente a Vuoto o Basso : se il livello aumenta nuovamente, KDFM lo rileva come modifica. Pertanto, è teoricamente possibile che, se la lettura riportava un livello Basso e poi qualcuno ha scosso il toner facendone aumentare il livello oltre quella soglia, venga rilevata una modifica di toner falsamente positiva.

9 Come si crea un Profilo costo effettivo? Un Profilo costo effettivo è usato per calcolare il costo effettivo di ciascun dispositivo gestito. Il numero di stampe per cartuccia è necessario per calcolare la Copertura nella sezione Forniture del Dashboard. Per creare un nuovo Profilo costo effettivo, accedere al sito web KDFM e fare clic su Gestione dispositivo -> Profili costo effettivo. Nell angolo superiore destro, fare clic su Crea nuovo profilo costo effettivo. 1. Attribuire un nome significativo al nuovo profilo. Tale nome consentirà di fare riferimento al profilo nella schermata Profili costo effettivo e nel Dashboard. 2. Inserire i dettagli del Profilo. Se non si conosce un valore o non si desidera utilizzarlo nel calcolo, lasciarlo in bianco. a. Costi toner e numero di stampe rese da una singola cartuccia. La resa prevista per cartuccia può generalmente essere rintracciata sul sito web del produttore. b. Costo carta è il costo tipico di 500 fogli. c. Prezzo acquisto dispositivo è il prezzo d acquisto o noleggio. d. Ammortamento prezzo dispositivo si riferisce al numero di mesi necessari ad ammortizzare il prezzo d acquisto. 3. Aggiungere dispositivi che useranno questo profilo. Sotto la sezione Dispositivi della schermata Dettagli profili costo effettivo, fare clic sul comando Aggiungi dispositivi. In questo modo verrà visualizzata la schermata Selezionatore dispositivi. Utilizzarla per cercare dispositivi basati sul cliente e/o sulla sede. Per restringere l elenco di dispositivi, può essere utilizzato un filtro. Per esempio, è possibile usare il filtro per individuare solo i dispositivi realizzati da un produttore specifico. Utilizzare le caselle di spunta per selezionare i dispositivi che si desidera includere nel profilo. Si possono selezionare tutti i dispositivi facendo clic sulla casella di spunta accanto a Produttore. Al termine, fare clic su Operazione completata nella schermata Selezionatore dispositivo. 4. È possibile impostare il profilo come predefinito per i nuovi dispositivi aggiunti al cliente/sede o usarlo come predefinito per un modello specifico. Nella sezione Profilo predefinito : a. Contrassegnare l opzione Usa questo profilo come predefinito per l inserimento di nuovi dispositivi. b. Selezionare un livello Cliente/Sede dai menu a discesa o contrassegnare l opzione Usa questo profilo come predefinito solo per i seguenti modelli e selezionare un modello dal riepilogo a discesa. In che modo è possibile aggiornare i dispositivi in blocco su KDFM? 1. Accedere al sito web KDFM. 2. Fare clic su Gestione dispositivi. 3. Fare clic su Aggiornamento dispositivi in blocco. 4. Selezionare la sede che si desidera aggiornare dal riepilogo a discesa. 5. Se si desidera un file CSV campione su cui lavorare, fare clic sul pulsante Scarica. Verrà richiesta una posizione per il salvataggio del file. 6. È possibile modificare il file CSV per aggiungere informazioni supplementari in merito a dispositivi esistenti su KDFM come Numero risorsa, Posizione, ecc. 7. Dopo aver modificato il file, salvare le modifiche. Se si usa un programma con fogli di lavoro per modificare il file, assicurarsi di salvarlo in formato CSV. 8. Fare clic sul pulsante Sfoglia per navigare fino al file che si desidera caricare e, quindi, fare clic sul pulsante Carica. Dettagli sul formato CSV Il file CSV che si carica su KDFM deve essere in un particolare formato. Tale tipo di file contiene 12 campi, tuttavia la maggior parte di essi sono facoltativi. Se un campo facoltativo viene lasciato in bianco, non sarà aggiornato

10 sul server e il valore attuale rimarrà tal quale. L ordine dei campi è importante ed è fondamentale che ci siano esattamente 12 campi nel file CSV anche se molti di essi sono in bianco. 1. Nome dispositivo (facoltativo) 2. Posizione (facoltativa) 3. Numero di serie (facoltativo) 4. Numero risorsa (facoltativo) 5. Indirizzo IP (facoltativo) 6. Indirizzo MAC nel formato AA-BB-CC (facoltativo) 7. Versione firmware (facoltativo) 8. Conteggio durata dispositivo (facoltativo) - Questo campo sarà aggiornato solo per dispositivi non tracciati da un CA (dispositivi manuali). 9. Conteggio durata colore dispositivo (facoltativo) - Questo campo sarà aggiornato solo per dispositivi non tracciati da un CA (dispositivi manuali). 10. ID dispositivo (obbligatorio) - Per la maggior parte dei dispositivi, l ID è costituito dall indirizzo MAC nel formato AA-BB-CC Per dispositivi locali o manuali, i relativi ID variano. Se si desidera ottenerli, scaricare un file CSV campione della sede, come descritto in precedenza. 11. Campo personalizzato 1 (facoltativo) 12. Campo personalizzato 2 (facoltativo) Come si aggiunge manualmente un dispositivo? La voce Nuovo dispositivo manuale è usata esclusivamente per aggiungere dispositivi non in rete o copiatrici precedenti e non è prevista per aggiungere dispositivi che possono essere rilevati attraverso il motore CA. Eccetto Nome dispositivo e Totale pagine, tutti gli altri campi sono facoltativi. 1. Effettuare il login al sito web di KDFM. 2. Fare clic su Gestione dispositivi. 3. Fare clic su Nuovo dispositivo manuale. 4. Inserire il Nome dispositivo. 5. Dal menu a discesa Sede, selezionare la sede per il dispositivo. 6. Dal menu a discesa Modello, selezionare il modello per il dispositivo. Se il dispositivo non è presente nell elenco, fare clic su Riporta modello mancante per fare in modo che il dispositivo venga aggiunto all elenco dei modelli. 7. Compilare i dettagli facoltativi nei campi rimanenti. 8. Aggiungere il Totale pagine per il dispositivo. 9. Se il dispositivo è a colori, inserire il Totale pagine a colori. 10. Al termine, fare clic su Salva. Come si imposta un Intervallo di scansione personalizzato? Per creare Intervalli di scansione personalizzati : 1. Fare clic sul pulsante di scelta Intervallo(i) di scansione personalizzato(i). 2. Fare clic sul pulsante Aggiungi un intervallo di scansione personalizzato.

11 3. Appariranno tre caselle di testo: inserire un indirizzo IP valido per entrambe le caselle Scansiona da e Scansiona a. 4. La casella di testo Sottorete verrà compilata con un valore predefinito basato sull intervallo di indirizzi IP inserito. Se il valore predefinito è incorretto per la rete da scansionare, modificare quello della sottorete come necessario. 5. Una volta inserito l intervallo IP desiderato, fare clic sul pulsante OK. 6. Gli indirizzi IP appena inseriti saranno visualizzati come parte della tabella. 7. Ripetere le fasi 1-5 finché tutti gli intervalli di indirizzi IP desiderati siano stati inseriti. 8. Al termine, fare clic sul pulsante Salva in fondo alla pagina. Per eliminare un Intervallo di scansione personalizzato : 1. Fare clic sul pulsante di scelta Intervallo(i) di scansione personalizzato(i). 2. Sarà visualizzato un elenco di intervalli IP personalizzati. 3. Per l intervallo IP che si desidera eliminare, fare clic sul pulsante Elimina, situato nella colonna all estrema destra della tabella. 4. Al termine, fare clic sul pulsante Salva in fondo alla pagina. Per aggiungere o aggiornare intervalli di scansione multipli in blocco: Se si è scelto di configurare gli intervalli di scansione personalizzati, può essere più rapido aggiornarli in blocco che inserirli uno per uno. È possibile eseguire tale operazione nel modo seguente: 1. Scorrere verso il basso la sezione della pagina Aggiorna in blocco gli intervalli di scansione. 2. Nel campo Intervalli di scansione inserire gli intervalli di scansione: a. Immettere un intervallo di scansione per linea. b. Usare il formato seguente: - Da_Indirizzo - A_Indirizzo - Sottorete 3. Per aggiungere questi intervalli all elenco attuale, fare clic sul pulsante Aggiungi intervalli. 4. Oppure, per sostituire interamente l elenco attuale con questi intervalli, fare clic sul pulsante Sostituisci intervalli. Per esempio, supponiamo che i seguenti valori siano stati immessi nel campo Intervalli di scansione e poi sia stato fatto clic sul pulsante Aggiungi intervalli : , , , , Due intervalli di scansione saranno stati aggiunti all elenco: uno da a usando la sottorete e un altro da a 192, usando la sottorete Si conoscono le specifiche del traffico di rete per il motore Collector Agent? Traffico di rete del CA durante una scansione: 8Il CA non crea nessun traffico di rete finché viene iniziata la scansione (per impostazione predefinita, le scansioni si verificano ogni 60 minuti). 8Una volta iniziata una scansione, il CA crea approssimativamente da 30 a 50 KB di traffico di rete bidirezionale per dispositivo scansionato.

12 Dimensioni del file caricato dal CA: 8Il CA crea un file cifrato contenente le informazioni di scansione per ciascun dispositivo e, in seguito, lo invia a KATUN per compilare il portale web KDFM. 8 Le dimensioni del file sono approssimativamente di 5 KB per dispositivo scansionato. È possibile installare il Collector Agent su un PC usando i sistemi operativi Windows e Mac? No, il Collector Agent funziona solo su sistemi operativi Windows. Consultare i requisiti nella sezione Guida rapida. Qual è la differenza tra Scansione rapida e Scansione di rilevamento? La Scansione rapida (valore predefinito ogni 60 minuti) effettua una scansione di tutti gli indirizzi IP noti dei dispositivi, mentre la Scansione di rilevamento (valore predefinito ogni 720 minuti) esamina l intervallo degli indirizzi IP dati e determina se ci sono nuovi dispositivi in rete. Perché alcuni dispositivi non vengono rilevati dal CA, né viene riportato alcun dato su KDFM? Problema: È stata effettuata una scansione della rete con il CA e alcuni o tutti i dispositivi non sono stati rilevati, né è stato riportato alcun dato su KDFM. Causa: Se qualche dispositivo individuale non viene rilevato dal CA le cause possibili sono le seguenti: 8 Il dispositivo non riceve alimentazione, è fisicamente scollegato dalla rete o altrimenti non in linea. 8 Il dispositivo è stato rimosso dall ambiente o permanentemente disattivato. 8 Il dispositivo ha un guasto che incide sulla connettività di rete. 8 Il dispositivo non supporta l SNMP. 8 Il dispositivo è stato riconfigurato e l SNMP è stato disattivato. 8Il dispositivo è stato spostato in una nuova posizione e il nuovo indirizzo IP è al di fuori dell intervallo di scansione configurato nel CA. 8Il dispositivo è collegato a una scheda JetDirect. Attualmente non scansioniamo dispositivi collegati a schede JetDirect HP o a qualsiasi altro server di stampa in rete. Scansioniamo esclusivamente stampanti direttamente collegate in rete. 8Il dispositivo è di tipo Fiery. I dispositivi Fiery non forniscono informazioni sufficienti che il CA possa raccogliere e riportare. 8 La stringa comunitaria del dispositivo può essere stata modificata. Se nessuno dei dispositivi viene rilevato dal CA le cause possibili sono le seguenti: 8 Il CA non è configurato con gli indirizzi/intervalli IP corretti per scansionare adeguatamente i dispositivi. 8Il CA non riesce a comunicare con i dispositivi in rete (per esempio, un firewall o un router dotato di firewall sta bloccando il traffico SNMP sulla rete. 8 Esiste un server proxy sulla rete che impedisce la comunicazione tra il CA e KDFM.

13 Risoluzione: Se qualche dispositivo individuale non viene rilevato dal CA, tentare i seguenti passi di risoluzione del problema: 1. Controllare la configurazione del dispositivo, assicurandosi che sia alimentato, online e collegato alla rete. 2. Controllare l indirizzo IP del dispositivo e confermare che non sia stato spostato a una sottorete diversa o a un indirizzo IP al di fuori degli intervalli di scansione configurati per il CA. Se il dispositivo è stato spostato a un indirizzo IP al di fuori degli intervalli di scansione configurati per il CA, modificare l intervallo di scansione in modo da includere tale indirizzo IP. 3. Aprire la pagina incorporata relativa ai dispositivi. Se questa operazione è possibile, l indirizzo IP per il dispositivo è corretto. Inoltre, occorre confermare che la porta UDP 161 non sia bloccata per questo dispositivo. 4. Eseguire un ping dell indirizzo IP per vedere se si ottiene risposta o meno. Se non si ottiene risposta, il problema dipende dalla rete e deve essere risolto prima che il CA possa rilevare il dispositivo. Se nessuno dei dispositivi viene rilevato, tentare i seguenti passaggi di risoluzione del problema: 1. Controllare con particolare attenzione la configurazione del CA su KDFM e assicurarsi che sia impostata per scansionare l intervallo corretto di indirizzi IP. 2. Confermare che la stringa di comunità impostata nella configurazione del CA su KDFM corrisponda alla comunità corretta impostata sui dispositivi. 3. Se esiste un firewall o un router che utilizza un firewall nell ambiente, assicurarsi che non stia bloccando la comunicazione SNMP (porta 161 UDP) tra il CA e i dispositivi che si stanno tracciando. Occorre, inoltre, assicurarsi che le porte TCP 80 e 443 non siano bloccate, dato che ciò impedirebbe la comunicazione tra il CA e KDFM. 4. Se è presente un server proxy nella rete, configurarne le impostazioni nell Amministratore del CA. Se nessuna delle informazioni sopra illustrate risolve il problema, contattare il nostro dipartimento di assistenza tecnica che fornirà supporto nella creazione di file di registro potenzialmente in grado di individuare e risolvere la difficoltà. Perché non è possibile attivare il CA su un altra macchina? Una volta attivato il CA e caricato l ID unico sui server KDFM, non è possibile riattivare la licenza su un sistema diverso finché non la si rimuove da quello vecchio. Per rimuovere la licenza: 1. Accedere a KDFM. 2. Selezionare Amministrazione. 3. Selezionare Clienti. 4. Selezionare la sede primaria del cliente. 5. Sulla pagina Dettagli sede, selezionare la scheda Motore Collection Agent. 6. Di fronte a Codice di licenza, occorre selezionare il pulsante Rimuovi licenza. 7. Una volta selezionato, premere OK sulla finestra che si apre. Adesso dovrebbe essere possibile riattivare il CA su un altra macchina.

14 PARTE 4: CARATTERISTICHE/FUNZIONI DETTAGLIATE DEL SISTEMA KDFM CARATTERISTICHE DETTAGLIATE DEL SISTEMA KDFM PLUS BEST CARATTERISTICHE TECNICHE Informazioni sul motore Collection-Windows 2000 o sulla postazione di lavoro più recente presso la sede del cliente Procedura di installazione guidata Sì Sì Strumenti di configurazione remota Sì Sì Interfaccia utente basata sul web Sì Sì Aggiornamenti completamente automatizzati Sì Sì Dashboard personalizzabile dall utente Sì Sì Completamente brandizzabile Sì Sì Potente codifica dei dati e trasmissione sicura Sì Sì Livelli di sicurezza personalizzabili dall utente Sì Sì LETTURA CONTATORE Conteggio durata Sì Sì Conteggio livelli colore e bianco e nero Sì Sì Conteggi per funzione (copia, stampa, scansione, fax) Sì Sì Conteggi per dimensioni carta Sì Sì Altri conteggi (graffette, bidirezionale) Sì Sì INFORMAZIONI DISPOSITIVO Produttore Sì Sì Modello Sì Sì Numero di serie Sì Sì Versione firmware Sì Sì Indirizzo IP Sì Sì Data di aggiunta del dispositivo Sì Sì Data di acquisto Sì Sì Indirizzo MAC Sì Sì Posizione Sì Sì Numero risorsa Sì Sì SISTEMA DI AVVISI INTELLIGENTI Avvisi intelligenti sullo stato del dispositivo e notifiche di manutenzione No Sì Avvisi toner No Sì Avvisi dispositivo recentemente installato No Sì Avviso di assegnazione profilo automatico per nuovi dispositivi No Sì GESTIONE FORNITURE Ordine toner online No No Livelli toner No Sì Data prevista di esaurimento del toner No Sì Copertura del toner No Sì Rilevamento automatico di toner recentemente installati No Sì COSTI Assegnazione di un costo per pagina ai dispositivi Sì Sì Assegnazione di eccedenze Sì Sì Supporto per la maggior parte delle valute principali Sì Sì Assegnazione profilo costo automatica per nuovi dispositivi Sì Sì Calcolo del costo effettivo per pagina No No Costi effettivi del toner No No Costi effettivi della carta No No Costi effettivi di noleggio del dispositivo No No Costi della cronologia degli interventi di manutenzione No No Tracciatura della cronologia degli interventi di manutenzione No No REPORT Report testuali Sì Sì Report grafici Sì Sì Programmazione efficace dei report Sì Sì Possibilità di invio dei report per Sì Sì Esportazione dei dati in sistemi di contabilità di terzi Sì Sì Report personalizzabili Sì Sì Report letture contatore Sì Sì Report sul volume per tipo di lavoro (a colori rispetto al bianco e nero) Sì Sì Report sul volume per funzione del dispositivo (stampa, copia, scansione, fax) Sì Sì Estratti conto del cliente Sì Sì Report sulle informazioni del dispositivo Sì Sì Report sull inventario del dispositivo Sì Sì Report sul livello del toner No Sì Report sulla copertura No Sì Report sulla data prevista di esaurimento del toner No Sì Report sui costi Sì Sì Report sui costi assegnati Sì Sì Report sui costi effettivi No No Report sul costo totale di proprietà No No

15 PARTE 5: ESEMPI DI PROSPETTI GRAFICI

16 IL NOSTRO OBIETTIVO È OFFRIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA OTTIMALE A VOI E AI VOSTRI TEAM PARTE 6: INFORMAZIONI DI CONTATTO BELGIO FRANCIA GERMANIA ITALIA LUSSEMBURGO PORTOGALLO SPAGNA RU ALTRO - INTERNAZIONALE i_panoramica 2012 Katun Corporation

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010

BavInAzienda. Manuale di Attivazione. Edizione Maggio 2010 BavInAzienda Manuale di Attivazione Edizione Maggio 2010 Manuale Attivazione BavInAzienda - Maggio 2010 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008

Manuale di Attivazione. Edizione Ottobre 2008 Manuale di Attivazione Edizione Ottobre 2008 Manuale attivazione PaschiInTesoreria - Ottobre 2008 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione del

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2014 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione 2007

Manuale di Attivazione. Edizione 2007 Manuale di Attivazione Edizione 2007 Manuale attivazione PaschiInAzienda - 2007 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione del servizio 5 3.1.

Dettagli

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema è un servizio del server di stampa che consente di tenere il software di sistema sul proprio server di stampa sempre aggiornato con gli

Dettagli

BiverInTesoreria. Manuale di Attivazione. Edizione Novembre 2009

BiverInTesoreria. Manuale di Attivazione. Edizione Novembre 2009 BiverInTesoreria Manuale di Attivazione Edizione Novembre 2009 Manuale Attivazione BiverInTesoreria - Novembre 2009 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

1. ACCESSO AL PORTALE easytao

1. ACCESSO AL PORTALE easytao 1. ACCESSO AL PORTALE easytao Per accedere alla propria pagina personale e visualizzare la prescrizione terapeutica si deve possedere: - un collegamento ad internet - un browser (si consiglia l utilizzo

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE. AXIS Camera Station

GUIDA DI INSTALLAZIONE. AXIS Camera Station GUIDA DI INSTALLAZIONE AXIS Camera Station Informazioni su questa guida Questa guida è destinata ad amministratori e utenti di AXIS Camera Station e riguarda la versione 4.0 del software o versioni successive.

Dettagli

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Guida di rete 1 2 3 4 Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Si prega di leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale Introduzione Introduzione a NTI Shadow Benvenuti in NTI Shadow! Il nostro software consente agli utenti di pianificare dei processi di backup continui che copiano una o più cartelle ( origine del backup

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net Your Detecting Connection Manuale utente support@xchange2.net 4901-0133-4 ii Sommario Sommario Installazione... 4 Termini e condizioni dell applicazione XChange 2...4 Configurazione delle Preferenze utente...

Dettagli

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi Splash RPX-ii Color Server Guida alla soluzione dei problemi 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato

Dettagli

Dell SupportAssist per PC e tablet Guida dell'utente

Dell SupportAssist per PC e tablet Guida dell'utente Dell SupportAssist per PC e tablet Guida dell'utente Messaggi di N.B., Attenzione e Avvertenza N.B.: Un messaggio di N.B. indica informazioni importanti che contribuiscono a migliorare l'utilizzo del computer.

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

Supplemento PostScript 3

Supplemento PostScript 3 Supplemento PostScript 3 2 3 4 Configurazione Windows Configurazione di Mac OS Utilizzo di PostScript 3 Printer Utility for Mac Leggere con attenzione il presente manuale prima di utilizzare questa macchina.

Dettagli

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili http://213.26.67.117/ce_test Guida all uso del servizio Internet On-Line CASSA EDILE NUOVA INFORMATICA Software prodotto da Nuova Informatica srl Pag. 1 Il Servizio

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2015 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Data la crescente necessità di sicurezza e tutela dei propri dati durante la navigazione in rete, anche gli stessi browser si sono aggiornati,

Dettagli

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Maggio 2012 Sommario Capitolo 1: Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook... 5 Presentazione di Conference Manager per Microsoft Outlook...

Dettagli

Guida all installazione di Fiery proserver

Guida all installazione di Fiery proserver Guida all installazione di Fiery proserver Il presente documento descrive la procedura di installazione di EFI Fiery proserver ed è rivolto ai clienti che intendono installare Fiery proserver senza l assistenza

Dettagli

Guida all installazione Command WorkStation 5.5 con Fiery Extended Applications 4.1

Guida all installazione Command WorkStation 5.5 con Fiery Extended Applications 4.1 Guida all installazione Command WorkStation 5.5 con Fiery Extended Applications 4.1 Informazioni su Fiery Extended Applications Fiery Extended Applications (FEA) 4.1 è un pacchetto da usare con i controller

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

FarStone RestoreIT 2014 Manuale Utente

FarStone RestoreIT 2014 Manuale Utente FarStone RestoreIT 2014 Manuale Utente Copyright Nessuna parte di questa pubblicazione può essere copiata, trasmessa, salvata o tradotta in un altro linguaggio o forma senza espressa autorizzazione di

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Manuale SPT Connect. Installazione Windows SPT Connect NightBalance

Manuale SPT Connect. Installazione Windows SPT Connect NightBalance Manuale SPT Connect Installazione Windows SPT Connect NightBalance NB-SPT-PX Windows XP+ Visualizzare online i dati del vostro sonno con SPT Connect Con il sistema di monitoraggio NightBalance, potete

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. NOKIA INTERNET STICK CS-10 http://it.yourpdfguides.com/dref/2737876

Il tuo manuale d'uso. NOKIA INTERNET STICK CS-10 http://it.yourpdfguides.com/dref/2737876 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di NOKIA INTERNET STICK CS-10. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250

Guida introduttiva. Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Fiery Network Controller per DocuColor 240/250 Guida introduttiva In questo documento, ogni riferimento a DocuColor 242/252/260 rimanda a DocuColor 240/250. 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

Antivirus Pro 2012. Guida introduttiva

Antivirus Pro 2012. Guida introduttiva Antivirus Pro 2012 Guida introduttiva Importante Sulla custodia del CD sarà possibile trovare il codice di attivazione con il quale attivare il prodotto. Si consiglia di conservarlo in un luogo sicuro.

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Servizio on-line di Analisi e Refertazione Elettrocardiografica

Servizio on-line di Analisi e Refertazione Elettrocardiografica Servizio on-line di Analisi e Refertazione Elettrocardiografica Guida utente Scopo del servizio... 2 Prerequisiti hardware e software... 3 Accesso all applicazione... 4 Modifica della password... 7 Struttura

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

Software di gestione della stampante

Software di gestione della stampante Questo argomento include le seguenti sezioni: "Uso del software CentreWare" a pagina 3-11 "Uso delle funzioni di gestione della stampante" a pagina 3-13 Uso del software CentreWare CentreWare Internet

Dettagli

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower.

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower. Guida per l utente Marzo 2013 www.iphonesmsexport.info New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy info@digitalpower.it Introduzione SMS Export è stato concepito per dare la possibilità

Dettagli

Istruzioni per l uso della Guida. Icone utilizzate in questa Guida. Istruzioni per l uso della Guida. Software di backup LaCie Guida per l utente

Istruzioni per l uso della Guida. Icone utilizzate in questa Guida. Istruzioni per l uso della Guida. Software di backup LaCie Guida per l utente Istruzioni per l uso della Guida Istruzioni per l uso della Guida Sulla barra degli strumenti: Pagina precedente / Pagina successiva Passa alla pagina Indice / Passa alla pagina Precauzioni Stampa Ottimizzate

Dettagli

Installazione di GFI FAXmaker

Installazione di GFI FAXmaker Installazione di GFI FAXmaker Requisiti di sistema Prima di installare GFI FAXmaker, assicurarsi di soddisfare tutti i requisiti che seguono. Server FAX GFI FAXmaker: Una macchina server Windows 2000 o

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 21 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60

Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60 Software di gestione pressione sanguigna Istruzioni operative EW-BU60 Sommario Prima dell uso... 2 Avvio del Software di gestione pressione sanguigna... 3 Primo utilizzo del Software di gestione pressione

Dettagli

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente 2 Retrospect 9 Manuale dell'utente Appendice www.retrospect.com 2011 Retrospect, Inc. Tutti i diritti riservati. Manuale per l'utente Retrospect 9,

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

Stampare e digitalizzare

Stampare e digitalizzare Stampare e digitalizzare In questa sezione: Stampare un file Specificare una stampante predefinita Controllare la stampa Stampare fotografie Stampare pagine Web Creare un documento XPS Acquisire un immagine

Dettagli

Come installare un nuovo account di posta elettronica in Outlook 2010

Come installare un nuovo account di posta elettronica in Outlook 2010 Come installare un nuovo account di posta elettronica in Outlook 2010 La nuova casella di posta elettronica per la parrocchia è fornita con una password di sistema attivata. Se lo si desidera è possibile

Dettagli

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO MANUALE UTENTE Computer Palmare WORKABOUT PRO INDICE PROCEDURA DI INSTALLAZIONE:...3 GUIDA ALL UTILIZZO:...12 PROCEDURA DI AGGIORNAMENTO:...21 2 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE: Per il corretto funzionamento

Dettagli

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX GUIDA RAPIDA di COMPATIBILITA è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows 9x/ME/NT/2000/XP/2003/Vista/Server2008/7/Server2008(R. Non è invece garantita la compatibilità del prodotto con gli

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Personale amministrativo Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Pag. 1 di 14 MINISTERO DELLA PUBBLICA

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS]

MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS] MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS] 1 1 - OPERAZIONI PRELIMINARI INTRODUZIONE Il modulo KNX-ETS è un componente software aggiuntivo per KONNEXION, il controller web di supervisione di Domotica

Dettagli

SERVIZI MEF www.millewin.it

SERVIZI MEF www.millewin.it manuale utente SERVIZI MEF www.millewin.it SOMMARIO Introduzione 1. Prerequisiti per l'installazione e l'utilizzo di MilleACN 2. Come installare il programma MilleACN 3. Come inserire il Codice di Attivazione

Dettagli

SISM Sistema Informativo Salute Mentale

SISM Sistema Informativo Salute Mentale SISM Sistema Informativo Salute Mentale Manuale per la registrazione al sistema Versione 1.0 12/01/2012 NSIS_SSW.MSW_PREVSAN_SISM_MTR_Registrazione.doc Pagina 1 di 25 Scheda informativa del documento Versione

Dettagli

Manuale di Attivazione. Edizione Gennaio 2014

Manuale di Attivazione. Edizione Gennaio 2014 Manuale di Attivazione Edizione Gennaio 2014 Manuale Attivazione PaschiInAzienda - Gennaio 2014 INDICE 1. Requisiti preliminari 3 2. Dati per l accesso al servizio 3 3. Istruzioni per l attivazione del

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione

Modulo 6 Strumenti di presentazione Modulo 6 Strumenti di presentazione Gli strumenti di presentazione permettono di realizzare documenti ipertestuali composti da oggetti provenienti da media diversi, quali: testo, immagini, video digitali,

Dettagli

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes Guida per gli utenti ASL AT Posta Elettronica IBM Lotus inotes Indice generale Accesso alla posta elettronica aziendale.. 3 Posta Elettronica... 4 Invio mail 4 Ricevuta di ritorno.. 5 Inserire un allegato..

Dettagli

Server USB Manuale dell'utente

Server USB Manuale dell'utente Server USB Manuale dell'utente - 1 - Copyright 2010Informazioni sul copyright Copyright 2010. Tutti i diritti riservati. Disclaimer Incorporated non è responsabile per errori tecnici o editoriali od omissioni

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Dal sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it accedere al link Accedi al Servizio (figura 1) ed effettuare l operazione preliminare

Dettagli

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine Guida Utente V.0 Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti 7 Risorse 0 Presentazioni Procedura d ordine Cos è aworkbook Prodotti Risorse Presentazione Assortimento aworkbook presenta al

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

F-Series Desktop Manuale Dell utente

F-Series Desktop Manuale Dell utente F-Series Desktop Manuale Dell utente F20 it Italiano Indice dei contenuti Legenda di icone e testo...3 Cos'è F-Series Desktop?...4 Come si installa F-Series Desktop sul computer?...4 Come ci si abbona

Dettagli

Note di release per l utente Fiery Server MX-PE10, versione 1.0

Note di release per l utente Fiery Server MX-PE10, versione 1.0 Note di release per l utente Fiery Server MX-PE10, versione 1.0 Questo documento contiene importanti informazioni su questo release. Distribuire una copia di questo documento a tutti gli utenti prima di

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

Internet Wireless in Biblioteca

Internet Wireless in Biblioteca Sistema Bibliotecario Valle Seriana Internet Wireless in Biblioteca Per poter accedere a Internet tramite il sistema WiFi della Biblioteca connettersi alla rete protetta che si chiama hotspot_biblioteca

Dettagli

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery, per Xerox 700 Digital Color Press. Stampa da Mac OS

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery, per Xerox 700 Digital Color Press. Stampa da Mac OS Xerox EX Print Server, Powered by Fiery, per Xerox 700 Digital Color Press Stampa da Mac OS 2008 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente Numero riferimento: 20120101 Edizione: marzo 2012 2 Avvisi legali Copyright 2012 Hewlett-Packard Development Company,

Dettagli

SMart esolutions. Guida all installazione di Xerox SMart esolutions per Windows per le apparecchiature Office situate in Europa

SMart esolutions. Guida all installazione di Xerox SMart esolutions per Windows per le apparecchiature Office situate in Europa SMart esolutions Una piattaforma per i servizi remoti Xerox Guida all installazione di Xerox SMart esolutions per Windows per le apparecchiature Office situate in Europa 1 2 INSTALLAZIONE CONFIGURAZIONE

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI.

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. Dopo aver selezionato SSClient506.exe sarà visibile la seguente finestra: Figura

Dettagli

Note di release Fiery X3eTY2 65-55C-KM Color Server versione 3.0

Note di release Fiery X3eTY2 65-55C-KM Color Server versione 3.0 Note di release Fiery X3eTY2 65-55C-KM Color Server versione 3.0 Questo documento contiene informazioni relative a Fiery X3eTY2 65-55C-KM Color Server versione 3.0. Prima di usare Fiery X3eTY2 65-55C-KM

Dettagli

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione Via Borromini,

Dettagli

GloboFleet. Instruzioni d uso CardControl

GloboFleet. Instruzioni d uso CardControl GloboFleet Instruzioni d uso CardControl Istruzioni d uso CardControl Grazie di avere scelto il software GloboFleet CC. Il software GloboFleet CC permette di visualizzare i tempi di guida e di lavoro rimanenti

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 21 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Installazione e uso di Sentinel su cellulare Installazione software per il telefono cellulare

Installazione e uso di Sentinel su cellulare Installazione software per il telefono cellulare Installazione e uso di Sentinel su cellulare Installazione software per il telefono cellulare Via SMS Inviare un SMS al numero 3202043040 dal cellulare sul quale si vuole installare in software inserendo

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati . Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

Aggiornamento da Windows XP a Windows 7

Aggiornamento da Windows XP a Windows 7 Aggiornamento da Windows XP a Windows 7 Se si aggiorna il PC da Windows XP a Windows 7 è necessario eseguire un'installazione personalizzata che non conserva programmi, file o impostazioni. Per questo

Dettagli

DeeControl Manuale dell'utente

DeeControl Manuale dell'utente Impostazione, manutenzione e funzionalità del software di taglio DeeControl DeeControl Manuale dell'utente Versione 1.1 - 2 - Contenuto Introduzione... - 4 - Requisiti minimi... - 4 - Installazione...

Dettagli

Procedure di ripristino del sistema.

Procedure di ripristino del sistema. Procedure di ripristino del sistema. Procedura adatta a sistemi con sistema operativo Microsoft Windows 8 In questo manuale verranno illustrate tutte le procedure che potrete utilizzare per creare dei

Dettagli

Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013. Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore

Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013. Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013 Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore 2013 Xerox Corporation. Tutti i diritti riservati. Xerox, Xerox and

Dettagli

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza (ITALIANO) Software Gestionale Professionale Specifico per Comuni Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza Indice Introduzione e requisiti tecnici 3 Installazione 5 Menu principale 6 Gestione 7 Dati Societari

Dettagli

Software di collegamento Dot Com Installazione Software di collegamento Dot Com

Software di collegamento Dot Com Installazione Software di collegamento Dot Com Software di collegamento Dot Com Installazione Software di collegamento Dot Com CAF Do.C. Spa Sede amministrativa: Corso Francia, 121 d 12100 Cuneo Tel. 0171 700700 Fax 800 136 818 www.cafdoc.it info@cafdoc.it

Dettagli

Progetto SOLE Sanità OnLinE

Progetto SOLE Sanità OnLinE Progetto SOLE Sanità OnLinE Rete integrata ospedale-territorio nelle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna: I medici di famiglia e gli specialisti Online (DGR 1686/2002) console - Manuale utente

Dettagli

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli)

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di SPSS Statistics con licenza per utenti singoli. Una

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Guida all installazione di METODO

Guida all installazione di METODO Guida all installazione di METODO In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per una corretta installazione di Metodo. Per procedere con l installazione è necessario

Dettagli

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Questo argomento include le seguenti sezioni: "Punti preliminari" a pagina 3-17 "Procedura rapida di installazione da CD-ROM" a pagina 3-17 "Altri metodi

Dettagli

Guida all'impostazione dei messaggi di avviso e delle destinazioni di scansione per le stampanti X500 Series

Guida all'impostazione dei messaggi di avviso e delle destinazioni di scansione per le stampanti X500 Series Guida all'impostazione dei messaggi di avviso e delle destinazioni di scansione per le stampanti X500 Series www.lexmark.com Luglio 2007 Lexmark, Lexmark con il simbolo del diamante sono marchi di Lexmark

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli)

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 21 con licenza per utenti

Dettagli

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente 2 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 10 www.retrospect.com 2012 Retrospect Inc. Tutti i diritti riservati. Guida per l'utente di Retrospect

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE In collaborazione con: Regioni e Province autonome, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ITACA SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE AliProg4 Programmazione Servizio web per la creazione

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli