PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione G. Disciplina: ITALIANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione G. Disciplina: ITALIANO"

Transcript

1 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione G Disciplina: ITALIANO DOCENTE: ANNA BARBIERI Libri di testo adottati: R. Luperini e altri, La scrittura e l interpretazione; La Divina Commedia, Paradiso, ed. varie Tempi annuali previsti per la disciplina (h. settimanali x 33 settimane) = 132 h. - Tempi annuali effettivamente utilizzati = 123 h. (comprensivi delle verifiche). MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) Preromanticismo U.Foscolo, Vita e Opere ; Ultime lettere J.Ortis ; 8 Lettera da Ventimiglia;Sonetti : Alla sera,a Zacinto,In morte del fratello Giovanni;Dei Sepolcri:vv Il neoclassicismo foscoliano: Le Grazie-Il velo delle Grazie Romanticismo Definizioni e caratteri Il romanticismo tedesco : Holderlin-Diotima Novalis : Inno alla notte F. Schiller, Poesia ingenua e sentimentale 4 TEMPI IN ORE Manzoni biografia essenziale Scritti di poetica: da Lettera a Ms. Chauvet: il rapporto tra poesia e storia da Lettera a C.D Azeglio: l utile, il vero, l interessante Prefazione al Conte di Carmagnola: sintesi Inni sacri, La Pentecoste: analisi dello stile e dell ideologia (il rapporto tra cristianesimo e illuminismo) Adelchi,atto III, Coro Adelchi, atto IV, morte di Ermengarda: la provida sventura Il cinque maggio: analisi della struttura e del tema (il rapporto tra potere umano e potenza divina) I Promessi Sposi: conoscenza generale Novità di contenuti e stile (diseroicizzazione, realismo, punto di vista) Sistema dei personaggi Cap. XXXIII : la vigna di Renzo 11

2 MODULI Romanticismo Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Leopardi la vita e la poetica: dalla poesia ingenua alla poesia- pensiero; il sistema filosofico : dal sistema della natura e delle illusioni alla crisi dell antropocentrismo, alla valorizzazione della fraternità sociale Epistolario, A Pietro Giordani (aprile 1817) LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - Discreto Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Zibaldone La teoria del piacere [ ] fotocopia Il mondo non è fatto per l uomo [ ] Lo stato di souffrance [ ] Una contraddizione spaventevole [4128] Pensieri, LXVIII, la noia 14 Operette morali Dialogo della Natura e di un Islandese Dialogo di Plotino e di Porfirio(passi) Dialogo di Tristano e di un amico Dialogo di Prometeo Dialogo di Colombo e Gutierrez Canti Ultimo canto di Saffo L infinito A Silvia La sera del di' di festa Canto notturno di un pastore errante dell Asia La ginestra (vv. 1-86, , )

3 MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto Sufficiente - cenni) L età del realismo La Scapigliatura milanese definizione di avanguardia dichiarazione di poetica: E. Praga, Preludio Discreto TEMPI IN ORE 2 Il naturalismo francese Il romanzo: dalla partecipazione all impersonalità E. Zola, La fortuna dei Rougon Prefazione Discreto E. Zola, Il romanzo sperimentale, 3 Il verismo italiano confronto Verga-Zola G. Verga la vita e le opere l adesione al verismo la rivoluzione tematica: il ciclo dei Vinti la rivoluzione stilistica: impersonalità, straniamento, regressione, discorso indiretto libero (erlebte rede) L amante di Gramigna, dedicatoria a Salvatore Farina Eva, Prefazione Vita dei campi Fantasticheria Rosso malpelo La lupa I Malavoglia: conoscenza generale la fiumana del progresso (Prefazione) la religione della famiglia il motivo dell esclusione capitolo III partim 8 Mastro Don Gesualdo la sconfitta dell arrampicatore sociale la morte di Gesualdo

4 MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) G. Carducci Il classicismo carducciano;lo sperimentalismo in ''Odi barbare'': Nevicata.La poesia di Carducci secondo A.Mola LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto Sufficiente - cenni) Discreto 4 TEMPI IN ORE L età del Decadentismo Simbolismo e decadentismo francese significato del termine decadentismo il ruolo del poeta e la funzione della poesia C. Baudelaire Perdita d aureola I fiori del male Corrispondenze Albatros A una passante A. Rimbaud Lettera del veggente (lo sregolamento dei sensi) Vocali (il procedimento sinestetico) Discreto 4

5 MODULI L età del Decadentismo Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) G. Pascoli la vita la poetica del fanciullino e l ideologia piccolo-borghese l eros negato il simbolismo impressionistico democrazia linguistica; onomatopea, sinestesia e fonosimbolismo Prose Il fanciullino, passi La grande proletaria s è mossa LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) 10 TEMPI IN ORE Myricae Canti di Castelvecchio Poemetti Lavandare X Agosto L assiuolo Temporale Novembre Ultimo sogno Il gelsomino notturno Digitale purpurea G. D Annunzio la vita inimitabile di un mito di massa l ideologia e la poetica: estetismo, superuomo, panismo Il piacere Alcyone Andrea Sperelli il verso è tutto Elogio dei miei cani La sera fiesolana La pioggia nel pineto Meriggio Nella belletta Le stirpi canore 8 Il Novecento L avanguardia futurista, i crepuscolari ed i vociani F.T. Marinetti il primo manifesto del Futurismo il manifesto tecnico della letteratura futurista Zang Tumb Tumb : Bombardamento (fotocopia) Discreto 3 S. Corazzini Desolazione del povero poeta sentimentale

6 MODULI Il Novecento Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Le trasformazioni dell immaginario e i nuovi temi letterari: l estraneità, l angoscia, l inettitudine LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Pirandello vita e formazione culturale relativismo filosofico e poetica dell umorismo persona e personaggio, «forma» e «vita» 6 Il disajutato (E.Ghidetti) L umorismo Il fu Mattia Pascal Novelle per un anno forma e vita umorismo e comicità conoscenza generale lo strappo nel cielo di carta la lanterninosofia (fotocopia) il treno ha fischiato R. Luperini, La psicologia di Binet Il pirandellismo Svevo biografia essenziale la nascita del romanzo d avanguardia in Italia le vicende, il tema dell inettitudine e le soluzioni formali dei romanzi. Vita e letteratura La coscienza di Zeno conoscenza generale; tempo narrativo; salute e malattia la vita è una malattia Lettura integrale del romamzo Una vita 4

7 MODULI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) LIVELLO DI Approfondimento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE Il Novecento Ungaretti biografia essenziale L allegria titolo, temi, religione della parola Veglia Il porto sepolto (fotocopia) San Martino del Carso I fiumi'' Sono una creatura (fotocopia) Discreto 4 Montale biografia essenziale Ossi di seppia come romanzo di formazione : l «attraversamento di d Annunzio» e la crisi del Simbolismo Non chiederci la parola Spesso il male di vivere ho incontrato I limoni Cigola la carrucola 6 Dante Paradiso: struttura la poesia della luce il tema dell ineffabilità il tema della giustizia Francesco come alter Christus Dante come scriba Dei Canti I, III, VI, XI, XVII, XXXIII 14

8 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione G Disciplina: LATINO DOCENTE: ANNA BARBIERI Libri di testo adottati Menghi Gori, Novae Voces ( Lucrezio, Seneca), Mondadori - A. Garbarino, Letteratura latina, Paravia - AA.VV., Comprendere e tradurre, Bompiani Tempi annuali previsti per la disciplina (3h. settimanali x 33 settimane) = 99 h. - Tempi annuali effettivamente utilizzati = 83 h. (comprensivi delle verifiche). MODULI LETTERATURA Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Età augustea Ovidio Vita ed opere Metamorphoseon libri : tematiche,la concezione del mito in Ovidio Pigmalione (in traduzione) LIVELLO DI Approfondim ento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) 3 TEMPI IN ORE L età di Tiberio e della dinastia Giulio-Claudia: politica culturale degli imperatori; rapporto intellettuali e potere Lucano Vita Bellum civile: atipicità del tema, ideologia e rapporti con l epos virgiliano, personaggi, stile,l'angoscia lucanea Lettura in traduzione italiana: Una scena di necromanzia I ritratti di Pompeo,Cesare,Catone Il locus horridus : la selva di Marsiglia (fotocopia) 4 Petronio Satyricon: il problema dell autore, la questione del genere letterario;il presunto realismo, il plurilinguismo Lettura in traduzione italiana: L ingresso di Trimalchione La matrona di Efeso 5

9 MODULI L età dei Flavi: la politica culturale Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Marziale Vita Epigrammata: precedenti letterari e tecnica compositiva; poetica e temi. Letture in traduzione: Epitaffio per Erotion, V, 34 LIVELLO DI Approfondim ento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) Discreto 3 TEMPI IN ORE Quintiliano Vita Institutio oratoria formazione dell oratore; rapporto oratorepoeta; cause della decadenza dell oratoria, L' aemulatio Letture in traduzione: Consigli per l educazione dei bambini, I, 1-3; L età di Traiano e Adriano: la ripresa dei generi letterari Giovenale Vita Satire:la poetica dell «indignatio» Discreto 3 Tacito Vita De vita Iulii Agricolae De origine et situ Germanorum: fonti, giudizio sui barbari Historiae e Annales: schema compositivo, sintesi dei contenuti, concezione e prassi storiografica, lingua e stile Letture in traduzione: Annales, Morte di Seneca, XV, Annales, Ritratto e morte di Petronio, XVI,

10 MODULI L età degli Antonini: la diffusione della cultura Apuleio Vita De Magia: contenuti De deo Socratis Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Metamorphoseon libri XI: il problema delle fonti; struttura, significato, lingua e stile Lettura in traduzione: Metamorphoseon, Psiche fanciulla bellissima, IV, LIVELLO DI Approfondi mento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) Discreto 3 TEMPI IN ORE Lucrezio MODULI AUTORI Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Vita e contesto storico De rerum natura: contenuti e modelli; tra neoterismo e tradizione; lingua LIVELLO DI Approfondi mento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) TEMPI IN ORE De rerum natura: lepos e ratio Inno a Venere, I, vv L'unicita' di ogni essere vivente II, La Venus lucreziana secondo E.Paratore De rerum natura: ratio vs. religio Il trionfo di Epicuro, I, vv Empietà della religio, I, vv De rerum natura: natura Madre o matrigna?, V, vv Voci a confronto: Lucrezio e Leopardi

11 Seneca MODULI De rerum natura: «sapientum templa serena» Le dolcezze della vita, II, vv La peste in Atene VI Conclusione dell'opera,problemi critici Unità didattiche (mono/pluridisciplinari) Vita, opere, contesto storico Dialogi, Epistulae ad Lucilium Stile della prosa senecana A. Traina, Il linguaggio della predicazione (appunti) L interiorità e il tempo LIVELLO DI Approfondi mento (Ottimo - - Discreto - Sufficiente - cenni) BUONO 15 TEMPI IN ORE De brevitate vitae Capp. 1,2,3,10 (fotocopia) De providentia 2,8-12 Il progresso in Lucrezio e Seneca : Medea,II coro (in traduzione e in fotocopia) L etica della solidarietà Epistulae ad Lucilium 47,

12 SEZIONE G DISCIPLINA : LINGUA E CIV.STRANIERA : INGLESE : ONLY CONNECT (VOL.2/3)(Zanichelli,2011) THE LITERARY READER (Parrucchini-Pajalich, Principato) AN ILLUSTRATED HISTORY OF BRITAIN (Longman) TOTALE ORE : Totale ore: 101 CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (suddivisi per moduli e/o unità didattiche) LIVELLO DI APPROFONDIMENT O (Ottimo Discreto Sufficiente) METODI UTILIZZATI MEZZI /STRUMENTI E ORE MODULO A Utilizzo della terminologia specifica Discreto 1. APPROC CIO Appunti fotocopiati (4 ore) MODULO B Definizione di figure retoriche ed accorgimenti letterari Elementi base dell analisi del testo Tipologie Testuali Discreto 2. APPROC CIO 3. Appunti fotocopiati (4ore)

13 MODULO C Dal Pre-Romanticismo all Età Vittoriana The historical background (British and American Settings) The Pre-Romantic Movement Th. Gray Elegy Written in a Country Churchyard (pag. D23) (stanza:1,2,3,4,15,epitaph) E. Burke On The Sublime (pag. D11) Pre-Romantic Poetry W.Blake Songs of Innocence : The Lamb (pagd36) Songs of Experience : The Tyger (pag. 37) Two Generations of Romantic Poets William Wordsworth S.T. Coleridge The Preface to the Lyrical Ballads (pag. D103) Daffodils (pag.43) The Rhyme of The Ancient Mariner ( pag. 67/68/69) The Gothic Novel Mary Shelley Frankenstein J.Keats Ode on a Gracian Urn (pag. 47/48 (stanza: 1,2,ultima) P.B.Shelley 4. APPROCCIO Problem Solving 5. CLASS DISCUSSIO N Testo base, appunti Lettore DVD Testo base (22ore) MODULO D L Età Vittoriana The historical background (British and American Settings) The Age of Imperialism The Novel in The Victorian Era The American Setting Th.Hardy Tess of the D Urbervilles (252/253) O.Wilde The Importance of Being Earnest (pag. 281) APPROCCIO Problem Solving Class Discussion Appunti fotocopiati Lettore DVD Testo base (18 ore)

14 MODULO E The XXth Century (Historical Background) Modern Fiction J.Joyce The Dubliners She was fast Asleep (pag. F158) V.Woolf Mrs Dalloway (pag. F175) G:Orwell Nineteen Eighty-Four (pag. F205) 8. APPROCCIO 9. PROBLEM SOLVING 10. CLASS DISCUSSIO N Appunti fotocopiati Lettore DVD Testo base (10 ore) MODULO F Modern Poetry Th.S.Eliot The waste Land (pag. F57, F59) 11. APPROCCIO Problem Solving 12. CLASS DISCUSSIO N Appunti fotocopiati Lettore DVD Testo base (4ore) MODULO G The HistoricalAmerican Setting The New Deal The Cold War Argomenti sviluppati dopo il 15/05/11 The Absurd Theatre Samuel Becket Waiting for Godot (pag. G103) The Tree (fotocopie) 13. APPROCCIO Problem Solving 14. CLASS DISCUSSIO N Appunti fotocopiati Lettore DVD Testo base (8ore) MODULO H Approfondimenti (Si precisa che i seguenti argomenti facenti parte del programma svolto, sono stati approfonditi proponendo una serie di proposte cinematografiche inerenti ai suddetti temi) Films Tess (R.Polanski, GB 1979) Gandhi(R, Attemborough, GB 1982) Mrs Dalloway (M.Gorris, GB 1997) 1984 (M.Radford, GB 1984) 15. Lettore DVD (16ore) ARTICOLI DI GIONALE (ATTUALITA ) Tratti dalla rivista TIME 2013

15 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE MATEMATICA Prof. ANGELA ALESIANI CLASSE VG A.S. 2013/2014 MODULO 1: ELEMENTI DI TOPOLOGIA E FUNZIONI Livello di approfondimento: BUONO Ore :14 Disequazioni Concetto di funzione e proprietà fondamentali Dominio, segno, estremi, periodicità di una funzione Funzioni elementari e grafici Funzioni inverse e composte Grafici deducibili. MODULO 2: TEORIA DEI LIMITI Livello di approfondimento: BUONO Ore :16 Definizioni di limite di una funzione. Verifiche di limiti, teoremi sui limiti: unicita, confronto, permanenza del segno.teoremi sul limite della somma, del prodotto di funzioni Limiti notevoli (il lim (1+1/x)^x non è stato dimostrato). Continuita,vari tipi di discontinuita, teoremi fondamentali sulle funzioni continue. Dimostrazioni relative alla continuità di funzioni elementari. Asintoti di una funzione. Teorema di Weierstrass e teoremi di esistenza degli zeri. Infinitesimi ed infiniti. MODULO 3: TEORIA DELLE DERIVATE Livello di approfondimento: BUONO Ore: 14 Concetto di derivata, rapporto incrementale di una funzione nell'intorno di un suo punto. Significato geometrico del rapporto incrementale. Derivata di una funzione in un suo punto, significato geometrico della derivata. Teorema sulla continuità delle funzioni derivabili in un punto. Calcolo della derivata di alcune funzioni elementari attraverso la definizione. Teoremi sulla derivazione di funzioni composte e di funzioni inverse. Regole di derivazione:somma, prodotto, quoziente e funzione reciproca. Funzione derivata prima e funzioni derivate successive. Differenziale di una funzione e suo significato geometrico. Significati fisici della derivata: Velocità e accelerazione istantanea in un moto rettilineo. MODULO 4: CALCOLO DIFFERENZIALE MASSIMI E MINIMI DI UNA FUNZIONE Livello di approfondimento: BUONO Ore :8 Massimi e minimi. Teoremi di Rolle, Lagrange,Cauchy e significati geometrici. Teorema di De L Hopital (dimostrazione solo della forma (0/0)). Forme indeterminate. Teorema fondamentale sulle funzioni crescenti o decrescenti. Massimi e minimi relativi di una funzione. Teorema fondamentale sui massimi e minimi relativi di una funzione derivabile. Studio dei punti di non derivabilità. MODULO 5: STUDIO DI FUNZIONI Livello di approfondimento: BUONO Ore :8 Flessi. Determinazione dei massimi, minimi e flessi orizzontali tramite lo studio del segno della y'. Concavità e convessità di una curva in un punto. Ricerca dei punti di flesso di una funzione. Ricerca dei max, min e

16 flessi orizzontali con il metodo delle derivate successive. Massimo e minimo assoluto di una funzione derivabile in un intervallo chiuso. Studio dell andamento di una funzione algebrica razionale intera e fratta, irrazionale, goniometrica, logaritmica, esponenziale, inversa di una funzione circolare. Studio di un moto rettilineo. Discussione di equazioni parametriche. Ricerca delle radici reali di un equazione con il metodo di bisezione. Grafici deducibili. MODULO 6: PROBLEMI DI MASSIMO E MINIMO Livello di approfondimento: DISCRETO- Ore : 6 Problemi di massimo e minimo assoluto applicati alla geometria euclidea piana e solida, alla trigonometria e alla geometria analitica. Discussione di sistemi parametrici. MODULO 7: L INTEGRALE INDEFINITO Livello di approfondimento: DISCRETO Ore :10 Funzioni primitive di una funzione data, significato geometrico dell'integrale indefinito. Proprietà dell'integrale indefinito. Integrali immediati e quasi immediati. Integrazione per decomposizione della funzione integranda. Integrazione per sostituzione. Integrazione per parti. Integrazione delle funzioni algebriche razionali. Calcolo di alcuni integrali notevoli. MODULO 8: L INTEGRALE DEFINITO Livello di approfondimento: SUFFICIENTE Ore :6 Area del trapezoide, integrale definito, approssimazione di un integrale definito, proprietà dell'integrale definito, teorema della media e suo significato geometrico, funzione integrale, teorema fondamentale del calcolo integrale: teorema di Torricelli-Barrow. Calcolo di aree di domini piani. Volume dei solidi di rotazione.volume della piramide. Significato fisico dell'integrale. Integrali impropri. MODULO 9: RIPASSO Livello di approfondimento: Ore :4+4* Analisi, geometria analitica. Problemi assegnati alla maturità negli anni precedenti. MODULO 10: ELEMENTI DI CALCOLO COMBINATORIO Livello di approfondimento: SUFFICIENTE Ore : 5* Disposizioni, permutazioni e combinazioni, Fattoriale di un numero e coefficienti binomiali Regola del binomio di Newton.

17 * Lezioni da svolgere dopo il 15 Maggio. Testo: FRASCHINI GRAZZI Matematica 3 ATLAS Ascoli Piceno 13/05/2014 L insegnante Visto per adesione i rappresentanti di classe

18 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione G 1. Disciplina: FISICA 16. DOCENTE: ANGELA ALESIANI Testo utilizzato: LA FISICA DI AMALDI vol. 3 - U. AMALDI Tempi annuali previsti per la disciplina (3 h. settimanali x 33 settimane =) 99 h. Tempi annuali effettivamente utilizzati = 76 h. (comprensivo delle verifiche fino alla data 15/05/2012; si prevedono altre 9 ore di lezione fino al 7 giugno). MODULO 1: LA CARICA ELETTRICA E LA LEGGE DI COULOMB Livello : Ore: 8 I corpi elettrizzati e le loro interazioni Conduttori ed isolanti. La polarizzazione dei dielettrici L induzione elettrostatica La legge di Coulomb Il principio di sovrapposizione Forza tra due cariche in un dielettrico MODULO 2: IL CAMPO ELETTRICO Livello : Ore: 18 Concetto di campo elettrico Il campo elettrico di una carica puntiforme Rappresentazione del vettore campo elettrico Principio di sovrapposizione Flusso del Campo elettrico e Teorema di Gauss Applicazioni del teorema di Gauss Campi elettrici generati da particolari distribuzioni di carica (lastra, filo, condensatore) Campo elettrico generato da una sfera conduttrice Energia potenziale elettrica, lavoro del campo elettrico e calcolo dell energia potenziale elettrica Circuitazione del campo elettrico Conservazione dell energia nel campo elettrico Il potenziale elettrico Campo e potenziale di un conduttore in equilibrio elettrostatico Equilibrio elettrostatico fra due conduttori Il campo elettrico generato da un conduttore e teorema di Coulomb Il potenziale generato da un conduttore Il potere dispersivo delle punte La capacità di un conduttore I condensatori, capacità di un condensatore Effetto di un dielettrico sulla capacità di un condensatore Sistemi di condensatosi (collegamento in serie e parallelo) Energia immagazzinata in un condensatore carico

19

20 17. MODULO 3: CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Livello : Ottimo Ore: 18 Corrente elettrica e la forza elettromotrice Resistenza elettrica e sua interpretazione microscopica Le leggi di Ohm Circuiti elettrici in corrente continua Leggi di Kirchhoff Semplici circuiti elettrici, resistenze in serie e parallelo Cenni sugli strumenti di misura (voltmetro e amperometro) Energia e potenza elettrica, l effetto Joule I circuiti RC, carica e scarica di un condensatore e suo bilancio energetico L effetto termoionico Effetto Volta e l effetto Seebeck (cenni) La conduzione elettrica nei liquidi e nei gas (principi fondamentali) MODULO 4: CAMPI MAGNETICI GENERATI DA MAGNETI E DA CORRENTI Livello : Ore:13 Campi magnetici dei magneti permanenti Campi magnetici delle correnti Interazioni magneti-correnti e correnti-correnti Il campo di induzione magnetica L induzione magnetica di un filo rettilineo percorso da corrente L induzione magnetica prodotta da una spira circolare Il flusso del campo di induzione magnetica La circuitazione del campo di induzione magnetica L induzione magnetica prodotta da un solenoide retto Momento torcente di un campo magnetico su una spira percorsa da corrente (CENNI) Il galvanometro a bobina mobile (cenni) Il magnetismo e la materia Effetti prodotti da un campo magnetico sulla materia Ferromagnetismo e ciclo di isteresi 18. MODULO 5: MOTO DI CARICHE IN CAMPI ELETTRICI E MAGNETICI Livello : Ore:10 Il moto di una carica in un campo elettrico uniforme L esperimento di Millikan e la quantizzazione della carica elettrica La forza magnetica sulle cariche in movimento, la forza di Lorentz Il moto di una carica in un campo magnetico uniforme L esperimento di Thomson Lo spettrometro di massa Acceleratori di particelle: LINAC e Ciclotrone (principi di funzionamento)

21 19. MODULO 6: L'INDUZIONE ELETTROMAGNETICA Livello :Sufficiente Ore:9+1 (*) Le esperienze di Faraday e le correnti indotte La legge di Faraday-Neumann-Lenz Verso della corrente indotta e conservazione dell energia Induttanza di un circuito ed autoinduzione elettromagnetica La mutua induzione Alternatori e dinamo (cenni) 20. MODULO 7: LE EQUAZIONI DI MAXWELL E LE ONDE ELETTROMAGNETICHE * Livello : Sufficiente Ore: 8* Il campo elettrico indotto La corrente di spostamento ed il campo magnetico Le equazioni di Maxwell e le onde elettromagnetiche Lo spettro elettromagnetico (cenni) Produzione e ricezione di onde elettromagnetiche e l esperimento di Hertz (cenni) * da svolgersi nel periodo successivo al 15 maggio Ascoli Piceno; li 13 Maggio 2014 I rappresentanti di classe Il Docente A.Alesiani

22 PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE Disciplina: STORIA - libro di testo adottato:giardina-sabatucci-vidotto -Nuovi Profili Storici Vol. 2-3, Laterza. Tempi annuali previsti per la disciplina (n. 3 h settimanali x 33 settimane) = 99h Tempi annuali effettivamente utilizzati (al 13/05/2013) = 82 (totale colonna Tempi in ore) CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (descrivere dettagliatamente specificando per ciascun contenuto, il livello di approfondimento, i metodi i mezzi/strumenti, gli spazi e i tempi utilizzati comprensivi delle prove di verifica). CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI (suddivisi per moduli e/o unità didattiche) Livello di Approfondimento degli alunni (Ottimo Discreto Sufficiente - Cenni) METODI UTILIZZATI (1) MEZZI/STRUMENTI (2) SPAZI (3) TEMPI IN ORE (4) EVENTUALI NOTE AGGIUNTIVE U.D. 1 Il risorgimento italiano e il 1848 Il 1848 in Europa. I caratteri fondamentali del risorgimento italiano. Il 48 in Italia. Mazzini e Gioberti, due personalità a confronto. DISCRETO AULA 3 U.D. 2 La seconda rivoluzione industriale Confronti e differenze con la prima rivoluzione industriale. La società di massa. Il movimento operaio. La prima e la seconda internazionale socialista. SUFFICIENTE AULA 2 U.D. 3 - La lotta per l egemonia europea e l unità tedesca L Inghilterra liberale; la Francia del secondo impero: il bonapartismo; la Russia di Alessandro II; il declino dell impero asburgico e l ascesa della Prussia di Bismarck; la guerra franco-prussiana e l unificazione tedesca; la Comune di Parigi. U.D. 4 L Europa delle grandi potenze La terza Repubblica francese; il sistema bismarckiano; la triplice intesa; l ascesa del centro e la fine di Bismark. U.D. 5 Gli Stati Uniti, la Cina e il Giappone Il capitalismo imprenditoriale; Le differenze tra Nord e Sud; gli schiavi neri; Il West; la guerra di secessione; l elezione di Lincoln; la reazione del Sud e il Ku Klux Klan; l intervento francese in Messico; la Cina e le conseguenze della penetrazione occidentale; la modernizzazione del Giappone; i trattati ineguali ; la rivoluzione dall alto. U.D. 6 L unificazione italiana e la destra storica La restaurazione dopo il 48. Vittorio Emanuele II e il proclama di Moncalieri. La legge Siccardi. La figura di Cavour SUFFICIENTE BUONO SUFFICIENTE DISCRETO AULA 3 AULA 2 AULA 3 AULA 7

23 L attività rivoluzionaria e l impresa di Pisacane. La repressione di uno stato non ancora nato. La figura di Garibaldi. Gli accordi di Plombiers. Un unificazione per difetto. Le differenze tra il nord e il sud. Aspettative e delusioni. La morte di Cavour e la sua eredità. La destra storica e l unificazione economica. Il compimento dell unificazione. Il fenomeno del brigantaggio. U.D. 7 Le masse protagoniste Il taylorismo e il fordismo. I nuovi ceti: colletti bianchi e tute blù. Il revisionismo di Bernstein. La rerum novarum. Lo scacchiere europeo e le nuove alleanze. Il caso Dreyfus. U.D. 8 Imperialismo e colonialismo Le ragioni economiche e politiche; la spartizione dell Africa; la guerra anglo-boera; la conquista dell Asia; la violenza coloniale; sviluppo e sfruttamento; l impatto culturale della colonizzazione. Lettura critica: La colonizzazione del Congo Marck Twain A.D. 9 L Italia nell età della sinistra- Il trasformismo di De Pretis e il suo programma elettorale. I socialisti e le avventure di Pinocchio. La politica di Crispi e le sue contraddizioni. La triplice allenza. L attentato dell anarchico Oberdan. La politica coloniale. La repressione. I vari governi e il ritorno di Crispi. U.D. 10 L età giolittiana La svolta liberale e la politica di riforme; decollo industriale e progresso civile; la questione meridionale; la dittatura di Giolitti; la politica estera, il nazionalismo, la guerra di Libia; il declino del sistema giolittiano. Lettura critica: il ministro della malavita Salvemini. U.D. 11 La prima guerra mondiale - Gli antefatti del conflitto; l iniziativa tedesca e lo scoppio della guerra; dalla guerra di movimento alla guerra di usura, il dramma nelle trincee; l intervento dell Italia; il : la grande strage;la mobilitazione totale e il fronte interno ; la svolta del conflitto; l Italia e il disastro di Caporetto; il ruolo della propaganda; i motivi che posero fine al conflitto; i trattati di pace, i punti di Wilson e l umiliazione della Germania. DISCRETO SUFFICIENTE DISCRETO BUONO DISCRETO AULA 2 AULA 3 AULA 4 AULA 4 AULA 4

24 U.D La rivoluzione russa- La fine del regime zarista e il governo provvisorio; il ruolo dei soviet; Lenin e le tesi di aprile ; i bolscevichi al potere; la difficile gestione del potere e la guerra civile;la terza Internazionale; dal comunismo di guerra alla NEP; la nascita dell Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche; da Lenin a Stalin. U.D. 13 Il dopoguerra in Europa I mutamenti sociali e le nuove aspettative; il ruolo della donna; le conseguenze economiche; il biennio rosso in Europa, in particolar modo in Germania. U.D. 14 La Germania dopo la prima guerra mondiale e i primi segni del nazismo La Repubblica di Weimer; la sfiducia nella democrazia e l offensiva della destra; l occupazione della Ruhr; la grande inflazione e la polverizzazione del marco; Hitler e il complotto di Monaco; il piano Dawes; la ripresa economica e gli anni della stabilità. U.D. 15 Il dopoguerra in Italia e l avvento del fascismo - La crisi della classe liberale e la trasformazione dei partiti; l impresa fiumana; il biennio rosso in Italia; il ritorno di Giolitti; la nascita del partito comunista; i fasci di combattimento; le elezioni del 21; l agonia dello stato liberale e l avanzata del fascismo; la marcia su Roma e la scelta del re; verso lo stato autoritario; il ruolo della chiesa; il delitto Matteotti; le leggi fascistissime. Letture critiche: programma fascista di San Sepolcro U.D. 16 La crisi del 29 Gli Stati uniti e il giovedì nero della Borsa di New York; la cirsi in Europa; la crisi in Germania; Roosevelt e il new deal ; il nuovo ruolo dello Stato. LA risposta alla crisi del governo mussolini. DISCRETO SUFFICIENTE SUFFICIENTE BUONO DISCRETO AULA 3 AULA 2 AULA 2 AULA 4 AULA 2

25 U.D. 17 Totalitarismi I fascismi e le società di massa; il collasso delle istituzioni; il terzo reich; lo Stato del Fuherer; dalla discriminazione alla persecuzione, il mito della razza; la debolezza delle opposizioni; la propaganda e il mito; l Unione Sovietica di Stalin e l industrializzazione forzata; i piani quinquennali e lo stacanovismo; lo stalismo i dissidi interni al partito e la repressione; il mito dell Unione Sovietica in Occidente; la guerra di Spagna; l Europa verso la catastrofe. Letture critiche: Gli ebrei mito e contromito (Gorge L. Mosse); Le ragioni storiche dell antisemitismo (lezione specifica dell insegnante); Le masse (Le origini del totalitarismo di Hannah Arendt). Articolo 58 (Arcipelago Gulag) di Solzenitsyn. BUONO AULA 6 U.D.18 Il totalitarismo imperfetto - Lo Stato fascista; il ruolo della chiesa e i Patti lateranensi; sviluppo e arretratezza; il mito dell uomo nuovo; il consenso dei ceti medi;cultura e comunicazioni di massa; la battaglia del grano ; quota 90 ; gli effetti della crisi del 29 e la politica dei lavori pubblici; la bonifica delle Paludi Pontine; la politica estera; l asse Roma-Berlino; l Italia antifascista; l autarchia e le leggi raziali. U.D. 19 Il tramonto del colonialismo Il declino degli imperi coloniali; gli inglesi e il nazionalismo arabo; rivoluzione e modernizzazione in Turchia; l impero britannico e l India; Ghandi e il movimento indipendentista; nazionalismi e comunismi in Cina; imperialismo e autoritarismo in Giappone;dittature militari e regimi populisti in America Latina. U.D. 20 La seconda guerra mondiale La politica di appeasement e i piani di DISCRETO SUFFICIENTE DISCRETO DISPENSA AULA 3 AULA 2 AULA 6

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B LICEO SCIENTIFICO STATALE PIETRO SETTE SANTERAMO IN COLLE A.S. 2011/12 PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B Libri di testo adottati: R. Luperini - P. Cataldi - L. Marchiani - F. Marchese, La

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria

LICEO SCIENTIFICO  L. DA VINCI  Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria La velocità Il punto materiale in movimento. I sistemi di riferimento. Il

Dettagli

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora !1 Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E Storia L Italia dopo l unificazione Prof.ssa Fulvia Spatafora I problemi del Regno d Italia I grandi

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prof.ssa Giuseppina Gambin Anno Scolastico 2008/2009 PERCORSI FORMATIVI

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015 Prof.ssa Roberta Tadini Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano ASCOLTARE IN MODO ATTIVO E PARTECIPE. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI PROGRAMMAZIONE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A. S. 2009/2010 Fisica Classe quinta C liceo Ore annuali: DOCENTE: Giorgio Follo Obiettivi disciplinari Conoscenze Elettromagnetismo: teoria e semplici applicazioni.

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA. Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione:

PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA. Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione: Liceo T.L.Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA CLASSE IV BSO Insegnante:Guastella Egizia Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione:

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA DELLE PROVE ORALI DEL CONCORSO PER L AMMISSIONE AL 113 CORSO ALLIEVI UFFICIALI STORIA ED EDUCAZIONE CIVICA

PROGRAMMA DELLE PROVE ORALI DEL CONCORSO PER L AMMISSIONE AL 113 CORSO ALLIEVI UFFICIALI STORIA ED EDUCAZIONE CIVICA ALLEGATO 6 PROGRAMMA DELLE PROVE ORALI DEL CONCORSO PER L AMMISSIONE AL 113 CORSO ALLIEVI UFFICIALI STORIA ED EDUCAZIONE CIVICA Storia d Italia e d Europa dal 1860 ai giorni nostri Tendenze e problemi

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 DISCIPLINA: FISICA (Indirizzi scientifico e scientifico sportivo) CLASSE: QUARTA (tutte le sezioni) COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITA CONTENUTI

Dettagli

FISICA E LABORATORIO

FISICA E LABORATORIO Programma di FISICA E LABORATORIO Anno Scolastico 2014-2015 Classe V P indirizzo OTTICO Docente Giuseppe CORSINO Programma di FISICA E LABORATORIO Anno Scolastico 2013-2014 Classe V P indirizzo OTTICO

Dettagli

MATEMATICA Prof. ssa Monica Sambo

MATEMATICA Prof. ssa Monica Sambo MATEMATICA Prof. ssa Monica Sambo Nella classe vi sono delle differenze sul piano linguistico e nel possesso di contenuti ed abilità; la classe risulta sostanzialmente eterogenea con ottimi risultati per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Pagina 1 di 6 Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente liceale: I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita

Dettagli

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15 Disciplina d insegnamento/apprendimento EDUCAZIONE FISICA PEZZULLO GIOVANNI 1 Le prestazioni fisiche di resistenza, forza e velocità Metodologie semplici per l allenamento delle capacità condizionali di

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

I.I.S. "MARGHERITA DI SAVOIA" a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA classe I BL Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni aritmetiche. Le potenze. Espressioni. Divisibilità, numeri primi. M.C.D. e m.c.m. Numeri interi relativi L insieme dei

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri PROGETTAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE _I SEZIONE A DISCIPLINA: SCIENZE DOCENTE: _DE TOMMASO MARIANGELA

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO PREMESSA DISCIPLINARE

PROGRAMMA PREVENTIVO PREMESSA DISCIPLINARE COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/15 SCUOLA LICEO LINGUISTICO A. MANZONI DOCENTE: CRISTINA FRESCURA MATERIA: FISICA Classe 5 Sezione B FINALITÀ DELLA DISCIPLINA PREMESSA DISCIPLINARE

Dettagli

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo.

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo. PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA CLASSE IV B geo A.S. 2010-2011 DOCENTE: CRISTINA FORNARO L antica aspirazione alla riforma della Chiesa. La riforma di Lutero. La diffusione della riforma in Germania e in Europa.

Dettagli

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA CLASSE 3C La programmazione didattica per le discipline Matematica e Fisica prevede i temi di seguito elencati. Sia le famiglie che gli alunni hanno quindi possono seguire l agenda dei lavori in classe

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro.

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro. Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016 Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia Piano di lavoro Settembre La nascita della filosofia : il contesto storico-culturale

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 5 SezioneHL 800 Il Romanticismo. Europa romantica.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA MODULO n. 1 TITOLO: L ETA DELL ASSOLUTISMO ORE TOTALI: 12 PREREQUISITI MODULO Conoscere termini e concetti fondamentali del linguaggio

Dettagli

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe II A Classico - Scientifico Programmazione didattica di Scienze A.S. 2012-2013

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe II A Classico - Scientifico Programmazione didattica di Scienze A.S. 2012-2013 Istituto S. Giuliana Falconieri Classe II A Classico - Scientifico Programmazione didattica di Scienze A.S. 2012-2013 Obiettivi e finalità: Al termine del corso gli allievi dovranno essere in grado di:

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

LICEO STATALE MARIE CURIE

LICEO STATALE MARIE CURIE Via Mons. Brioschi - 21049 (Va) - tel. 0331 842220 - Fax 0331 811080 FORMAT LICEO SCIENTIFICO Lingua e letteratura italiana CONTENUTI ESSENZIALI QUARTO ANNO Il Rinascimento: Torquato Tasso: La vita, le

Dettagli

Liceo scientifico Albert Einstein. Anno scolastico 2009-2010. Classe V H. Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati. Materia: MATEMATICA

Liceo scientifico Albert Einstein. Anno scolastico 2009-2010. Classe V H. Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati. Materia: MATEMATICA Liceo scientifico Albert Einstein Anno scolastico 2009-2010 Classe V H Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati Materia: MATEMATICA PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE V H Contenuti Ripasso dei prerequisiti

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE PIANO ANNUALE a.s. 2012/2013 CLASSI PRIME tecnico 4 ORE Settembre Ottobre Novembre dicembre dicembre gennaio- 15 aprile 15 aprile 15 maggio Somministrazione di test di ingresso. Insiemi numerici Operazioni

Dettagli

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 14 marzo (2 ore) Introduzione al corso, modalità del corso, libri di testo, esercitazioni. Il fenomeno dell elettricità. Elettrizzazione per

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI FONDAZIONE MALAVASI Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: STORIA DOCENTE: Luna Martelli CLASSE IV SEZ. ITTL A.S.2015 /2016 1. OBIETTIVI E COMPETENZE

Dettagli

PROGRAMMA A.S. 2012/2013

PROGRAMMA A.S. 2012/2013 Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Via Carducci, 11, 48121 Ravenna Percorsi di studio: - Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi informativi aziendali - Turismo - Relazioni internazionali

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

GIAPPONE. ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte

GIAPPONE. ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte GIAPPONE ideologia nazionalista (kokutai) società armonica, paese ricco, esercito forte 1913/1920 grande sviluppo industriale e urbano: occupazione mercato asiatico Con la pace: crisi economica, revanchismo.

Dettagli

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Storia contemporanea n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Anno Accademico 2011/2012 1 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti

PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti Il medioevo L evoluzione delle strutture politiche, sociali ed economiche Mentalità e visione del mondo La nascita delle

Dettagli

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz Il campo magnetico 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz 1 Lezione 1 - Fenomeni magnetici I campi magnetici possono essere

Dettagli

PROGRAMMA DI FILOSOFIA Classe III B Liceo Scientifico, opzione Scienze applicate Docente: Fabio Mulas Anno scolastico 2014/2015.

PROGRAMMA DI FILOSOFIA Classe III B Liceo Scientifico, opzione Scienze applicate Docente: Fabio Mulas Anno scolastico 2014/2015. PROGRAMMA DI FILOSOFIA Classe III B Liceo Scientifico, opzione Scienze applicate Docente: Fabio Mulas Anno scolastico 2014/2015 Programma svolto I contenuti culturali sono stati proposti dal manuale L

Dettagli

ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016. Programmazione di Matematica. Classe V I

ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016. Programmazione di Matematica. Classe V I ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016 Programmazione di Matematica Classe V I Prof.ssa C. Pirozzi Analisi della situazione di partenza La classe V sezione I è costituita da un gruppo di 16 allievi non sempre

Dettagli

La Rivoluzione Inglese

La Rivoluzione Inglese Programma di storia A.S. 2014/2015 Classe IV F In corsivo letture, approfondimenti o fotocopie La Rivoluzione Inglese 1. L Inghilterra prima della Rivoluzione - Lo sviluppo di Londra e del commercio -

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO MATERIA: MATEMATICA ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 PROF: MASSIMO BANFI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof.

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof. IL NEOCLASSICISMO Caratteri generali Jacques Louis David Antonio Canova Introduzione all 800 IL ROMANTICISMO Caratteri generali IL Romanticismo tedesco ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A.

Dettagli

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un CLASSE Seconda DISCIPLINA Fisica ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Test a risposta multipla MODULO U.D Conoscenze Abilità Competenze Enunciato del primo principio della Calcolare l accelerazione

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA PROFESSORESSA: REGALBUTO PAOLA LE GRANDEZZE: LE GRANDEZZE FONDAMENTALI E DERIVATE,

Dettagli

DOCENTI : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET

DOCENTI : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ENZO LUCIO ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 Si No Gli obiettivi disciplinari

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO SCIENTIFICO 2015-16

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO SCIENTIFICO 2015-16 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE 5C LICEO SCIENTIFICO 2015-16 Anno scolastico 2015/16 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Docente: Offidani Rodolfo Materia: Filosofia Classe : 5 C Indirizzo Scientifico STRATEGIE DIDATTICHE

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA PROFILO GENERALE E COMPETENZE Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica, sia aventi valore intrinseco

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA

LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO opzione delle scienze applicate MATEMATICA PROFILO GENERALE E COMPETENZE Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica,

Dettagli

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

-Riconoscere la persistenza di temi culturali nel tempo e la loro presenza nella cultura attuale.

-Riconoscere la persistenza di temi culturali nel tempo e la loro presenza nella cultura attuale. EDUCAZIONE LETTERARIA MODULO 1 - GALILEO E LA NASCITA DELLA SCIENZA MODERNA Riconoscere i modelli culturali che caratterizzano un'epoca storica (valori sociali, concezione dell'uomo, dello spazio, del

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno scolastico 2011/12 Docente Ketti Demo Disciplina Storia Classe II Sezione A n. alunni 23 SITUAZIONE DI PARTENZA Livello della classe (indicare con X a sinistra):

Dettagli

LA COSCIENZA DI ZENO

LA COSCIENZA DI ZENO LA COSCIENZA DI ZENO L intermezzo preparatorio 1898-1915 Delusione per l insuccesso dei primi due romanzi (Una vita Senilità) Impegni familiari dopo il matrimonio con Livia Veneziani (1896) Impegni lavorativi

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI FISICA Anno Scolastico:2014-15 CLASSI TUTTE III, IV E V LICEO DOCENTE : _ Rinaldi.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2012 2013 Dipartimento (1) : STORIA DELL ARTE Coordinatore (1) : BERETTA CLARA Classe: 5 Indirizzo: TURISTICO Ore di insegnamento settimanale: 2 Testo

Dettagli

Programmazione del Dipartimento di Matematica e Fisica

Programmazione del Dipartimento di Matematica e Fisica Anno Scolastico 2010/2011 Programmazione del Dipartimento di Matematica e Fisica DOCENTI: Di Fiore N. Macera P. Messina M. Punzo R. Schettino R. Vano C. Varano D. Pag 1/14 Premessa Tenendo presente quanto

Dettagli

Immagini dell ARTE NEOCLASSICA. Prof.ssa Ida La Rana

Immagini dell ARTE NEOCLASSICA. Prof.ssa Ida La Rana Immagini dell ARTE NEOCLASSICA Prof.ssa Ida La Rana Il Neoclassicismo Il Neoclassicismo è un movimento culturale che intende recuperare la grandezza dell arte classica, ovvero di quella greco-romana. Si

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Corsi di Studio: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA- Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometra Liceo Linguistico/Linguistico Moderno -

Dettagli

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014 Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Le trasformazioni fisiche della materia Gli stati fisici della materia I sistemi omogenei ed eterogenei Le sostanze pure ed i miscugli

Dettagli

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA PROGRAMMAZIONE a.s. 2014 2015 MATERIA : ITALIANO CLASSE IV E Prof.ssa Gigliotti Ginestra ARGOMENTO I: IL SECOLO DEL BAROCCO: G.B. MARINO P. Calderon de La BARCA TOMMASO CAMPANELLA

Dettagli

ISTITUTO TECNICO NAUTICO "L. GIOVANNI LIZZIO PROF. SALVATORE GRASSO PROGRAMMA SVOLTO MODULO 0 : "RICHIAMI RELATIVI AL PRIMO ANNO"

ISTITUTO TECNICO NAUTICO L. GIOVANNI LIZZIO PROF. SALVATORE GRASSO PROGRAMMA SVOLTO MODULO 0 : RICHIAMI RELATIVI AL PRIMO ANNO 1 ISTITUTO TECNICO NAUTICO "L. RIZZO" - RIPOSTO ------------------------------------ ANNO SCOLASTICO : 2014-2015 CLASSE : SECONDA SEZIONE : D MATERIA D'INSEGNAMENTO : FISICA E LABORATORIO DOCENTI : PROF.

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Progettazioni didattiche disciplinari per gli alunni della classe II Disciplina: STORIA

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Progettazioni didattiche disciplinari per gli alunni della classe II Disciplina: STORIA UNITÀ DI APPRENDIMENTO n 1 UNA NUOVA VISIONE DEL MONDO Durata prevista: SETTEMBRE - OTTOBRE Individuare e definire i caratteri fondamentali del nuovo periodo storico che ha inizio con l Umanesimo Cogliere

Dettagli

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera MECCANICA PROGRAMMA DI FISICA L energia meccanica Il lavoro La potenza Energia cinetica Forze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2014 / 2015 Dipartimento: MATEMATICA Coordinatore: TRIMBOLI SILVIA Classe: 4 Indirizzo: Istituto Tecnico per il Turismo orientamento sportivo Ore di insegnamento

Dettagli

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola A.S 2012 2013 OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola Obiettivi didattici del 1 anno 1. Capacità di vedere osservare e comprensione

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO PROGRAMMA DI ITALIANO Istituto: LICEO SCIENTIFICO STATALE IPPOLITO NIEVO Anno scolastico: 2011-2012 Classe: V F Docente: Prof.ssa EMANUELA VIGNAGA Testi adottati: H. GROSSER, Il canone letterario - Il

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT ALLEGATO 3 PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame

Dettagli

Allegato al documento di classe no. 1.6 RELAZIONE FINALE

Allegato al documento di classe no. 1.6 RELAZIONE FINALE Allegato al documento di classe no. 1.6 Docente Materia Classe Maria Stefania Strati Matematica P.N.I. 5D RELAZIONE FINALE 1. Considerazioni generali La classe ha avuto una stessa insegnante di matematica

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione C. Disciplina: ITALIANO DOCENTE: BARONI VIRGINIA

PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione C. Disciplina: ITALIANO DOCENTE: BARONI VIRGINIA PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DELLA CLASSE V Sezione C Disciplina: ITALIANO DOCENTE: BARONI VIRGINIA Libri di testo adottati: R. Luperini e altri, La scrittura e l interpretazione; La Divina Commedia,

Dettagli

LICEO LINGUISTICO INTERNAZIONALE Programma di STORIA a.s. 2014-2015 Classe VA Prof. Giuseppe De Matola

LICEO LINGUISTICO INTERNAZIONALE Programma di STORIA a.s. 2014-2015 Classe VA Prof. Giuseppe De Matola LICEO LINGUISTICO INTERNAZIONALE Programma di STORIA a.s. 2014-2015 Classe VA Prof. Giuseppe De Matola Testo scolastico: AA. VV., Dentro la storia, vol. 2, Dagli Stati assoluti agli Stati-nazione, vol.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate 1. Profilo generale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate PRIMO BIENNIO L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione

Dettagli

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 TRIENNIO BROCCA LICEO SOCIO PSICO - PEDAGOGICO TRIENNIO BROCCA LICEO LINGUISTICO FINALITA GENERALI Il Progetto Brocca individua le seguenti finalità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE:

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE: Pagina 1 di 8 INGRESSO PROFILO CLASSE USCITA Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente liceale: I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per

Dettagli

I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano

I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano SETTORE SERVIZI SOCIO/SANITARI - INDIRIZZO: 1 1 ANNO DELL OBBLIGO SETTORE - Indirizzo: Articolazione: Arti ausiliarie delle professioni

Dettagli

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Liceo Scientifico di Stato G. BATTAGLINI 74100 TARANTO C.so Umberto I,106 Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Testo in adozione: Abbagnano Fornero La ricerca del pensiero, 2B, Paravia

Dettagli

Il Fascismo in Italia (1922-1936)

Il Fascismo in Italia (1922-1936) Il Fascismo in Italia (1922-1936) Le fasi del fascismo 1. Fase legalitaria (1922-1924) I Fascisti fanno parte di un governo di coalizione. Termina con le elezioni del 1924 e l uccisione di Matteotti. 2.

Dettagli