SONDAGGIO SULLA VISIBILITÀ DEL CEIS SUL TERRITORIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SONDAGGIO SULLA VISIBILITÀ DEL CEIS SUL TERRITORIO"

Transcript

1 Centro di Solidarietà di Reggio Emilia SONDAGGIO SULLA VISIBILITÀ DEL CEIS SUL TERRITORIO AMA re CeIS Auto mutuo aiuto Centro di solidarietà di Reggio Emilia Onlus E Associazione Servire l Uomo Luglio

2 Presentazione L area AMA re CeIS ha costituito un gruppo di lavoro, formato da alcuni facilitatori della relazione e volontari dell associazione servire l uomo, per analizzare e progettare iniziative rivolte alla promozione, sul territorio provinciale, dei gruppi AMA e soprattutto del primo incontro. Una delle prime azioni è stata di svolgere un sondaggio per capire come il CeIS è conosciuto (vedi allegato questionario di rilevazione dati). Lo strumento, snello e leggero comprendeva le seguenti quattro domande alle quali si potevano dare più risposte: 1. Come hai conosciuto il CeIS? 2. Per cosa è più conosciuto il CeIS? 3. Secondo te il CeIS quanto è conosciuto in provincia? 4. Per far conoscere maggiormente il CeIS al territorio provinciale cosa si potrebbe fare? Abbiamo somministrato il questionario a tutti i capigruppo del ceis e ad una decina del cps, ai genitori dell AMA del CeIS e alle persone disponibili giunte alla festa nel parco di via Codro del sette giugno e abbiamo intervistato dei cittadini in occasione della notte rosa di mercoledì 25 giugno. Il totale dei questionari è di 225 suddivisi in 38 dei facilitatori della relazione CeIS e CPS, oltre 70 dei gruppi AMA re CeIS, 60 persone giunte alla festa del volontariato del 7 giugno a Casa Aperta e 57 raccolti nel centro di Reggio. SONDAGGIO Facilitatori CeIS e Cps 38 Partecipanti ai gruppi di auto mutuo aiuto del CeIS 70 Partecipanti alla festa del volontariato 60 Cittadini intervistati in centro storico 57 Totale questionari somministrati 225 2

3 CAMPIONE AGGREGATO CEIS, CPS E FESTA (Possiamo considerare questa aggregazione come il dato del nostro mondo ) 1. Alla domanda come hai conosciuto il CeIS sono sopraggiunte 234 risposte: Come hai conosciuto il CeIS? N % AMICI 91 38,89% PARENTI 24 10,26% VOLONTARIATO 20 8,55% SERT 17 7,26% PARROCO 13 5,56% SERVIZIO SOCIALE 11 4,70% MEDICO DI BASE 9 3,85% GIORNALI 9 3,85% CPS 5 2,14% INTERNET 4 1,71% GIRANDO PER STRADA 4 1,71% IN BANCA/LAVORO 3 1,28% PSICOLOGA 3 1,28% SCUOLA 3 1,28% ISTITUTO PERI 3 1,28% TELEVISIONE 2 0,85% CHIEDENDO A UNA CAPOGRUPPO 1 0,43% ALTRI GENITORI 1 0,43% DA RAGAZZI IN DIFFICOLTA' 1 0,43% CAUSA ARRESTO 1 0,43% INVITO FESTA VIA MAIL 1 0,43% SONO VENUTO AD ABITARE 1 0,43% MALATTIE INFETTIVE 1 0,43% MESSA IN S. LUIGI 1 0,43% CARITAS 1 0,43% INIZIANDO IL PERCORSO 1 0,43% TRAMITE MARIO CIPRESSI 1 0,43% RADIO REGGIO X PRESENTAZIONE DI UN LIBRO "adolescenze allo specchio" 1 0,43% ALTRO 1 0,43% ,00% I primi tre classificati possono essere letti come un solo item che chiameremo genericamente passa parola sono: amici, parenti, volontariato; insieme rappresentano quasi il 58% (57,7%). Aggregando SerT e servizi sociali abbiamo un 12% 3

4 2. Alla domanda per cosa è più conosciuto il CeIS abbiamo 360 risposte: Per cosa è più conosciuto il CeIS? N % COME CENTRO PER TOSSICODIPENDENTI ,78% COMUNITA' 32 8,89% CENTRO DI SOLIDARIETA' 32 8,89% ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO 28 7,78% CENTRO PER DIPENDENZE DA COMPORTAMENTO 27 7,50% PRIMO INCONTRO E AUTO MUTUO AIUTO 25 6,94% SERVIZIO IMMIGRATI 20 5,56% UFFICIO ASSISTENZA FAMIGLIARE 19 5,28% CASA PER MALATI DI HIV 11 3,06% SERVIZIO MINORI 8 2,22% SOSTEGNO A MADRI CON BAMBINI 6 1,67% DROGAONLINE 6 1,67% AREA FORMAZIONE AVVIAMENTO LAVORO 4 1,11% CLINICA 3 0,83% NON LO CONOSCO 2 0,56% SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA 1 0,28% ALTRO 0 0,00% Tot ,00% Accorpiamo le tre voci centro per tossicodipendenti, centro per dipendenze da comportamento e comunità abbiamo oltre il 54% 3. Alla domanda quanto il CeIS è conosciuto in provincia abbiamo in una scala da 1 (per nulla) a 5 (moltissimo) un risultato medio di 3,1. Prendiamo la sufficienza ,57% ,36% ,68% ,39% 4

5 ALLA RICHIESTA COSA FARE PER FAR CONOSCERE MAGGIORMENTE IL CEIS AL TERRITORIO PROVINCIALE ABBIAMO I SEGUENTI SUGGERIMENTI VISIBILITA' TRAMITE TV, RADIO, E ALTRI MEZZI DI COMUNICAZIONE, CANALI MULTIMEDIALI 32 MAGGIORI INTERVENTI NELLE SCUOLE, DALLE MEDIE ALL'UNIVERSITA' DIBATTITI PER GENITORI E STUDENTI, VISITE GUIDATE DI STUDENTI PRESSO IL CEIS 15 VOLANTINAGGIO 15 PARLARNE 13 FESTE E ATTIIVITA' DOVE TUTTI POSSONO PARTECIPARE 8 VOLANTINI NEI PUNTI DI PASSAGGIO SOCIALE: ospedali, ambulatori, sindacati, patronati, biblioteche, scuole, università, asili, centro commerciali, etc 7 ATTIVITA' SPORTIVE: pallavolo, calcio, basket, beach volleyetc 5 INIZIATIVE DI SERATE, RIUNIONI, CONVEGNI CONFERENZE SULLA FUNZIONALITA' DEL CEIS CON TESTIMONIANZE DI RAGAZZI E FAMIGLIE USCITI DALLA TOSSICODIPENDENZA 4 DIVULGARE L'OPERATO DEL CEIS ATTRAVERSO SCUOLE, PARROCCHIE, CENTRI CULTURALI PRESENTI NEI PAESI DI PROVINCIA 4 PIU' INCONTRI IN PROVINCIA 2 FARE PIU' GRUPPO TRA I VOLONTARI INCORAGGIANDO INIZIATIVE VARIE SUL TERRITORIO PROVINCIALE 3 INCONTRI NEI PAESINI/QUARTIERI 3 PARTECIPARE ALLE FESTE PAESANE CON PRESENZE E VOLANTINI 3 PARTECIPARE A PROGRAMMI TELEVISIVI E RADIOFONICI (ES. TELEREGGIO) 3 MANIFESTI/AFFISSIONE 2 PIU' CONTATTI CON ALTRE ASSOCIAZIONI ANCHE DI CATEGORIA 2 LAVORARE SULLA PREVENZIONE 2 INIZIATIVE NELLE DISCOTECHE E NEI LOCALI FREQUENTATI DAI GIOVANI 2 ALCUNE SERATE A TEMA PER FASCE DI ETA' 12/16 ANNI IN LOCALI TIPO BIBLIOTECHE 1 SERATE A TEMA NEI VARI PAESI 1 INCONTRI CON I GENITORI IN PARROCCHIE E SCUOLE 1 MANIFESTAZIONI E GEMELLAGGI CON SCUOLE E TERRITORIO 1 INCONTRI NELLE PARROCCHIE AI CATECHISTI E AI RAGAZZI GIA' DI ANNI 1 FARE RIUNIONI A LIVELLO COMUNALE, DIVULGAZIONE CON INFORMATIVA SCRITTA AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DA PORTARE AI GENITORI 1 NEWSLETTER 1 PARLARE AD AMICI O CONOSCENTI CHE HANNO PROBLEMATICHE IL PASSAPAROLA E' LA MIGLIOR COSA 1 CONTINUARE A SENTIRE LE PERSONE IN DIFFICOLTA' CON UMILTA' 1 ANDARE A CHIEDERE AGLI AMICI 1 COLLABORAZIONE CON LA GENTE 1 CONSIGLIARE A CHI NE HA BISOGNO 1 CONTATTARE I GENITORI CHE HANNO IL PROBLEMA TOSSICODIPEDENZA IN CASA ED INVITARI A FREQUENTARE I GRUPPI 1 FARE UN CAMPO ESTIVO 1 CREARE UNA RETE 1 IMPLEMENTARE IL VOLONTARIATO 1 CENE 1 5

6 CAMPIONE CENTRO STORICO 1. Alla domanda come hai conosciuto il CeIS sono sopraggiunte 92 risposte: Come hai conosciuto il CeIS? n % NON LO CONOSCO 22 23,91% AMICI 21 22,83% PARENTI 12 13,04% VOLONTARIATO 7 7,61% GIORNALI 6 6,52% PARROCO 6 6,52% TELEVISIONE 5 5,43% INTERNET 4 4,35% MEDICO DI BASE 2 2,17% SCUOLA 2 2,17% OBIETTORE DI COSCIENZA CARITAS 1 1,09% HO ORGANIZZATO UN EVENTO 1 1,09% ALTRO 1 1,09% SERT 1 1,09% SERVIZIO SOCIALE 1 1,09% totale ,00% Quasi un quarto del campione non lo conosce. Anche in centro storico i primi tre classificati che potrebbero essere letti genericamente passa parola sono: amici, parenti, volontariato e insieme rappresentano oltre il 43%. 2. Alla domanda per cosa è più conosciuto il CeIS abbiamo 82 risposte: Per cosa è più conosciuto il CeIS? N % COME CENTRO PER TOSSICODIPENDENTI 32 39,02% CENTRO PER DIPENDENZE DA COMPORTAMENTO 7 8,54% CENTRO DI SOLIDARIETA' 11 13,41% COMUNITA' 9 10,98% ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO 5 6,10% SERVIZIO IMMIGRATI 4 4,88% UFFICIO ASSISTENZA FAMIGLIARE 4 4,88% PRIMO INCONTRO E AUTO MUTUO AIUTO 4 4,88% SOSTEGNO A MADRI CON BAMBINI 2 2,44% CASA PER MALATI DI HIV 2 2,44% FESTA ELEMENTARI 1 1,22% SERVIZIO MINORI 1 1,22% SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA 0 0,00% AREA FORMAZIONE AVVIAMENTO LAVORO 0 0,00% DROGAONLINE 0 0,00% CLINICA 0 0,00% ALTRO 0 0,00% TOTALE ,00% 6

7 Accorpando le tre voci centro per tossicodipendenti, centro per dipendenze da comportamento e comunità abbiamo oltre il 58% percentuale leggermente più alta del campione interno. 3. Alla domanda quanto il CeIS è conosciuto in provincia abbiamo in una scala da 1 (per nulla) a 5 (moltissimo) un risultato medio di 3,6. Prendiamo circa, usando i voti scolastici, tra il 6 e il ,21% ,48% ,30% 5 0 0,00% ALLA RICHIESTA COSA FARE PER FAR CONOSCERE MAGGIORMENTE IL CEIS AL TERRITORIO PROVINCIALE ABBIAMO I SEGUENTI SUGGERIMENTI INCENTIVARE LE ATTIVITA' NELLA SCUOLA 3 PIU' INIZIATIVE SUL TERRITORIO APERTO ALLA CITTADINANZA 2 POTENZIARE IL SITO INTERNET 2 UTILIZZO DI FACEBOOK 2 ORGANIZZARE ATTIVITA' A CARATTERE PARZIALMENTE LUDICO PER ATTIRARE I GIOVANI 1 PUBBLICITA' IN TV E SULLA CARTA STAMPATA 1 CHIEDERE PARTNERSHIP CON QUOTIDIANI LOCALI 1 GAZEBO 1 PASSA PAROLA 1 PARLARNE DI PIU' CON INCONTRI E TESTIMONIANZE 1 PROMUOVERE EVENTI O GIORNATE DEDICATE DI CUI IL CEIS SI FA PROMOTORE 1 PROGETTO DI COMUNICAZIONE DI KAITI EXPANSION 1 PARTNER CON LOCALI PER VISIBILITA' LOGO 1 MARKETING E COMUNICAZIONE 1 DISLOCARE LA SEDE 1 7

8 CAMPIONE TOTALE (dati aggregati, Nostro mondo centro storico) COME HAI CONOSCIUTO IL CEIS? AMICI ,46% PARENTI 36 11,08% VOLONTARIATO 27 8,31% NON LO CONOSCO 22 6,77% PARROCO 19 5,85% SERT 18 5,54% GIORNALI 15 4,62% SERVIZIO SOCIALE 12 3,69% MEDICO DI BASE 11 3,38% INTERNET 8 2,46% TELEVISIONE 7 2,15% CPS 5 1,54% SCUOLA 5 1,54% GIRANDO PER STRADA 4 1,23% IN BANCA/LAVORO 3 0,92% PSICOLOGA 3 0,92% ISTITUTO PERI 3 0,92% CHIEDENDO A UNA CAPOGRUPPO 1 0,31% ALTRI GENITORI 1 0,31% DA RAGAZZI IN DIFFICOLTA' 1 0,31% CAUSA ARRESTO 1 0,31% INVITO FESTA VIA MAIL 1 0,31% SONO VENUTO AD ABITARE 1 0,31% MALATTIE INFETTIVE 1 0,31% MESSA IN S. LUIGI 1 0,31% CARITAS 1 0,31% INIZIANDO IL PERCORSO 1 0,31% TRAMITE MARIO CIPRESSI 1 0,31% RADIO REGGIO X PRESENTAZIONE DI UN LIBRO "adolescenze allo specchio" 1 0,31% OBIETTORE DI COSCIENZA - CARITAS 1 0,31% HO ORGANIZZATO UN EVENTO 1 0,31% ALTRO 1 0,31% TOTALI ,00% Anche nel campione totale emerge il 54% di amici, parenti e volontariato 8

9 PER COSA E' PIU' CONOSCIUTO IL CEIS COME CENTRO PER TOSSICODIPENDENTI ,01% CENTRO DI SOLIDARIETA' 43 9,73% COMUNITA' 41 9,28% CENTRO PER DIPENDENZE DA COMPORTAMENTO 34 7,69% ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO 33 7,47% PRIMO INCONTRO E AUTO MUTUO AIUTO 29 6,56% SERVIZIO IMMIGRATI 24 5,43% UFFICIO ASSISTENZA FAMIGLIARE 23 5,20% CASA PER MALATI DI HIV 13 2,94% SERVIZIO MINORI 9 2,04% SOSTEGNO A MADRI CON BAMBINI 8 1,81% AREA FORMAZIONE AVVIAMENTO LAVORO 4 0,90% DROGAONLINE 6 1,36% CLINICA 3 0,68% NON LO CONOSCO 2 0,45% SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA 1 0,23% FESTA ELEMENTARI 1 0,23% ALTRO 0 0,00% TOTALI ,00% Il 55% è il dato che si ottiene accorpando gli item di centro per tossicodipendenti, comunità e centro per dipendenze da comportamento. SECONDO TE IL CEIS QUANTO E' CONOSCIUTO IN PROVINCIA? 1 0 0,00% ,27% ,50% ,67% ,56% TOTALI ,00% Anche nel campione totale si mantiene un voto più che sufficiente. 9

10 PER FAR CONOSCERE MAGGIORMENTE IL CEIS AL TERRITORIO PROVINCIALE COSA DI POTREBBE FARE? (tutte le risposte) VISIBILITA' TRAMITE TV, RADIO, E ALTRI MEZZI DI COMUNICAZIONE, CANALI MULTIMEDIALI SONDAGGIO DATI TOTALI AGGREGATI N % 33 20,37% MAGGIORI INTERVENTI NELLE SCUOLE, DALLE MEDIE ALL'UNIVERSITA' DIBATTITI PER GENITORI E STUDENTI, VISITE GUIDATE DI STUDENTI PRESSO IL CEIS 18 11,11% VOLANTINAGGIO 15 9,26% PARLARNE/PASSAPAROLA 14 8,64% FESTE E ATTIIVITA' DOVE TUTTI POSSONO PARTECIPARE 10 6,17% VOLANTINI NEI PUNTI DI PASSAGGIO SOCIALE: ospedali, ambulatori, sindacati, patronati, biblioteche, scuole, università, asili, centro commerciali, etc 7 4,32% INIZIATIVE DI SERATE, RIUNIONI, CONVEGNI CONFERENZE SULLA FUNZIONALITA' DEL CEIS CON TESTIMONIANZE DI RAGAZZI E FAMIGLIE USCITI DALLA TOSSICODIPENDENZA 6 3,70% ATTIVITA' SPORTIVE: pallavolo, calcio, basket, beach volley, etc 5 3,09% DIVULGARE L'OPERATO DEL CEIS ATTRAVERSO SCUOLE, PARROCCHIE, CENTRI CULTURALI PRESENTI NEI PAESI DI PROVINCIA 4 2,47% INCONTRI NEI PAESINI/QUARTIERI 3 1,85% PARTECIPARE ALLE FESTE PAESANE CON PRESENZE E VOLANTINI 3 1,85% PARTECIPARE A PROGRAMMI TELEVISIVI E RADIOFONICI (ES. TELEREGGIO) 3 1,85% FARE PIU' GRUPPO TRA I VOLONTARI INCORAGGIANDO INIZIATIVE VARIE SUL TERRITORIO PROVINCIALE 3 1,85% PIU' INCONTRI IN PROVINCIA 2 1,23% PIU' CONTATTI CON ALTRE ASSOCIAZIONI ANCHE DI CATEGORIA 2 1,23% INIZIATIVE NELLE DISCOTECHE E NEI LOCALI FREQUENTATI DAI GIOVANI 2 1,23% LAVORARE SULLA PREVENZIONE 2 1,23% MANIFESTI/AFFISSIONE 2 1,23% POTENZIARE IL SITO INTERNET 2 1,23% UTILIZZO DI FACEBOOK 2 1,23% FARE RIUNIONI A LIVELLO COMUNALE, DIVULGAZIONE CON INFORMATIVA SCRITTA AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DA PORTARE AI GENITORI 1 0,62% ALCUNE SERATE A TEMA PER FASCE DI ETA' 12/16 ANNI IN LOCALI TIPO BIBLIOTECHE 1 0,62% SERATE A TEMA NEI VARI PAESI 1 0,62% INCONTRI CON I GENITORI IN PARROCCHIE E SCUOLE 1 0,62% MANIFESTAZIONI E GEMELLAGGI CON SCUOLE E TERRITORIO 1 0,62% INCONTRI NELLE PARROCCHIE AI CATECHISTI E AI RAGAZZI GIA' DI ANNI 1 0,62% NEWSLETTER 1 0,62% PARLARE AD AMICI O CONOSCENTI CHE HANNO PROBLEMATICHE IL PASSAPAROLA E' LA MIGLIOR COSA 1 0,62% 10

11 CONTINUARE A SENTIRE LE PERSONE IN DIFFICOLTA' CON UMILTA' 1 0,62% ANDARE A CHIEDERE AGLI AMICI 1 0,62% COLLABORAZIONE CON LA GENTE 1 0,62% CONSIGLIARE A CHI NE HA BISOGNO 1 0,62% CONTATTARE I GENITORI CHE HANNO IL PROBLEMA TOSSICODIPEDENZA IN CASA ED INVITARI A FREQUENTARE I GRUPPI 1 0,62% FARE UN CAMPO ESTIVO 1 0,62% CREARE UNA RETE 1 0,62% IMPLEMENTARE IL VOLONTARIATO 1 0,62% CENE 1 0,62% ORGANIZZARE ATTIVITA' A CARATTERE PARZIALMENTE LUDICO PER ATTIRARE I GIOVANI 1 0,62% CHIEDERE PARTNERSHIP CON QUOTIDIANI LOCALI 1 0,62% GAZEBO 1 0,62% PROGETTO DI COMUNICAZIONE DI KAITI EXPANSION 1 0,62% PARTNER CON LOCALI PER VISIBILITA' LOGO 1 0,62% MARKETING E COMUNICAZIONE 1 0,62% DISLOCARE LA SEDE 1 0,62% TOTALI ,00% Considerazioni generali Il punto forte che emerge dal sondaggio, è la conoscenza del centro attraverso il passa parola d amici, parenti, volontariato ai quali, se aggiungiamo tutti gli incontri di tipo informale, abbiamo oltre il 73% del campione che ha conosciuto il centro informalmente. Di contro, attraverso servizi, giornali, tv, internet, medici di base ecc. si ottiene appena il 27%. La conoscenza del centro è soprattutto per le dipendenze, ma si rileva anche una conoscenza del centro come volontariato, primo incontro, servizio immigrati, ufficio assistenza familiare, casa per malati di HIV+ servizio per minori. Questi sei item, nel campione totale, aggregati sono quasi il 30%. La percezione di quanto il CeIS sia conosciuto sul territorio è più che sufficiente, con un punteggio leggermente più alto nel campione del centro storico. I suggerimenti che ci giungono per far conoscere il CeIS sul territorio sono soprattutto attraverso canali d informazione formali: televisione, internet, radio, volantini e giornali. Ci viene suggerito anche d incrementare gli interventi nelle scuole, dibattiti, volantinaggio e feste. Si ringraziano per il lavoro svolto: Sabrina Magnani per la raccolta e l elaborazione dei questionari, Francesca Seligardi, Chiara Ceriani e Maddalena Reverberi per le interviste effettuate in centro storico, i facilitatori della relazione dell AMAreCeIS Mario Cipressi e i volontari dell Associazione Servire l Uomo 11

12 Allegato 1 Centro di Solidarietà di Reggio Emilia Onlus SONDAGGIO Sulla visibilità del CeIS centro di solidarietà di Reggio Emila Ti chiediamo di rispondere a tutte le domande. La tua opinione è molto importante per valutare la qualità dei nostri servizi. Il questionario è anonimo. Maggio 2014 Come hai conosciuto il CeIS? (si possono dare più risposte) Giornali Internet Televisione Amici Parenti SERT Servizio Sociale Medico di base Volontariato 12

13 Parroco Altro (specificare) Per cosa è più conosciuto il CeIS? (si possono dare più risposte) Come centro per tossicodipendenti (alcol, eroina, cocaina, cannabis ecc.) Centro per dipendenze da comportamento (gioco d azzardo, internet, PC altro) Come servizio immigrati Casa per malati di HIV Ufficio assistenza famigliare (badanti) Servizio minori Sostegno a madri con bambini Primo incontro e auto mutuo aiuto Area formazione avviamento al lavoro Drogaonline Centro di solidarietà Clinica Comunità Associazione di volontariato Altro (specificare) Secondo te il CeIS quanto è conosciuto in provincia? (fai una crocetta sul punteggio) Per nulla Poco Abbastanza Molto Moltissimo Per far conoscere maggiormente il CeIS al territorio provinciale cosa si potrebbe fare? 13

14 Grazie per la collaborazione 14

GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali

GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali Quadro di confronto tra le attività di tempo libero praticate negli anni Attività del tempo libero praticante almeno una volta nei tre mesi precedenti all'intervista

Dettagli

L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA

L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA L ITALIA VISTA DA CHI LA ABITA SONDAGGIO DOXA PRINCIPALI RISULTATI EMERSI Tra le tematiche sociali maggiormente sentite dagli adolescenti vi è prima di tutto il diritto alla vita (37%), sentito ancor di

Dettagli

Progetto BABY ALCOOL

Progetto BABY ALCOOL COMUNE DI PAVIA Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Psicologia CASA DEL GIOVANE PAVIA Progetto BABY ALCOOL RICERCA SUGLI STILI DI VITA e CONSUMO DI ALCOLICI DEGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI PAVIA

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

AMA Auto Mutuo Aiuto Centro di Solidarietà di Reggio Emilia

AMA Auto Mutuo Aiuto Centro di Solidarietà di Reggio Emilia Attività PRIMAVERA 2015 AMA Auto Mutuo Aiuto Centro di Solidarietà di Reggio Emilia Onlus AMA auto mutuo aiuto L auto mutuo aiuto del CeIS di Reggio Emilia è l offerta per tutti coloro che hanno un problema

Dettagli

Progetto di prevenzione primaria 2011 Tra rischio, dipendenza e liberta Scuola Media A. Bertola Comune di Rimini

Progetto di prevenzione primaria 2011 Tra rischio, dipendenza e liberta Scuola Media A. Bertola Comune di Rimini Progetto di prevenzione primaria 2011 Tra rischio, dipendenza e liberta Scuola Media A. Bertola Comune di Rimini Dal 26 Ottobre al 13 Dicembre è stato realizzato in alcune classi terze dell Istituto il

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A)

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) Nasce nel 2000 a Pray (BI), paese di circa 2400 abitanti della Comunità Montana Valsessera La fondano 10 soci, tutti di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Oggi

Dettagli

29121 Piacenza 0523.490768 centro.interculturale@comune.piacenza.it

29121 Piacenza 0523.490768 centro.interculturale@comune.piacenza.it Centro Interculturale Piacenza Via XXI Aprile, 15 29121 Piacenza 0523.490768 centro.interculturale@comune.piacenza.it Nasce a settembre 2006 Intercultura e integrazione Associazioni e singoli 7 gli anni

Dettagli

A TE LA PAROLA. 15 DOMANDE su CITTADINANZA, DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

A TE LA PAROLA. 15 DOMANDE su CITTADINANZA, DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE A TE LA PAROLA 15 DOMANDE su CITTADINANZA, DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE Il questionario che ti chiediamo di compilare è formato da n.15 domande, suddivise in 3 aree: 1. CITTADINANZA; 2. DEMOCRAZIA; 3. PARTECIPAZIONE.

Dettagli

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa di Bagnolo in Piano Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano Gentile Signora, gentile Signore. Le chiediamo cinque minuti per rispondere alle domande del

Dettagli

QUESTIONARIO. Genere Maschio Femmina Età. Dove sei nato? Italia Paese estero (specificare )

QUESTIONARIO. Genere Maschio Femmina Età. Dove sei nato? Italia Paese estero (specificare ) Genere Maschio Femmina Età QUESTIONARIO Dove sei nato? Italia Paese estero (specificare_) Che scuola stai frequentando? Liceo scientifico Liceo classico Liceo linguistico Liceo socio-psico-pedagogico Liceo

Dettagli

BENVENUTI AL CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE

BENVENUTI AL CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE BENVENUTI AL CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SAN GIULIANO DAL SETTEMBRE 1983 AL GIUGNO 2013 DAL 15 GIUGNO 2013 30 ANNI DI VITA (1983-2013) COSA FACCIAMO Nel corso del trentennio la programmazione delle

Dettagli

QUESTIONARIO di GRADIMENTO RIFERITO ALLE ATTIVITA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

QUESTIONARIO di GRADIMENTO RIFERITO ALLE ATTIVITA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE QUESTIONARIO di GRADIMENTO RIFERITO ALLE ATTIVITA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Gentile Signore/a, Le chiediamo cortesemente di dedicarci qualche minuto del suo tempo per esprimere il Suo parere sulle attività

Dettagli

Ciao bambini! Mi chiamo Riky e vorrei farvi alcune domande per conoscere ciò che pensate sui rischi naturali.

Ciao bambini! Mi chiamo Riky e vorrei farvi alcune domande per conoscere ciò che pensate sui rischi naturali. Progetto P.RI.S.M.A. Percezione del rischio e sostenibilità nella montagna di Alpe Adria Novembre 2010 Ciao bambini! Mi chiamo Riky e vorrei farvi alcune domande per conoscere ciò che pensate sui rischi

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONI STRUMENTALI E REFERENTI DI PROGETTO Anno scolastico 2014-2015

RELAZIONE FINALE FUNZIONI STRUMENTALI E REFERENTI DI PROGETTO Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE FUNZIONI STRUMENTALI E REFERENTI DI PROGETTO Anno scolastico 2014-2015 Nome ROSAMARIA CONTI Funzione strumentale/referente progetto LIBERI DA LIBERI PER Ore stanziate dal Fondo d Istituto

Dettagli

CRE Centri Ricreativi Estivi Citizen Satisfaction 2012

CRE Centri Ricreativi Estivi Citizen Satisfaction 2012 CRE Centri Ricreativi Estivi Citizen Satisfaction 2012 QUESTIONARI COMPILATI DAI GENITORI DEI BAMBINI CHE HANNO FREQUENTATO I CRE RIVOLTI ALLA FASCIA DI ETÀ 6-11 ANNI Questionari elaborati: 370 Modalità

Dettagli

COMUNE DI PISA PROGETTO STRATEGICO 2003 QUESTIONARIO SOTTOPROGETTO N. 7. Rilevazione gradimento dell utenza: percorsi educativi promossi e

COMUNE DI PISA PROGETTO STRATEGICO 2003 QUESTIONARIO SOTTOPROGETTO N. 7. Rilevazione gradimento dell utenza: percorsi educativi promossi e COMUNE DI PISA PROGETTO STRATEGICO 2003 QUESTIONARIO SOTTOPROGETTO N. 7 Rilevazione gradimento dell utenza: percorsi educativi promossi e servizi erogati dalla Biblioteca dei Ragazzi. Il Comune di Pisa,

Dettagli

TERZA INDAGINE SULLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO DEGLI INSEGNANTI ITALIANI

TERZA INDAGINE SULLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO DEGLI INSEGNANTI ITALIANI TERZA INDAGINE SULLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO DEGLI INSEGNANTI ITALIANI APPROFONDIMENTO LOCALE TRENTINO Gentile Insegnante, grazie per aver accettato di compilare il questionario. Il questionario

Dettagli

Questionario Conosci l Europa

Questionario Conosci l Europa Questionario Conosci l Europa L Antenna Europe Direct Isernia della Camera di Commercio di Isernia opera sul territorio come intermediario tra l'unione europea ed i cittadini a livello locale. La sua missione

Dettagli

Progetto Alcol: andiamoci piano 2014

Progetto Alcol: andiamoci piano 2014 Ser.T. A.S.L. TO 4 Settimo Torinese Istituti Superiori 8 Marzo Galileo Ferraris Progetto Alcol: andiamoci piano 2014 Questionario Maschio Femmina Età. 1) Nel tuo gruppo di amici quali sono i criteri per

Dettagli

Programma Gioventù in Azione 2007-2013

Programma Gioventù in Azione 2007-2013 Programma Gioventù in Azione 2007-2013 Questionario rivolto agli Enti pubblici, Gruppi informali, Organizzazioni e Giovani partecipanti coinvolti nel Programma GiA in FVG Udine, 30 gennaio 2012 L indagine

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai ragazzi dai 15 ai 20 anni rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

La prima edizione di MEETmeTONIGHT si è svolta nel 2012.

La prima edizione di MEETmeTONIGHT si è svolta nel 2012. COS E MEETmeTONIGHT >< MEETmeTONIGHT è la Notte dei Ricercatori in Lombardia, nasce all interno dell iniziativa Researchers Night promossa dalla Commissione Europea, che coinvolge ogni anno ricercatori

Dettagli

obiettivo b) Fornire informazioni chiare e corrette su HIV/AIDS, vie di trasmissione, comportamenti sicuri e a rischio.

obiettivo b) Fornire informazioni chiare e corrette su HIV/AIDS, vie di trasmissione, comportamenti sicuri e a rischio. Progetto HIV/AIDS rivolto agli studenti del primo anno del università di Dschang Premessa L informazione corretta e puntuale sulla diffusione, sulle modalità di contagio e sulle misure per evitare l infezione

Dettagli

RICERCA SULLA PERCEZIONE DELLA VIOLENZA E SUGLI INTERVENTI SOCIALI NEL DISTRETTO 9

RICERCA SULLA PERCEZIONE DELLA VIOLENZA E SUGLI INTERVENTI SOCIALI NEL DISTRETTO 9 LE ONDE Onlus Via XX Settembre 57 90141 Palermo Tel. Fax +39091327973 e-mail leonde@tin.it UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Progetto FSE n. 1999/IT.16.1.PO.011/6.08/7.2.4/015

Dettagli

REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE

REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE REFERENTI DOTT. REBOLINI, DOTT. LORENZOTTI, DOTT.SSA CELLE Durante l attività di Prevenzione

Dettagli

Come promuovere la tua pagina di raccolta fondi. in poche semplici mosse

Come promuovere la tua pagina di raccolta fondi. in poche semplici mosse Come promuovere la tua pagina di raccolta fondi in poche semplici mosse Hai appena creato la tua pagina personale di raccolta fondi.. CREA Indic LA TUA PAGINA! e hai inserito una bella immagine che rappresenta

Dettagli

6. Come valuta l'attuale situazione economica della Sua famiglia?

6. Come valuta l'attuale situazione economica della Sua famiglia? QUESTIONARIO CO PROGETTAZIONE SERVIZI PER L INFANZIA E LA FAMIGLIA CITTÀ DI MANTOVA QUESTIONARIO CO PROGETTAZIONE SERVIZI PER L INFANZIA E LA FAMIGLIA Progetto CITTÀ DIRE MANTOVA FAMIGLIA Finanziato dalla

Dettagli

Indagine internazionale sull educazione civica e alla cittadinanza Indagine Principale ICCS 2009

Indagine internazionale sull educazione civica e alla cittadinanza Indagine Principale ICCS 2009 ETICHETTA IDENTIFICATIVA Indagine internazionale sull educazione civica e alla cittadinanza Indagine Principale ICCS 2009 Questionario studenti INTERNATIONAL ASSOCIATION FOR THE EVALUATION OF EDUCATIONAL

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEI GENITORI DEI BAMBINI CHE HANNO PARTECIPATO AL CENTRO ESTIVO A. ANALISI DI SFONDO: STRUTTURA FAMILIARE a) Da quante persone è composta la sua famiglia?

Dettagli

Osservatorio ricerca e innovazione aziendale Area delle Associazioni e Fondazioni di Volontariato e di Ricerca

Osservatorio ricerca e innovazione aziendale Area delle Associazioni e Fondazioni di Volontariato e di Ricerca Arcispedale Santa Maria Nuova Servizio Formazione Innovazione Clinica e Biblioteca Osservatorio ricerca e innovazione aziendale Attività dell (Associazione Malattie Infiammatorie Croniche dell Intestino)

Dettagli

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti Il presente questionario mira a comprendere le conoscenze, le rappresentazioni e i comportamenti degli adolescenti in relazione

Dettagli

Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano. Progetto Orientamento scolastico e percorsi di studio al termine delle scuole medie

Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano. Progetto Orientamento scolastico e percorsi di studio al termine delle scuole medie Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano Progetto Orientamento scolastico e percorsi di studio al termine delle scuole medie SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANGELO CANOSSI, GARDONE VAL TROMPIA La scelta

Dettagli

I.T.E.S. Don Luigi Sturzo Bagheria. INDAGINE STATISTICA sulle ABITUDINI DI LETTURA

I.T.E.S. Don Luigi Sturzo Bagheria. INDAGINE STATISTICA sulle ABITUDINI DI LETTURA I.T.E.S. Don Luigi Sturzo Bagheria Anno Scolastico 2012-2013 Classe 5 a C INDAGINE STATISTICA sulle ABITUDINI DI LETTURA DEGLI STUDENTI ( 14-19 ANNI) 1 ITES Don Luigi Sturzo - Bagheria RELAZIONE DELL INDAGINE

Dettagli

GIOVANI E CROSSMEDIALITÀ: UNA RICERCA SUL TERRITORIO VENETO. A cura di Università degli Studi di Padova - Dipartimento di Ingegneria Industriale

GIOVANI E CROSSMEDIALITÀ: UNA RICERCA SUL TERRITORIO VENETO. A cura di Università degli Studi di Padova - Dipartimento di Ingegneria Industriale GIOVANI E CROSSMEDIALITÀ: UNA RICERCA SUL TERRITORIO VENETO A cura di Università degli Studi di Padova - Dipartimento di Ingegneria Industriale OBIETTIVI GENERALI DELLA RICERCA Produrre strumenti utili

Dettagli

Indagine: i nuovi volantini sui servizi

Indagine: i nuovi volantini sui servizi Indagine: i nuovi volantini sui servizi della Biblioteca di Ateneo Rapporto di Ilaria Moroni e Nicole Colombo 1 Finalità dell indagine Raccogliere dagli utenti un feedback sui nuovi volantini, collocati

Dettagli

PER IL TUO BAMBINO. PER LA TUA FAMIGLIA. PER CHI HA BISOGNO. PER IL TERRITORIO.

PER IL TUO BAMBINO. PER LA TUA FAMIGLIA. PER CHI HA BISOGNO. PER IL TERRITORIO. PER IL TUO BAMBINO. PER LA TUA FAMIGLIA. PER CHI HA BISOGNO. PER IL TERRITORIO. CHI SIAMO: Brianzatornei: Associazione leader in Brianza e in Lombardia nell'organizzazione di tornei ed eventi di calcio

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO LA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 2014-2020 LA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE E GLI OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ La Strategia

Dettagli

COMMISSIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE

COMMISSIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE Durante la legislatura, gli studenti eletti al parlamento regione degli studenti nominati alla prima commissione Istruzione e Formazione hanno affrontato un duplice lavoro. In un primo momento si sono

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Indagine sul Comportamento d Acquisto del Cliente Multicanale

Indagine sul Comportamento d Acquisto del Cliente Multicanale presenta Indagine sul Comportamento d Acquisto del Cliente Multicanale In collaborazione con Multichannel Commerce Forum 2011 Milano, 26 ottobre 2011 1 Obiettivi e metodologia COSA Fotografare gli attuali

Dettagli

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI codice intervista: Sezione A) DATI RELATIVI ALL ASSOCIAZIONE E A CHI RISPONDE AL QUESTIONARIO.A00 Denominazione Associazione Nome e Cognome Numero di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PIANELLO V.T. RILEVAZIONE BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO E SODDISFAZIONE DEI NOSTRI UTENTI Questionario studenti L'offerta formativa della scuola è tanto più efficace quanto più

Dettagli

QUESTIONARIO DI RILEVAZIONE DEI BISOGNI COMUNICATIVI

QUESTIONARIO DI RILEVAZIONE DEI BISOGNI COMUNICATIVI Associazione IBVA Centro Italiano per Tutti 02/49.52.46.00 italianopertutti@ibva.it www.ibva.it QUESTIONARIO DI RILEVAZIONE DEI BISOGNI COMUNICATIVI 1. Dati generali Sesso: M F Età: meno di 20 a. 20-25

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 2014-2020 La Strategia di comunicazione e gli obblighi di pubblicità 2 L attività

Dettagli

Questionario su Welfare Aziendale (in allegato Informativa Privacy ai sensi del D.Lgs 196/03 per il trattamento dei dati)

Questionario su Welfare Aziendale (in allegato Informativa Privacy ai sensi del D.Lgs 196/03 per il trattamento dei dati) Questionario su Welfare Aziendale (in allegato Informativa Privacy ai sensi del D.Lgs 196/03 per il trattamento dei dati) Gent.mo/a. Per WELFARE AZIENDALE si intende un insieme di soluzioni che l'azienda

Dettagli

eccessi e dipendenze: vizi, fumo, alcool e droghe

eccessi e dipendenze: vizi, fumo, alcool e droghe eccessi e dipendenze: vizi, fumo, alcool e droghe Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo di compilazione (es. per primo questionario

Dettagli

Questionario conoscitivo ALSO

Questionario conoscitivo ALSO Questionario conoscitivo ALSO Nello scorso mese di giugno è stata costituita a Gravedona un organizzazione di volontariato denominata : ASSOCIAZIONE LARIANA SOSTEGNO ONCOLOGICO (ALSO) camminiamo insieme.

Dettagli

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

Centro affidi e Centro adozioni: esperienze e prospettive

Centro affidi e Centro adozioni: esperienze e prospettive Nuove forme per l accoglienza familiare Firenze, 6 marzo 2013 Centro affidi e Centro adozioni: esperienze e prospettive Dott.ssa Sandra Di Rocco Responsabile P.O. Interventi per Minori e Famiglia del Comune

Dettagli

Cascina Casottello. isola di incontro e di dialogo

Cascina Casottello. isola di incontro e di dialogo Cascina Casottello isola di incontro e di dialogo Coerentemente con volontà più allargata di costruire una Milano policentrica e sana la finalità del progetto è di realizzare coesione e rigenerazione del

Dettagli

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 I lavori svolti in questo laboratorio hanno messo in luce tre aspetti che definiremmo di carattere generale: In primo luogo

Dettagli

Informare, Promuovere, Orientare..

Informare, Promuovere, Orientare.. Informare, Promuovere, Orientare.. Convegno di Chiusura Cammarata Palazzo Trajna 28 Settembre 2009 Programma Ore 10.00 Apertura dei lavori Saluto del Sindaco Saluto Presidente Associazione Turistico Culturale

Dettagli

Aggressività: violenza, furti e bullismo

Aggressività: violenza, furti e bullismo Aggressività: violenza, furti e bullismo Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo di compilazione (es. per primo questionario completato

Dettagli

Il benessere equo e sostenibile nelle città. Visto dai bambini

Il benessere equo e sostenibile nelle città. Visto dai bambini Il benessere equo e sostenibile nelle città Visto dai bambini I bambini possono essere riconosciuti quali interlocutori privilegiati capaci come sono di offrire punti di vista originali e utili per la

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

2) In quanto Assistente Religioso sei: 27 (sacerdote diocesano) 8 (sacerdote religioso) 15 (diacono) # (religioso) 10 (religiosa)

2) In quanto Assistente Religioso sei: 27 (sacerdote diocesano) 8 (sacerdote religioso) 15 (diacono) # (religioso) 10 (religiosa) 1. PARTE ANAGRAFICA 1) In ospedale, come Assistente Religioso, sei da solo? 22 (si) 37 (no) 2) In quanto Assistente Religioso sei: 27 (sacerdote diocesano) 8 (sacerdote religioso) 15 (diacono) # (religioso)

Dettagli

Questionario. Sulla vita della nostra Comunità parrocchiale. + Fare il possibile per esprimere la propria opinione, nello spazio Per spiegarmi meglio.

Questionario. Sulla vita della nostra Comunità parrocchiale. + Fare il possibile per esprimere la propria opinione, nello spazio Per spiegarmi meglio. Questionario 1 Sulla vita della nostra Comunità parrocchiale + La crocetta si può fare anche su più risposte. + Fare il possibile per esprimere la propria opinione, nello spazio Per spiegarmi meglio. +

Dettagli

I nuovi vicini. Quando l immigrazione diventa normale

I nuovi vicini. Quando l immigrazione diventa normale DIPARTIMENTO DI SCIENZE SOCIALI E POLITICHE Maurizio Ambrosini, università degli studi di Milano I nuovi vicini. Quando l immigrazione diventa normale La questione Volevamo delle braccia, sono arrivate

Dettagli

INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO

INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO CITTADINI PER LE BIBLIOTECHE AVELLINESI PRESIDIO DEL LIBRO AVELLINO Associazione senza scopo di lucro INDAGINE SULLA LETTURA, IL TEMPO LIBERO E I CONSUMI CULTURALI NELLA CITTÀ DI AVELLINO Ti chiediamo,

Dettagli

Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG

Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG Seconda Edizione, A.A. 2013-2014 Principali risultati 18 Giugno 2014 Indagine realizzata a dicembre 2012 tra gli iscritti alla Laurea Triennale nell

Dettagli

Progetto Happy Night Ser.T. Arezzo. Questionario

Progetto Happy Night Ser.T. Arezzo. Questionario Progetto Happy Night Ser.T. Arezzo Questionario QUANTI ANNI HAI?... SESSO M F CITTA DI PROVENIENZA TITOLO DI STUDIO licenza elementare licenza media inferiore qualifica professionale licenza media superiore

Dettagli

Ambito Distrettuale di Latisana Equipe Integrata per la Tutela dei Minori e delle Famiglie Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Latisana

Ambito Distrettuale di Latisana Equipe Integrata per la Tutela dei Minori e delle Famiglie Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Latisana in collaborazione con Assessorato alla Cultura e P.I. della Città di Latisana Biblioteca Civica di Latisana Istituto Comprensivo di Latisana Informagiovani di Latisana Ambito Distrettuale di Latisana Equipe

Dettagli

Indagine sulla Qualità percepita: la biblioteca vista dagli utenti

Indagine sulla Qualità percepita: la biblioteca vista dagli utenti Obiettivi di Progetto BdA Biennio 2009/10 Progetto Front Office Indagine sulla Qualità percepita: la biblioteca vista dagli utenti Rapporto di Ilaria Moroni Premessa L indagine si colloca all interno di

Dettagli

ALCOL e DROGA, SBALLO DA MORIRE

ALCOL e DROGA, SBALLO DA MORIRE ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2100 ITALIA CLUB : BATTIPAGLIA e CAMPAGNA VALLE DEL SELE ISTITUTO COMPRENSIVO G. PALATUCCI Quadrivio di CAMPAGNA ALCOL e DROGA, SBALLO DA MORIRE Evento Educativo sulle droghe

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO COMPLETO

DOCUMENTO INFORMATIVO COMPLETO DOCUMENTO INFORMATIVO COMPLETO (In ottemperanza al regolamento dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa:

Dettagli

CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA

CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA COME RIPENSARE LA CITTÀ - PROGETTARE CON I BAMBINI Il Comitato provinciale UNICEF di Genova in collaborazione con l Ufficio Scolastico Provinciale del MIUR, la direzione

Dettagli

Autovalutazione di Istituto

Autovalutazione di Istituto Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose Cavalese-Predazzo Autovalutazione di Istituto Questionario per gli studenti Questionario per le famiglie Cavalese-Predazzo Anno scolastico 2011/2012 Indice

Dettagli

Bariola: Tempi al centro è un progetto promosso dal Comune di Caronno Pertusella e cofinanziato

Bariola: Tempi al centro è un progetto promosso dal Comune di Caronno Pertusella e cofinanziato BARIOLA: Bariola: Tempi al centro è un progetto promosso dal Comune di Caronno Pertusella e cofinanziato dalla Regione Lombardia in attuazione all art. 6 della l. r. 28/2004 Politiche regionali per il

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

CONVEGNO CONFERENZA STAMPA MERCOLEDI 11 LUGLIO-GIOVEDI 12 LUGLIO CAMERA DEI DEPUTATI

CONVEGNO CONFERENZA STAMPA MERCOLEDI 11 LUGLIO-GIOVEDI 12 LUGLIO CAMERA DEI DEPUTATI Associazione Nazionale Laboratorio di proposte in materia di cultura, sanità, servizi sociali CONVEGNO CONFERENZA STAMPA MERCOLEDI 11 LUGLIO-GIOVEDI 12 LUGLIO CAMERA DEI DEPUTATI A TUTTI I SOCI,AMICI E

Dettagli

Risultati della Sedicesima edizione di Studi NetObserver Europe:

Risultati della Sedicesima edizione di Studi NetObserver Europe: NetObserver Europa PER SAPERE TUTTO SUI NAVIGATORI Comunicato stampa Parigi, Marzo 2008 Risultati della Sedicesima edizione di Studi NetObserver Europe: Differenze nell utilizzo dei media fra generazioni

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO E SECONDO LIVELLO

SCHEDA DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO E SECONDO LIVELLO SCHEDA DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO E SECONDO LIVELLO Nota preliminare, avvertenza Il presente questionario prevede compilazione da parte degli studenti. La compilazione

Dettagli

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name:

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name: Identification Etichetta identificativa Label School ID: School Name: TIMSS 2011 Questionario studente Scuola secondaria di I grado classe terza Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo

Dettagli

I parte: alcuni risultati di un indagine (con collaborazione IARD) condotta su di un campione di 800 giovani modenesi 15-24 anni (universo 13.

I parte: alcuni risultati di un indagine (con collaborazione IARD) condotta su di un campione di 800 giovani modenesi 15-24 anni (universo 13. Comune di Modena Infanzia e Adolescenza 11 ottobre 2005 I parte: alcuni risultati di un indagine (con collaborazione IARD) condotta su di un campione di 800 giovani modenesi 15-24 anni (universo 13.000)

Dettagli

ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH)

ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH) 1 ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH) Gentile Signora/e, Gioia Jacopini*, Paola Zinzi**, Antonio Frustaci*, Dario Salmaso* *Istituto di

Dettagli

PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità

PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità Programma delle attività finalizzate alla celebrazione della Giornata Regionale sulla Legalità Finalità L iniziativa promossa dalla Regione Abruzzo è finalizzata

Dettagli

Cocaina e il mondo della notte

Cocaina e il mondo della notte Cocaina e il mondo della notte Gruppo di ricerca formato da : Fabio Mariani e Claudio Marinelli Cooperativa Progetto sul cocainismo - Seconda Annualità anno 2009 FINALITA Emersione del cosiddetto sommerso

Dettagli

CHE COS E L AUTO MUTUO AIUTO

CHE COS E L AUTO MUTUO AIUTO 1 CHE COS E L AUTO MUTUO AIUTO L Auto Mutuo Aiuto è una metodica semplice e spontanea, un approccio sociale, una cultura, una filosofia, sicuramente una risorsa. E un modo di trattare i problemi che ciascuno

Dettagli

RICERCA PROGETTO S.P.O.T. 6D

RICERCA PROGETTO S.P.O.T. 6D PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore Programmazione e coordinamento Politiche Comunitarie Politiche Sociali- Politiche Giovanili-Volontariato RICERCA PROGETTO S.P.O.T. 6D L obiettivo della presente consultazione

Dettagli

Quanto ci piace il volontariato? Uno studio sulla propensione all agire solidale nelle scuole maddalonesi

Quanto ci piace il volontariato? Uno studio sulla propensione all agire solidale nelle scuole maddalonesi Uno studio sulla propensione all agire solidale nelle scuole maddalonesi Progetto di ricerca sociale Finanziato dai bandi di idee promossi dal CSV Assovoce di Caserta per l anno 2007 .1 Scuole elementari

Dettagli

OKCHIO ALLO SVANTAGGIO

OKCHIO ALLO SVANTAGGIO TITOLO DEL PROGETTO OKCHIO ALLO SVANTAGGIO Data avvio progetto x Data fine progetto x Organizzazione di volontariato capofila o unica proponente Elenco delle altre organizzazioni di volontariato proponenti

Dettagli

Codice questionario Codice città Codice scuola

Codice questionario Codice città Codice scuola Codice questionario Codice città Codice scuola 1. Sesso M F 2. Età: 3.Cittadinanza : Italiana Straniera indicare la cittadinanza: 4.Di quanti membri è composta la tua famiglia? 5. Quante ore spendi al

Dettagli

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? Pensare che un imprenditore non capisca il marketing e' come pensare che una madre

Dettagli

O P E N S O U R C E M A N A G E M E N T ALZA IL VOLUME! w w w. o p e n s o u r c e m a n a g e m e n t. i t

O P E N S O U R C E M A N A G E M E N T ALZA IL VOLUME! w w w. o p e n s o u r c e m a n a g e m e n t. i t O P E N S O U R C E M A N A G E M E N T & ALZA IL VOLUME! w w w. o p e n s o u r c e m a n a g e m e n t. i t PERCHE OGGI? il tempo di risposta dei clienti si allunga! gli affari vanno male! l economia

Dettagli

AMALO-ARCenCIEL NARRATIVA 1998-2008

AMALO-ARCenCIEL NARRATIVA 1998-2008 AMALO-ARCenCIEL NARRATIVA 1998-2008 1998 Terre di tutti: due giorni di incontro del self-help con sessioni teoriche ed esperienziali presso l'ex O.P. Pini, all'interno della manifestazione " Da vicino

Dettagli

CI VUOLE UN VILLAGGIO LA COSTRUZIONE DI RETI AFFIDABILI NELLA TUTELA DEL MINORE QUESTIONARIO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DATI ANAGRAFICI

CI VUOLE UN VILLAGGIO LA COSTRUZIONE DI RETI AFFIDABILI NELLA TUTELA DEL MINORE QUESTIONARIO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DATI ANAGRAFICI QUESTIONARIO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Il progetto Ci vuole un villaggio ha il fine di promuovere modificazioni culturali volte a creare o ricostruire un tessuto sociale di collaborazione tra famiglie

Dettagli

Sintesi del PROGETTO FAMILIARMENTE

Sintesi del PROGETTO FAMILIARMENTE Comune di Codogno Assessorato alle Politiche Sociali Sintesi del PROGETTO FAMILIARMENTE Comune di Codogno - Centro Servizi Sociali Pag. 1 di 5 La Responsabile del Servizio e del Procedimento: A.S. Tassi

Dettagli

Questionario Scuola. Scuola Primaria Classe Quarta

Questionario Scuola. Scuola Primaria Classe Quarta Codici Scuola Questionario Scuola Scuola Primaria Classe Quarta INVALSI - Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione Via Borromini, 5 - Villa Falconieri 00044

Dettagli

RASSEGNA STAMPA DATI GIOCO D AZZARDO A ROMA. A cura di. Agenzia Comunicatio

RASSEGNA STAMPA DATI GIOCO D AZZARDO A ROMA. A cura di. Agenzia Comunicatio RASSEGNA STAMPA DATI GIOCO D AZZARDO A ROMA A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA GIOCO D'AZZARDO: CEIS DON PICCHI, "18% GIOVANI ROMANI VITTIME GIOCHI ON LINE, COLPITI SEMPRE PIÙ I DISOCCUPATI

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di dicembre 2014 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di dicembre 2014 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di dicembre 2014 Una notizia importante Un accordo sui soldi europei L Italia e gli altri Paesi si sono messi

Dettagli

Rilevazione dei servizi bibliotecari per bambini e ragazzi e delle attività Nati per leggere svolte dalle biblioteche

Rilevazione dei servizi bibliotecari per bambini e ragazzi e delle attività Nati per leggere svolte dalle biblioteche Rilevazione dei servizi bibliotecari per bambini e ragazzi e delle attività Nati per leggere svolte dalle biblioteche Cara/o collega, ti chiediamo di dedicare un po' di tempo alla compilazione di questo

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

Progetto Non uno di meno per l integrazione positiva delle ragazze e dei ragazzi immigrati

Progetto Non uno di meno per l integrazione positiva delle ragazze e dei ragazzi immigrati Ministero della Pubblica Istruzione Osservatorio nazionale per l integrazione degli alunni stranieri e per l educazione interculturale Progetto Non uno di meno per l integrazione positiva delle ragazze

Dettagli

Le fondamenta della tua pagina di raccolta fondi

Le fondamenta della tua pagina di raccolta fondi Le fondamenta della tua pagina di raccolta fondi 1. Racconta la tua storia Raccogliere fondi è molto di più che chiedere denaro. Hai bisogno di condividere la tua storia personale e di comunicare alle

Dettagli

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO (ricerca di mercato condotta da GPF e ISPO) 15 dicembre 2005 Mezzogiorno d Italia 2004 1/18 SCOPO DELL INDAGINE Analizzare presso la Business Community

Dettagli

PROGETTO FINESTRE FOCUS

PROGETTO FINESTRE FOCUS Obiettivo Fornire, alle classi che hanno già realizzato negli anni precedenti il progetto Finestre, la possibilità di approfondire il tema del diritto d asilo attraverso specifici percorsi. La musica,

Dettagli

Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato

Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato 1. M F.. 2. Data di nascita 3. Che musica ti piace ascoltare? (elenco di generi tipo classica, rock, jazz, etc - oppure, meglio, elenco

Dettagli