LICEO SCIENTIFICO L. COCITO Corso Europa, 2 Alba

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LICEO SCIENTIFICO L. COCITO Corso Europa, 2 Alba"

Transcript

1 LICEO SCIENTIFICO L. COCITO Corso Europa, 2 Alba Classe V H A.S. 2011/2012

2 SCHEDA DELLA MATERIA: ITALIANO Docente: Aldo FILOSA A.s. 2011/ 12 Testo/i in adozione: DI SACCO P., Le basi della letteratura, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, voll. 2 e 3. DANTE ALIGHIERI, La Divina Commedia, a cura di M. Zoli e G. Sbrilli, Firenze, Bulgarini Specificità disciplinari Conoscenze Competenze Capacità Svolgimento della letteratura italiana dal tardo Settecento ai primi del Novecento. Applicare al testo elementi di analisi formale Collegare il testo all autore e al contesto storico-culturale Elaborare diverse tipologie di testi scritti Consapevolezza di appartenere ad una tradizione culturale nazionale ed europea. Consapevolezza di avere, nel linguaggio, il principale strumento di acquisizione e trasmissione delle conoscenze, oltre che uno dei maggiori legami con la storia del proprio Paese e con le sue vicende culturali. Capacità di rapportare il testo alla propria esperienza e di studiarlo in relazione ai propri interessi e bisogni interiori. INDICE DELLE UNITÀ DIDATTICHE N U.D. ARGOMENTO PERIODO DI SVOLGIMENTO 1. Ugo Foscolo Settembre 2. Il romanticismo europeo ed italiano Settembre 3. Alessandro Manzoni Settembre/ Ottobre 4. Giacomo Leopardi Ottobre/ Dicembre 5. Naturalismo e Verismo Gennaio 6. Giovanni Verga Gennaio/ Febbraio 7. Il Decadentismo Marzo 8. Gabriele D Annunzio Marzo 9. Giovanni Pascoli Aprile 10. Il Futurismo Aprile 11. I Crepuscolari Maggio 12. Italo Svevo Maggio 13. Luigi Pirandello Maggio/ Giugno 14. Dante Alighieri. Paradiso Novembre/ Maggio 1

3 U.D. N 1 DETTAGLIO DELLE UNITA DIDATTICHE Argomento: Ugo Foscolo La vita La personalità di Foscolo La poetica tra Classicismo e Romanticismo Ultime lettere di Jacopo Ortis Il sacrificio della patria nostra è consumato Paesaggio notturno e riflessione filosofica Le Poesie A Zacinto Alla sera Dei Sepolcri. L origine del carme. Il messaggio civile e morale. Struttura e contenuti. Anche la Speme, ultima Dea, fugge i sepolcri, vv U.D. N 2 Argomento: Il romanticismo europeo ed italiano La poetica romantica. La poesia della vita umile e il linguaggio della semplicità. La poesia romantica è una poesia universale progressiva Il Romanticismo italiano L invito di M.me de Staël ai letterati italiani Berchet: poesia dei morti e poesia dei vivi. U.D. N 3 Argomento: Alessandro Manzoni La vita La personalità La poetica e le opere Dalla Lettre à M. Chauvet, A cosa s interessa la poesia? Al «segreto dell anima umana». Dalla Lettera sul Romanticismo, I tre fini della poesia: il vero, l interessante e l utile. Le poesie civili Il cinque maggio Marzo 1821 I promessi sposi Don Abbondio La monaca di Monza Lucia e l Innominato L epilogo. Fotocopie di approfondimento relative all ambientazione storia del romanzo, al tema della Provvidenza, alle posizioni politiche ed economiche di Manzoni, alla prospettiva del narratore autoritario. 2

4 U.D. N 4 Argomento: Giacomo Leopardi La vita Il pensiero filosofico e la posizione culturale La poetica del classicismo romantico Il dibattito classici-romantici La posizione di Leopardi Un classicismo romantico Le fasi della poesia leopardiana Le quattro fasi della poesia di Leopardi Le canzoni giovanili Gli idilli I grandi idilli. Dallo Zibaldone di pensieri, La vita: il giardino della sofferenza; Le qualità poetiche dell indefinito; La rimembranza. La teoria del piacere e la sua applicazione poetica I Canti L infinito Il sabato del villaggio La quiete dopo la tempesta La ginestra o il fiore del deserto, strofe I, III, VII. Le Operette morali Dialogo della Natura e di un Islandese Dialogo di un Venditore d almanacchi e di un Passeggere U.D. N 5 Argomento: Naturalismo e Verismo Il Positivismo La nuova immagine della scienza La discussione sul progresso La filosofia del Positivismo Naturalismo e Verismo La poetica del Naturalismo Zola: letteratura e analisi scientifica Dal Naturalismo al Verismo U.D. N 6 Argomento: Giovanni Verga La vita L apprendistato del romanziere: sintesi La stagione del Verismo Da Vita dei campi, Lettera-prefazione a L amante di Gramigna; Cavalleria rusticana; Fantasticheria. I Malavoglia Prefazione 3

5 La famiglia Toscano L addio alla casa del nespolo Da Novelle rusticane, Libertà U.D. N 7 Argomento: Il Decadentismo La nuova cultura del primo Novecento Freud: L Io non è padrone in casa propria Società e cultura di massa Simbolismo e rinnovamento del linguaggio poetico Ch. Baudelaire, Perdita d aureola A. Rimbaud, Lettera del poeta veggente L Estetismo secondo Wilde U.D. N 8 Argomento: Gabriele D Annunzio La vita La poetica: sperimentalismo ed estetismo I romanzi del superuomo Da Il piacere, Ritratto d esteta Da Le vergini delle rocce, Il programma del superuomo Alcyone La pioggia nel pineto U.D. N 9 Argomento: Giovanni Pascoli La vita e la personalità La poetica del fanciullino e il suo mondo simbolico Lo stile e le tecniche espressive Da Il fanciullino, Il fanciullo che è in noi; Il poeta è poeta, non oratore o predicatore Myricae Arano Lavandare Il lampo Il tuono X agosto Da Canti di Castelvecchio, Il gelsomino notturno La tecnica analogica nella poesia di Pascoli Pascoli e l onomatopea U.D. N 10 Argomento: Il Futurismo La sola, vera avanguardia italiana La poetica futurista F. T. Marinetti, All automobile da corsa; Bombardamento 4

6 U.D. N 11 Argomento: I crepuscolari La denominazione e la poetica Un bilancio del crepuscolarismo G. Gozzano, L amica di nonna Speranza S. Corazzini, Desolazione del povero poeta sentimentale M. Moretti, A Cesena U.D. N 12 Argomento: Italo Svevo La vita e il contesto culturale La formazione e le idee Una poetica di riduzione della letteratura Il percorso delle opere La coscienza di Zeno Il fumo Il funerale mancato Psico-analisi U.D. N 13 Argomento: Luigi Pirandello La vita Le idee e la poetica: relativismo e umorismo L itinerario di uno scrittore sperimentale L umorismo L arte umoristica scompone, non riconosce eroi e sa cogliere la vita nuda. Esempi di umorismo Il fu Mattia Pascal Adriano Meis Io sono il fu Mattia Pascal Sei personaggi in cerca d autore L ingresso dei sei personaggi Nel retrobottega di Madama Pace: la scena interrotta U.D. N 14 Argomento: Il Paradiso Canto I, vv Canto VI, vv Canto XI, Canto XV, vv Canto XVII, vv Canto XXXIII, La genesi politico-religiosa della Commedia. La missione del poeta. 5

7 SCHEDA DELLA MATERIA: INGLESE Docente: Sara NERVO A.s. 2011/ 12 Testo/i in adozione: SPIAZZI M., TAVELLA M., Now and then, Second edition, Bologna, Zanichelli. Specificità disciplinari Conoscenze Competenze Capacità Conoscenza dello sviluppo della letteratura inglese dall Ottocento all età moderna. Competenza comunicativa adeguata all esposizione dei temi e degli stili degli autori ed all analisi dei testi letterari esaminati. Acquisizione di un metodo atto ad individuare percorsi anche autonomi d apprendimento, analisi e valutazione personale del testo letterario INDICE DELLE UNITÀ DIDATTICHE N U.D. ARGOMENTO PERIODO DI SVOLGIMENTO 1. Oscar Wilde: The picture of Dorian Gray Settembre 2. The Romantic Age: poetry Ottobre 3. The Romantic Age: prose Novembre 4. The Victorian Age: prose Dicembre/ Gennaio 5. The Victorian Age: theatre and poetryu Febbraio 6. George Orwell: 1984 Febbraio/ Marzo 7. The Twentieth Century: poetry Aprile 8. The Twentieth Century: prose Maggio/ Giugno 6

8 DETTAGLIO DELLE UNITA DIDATTICHE U.D. N 1 Argomento: Oscar Wilde: The picture of Dorian Gray Reading and text analysis of The Picture of Dorian Gray by Oscar Wilde, Black Cat Edition U.D. N 2 Argomento: The Romantic Age: poetry Emotion versus Reason A new Sensibility A new concept of nature The importance of imagination and childhood Emphasis on the individual The cult of the exotic Facts people and places: The changing face of Britain and America The Industrial Revolution Social implications of Industrialism Transport improvements The Agrarian Revolution The American Revolution The Declaration of Independence The beginning of an American Identity The new colonies: India, Australia and Canada The Napoleonic Wars Social unrest: from the Luddites to 1837 A closer look at literature: Features of Romantic Poetry William Wordsworth and the theme of nature Preface to the Lyrical Ballads: A Certain Colouring of Imagination (on copies); Daffodils (p ) Samuel Taylor Coleridge and the theme of supernatural From The Rime of the Ancient Mariner: The Killing of the Albatross (p ) George Gordon Byron and the Romantic Rebel U.D. N 3 Argomento: The Romantic Age: prose A closer look at literature: The Gothic Novel Mary Shelley and the theme of science From Frankenstein or The Modern Prometheus: The Creation of the Monster (p ) The Historical Novel The Novel of Manners Jane Austen and the theme of decorum 7

9 From Pride and Prejudice: Mr and Mrs Bennet (p ) The Short Story Edgar Allan Poe and the theme of perverseness From Tales of the Grotesque and the Arabesque : The Tell-Tale Heart (p ) U.D. N 4 Argomento: The Victorian Age: prose The Victorian Compromise Victorian values Victorian education Darwinism Utilitarianism and Empiricism Facts people and places: The Age of Expansion and Reform Queen Victoria s reign The Chartist Movement Social Reforms Political Parties The Irish Question European Policy The Boer War The Great Exhibition The urban habitat The British Empire Colonies of Settlement The American Civil War The abolition of slavery The Gold Rush and the Gilded Age A closer look at literature: The Victorian Novel Features of Victorian Novels Charles Dickens and the theme of industrialism From Hard times: A Town of Red Brick (p ) From Hard times: A Man of Realities (p ) Robert Louis Stevenson and the theme of the double From The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde: Jekyll s Experiment (p ) Art for Art s Sake Oscar Wilde and the theme of beauty From The Picture of Dorian Gray: I would give my soul (p ) 8

10 U.D. N 5 Argomento: The Victorian Age: theatre and poetry A closer look at literature: Oscar Wilde: A Portrait of Victorian society From The Importance of Being Earnest: The Vital Importance of Being Earnest (p ) Walt Whitman and the theme of democracy From Leaves of Grass: I hear America Singing (p.6-7) From Leaves of Grass: O Captain! My Captain (on copies) U.D. N 6 Argomento: George Orwell: 1984 Reading and text analysis of 1984 by George Orwell, Penguin Edition U.D. N 7 Argomento: The Twentieth Century: poetry Anxiety and Rebellion A deep cultural crisis Freud s theories A new concept of time: Henri Bergson The Stream of consciousness: William James Facts people and places: Two World Wars and After The reign of Edward VII The Suffragettes and Women s Emancipation World War I The Irish Question and the Easter Rising Pacifism and the League of Nations The Rise of the Labour Party The Jazz Age The Great Depression of 1929 The New Deal From Empire to Commonwealth World War II The Welfare State A closer look at literature William Butler Yeats and Irish Nationalism From Michael Robartes and the Dancer : Easter 1916 ( p ) 9

11 U.D. N 8 Argomento: The Twentieth Century: prose A closer look at literature: The stream of Consciousness and the Interior Monologue James Joyce and the theme of Paralysis From Dubliners : Eveline ( p ) Virginia Woolf and the Moments of Being From To the Lighthouse : My Dear Stand Still ( p. 260 ) From To the Lighthouse : The Window (on copies) George Orwell and the theme of anti-utopia Reading and analysis of 1984, Penguin Edition From 1984: Big Brother is watching you (p ) Ernest Hemingway and an evocation of war From Farewell to Arms: Viva la Pace (p ) Jack Kerouac and the Beat Generation From On the Road: The Mad Ones.(p ) 10

12 SCHEDA DELLA MATERIA: STORIA Docente: Daniele Ferrero A.s. 2011/12 Testo/i in adozione: Castronovo, Un mondo al plurale, vol. 2-3a-3b, Firenze, La Nuova Italia Specificità disciplinari Conoscenze Competenze Capacità - gli eventi fondamentali di ciascun periodo storico - gli elementi caratterizzanti di ciascun periodo storico a livello economico, sociale, politico, culturale - saper cogliere e connettere gli elementi caratterizzanti un periodo dai punti di osservazione della storia economica, sociale, politica e culturale - saper produrre sequenze coerenti di eventi effettuando una selezione tra i fatti - saper ricondurre fatti e processi storici a un quadro complessivo di riferimento - saper individuare possibili interpretazioni degli eventi e delle reciproche interconnessioni N U.D. ARGOMENTO INDICE DELLE UNITÀ DIDATTICHE PERIODO DI SVOLGIMENTO 1. L età dell imperialismo Settembre 2. L Italia nell età giolittiana Ottobre 3. La Prima guerra mondiale Novembre 4. Il biennio rosso e l agonia dello Stato liberale Dicembre 5. Dalla Rivoluzione russa allo stalinismo Gennaio 6. Fascismo e nazismo Gennaio/ Febbraio 7. La crisi del 29 negli Stati Uniti Febbraio 8. La Seconda guerra mondiale Febbraio/ Marzo 9. L Italia dalla Resistenza alla Liberazione Marzo 10. La guerra fredda Aprile/ Maggio 11. L Italia dalla nascita della Repubblica agli anni 60 Maggio 11

13 U.D. N 1 DETTAGLIO DELLE UNITA DIDATTICHE Argomento: L età dell imperialismo 1A: Il colonialismo: cause economiche e politiche, giustificazioni ideologiche e culturali dell imperialismo europeo; la colonizzazione negli ultimi tre decenni dell Ottocento in Africa e in Asia, l espansione degli imperi coloniali francese e inglese. 1B: L età crispina e i governi autoritari di fine secolo in Italia; il ricorso di Crispi alla repressione, la politica estera, la crisi di fine secolo. U.D. N 2 Argomento: L Italia nell età giolittiana 2A: Una politica di mediazione tra i gruppi politici parlamentari e tra le diverse classi sociali presenti nel Paese. 2B: I principali provvedimenti di riforma attuati da Giolitti. U.D. N 3 Argomento: La Prima guerra mondiale 3A: Verso la prima guerra mondiale: tensioni internazionali in Europa tra fine Ottocento e inizio Novecento; le cause della guerra e il progressivo emergere delle alleanze e delle contrapposizioni tra Stati: Triplice alleanza e Triplice intesa. 3B: Le prime fasi del conflitto: l attacco della Germania contro la Francia, dalla guerra di movimento alla guerra di usura. 3C: La neutralità dell Italia allo scoppio del conflitto, l opposizione tra neutralisti e interventisti, la questione dell irredentismo, l entrata in guerra contro l Austria. 3D: Gli anni centrali del conflitto: la staticità e il reciproco logoramento degli eserciti sui diversi fronti, la trincea. 3E: Gli eventi del 1917: l intervento degli Stati Uniti e il disimpegno dalla guerra da parte della Russia, la sconfitta subita dall Italia a Caporetto. 3F: Verso la conclusione: il collasso degli Imperi centrali, la rivincita dell Italia a Vittorio Veneto; le trattative di pace: prevale la linea della pace punitiva nei confronti di Austria e Germania. U.D. N 4 Argomento: il biennio rosso e l agonia dello Stato liberale 4A: Il dopoguerra in Germania: le tensioni sociali, la nascita della Repubblica di Weimar; dalla crisi economica alla normalizzazione nella seconda metà degli anni 20. 4B: Il dopoguerra in Italia: le tensioni sociali, la debolezza dei governi liberali, la nascita e il rafforzarsi del movimento fascista. U.D. N 5 Argomento: Dalla Rivoluzione russa allo stalinismo 5A: Partiti e raggruppamenti politici nella Russia del 1917: la rivoluzione di febbraio e l abbattimento dello zarismo; tra febbraio e ottobre: dualismo di potere tra i governi e i soviet; la rivoluzione bolscevica: la presa del potere sotto la guida di Lenin. 5B: Uscita della Russia dal conflitto e instaurazione delle rigide misure del comunismo di guerra; l attuazione della NEP, la morte di Lenin e la lotta per la successione al potere nell URSS: l emergere della figura autoritaria di Stalin. 5C: Lo stalinismo: la teoria del socialismo in un paese solo, l industrializzazione forzata, la programmazione economica centralistica e autoritaria attraverso i piani quinquennali, consenso e repressione del dissenso: i gulag. 12

14 U.D. N 6 Argomento: Fascismo e nazismo 6A: La marcia su Roma e la presa del potere di Mussolini: la fase del regime autoritario, le elezioni del 1924, l assassinio Matteotti e la secessione aventiniana dei partiti antifascisti. 6B: la dittatura a viso aperto : la promulgazione delle leggi fascistissime e la repressione degli oppositori; la politica del regime fascista tra la seconda metà degli anni venti e gli anni trenta. - Politica interna del regime fascista: il controllo del consenso, il sistema elettorale plebiscitario, i Patti Lateranensi con la Chiesa cattolica, tecniche e mezzi di propaganda. - Politica economica: dalla fase liberista al ruolo dirigista dello Stato in economia. - Politica estera: la conquista dell Etiopia e il progressivo avvicinamento alla Germania nazista. 6C: La crisi della Repubblica di Weimar e il dilagare delle idee nazionalsocialiste nei primi anni 30; il regime nazista: ideologia politica, organizzazione del consenso e repressione. U.D. N 7 Argomento: La crisi del 29 negli Stati Uniti 7A: Gli USA negli anni venti: crescita economica e investimenti finanziari nell età dorata. 7B: Motivi della crisi: progressiva diminuzione dei consumi ed eccessiva crescita dei titoli azionari rispetto al valore reale. 7C: Ottobre 29: crollo della Borsa di Wall Street e polverizzazione del valore dei titoli, l innesco della crisi e relativi effetti: arresto dei consumi, fallimenti, disoccupazione. 7D: Il New Deal di Roosevelt: intervento dello Stato nell economia, aumento della spesa pubblica e misure di tutela sociale, il progressivo risollevarsi dell economia. U.D. N 8 Argomento: La Seconda guerra mondiale 8A: L Europa verso la seconda guerra mondiale. - La Guerra civile spagnola - L espansionismo nazista: l annessione dell Austria, il controllo sui Sudeti e lo smembramento della Cecoslovacchia, le mire sulla Polonia - L atteggiamento di Francia e Inghilterra: la politica dell appeasement, la Conferenza di Monaco - Il patto Molotov-Ribbentropp e la presa di Danzica: scoppia la guerra. 8B: La prima fase del conflitto: l espansione nazista, l occupazione della Francia, la battaglia d Inghilterra; l entrata in guerra dell Italia: il progetto di guerra parallela, il fronte africano. 8C: Dall invasione tedesca dell URSS alla battaglia di Stalingrado: la svolta nel conflitto. L intervento in guerra degli Stati Uniti e gli sbarchi degli Alleati in Sicilia e in Normandia; l avanzata dell Armata rossa e degli Alleati: la liberazione dell Europa, la resa della Germania; l impiego della bomba atomica e la resa del Giappone. 8D: La Shoah :le caratteristiche del sistema concentrazionario nella prospettiva della soluzione finale. U.D. N 9 Argomento: L Italia dalla Resistenza alla Liberazione 9A: Gli insuccessi bellici dell Italia e la caduta del regime fascista. 9B: L 8 settembre: l armistizio con gli Anglo-americani, la divisione dell Italia tra la Repubblica di Salò e il regno del Sud. 9C: La rinascita dei partiti antifascisti, la costituzione del CLN, la Resistenza, la Liberazione; i governi di unità nazionale successivi alla caduta del fascismo. 13

15 U.D. N 10 Argomento: La guerra fredda 10A: L emergere dei due blocchi contrapposti egemonizzati dagli USA e dall URSS; le aree di tensione, la corsa agli armamenti. 10B: La decolonizzazione: la dissoluzione degli imperi coloniali in Asia e in Africa. 10C: Stati Uniti: la mobilitazione contro il comunismo; Kennedy e il sogno della Nuova frontiera. 10D: Unione Sovietica: lo stalinismo dopo la seconda guerra mondiale, Krusciov e la destalinizzazione; la primavera di Praga. 10E: Le relazioni internazionali: dal disgelo alle crisi di Berlino e di Cuba. U.D. N 11 Argomento: L Italia dalla nascita della Repubblica agli anni 60 11A: Le elezioni dell Assemblea Costituente e il referendum del 2 giugno 1946; i lavori della Costituente e l entrata in vigore della Costituzione; le elezioni del B: Dai governi centristi al centro-sinistra degli anni sessanta; la rinascita economica dell Italia; cambiamenti e tensioni sociali sul finire degli anni Sessanta. 14

16 SCHEDA DELLA MATERIA: FILOSOFIA Docente: Daniele Ferrero A.s. 2011/12 Testo/i in adozione: Abbagnano - Fornero, Figure della filosofia, Paravia, volumi C, D1 Specificità disciplinari Conoscenze Competenze Capacità - i concetti chiave delle teorie filosofiche e la relativa origine nel contesto storico-culturale di appartenenza - eventuali connessioni tra teorie di momenti storici e ambiti culturali differenti - saper indicare l ambito problematico di provenienza delle questioni e dei concetti presi in esame - saper cogliere e spiegare analogie e differenze tra teorie - saper comprendere punti di vista differenti all interno di una stessa questione - saper riconoscere rapporti significativi tra teorie filosofiche e metodi di ragionamento elaborati dalla tradizione, per rispondere ai problemi dell uomo INDICE DELLE UNITÀ DIDATTICHE N U.D. ARGOMENTO PERIODO DI SVOLGIMENTO 1. Il Romanticismo Settembre 2. Hegel Settembre/ Ottobre 3. Contro e oltre Hegel Novembre 4. Feuerbach e Marx Novembre/ Dicembre 5. Il Positivismo Dicembre 6. Maestri del sospetto Gennaio/ Marzo 7. La riflessione sull esistenza Aprile 8. Percorsi ermeneutici Maggio 15

17 DETTAGLIO DELLE UNITA DIDATTICHE U.D. N 1 Argomento: il Romanticismo 1A: Inquietudini e lacerazioni dell anima romantica: tensione nostalgica verso l infinito e Sehnsucht. La sensibilità romantica: il privilegiamento della dimensione spirituale in rapporto alla natura; la concezione romantica della poesia. 1B: Figure significative del Romanticismo tedesco: Schlegel e il tema dell ironia; la concezione della natura in Hölderlin e il rapporto con il mito della Grecia antica, Schiller e l anima bella. U.D. N 2 Argomento: Hegel 2A: I cardini del sistema: coincidenza di realtà e razionalità nello Spirito attraverso la dialettica quale processo razionale del reale. 2B: La scienza dell esperienza della coscienza: la Fenomenologia dello Spirito. Itinerario di formazione della coscienza che ripercorre le figure attraverso cui lo Spirito si è manifestato: coscienza, autocoscienza, ragione, spirito, religione, sapere assoluto. 2C: Dall itinerario fenomenologico all esposizione sistematica delle articolazioni dello Spirito. - Lo strutturarsi della razionalità nell Idea: identificazione di logica e ontologia. - Lo Spirito nella forma dell esser altro da sé: l alienarsi dello Spirito nella natura intesa come oggettivazione e alterità. - Lo Spirito che ritorna in sé: lo Spirito soggettivo e il riemergere della coscienza dall alienazione nella natura. - Filosofia dello Spirito oggettivo. Diritto, moralità, eticità; lo Stato, sintesi di famiglia e società civile, quale culmine dell eticità e del manifestarsi dello Spirito nel mondo; la filosofia della storia. - Lo spirito assoluto: la filosofia dell arte. Religione e filosofia quali momenti culminanti dello spirito assoluto: lo spirito nella forma della rappresentazione (religione) e del concetto (filosofia). U.D. N 3 Argomento: Contro e oltre Hegel 3A: Kierkegaard - La polemica contro Hegel: dall universale hegeliano al primato del singolo, dall essenza razionale alla riflessione sull esistenza. - L irriducibile libertà dell uomo di fronte alla scelta: il possibile quale orizzonte dell esistenza umana; il sentimento del possibile: l angoscia. - Le alternative esistenziali di fronte all uomo: stadio estetico, stadio etico e stadio religioso. 3B: Schopenhauer - La conoscenza fenomenica del mondo nella forma della rappresentazione e l individuazione della volontà quale sostanza irrazionale del reale. L emergere della volontà nell uomo attraverso il corpo e la sfera dei bisogni. - Le vie di liberazione dalla volontà: arte, morale della compassione, ascesi. 16

18 U.D. N 4 Argomento: Feuerbach e Marx 4A: Feuerbach - Il privilegiamento della dimensione concreta e materiale, in opposizione al primato dell astratto e dello spirituale in Hegel; il concetto di alienazione: la riduzione della teologia ad antropologia; l umanismo naturalistico. 4B: Marx - L eredità della dialettica hegeliana e della critica di Feuerbach. - L antropologia marxiana: il lavoro e la trasformazione della realtà in vista dei bisogni umani; il concetto di alienazione; la disalienazione e il riemergere dell essenza umana attraverso l abolizione della proprietà privata. - Struttura e sovrastruttura; materialismo storico e materialismo dialettico: la lotta di classe è il motore della storia. La fine della dialettica storica: l avvento del comunismo. - L analisi dell economia capitalista, valore d uso e valore di scambio, il plusvalore, il profitto e il capitale. - La rivoluzione, la dittatura del proletariato, la società comunista. U.D. N 5 Argomento: Il Positivismo 5A: Il Positivismo. Origini nel contesto storico europeo: i successi della scienza e della tecnica, l industria, la fiducia nel progresso dell umanità. 5B: Comte: la teoria del tre stadi e la progressiva acquisizione di uno statuto scientifico da parte delle discipline. La sociologia e il progetto di società industriale positiva. U.D. N 6 Argomento: Maestri del sospetto 6A: Freud - La scoperta dell inconscio a partire dai primi studi sull isteria. - La suddivisione della psiche in luoghi. La prima topica: conscio, preconscio e inconscio; la seconda topica: Es, Io e Super-Io. - Lo studio dell infanzia: i tre stadi della sessualità infantile e il complesso di Edipo. - Il disagio della civiltà: la riflessione psicoanalitica sul rapporto tra individuo e società. 6B: Nietzsche - La formazione e le opere giovanili: il ribaltamento della valutazione sulla cultura greca: esaltazione della tragedia e dei Greci prima di Socrate; spirito apollineo e spirito dionisiaco. - Il periodo illuministico e lo smascheramento dei valori morali, delle verità metafisiche e religiose: la morte di Dio. - L oltreuomo nell annuncio profetico di Zarathustra; la questione dell eterno ritorno. La volontà di potenza e l oltreuomo, la creazione di valori e l interpretazione: il prospettivismo. - La critica genealogica della morale: morale dei servi e morale dei signori. 17

19 U.D. N 7 Argomento: La riflessione sull esistenza 7A: Heidegger - Contro la tradizione metafisica occidentale, colpevole di un oblio dell essere, il riproporsi della domanda sull essere. - Preliminare analisi sull ente che si interroga sull essere: l Esserci. L essere-nel-mondo: possibilità, angoscia e progettualità dell uomo. Esistenza inautentica e autentica. L essere-per-la-morte. - La temporalità come dimensione costitutiva dell Esserci; lo slancio verso il futuro, l uomo come progetto e trascendenza; temporalità e destino. 7B: Sartre - la dimensione dell esistenza umana nell ontologia de L essere e il nulla: l in-sé e il per-sé, possibilità e libertà. - l esistenzialismo come forma di umanismo: la responsabilità dell uomo, oltre le verità metafisiche e i sistemi costituiti di valori l autenticità dell esistenza umana come progetto. U.D. N 8 Argomento: percorsi ermeneutici 8A: Heidegger - il superamento della riflessione sull esistenza dell uomo alla ricerca del senso dell essere oltre ogni possibile definizione metafisica: il linguaggio e la poesia. - dall ermeneutica nell orizzonte dell esistenza alla comprensione in ascolto dell essere e della verità che si rivela e manifesta nel linguaggio dei poeti. 8B: Gadamer - il problema della verità e l esperienza dell arte; l essenza dell opera d arte come gioco che sospende i significati ordinari della vita. - il circolo ermeneutico e la comprensione in quanto processo di fusione di orizzonti ; lo statuto ermeneutico della verità in Gadamer e in Heidegger. 8C: Ricoeur - l aspetto critico dell ermeneutica: l interpretazione nella forma del sospetto svolta da Marx, Nietzsche e Freud. - l innovazione di senso della metafora viva : la liberazione dai significati ordinari delle cose nella ricerca di nuovi significati; la costruzione del senso delle cose e della verità. 18

20 SCHEDA DELLA MATERIA: MATEMATICA Docente: MARCO COSTA Anno Scolastico 2011/2012 Testo in adozione: N. DODERO P. BARONCINI R. MANFREDI Nuovi lineamenti di matematica, vol. C, Ghisetti e Corvi Editori Specificità disciplinari Conoscenze Esprimere in linguaggio corretto definizioni e contenuti. Dimostrare la teoria esposta. Competenze Interpretare i quesiti riconoscendo il contesto teorico in cui sono inseriti. Impostare formalmente ed in modo efficace un ragionamento. Utilizzare le tecniche di calcolo e le rappresentazioni grafiche fondamentali. Capacità Operare collegamenti. Impostare percorsi risolutivi sintetici e originali. Discutere e interpretare i risultati. INDICE DELLE UNITÀ DIDATTICHE N U.D. ARGOMENTO PERIODO DI SVOLGIMENTO 1 Funzioni reali di variabile reale Settembre/ Ottobre 2 Limiti di funzioni Ottobre/ Novembre 3 Funzioni continue Dicembre 4 Derivata di una funzione Gennaio 5 Applicazione del calcolo differenziale Febbraio/ Marzo 6 Teoremi sulle funzioni derivabili Marzo/ Aprile 7 Integrale indefinito Maggio 8 Integrale definito e il problema delle aree Maggio/ Giugno 19

21 DETTAGLIO DELLE UNITÀ DIDATTICHE Funzioni reali di variabile reale U.D. N 1 Definizione di funzione reale di variabile reale. Dominio di una funzione. Codominio di una funzione. Iniettività. Suriettività. Funzioni invertibili. Simmetrie: funzioni pari e funzioni dispari. Studio del segno di una funzione. Composizione di funzioni. Inversa di una funzione. Grafici di funzioni elementari. Traslazione dei grafici lungo l asse delle ascisse, delle ordinate. Grafico del modulo di una funzione. Limiti di funzioni U.D. N 2 Introduzione al concetto di limite. Limite finito di una funzione per x che tende a un valore finito. Limite infinito di una funzione per x che tende a un valore finito. Limite finito di una funzione per x che tende a un valore infinito. Limite infinito di una funzione per x che tende a un valore infinito. Teoremi sui limiti: Teorema dell'unicità del limite(senza dimostrazione). Teorema della permanenza del segno (senza dimostrazione). Teoremi del confronto (senza dimostrazione). Teorema del limite per le funzioni monotone (senza dimostrazione). Funzioni continue e operazioni con i limiti. Calcolo e verifica dei limiti. Forme indeterminate. Calcolo di forme indeterminate. Limiti notevoli: lim senx 1 1 x 0 (con dimostrazione ), lim 1 e (senza dimostrazione) e loro x x x corollari. x Funzioni continue U.D. N 3 Continuità di una funzione in un punto. Classificazione dei punti di discontinuità. Continuità di una funzione in un intervallo. Teoremi sulle funzioni continue: Teorema di esistenza degli zeri (senza dimostrazione) e Teorema di Weierstrass (senza dimostrazione). Applicazioni. Asintoti di funzioni. Asintoto verticale. Asintoto orizzontale. Asintoto obliquo. Grafico probabile di una funzione. 20

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA CLASSE: V A Corso Ordinario DOCENTE: STEFANO GARIAZZO ( Paola Frau dal 6/02/2015) La corrente

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove)

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove) mappa 3. Il sistema solare IL SISTEMA SOLARE il Sole Mercurio pianeti terrestri Venere Terra Marte 8 pianeti Giove Il Sistema solare 69 satelliti principali pianeti gioviani Saturno Urano Nettuno migliaia

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO CORRENTE CONTINUA: FENOMENI FISICI E PRINCIPI FONDAMENTALI - Richiami sulle unità di misura e sui sistemi di unità di misura. - Cenni sulla struttura e sulle proprietà elettriche della materia. - Le cariche

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe CAPITOLO 1 La carica elettrica e la legge di Coulomb La carica elettrica e la legge di Coulomb: conduttori ed isolanti. Vari tipi di

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica

Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica Prof. Daniele Ippolito Liceo Scientifico Amedeo di Savoia di Pistoia 1778 Alessandro Volta, in analogia al potenziale gravitazionale definito

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

I modelli atomici da Dalton a Bohr

I modelli atomici da Dalton a Bohr 1 Espansione 2.1 I modelli atomici da Dalton a Bohr Modello atomico di Dalton: l atomo è una particella indivisibile. Modello atomico di Dalton Nel 1808 John Dalton (Eaglesfield, 1766 Manchester, 1844)

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

QUESITI A RISPOSTA APERTA

QUESITI A RISPOSTA APERTA QUESITI A RISPOSTA APERTA 1.Che cosa sono gli spettri stellari e quali informazioni si possono trarre dal loro studio? Lo spettro di un qualsiasi corpo celeste altro non è che l insieme di tutte le frequenze

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Funzione reale di variabile reale

Funzione reale di variabile reale Funzione reale di variabile reale Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di. Si chiama funzione reale di variabile reale, di A in B, una qualsiasi legge che faccia corrispondere, a ogni elemento A x A

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

STUDIO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DI UNA FUNZIONE STUDIO DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Data l equazione Y = f(x) di una funzione a variabili reali (X R e Y R), studiare l andamento del suo grafico. PROCEDIMENTO 1. STUDIO DEL DOMINIO (CAMPO DI ESISTENZA)

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

A Ferrara, 14 miliardi di anni fa

A Ferrara, 14 miliardi di anni fa A Ferrara, 14 miliardi di anni fa 1 L eredità di Copernico Quale è la relazione fra l uomo e l universo per ciò che riguarda: x : lo spazio t : il tempo m: la materia m t C X 2 Un viaggio nel tempo t di

Dettagli

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI LEZIONE 16 Sistemi di regolazione SISTEMI DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI In che modo un batterio sente e risponde a specifici segnali provenienti dall ambiente? Per esempio, nel caso dell operone lac

Dettagli

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1 Le funzioni continue A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. -3 A. Pisani, appunti di Matematica 1 Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA 1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Un conduttore ideale all equilibrio elettrostatico ha un campo elettrico nullo al suo interno. Cosa succede se viene generato un campo elettrico diverso da zero al suo

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento RTICL rchimede 4 esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario PRBLEM Siano f e g le funzioni

Dettagli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli La realtà non è come ci appare carlo rovelli 450 a.e.v. Anassimandro cielo terra Anassimandro ridisegna la struttura del mondo Modifica il quadro concettuale in termine del quali comprendiamo i fenomeni

Dettagli

ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE

ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE Sia I un intervallo di R e siano a = inf(i) R { } e b = sup(i) R {+ }; i punti di I diversi dagli estremi a e b, ( e quindi appartenenti all intervallo aperto

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Con questa unità didattica inizieremo a prendere in considerazione dei composti della chimica organica caratterizzati dal contenere oltre ai

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Calcolo differenziale Test di autovalutazione

Calcolo differenziale Test di autovalutazione Test di autovalutazione 1. Sia f : R R iniettiva, derivabile e tale che f(1) = 3, f (1) = 2, f (3) = 5. Allora (a) (f 1 ) (3) = 1 5 (b) (f 1 ) (3) = 1 2 (c) (f 1 ) (1) = 1 2 (d) (f 1 ) (1) = 1 3 2. Sia

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

LO SPETTRO. c ν. Sono da tener presente i seguenti parametri:

LO SPETTRO. c ν. Sono da tener presente i seguenti parametri: LO SPETTRO Se si fa passare un fascio luminoso prima attraverso una fenditura e poi attraverso un prisma si ottiene la scomposizione della luce nei colori semplici, cioè otteniamo lo spettro della luce.

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA (Fenomeno, indipendente dal tempo, che si osserva nei corpi conduttori quando le cariche elettriche fluiscono in essi.) Un conduttore metallico è in equilibrio elettrostatico

Dettagli

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento ARTICOLO Archimede 4 4 esame di stato 4 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMA Nella figura

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa SCIENZE La genetica ED.FISICA Il doping TECNOLOGIA L automobile e la Ford ED.ARTIST. Il cubismo e Braque STORIA Gli anni 20 negli Usa GEOGRAFIA Gli Usa ITALIANO Il Decadentis mo e Svevo INGLESE ED.MUSICA

Dettagli

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno Lucia Corbo e Nicola Scarpel Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno 2 SD ALTEZZA DEL SOLE E LATITUDINE Per il moto di Rivoluzione che la Terra compie in un anno intorno al Sole, ad un osservatore

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Sequenza dei passi Classificazione In pratica Classifica il tipo di funzione: Funzione razionale: intera / fratta Funzione irrazionale: intera

Dettagli

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO SIMULAZINE DI PRVA D ESAME CRS DI RDINAMENT Risolvi uno dei due problemi e 5 dei quesiti del questionario. PRBLEMA Considera la famiglia di funzioni k ln f k () se k se e la funzione g() ln se. se. Determina

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

esame di stato 2013 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2013 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Archimede esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento ARTICOLO Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMA La funzione f

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2004

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2004 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 004 Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei 10 quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA 1 Sia f la funzione definita da: f

Dettagli

2. La struttura formale del problema dell essere.

2. La struttura formale del problema dell essere. Indice Introduzione... 7 2. La struttura formale del problema dell essere.... 9 7. Il metodo fenomenologico della ricerca.... 14 7(c). Il concetto preliminare di fenomenologia... 16 8. Schema dell opera...

Dettagli

2. L INQUINAMENTO ATMOSFERICO

2. L INQUINAMENTO ATMOSFERICO 2. L INQUINAMENTO ATMOSFERICO L aria è una miscela eterogenea formata da gas e particelle di varia natura e dimensioni. La sua composizione si modifica nello spazio e nel tempo per cause naturali e non,

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE Classe: 1 A LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788839511980 MANZONI A. / PERISSINOTTO PROMESSI SPOSI U PARAVIA 22,65 No Si No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788842443155 FERRALASCO ANNA / MOISO ANNA MARIA

Dettagli

Lezioni ed esercizi di Astronomia

Lezioni ed esercizi di Astronomia Agatino Rifatto INAF- Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli Lezioni ed esercizi di Astronomia Ad uso degli studenti del modulo di Astronomia corso di laurea in Fisica - Università di Salerno

Dettagli

Problema n. 1: CURVA NORD

Problema n. 1: CURVA NORD Problema n. 1: CURVA NORD Sei il responsabile della gestione del settore Curva Nord dell impianto sportivo della tua città e devi organizzare tutti i servizi relativi all ingresso e all uscita degli spettatori,

Dettagli

Prefazione alla II edizione

Prefazione alla II edizione Prefazione alla II edizione La seconda edizione di questo testo mantiene tutte le caratteristiche della prima edizione, progettata in modo specifico per i corsi semestrali della Laurea Magistrale in Fisica:

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

Sostituzioni sull anello aromatico

Sostituzioni sull anello aromatico Sostituzioni sull anello aromatico Criteri per stabilire l esistenza di carattere aromatico 1. Il composto deve essere ciclico, planare e deve avere una nuvola ininterrotta di elettroni π sopra e sotto

Dettagli

ISISS BUONARROTI CE. Dall Uva al Vino. Dall'uva al vino

ISISS BUONARROTI CE. Dall Uva al Vino. Dall'uva al vino Dall Uva al Vino In questa attività didattica abbiamo dimostrato come in un ambiente scolastico cittadino si può sviluppare nei giovani la cultura del territorio, della vite, dell uva e del vino. In questa

Dettagli

APPUNTI DI FISICA 3. Pietro Donatis

APPUNTI DI FISICA 3. Pietro Donatis APPUNTI DI FISICA 3 Pietro Donatis Versione 2 7 luglio 2009 i Questi Appunti di fisica sono rivolti agli studenti del quinto anno di un liceo scientifico e seguono gli analoghi appunti scritti per il

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Rispetto alle altre scienze sociali Soluzione gerarchica Soluzione residuale Soluzione formale Soluzione gerarchica A. Comte

Dettagli

Dalle binarie alle galassie Come le stelle si aggregano

Dalle binarie alle galassie Come le stelle si aggregano Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio astronomico di Brera Universo in fiore Dalle binarie alle galassie Come le stelle si aggregano Stefano Covino stefano.covino@brera.inaf.it INAF-Osservatorio

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

IL LATO OSCURO DELL UNIVERSO dov e` la materia che non vediamo? Elena Zucca. INAF - Osservatorio Astronomico di Bologna

IL LATO OSCURO DELL UNIVERSO dov e` la materia che non vediamo? Elena Zucca. INAF - Osservatorio Astronomico di Bologna IL LATO OSCURO DELL UNIVERSO dov e` la materia che non vediamo? Elena Zucca INAF - Osservatorio Astronomico di Bologna Ma l Universo è costituito solo da materia luminosa? La forza di gravità Galileo

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

La fisica delle particelle nello Spazio Andrea Vacchi

La fisica delle particelle nello Spazio Andrea Vacchi La fisica delle particelle nello Spazio Andrea Vacchi Alle sei di mattina del 7 agosto 1912 da un campo presso la città austriaca di Aussig si levò in volo un pallone che trasportava tre uomini, uno di

Dettagli

LA STRUTTURA DELL ATOMO 4.A PRE-REQUISITI 4.B PRE-TEST 4.6 ENERGIE DI IONIZZAZIONE E DISTRIBUZIONE DEGLI ELETTRONI 4.C OBIETTIVI

LA STRUTTURA DELL ATOMO 4.A PRE-REQUISITI 4.B PRE-TEST 4.6 ENERGIE DI IONIZZAZIONE E DISTRIBUZIONE DEGLI ELETTRONI 4.C OBIETTIVI LA STRUTTURA DELL ATOMO 4.A PRE-REQUISITI 4.B PRE-TEST 4.C OBIETTIVI 4.1 UNO SGUARDO ALLA STORIA 4.2 L ATOMO DI BOHR (1913) 4.5.2 PRINCIPIO DELLA MASSIMA MOLTEPLICITA (REGOLA DI HUND) 4.5.3 ESERCIZI SVOLTI

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il Matematica per la nuova maturità scientifica A. Bernardo M. Pedone 74 PROBLEMA Considerata una sfera di diametro AB, lungo, per un punto P di tale diametro si conduca il piano α perpendicolare ad esso

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE FUNZIONI ALESSANDRO BOCCONI

APPUNTI DI MATEMATICA LE FUNZIONI ALESSANDRO BOCCONI APPUNTI DI MATEMATICA LE FUNZIONI ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 Le funzioni nel discreto 3 1.1 Le funzioni nel discreto.................................. 3 1.1.1 La rappresentazione grafica............................

Dettagli

MOTO DI UNA CARICA IN UN CAMPO ELETTRICO UNIFORME

MOTO DI UNA CARICA IN UN CAMPO ELETTRICO UNIFORME 6. IL CONDNSATOR FNOMNI DI LTTROSTATICA MOTO DI UNA CARICA IN UN CAMPO LTTRICO UNIFORM Il moto di una particella carica in un campo elettrico è in generale molto complesso; il problema risulta più semplice

Dettagli

Infatti il glucosio viene bruciato in presenza di ossigeno e l'energia liberata, immagazzinata sotto forma di ATP

Infatti il glucosio viene bruciato in presenza di ossigeno e l'energia liberata, immagazzinata sotto forma di ATP I mitocondri sono gli organuli responsabili della produzione di energia necessaria alla cellula per crescere e riprodursi. Queste reazioni, che nel loro insieme costituiscono il processo di "respirazione

Dettagli