ESAME DI STATO. a.s DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESAME DI STATO. a.s. 2014-2015 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Informatica"

Transcript

1 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CARTESIO-LUXEMBURG ROMA-VIA CESARE LOMBROSO, / Fax 06/ Cdice meccangrafic RMIS01100E ; ; ESAME DI STATO a.s DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE V B Infrmatica DOCENTE MATERIA FIRMA Tnielli Alessandra Italian Stria Simeni M. Rita Bccanera Gilbert Carnevale Antnella Brun Felice Brun Felice Di Maur Giuseppe Caratelli Pala D Alessandr Caterina Cmtt Marc Ferri Sandr Inglese Matematica Sistemi e reti Tecnlgie e Prgettazine di Sistemi Infrmatici e di Telecmunicazini Gestine prgett, rganizzazine d impresa Infrmatica Labratri Sistemi e reti Labratri Infrmatica Labratri di T.P.S.I. Educazine Fisica Religine

2 Indice 1. Parte prima a. Breve stria dell Istitut pag.3 b. Cntest sciale.. pag.3 c. Quadr rari di indirizz pag.4 2. Parte secnda a. Prfil prfessinale pag.5 b. Obiettivi didattici generali pag.5 Cmpetenze pag.5 c. CLIL pag.6 d. Metdi e mezzi pag.6 e. Verifiche e valutazini pag.6 3. Parte terza a. Evluzine della classe pag.8 b. Cntinuità didattica pag.8 c. Prfil analitic pag 8 d. Preparazine e Rendiment pag 9 e. Attività di Recuper e Sstegn pag.10 f. Attività extracurriclari pag Parte quarta relazini e prgrammi a. Italian pag.12 b. Stria pag.16 c. Inglese pag.18 d. Matematica pag.22 e. Sistemi e Reti pag.25 f. Tecnlgie e prgettazine di sistemi infrmatici pag.30 g. Gestine Prgett, Organizzazine d Impresa pag.33 h. Infrmatica pag.36 i. Educazine Fisica pag.38 j. Religine pag.41 Allegat A Simulazini Terze Prve : Prima TP pag.43 Secnda TP pag.49 Allegat B Allegat C Griglie di valutazine prima,secnda e terza prva Elenc materiali a dispsizine della cmmissine pag.55 pag58 D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 2

3 1. Parte prima a. BREVE STORIA DELL ISTITUTO L Istitut cnsce l attuale cnfigurazine nel 1997 quand l I.T.I.S. Cartesi si fnde cn l I.T.C. Rsa Luxemburg. Dal 2003 il nme assegnat in un prim temp dal Prvveditrat, Istitut d Istruzine Superire di Via Lmbrs, viene cambiat in Istitut d Istruzine Superire CARTESIO-LUXEMBURG. L I.T.I.S. Cartesi nacque nel 1986 cme sdppiament dell I.T.I.S. Fermi, di cui fu succursale dal Inizialmente ebbe la denminazine di XX I.T.I.S. e la sla specializzazine di Infrmatica, nel successiv a.s. 1987/88 si aggiunse l indirizz di Telecmunicazini e divenne definitiva la denminazine di I.T.I.S. Cartesi. A decrrere dall a.s. 1994/95, venne istituit il Lice Scientific Tecnlgic e avvenne il passaggi al nuv rdinament del bienni e ai nuvi prgrammi di Elettrnica e Telecmunicazini (ex AMBRA). L I.T.C. Rsa Luxemburg si cstituisce cn quest nme nel 1979 raccgliend l eredità della succursale del vecchi I.T.C. Genvesi (pi I.T.C. di V. Lmbrs), presente in zna dai primi anni 70. Dp i primi anni venne attivat, ltre il crs per raginieri amministrativi, anche quell per raginieri prgrammatri. Cn l ann sclastic 2000/2001 si estendn dalla prima alla quinta classe i nuvi prgrammi per il crs amministrativi (IGEA). b. CONTESTO SOCIALE, CULTURALE,ECONOMICO DEL TERRITORIO L Istitut è situat in un quartiere periferic di Rma, densamente pplat, che si estende dalla Brgata Ottavia al quartiere Trinfale-Mnte Mari sin a Casaltti e Primavalle, ma cn studenti che prvengn anche da Anguillara, Cesan e da zne della Cassia e della Aurelia. È una zna caratterizzata dalla cmpresenza di realtà tra lr diverse e da insediamenti residenziali accant a cmplessi abitativi utilizzati da ceti medi e pplari. La pplazine sclastica riflette questa realtà dal mment che accglie studenti che prvengn da varie classi sciali e che, pertant, riflettn un cntest sci-culturale quant mai etergene. Negli ultimi decenni è andata crescend la presenza di immigrati, cme in tutte le zne periferiche di Rma. Per la presenza di allievi cn bisgni speciali, di studenti di recente immigrazine e di ragazzi a rischi di esclusine, la scula è mlt impegnata in prgetti di intercultura, inclusine sciale, prevenzine dell insuccess e dell abbandn sclastic. L area urbana prssima all edifici sclastic è sufficientemente sviluppata nel settre cmmerciale, ma mancan strutture che ffran servizi sci-culturali, spazi ed pprtunità per i givani del quartiere. L Istitut si pne, dunque, cme punt di riferiment nn sl per sddisfare un servizi sclastic, ma sprattutt per cstituirsi cme pl culturale in grad di frnire alcune rispste alle D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 3

4 richieste di una scietà sempre più cmplessa prpnend di valrizzare le attitudini e ptenziare le capacità di ciascun alunn in un ttica di frmazine glbale della sua persnalità. c. QUADRO ORARIO DI INDIRIZZO Materia/Ann Area Generale Numer re settimanali Italian Stria Lingua inglese Diritt e Ecnmia 2 2 Matematica Scienze Integrate (Scienze della Terra e Bilgia) 2 2 Scienze Integrate (Fisica) 3 3 Scienze Integrate (Chimica) 3 3 Tecnlgie e Tecniche di Rappresentazine Grafica 3 3 Tecnlgie Infrmatiche 3 Scienze e tecnlgie applicate 3 Educazine fisica Religine cattlica attività alternativa Ttale area cmune Discipline cmuni a entrambe le articlazini Numer re settimanali Cmplementi di matematica 1 1 Sistemi e Reti Tecnlgie e Prgettazine di Sistemi Infrmatici e di Telecmunicazini Gestine Prgett, Organizzazine d'impresa 3 Articlazine Infrmatica Numer re settimanali Infrmatica Telecmunicazini 3 3 Ttale area di indirizz Ttale re D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 4

5 2. Parte secnda a. PROFILO PROFESSIONALE Nell articlazine Infrmatica, cme si legge nelle Linee Guida dei Nuvi Tecnici, si acquisiscn cmpetenze che caratterizzan il prfil prfessinale in relazine ai prcessi, ai prdtti, ai servizi cn particlare riferiment agli aspetti innvativi e alla ricerca applicata, per la realizzazine di sluzini infrmatiche a sstegn delle aziende che peran in un mercat intern e internazinale sempre più cmpetitiv. Il prfil prfessinale dell indirizz cnsente l inseriment nei prcessi aziendali, in precisi ruli funzinali cerenti cn gli biettivi dell impresa. b. OBIETTIVI DIDATTICI GENERALI Il cnsigli di classe, supprtat dal lavr dei dipartimenti, ha fatt prprie le suddette indicazini e si è impegnat affinché a cnclusine del percrs quinquennale, gli studenti- attravers l studi, le esperienze perative di labratri, la dispnibilità al cnfrnt e al lavr cperativ, la valrizzazine della creatività ed autnmia ptesser cnseguire i risultati di apprendiment, di seguit specificati in termini di cmpetenze: Utilizzare il patrimni lessicale ed espressiv della lingua italiana secnd le esigenze cmunicative nei vari cntesti: sciali, culturali, scientifici, ecnmici, tecnlgici. Ricnscere le linee essenziali della stria delle idee, della cultura, della letteratura, delle arti e rientarsi fra testi e autri fndamentali, cn riferiment spratutt a tematiche di tip scientific e tecnlgic; Stabilire cllegamenti tra le tradizini culturali lcali, nazinali ed internazinali, sia in prspettiva interculturale sia ai fini della mbilità di studi e di lavr; Utilizzare gli strumenti culturali e metdlgici per prsi cn atteggiament razinale, critic e respnsabile di frnte alla realtà, ai sui fenmeni, ai sui prblemi, anche ai fini dell apprendiment permanente; Utilizzare e prdurre strumenti di cmunicazine visiva e multimediale, anche cn riferiment alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della cmunicazine in rete; Usare la lingua inglese per scpi cmunicativi e in particlare utilizzare i linguaggi settriali relativi ai percrsi di studi per interagire in cntesti prfessinali al livell B2 del quadr cmune eurpe di riferiment per le lingue (QCER); Utilizzare il linguaggi e i metdi prpri della matematica per rganizzare e valutare adeguatamente infrmazini qualitative e quantitative; Utilizzare le strategie del pensier razinale negli aspetti dialettici e algritmici per affrntare situazini prblematiche, elabrand pprtune sluzini; Utilizzare le reti e gli strumenti infrmatici nelle attività di studi, ricerca e apprfndiment disciplinare; Identificare e applicare le metdlgie e le tecniche della gestine per prgetti; Redigere relazini tecniche e dcumentare le attività individuali e di grupp relative a situazini prfessinali; Individuare e utilizzare gli strumenti di cmunicazine e di team wrking più apprpriati per intervenire nei cntesti rganizzativi e prfessinali di riferiment; D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 5

6 Saper interpretare il prpri autnm rul nel lavr di grupp; Analizzare criticamente il cntribut apprtat dalla scienza e dalla tecnlgia all svilupp dei saperi e dei valri, al cambiament delle cndizini di vita e dei mdi di fruizine. c. CLIL La sperimentazine del CLIL, nn essend presente nell Istitut nessun dcente certificat dispnibile, è stata attuata secnd le indicazini della nta MIUR del 25/07/2014; in parallel cn la V A, sn state individuate alcuni argmenti nella materia TPSI per svlgerli in inglese. Gli insegnanti di DNL sn stati supprtati dalla dcente di inglese e dal prfessr Lamanna, dcente di elettrnica furi rul espert nella lingua veiclare; le due quinte hann lavrat a classi aperte e sviluppat lavri prgettuali di grupp. d. METODI E MEZZI I metdi utilizzati per raggiungere gli biettivi elencati al punt b) si sn diversificati in relazine all scp e alla sua cmplessità. Durante l'ann si sn alternati mmenti in cui è prevalsa la presentazine sequenziale di argmenti di base e l'implementazine di semplici mduli, all scp di garantire, per quant pssibile, l'acquisizine di una sicura padrnanza di questi elementi, ad altri peridi in cui all sfrz di sistematizzazine si è affiancat quell di svilupp di capacità autnme, anche di apprfndiment. Il prblem slving, la scperta guidata, l'us di mappe cncettuali per far emergere l'rganizzazine cncettuale e favrire l'astrazine, sn state parte del percrs educativ. La presenza dell insegnament di labratri nelle discipline tecnic-prfessinali ha cnsentit di affiancare al tradizinale impiant didattic basat prevalentemente sulla lezine frntale anche una sequenza di attività basate sul lavr di grupp, che hann vist gli allievi cnfrntarsi cn la verifica e cn l'apprfndiment di quant intrdtt nella lezine terica. Oltre ai classici strumenti di lavr (libr di test, dcumentazine tecnica, strumentazine e i dispsitivi in labratri, ecc.)va sttlineat l'utilizz di pacchetti applicativi legati a sistemi di svilupp SW ed HW. e. VERIFICA E VALUTAZIONE La valutazine frmativa (quella rivlta alla rilevazine cntinua di dati sul prcess di apprendiment, per guidarl e crreggerl) è frutt di un sservazine attenta e qutidiana del cammin dell studente, è fatta sprattutt cn verifiche a livell infrmale, sia nelle attività in aula che in quelle di labratri, cn dmande ed interviste brevi, cnversazini e relazini, cn il cntrll della dcumentazine degli studenti sugli argmenti trattati e, specialmente in labratri, cn l'sservazine D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 6

7 del lavr dei singli studenti all'intern dei gruppi. Essa avverrà, dunque, prendend in cnsiderazine il percrs di apprendiment nella sua glbalità, l impegn ed il rispett delle scadenze, la partecipazine ed il metd di studi. La valutazine smmativa, utilizzata per esprimere in md frmale il giudizi sugli studenti e per attribuire i vti, sarà effettuata attravers le seguenti verifiche: Interrgazini frntali Prduzine di testi (temi, saggi a trattazine sintetica di argmenti) Prve strutturate Prve semistrutturate Lavri di grupp Prve labratri Test sprtivi Gichi di squadra Le valutazini sn tradtte numericamente in vti cn i criteri stabiliti dai diversi dipartimenti disciplinari, apprvati dal Cllegi dei Dcenti e allegati al POF dell Istitut. D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 7

8 3. Parte terza a. EVOLUZIONE DELLA CLASSE TERZA (sez.unica) QUARTA B QUINTA B ISCRITTI Maschi Femmine Prvenienti da altr istitut Prvenienti da altre classi Ritirati Prmssi 5 Prmssi cn debit 18 8 Nn prmssi 3 3 b. CONTINUITA DIDATTICA DOCENTE DISCIPLINA CONTINUITÀ DIDATTICA Terza Quarta Quinta Tnielli Alessandra Italian- Stria x x x Simeni M. Rita Inglese x x x Bccanera Gilbert Matematica. x x x Carnevale Antnella Sistemi e reti x Felice Brun TPSI x Felice Brun Gestine x Di Maur Giuseppe Infrmatica x x x Caratelli Pala Lab. Sistemi e reti x x x D Alessandr Caterina Lab. Infrmatica. x x x D Alessandr Caterina Lab.Tecnl. Prg. x x x Cmtt Marc Educazine Fisica x x x Ferri Sandr Religine x x x c. PROFILO ANALITICO La classe è cmpsta di tredici studenti, tutti maschi. Nn sn presenti alunni DSA certificati, il cnsigli di classe nn ha individuat alcun alunn BES. D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 8

9 All inizi del trienni l attuale V B cmpneva insieme cn la VA un unica numersa classe di 34 elementi. L scrs ann è stat pssibile frmare due classi quarte, ricreand csì i due nuclei riginari del bienni, in cui si sn inseriti alunni prvenienti da altri istituti e/ che ripetevan la classe quarta,. Questa decisine, che indubbiamente avrebbe ptut rappresentare un pprtunità per instaurare un rapprt più dirett tra gli alunni e i dcenti favrend percrsi individualizzati, ha creat in realtà un clima eccessivamente familiare e ces nel grupp classe incidend negativamente sulle dinamiche interpersnali e sul rendiment cmplessiv. L interesse e l attenzine sn scemate drasticamente nel crs del quart ann, rimanend circscritte ad un numer esigu di studenti. Durante quest ultim ann di crs si è estes il fenmen delle assenze e dei ritardi in ingress, nn di rad in ccasine di verifiche prgrammate. Anche dal punt di vista disciplinare si sn rilevati, sprattutt nella prima parte di quest ann, difficltà e carente respnsabilità in alcuni cmprtamenti sclastici. Si è pi aggiunt un prblema rmai strutturale nelle nstre scule, l avvicendament di numersi insegnanti, sprattutt nell area di indirizz. Quant dett spra, ma sprattutt l inadeguat studi a casa di mlti studenti e l episdica dispnibilità all applicazine in classe, in quasi tutte le discipline, hann rallentat l svlgiment dei prgrammi e indeblit la preparazine degli alunni. Per questi mtivi gli insegnanti hann prcedut (cme risulta nelle parti relative alle single materie) a riduzini ed adattamenti dei prgrammi che cnsentisser anche agli alunni men mtivati di raggiungere risultati sufficienti, per quant limitati ad argmenti circscritti e gli biettivi minimi disciplinari prefissati. Le materie scelte dal cnsigli di classe per le due simulazini di terza prva, svlte a marz e ad aprile, sn state: Sistemi, TPSI, Inglese, Matematica; Il cnsigli ha decis di smministrare prve di tiplgia mista B+C, 4 quesiti a rispsta multipla e 2 quesiti a rispsta singla per gni disciplina. Le prve si sn svlte in cntempranea nella due classi quinte sez. A e B. I testi delle due prve csì cme la griglia di valutazine sn allegate al dcument. Nel crs del mese di maggi sarà effettuata una simulazine di prima prva cmune a tutte le quinte classi dell Istitut e una della secnda prva per le due classi quinte del crs di Infrmatica di cui si allegan le griglie di valutazine. d. PREPARAZIONE E RENDIMENTO Di seguit è riprtata una tabella riassuntiva, vi è descritt il quadr delle medie, dei crediti e dei debiti per il terz e per il quart ann. D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 9

10 TAB 1 Cgnme Nme M3 C3 M4 C4 D3 D4 C tt 1 BUCCI DAVIDE 6,72 5 6,5 4 telecmunicazini inglese 9 2 CHESSA ROBERTO 6,5 4 6,7 5 Italian, sistemi (ITIS Fermi) D OTTAVIO EDOARDO 6,54 5 6,5 5 telecmunicazini sistemi, infrmatica 10 DI DONATO ALESSANDRO 6,74 5 6,5 5 telecmunicazini sistemi, infrmatica 10 5 DI STEFANO VALERIO 6,45 5 6,8 5 telecmunicazini sistemi, infrmatica FORNASIERI FRANCESCO 7 5 7, MANNOCCHI ANDREA 6,36 4 6,5 4 telecmunicazini, sistemi, infrmatica inglese, sistemi, tpsi 8 8 MASTRODASCIO SIMONE 6,36 4 6,4 4 telecmunicazini, infrmatica, inglese sistemi, infrmatica, tpsi MENDOZA MAR JASON 6, PONNAMPERUMAGE STEFANO 6,91 5 7, TANCIONI SIMONE 6,45 4 6,6 5 telecmunicazini sistemi, infrmatica, tpsi 9 12 VITALONE ALESSIO 6,45 4 6,5 5 telecmunicazini, inglese 9 13 YUSON JIM BRIAN VALETE 6,5 5 6,7 5 bilgia (Lice Scient) tpsi 10 D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 10

11 e. ATTIVITA DI RECUPERO E SOSTEGNO A gennai per tutte le materie è stat effettuat un recuper degli argmenti del 1 trimestre, per un perid di una settimana. Un secnd perid di recuper di una settimana è stat effettuat dp le vacanze pasquali. f. ATTIVITA EXTRACURRICOLARI Durante l a.s. la classe è stata cinvlta in diverse iniziative, tra queste ricrdiam: Prgett "A man disarmata" 1 frum internazinale sulle mafie, all Auditrium e successiv incntr cn attri, registi e girnalisti impegnati nella ltta alle mafie, nell aula magna dell istitut; Festival internazinale del cinema di Rma, sezine cinema per ragazzi "Alice nella città" Visine del film " x+y" di Mrgan Matthews, press l'auditrium; Visine del film "il givane favls" di Mari Martne sulla vita di Giacm Lepardi; Visine del film "L'um perbene. Lettere segrete di Heinrich Himmmler" di Vanessa Lapa per la Girnata della Memria; Udienza papale per i givani; Wrkshp I givani e l ecnmia a cura dell Ente 4MatX; Prgett Educazine alla salute cn un incntr per la sensibilizzazine alla dnazine del sangue e un incntr cn un specialista in andrlgia; Partecipazine ad incntri di rientament in uscita: D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 11

12 4. Parte quarta relazini disciplinari Materia: ITALIANO Dcente Teric: Alessandra Tnielli PROFILO DELLA CLASSE La classe, cmpsta da tredici alunni, nnstante l esiguità del numer degli allievi, ha res difficlts l vlgiment dell attività didattica, a causa di cmprtamenti pc respnsabili, se nn immaturi. Le frequenti assenze, i ritardi, la scarsa attenzine durante le lezini, l impegn di studi, tranne che per pchi alunni, scars e discntinu, hann richiest, da parte mia, cntinui interventi di recuper e la sintetizzazine degli ultimi argmenti dell ann. In generale la classe presenta una preparazine appena sufficiente, tranne pche eccezini. Si rilevan carenze nell us della lingua italiana, sia rale che scritta. OBIETTIVI PROGRAMMATI Analisi e interpretazine dei testi letterari Cnscenza dei mvimenti e dei maggiri autri della stria della letteratura italiana Cntestualizzazine dei testi letterari Capacità di elabrazine critica del test sia in frma rale che scritta OBIETTIVI RAGGIUNTI Cnscenza dei mvimenti e dei maggiri autri della stria della letteratura italiana METODOLOGIA Lezini frntali Discussini in classe Verifiche frmative STRUMENTI Libr di test: Mnica Magri-Valeri Vittrini Dal test al mnd Dal secnd Ottcent all età cntempranea. Vl. 3 Paravia Appunti sintetici CRITERI E STRUMENTI DI VALUTAZIONE Criteri di valutazine: Crrettezza nell us rale e scritt della lingua italiana D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 12

13 Cnscenza dei cntenuti Capacità espsitive Capacità argmentative Verifiche frmative: Cllqui infrmali Discussine in classe Verifiche smmative: Interrgazini Questinari Temi Analisi del test Saggi breve CONTENUTI Il Verism Caratteri generali Givanni Verga: cenni bigrafici Da Vita dei campi Rss Malpel La lupa Da Nvelle rusticane Libertà La rba I Malavglia Trama e temi dell pera La lingua: il discrs indirett liber Brani: Ntni si ribella Ntni tradisce l ideale dell strica Mastr-dn Gesuald Trama e temi dell pera Bran: La mrte di Gesuald Il Simblism Caratteri generali C. Baudelaire Da I firi del male Spleen> Crrispndenze Rimbaud Da La lettera del veggente bran Il peta veggente D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 13

14 La Scapigliatura cenni- Gisuè Carducci: cenni bigrafici Carducci e il classicism Da Rime nuve Cmune rustic San Martin Da Odi barbare Nevicata Decadentism Caratteri generali F. Nietzsche Da Csì parlò Zarathustra Bran: La teria del superum Gabriele D Annunzi: cenni bigrafici Caratteri del rmanz decadente Da Il piacere bran: La filsfia del dandy Il vers è tutt Da Alcyne La sera fieslana La piggia nel pinet I pastri Givanni Pascli: cenni bigrafici Il fanciullin Da Miricae Il lamp X agst Da Miricae L assiul Da Canti di Castelvecchi La mia sera Il gelsmin ntturn Il Futurism Filipp Tmmas Marinetti Il manifest tecnic della letteratura futurista bran Giuseppe Ungaretti: cenni bigrafici I temi, l stile e il linguaggi Da L allegria I fiumi Allegria di naufragi Veglia Fratelli Da L allegria Sldati San Martin del Cars Mattina Da Il dlre Nn gridate più Luigi Pirandell: cenni bigrafici La visine del mnd Da Nvelle per un ann Ciaula scpre la luna Il fu Mattia Pascal trama e temi del rmanz Un, nessun e centmila trama e temi del rmanz Csì è (se vi pare) trama e temi dell pera Enric IV trama e temi dell pera D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 14

15 Ital Svev: cenni bigrafici La petica Senilità trama e temi del rmanz La cscienza di Zen trama e temi del rmanz Da La cscienza di Zen Prefazine e preambl Il vizi del fum La mglie Augusta L schiaff del padre mrente Umbert Saba: cenni bigrafici Da Il Canzniere La città vecchia Da Il Canzniere Gal A mia mglie Trietse L Ermetism: caratteri generali Salvatre Quasimd: cenni bigrafici Da Acque e terre Ed è subit sera Da Girn per girn Alle frnde dei salici *Eugeni Mntale: cenni bigrafici La visine del mnd e l stile Da Ossi di seppia Nn chiederci la parla Meriggiare pallid e assrt Spess il male di vivere h incntrat *La narrativa e il Nerealism *Cesare Pavese: cenni bigrafici Realism e simblism Da La casa in cllina Una meditazine sulla guerra *Beppe Fengli: cenni bigrafici Da Il partigian Jhnny L uccisine del prim nemic *Prim Levi: cenni bigrafici Da Se quest è un um Nell infern di Auschwitz *Ital Calvin: cenni bigrafici L evluzine della petica di Calvin Da Marcvald vver le stagini in città bran *Pier Pal Paslini: cenni bigrafici Da Ragazzi di vita La mrte di Amerig Gli argmenti cntrassegnati da asteric sarann presumibilmente svlti nel mese di maggi\giugn. D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 15

16 Materia: Dcente: STORIA Alessandra Tnielli OBIETTIVI PROGRAMMATI Cnscenza degli eventi strici analizzati Saper ricnscere e cmprendere la terminlgia strica Saper ricnscere le cause e le cnseguenze degli eventi strici Saper ricnscere i legami e le discrepanze tra idelgie e realtà stric-plitica Leggere il presente alla luce delle prprie cnscenze striche OBIETTIVI RAGGIUNTI Cnscenza degli eventi strici analizzati Saper ricnscere le cause e le cnseguenze degli eventi strici METODOLOGIA Lezini frntali Discussini in classe Verifiche frmative STRUMENTI Libr di test: Giardina Sabbatucci Vidtt Il msaic e gli specchi Dalla I guerra mndiale all età cntempranea. vl.5 Editri Laterza Appunti sintetici CRITERI E STRUMENTI DI VALUTAZIONE Criteri di valutazine: Crrettezza nell us rale e scritt della lingua italiana Cnscenza dei cntenuti Capacità espsitive Capacità analitiche e sintetiche Verifiche frmative: Cllqui infrmali Discussine in classe D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 16

17 Verifiche smmative: Interrgazini Questinari a rispsta libera Prve strutturate a rispsta multipla CONTENUTI Le cndizini ecnmic-sciali dell Italia dp l unificazine I gverni della destra: il pareggi del bilanci I gverni della sinistra Prduzine di massa. Nascita dei partiti scialisti Nazinalism e antisemitism Le alleanze militari eurpee: Triplice Alleanza e Triplica intesa La crisi reazinaria di fine Ottcent La rivluzine russa del 1905 I gverni Gilitti e le rifrme sciali: Il patt Gentilni La guerra di Libia La prima guerra mndiale La rivluzine russa del 1917: da Lenin a Stalin I trattati di pace e il nuv assett eurpe La repubblica di Weimar Il dpguerra in Italia e la questine di Fiume I prblemi del dpguerra in Italia e Il bienni rss Il fascism : l squadrism e la cnquista del ptere La cstruzine dell stat fascista Il delitt Mattetti Le leggi razziali La crisi del 1929 negli Stati Uniti Il Nazism L Stalinism Il ventenni fascista in Italia La guerra civile spagnla e la dittatura di Franc La secnda guerra mndiale Il nuv assett eurpe dp la guerra; nascita dell ONU (sintesi) Il dpguerra: il sistema biplare e la guerra fredda La rivluzine cinese (sintesi) La guerra di Crea (sintesi) La destalinizzazine e la crisi ungherese (sintesi) L Italia repubblicana (sintesi) *La nascita dell stat di Israele e le guerre arab israeliane (sintesi) *La guerra del Vietnam(sintesi) *La riunificazine tedesca e la dissluzine dell URSS *La guerra in Jugslavia *La guerra del Glf Gli argmenti cntrassegnati da asteric sarann presumibilmente svlti nel mese di maggi\giugn. D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 17

18 Materia: Dcente: INGLESE M. Rita Simeni Classe demtivata all apprendiment della lingua straniera e spess distratta durante l svlgiment delle lezini. Gli alunni dtati di bune ptenzialità e alcuni anche di un adeguata preparazine di base dal punt di vista delle cnscenze grammaticali e linguistiche si sn applicati nell studi superficialmente e senza la dvuta reglarità, trvandsi csì senza strumenti per affrntare la crescente cmplessità dei cntenuti prpsti in lingua straniera e riuscend a raggiungere sl alcuni degli biettivi prgrammati. Il prgramma è stat ridtt rispett alla prgrammazine iniziale anche a causa di mie assenze per mtivi di salute che sia nel prim che nel secnd quadrimestre hann interrtt la cntinuità dell azine didattica. Nell adattarl h cercat di favrire la capacità di perare cllegamenti cn altre discipline per facilitare l acquisizine dei cntenuti specifici dell indirizz di studi in lingua straniera. OBIETTIVI PROGRAMMATI Cmpetenze: stabilire rapprti interpersnali efficaci, sstenend una cnversazine funzinalmente adeguata al cntest e alla situazine di cmunicazine, anche su argmenti di carattere specific dell indirizz; descrivere situazini in md persnale cn accettabile precisine lessicale; rientarsi nella cmprensine di pubblicazini in lingua straniera relative al camp di specializzazine; utilizzare le strutture linguistiche di base e alcune di livell avanzat; prdurre testi scritti di carattere generale e/ specific; pssedere una cnscenza di base della cultura e della civiltà di lingua inglese. OBIETTIVI CONSEGUTI individuale: Al termine degli studi, gli allievi, a livelli differenziati secnd il divers grad di applicazine cnscn e sann utilizzare le strutture linguistiche di base anche se nn sempre e nn tutti in maniera crretta; cnscn alcuni aspetti della sintassi avanzata (sl due alunni); sn in grad di prdurre semplici e brevi testi di carattere generale e/ specific; cnscn il lessic essenziale per l infrmatica e l IT; D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 18

19 sann rientarsi nella cmprensine di pubblicazini in lingua straniera relative al settre specific d indirizz, la maggir parte sl se guidati; pssiednuna cnscenza essenziale di alcuni aspetti della cultura e della civiltà di lingua inglese. TEMPI Il quint ann della specializzazine prevede tre re settimanali per la lingua inglese. L rari settimanale è stat generalmente, csì, suddivis: due re in aula, una dedicata all inglese genererale, l altra all inglese tecnic, e un ra nel labratri multimediale. Per quant riguarda la scansine degli argmenti trattati, si rimanda alla successiva tabella. Il recuper è stat effettuat in classe in itinere e cn le mdalità stabilite dal cnsigli di classe. METODI H fatt ricrs prevalentemente di un metd integrat cercand di indurre gli studenti a far us delle quattr abilità linguistiche in situazini reali versimili; e cercand di favrire l apprendiment attravers la cllabrazine tra pari e la riflessine, si è lavrat sprattutt a cppie a piccli gruppi. Le letture, sia tecniche sia generali, sn state affrntate seguend due strategie: glbale, per la cmprensine generale dell argment, ed analitica, per una cmprensine più apprfndita degli aspetti lessicali, grammaticali e sintattici. Infine, spess è stata eseguita la traduzine dei testi dall inglese. L abilità d asclt è stata sviluppata sia attravers discrsi in lingua, sia attravers attività di listening svlte nel labratri. Si è utlizzat il materiale multimediale del libr di test New Ttal English e la classe virtuale MyEnglishlab. Per quant riguarda la prduzine rale, si è cercat di prmuvere la sciltezza espressiva senza tralasciare la crrettezza frmale. La prduzine scritta è stata sviluppata attravers esercizi strutturati, questinari aperti, cmpsizine di semplici testi descrittivi e svlgiment di riassunti dei testi esaminati. CRITERI E STRUMENTI DI VALUTAZIONE H adttat i criteri di valutazine di seguit specificati: 1/3 null-scars: nn cnscenza dell argment, scarsa padrnanza del lessic e della grammatica 4/5 insuff./medicre: cnscenza dei cntenuti nn sufficiente e parziale, prduzine scritta e rale nn ben rganizzata, risente di interferenze della L1 D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 19

20 6 sufficiente: cnscenza dei cntenuti cmpleta ma nn apprfndita, prduzine rale e scritta rganizzata in md semplice ma apprpriat, numer limitat di errri grammaticali, di rtgrafia di prnuncia che nn staclan la cmunicazine 7 discret: cnscenza dei cntenuti cmpleta, espressine rale chiara e lineare, prduzine scritta crretta ed apprpriata. 8 bun: cnscenza dei cntenuti cmpleta ed pprtunamente rielabrata, espressine rale fluida ed efficace, prduzine scritta ben rganizzata e crretta. 9/10 ttim:cnscenza dei cntenuti esaustiva e rielabrata. L alunn sa esprimersi cn naturalezza e precisine anche su argmenti cmplessi, dimstrand di pssedere dei fndamentali criteri di valutazine, sa prdurre testi chiari e cerenti. La valutazine smmativa utilizzata per esprimere il giudizi sugli studenti è stata effettuata attravers i seguenti strumenti di verifica : griglie di riempiment per attività di asclt e analisi di testi scritti dmande aperte e chiuse clze cmpsizine di semplici testi descrittivi ed espsitivi traduzine di testi dall inglese test di grammatica Sn state effettuate verifiche in classe, in labratri, a casa e due cmpiti in classe nel prim trimestre e altrettanti nel pentamestre, la prva di inglese è stata inserita nelle due simulazini della terza prva d esame. MEZZI I libri di test sn i seguenti: A. Crace, R. Acklam, New Ttal English Upper-intermediate, Pearsn AA.VV, Lg in Technical English fr Cmputer Science and Telecmmunicatins, Hepli AA.VV, Tp Grammar Upgrade, Helbling (cnsigliata) Sn stati inltre frniti testi e appunti in frmat elettrnic e cartace. TEMPI E VERIFICHE SCRITTE Settembre CONTENUTI ripass delle principali strutture mrflgiche e sintattiche studiate nell ann precedente tempi verbali: future frms, present perfect, past tense, first cnditinal secnd cnditinal, duratin frm Tips n wrd prcessing D c u m e n t d i c l a s s e V B i n f r m a t i c a. 20

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 Nella restituzione dei dati delle prove INVALSI 2011 12 ci sono state alcune significative novità, tra cui la possibilità per ogni team docenti

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti Contratto Formativo Corso I.T.I.S. Classe I sez.a CH Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Docenti : DITURI LUIGI e INGELIDO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Risultati delle prove di ingresso delle classi prime e raffigurazione del profilo medio delle conoscenze e abilità degli allievi.

Risultati delle prove di ingresso delle classi prime e raffigurazione del profilo medio delle conoscenze e abilità degli allievi. Risultati delle prove di ingresso delle classi prime e raffigurazione del profilo medio delle abilità degli allievi. I risultati sono stati raccolti in un foglio elettronico e visualizzati con grafici,

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO Scuola elementare istituto comprensivo Adro Classi seconde a.s. 2003 2004 TRASFRMAZINI: DALL UVA AL VIN BIETTIV: sservare, porre domande, fare ipotesi e verificarle. Riconoscere e descrivere fenomeni del

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO SIMULAZINE DI PRVA D ESAME CRS DI RDINAMENT Risolvi uno dei due problemi e 5 dei quesiti del questionario. PRBLEMA Considera la famiglia di funzioni k ln f k () se k se e la funzione g() ln se. se. Determina

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Classe: 1 A U SEI 17,75 No No Mo ITALIANO GRAMMATICA 9788842448839 GINI GIANNI / SINGUAROLI MASSIMILIANO GRAM.COM / EDIZIONE BLU - VOL. UNICO U B.MONDADORI 25,20 No Si No ITALIANO ANTOLOGIE 9788826814865

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

FAQ sul corso serale

FAQ sul corso serale FAQ sul corso serale di A. Lalomia Premessa Si presenta in questa sede una serie di domande e risposte relative ad un corso serale pubblico, frutto dell esperienza più che decennale maturata in questi

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli