comunità Natale: il nostro presepio e i barconi Gesù è nato a Betlemme. Mettiamoci in cammino: a noi il compito di cercarlo oggi AZB 9008 ST.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "comunità Natale: il nostro presepio e i barconi Gesù è nato a Betlemme. Mettiamoci in cammino: a noi il compito di cercarlo oggi AZB 9008 ST."

Transcript

1 ANNO XXXIX N. 12 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Dicembre 2013 Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel. +41 (0) CHF 1.- Natale: il nostro presepio e i barconi Gesù è nato a Betlemme. Mettiamoci in cammino: a noi il compito di cercarlo oggi AZB 9008 ST. GALLEN Prego segnalare cambiamenti d'indirizzo Bitte Adressänderungen mitteilen Svp. signaler changements d adresse Missione Cattolica Italiana, Heimatstr. 13, 9008 St. Gallen È bello il presepio, papà, però le statuine non camminano. Colsi una volta questo rammarico da un bambino in estasi davanti alla grotta. I suoi genitori, ricordo, sorrisero, ma il bambino aveva ragione. Perché nella Notte Santa tutto si era messo in movimento: angeli e pastori, carovane e magi e persino la stella lassù. Quest anno perciò, invece di fermarci alle statuine del presepio, cerchiamo di mettere a fuoco qualcosa di questo flusso continuo, di questi esodi umani di allora e di oggi. Il Novecento è stato il secolo in cui trenta milioni di italiani hanno varcato l oceano. Dai nostri porti partivano i bastimenti con il loro carico umano. Il nostro Novecento ha spopolato terre e paesi, molto più delle due guerre mondiali. Gli emigrati di adesso invece partono sopra degli zatteroni. E portano con sé quello che hanno potuto salvare, lasciandosi dietro una miseria infame. La Bibbia ci invita: dona allo straniero pane e vestito. E inoltre ci ammonisce: ricorda, anche voi foste stranieri in terra d Egitto. Il che per noi significa: non chiudere gli occhi davanti a chi è nel bisogno, non respingere donne incinte. E nessuna dica: ma perché partono incinte queste benedette ragazze! Perché esse non partono incinte, vengono violate ad ogni frontiera africana. Danno al mondo tra i clandestini il loro primo figliolo. I marinai li chiamano Gesù, questi cuccioli nati sotto Erode e Pilato messi insieme. Nasce tra i clandestini l ultimo Gesù, passando dall acqua di placenta a quella del mare. Andiamo a Betlemme, come i pastori, là lo vedremo. E se - come scrive don Tonino Bello - al posto di un Dio glorioso troveremo la fragilità di un bambino, con tutte le connotazioni della miseria, non ci venga il dubbio di avere sbaglia- to strada. Anzi, da quel Natale, il volto spaurito degli oppressi, la solitudine degli infelici, l amarezza degli ultimi della terra, sono diventati il luogo dove egli continua a vivere in clandestinità. A noi il compito di cercarlo, mettiamoci in cammino. Allora non solo il cielo dei nostri presepi, ma anche quello della nostra anima sarà privo di segni di morte e illuminato di stelle. E dal nostro cuore strariperà la speranza.

2 Indirizzi utili 2 COMUNITÀ BOLLETTINO DELLE MISSIONI Aderente alla Federazione Stampa Scalabriniana e alla Federazione Unitaria Stampa Italiana all Estero (FUSIE) Editore: M.C.I. San Gallo Redazione e Amministrazione M.C.I. San Gallo Heimatstrasse St. Gallen Tel. +41 (0) Fax +41 (0) Direttore responsabile P. Emilio Bernardini Comitato di redazione Emilio Bernardini, Gabriella Carangelo Vittorio Gazerro, Paolo Vendola Redazioni locali San Gallo, Rorschach, Schaan-Marbach Amministratore P. Emilio Bernardini Tipografia TBS, La Buona Stampa sa Via Fola 11, 6963 Pregassona (Lugano) Tel. +41 (0) Abbonamenti CHF 10.- per un anno Nota consegna del materiale da pubblicare entro il giorno 15 di ogni mese Anno XXXIX N. 12 Dicembre 2013 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Heimatstrasse St. Gallen Tel. +41 (0) MISSIONI CATTOLICHE ITALIANE SVIZZERA ORIENTALE San Gallo: Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel Missionario: P. Emilio Bernardini Rorschach: Rosenstrasse 7, 9400 Rorschach Tel Missionario: P. Dominique Roux De Lorcay Schaan: Reberastrasse 1, 9494 Schaan Tel Missionario: Don Egidio Todeschini Herisau: Poststrasse 37, 9100 Herisau Tel Missionario: Don Piero Corea Wil: Scheibenbergstrasse 14, 9500 Will Tel Missionario: Don Peppino Salvadè Rapperwil: Herrenberg 53, 8640 Rapperswil Tel Missionario: P. Giulio De Zulian Coordinazione delle MCI, Brauerstr. 101,8004 Zürich Tel Coordinatore Nazionale: Don Carlo De Stasio CONSOLATO D ITALIA SAN GALLO E LIECHTENSTEIN Frongartenstrasse 9, 9000 St. Gallen Telefax Centralino Tel Segreteria Tel Anagrafe/Elettorale Tel Stato civile Tel Cittadinanza Tel Assistenza Tel Passaporti/Leva Tel Notarile Tel Rimpatri definitivi Tel Cancelleria Tel Archivio Tel Visti Tel Ufficio scuola Tel Archivio Tel PATRONATO ACLI PER I SERVIZI SOCIALI Patronato e assistenza sociale ACLI (Associazione Cristiana Lavoratori Italiani) Heimatstrasse 13, 9008 San Gallo Tel /04 Fax Operatori: Matteo Di Gennaro e Agnese Vailati San Gallo: Lunedì: ore ; Martedì: / Mercoledì: ore / Giovedì: ore ; Venerdì: / Rorschach: presso la Missione Cattolica Italiana Rosenstrasse 7. Con due presenze al mese: 1 e 3 giovedì del mese dalle ore alle Kreuzlingen: presso il Circolo ACLI Bärenstrasse 32. Con due presenze al mese: 2 e 4 giovedì dalle ore alle Marbach: presso la Missione Cattolica Italiana Staatstrasse 58. Con due presenze al mese: 1 e 3 lunedì del mese dalle ore alle Buchs: presso la sala parrocchiale, Pfrundgutstrasse 5. Ogni sabato dalle ore 9.00 alle ore

3 Editoriale Dicembre Giornale Comunità : quasi 40 anni di attività CHF 1.- ci mette in cammino e rende possibile la testimonianza e il dialogo con tutti e non ci fa dimenticare le sofferenze del mondo. Alle riflessioni teologiche seguono quelle della fede nella società, la sua dimensione pubblica. Grazie alla sua connessione con l amore la luce della fede si pone al servizio concreto della giustizia, del diritto e della pace. Perché la fede non allontana dal mondo e non è estranea all impegno concreto dei nostri contemporanei. In questi tempi, si è cercato di costruire la fraternità universale tra gli uomini, fondandola sulla loro uguaglianza. Però questa fraternità, privata del riferimento ad un Padre comune quale suo fondamento ultimo, non riesce a sussistere. La Lumen Fidei è la prima Enciclica di papa Francesco: una lettera che egli ha scritto rielaborando una prima stesura di papa Benedetto XVI, prima della rinuncia al pontificato. Papa Benedetto, dopo le encicliche sulla Speranza e la Carità, intendeva concludere con un enciclica sulla terza virtù teologale, la Fede, proprio nell anno dedicato alla Fede. Fir- mata il 29 giugno, festa del Santi Pietro e Paolo, di fatto è una enciclica a quattro mani, come ha spiegato lo stesso Papa Francesco. Un fatto unico nella storia della Chiesa, che attesta la continuità del Magistero anche nel passaggio tra due personalità differenti. Novanta pagine dense, che hanno al centro l idea che la fede non irrigidisce, ma, al contrario La luce della fede illumina ogni ambito della vita; insegna il rispetto della natura per trovare modelli di sviluppo che non si basino solo sull utilità e sul profitto, ma considerino il creato come dono; e anche a individuare forme giuste di governo, riconoscendo che l autorità viene da Dio per essere al servizio del bene comune. Se togliamo la fede in Dio dalle nostre città, perderemo la fiducia tra noi e saremo uniti solo dalla paura. E qui il Papa lancia un appello: Non facciamoci rubare la speranza, non permettiamo che sia vanificata da soluzioni e proposte che ci bloccano nel cammino. PIù uguaglianza SIGNIFICA MENO FAME L impegno di Pane per tutti, Sacrificio Quaresimale ed Essere solidali a favore di una vera uguaglianza fra i sessi è fortemente motivato da una prospettiva biblica: «Dio creò l uomo simile a sé, lo creò a immagine di Dio, maschio e femmina li creò». (Genesi 1,27) Il motto della Campagna ecumenica 2012 mette in relazione questa rivendicazione della parità fra uomo e donna, con la problematica della fame: più di un miliardo di persone patiscono la fame sul nostro pianeta. Il 70 per cento di queste sono donne, nonostante in molti paesi del Sud esse rivestano il ruolo principale nell approvvigionamento di cibo. Nonostante gli sforzi intrapresi negli ultimi decenni e le conferenze mondiali svoltesi al riguardo, le prospettive sono a dir poco deprimenti. L Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) prevede che entro il 2050 il nume- Maggio 2013 CHF 1.- Francesco, Papa della tenerezza ro di uomini, donne e bambini che non hanno di che sfamarsi a sufficienza crescerà ulteriormente: si aggiungeranno 26 milioni in più di affamati in America latina, e 132 milioni in Asia. È pressoché certo che anche in futuro le donne saranno colpite ben al di sopra della media da questa tragedia umana. Questa parte oltre misura di donne colpite ha a che fare anche con la mancanza di parità, con il peggiore accesso all informazione o AZB 9008 ST. GALLEN Senza di essa perdiamo la bussola e saremo nel buio uniti solo dalla sfiducia Marzo 2012 ANNO XXXIX N.5 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel. +41 (0) Prego segnalare cambiamenti d'indirizzo Bitte Adressänderungen mitteilen Svp. signaler changements d adresse Missione Cattolica Italiana, Heimatstr. 13, 9008 St. Gallen La fede illumina l esistenza dell uomo ANNO XXXvIII N.3 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel. +41 (0) AZB 9008 ST. GALLEN Prego segnalare cambiamenti d'indirizzo Bitte Adressänderungen mitteilen Svp. signaler changements d adresse Missione Cattolica Italiana, Heimatstr. 13, 9008 St. Gallen Agosto-Settembre 2013 CHF 1.- AZB 9008 ST. GALLEN ANNO XXXIX N.8-9 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel. +41 (0) Prego segnalare cambiamenti d'indirizzo Bitte Adressänderungen mitteilen Svp. signaler changements d adresse Missione Cattolica Italiana, Heimatstr. 13, 9008 St. Gallen Ha scelto il nome Francesco e questo è già un segnale eloquente. Ma Papa Francesco ne ha lanciati subito molti altri. Ha chiamato i cardinali fratelli, evitando di ricorrere ad ogni formula curiale, come eminentissimi. Ha definito se stesso come vescovo di Roma, mai come romano Pontefice, ricordando che il Papa è tale proprio perché Pastore della Chiesa romana e non viceversa. Ha chiesto al popolo di pregare per lui e si è inchinato davanti alla folla (ma, se avesse potuto, si sarebbe inginocchiato). Ha pregato nel modo più semplice ma anche più vero: il Padre nostro, l Ave Maria, il Gloria. Nella sera dell elezione ha chiesto il silenzio e tutta la piazza, che era totalmente gremita, non ha fiatato, creando un atmosfera inedita e impressionante. Ha detto di venire dalla fine del mondo per richiamare le sue origini sudamericane, ma con quella sua espressione ha voluto anche dire che lui è uomo, in un certo senso, periferico, lontano dal centro del potere. Francesco viene da una cultura e da una spiritualità, quella di Sant Ignazio, che puntano all essenzialità evangelica e alla testimonianza personale, evitando ogni inutile aggiunta che rischi di offuscare la nettezza della sacra parola. L essenzialità è proprio il tratto distintivo di Papa Bergoglio, il quale però è anche uomo di governo, in grado di cogliere i bisogni della, come ha dimostrato guidando una diocesi grande e complessa come quella di Buenos Aires e la famiglia dei Gesuiti dell Argentina. Un uomo per cui lo stile dell annuncio evangelico è sostanza. Aldo Maria Valli Continua a pagina 2 rascorso mezzo secolo dall apertura del Concilio», per Benedetto XVI è giunto il momento «opportuno» di «richiamare la bellezza e la centralità della fede, l esigenza di rafforzarla e approfondirla a livello personale e comunitario». Dobbiamo farlo, ha spiegato commentando all Angelus l annuncio di un «Anno della Fede», «in prospettiva non tanto celebrativa, ma piuttosto missionaria, nella prospettiva della nuova evangelizzazione». un analogo Anno della fede nel 1968, in occasione del diciannovesimo centenario del martirio degli Apostoli Pietro e Paolo, e in un periodo di grandi rivolgimenti culturali, e il beato Giovanni Paolo II che aveva chiaramente indicato la Nuova Evangelizzazione «come sfida urgente e appassionante». Proprio Papa Wojtyla, ha tenuto a ricordare Ratzinger, «nella scia del Concilio Vaticano II e di colui che ne ha avviato l attuazione, il Papa Paolo VI, è stato infatti sia uno strenuo sostenitore della missione ai popoli e ai territori dove il Vangelo non ha ancora posto radici, sia un araldo della nuova evangelizzazione». Per Benedetto XVI «sono, questi, aspetti dell unica missione della Chiesa». Migrazioni Pellegrinaggio di fede e disperanza del settimanale Corriere degli italiani per 16 anni: una garanzia vera e propria per la nostra pubblicazione. Per oltre 15 anni ho portato avanti questo impegno. Ora è tempo di passare la mano : dal prossimo numero (gennaio 2014) don Egidio Todeschini, della Missione di Schaan, assumerà questo impegno in prima persona. Conosciamo bene la sua storia di giornalista nella direzione Prima di concludere, vorrei rivolgere un sincero e sentito ringraziamento a tutte le Kirchgemeinden delle Missioni italiane in cui arriva il Giornale per l aiuto finanziario che non ci hanno mai fatto mancare. E poi un grande grazie a tutti i nostri lettori per l apprezzamento che «Le motivazioni, le finalità e le linee direttrici di questo speciale Anno le ho esposte in una Lettera Apostolica», ha precisato il Papa teologo, citando poi i suoi predecessori, il beato Giovanni XXIII che aprì il Concilio Vaticano II, il Servo di Dio Paolo VI che indisse Maggio 2012 CHF 1.- viaggio apostolico del Santo Padre in Messico e nella Repubblica di Cuba (23-29 marzo 2012) In occasione della Giornata Mondiale del Migrante e Rifugiato, il Papa Benedetto XVI chiede di guardarli come esseri umani con un volto, una storia, competenze professionali, risorse a partire dal Vangelo : Ero forestiero e mi avete ospitato (Matteo, 25), per costruire una nuova civiltà basata sulla condivisione e sull amore. «Ogni migrante è una persona umana che, in quanto tale, possiede diritti fondamentali inalienabili che vanno rispettati da tutti e in ogni situazione» Il Giornale, nato per iniziativa delle due Missioni, negli anni seguenti ha visto allargare la sua azione anche alle Missioni di Appenzello, Arbon, Wattwil, Marbach, Kreuzlingen. Ora ne fanno ancora parte le Missioni di San Gallo, Rorschach e Schaan/Marbach. Il Giornale aderisce alla Federazione della Stampa Scalabriniana e alla Federazione unitaria Stampa Italiana all Estero (FUSIE). Il pontefice ha annunciato che l «Anno della Fede» sarà celebrato dal 12 ottobre 2012 al 24 novembre dell anno ANNO XXXvIII N. 5 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel. +41 (0) AZB 9008 ST. GALLEN Benedetto XVI annuncia ufficialmente la nuova iniziativa non celebrativa, ma missionaria, che partirà il 12 ottobre 2012 e si chiuderà il 24 novembre «T Prego segnalare cambiamenti d'indirizzo Bitte Adressänderungen mitteilen Svp. signaler changements d adresse Missione Cattolica Italiana, Heimatstr. 13, 9008 St. Gallen IL 2012 SArà L'ANNO della FEdE Febbraio 2013 CHF 1.- AZB 9008 ST. GALLEN CHF 1.- ANNO XXXIX N.2 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel. +41 (0) Prego segnalare cambiamenti d'indirizzo Bitte Adressänderungen mitteilen Svp. signaler changements d adresse Missione Cattolica Italiana, Heimatstr. 13, 9008 St. Gallen Febbraio 2012 AZB 9008 ST. GALLEN ANNO XXXvIII N.2 Mensile Cattolico Italiano della Svizzera Orientale Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel. +41 (0) Prego segnalare cambiamenti d'indirizzo Bitte Adressänderungen mitteilen Svp. signaler changements d adresse Missione Cattolica Italiana, Heimatstr. 13, 9008 St. Gallen Il Giornale Comunità ha iniziato il suo cammino nel marzo del 1975, con P. Luigi Liber (Missione di San Gallo) e P. Danilo Guarato (Missione di Rorschach). Leggiamo nella presentazione di quel primo numero: Non è, questo, un nuovo giornale di informazione, come lo intendiamo di solito. Desidera essere un nuovo mezzo di contatto, incontro, dialogo nella cristiana italiana del Cantone di San Gallo, per aiutarci a prendere maggiormente coscienza della nostra responsabilità di cristiani e di liberi costruttori della società in cui viviamo, portatori non solo di forza-lavoro, ma anche di valori umani e cristiani. Ogni Stato ha il diritto di regolare i flussi migratori e di attuare politiche dettate dalle esigen-ze generali del bene comune, ma sempre assicurando il rispetto della dignità di ogni persona umana. Il diritto della persona ad emigrare come ricorda la Costituzione conciliare Gaudium et Spes al n. 65 è iscritto tra i diritti umani fondamentali, con facoltà per ciascuno di stabi-lirsi dove crede più opportuno per una migliore realizzazione delle sue capacità e aspirazioni e dei suoi progetti. Anche se, come dice il Beato Giovanni Paolo II, il diritto primario dell uomo è di vivere nella propria patria: diritto che però diventa effettivo solo se si tengono costantemente sotto controllo i fattori che spingono all emigrazione. La teologia della storia ha spiegato il Santo Padre - è un aspetto importante, essenziale della nuova evangelizzazione, perché gli uomini del nostro tempo, dopo la nefasta stagione degli imperi totalitari del Milioni di persone nel mondo sono state costrette a mettersi in viaggio alla ricerca di una casa e di un lavoro, per salvaguardare la propria libertà politica e religiosa, per fuggire da guerre, disastri ambientali, situazioni di fame e di mancanza di acqua e di salute: sono i migranti e i rifugiati. In questo Anno della fede, a cinquant anni dall inizio del Concilio Vaticano II, Benedetto XVI legge le migrazioni come un pellegrinaggio di fede e di speranza. Le migrazioni sono una oppportunità importante di incontro tra Chiese, di dialogo ecumenico e religioso, dove i credenti possono crescere nel rispetto della libertà religiosa. Al tempo stesso, le migrazioni sono un luogo di speranza, perché le persone che si mettono in cammino ricercano per sé e la propria famiglia condizioni nuove di vita, sicurezza, pace. Purtroppo questo cammino di fede e di speranza diventa talvolta un calvario. La Chiesa in questa giornata desidera ascoltare le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce (GS,1) dei mitgranti, per promuovere con loro nuovi cammini di fede e di speranza, di condivisione, di partecipazione, di cittadinanza. (G. P). I n Piazza San Pietro a Roma, il 4 aprile, il Pontefice Benedetto XVI, nel corso dell Udienza Generale, ha raccontato il suo recente viaggio in Messico e a Cuba affermando Sono stati giorni indimenticabili di gioia e di speranza, che rimarranno impressi nel mio cuore! Ripensando alle file interminabili di gente lungo le strade, che hanno accompagnato con entusiasmo il Vescovo di Roma, Be- nedetto XVI ha rivelato: in quei volti lieti, in quelle grida di gioia ho colto la tenace speranza dei cristiani messicani, speranza rimasta accesa nei cuori nonostante i momenti difficili delle violenze, che non ho mancato di deplorare e alle cui vittime ho rivolto un accorato pensiero, potendone confortare personalmente alcune. Ha parlato, poi, dell incontro con i tantissimi bambini e adolescenti, che sono il futuro della Nazione e della Chiesa : La loro inesauribile allegria, espressa con fragorosi canti e musiche, come pure i loro sguardi e i loro gesti, esprimevano il forte desiderio di tutti i ragazzi del Messico, dell America Latina e dei Caraibi di poter vivere in pace, in serenità e armonia, in una società più giusta e riconciliata. Continua a pagina 2 Continua a pagina 2 hanno sempre mostrato per Comunità e anche per il sostegno finanziario che hanno dato, e non è poco, attraverso il vaglia di solidarietà che ogni anno, a dicembre, inseriamo nel giornale per coloro che liberamente si sentono di fare un offerta di sostegno al Giornale. Grazie di cuore a tutti. E un augurio sincero di buon lavoro a don Egidio. SOSTEGNO AL GIORNALE COMUNITÀ In questo numero troverete, come ogni anno, un vaglia postale indirizzato a Comunità : è un piccolo grande contributo, libero e volontario, che verrà esclusivamente usato per sostenere le spese del nostro giornale. Vi ringraziamo anticipatamente della vostra offerta! La redazione P. Emilio

4 4 San Gallo, novembre 2013 Generalvikariat P. Josef Rosenast SAC Klosterhof 6b Postfach 263 CH-9001 St.Gallen Riorganizzazione della Missione Cattolica Italiana Cari fratelli in Cristo I cambiamenti nell attuale società ci mettono ogni giorno di fronte a nuove sfide di cui nemmeno la Chiesa è risparmiata. In molte diocesi, in Europa, le zone pastorali sono diventate molto ampie. Le conseguenze della mancanza di vocazioni al sacerdozio si riflettono pertanto anche nella presenza di missionari. Sono di fatto sempre meno i sacerdoti a disposizione per le missioni all estero. Tutto questo ci costringe dunque a ripensare le strutture della Missione Cattolica Italiana. Per molti anni abbiamo potuto contare sul grande e importante sostegno di Padre Emilio Bernardini e Don Giuseppe Salvadé. Per questo loro instancabile impegno pastorale, in parte visibile ma svolto soprattutto in modo nascosto, vorrei ringraziarli di tutto cuore! Siamo anche loro molto grati per il sostegno che ci offriranno in futuro nel rendersi disponibili a svolgere alcuni incarichi sacerdotali. Nello stesso tempo, sono lieto di annunciare che all'inizio del prossimo anno due nuovi missionari incominceranno il loro servizio pastorale. Si tratta di don Piero Corea che assume la responsabilità nei decanati di San Gallo e Rorschach e di don Alfio Bordiga per quelli di Appenzell, Gossau e Wil-Wattwil. Li accoglieremo nelle nostre con una celebrazione eucaristica a: S. Gallo sabato, 11 gennaio 2014, ore in Cattedrale Don Piero Corea Flawil domenica, 12 gennaio 2014, ore Don Alfio Bordiga e Don Peppino Salvadé Cari fedeli delle missioni di lingua italiana, vi prego di accogliere i nuovi missionari con il calore e la cordialità che più volte avete saputo dimostrare, dando loro l aiuto e il sostegno necessario perché possano sentirsi come a casa. I nuovi missionari incontreranno prossimamente i Consigli Pastorali per discutere insieme gli adeguamenti che questi cambiamenti comportano (p.es. esigenze di spazio e gli orari delle Sante Messe). Siate anche in futuro preziosi costruttori di ponti della pastorale tra la Missione e le parrocchie locali. Dio vi benedica per questo vostro accorato impegno! Da parte nostra, cercheremo di facilitare il lavoro dei missionari tramite un contatto più vivo da parte dei responsabili della pastorale e i consiglieri delle parrocchie svizzere. Nuove informazioni saranno rese note attraverso il bollettino Comunità. Possa la luce del Signore che si è fatto uomo per chiamarci all unità, guidare e benedire i vostri passi, In Cristo P. Josef Rosenast Vicario generale

5 San Gallo 5 MISSIONE CATTOLICA ITALIANA Heimatstrasse 13, 9008 St. Gallen Tel.: +41 (0) / Fax: +41 (0) Missionari: P. Emilio Bernardini Suore Scalabriniane: Suor Celina, Suor Jolanda Segretaria: Gabriella Carangelo-Milanese Ti aspettavamo più grande SS. MESSE Prefestive Teufen: ore Cappella di S. Antonio: ore Festive Chiesa di S. Croce: ore 9.15 Cappella degli Angeli: ore Bühler: ore Bruggen: ore Feriali Cappella di S. Antonio: dal lunedì al sabato: ore UFFICIO PARROCCHIALE Lunedì-Martedì-Mercoledì-Venerdì ore Giovedì ore / Battesimi: Preparazione per i genitori e padrini Celebrazione: domenica: ore Prime Comunioni: preparazione nelle Parrocchie svizzere (La 2a Comunione a data da determinare). Cresime adulti: corso di preparazione da ottobre a marzo. Confessioni: in occasione delle SS. Messe Matrimoni: corso di preparazione da gennaio a marzo di ogni anno. ALTRE ATTIVITÀ Visita agli ammalati: 1 2 pomeriggi (alla settimana). Gruppo di preghiera: primo venerdì del mese. Gruppo ragazzi : incontri su invito. Consiglio Pastorale di Missione: incontri su convocazione. PATRONATO ACLI Orari: Lunedì: Ore Martedì: Ore / Mercoledì: Ore / Giovedì: Ore Venerdì: Ore / Operatori: Matteo Di Gennaro Agnese Vailati Telefoni: GIORNALE COMUNITÀ Mensile delle Missioni di: San Gallo Rorschach Schaan Signore, ti aspettavamo più grande, e vieni nella debolezza di un bambino. Ti aspettavamo a un altra ora, e vieni nel silenzio della notte. Ti aspettavamo potente come un re, e vieni uomo, fragile come noi. Ti aspettavamo in un altro modo, e vieni così, semplice. Quasi non possiamo riconoscerti, così uomo. Avevamo le nostre idee su di te, e vieni rompendo tutto ciò che avevamo previsto. Donaci la fede, per credere in te e riconoscerti così, come vieni. Rendi forte la nostra speranza, per avere fede in te con la semplicità con cui vieni a noi. Insegnaci a amare come ami tu, che essendo forte ti sei fatto debole per essere la nostra forza in tutti i momenti e nei secoli dei secoli. Amen.

6 San Gallo 6 FESTIVITÀ DI TUTTI I SANTI E CASTAGNATA Nelle foto alcuni momenti nella sala della Missione dopo la Commemorazione dei defunti nella Cappella del Camposanto, Ostfriedhof, cui ha partecipato un folto gruppo di fedeli. Anche al tradizionale incontro nella sala, non è mancata la grande partecipazione (ca 150 persone), ai quali è stato offerto un piatto caldo di zuppa e castagne. CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO AL ROSENBERG Lo scorso 9 ottobre la Sezione italiana dell Institut auf dem Rosenberg, come di consueto, ha inaugurato ufficialmente l anno scolastico. Erano presenti, oltre a tutti gli alunni e ai docenti, il Dottor Paolo Alimonti, Console d Italia in San Gallo, il Professor Marco Tovani, Dirigente scolastico dell Ufficio scuola del Consolato di San Gallo e la Signora Monika Schmid, Direttrice dell Istituto, ai quali la professoressa Cafagna, Coordinatrice didattica della Sezione italiana, ha dato la parola. Il Console ha sottolineato l importanza della cultura italiana di cui le varie istituzioni scolastiche sono un elemento importante, facendo riferimento anche alle proprie esperienze nella Circoscrizione consolare di Amburgo. Il Professor Tovani ha colto l occasione per presentarsi, dato che solo dal corrente anno scolastico gli è stata affidata anche la direzione della Circoscrizione di San Gallo. La Signora Schmid ha dal canto suo messo in risalto Il ruolo del nostro Istituto e l importanza della disciplina come strumento indispensabile per raggiungere obiettivi importanti nella scuola e nella vita. La cerimonia si è conclusa con la consegna delle borse di studio agli alunni più meritevoli nello scorso anno scolastico e delle certificazioni europee conseguite, attestanti la conoscenza delle diverse lingue straniere. Con grande entusiasmo ci siamo poi tutti trasferiti per un rinfresco nella Caffetteria dell Istituto, dove abbiamo potuto gustare tartine, bruschette, pasticcini e bevande. Questo dolce momento è stato interrotto dai docenti che hanno invitato i ragazzi a ritornare in classe per la ripresa delle lezioni. Rebecca, Maria, Margarita, Luce allieve della 3 liceo I. domenica di avvento 1 dicembre Liturgia dell Olio degli infermi, ore Chiesa S. Pietro Wil - Inaugurazione e Illuminazione dell Albero di Natale sul piazzale del Duomo ore Musica natalizia con: Samichlausbläsergruppe der Polizeimusik-St.Gallen e dal Gospelchor Gaiserwald IV domenica di avvento: 22 dicembre Celebrazione dei Canti natalizi davanti all Albero di Natale sul piazzale del Duomo ore PROSSIMI APPUNTAMENTI NELL'AVVENTO Sabato 14 Dicembre incontro bambini in preparazione al Santo natale - I bambini faranno del bricolage in occasione delle festività natalizie. Al termine verrà offerto a tutti i bambini iscritti un pranzetto. Prossimamente verrà spedito un invito personale. Iscrizione obbligatoria entro: Martedì 3 Dicembre 2013 e non oltre telefonando al Nr da Lunedì a Venerdì ore e al Giovedì ore Preghiamo in genitori di iscriverli sia per il bricolage sia per il pranzetto, è importante per poter acquistare il materiale sufficiente! GRAZIE DELLA COMPRENSIONE Programma: Bricolage ore fino ore per i bambini dai 3 anni in sù. Ore pranzetto per tutti i bambini che lo desiderano, e che si sono iscritti. Alle ore ca. conclusione dell incontro con una piccola riflessione davanti al presepe dove possono partecipare anche i genitori ed al termine ai bambini verrà offerta la merenda.

7 San Gallo 7 ANNIVERSARI 65 Compleanno e Pensionamento Masciotti Armando ha raggiunto la bella tappa del suo pensionamento che ha festeggiato insieme alla sua famiglia, a parenti ed amici. Tanti auguri Armando, il signore ti benedica e ti doni tanta salute! 50 Anniversario di Matrimonio I coniugi Ferranti Francesco e Giammetta Paola il 14 ottobre hanno festeggiato i loro 50 anni di matrimonio. La benedizione è stata data da P.Emilio nella Cappella di S.Antonio. A loro auguriamo tanta felicità! PRESEPE DELLA MISSIONE Come ormai da molti anni, nella sala grande della Missione, verrà allestito il meraviglioso presepe VENITE A VISITARLO! Apertura 16 Dicembre 2013 dopo la S. Messa delle ore in occasione della Novena Orari di apertura tutti i giorni: ore / Nei giorni della festività natalizie: orario continuato ore NOVENA DI NATALE 2013 IN MISSIONE La celebrazione della Novena di Natale per la italiana sarà animata in alcune serate da vari gruppi della Missione con il seguente programma: ore Santa Messa nella Cappella di S.Antonio e Novena davanti al Presepe (allestito nella sala grande della Missione) con preghiere, canti, riflessioni e un momento di fraternità (con una fetta di panettone). Lunedì 16 Dicembre 2013 Apertura della Novena di Natale: Santa Mesa e Celebrazione della Novena con la partecipazione dei Gruppi: Team, collaboratori e volontari della Missione e per le persone della Terza Età Martedì 17 Dicembre 2013 Santa Messa e Celebrazione della Novena Mercoledì 18 Dicembre 2013 Santa Messa e Celebrazione della Novena Giovedì 19 Dicembre 2013 Santa Messa e Celebrazione della Novena con il Gruppo di preghiera di Medjugorie Venerdì 20 Dicembre 2013 Santa Messa e Celebrazione della Novena con la partecipazione della Corale Pro Ticino di San Gallo Sabato 21 Dicembre 2013 Santa Messa prefestiva ore Cappella S. Antonio Lunedì 23 Dicembre 2013 Santa Messa e Liturgia penitenziale ore Cappella S. Antonio SANTE MESSE NEL PERIODO DEL SANTO NATALE 2013 Martedì 24 dicembre 2013 Vigilia del santo natale - Santa Messa della Notte ore Cappella degli Angeli Mercoledì 25 dicembre 2013 Natale del Signore - SS Messe festive: S. Croce ore 9.15 / Cappella degli Angeli ore Bühler ore / Bruggen ore Giovedì 26 dicembre 2013 Santo Stefano - Santa Messa ore Cappella S.Antonio Domenica 29 dicembre 2013 Santa famiglia di Nazareth - Sante Messe festive Martedì 31 dicembre 2013 San Silvestro - Santa Messa di ringraziamento - ore Cappella S.Antonio 2014 Mercoledi 1 gennaio 2014 Maria Santissima Madre di Dio - Sante Messe festive Domenica 5 gennaio 2014 Sante Messe festive L ANGOLO DELLE ASSOCIAZION Comitato Scuola Famiglia-San Gallo: L ora del racconto per i bambini a partire dai 3 anni alla Freihandbibliothek di San Gallo dalle ore: : Sabato 7 dicembre 2013

8 San Gallo 8 Il Bottone Durante un ispezione un colonnello si fermò, squadrò il soldato da capo a piedi e gli disse con durezza: «Abbottona la tasca, soldato!». Il soldato, assai confuso, balbettò: «La devo abbottonare subito, signor colonnello?». «Sì, immediatamente!». Allora il soldato si avvicinò cautamente e abbottonò il risvolto del taschino della camicia del colonnello. È sempre più facile vedere le tasche sbottonate degli altri che non le proprie. Gesù diceva: «Ipocrita, prima togli la trave dal tuo occhio e allora potrai vedere bene per togliere la pagliuzza dall occhio del tuo fratello». La metafora evangelica della pagliuzza e della trave (Lc 6,39-42) si riferisce a quell atteggiamento odioso verso il prossimo che porta a diventare giudice del fratello, ha detto papa Francesco nell omelia durante la messa a Santa Marta, commentando quel testo del Vangelo di Luca. Ci sono persone che vivono parlando male del prossimo, perché non hanno la forza, il coraggio di guardare i loro propri difetti. E in un altro momento Gesù, ha ricordato il Papa, sottolinea che chi ha nel suo cuore un po d odio contro il fratello è un omicida. Se parli male del fratello, uccidi il fratello, ha spiegato Papa Francesco, sottolineando che su questo punto non c è posto per le sfumature. Chiunque giudica il proprio fratello, sta imitando Caino, il primo omicida della Storia. Quando si parla male di un proprio fratello o sorella, alla fine, stiamo usando la nostra lingua per uccidere Dio, riflesso nell immagine del fratello, quando essa ci è stata donata per lodarlo. Chi cede al fascino malizioso della chiacchiera, certamente è un persecutore e un violento, ha detto senza mezzi termini il Santo Padre. BUON NATALE! P. Emilio, le Suore, i collaboratori volontari Team della Missione Cattolica Italiana di San Gallo augurano di cuore a tutta la Comunità UN LIETO SANTO NATALE E UN PROSPERO ANNO 2014 Di Stefano Grazia * a Santa Ninfa (TP) a Wil I NOSTRI DEFUNTI Abbiamo il triste dovere di annunciare che la nostra mamma è defunta il 29 ottobre 2013 dopo una lunga malattia. Resterai per sempre nei pensieri e nei cuori dei tuoi figli Francesco e Giuseppe. Il funerale ha avuto luogo il 5 novembre 2013 a Santa Ninfa in Sicilia. La Santa Messa è stata celebrata il 16 novembre 2013 alle presso la chiesa di Degersheim.

9 Rorschach 9 SERVIZI E INFORMAZIONI Missione Cattolica Italiana Rosenstrasse 7, 9400 Rorschach Tel.: +41(0) P. Dominique Roux De Lorcay UFFICIO PARROCCHIALE: Da Martedì a venerdì: ore Per incontri il sabato mattina, la confessione sacramentale o altro: concordare un appuntamento per telefono. SANTE MESSE Tutti i giorni alle ore 18.00: Recita del S. Rosario, alle 18.30: S. Messa e preghiera del Vespro Sabato, ore 17.00: Messa prefestiva a Rheineck, chiesa di S. Teresa Sabato, ore 18.30: Messa prefestiva nella cappella della Missione Domenica, ore 11.00: S. Messa nella Chiesa di San Colombano a Rorschach. ATTIVITÀ DELLA MISSIONE Catechismo, Gruppo Bambini: ogni sabato: Catechismo Gruppo Adolescenti: ogni sabato dalle ore alle ore Gruppo Giovani: tutti i mercoledì dalle ore alle Catechesi degli adulti: tutti i lunedì, dalle ore alle Consiglio Pastorale: il primo lunedì del mese, alle ore Corale S. Cecilia: tutti i giovedì, alle ore Scalaforum: ogni terzo martedì del mese, presso il Centro Culturale di S. Gallo, Unterer Graben 1, alle ore Gruppo Biblico: tutti i venerdì, alle ore Gruppo Anziani: tutti i venerdì, alle ore Gruppo Mamme GEPI, il primo martedì del mese, alle ore Gruppo Lettori e Kommunionhelfer: dietro convocazione Gruppo Lourdes: Anbetung, tutti i venerdì dalle alle Esposizione e adorazione del SS. Sacramento: ogni primo sabato del mese, dalle ore alle S. Messa in lingua spagnola: ogni prima e terza domenica del mese, ore 10.30, nella cappella della Missione. PATRONATO A.C.L.I. Giorni di presenza: 1 e 3 giovedì del mese Orario: dalle ore alle ore Luogo: Sala della Missione Cattolica Italiana di Rorschach Operatore: Matteo Di Gennaro PATRONATO ITAL-UIL Orario di ufficio: Giovedì: Presso la sede della PRO SENECTUTE Reitbahnstr Rorschach Operatore: Gianni Ruberti Tel Natel Hoffnung für Kinder in Not L`associazione Hoffnung für Kinder in Not speranza per bambini in difficoltà, aiuta prima di tutto i bambini bisognosi. La povertà in Romania e U- craina è ancora molto alta a causa della disoccupazione. Migliaia di bambini vivono sulla strada, lasciati dai propri genitori che sono partiti con la speranza di poter offrire un futuro migliore alla propria famiglia, verso la Spagna, Francia o Italia. «Speranza per bambini in difficoltà» coopera con organizzazioni,, preti, suore, e aiuta con: pranzi caldi e assistenza in centri sociali giornalieri dopo la scuola azioni di regali per Natale soggiorni di vacanze organizza per famiglie con numerosi bambini (Natale e Pasqua) pacchi di generi alimenti di base, legna, medicine etc. A tantissime famiglie e persone anziane, negli ultimi 3 anni con 28 trasporti umanitari verso la Romania ed Ucraina. sono stati fatti pervenire circa 230 tonnellate di vestiti, scarpe, mobili etc.

10 Rorschach 10 Quadro al altare della Madonna a Fastiv In Brasile (Bahia) sono state finanziate 15 cisterne di acqua e fatto riparare case in cattivo stato. Le tre suore missionarie dell`ordine Benedettine, si prendono cura di famiglie numerose e persone anziane di 37 diversi paesi. A Nitchtidorf (Romania) il nuovo centro sociale si sta organizzando, e 350 bambini di 5 differenti paesi riceveranno regali di Natale da Rorschach. L'associazione «Stella della speranza» sostenuto da Sr. Katarina, viene aiutato con diverso materiale e anche con sostenimento finanziario. È intenzione di Astrid Eisenring portare personalmente i Fr. 1'000.- che sono stati raccolti durante un pranzo di beneficenza e donati dal «GEPI Gruppo Mamme» della Missione Cattolica Italiana di Rorschach per questo buon fine. A Fastiv (Ucraina) la Casa di St. Martin de Porres per bambini bisognosi dell`ordine dei Padri Domenicani, è stata benedetta da S.E. Vescovo Stanislav di Kiev. Astrid Eisenring era presente e ha fatto una donazione di Fr. 1'000.- per i pranzi dei bambini. Il grande quadro della Madonna con San Domenico di Steinach è stato mandato da Hoffnung für Kinder in Not e ora è appeso e si può ammirare sopra all`altare nella chiesa di Fastiv. Circa collaboratori tra questi 6-7 Italiani, mettono a disposizione il proprio tempo e fanno lavoro di volontariato. Le donazioni possono essere dedotte dalle tasse svizzere secondo la ultima lettera del Kanton St. Gallen, Steueramt Rechtsabteilung ( ). Fronberg 2, 9404 Rorschacherberg Tel Mobil Raiffeisenbank, 9404 Rorschacherberg: IBAN: CH PC SWIFT BIC: RAIFCH22 Post Konto PC

11 Rorschach 11 Pranzo di beneficenza Giorgio Gallo * I NOSTRI DEFUNTI Non guardate la vita che lascio, ma quella che comincio; dal Cielo continuerò ad amarvi come vi ho amato sulla terra. L'onestà fu il tuo ideale, il lavoro la tua vita, la famiglia il tuo affetto. Cuore, luce ed amore i tuoi cari.

12 Schaan Marbach 12 LA MISSIONE Comprende il Principato del Liechtenstein e tre zone del cantone di San Gallo: Werdenberg, Sarganserland, Rheintal. Missionario: Don Egidio Todeschini, Reberastrasse 1, 9494 Schaan. Tel ; Fax ; Il nostro Natale di solidarietà Dio perdona tante cose per un opera di misericordia LA MESSA Sabato: a Marbach primo del mese ore (Missione); ad Au secondo del mese ore (Altersheim); a Diepolsau terzo del mese ore (parrocchia); a St. Margrethen quarto del mese ore (parrocchia) Domenica: a Buchs ore 9.00 (parrocchia); a Balgach ore (Frongarten); a Schaan ore (S. Pietro); a Mels ore (Cappuccini), eccetto la prima del mese; a Flums ore (Justuskirche), la prima del mese. INFORMAZIONE Comunità: è il mensile delle Missioni di San Gallo, Rorschach, Schaan-Buchs-Mels- Marbach. Siete pregati di comunicare i vostri cambiamenti di indirizzo. Per chi non lo riceve, basta scrivere o telefonare. Internet: il sito contiene informazioni sulla Missione di Schaan e Marbach. Con articoli settimanali e pubblicazioni del missionario. Il sito www. missioni.ch invece è quello delle Missioni cattoliche Italiane in Svizzera. Angolo: ogni settimana notizie in italiano in quattro giornali locali: Volksblatt e Vaterland, Werdenberger & Obertoggenburger, Sarganserland. CONSOLATO Schaan: giovedì ore alla Missione (Reberastrasse 1). Operatore sociale: Egidio Stigliano. Buchs: sabato ore nell aula sotto la chiesa cattolica. Operatore sociale: Matteo Di Gennaro. Marbach: mercoledì ore alla Missione (Staatstrasse 58). Operatore sociale: Theo Palmisano. PATRONATO Buchs: sabato ore nell aula sotto la chiesa cattolica. Operatore sociale: Matteo Di Gennaro. Marbach: primo e terzo lunedì del mese o- re alla Missione (Staatstrasse 58). Operatore sociale: Matteo Di Gennaro. Heerbrugg: mercoledì ore nella sede del sindacato Unia (Auenstrasse 25). Operatore sociale: Gianni Ruberti Tel. O Schaan: giovedì ore alla Missione. Operatore sociale (EPASA) Egidio Stigliano. Campo profughi di Mai Ayni in Etiopia: nonostante la povertà e le difficoltà ai bambini non manca la gioia. Foto Don Egidio Al di là del Mediterraneo, nel deserto africano,da anni si consuma una vergogna inaudita: lo schiavismo del nostro secolo. Donne e uomini catturati, venduti, imprigionati, torturati, lasciati morire di fame e di stenti. Di questa grande tragedia noi, italiani ed europei, vediamo solo l ultimo anello, quello che tocca casa nostra: l arrivo di barconi stracarichi di profughi sulle nostre coste per chi è fortunato, la morte in mare per quelli che non ce la fanno. Un numero enorme proviene dal Corno d Africa, per lo più Eritrei e Somali, due Paesi allo sbando, un intero popolo in fuga. Così nel mese di luglio, durante le vacanze estive, su invito di padre Mussie Zerai, missionario per gli Eritrei in Svizzera, e grazie a un permesso procuratomi dalla dr. Alganesch Fessaha (eritrea, in prima fila nella lotta contro il traffico di esseri umani, fondatrice della Ong Ghandi che sostiene donne e bambini in vari Paesi), ho potuto visitare il campo di Mai Ayni, uno dei quattro al Nord del Paese. Oggi 87 mila eritrei vivono nei quattro campi profughi in attesa di essere ricollocati in altro Paese. L Eritrea oggi è un carcere a cielo aperto, il presidente Isaias Afewerki vi ha instaurato un regime sempre più oppressivo. Non sto descrivere la situazione che ho trovato nel campo profughi. Diversi i problemi, svariate le necessità. Da parte nostra mi sono impegnato a sostenere, con le vostre donazioni e con il Calendario della solidarietà 2014, la Ong Ghandi di Fessaha Alganesh e alcune borse di studio per la formazione di infermiere. Nel campo infatti molti bambini muoiono alla nascita e anche troppe donne di parto. A questo si è aggiunto nel mese di novembre il tifone che ha colpito le Filippine, in particolare Leyte e il suo capoluogo Tacloban, dove sono stato anche nel febbraio scorso per realizzare alcune opere (vedi Comunità, Novembre 2013, pag ). Non posso, non possiamo restare a guardare. Posso far arrivare il nostro contributo direttamente a molte famiglie colpite a Sirab e Dagami (Leyte) dove già operiamo da anni. Dio perdona tante cose per un opera di misericordia. È la celebre frase di Lucia rivolta all Innominato (Promessi Sposi, capitolo 21), al quale chiedeva la grazia della liberazione. Così mi rivolgo anch io a voi. Aiutatemi ad aiutare! Con questo auguro a tutti voi un più felice Natale. Don Egidio

13 Schaan Marbach 13 BATTESIMO Domenica 27 ottobre nella chiesa di san Pietro a Schaan è stato battezzato Thyago Scarlino, figlio di William Scarlino e di Maria Sergi, nato a Vaduz il 1 agosto Padrini: Sergi Gianluca e Scarlino Veronica. Ai genitori e padrini auguriamo di crescere il loro figlio in buona salute, nella fede della Chiesa e nell amore al Signore. DEFUNTO Mercoledì 6 novembre a Heerbrugg abbiamo celebrato il funerale di Massimiano Giovanni (nella foto). Era nato a San Gallo il 5 febbraio 1968, è morto all ospedale di San Gallo dopo breve malattia il 29 ottobre Alla moglie Digma, ai fratelli Caro e Mario con le rispettive famiglie, porgiamo le condoglianze della nostra. CIL Comitato Italiano Liechtenstein Organizza: Vaduz, 29 marzo 2014 ore 18:00. Il pubblico decide il vincitore Per iscrizioni o informazioni telefonare a: 0041 (0) (0) Oppure spedire un a:

14 Schaan Marbach 14 La Missione Cattolica Italiana organizza due feste natalizie per i bambini e le loro famiglie Domenica 8 Dicembre dalle ore nella sala parrocchiale di Buchs Domenica 15 dicembre dalle ore nella Mehrzwecksal di Marbach con canti e recite degli alunni dei corsi di italiano ed altre attrazioni. Un tradizionale omaggio sarà offerto dalla Missione a tutti i bambini presenti. Siete tutti benvenuti! FESTE NATALIZIE DEI BAMBINI Il decalogo per il papà Proposto da un bambino Non viziarmi. So benissimo che non devo avere tutto quello che chiedo. Voglio solo metterti alla prova. Non essere incoerente: questo mi sconcerta e mi fa perdere la fiducia in te. Non fare promesse: potresti non essere in grado di mantenerle. Così perderesti altri punti. Non correggermi davanti alla gente. Ti presterò molta più attenzione se parlerai tranquillamente con me a quattr occhi. Non brontolare continuamente: se lo fai dovrò difendermi facendo finta di essere sordo. Non badare troppo alle mie piccole indisposizioni. Potrei imparare a godere di cattiva salute se questo attira la tua attenzione. Non preoccuparti per il poco tempo che passiamo insieme. Quello che conta è come lo passiamo. Non permettere che i miei umori suscitino la tua ansia perché allora diventerei ancora più pauroso. Indicami il coraggio. Non dimenticare che non posso crescere bene se non ho molta comprensione e incoraggiamento. Ricordati, io imparo di più da un buon esempio che da un Rimprovero. Preghiera dei genitori Ti ringraziamo, Signore per il dono dei nostri figli. Sappiamo che tu li ami di un amore più grande, più potente, più puro del nostro; a te dunque li affidiamo. Sii tu per loro la Via, la Verità e la Vita, l'amico vero che non tradisce mai. Fa' che essi credano, perchè la vita senza fede è una notte disperata. Fa' che siano puri, perchè senza purezza non c'è amore, ma egoismo. Fa' che crescano onesti e laboriosi, sani e buoni come noi li sogniamo e tu li vuoi. Degnati di eleggere e di chiamare qualcuno di loro per l'avvento del tuo Regno. Fa' che noi siamo per loro esempio luminoso di virtù e guida sicura. Dona efficacia alla nostra parola, forza costante alla nostra azione formatrice e di testimonianza. E tu, Maria, che conoscesti le ineffabili gioie di una maternità santa, dacci un cuore capace di trasmettere una fede viva e ardente. Santifica le nostre ansie e le nostre gioie, fa' che i nostri figli crescano in virtù e santità per opera tua e del tuo Figlio Divino. Amen!

15 Schaan Marbach 15 ANDIAMO CON GIOIA INCONTRO AL NATALE Da "L'utopia del Natale" A natale, cometa dei desideri, a Natale, culla di sogni e di pensieri, a Natale, di poesia capoverso, tu nasci e rinasci, Cristo, diverso. Tu sei la povertà e la carità. Tu sei la legge e la violazione, tu sei la forza e l'umiltà, sei la realtà e l'immaginazione. Nel mondo destinato a finire tu solo hai saputo unire il rinascere e il morire. Raffaele Crovi Preghiera d'avvento Dio, tu hai scelto di farti attendere per tutto il tempo di un Avvento. Io non amo attendere. Non amo attendere nelle file. Non amo attendere il mio turno. Non amo attendere il treno. Non amo attendere prima di giudicare. Non amo attendere il momento opportuno. Non amo attendere un giorno ancora. Non amo attendere perchè non ho tempo e non vivo che nell'istante. Ma tu, Dio, hai scelto di farti attendere per tutto il tempo di un Avvento. Perchè tu hai fatto dell'attesa lo spazio della conversione, il faccia a faccia con ciò che è nascosto. Solo l'attesa desta l'attenzione e solo l'attenzione è capace di amare. Jean Debruynne Da "ascoltate e rallegratevi" Chi spera, cammina: non fugge. Si incarna nella storia, non si aliena. Costruisce il futuro, non lo attende con pigrizia soltanto. Ha la grinta del lottatore, non la rassegnazione di chi disarma. Ha la passione del veggente, non l'aria avvilita di chi si lascia andare. Cambia la storia, non la subisce. Ricerca la solidarietà con gli altri viandanti, non la gloria del navigatore solitario. Fate di tutto perchè la tenda dove abitate, la vostra Comunità parrocchiale, si gondi sotto l'urto del vendo dello Spirito, come il grembo di Maria. Don Tonino Bello Da "Fino a Betlemme" Andiamo fino a Betlemme, come i pastori. L'importante è muoversi. Per Gesù Cristo vale la pena di lasciare tutto: ve lo assicuro. E se, invece di un Dio glorioso, ci imbattiamo nella fragilità di un bambino, con tuttte le connotazioni della miseria, non ci venga il dubbio di avere sbagliato percorso. Anzi, da quel Natale, il volto spaurito degli oppressi, le membra dei sofferenti, la solitudine degli infelici, l'amarezza di tutti gli ultimi della terra, sono divenuti il luogo dove egli continua a vivere in clandestinità. A noi il compito di cercarlo. Mettiamoci in cammino, senza paura. Allora, finalmente, non solo il cielo dei nostri presepi, ma anche quello della nostra anima sarà livero di smog, privo di segni di morte, e illuminato di stelle. E dal nostro cuore, non più pretificato dalle delusioni, strariperà la speranza. Don Tonino Bello

16 Schaan Marbach 16 Il calendario della solidarietà 2014 Con le vostre offerte sosteniamo diversi progetti. Tra i quali i sinistrati delle Filippine Cari amici, l attenzione che la Missione Cattolica Italiana dedica alla solidarietà è uno dei punti forti della nostra attività pastorale, che si ispira al Vangelo: Ogni volta che avete fatto questo a uno solo dei più piccoli dei miei fratelli, l avete fatto a me (Mt. 25,40). Con lo stesso spirito degli anni passati, nei quali abbiamo riscosso generosi consensi e sostenuto varie opere umanitarie (vedi il resoconto di entrate e uscite) abbiamo il piacere di presentare questo calendario che vuole accompagnarvi per tutto l anno Le immagini che presentiamo in questa edizione sono tratte dal volume fotografico Mirabilia che ho pubblicato da poco. Il libro, diviso in quattro capitoli (popoli, volti, genitori, figli), è un viaggio intorno all uomo attraverso i quattro continenti. Un volume composto principalmente di emozioni e ricordi, un viaggio dentro l uomo per ritrovare l anima delle persone. Queste immagini vi terranno compagnia per tutto l anno e, sono sicuro, solleciteranno la vostra solidarietà. Anche quest anno, con il ricavato delle vostre donazioni, vogliamo sostenere alcuni piccoli progetti: orfani del campo profughi eritrei di Mai Ayni (Etiopia) alcune borse di studio per infermiere (Etiopia) adozione di 50 bambini di Dagami (Leyte - Filippine) scuola della diocesi di Gizo (Isole Solomone) alcuni studenti poveri di Ibarra (Ecuador) studenti di Ciresoaia e Tamaseni (Romania). Così vogliamo aiutare alcuni dei tanti bambini del mondo per trasmettere loro speranza e dare la forza di affrontare le difficili sfide che la vita comporta. La nostra sarà solo una goccia nel deserto, ma è questo deserto che tutti insieme cerchiamo di irrigare perché diventi terra fertile per una vita più dignitosa e piena di gioia. Non è forse la somma delle gocce d acqua che fa gli oceani? Madre Teresa di Calcutta diceva: Se la vostra goccia non raggiungesse l oceano, lui ne sentirebbe la mancanza. Con questa pubblicazione confidiamo di proporre a tutti una buona azione natalizia. Vi ringraziamo per il vostro generoso sostegno, con l augurio di un buon anno insieme. Nota Quanto riportato sopra lo trovate nella presentazione del calendario 2014 in distribuzione prima di Natale e preparato da tempo. Ma, come sapete, a novembre c è stato il tifone che ha colpito le Filippine e in particolare l isola di Leyte e il capoluogo Tacloban dove la nostra Missione sostiene 50 adozioni di bambini e realizzato diversi miniprogetti di cui abbiamo reso conto proprio nel numero di Comunità di novembre Invitiamo i nostri lettori a darci una mano. Aiutateci ad aiutare! Per Natale mettete una mano al cuore e ognuno invii la sua offerta, piccola o grande, ciascuno secondo le sue possibilità. Grazie e Buon Natale! Don Egidio Todeschini

17 Servizi speciali 17 Il Rapporto Italiani nel Mondo 2013 Sono oltre quattro milioni i cittadini italiani residenti fuori dei confini nazionali Per l ottavo anno consecutivo, dal 2006, la Fondazione Migrantes ha presentato il Rapporto Italiani nel Mondo 2013 (ed. Tau). Al volume di oltre 500 pagine hanno collaborato 50 autori con 40 contributi ed approfondimenti dall Italia e dall estero. Quattro buoni propositi Partendo da ciò che è stato fatto e rispondendo alle nuove esigenze nel frattempo maturate, la Fondazione Migrantes inaugura, a partire da questa e- dizione, una nuova stagione del Rapporto Italiani nel Mondo rinnovandolo nella sua veste editoriale oltre che nella sua strutturazione interna. Al centro del Rapporto i migranti italiani di ieri e di oggi, coloro che possiedono la cittadinanza italiana e il passaporto italiano ma vivono fuori di confini nazionali, coloro che votano dall estero, quelli che nascono all estero da cittadini italiani, quelli che riacquistano la cittadinanza, coloro che si spostano per studio o formazione, coloro che vanno fuori dall Italia per sfuggire alla disoccupazione o perché inseguono un sogno professionale. Sono gli italiani che si lasciano alle spalle il Belpaese per amore, ma sono anche i tanti italiani che dalle regioni del Sud si spostano al Nord ancora per lavoro, per studio o per esigenze familiari e/o di coppia. zazione o di perdita, di riuscita o con un triste epilogo. A tutte queste persone guarda il Rapporto partendo dai numeri aggiornati per poi fermarsi ad argomenti vari e molteplici: studi sullo sviluppo della lingua italiana nel mondo ed in particolare in paesi come il Camerun; la presenza degli italiani in alcuni paesi come la Cina, il Vietnam, la Crimea, i Paesi Bassi, l Egitto, Haiti; i grandi architetti italiani nel mondo; l emigrazione italiana nel mondo proveniente dal Trentino, dall Emilia Romagna, dal Lazio, da Lucca o da Palermo con il suo porto. Il Rapporto si concentra anche su figure della Chiesa del passato, legate alla mobilità italiana, descrivendole e attualizzandole, dando modo così al lettore di sentirne la modernità e la vitalità. Nel 2013 l attenzione è posta su Santa Francesca Cabrini, una santa moderna e prima santa statunitense, per la capacità di contrastare la secolarizzazione tra gli emigranti, per uno stile nuovo di evangelizzazione in emigrazione, per la valorizzazione della comunicazione a tutela dei diritti dei migranti e contro ogni discriminazione, per la libertà nell amministrazione dei beni a favore dei poveri emigranti, per la fedeltà alla Chiesa. E ancora la figura di Padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede, che ha iniziato il suo ministero negli anni Settanta tra gli emigranti italiani in Germania. Attualmente sono 615 gli operatori specificatamente in servizio per gli italiani (laici/ laiche consacrati e non, sacerdoti diocesani e religiosi, suore, sacerdoti in pensione) presenti in 375 Missioni Cattoliche di Lingua Italiana distribuite in 41 nazioni nei 5 continenti. A questi si unisce il generale mondo della missionarietà : circa 10 mila operatori tra presbiteri, consacrati e consacrate, laici e laiche. Dietro i numeri: le storie Dietro i numeri ci sono le storie, belle e meno felici, facili e difficili, di realiz-

18 Servizi speciali 18 L Italia fuori dall Italia Secondo il Rapporto Italiani nel Mondo 2013, a gennaio di quest anno i cittadini italiani iscritti all Aire, residenti fuori dei confini nazionali sono , il 7,3% dei circa 60 milioni di italiani residenti in Italia. L aumento, in valore assoluto, rispetto al 2012 è di iscrizioni, pari a +3,1% e +5,5% rispetto al Dall Italia dunque non solo si emigra ancora, ma si registra un aumento nelle partenze che impone nuovi interrogativi e nuovi impegni. Ed è questo l impegno culturale che la Fondazione Migrantes si è imposta soprattutto alla luce degli ultimi sviluppi e dell incremento numerico degli spostamenti che riguardano oggi migliaia di giovani, mediamente preparati o altamente qualificati, con qualifiche medio alte o privi di un titolo di studio. Nelle considerazioni generali poste in apertura del volume sono elencati i quattro propositi del Rapporto. 1. L attenzione ai giovani e alla loro mobilità. Decidere di emigrare oggi non deve essere un allarme sociale, ma una valida opportunità di crescita data soprattutto ai più giovani o, comunque, a quelle persone che vogliono percorrere strade diverse e mettere alla prova se stessi. 2. Cittadinanza e diritto di voto. Il tema è talmente interessante che si è voluto dedicare uno specifico spazio in questa edizione del Rapporto per cercare di rispondere a come sia possibile conciliare la tolleranza alla cittadinanza plurima necessaria in un contesto globale rispetto all applicazione normativa della cittadinanza e dei diritti che da essa derivano. 3. L immagine dell Italia e della mobilità italiana nei mass media. È necessario curare maggiormente l immagine dell Italia sia per quanto riguarda i mass media italiani che per quelli internazionali e occorre pensare alla formazione di una classe giornalistica attenta, capace e soprattutto formata e specializzata in politica estera. 4. Non dimenticare gli emigranti e le loro famiglie in difficoltà. Sono volti di una crisi che attraversa le nostre città, famiglie e nuove generazioni, che non possono essere dimenticate.

19 Patronato ACLI 19 Ampio dibattito sulla legge di stabilità Entro dicembre l approvazione mentre è confermato il saldo dell Imu per le seconde case Lo scorso 15 ottobre il Consiglio dei ministri ha varato la tanto attesa legge di stabilità (fino al 2009 veniva chiamata legge finanziaria ), che annualmente presenta le disposizioni per la formazione del bilancio dello Stato. Mentre scriviamo quest articolo la legge è all esame del Parlamento per il relativo dibattito, modifiche, cambiamenti, aggiunte e quindi definitiva approvazione entro dicembre. Salta sicuramente all occhio, comunque, l originalità con cui il Governo riesce a cambiare con grande facilità i nomi delle tasse. Così nel quadro delle imposte sugli immobili (già conosciute prima come Ici e poi Imu e Tares) ne arrivano adesso tre: Trise, Tari e Tasi e che forse cambieranno ancora il nome in Tuc. La fantasia italica, quando si tratta di tasse, è davvero grande. Resta confermato che l Imu non si pagherà più sull abitazione principale ma, ahimè, è conseguentemente confermato che non è considerata abitazione principale quella dei soggetti che non abitano nella stessa casa di proprietà, anche se unica e non affittata (vedi i cittadini residenti altrove per vari motivi, i residenti all estero, gli anziani ricoverati in case di cura!). A partire dal 2014, l Imu verrà sostituita da una nuova imposta che si chiamerà Trise (tassa sui rifiuti e sui servizi) che è un vocabolo composto da due parole: Tari (ex Tares destinata a finanziare i costi della raccolta rifiuti) e Tasi (nuova tassa introdotta per finanziare i costi dei servizi dei Comuni). Questa seconda parte del tributo costituisce una sostituzione dell Imu per la prima casa e un integrazione per le altre tipologie immobiliari. Ma mentre scriviamo apprendiamo che l imposta non si chiamerà Trise ma Tuc (Tributo unico comunale). Si chiami comunque come si vuole, quel che è certo è che il cittadino deve sempre pagare e non certo di meno rispetto al passato. Per facilitare i lettori in questo complicato tema fiscale, riportiamo un esempio presentato dal Corriere della Sera del 16 ottobre Consideriamo due immobili: un bilocale periferico di 50 metri e un trilocale medio signorile in zona residenziale da 100 metri a Milano e a Roma. Le rendite catastali sono 450 e euro per il capoluogo lombardo, 560 e per la Capitale. Nel caso di abitazione principale, il Comune può chiedere al massimo lo 0,1% sul valore fiscale calcolato con le stesse regole dell Imu, o in alternativa 1 euro per metro quadrato; nel caso dell imposta calcolata sul valore catastale, la Tasi sarebbe a Milano rispettivamente di 76 e 220 euro a fronte di un Imu 2012 da 102 e 674 euro; a Roma si verseranno 94 euro per il bilocale e 213 per il trilocale contro una vecchia Imu di 270 e 854 euro. Le nuove regole per le abitazioni principali non si applicano alle categorie A/1, A/8 e A/9 che continueranno a pagare l Imu, con una deduzione forfettaria di 200 euro. Inoltre, come già risaputo, i comuni possono considerare (con una delibera specifica) abitazione principale gli immobili posseduti da persone in casa di cura, dai residenti all estero, ed entro determinati limiti (valore catastale inferiore a 500 euro o 15 mila euro di reddito) le case date in comodato a figli o genitori. Quando l abitazione non è principale (seconda casa), la somma con l Imu non potrà superare l 1,16% ma sicuramente i Comuni si sposteranno verso i livelli massimi. Restando agli immobili dell esempio di prima, a Milano il bilocale pagherebbe 877 euro (801 l Imu) e il trilocale euro (2.315 l Imu). A Roma il costo della casa di minor valore salirà da 997 a euro; quella dell appartamento di pregio da a euro. Appare infine smentito, sulle case date in affitto, il timore che le nuove imposte pesino in maniera sensibile sull inquilino: l affittuario pagherà una quota tra il 10 e il 30% (deciderà il Comune) solo della componente Tasi, mentre l Imu resterà a carico del proprietario. Siccome, come detto, il peso complessivo delle due imposte non può superare l 1,16%, tornando all esempio del quotidiano nazionale, a Milano la componente Tasi potrà arrivare al massimo allo 0,2%. Per il bilocale nella peggiore delle ipotesi l inquilino dovrà pagare 45 euro e 131 per la casa più grande. A Roma al massimo dovrà corrispondere invece 28 euro per i due locali e 64 per i tre. L ultima novità in materia è il ritorno dell Irpef sui redditi fondiari dei terreni e fabbricati non locati, in misura del 50% sulla rendita catastale. Un provvedimento (cancellato con l avvento dell Imu) che era stato ripristinato lo scorso mese di agosto ma subito annullato per ritornare nuovamente adesso alla ribalta. Ennesima dimostrazione di come si cambiano speditamente le carte in tavola e solo alla fine e all ultimo momento, purtroppo, scopriremo cosa, come e quanto pagare. Gaetano Vecchio (Patronato ACLI Zurigo)

20 Prepress Press Postpress TBS, La Buona Stampa sa Via Fola 11 CH Pregassona Tel. +41 (0) Fax +41 (0) I nostri prodotti Per la comunicazione prospetti, pieghevoli, flyers, locandine, manifesti, calendari,.... Per l informazione periodici, riviste, libri e ogni tipo di pubblicazione,.... Per l ufficio carta da lettera, buste, cartoncini d accompagnamento, biglietti da visita, blocchi per annotazioni,.... Per i fatti della vita inviti, cartoline augurali, annunci di momenti lieti e tristi, ringraziamenti,.... Counseling Psicologico sulla base dell Analisi Transazionale Consulenze psicologiche individuali, di coppia e familiari Le verrà offerto un sostegno professionale sui seguenti temi : difficoltà personali conflitti di coppia e di famiglia raggiungimento di un maggiore stato di benessere psicologico sviluppo personale acquisizione di nuove strategie di vita esplorazione della famiglia d origine consolidamento dell autostima e delle proprie risorse e molto di più Si offrono consultazioni in lingua italiana e tedesca. Katia Annunziata Trinidad Bleichestrasse St. Gallen Tel. 076 / A&D Umbauten & Renovationen Marco D'Agostino Höflistrasse Wittenbach Campana Antonio Traslochi Svizzera-Italia A prezzi modici con copertura assicurativa e pratiche doganali St. Gallerstr Herisau Tel Natel

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

www.parrocchiamadonnaloreto.it

www.parrocchiamadonnaloreto.it www.parrocchiamadonnaloreto.it Prima di Natale, ci sono quattro settimane che sono molto speciali settimane che prendono il nome di Avvento, perche caratterizzate dall Attesa. Qualcuno potrebbe dire: attesa

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Parroco: Micotti don Adriano. Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68. 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete.

Parroco: Micotti don Adriano. Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68. 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete. PARROCCHIE DI S. BARTOLOMEO CAPREZZO S. BRIZIO COSSOGNO E S. PIETRO - TROBASO Parroco: Micotti don Adriano Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete.it

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA ARCIDIOCESI DI MILANO Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA Milano, Basilica di Sant Eustorgio 25 settembre 2011 ARCIDIOCESI DI MILANO

Dettagli

PREGHIERA PER IL SINODO

PREGHIERA PER IL SINODO PREGHIERA PER IL SINODO Sac. Il Signore sia con voi Tutti: E con il tuo spirito Voce Guida: siamo qui radunati, come papa Francesco ha chiesto a tutti i fedeli, per accompagnare con la nostra preghiera

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

IN ATTESA DEL DONO DELLO SPIRITO SANTO

IN ATTESA DEL DONO DELLO SPIRITO SANTO Parrocchia della B.V. del Carmine Udine IN ATTESA DEL DONO DELLO SPIRITO SANTO Incontro di riflessione e preghiera VENERDÌ 23 MAGGIO 2014 PRESENTAZIONE DELL INCONTRO Ci troviamo insieme stasera per prepararci

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

via Giuseppe La Farina 15-20126 Milano - telefono e fax 02.66117340 (segreteria parrocchiale)

via Giuseppe La Farina 15-20126 Milano - telefono e fax 02.66117340 (segreteria parrocchiale) Dalla Comune e Provincia di Milano - Diocesi di Milano - Zona Pastorale Prima - Prefettura Nord - Decanato di Niguarda via Giuseppe La Farina 1-20126 Milano - telefono e fax 02.66117340 (segreteria parrocchiale)

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Parrocchia di RAMERA ADORAZIONE EUCARISTICA Per i ragazzi del catechismo con la presenza della Reliquia del Beato Papa Giovanni Paolo II

Parrocchia di RAMERA ADORAZIONE EUCARISTICA Per i ragazzi del catechismo con la presenza della Reliquia del Beato Papa Giovanni Paolo II Parrocchia di RAMERA ADORAZIONE EUCARISTICA Per i ragazzi del catechismo con la presenza della Reliquia del Beato Papa Giovanni Paolo II Canto Guida: Questo pomeriggio siamo qui, davanti a Gesù e davanti

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27)

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Un messaggio sul sacramento del matrimonio Lettera pastorale per la Quaresima 2011 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Cari fratelli e sorelle nel Signore La

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

principale del gruppo è

principale del gruppo è Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare e Vita I GRUPPI FAMIGLIA PARROCCHIALI luogo di crescita nella fede e nella spiritualità propria dello stato coniugale; momento di apertura alla vita parrocchiale

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

Ai Cristiani dell Arcidiocesi di Lucca. Lettera per indicare il cammino pastorale Anno 2012-2013

Ai Cristiani dell Arcidiocesi di Lucca. Lettera per indicare il cammino pastorale Anno 2012-2013 Ai Cristiani dell Arcidiocesi di Lucca Lettera per indicare il cammino pastorale Anno 2012-2013 Per voi sono Vescovo con Voi sono cristiano (S. Agostino) Parti della Lettera Prima Parte: CHIESA di LUCCA

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIA SAN BERNARDINO DA SIENA TORINO 1907: anno di fondazione della Parrocchia 20.000: abitanti della Parrocchia 5 frati operanti in Parrocchia 1 diacono permanente diocesano

Dettagli

La Chiesa del buon Samaritano

La Chiesa del buon Samaritano 14 La Missione Comprende il Principato del Liechtenstein e tre zone del cantone di San Gallo: Werdenberg, Sarganserland, Rheintal. Missionario: Don Egidio Todeschini, Reberastrasse 1, 9494 Schaan. Tel.

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Liturgie matrimoniali

Liturgie matrimoniali Liturgie matrimoniali Le Chiese battiste (e i suoi pastori!) hanno sempre rivendicato libertà nelle forme di liturgia da utilizzare non solo nel culto domenicale, ma anche nei culti speciali. La diversità

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

SAN TOMMASO DEI BATIUTI

SAN TOMMASO DEI BATIUTI rr;;;:.-~ J/(::il. 10 ~m. "'~"'. TO O H "NT U. CAPPELLANIA OSPEDALE SAN TOMMASO DEI BATIUTI PORTOGRUARO 19 Settelnbre Benedizione Cappella 2014 San Giovanni Paolo II BENEDIZIONE DELL'ACQUA E ASPERSIONE

Dettagli

In cammino con Cristo

In cammino con Cristo Bollettino della Parrocchia di SAN MARTINO Vs. Borgio-Verezzi (SV) (www.parrocchiasanmartinoborgioverezzi.org) In cammino con Cristo DICEMBRE-GENNAIO GIUBILEO STRAORDINARIO GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Pontificia Basilica Collegiata S. MARIA DELL ELEMOSINA Parrocchia Matrice Santuario Mariano Biancavilla SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Omelia del Prev. Agrippino Salerno 22-06-2014 Cari fratelli e sorelle!

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Viviamo nell era della

Viviamo nell era della PREGHIERA E CATECHESI Nell attesa della venuta di Gesù, ogni giorno c è un per te Una proposta di preghiera personale per ogni giorno di Avvento Viviamo nell era della comunicazione «continua». Il ne è

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Cristianesimo diviso

Cristianesimo diviso Dalla Comune e Provincia di Milano - Diocesi di Milano - Zona Pastorale Prima - Prefettura Nord - Decanato di Niguarda via Giuseppe La Farina 15-20126 Milano - telefono e fax 02.66117340 (segreteria parrocchiale)

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

... uscendo per le strade!

... uscendo per le strade! And a r e...... uscendo per le strade! percorsi giovani _ 2015/2016 Azione Cattolica diocesi di Bergamo Carissimo/a giovane, n e l l An n o Sa n t o della Misericordia, t i p r o p o n ia m o a l c u n

Dettagli

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE NON DI SOLO PANE Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE Questo secondo anno pastorale vuole continuare il cammino iniziato in quello precedente e portato avanti

Dettagli

PARROCCHIA di SARSINA

PARROCCHIA di SARSINA La Pasqua nella vita familiare La vita di ogni coppia è una chiamata, una vocazione. Le coppie, le famiglie, devono essere nel loro modo di vivere un sacramento, cioè un segno visibile dell amore di Dio.

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PREGHIERA DIGIUNO tutto crede, tutto spera, tutto sopporta tutto copre, carita Esercizi spirituali sull Amore che possiamo vivere in famiglia Esercizi

Dettagli

Arcidiocesi di Genova. PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' UFFICIO CATECHISTICO a.p. 2015/2016 GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

Arcidiocesi di Genova. PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' UFFICIO CATECHISTICO a.p. 2015/2016 GIUBILEO DELLA MISERICORDIA GIUBILEO DELLA MISERICORDIA Preghiera di Papa Francesco Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e ci hai detto che chi vede te vede Lui. Mostraci il tuo

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace N. 0358 Lunedì 11.05.2015 Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace Dialogo del Papa con i bambini partecipanti all incontro Discorso

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo. Lectio Divina (1 Pt.

CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo. Lectio Divina (1 Pt. CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo Lectio Divina (1 Pt.2,1-5; 3,15) Vocazione e missione della comunità cristiana: il cammino degli

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

I Redentoristi in Spagna Oggi sono 155 e presenti con un attività pastorale multiforme.

I Redentoristi in Spagna Oggi sono 155 e presenti con un attività pastorale multiforme. I Redentoristi in Spagna Oggi sono 155 e presenti con un attività pastorale multiforme. I numeri della Provincia di Madrid, cioè della Spagna. I Redentoristi in Spagna (che storicamente formano la Provincia

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015 Coraggio, sono io Rimanere, andare, gioire La salvezza che Dio ci offre è opera della sua misericordia. Non esiste azione umana, per

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Si X X Cipielle 1994 26 min Giovani

Si X X Cipielle 1994 26 min Giovani Segni e simboli nei sacramenti "In quanto essere corporale e spirituale insieme, l'uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali" (CCC, n. 1146). Gesù, con i segni

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

Oleggio, 26/5/2013. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 26/5/2013. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 26/5/2013 FESTA DELLA SANTISSIMA TRINITÀ ANNO C Letture: Proverbi 8, 22-31 Salmo 8 Romani 5, 1-5 Vangelo: Giovanni 16, 12-15 26 maggio 1860 Nascita di Enrico Verjus NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO

Dettagli

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare.

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare. FONDAZIONE GEDAMA onlus organizzazione non lucrativa di utilità sociale - Iscritta nel Registro Prefettizio delle Persone Giuridiche della Prefettura di Bergamo al n. 17 della parte 1^ ( parte generale)

Dettagli

Il Vescovo di Crema. 2. Risorse

Il Vescovo di Crema. 2. Risorse Il Vescovo di Crema Alla Comunità parrocchiale di Ripalta Guerina, al parroco don Elio Costi, ai membri del consiglio pastorale, ai catechisti e ai diversi collaboratori Sono state veramente giornate intense

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Celebrare la festa in famiglia: riti e gesti nell esperienza famigliare

Celebrare la festa in famiglia: riti e gesti nell esperienza famigliare Statement-Incontro Mondiale delle Famiglie 1/5 Elisabeth & Bernhard Neiser / Nr. 20 Celebrare la festa in famiglia: riti e gesti nell esperienza famigliare 1. Riflessioni introduttive: Domenica e giorno

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli