SAN su 10G ip Executive Summary

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SAN su 10G ip Executive Summary"

Transcript

1 SAN su 10G ip Executive Summary Negli ultimi cinque anni il traffico dati si e quadruplicato, contemporaneamente alle dimensioni dei database che le aziende si trovano a gestire in quanto asset sempre piu strategico. La nuova sfida da affrontare per i responsabili IT e risolvere in maniera efficiente ed efficace la gestione, l accesso e la protezione dei dati critici. Una SAN (=Storage Area Network) applica un modello di networking agli ambienti di storage dei data center. Le SAN operano dietro ai server fornendo un percorso comune tra i server e le unita di storage. Diversamente da quanto proposto nelle soluzioni di tipo DAS (=Directly Attached Storage) e di tipo NAS (=Network Attached Storage), le SAN forniscono diversi livello di accesso ai dati che vengono quindi suddivisi tra le risorse di elaborazione e condivisi a vari livelli dal personale. La tecnologia SAN dominante viene tipicamente implementata secondo una configurazione di tipo Fibre Channel, sebbene nuove configurazioni si stiano affacciando sul mercato. Con la crescita delle SAN e la diffusione mondiale del protocollo IP, uno storage basato su reti IP rappresenta l avanguardia dello sviluppo tecnico. Le reti IP presentano livelli crescenti di gestione, interoperabilita e di efficienza, anche per quanto riguarda l aspetto economico. La convergenza dello storage su reti IP esistenti (LAN, MAN, WAN) porta immediati benefici grazie a funzioni di consolidamento, virtualizzazione, mirroring, backup e management. Ne consegue un aumentata capacita, flessibilita, espandibilita e scalabilita. I due standard principali che utilizzano il protocollo IP sono FCIP (Fibre Channel over IP), noto anche come ifcp in forma ibrida, e iscsi (ip Small Computer System Interface). Entrambi sono stati sviluppati da IETF (Internet Engineering Task Force) incorporando le funzioni di comando all interno di un datagramma IP. La differenza tra i due consiste nella possibilita per SCSI di operare su apparati Ethernet esistenti, mentre FCIP, definito altresi come Fibre Channel Tunneling, puo operare unicamente in una realta basata su fibra ottica, con i componenti previsti da Fibre Channel. Il Tunneling consiste nell incapsulamento dei comandi Fibre Channel all interno di un pacchetto IP. Al giorno d oggi le soluzioni Ethernet a 10 Gigabit stanno diventando sempre piu popolari nei collegamenti di dorsale dei data center. Il raggiungimento di un profilo competitivo derivante dall implementazione di Ethernet a 10 Gigabit ha come fondamento una robusta infrastruttura IT. Basato sull impegno di Siemon all affidabilita ed alla qualita, 10 Gip costituisce una base affidabile per data center, soluzioni di networking per dorsali e reti SAN. Con 10 Gip gli utenti possono fruire di un sistema di cablaggio strutturato - aperto e basato sugli standard - in grado di supportare applicazioni multiple convergenti su un unica infrastruttura. Questo documento presenta una panoramica sulle nuove tecnologie dedicate allo storage, facendo riferimento all attuale situazione degli standard ed alla loro prevista evoluzione. 1

2 Evoluzione della Tecnologia dedicata allo Storage Con l avvento delle soluzioni Internet e di applicazioni quali intranet aziendali, , B2B (businessto-business), ERP (Enterprise Resource Planning), CRM (Customer Resource Management), data warehousing, CAD/CAM, streaming, voce/video/dati convergenti e in tempo reale, la richiesta di storage a livello aziendale ha visto una crescita continua. La protezione dei dati stessi e divenuto un fattore critico e decisivo quanto i sistemi di rete per la buona riuscita delle operazioni di business. La necessita di proteggere un elemento tanto strategico ha portato a superare di gran lunga le possibilita consentite dalle obsolete unita di backup su nastro, da sempre caratterizzate da limiti intrinseci. Il volume crescente delle informazioni implica la gestione di librerie di nastri, con problematiche risolvibili unicamente con storage supplementare o con la sostituzione in toto del supporto fisico. Un ulteriore fattore critico per il lavoro di tutti i giorni e rappresentato dai fuori servizio. Sulla base di recenti studi realizzati da Contingency Planning Research e da Internetweek, il 77% degli intervistati ha indicato un costo medio dei fuori servizio pari a circa $/ora ed il 4% ha indicato costi superiori ai $/ora. Tali costi hanno spinto l industria dello storage a fornire soluzioni ridondate ad elevata affidabilita. Inoltre, negli USA e stato emesso un mandato federale relativo alla sicurezza ed alla affidabilita per le industrie operanti nel settore medico-sanitario ed in quello finanziario. Il maggiore vantaggio rispetto alle vecchie metodologie, che deriva dall utilizzo di protocolli IP, e la possibilita di implementare sicurezza e criptaggio direttamente nella comunicazione. La tecnologia dello storage si e sviluppata secondo tre filoni principali: DAS (Direct Attached Storage), NAS (Network Attached Storage) e SAN (Storage Area Networks). DAS e il metodo tradizionale che prevede il collegamento locale degli apparati di storage ai server tramite un cammino diretto di comunicazione. 2

3 Come mostrato in figura 1, la connettivita tra il server e gli apparati di storage viene realizzata secondo percorsi dedicati e separati rispetto alla connettivita di rete. L accesso viene fornito tramite un controller intelligente. E possibile accedere allo storage unicamente attraverso il server direttamente collegato. Questo metodo fu inizialmente sviluppato per risolvere problemi nelle unita disco dei sistemi di calcolo, collegando un unita di storage ad un server che necessitasse di spazio; tale metodologia veniva adottata anche per realizzare il mirroring di un server, funzione che veniva realizzata mediante connessione diretta di interfacce server-to-server. Figura 1 DAS: Diagramma tipico Nota: Le implementazioni su soluzioni a 10 Gigabit si basano su una capacita teorica di canale per un cablaggio non schermato di Categoria 6 / Classe E. La trasmissione a 10 Gb/s su UTP e in fase di valutazione da parte del 10G-BASE-T study group e puo avere limitazioni relative alla distanza o richiedere controllo dei valori di ANEXT sulla base delle caratteristiche degli apparati attivi. 3

4 Network Attached Storage (NAS) Il NAS presenta un architettura di accesso allo storage a livello di file, con elementi di storage direttamente connessi ad una LAN e sistemi di computer eterogenei. A differenza di altri sistemi di storage, l accesso avviene direttamente attraverso la rete (v. fig. 2). Un ulteriore livello viene aggiunto per identificare i file di storage condivisi. Questo sistema utilizza tipicamente i sistemi NFS (Network File System) o CIFS (Common Internet File System), in entrambi i casi si tratta di applicazioni IP. Un computer separato funge da archiviatore, ovvero da controllore d accesso per traffico e sicurezza. Il vantaggio di questo metodo e la condivisione dello storage tra piu server su un unita separata. A differenza del DAS, ciascun server non necessita di uno storage dedicato, consentendo un utilizzo piu efficiente della capacita. I server possono essere costituiti di piattaforme diverse, a patto che utilizzino un protocollo IP. Figura 2 - Tipico diagramma di NAS Storage Area Network (SAN) Cosi come per un DAS, una SAN viene connessa dietro ai server. La SAN fornisce un accesso allo storage condiviso a livello di blocchi anziche a livello di file. Ciascun file conterra piu blocchi. Le SAN forniscono un elevato grado di affidabilita e di continuita operativa per ambienti critici. Le SAN presentano tipicamente architetture con struttura di tipo commutato con una connettivita basata su Fibre Channel (FC). Riferendosi alla Figura 3 e possibile notare come ciascuna unita di storage sia collegata a ciascun server tramite switch multipli, che forniscono ridondanza di percorso eliminando i rischi di guasto del singolo switch. Secondo uno studio IDC sui sistemi di storage a livello mondiale, il fatturato per il primo trimestre del 2003 in questo settore e stato di circa 4.8 Mld$, con una crescita annua del 14% ed un fatturato previsto per il 2005 intorno ai 120 Mld$. 4

5 Gia oggi le SAN basate su IP rappresentano una quota significativa del totale. Un indagine condotta da CompTIA nel 2002 indica che circa il 70% delle aziende di medie dimensioni prevede un implementazione di SAN basate in tutto o in parte su IP nei prossimi anni. Analogamente a quanto avviene per Fibre Channel, Ethernet presenta numerosi vantaggi nella realizzazione di SAN; tra questi l elevata velocita, il supporto di architetture a struttura commutata, un ampia intercompatibilita ed un vasta scelta di tool di gestione. Quando in una SAN lo switch rappresenta un elemento chiave ed il numero di porte Gigabit e 10-Gigabit Ethernet e in crescita costante, le soluzioni di storage di tipo IP sono una naturale conseguenza. SAN su IP IP e stato sviluppato come standard aperto caratterizzato dalla completa interoperabilita tra i componenti. Due nuove tecnologie di storage IP sono costituite da FC su IP (FCIP o la versione ibrida ifcp) e SCSI su IP (iscsi). La prima supporta comunicazione di tipo Fibre Channel all interno di una rete IP standard, tramite Fibre Channel Tunneling o storage tunneling, con il vantaggio di consentire storage tra sedi distanti tra loro piu del limite tipico di 10 km per connessioni in fibra ottica. All interno del data center, una connessione di tipo Fibre Channel classica puo essere realizzata in coassiale o su doppino, ma su distanze sensibilmente inferiori. La versione ibrida ifcp trasporta comandi SCSI su Fibre Channel; iscsi realizza una mappatura dei comandi, dei dati e dello status su reti Ethernet, con il vantaggio di operare su reti geograficamente distinte senza il bisogno di una connessione alla struttura Fibre Chanel e utilizzando l esistente connettivita Ethernet. L incorporazione dello standard IP all interno di questi sistemi di storage offre vantaggi prestazionali per quanto riguarda velocita, affidabilita superiore, fault tolerance e scalabilita. Queste soluzioni, propriamente implementate, possono garantire un affidabilita vicina al 100%. I protocolli di gestione basati su IP forniscono numerosi strumenti ai gestori di rete, con la gestione di allarmi e soglie tipica delle soluzioni proprietarie per le generazioni precedenti di storage. Anche le soluzioni di sicurezza e di criptatura sono state enormemente migliorate: con l aumentata popolarita delle soluzioni a 10G e la disponibilita di collegamenti veloci, l offerta diviene a tutti gli effetti di tipo storage on demand. Fibre Channel su IP (FCIP) Fibre Channel Classico FC e una tecnologia standardizzata di interconnessione SAN tra data center all interno di zone geograficamente limitate. Si tratta di una soluzione aperta, seriale ad alta velocita per l interconnessione di server con elementi di storage (dischi, nastri, jukebox CD), piuttosto che tra server e server. E l interfaccia dominante nello storage, con la possibilita di una completa magliatura e di un conseguente eccellente grado di ridondanza. FC presenta ampie possibilita di indirizzamento: analogamente a quanto accade per SCSI ciascun elemento riceve un identificativo sul canale. FC puo operare alla velocita di 133, 266, 530 Mbit/s, 1 e 2 Gbit/s: queste due ultime risultano essere le predominanti. Le distanze trasmissive variano al variare della velocita e del mezzo trasmissivo, e switch a 10G di tipo FC sono gia presenti sul mercato. In base allo standard IEEE 802.3ae, utilizzando cavi ottici monomodali, la distanza supportata e pari a 10 km e scende a 300 m con 5

6 l utilizzo delle nuove fibre ottiche multimodali da 50 micron. La scelta di una fibra ottimizzata per laser diventa un fattore critico nella trasmissione a 10 Gbit/s. Fibre Channel supporta tre diverse topologie di connessione: punto-punto, arbitrated loop e switched fabric. Quest ultima e la soluzione migliore, consentendo la magliatura all interno di Fibre Channel e potendo essere configurata secondo una struttura detta a isole, che realizza una connessione geografica di singole strutture FC. Tali strutture possono essere realizzate senza uso di IP entro le distanze consentite dal mezzo trasmissivo, potendo estendere tali limiti mediante router IP. E possibile realizzare diverse topologie (in cascata, ad anello, magliata, core-to-edge), che possono richedere connettivita addizionale per l accesso a dati condivisi, il consolidamento delle risorse, il backup, il remote mirroring, il disaster recovery. Topologia FCIP Una configurazione base e descritta in Figura 3. Per superare i limiti di distanza imposti dal Fibre Channel classico, e stato sviluppato un protocollo di tunneling Fibre Channel su IP (FCIP). Esso supporta la comunicazione FC su una rete standard IP, consentendo l interconnessione di SAN FC che possono trovarsi distribuite geograficamente all interno di un azienda. Per le operazioni di replica tra sistemi di storage su una rete geografica, FCIP fornisce un meccanismo di interconnessione tra le diverse isole su infrastruttura IP (LAN / MAN / WAN) per formare una struttura SAN unificata. Figura 3 Tipico diagramma SAN FCIP Componenti tipici L hardware FC interconnette gli elementi di storage con i server a formare la struttura FC tramite: Elementi di interconnessione: switch, director 6

7 Elementi di traslazione: HBA (Host bus adapters) nei server, bridge, router, gateway Elementi di storage: disk array di tipo RAID e non-raid (Redundant Array of Independent Disks), nastri Server: rappresenta l iniziatore della SAN Fibre Channel e fornisce l interfaccia verso una rete IP. I server interagiscono con la struttura FC tramite gli HBA Livello fisico: coassiale, cavi a coppie in rame e/o in fibra ottica Gli switch SAN FC sono classificati nella struttura come switch o director: il primo tipo presenta un numero medio-basso di porte, mentre il secondo e uno switch con numero elevato di porte (tipicamente superiore a 64). Gli switch FC possono essere interconnessi per incrementare le dimensioni della rete di storage. L HBA e una scheda piu complessa di una tradizionale Ethernet; essa collega una rete FC ad una rete IP. Un bridge puo essere utilizzato per collegare elementi di storage SCSI o ESCON (Enterprise System Connection) di tipo classico alla rete FC. Combinando i vantaggi di SCSI e networking, la soluzione ifcp, il successore ibrido di FCIP, consente agli elementi FC di comunicare sulla rete mediante comandi iscsi e switch Ethernet tradizionali. SCSI (Small Computer Systems Interface) su IP Il protocollo iscsi unisce storage e networking IP, utilizzando apparati Ethernet e protocollo IP per trasportare e gestire dati memorizzati in una SAN di tipo SCSI. Si tratta di una soluzione di storage semplice, ad elevata velocita, a basso costo, per tratte di elevata lunghezza. Un tipico limite degli apparati SCSI tradizionali consisteva appunto nelle ridotte distanze consentite. Le soluzioni di tipo iscsi, mediante l uso di componenti di rete tradizionali e sfruttando i vantaggi di gestione delle reti IP ed i vari tool per LAN, MAN e WAN espandono quindi il mercato dello storage ed estendono la connettivita delle SAN. Con l aumento della capacita trasmissiva da 1G a 10G e l utilizzo di apparati commerciali, le SAN raggiungeranno le piu alte velocita di trasporto mai raggiunte nello storage. Componenti/Elementi tipici iscsi HBA o NIC di tipo iscsi Elementi di storage: disk array di tipo RAID e non-raid (Redundant Array of Independent Disks), nastri Server Switch e Router standard IP Ethernet Switch e Router di storage Gateway Livello fisico: fibra, coppie in rame Generalmente, la realizzazione di una rete di storage iscsi in un data center prevede connettivita tramite HBA o NIC iscsi che collegano gli elementi di storage alla rete esistente Ethernet tramite switch IP o switch e router IP di storage. I router e gli switch IP di storage presentano una combinazione di interfacce iscsi e di altre interfacce quali SCSI o FC, fornendo connettivita multiprotocollo non disponibile sugli switch IP / Ethernet tradizionali. 7

8 Collegandosi a SAN di tipo FC e necessario uno switch o un router di storage IP per convertire il protocollo da FC a iscsi, estendendo la SAN FC e operando da bridge tra SAN FC e SAN iscsi. Ad esempio, uno switch di storage IP permette agli utenti di realizzare switching FC-FC, FC-iCSI, FC- Ethernet, oltre che Ethernet-Ethernet. Figura 4 Diagramma SAN iscsi 8

9 Reti di storage ad architettura mista I fattori determinanti nell implementazione di soluzioni iscsi risultano essere la flessibilita ed il basso costo, in particolare per lo storage su lunga distanza. Inoltre, all aumentare della velocita di Ethernet, si pensa che le soluzioni iscsi a 10 Gigabit basate su IP saranno ampiamente diffuse gia da oggi nelle SAN dei data center. Un gran numero di apparati e le soluzioni ifcp sono state sviluppate rivolgendosi all ampia base installata delle soluzioni classiche di storage. Per proteggere l investimento aziendale nella tecnologia di storage, le installazioni SAN dovranno probabilmente evolvere da una condizione di rete unica e specifica ad un insieme eterogeneo di prodotti di tipo Fibre Channel e SCSI. Inoltre, si prevede una convergenza/integrazione di NAS e SAN, oltre che una combinazione di switch di tipo Fibre Channel ed Ethernet. Una rete integrata SAN/NAS sara scalabile ed economica, supportando protocolli ed interfacce multiple. Secondo Dataquest, nel 2006 piu del 20% del mercato sara costituito dalla combinazione di HBA iscsi e FC, permettendo ai clienti di ottimizzare le proprie SAN classiche FC fornendo connessioni affidabili su lunga distanza mediante gli apparati esistenti e la convergenza tra i protocolli FC e iscsi. L evoluzione degli standard per le SAN Gli standard FC sono stati sviluppati dal sottocomitato tecnico T11 di NCITS (National Committee for Information Technology Standards). I primi standard FC sono stati approvati nel 1994 da ANSI X Il primo standard SCSI e stato ratificato da ANSI nel Da allora, vi sono state numerose correzioni che rispecchiavano le modifiche nell industria. La IETF (Internet Engineering Task Force) sta trasferendo l evoluzione del protocollo IP verso le interfacce esistenti e gli standard operativi. Nel Febbraio 2003 la specifica iscsi e stata ufficialmente approvata come proposed standard da IETF. Inoltre, la SNIA (Storage Networking Industry Association), la FCIA (Fibre Channel Industry Association) ed altri gruppi industriali stanno lavorando all implementazione ed allo sviluppo dello standard per le SAN. I data center rappresentano il punto di concentrazione piu critico dell infrastruttura aziendale. Aldila dei componenti delle SAN/NAS, un tipico data center include numerosi altri componenti ed elementi di connessione. Per indirizzare l evoluzione dei data center, il gruppo TIA TR sta lavorando sullo standard dedicato all infrastruttura di telecomunicazione per i data center, che verra pubblicato come ANSI/TIA/EIA-942. Tale standard riguardera quindi la progettazione, i percorsi e le aree destinate ai sistemi di cablaggio per i data center. 9

10 Considerazioni relative al cablaggio ed alla progettazione delle SAN nei Data Center Le SAN trovano applicazione prevalentemente nei data center, ma anche nelle applicazioni convergenti video, voce e dati. I requisiti di base per una soluzione affidabile sono i seguenti: Un sistema aperto standardizzato Elevate prestazioni, larghezza di banda, alta qualita Supporto di applicazioni a 10 Gigabit Supporto diversi tipi di SAN/NAS e protocolli Supporto di richieste crescenti di banda per applicazioni convergenti Alta affidabilita Ridondanza Flessibilita, scalabilita e semplice realizzazione di MAC (Media Access Control) Per soddisfare a tutti questi requisiti 10G ip e la soluzione piu indicata, rappresentando un infrastruttura solida per le comunicazioni aziendali nei data center di tutto il mondo ed essendo totalmente allineata con quanto contenuto nei documenti di draft degli standard relativi ai data center. La ridondanza rappresenta uno dei requisiti fondamentali nella progettazione dei data center, permettendo di migliorare l affidabilita dell infrastruttura di comunicazione. Cio si ottiene mediante la separazione fisica dei servizi, delle aree di permutazione e dei percorsi di cablaggio, piuttosto che con apparati ridondanti. Nota: Il sistema di cablaggio in fibra ottica Siemon 10G ip XGLO puo essere configurato secondo una topologia distribuita o centralizzata. Per informazioni dettagliate sui prodotti e sulla progettazione delle soluzioni Siemon 10G ip e possibile visitare il sito Siemon (www.siemon.com) o contattare The Siemon Company. Conclusioni Le SAN rappresentano solo un componente delle applicazioni di tipo convergenti che percorrono le attuali reti di comunicazione. I benefici che tali sistemi possono apportare sono numerosi ed essenziali per il business aziendale. Una banda sufficiente per tutte le applicazioni di rete ed una infrastruttura di rete all avanguardia possono garantire un adeguata funzionalita negli anni a venire. Dato che un adeguamento a passi successivi si rivela estremamente oneroso, e necessario progettare un infrastruttura di cablaggio che possa suportare le esigenze di rete per un periodo minimo di 10 anni. Il sistema Siemon 10G ip puo fornire la larghezza di banda necessaria e la protezione dell investimento per questo periodo, non solo per quanto riguarda il cablaggio, ma per l insieme dei sistemi di connettivita ad esso collegati. 10

11 Bibliografia Per Hour Downtime Costs, Contingency Planning Research and Internetweek (4/3/2000) Worldwide Disk Storage Systems Report, IDC, SAN for the Masses, Computing Technology Industry Association, Storage Network Infrastructure, 2003 Forecast (Executive Summary), Dataquest of Gartner, ANSI, American National Standards Institute, TIA, Telecommunications Industry Association, EIA, Electronics Industry Alliance, IETF, Internet Engineering Task Force, SNIA, Storage Networking Industry Association, FCIA, Fibre Channel Industry Association, The Siemon Company The Americas Europe/Middle East/Africa Italy Watertown, CT USA Surrey, England Via Senigallia, 18/ Milano Phone (1) Phone (44) Tel (39)

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI È ora di pensare ad una nuova soluzione. I contenuti sono la linfa vitale di ogni azienda. Il modo in cui li creiamo, li utiliziamo e

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli