Imparare con l informatica SCENARI DI APPRENDIMENTO A DISTANZA: I CMS per Web PC, Palm Top, WI- FI, UMTS, GPRS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Imparare con l informatica claudiocolabianchi@libero.it. SCENARI DI APPRENDIMENTO A DISTANZA: I CMS per Web PC, Palm Top, WI- FI, UMTS, GPRS"

Transcript

1 E-LEARNING SCENARI DI APPRENDIMENTO A DISTANZA: I CMS per Web PC, Palm Top, WI- FI, UMTS, GPRS -Lo stato dell arte- SEMINARIO DI FORMAZIONE SU PIATTAFORME E-LEARNING -PALAZZO DELLE STELLINE, CORSO MAGENTA 61, MILANO- E-learning 1 è una modalità di formazione digitale, o meglio di didattica e di apprendimento elettronico, centrata sullo studente, che utilizza le tecnologie informatiche in rete. Con la diffusione massiccia di Internet, negli ultimi quattro-cinque anni, si è assistito ad un vero boom di formazione a distanza che valorizza e considera la collaborazione e la negoziazione come le basi della metodologia della socializzazione delle conoscenze. Queste strategie di terza generazione, che quasi accantonano i CD- ROM(oggetti off-line non aggiornabili), sono molto diffuse nei paesi anglosassoni e scandinavi, e si stanno ormai espandendo a livello mondiale. Intorno a Milano, Bergamo e Como si è costituita una rete di più di trenta scuole elementari che hanno adottato questi metodi, anche se con gli strumenti semplificati. I soggetti sono il tutor e la comunità che possono comunicare, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, con i cosiddetti Oggetti didattici in maniera sincrona(ad es. con le chat line, dove si discute scrivendo e rispondendo simultaneamente) o asincrona(ad es. con la posta elettronica, con i newsgroup o i forum nei quali si scrive e si risponde in momenti diversi) per mezzo di programmi CMS(Sistemi di organizzazione dei contenuti), quasi sempre gratuiti e Open Source (a codici sorgenti aperti). I formati che si possono integrare in queste tecnologie sono file di tipo HTML, animazioni, audio, video, simulazioni e test. Oggi il dibattito si concentra sulla possibilità di coniugare ai CMS, software di didattica collaborativi, altri programmi come Hot Potatoes, o Quiz Faber, generatori di esercizi automatici, autocorrettivi, che forniscono al discente feed back e voto e che permettono di adattare su misura i contenuti del programma che si sta svolgendo. 2 Il 7 e 8 Novembre 2006 in corso Magenta, a Milano, si sono tenuti alcuni seminari nell ambito della formazione on line e off line organizzati da Somedia, in collaborazione con il giornale la Repubblica, a cui hanno partecipato, tra i vari stand, anche le società Docebo (www.docebo.com ; e Giunti Labs. Docebo che si autodefinisce anche The open source company è un azienda di sviluppo multimediale informatico specializzata sull e-learning, cioè sulla formazione/apprendimento elettronico a distanza e utilizza software a sorgenti aperti (modificabili) e freeware (software gratuito). Essa si colloca sul mercato informatico nell area del sistema operativo libero e gratuito Linux, e ai molti software GNU, tra cui è d obbligo menzionare ( e si consiglia di usare) Open Office, molto simile alle suite office di mercato alquanto costose, e comunque, caratterizzato da altissima flessibilità e qualità (il suo programma di scrittura Writer uguale a MsWord- salva anche in PDF, quindi senza costi aggiuntivi). Docebo realizza, come il popolare Moodle 3 (altro soft open source, raccomandato dal MIUR, dotato di imprescindibili caratteristiche pedagogiche,

2 ausilio on line che crea learning communities con registrazioni diffuse in più di 160 stati) o PhPNuke, o ancora Spaghetti Learning, Made Simple (http://www.cmsmadesimple.org/), Wiki, ed e-tutor, tecnologie di tipo CMS- Content Managemaent System, che sono piattaforme lato server ( si devono installare su un PC che fa da server) accessibili con due diverse interfacce: 1. amministrazione, organizzazione, supervisione archivi, news, forum, statistiche etc. (back end) 2. utente che utilizza l applicazione (front end) Home page di Docebo I CMS sono versatili strumenti di insegnamento/apprendimento che consentono operazioni di: authoring (creazione e trasformazione dei contenuti), authentification e authorization (controllo degli accessi), tracking (tengono la traccia e la storia degli utenti), workflow(gestione dei flussi di lavoro), archiving (archiviazione) e retrieval (recupero), publishing e versioning (controllo della versione). Altre caratteristiche che ne arricchiscono la valenza sono: la interattività, la replicabilità, un ambiente che aiuta a superare le barriere emotive, la de-localizzazione del discente e l uniformità. L e-learning, si è insistito nel dire, è un processo di formazione integrativo e non sostitutivo dell aula, è progressivo ed è controllabile con un soddisfacente monitoraggio. Docebo eroga gratuitamente dal web dei portali: CMS(Content Management System), LMS(Learning Management System) KMS(Knowledge Management System) configurabili su un Server su cui deve essere installato: - Apache(server open source sia per Windows che per Linux),

3 - un ambiente di sviluppo di moduli PHP - un sistema di gestione di database MySQL. Questi soft gratuiti possono anche essere installati sul proprio PC(per testarli), in Windows nel file: localhost, a cui si accederà da Se, invece, si utilizza il sistema operativo Linux, il server ed i moduli vanno salvati nel file /var/www/html. Con Docebo si possono realizzare learning objects tramite lo standard SCORM 4 (Sharable Content Object Reference Model- Modello Di Riferimento Per Oggetti Didattici Condivisi) a interfacce grafiche personalizzabili che permettono di pubblicare: Forum, Chat, Blog. etc. con autenticazione (moduli di iscrizione con campi obbligatori o facoltativi) e log-in tramite User ID e Password. Vi è la possibilità di accedere così alle, ormai sempre più diffuse, aree di apprendimento cosiddette Blended, o integrate, eroganti cioè un offerta formativa mista di tutoring che si realizza ad esempio coniugando un modulo di scrittura con una video conferenza, oppure la classe fisica con la rete. La metodologia cui sottende questo sistema è fondata sul cooperative learning (apprendimento cooperativo) a cui gli studenti partecipano in rete (una LAN locale o Internet) basandosi su un project work prestabilito. Un oggetto didattico SCORM possiede le seguenti caratteristiche: è catalogabile (data, autore, versione ), dialoga con LMS(temporizza la lezione, restituisce dati di attività svolte nell apprendimento come ad es. slide viste, fornisce i risultati,etc.) è riusabile e multipiattaforma: gira su Windows, Linux e Macintosh. Tra i corsi e-learning possono essere realizzati tipologie che vanno dai Test a risposta multipla, singola, scelta del termine esatto, risposta aperta, risposta casuale, riempimento(cloze). Inoltre si può disporre di utilità quali la personalizzazione delle lingue, le FAQ(Frequent asked questions- domande frequenti), messaggistica, chat, blog 5, report per l utente in base all oggetto didattico, bacheca avvisi virtuale o forum 6, gruppi classi virtuali, notifiche via . Tra le Case Stories più rilevanti abbiamo visto una realizzazione di una scuola elementare del comune di Corsico(MI): Il Bambino Autore (www.bambinoautore.it), basato su un esperienza di narrazione dedicata all ambiente che recava un logo con espliciti riferimenti grafici a livello socio pedagogico- un semicerchio costituito dalle immagini dei discenti- che operano in lavoro collaborativo. Il docente- Stefano Merlo- che ha presentato l esperienza, dopo aver lavorato a lungo sia con i tecnici di Docebo che con ricercatori della facoltà di Scienze della Formazione dell Università della Bicocca, ha costituito una comunità di apprendimento, a cui fanno capo trentacinque scuole, basata sull analisi, il confronto nella lettura di testi e l ascolto. La comunicazione tra i discenti non avviene qui in modo verticale, né in orizzontale, ma, in modo circolare, tramite processi di brainstorming basati sulla reciprocità e l interdipendenza positiva per piccoli gruppi. In tal modo aumentano la responsabilità individuale nel differenziare i ruoli, il protagonismo

4 che spinge ad essere più responsabili ed attivi, incrementando l autostima, la riflessione sui processi cognitivi, la cultura della negoziazione mentre si produce insieme ad altri. Gli alunni protagonisti di queste esperienze a Il Gioco dell oca appartengono alla quarta, quinta elementare e prima media. Essi si sono scambiati idee, pareri, riflessioni e materiali come cruciverba e detective story tramite i forum e web log (o blog).l ambiente Docebo, data la sua flessibilità nella configurazione, è stato semplificato nei pulsanti e negli strumenti opzionali di settaggio. Menù dei corsi del CMS Docebo Andrea Garavaglia, ricercatore dell università Bicocca, ha presentato anche ambienti didattici di livello accademico in cui la piattaforma informatica permette di realizzare aree di co-progettazione grazie all interazione tra docenti, discenti e ambiente in un forum dove ci si confronta, si argomenta e si simula un helping desk virtuale. Il relatore ci ha mostrato elementi di customizzazione personalizzazione per il cliente- dell organigramma in base ai livelli di utenti o amministratori, nell autenticazione dell utente dove nel cruscotto elettronico- la toolbar- si possono aggiungere campi o pulsanti supplementari a seconda delle esigenze e si può richiedere oltre alla data di nascita, ad esempio il numero di telefono cellulare, per un servizio di SMS info/formativi, o menù a tendina per la gestione dei linguaggi, etc. Interventi più specificamente tecnici dello staff di Docebo, con Francesco Leonetti, ci hanno illustrato come anche la piattaforma -Docebo- ricorra a nuove tecnologie- lato client- di tipo AJAX(Asynchronous Javascript and XML) che sfruttano tecnologie di tipo Web 2. Esso permette l utilizzo di applicazioni senza doverle installare sul proprio PC con un click direttamente in rete (sul Browser),, mentre nel Web 1 si sfogliano semplicemente delle pagine della rete. Con il nome Web 2.0 o Internet 2.0 si intende un generico stato di evoluzione di Internet e in particolare del World Wide Web. Ajax è una tecnologia utilizzata da

5 Google, vedi Gmail o Google maps, da da Wikipedia( enciclopedia on line nata come progetto collaborativo), da (you web operating system di tipo Alpha ) da Web 2 permette ad es. l accesso da qualsiasi luogo di un documento creato altrove. Qui il server gestisce e distribuisce i dati, indifferentemente dal sistema operativo usato (Wx, Linux, Mac, OS 2), e non contenuti, e l utente interagisce in modo fluido e continuo. I lavori sono proseguiti con la presentazione da parte di Daniela Remogna di una tecnologia open source per server multimediali adatti nel nostro caso alla videoconferenza : Flash RED 5, stream multimediale in real time per audio e musica, broadcast, live, giochi etc., che salva in FLV e MP3. È stato ricordato, per i non addetti ai lavori, che in collegamento a banda larga e tramite lo Streaming si può visualizzare un video in rete senza dover per forza scaricare tutto il file. Ciò accade, ad esempio nel caso di file maggiori di 100 Mb, nel qual caso si ha il vantaggio che aprendoli on line sul proprio PC si protegge la macchina in termini di sicurezza da virus o trojan(cavalli di troia, programmi che contengono nemici informatici ), etc.. La Giunti Labs, presente in un altro stand, gestisce ed eroga delle suite di formazione cosiddette di terza generazione, come il software Learn exact, mediante strumenti che superano i normali PC collegati al web, e cioè proponendo tecnologie di tipo mobile che utilizzano Lap Top(portatili) WI- FI(wireless fidelity - senza fili), Palm Top(piccoli computer palmari) e cellulari UMTS e GPRS. Il cellulare, il computer palmare e il wearable PC (orologi da polso con PC) tramite il web semantico sono la scommessa delle architetture competitive dell apprendimento edutainment (educational entertainment), o infotainment ( information entertainment), basati su progettazioni interattive: Simulazioni, Role Play, Case Based Reasoning, Learning by doing, Project Work Based Learning, Collaborative Learning. Esistono già testimonianze di docenti che erogano quiz, controlli, supervisione e feedback da trasmettere a cellulari in Giappone, mentre i creatori di Hot Potatoes stanno programmando le Small Potatoes, esercizi interattiviautocorrettivi per apparecchi di telefonia mobile. L acronimo SLA(Second Language Acquisition) nel diffondersi dell apprendimento fondato sulla negoziazione e sulle web discussions, dove i compiti si svolgono sempre più in modalità collaborativi e socializzanti, sta per lasciare il posto a SLS (Second Language Socialization). Caratteristiche di un valido CMS.(http://cmsmadesimple.org/main/roadmap ) Facilità d uso e management di gruppi Sistema basato sul permesso di gruppi Meccanismo di memorizzazione intelligente che cattura solo ciò che è necessario per il data base Supporto di template illimitato senza cambio di contenuti Procedure di installazione e aggiornamento facilitate Requisiti di sistema minimi Pannello di gestione multilingue WYSIWYG (What you see is what you get: standard HTML) integrato Gerarchia di contenuti a lunghezza e profondità illimitata

6 Menus autogenerativi Manager di file integrato, possibilità di caricamento Moduli API di espansione illimitata Traccia audit integrata Modulo di news incluso Modulo di RSS incluso Possibilità di programmare semplici plugins PHP in codice nell amministrazione Supporto amichevole di forums e irc (instant relay chat) Osservazioni personali Anche se insegno e ho una passione per la lingua inglese da sempre, non ho simpatizzato, né condiviso l uso continuo, quasi ossessivo, della terminologia anglosassone (per qualcuno considerato elemento di snobismo elitario o addirittura causa di insicurezza) utilizzata dai relatori quasi ogni tre o quattro parole; questo uso mentre si è rivelato corretto dal punto di vista semantico/lessicale è stato spesso distorto nella pronuncia. I termini in inglese qui riportati sono tali quali sono stati presentati nelle varie relazioni. Claudio Colabianchi 1 L'e-learning (traducibile come apprendimento elettronico, in analogia con , posta elettronica, o anche teledidattica) è un settore applicativo della tecnologia dell'informazione, che utilizza il complesso delle tecnologie Internet (web, , FTP, IRC, streaming video etc.) per distribuire online contenuti didattici multimediali. L'e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet per fornire formazione sincrona e/o asincrona agli utenti, che possono accedere ai contenuti dei corsi in qualsiasi momento e in ogni luogo in cui esista una connessione online. Questa caratteristica e la tipologia di progettazione dei materiali didattici portano a definire alcune forme di e-learning come "soluzioni di insegnamento centrato sullo studente"(fonti Wikipedia). 2 Per ulteriori informazioni sulle modalità sincrone e asincrone lo scrivente è disponibile a uno scambio informativo asincrono tramite ed eventualmente ad inviare file su studi recenti svolti per un modulo master presso l Università di Leeds in Gran Bretagna. Per saperne di più sul programma e per trovare un piccolo manuale su Hot Potatoes visita Due esempi di esercizi: costruiti con Hot Potatoes. Il programma si presta a varie discipline e permette, adattandolo al programma, la costruzione di parole crociate, quiz, frasi spaiate da ricomporre correttamente, abbinamenti, etc. Questi esercizi, molto flessibili anche nella veste grafica e multilingue, possono essere erogati sul Web, oppure in una rete locale a scuola o anche distribuiti agli studenti che li possono eseguire a casa quando lo desiderano.

7 1. SCELTA MULTIPLA A TENDINA 2. FRASI A COMPLETAMENTO(CLOZE)

8 3 Moodle è un CMS: un programma o meglio un sistema per progettare, organizzare e gestire corsi un pacchetto di software architettato per permettere agli insegnanti di creare corsi online di qualità. È molto diffuso nelle comunità d apprendimento che si vanno sempre più costituendo in rete. Questi sistemi di e-learning sono anche chiamati Learning Management Systems (LMS) o Virtual Learning Environments (VLE). Uno dei maggiori vantaggi di Moodle rispetto agli altri sistemi è di possedere una potente base realizzata sulla pedagogia sociale costruttivista( Moodle presenta numerose funzionalità tra le quali è utile ricordare il calendario per coordinare date scadenze ed eventi ma esso è soprattutto adatto per la creazione di quiz relativi ad ogni corso L elearning, da un paio di anni, rappresenta un nuovo paradigma di riferimento per pensare, progettare e gestire la formazione a distanza, capace di garantire rapidità, flessibilità, controllo dei costi e soprattutto capillarità di diffusione (per approfondimenti vedi l Osservatorio Tecnologico (OTE) del Ministero della Pubblica Istruzione Due diverse Applicazioni del Csm Moodle

9 4 Questi oggetti didattici devono avere, secondo il progetto dell'adl "Advanced Distributed Learning" (Apprendimento distribuito avanzato), quattro caratteristiche principali: - devono essere accessibili, cioè ci devono essere degli standard accettati da tutti per archiviarli e quindi ritrovarli quando serve; - una volta trovati, questi oggetti devono essere usabili, cioè devono poter funzionare (interoperabilità) su diverse (se non tutte le) piattaforme, sistemi operativi, browsers; - una volta implementati, gli oggetti didattici devono essere affidabili, cioè se la piattaforma o sistema operativo o browser sottostante viene modificato, devono continuare a funzionare come prima; - devono essere riusabili, cioè poter funzionare ed anche essere modificati da altre piattaforme, sistemi operativi e browser. 5 Il termine blog è la contrazione di web log, ovvero "traccia su rete". Il fenomeno ha iniziato a prendere piede nel 1997 in America; nel 2001 è divenuto di moda anche in Italia, con la nascita dei primi servizi gratuiti dedicati alla gestione di blog. Il blog permette a chiunque sia in possesso di una connessione internet di creare facilmente un sito in cui pubblicare storie, informazioni e opinioni in completa autonomia. Ogni articolo è generalmente legato ad un thread (filo del discorso), in cui i lettori possono scrivere i loro commenti e lasciare messaggi all'autore. Il Blog è un luogo dove si può (virtualmente) stare insieme agli altri e dove in genere si può esprimere liberamente la propria opinione. È un sito (web), gestito in modo autonomo dove si tiene traccia (log) dei pensieri; quasi una sorta di diario personale. Ciascuno vi scrive, in tempo reale, le proprie idee e riflessioni. In questo luogo cibernetico si possono pubblicare notizie, informazioni e storie di ogni genere, aggiungendo, se si vuole, anche dei link a siti di proprio interesse: la sezione che contiene links ad altri blog è definita blogroll.( ). Le pubblicazioni di un blog, ad esempio un commento, un'immagine o un'opinione, si chiamano post. Da qui il termine "postare" che indica l'azione di mettere online nuovi contenuti. 6 Il forum è uno spazio in cui discutere liberamente del proprio argomento preferito. Ci sono forum basati sulle proprie passioni (musica, danza, libri, viaggi, ecc.) e forum più professionali (fisco, comunicazione, ecc.). All'interno di un forum potrai confrontarti con gente che la pensa come te oppure all'opposto! ( ). Le pubblicazioni di un blog, ad esempio un commento, un'immagine o un'opinione, si chiamano post. Da qui il termine "postare" che indica l'azione di mettere online nuovi contenuti. Altri contenuti culturali (o vere e proprie lezioni ) sono in messe in rete tramite Podcasting con tecnologie i-tunes.

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

E-learning con Docebo

E-learning con Docebo E-learning con Docebo Introduzione La suite Doceboè un progetto open source completamentegratuito che mette a disposizione: LMS (Learning Management System) CMS(Content Management System) Mydocebo( la

Dettagli

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE Edutech Vi Offre Un Ambiente Dedicato Per La Formazione A Distanza Cosa vi offre EduTech EduTech, grazie alla collaborazione con il Dipartimento

Dettagli

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI Paolo Rigo LA SCUOLA DIGITALE Il progetto di alfabetizzazione digitale della popolazione è ambizioso e la sua realizzazione non può che partire dalla scuola. Occorre potenziare

Dettagli

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa MODULO I TRODUTTIVO Indice Premessa Obiettivo del modulo Didattica blended Ragioni dell adozione del blended e-learning - Ragioni didattiche - Ragioni del lifelong learning Finalità e obiettivi Risultati

Dettagli

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl Piattaforma FaD Formazione a distanza Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di formazione a distanza di EFA srl 1 Indice generale 1. Scopo del documento 2. Definizioni e abbreviazioni

Dettagli

La piattaforma Moodle dell' ISFOL

La piattaforma Moodle dell' ISFOL La piattaforma Moodle dell' ISFOL Un CMS per la condivisione della conoscenza nei Gruppi di Lavoro e di Ricerca dell'istituto Franco Cesari - ISFOL Gruppi di Lavoro e di Ricerca come Comunità di Pratica

Dettagli

Manuale d uso per l utilizzo del portale e-logos (Profilo Utente)

Manuale d uso per l utilizzo del portale e-logos (Profilo Utente) per l utilizzo del portale e-logos (Profilo Utente) Indice Introduzione... 3 Requisiti minimi di sistema... 4 Modalità di accesso... 4 Accesso alla Piattaforma... 5 Pannello Utente... 6 Pannello Messaggi...

Dettagli

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 L'Open Source entra nell'e Learning Paolo Gatti http://www.paologatti.it E learning: introduzione Per e learning si intende la possibilità di imparare sfruttando la rete

Dettagli

Glossario. Adaptive Learning System (Sistemi di apprendimento adattivi)

Glossario. Adaptive Learning System (Sistemi di apprendimento adattivi) Glossario Adaptive Learning System (Sistemi di apprendimento adattivi) Con adaptive learning ( apprendimento adattivo ) si intende un metodo che utilizza il computer come strumento interattivo per adattare

Dettagli

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Sommario Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Introduzione al portale SSIS infofactory - Laboratorio di Intelligenza Artificiale - Univ. degli Studi di Udine 3-4 Dicembre

Dettagli

formazione professionale continua a distanza

formazione professionale continua a distanza formazione professionale continua a distanza Piattaforma formativainnovaforma.com Moodle 2.7 Moodle (acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment, ambiente per l apprendimento modulare,

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

Manuale Piattaforma Didattica

Manuale Piattaforma Didattica Manuale Piattaforma Didattica Ver. 1.2 Sommario Introduzione... 1 Accesso alla piattaforma... 1 Il profilo personale... 3 Struttura dei singoli insegnamenti... 4 I Forum... 5 I Messaggi... 7 I contenuti

Dettagli

Manuale di utilizzo della piattaforma e-learning

Manuale di utilizzo della piattaforma e-learning Manuale di utilizzo della piattaforma e-learning Rivolto ai discenti Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo Di Potenza Sommario 1. Cos è Moodle... 3 1.1. Accesso alla piattaforma Moodle... 4 1.2. Come

Dettagli

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by LMS ERUDIO E-learning Formazione a distanza powered by SISTEMI 0 febbraio 01 Autore: L.albanese www.sgslweb.it Che cos è l E- Learning? L' e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet

Dettagli

FONDAZIONE ANGELO COLOCCI [AREA RISERVATA - STUDENTI]

FONDAZIONE ANGELO COLOCCI [AREA RISERVATA - STUDENTI] 2014 FONDAZIONE ANGELO COLOCCI [AREA RISERVATA - STUDENTI] Cosa è. Il portale Docebo è una piattaforma E-Learning e un Content Management System Open Source che La Fondazione Angelo Colocci ha deciso di

Dettagli

Preciso che le seguenti considerazioni sono basate esclusivamente sulla mia breve esperienza di utente della piattaforma Blackboard del DOL.

Preciso che le seguenti considerazioni sono basate esclusivamente sulla mia breve esperienza di utente della piattaforma Blackboard del DOL. Didattica assistita da Tecnologie I settimana La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono essere utilizzate

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems Gabriele D Angelo http://www.cs.unibo.it/~gdangelo Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Scienze dell Informazione Aprile, 2005 Scaletta della lezione

Dettagli

La piattaforma MOODLE. Le risorse e le attività di un corso

La piattaforma MOODLE. Le risorse e le attività di un corso La piattaforma MOODLE Le risorse e le attività di un corso Università di Brescia 9/10 aprile 2013 Per iniziare Le sezioni Formato Settimanale vs. per Argomenti Numero di sezioni di un corso, visibilità

Dettagli

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative Sommario INDICE Lo strumento ideale per erogazione e gestione dei C.F.P. (Crediti formativi permanenti) Punti di Forza Sistema

Dettagli

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina A cura di Novella Caterina 1 RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI 1.1 Premessa di scenario 1.2 Finalità 1.3 Destinatari del corso 1.4 Obiettivi 1.5 Target di riferimento 1.6 Referenti di progetto manager (Pm) si

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE Università degli Studi di Bergamo Centro per le Tecnologie Didattiche e la Comunicazione GUIDA ANALITICA PER ARGOMENTI ACCESSO...2 RISORSE e ATTIVITA - Introduzione...5

Dettagli

Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè

Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto ha previsto la realizzazione da parte degli alunni dell

Dettagli

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti GIOVANNI CALABRESE Sito E-learning Istituto Tridente Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Sommario 1. COS È MOODLE... 1 1.1 Requisiti necessari...1 1.2 Configurazione del browser...1 Impostazione

Dettagli

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare.

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare. Gestire la conoscenza nell'era del web elearnit: un network di consulenti per la crescita della tua azienda Piattaforma di formazione via web senza costi di licenza Oggi molte aziende utilizzano la formazione

Dettagli

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE Introduzione 1. Requisiti di sistema 2. Accesso alla piattaforma didattica 2.1. Informazioni

Dettagli

Temi avanzati SEMINARIO

Temi avanzati SEMINARIO Temi avanzati SEMINARIO WEB 2.0: Tecnologie ed opportunità per business Prof. Folgieri, Università dell Insubria aa 2009/2010 WEB 2.0 Un esempio di applicazione: trasformazione di un portale da web 1.0

Dettagli

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Cos è Moodle Moodle è un software per la gestione di corsi a distanza utilizzato a livello mondiale nelle Università, nelle

Dettagli

E-learning. Introduzione

E-learning. Introduzione E-learning Introduzione Definizione L'e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet per fornire formazione sincrona e/o asincrona agli utenti, che possono accedere ai contenuti dei corsi

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Moodle 2. comandi avanzati. manuale per il docente. Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Paolo Macchi paolo.macchi@libero.it

Moodle 2. comandi avanzati. manuale per il docente. Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Paolo Macchi paolo.macchi@libero.it Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Paolo Macchi paolo.macchi@libero.it Moodle 2 comandi avanzati manuale per il docente Generazione Web 2013-14 - G9 Il database (creazione) The database is veritable

Dettagli

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C.

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti http://moodlevarrone.netsons.org/moodle/

Dettagli

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9 Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Moodle-manuale manuale per il docente Generazione Web 2013-14 - G9 Come utilizzare Moodle La versatilità di Moodle consente la totale personalizzazione dell interfaccia,

Dettagli

GLOSSARIO INTERNET. Barra degli indirizzi (address bar) barra del browser nella quale va digitato l'indirizzo Web o URL.

GLOSSARIO INTERNET. Barra degli indirizzi (address bar) barra del browser nella quale va digitato l'indirizzo Web o URL. GLOSSARIO INTERNET A Ambiente di apprendimento Sistema di apprendimento centrato sullo sviluppo continuo delle conoscenze e delle competenze e basato sul metodo dell imparare facendo. Gli utenti possono

Dettagli

Moodle al Formez, Imma Citarelli

Moodle al Formez, Imma Citarelli Moodle al Formez Dott.ssa Imma Citarelli Formez - Centro di Formazione e Studi Centro di competenza e-learning e Knowledge management Apprendimento autonomo Libri, riviste, convegni Risorse on line Il

Dettagli

Le funzionalità principali della piattaforma

Le funzionalità principali della piattaforma Istituto di Scienza e Tecnologie dell'informazione A Faedo (ISTI) - Laboratorio di domotica Quimby: Le funzionalità principali della piattaforma Dario Russo (dario.russo@isti.cnr.it) Obiettivi del progetto

Dettagli

e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane

e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane Il progetto e-learning ICE nasce da un indagine dei fabbisogni formativi delle piccole e medie imprese italiane, interessate a progetti di internazionalizzazione,

Dettagli

e-learning connessione in rete

e-learning connessione in rete Per e-learning si intende un attività formativa (rivolta a utenti adulti, studenti universitari, studenti delle superiori, insegnanti, ecc.) che prevede: l utilizzo della connessione in rete per la fruizione

Dettagli

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Gianluca Cicognani La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Il progetto Osservatorio RRHH Spin-Off Formazione a distanza Evoluzione FAD Prima generazione: materiale cartaceo inviato per

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Introduzione La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi on-line. Per chi accede come studente, essa

Dettagli

Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System)

Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System) Learning and Management System Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System) Linee guida: 1. StartUp sistema videoconferenza in piattaforma

Dettagli

A Le piattaforme e-learning

A Le piattaforme e-learning A Le piattaforme e-learning Paolo Fusero obiettivo didattico della lezione: introdurre lo studente all utilizzo delle piattaforme e-learning e delle nuove metodologie didattiche che utilizzano la rete

Dettagli

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Innovazione nella formazione universitaria Firenze, 21 marzo 2012 E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Prof. Enrico Del Re Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Il progetto STEEL Progetto

Dettagli

La piattaforma e-learning dello IAL

La piattaforma e-learning dello IAL La piattaforma e-learning dello IAL Lo IAL - Innovazione Apprendimento Lavoro della Campania è da sempre attento alle richieste formative e di aggiornamento che arrivano dai giovani e dal mercato del lavoro.

Dettagli

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale Content Management Systems Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 CMS CMS ITIS Lab http://www.itis.disco.unimib.it

Dettagli

Blackboard Academic Suite. Descrizione delle funzioni del prodotto

Blackboard Academic Suite. Descrizione delle funzioni del prodotto Blackboard Academic Suite Descrizione delle funzioni del prodotto PANORAMICA Blackboard Academic Suite fornisce agli istituti didattici funzioni straordinarie per raggiungere i propri obiettivi di e-learning.

Dettagli

Alcune semplici definizioni

Alcune semplici definizioni Alcune semplici definizioni Un CMS (Content management system), in italiano Sistema di gestione dei contenuti è uno strumento software che si installa generalmente su un server web, il cui compito è facilitare

Dettagli

SIMULWARE. SimulwareProfessional

SIMULWARE. SimulwareProfessional SIMULWARE SimulwareProfessional Che cosʼè SimulwareProfessional SimulwareProfessional è una piattaforma elearning SCORM-AICC compliant con un elevato livello di scalabilità e personalizzazione. Si presenta

Dettagli

Mariella Proietta. Introduzione

Mariella Proietta. Introduzione Mariella Proietta maripro@yahoo.it Joomla per una scuola secondaria superiore: una piattaforma per integrare l insegnamento della lingua straniera e migliorare la professionalità docente Introduzione L

Dettagli

Moodle: corso base BENVENUTI!

Moodle: corso base BENVENUTI! BENVENUTI! Conoscere Moodle: cos'è, organizzazione, utilizzo Risorse disponibili in rete Saper gestire un semplice corso (strutture di corso, iscrizioni, strumenti) Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia

Dettagli

Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning

Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning Approvate dal Senato Accademico nella seduta del 23/01/2013 1. Introduzione: modelli ISA e blended learning... 2 2. Linee guida... 3 2.1.

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Tecnologie Educative Cazzaniga Paolo Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Outline Formazione a distanza 1 Formazione a distanza 2 3 4 5 Outline Formazione a distanza 1 Formazione a

Dettagli

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning.

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono essere utilizzate per l erogazione di formazione online. Sulla

Dettagli

Piattaforma e-learning Unifi Guida rapida per gli studenti

Piattaforma e-learning Unifi Guida rapida per gli studenti Piattaforma e-learning Unifi Guida rapida per gli studenti Premessa: La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello

Dettagli

E-tutor: competenze per la formazione online

E-tutor: competenze per la formazione online Progetto Speciale Multiasse La Società della Conoscenza in Abruzzo PO FSE Abruzzo 2007-2013 Piano degli interventi 2011-2012-2013 INTERVENTO B) Formazione online per le aziende SYLLABUS E-tutor: competenze

Dettagli

Minerva. Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione. dr. Augusto Pifferi. dr. Guido Righini. http://minerva.mlib.cnr.

Minerva. Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione. dr. Augusto Pifferi. dr. Guido Righini. http://minerva.mlib.cnr. Minerva Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione dr. Augusto Pifferi Istituto di Cristallografia C.N.R. dr. Guido Righini Istituto di Struttura della Materia C.N.R. http://minerva.mlib.cnr.it

Dettagli

Guida rapida per i corsisti

Guida rapida per i corsisti Guida rapida per i corsisti Premessa La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello studente, si presenta come un sito

Dettagli

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5 www.trustonline.org SOMMARIO 1. Introduzione 3 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3 2.1. Amministrazione degli utenti 5 2.2. Caricamento dei corsi 5 2.3. Publishing 6 2.4. Navigazione del corso

Dettagli

Verbale della riunione del 07/09/2009

Verbale della riunione del 07/09/2009 Tipo Comm Informatica 1 / 9 della riunione del 07/09/2009 Componente Presenza 1. Adami Ing. Paolo NO 2. Alberto Brignoli Ing. Mauro SI 3. Benaglia Ing. Nicola SI 4. D Avanzo Ing. Sergio SI 5. Fidigatti

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

elearningforce SharePoint LMS

elearningforce SharePoint LMS elearningforce SharePoint LMS ElearningForce SharePoint LMS estende le funzionalità predefinite di Microsoft SharePoint per creare un ambiente dove insegnanti e studenti possono vivere una nuova esperienza

Dettagli

DidActive Box. Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva

DidActive Box. Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva DidActive Box Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva Laboratorio aperto Ogni classe, un laboratorio: questa prospettiva è possibile con DidActive Box, che unisce l ultima versione

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 13. Il Web 2.0 Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Scienze

Dettagli

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari Indice Introduzione p. 01 Come collegarsi p. 02 Come registrarsi p. 03 Come effettuare il login p. 04 La Home dello studente p. 05 Header e Funzionalità p.

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale Premessa Il presente documento riporta una descrizione tecnico funzionale del servizio Teleskill Live utilizzato per l'erogazione in modalità classe virtuale di corsi di formazione on line dedicati ai

Dettagli

E-learning: un esperienza di didattica on-line V. Arienti, C. Dellacasa

E-learning: un esperienza di didattica on-line V. Arienti, C. Dellacasa 8 Congresso Nazionale FADOI Bologna, 14-17 Maggio 2003 E-learning: un esperienza di didattica on-line V. Arienti, C. Dellacasa Centro di Ricerca e Formazione in Ecografia Internistica ed Interventistica

Dettagli

Gestionale web. Completa autonomia del tuo sito. Un perfetto mix di tecnologia & creatività. Design la nostra passione

Gestionale web. Completa autonomia del tuo sito. Un perfetto mix di tecnologia & creatività. Design la nostra passione Agenzia creativa di design & comunicazione Gestionale web Completa autonomia del tuo sito Un perfetto mix di tecnologia & creatività Design la nostra passione Vivete l esperienza SITE con noi! A partire

Dettagli

Metodi E Tecnologie Innovative per la Didattica

Metodi E Tecnologie Innovative per la Didattica Seminario Internazionale Pratiche Innovative dell insegnamento dell urbanistica e della progettazione urbanistica e ambientale Milano 22.11.2005 Metodi E Tecnologie Innovative per la Didattica Alberto

Dettagli

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) I punti focali: CMS = comunicazione Gli attori coinvolti Scelta di un CMS Open Source CMS di riferimento

Dettagli

How to START E-LEARNING

How to START E-LEARNING How to START E-LEARNING come INIZIARE Set-up di progetto e-learning AZIENDALE Premessa Per ogni azienda è oggi fondamentale riuscire a tradurre i cambiamenti in innovazione nel più breve tempo possibile.

Dettagli

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY Giugno 2010 Teleskill Learning Community Teleskill Learning Community è un portale on-line che consente al cliente di gestire

Dettagli

Modulo 8. Strumenti di produzione Strumenti. Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due:

Modulo 8. Strumenti di produzione Strumenti. Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due: Pagina 1 di 6 Strumenti di produzione Strumenti Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due: 1. Netscape Composer, gratuito e scaricabile da netscape.org assieme al browser

Dettagli

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia BANDO ACQUISIZIONI Prodotti Software ALLEGATO 6.2 Capitolato Tecnico Piattaforma di e-learning Allegato 6.2: capitolato tecnico Pag. 1 1 La piattaforma di e-learning Per far fronte alla forte evoluzione

Dettagli

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community Indice 01. Presentazione generale 02. Team 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community 04. E-learning 1. Learning Object 2. Piattaforme LMS 3. Business

Dettagli

Introduzione alla fad. Data della lezione: 09/02/2006 Docente: dott. Italo Losero Responsabile di segreteria: Arba Alessia

Introduzione alla fad. Data della lezione: 09/02/2006 Docente: dott. Italo Losero Responsabile di segreteria: Arba Alessia Introduzione alla fad Data della lezione: 09/02/2006 Docente: dott. Italo Losero Responsabile di segreteria: Arba Alessia Introduzione In questa lezione andremo a vedere: un confronto tra diverse piattaforme

Dettagli

Tecnologie informatiche e multimediali A.A. 2012/2013 - Elenco Obiettivi Prova scritta (STEP 1)

Tecnologie informatiche e multimediali A.A. 2012/2013 - Elenco Obiettivi Prova scritta (STEP 1) Tecnologie informatiche e multimediali A.A. 0/03 - Elenco Obiettivi Prova scritta (STEP ) Obiettivo didattico Descrivere gli elementi caratteristici delle tecnologie informatiche Numero item definire i

Dettagli

CMS & WIKI & web 2.0. Marco P. Locatelli locatelli@disco.unimib.it Presentazione originale: Marco Loregian

CMS & WIKI & web 2.0. Marco P. Locatelli locatelli@disco.unimib.it Presentazione originale: Marco Loregian CMS & WIKI & web 2.0 Marco P. Locatelli locatelli@disco.unimib.it Presentazione originale: Marco Loregian Eventi interessanti Service Oriented Computing (per informatici) Mercoledì 28 (domani) 10:30-12:30

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

Se sei un insegnante o ti occupi comunque di formazione, probabilmente hai già sentito un sacco di chiacchiere su...

Se sei un insegnante o ti occupi comunque di formazione, probabilmente hai già sentito un sacco di chiacchiere su... Se sei un insegnante o ti occupi comunque di formazione, probabilmente hai già sentito un sacco di chiacchiere su... la scuola del 21 secolo l e-learning e le comunità di apprendimento Ma quando le chiacchiere

Dettagli

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net Una piattaforma LMS open-source: a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net I modelli di formazione in modalità e-learning richiedono necessariamente l utilizzo di una tecnologia per la

Dettagli

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Caro Lettore, Siamo lieti di presentare il secondo numero della newsletter LearnIT. In questo numero vorremmo spiegare di più su Learning Management Systems (LMS)

Dettagli

Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014. https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348

Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014. https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348 Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014 https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348 https://www.flickr.com/photos/81171474@n06/7437936 Internet vs Web. Quale differenza? https://www.flickr.com/photos/pocphotography/12462536895/sizes/l

Dettagli

GUIDA ALL USO DELLA PIATTAFORMA E-Learning DOCEBO

GUIDA ALL USO DELLA PIATTAFORMA E-Learning DOCEBO GUIDA ALL USO DELLA PIATTAFORMA E-Learning DOCEBO GUIDA A DOCEBO ACCESSO A DOCEBO L indirizzo di DOCEBO dell IPSSAR è il seguente: www.ipssarvieste.info/docebo. C è un apposito link nella parte bassa della

Dettagli

EDULINK L.I.V.E. E-LEARNING PLATFORM. Manuale Docente

EDULINK L.I.V.E. E-LEARNING PLATFORM. Manuale Docente EDULINK L.I.V.E. E-LEARNING PLATFORM Manuale Docente Distribuito con licenza Gnu Free Documentation License Paolo Tomè Maggio 2012 INTRODUZIONE Software di Base La piattaforma, raggiungibile all'indirizzo

Dettagli

documento di progettazione Pagina 1

documento di progettazione Pagina 1 documento di progettazione Pagina 1 MASTER UNIVERSITARIO IN E-LEARNING Sommario 1. Introduzione e contesto - Finalità generali del corso - Titolo - Tema 2. Obiettivi - Macroobiettivo 3. Contenuti - Destinatari

Dettagli

MOODLE E DINTORNI...L'ESPERIENZA DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DI BARI

MOODLE E DINTORNI...L'ESPERIENZA DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DI BARI MOODLE E DINTORNI...L'ESPERIENZA DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DI BARI Vito Lavolpe, Domenica De Laura, Paolo Livrea Dipartimento di Neuroscienze, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Introduzione al Web WWW World Wide Web CdL Economia A.A. 2012/2013 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : WWW >> Sommario Sommario 2 n World

Dettagli

29 Novembre 2012 Open Source: un opportunità per far evolvere l ICT nelle imprese

29 Novembre 2012 Open Source: un opportunità per far evolvere l ICT nelle imprese DEFINIZIONE Joomla è un software di content management (CMS) sviluppato in php per la realizzazione di siti Internet dinamici, è gratuito e rilasciato sotto licenza GPL v.2, per il suo utilizzo non sono

Dettagli

Moodle è un prodotto open source che realizza una piattaforma software di e-learning.

Moodle è un prodotto open source che realizza una piattaforma software di e-learning. Manuale sintetico Moodle è un prodotto open source che realizza una piattaforma software di e-learning. Moodle fornisce un supporto all attività didattica attraverso una serie di strumenti molto ampia

Dettagli

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning ICT Solution ICT Solution WeTech Srl è un'azienda italiana operante nel campo dell'information & Communication Technology che, grazie alla sua offerta di prodotti e servizi ad alto valore aggiunto, è in

Dettagli

GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning

GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning nelle Strutture Ospedaliere Caso Studio Le esigenze delle Strutture Ospedaliere Disporre di una soluzione tecnologica avanzata per gestire efficientemente

Dettagli

Figura 1 - Schema di WEBQuest

Figura 1 - Schema di WEBQuest Un WebQuest, così come è definito nel sito webquest.org (una tra le risorse più complete nel Web sul modello di WebQuest) è "un'attività orientata all'indagine nella quale alcune o tutte le informazioni

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso del Docente

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso del Docente Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso del Docente Vers. 1 - Maggio 2009 1 MODULO 1 - INTRODUZIONE 1- Introduzione a Moodle La piattaforma di e-learning è uno strumento didattico, con accesso ed

Dettagli

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Indice: 1 Social Learning 2 Social Learning per E.T.I.CA. 3 RiusaLO 4 Percorsi integrati 5 Community 6 Best, la Banca dati delle Esperienze Trasferibili 7 Social

Dettagli

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM INSEGNAMENTO DI INFORMATICA II LEZIONE III LCMS & LMS PROF. GIUSEPPE DE SIMONE Indice 1 CONTENT MANAGEMENT SYSTEM ----------------------------------------------------------------------------------- 3 1.1.

Dettagli

High Quality Audio/Video

High Quality Audio/Video EDUCATIONAL High Quality Audio/Video LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM HD PRESENTAZIONE IDM HD nato per la formazione...!!! Protagonista di progetti ambiziosi, per importanti realtà scolastiche,

Dettagli