1 Introduzione 2. 2 Servizi d infrastruttura e servizi informatici 2. 3 Generalità del servizio 4. 4 Scenario Attuale 6. 5 Servizi Richiesti 9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Introduzione 2. 2 Servizi d infrastruttura e servizi informatici 2. 3 Generalità del servizio 4. 4 Scenario Attuale 6. 5 Servizi Richiesti 9"

Transcript

1 INDICE 1 Introduzione Scopo del documento 2 2 Servizi d infrastruttura e servizi informatici Riservatezza Premessa 3 3 Generalità del servizio Sopralluogo 5 4 Scenario Attuale Centro Elaborazione Dati CSC sede di roma Tabella Servizi Infrastrutturali e di Business 6 5 Servizi Richiesti Servizio di Virtualizzazione e consolidamento sistemi Sotto servizio - Sistemi Blade Sotto servizio - Espansione Storage S.A.N Sotto servizio Virtualizzazione Sistemi Servizio D Identity Access Management Servizio di Gestione Eventi/Allarmi 12 6 Servizi d Assistenza Specialistica Manutenzione correttiva Attività richieste per il Servizio di Manutenzione Correttiva Livelli di Servizio Manutenzione Evolutiva Modalità Operative del Servizio di Manutenzione Evolutiva 16 7 Collaudo dei servizi e delle forniture Documentazione 16 DATA SCADENZA Capitolato Tecnico Gara XXXXX PAGINE 1

2 1 INTRODUZIONE 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO Scopo del presente documento è definire le informazioni e i riferimenti tecnici necessari per la stesura dei requisiti tecnologici, per lo scenario evolutivo dei sistemi informatici del Centro Sperimentale di Cinematografia (d ora in poi CSC) e successiva esecuzione degli stessi. Lo scenario evolutivo che CSC ha identificato, a fronte di un precedente intervento di assessment tecnologico, riguarda le seguenti tematiche: 1. Servizio di virtualizzazione e consolidamento sistemi. a. Sotto-servizio Sistemi Blade b. Sotto-servizio di Espansione Storage S.A.N. c. Sotto-servizio di virtualizzazione sistemi 2. Servizio di Identity Access Management. 3. Servizio di gestione Eventi/Allarmi. 4. Servizio di assistenza Correttiva 5. Servizio di assistenza Evolutiva Nel corpo della specifica per i termini sotto elencati, saranno attribuiti i seguenti significati : Affidatario: la società o associazione o consorzio o G.E.I.E., cui verrà aggiudicata la fornitura dei Servizi messi a gara; Referenti di contratto (di CSC e dell Affidatario): sono i rappresentanti nominati rispettivamente da CSC e dall Affidatario con gli idonei poteri di gestione dei servizi, messi a gara. Utente di Riferimento: è un utente operativo dei Sistemi di CSC, esperto di un attività aziendale. Egli rappresenta la fonte primaria d informazioni per la conoscenza delle problematiche e delle modalità di svolgimento delle stesse. 2 SERVIZI D INFRASTRUTTURA E SERVIZI INFORMATICI 2.1 RISERVATEZZA Questo documento contiene informazioni di proprietà di CSC. Nessuna parte di questo documento può essere riprodotta o fotocopiata senza il preventivo consenso dell autore del documento. Nessuna informazione può essere utilizzata per scopi diversi da quello per cui il documento è stato redatto. 2

3 2.2 PREMESSA Il presente documento descrive sia l attuale architettura dei servizi in produzione, che le specifiche tecniche dei nuovi servizi richiesti, per consentire all affidatario di formulare un offerta che copra tutti i requisiti necessari alla realizzazione del nuovo scenario richiesto da CSC. L affidatario è tenuto, durante lo svolgimento dell attività, al rispetto delle norme riguardanti la privacy, a non divulgare con qualsiasi mezzo eventuali informazioni di cui potrebbe entrare in possesso durante lo svolgimento dell attività stessa. La durata dell attività che sarà gestita sul modello di progetto, dovrà essere di tre mesi, con inizio entro 15 giorni solari dal ricevimento della lettera di aggiudicazione e affidamento della fornitura. Come più dettagliatamente specificato nel disciplinare di gara, l affidatario dovrà dimostrare adeguata capacità tecnica e dovrà avvalersi di personale qualificato rispondendo al Committente delle azioni intraprese dal personale incaricato. 3

4 3 GENERALITÀ DEL SERVIZIO In merito ad un ampio progetto di ristrutturazione dei processi informatici ed organizzativi, CSC ha intenzione di rinnovare e modernizzare la propria struttura informatica nell ambito di uno scenario evolutivo già delineato. L obiettivo principale è sostanzialmente quello di evolvere verso nuove piattaforme tecnologiche, non solo per consolidare quelle esistenti, ma per avere la possibilità di realizzare un architettura che tenga conto anche dei possibili cambiamenti futuri che la Fondazione intenderà attuare. Gli obiettivi si articolano su determinati punti focali, sotto esposti: 1. Riduzione delle attuali criticità (tecnologiche e organizzative) e massimizzazione dell efficienza IT; 2. Miglioramento del grado di soddisfazione degli utenti/clienti attraverso la soddisfazione delle loro esigenze; 3. Allineamento al quadro evolutivo IT, nonché alle necessità future, indotte dalle evoluzioni strategiche e organizzative di CSC; 4. Definizione di un modello operativo eco-sostenibile (Green IT), orientato alla razionalizzazione dell hardware, alla riduzione degli spazi fisici e dei consumi energetici. La soddisfazione dei precedenti obiettivi sarà raggiunta tramite le seguenti strategie: Introduzione di sistemi Server classe Blade, per ridurre lo spazio operativo e vertere verso la sostenibilità ambientale, massimizzando i vantaggi operativi e di converso, riducendo i costi di facility. Implementazione di una tecnologia di virtualizzazione che consenta, non solo l utilizzo ottimale di tutte le capacità di elaborazione dei sistemi dedicati, ma che premetta anche tramite la sua architettura, di predisporre i sistemi in alta affidabilità, riducendo in maniera rilevante, il downtime operativo, e la conseguente gestione e complessità. Espansione dell attuale sistema in produzione di Storage Area Network HP EVA 4000, sino ad una capacità non formattata di 2.5TB tramite dischi in tecnologia Fiber Channel. Garanzia di scalabilità per l intera architettura per future espansioni. Introduzione di un sistema/servizio di Identity Access Management che permetta l utilizzo di una sola credenziale per l accesso a più servizi, dando la possibilità di profilazione delle utenze in maniera dinamica, automatizzando la gestione amministrativa delle identità. Introduzione di un servizio di Gestione Eventi/Allarmi che monitorizzi costantemente lo stato e le performance dei servizi infrastrutturali/virtuali, le applicazioni e gli apparati di rete, concentrando e presentando i dati tramite un cruscotto web-based, per una gestione centrica dell intero sistema informativo. L insieme degli interventi richiesti dovrà essere comprensivo dei servizi d installazione e ricadere all interno di una gestione per progetto, il cui coordinamento e governo saranno a cura di CSC. 4

5 I servizi sopra richiesti dovranno essere comprensivi di garanzia e manutenzione Hw e/o Sw per un periodo non inferiore ai tre anni solari. 3.1 SOPRALLUOGO L affidatario potrà effettuare un sopralluogo se ritenuto necessario, presso la sede di Roma della Fondazione CSC, nei tempi e nelle modalità definite nella lettera di invito. Tale visita potrà essere richiesta per avere l esatta situazione delle consistenze e delle eventuali criticità all esercizio dell installazione degli apparati oggetto della presente gara. 5

6 4 SCENARIO ATTUALE In questo capitolo è descritto lo stato dell arte dei servizi e delle infrastrutture informatiche attualmente in produzione, a cui fare riferimento per l offerta tecnico-economica. 4.1 CENTRO ELABORAZIONE DATI CSC SEDE DI ROMA L attuale infrastruttura del Ced di CSC di Roma, si articola su varie tipologie di servizio di seguito elencate. La Fondazione eroga per i suoi utenti interni (circa 150 unità) tutti i servizi infrastrutturali e di business necessari allo svolgimento delle loro attività. Tali sistemi sono interconnessi, ed erogati tramite una rete Lan, gestita da apparati Cisco. La divisione IT della Fondazione gestisce anche apparecchiature e sistemi Apple, visto la peculiarità di alcune attività formative, relativamente ai reparti di grafica e montaggio cinematografico. Alcuni sistemi utilizzano la rete Storage Area Network, per il collegamento al sistema Dischi HP Enterprise Virtual Array 4000, riuscendo cosi a eliminare il vincolo di espandibilità dei sistemi stessi, garantendo performance ottimali, gestendo la ridondanza tramite Raid e l allocabilità dinamica che i sistemi richiedono Tabella Servizi Infrastrutturali e di Business Alcuni servizi sono preposti all erogazione di utility e alla generazione dell infrastruttura di base, necessaria al funzionamento delle applicazioni di Business (nella tabella sottostante, sono indicati con la codifica INF). Tra questi si possono elencare a titolo esemplificativo, i servizi di Logon, di Backup, Antivirus, Firewall, etc. Gli altri nelle tabelle sotto riportate con la codifica SER-xx, sono i servizi che gli utenti della Fondazione utilizzano, coerentemente all automazione delle attività per le divisioni di appartenenza. La fondazione ha poi ritenuto conveniente l esternalizzazione di alcuni servizi, che sono riportati nella seconda tabella, tra cui la connessione Internet, la gestione di DNS esterni, il sito istituzionale, la banca dati Cineteca (esternalizzata in parte), etc. 6

7 Nella tabella sotto riportata, sono elencate le tipologie di servizio e le caratteristiche dei sistemi e locazione. Tabella Servizi Infrastrutturali [INF] e di Business [SER] Servizio Dominio Hardware Item N Cod. Descrizione Servizio Vendor Model Servizio 1 SER-01 *Gestione multimedia HP ProLiant DL160 G5 2 INF-01 Firewall HP ProLiant DL360 G5 3 INF-02 Sistema di monitoring rete HP ProLiant DL360 G5 4 SER-03 * Database Fototeca e HR Compaq ProLiant DL380 G2 5 INF-03 Servizio Ftp Compaq ProLiant DL380 G2 6 SER-04 * Banca dati Biblioteca HP ProLiant DL380 G3 7 INF-04 Servizio di Logon HP ProLiant DL380 G3 8 SER-05 Servizio di FileServer HP ProLiant DL380 G4 9 INF-05 Servizio Antivrus HP ProLiant DL380 G4 10 INF-06 Windows SystemUpdate HP ProLiant DL380 G4 11 INF-07 Sistema di Monitoraggio sistemi e tracciamento eventi HP ProLiant DL380 G5 12 SER-06 * Gestione presenze e accessi HP ProLiant DL380 G6 13 SER-07 *Servizio di HelpDesk HP ProLiant DL380 G6 14 INF-08 Appliance Storage SAN HP ProLiant DL360 G5 15 INF-09 San Storage HP EVA C 3D 16 SER-15 Print server HP ProLiant DL380 G4 17 INF-11 * X Server Apple HP ProLiant DL380 G4 18 SER-17 * Applicazione Zucchetti HP ProLiant DL380 G4 Sui nostri server sono attualmente installate le versione 2000 e 2003 di Windows Server. * I server contrassegnati da asterisco non sono interessati alla virtualizzazione. Inoltre CSC ha scelto di gestire in outsourcing alcuni servizi IT, garantendo l erogazione costante e sicura, minimizzando gli impegni operativi. 7

8 Tabella Servizi di Business in Outsourcing Servizio Dominio Hardware Item N Cod. Descrizione Servizio Vendor Model Servizio 1 SER-18 Servizio di Posta Elettronica External n.a. 2 SER-19 Sito Web, Gestione concorso SNC, Controllo di gestione, Intranet, WebTv, Newsletter External 3 SER-20 Servizio Protocollo External n.a. 4 SER-21 Banca Dati Pubblica External n.a. 5 SER-22 Banca Dati Cineteca External n.a. 6 SER-23 Posta Elettronica Certificata External n.a. n.a. 8

9 5 SERVIZI RICHIESTI Nei paragrafi successivi sono riportate nel dettaglio, le specifiche tecniche dei servizi dello scenario evolutivo che CSC intende seguire. Tale scenario è stato definito tramite una precedente attività di assessment del sistema informativo che è da considerarsi come un momento iniziale, che precede lo studio di fattibilità di un nuovo sistema e la successiva attuazione d interventi correttivi sul sistema esistente di CSC. Si rende noto che CSC, nell esecuzione del piano evolutivo, di cui i servizi necessari saranno sotto esplicitati, non intende fornire alcun tipo di disservizio alle proprie utenze e conseguentemente, ai servizi IT attualmente in erogazione. Tutte le attività che dovessero impattare in maniera negativa, i servizi esposti nel paragrafo Scenario Attuale, dovranno avvenire in maniera autorizzata e schedulata con i referenti tecnici CSC, e al di fuori del consueto orario di lavoro. Si richiede inoltre che tutti gli apparati hardware e software, siano forniti di garanzia e licenze d uso per una durata di almeno 3 anni (rif cap 4). La data di partenza del periodo di garanzia e licenziamento del software, dovrà partire esclusivamente dalla data di collaudo dell intera fornitura. 5.1 SERVIZIO DI VIRTUALIZZAZIONE E CONSOLIDAMENTO SISTEMI Di seguito i requisiti minimi richiesti che la soluzione dovrà rispettare, per il servizio in oggetto. Il servizio richiesto, sarà suddiviso in sotto-servizi, che riguarderanno sia aspetti hardware che software. 1. Sotto-Servizio Sistemi Blade 2. Sotto-Servizio Espansione Storage S.A.N. 3. Sotto-Servizio di Virtualizzazione Sistemi Sotto servizio - Sistemi Blade Si rendo noto che CSC esprime come vincolo, la preferenza sulla scelta dei vendor HP o IBM. Il servizio minimo richiesto, dovrà comprendere: 1) Fornitura di cestello (enclosure) da rack, contenente fino a 8 sistemi Blade mezza altezza, composto da alimentazione ridondante. Si richiede anche la verifica preventiva, in fase di acquisizione di ulteriori informazioni, della compatibilità con i rack attualmente in uso dalla fondazione. Ove questa non fosse positiva, si dovrà fornire o un sistema rack, piuttosto che un sistema di aggancio compatibile. 2) N 4 Sistemi Blade con le seguenti caratteristiche: 9

10 Dual processor Quad core Intel Xeon con clock di almeno 2,13Ghz 16 GB di ram ognuno Connettività di Rete Gigabit Connettività in fibra verso la San HP EVA4000 (fabric switch: Brocade) Disco interno da almeno 100GB a) Saranno oggetto di valutazione dell offerta tecnica, caratteristiche Hw (prestazioni e capacità) migliorative rispetto a quelle richieste: memoria, velocità e caratteristiche del processore. 3) Si richiede un servizio di installazione dei sistemi Blade, con connessione alla fabric SAN esistente. Per tali caratteristiche si richiede personale specializzato che abbia almeno un curriculum di esperienza nell ambito citato, con certificazione del produttore di tipo HP ASE o IBM Certified Specialist - IBM BladeCenter. a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, caratteristiche migliorative proposte per il personale impiegato che abbia una certificazione HP Master ASE o IBM Certified Systems Expert- IBM BladeCenter Sotto servizio - Espansione Storage S.A.N. 1. Si richiedono N 4 HardDisk di tipo FC (non FATA) con capacità totale di 2.4TB non formattati (raw) a completamento del cage dischi dello Storage S.A.N. HP EVA C 3D già in possesso di CSC. a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, proposte migliorative per dischi con 15k Rpm. 2. Si richiede un servizio d installazione e configurazione dei dischi al punto 1) nello storage EVA 4000, da personale specializzato che abbia una certificazione HP ASE a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, caratteristiche migliorative proposte per il personale impiegato che abbia una certificazione HP Master ASE Sotto servizio Virtualizzazione Sistemi Per Virtualizzazione Sistemi s intende una piattaforma di virtualizzazione per la creazione, tramite un pool di risorse dinamico (dischi, cpu, memoria, rete,etc), di sistemi virtuali applicativi, massimizzando il rapporto costi/benefici. Tale piattaforma dovrà essere installata sui sistemi Blade di cui al capitolo 6.1.1, in modalità High Availability, costituendo de-facto, un cluster dedicato. Il sistema Storage EVA4000 permetterà la fruizione del pool di dischi dedicato. Si rende noto che Csc esprime come vincolo, la preferenza sulla scelta del vendor VmWare. 1. Si richiede pertanto, una piattaforma software di Virtualizzazione con le seguenti caratteristiche minime. 10

11 Sistema robusto, nativo, ad alte prestazioni in grado di supportare pienamente l Hw Blade richiesto nel paragrafo e future espansione sia di lame, che di processore/memoria. Di formare attraverso i 4 sistemi Blade, una piattaforma unica di virtualizzazione da cui condividere un pool di risorse dinamico. Di alta disponibilità, in grado di automatizzare il restart dei sistemi virtuali applicativi, a fronte di guasti Hw e/o di blocchi del sistema operativo. Di poter aggiungere e/o spostare a caldo, senza la minima interruzione dei sistemi virtuali applicativi, le risorse di cpu, memoria, storage (supportando anche l allargamento dei volumi disco) e rete. Di poter effettuare manutenzione su storage e server fisici,senza impattare i servizi virtuali applicativi. Di poter effettuare snapshot e cloning delle macchine virtuali applicative senza agent esterni (agentless). Che metta a disposizione una consolle centralizzata per la gestione del pool di risorse del cluster virtuale e che gestisca il ciclo di vita dei sistemi virtuali applicativi. Che permetta la conversione rapida di applicazioni che girano su server fisici, in sistemi virtuali all interno della piattaforma di virtualizzazione. Che preveda tutte le licenze di abilitazione per le caratteristiche HW, di management e infrastrutturali sopra esplicitate. a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, caratteristiche migliorative proposte come il bilanciamento dinamico del carico delle risorse HW, in base all importanza del sistema virtuale applicativo. 2. Si richiede un servizio d installazione completo (compresa la configurazione del pool di risorse disco Storage SAN Eva 4000) da personale qualificato con attestazione di certificazione dal produttore della piattaforma di virtualizzazione proposta includendo nel sistema almeno tre server fisici di produzione, che CSC identificherà successivamente. 3. Si richiede oltre il punto 2, un affiancamento al personale tecnico di CSC [min 2 gg/u] nell esecuzione dell importazione della macchine virtuali, e che istruisca adeguatamente all uso della consolle centralizzata di gestione dell intera piattaforma. a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, caratteristiche migliorative proposte, per l istruzione del personale CSC nell utilizzo completo di tutte le caratteristiche della piattaforma, dalla creazione, gestione, allocazione e de-allocazione dinamica delle risorse HW, alla generazione dei report sulle performance e capacity 11

12 dell intero sistema. Tale valutazione si esprimerà anche su base temporale dell affiancamento/istruzione garantendo almeno 4 gg/u di docenza pratica all uso. 5.2 SERVIZIO D IDENTITY ACCESS MANAGEMENT 1. Si richiede una piattaforma software che permetta la gestione del ciclo di vita delle identità informatiche delle utenze. Tale piattaforma dovrà avere le seguenti caratteristiche minime: Gestione del Single Sign-on per l abilitazione di utenze basate su Active-Directory e altri sistemi di directory, per l accesso verso applicazioni come Database, Posta Elettronica, portali, Java Application, etc. CSC dichiarerà nella lettera d invito le tipologie di applicazioni da inserire nella richiesta. Gestione amministrativa delle assegnazioni/de-assegnazioni di profili, privilegi e ruoli alle varie utenze CSC basate su direttorio Active Directory, Posta Elettronica, Apple Mac Identities, (Provisioning). Integrazione con i sistemi di Strong Authentication tipo smart-card, usb code generator, etc. Consolle di amministrazione centralizzata con capacità di report per audit e controllo della mappatura utente/profilazione per monitorare e gestire le policy di accesso e la sicurezza. a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, caratteristiche migliorative proposte come la possibilità da parte dell utente di resettare la password (self-password reset) e la gestione sicura dell accesso da Internet Point o Kiosk. 2. Si richiede l installazione, da parte di personale specializzato/specialista di prodotto e relative licenze d uso. Il prodotto dovrà avere caratteristiche tali, che ne permettano la virtualizzazione. 3. Si richiede inoltre un periodo di affiancamento e istruzione operativa al personale tecnico CSC di minimo 3gg/u, la cui continuità avverrà in accordo con il referente tecnico CSC. 5.3 SERVIZIO DI GESTIONE EVENTI/ALLARMI 1. Si richiede una piattaforma applicativa di monitoring di server e application performance management con le seguenti caratteristiche minime: 12

13 Consolle centralizzata web-based con accesso amministrativo e/o con ruoli configurabili in grado di monitorare real-time la disponibilità, le performance di server (fisici e virtuali), servizi e applicazioni Che abbia le caratteristiche di essere agentless, cioè che i sistemi/servizi posti sotto controllo non debbano subire l installazione di nessun tipo di agent/probe per il corretto funzionamento del servizio qui descritto e richiesto. Possibilità di impostare filtri e viste per protocollo, servizio e applicazioni Possibilità di Reporting per generazione dati statistici Monitoring di servizi di rete come ad esempio FTP, LDAP, Windows Services, etc. SLA (Service Level Agreement) Monitoring per garantire i livelli di servizio dichiarati alle utenze di business, con soglie di allarme configurabili. Caratteristica di Automatic Network discovering (layer 2 e layer 3 mapping) per il disegno della mappatura fisica e logica di rete e sistemi Event log, System Log e SNMP trap Monitoring real time del traffico SMTP, WEB, FTP, etc Active Directory, Posta Elettronica, SQL monitoring. Sistema di eventi/allarmi/trigger completamente configurabile con possibilità di avvisi via mail, SMS, quadro sinottico grafico su console Web based. a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, caratteristiche migliorative proposte come monitoring del traffico WAN e la tracciatura del traffico a livello di utente. 2. Si richiede un servizio d installazione da personale qualificato del sistema proposto e la sua messa in opera nel contesto operativo CSC. 3. Si richiede un affiancamento al personale tecnico di CSC [min 2gg/u] nella customizzazione e messa in uso. a) Saranno oggetto di Valutazione dell offerta Tecnica, caratteristiche migliorative proposte come attività di formazione teorica/pratica della durata di 3gg/u, tramite docente qualificato e relativo materiale (slide/manuale) per max 3 risorse che CSC dichiarerà successivamente. 13

14 6 SERVIZI D ASSISTENZA SPECIALISTICA In tale paragrafo saranno riportati requisiti minimi per le tipologie e le modalità dei servizi di assistenza, suddivisi in manutenzione correttiva, e manutenzione evolutiva. 6.1 MANUTENZIONE CORRETTIVA La manutenzione correttiva è intesa, per i servizi sotto riportati: Servizio di Virtualizzazione e consolidamento Sistemi Servizio d Identity e Access Management Servizio di Gestione Eventi/Allarmi Per manutenzione correttiva si intendono (elenco non esaustivo): Manutenzione (assistenza tecnica Hw e Sw) a fronte di guasti e/o malfunzionamenti di tutti gli apparati d infrastruttura e/o sistemi software/applicazioni del presente capitolato tecnico, nella sede di Roma della Fondazione CSC. Tale manutenzione ricade sotto il termine di garanzia ed eventuale prolungamento, fino ai tre anni richiesti. Gli interventi di manutenzione correttiva saranno richiesti mediante l utilizzo di chiamata d intervento, da parte del personale tecnico di CSC, tramite l utilizzo di canali telefonici/mail/web o sistemi di Help Desk che l affidatario metterà a disposizione di CSC per l intero periodo di tre anni, come espresso nel presente documento. A seguito della richiesta di intervento di manutenzione correttiva e della immediata presa in carico (tramite tracciatura del numero di chiamata), l Affidatario sarà responsabile della gestione (analisi tecnica e analisi dei dati, interazione con l utente, proposta di soluzione, pianificazione delle attività, documentazione dell intervento, etc.) e risoluzione dell intervento, sino alla accettazione esplicita di chiusura dell intervento da parte dell utente di riferimento, che CSC identificherà successivamente. A tale scopo, l Affidatario dovrà garantire il risultato atteso in termini di qualità e di durata massima per il raggiungimento del risultato, di cui è direttamente responsabile, mediante l impiego di risorse idonee e di comprovata qualificazione tecnica e professionale. a) Sarà oggetto di valutazione la completezza, chiarezza e sinteticità dell offerta tecnica relativa al servizi di manutenzione correttiva Attività richieste per il Servizio di Manutenzione Correttiva Le principali attività di questo servizio dovranno comprendere: Presa in carico immediata del malfunzionamento segnalato, utilizzando un sistema di Help Desk e/o le modalità sopra descritte. Identificazione della causa della malfunzione segnalata e degli eventuali effetti da essa indotti; Condivisione della soluzione, all'approvazione del referente tecnico di CSC; 14

15 Predisposizione, presso la sede della fondazione CSC, dei necessari interventi di risoluzione dell anomalia e degli eventuali effetti che questa ha indotto; Documentazione dell intervento per quanto necessario; Livelli di Servizio Il fornitore dovrà garantire i seguenti livelli minimi di servizio: 1. Copertura Assistenza Tecnica Il fornitore dovrà garantire un servizio di assistenza tecnica con profilo orario 9-18, dal lunedì al venerdì, esclusi festivi e festività per il comune di Roma. 2. Interventi tecnici e ripristino guasti I guasti sono classificati in due livelli di priorità: Priorità 1 Guasto bloccante: il sistema/servizio non è operativo e non è possibile usufruire sua della totalità operativa. Priorità 2 Guasto non bloccante: tutti gli altri casi non rilevati nella priorità 1. I tempi di ripristino (SLA) dovranno rispettare i seguenti limiti espressi in ore solari: Servizio Priorità 1 Priorità 2 Servizio di Virtualizzazione e Next Business Day Entro 2 giornate Consolidamento lavorative Servizio d Identity e Access Next Business Day Entro 2 giornate Management lavorative Servizio di gestione Eventi/Allarmi Next Business Day Entro 2 giornate lavorative In particolare, si definisce "tempo di ripristino", il tempo necessario al Fornitore per ripristinare il servizio nella sua piena funzionalità. Tale parametro viene calcolato, per ogni disservizio, come differenza tra la data/ora in cui viene certificato da CSC (tramite apertura della chiamata verso l affidatario) e la data/ora della chiusura dell anomalia tramite l intervento dell Affidatario. Il fornitore dovrà avere un sistema di tracciamento delle segnalazioni di disservizio (per segnalazione in arrivo da CSC tramite mail, telefono, etc) oppure fornire a CSC, le credenziali per l accesso ai dati di propria pertinenza, nel caso il sistema sopra citato sia provvisto di un interfaccia WEB per l apertura delle chiamate di assistenza. a) Sarà oggetto di valutazione livelli d intervento migliorativi per priorità 1 e 2 come ad esempio: 4 ore per Priorità1 e Next Business Day per Priorità 2. 15

16 6.2 MANUTENZIONE EVOLUTIVA I servizi di manutenzione evolutiva consistono nel supporto ai tecnici CSC, di eventuali attività di analisi e configurazione di apparati, dispositivi e sistemi che compongono i servizi oggetto di gara. CSC potrà manifestare all Affidatario, le specifiche esigenze che di volta in volta si verificheranno. L Affidatario offrirà il servizio idoneo a soddisfare l esigenza manifestata, selezionando le opportune figure professionali e quantificherà le giornate/uomo previste per ogni figura professionale, attraverso la presentazione di una specifica offerta tecnica ed economica. L assistenza in oggetto, riguarda tutti i servizi di gara qui esplicitati, che non sono espressamente previsti nell ambito della manutenzione correttiva (cfr, 7.1). La singola offerta dovrà contenere: Numero e profilo delle risorse proposte per il servizio, I tempi che l Affidatario prevede per l erogazione del servizio. a) Sarà oggetto di valutazione la completezza, chiarezza e sinteticità dell offerta tecnica relativa al servizio di Manutenzione Evolutiva Modalità Operative del Servizio di Manutenzione Evolutiva I servizi in questione saranno affidati attraverso richiesta formale effettuata da CSC, con la quale CSC stessa, richiederà la formulazione di un offerta tecnico-economica, riservandosi il diritto di approvazione o meno della stessa. A partire dalla data dell inoltro della richiesta formale, l Affidatario dovrà garantire (previa approvazione da CSC) l inizio delle attività, entro il numero di giorni indicati nell Offerta tecnica e comunque non oltre 5 giorni lavorativi dalla data di richiesta formale inoltrata da CSC. 7 COLLAUDO DEI SERVIZI E DELLE FORNITURE Il Fornitore dovrà prevedere adeguate prove di collaudo di tutti i servizi richiesti nel presente Capitolato, che avverranno in presenza del referente di Progetto, Responsabile IT e personale tecnico CSC. 7.1 DOCUMENTAZIONE L affidatario è tenuto a produrre una documentazione adeguata dei servizi implementati. 16

17 Tale documentazione, dovrà essere redatta dall Affidatario e concordata con CSC nei termini di: Descrizione dettagliata dei servizi implementati Definizione di un piano di lavori da sottoporre, per approvazione e condivisione, alla direzione progetti di CSC. Riferimenti del responsabile del/dei contratti di manutenzione correttiva ed evolutiva Sistema di Service Desk o simile e SLA dei servizi di assistenza e manutenzione richiesti Sarà cura dell affidatario aggiornare tale documentazione in seguito di eventuali cambiamenti introdotti in corso d opera. 17

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli