Alcuni aspetti della vita dei bambini nel corso di 10 anni di ricerche dell Istituto DOXA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alcuni aspetti della vita dei bambini nel corso di 10 anni di ricerche dell Istituto DOXA"

Transcript

1 D O X A ISTITUTO PER LE RICERCHE STATISTICHE E L ANALISI DELL OPINIONE PUBBLICA Alcuni aspetti della vita dei bambini nel corso di 10 di ricerche dell Istituto DOXA 1. Premessa In Italia vivono attualmente 5 milioni di bambini di età compresa fra 5 e vivono nell Italia Settentrionale, nell Italia Centrale e nell Italia Meridionale, in Sicilia ed in Sardegna. Fra il 1989 ed il 1999 il numero dei bambini è diminuito in Italia del 10%. Negli ultimi 10 sono state condotte dall Istituto DOXA varie ricerche sulle letture e su altri aspetti della vita dei bambini. La principale fonte di informazione, su questo argomento, è costituita dall indagine Junior, che la DOXA fa da 11 per incarico di The Walt Disney Company, con il contributo di altri editori (per Junior 99 Egmont Publishing e Istituto Geografico De Agostini). Nell ultima edizione dell indagine Junior, i dati sono stati rilevati per mezzo di interviste dirette, che sono state fatte con personal computer portatili per CAPI (Computer Assisted Personal Interviews), ad un campione nazionale casuale di bambini e ragazzi di 5-13 e ad un campione di genitori (di regola le madri), intervistati nelle stesse famiglie, per completare le informazioni fornite dai figli, (soprattutto per i bambini in età prescolare e nei primi della scuola elementare). Alcune ricerche sulle letture dei bambini sono state eseguite, negli ultimi cinque, per incarico della Piemme - Il Battello a Vapore, con un contributo del Comune di Verbania. I risultati di queste ricerche sono stati presentati nel Rapporto Annuale sulla letteratura per ragazzi in Italia ed in quattro convegni (a Verbania, nel mese di settembre). Possiamo inoltre ricordare le indagini annuali della DOXA sul possesso e gli acquisti di beni durevoli nelle famiglie italiane, in cui sono stati rilevati, negli ultimi, anche dati sulla composizione delle famiglie. I dati rilevati consentono di analizzare alcuni aspetti della vita delle famiglie con bambini. Di queste ricerche vengono presentati solo alcuni risultati, concentrando l attenzione sugli aspetti relativi alle letture ed alla fruizione di altri mezzi di informazione, ed alle tendenze osservate negli ultimi. Informazioni più complete sono contenute nel rapporto Junior 99 e nei rapporti annuali sulla letteratura per ragazzi in Italia pubblicati da Piemme Il Battello a Vapore e dal comune di Verbania.

2 2. Tempi medi dedicati ad alcune attività, dai ragazzi di 5-13 Prima di considerare gli aspetti specifici della lettura di libri e della fruizione dei mezzi audiovisivi, consideriamo i dati sul tempo medio dedicato dai ragazzi di 5 13 nei giorni feriali ad alcune attività, secondo le stime dei genitori. Le stime devono essere interpretate con cautela, per la difficoltà di calcolare tempi medi, ed anche perché è probabile che molte madri siano poco informate su alcune attività dei figli (ad esempio, sul tempo dedicato ai videogiochi e al gioco) e siano portate a sopravvalutare altre attività (lo studio, la lettura, lo sport, ecc.). Si può comunque osservare che i tempi medi rilevati sono piuttosto stabili nel tempo, con una tendenza costante all aumento del tempo dedicato ad alcune attività (l uso di personal computer ed i videogiochi), confermata anche da altre ricerche. Delle 8 ore e 36 minuti di tempo libero dei ragazzi (escludendo il sonno, il tempo passato a scuola e negli spostamenti, i pasti, ecc.) vengono dedicati, in media, 2 ore e 44 minuti al gioco, 2 ore e 14 minuti alla televisione, 1 ora e 24 minuti allo studio, 46 minuti alla lettura (24 minuti per i giornali e 22 minuti per i libri), 45 minuti allo sport, 28 minuti ai videogiochi e 15 minuti ad un personal computer. La lettura di libri si trova al penultimo posto, in un elenco di otto aree di attività nel tempo libero, perché precede solo il personal computer. Sono stati rilevati tempi medi superiori a quelli ottenuti per la lettura di libri, oltre che per lo studio, per la televisione, per il gioco, per lo sport, per la lettura di periodici e per i videogiochi. Nella tavola seguente, i dati sulla distribuzione del tempo libero sono analizzati secondo sesso e classi di età. Le ragazze si differenziano dai ragazzi per il fatto di avere meno tempo libero (9 ore, in media, per i maschi e 8 ore per le femmine), ed anche per un tempo medio un po più lungo dedicato allo studio ed alla lettura, ed un tempo minore per tutte le altre attività. Probabilmente, le femmine incominciano presto ad aiutare in casa, molto più di quanto non facciano i maschi. Le differenze osservate nei due sessi, soprattutto per ciò che riguarda i tempi di lettura, sono confermate da altre ricerche. Tempo medio dedicato ad alcune attività nei giorni feriali, secondo classi di età e sesso dei ragazzi di 5-13 TOT Maschi Femmine - giocare... 2h44 3h27 2h39 2h26 2h01 2h57 2h30 - guardare la TV... 2h14 2h08 2h11 2h20 2h22 2h17 2h11 - studiare... 1h h 32 1h 41 1h 57 1h 19 1h 30 - fare sport fuori h scuola... - giocare con videogiochi... - leggere giornali leggere libri usare un personal

3 computer... TOTALE 8h36 7h39 8h42 9h12 9h21 9h09 8h01 Anche dall analisi secondo età, emergono differenze significative nella distribuzione del tempo libero. I tempi medi dedicati allo studio, alla lettura di libri e giornali, all ascolto della TV, allo sport ed ai videogiochi aumentano in misura molto contenuta, passando dagli 8-9 ai (ad esempio, per la lettura di libri, da 23 a 28 minuti, in media, e per la lettura di giornali da 25 a 30 minuti), mentre aumenta fortemente il tempo medio dedicato ai personal computer (da 11 minuti in media fra 8 e 9 a 27 minuti fra 12 e 13 ), e diminuisce quello dedicato al gioco. I tempi medi dedicati dai ragazzi alla lettura di libri sono un po più alti nell Italia Nord-Occidentale (27 ) e nell Italia Nord-Orientale (24 ) e Centrale (25 ), rispetto all Italia Meridionale (18 ) e sono anche molto più alti nelle famiglie con un reddito superiore alla media (26 ), in cui sono invece un po minori i tempi di ascolto della TV. Tempo medio dedicato ad alcune attività, nei giorni feriali secondo zone geografiche e condizione economica TOTALE Nord- Ovest Nord- Est Centr o Sud- Isole Reddito superiore alla media Reddito inferiore alla media - giocare... 2h44 2h35 2h18 2h54 2h53 2h38 2h53 - guardare la TV... 2h14 2h00 1h50 2h01 2h34 2h07 2h26 - studiare... 1h24 1h08 1h20 1h16 1h36 1h22 1h27 - fare sport fuori scuola... - giocare con videogames - leggere giornali leggere libri usare un personal com TOTALE 8h36 8h09 7h35 8h32 9h11 8h33 8h40 a 10 vengono rilevati, nelle interviste fatte ai genitori, i tempi medi dedicati dai figli a quattro attività (gioco, televisione, studio in casa e letture di periodici) e da 5 i tempi dedicati alla lettura dei libri. Tre nuove attività (personal computer e videogames, sport fuori scuola) sono state incluse solo negli ultimi due. Il tempo dedicato al gioco, allo studio a casa ed alla lettura di periodici per ragazzi è rimasto quasi costante nel corso di 10, con una leggera tendenza alla flessione per lo studio a casa (probabilmente per il passaggio al tempo pieno); una flessione più significativa è stata rilevata per la televisione (da 2 ore e 30/40 fino al 1995 a 2 ore e negli ultimi quattro. il tempo medio dedicato alla lettura di libri è stato sempre compreso fra 28 e 30 minuti, con un calo nell ultimo anno.

4 L inserimento di alcune nuove attività nella analisi del tempo libero, può avere penalizzato i tempi indicati dai genitori per la lettura e per altre attività. 3. Ascolto della radio e frequenza al cinema Ascoltano regolarmente la radio (almeno 4 volte la settimana) 26% dei ragazzi e 33% delle ragazze, 19% dei bambini fra 5 e 9 e 33% dei ragazzi fra 10 e 13. Anche 10 fa, nel 1989, 7 giovani su 10 (68% degli intervistati) ascoltavano la radio, ma con una frequenza di ascolto inferiore a quella attuale: 22% almeno 4 volte la settimana, 23% da 1 a 3 volte la settimana e 23% meno di frequente. 65% dei bambini e ragazzi intervistati erano andati al cinema almeno una volta nel corso dell ultimo anno; 29% erano andati al cinema anche negli ultimi 3 mesi, 26% avevano visto l ultimo film al cinema da 4 a 6 mesi prima dell intervista e 11% da 7 a 12 mesi prima. Dieci fa erano stati adottati, per la frequenza al cinema, criteri di classificazione diversi, ma la frequenza al cinema non era molto diversa: 34% dei ragazzi intervistati erano andati al cinema negli ultimi 3 mesi e 14% andavano al cinema almeno una volta al mese. La percentuale di frequentatori in tre mesi era scesa dal 34% nel 1989 al 20-22% fra il 1992 ed il 1995, per poi risalire al 42% nel 1998, con una caduta accentuata nell ultimo anno. La caduta può essere dovuta alla mancanza di film di grande successo, per bambini e ragazzi, nei 3 mesi primaverili considerati nella rilevazione che viene fatta tutti gli prima dell estate. 4. Videoregistratori e videocassette Avevano videoregistratori 91% delle famiglie con ragazzi dai 5 ai 13 visitate per l edizione 99 dell indagine Junior. Se si considerano tutte le famiglie italiane, la percentuale dei possessori di videoregistratori scende al 65%. 43% dei bambini e dei ragazzi di 5-13 guardano spesso e 38% qualche volta videocassette in casa. Due terzi (68% dei ragazzi) hanno comperato, o hanno fatto comperare per sè videocassette nell ultimo anno (in media 6 videocassette). La percentuale di famiglie con bambini che hanno in casa videoregistratori è salita dal 27% nel 1989 al 91% nell ultima indagine. Nel corso di 10, la percentuale di bambini che guardano spesso videocassette in casa è salita da meno di 10% al 43%. 5. Personal computer Oltre un terzo (35%) dei ragazzi hanno in casa un personal computer e 31% lo usano personalmente (14% spesso, 12% qualche volta e 5% di rado). Usano, almeno saltuariamente, un personal computer 24% dei bambini di 5-9 e 40% dei ragazzi di fa, avevano in casa un personal computer un quarto (26%) dei bambini e ragazzi intervistati. Nel % usavano spesso, altrettanti (9%) qualche volta e 3% solo di rado un personal computer in casa.

5 Dunque, nel corso di 10, il numero di bambini che hanno in casa un PC ed anche il numero di utilizzatori è aumentato, ma con un ritmo inferiore a quello degli utenti di altri nuovi prodotti. Nell ultima indagine Junior sono fortemente aumentate le percentuali di famiglie con bambini che hanno personal computer con lettori per CD-Rom (21% nel 1999, 17% nel 1998 e 12% nel 1997), PC con modem (da 2% delle famiglie nel 1997 a 7% nel 1999) e collegamenti ad Internet (solo 4% delle famiglie con bambini verso la metà del 1999, ma con una crescita molto forte nel corso dell ultimo anno). 6. Acquisti e possesso di libri per ragazzi e di enciclopedie per ragazzi Nel corso di un anno, acquistano o ricevono in regalo almeno un libro due terzi (66%) dei bambini e ragazzi. Il numero medio di libri comperati per i ragazzi di 5-13 (considerando, nel calcolo della media, anche i ragazzi per cui non sono stati fatti acquisti) è 2,4, con un numero medio di libri comperati o regalati molto simile per i bambini di 5-9 (2.3 libri) e per i ragazzi di (2.4 libri); 29% dei ragazzi intervistati avevano ricevuto solo 1 o 2 libri in un anno, 22% da 3 a 5 libri e 13% più di 5 libri; 3% non hanno fornito indicazioni sul numero di libri ricevuti e 34% non avevano ricevuto libri in regalo, nè avevano comperato libri. Nel corso degli ultimi, la percentuale di bambini e ragazzi per cui vengono comperati libri è rimasta quasi costante, ma è aumentato il numero medio di libri ricevuti, con differenze molto forti fra i bambini dell Italia Settentrionale (3.4 libri, in media) e dell Italia Centrale (2.7 libri) e quelli dell Italia Meridionale (solo 1.4 libri, in media). Dati sui libri per bambini presenti nelle famiglie con figli che frequentano la scuola elementare e la scuola media dell' obbligo sono stati rilevati nelle ricerche condotte dalla DOXA per Piemme Il Battello a Vapore. Le famiglie con bambini e ragazzi fra 6 e 14 hanno in casa in media 25 libri che sono stati comperati per i figli (62% fino a 25 libri, 24 % da 26 a 50 libri e 9% più di 50 libri, considerando solo i volumi per bambini e ragazzi). 43% dei ragazzi intervistati per Junior 99 avevano in casa enciclopedie per ragazzi in due o più volumi che, in molti casi, erano state comperate per altri giovani della famiglia (32% avevano in casa una sola enciclopedia e 11% più di una). Avevano enciclopedie un terzo (34%) degli intervistati di 5-9 ed oltre metà (54%) dei ragazzi di La diffusione delle enciclopedie per ragazzi è molto simile in tutte le zone geografiche, (42-43% delle famiglie con bambini) e sembra essere poco influenzata dalla condizione socioeconomica delle famiglie (hanno enciclopedie 45% delle famiglie con un reddito superiore al livello medio e 38% delle famiglie con un reddito inferiore alla media). 7. Lettura di libri

6 70% dei ragazzi di 5-13 leggono almeno un libro nel corso di un anno (includendo anche i libri letti o guardati con i genitori o con altri adulti, per i bambini in età prescolare e non considerando, invece, i libri scolastici). In media, i bambini e ragazzi intervistati avevano letto 2.7 libri nel corso dell ultimo anno, includendo, nel calcolo della media, anche i non lettori: 30% 1 o 2 libri, 19% da 3 a 5 libri e 18% più di 5 libri (30% non avevano letto alcun libro e 3% non hanno indicato il numero di libri letti). Sia la percentuale di lettori, che il numero medio di libri letti sono molto più alti nell Italia Settentrionale (83% dei ragazzi lettori di almeno un libro, ed in media 4.1 libri letti, includendo anche i non lettori), rispetto all Italia Meridionale (solo 57% dei ragazzi lettori di almeno un libro, ed in media 1.4 libri letti, con un numero medio di libri letti in un anno nell Italia Meridionale tre volte inferiore a quello calcolato per l Italia Settentrionale). La diffusione della lettura è leggermente inferiore fra i maschi e fra i bambini di 5-9 (di cui oltre un quarto non frequentavano ancora la scuola elementare, al momento dell intervista). Anche 10 fa, nella prima indagine Junior, 70% dei bambini intervistati avevano letto almeno un libro nel corso dell' ultimo anno: 45% da 1 a 3 libri, 10% 4 o 5 libri e 11% più di 5 (4% non avevano indicato il numero di libri letti). Il numero di bambini e ragazzi che leggono è rimasto quasi costante negli ultimi, ma il numero di libri letti in un anno è aumentato nel corso di 10, da 2.1 libri nel 1989 a 2.7 libri nel Le due serie di dati non sono perfettamente comparabili, perché nei primi venivano considerati solo i bambini da 6 a 13, mentre negli ultimi l indagine Junior è stata estesa ai bambini di 5. Tenendo conto anche di questo aspetto, si può calcolare che il numero medio di libri letti dai ragazzi italiani è aumentato di circa un terzo, soprattutto per l incremento della lettura nell Italia Settentrionale e nell Italia Centrale. E invece rimasto quasi allo stesso livello, rispetto alle indagini precedenti, il numero medio di libri letti nell Italia Meridionale. Da un indagine condotta dalla DOXA nel 1996 per Piemme è risultato che meno di metà (49%) delle donne con figli di 6-14 avevano letto un libro nel corso dell ultimo anno (30% meno di 5 libri, 13% da 5 a 10 libri e solo 6% più di 10 libri in un anno). 8. Possesso di alcuni beni durevoli 70% delle famiglie con bambini e ragazzi hanno registratori, altrettante impianti stereo, 61% walkman (con cuffia), 49% lettori di compact disc e 14% registratori per karaoke. Lo sviluppo del mercato italiano dei compact disc è confermato dal fatto che la percentuale di ragazzi di 5-13 che hanno ed usano CD è quasi triplicata in 6, perchè è salita dal 17% nel 1993, al 30% nel 1995, al 37% nel 1997 ed al 49% nel E fortemente aumentata, negli ultimi, anche la percentuale di ragazzi che comperano compact disc: dal 7% nel 1993, al 14% nel 1996 ed al 23% nel 1999.

7 La percentuale di possessori di walkman è salita dal 35% nel 1991 e dal 44% nel 1992 al 66% nel 1995, ma poi è rimasta costante negli ultimi 5, con una leggera tendenza alla flessione. La percentuale di utenti di registratori per karaoke, rilevata per la prima volta nel 1995 (15%) è salita fino ad un massimo di 16% nel 1997 ed è attualmente in calo fra i bambini di Una tendenza analoga è stata rilevata per i mangiacassette (da un massimo di 69% dei ragazzi nel 1995 al 56% attualmente). 9. Denaro disponibile Due terzi (65%) dei bambini e ragazzi intervistati nell indagine Junior 99 avevano denaro di cui potevano disporre per gli acquisti personali e quasi metà (45%) hanno anche indicato la somma disponibile (in media lire considerando, nel calcolo della media, anche i giovani che non avevano denaro, ed escludendo invece quelli, relativamente numerosi, che non hanno saputo indicare l ammontare dell importo di cui potevano disporre). Il denaro posseduto dai ragazzi viene speso prevalentemente per prodotti alimentari, per periodici per ragazzi e per figurine. I libri hanno invece un peso molto ridotto, negli acquisti fatti da bambini e ragazzi, con il denaro di cui possono disporre. Per valutare il ruolo dei bambini e ragazzi, negli acquisti delle famiglie, si deve tenere conto, più che del denaro disponibile, del peso che i figli hanno, in varie forme (nelle ricerche fatte ai genitori o anche nei punti di vendita) per le scelte degli adulti e soprattutto per gli acquisti di articoli scolastici, di giochi e di servizi per il tempo libero, ma anche per l abbigliamento e per l alimentazione. Molte informazioni su questi aspetti vengono rilevate nelle interviste fatte alle madri intervistate per l indagine Junior. I risultati dettagliati sono contenuti nel rapporto Junior, separatamente per 50 prodotti e servizi. Bologna, 29 marzo 2000 D O X A

CRISTINA LIVERANI Research Manager di Doxa

CRISTINA LIVERANI Research Manager di Doxa CRISTINA LIVERANI Research Manager di Doxa Buongiorno a tutti. Analizzeremo oggi alcuni dei risultati tratti dall indagine Doxa Junior&Teens, realizzata da oltre vent anni e che, in diverse occasioni,

Dettagli

DOXA JUNIOR BABY& TEENS 29 gennaio 2008. Cristina Liverani

DOXA JUNIOR BABY& TEENS 29 gennaio 2008. Cristina Liverani DOXA & TEENS 29 gennaio 2008 Cristina Liverani Doxa Junior, Baby & Teens: Premessa e Obiettivi Doxa Junior Baby & Teens è uno strumento d indagine sull esposizione all intero mondo media e sulla realtà

Dettagli

GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali

GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali GIOVANI: Tempo Libero e Consumi Culturali Quadro di confronto tra le attività di tempo libero praticate negli anni Attività del tempo libero praticante almeno una volta nei tre mesi precedenti all'intervista

Dettagli

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica)

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) (novembre 2007) (codice prodotto OSPN04-R02-D02) Osservatorio Del Turismo della Regione Campania Via

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui 27 dicembre 2005 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui Anno 2005 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti

Dettagli

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet Indagine realizzata con il contributo della Direzione Generale Cinema Ministero per i Beni e le Attività Culturali Presentazione dei risultati Roma, 6 febbraio 2007 Premessa L ANICA ha chiesto all'istituto

Dettagli

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 611 anni e dei giovani di 1217 anni Sintesi dei risultati Aprile 2004 S. 0402930 Premessa Nelle pagine seguenti vengono

Dettagli

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 KIDS & CO Il più completo sistema di ricerche dedicato al mondo 0-18 anni Doxa Junior, Baby&Teens I principali

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

INFANZIA E VITA QUOTIDIANA

INFANZIA E VITA QUOTIDIANA 18 novembre 2011 Anno 2011 INFANZIA E VITA QUOTIDIANA Cambia il contesto di vita familiare di bambini e ragazzi: tra il 1998 e il 2011 la quota di minori senza fratelli sale dal 23,8% al 25,7%; i minori

Dettagli

I processi decisionali all interno delle coppie

I processi decisionali all interno delle coppie 9 aprile 2003 I processi decisionali all interno delle coppie Nel 2001 l indagine Panel europeo sulle famiglie ha dedicato una particolare attenzione agli aspetti legati ai processi decisionali all interno

Dettagli

I redditi 2012 dichiarati dalle cittadine e dai cittadini di Bologna. Alcune disuguaglianze fra generazioni, generi, nazionalità e territori

I redditi 2012 dichiarati dalle cittadine e dai cittadini di Bologna. Alcune disuguaglianze fra generazioni, generi, nazionalità e territori I redditi 2012 dichiarati dalle cittadine e dai cittadini di Bologna Alcune disuguaglianze fra generazioni, generi, nazionalità e territori 18 settembre 2014 A Bologna nel 2012 quasi 296.000 contribuenti

Dettagli

6. I consumi eccedentari 22

6. I consumi eccedentari 22 Gli italiani e l alcool Consumi, Tendenze e Atteggiamenti in Italia Sesta Indagine Doxa - Osservatorio Permanente Giovani e alcool Gennaio 2011 1 Indice Pag. 1. Premessa 3 2. Consumatori e non consumatori

Dettagli

Opportunità e rischi legati all uso di nuove tecnologie da parte dei giovani di 10-17 17 anni

Opportunità e rischi legati all uso di nuove tecnologie da parte dei giovani di 10-17 17 anni Opportunità e rischi legati all uso di nuove tecnologie da parte dei giovani di 10-17 17 anni SINTESI GRAFICA S. 7953C Indagine basata su interviste ad un campione nazionale di genitori e di figli fra

Dettagli

ALIMENTAZIONE E STILI DI VITA

ALIMENTAZIONE E STILI DI VITA ALIMENTAZIONE E STILI DI VITA (degli adulti, dei giovani di 12-17 anni e dei bambini di 6-11 anni) Presentazione dei risultati Parma, 6 maggio 2004 S. 04029-30 Premessa Nelle pagine seguenti vengono presentati

Dettagli

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI Il costo per le casse pubbliche non dovrebbe superare i 150 milioni di euro. Secondo un sondaggio della CGIA, negli ultimi 10 anni la quota di spesa

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

Cultura e Tempo Libero

Cultura e Tempo Libero Cultura e Tempo Libero Corso in Statistica Sociale Anno Accademico 2012-13 Anna Freni Sterrantino Sommario Definizione e introduzione Le indagini multiscopo Spesa in attività culturali Confronti con i

Dettagli

LA LETTURA DI LIBRI IN ITALIA

LA LETTURA DI LIBRI IN ITALIA 11 maggio 2011 Anno 2010 LA LETTURA DI LIBRI IN ITALIA Nel 2010 il 46,8% della popolazione di 6 anni e più (26 milioni e 448 mila persone) dichiara di aver letto, per motivi non strettamente scolastici

Dettagli

Le differenze di genere nelle attività del tempo libero

Le differenze di genere nelle attività del tempo libero 26 aprile 2006 Le differenze di genere nelle attività del tempo libero Anni 2002-2003 L indagine Multiscopo sulle famiglie Uso del tempo fornisce informazioni sulle attività di vita quotidiana e sul modo

Dettagli

La vita quotidiana di separati e divorziati in Italia

La vita quotidiana di separati e divorziati in Italia 10 maggio 2004 La vita quotidiana di separati e in Italia Media 2001-2002 Ogni anno le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana

Dettagli

Il fumo in Italia. Sintesi dei risultati

Il fumo in Italia. Sintesi dei risultati Indagine effettuata per conto de l Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sintesi dei risultati

Dettagli

L integrazione scolastica degli alunni con disabilità a.s.2014/2015. (novembre 2015)

L integrazione scolastica degli alunni con disabilità a.s.2014/2015. (novembre 2015) L integrazione scolastica degli alunni con disabilità a.s.2014/2015 (novembre 2015) La presente pubblicazione fa riferimento ai dati aggiornati al 17 settembre 2015. I dati elaborati e qui pubblicati sono

Dettagli

La vita di coppia. 21 agosto 2006. Si allunga il periodo di fidanzamento, cambiano i luoghi in cui si conoscono i fidanzati

La vita di coppia. 21 agosto 2006. Si allunga il periodo di fidanzamento, cambiano i luoghi in cui si conoscono i fidanzati 21 agosto 2006 La vita di coppia Il volume La vita di coppia presenta alcuni risultati dell indagine Famiglia e soggetti sociali svolta dall Istat nel Novembre 2003 su un campione di oltre 19 mila famiglie

Dettagli

LAVORO IL MERCATO DEL LAVORO IN SICILIA E LE FORZE DI LAVORO POTENZIALI

LAVORO IL MERCATO DEL LAVORO IN SICILIA E LE FORZE DI LAVORO POTENZIALI LAVORO NOTIZIARIO DI STATISTICHE REGIONALI A CURA DEL SERVIZIO STATISTICA DELLA REGIONE SICILIANA IN COLLABORAZIONE CON ISTAT ANNO 6 N.1/2014 In questo notiziario torniamo ad occuparci di mercato del nella

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013 17 luglio 2013 Anno 2012 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2012, il 12,7% delle famiglie è relativamente povero (per un totale di 3 milioni 232 mila) e il 6,8% lo è in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le

Dettagli

L ABITUDINE AL FUMO E L OBESITA : DUE MINACCE PER LA SALUTE NEL COMUNE DI FERRARA Anno 2003

L ABITUDINE AL FUMO E L OBESITA : DUE MINACCE PER LA SALUTE NEL COMUNE DI FERRARA Anno 2003 Questo numero e' stato realizzato da: Servizio Statistica del Comune di Ferrara - Dirigente Lauretta Angelini Collaboratori: Stefania Agostini, Caterina Malucelli, Micaela Pora, Claudia Roversi, Michele

Dettagli

8CULTURA E TEMPO LIBERO

8CULTURA E TEMPO LIBERO 8CULTURA E TEMPO LIBERO Nel 2013, gli istituti museali statali hanno registrato oltre 38 milioni di presenze, di cui quasi il 65 per cento nel Centro Italia, concentrate in particolare in Toscana, regione

Dettagli

Indice delle tavole statistiche

Indice delle tavole statistiche STATISTICHE CULTURALI. ANNO 1 Indice delle tavole statistiche 1 Patrimonio storico-artistico Tavola 1.1 - Istituti statali di antichità e d'arte, visitatori paganti e non paganti e introiti per tipo di

Dettagli

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere 20 aprile 2007 La italiana, i dialetti e le lingue straniere Anno 2006 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie.

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE DELLE INIZIATIVE E DEGLI INTERVENTI. anno 2012

PROGRAMMA ANNUALE DELLE INIZIATIVE E DEGLI INTERVENTI. anno 2012 ALLEGATO A Legge Regionale n. 16 del 21.10.2008 - Iniziative ed interventi regionali in favore della promozione del libro, della lettura e delle piccole e medie imprese editoriali del Lazio PROGRAMMA ANNUALE

Dettagli

Indice dei prospetti delle serie storiche e delle tavole statistiche

Indice dei prospetti delle serie storiche e delle tavole statistiche LA VITA QUOTIDIANA. ANNO 2011 1 Indice dei prospetti delle serie storiche e delle tavole statistiche 1. Mass media e letture CULTURA, SOCIALITÀ E TEMPO LIBERO Prospetto 1.1 - Persone di 3 anni e più che

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE POLITICA IN ITALIA

LA PARTECIPAZIONE POLITICA IN ITALIA 29 ottobre 2014 Anno 2013 LA PARTECIPAZIONE POLITICA IN ITALIA Nel 2013, circa 5 milioni e 700 mila persone (pari al 10,8% della popolazione di 14 anni e più) hanno manifestato il proprio impegno politico

Dettagli

Le notizie flash: in seconda pagina le brevissime sui dati più interessanti in quarta pagina le valutazioni dello Spi-Cgil nazionale.

Le notizie flash: in seconda pagina le brevissime sui dati più interessanti in quarta pagina le valutazioni dello Spi-Cgil nazionale. Serie schede tematiche gennaio 2007 - n. 27 - cod. 67447 pag. 1 I pensionati italiani: quanti sono, quanto percepiscono, dove risiedono i pensionati di nord, centro, sud, estero le pensioni sociali in

Dettagli

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche Da un confronto con la situazione fotografata quattro anni fa si evidenzia

Dettagli

La divisione dei ruoli nelle coppie

La divisione dei ruoli nelle coppie 10 novembre 2010 La divisione dei ruoli nelle coppie Anno 2008-2009 Dal 1 febbraio 2008 al 31 gennaio 2009 l Istat ha condotto la terza edizione dell Indagine multiscopo sull Uso del tempo, intervistando

Dettagli

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui 16 gennaio 2008 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui Anno 2007 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

Studio sull impatto della tecnologia sulla qualità della vita delle persone non vedenti

Studio sull impatto della tecnologia sulla qualità della vita delle persone non vedenti MOVIMENTO CONSUMATORI in collaborazione con UNIONE ITALIANA dei CIECHI e degli IPOVEDENTI ONLUS con il contributo del Fondo per l Associazionismo (ex l. 383/2000) MINISTERO DEL LAVORO e DELLE POLITICHE

Dettagli

L obiettivo di questa breve analisi è quello di offrire un panorama sullo stato dell arte dei servizi erogati per conto dell Agenzia Comunale per le

L obiettivo di questa breve analisi è quello di offrire un panorama sullo stato dell arte dei servizi erogati per conto dell Agenzia Comunale per le L obiettivo di questa breve analisi è quello di offrire un panorama sullo stato dell arte dei servizi erogati per conto dell Agenzia Comunale per le Tossicodipendenze nel corso dell anno 2009. Si è dunque

Dettagli

LA SPESA DELLE FAMIGLIE PER CONSUMI IN SICILIA

LA SPESA DELLE FAMIGLIE PER CONSUMI IN SICILIA SOCIALE NOTIZIARIO DI STATISTICHE REGIONALI A CURA DEL SERVIZIO STATISTICA ED ANALISI ECONOMICA DELLA REGIONE SICILIANA IN COLLABORAZIONE CON ISTAT ANNO 7 N.3/2015 I consumi privati rappresentano, in economia,

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Dati e informazioni su ricchezza e povertà delle famiglie straniere in Italia nel 2008. Agosto 2011

Dati e informazioni su ricchezza e povertà delle famiglie straniere in Italia nel 2008. Agosto 2011 STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Redditi, consumi e risparmi delle a confronto con le Dati e informazioni su ricchezza e povertà delle in Italia nel 2008 Agosto 2011 1 CONSIDERAZIONI E

Dettagli

I consumi di alcol nella popolazione studentesca italiana. Studio ESPAD Italia. (European School Survey Project on Alcohol and Other Drugs)

I consumi di alcol nella popolazione studentesca italiana. Studio ESPAD Italia. (European School Survey Project on Alcohol and Other Drugs) I consumi di alcol nella popolazione studentesca italiana. Studio ESPAD Italia (European School Survey Project on Alcohol and Other Drugs) Sezione di Epidemiologia e Ricerca sui Servizi Sanitari, Istituto

Dettagli

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento sui comportamenti in mobilità dei giovani. UN SEGMENTO FORTE DELLA DOMANDA DI TRASPORTO?

Dettagli

La povertà in Italia nel 2009

La povertà in Italia nel 2009 15 luglio 2010 Anno 2009 La povertà in Italia nel 2009 L'Istituto nazionale di statistica comunica i dati relativi alla povertà relativa e assoluta delle famiglie residenti in Italia, sulla base delle

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

- Il contesto delle politiche - IL CONTESTO DELLE POLITICHE

- Il contesto delle politiche - IL CONTESTO DELLE POLITICHE IL CONTESTO DELLE POLITICHE Quadro demografico La distribuzione della popolazione sul territorio regionale non é omogenea: il 28,7% della popolazione si concentra nel capoluogo di Aosta, unico comune ad

Dettagli

I diplomati e lo studio Anno 2007

I diplomati e lo studio Anno 2007 12 novembre 2009 I diplomati e lo studio Anno 2007 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. + 39 06 4673 2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673 3106 Informazioni e chiarimenti

Dettagli

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5.1 DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ 82 Sono più spesso le donne ad intraprendere gli studi universitari A partire

Dettagli

I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA

I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA I REDDITI E IL MERCATO DEL LAVORO NEL FRIULI VENEZIA GIULIA Contributo di Laura Chies Esperta dell Agenzia e Dises - Università di Trieste e di Chiara Donati e Ilaria Silvestri Servizio statistica e affari

Dettagli

Cittadini e nuove tecnologie

Cittadini e nuove tecnologie 27 febbraio 2009 Cittadini e nuove tecnologie Anno 2008 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie. Le informazioni

Dettagli

CASALINGA: POPOLAZIONE ATTIVA SENZA RETRIBUZIONE.

CASALINGA: POPOLAZIONE ATTIVA SENZA RETRIBUZIONE. CASALINGA: POPOLAZIONE ATTIVA SENZA RETRIBUZIONE. Carla Ge Rondi Dipartimento di Statistica ed Economia applicate L. Lenti Università di Pavia Premessa. Nel mio intervento ho ritenuto di portare l attenzione

Dettagli

STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari. Sintesi dei risultati di ricerca

STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari. Sintesi dei risultati di ricerca STUDIO CONOSCITIVO Le donne e l alimentazione come strumento di salute per sé e i propri cari Sintesi dei risultati di ricerca SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA L Osservatorio Nazionale sulla salute della

Dettagli

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI

L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI L INFLUENZA CHE I BAMBINI HANNO SUGLI ACQUISTI FAMILIARI PRESENTAZIONE DEI DATI Progetto realizzato per conto di: TRADE BUSINESS METODOLOGIA E CAMPIONE Interviste telefoniche C.A.T.I OMNIBUS 206 interviste

Dettagli

I CONSUMI CULTURALI DEI CITTADINI DEI COMUNI DEL CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST - presentazione dei risultati -

I CONSUMI CULTURALI DEI CITTADINI DEI COMUNI DEL CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST - presentazione dei risultati - Cosa vediamo? I CONSUMI CULTURALI DEI CITTADINI DEI COMUNI DEL CONSORZIO BIBLIOTECARIO NORD OVEST - presentazione dei risultati - Nobody s Unpredictable METODOLOGIA UTILIZZATA Universo di riferimento:

Dettagli

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia. Dicembre 2013 (Dati cumulati anno 2013)

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia. Dicembre 2013 (Dati cumulati anno 2013) Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia Dicembre 2013 (Dati cumulati anno 2013) INDICE Premessa Sintesi e analisi dei risultati: famiglie e individui

Dettagli

Movimento alberghiero Pasqua 2005 (25 marzo-3 aprile 2005)

Movimento alberghiero Pasqua 2005 (25 marzo-3 aprile 2005) 11 maggio 5 Movimento alberghiero Pasqua 5 (25 marzo-3 aprile 5) Flussi dei clienti nelle strutture alberghiere Sulla base della rilevazione campionaria sull attività alberghiera (si vedano le Note Informative

Dettagli

una mobilità dedicata alla famiglia ancora troppo... in auto!!

una mobilità dedicata alla famiglia ancora troppo... in auto!! una mobilità dedicata alla famiglia ancora troppo... in auto!! In questa fermata si propone un approfondimento su uno spaccato della domanda di mobilità che comprende circa un terzo degli spostamenti:

Dettagli

Maggio 2012. Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti

Maggio 2012. Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti Maggio 2012 Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti Introduzione e sintesi Da qualche anno il tema della bassa presenza di donne nei consigli d amministrazione delle

Dettagli

CAMBIAMENTI NEI TEMPI DI VITA E ATTIVITÀ DEL TEMPO LIBERO

CAMBIAMENTI NEI TEMPI DI VITA E ATTIVITÀ DEL TEMPO LIBERO 6 dicembre 2011 Anno 2008-2009 CAMBIAMENTI NEI TEMPI DI VITA E ATTIVITÀ DEL TEMPO LIBERO I risultati della terza rilevazione multiscopo sull uso del tempo condotta tra il 2008 e il 2009 (intervistando

Dettagli

Le decisioni di acquisto degli utenti Facebook

Le decisioni di acquisto degli utenti Facebook Le decisioni di acquisto degli utenti Facebook Il business nell era della comunicazione tra pari Milano, 8 Giugno 2011 (Rif.1029v111) Il disegno della ricerca 2 Obiettivi: Il presente studio, effettuato

Dettagli

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI M o d e n a, n o v e m b re 2 0 1 4 1 INDICE Pagina INFORMAZIONI

Dettagli

La biblioteca civica G. Gambirasio: il patrimonio bibliotecario 1

La biblioteca civica G. Gambirasio: il patrimonio bibliotecario 1 CAPITOLO 9 CULTURA COMUNE DI SERIATE ANNUARIO STATISTICO COMUNALE 2007 La biblioteca civica G. Gambirasio: il patrimonio bibliotecario 1 Al 31 dicembre 2007 la consistenza del patrimonio bibliotecario

Dettagli

L USO E L ABUSO DI ALCOL IN ITALIA

L USO E L ABUSO DI ALCOL IN ITALIA 5 aprile 2011 Anno 2010 L USO E L ABUSO DI ALCOL IN ITALIA Nel 2010 la quota di popolazione di 11 anni e più che ha consumato almeno una bevanda alcolica l anno è pari al 65,7%, in diminuzione rispetto

Dettagli

E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO

E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO Elisa Casini 1, Fiorenzo Ranieri 2 Campione e metodi Il campione di ricerca è costituito da 384 soggetti di età compresa tra i 16 e i 20 anni

Dettagli

5. IL PC E INTERNET NELLE DIVERSE TIPOLOGIE FAMILIARI

5. IL PC E INTERNET NELLE DIVERSE TIPOLOGIE FAMILIARI 5. IL PC E INTERNET NELLE DIVERSE TIPOLOGIE FAMILIARI 5.1 Considerazioni generali Il livello di informatizzazione delle famiglie toscane è stato esaminato, oltre che sulla base del territorio, anche tenendo

Dettagli

REPUBBLICA - SOMEDIA INDAGINE SU LA DIFFUSIONE E L AFFERMAZIONE DELLE ENERGIE ALTERNATIVE. Roma, 27/03/2007 2006 117RS.

REPUBBLICA - SOMEDIA INDAGINE SU LA DIFFUSIONE E L AFFERMAZIONE DELLE ENERGIE ALTERNATIVE. Roma, 27/03/2007 2006 117RS. REPUBBLICA - SOMEDIA INDAGINE SU LA DIFFUSIONE E L AFFERMAZIONE DELLE ENERGIE ALTERNATIVE Roma, 27/03/2007 2006 117RS Presentazione 02 PRESENTAZIONE DELLA RICERCA Autore: Format Srl - ricerche di mercato

Dettagli

Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana

Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana Indagine sul livello di conoscenza delle droghe da parte della popolazione italiana Roma, marzo 2007 Codice Ricerca: 2007-033bf www.formatresearch.com PREMESSA E NOTA METODOLOGICA Soggetto che ha realizzato

Dettagli

Principali risultati della ricerca

Principali risultati della ricerca Principali risultati della ricerca INTRODUZIONE Principali risultati della ricerca 1. Descrizione Lo scopo della ricerca è stato quello di valutare i comportamenti di consumo degli utenti internet italiani

Dettagli

Analisi della domanda di pubblicità tramite oggetto e regalistica aziendale

Analisi della domanda di pubblicità tramite oggetto e regalistica aziendale Università degli Studi di Udine Laboratorio di Ricerca Economica e Manageriale Analisi della domanda di pubblicità tramite oggetto e regalistica aziendale Milano, 10 marzo 2011 Considerazioni di metodo

Dettagli

Aggiornamento luglio 2009

Aggiornamento luglio 2009 - Ufficio Studi - Aggiornamento luglio 2009 Confartigianato Imprese Piemonte Via Andrea Doria, 15-10123 Torino - Tel. 011/8127500 011/8127416 Fax 011/8125775 www.confartigianato.piemonte.it e-mail: info@confartigianato.piemonte.it

Dettagli

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti 4 agosto 2003 Telefono e cellulare: comportamenti emergenti La crescente diffusione del telefono cellulare nella vita quotidiana della popolazione ha determinato cambiamenti profondi sia nel numero sia

Dettagli

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI M In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento su scelte e possibili cambiamenti per la domanda di mobilità dei cittadini in questa fase di congiuntura economica non favorevole

Dettagli

La metodologia. L universo di riferimento del sondaggio è costituito dagli individui. residenti su tutto il territorio nazionale. di 18 anni ed oltre

La metodologia. L universo di riferimento del sondaggio è costituito dagli individui. residenti su tutto il territorio nazionale. di 18 anni ed oltre La metodologia L universo di riferimento del sondaggio è costituito dagli individui residenti su tutto il territorio nazionale di entrambi i sessi di 8 anni ed oltre appartenenti a qualsiasi condizione

Dettagli

GLI ITALIANI E IL FUNDRAISING Chi sono, come si comportano e cosa desiderano i donatori I edizione / 2013

GLI ITALIANI E IL FUNDRAISING Chi sono, come si comportano e cosa desiderano i donatori I edizione / 2013 GLI ITALIANI E IL FUNDRAISING Chi sono, come si comportano e cosa desiderano i donatori I edizione / 2013 Milano, 24 ottobre 2013 Obiettivi e metodologia Obiettivo della ricerca è indagare sulle attitudini

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Segretariato Generale I GIOVANI IN ITALIA

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Segretariato Generale I GIOVANI IN ITALIA Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Segretariato Generale I GIOVANI IN ITALIA Luglio 2010 1 Rapporto curato da: G. Coccia gcoccia@lavoro.gov.it B. Rossi brossi@lavoro.gov.it Sul sito http://www.lavoro.gov.it

Dettagli

Tabella per l'analisi dei risultati

Tabella per l'analisi dei risultati Vai a... UniCh Test V_Statistica_Eliminatorie Quiz V_Statistica_Eliminatorie Aggiorna Quiz Gruppi visibili Tutti i partecipanti Info Anteprima Modifica Risultati Riepilogo Rivalutazione Valutazione manuale

Dettagli

RAPIDE. Nel 2001 la spesa media mensile. La povertà in Italia nel 2001 POVERTÀ NEL TEMPO E SUL TERRITORIO. 17 luglio 2002

RAPIDE. Nel 2001 la spesa media mensile. La povertà in Italia nel 2001 POVERTÀ NEL TEMPO E SUL TERRITORIO. 17 luglio 2002 SOTTO LA SOGLIA DI POVERTÀ IL 12% DELLE FAMIGLIE La povertà in Italia nel 2001 di povertà viene calcolata sulla base del numero di L incidenza famiglie (e relativi componenti) che presentano spese per

Dettagli

Il più completo sistema di ricerche dedicato al mondo 0-18 anni

Il più completo sistema di ricerche dedicato al mondo 0-18 anni Il più completo sistema di ricerche dedicato al mondo 0-18 anni Doxa Junior, Baby&Teens I principali clienti 2 L indagine Doxa Teens 2008 1.400 interviste a ragazzi 14-18 anni rappresentative di un universo

Dettagli

Maggio 2010. Le donne al vertice delle imprese

Maggio 2010. Le donne al vertice delle imprese Maggio 2010 Le donne al vertice delle imprese Sintesi L indagine, che analizza il ruolo delle donne nei consigli d amministrazione delle società di capitale di maggiore dimensione (le circa 30 mila società

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011)

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) REPUBBLICA DI SAN MARINO UFFICIO INFORMATICA, TECNOLOGIA, DATI E STATISTICA INDAGINE SUI CONSUMI E LO STILE DI VITA DELLE FAMIGLIE SAMMARINESI (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) 1 Indagine sui consumi e lo stile

Dettagli

SONDAGGIO ECOSEVEN / 3. L acqua che bevono gli italiani RS 03.11 Maggio 2011

SONDAGGIO ECOSEVEN / 3. L acqua che bevono gli italiani RS 03.11 Maggio 2011 SONDAGGIO ECOSEVEN / 3 L acqua che bevono gli italiani RS 03.11 Maggio 2011 NOTA INFORMATIVA Universo di riferimento Popolazione italiana, maschi e femmine, 18-60 anni, utenti domestici di internet (circa

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

L ambiente in cui vivi

L ambiente in cui vivi L ambiente in cui vivi 1. Cosa vorresti fare da grande? (indica per esteso il lavoro che ti piacerebbe fare) 2. Potendo scegliere, cosa ti piacerebbe diventare? (1 sola risposta) Un divo televisivo o del

Dettagli

I MODI DI ABITARE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI IN ITALIA E IN EUROPA OSSERVATI ATTRAVERSO L INDAGINE EUROSTUDENT

I MODI DI ABITARE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI IN ITALIA E IN EUROPA OSSERVATI ATTRAVERSO L INDAGINE EUROSTUDENT I MODI DI ABITARE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI IN ITALIA E IN EUROPA OSSERVATI ATTRAVERSO L INDAGINE EUROSTUDENT (Domenico Lovecchio) L Indagine Eurostudent sulle condizioni di vita e di studio degli studenti

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali 17 luglio 2012 Anno 2011 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2011, l 11,1% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 8.173 mila persone) e il 5,2% lo è in termini assoluti (3.415 mila).

Dettagli

Il disagio economico delle famiglie

Il disagio economico delle famiglie delle famiglie Cristina Freguja Dirigente Servizio Condizioni economiche delle famiglie Cagliari, 17 settembre 2010 Gli indicatori di deprivazione materiale L indagine reddito e condizioni di vita EU-SILC

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA

LA POVERTÀ IN ITALIA 15 luglio 2011 Anno 2010 LA POVERTÀ IN ITALIA La povertà risulta sostanzialmente stabile rispetto al 2009: l 11,0% delle famiglie è relativamente povero e il 4,6% lo è in termini assoluti. La soglia di

Dettagli

Profili e organizzazione dei tempi di vita delle madri sole in Italia

Profili e organizzazione dei tempi di vita delle madri sole in Italia Profili e organizzazione dei tempi di vita delle madri sole in Italia 5 luglio 2005 Il testo qui presentato è pubblicato anche nel volume Madri sole - Sfide politiche e genitorialità alla prova, a cura

Dettagli

Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC

Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC Le competenze degli adulti (16-65 anni) in Italia. Primi risultati nazionali dall Indagine PIAAC Le competenze degli adulti (16-65 anni): l Italia nello scenario internazionale I risultati dell indagine

Dettagli

La vita quotidiana dell infanzia nelle indagini Istat-Ministero del Lavoro, della salute delle politiche sociali

La vita quotidiana dell infanzia nelle indagini Istat-Ministero del Lavoro, della salute delle politiche sociali La vita quotidiana dell infanzia nelle indagini Istat-Ministero del Lavoro, della salute delle politiche sociali Linda Laura Sabbadini Direttore Centrale Istat Forte incremento dell informazione statistica

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Famiglia, abitazioni e sicurezza dei cittadini

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Famiglia, abitazioni e sicurezza dei cittadini SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 3 Settore Famiglie e società Famiglia, abitazioni e sicurezza dei cittadini Indagine Multiscopo sulle famiglie Aspetti della vita quotidiana

Dettagli

Statistiche al femminile impresa, previdenza, caratteristiche demografiche e conciliazione dei tempi

Statistiche al femminile impresa, previdenza, caratteristiche demografiche e conciliazione dei tempi Statistiche al femminile impresa, previdenza, caratteristiche demografiche e conciliazione dei tempi di Nicola Serio Udine 30 settembre 2014 Donne Impresa FVG Caratteristiche demografiche delle imprenditrici

Dettagli

Le persone senza dimora

Le persone senza dimora Le persone senza dimora Linda Laura Sabbadini Direttore Dipartimento statistiche sociali e ambientali 9 Ottobre 2012 In maggioranza vivono al Nord Sono 47.648 le persone senza dimora che tra novembre e

Dettagli

GENITORI, FIGLI E ALCOOL

GENITORI, FIGLI E ALCOOL GENITORI, FIGLI E ALCOOL Un sondaggio Osservatorio - Doxa SINTESI E GRAFICI Roma, 4 dicembre 2008 I GIOVANI E LA COMUNICAZIONE SULL ALCOOL I GENITORI SONO INFORMATI DI COSA FANNO I FIGLI NEL TEMPO LIBERO?

Dettagli