Rubella virus IgM ELISA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rubella virus IgM ELISA"

Transcript

1 Istruzioni per l Uso Rubella virus IgM ELISA Saggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa degli anticorpi della classe IgM per virus di rosolia in siero e plasma umani. RE C I B L I N T E R N A T I O N A L G M B H Flughafenstrasse 52a Phone: +49 (0) D Hamburg, Germany Fax: +49 (0)

2 1. USO PREVISTO Saggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa degli anticorpi della classe IgM per virus di rosolia in siero e plasma umani. 2. SOMMARIO E SPIEGAZIONI L infezione da rosolia è una delle classiche malattie esantematiche dell età infantile, che comporta l immunità dell individuo vita natural durante; il virus è endemico ed è diffuso in tutto il mondo. Nelle popolazioni non vaccinate l 80-90% delle infezioni si verifica in età infantile. Nonostante la vaccinazione contro la rosolia, introdotta nel 1974, in Germania continuano a verificarsi patologie connatali. L agente causale è un virus RNA geneticamente stabile che appartiene al genere rubivirus, della famiglia togaviridae. Gli esseri umani sono gli unici portatori naturali conosciuti del rubella virus. La trasmissione avviene tramite le goccioline di saliva e l incubazione è di giorni. Clinicamente, la patologia si manifesta con sintomi simili a quelli di un influenza. Si nota un rigonfiamento delle linfoghiandole dietro il collo e le orecchie e un ingrossamento della milza. Si rileva un rialzo termico da breve a medio accompagnato da una leggera sensazione di malessere. Durante l infanzia la rosolia viene superata senza problemi e presenta sintomi insignificanti, mentre è necessario porre maggiore attenzione nel caso d infezione di donne gravide non immunizzate a causa delle possibili malformazioni che il virus può generare e causare al feto. Poiché l infezione si trasmette per via placentare, il feto può subire seri danni nel corso del suo sviluppo, la frequenza e gravità dei quali dipende dal momento dell infezione nel corso della gravidanza. Un infezione da rosolia dal 1 al 4 mese di gravidanza può causare un aborto spontaneo o una nascita prematura. Poiché non esiste una terapia causale specifica, la sintomatologia secondaria, come febbre, artrite o artralgie viene trattata sintomaticamente. La diagnosi clinica differenziale è problematica in quanto esantemi simili e sindromi febbrili compaiono anche nel corso di altre patologie infantili come morbillo, scarlattina o parvovirosi. Sono disponibili i seguenti metodi di laboratorio: test d inibizione dell emoagglutinazione (HIT), emolisina gel test o ELISA. Il rilevamento degli anticorpi IgM virus-specifici è importante per la constatazione di infezioni recenti e il test IgG si usa per la determinazione dell immunità. Nel caso d infezioni connatali gravi si può anche procedere all isolamento del virus della rosolia mediante lavaggio faringeo, urina o altre secrezioni. 3. PRINCIPIO DEL TEST Test immunoenzimatico assorbente su fase solida (ELISA) basato sul principio sandwich. I pozzetti sono rivestiti con l antigene. Anticorpi specifici del campione legano l antigene di cui sono rivestiti i pozzetti e sono poi rilevati da un secondo anticorpo coniugato con l enzima (E-Ab) specifico per IgM umane. Dopo la reazione con il substrato l intensità del colore sviluppato è proporzionale alla quantità di anticorpi IgM specifici rilevata. I risultati dei campioni possono essere determinati direttamente usando la curva standard 4. AVVERTENZE E PRECAUZIONI 1. Solo per uso diagnostico in-vitro. Solo per uso professionale. 2. Leggere attentamente le istruzioni prima di iniziare il test. Utilizzare il manuale fornito nel kit. Assicurarsi di aver compreso tutte le indicazioni. 3. In caso di danneggiamento del kit contattare IBL o il Vostro fornitore entro 1 settimana dal ricevimento della merce. Non utilizzare i componenti danneggiati ma conservarli per fornire prove del danno assieme al reclamo che inoltrerete al produttore/fornitore. 4. Rispettare lotto e scadenze. Non scambiare o mescolare tra loro reagenti di lotti diversi. Non usare i reagenti scaduti. 5. Attenersi alle Buone Pratiche di Laboratorio e alle direttive di sicurezza. Indossare camici, guanti in lattice e occhiali protettivi se necessario. 6. Alcuni reagenti del kit contengono sostanze pericolose che potrebbero causare irritazioni a pelle ed occhi. Consultare la sezione MATERIALE FORNITO e le etichette per i dettagli precisi. Schede di sicurezza del prodotto sono disponibili sul sito web IBL o su richiesta specifica ad IBL/fornitore. 7. I reagenti preparati e usati e le sostanze chimiche del kit devono essere trattati come rifiuti pericolosi secondo le normative di sicurezza e la legislazione vigente nel Paese in cui il prodotto viene usato. 8. Evitare il contatto con la soluzione stop. Può causare irritazioni e ustioni della pelle. 9. Alcuni reagenti contengono azido di sodio (NaN 3 ) come conservante. In caso di contatto con occhi e pelle risciacquare subito abbondantemente. NaN 3 potrebbe reagire con piombo e rame piombato formando metalli azidici esplosivi. Quando si eliminano i reagenti provvedere a bagnarli con grandi quantità di acqua per evitare formazione di azidi. Version / 6

3 10. Tutti i reagenti del kit contenenti siero umano o plasma sono risultati negativi rispetto a HIV I/II, HBsAg e HCV. Si raccomanda tuttavia di trattarli come potenzialmente pericolosi poiché non si può escludere in maniera assoluta la presenza di questi o di altri agenti infettivi. 5. CONSERVAZIONE E STABILITÀ Il kit è spedito e trasportato a temperatura ambiente e deve essere conservato a 2-8 C. Non esporre a luce solare diretta e ad alte temperature. L informazioni relative a conservazione e stabilità di tutti i reagenti e dei campioni sono riportate nel capitolo corrispondente. I reagenti non aperti sono stabili fino alla data di scadenza indicata Il Kit è stabile fino a tre mesi dopo la prima apertura se la piastra per microtitolazione è confezionata in una busta accuratamente chiusa, le bottiglie sono ben chiuse con il loro tappo a vite ed il kit viene conservato ad una temperatura di 2-8 C. 6. PRELIEVO E CONSERVAZIONE DEI CAMPIONI Siero, Plasma (EDTA, Citrato) Osservare le classiche precauzioni durante il prelievo venoso. Conservare l integrità del campione di sangue dal momento del prelievo al momento dell esecuzione del test. Non usare campioni emolizzati, itterici o lipemici. I campioni torbidi devono essere centrifugati per rimuovere il materiale particolato al loro interno. Conservazione: 2-8 C -20 C Stabilità: 2 giorni > 2 giorni 7. MATERIALE FORNITO Quantità Simbolo Componente 1 x 12 x 8 MTP 1 x 15 ml ENZCONJ IgM 4 x 2 ml CAL A-D 1 x 60 ml DILBUF 1 x 60 ml WASHBUF CONC 1 x 15 ml TMB SUBS 1 x 15 ml TMB STOP 2 x FOIL 1 x BAG Non esporre alla luce solare diretta e al calore. Evitare la ripetizione di cicli di congelamento/scongelamento. Micropiastra Strisce separabili. Ricoperta con antigene specifico. Coniugato Enzimatico IgM Di colore rosso. Pronto/a all uso. Contiene: antiumano IgM, coniugato a perossidase, tampone contenente proteine, stabilizzatori. Standard A-D 1; 10; 30; 90 U/mL. Pronto/a all uso. Standard A = Controllo Negativo Standard B = Controllo Cut-Off Standard C = Controllo debolmente positivo Standard D = Controllo Positivo Contiene: IgM anticorpi contro Rosolia, Siero umano, PBS, stabilizzatori. Tampone Diluente Di colore blu. Pronto/a all uso. Contiene: PBS Tampone, BSA, < 0.1 % NaN 3. Tampone Lavaggio, Concentrato (10x) Contiene: PBS Tampone, Tween 20. Soluzione Substrato TMB Pronto/a all uso. Contiene: TMB. Soluzione Stop TMB Pronto/a all uso. 0.5 M H 2SO 4. Pellicola Adesiva Per coprire la Micropiastra durante l incubazione. Sacchetto di plastica Risigillabile. Per conservare a secco le strisce non usate. 8. MATERIALI NECESSARI MA NON FORNITI 1. Micropipette (Multipette Eppendorf o dispositivi simili, < 3% CV). Volumi: 5; 50;100; 500 µl 2. Cilindri calibrati 3. Tubi (1 ml) per diluizione dei campioni 4. Micropipetta 8-Canali con contenitori per reagenti 5. Bottiglia d acqua, dispositivo di lavaggio automatico o semi-automatico per micropiastre 6. Lettore per micropiastre in grado di leggere ad assorbanza di 450 nm (lunghezza d onda di riferimento nm) 7. Acqua bidistillata o deionizzata 8. Salviette di carta, puntali e cronometro Version / 6

4 9. NOTE PER LA PROCEDURA 1. Qualsiasi manipolazione impropria dei campioni o modifica alla procedura può compromettere i risultati. Rispettare rigorosamente i volumi, i tempi e le temperature di incubazione e i passaggi di pretrattamento dei campioni indicati in metodica. Utilizzare pipette calibrate. 2. Una volta iniziato il test completare tutti i passaggi senza interruzioni. Assicurarsi che tutti i reagenti siano stati precedentemente preparati in tempo utile. Far raggiungere la temperatura ambiente ai campioni e ai componenti del kit (18-25 C) e mescolare delicatamente ciascun reattivo liquido e campione prima dell uso. Non creare schiuma durante il mescolamento. 3. Evitare la contaminazione di reagenti, pipette, pozzetti o provette. Usare puntali di plastica nuovi per ogni reagente, standard e campione. Non scambiare i tappi tra loro. Tappare sempre i flaconi non utilizzati. Non riutilizzare pozzetti/provette o reagenti. 4. Si consiglia di saggiare i campioni in doppio per poter identificare eventuali errori di pipetta mento (CV >10%). 5. Usare uno schema di pipettamento per realizzare un appropriata distribuzione sulla piastra. 6. Il tempo di incubazione influisce sui risultati. Tutti i pozzetti dovrebbero essere dispensati nello stesso ordine e sequenza temporale. Si raccomanda una pipetta multicanale a 8 canali per pipettare le soluzioni in tutti i pozzetti. 7. Il lavaggio della micropiastra è importante. Pozzetti lavati in modo inappropriato possono portare a risultati erronei. Si raccomanda una pipetta multicanale o un lavatore automatico per piastre. Non far asciugare i pozzetti tra le varie incubazioni. Non graffiare i pozzetti rivestiti durante risciacqui e aspirazioni. Risciacquare e versare i reagenti con cura. Durante i risciacqui assicurarsi che i pozzetti siano ben riempiti con la soluzione di lavaggio e che non ci siano residui nei pozzetti. 8. L umidità influisce sui pozzetti/tubi rivestiti. Non aprire l involucro finché non ha raggiunto la temperatura ambiente. Riporre immediatamente i tubi/pozzetti non utilizzati nell involucro con il disseccante. 10. ISTRUZIONI PRE-TEST Preparazione dei Componenti Il contenuto del kit per 96 determinazioni può essere diviso per 3 esecuzioni separate. I volumi indicati di seguito si riferiscono a un esecuzione con 4 strisce (32 determinazioni). Diluire / dissolvere Componente Diluente Rapporto Note Conservazione Stabilità 20 ml WASHBUF 180 ml acqua bidist. 1: Diluizione dei Campioni Riscaldare a 37 C per sciogliere i cristalli. Mescolare energicamente. 2-8 C Campione da diluire con Rapporto Note Siero / Plasma sempre DILBUF 1:101 p.e. 5 µl µl DILBUF Campioni con concentrazioni superiori allo standard più alto devono essere ulteriormente diluiti. 4 sett Version / 6

5 11. PROCEDURA DEL TEST 1. Pipettare 100 µl di Standard e campione diluito nei rispettivi pozzetti della Micropiastra. 2. Coprire la piastra con pellicola adesiva. Incubare 60 min a C. 3. Rimuovere la pellicola adesiva. Eliminare la soluzione d incubazione. Lavare la piastra 3 volte con 300 µl di Tampone Lavaggio diluito. Rimuovere l eccesso di soluzione picchiettando la piastra capovolta su una salvietta di carta. 4. Pipettare 100 µl di Coniugato Enzimatico in ogni pozzetto. 5. Coprire la piastra con una nuova pellicola adesiva. Incubare 30 min a C. 6. Rimuovere la pellicola adesiva. Eliminare la soluzione d incubazione. Lavare la piastra 3 volte con 300 µl di Tampone Lavaggio diluito. Rimuovere l eccesso di soluzione picchiettando la piastra capovolta su una salvietta di carta. 7. Per aggiungere le Soluzioni Substrato e Stop usare, possibilmente, una micropipetta 8-canali. Pipettare con intervalli di tempo costanti per le Soluzioni Stop e Substrato. Usare uno spostamento positivo ed evitare la formazione di bolle d aria. 8. Pipettare 100 µl di Soluzione Substrato TMB in ogni pozzetto. 9. Incubare 20 min a C al buio. (Senza foglio adesivo.) 10. Fermare la reazione substrato aggiungendo 100 µl di Soluzione Stop TMB in ogni pozzetto. Mescolare delicatamente il contenuto agitando leggermente la piastra. Il colore passa da blu a giallo. 11. Misurare la densità ottica con un fotometro a 450 nm (Lunghezza d onda di riferimento: nm) entro 60 min dopo aver pipettato la Soluzione Stop. 12. CONTROLLO DI QUALITA I risultati sono validi solo se si sono seguite le istruzioni d uso del test. L utilizzatore deve attenersi alle Buone Regole di Procedura di Laboratorio (Good Laboratory Practice) o ad altri standard/regolamenti applicabili. Tutti gli standards/controlli del kit devono rientrare nei limiti di accettabilità dichiarati sul certificato di Controllo Qualità. Se i criteri non sono soddisfatti il test non è valido e dovrebbe essere ripetuto. Ogni laboratorio dovrebbe usare campioni noti come ulteriori controlli. Si consiglia la partecipazione a programmi di controllo qualità periodici. In caso di deviazioni devono essere forniti i seguenti dati: Scadenza dei reagenti (preparati), condizioni di conservazione, pipette, strumenti, condizioni di incubazione e metodi di lavaggio. 13. CALCOLO DEI RISULTATI L evaluazione del test può essere eseguita sia qualitativamente o quantitativamente Evaluazione Qualitativa Il valore di Cut-off è fornito dalla densità ottica (DO) dello standard B (Standard Cut-off). L indice Cut-off (COI) è calcolato sulla base della densità ottica media dei campioni e del valore Cut-off. Campioni con DO superiore sono positivi, campioni con DO inferiori sono negativi. Campioni la cui densità ottica non differisca più del 20 % dal Cut-off (zona grigia) vanno considerati dubbi. In questo caso si raccomanda la reiterazione del test con lo stesso siero o con un nuovo campione dello stesso paziente, raccolto dopo 2-4 settimane. Entrambi i campioni devono essere misurati parallelamente, nella stessa sessione. L indice Cut-off (COI) dei campioni si ottiene con la formula DO campioni seguente: COI = DO standard B Evaluazione Quantitativa La DO ottenute per gli standard (asse y, lineare) sono messe in grafico rispetto alla loro concentrazione (asse x, logaritmico) sia su carta per grafico semilogaritmico che con metodo automatico. Buoni risultati si ottengono con grafici cubic spline, 4 Parametri Logistica o Logit-Log. Per il calcolo della curva standard utilizzare ogni segnale degli standard (omettere ovviamente i valori dei duplicati molto al di fuori dei risultati attesi e impiegare il valore singolo più plausibile). La concentrazione dei campioni può essere ricavata dalla curva standard. Version / 6

6 La diluizione iniziale è stata presa in considerazione quando si sono letti i risultati sul grafico. I risultati di campioni con prediluizioni superiori devono essere moltiplicati per il fattore di diluizione. I campioni con concentrazioni superiori al più alto degli standards devono essere diluiti come descritto nel paragrafo ISTRUZIONI PRE-TEST e ritestati. (OD) Rubella virus IgM Tipica Curva di Calibrazione (Esempio. Non usare per il calcolo!) Standard U/mL DO Media A B C D (U/mL) 14. INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI Metodo Intervallo Interpretazione < 8 U/mL negativo 8 12 U/mL dubbio > 12 U/mL positivo < 0.8 negativo dubbio Quantitativo (Curva Standard) Qualitativo (Indice Cut-off, COI) > 1.2 positivo I soli risultati non dovrebbero essere l unica motivazione alla base di una scelta terapeutica. Devono essere correlati ad altre osservazioni cliniche e test diagnostici. 15. VALORI ATTESI In uno studio interno, soggetti apparentemente sani hanno mostrato i risultati seguenti. Rosolia n Interpretazione positivo dubbio negativo IgG % 0 % 4.7 % IgM % 8.6 % 89.7 % Si consiglia ad ogni laboratorio di calcolare i propri valori di riferimento. 16. LIMITI DELLA PROCEDURA La raccolta dei campioni ha influenza significativa sui risultati del test. Vedere la sezione PRELIEVO E CONSERVAZIONE DEI CAMPIONI per maggiori dettagli. Per le reazioni crociate vedere la sezione PERFORMANCE. Azide e thimerosal a concentrazioni > 0.1 % interferiscono con questo test e possono portare a risultati non veritieri. I seguenti componenti del sangue non influenzano Emoglobina 8.0 mg/ml significativamente (+/-20% del valore atteso) I risultati del test Bilirubina 0.3 mg/ml fino alle concentrazioni indicate di seguito: Trigliceridi 5.0 mg/ml Caratteristiche particolari dovute a differenziazioni regionali, etniche o culturali, come titoli alti di autoanticorpi o anticorpi eterofili (fattori reumatoidi), possono interferire con i risultati del test. Campioni critici devono essere confermati da un ulteriore metodo o uso di agenti appropriati. Version / 6

7 17. PERFORMANCE Specificità Analitica (Reattività Crociate) Non è stata riscontrata reattività-crociate con: Precisione Media (U/mL) CV (%) Intra-Saggio Inter-Saggio Inter-Lotto Citomegalovirus, Toxoplasma, Morbillo, Parotite, Varicella, Parainfluenza e EBV-VCA. Non si possono escludere interferenze di campioni positivi di parvovirus o campioni di donatori che soffrono della infezione acuta EBV. Sensibilità Analitica 1.24 U/mL Linearità Intervallo (U/mL) Diluizioni Seriali fino a Intervallo (%) / Recupero Recupero media dopo i picchi % Specificità Clinica 100% (n = 88) Sensibilità Clinica 100% (n = 23) 18. RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI SUL PRODOTTO 1. Davidkin, I. et al.: Epidemiology of rubella in Finland. Euro. Surveill. 1: 9 (2004). 2. Gutierrez-Zufiaurre, N. et al.: Seroprevalence of antibodies against Treponema pallidum, Toxoplasma gondii, rubella virus, hepatitis B and C virus, and HIV in pregnant women. Enferm. Infecc. Microbiol. Clin. 22(9): 512 (2004). 3. Ki, M. R. et al.: Rubella seroprevalence in Korean children. J. Korean Med. Sci. 18(3): 331 (2003). 4. Pinsky, N. A. et al.: Effect of multiple freeze-thaw cycles on detection of measles, mumps, and rubella virus antibodies. Clin. Diagn. Lab. Immunol. 10(1): 19 (2003). 5. Mitchell, L. A. et al.: Characterization of rubella virus-specific antibody responses by using a new synthetic peptide-based enzyme-linked immunosorbent assay. J. Clin. Microbiol. 30(7): 1841 (2002). 6. Rafila, A. et al.: A large rubella outbreak, Romania Euro. Surveill. 1: 4 (2004). 7. Reis, M. M. et al.: Avidity of IgG for rubella: an evaluation of the need for implementation at the Materno- Infantil Presidente Vargas Hospital in Porto Alegre, Rio Grande do Sul, Brazil. Braz. J. Infect. Dis. 8(3): 249 (2004). 8. Rey, L. C. et al.: Serologic survey of rubella in the pre-vaccine era in child-care centers, schools and maternity units of Fortaleza. J. Pediatr. (Rio J.). 74(6): 467 (1998). 9. Shapiro, R. et al.: Protein-enhanced fluorescein chemiluminescence used in an immunoassay for rubella antibody in serum. Clin. Chem. 30: 889 (1984). 10. Skurrie, I. J. et al.: Detection of rubella-specific immunoglobulin G: comparison of the enzyme-linked immunosorbent assay and an automated microparticle enzyme immunoassay (IMx). J. Clin. Microbiol. 29(8): 1752 (1991). 11. Terada, K.: Rubella and congenital rubella syndrome in Japan: epidemiological problems. Jpn. J. Infect. Dis. 56(3): 81 (2003). 12. Ushida, M. et al.: Congenital rubella syndrome due to infection after maternal antibody conversion with vaccine. Jpn. J. Infect. Dis. 56(2): 68 (2003). 13. WHO Europe: Strategic plan for measles and congenital rubella infection in the European region of the WHO Version / 6

8 Symbols / Symbole / Symbôles / Símbolos / Símbolos / Σύµβολα REF LOT Cat.-No.: / Kat.-Nr.: / No.- Cat.: / Cat.-No.: / N.º Cat.: / N. Cat.: / Αριθµός-Κατ.: Lot-No.: / Chargen-Bez.: / No. Lot: / Lot-No.: / Lote N.º: / Lotto n.: / Αριθµός -Παραγωγή: Use by: / Verwendbar bis: / Utiliser à: / Usado por: / Usar até: / Da utilizzare entro: / Χρησιµοποιείται από: No. of Tests: / Kitgröße: / Nb. de Tests: / No. de Determ.: / N.º de Testes: / Quantità dei tests: / Αριθµός εξετάσεων: CONC Concentrate / Konzentrat / Concentré / Concentrar / Concentrado / Concentrato / Συµπύκνωµα LYO IVD Lyophilized / Lyophilisat / Lyophilisé / Liofilizado / Liofilizado / Liofilizzato / Λυοφιλιασµένο In Vitro Diagnostic Medical Device. / In-vitro-Diagnostikum. / Appareil Médical pour Diagnostics In Vitro. / Dispositivo Médico para Diagnóstico In Vitro. / Equipamento Médico de Diagnóstico In Vitro. / Dispositivo Medico Diagnostico In vitro. / Ιατρική συσκευή για In-Vitro ιάγνωση. Evaluation kit. / Nur für Leistungsbewertungszwecke. / Kit pour évaluation. / Juego de Reactivos para Evaluació. / Kit de avaliação. / Kit di evaluazione. / Κιτ Αξιολόγησης. Read instructions before use. / Arbeitsanleitung lesen. / Lire la fiche technique avant emploi. / Lea las instrucciones antes de usar. / Ler as instruções antes de usar. / Leggere le istruzioni prima dell uso. / ιαβάστε τις οδηγίες πριν την χρήση. Keep away from heat or direct sun light. / Vor Hitze und direkter Sonneneinstrahlung schützen. / Garder à l abri de la chaleur et de toute exposition lumineuse. / Manténgase alejado del calor o la luz solar directa. / Manter longe do calor ou luz solar directa. / Non esporre ai raggi solari. / Να φυλάσσεται µακριά από θερµότητα και άµεση επαφή µε το φως του ηλίου. Store at: / Lagern bei: / Stocker à: / Almacene a: / Armazenar a: / Conservare a: / Αποθήκευση στους: Manufacturer: / Hersteller: / Fabricant: / Productor: / Fabricante: / Fabbricante: / Παραγωγός: Caution! / Vorsicht! / Attention! / Precaución! / Cuidado! / Attenzione! / Προσοχή! Symbols of the kit components see MATERIALS SUPPLIED. Die Symbole der Komponenten sind im Kapitel KOMPONENTEN DES KITS beschrieben. Voir MATERIEL FOURNI pour les symbôles des composants du kit. Símbolos de los componentes del juego de reactivos, vea MATERIALES SUMINISTRADOS. Para símbolos dos componentes do kit ver MATERIAIS FORNECIDOS. Per i simboli dei componenti del kit si veda COMPONENTI DEL KIT. Για τα σύµβολα των συστατικών του κιτ συµβουλευτείτε το ΠΑΡΕΧΟΜΕΝΑ ΥΛΙΚΑ. IBL AFFILIATES WORLDWIDE IBL International GmbH Flughafenstr. 52A, Hamburg, Germany IBL International B.V. Zutphenseweg 55, 7418 AH Deventer, The Netherlands IBL International Corp. 194 Wildcat Road, Toronto, Ontario M3J 2N5, Canada Tel.: + 49 (0) Fax: WEB: Tel.: + 49 (0) Fax: WEB: Tel.: +1 (416) Fax: WEB: LIABILITY: Complaints will be accepted in each mode written or vocal. Preferred is that the complaint is accompanied with the test performance and results. Any modification of the test procedure or exchange or mixing of components of different lots could negatively affect the results. These cases invalidate any claim for replacement. Regardless, in the event of any claim, the manufacturer s liability is not to exceed the value of the test kit. Any damage caused to the kit during transportation is not subject to the liability of the manufacturer Symbols Version 3.5 /

I B L I N T E R N A T I O N A L G M B H

I B L I N T E R N A T I O N A L G M B H Istruzioni per l Uso HistamineRelease Componenti per la determianzione diagnostica quantitativa in vitro del rilascio d istamina nel sangue eparinizzato. Questo prodotto dev essere usato solo con IBL Histamine

Dettagli

Cytomegalovirus IgG ELISA

Cytomegalovirus IgG ELISA Istruzioni per l Uso Cytomegalovirus IgG ELISA Saggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa degli anticorpi della classe IgG per Citomegalovirus nel siero e plasma umani. RE58311 96 2-8 C

Dettagli

Free Testosterone ELISA

Free Testosterone ELISA Istruzioni per l Uso Free Testosterone ELISA Saggio immunoenzimatico per la diagnostica in vitro quantitativa di tesosterone libero nella siero umano. DB52181 96 2-8 C I B L I N T E R N A T I O N A L G

Dettagli

Chlamydia pneumoniae IgG ELISA

Chlamydia pneumoniae IgG ELISA Istruzioni per l Uso Chlamydia pneumoniae IgG ELISA Test immunoenzimatico per la determinazione diagnostica in-vitro qualitativa degli anticorpi della classe IgG per Chlamydia pneumoniae nel siero o plasma

Dettagli

Chikungunya IgM micro-capture ELISA

Chikungunya IgM micro-capture ELISA Istruzioni per l Uso Chikungunya IgM micro-capture ELISA Test immunoenzimatico per la determinazione qualitativa degli anticorpi della classe IgM per Chikungunya virus nel siero o plasma umano RE58841

Dettagli

Candida albicans IgG ELISA

Candida albicans IgG ELISA Istruzioni per l Uso Candida albicans IgG ELISA Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione qualitativa e quantitativa di anticorpi della clase IgG contro Candida albicans nel siero e plasma umani.

Dettagli

17-OH-Progesterone ELISA

17-OH-Progesterone ELISA Istruzioni per l Uso 17-OH-Progesterone ELISA Saggio immunoenzimatico per la determinazione diagnostica in vitro quantitativa di 17-OH-progesterone in siero e plasma umano. RE52071 96 2-8 C I B L I N T

Dettagli

Epstein-Barr virus VCA IgM ELISA

Epstein-Barr virus VCA IgM ELISA Istruzioni per l Uso Epstein-Barr virus VCA IgM ELISA Saggi immunoenzimatici (strisce di micropiastra) per la determinazione qualitativa o quantitativa degli anticorpi della classe IgM contro I antigene

Dettagli

Phenylalanine (PKU) neonatal Screening Assay

Phenylalanine (PKU) neonatal Screening Assay Istruzioni per l Uso Phenylalanine (PKU) neonatal Screening Assay Saggio enzimatico per la determinazione diagnostica in vitro quantitativa di L-Fenilalanina in sangue umano neonatale su cartina. Per screening

Dettagli

Cortisol Saliva ELISA

Cortisol Saliva ELISA Istruzioni per l Uso Cortisol Saliva ELISA Saggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa di cortisolo libero nella saliva umana. RE52611 96 2-8 C I B L I N T E R N A T I O N A L G M B H Flughafenstrasse

Dettagli

MMP-9. (Matrix Metalloprotease-9) ELISA

MMP-9. (Matrix Metalloprotease-9) ELISA Istruzioni per l Uso MMP-9 (Matrix Metalloprotease-9) ELISA Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa di MMP-9 umana nei sopranatanti delle colture cellulari, nel siero e nel plasma.

Dettagli

Amyloid-beta (1-40) CSF ELISA

Amyloid-beta (1-40) CSF ELISA Istruzioni per l Uso Amyloid-beta (1-40) CSF ELISA Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa di betaamiloide umano (1-40) da liquido cefalorachidiano umano come aiuto nella diagnosi

Dettagli

Helicobacter pylori IgM ELISA

Helicobacter pylori IgM ELISA Istruzioni per l Uso Helicobacter pylori IgM ELISA Saggio immunoenzimatico per la determinazione qualitativa e quantitativa degli anticorpi IgM contro l'helicobacter pylori nel siero e plasma umani. RE56391

Dettagli

Cortisol Saliva Luminescence Immunoassay

Cortisol Saliva Luminescence Immunoassay Istruzioni per l Uso Cortisol Saliva Luminescence Immunoassay Immunodosaggio in Luminescenza per la determinazione diagnostica in vitro quantitativa di cortisolo nella saliva umana. RE62111 / RE62119 96

Dettagli

I B L I N T E R N A T I O N A L G M B H

I B L I N T E R N A T I O N A L G M B H Istruzioni per l Uso VEGF-A ELISA Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa di Fattore di Crescita dell Endotelio Vascolare-A (VEGF-A) umana nel siero e plasma e nei supernatanti delle

Dettagli

Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14)

Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14) Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35 20063 Cernusco sul Naviglio (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it - www.listarfish.it Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione

Dettagli

TNF-alpha high sensitivity ELISA

TNF-alpha high sensitivity ELISA Istruzioni per l Uso TNF-alpha high sensitivity ELISA Dosaggio immunoenzimatico (strisce di micropiastra) per la determinazione quantitativa di TNF-alpha nel siero, plasma e supernatanti di colture cellulari

Dettagli

Renin (active) ELISA

Renin (active) ELISA Istruzioni per l Uso Renin (active) ELISA Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione diagnostica in vitro quantitativa di Renina activa nel siero e plasma umani. RE53321 96 2-8 C I B L I N T E R N

Dettagli

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin RIDASCREEN FAST T-2 Toxin Saggio immunoenzimatico per l analisi quantitativa della tossina T-2 Cod. R5302 Test in vitro Conservare a 2-8 C R-Biopharm AG, Darmstadt, Germany Tel.: +49 (0) 61 51 81 02-0

Dettagli

Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA

Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA Instruzioni per l uso 10-1141-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Per l uso diagnostico in vitro Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia

Dettagli

Esperienza 14: il test ELISA

Esperienza 14: il test ELISA Esperienza 14: il test ELISA La tecnica di dosaggio immuno-assorbente legato a un enzima (in inglese Enzyme-Linked Immuno Assay) o ELISA è principalmente utilizzato in immunologia al fine di rilevare e/o

Dettagli

ANTI-EBV EA IgM ELISA

ANTI-EBV EA IgM ELISA ANTI-EBV EA IgM ELISA 96 807015 Analisi immunoenzimatica per la determinazione in vitro di anticorpi IgM contro l antigene precoce (EA) p54/p138 del virus di Epstein-Barr in siero o plasma umano SOMMARIO

Dettagli

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso QUANTA Lite TM ACA IgG III è un test immunoenzimatico per la ricerca semi-quantitativa di anticorpi

Dettagli

ELISA PeliClass human IgG subclass kit REF M1551

ELISA PeliClass human IgG subclass kit REF M1551 Sanquin Reagents Plesmanlaan 5 0 CX Amsterdam The Netherlands Phone: +.0.5.599 Fax: +.0.5.570 Email: reagents@sanquin.nl Website: www.sanquinreagents.com M55/ November 007 ELISA PeliClass human IgG subclass

Dettagli

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani.

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. C-peptide Codice K6220 Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. Il kit contiene i reagenti sufficienti per 96 micropozzetti. (111857-002) K6220/IT/CKJ/2009.06.17

Dettagli

GENSCREEN HIV1/2 version 2

GENSCREEN HIV1/2 version 2 GENSCREEN HIV1/2 version 2 1 micropiastra - 96 test 72278 5 micropiastre - 480 test 72279 PER LA RILEVAZIONE DEGLI ANTICORPI ANTI-HIV1 E ANTI-HIV2 NEL SIERO/PLASMA PER TECNICA IMMUNOENZIMATICA IVD Controllo

Dettagli

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EPI-KT 812 Italiano US: Per determinazioni in vitro FINALITA D USO kit ELISA per la determinazione quantitativa

Dettagli

Quantikine IVD ELISA. Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit. Codice catalogo DEP00

Quantikine IVD ELISA. Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit. Codice catalogo DEP00 Quantikine IVD ELISA Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit Codice catalogo DEP00 Questo inserto supplementare contiene il protocollo di dosaggio ed esecuzione e deve essere letto interamente prima

Dettagli

C1q CIC ELISA 704620

C1q CIC ELISA 704620 QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata C1q CIC ELISA 704620 Finalità d uso Il presente dosaggio permette la determinazione in vitro degli immunocomplessi circolanti (CIC) leganti

Dettagli

QuantiFERON -CMV Foglietto illustrativo 2 x 96

QuantiFERON -CMV Foglietto illustrativo 2 x 96 QuantiFERON -CMV Foglietto illustrativo 2 x 96 Test dell interferone gamma nel sangue intero per la misurazione delle risposte agli antigeni peptidici del citomegalovirus umano 0350-0201 Cellestis, società

Dettagli

EBV VCA-IgG-ELISA PKS medac. Italiano 128-PKS-VPI/010512

EBV VCA-IgG-ELISA PKS medac. Italiano 128-PKS-VPI/010512 EBV VCAIgGELISA PKS medac Italiano 128PKSVPI/010512 FABBRICANTE medac Gesellschaft für klinische Spezialpräparate mbh Fehlandtstraße 3 D20354 Hamburg DISTRIBUZIONE medac Gesellschaft für klinische Spezialpräparate

Dettagli

CORSO REGIONALE SULLA ROSOLIA CONGENITA E NUOVE STRATEGIE DI PREVENZIONE

CORSO REGIONALE SULLA ROSOLIA CONGENITA E NUOVE STRATEGIE DI PREVENZIONE CORSO REGIONALE SULLA ROSOLIA CONGENITA E NUOVE STRATEGIE DI PREVENZIONE Padova 11 giugno 2007 Conferma di Laboratorio della Rosolia e Significato del Dosaggio degli Anticorpi Anna Piazza Giorgio Palù

Dettagli

QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata. HA dsdna ELISA 704615

QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata. HA dsdna ELISA 704615 QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata HA dsdna ELISA 704615 Finalità d uso Il presente dosaggio permette la determinazione in vitro degli autoanticorpi IgG specifici ad elevata

Dettagli

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari Cos è il Food-Detective? E un test rapido per la rilevazione delle intolleranze alimentari E un test sicuro ed affidabile E un test che si esegue

Dettagli

HTLV I/II ELISA 3.0 DATA DI REVISIONE: 11/05 MBN 0011-ITA-1 NOME E USO PREVISTO

HTLV I/II ELISA 3.0 DATA DI REVISIONE: 11/05 MBN 0011-ITA-1 NOME E USO PREVISTO DESCRIZIONE DEI SIMBOLI UTILIZZATI Sui prodotti MP Diagnostics e relative confezioni si possono trovare i simboli grafici descritti di seguito. Sono i simboli generalmente utilizzati per l etichettatura

Dettagli

PLATELIA RUBELLA IgM 96 TEST 72851

PLATELIA RUBELLA IgM 96 TEST 72851 PLATELIA RUBELLA IgM 96 TEST 72851 DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI IgM ANTI-VIRUS DELLA ROSOLIA NEL SIERO O NEL PLASMA UMANO MEDIANTE DOSAGGIO IMMUNOENZIMATICO 1. USO PREVISTO Platelia Rubella

Dettagli

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 -

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 - SeroCP Quant IgA I Applicazioni SeroCP Quant IgA è un Enzyme Linked Immunosorbent Assay (ELISA) per la determinazione semiquantitativa di anticorpi IgA specie specifici anti Chlamydia pneumoniae nel siero

Dettagli

La conferma di laboratorio della rosolia

La conferma di laboratorio della rosolia La conferma di laboratorio della rosolia La risposta anticorpale all infezione post-natale da rosolia IgG Rash IgM Prodromi INCUBAZIONE 0 7 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 27 35 42 VIREMIA ESCREZIONE

Dettagli

HTLV I/II ELISA 3.0 0123 DATA DI REVISIONE: 05/05 MBJ 0011-ITA-0 NOME E USO PREVISTO

HTLV I/II ELISA 3.0 0123 DATA DI REVISIONE: 05/05 MBJ 0011-ITA-0 NOME E USO PREVISTO DESCRIZIONE DEI SIMBOLI UTILIZZATI Sui prodotti MP Diagnostics e relative confezioni si possono trovare i simboli grafici descritti di seguito. Sono i simboli generalmente utilizzati per l etichettatura

Dettagli

PLATELIA HSV 2 IgG 96 TEST 72821

PLATELIA HSV 2 IgG 96 TEST 72821 PLATELIA HSV 2 IgG 96 TEST 72821 DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI IgG ANTI-HSV 2 NEL SIERO O NEL PLASMA UMANO MEDIANTE IMMUNODOSAGGIO ENZIMATICO 1. USO PREVISTO Platelia HSV 2 IgG è un immunodosaggio

Dettagli

Foglietto illustrativo QuantiFERON Monitor (QFM ) ELISA 2 96

Foglietto illustrativo QuantiFERON Monitor (QFM ) ELISA 2 96 Novembre 2014 Foglietto illustrativo QuantiFERON Monitor (QFM ) ELISA 2 96 Il test dell IFN-γ su sangue intero per misurare le risposte agli immunostimolanti innati e adattivi Versione 1 Per uso diagnostico

Dettagli

Interleukin-4 ELISA BE53041 2-8 C. Istruzioni per l Uso

Interleukin-4 ELISA BE53041 2-8 C. Istruzioni per l Uso Istruzioni per l Uso Interleukin-4 ELISA Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa di interleuchina-4 (IL-4) umana nei supernatanti di colture cellulari, siero, plasma e urina umani.

Dettagli

Insulin. Codice K6219. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativa dell insulina in campioni clinici umani.

Insulin. Codice K6219. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativa dell insulina in campioni clinici umani. Insulin Codice K6219 Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativa dell insulina in campioni clinici umani. Il kit contiene i reagenti sufficienti per 96 micropozzetti. (106014-005) K6219/IT/CKJ/2009.06.17

Dettagli

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori Istruzioni d uso BAG Cycler Check REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori pronto all uso, prealiquotato Indice 1. Descrizione del

Dettagli

Introduzione ai Test di Avidità 3 Congresso NEWMICRO Padenghe sul Garda 20-22 Marzo 2013

Introduzione ai Test di Avidità 3 Congresso NEWMICRO Padenghe sul Garda 20-22 Marzo 2013 Introduzione ai Test di Avidità 3 Congresso NEWMICRO Padenghe sul Garda 20-22 Marzo 2013 Daniela Bernasconi Product Manager Infectious Disease Abbott Diagnostici Italia CMV e T. gondii Principali Differenze:

Dettagli

Trattare come prodotto potenzialmente infettivo.

Trattare come prodotto potenzialmente infettivo. ISTRUZIONI PER L USO VITROS Immunodiagnostic Products Confezione dei reagenti Anti-HIV 1+2 ahiv 124 1850 Impiego Per la valutazione qualitativa in vitro degli anticorpi diretti contro il virus dell immunodeficienza

Dettagli

Valutazione del test CMV IgM BLOT nella diagnosi della infezione da Cytomegalovirus in gravidanza. Gianna Mazzarelli

Valutazione del test CMV IgM BLOT nella diagnosi della infezione da Cytomegalovirus in gravidanza. Gianna Mazzarelli Valutazione del test CMV nella diagnosi della infezione da Cytomegalovirus in gravidanza Gianna Mazzarelli 21/10/2014 Citomegalovirus (CMV) Famiglia Herpesviridae Sottofamiglia β Herpesvirinae Tipica morfologia

Dettagli

Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay

Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay ELISA: Combina la specificità degli anticorpi con la sensibilità dei dosaggi enzimatici. immunoassay techniques used for detection or quantification of a substance based

Dettagli

La rosolia nella donna in gravidanza

La rosolia nella donna in gravidanza La rosolia nella donna in gravidanza Carla Verrotti Piano Nazionale di eliminazione del morbillo e della Rosolia congenita. Corso ROSOLIA CONGENITA Parma 12 maggio 2007 D.M. 10 SETTEMBRE 1998 Aggiornamento

Dettagli

DH001. Hycult Dx Human MBL

DH001. Hycult Dx Human MBL DH001 Hycult Dx Human MBL KIT ELISA INFORMAZIONI SUL PRODOTTO E MANUALE D'USO Leggere attentamente prima di iniziare le procedure! 96 test www.hycultbiotech.com Edizione 06-12 info@hycultbiotech.com Si

Dettagli

Syphilis Total Ab 1 piastra - 96 72530 5 piastre - 480 72531

Syphilis Total Ab 1 piastra - 96 72530 5 piastre - 480 72531 Syphilis Total Ab 1 piastra - 96 72530 5 piastre - 480 72531 KIT PER LA RILEVAZIONE QUALITATIVA DI ANTICORPI ANTI TREPONEMA PALLIDUM IN SIERO O PLASMA UMANO CON UNA TECNICA DI IMMUNODOSAGGIO ENZIMATICO

Dettagli

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit 1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit Per la determinazione in vitro della 1,25 (OH) 2 Vitamina D in plasma e siero Gültig ab/valid from 17.03.2008 +8 C IMM-K 2112 +2 C 48 1. APPLICAZIONE Il kit ELISA (Enzyme-Linked-Immuno-Sorbent-Assay)

Dettagli

QUANTA Lite TM ANA ELISA 708750 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite TM ANA ELISA 708750 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite TM ANA ELISA 708750 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso QUANTA Lite TM ANA è un test immunoenzimatico per la ricerca semi-quantitativa di anticorpi anti-nucleo

Dettagli

La rosolia nella donna in gravidanza

La rosolia nella donna in gravidanza La rosolia nella donna in gravidanza ROSOLIA Trasmissione materno-fetale Trasmissione transplacentare Nel corso della fase viremica con o senza manifestazioni cliniche L infezione fetale dopo reinfezione

Dettagli

CanAg CEA EIA. Prod. No. 401-10. Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell antigene tumore associato CEA.

CanAg CEA EIA. Prod. No. 401-10. Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell antigene tumore associato CEA. CanAg CEA EIA Prod. No. 401-10 Istruzioni per l uso Dosaggio immunoenzimometrico 2013-06 96 tests FINALITA DEL DOSAGGIO Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell

Dettagli

DETERMINAZIONE IMMUNOENZIMATICA DIRETTA DEL 17-OH PROGESTERONE NEL SIERO

DETERMINAZIONE IMMUNOENZIMATICA DIRETTA DEL 17-OH PROGESTERONE NEL SIERO DETERMINAZIONE IMMUNOENZIMATICA DIRETTA DEL 17-OH PROGESTERONE NEL SIERO Ref.IE163 96 det. INTRODUZIONE Il test immunoenzimatico 17-α-OH Progesterone ELISA contiene materiale per la determinazione quantitativa

Dettagli

Metodi di identificazione e quantificazione: Metodi immunoenzimatici

Metodi di identificazione e quantificazione: Metodi immunoenzimatici Metodi di identificazione e quantificazione: Metodi immunoenzimatici Daniela Mattei Mara Stefanelli I CIANOBATTERI POTENZIALMENTE TOSSICI: IMPLICAZIONI SANITARIE E GESTIONE DEL RISCHIO Istituto Superiore

Dettagli

Dott. Antonella Martini

Dott. Antonella Martini Self help dimostrazioni pratiche V corso di approfondimento professionale per il Pediatra 19-22 novembre 2007 Dott. Antonella Martini Pdf Rm E Test rapido per l antigene dello treptococco beta emolitico

Dettagli

PTH SCOPO DEL TEST RIASSUNTO E SPIEGAZIONE. Un dosaggio immunoenzimatico per la quantificazione del paratormone (PTH) intatto nel siero umano

PTH SCOPO DEL TEST RIASSUNTO E SPIEGAZIONE. Un dosaggio immunoenzimatico per la quantificazione del paratormone (PTH) intatto nel siero umano PTH Un dosaggio immunoenzimatico per la quantificazione del paratormone (PTH) intatto nel siero umano Sintesi del dosaggio ELISA per paratormone (PTH) intatto di MicroVue Preparazione di reagenti, standard,

Dettagli

GRAVIDANZA test. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante.

GRAVIDANZA test. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. GRAVIDANZA test MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Il paziente deve

Dettagli

SeroMP IgG. Applicazioni. Introduzione - 2 -

SeroMP IgG. Applicazioni. Introduzione - 2 - SeroMP IgG I Applicazioni SeroMP IgG è un test immunoenzimatico (ELISA) semi-quantitativo per la determinazione di anticorpi, IgG specie-specifici per Mycoplasma pneumoniae nel siero umano. Il kit Savyon

Dettagli

CanAg NSE EIA. Prod. No. 420-10

CanAg NSE EIA. Prod. No. 420-10 CanAg NSE EIA Prod. No. 420-10 Istruzioni per l uso 2015-01 96 tests Dosaggio Immunoenzimometrico USO PREVISTO Il kit CanAg NSE EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa dell Enolasi Neurone Specifica

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 4 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO DI EPIDEMIOLOGIA PIAZZA S.GIOVANNI 80031 BRUSCIANO (NA) TEL.08173174254-5 FAX 081/3174226 Prot. n del /SEP Al Laboratorio

Dettagli

FluoroSpheres Codice n. K0110

FluoroSpheres Codice n. K0110 FluoroSpheres Codice n. K0110 Quinta edizione Sfere di calibrazione per il monitoraggio giornaliero della citometria a flusso. Il kit contiene i reagenti per 40 calibrazioni. (105800-003) K0110/IT/TJU/2010.11.03

Dettagli

KIT IMMUNOENZIMATICO PER LA DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI

KIT IMMUNOENZIMATICO PER LA DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI PLATELIA HSV (1 + 2) IgG 96 TESTS 72682 KIT IMMUNOENZIMATICO PER LA DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI IgG ANTI HERPES SIMPLEX VIRUS (TIPO 1 E 2) NEL SIERO UMANO Ref. 91020/BRD Italiano 1/9 SOMMARIO

Dettagli

KIT IMMUNOENZIMATICO PER LA DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI TOTALI CONTRO L'ANTIGENE DELL'EPATITE DELTA

KIT IMMUNOENZIMATICO PER LA DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI TOTALI CONTRO L'ANTIGENE DELL'EPATITE DELTA KIT IMMUNOENZIMATICO PER LA DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI TOTALI CONTRO L'ANTIGENE DELL'EPATITE DELTA (anti-hd) IN CAMPIONI DI SIERO O PLASMA Solo per uso in vitro 1. INTRODUZIONE Il sistema

Dettagli

CITOMEGALOVIRUS Ab IgM

CITOMEGALOVIRUS Ab IgM MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. CITOMEGALOVIRUS Ab IgM PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Il paziente

Dettagli

ahbc ISTRUZIONI PER L USO VITROS Immunodiagnostic Products Confezione dei reagenti Anti-HBc

ahbc ISTRUZIONI PER L USO VITROS Immunodiagnostic Products Confezione dei reagenti Anti-HBc ISTRUZIONI PER L USO VITROS Immunodiagnostic Products Confezione dei reagenti Anti-HBc ahbc 849 6812 Impiego Per la misura qualitativa in vitro di anticorpi dell antigene core dell epatite B (anti-hbc)

Dettagli

Neopterin ELISA IQP-386 2-8 C. Istruzioni per I Uso

Neopterin ELISA IQP-386 2-8 C. Istruzioni per I Uso Istruzioni per I Uso Neopterin ELISA Saggio immunoenzimatico per la determinazione diagnostica in vitro quantitativa di neopterina nel siero e nel plasma e urina umana. IQP-386 96 2-8 C IBL International,

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA LT 0 Pag. : 1 di 6 Redatta da: Giancarlo Paganico Verificata da: Giancarlo Paganico Approvato da: DUO COPIA N... N. REV. PAGG. PRINCIPALI MODIFICHE DATA 1 2 3 4 5 Pag. : 2 di 6 INDICE 1. PREMESSA 3 2.

Dettagli

CITOMEGALOVIRUS Ab IgG

CITOMEGALOVIRUS Ab IgG MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. CITOMEGALOVIRUS Ab IgG PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Il paziente

Dettagli

10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI

10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Mercodia MPO ELISA Istruzioni per l uso 10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia SPIEGAZIONE DEI SIMBOLI USATI SULLE ETICHETTE = 96 Reagenti

Dettagli

About DiaMex. Controlli IvD

About DiaMex. Controlli IvD About DiaMex Controlli IvD Contenuto Controlli per Centri trasfusionali Optitrol A 5 Controlli per Infettivologia Optitrol ToRCH M Plus 6 Optitrol ToRCH G Plus 7 Optitrol MaPaMuVa M 8 Optitrol Syphilis

Dettagli

INFEZIONI VIRALI A TRASMISSIONE MATERNO-FETALI

INFEZIONI VIRALI A TRASMISSIONE MATERNO-FETALI INFEZIONI VIRALI A TRASMISSIONE MATERNO-FETALI Alcune malattie infettive ad eziologia virale e andamento benigno nei soggetti immunocompetenti, se sono contratte durante la gravidanza, possono rappresentare

Dettagli

Mercodia Proinsulin ELISA

Mercodia Proinsulin ELISA Mercodia Proinsulin ELISA Instruzioni per l uso 10-1118-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Per l uso diagnostico in vitro Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia SPIEGAZIONE DEI

Dettagli

Bollettino Epidemiologico n. 98. e-mail: sep@aslbenevento1.it. Rosolia: perché rischiare? Campagna di Eliminazione della Rosolia Congenita

Bollettino Epidemiologico n. 98. e-mail: sep@aslbenevento1.it. Rosolia: perché rischiare? Campagna di Eliminazione della Rosolia Congenita Dipartimento di Prevenzione E&P ASL - Benevento Bollettino Epidemiologico n. 98 Servizio Epidemiologia e Prevenzione - 0824 308286-9 Fax 0824-308302 e-mail: sep@aslbenevento1.it Rosolia: perché rischiare?

Dettagli

HAV Ab IgG. FASE POST-ANALITICA: I dati ottenuti vengono validati tecnicamente poi clinicamente e quindi firmati digitalmente.

HAV Ab IgG. FASE POST-ANALITICA: I dati ottenuti vengono validati tecnicamente poi clinicamente e quindi firmati digitalmente. HAV Ab IgG MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Il paziente deve trovarsi

Dettagli

EPSTEIN BARR Ab IgG (VCA)

EPSTEIN BARR Ab IgG (VCA) MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. EPSTEIN BARR Ab IgG (VCA) PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Il paziente

Dettagli

Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo

Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo L immunologia è lo studio della risposta immunitaria, ciò del processo tramite il quale un animale si difende dall invasione di organismi estranei. Le risposte

Dettagli

ADHD, DAT ed autoimmunità: un possibile marker diagnostico e un innovativo target per il trattamento. Relatore Prof.

ADHD, DAT ed autoimmunità: un possibile marker diagnostico e un innovativo target per il trattamento. Relatore Prof. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Facoltà di Medicina e Chirurgia Scuola di Specializzazione in Neuropsichiatria Infantile Direttore Prof. Paolo Curatolo ADHD, DAT ed autoimmunità: un possibile

Dettagli

RACCOLTA DEL SANGUE E DEL TESSUTO CORDONALE ISTRUZIONI PER OPERATORI SANITARI

RACCOLTA DEL SANGUE E DEL TESSUTO CORDONALE ISTRUZIONI PER OPERATORI SANITARI RACCOLTA DEL SANGUE E DEL TESSUTO CORDONALE ISTRUZIONI PER OPERATORI SANITARI Informazioni importanti per Medici ed Ostetriche per la raccolta del sangue cordonale Questa è una procedura molto semplice,

Dettagli

Reagenti/Componenti. FOGLIO ILLUSTRATIVO PER LA CONFEZIONE INTERNAZIONALE PER IL SAGGIO CLA PER IgE ANTI-ALLERGENI SPECIFICI.

Reagenti/Componenti. FOGLIO ILLUSTRATIVO PER LA CONFEZIONE INTERNAZIONALE PER IL SAGGIO CLA PER IgE ANTI-ALLERGENI SPECIFICI. non legate. Anti-IgE marcate con un Enzima sono poi aggiunte alla camera e interagiscono con le IgE del siero legatesi ai filamenti. Dopo un secondo lavaggio, la Camera Test viene riempita con una miscela

Dettagli

Infectious Disease Controls

Infectious Disease Controls Bio-Rad Laboratories Q U A L I T Y C O N T R O L Infectious Disease Controls Controlli di Qualità per Virologia, Sierologia e Biologia Molecolare Q U A L I T Y C O N T R O L Infectious Disease Controls

Dettagli

man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12

man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12 man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12 Indice Introduzione...1 Specificazioni...2 Procedura per l utilizzo standard del Hoefer PR648...3 Impostazione

Dettagli

Mycoplasma pneumoniae-igg-elisa medac. Italiano 360-VPI/011110

Mycoplasma pneumoniae-igg-elisa medac. Italiano 360-VPI/011110 Mycoplasma pneumoniaeiggelisa medac Italiano 360VPI/011110 FABBRICANTE medac Gesellschaft für klinische Spezialpräparate mbh Fehlandtstraße 3 D20354 Hamburg DISTRIBUZIONE medac Gesellschaft für klinische

Dettagli

Principali simboli utilizzati

Principali simboli utilizzati Sistema microelisa per HTLV-I/II Avioq Principali simboli utilizzati Numero di catalogo Consultare le istruzioni per l'uso Codice di lotto Dispositivo medicodiagnostico in vitro Data di scadenza Controllo

Dettagli

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe IVD Dispositivo medico-diagnostico in vitro Produttore: ZytoVision GmbH Codice: Z-2138-200 (0.2ml).. Per l identificazione della traslocazione che coinvolge

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe Z-2117-200 Z-2117-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del riarrangiamento dei geni ALK- EML4 mediante ibridazione in situ fluorescente (FISH).... Dispositivo

Dettagli

individuazione della causa di una patologia Diagnostica di laboratorio

individuazione della causa di una patologia Diagnostica di laboratorio DIAGNOSI (διαγνωσισ = distinguere) individuazione della causa di una patologia Diagnosi su base clinica e/o anatomo-patologica sospetto o orientamento diagnostico Diagnosi di laboratorio (diagnosi eziologica)

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe Z-2124-200 20 (0.2 ml) Z-2124-50 5 (0.05 ml) Per la rilevazione della traslocazione che coinvolge il gene ALK a 2p23 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

RIDASCREEN. Chlamydia IgG/IgM. Art. No.: KGM3101

RIDASCREEN. Chlamydia IgG/IgM. Art. No.: KGM3101 RIDASCREEN Chlamydia IgG/IgM Art. No.: KGM3101 R-Biopharm AG, An der neuen Bergstraße 17, D-64297 Darmstadt, Germany Tel: +49 61 51 81 02-0 / Telefax: +49 61 51 81 02-20 1. Campo di applicazione Per diagnostica

Dettagli

Maxwell 16 Blood DNA Purification System

Maxwell 16 Blood DNA Purification System Manuale Tecnico Maxwell 16 Blood DNA Purification System Attenzione maneggiare le cartucce con attenzione, le estremità dei sigilli possono essere taglienti. 2800 Woods Hollow Rd. Madison, WI USA Dispositivo

Dettagli

Test delle urine multi-strisce (1-11 parametri)

Test delle urine multi-strisce (1-11 parametri) Test delle urine multi-strisce (1-11 parametri) PER USO PROFESSIONALE FOR PROFESSIONAL USE MANUALE D USO ATTENZIONE: Gli operatori devono leggere e capire completamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

La rosolia nella donna in gravidanza

La rosolia nella donna in gravidanza Corso di aggiornamento obbligatoria Arezzo, 16/06/2007 La rosolia nella donna in gravidanza Dott. Ario Joghtapour Specialista in Ginecologia e Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Dott. Francesco

Dettagli

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Pagina 1 di 40 RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Nel periodo di luglio-ottobre 2001 sono state eseguite 2500 prove per verificare il funzionamento dello strumento FoodLab,

Dettagli

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Per la purificazione del DNA genomico proveniente dai kit di prelievo Oragene e ORAcollect. Per le istruzioni

Dettagli

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (metodo in provetta) Il test IFN-gamma su sangue intero per la misurazione delle risposte agli antigeni peptidici ESAT-6, CFP-10 e TB7.7 (p.4) FOGLIETTO ILLUSTRATIVO Per uso diagnostico in vitro INDICE

Dettagli

ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1

ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1 ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1 VIROLOGIA IMMUNOLOGIA Risposta DITTA Analizzatore Nome Strumento Rispondenza alle norme di sicurezza CE Dimensioni Peso Tipologia di materiali biologici analizzabili

Dettagli

LOUISVILLE APL DIAGNOSTICS, INC. APhL IgG HRP ELISA Kit

LOUISVILLE APL DIAGNOSTICS, INC. APhL IgG HRP ELISA Kit LOUISVILLE APL DIAGNOSTICS, INC APhL IgG HRP ELISA Kit REF LAPL-K-HRP-001G Per la Determinazione degli Anticorpi Fosfolipidi IgG IVD Per uso diagnostico In Vitro Manufatto per: Louisville APL Diagnostics,

Dettagli

HAMA-ELISA medac. Italiano 10018-A-VPI/031108

HAMA-ELISA medac. Italiano 10018-A-VPI/031108 HAMAELISA medac Italiano 10018AVPI/031108 FABBRICANTE medac Gesellschaft für klinische Spezialpräparate mbh Fehlandstraße 3 D20354 Hamburg DISTRIBUZIONE medac Gesellschaft für klinische Spezialpräparate

Dettagli