Tariffario Esami LABORATORIO ANALISI ARZIGNANO LONIGO MONTECCHIO MAGGIORE VALDAGNO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tariffario Esami LABORATORIO ANALISI ARZIGNANO LONIGO MONTECCHIO MAGGIORE VALDAGNO"

Transcript

1 Tariffario Esami LABORATORIO ANALISI ARZIGNANO LONIGO MONTECCHIO MAGGIORE VALDAGNO Rielaborazione da Nomenclatore Tariffario Regionale DGR n. 486 del 5/3/ /00/2006

2 PRESENTAZIONE Il Tariffario, indirizzato alla popolazione e agli operatori sanitari dell Azienda ULSS N. 5 Ovest Vicentino, è uno strumento utile ad informare l utente sulla tipologia delle analisi che sono eseguite dal Laboratorio Analisi degli Ospedali di questa Azienda e le relative tariffe, (adottate in seguito all applicazione del Tariffario Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali, emanato dalla Regione Veneto il 5/3/2004). Siamo quindi nel campo della Carta dei Servizi, strumento di qualità delle relazioni tra ente pubblico, erogatore dei servizi e cittadini-utenti, come voluto dalla legge Regionale 22 del 2002, nella qualità dei servizi socio-sanitari. Ritengo opportuno fornire alcune informazioni sulle modalità di richiesta e di erogazione delle suddette prestazioni. Per effettuare il prelievo l utente potrà presentarsi nei giorni ed orari di apertura riportati in tabella presso i Punti Prelievo dislocati nel territorio, con impegnativa del proprio medico curante, sulla quale potranno essere indicati un massimo di otto esami. Solo alcuni particolari prelievi, evidenziati nell elenco con un asterisco (*), richiedono un previo accordo con il Laboratorio Analisi, o con il Punto Prelievi. Gli esami di laboratorio possono essere richiesti anche in regime di libera professione, in questo caso non serve munirsi di impegnativa. Il costo complessivo delle prestazioni non supererà comunque euro 36,15 per ciascuna impegnativa. Ogni impegnativa può contenere al massimo otto esami. Qualora la prestazione fosse eseguita in regime di libera professione, la tariffa da pagare sarà intera, aumentata del 8% secondo le indicazioni regionali. Non sono soggetti al pagamento della prestazione gli utenti che hanno diritto all esenzione per patologia. Sarà cura del medico che effettua la prescrizione indicare l esenzione sull impegnativa. Inoltre, non saranno soggetti al pagamento gli utenti in particolari condizioni di reddito che sottoscriveranno, al momento dell accettazione un autocertificazione. Questa pubblicazione, che sarà messa a disposizione del maggior numero di persone anche tramite gli studi dei Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta, è frutto dell attenzione e della creatività di alcuni operatori dell Ulss5: un ringraziamento quindi alla dott.ssa Patrizia Draghicchio e al primario dott. Valentino Miconi. Per eventuali informazioni e suggerimenti rivolgersi a: Laboratorio di Patologia Clinica Direttore dott. Valentino Miconi Ospedale di Arzignano Tel Ospedale di Lonigo Tel Ospedale di Montecchio Maggiore Tel Ospedale di Valdagno Tel Il Direttore Generale Avv. Daniela Carraro 2 3

3 SEDE ARZIGNANO GIORNI DI PRELIEVO DA LUNEDI A VENERDI CHIAMPO GIOVEDI 7, SI CORNEDO LONIGO MONTECCHIO MAGGIORE RECOARO TERME TRISSINO VALDAGNO LUNEDI E MERCOLEDI DA LUN. A VEN. SABATO DA LUNEDI A VENERDI MARTEDI E GIOVEDI MARTEDI E MERCOLEDI DA LUNEDI A VENERDI ORARIO PRENOTAZIONE DOVE RITIRO REFERTI 7,30-9,00 NO Via Kennedy,2 8,00-9,00 SI 7,30-9,00 8,00-8,45 NO SI 7,30-9,00 NO 8, SI 8,00-9,00 SI 7,30-9,00 NO Punto Salute Centro Via Fanti d Italia, 21 Punto Salute Nord Piazza A. Moro,17 Laboratorio Analisi Ospedale Via Sisana,1 Vicino al P. Soccorso Ospedale Via Cà Rotte Punto Salute Nord Piazza Battaglione Monte Berico Punto Salute Nord Via N. Sauro, 4 Laboratorio Analisi Ospedale Via G. Galilei, 3 Portineria ospedale di Arzignano 7,00-21,00 Portineria ospedale di Arzignano 7,00-21,00 Stessa sede del prelievo in orari e giorni comunicati al momento del prelievo stesso Portineria ospedale di Lonigo 7,00-21,00 Portineria ospedale di Montecchio Maggiore 7,00-21,00 Stessa sede del prelievo in orari e giorni comunicati al momento del prelievo stesso Stessa sede del prelievo in orari e giorni comunicati al momento del prelievo stesso Portineria ospedale di Valdagno 7,00-21,00 ULTERIORI INFORMAZIONI tel ,30-15,00 tel lun. ven tel lun ,00 giov. 8,30-12,30 tel tel ,30-15,00 tel merc.e ven. 8,00-12,30 tel mart.e giov. 8,00-12,30 tel ,30-15,00 4 5

4 SEDE ARZIGNANO VALDAGNO GIORNI DI PRELIEVO SABATO SABATO LIBERA PROFESSIONE ORARIO DOVE PRENOTAZIONE Verrà definito al momento della prenotazione Verrà definito al momento della prenotazione Laboratorio Analisi Ospedale Via del Parco, 1 Laboratorio Analisi Ospedale Via G. Galilei, 3 tel ,30-15,00 tel ,30-15,00 I prelievi vengono eseguiti in libera professione (quindi con la sola prescrizione del medico specialista) anche dal lunedì al venerdì. Nel caso in cui si desideri effettuare il prelievo in orari diversi da quelli previsti dai vari Punti Prelievi (vedi tabella precedente) è necessario prenotare presso i laboratorio analisi di Arzignano o Valdagno. PAGAMENTI Per effettuare i pagamenti si può operare in modi diversi. Ad Arzignano e Montecchio Maggiore (quanto prima anche a Lonigo e Valdagno) l utente può decidere se pagare subito all impiegata o successivamente. Nel secondo caso è necessario rivolgersi agli uffici cassa o alle casse automatiche presenti negli ospedali di Arzignano, Lonigo, Montecchio Maggiore e Valdagno. La ricevuta comprovante il pagamento deve essere esibita per il ritiro del referto. Se il pagamento avviene al momento dell accettazione, il modulo che viene consegnato serve anche come ricevuta di pagamento detraibile dalla dichiarazione dei redditi. PRELIEVI DOMICILIARI I prelievi domiciliari vengono eseguiti per pazienti che per motivi sanitari non sono assolutamente in grado di essere trasportati presso gli ambulatori distrettuali od ospedalieri. Tale condizione deve essere certificata dal Medico curante sull impegnativa che dovrà essere presentata al momento della richiesta della prestazione presso la sede del Punto Salute di residenza dell assistito. Per informazioni telefoniche contattare l Ufficio amministrativo del Punto Salute più vicino (vedi pgg. 4-5). RITIRO REFERTI Il ritiro dei referti avviene nei luoghi indicati a pagina 5, a partire dalle ore 17,30 del giorno stampato sul modulo consegnato dall impiegata al momento dell accettazione. La ricevuta del pagamento del ticket, se dovuto, deve essere esibita per il ritiro del referto.si ricorda che ai destinatari di referti non ritirati entro un mese, per effetto della legge 29/12/90 n 407 art. 5, viene richiesto con un sollecito dell Azienda Ospedaliera il pagamento dell intero costo del prestazione, non del solo ticket. Secondo quanto previsto dal Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali (Privacy), i referti possono essere consegnati anche a persone diverse dai diretti interessati solo su presentazione di delega scritta. 6 7

5 ESAME TARIFFA EURO PRELIEVO MICROBIOLOGICO 2,65 PRELIEVO SANGUE ARTERIOSO 5,30 PRELIEVO SANGUE VENOSO 2,65 5 IHA 16,25 17 OH-PROGESTERONE 10,85 A A1GLICOPROTEINA ACIDA 7,75 AB.ANTI ADENOVIRUS 6,65 AB.ANTI AMEBA 8,20 AB.ANTI BARTONELLA 22,80 AB.ANTI BORDETELLA PERTUSSIS 9,30 AB.ANTI BORRELIA 15,30 AB.ANTI CARDIOLIPINA 12,80 AB.ANTI CELLULE PARETE GASTRICA 8,50 AB.ANTI CHLAMYDIA 22,80 AB.ANTI CITOMEGALOVIRUS 22,40 AB.ANTI CITOPLASMA NEUTROFILI 23,30 AB.ANTI CUTE 21,00 AB.ANTI DELTA 12,30 AB.ANTI DNA 12,15 AB.ANTI DNASI B 6,00 AB.ANTI EBV 55,00 AB.ANTI ECHINOCOCCO 8,20 AB.ANTI ENA 13,55 AB.ANTI ENDOMISIO 12,00 AB.ANTI ENTEROVIRUS 6,65 AB.ANTI FEBBRE Q 5,30 AB.ANTI HAV totali 11,20 AB.ANTI HB core IgM 11,20 AB.ANTI HB core totali 11,20 AB.ANTI HBe 11,20 AB.ANTI HBs 11,20 AB.ANTI HCV totali 11,20 AB.ANTI HDV 12,30 AB.ANTI HERPES VIRUS 11,20 AB.ANTI HIV 11,20 AB.ANTI INFLUENZA 10,30 AB.ANTI INSULINA 12,45 AB.ANTI LEGIONELLA 18,80 AB.ANTI LEISHMANIA 10,80 AB.ANTI LEPTOSPIRA 19,50 AB.ANTI LISTERIA 15,50 AB.ANTI MEMBRANA GLOMERULARE 8,25 AB.ANTI MICETI 11,55 AB.ANTI MICROSOMI 8,40 AB.ANTI MIELOPEROSSIDASI 11,65 AB.ANTI MITOCONDRIO 9,65 AB.ANTI MORBILLO 31,00 AB.ANTI MUSCOLO LISCIO 7,60 AB.ANTI MYCOPLASMA PNEUMONIAE 5,30 AB.ANTI NUCLEO 9,65 AB.ANTI ORNITOSI 5,30 AB.ANTI PARAINFLUENZA 5,30 AB.ANTI PAROTITE 18,70 AB.ANTI PARVOVIRUS 31,60 AB.ANTI PERTOSSE 9,30 AB.ANTI PNEUMOCISTIS CARINII 7,40 AB.ANTI RECETTORI TSH (TDA) 25,80 AB.ANTI ROSOLIA 22,40 AB.ANTI SCHISTOSOMA 6,30 AB.ANTI SERINPROTEINASI 11,65 AB.ANTI TIROIDE 24,60 AB.ANTI TOXOCARA CANIS 5,30 AB.ANTI TOXOPLASMA 22,40 AB.ANTI TRANSGLUTAMINASI (TTG) 11,65 AB.ANTI VARICELLA 15,80 AB.ANTI VIRUS RESP.SINCIZIALE 5,30 AB.ANTI YERSINIA 10,60 8 9

6 ACA (AB.ANTI CARDIOLIPINA) 12,80 ACE (ANGIOTENSIN CONVERTING ENZYME) 14,25 ACIDO 5OH INDOLACETICO 16,25 ACIDO IPPURICO 5,92 ACIDO LATTICO 5,40 ACIDO OSSALICO 8,95 ACIDO URICO 1,30 ACIDO VALPROICO 9,50 ACTH 20,95 ADDIS (CONTA DI) 3,95 ADENOVIRUS ANTICORPI SANGUE 6,65 ADENOVIRUS FECI 6,45 AFP 12,65 AGENTI PNEUMOTROPI 43,75 AGGLUTININE A FRIGORE 7,45 AIA 12,45 ALBUMINA SANGUE 2,65 ALBUMINA URINE 6,35 ALCOOL 5,90 ALDOLASI 2,85 ALDOSTERONE 14,90 ALFA 1 ANTITRIPSINA 6,45 ALFA1GLICOPROTEINA ACIDA (A1G) 7,75 ALFAFETOPROTEINA 12,65 ALFAIDROSSIPROGESTERONE 10,85 ALLERGENI 107,70 ALLUMINIO 9,30 ALT (GPT) 2,65 ALVEOLITI 0,00 AMA 9,65 AMEBA ANTICORPI 8,20 AMFETAMINE 6,10 AMILASI PANCREATICA 5,30 AMILASI URINARIA 2,65 AMMONIO 9,30 ANA 9,65 ANCA 23,30 ANDROSTENEDIONE DELTA 4 9,60 ANGIOTENSIN CONVERTING ENZYME 14,25 ANTICORPI... (vedi AB...) ANTIGENE CA ,90 ANTIGENE CA ,45 ANTIGENE CA ,75 ANTIGENE HBe 11,20 ANTIGENE HBs 11,20 ANTIGENE HBs conferma 11,20 ANTITROMBINA III 2,85 APCA 8,50 APOLIPOPROTEINA A1 6,05 APOLIPOPROTEINA B 6,05 APTOGLOBINA 4,75 ASA 21,00 ASLO 4,95 ASMA 7,60 ASSETTO EMOGLOBINICO 28,50 ASSETTO TIROIDEO 39,75 AST (GOT) 2,65 AT III 2,85 AZOTO 1,60 B B12 VITAMINA 10,65 B2 MICROGLOBULINA 11,00 BAP 26,00 BARBEXACLONE 8,15 BARTONELLA ANTICORPI 22,80 BENZODIAZEPINE 9,05 BETA HCG 14,55 BETA2 MICROGLOBULINA 11,00 BILIRUBINA DIRETTA 1,60 BILIRUBINA TOTALE 2,65 BK BRONCOASPIRATO 28,

7 BK ESPETTORATO 28,65 BK MATERIALI VARI 28,65 BK URINE 28,65 BORDETELLA PERTUSSIS ANTICORPI 9,30 BORRELIA ANTICORPI SANGUE 15,30 BRONCOASPIRATO COLTURA 8,70 BRONCOASPIRATO PER BK 28,65 BRONCOLAVAGGIO COLTURA 6,80 BRUCELLA MELITENSIS 3,35 C C1 INIBITORE 14,25 C3 6,75 C4 6,75 CA 125 ANTIGENE 18,90 CA 15-3 ANTIGENE 18,45 CA 19-9 ANTIGENE (GICA) 16,75 CALCIO 1,30 CALCIO IONIZZATO 1,30 CALCITONINA 14,85 CALCOLI URINARI 5,40 CANNABINOIDI 6,10 CARBAMAZEPINA 13,65 CARBOSSIEMOGLOBINA 4,15 CARDIOLIPINA ANTICORPI 12,80 CATECOLAMINE URINE 12,85 CATENE KAPPA LAMBDA 9,50 CATETERE COLTURA 6,80 CDT TRANSFERRINA 5,25 CEA 12,65 CELLULE PARETE GASTRICA ANTICORPI 8,50 CERULOPLASMINA 5,80 CHIMOTRIPSINA - test eliminato CHINIDINA 10,50 CHLAMYDIA PNEUMONIAE SANGUE 22,80 CHLAMYDIA PSITTACII SANGUE 5,30 CHLAMYDIA TRACHOMATIS SANGUE 22,80 * CHLAMYDIA TRACHOMATIS TAMPONE CERVICALE 7,90 CHLAMYDIA TRACHOMATIS TAMPONE CONGIUNTIVA 7,90 * CHLAMYDIA TRACHOMATIS TAMPONE URETRALE 7,90 CHLAMYDIA TRACHOMATIS URINE 7,90 CICLOSPORINA 16,60 CISTOSTOMIA (coltura da tampone) 8,70 CITOMEGALOVIRUS ANTICORPI SANGUE 22,40 CITOMEGALOVIRUS AVIDITA Ig G 50,05 CITOMEGALOVIRUS COLTURA URINE 51,40 CITOPLASMA NEUTROFILI ANTICORPI 23,30 CITRATI URINARI 12,00 CK-MB 3,75 CLEARANCE CREATININA 1,80 CLORO 1,30 CLOSTRIDIUM DIFFICILE COLTURA 11,65 COCAINA 6,10 COLESTEROLO HDL 3,15 COLESTEROLO TOTALE 1,40 COLINESTERASI 2,65 COLONSTOMIA (coltura da tampone) 8,70 COLTURA BRONCOASPIRATO 8,70 COLTURA BRONCOASPIRATO per BK 28,65 COLTURA BRONCOLAVAGGIO 6,80 COLTURA CATETERE 6,80 COLTURA CHLAMYDIA TRACHOMATIS 7,90 COLTURA CITOMEGALOVIRUS URINE 51,40 COLTURA CLOSTRIDIUM DIFFICILE 11,65 COLTURA CONGIUNTIVA 6,80 COLTURA ESPETTORATO 8,70 COLTURA ESPETTORATO per BK 28,65 COLTURA FECI 9,60 COLTURA GBS 3,75 COLTURA LATTE MATERNO 20,35 COLTURA LIQUIDO ASCITICO 18,45 COLTURA LIQUIDO DRENAGGIO 18,

8 COLTURA LIQUIDO SEMINALE 25,80 COLTURA LIQUIDO SINOVIALE 20,35 COLTURA MATERIALI VARI 20,50 COLTURA MATERIALI VARI per BK 28,65 COLTURA MYCOPLASMA HOMINIS 19,50 COLTURA PUS 20,35 COLTURA SALMONELLA 4,25 * COLTURA SECRETO MAMMARIO 20,35 * COLTURA TAMPONE BALANOPREPUZIALE 6,30 COLTURA TAMPONE CATETERE 6,80 * COLTURA TAMPONE CERVICALE 6,80 COLTURA TAMPONE CISTOSTOMIA 6,80 COLTURA TAMPONE COLONSTOMIA 6,80 COLTURA TAMPONE CONGIUNTIVA 6,80 COLTURA TAMPONE CUTANEO 6,80 COLTURA TAMPONE DIGIUNOSTOMIA 8,70 COLTURA TAMPONE FARINGEO 6,30 COLTURA TAMPONE FERITA 6,80 COLTURA TAMPONE GASTROSTOMIA (PEG) 8,70 COLTURA TAMPONE GENGIVA 6,30 COLTURA TAMPONE NASALE 6,30 COLTURA TAMPONE OMBELICALE 6,80 COLTURA TAMPONE ORECCHIO 6,80 COLTURA TAMPONE TRACHEOSTOMIA 8,70 * COLTURA TAMPONE URETRALE 38,80 * COLTURA TAMPONE VAGINALE 8,20 COLTURA UNGHIA - il prelievo viene eseguito a Vicenza COLTURA URINE 11,60 COLTURA URINE per BK 28,65 COLTURA YERSINIA 2,10 COMPLEMENTO C1 INIBITORE 14,25 COMPLEMENTO C3 6,75 COMPLEMENTO C4 6,75 CONGIUNTIVA (TAMPONE) COLTURA 6,80 CONTA DI ADDIS 3,95 COOMBS DIRETTO 7,00 COOMBS INDIRETTO 9,50 COPROCOLTURA 9,60 CORTISOLO 13,25 CPK 2,65 CREATININA CLEARANCE 1,80 CREATININA 1,60 CRIOAGGLUTININE 7,60 CRIOGLOBULINE 1,80 CRIPTOCOCCO ANTIGENE 5,30 CROMO 10,90 * CURVA GLICEMICA (CARICO 50 g, MINICURVA) 2,50 * CURVA GLICEMICA (CARICO 75 g) 2,50 * CURVA GLICEMICA (CARICO 75 g LUNGA) 4,85 * CURVA GLICEMICA (CARICO 100 g, GRAVIDE) 4,85 * CURVA GLICEMICA PEDIATRICA 2,50 * CURVA HGH 43,20 * CURVA INSULINEMICA 31,15 * CURVA PEPTIDE C (GLUCAGONE TEST ) 49,20 CUTE ANTICORPI (ASA) 21,00 CVC COLTURA 6,80 D D DIMERO 8,65 D VITAMINA 16,60 DEPAKIN 9,50 DESOSSIPIRIDINOLINA URINE 25,90 DHEAS 15,70 DIGIUNOSTOMIA (coltura da tampone) 8,70 DIGOSSINA 11,30 DINTOINA 11,05 DNA (AB.ANTI DNA) 12,15 DNASI B (AB.ANTI DNASI B) 6,00 DROGHE: AMFETAMINE 6,10 DROGHE: BENZODIAZEPINE 9,05 DROGHE: CANNABINOIDI 6,10 DROGHE: COCAINA 6,

9 DROGHE: METADONE 6,10 DROGHE: OPPIACEI 6,10 E E.COLI ENTEROPATOGENO FECI 11,70 EBV 55,00 ECHINOCOCCO (ANTICORPI ANTI ECHINOCOCCO) 8,20 ELETTROFORESI PROTEINE SANGUE 7,90 ELETTROFORESI PROTEINE URINE 4,75 EMOCOLTURA AEROBI 27,00 EMOCOLTURA ANAEROBI 38,65 EMOCROMO 4,75 EMOGASANALISI ARTERIOSA 13,95 EMOGASANALISI VENOSA 18,95 EMOGLOBINA A2 9,80 EMOGLOBINA FETALE 4,10 EMOGLOBINA GLICOSILATA 10,80 EMOGLOBINE PATOLOGICHE 14,35 ENA (AB.ANTI NUCLEO ESTRAIBILI) 13,55 ENDOMISIO ANTICORPI 12,00 ENOLASI NEURONE SPECIFICA (NSE) 18,80 ENTEROBIUS VERMICULARIS (SCOTCH TEST) 3,10 ENTEROVIRUS ANTICORPI SANGUE 6,65 EOSINOFILI NASALI 1,90 EPSTEIN BARR VIRUS ANTICORPI 55,00 ERITROPOIETINA 18,00 ESPETTORATO COLTURA 8,70 ESPETTORATO per BK (3 campioni) 28,65 ESTRADIOLO 13,25 ETANOLO 5,90 ETF 7,90 ETOSUCCIMIDE 9,50 F FATTORE REUMATOIDE 4,85 FDP - vedi D DIMERO FEBBRE Q ANTICORPI 5,30 FECI COLTURA 9,60 FECI PARASSITI INTESTINALI 4,80 FECI SANGUE OCCULTO 3,95 FECI STANDARD 5,00 FENITOINA 11,05 FENOBARBITAL 8,15 FENOTIPO RH 10,80 FERRITINA 13,25 FERRO 2,65 FIBRINOGENO 2,70 FK 506 TACROLIMUS 32,58 FLUOR A FRESCO 1,90 FLUORO URINE 6,40 FOLATI 9,30 FOSFATASI ALCALINA 2,65 FOSFATASI ALCALINA OSSEA 26,00 FOSFORO 1,65 FR (FATTORE REUMATOIDE) 4,85 FSH 13,25 * FSH (test di stimolazione con GnRH) 57,00 FT3 13,25 FT4 13,25 FTA-ABS 8,30 G GAMMA GT 2,65 GARDENALE 8,15 GASTRINA 11,85 GASTROSTOMIA (PEG coltura) 8,70 GBS RICERCA COLTURALE 3,75 GGT 2,65 GH 10,80 GICA (GASTRO INTESTONAL CANCER ANTIGEN) 16,75 * GLUCAGONE TEST 49,20 GLUCOSIO 6 FOSFATO DEIDROGENASI 9,

10 * GLUCOSIO CARICO 50g (MINICURVA) 2,50 * GLUCOSIO CARICO 75g 2,50 * GLUCOSIO CARICO 75g LUNGA 4,85 * GLUCOSIO CARICO 100g PER GRAVIDE 4,85 * GLUCOSIO CARICO PEDIATRICO 2,50 GLUCOSIO 1,60 * GNRH TEST 57,00 GONADOTROPINA CORIONICA SANGUE 14,55 GONADOTROPINA CORIONICA URINE 13,25 GOT 2,65 GPT 2,65 GRAVIDANZA (TEST DI) 13,25 GRUPPO SANGUIGNO 7,90 H HAV ANTICORPI ANTI HAV 11,20 HB A2 28,5 HB core IgM ANTICORPI 11,20 HB core tot ANTICORPI 11,20 HB FETALE 4,10 HB GLICOSILATA 10,80 HB PATOLOGICHE 14,35 Hbe ANTICORPI 11,20 Hbe ANTIGENE 11,20 HBs ANTICORPI 11,20 HBs ANTIGENE 11,20 HBs ANTIGENE TEST DI CONFERMA 14,15 HBV DNA 64,65 HCV ANTICORPI 11,20 HCV RNA GENOTIPO 79,00 HCV RNA QUALITATIVO 64,25 HCV RNA QUANTITATIVO 79,00 HCV TEST DI CONFERMA 71,15 HDL 3,15 HDV (AB.ANTI DELTA) 12,30 HELICOBACTER PYLORI FECI 22,85 HELICOBACTER PYLORI SANGUE 11,20 HERPES VIRUS AB.IgG SANGUE 11,20 HGH 10,80 * HGH CURVA 43,20 HIV 11,20 HIV 1-2 TEST DI CONFERMA 71,15 HPSA 22,85 I ICC - vedi ANA IFE (IMMUNOELETTROFORESI) 30,30 IGA 5,95 IGE TOTALI 12,65 IGF1(INSULIN LIKE GROWTH FACTOR 1) 19,50 IMMUNOCOMPLESSI CIRCOLANTI - vedi ANA IMMUNOELETTROFORESI 30,30 IMMUNOGLOBULINE 17,85 INFLUENZA A ANTICORPI 5,30 INFLUENZA B ANTICORPI 5,30 INSULINA 9,80 INSULINA ANTICORPI 12,45 * INSULINA CURVA 31,15 K KAPPA LAMBDA 9,50 L LAC (AB.LUPUS ANTI COAGULANT) 4,75 LATTE MATERNO COLTURA 20,35 LATTICO DEIDROGENASI 2,65 LAVAGGIO ENDOARTICOLARE COLTURA 8,70 LDH 2,65 LDL 0,65 LEGIONELLA ANTICORPI 18,80 LEISHMANIA ANTICORPI 10,80 LEPTOSPIRA ANTICORPI 19,

11 LH 13,25 * LH (test da stimolazione con GnRH) 57,00 LIDOCAINA 9,30 LIPASI 3,25 LIQUIDI VARI CHIMICO 4,10 LIQUIDI VARI COLTURA 20,50 LIQUIDO ASCITICO CHIMICA 4,10 LIQUIDO ASCITICO COLTURA 18,45 LIQUIDO DRENAGGIO COLTURA 18,45 * LIQUIDO SEMINALE CHIMICA 4,30 LIQUIDO SEMINALE COLTURA 25,80 LIQUIDO SINOVIALE CHIMICA 2,65 LIQUIDO SINOVIALE COLTURA 20,35 LISTERIA ANTICORPI 15,50 LITIO 4,25 LUMINALETTE 8,15 M MAGNESIO 1,75 MALARIA 3,60 MANTOUX 5,65 MARKER A AB.ANTI HAV 11,20 MARKER C AB.ANTI HCV 11,20 MATERIALI VARI COLTURA 20,50 MATERIALI VARI per BK 28,65 MEMBRANA GLOMERULARE ANTICORPI 8,25 METADONE 6,10 METAEMOGLOBINA 2,85 MICETI ANTICORPI 11,55 MICROALBUMINA 6,35 MICROSOMI ANTICORPI 8,40 * MINICURVA 2,50 MITOCONDRIO ANTICORPI (AMA) 9,65 MONOTEST 7,65 MORBILLO ANTICORPI SANGUE 15,50 MUSCOLO LISCIO ANTICORPI 7,60 * MYCOPLASMA HOMINIS T. CERVICALE 19,50 * MYCOPLASMA HOMINIS T. URETRALE 19,50 MYCOPLASMA HOMINIS URINE 19,50 MYCOPLASMA PNEUMONIAE AB.SANGUE 5,30 N NSE 18,80 NUCLEO ANTICORPI (ANA) 9,65 O * O SULLIVAN (TEST DI) 2,50 * OGTT 2,50 OMOCISTEINA 11,60 OPPIACEI 6,10 ORECCHIO (TAMPONE) COLTURA 6,80 ORMONE ADRENOCORTICOTROPO (ACTH) 20,95 ORMONE SOMATOTROPO (HGH) 10,80 * ORMONE SOMATOTROPO HGH CURVA 43,20 ORNITOSI ANTICORPI 5,30 OSMOLALITA 3,50 OSMOLARITA URINARIA 13,00 OSSIURI RICERCA 3,10 OSTEOCALCINA 25,90 P PARAINFLUENZA ANTICORPI 5,30 PARASSITA MALARICO 3,60 PARASSITI INTESTINALI FECI 4,80 PARASSITI INTESTINALI (OSSIURI) 3,10 PARATORMONE 21,40 PAROTITE ANTICORPI SANGUE 18,70 PARVOVIRUS ANTICORPI 31,60 PCR 4,85 PEG (TAMPONE DA) COLTURA 8,70 PEPSINOGENO 2,35 PEPTIDE C 11,

12 * PEPTIDE C CURVA (GLUCAGONE TEST) 49,20 PERTOSSE 9,30 PHADIATOP 12,65 PH ARTERIOSO 13,95 PH VENOSO 18,95 PIOMBO 20,65 PIRUVATOCHINASI ERITROCITARIA 8,00 PLASMODIUM SANGUE 3,60 PNEUMOCISTIS CARINII ANTICORPI 7,40 PNEUMOTROPI 43,75 PORFIRINE TOTALI 13,50 POTASSIO 1,30 PREALBUMINA 2,65 PRIST 12,65 PROGESTERONE 13,25 PROLATTINA 13,25 PROTEINA C REATTIVA 4,85 PROTEINE TOTALI 1,30 PROTROMBINA 2,65 PSA LIBERO 12,65 PSA TOTALE 12,65 PT 2,65 PTH 21,40 PTT 2,60 PUS COLTURA 20,35 R RAME 5,05 RAST 107,70 RA TEST 4,85 RECETTORI TSH ANTICORPI (TDA) 25,80 RENINA 26,30 RETICOLOCITI 5,55 RICKETTSIA 8,35 ROSOLIA ANTICORPI 22,40 ROTAVIRUS FECI 6,45 S SALICILATI 7,50 SALMONELLA COLTURA 4,25 SANGUE OCCULTO FECI 3,95 SATURAZIONE TRANFERRINA 5,25 SCHISTOSOMA ANTICORPI 6,30 SCOTCH TEST 3,10 SCREENING MULTIALLERGENICO QUALITATIVO 12,65 * SECRETO MAMMARIO COLTURA 20,35 SEROTONINA (si dosa acido 5OH INDOLACETICO) 16,25 SHBG 18,00 SHIGELLA COLTURA 9,60 SODIO 1,30 SOMATOMEDINA C 19,50 T TACROLIMUS FK506 32,58 TAMPONE AURICOLARE COLTURA 6,80 * TAMPONE BALANOPREPUZIALE 6,30 TAMPONE CATETERE COLTURA 6,80 * TAMPONE CERVICALE COLTURA 38,80 TAMPONE CISTOSTOMIA COLTURA 8,70 TAMPONE COLONSTOMIA COLTURA 8,70 TAMPONE CONGIUNTIVA COLTURA 6,80 TAMPONE CUTANEO COLTURA 6,80 TAMPONE DIGIUNOSTOMIA COLTURA 8,70 TAMPONE FARINGEO COLTURA 6,30 TAMPONE FERITA COLTURA 6,80 TAMPONE GASTROSTOMIA (PEG) COLTURA 8,70 TAMPONE GENGIVA COLTURA 6,30 TAMPONE NASALE COLTURA 6,30 TAMPONE OMBELICALE COLTURA 6,80 TAMPONE ORECCHIO COLTURA 6,80 TAMPONE TRACHEOSTOMIA COLTURA 8,70 * TAMPONE URETRALE COLTURA 38,80 * TAMPONE VAGINALE COLTURA 8,

13 TDA 25,80 TEGRETOL 13,65 TEMPO DI PROTROMBINA 2,65 TEOFILLINA 11,20 * TEST AL GLUCAGONE 49,20 TEST GRAVIDANZA URINE 13,25 TESTOSTERONE LIBERO 16,10 TESTOSTERONE TOTALE 13,25 TIG 13,25 TIPIZZAZIONE LINFOCITARIA 139,60 TIREOGLOBULINA 15,95 * TIREOTROPINA CURVA (stimolazione con TRH) 23,70 TIREOTROPINA TSH 13,25 TIROIDE ANTICORPI 24,60 TIROXINA LIBERA FT4 13,25 TITOLAZIONE ANTICORPI 19,30 TOXOCARA CANIS ANTICORPI 5,30 TOXOPLASMA ANTICORPI 22,40 TOXOPLASMA AVIDITA Ig G 50,05 TPHA 3,50 TRACHEOSTOMIA (coltura da tampone) 8,70 TRANSFERRINA 5,25 TRANSFERRINA SATURAZIONE 7,90 TRANSGLUTAMINASI ANTICORPI 11,65 * TRH (test di stimolazione con) 23,70 TRIGLICERIDI 3,15 TRIIODOTIRONINA LIBERA FT3 13,25 TROPONINA T 16,70 TSH 13,25 * TSH (test di stimolazione con TRH) 23,70 TTG 11,65 URINE STANDARD 2,35 UROCOLTURA 11,60 V VALPROATO 9,50 VANCOMICINA 7,50 VARICELLA ANTICORPI 15,80 VDRL 3,40 VES 1,85 VIRUS RESP.SINCIZIALE ANTICORPI 5,30 VITAMINA B12 10,65 VITAMINA D3 16,60 W WAALER-ROSE - vedi FR WEILFELIX 8,35 WIDAL 3,35 WRIGHT 3,35 X * XILOSIO CURVA 12,10 Y YERSINIA ANTICORPI SANGUE 10,60 YERSINIA FECI COLTURA 2,10 Z ZARONTIN 9,50 ZINCO 6,40 ZNPPE 8,65 U UNGHIA COLTURA - il prelievo viene eseguito a Vicenza UREAPLASMA 19,50 URINE per BK (3 campioni) 28,

14 Ultimo aggiornamento giugno 2006 Responsabile dell istruttoria e referente per l oggetto: dott. Patrizia Draghicchio Laboratorio Analisi dell Ospedale di Arzignano Cell

15 28

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici Indice!"#$"%!&$'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!$!"$'+, $-+$./ " 0/ *!'# 1 ( #2 / 3 1 3 2 $ 3 + 4 -(4 -( 5 5 6-6 - # 7 78 '7 Prelievo venoso 1) PREPARAZIONE DEL PAZIENTE PRIMA DEL PRELIEVO E importante

Dettagli

Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure

Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure ANDROS Siero - Provetta con Gel Tappo giallo piccola Androstenediolo-Glucoronide

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento)

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) 1. Tutti i convocati (uomini e donne) dovranno presentarsi con: - originale o copia

Dettagli

Appendice A: tabelle descrittive residenti

Appendice A: tabelle descrittive residenti Appendice A: tabelle descrittive residenti 1. PARAMETRI EMATOCHIMICI DI BASE Nelle tabelle 1-12 sono riportati in dettaglio i risultati delle analisi descrittive riguardanti i parametri ematochimici di

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso Il sistema endocrino Il sistema endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule (dette ghiandole endocrine e cellule endocrine) le quali secernono delle sostanze proteiche

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

DR. ANTERMITE ANTONIA

DR. ANTERMITE ANTONIA DR. ACERRA ALESSIO Il mercoledì dalle ore15,15 alle 19,45 VISITA ANESTESIOLOGICA 160,00 OSPEDALE TARQUINIA - viale Igea 1 DR.ACCORRA' Il martedì dalle ore 14,00 alle 16,00 VISITA PSICHIATRICA 99,00 POLIAMBULATORIO

Dettagli

IPOTALAMO-FUNZIONI. Termoregolazione. Scaricato da www.sunhope.it

IPOTALAMO-FUNZIONI. Termoregolazione. Scaricato da www.sunhope.it IPOTALAMO-FUNZIONI Termoregolazione Nel corpo, il calore viene prodotto dalla contrazione muscolare, dall assimilazione degli alimenti e da tutti i processi vitali che contribuiscono al metabolismo basale.

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

Patologie reumatiche esenti dal ticket

Patologie reumatiche esenti dal ticket Patologie reumatiche esenti dal ticket Il "Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti" (Dm 28 maggio 1999, n. 239) emanato in attuazione del "sanitometro" è stato

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Ad ogni donazione, dovunque venga fatta, il sangue prelevato viene sottoposto ad analisi dal Centro Trasfusionale dell Ospedale San Michele ( Brotzu ) ed i relativi risultati

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta Anno Accademico 10/ 11 MEDICINA GENERALE, BIOLOGIA, SANITA 1. La salute delle ossa: come mantenerla, come recuperarla 2. Esami (quasi) normali ma mi dicono che son malato:

Dettagli

SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF

SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF Dr. Vincenzo Piazza La Sindrome da resistenza agli ormoni tiroidei,descritta per la prima volta da Refetoff, è una patologia molto

Dettagli

Prelievo e Trapianto di Cornee

Prelievo e Trapianto di Cornee Prelievo e Trapianto di Cornee Protocollo operativo Edizione giugno 2014 http://www.piemonte.airt.it/documenti/protocolli.html Regione Piemonte e Valle d Aosta Centro Regionale Trapianti Coordinamento

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO

OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO Metabolismo del calcio Il calcio è il minerale più rappresentato nell organismo umano (1000-1200 gr) Il 99% del Ca corporeo si trova nello scheletro e nei denti, per lo più

Dettagli

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Delibera n. 328 del 25 marzo 211 COMITATO TECNICO PREPOSTO AL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Dr.

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D IL CALCIO La definizione classica per questo elemento e quella di essere un Metallo Alcalino Terroso. Non si trova libero in Natura,

Dettagli

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Menopausa, alimentazione ed osteoporosi Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Cambiamenti ormonali in menopausa Con la menopausa si assiste al declino della produzione ovarica di

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

Mario Sarti. Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena

Mario Sarti. Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena Laboratorio di Microbiologia e antimicrobial stewardship nell Azienda USL di Modena Mario Sarti Microbiologia Clinica Provinciale Azienda USL di Modena 9 STRATEGIE DI REFERTAZIONE PER FAVORIRE L USO APPROPRIATO

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento Continuiamo con la nostra serie di interviste ad operatori che si occupano dell'applicazione delle attuali leggi sui consumi di sostanze Oggi incontriamo il dr. Francesco Ruffa - Medico Chirurgo, referente

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche

Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche Distribuzione codifiche anemia macrocitica PREVALENZA ANEMIA MACROCITICA Rete UNIRE 2.6 1.6 0.7 0.3 codificata folati

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

Catene Leggere Libere nel Siero

Catene Leggere Libere nel Siero Conoscere e capire il dosaggio delle Catene Leggere Libere nel Siero International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (2873) (USA

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

www.hackmed.org hackmed@hackmed.org Gli Esami del Sangue

www.hackmed.org hackmed@hackmed.org Gli Esami del Sangue Gli Esami del Sangue AZOTEMIA E' la determinazione della quantità di azoto non proteico presente nel sangue, che è il prodotto di scarto del metabolismo delle proteine. L'aumento dell'azotemia indica il

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni VACCINAZIONI Le vaccinazioni da fare al proprio cane sono parecchie, alcune sono obbligatorie ed alcune facoltative e possono essere consigliate dal veterinario in casi specifici. Vediamo nel dettaglio

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Gli esami di laboratorio nell anemia

Gli esami di laboratorio nell anemia Gli esami di laboratorio nell anemia Guido Pastore SCDU Pediatria ASO Maggiore della Carità, Novara UPO ANEMIA DIMINUZIONE DELL EMOGLOBINA ( O DELLA MASSA ERITROCITARIA) AL DI SOTTO DI DUE DEVIAZIONE STANDARD

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Cos è l epatite? 1.1 Riassunto. L epatite

Cos è l epatite? 1.1 Riassunto. L epatite I. L epatite 11 1. Informazioni generali Cos è l epatite? 1.1 Riassunto L epatite L epatite è un infiammazione del fegato. Viene spesso chiamata ittero ma si tratta di un errore, poiché la colorazione

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA Fonte: Ministero della Salute Circolare n 4 del 13 marzo 1998 del MINISTERO DELLA SALUTE Provvedimenti da adottare nei confronti di

Dettagli

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 Cisteina di 3 gruppo (176) Unità ripetute ricche di leucina Cisteine di 2 gruppo

Dettagli

Quota introduzione liquidi. Volume liquidi corporei. Rene

Quota introduzione liquidi. Volume liquidi corporei. Rene A breve termine Riflesso barocettivo A lungo termine Controllo volemia Quota introduzione liquidi RPT GC Pa Volume liquidi corporei Rene Diuresi Un modo per regolare la Pa è quello di aggiungere o sottrarre

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

DOMANDA D AMMISSIONE IN LISTA DI ATTESA. Ospite richiedente. Riservato ad A.S.Far.M. Data presentazione domanda Consegnata da: Ritirata da:

DOMANDA D AMMISSIONE IN LISTA DI ATTESA. Ospite richiedente. Riservato ad A.S.Far.M. Data presentazione domanda Consegnata da: Ritirata da: A.S.Far.M. Azienda Speciale Gestione Farmacia e Servizi Sociosanitari R.S.A. Accreditata per persone Anziane FSR Regione Lombardia 21056 - Induno Olona (Va) - Via Maciachini, 9 Servizi Sociosanitari P.IVA

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico sanguinamento (acuto/cronico) iporigenerativa progenitori eritroidi (anemia aplastica, CDA, PRCA) sintesi Hb (carenza Fe, talassemia) sintesi di

Dettagli

Manuale del Prelevatore. Manuale del Prelevatore

Manuale del Prelevatore. Manuale del Prelevatore Manuale del Prelevatore Pagina 1 di 36 INDICE 1 PREMESSA...... 5 2 IDENTIFICAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CAMPIONI DEI PRELIEVI NELLE STRUTTURE CDI... 5 2.1 Etichette identificative dei campioni ematici......

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

Igiene Generale ed applicata. Indice. 1 Epidemiologia generale delle malattie infettive ---------------------------------------------------- 3

Igiene Generale ed applicata. Indice. 1 Epidemiologia generale delle malattie infettive ---------------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI IGIENE GENERALE ED APPLICATA LEZIONE II EPIDEMIOLOGIA GENERALE DELLE MALATTIE INFETTIVE PROF.SSA DANIELA ANASTASI Indice 1 Epidemiologia generale delle malattie infettive ----------------------------------------------------

Dettagli

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA 1. Sostanza più abbondante in tutti gli esseri viventi 2. Più del 70% del peso di tutti gli esseri viventi 3. Influenza la struttura e la proprietà di tutte le molecole

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL Kosten Th., O'Connor P.: Management of drug and alcohol with drawal, The New England Journal of Medicine, 348: 1786-95, 2003 Tenendo conto della prevalenza dei

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL DONATORE DI SANGUE ED IL CANDIDATO DONATORE

INFORMAZIONI PER IL DONATORE DI SANGUE ED IL CANDIDATO DONATORE INFORMAZIONI PER IL DONATORE DI SANGUE ED IL CANDIDATO DONATORE Il sangue è un componente dell organismo indispensabile alla vita, ma non riproducibile in laboratorio; costituisce per molti ammalati un

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Sindrome da attivazione macrofagica in corso di artrite reumatoide

Sindrome da attivazione macrofagica in corso di artrite reumatoide Sindrome da attivazione macrofagica in corso di artrite reumatoide Dr. PAOLO ROSSI Dipartimento di Medicina A.O. Papa Giovanni XXIII Definizioni: Emofagocitosi Sindrome emofagocitica Sindrome da attivazione

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

CD4, carica virale e altri test

CD4, carica virale e altri test www.aidsmap.com CD4, carica virale e altri test Italiano Prima edizione 2010 Autore: Michael Carter Prima edizione italiana: 2010 Adattata dalla prima edizione inglese 2009 Si ringrazia LILA per la traduzione

Dettagli

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00 SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1 Scienze Forestali e Ambientali I liv. - 3 anno - dal 30 settembre al 04 ottobre 2013 Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 Aula 9 Aula

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali:

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali: Gli enzimi Nel metabolismo energetico le cellule producono notevoli quantità di CO 2 che deve essere eliminata con l apparato respiratorio. Il trasferimento della CO 2 dalle cellule al sangue e da esso

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona.

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona. Glossario Il seguente glossario è stato concordato da numerose nazioni europee coinvolte nel progetto Eurocet con l intento di armonizzare la terminologia utilizzata nel settore della donazione e del trapianto

Dettagli

Tutto sul sangue. A cura di Vincenzo Saturni

Tutto sul sangue. A cura di Vincenzo Saturni Tutto sul sangue A cura di Vincenzo Saturni 1 GLOSSARIO... 3 LA COMPOSIZIONE DEL SANGUE... 11 LE CELLULE DEL SANGUE... 11 IL MIDOLLO OSSEO... 14 LE FUNZIONI DEL SANGUE... 15 I GRUPPI SANGUIGNI... 16 L

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

IL DOPING DEFINIZIONE, ASPETTI NORMATIVI,

IL DOPING DEFINIZIONE, ASPETTI NORMATIVI, Nuove tematiche IL DOPING DEFINIZIONE, ASPETTI NORMATIVI, CLASSI DI SOSTANZE VIETATE MARIA GRAZIA RUBENNI Specialista in Medicina dello Sport, FIGC, Firenze Il termine doping sta ad indicare nel sapere

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

4 La concentrazione media della emoglobina nel globulo rosso è pari a A 20 24 % B* 32 36 % C 50 60 % D 90 100 %

4 La concentrazione media della emoglobina nel globulo rosso è pari a A 20 24 % B* 32 36 % C 50 60 % D 90 100 % 1 Nelle cellule eucariotiche la maggior parte degli enzimi del Ciclo di Krebs sono localizzati: A nel citosol B nella membrana mitocondriale interna C nei ribosomi D* nella matrice mitocondriale 2 In quale

Dettagli

Conoscere la malattia renale per curarsi meglio

Conoscere la malattia renale per curarsi meglio Conoscere la malattia renale per curarsi meglio A cura di Carmelo Libetta Unità Operativa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto IRCCS Policlinico San Matteo - Università di Pavia Indice La malattia renale:

Dettagli

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Con questa unità didattica inizieremo a prendere in considerazione dei composti della chimica organica caratterizzati dal contenere oltre ai

Dettagli

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione E.O Ospedali Galliera Genova DIREZIONE SANITARIA Direttore Sanitario: Dott. Roberto Tramalloni S.S.D. CURE DOMICILIARI Dirigente Medico Responsabile Dott. Alberto Cella PICC e MIDLINE Indicazioni per una

Dettagli