formatore inutile o indispensabile?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "formatore inutile o indispensabile?"

Transcript

1 formatore inutile o indispensabile?

2 Service about self

3 ROTARIANO PER CHI PERCHE PER COSA

4 Service about self Il motto del Rotary è un comandamento. La pace da raggiungere attraverso il service, ossia operando attivamente nella società mettendo a disposizione le proprie capacità umane e professionali al fine di migliorare le condizioni di vita in ogni luogo, sia della propria collettività che di popolazioni lontane

5 per chi QUALCUNO CI HA GIUDICATI DEGNI E CAPACI, SI E ASSUNTO LA RESPONSABILITA MORALE DELLA NOSTRA SCELTA VALUTANDOCI SECONDO L ETICA LA SENSIBILITA LA VALENZA PROFESSIONALE E LA DISPONIBILITA AL SERVIZIO

6 PERCHE VIVERE IN RELAZIONE CON GLI ALTRI IN SOLIDARIETA DA SIGNIFICATO ALLA VITA L UOMO E OBBLIGATO ALLA SOCIALITA

7 PER COSA PER TESTIMONIARE UN MODELLO DI OPERATIVITA FATTIVA TESA ALLA RISOLUZIONE DEL BISOGNO SECONDO PRINCIPI ETICI

8 OGGI PIU CHE MAI C E BISOGNO DI UN ASSOCIAZIONISMO DI PORTATA INTERNAZIONALE BASATO SUL SERVICE UMANITARIO CHE ABBIA CREDIBILITA FORZA OPERATIVA PER CONTRASTARE IL FENOMENO DELL ISOLAMENTO IN MICROGRUPPI

9 Ognuno confina la propria attenzione alla microcomunita di cui fruisce, ossia ama i propri vicini, il prossimo stretto, coloro che possiede: figli, parenti in una gradualita a scalini, confinando le proprie potenzialità di donazione

10 si realizza una condizione di isolamento planetario in microgruppi con potenzialita congelate,ognuno operante per proprie finalita ; la mancanza di interazione e cooperazione genera disuguaglianza sociale, che lede i diritti umani fondamentali alimentando il conflitto

11 l isolamento la diffidenza la paura e la solitudine spengono ogni entusiasmo e inaridiscono i rapporti, il Rotary offre l opportunita di coniugare amicizia e service

12 CHI ENTRA NEL ROTARY HA GIA UN AMICO ROTARIANO E DIVENTA AMICO DEGLI AMICI. L AMICIZIA E IL FONDAMENTO DEL CLUB ROTARY

13 Cosa deve fare? frequentare le riunioni di club partecipare alla realizzazione dei progetti contribuire al mantenimento del club presentare nuovi soci

14 Calendario rotariano Luglio Inizio dell anno Rotariano Agosto Mese dell Espansione interna ed esterna Settembre Mese delle nuove generazioni Ottobre Mese dell azione professionale Novembre Mese della RF Dicembre Mese della Famiglia

15 Calendario rotariano Gennaio Mese della Sensibilizzazione al Rotary Febbraio Mese dell Intesa Mondiale (23 febbraio: compleanno del Rotary) Marzo Mese dell alfabetizzazione Aprile Mese della rivista rotariana Maggio Mese del bilancio dell attività svolte Giugno Mese dell amicizia rotariana e fine anno rotariano

16 Polioplus Il Rotary ha investito più di un miliardo di dollari nell ambito di un investimento generale di 9,5 miliardi di dollari

17 Polioplus sensibilizzazione impegnarsi a dare diffusione dei risultati e dell impegno del Rotary per l eradicazione di questa malattia (impegno dei club, consultazione di siti) raccolta fondi contattare anche aziende od imprese che abbiano interesse a sostenere il progetto ed organizzare raccolte fondi con eventi dedicati

18 appello il Rotary tramite i suoi soci può far da portavoce nella comunità per chiedere impegno in favore di questa campagna advocacy i governi si sono impegnati nell eradicazione della polio per cui invitare anche i rappresentanti del governo locale per diffondere i risultati ottenuti e coinvolgerli nelle iniziative

19 ROTARY PARTNERSHIP sono dei partners con i quali il Rotary ha un rapporto di collaborazione per ottenere finanziamenti, promozione, competenza tecnica e realizzare opportunità di servizio. Hanno portata globale, lavorano nei distretti pilota, hanno competenza tecnica e possono contribuire per lo meno per 1 milione di dollari o in contanti o in valore di contribuzione al servizio

20 Oikocredit cooperativa olandese che finanzia gli istituti di microfinanza mondiali (MFI) Aga Khan University opera in paesi africani, medio oriente, Asia del sud e centrale ed in Europa. Con gli atenei provvede alla realizzazione di piani di studio in infermieristica, scienze dell educazione e medicina Mercy Ship organizzazione internazionale che gestisce navi ospedaliere ed opera lungo le coste del continente Africano

21 Unesco-IHE la più grande organizzazione al mondo che offre corsi post laurea di qualificazione nel settore idrico. Autorizzato dall ONU a conferire il Master of Science e il titolo di PhD Offre corsi soprattutto nei paesi in via di sviluppo, in: Acqua municipale e infrastruttura Gestione idrica Scienza e Ingegneria idrica

22 I 12 obiettivi del piano strategico Il piano strategico serve per dare continuità di laedership e di azione al distretto, condivisione fra Past, Governatore in carica ed eletto. Segreteria operativa ed archivio storico almeno a partire dagli anni 80 è utile istituire un archivio storico con recupero e conservazione del materiale recuperato: non c è identità senza memoria

23 Costituire l Associazione Distrettuale Mettersi in regola con le norme fiscali vigenti riguardo le attività non profit, ed opportunità di comportamento omogeneo tra i Distretti Italiani. Fondo di dotazione per i Governatori eletti e designati Occorre, dopo l approvazione del Distretto in Associazione, costituire un apposito capitolo nel bilancio per le spese di viaggio e formazione del governatore eletto nominato e per lo staff dirigenziale del distretto.

24 Incremento della Membership Lo sviluppo dell effettivo e dell Espansione è una condizione essenziale per la vita del Rotary, e l effettivo è responsabilità di tutti i Soci Rotariani. Etica, donne, giovani, nuovi club. Programma premialità per il club Presenta un socio, che riguarda soprattutto le figure dirigenziali del Presidente, Segretario, Prefetto e Tesoriere

25 Progetti dei Club e Rotary Foundation Promuovere la comprensione e la pace fra i popoli contribuendo a migliorare le condizioni sanitarie, l istruzione ed alleviando la povertà. Il fondo annuale SHARE è la fonte principale di finanziamento delle attività locali ed internazionali da parte della RF. Tramite questo sistema il 50% è versato nel fondo mondiale, e il 50% nel fondo distrettuale-fodd. Dopo tre anni le donazioni alla fondazione vengono trasformate in sovvenzioni. Il Distretto può utilizzare fino al 50% per sovvenzioni distrettuali ed il residuo per sovvenzioni globali o anche polioplus o Borse della pace del Rotary.Non alimentano il FODD le donazioni al fondo permanente ed alle aree di intervento

26 Formazione distrettuale Corso di quattro stage da tenersi da gennaio a giugno, rivolto ai soci eletti alla Presidenza del Club, ai consigli direttivi, organigramma distrettuale è tenuto dai PDG e DGE. Il secondo corso suddiviso in quattro stage da tenersi da settembre ad aprile rivolto ai soci entrati da meno di 5 anni, ma esteso ovviamente a tutti i rotariani tenuto dai formatori. Comunicazione distrettuale Occorre fare e far sapere, utilizzando strategie di comunicazione adatte ai tempi, per forma e contenuto per questo tutti i soci devono essere informati sullo scopo e sui programmi del Rotary.

27 Focus sull etica Esiste una programmazione tematica con riferimento Professione e Lavoro, Nuove Generazioni. Commissione Etica: Deontologia, Cultura della Legalità Commissione Focus sull etica come bene comune, Corso sperimentale di Etica in politica Concorso letterario per la scuola primaria e secondaria E come Etica: racconto di una storia per il bene comune

28 Focus sull etica Etica e tecnologia della Comunicazione, Ryla: Etica risorsa primaria per la Società del futuro; Service medico;

29 Forum Distrettuale sull Etica Ambientale: Globalizzazione, Territori, Ambiente, Sicurezza Alimentare, Salute, Forum Distrettuale sull Etica Economica: Impresa,Lavoro,Capitale Sociale per lo sviluppo, micro finanza nella crisi globale; Forum Interclub sull Etica Sociale Domanda Sociale, Service, Famiglie, Volontariato, Filantropia, Partnership Responsabile.

30 Rotary La nostra associazione così ricca di professionalità ed eccellenze deve esprimere una leadership che possa costituire un riferimento del territorio in cui insiste deve operare nel sociale, svolgere il ruolo di intercettore di bisogni,dare testimonianza di incarnare valori etici e valorizzazione dei talenti. La modalità salottiera, elitaria, conviviale parolaia mondana avulsa dai problemi e dalla contemporaneità è anacronistica, negativa ed inutile

31 Focus Paese Italia Paesaggio Ambiente Beni Culturali:protezione del paesaggio e riqualificazione ambientale Scienze ed Innovazione: valorizzazione dei talenti,sostegno alla ricerca, innovazione tecnologica ed all alta formazione Creatività: design, moda, sport, musica, enogastronomia Genius loci:generare valore, dalla tradizione proiezione alla modernità, la comunità come serbatoio di identità valoriale da conservare e portare avanti nel futuro Radici Italiane nel mondo:ricerca della filiera di emigrazione nel Distretto, cooptazioni di giovani discendenti da famiglie italiane emigrate nel mondo e presentazione alla convention l distrettuale.interscambio culturale e riannodo di legami e tradizioni con la patria d origine

32 Focus Mediterraneo Area costiera del Mediterraneo come crocevia ed integrazione convivenza pacifica fra popoli diversi per cultura religione economie e costumi. Forum su Etica e Geopolitica: Mediterraneo e rete di cooperazione rotariana,le sfide dell immigrazione e della cittadinanza universale.

33 Focus Nuove Generazioni Rappresenta la quinta via d azione e saranno sollecitati progetti dei club e distretti, come apertura di club Rotaract, Interact, club Rotary generazione Y, Junior day, Ryla, Scambio giovani distrettuale,e multidistretto, Alcool e droghe, dipendenza da web, videogiochi, concorso letterario E come Etica Radici Italiane nel mondo programma di partnership per facilitare l accesso al microcredito..

34 PROGETTO ROSOLIA CONGENITA Indagini epidemiologiche in Italia rilevano che la rosolia congenita è presente ed è causa di disabilità oculari (cataratta,microftalmia,glaucoma, corioretinite), cardiache (dotto arterioso pervio, difetto interatriale ed interventricolare)per cui è nato il progetto Basta con la rosolia congenita, progetto di educazione alla salute con una campagna informativa basata sul passaparola, e con la produzione e diffusione di materiale informativo spot, manifesti, slogan divulgato direttamente (piazze) indirettamente (centri commerciali, palestre) attraverso anche tutti i media disponibili al messaggio

35 PROGETTO ROSOLIA CONGENITA Sono già disponibili per i club 2 spot con Isa Daniele testimonial di invito alla vaccinazione contro la rosolia rivolti alla popolazione femminile, un sistema di volantini distinti indirizzati uno alla popolazione sessualmente attiva e l altro alle donne in gravidanza, manifesti di invito per la popolazione tutta alla vaccinazione, un approfondimento sulla rosolia congenita già distribuito a pediatri su scala nazionale, un e book ed altro. Il rotary mette a disposizione delle istituzioni sanitarie tutto il materiale informativo.

36 L anno rotariano in dieci punti ENGAGE ROTARY CHANGE LIVE SOVVENZIONI DISTRETTUALI SEMPLIFICATE END POLIO NOW MEMBERSHIP FORMAZIONE SERVICE BRAND COMUNICAZIONE IMMAGINE NUOVE GENERAZIONI ACCOGLIERE LA FAMIGLIA ROTARIANA CONDIVIDERE IL PROPRIO MOMENTO ROTARY LAEDER EFFICACI COSE NO

37 Assenza di spirito di gruppo o squadra, non conoscere il Rotary e raccontarlo male,non pianificare le attività, le iniziative,occuparsi di tutto ciò che non serve al Rotary, non fare formazione, non accorgersi o non importarsi di chi non frequenta, non frequentare il distretto, uso non corretto od incongruo dei social, non rispettare gli orari dei lavori organizzazione carente,non rispettare il protocollo rotariano, predisposizione dei posti a tavola errata,saluti sbagliati, foto di rotariani a tavola, menù abbondanti, assenza di sobrietà ed eleganza.

38 Grazie

Calendario delle principali manifestazioni rotariane

Calendario delle principali manifestazioni rotariane Calendario delle principali manifestazioni rotariane SEMINARIO VISIONE FUTURA 17 novembre 2012 - Federico II Palace Hotel - Pergusa (EN) PRE SIPE 15 dicembre 2012 - Federico II Palace Hotel - Pergusa (EN)

Dettagli

Fondamenti del Rotary

Fondamenti del Rotary Fondamenti del Rotary www.rotary.org/it/rotarybasics Come farsi coinvolgere nel Rotary Benvenuto al Rotary! Adesso fai parte di una rete globale di imprenditori, professionisti e volontari della comunità.

Dettagli

Sedi. Europa/Africa Rotary International Witikonerstrasse 15 CH-8032 Zurigo SVIZZERA Tel.: +41 1387 71 11 Fax: +41 1 422 50 41

Sedi. Europa/Africa Rotary International Witikonerstrasse 15 CH-8032 Zurigo SVIZZERA Tel.: +41 1387 71 11 Fax: +41 1 422 50 41 rotary il rotary è Sedi Europa/Africa Rotary International Witikonerstrasse 15 CH-8032 Zurigo SVIZZERA Tel.: +41 1387 71 11 Fax: +41 1 422 50 41 Rotary International One Rotary Center 1560 Sherman Avenue

Dettagli

UNA FONDAZIONE PER IL FUTURO

UNA FONDAZIONE PER IL FUTURO The Rotary Foundation s Future Vision Plan UNA FONDAZIONE PER IL FUTURO Pre Vision SEGS 27 Novembre 2010 Arrigo Rispoli Presidente Commissione Distrettuale La Visione Futura è Un piano strategico per la

Dettagli

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 IL MODO IN CUI UNA SQUADRA GIOCA NEL SUO COMPLESSO, DETERMINA IL SUO SUCCESSO: POTREBBE ESSERE LA PIU GRANDE

Dettagli

Distretto 2032 DG Paolo BIONDI SEMINARIO FORMAZIONE ALESSANDRIA GENOVA 1-8 MARZO 2013

Distretto 2032 DG Paolo BIONDI SEMINARIO FORMAZIONE ALESSANDRIA GENOVA 1-8 MARZO 2013 Distretto 2032 DG Paolo BIONDI SEMINARIO FORMAZIONE ALESSANDRIA GENOVA 1-8 MARZO 2013 Distretto 2032 La Rotary Foundation SCOPI E MODALITA DI FINANZIAMENTO Gustav Loher americano protestante commerciante

Dettagli

Mani Tese 2013. www.manitese.it u n i m p e g n o d i g i u s t i z i a

Mani Tese 2013. www.manitese.it u n i m p e g n o d i g i u s t i z i a u n i m p e g n o d i g i u s t i z i a MANI TESE ONG/ONLUS Da 49 anni verso un mondo più giusto Mani Tese è un Organizzazione Non Governativa nata in Italia nel 1964 per combattere la fame e gli squilibri

Dettagli

Distretto 2100 Maria Rita Acciardi Governatore 2013-2014

Distretto 2100 Maria Rita Acciardi Governatore 2013-2014 Distretto 2100 Maria Rita Acciardi Governatore 2013-2014 dal Distretto, 1 maggio 2014 Ai Signori Presidenti, Segretari e Soci tutti dei Rotary Club del e p.c. Ai Signori PDRI Raffaele Pallotta d Acquapendente

Dettagli

Piano Strategico 2012-13, 2013-14, 2014-15

Piano Strategico 2012-13, 2013-14, 2014-15 Piano Strategico 2012-13, 2013-14, 2014-15 (reso noto dal DG Lo Cicero nella seduta amministrativa della XXXV Assemblea Distrettuale, tenutasi a Favignana il 25 maggio 2012) Il Distretto è un territorio

Dettagli

Impossibile visualizzare l'immagine. ROTARY CLUB PISA GALILEI PRESIDENTE INTERNAZIONALE KALYAN BANERJEE

Impossibile visualizzare l'immagine. ROTARY CLUB PISA GALILEI PRESIDENTE INTERNAZIONALE KALYAN BANERJEE PRESIDENTE INTERNAZIONALE KALYAN BANERJEE INDIRIZZI DEL GOVERNATORE LUIGI PAGLIARANI CHE CI VISITERA GIOVEDI 19 GENNAIO 2012: 1) Sostenere e rafforzare il Club 2) Incremento dell azione umanitaria 3) Migliorare

Dettagli

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org OTTIENI DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. CONNETTITI PER FARE DEL BENE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org La tua affiliazione al Rotary comincia nel tuo club. Il coinvolgimento migliorerà le

Dettagli

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso DISTRETTO ROTARACT 2041 - DISTRETTO ROTARACT 2042 - DISTRETTO ROTARACT 2050 PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso INTRODUZIONE Il Rotaract è un Programma formativo del Rotary International.

Dettagli

ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale!

ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale! ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale! Indice dei contenuti ActionAid Italia Giornata Mondiale per la Giustizia Sociale ActionAid e la Giustizia Sociale Progetto Etiopia Aziende in azione per

Dettagli

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa»

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» Cosa fa il WFP Chi sono i beneficiari interviene nelle emergenze umanitarie le vittime di guerre e di disastri naturali promuove lo sviluppo

Dettagli

Statuto tipo del Club Rotaract

Statuto tipo del Club Rotaract Statuto tipo del Club Rotaract Obiettivi Sponsorizzazíone di un Rotary Club Qualificazione Effettivo ART. 1 Costituzione e denominazione È costituita l associazione Rotaract Club di [inserire il nome].

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI Art. 1 Finalità La Provincia di Genova, in attuazione di quanto previsto dal proprio Statuto, promuove la cultura della

Dettagli

The. Rotary. Foundation Distretto 2031 12 ottobre 2015 R.C. TORINO CASTELLO R.C. TORINO LAMARMORA R.C. TORINO SUD EST R.C.

The. Rotary. Foundation Distretto 2031 12 ottobre 2015 R.C. TORINO CASTELLO R.C. TORINO LAMARMORA R.C. TORINO SUD EST R.C. The Rotary Foundation Distretto 2031 12 ottobre 2015 R.C. TORINO CASTELLO R.C. TORINO LAMARMORA R.C. TORINO SUD EST R.C. TORINO SUPERGA Rotary The Rotary Foundation 2031DRFC District Rotary Foundation

Dettagli

LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Lo statuto. Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO.

LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Lo statuto. Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. LA COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO Lo statuto Art. 1- Costituzione E costituita l associazione denominata COMUNITA INTERNAZIONALE DI CAPODARCO. Art. 2- Sede L associazione ha sede legale, in Italia,

Dettagli

REGOLAMENTO CONVOL REGIONALE. della Regione

REGOLAMENTO CONVOL REGIONALE. della Regione REGOLAMENTO CONVOL REGIONALE della Regione Art. 1 Costituzione E costituita su delibera della ConVol nazionale la Rete regionale ConVol della Regione come articolazione regionale della ConVol nazionale,

Dettagli

PIANO STRATEGICO TRIENNALE 2012 2015 FINALITA

PIANO STRATEGICO TRIENNALE 2012 2015 FINALITA ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2100 CLUB DI LOCRI 1961 PIANO STRATEGICO TRIENNALE 2012 2015 FINALITA Lo scopo di questo Piano Strategico consiste nel fornire una guida e linee di indirizzo per il Presidente

Dettagli

Immagine pubblica e rivitalizzazione del brand Rotary

Immagine pubblica e rivitalizzazione del brand Rotary IDIR 2013 Immagine pubblica e rivitalizzazione del brand Rotary > Il Brand del Rotary e la sua rivitalizzazione > Il corretto utilizzo dell identità visiva del Rotary di Gianmarco Longano BE A ROTARY CHAMPION!

Dettagli

Liceo Classico Clemente Rebora

Liceo Classico Clemente Rebora Liceo Classico Clemente Rebora Rotary Rotary Club Bollate Nirone Rotary Club Rho Fiera Centenario Rotaract Visconteo 2011-2012 Che cosa è il Rotary? Il Rotary è la prima organizzazione di servizio del

Dettagli

GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI

GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI La Guida alla pianificazione di club efficienti è uno strumento per aiutare i club a valutare la propria attuale situazione e determinare gli obiettivi per

Dettagli

Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei

Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei questo è il rotary servire Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei propri settori di attività economica

Dettagli

Il sistema di governo della programmazione. Ruoli, compiti, responsabilità e funzioni dei soggetti coinvolti nel processo programmatorio

Il sistema di governo della programmazione. Ruoli, compiti, responsabilità e funzioni dei soggetti coinvolti nel processo programmatorio Il sistema di governo della programmazione Ruoli, compiti, responsabilità e funzioni dei soggetti coinvolti nel processo programmatorio Gli organismi coinvolti nel processo programmatorio Assemblea Distrettuale

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale ALLEGATO B Regione Toscana Direzione generale della Presidenza - Settore Attività Internazionali D.C.R. n. 26 del 04/04/2012 Piano Integrato delle attività internazionali PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE

Dettagli

Prontuario illustrativo

Prontuario illustrativo Prontuario illustrativo Introduzione Ai Presidenti ed ai Delegati Giovani dei Il documento che Vi evidenziamo, qui di seguito, e stato ideato e messo a punto per agevolarvi e stimolarvi nel tradizionale

Dettagli

MANI TESE. Report dell incontro

MANI TESE. Report dell incontro MANI TESE Laboratorio di idee sulla cooperazione internazionale 20 settembre - ore 15.00 17.30 Napoli, Fiera dei Beni Comuni, presso la Mostra d'oltremare Via Kennedy n. 54 Report dell incontro Programma:

Dettagli

Manuale della commissione di club per la Fondazione Rotary

Manuale della commissione di club per la Fondazione Rotary Manuale della commissione di club per la Fondazione Rotary Parte della Cartella dei dirigenti di club Per i club partecipanti alla fase pilota del piano di visione futura è stato preparato un manuale a

Dettagli

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale In collaborazione con E con il patrocinio di: Iniziativa realizzata

Dettagli

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE CODICE ETICO di ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE INDICE 1. Definizione della Vision di ASVI, School for Management & Social Change 2. Definizione della Mission di ASVI, School for Management

Dettagli

E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI

E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI Friuli Venezia Giulia Protocollo d intesa REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA AUSER FVG FEDERSANITA ANCI FVG ANCI FVG PER L INVECCHIAMENTO ATTIVO E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE

Dettagli

Risoluzione adottata dall Assemblea Generale [sul rapporto del Terzo Comitato (A/66/457)]

Risoluzione adottata dall Assemblea Generale [sul rapporto del Terzo Comitato (A/66/457)] Risoluzione adottata dall Assemblea Generale [sul rapporto del Terzo Comitato (A/66/457)] Dichiarazione delle Nazioni Unite sull educazione e la formazione ai diritti umani (Traduzione non ufficiale) L

Dettagli

STATUTO della Fondazione di partecipazione CUMSE onlus

STATUTO della Fondazione di partecipazione CUMSE onlus STATUTO della Fondazione di partecipazione CUMSE onlus La Fondazione di partecipazione CUMSE intende collocarsi nella tradizione della cooperazione internazionale laica di ispirazione cristiana operando

Dettagli

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC)

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) L'Articolo 71 della Carta Costitutiva (Charter) delle Nazioni Unite recita: "The Economic

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli

Strategia di Cooperazione Sanitaria della Regione Toscana Programma delle iniziative di cooperazione sanitaria internazionale

Strategia di Cooperazione Sanitaria della Regione Toscana Programma delle iniziative di cooperazione sanitaria internazionale Strategia di Cooperazione Sanitaria della Regione Toscana Programma delle iniziative di cooperazione sanitaria internazionale Disposizioni attuative per l anno 2012 Il quadro di riferimento La Cooperazione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO. La prevenzione e cura delle malattie rappresenta una delle aree di intervento del Rotary.

SCHEDA PROGETTO. La prevenzione e cura delle malattie rappresenta una delle aree di intervento del Rotary. COMMISSIONE PREVENZIONE E SANITA ROTARY CLUB ACQUAVIVA DELLE FONTI GIOIA DEL COLLE ANNO ROTARIANO 2015-2016 PRESIDENTE GIUSEPPE GALLO PRESIDENTE COMMISSIONE MARIANGELA Orlando COMPONENTI Giuseppe Nettis,

Dettagli

Che cos è e a cosa serve l educazione allo sviluppo? giordano golinelli

Che cos è e a cosa serve l educazione allo sviluppo? giordano golinelli Che cos è e a cosa serve l educazione allo sviluppo? EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO alla pace, alla mondialità, all intercultura, all ambiente, allo sviluppo sostenibile, ai diritti umani Un po di storia...

Dettagli

La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di. solidarietà internazionale Relatore : Prof. Cristiano GIORDA

La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di. solidarietà internazionale Relatore : Prof. Cristiano GIORDA La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di solidarietà internazionale Relatore : Prof. Cristiano GIORDA La funzione pedagogica del territorio nelle pratiche di solidarietà internazionale Relatore

Dettagli

VIII) FONDO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO AGRICOLO

VIII) FONDO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO AGRICOLO VIII) FONDO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO AGRICOLO Cenni storici e aspetti generali 1. Il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), con sede a Roma, è stato creato nel 1977 a seguito di una

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD REGOLAMENTO DEL ROTARY CLUB LECCE SUD tratto dal Manuale di Procedura 2007 ed approvato dall assemblea dei soci il 19 novembre 2009 Articolo 1 - Definizioni 1. Consiglio:

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca d intesa con Il Forum delle Associazioni Nazionali dei Genitori VISTO l articolo 3 della Costituzione della Repubblica Italiana, al cui primo

Dettagli

Conosciamo meglio il mondo dei nostri giovani

Conosciamo meglio il mondo dei nostri giovani Conosciamo meglio il mondo dei nostri giovani Viaggio nel Rotaract e Interact per scoprire meglio il loro apporto Pag. 1 Pag. 2 Pag. 3 Pag. 4 Pag. 5 Pag. 6 Pag. 7 Pag. 8 Pag. 9 Pag. 10 Pag. 11 Pag. 12

Dettagli

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Premessa Educare alla pace è responsabilità di tutti ma la scuola ha una responsabilità

Dettagli

Last SIPE - 2014-15 Riccardo G. GHERI Membro Commissione Distrettuale Formazione A.R. 2014-15

Last SIPE - 2014-15 Riccardo G. GHERI Membro Commissione Distrettuale Formazione A.R. 2014-15 Last SIPE - 2014-15 Riccardo G. GHERI Membro Commissione Distrettuale Formazione A.R. 2014-15 Sapere, fare, far sapere Riccardo Gionata Gheri p.p. Rotary Club Firenze Est Commissione Distrettuale della

Dettagli

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa Promozione dei percorsi inerenti l educazione alla legalità, alla democrazia, alla cittadinanza responsabile, al contrasto della criminalità organizzata per il triennio 2013-2015 PREMESSO CHE: La Regione

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Programmazione dei Fondi Strutturali Europei 2007/2013

Programmazione dei Fondi Strutturali Europei 2007/2013 Programmazione dei Fondi Strutturali Europei 2007/2013 LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITÀ IN OGNI SCUOLA" Obiettivo Convergenza - Progetto nell'ambito dell'obiettivo C: "Migliorare i livelli

Dettagli

Le Olimpiadi entrano nelle scuole Firmato il protocollo tra TOROC e MIUR

Le Olimpiadi entrano nelle scuole Firmato il protocollo tra TOROC e MIUR COMUNICATO STAMPA 26/2003 Le Olimpiadi entrano nelle scuole Firmato il protocollo tra e MIUR (TORINO, 17 MARZO 2003) Valentino Castellani, presidente del e la senatrice Maria Grazia Siliquini, sottosegretario

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA COMUNALE PERMANENTE DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI PER LA PACE

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA COMUNALE PERMANENTE DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI PER LA PACE Comune di Casalecchio di Reno Provincia di Bologna REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA COMUNALE PERMANENTE DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI PER LA PACE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 2005

Dettagli

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Premessa Educare alla pace è responsabilità di tutti ma la scuola ha una responsabilità

Dettagli

Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR

Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR Per valorizzare e dare visibilità alle iniziative di responsabilità sociale, stimolando l innovazione e contribuendo allo sviluppo della CSR Il Sodalitas Social Award acquista respiro europeo Promuovere

Dettagli

PERIFERIA chiama! MILANO risponde?

PERIFERIA chiama! MILANO risponde? PERIFERIA chiama! MILANO risponde? CONSULTA PERIFERIE MILANO Associazione culturale San Materno-Figino PERIFERIA chiama! MILANO risponde? Martedì 25 gennaio 2011 Periferie: come stiamo? La parola agli

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 28 del 16 Settembre 1996 REGIONE LOMBARDIA Promozione, riconoscimento e sviluppo dell' associazionismo

LEGGE REGIONALE N. 28 del 16 Settembre 1996 REGIONE LOMBARDIA Promozione, riconoscimento e sviluppo dell' associazionismo LEGGE REGIONALE N. 28 del 16 Settembre 1996 REGIONE LOMBARDIA Promozione, riconoscimento e sviluppo dell' associazionismo Pubblicata sul BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE LOMBARDIA n 38 del 21 settembre

Dettagli

IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK. UN Women Solidarity Movement for Gender Equality

IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK. UN Women Solidarity Movement for Gender Equality IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK 1.0 2.0 HEFORSHE L agenzia delle Nazioni Unite UN Women, promuove la parità di genere e l empowerment femminile. HeforShe è una campagna mondiale volta a sensibilizzare

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste La terra ci insegna Ambito/settore di intervento Tipologia destinatari Singoli cittadini e famiglie residenti nei

Dettagli

Periodico d informazione del Club ANNO 2014/2015 N.47

Periodico d informazione del Club ANNO 2014/2015 N.47 Periodico d informazione del Club ANNO 2014/2015 N.47 100 Percent Paul Harris Fellow Club IL NOSTRO TERRITORIO Arcene Azzano San Paolo Bergamo Boltiere Bonate Sopra Bonate Sotto Brembate Brusaporto Cavernago

Dettagli

Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA. Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma

Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA. Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma Scuola + 15 PROGETTI DI DIDATTICA INTEGRATA Progetto realizzato da Fondazione Rosselli con il contributo di Fondazione Roma 2 Scuola, tecnologie e innovazione didattica La tecnologia sembra trasformare

Dettagli

Soroptimist International d'italia

Soroptimist International d'italia PROTOCOLLO D'INTESA TRA Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) E Soroptimist International d'italia (di seguito denominato Soroptimist) "Promuovere l'avanzamento

Dettagli

Learning fraternity, per una terra di tutti Progetto di Educazione allo Sviluppo Anno scolastico 2015-2016

Learning fraternity, per una terra di tutti Progetto di Educazione allo Sviluppo Anno scolastico 2015-2016 Learning fraternity, per una terra di tutti Progetto di Educazione allo Sviluppo Anno scolastico 2015-2016 «Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano a vicenda in un contesto

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA Forum Lombardo delle Lombardia FeLCeAF Associazioni familiari ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA La crisi in atto ormai da alcuni anni porta al contenimento

Dettagli

EXPÒNI le tue IDEE! Competizione educativa nazionale sui temi di Expo Milano 2015. Marzo 2014-Ottobre 2015. Dipartimento Advocacy Area ECM

EXPÒNI le tue IDEE! Competizione educativa nazionale sui temi di Expo Milano 2015. Marzo 2014-Ottobre 2015. Dipartimento Advocacy Area ECM EXPÒNI le tue IDEE! Competizione educativa nazionale sui temi di Expo Milano 2015 Marzo 2014-Ottobre 2015 Con il patrocinio di: In collaborazione con: Cittadini di domani The world faces global challenges,

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

VADEMECUM UFFICIO PACE

VADEMECUM UFFICIO PACE VADEMECUM UFFICIO PACE In questi ultimi anni, in molti comuni italiani, si è andata diffondendo la pratica dell istituzione di un ufficio pace. Ma che cosa sono questi uffici? E di cosa si occupano? Attraverso

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore Ruolo, caratteristiche, criticità 1 La definizione Terzo Settore nasce per identificare tutto ciò che non appartiene né al Primo settore, ossia alla sfera pubblica (stato, regioni, enti locali, altri enti)

Dettagli

Quali sono i possibili significati da attribuire alla parola umanità? Si parla di: 1. Natura umana, condizione umana soprattutto con riferimento ai

Quali sono i possibili significati da attribuire alla parola umanità? Si parla di: 1. Natura umana, condizione umana soprattutto con riferimento ai Focus UMANITA Densi di significato gli interventi di chi mi ha preceduto sulla dignità e sull armonia e ai loro interventi mi ricollego. Come si può concretizzare la capacità dei lions di combinare la

Dettagli

LA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE DELLA REGIONE SARDEGNA

LA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE DELLA REGIONE SARDEGNA LA COOPERAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE DELLA REGIONE SARDEGNA NORMATIVA Legge Regionale 11 aprile 1996, n. 19 Norme in materia di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale

Dettagli

CONVENZIONE. TRA L Amministrazione Provinciale di Pesaro Servizio Politiche Sociali E

CONVENZIONE. TRA L Amministrazione Provinciale di Pesaro Servizio Politiche Sociali E COORDINAMENTO E SOSTEGNO DELLE ATTIVITA TRASVERSALI: ATTIVITA DI PREVENZIONE PRESSO GLI ISTITUTI SCOLASTICI E PERCORSI INTEGRATIVI AL SERVIZIO DI SOLLIEVO TERRITORIALE( MODULI PROGETTUALI DI FANO, PESARO,

Dettagli

PROGETTI DI SERVIZIO RC OSIMO AR 2015-16. Progetti in continuità

PROGETTI DI SERVIZIO RC OSIMO AR 2015-16. Progetti in continuità 12 PROGETTI DI SERVIZIO RC OSIMO AR 2015-16 Scuola Progetti in continuità MST:educazione sanitaria rivolta a studenti della scuola secondaria di secondo grado sul tema delle malattie sessualmente trasmissibili.

Dettagli

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org/it

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org/it OTTIENI DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. CONNETTITI PER FARE DEL BENE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org/it La tua affiliazione al Rotary comincia nel tuo club. Il tuo coinvolgimento migliorerà

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana LEGGE REGIONALE N. 54/2008 (Atti del Consiglio) Norme in materia di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali. *************** Approvata dal

Dettagli

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA Regolamento concorso Scuole e Studenti Zero Emissioni Anno scolastico 2015-2016 Acqua: risorsa infinita? Informazioni preliminari Per l anno scolastico 2015-2016 il

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE

PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO (SETTIMA LEGISLATURA) PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE PERIODO 2004-2006 * Allegato alla deliberazione consiliare

Dettagli

Educare alla Solidarietà, alla Pace e alla Mondialità. Metodologia applicativa per la Scuola Secondaria di I Grado

Educare alla Solidarietà, alla Pace e alla Mondialità. Metodologia applicativa per la Scuola Secondaria di I Grado Educare alla Solidarietà, alla Pace e alla Mondialità Metodologia applicativa per la Scuola Secondaria di I Grado PREMESSA LA CITTADINANZA PER I RAGAZZI CHE FREQUENTANO LE NOSTRE ISTITUZIONE SCOLASTICHE

Dettagli

Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio

Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio L APQ Giovani protagonisti di sé e del territorio, sottoscritto in data 1/08/2008, costituisce uno strumento di programmazione integrata

Dettagli

CARTA EUROPEA DELLO SPORT

CARTA EUROPEA DELLO SPORT CONSIGLIO D EUROPA CDDS Comitato per lo Sviluppo dello Sport 7^ Conferenza dei Ministri europei responsabili dello Sport Rodi, 13 15 maggio 1992 CARTA EUROPEA DELLO SPORT Articolo 1 Scopo della Carta Articolo

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE IN MATERIA DI PARI OPPORTUNITA ANNI 2013-2015

PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE IN MATERIA DI PARI OPPORTUNITA ANNI 2013-2015 COMUNE DI FIUMEFREDDO DI SICILIA Provincia di Catania PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE IN MATERIA DI PARI OPPORTUNITA ANNI 2013-2015 Approvato con Delibera di G.M. nr. 178 del 20.12.2013 1 FONTI: Legge

Dettagli

Comune di Nave. TITOLO BANDO: Fondazione della Comunità bresciana: 1 bando 2014 Area Sociale (ASSOCIAZIONI-ENTI) - Scadenza 31/03/14.

Comune di Nave. TITOLO BANDO: Fondazione della Comunità bresciana: 1 bando 2014 Area Sociale (ASSOCIAZIONI-ENTI) - Scadenza 31/03/14. Comune di Nave CONTRIBUTI ALLE IMPRESE/ENTI/ASSOCIAZIONI AGGIORNAMENTO TERZO AGGIORNAMENTO FEBBRAIO 2014 Consulta l archivio completo sul sito del Comune: http://www.comune.nave.bs.it nella home page in

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO (SETTIMA LEGISLATURA) PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI DI COOPERAZIONE DECENTRATA ALLO SVILUPPO E SOLIDARIETÁ INTERNAZIONALE PERIODO 2004-2006 * Allegato alla deliberazione

Dettagli

EXPO VILLAGE EXPO 2015. Progetto di coinvolgimento degli studenti degli Istituti della Provincia di Milano Fondazione PIME Onlus

EXPO VILLAGE EXPO 2015. Progetto di coinvolgimento degli studenti degli Istituti della Provincia di Milano Fondazione PIME Onlus EXPO VILLAGE EXPO 2015 Progetto di coinvolgimento degli studenti degli Istituti della Provincia di Milano Fondazione PIME Onlus Ente proponente Fondazione PIME Onlus è un ente senza scopo di lucro, legato

Dettagli

1. Concetti chiave della formazione

1. Concetti chiave della formazione 1. Concetti chiave della formazione Obiettivi di apprendimento I partecipanti acquisiranno una conoscenza di base su: - l ONU e le istituzioni internazionali competenti sulla disabilità ed i diritti -

Dettagli

- Cosa è lo SVE - Informazione e riconoscimento, Youthpass - Opportunità in Italia

- Cosa è lo SVE - Informazione e riconoscimento, Youthpass - Opportunità in Italia Per un giorno e mezzo, 90 giovani rientrati dal Servizio Volontario Europeo, divisi in 3 gruppi, hanno messo a confronto le proprie esperienze di vita all estero. Ora condivideranno con voi le proprie

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S.

STATUTO DI ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S. STATUTO DI ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S. Art.1 Costituzione, denominazione e sede 1) E costituita, ai sensi della Legge 266/91, l Associazione denominata Gruppo di Solidarietà Internazionale Amici di Joaquim

Dettagli

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di I SINTESI Questo numero di Osservatorio monetario viene interamente dedicato all analisi delle implicazioni derivanti dallo sviluppo della microfinanza. Il primo capitolo descrive le ragioni del successo

Dettagli

STATUTO I. NOME, SEDE, FINI, STRUMENTI

STATUTO I. NOME, SEDE, FINI, STRUMENTI STATUTO I. NOME, SEDE, FINI, STRUMENTI Art. 1 - E costituita, ai sensi degli artt. 36 e ss. c.c., l'associazione culturale AEQUA Associazione per l Efficienza e la QUalità nell Amministrazione). Art. 2

Dettagli

Piano Strategico 2013 2016 del Rotary Club Bari (aggiornato al 31 gennaio 2014)

Piano Strategico 2013 2016 del Rotary Club Bari (aggiornato al 31 gennaio 2014) Piano Strategico 2013 2016 del (aggiornato al 31 gennaio 2014) Introduzione Il Rotary è una rete globale di persone motivate che si impegnano con entusiasmo nelle cause sociali al fine di migliorare la

Dettagli

La Dichiarazione di Verona sugli investimenti in salute (The Verona Declaration on Investment for Healt)

La Dichiarazione di Verona sugli investimenti in salute (The Verona Declaration on Investment for Healt) SCHEDA 8 La Dichiarazione di Verona sugli investimenti in salute (The Verona Declaration on Investment for Healt) Verona, Italia, 5-9 luglio 2000 LA SFIDA DI VERONA Investire in salute significa promuoverne

Dettagli

Regolamento del Consiglio per la Cooperazione Internazionale, Solidarietà e Accoglienza Città di Genova

Regolamento del Consiglio per la Cooperazione Internazionale, Solidarietà e Accoglienza Città di Genova Regolamento del Consiglio per la Cooperazione Internazionale, Solidarietà e Accoglienza Città di Genova Approvato con deliberazione C.C. n. 48 del 08/09/2015 In vigore dal 9 ottobre 2015 www.comune.genova.it

Dettagli

AREA SERVIZI ALLA PERSONA

AREA SERVIZI ALLA PERSONA AREA SERVIZI ALLA PERSONA Settore Sociale Direttore PEG ANNO 1 UNIONE RENO GALLIERA : UNIONE RENO GALLIERA : DIRETTORE Centro di costo: SETTORE SOCIALE OBIETTIVI PERMANENTI : Gestione delle attività amministrative

Dettagli

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org LA CHIAVE DELLO SVILUPPO Formiamo nuovi insegnanti per dare un domani al Sud Sudan Aggiungi un posto in classe c è un compagno in più! Concorso nazionale per scuole primarie e secondarie di I e II grado

Dettagli

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010 Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud Università Ca Foscari Venezia, 10 febbraio 2010 Premesse In riferimento all obiettivo di sensibilizzare ed educare allo sviluppo

Dettagli

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 TTS Italia, l Associazione ITS Nazionale fondata nel 1999, rappresenta circa 80 Enti,

Dettagli

Guida per consiglieri didattici di club Interact

Guida per consiglieri didattici di club Interact Guida per consiglieri didattici di club Interact I consiglieri rotariani e quelli didattici svolgono un ruolo fondamentale di sostegno al programma Interact. Nel caso di un club a base scolastica, il consigliere

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI Art. 1 Costituzione e sede L Associazione SOCI GIOVANI BCC Don Rizzo costituitasi in Alcamo per volere di un gruppo di giovani

Dettagli

GSK : responsabilita sociale di impresa programmi per la comunita Marco Bertuzzi Milano 24 ottobre 2009

GSK : responsabilita sociale di impresa programmi per la comunita Marco Bertuzzi Milano 24 ottobre 2009 GSK : responsabilita sociale di impresa programmi per la comunita Marco Bertuzzi Milano 24 ottobre 2009 Valore economico Seconda multinazionale farmaceutica al mondo, con 99.000 dipendenti in 120 Paesi

Dettagli

CARTA D IDENTITA V.I.D.E.S.

CARTA D IDENTITA V.I.D.E.S. Volontariato Internazionale Donna Educazione Sviluppo Volontariat International Femme Education Développement International Volunteerism Organization for Women, Education, Development ONG con Statuto Consultivo

Dettagli