INDICE. Presentazione 1. Introduzione 2. Impegno della Direzione 3. Lo Staff

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE. Presentazione 1. Introduzione 2. Impegno della Direzione 3. Lo Staff"

Transcript

1 INDICE REGIONE SICILIANA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARI A V.EMANUELE-FERRAROTTO-SANTO BAMBINO LABORATORIO ANALISI P.O. SANTO BAMBINO DIRETTORE DR.SSA A.E. MARCHESE Presentazione 1. Introduzione 2. Impegno della Direzione 3. Lo Staff Informazioni sulla struttura e sui servizi forniti 1. Accesso alle prestazioni 2. Preparazione agli esami 3. Tempi di consegna 4. Ritiro referti 5. Linee guida ed esenzioni 6. Varie CARTA DEI SERVIZI 02 24/9/07 modifica prestazioni 01 14/5/07 modifica prestazioni 00 13/11/0 6 RE V. accorpame nto moduli DATA CAUSALE REDAZIONE APPROV. DIRSC COPIA N 1 2

2 1. INTRODUZIONE PRESENTAZIONE Il Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche del Presidio Ospedaliero S. Bambino,Via Tindaro N 2, Catania, è inserito nell Ospedale omonimo che a sua volta è uno dei Presidi Ospedalieri dell Azienda Ospedaliera Universitaria Vittorio Emanuele, Ferrarotto e S. Bambino. 2. IMPEGNO DELLA DIREZIONE La Direzione del Laboratorio formula la Politica della Qualità, definisce gli obiettivi e gli indirizzi generali da perseguire in base alla politica formulata e s impegna a perseguire il mantenimento e il miglioramento del Sistema di Gestione per la Qualità attraverso: l impiego di risorse adeguate per gestire lo sviluppo, il mantenimento e il miglioramento del Sistema di Gestione per la Qualità. Laboratorio Analisi S. Bambino Via Tindaro, 2 Tel 095/ Esegue indagini su materiale biologico (siero, plasma, urine) finalizzate allo studio dell endocrinologia ostetrica e ginecologica, alla diagnostica di infezioni congenite in gravidanza, di neoplasie oltre alle aree diagnostiche di chimica-clinica ed ematologia. Svolge attività didattica per specializzandi, tecnici e frequentatori volontari. Collabora in attività di ricerca e sperimentazione farmacologica Svolge attività scientifica mediante la pubblicazione di lavori. 3 4 la diffusione all interno della Politica della qualità e degli obiettivi; la formazione al Sistema di Gestione per la Qualità di tutto il Personale; la sensibilizzazione del Personale verso le esigenze dei clienti; la monitorizzazione del livello di soddisfazione del cliente; l effettuazione, periodica, del riesame sul Sistema di gestione per la qualità.

3 3. LO STAFF Il laboratorio analisi Chimico-Cliniche del P.O. Santo Bambino conta 20 operatori tra medici, biologi, tecnici, infermieri e amministrativi suddivisi nei vari settori di intervento. Direttore Dr.ssa A.E. Marchese Responsabile Biochimica clinica ed Ematologia Dr. M.Cimino Responsabile Immunochimica IFA Dr.ssa G.Politi TSLB Coordinatore Sig.ra D.Catalano INFORMAZIONI SULLA STRUTTURA E SUI SERVIZI FORNITI 1. ACCESSO ALLE PRESTAZIONI PAGAMENTO DEL TICKET Recarsi presso l ufficio ticket del P.O. S. Bambino sito al piano terra del plesso universitario ( blocco A ). ESENTI TICKET Recarsi direttamente al centro prelievi del Laboratorio Analisi sito al primo piano del plesso universitario ( blocco A ). Responsabile Assicurazione Qualità Sig.ra L.Chinnici Responsabile Legge 626 Sig.ra P.Mirulla PRIMA DELL ESECUZIONE DEL PRELIEVO Presentarsi allo sportello dell ambulatorio per essere inseriti nell elenco apposito (compilato in ordine di arrivo). Attendere nella zona di attesa il proprio turno per l accettazione amministrativa. Consegnare la tessera sanitaria o il badge fornito dal Laboratorio per l acquisizione tramite barcode dei dati anagrafici sul sistema informatico. Conservare il numero che sarà consegnato dal personale e presentarsi per fare il prelievo quando sul display della zona di attesa apparirà il numero assegnato. 5 6

4 HANNO LA PRECEDENZA PER IL PRELIEVO Bambini al di sotto dei 5 anni di età. Anziani al di sopra dei 70 anni di età. Donne con gravidanza a rischio certificata. Donne con età gestazionale superiore a 36 settimane. Utenti oncologici,nefropatici e sottoposti a dialisi. Utenti che devono sottoporsi a prelievi per l esecuzione di una curva glicemica o altri tipi di curve. Donatori di midollo osseo. Eccezionalmente il Personale addetto allo sportello d accettazione si riserva di valutare ulteriori casi particolari non menzionati nel precedente elenco. Le precedenze sono gestite alternando l ingresso all ambulatorio, per effettuare il prelievo, tra un utente a cui è stato consegnato il numero di prenotazione giornaliera ed un utente che ha la precedenza. 2. PREPARAZIONE AGLI ESAMI Istruzioni per la corretta Raccolta delle Urine Esame delle urine Per l'esame delle urine e' necessario che il paziente consegni una piccola quantità (circa mezzo bicchiere) di urine raccolte in occasione della prima minzione del mattino, dopo averne scartato la prima parte. Le urine possono essere raccolte in apposite provette fornite gratuitamente presso il nostro ambulatorio o in vendita presso le farmacie (vedi pag 19-20). Urine delle 24 ore (clearance della creatinina e dell urea, elettroliti urinari, ecc.) Scartare le prime urine della mattina e successivamente raccogliere tutte le urine delle seguenti 24 ore in un unico recipiente (nelle farmacie esistono appositi contenitori). La raccolta termina il giorno dopo raccogliendo le prime urine della mattina. In laboratorio deve pervenire un campione delle urine raccolte avendo cura di indicare sulla provetta la quantità totale. Urinocoltura Per l'urinocoltura è necessario procedere ad un accurata pulizia dei genitali esterni (lavarsi con acqua e sapone e sciacquare con abbondante acqua). Va scartata la prima parte delle urine emesse mentre la successiva va raccolta direttamente nell'apposito contenitore sterile in vendita presso le farmacie. Il contenitore va aperto solo al momento della raccolta e rapidamente richiuso appena usato. Se passano più di 2 e fino ad un massimo di 6 ore prima della consegna al laboratorio tenere il recipiente in frigo a +5 C. 7 8

5 Ricerca Sangue occulto nelle feci Istruzioni : Chiedere allo sportello accettazione il cartoncino di raccolta. Raccogliere una piccola quantità del campione di feci col bastoncino e distribuirlo all interno dei due cerchi. Richiudere la confezione. Portare in laboratorio al più presto. Dieta raccomandata per eseguire l esame: Non mangiare: Carne il giorno precedente. Mangiare: verdure cotte o crude ( lattuga, spinaci, mais ). frutta ( prugne,uva, susine, mele ). pane,cereali, pop-corn, focaccine. 3. TEMPI DI CONSEGNA Esami con consegna dopo 2 giorni dall esecuzione del prelievo BIOCHIMICA CLINICA Azotemia, Glicemia, Creatinina, Bilirubina totale e frazionata, Sodio, Potassio, Cloro, Calcio, Protidemia, Fosforo, Magnesio, Sideremia, Colesterolo totale, Colesterolo HDL e LDL, Trigliceridi, Uricemia, Transaminasi (AST/GOT, ALT/GPT), GGT, Fosfatasi Alcalina, Colinesterasi, *N di Dibucaina, LDH, HBDH, CPK, CPK- MB, Amilasi, Lipasi, Clearance urea e creatinina, Albumina, Ammonio, Tine test, ASLO (TAS), Proteina C reattiva (PCR), Reumatest, Transferrina, Immunoglobuline lga IgM - IgG, Emoglobina glicosilata. ANALISI SULLE URINE Glucosio, Urea, Creatinina, Acido urico, Sodio, Potassio, Calcio, Fosforo, Cloro, Magnesio, Albumina, Amilasi, Microalbuminuria. EMATOLOGIA E COAGULAZIONE Emocromo completo, Piastrine, Reticolociti, Tempo di protrombina (PT), Tempo di tromboplastina parziale (PTT), Fibrinogeno, Antitrombina III, D-Dimero, Gruppo sanguigno e fattore Rh, VES. IMMUNOLOGIA (Metodica Chemiluminescenza,IFA) Beta-HCG sierico, Estradiolo (Fivet), AFP. PROFILO EMATOLOGICO: Ferritina,Vitamina B12, Folati DETERMINAZIONE ANTIGENE PRECOCE: CMV Ag PP65 9 ESAMI Dl MATERIALI BIOLOGICI VARI Esame urine completo, Ricerca sangue occulto nelle feci, Proteina di Bence-Jones, Test di gravidanza urinario. 10

6 Esami con consegna dopo 3 giorni dall esecuzione del prelievo SIEROLOGIA Test mononucleosi, VDRL, TPHA, Sierodiagnosi Widal-Wright, Listeria, Elettroforesi delle sieroproteine, Curva da carico di glucosio. IMMUNOLOGIA (Metodiche Chemiluminescenza o CLIA, Dosaggio Ig M a cattura ) TORCH: Toxoplasma anticorpi (IgM,IgG); Virus rosolia anticorpi (IgM,IgG); Citomegalovirus anticorpi (IgM,IgG), Herpes simplex virus :HSV 1-2 IgG ; HSV 1-2 IgM, HSV 2 IgG. FUNZIONALITA TIROIDEA: *T3,*T4, TSH, FT3, FT4, Anti-Tg, Anti-TPO. MARCATORI TUMORALI: CEA,AFP, Beta-HCG, CA 125, CA 15-3, CA 19-9, PSAtot,*PSAfree. ALLERGOLOGIA: IgE. FERTILITA : LH, FSH, Prolattina, Estradiolo (E2), Progesterone, TestosteroneTotale. MARKERS EPATITI (HAV, HBV): HBsAg/Anti-HBs; HBeAg/Anti- HBeAg; Anti-HBcTotali,Anti-HBcIgM; Anti HAV Tot, Anti HAV IgM. VIRUS IMMUNODEFICIENZA ACQUISITA: HIV. ORMONI PANCREATICI: Insulina, curva insulinemica. ORMONI SURRENALI: Cortisolo, Curva cortisolinemica. METABOLISMO OSSEO : Paratormone. Esami con consegna dai 3 ai 10 giorni dall esecuzione del prelievo Il calendario di esecuzione degli esami sottoindicati tiene conto del carico di lavoro per un utilizzo ottimale dei reagenti, pertanto i tempi di consegna variano da tre a dieci giorni dall esecuzione del prelievo. IMMUNOLOGIA (Metodiche ELISA o Chemiluminescenza, CLIA, Dosaggio IgM a cattura, IFA) EPSTEIN BARR VIRUS (EBV) : EBNA IgG ;EBNAIgG, VCA IgM e IgG. VIRUS VARICELLA ZOSTER: VZV (IgM,IgG). TESTS DI SECONDO LIVELLO PER LA DIAGNOSTICA DEL TORCH: *Test di avidità per toxoplasma anticorpi - IgG, *Test di avidità per citomegalovirus anticorpi-igg. MARKERS EPATITI (HCV ): HCV. TESTS PER LA DIAGNOSTICA DELLA MALATTIA CELIACA: Ricerca anticorpi anti-gliadina (AGA IgA e IgG) *Ricerca anticorpi anti-transglutaminasi umana ricombinante (Anti-Tg IgA e IgG), *Ricerca anticorpi anti-endomisio su cordone ombelicale IFA (EMA IgA). TEST PER LA DIAGNOSI DELLE MICOSI: *Aspergillus Ag,* Candida Ag, Micoplasma Pneumoniae IgG-IgM.* Per gli esami non contenuti nel presente elenco e che vengono eseguiti dagli altri Laboratori dell Azienda, il Laboratorio provvede al loro inoltro ed al ritiro del referto. * Gli esami contrassegnati dall asterisco sono a pagamento in quanto non erogati dal Sistema Sanitario Nazionale e Regionale

7 4. RITIRO REFERTI I risultati possono essere ritirati nei giorni e nelle fasce orarie indicate nella tabella. Per ritirare i risultati sarà sufficiente che l interessato o qualcuno autorizzato (in possesso di delega e di valido documento di riconoscimento) consegni il tagliando per il ritiro dei referti che le è stato dato al momento del prelievo. Nei casi di eccezionale urgenza i signori Utenti possono richiedere, al momento del prelievo previo accordo con il Personale Dirigente, la consegna in giornata o anticipata dell esame interessato. PRELIEVI DA LUNEDI A SABATO DALLE ORE 7.45 ALLE CONSEGNA REFERTI DA LUNEDI A VENERDI DALLE ORE 9.00 ALLE SABATO DALLE ORE 9.00 ALLE LINEE GUIDA ED ESENZIONI Linee guida per la prevenzione primaria della toxoplasmosi in gravidanza ( March of Dimes Birth Defects Foundation National Office N.Y 1997 ) Non pulire la lettiera del gatto. Chiedere a qualcun altro di farlo. Non nutrire il gatto con carne cruda o poco cotta. Tenere il gatto in casa per evitare che possa mangiare topi o uccelli. Non mangiare carne cruda o poco cotta di agnello, maiale e vitello. La carne deve essere cotta fino a che non raggiunga la temperatura interna di 72 C ( Via libera quindi ai bolliti, stufati, attenzione invece alla fettina, al carpaccio e alla bistecca al sangue, ma anche alla cotoletta o alle polpette : friggere la carne fa raggiungere alte temperature, ma solo nella parte esterna della carne). No agli hamburger e alle interiora. Non tutti i salumi garantiscono lo stesso grado di sicurezza. I più sicuri sono il prosciutto cotto e la mortadella, nei quali la cottura e la salatura eliminano ogni possibile parassita. Anche prosciutto crudo e bresaola se la salatura e stagionatura sono state fatte a dovere. Meglio evitare, invece, salsicce e salumi morbidi poco stagionati. Se si tocca carne cruda, lavarsi le mani immediatamente con il sapone. Non toccare mai occhi, naso e le labbra con mani potenzialmente contaminate Lavare sempre a lungo sotto l acqua corrente la frutta e le verdure prima di mangiarle.

8 Indossare guanti da giardinaggio, dal momento che il terreno può contenere il parassita eliminato con le feci dal gatto. Lavare accuratamente le mani e tenere i guanti da giardinaggio lontano dagli alimenti. Evitare di toccare nel parco giochi la sabbia eventualmente presente. Il gatto può utilizzarla come lettiera. Esami esenti dal ticket in gravidanza All'inizio della gravidanza, possibilmente entro la 13^ settimana, e comunque al primo controllo: Emocromo completo, Gruppo sanguigno AB0 e Rh, Aspartato aminotransferasi(ast) (GOT), Alanina aminotransferasi (ALT) (GPT), Virus Rosolia anticorpi: in caso di IgG negative, entro la 17^ settimana, Toxoplasma anticorpi: in caso di IgG negative ripetere ogni gg. fino al parto, TPHA, VDRL, Virus immunodeficenza acquisita (HIV) anticorpi, Glucosio, Urine: esame chimico fisico e microscopico (*); Ecografia Ostetrica; Test di Coombs Indiretto: in caso di donne Rh negativo a rischio di immunizzazione, il test deve essere ripetuto ogni mese; in caso di incompatibilità AB0, il test deve essere ripetuto alla settimana. Tra la 14^ e la 18^ settimana: Urine: esame chimico fisico e microscopico (*). Tra la 19^ e la 23^ settimana: Urine: esame chimico fisico e microscopico (*),Ecografia Ostetrica. Tra la 24^ e 27^ settimana: Glucosio, Urine: esame chimico fisico e microscopico (*). Tra la 28^ e la 32^ settimana: Emocromo completo, Ferritina, Urine: esame chimico fisico e microscopico (*); Ecografia ostetrica. Tra la 33^ e la 37^ settimana 15 16

9 Virus Epatite B Antigene HBsAg, Virus Epatite C anticorpi, Emocromo completo, Urine: esame chimico fisico e microscopico (*), Virus Immunodeficenza Acquisita (HIV 1-2) anticorpi. Tra la 38^ e la 40^ settimana Urine: esame chimico fisico e microscopico (*). Dalla 41^ settimana Ecografia Ostetrica: su specifica richiesta dello specialista; Cardiotocografia: su specifica richiesta dello specialista; se necessario monitorare fino al parto. (*) In caso di batteriuria significativa Esame colturale dell'urina (urinocoltura). In caso di minaccia di aborto sono da includere tutte le prestazioni specialistiche necessarie per il monitoraggio dell'evoluzione della gravidanza. Esami esenti dal ticket per la coppia in funzione preconcezionale Prestazioni specialistiche per la donna: Consulenza ginecologica preconcezionale, Anticorpi anti eritrociti (Test di coombs indiretto), Virus rosolia anticorpi (IgG, IgM, Toxoplasma anticorpi (E.I.A.), Emocromo completo, Resistenza osmotica eritrocitaria, Emoglobine anomale, Es. citologico cervico vaginale (pap test). Prestazioni specialistiche per l'uomo: Emocromo completo: in caso di donna con fenotipo eterozigote per emoglobinopatie, Resistenza osmotica eritrocitaria, Emoglobine anomale. Prestazioni specialistiche per la coppia: Virus immunodeficenza acquisita (HIV 1-2), Gruppo sanguigno AB0 e Rh, TPHA e VDRL. In caso di abortività ripetuta o pregresse patologie della gravidanza con morte perinatale e su prescrizione dello specialista ginecologo o genetista: Consulenza genetica Ecografia transvaginale Isteroscopia (escluso: biopsia con dilatazione del canale cervicale) Biopsia del corpo uterino: biopsia endoscopica (isteroscopia) dell endometrio D.M. Ministero della Sanità 10 settembre 1998 (pubblicato in G.U. 20 ottobre 1998, n 245) 17 Anticoagulante Lupus-Like (LAC) Anticorpi anti cardiolipina (IgG, IgA, IgM) 18

10 Anticorpi anti microsomi (ABTMS) o anti Tireoperossidasi (AbTPO) Anticorpi anti Tireoglobulina (AbTg) Cariotipo da metafasi linfocitarie: alla coppia. D.M. Ministero della Sanità 10 settembre 1998 (pubblicato in G.U. 20 ottobre 1998, n 245) 6. VARIE GUIDA FOTOGRAFICA ALLA RACCOLTA DELLE URINE 1) Fatevi consegnare in accettazione il materiale necessario. Indossare il guanto e raccogliete l urina nel bicchiere. Nel caso in cui siate in possesso del contenitore monouso passare alla fase 2 2) Con la pipetta monouso, trasferire l urina nella provetta riempiendo fino al limite, così come indicato nella foto, assicurandovi di aver chiuso perfettamente la provetta che consegnerete al personale 19 20

11 3) Svuotare l urina rimasta nel WC, il bicchiere o il contenitore per l urina il guanto e la pipetta, vanno buttati nell apposito contenitore per rifiuti speciali. 21

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Appendice A: tabelle descrittive residenti

Appendice A: tabelle descrittive residenti Appendice A: tabelle descrittive residenti 1. PARAMETRI EMATOCHIMICI DI BASE Nelle tabelle 1-12 sono riportati in dettaglio i risultati delle analisi descrittive riguardanti i parametri ematochimici di

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento)

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) 1. Tutti i convocati (uomini e donne) dovranno presentarsi con: - originale o copia

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure

Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure ANDROS Siero - Provetta con Gel Tappo giallo piccola Androstenediolo-Glucoronide

Dettagli

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici Indice!"#$"%!&$'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!$!"$'+, $-+$./ " 0/ *!'# 1 ( #2 / 3 1 3 2 $ 3 + 4 -(4 -( 5 5 6-6 - # 7 78 '7 Prelievo venoso 1) PREPARAZIONE DEL PAZIENTE PRIMA DEL PRELIEVO E importante

Dettagli

Catene Leggere Libere nel Siero

Catene Leggere Libere nel Siero Conoscere e capire il dosaggio delle Catene Leggere Libere nel Siero International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (2873) (USA

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta Anno Accademico 10/ 11 MEDICINA GENERALE, BIOLOGIA, SANITA 1. La salute delle ossa: come mantenerla, come recuperarla 2. Esami (quasi) normali ma mi dicono che son malato:

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Ad ogni donazione, dovunque venga fatta, il sangue prelevato viene sottoposto ad analisi dal Centro Trasfusionale dell Ospedale San Michele ( Brotzu ) ed i relativi risultati

Dettagli

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta PROGRAMMA MINISAL Sottoprogetto ISS www.menosalepiusalute.it MINISAL-GIRCSI BUONE PRATICHE SULL'ALIMENTAZIONE: VALUTAZIONE DEL CONTENUTO DI SODIO, POTASSIO E IODIO NELLA DIETA DEGLI ITALIANI Consumo medio

Dettagli

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE Deliberazione n. 529 del 13/05/2004. DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE PREMESSE La legge regionale 28 marzo 1995, n. 28, istituiva il servizio

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Prelievo e Trapianto di Cornee

Prelievo e Trapianto di Cornee Prelievo e Trapianto di Cornee Protocollo operativo Edizione giugno 2014 http://www.piemonte.airt.it/documenti/protocolli.html Regione Piemonte e Valle d Aosta Centro Regionale Trapianti Coordinamento

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche

Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche Distribuzione codifiche anemia macrocitica PREVALENZA ANEMIA MACROCITICA Rete UNIRE 2.6 1.6 0.7 0.3 codificata folati

Dettagli

CD4, carica virale e altri test

CD4, carica virale e altri test www.aidsmap.com CD4, carica virale e altri test Italiano Prima edizione 2010 Autore: Michael Carter Prima edizione italiana: 2010 Adattata dalla prima edizione inglese 2009 Si ringrazia LILA per la traduzione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

www.hackmed.org hackmed@hackmed.org Gli Esami del Sangue

www.hackmed.org hackmed@hackmed.org Gli Esami del Sangue Gli Esami del Sangue AZOTEMIA E' la determinazione della quantità di azoto non proteico presente nel sangue, che è il prodotto di scarto del metabolismo delle proteine. L'aumento dell'azotemia indica il

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

DR. ANTERMITE ANTONIA

DR. ANTERMITE ANTONIA DR. ACERRA ALESSIO Il mercoledì dalle ore15,15 alle 19,45 VISITA ANESTESIOLOGICA 160,00 OSPEDALE TARQUINIA - viale Igea 1 DR.ACCORRA' Il martedì dalle ore 14,00 alle 16,00 VISITA PSICHIATRICA 99,00 POLIAMBULATORIO

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL DONATORE DI SANGUE ED IL CANDIDATO DONATORE

INFORMAZIONI PER IL DONATORE DI SANGUE ED IL CANDIDATO DONATORE INFORMAZIONI PER IL DONATORE DI SANGUE ED IL CANDIDATO DONATORE Il sangue è un componente dell organismo indispensabile alla vita, ma non riproducibile in laboratorio; costituisce per molti ammalati un

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso Il sistema endocrino Il sistema endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule (dette ghiandole endocrine e cellule endocrine) le quali secernono delle sostanze proteiche

Dettagli

Conoscere la malattia renale per curarsi meglio

Conoscere la malattia renale per curarsi meglio Conoscere la malattia renale per curarsi meglio A cura di Carmelo Libetta Unità Operativa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto IRCCS Policlinico San Matteo - Università di Pavia Indice La malattia renale:

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Cos è l epatite? 1.1 Riassunto. L epatite

Cos è l epatite? 1.1 Riassunto. L epatite I. L epatite 11 1. Informazioni generali Cos è l epatite? 1.1 Riassunto L epatite L epatite è un infiammazione del fegato. Viene spesso chiamata ittero ma si tratta di un errore, poiché la colorazione

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

Tutto sul sangue. A cura di Vincenzo Saturni

Tutto sul sangue. A cura di Vincenzo Saturni Tutto sul sangue A cura di Vincenzo Saturni 1 GLOSSARIO... 3 LA COMPOSIZIONE DEL SANGUE... 11 LE CELLULE DEL SANGUE... 11 IL MIDOLLO OSSEO... 14 LE FUNZIONI DEL SANGUE... 15 I GRUPPI SANGUIGNI... 16 L

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE La stima del Filtrato Glomerulare (FG) èil miglior indicatore complessivo della funzione renale. La sola creatininemia non deve essere usata come indice di

Dettagli

Patologie reumatiche esenti dal ticket

Patologie reumatiche esenti dal ticket Patologie reumatiche esenti dal ticket Il "Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti" (Dm 28 maggio 1999, n. 239) emanato in attuazione del "sanitometro" è stato

Dettagli

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale 2.1 Vitamine & antiossidanti 2.2 Elementi in traccia ed enzimi STRESS OSSIDATIVO & BILANCIO NUTRIZIONALE R Alimentazione : vitamine e carotenoidi, Antiossidanti : lipofilici Vitamine & antiossidanti ZVIT

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Aptima Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Per uso diagnostico in vitro. Solo per l esportazione dagli USA. Informazioni generali................................................ 2 Utilizzo previsto................................................................

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE. Policlinico Santa Maria alle Scotte. Il trapianto di rene. Percorso assistenziale, intervento e follow up

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE. Policlinico Santa Maria alle Scotte. Il trapianto di rene. Percorso assistenziale, intervento e follow up AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE Policlinico Santa Maria alle Scotte Il trapianto di rene Percorso assistenziale, intervento e follow up Come contattare il Centro trapianti di rene Il nostro Centro

Dettagli

SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF

SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF Dr. Vincenzo Piazza La Sindrome da resistenza agli ormoni tiroidei,descritta per la prima volta da Refetoff, è una patologia molto

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari MORTALITA Mortalità generale o grezza = numero di morti per tutte le cause registrati nella popolazione Mortalità specifica = numero di morti per tipologia

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Tracciato Import-Export CareStudio 2.0

Tracciato Import-Export CareStudio 2.0 Il seguente documento definisce i contenuti ed il formato delle informazioni importabili ed esportabili del sistema. Per ciascuna tipologia di informazione è previsto un file di testo codificato secondo

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

SCREENING DI TROMBOFILIA E INDICAZIONI ALLA PROFILASSI FARMACOLOGICA IN GRAVIDANZA

SCREENING DI TROMBOFILIA E INDICAZIONI ALLA PROFILASSI FARMACOLOGICA IN GRAVIDANZA SREENING I TROMBOFILIA E INIAZIONI ALLA PROFILASSI FARMAOLOGIA IN GRAVIANZA 1. Introduzione ed obiettivi 3 2. Sinossi delle raccomandazioni 4 3. Screening di trombofilia in gravidanza 9 3.1 Test da includere

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL PAZIENTE A RISCHIO EMORRAGICO O CON EMORRAGIA IN ATTO

LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL PAZIENTE A RISCHIO EMORRAGICO O CON EMORRAGIA IN ATTO Dipartimento Clinico Assistenziale Oncologico Unità Operativa di Ematologia Centro Trapianto di Cellule Staminali Direttore Prof. Attilio Olivieri Versione del 18-2-2008 LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL

Dettagli

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 Cisteina di 3 gruppo (176) Unità ripetute ricche di leucina Cisteine di 2 gruppo

Dettagli

Aferesi terapeutica. Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano

Aferesi terapeutica. Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano Aferesi terapeutica Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano Sommario: breve e dolce Parte 1: i dati 1 Parte 3: la lipidoaferesi 3 Colesterolo buono e colesterolo

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

La Prescrizione di Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali

La Prescrizione di Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA La Prescrizione di Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali Tessera Esenzione Seconda Edizione maggio 2010 La Prescrizione di Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli