Introduzione. Tabella 1. Segnalazioni pervenute nel bimestre Dicembre 2013 Gennaio 2014 relative al progetto MEAP Multiregionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione. Tabella 1. Segnalazioni pervenute nel bimestre Dicembre 2013 Gennaio 2014 relative al progetto MEAP Multiregionale"

Transcript

1

2 Introduzione Nel bimestre Dicembre 2013 Gennaio 2014 le sospette segnalazioni di reazione avversa a farmaco pervenute al centro coordinatore del progetto MEAP Multiregionale sono state 176 (Tabella 1.a.). Il 20% delle ADR sono risultate reazioni gravi e il 7.3% eventi non noti (evidenziati in grassetto). In Tabella 1 è riportato il dettaglio delle segnalazioni. Tabella 1. Segnalazioni pervenute nel bimestre Dicembre 2013 Gennaio 2014 relative al progetto MEAP Multiregionale Farmaco imputato Reazioni segnalate Età Sesso Effetto noto 1. alglucosidasi alfa Tosse, eruzione da orticaria papulosa, edema auricolare Regione 1 M S Campania 2. vaccino vivo del morbillo, della parotite e della rosolia Mucosite, tracheite 1 M S Campania 3. vaccino vivo del morbillo, della parotite e della rosolia Linfocitosi, neutropenia, APTT diminuito, eritema generalizzato 1 F S Campania 4. cefacloro, amoxicillina Eruzione cutanea, eruzione maculare 7 mesi M S Campania 5. diclofenac Agitazione 2 mesi F S Campania 6. vaccino Lipotimia 8 mesi M S Campania 7. azitromicina Vomito 6 mesi F S Campania 8. vaccino Ematoma, febbre 8 mesi F S Campania 9. vaccino vivo del morbillo, della parotite e della rosolia Iperemia, papula, reazione cutanea diffusa 1 F S Campania 10. amoxicillina Dermatite 1 M S Campania 11. vaccino pneumocatarrale per Orticaria 3 F S Campania

3 uso orale 12. aripiprazolo Aritmia 11 M S Campania 13. domperidone Sintomi extrapiramidali 4 F S Campania 14. risperidone Tachicardia 7 M S Campania 15. risperidone Iperprolattinemia, fosfatasi alcalina ematica aumentata 16. risperidone Farmaco inefficace, irritazione della cute M S Campania 10 M N Campania 17. vaccino antipapilloma virus Lipotimia, vomito, ipertonia, cefalea 11 F S Campania 18. vaccino encefalite da zecca Encefalomielite 11 M S Campania 19. itraconazolo Agitazione 2 F S Campania 20. fluticasone Orticaria 11 F S Campania 21. vincristina, daunorubicina Dolore agli arti inferiori 4 F S Campania 22. sulfametoxazolo + trimetoprim Vomito 4 F S Campania 23. daunorubicina, vincristina Dolore addominale 4 F S Campania 24. metotrexato Nausea 4 F S Campania 25. ranitidina Vomito 6 M S Campania 26. sulfametoxazolo + trimetoprim Orticaria gigante, orticaria lieve, diarrea 2 F N Campania 27. cefacloro Iperemia della membrana timpanica, edema auricolare, vomito, eritema 9 M S Campania 28. risperidone Tachicardia sinusale 11 M S Campania 29. prednisone Cefalea 6 M S Campania 30. daunorubicina, vincristina, pegaspargasi Parestesia della mano 6 M S Campania

4 31. mercaptopurina, citarabina Piastrinopenia 6 M N Campania 32. prednisone Vomito 6 M S Campania 33. metotrexato, ciclofosfamide, vincristina Faringodinia, crampi addominali 6 M S Campania 34. doxorubicina, ciclofosfamide Mucosite 6 M S Campania 35. risperidone Iperprolattinemia 6 F S Campania 36. risperidone, acido valproico Creatinfosfochinasi aumentata 15 M S Campania 37. risperidone Trigliceridi aumentati 15 M S Campania 38. ibuprofene Trigliceridi aumentati 15 M S Campania 39. amoxicillina + acido clavulanico Stomatite 12 M S Campania 40. risperidone Difetto di conduzione intraventricolare 41. risperidone Livelli di prolattina aumentati, fosfatasi alcalina aumentata 14 M S Campania 12 M S Campania 42. mifamurtide Dolori articolari generalizzati 17 M S Campania 43. mifamurtide Piressia, brividi 17 M S Campania 44. mifamurtide Cefalea 17 M S Campania 45. mifamurtide Cefalea 17 M S Campania 46. ifosfamide Leucopenia 17 M S Campania 47. ifosfamide Anemia 17 M S Campania 48. mifamurtide Cefalea, vomito 17 M S Campania 49. metotrexato Ipertransaminasemia 12 F S Campania 50. amoxicillina + acido clavulanico Orticaria 17 M S Campania 51. vaccino antipapilloma virus Costrizione alla gola, rossore 13 F S Campania 52. amoxicillina + acido Eritema 17 F S Campania

5 clavulanico 53. metotressato sale sodico Transaminasi aumentate 17 M S Campania 54. doxorubicina Conta delle piastrine diminuita 17 M S Campania 55. metotressato sale sodico Creatina aumentata 17 M N Campania 56. metotressato sale sodico Conta delle piastrine diminuita 17 M S Campania 57. risperidone Prolattina ematica aumentata 15 M S Campania 58. risperidone Tachicardia sinusale 12 M N Campania 59. carbamazepina Creatinfosfochinasi aumentata, lattato deidrogenasi urinaria aumentata 14 M S Campania 60. risperidone Enuresi 14 F S Campania 61. vaccino difterico adsorbito + vaccino tetanico adsorbito + vaccino pertossico adsorbito + vaccino poliomielitico inattivato Reazione in sede di iniezione, linfonodo palpabile 1 M S Toscana 62. vaccino difterico, tetanico e tossoide tetanico) 63. vaccino difterico tetanico e 64. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 2 MESI M S Toscana Iperpiressia 11 mesi M S Toscana Iperpiressia 2 mesi M S Toscana

6 65. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 5 mesi F S Toscana 66. vaccino meningococcico gruppo C coniugato con Corynebacterium diphteriae Nodulo in sede di vaccinazione, gonfiore in sede di vaccinazione 1 F S Toscana 67. vaccino vivo del morbillo, della parotite e della rosolia 68. vaccino difterico tetanico e 69. vaccino difterico tetanico e 70. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 1 M S Toscana Iperpiressia, pianto inconsolabile 2 mesi F S Toscana Iperpiressia 2 mesi F S Toscana Iperpiressia 1 M S Toscana

7 71. vaccino vivo della varicella Pomfo in sede di iniezione, rossore in sede di iniezione 1 F S Toscana 72. vaccino difterico tetanico e 73. vaccino difterico tetanico e 74. vaccino difterico tetanico e 75. vaccino difterico tetanico e Convulsione febbrile 1 M S Toscana Iperpiressia 4 mesi F S Toscana Iperpiressia 5 mesi M S Toscana Irritabilità, iperpiressia 2 mesi M S Toscana

8 76. vaccino difterico tetanico e 77. vaccino difterico tetanico e 78. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 1 F S Toscana Iperpiressia 1 F S Toscana Iperpiressia 4 mesi F S Toscana 79. vaccino difterico tetanico e Piressia, disfunzione motoria, irritabilità 1 M S Toscana 80. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 11 mesi M S Toscana

9 81. vaccino difterico tetanico e 82. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 1 M S Toscana Iperpiressia 4 mesi F S Toscana 83. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia Eruzione cutanea generalizzata, iperpiressia 1 F S Toscana 84. vaccino difterico tetanico e 85. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 3 mesi M S Toscana Iperpiressia 1 M S Toscana

10 86. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia 4 mesi F S Toscana 87. vaccino antipapilloma virus Alopecia areata 11 F N Toscana 88. gestodene + etinilestradiolo Dolore addominale, vomito 9 F S Toscana 89. cefixima Eruzione cutanea 2 M S Toscana 90. cefpodoxima proxetile Eruzione cutanea 2 M S Toscana 91. vaccino antipapilloma virus Cefalea 11 F S Toscana 92. paracetamolo Esantema orticarioide generalizzato 4 F S Toscana 93. vaccino antipapilloma virus Lipotimia 11 F S Toscana 94. vaccino antipapilloma virus Dolore localizzato, dolore muscolare 11 F S Toscana 95. vaccino antipapilloma virus Dolore localizzato 11 F S Toscana 96. vaccino antipapilloma virus Rossore, febbre, dolore localizzato, gonfiore in sede di vaccinazione 97. vaccino antipapilloma virus Raffreddore, gonfiore in sede di vaccinazione, cefalea 98. triptorelina Tosse, arrossamento del viso, sensazione di calore alla faccia, nausea, vertigine 11 F S Toscana 11 F S Toscana 10 F S Toscana 99. desclorfeniramina Ambliopia 4 F N Toscana 100. tobramicina Edema palpebrale 3 F S Toscana

11 101. vaccino antipapilloma virus Eritema 11 F S Toscana 102. vaccino antipapilloma virus Dolore in sede di vaccinazione, gonfiore in sede di vaccinazione, iperpiressia 11 F S Toscana 103. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia 104. amoxicillina + acido clavulanico Aumento della temperatura, iperemia, tumefazione, prurito Prurito, eruzione cutanea generalizzata 5 F S Toscana 6 M S Toscana 105. montelukast Movimenti ripetitivi stereotipati, aggressività, irrequietezza 5 M S Toscana 106. amoxicillina Gengivostomatite 6 F S Toscana 107. ibuprofene, claritromicina Esantema pruriginoso 2 M S Toscana 108. amoxicillina Sensazione di prurito, orticaria generalizzata 109. carbamazepina, risperidone Sindromi vertiginose ed altri disturbi del sistema vestibolare 110. ibuprofene Eruzione orticarioide generalizzata, prurito generalizzato 111. vaccino antipapilloma virus Dolore localizzato, tosse, diarrea, cefalea, raffreddore 8 M S Toscana 11 M S Toscana 3 F S Toscana 11 F S Toscana 112. vaccino antipapilloma virus Dolore muscolare 11 F S Toscana 113. vaccino antipapilloma virus Dolore addominale, cefalea, dolore muscolare 11 F S Toscana 114. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia, vaccino difterico adsorbito + vaccino tetanico adsorbito + vaccino pertossico adsorbito + vaccino poliomielitico inattivato Reazione febbrile 6 F S Toscana 115. vaccino antipapilloma virus Ustioni di primo grado, reazione in sede di iniezione 11 F S Toscana

12 116. vaccino antipapilloma virus Gonfiore in sede di vaccinazione, dolore addominale, cefalea, dolore localizzato 11 F S Toscana 117. amoxicillina + acido clavulanico Esantema pruriginoso 17 M S Toscana 118. claritromicina Gastrite acuta 16 F S Toscana 119. ketorolac Pirosi 15 F S Toscana 120. vaccino antipapilloma virus Movimenti clonici, convulsioni 15 F S Toscana 121. etinilestradiolo e drospirenone Edema palpebrale, edema della faccia 17 F S Toscana 122. ketoprofene Tumefazione degli occhi, fastidio faringolaringeo 123. amoxicillina Esantema allergico, eruzione cutanea 124. vaccino antipapilloma virus Test per papilloma virus umano positivo, PAP test positivo 125. vaccino antipapilloma virus Test per Papilloma virus umano positivo, PAP test positivo 15 M S Toscana 16 M S Toscana 17 F N Toscana 17 F N Toscana 126. vaccino antipapilloma virus Febbre 12 F S Toscana 127. vaccino antipapilloma virus Dolore localizzato, cefalea 12 F S Toscana 128. aloperidolo Acatisia, rigidità muscolare 14 M S Toscana 129. indometacina + caffeina + proclorperazina Epigastralgia, vomito 16 F S Toscana 130. vaccino antipapilloma virus Dolore articolare, dolore mestruale, dolore localizzato, febbre 131. vaccino antipapilloma virus Dolore localizzato, eritema, dolore muscolare, nausea 12 F S Toscana 12 F S Toscana 132. vaccino antipapilloma virus Cefalea, nausea 12 F S Toscana 133. vaccino antipapilloma virus Dolore articolare, dolore muscolare, dolore localizzato 12 F S Toscana

13 134. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia Febbre, esantema diffuso 1 M S Toscana 135. azitromicina Reazione allergica, eritema della faccia, eritema diffuso 7 MESI M S Toscana 136. vaccino difterico tetanico e 137. vaccino difterico tetanico e 138. vaccino difterico tetanico e Iperpiressia, irritabilità 5 MESI M S Toscana Eruzione cutanea generalizzata 4 MESI M S Toscana Febbre 1 F S Toscana 139. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia, vaccino vivo della varicella Gengivostomatite erpetica, iperpiressia 1 M S Toscana 140. vaccino difterico tetanico e Febbre, vescicole 1 M S Toscana

14 141. vaccino difterico tetanico e 142. vaccino difterico tetanico e Arrossamento del viso, edema del volto, pianto, orticaria gigante Febbre, dolore da movimento, lamentoso 4 MESI M S Toscana 9 MESI M S Toscana 143. vaccino meningococcico gruppo C coniugato con Corynebacterium diphteriae Febbre 1 M S Toscana 144. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia, vaccino vivo della varicella Prurito, esantema papulovescicolare 1 F S Toscana 145. vaccino difterico tetanico e Febbre, inappetenza 5 MESI F S Toscana 146. vaccino vivo della varicella Iperpiressia 1 M S Toscana 147. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia Febbre, tonsillite acuta 1 F S Toscana

15 148. vaccino difterico tetanico e 149. vaccino difterico tetanico e Febbre 11 MESI M S Toscana Febbre 1 M S Toscana 150. vaccino difterico tetanico e pertossico adsorbito + vaccino 151. vaccino meningococcico gruppo C coniugato con Corynebacterium diphteriae Vomito, tremori, irritabilità, disturbo del linguaggio Alterazione del comportamento sociale, instabilità 11 MESI M N Toscana 1 M S Toscana 152. cetirizina Agitazione, confusione mentale 1 F S Toscana 153. vaccino difterico tetanico e Febbre 11 MESI F S Toscana

16 154. vaccino meningococcico gruppo C coniugato con Corynebacterium diphteriae, vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia Febbre 1 M S Toscana 155. vaccino antipapilloma virus Tremore, dolore ad un arto, malessere generale 156. vaccino difterico adsorbito + vaccino tetanico adsorbito + vaccino pertossico adsorbito + vaccino poliomielitico inattivato, vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia Eritema in sede di vaccinazione, dolorabilità in sede di vaccinazione, gonfiore in sede di vaccinazione, calore in sede di vaccinazione 11 F S Toscana 6 M S Toscana 157. vaccino vivo del morbillo, della parotite e della rosolia Iperpiressia, eritema degli arti inferiori 2 M S Toscana 158. amoxicillina + acido clavulanico Eruzione cutanea 3 F S Toscana 159. vaccino difterico adsorbito + vaccino tetanico adsorbito + vaccino pertossico adsorbito + vaccino poliomielitico inattivato Dolore in sede di vaccinazione, eritema in sede di vaccinazione, tumefazione in sede di vaccinazione, edema in sede di vaccinazione, calore in sede di vaccinazione 5 M S Toscana 160. vaccino vivo del morbillo della parotite e della rosolia, immunizzazione attiva contro il tetano la difterite e la pertosse Febbre, prurito in sede di iniezione, dolore ad un arto, febbre, dolore in sede di iniezione, rossore in sede di iniezione, edema in sede di iniezione 5 M S Toscana 161. atropina solfato Compromissione della visione 7 M S Toscana 162. vaccino difterico adsorbito + vaccino tetanico adsorbito + vaccino pertossico adsorbito + vaccino poliomielitico inattivato, vaccino vivo della varicella Iperemia, edema 6 M S Toscana 163. claritromicina Attacco di sudorazione, 3 F S Toscana

17 epigastralgia 164. insulina, insulina aspart Perdita di coscienza, spasmo tonicoclonico, crisi ipoglicemica 7 M S Toscana 165. vaccino vivo del morbillo, della parotite e della rosolia Alterazione del comportamento, disturbo evolutivo del linguaggio, autolesionismo intenzionale 2 M N Toscana 166. vaccino antipapilloma virus Febbre lieve, nausea, malessere generale 11 F S Toscana 167. vaccino antipapilloma virus Dolore agli arti inferiori, cefalea 11 F S Toscana 168. scopolamina Ansia, allucinazioni visive 3 F S Toscana 169. beclometasone, ceftazidima Eritema, prurito, eruzione 3 F S Toscana 170. vaccino antipapilloma virus Cefalea, linfadenopatia cervicale 11 F N Toscana 171. mometasone Tremori, ansia, sensazione di oppressione toracica, pirosi, stato di agitazione, vomito 15 M S Toscana 172. metronidazolo Nausea 17 F S Toscana 173. diidrocodeina Epigastralgia, sovradosaggio di farmaco volontariamente autoinflitto 17 F N Toscana 174. amoxicillina + acido clavulanico Dolore addominale, reazione allergica ad antibiotici, eritema diffuso, prurito 15 M S Toscana 175. amoxicillina + acido clavulanico, ambroxolo Orticaria da farmaci 16 M S Toscana 176. ketoprofene Frequenza cardiaca aumentata, orticaria 17 F S Toscana

18 Caratteristiche dei pazienti L età media dei pazienti è stata di 8 anni. La tabella 2 riporta la distribuzione per sesso dei pazienti. Tabella 2. Sesso dei pazienti con ADR Gravità F M Tot. Non gravi Gravi Le reazioni Le reazioni segnalate distinte per apparato/organo coinvolti (% eseguita su tutte le segnalazioni pervenute) APPARATO N % Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione 99 31,3% Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo 53 17% Patologie del sistema nervoso 36 11,3% Patologie gastrointestinali 33 10,4% Esami diagnostici 21 7% Disturbi psichiatrici 14 4,4% Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo 13 4% Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche 6 2% Patologie vascolari 6 2% Patologie dell'occhio 5 1,5%

19 Patologie del sistema emolinfopoietico 5 1,5% Patologie cardiache 5 1,5% Infezioni ed infestazioni 5 1,5% Ptologie dell orecchio e del labirinto 3 1% Patologie endocrine 2 0,6% Disturbi del sistema immunitario 2 0,6% Disturbi del metabolismo e della nutrizione 2 0,6% Traumatismo, avvelenamento e complicazioni da procedura 2 0,6% Patologie epatobiliari 1 0,3% Patologie renali ed urinarie 1 0,3% Condizioni di gravidanza, puerperio e perinatali 1 0,3% Patologie dell'apparato riproduttivo e della mammella 1 0,3% Farmaci imputati Farmaci maggiormente imputati nelle ADR FARMACO NUMERO DI SEGNALAZIONI n. segnalazioni gravi (%) vaccino difterico adsorbito + vaccino tetanico adsorbito + vaccino poliomielitico inattivato (27%) vaccino (30%) vaccino antipapilloma virus 29 4 (13,8%) vaccino vivo del morbillo, della parotite e della rosolia 16 5 (31,2%) risperidone 13 1 (7,7%) amoxicillina + acido clavulanico 8 - metotressato 6 4 (66,6%) amoxicillina 5 1 (20%)

20 mifamurtide 5 - vaccino vivo della varicella 5 - vaccino meningococcico gruppo C coniugato con Corynebacterium diphteriae 4 2 (50%) vincristina 4 - claritromicina 3 - daunorubicina 3 - Ibuprofene 3 - cefacloro 2 1 (50%) doxorubicina 2 1 (50%) ciclofosfamide 2 - azitromicina 2 - carbamazepina 2 - ifosfamide 2 - ketoprofene 2 - prednisone 2 - sulfametossazolo + trimetoprim 2 - cetirizina 1 1 (100%) citarabina 1 1 (100%) diclofenac 1 1 (100%) domperidone 1 1 (100%) mercaptopurina 1 1 (100%) scopolamina 1 1 (100%)

21 Dati di sintesi Andamento del numero di segnalazioni pervenute negli ultimi 6 mesi del Progetto MEAP Multiregionale Settembre Novembre Dicembre Agosto Ottobre Gennaio Numero di segnalazioni pervenute negli ultimi 6 mesi del Progetto MEAP Multiregionale per Regione REGIONE N. ADR Agosto N. ADR Settembre N. ADR Ottobre N. ADR Novembre N. ADR Dicembre N. ADR Gennaio Campania Toscana

22 Casi interessanti segnalati dai pediatri della Regione Lombardia Irritabilità, comportamento oppositivo, atti auto ed etero-aggressivi, disturbi del sonno da Zoloft (sertralina) Caso clinico riferito ad un ragazzo di 10 anni che ha manifestato grave aggressività, irritabilità, disturbo del sonno, disturbo oppositivo e comportamento autolesionista in seguito all assunzione di Zoloft (sertralina) 50 mg/die per disturbo d ansia. Farmaci concomitanti: nessuno ADR grave, non nota: aggressività, irritabilità, disturbo del sonno, disturbo oppositivo, comportamento autolesionista Dechallenge: positivo Rechallenge: non disponibile Esito: miglioramento La sertralina può causare reazioni avverse con importanti deterioramenti comportamentali. In particolare, fin dalla fase di sperimentazione si sono riscontrati nella popolazione adulta frequenti disturbi del sonno (13-19%), ansia e agitazione (1-4%), nervosismo e irritabilità (2%). Meno frequentemente sono state riportate alterazioni dell umore (1%) e raramente (<1%) fenomeni di aggressività auto- ed etero-diretta. I dati post-marketing sulla popolazione pediatrica si allineano con i precedenti: i disturbi del sonno raggiungono nei bambini un incidenza del 21%, agitazione e nervosismo il 4%; inoltre sembra che alterazioni dell umore e aggressività si verifichino più frequentemente (incidenza non riportata), con un aumento degli atti autolesivi da 4 a 9 per mille anni-persona. Attualmente, la Rete Nazionale di Farmacovigilanza riporta 383 reazioni avverse da sertralina, di cui 38 (10%) comprendono uno o più sintomi qui segnalati. In particolare, 17 (4,5%) casi riguardano atti aggressivi, con una grande maggioranza di autoaggressività. Le segnalazioni relative a pazienti pediatrici sono solamente 23, ma riportano un quadro molto più grave: comprendono infatti 10 alterazioni comportamentali (43%), di cui ben 8 (33%) comportamenti auto- o etero- aggressivi. È interessante notare che uno studio volto a monitorare la sicurezza a lungo termine (14 mesi) della sertralina abbia evidenziato un buon profilo di tollerabilità: nonostante un incidenza totale di ADR del 77%, solo il 12% ha portato a variazioni della terapia e non è emersa alcuna reazione con componenti aggressive; questo studio era sponsorizzato. Dati opposti emergono invece da un grande studio osservazionale non sponsorizzato, condotto su pazienti pediatrici, che ha identificato un aumentato rischio di comportamenti aggressivi e autolesivi, senza raggiungere la significatività statistica. Un ulteriore studio controllato ha imputato alla sertralina un netto aumento dell agitazione (+6% rispetto al placebo). Si sottolinea che il meccanismo con cui essa porta a queste reazioni paradossali rimane non chiarito, soprattutto considerando che la sertralina ha dimostrato buona efficacia nella terapia dell aggressività.

23 Cefalea, vomito, trombosi seno sagittale superiore e vene corticali da Yasmin (etinilestradiolo/drospirenone) Caso clinico riferito ad un bambina di 17 anni che ha manifestato grave cefalea, vomito, trombosi seno sagittale superiore e vene corticali in seguito alla somministrazione dell'anticoncezionale Yasmin (etinilestradiolo/drospirenone). Farmaci concomitanti: nessuno ADR grave e nota: cefalea, vomito, trombosi seno sagittale superiore e vene corticali Dechallenge: positivo Rechallenge: non effettuato Esito: miglioramento L utilizzo di qualsiasi contraccettivo orale combinato comporta un aumento del rischio di insorgenza di tromboembolismo venoso (TEV), soprattutto nel primo anno dopo l inizio della terapia. Gli studi epidemiologici hanno evidenziato che l incidenza di TEV nelle donne senza fattori di rischio che utilizzano questo tipo di contraccettivi varia da circa 20 casi per donne/anno (per i farmaci contenenti levonorgestrel) a 40 casi per donne/anno (per quelli contenti desonorgestrel/gestodene o drospirenone). La trombosi è fatale nell 1-2% dei casi e può manifestarsi anche a livello arterioso. Uno dei principali fattori di rischio predisponenti all insorgenza di questo tipo di reazioni avverse è l età, nella letteratura internazionale infatti i case report di trombosi riguardanti giovani donne sono rari. Un caso analogo a quello segnalato riguarda una diciannovenne in terapia con la combinazione etinilestradiolo/drospirenone che ha sviluppato trombosi venosa accertata da una tomografia computerizzata. La cefalea ed il vomito sono reazioni avverse comuni in seguito all utilizzo di etinilestradiolo/drospirenone, si manifestano infatti con un incidenza di circa lo 0,1%. Recentemente il Pharmacovigilance Risk Assessment Committee (PRAC) ha rivalutato il rischio di tromboembolia venosa associato all'uso dei contraccettivi ormonali combinati concludendo che i benefici nel prevenire gravidanze indesiderate continuano a superare i rischi di eventi cardiovascolari. Il PRAC ha inoltre ricordato che nel momento della prescrizione devono essere presi in considerazione i principali fattori di rischio che comprendono il fumo, l età, il sovrappeso, le emicranie, una storia familiare di TEV e l aver partorito nelle precedenti settimane. Ad oggi nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza sono state inserite 141 segnalazioni di sospette reazioni avverse correlate alla somministrazione di Yasmin delle quali 5 (>3%) relative alla fascia di età anni. Effettuando una ricerca per SOC (System Organ Class) si riscontrano 3 segnalazioni pediatriche riguardanti le patologie vascolari; in particolare sono state evidenziate 2 segnalazioni di eventi trombotici in questa fascia di età.

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC SOC REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) TOTALE PERC Esami diagnostici Pressione arteriosa ridotta 1 0.2% Patologie cardiache Cianosi 2 0.4% Bradicardia 1 0.2% Tachicardia 9 1.9% Extrasistoli

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0.

SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0. SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0.1% Fluttuazione della glicemia 1 0.1% Pressione arteriosa

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che può essere usato per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Riconoscimenti RICONOSCIMENTI Il marchio MedDRA è proprietà di IFPMA per conto di ICH. Dichiarazione di responsabilità e copyright Questo documento è protetto

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo.

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. DIBASE 25.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 50.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 100.000 U.I./ml soluzione iniettabile DIBASE

Dettagli

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo.

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Ospedale Oncologico Armando Businco Cagliari. Le informazioni

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch 0844 448 448 Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch L eliminazione del morbillo un obiettivo internazionale

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita EMORRAGIE CHE 1 Proteggersi dalle infezioni. Indossare i guanti di lattice. Se i guanti non sono disponibili usare diversi strati di tamponi di ganza o

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la

Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la CEFALEE Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la cefalea rappresenta l'unico sintomo di malattia)

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Informazioni sullo schema di Chemioterapia. Chop

Informazioni sullo schema di Chemioterapia. Chop Informazioni sullo schema di Chemioterapia Chop Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL

MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL MANAGEMENT DELL'ASTINENZA DA DROGHE E ALCOL Kosten Th., O'Connor P.: Management of drug and alcohol with drawal, The New England Journal of Medicine, 348: 1786-95, 2003 Tenendo conto della prevalenza dei

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE COCAINA COCAINA La cocaina è una sostanza liposolubile che attraversa facilmente qualsiasi membrana, usata per tanto tempo come anestetico locale di superficie. Emivita plasmatica in media inferiore a

Dettagli

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Agg Agosto 2009 Questo documento si propone di fornire indicazioni sull uso

Dettagli

Il dosaggio dei farmaci nell insufficienza renale

Il dosaggio dei farmaci nell insufficienza renale Aggiornamenti in Medicina Generale Modena, 20 02 2010 Il dosaggio dei farmaci nell insufficienza renale Dott. Giulio Malmusi - Nefrologo www.malmusi.it Parliamo di: Come la funzione dei reni influenza

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

la prevenzione va a scuola [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili]

la prevenzione va a scuola [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili] va a scuola [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili] SCUOLA BUS SCUOLA BUS LA PREVENZIONE VA A SCUOLA [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili] Proposta operativa nell

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni. A cura di Giovanni Gallo (a), Rosanna Mel (b) e Maria Cristina Rota (c)

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni. A cura di Giovanni Gallo (a), Rosanna Mel (b) e Maria Cristina Rota (c) ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni A cura di Giovanni Gallo (a), Rosanna Mel (b) e Maria Cristina Rota (c) (a) Dipartimento di Prevenzione, Servizio Igiene e Sanità

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA Fonte: Ministero della Salute Circolare n 4 del 13 marzo 1998 del MINISTERO DELLA SALUTE Provvedimenti da adottare nei confronti di

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia ANESTESIA Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa fa l Anestesista Pag. 2 Visita Anestesiologica Pag. 2 Che cosa significa Consenso Informato Pag. 3 Esami preoperatori Pag. 4 Prescrizioni

Dettagli

Maurizio Ronchin, Marco Maroni* Centro Internazionale per la Sicurezza degli Antiparassitari, ASL Provincia di Milano 1

Maurizio Ronchin, Marco Maroni* Centro Internazionale per la Sicurezza degli Antiparassitari, ASL Provincia di Milano 1 Le armi chimiche e gli effetti sull uomo. Maurizio Ronchin, Marco Maroni* Centro Internazionale per la Sicurezza degli Antiparassitari, ASL Provincia di Milano 1 * Direttore del Centro e Componente della

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

XIV RELAZIONE SULL ATTIVITA DEL CANALE VERDE

XIV RELAZIONE SULL ATTIVITA DEL CANALE VERDE REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA REGIONALE DI CONSULENZA PREVACCINALE E SORVEGLIANZA DEGLI EVENTI AVVERSI A VACCINAZIONE CANALE VERDE DGR N. 1616 del 15/06/2010 XIV RELAZIONE SULL ATTIVITA DEL CANALE VERDE

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII

PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII PERUGIA INTERNATIONAL CANCER CONFERENCE VII MULTINATIONAL ASSOCIATION OF SUPPORTIVE CARE IN CANCER CONSENSUS CONFERENCE SULLA TERAPIA ANTIEMETICA PERUGIA, 29-31 marzo, 2004 Ultimo aggiornamento: 1 settembre

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse Due ingredienti affinchè si inizi la ricerca: 1. Il bigogno terapeutico 2. Il numero dei pazienti o popolazione Quando la malattia è rara

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Batteria - 04 Pag. 1 2 L ASPIRAZIONE ENDOTRACHEALE:

Batteria - 04 Pag. 1 2 L ASPIRAZIONE ENDOTRACHEALE: Batteria - 04 Pag. 1 1 QUALI SONO GLI ELEMENTI CHE COMPONGONO LE PROTEINE? * A) Carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto Solo idrogeno, ossigeno e azoto Solo idrogeno e ossigeno 2 L ASPIRAZIONE ENDOTRACHEALE:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Le muffe fanno parte, insieme ai lieviti e ai funghi a cappello sia mangerecci sia velenosi, di un vastissimo quanto eterogeneo gruppo di organismi,

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

RAZIONALE CALENDARIO PER LA VITA - 2 EDIZIONE 2014

RAZIONALE CALENDARIO PER LA VITA - 2 EDIZIONE 2014 RAZIONALE CALENDARIO PER LA VITA - 2 EDIZIONE 2014 A due anni dalla prima edizione, il Calendario per la Vita si rinnova e si aggiorna. La creazione di una collaborazione strutturata e permanente tra Società

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico DSM-V DISTURBO DELLO SPETTRO DELLA SCHIZOFRENIA E ALTRI DITURBI PSICOTICI SCHIZOFRENIA A. Due o più dei seguenti sintomi, presente per una parte di tempo significativa durante il periodo di un mese. Almeno

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza B G 0 1 Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: D1613 Denominazione BG01 Nome

Dettagli

Prevenzione e controllo dell influenza. Campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2014-15

Prevenzione e controllo dell influenza. Campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2014-15 PROTOCOLLO VACCINAZIONE ANTI-INFLUENZALE Prevenzione e controllo dell influenza. Campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2014-15 Il presente documento contiene: Protocollo operativo Allegato

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni VACCINAZIONI Le vaccinazioni da fare al proprio cane sono parecchie, alcune sono obbligatorie ed alcune facoltative e possono essere consigliate dal veterinario in casi specifici. Vediamo nel dettaglio

Dettagli

Ministero della Salute Agenzia Italiana del Farmaco

Ministero della Salute Agenzia Italiana del Farmaco Ministero della Salute Agenzia Italiana del Farmaco Linee guida per la classificazione e conduzione degli studi osservazionali sui farmaci IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto del Ministero della Salute

Dettagli

Autore: Franco Giovanetti Dirigente medico Dipartimento di Prevenzione ASL CN2 Alba Bra Regione Piemonte

Autore: Franco Giovanetti Dirigente medico Dipartimento di Prevenzione ASL CN2 Alba Bra Regione Piemonte Vaccinazioni pediatriche: le domande difficili Autore: Franco Giovanetti Dirigente medico Dipartimento di Prevenzione ASL CN2 Alba Bra Regione Piemonte Il contenuto del presente documento può essere liberamente

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King Traduzione di Paola Dianetti La Tecnica Dynamind Forma base 1. Scegliete un problema fisico, emotivo o mentale su cui lavorare. 2. Avvicinate le mani unendo

Dettagli