RIVIGNANO. Area umanistica e culturale. ASCOLTIAMO GLI AUTORI (corso annuale: mercoledì ) Sede didattica periferica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RIVIGNANO. Area umanistica e culturale. ASCOLTIAMO GLI AUTORI (corso annuale: mercoledì 16-17 ) Sede didattica periferica"

Transcript

1 RIVIGNANO Sede didattica periferica Coordinatore Marcello Pestrin Le lezioni avranno luogo presso alcune aule della Scuola Media di Rivignano, in via Aldo Moro, o sedi segnalate Area umanistica e culturale ASCOLTIAMO GLI AUTORI (corso annuale: mercoledì ) docente Luisa Pestrin Durante il corso la docente Luisa Pestrin leggerà ad alta voce romanzi brevi di autori contemporanei. Un ora di rilassamento e di riavvicinamento all ascolto per conoscere: Erri De Luca In nome della madre e Il peso della farfalla, Pino Roveredo Mandami a dire, Alessandro Baricco Seta. 53

2 CONOSCETE L ITALIA N. 2 (corso annuale: lunedì 15-16) docente prof. Giuseppe Scaini Il corso è una continuazione di quello precedente. Pertanto, dopo aver concluso l analisi dell Italia del Nord, si passerà a quella Centrale ed eventualmente a quella Meridionale. Saranno presentati gli aspetti geografici, storici, letterari e comunque caratteristici delle varie regioni. CULTURA RELIGIOSA (corso annuale: mercoledì 17-18) Docente Giancarlo Schiavo PAOLO DI TARSO, L APOSTOLO DELLE GENTI: una vita vissuta intensamente tutta spesa, dopo la folgorazione sulla via di Damasco, a diffondere il Vangelo di Gesù il Cristo. Con le sue lettere e le comunità cristiane da lui fondate ha lasciato un segno indelebile nella storia della Chiesa. DAL MITO ALLA FILOSOFIA (1 trimestre: giovedì 17-18) docente dott. Renato Pilutti Il lungo cammino del pensiero umano da sant Agostino a Giordano Bruno. Studiamo insieme milleduecento anni di storia europea scanditi attraverso il discorso filosofico e teologico di alcuni tra i più grandi pensatori cristiani e laici, per capire il progressivo distacco tra filosofia e teologia, e le dinamiche culturali e intellettuali della rivoluzione scientifica del XV e del XVI secolo. 54

3 Avremo a che fare con giganti del pensiero come Anselmo d Aosta, Giovanni Duns Scoto, Tommaso d Aquino. Incontreremo i filosofi arabi ed ebrei, figure eccelse come Mosè Maimonide, Avicebron, Averroè, Al-Gazali. E poi anche frati inquieti e scienziati geniali: da Campanella a Pico della Mirandola, fino al frate nolano finito sul rogo ai primi del 1600, all inizio della modernità. Dieci lezioni da giovedì 10 ottobre a giovedì 12 dicembre 2013 compresi DIRITTO PRIVATO (2 trimestre: giovedì 17-18) docente dott.ssa Lucia Stecca Il corso riguarderà i principali istituti del diritto successorio e della famiglia. Undici lezioni da giovedì 09 gennaio a giovedì 20 marzo 2014 compresi I GRANDI AMORI DELLA LETTERATURA (2 trimestre: mercoledì 16-17) docente prof.ssa Carmela De Caro Il corso propone lo studio delle coppie celebri e dei grandi amori della letteratura. Presenta le biografie di autori e di amori immortali e mitici che hanno lasciato ricordo di se nelle poesie e prose letterarie. Attraverso la lettura e l analisi di brani scelti, si può ricostruire il contenuto storico-sociale-economico nel quale gli autori vissero per comprendere il significato donna e amore mutato nei tempi. Le coppie proposte sono: Dante e Beatrice, Petrarca e Laura, Boccaccio e Fiammetta, Paolo e Francesca, Lancillotto e Ginevra, Tristano e Isotta, Ulisse e Penelope, Giulietta e Romeo, Leopardi e Silvia, D Annunzio e la Duse ma molte altre possono ancora aggiungersi. Dodici lezioni da mercoledì 08 gennaio a mercoledì 26 marzo 2014 compresi 55

4 MEMORIA COLLETTIVA (corso annuale: lunedì 16-17) docente prof. Guido Sut Le donne e le divinità mitiche del Mediterraneo. Le donne (non più mitiche) del 900. Breve percorso sulle donne che hanno lasciato una traccia nella storia e nelle storie e che anche oggi meritano la nostra attenzione. PAROLE D AUTORE: LE CANZONI DI FABRIZIO DE ANDRE (corso annuale: mercoledì 17-18) docente Luisa Pestrin Durante il corso si continuerà ad ascoltare le canzoni del poeta Fabrizio de Andrè analizzando il testo e la vita, la storia e l argomento. I temi trattati saranno L amore, Le donne, La diversità, La guerra. PASOLINI IN FRIULI (2 trimestre: mercoledì 17-18) docente prof. Gianfranco Nosella Attraverso le testimonianze di persone che hanno conosciuto nel territorio friulano Pasolini, si andrà a ricostruire la sua formazione, la personalità, gli interessi, le idee innovative da lui proposte. Si utilizzeranno letture di sue opere, testi di poesie, per comprendere il suo approccio alla cultura friulana. Si analizzerà il contesto in cui maturò la sua svolta ideologica durante gli anni che vanno dal 1943 al La fuga dal Friuli. Dodici lezioni da mercoledì 8 gennaio a mercoledì 26 marzo 2014 compresi 56

5 STORIA ANTICA (corso annuale: mercoledì 18-19) docente ins. Nicola Valentinis Ogni incontro sarà un occasione per conoscere un protagonista della Storia. L Egitto dei faraoni, le origini del mito di Atlantide, Attila, Carlo Magno, gli intrighi alla corte di Enrico VIII ed Elisabetta I, la scoperta dell America, la Rivoluzione francese, l Epopea napoleonica. STORIA DELL ISLAM (corso annuale: lunedì 16-17) docente dott. Claudio Cecotti Il corso ha lo scopo di illustrare gli aspetti fondamentali della religione e della cultura islamiche quali emergono dalle caratteristiche delle società preislamiche e dalla illustrazione della vita di Maometto così come risulta dai documenti fondati sull Islam. STORIA DELLA MUSICA (2 trimestre: mercoledì 18-19) docente prof.ssa Adele Russo Perez LA FORMA - CONCERTO DA MOZART A BRAHMS: Analisi strutturale, evoluzione, autori, conduzione ed esecuzione. Il tutto supportato da mezzi audiovisivi. Otto lezioni da mercoledì 9 gennaio a mercoledì 27 febbraio 2013 compresi 57

6 STORIA DEL TERRITORIO (1 trimestre: giovedì 17-18) docente dott. Mario Salvalaggio Continua l approfondimento della conoscenza della storia del territorio. Il tema di quest anno sarà Le famiglie feudali del nostro paese - dal Medioevo a Napoleone. Visita alle ville e palazzi padronali della zona. Prima parte dell anno a partire da giovedì 10 ottobre STORIA MODERNA (corso annuale: giovedì 18-19) docente prof.ssa Alessandra Zanetti L Europa dell Est dal cinquecento a oggi: un viaggio tra le corti dello zar, le minacce dell Impero ottomano, le valorose imprese dei re e le guerre di potere che fanno di questa terra una polveriera di popoli. VIAGGIO NELLA STORIA DELLA LINGUA IN FRIULI (corso annuale: lunedì 15-16) docente prof. Gottardo Mitri Un percorso, in marilenghe parlata e scritta, alla scoperta delle vicende storiche e dei loro effetti sulla lingua e sulle tradizioni: la ricercje da la nestre identitâ ta la storie, ta la lenghe, ta lis tradizions. 58

7 Area tecnica e scientifica ASTRONOMIA (corso annuale: mercoledì 15-16) docente p.i. Guido D Andrea Il programma, che prevede uno studio sulle conoscenze attuali sulla struttura del nostro universo, dalla descrizione del sistema solare alla evoluzione delle stelle, seguirà quello degli scorsi anni con opportune modifiche per adattarlo alle esigenze dei partecipanti. ATTUALITA IN MEDICINA INTERNA (2 trimestre: lunedì 18-19) docente dott. Alessandro Bulfoni Argomenti medici di impatto quotidiano, con attenzione a sfatare pregiudizi e con l obiettivo di fornire consigli pratici in un ottica interattiva. Si focalizzerà la terapia farmacologica: farmaci generici/equivalenti e di marca a confronto, interferenze di farmaco con cibo, prodotti di erboristeria, malattie sottostanti, reazioni avverse, politerapia, aderenza terapeutica. Nella seconda parte saranno trattate le infezioni respiratorie e urinarie, epatiti virali, anemie, cefalee, demenze, ipercolesterolemia, e aterosclerosi, disfunzioni tiroidee. Undici lezioni da lunedì 13 gennaio a lunedì 24 marzo 2014 compresi. 59

8 FORMAZIONE SALUTE E MEDICINA (1 trimestre: lunedì 18-19) docente dott. Roberto Cappellari La salute, le malattie, migliorare e personalizzare le cure, perché ci ammaliamo e come stare bene, c è un medico dentro di noi, le prevenzioni gradevoli, gli aiuti naturali, psicologia e salute, rendere semplici le difficoltà, aspetti interessanti, consigli utili. Obiettivo: qualità della vita. Undici lezioni da lunedì 07 ottobre a lunedì 16 dicembre 2013 compresi FOTOGRAFIA DIGITALE (corso annuale: lunedì 16-17,30) docente ing. Vincenzo Broi Non per diventare fotografi professionisti, ma per apprendere concetti e tecnica di base per realizzare delle gradevoli immagini. La macchina fotografica digitale ed il computer sono strumenti indispensabili per realizzare una piccola presentazione, un album o un reportage, con delle fotografie che devono sempre comunicare un emozione. GEOGRAFIA: E PUR SI MUOVE! GALILEO GALILEI (corso annuale: lunedì 16-17) docente prof.ssa Adriana Del Negro Continuiamo ad analizzare argomenti che ci aiuteranno a capire il mondo in cui viviamo, un mondo sempre più complesso, globalizzato ed in continuo movimento. 60

9 INFORMATICA 1 LIVELLO (corso annuale: mercoledì 17,30-19 e giovedì 15,30-17) docenti Luigi Lant e Gabriele Cescon Alfabetizzazione informatica rivolta a chi si avvicina per la prima volta al computer. Imparare a conoscere il PC e nozioni sul sistema operativo. Introduzione a Word ed Excel. Quali programmi indispensabili, anche a costo zero, installare per usare al meglio il PC. INFORMATICA 2 LIVELLO (corso annuale: giovedì 17-18,30) docente Gianni Tibaldi Il corso, rivolto ai corsisti che hanno frequentato il 1 livello, si prefigge di: 1. Ampliare le conoscenze del computer, anche alla luce dei nuovi sistemi operativi; 2. Fare i primi passi nell applicazione Word ed Excel; 3. Iniziare il percorso verso il mondo di Internet. INFORMATICA 3 LIVELLO: WINDOWS 7 E 8 ED INTERNET (corso annuale: lunedì 18-19) docente Paolo Gambellini Amministrazione del Sistema Operativo. Configurazione e personalizzazione dei sistemi Windows 7 e 8. Le applicazioni utilizzate per accedere ad internet (Explorer, Firefox, Chrome, , antivirus, firewall, ) e consigli relativi alla configurazione e all utilizzo di tali strumenti. Particolare attenzione sarà 61

10 posta alla protezione da truffe e furti di identità via web (phishing). Cenni sulla telefonia via internet (voip, Skype) e la gestione di applicazioni di piattaforma sociale (social networking) quali Facebook, Twitter. ecc. INFORMATICA: LA SICUREZZA (1 trimestre: mercoledì 15,30-17) docente Luigi Lant Tipi di minacce informatiche, Perdita dei dati, Ottimizzazione del computer, Violazione della privacy, Truffe, La difesa (prevenzione, conoscenza e uso degli strumenti utili), Internet e malizie, Navigazione sicura sul web, Norme e leggi in materia sicurezza. Corso rivolto a chi sa già usare il computer. Undici lezioni da mercoledì 09 ottobre a mercoledì 18 dicembre 2013 compresi. INFORMATICA: LINUX PER TUTTI (corso annuale: mercoledì 17-18,30) docente prof. Luigi Todisco Installazione, gestione e uso dei programmi applicativi utilizzando EDU- BUNTU (famosa distribuzione del sistema operativo gratuito LINUX). Anche per dimostrare che un sistema operativo gratuito può essere potente e facile da usare e che per molti aspetti è migliore di Windows. Spazio verrà dedicato anche alla manutenzione hardwaew e software dei PC. Corso rivolto a chi sa già usare il computer. 62

11 ITTIOLOGIA (1 trimestre: mercoledì 17-18) A cura dell Ente Tutela Pesca Conoscenza della fauna ittica, idrobiologia, specie autoctone e alloctone, problemi di conservazione. Normativa in materia di pesca. Illustrazione delle attrezzature, esche e tecniche di pesca. Undici lezioni da mercoledì 9 ottobre a mercoledì 18 dicembre 2013 compresi. LE NOSTRE FOTO IN TV (corso annuale: giovedì 15-16,45) docente Gianni Tibaldi Il corso si prefigge di realizzare filmati video utilizzando come girato le fotografie digitali e trasferirli su supporto digitale, DVD. Struttura del corso: 1. Avvicinare i corsisti ai nuovi strumenti digitali per la realizzazione di filmati video. 2. Utilizzare fotografie digitali o scannerizzate. 3. Trasferire su supporto digitale il filmato (DVD). Note: si richiede agli iscritti un minimo di conoscenza del computer. MATEMATICA PER NON MATEMATICI (corso annuale: mercoledì 16-17) docente prof. Luigi Todisco Curiosità, paradossi, giochi, piccoli grandi storie, utili informazioni, utilizzando semplici conoscenze matematiche per dimostrare che la matematica è anche arte, fantasia, palestra per la mente e non solo un arido dispiegarsi di formule incomprensibili o percorso obbligatorio per menti utilitaristiche. In questo anno accademico verrà dato spazio agli aspetti logici e fondazionali della matematica. 63

12 METEOROLOGIA (corso annuale: giovedì 18-19) docente m.llo Luigi Vigani Quest anno il corso continuerà nell analisi delle condizioni meteo osservate e previste mediante lo studio dei modelli di previsione disponibili in rete, cercando così di dare ai corsisti una guida ed un valido supporto tecnico per meglio capire ed approfondire la meteorologia sul web. Sarà inoltre dedicato ampio spazio alla climatologia della nostra regione mediante l analisi dei dati e delle relative statistiche che saranno redatte dai corsisti stessi attraverso il ritorno del lavoro in gruppi. ORNITOLOGIA (2 trimestre: mercoledì 17-18) docente ing. Giordano Malisan Conoscenza e riconoscimento dei più noti uccelli della regione geografica occidentale. Elementi di riconoscimento. Uccelli delle nostre zone. Dodici lezioni da mercoledì 08 gennaio a mercoledì 26 marzo 2014 compresi PROPRIOCEZIONE E SHIATSU (1 trimestre: mercoledì 18-19) docente Paola Gardin Esercizi teorici e pratici di Propriocezione (la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei propri muscoli) e Shiatsu. Si consiglia di indossare un abbigliamento comodo e di portare un tappetino di gomma o una copertina. Otto lezioni da mercoledì 9 ottobre a mercoledì 27 novembre 2013 compresi. 64

13 PSICOLOGIA (1 trimestre: lunedì 17-18) docente dott.ssa Eleonora Rinaldi Il corso intende fornire ai partecipanti una panoramica sui principali concetti della psicologia moderna tra cui: Freud e la nascita della psicologia; la relazione tra mente e corpo; comprendere le emozioni (paura, tristezza, rabbia e felicità); il mondo dei sogni e la loro interpretazione; cenni di psicopatologia, per poter distinguere e comprendere le principali forme di disagio mentale; essere nonni: come affiancare al meglio i genitori nella crescita dei bambini; la memoria: come funziona e come esercitarla. Durante il corso saranno utilizzati immagini, video ed esercitazioni per meglio comprendere i concetti e la loro ricaduta nella vita quotidiana. Undici lezioni da lunedì 07 ottobre a lunedì 16 dicembre 2013 compresi. RIFLESSOLOGIA E OLI ESSENZIALI (corso annuale: giovedì 18-19) docente Graziella Buttò Origine della riflessologia Come funziona la riflessologia Spiegazione zona sui piedi (anatomia del piede) Descrizione delle zone riflesse sul piede Esercizi pratici. Un viaggio aromatico alla scoperta di 7 oli essenziali che non dovrebbero mancare in nessuna casa. In poche gocce un potere benefico per il nostro corpo, la nostra mente e il nostro spirito. SCIENZE (corso annuale: giovedì 16-17) docente prof. Roberto Zanini Dalle forme e dimensioni della Terra come erano concepite nell antichità alle attuali teorie sulla formazione del nostro pianeta. Le grandi esplorazioni 65

14 terrestri e le principali scoperte scientifiche che hanno coinvolto l umanità. I viaggi di Darwin e la teoria dell evoluzione della specie. La genetica, la manipolazione dei geni e gli organismi OGM. I viaggi nello spazio e la situazione di precarietà del pianeta Terra e dei nostri ambienti. VETERINARIA (1 trimestre: giovedì 15-16) A cura dell Ordine Medici Veterinari prov. di Udine PARLIAMO UN PO DI GATTI: il gatto è l animale domestico più presente sul territorio e nelle nostre case. Animale egocentrico, molto presuntuoso, si relaziona volentieri con l essere umano. Conoscere il profilo sanitario per mantenerlo in buona salute e apprendere alcuni aspetti comportamentali aiuta nella relazione con lui. Undici lezioni da giovedì 10 ottobre a giovedì 19 dicembre 2013 compresi. Area linguistica INGLESE 1 LIVELLO (corso annuale: giovedì 16-17) docente Janet Wilson Apprendimento graduale ed elementare della lingua inglese partendo dalle basi grammaticali fondamentali per un primo livello e si proseguirà con un approccio alla conversazione. 66

15 INGLESE 2 LIVELLO (corso annuale: giovedì 17-18) docente Janet Wilson Si continuerà nell apprendere i fondamentali della lingua più parlata al mondo. Il corso è rivolto ha chi ha già frequentato il primo anno o a chi ha già qualche base di un inglese scolastico o vissuto. INGLESE 3 LIVELLO (corso annuale: lunedì 17-18) docente prof.ssa Serena Zanon Breve ripasso dell anno precedente. Continuazione dell apprendimento grammaticale: costruzione della frase, tempi verbali, preposizioni, avverbi ecc. Lettura e comprensione di brani e introduzione di piccoli dialoghi. SPAGNOLO 2 LIVELLO (corso annuale: mercoledì 17-18) docente prof.ssa Adriana Del Negro PARLIAMO IN SPAGNOLO: apprendimento graduale - esercizi, lettura e conversazione - della lingua scritta e parlata. Sarà anche un occasione per scoprire e conoscere la cultura e le tradizioni dei paesi dove si parla lo spagnolo. No te des por vencido ni aun vencido Almafuerte, poeta argentino. 67

16 SPAGNOLO PERFEZIONAMENTO (corso annuale: mercoledì 18-19) docente prof.ssa Adriana Del Negro LETTERATURA ISPANOAMERICANA: Lettura, traduzione ed analisi di testi approfondendo la grammatica della lingua spagnola. Caminante, no hay camino, se hace camino al andar Antonio Machado, poeta spagnolo Area laboratori artistico manuali CESTI IN VIMINI PRINCIPIANTI (corso annuale: lunedì 15-17) docenti Gianni Zoratto, Gabriella Pascutti e Mirella Comuzzi Per tenere viva una tradizione radicata nel nostro territorio, per conservare l arte dei nostri nonni che da questi lavori traevano una fonte di guadagno, per riscoprire il piacere di ricavare oggetti dal materiale che la natura ci offre. CESTI IN VIMINI ESPERTI (corso annuale: lunedì 17-19) docenti Luigino Dose, Nives Cepellotti, Aurelio Buttò A questo corso possono iscriversi solo i corsisti che hanno già frequentato gli anni scorsi. Si prosegue nell apprendere l arte del cestaio con lavori sempre più importanti e professionali. 68

17 CHIACCHIERINO BASE E AVANZATO (corso annuale: giovedì 15-17) docente Cristina Collavini Il chiacchierino, una passione, un arte creativa. Il corso si pone l obiettivo di valorizzare e di diffondere abilità manuali che rischiano di scomparire. Nozioni di base su filati adeguati - Illustrazioni sulla tecnica - Uso pratico delle navette e tecniche per realizzare piccoli lavori - Imparare a leggere le spiegazioni delle riviste specializzate. CREARE (corso annuale: giovedì 15,30-17,30) docente Vittorina Pavei Passeremo ore serene, in armonia, confezionando piccoli oggetti per la casa o da regalare alle persone care. DISEGNO E PITTURA (corso annuale: mercoledì 15,30-17,30) docente Adriana Collovati Osservazione per la rappresentazione, la definizione e l individuazione delle forme: 1) Tecniche del disegno dal vero: a) abbozzo, inquadratura, primo piano, sfondo; b) approccio alla conoscenza del corpo umano, all ambiente naturale, agli oggetti, c) prospettiva, rapporti e simmetria. 2) Teoria e tecniche del colore: studio del chiaroscuro, dei colori primari, secondari, terziari, complementari ecc. 3) Tecniche pittoriche: esercitazioni pratiche con colori a tempera, acquarelli, olio. 69

18 LAVORARE IL CUOIO (1 trimestre: lunedì 16,30-18) docente Nadia Paravano (coadiuvata da Tiziana Zanati) Si inizia con il creare le sagome in cartone per poi passare a intagliare e lavorare la pelle confezionando cinture, borselli e oggetti più impegnativi come borse ecc. Undici lezioni da lunedì 07 ottobre a lunedì 16 dicembre 2013 compresi. MACRAME (corso annuale: mercoledì 15-17) docenti Silvana Valentinuzzi e Leonilde Versolato Un intreccio di fili per creare straordinari lavori da appendere, indossare, incorniciare ecc.. Max 10 iscritti. MAGLIA (corso annuale: giovedì 17-19) docenti Annamaria Fasan, Virginia Pestrin e Elena Drigo Nozioni base, esecuzione e rifinitura. Ricamo su maglia e ricamo con punto maglia. Un modo per imparare e divertirsi stando in compagnia. MERLETTO A TOMBOLO (corso annuale: giovedì 15-17) docenti Rachele Busico e Daniela Vidotto Il merletto a tombolo è un arte che deriva dalla tecnica di tessitura della pas- 70

19 samaneria. I fili incrociati sono fissati con gli spilli e vengono arrotolati con fuselli di ciliegio. In passato i merletti abbellivano le armature o il risvolto degli stivali, creavano colletti e gorgiere. Oggi vengono inseriti su fazzoletti, tovaglie, centrini ecc. RICAMO (corso annuale: lunedì 15-17,30) docenti Liliana Gava e Silvana Zanini Ricami, sfilati, hardanger, filet a modàno, retini, reticello e altro ancora. RICAMO (corso annuale: mercoledì 15,30-18) docenti Liliana Gava e Leonilde Campanotto Si continua con ricami, sfilati, hardanger e filet dei primi del 900, ricamo tradizionale, punti ombra, raso, inglese, stuoia, intaglio ecc. per una manualità che diventa arte. TESSITURA A TELAIO (1 trimestre: lunedì 15-16,30) docenti Nadia Paravano (coadiuvata da Tiziana Zanati) Il corso propone l attuazione del semplice telaio e le basi di tessitura, con materiali di recupero, di piccoli lavori tipo: portaocchiali, sciarpe, borse, gilet, pannelli ecc. ottimo esercizio per le mani. Undici lezioni da lunedì 07 ottobre a lunedì 16 dicembre 2013 compresi. 71

20 Attività varie (si possono aggiungere ai 4 del massimo previsti) ATTIVITA MOTORIA (corso annuale: lunedì e giovedì 9-10) docente istr. Giuseppe Cumero, aiuto Dott.ssa Davida Cumero Due incontri settimanali per mantenere agile il nostro corpo con una ginnastica dolce, rilassante e coinvolgente per adulti e anziani. Attrezzatura occorrente: abbigliamento comodo, materassino da ginnastica e scarpe da palestra. (Palestra Scuole Medie) BALLO (corso annuale: giovedì 19-20,30) docente m.o. Daniele Paron Apprendimento dei principali passi base del ballo liscio da sala, comprendendo inoltre balli di gruppo con lo scopo di creare un ambiente ricreativo, divertente e di compagnia. (Palestra Scuole Elementari) CANTO CORALE (corso annuale: martedì 17,30-19) docente prof. Giovanni Zanetti L obiettivo di questo corso è lo studio di alcuni semplici canti, da due e a più voci, tratti dal repertorio corale classico e da quello popolare. Non è richiesta alcuna abilità di base, raggiungibile con gli esercizi di vocalità e di coralità 72

21 che si svolgeranno durante il corso, ma bensì una gran passione per il canto e la voglia di stare insieme per (ri)scoprire il piacere di divertirsi cantando in compagnia. (Auditorium) FACCIAMO TEATRO (corso annuale: lunedì e mercoledì 15-17) docente regista m.a Pia Pilutti Abbiamo iniziato a fare teatro per caso o per una scommessa con noi stessi. Il risultato? Scoprire che, esprimendo sulla scena le emozioni dei personaggi nelle loro vicende, impariamo a prendere noi stessi con un pizzico di ironia e divertimento. La sfida è aperta a tutti. (Scuole medie e Auditorium) IL GIOCO DELLE BOCCE (corso annuale: venerdì 15-17) docente Raffaele Nascimben Un corso aperto a tutti, vecchi e nuovi iscritti, per un incontro settimanale dedicato all insegnamento del gioco, al piacere di stare assieme e di far parte di un gruppo che imparando si diverte. Sono previsti incontri con squadre di altre U.T.E.. Ai nuovi iscritti saranno illustrati i fondamentali del gioco e le rispettive regole. Ai vecchi iscritti si riserverà l affinamento al gioco e alle varie pratiche che questa disciplina richiede. (Bocciodromo) IL GIOCO DEL BURRACO (corso annuale: giovedì 17-19) docente Loretta Petazzo Il Burraco non è solo un gioco con le carte, ma è applicazione, ragionamento, progetto e quindi un sano stimolo per la mente. Si partirà dalla conoscenza 73

22 delle carte e delle regole per poi passare al gioco fino a raggiungere il livello per partecipare ai tornei ad esso dedicati. (Scuole medie) IL GIOCO DEGLI SCACCHI PRINCIPIANTI (corso annuale: mercoledì 17,30-19) docenti Enrico Boaretto e Ferdinando Bianconi Corso rivolto ai principianti. Contenuto: regole di gioco, i pezzi e il loro valore, basi e principi delle aperture, le linee, il corretto svolgimento della partita, elementi di tattica (Scuole medie) IL GIOCO DEGLI SCACCHI ESPERTI (corso annuale: martedì 19,30-21) docenti Vincent Benedict e Valentino Pielich Nel sesto anno di questo corso, l allievo verrà preparato per affrontare i tornei regionali. Apprendimento delle tattiche e strategie avanzate. (Bar da Ettore) QI GONG (corso annuale: martedì 9-10) docente Giuseppe Comisso Il Qi Gong è ancora un nome piuttosto sconosciuta ai più. La semplicità dei gesti non deve confondere: il Qi Gong è un arte raffinatissima ed estremamente efficace per curare il corpo malato e rinforzare quello sano. Si basa sulla visione del flusso di energia vitale che circola nel corpo umano attraverso i meridiani dell agopuntura. La sorprendente capacità curativa del Qi Gong è confermata giorno per giorno dai praticanti di questa dolce pratica motoria. (Palestra Scuole Elementari) 74

23 YOGA (corso annuale: mercoledì 14,30-16) docente Giuseppe Comisso Questa è una tradizione tra le più antiche e non necessita di alcun intervento esterno se non la propria buona volontà. Lo Yoga si pratica inizialmente per stare bene, poi, nel seguito, si scopre che l evoluzione delle conoscenze di se stessi e del proprio corpo portano ad un radicale mutamento del proprio modo di essere e di vivere: migliore e più felice. Nei paesi dove queste arti interne sono più diffuse la spesa medica del sistema nazionale è stata abbattuta in maniera più che sensibile. (Palestra Scuole medie)... e i corsi staccati a Varmo Area umanistica e culturale IMPARIAMO A LEGGERE, LETTURA INTERPRETATIVA (corso annuale: martedì 16-17) docente Paolo Bortolussi Corso di dizione della lingua italiana. Varie uscite per iniziative di lettura su richiesta. Si accettano testi in lingua italiana e friulana scritti dagli stessi allievi. Esercizi per la voce compreso la risata e la postura del corpo. (Biblioteca) 75

24 IL coord. dott.ssa Monia Andri Una serie di incontri, preceduti da avviso, di promozione culturale a tema: La Chiesa del Thanner di Bartolini e Maldini con lo storico Franco Gover, Chel savê popolâr intervento della scrittrice Anita Salvador e Varmo, Occupazione austro-tedesca con la prof.ssa Carmela De Caro. La sensibilità al bello è sempre il risultato di valori, di storie personali e di patrimonio culturale integrale. AREA SCIENTIFICA GEOLOGIA L ORIGINE E IL PERCORSO DELLA VITA SULLA TERRA (corso annuale: martedì 17-18) docente prof.ssa Paola Tubaro e dott. Maurizio Pivetta Dopo l acqua, il fuoco e l energia, il cerchio si chiude con l origine e il percorso della vita, segnata da questi fondamentali elementi costruttori del nostro pianeta e, chissà, forse di altri che si sono sviluppati, in condizioni primordiali analoghe, in altre galassie dell universo. L origine della vita rimane un mistero irrisolto, per ora confinato alle molteplici teorie, mentre le tappe evolutive sono documentate, conservate e trasmesse fino ai nostri giorni nella storia geologica della terra. (Biblioteca) 76

25 GIARDINAGGIO E DINTORNI (corso annuale: lunedì 18-19) docente dott. Federico Forgiarini La vita delle piante, trasformazione e conservazione dei prodotti dell orto, principi di apicoltura. (Sala consiliare) RI-EDUCAZIONE STRADALE (1 trimestre: martedì 10-11) docente Andrea Zoratto Una serie di incontri per aggiornarsi sulle nuove norme inerenti al Codice della Strada: comportamento e segnaletica stradale, assicurazione R.C.A., documenti per la circolazione e, se le cose vanno male, recupero punti. In ogni lezione c è la possibilità di trattare argomenti a richiesta degli iscritti. (Sala consiliare) Undici lezioni da martedì 08 ottobre a martedì 17 dicembre 2013 compresi. ATTIVITA VARIE HATA YOGA (Corso annuale: martedì e venerdì 16-17,30) docente Sonia Feruglio Due appuntamenti settimanali con questa disciplina antichissima capace di apportare benefici sia a livello fisico che psicologico. E una via pratica che tutti possiamo seguire e che mira all unione dell uomo con tutto ciò che lo circonda. Impareremo ad auto ascoltarci prendendo coscienza del nostro corpo e respiro. (Palestra) 77

RIVIGNANO TEOR. Sede didattica periferica. Coordinatore Marcello Pestrin AREA UMANISTICA E CULTURALE

RIVIGNANO TEOR. Sede didattica periferica. Coordinatore Marcello Pestrin AREA UMANISTICA E CULTURALE RIVIGNANO TEOR Sede didattica periferica Coordinatore Marcello Pestrin AREA UMANISTICA E CULTURALE ASCOLTIAMO GLI AUTORI (da ottobre 2014 a gennaio 2015: mercoledì 16-17) docente Luisa Pestrin Durante

Dettagli

AREA CULTURA GENERALE

AREA CULTURA GENERALE BASILIANO Sede didattica periferica- Coordinatore Renato Pizzamiglio Lezioni presso Villa Zamparo, Via Roma 2 Basiliano AREA CULTURA GENERALE LEGGENDE DI UDINE E DEL FRIULI (1 trimestre) docente Lorenzo

Dettagli

2 CORSO PRATICO DI INFORMATICA DI BASE Docente: Dino Salamone Sede: Aula informatica Scuola Media - via Dante, 1 Numero lezioni: 7 Periodo: tutti i martedì dal 23 settembre al 4 novembre dalle ore 21.00

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI. Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI. Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE 1 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE Fascicolo didattico n.18 Elaborazione della figura strumentale per il curricolo

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA La scuola Primaria si propone di introdurre i bambini nel mondo della conoscenza, maturando in ciascuno la capacità di esprimere le proprie esperienze attraverso la lettura, la scrittura,

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

COCQUIO CORSI 2011-2012

COCQUIO CORSI 2011-2012 COCQUIO CORSI 2011-2012 Corsi di lingue straniere INGLESE CORSO BASE Docente: Elena Lasco Durata: dal 02/11/2011 al 16/05/2012 26 lezioni, mercoledì dalle 20.30 alle 22.00 Sede: sala polivalente (presso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO U. FERRARI DI CASTELVERDE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE IL GIRASOLE DI SAN MARTINO IN BELISETO. English is fun

ISTITUTO COMPRENSIVO U. FERRARI DI CASTELVERDE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE IL GIRASOLE DI SAN MARTINO IN BELISETO. English is fun ISTITUTO COMPRENSIVO U. FERRARI DI CASTELVERDE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE IL GIRASOLE DI SAN MARTINO IN BELISETO English is fun Anno scolastico 2011/2012 Istituto Comprensivo U. Ferrari di Castelverde

Dettagli

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa Progetto 5 anni Premessa Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco L esplorazione di questi elementi così diversi tra loro rappresenta un occasione per stimolare l immaginazione

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com 0187610831 E-Mail: parentucelli@hotmail.com http://www.parentucelli.com Gli ambienti Laboratori multimediali Informatico Linguistico Nuove Tecnologie Gli ambienti I Laboratori di Scienze Chimica Biologia

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 IC 41 CONSOLE: LA SCUOLA DELL INFANZIA PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 DESCRIZIONE DELLA SCUOLA La scuola dell infanzia dell IC 41 Console e situata nel quartiere Bagnoli in

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva DI TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO DI S. ANTONIO a. s. 2014/2015 Le insegnanti del Plesso già nel mese di giugno avevano verificato

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL INFANZIA ACQUATICITÀ Alunni al secondo anno di frequenza della Scuola dell Infanzia Promuovere la conquista dell autonomia e il rafforzamento del proprio sé Consolidare la conoscenza del corpo

Dettagli

IN COLLABORAZIONE CON:

IN COLLABORAZIONE CON: CON IL PATROCINIO DI COMUNE DI OSSONA ORGANIZZA IN COLLABORAZIONE CON: DEGUSTIAMO LA BIRRA Docente: Corrado Vita Periodo: tutti i venerdì dall' 11 al 25 settembre - dalle 20.30 alle 22.30 Il contributo

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA

SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA PER I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA, LA TERRA E UN ELEMENTO QUASI MAGICO, DA SCAVARE, TRAVASARE, TRASPORTARE, MISCELARE E RAPPRESENTA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia Paola di Rosa Scuola Primaria San Giuseppe La vera educazione è apertura alla realtà nella sua ricchezza la scuola è

Dettagli

danza, canto e recitazione

danza, canto e recitazione Ansia da palcoscenico? Niente paura, la curiamo al CFA. danza, canto e recitazione di Luca Bizzarri Il CFA, Centro di Formazione Artistica, apre i battenti a Genova nel 2008. Nel cuore del centro storico,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA COMPETENZE EDUCATIVE AMBITO INDICATORI COMPETENZE IDENTITÀ Conoscenza di sé Relazione con gli altri Rispetta il proprio ruolo. Esprime

Dettagli

UNA SCUOLA VERDE E BLU

UNA SCUOLA VERDE E BLU La Scuola dell Infanzia si propone come contesto di relazione, di cura e di apprendimento nel quale le sollecitazioni che i bambini sperimentano nelle loro esperienze possono essere filtrate, analizzate

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 RAGIONI DELLA SCELTA L acqua è un elemento fondamentale per la nostra vita. E importante

Dettagli

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO San Salvatore Telesino Castelvenere Anno scolastico 2015/2016 Scuola dell infanzia Curriculum annuale Il se e l altro Contenuti Traguardi Giochi per imparare i nomi

Dettagli

I CORSI DEL PROGETTO ORATORIO (per i non iscritti presentarsi all orario indicato)

I CORSI DEL PROGETTO ORATORIO (per i non iscritti presentarsi all orario indicato) I CORSI DEL PROGETTO ORATORIO (per i non iscritti presentarsi all orario indicato) DO IN Lunedì ore 17,45 INGLESE Lunedì ore 20,30 MEDITAZIONE Martedì ore 20,30 CHITARRA Lunedì ore 17,00 PITTURA (acquerello)

Dettagli

La musica è primaria

La musica è primaria La musica è primaria Motivazioni Il bambino quotidianamente vive in un mondo caratterizzato dalla presenza simultanea di stimoli sonori diversi, il cui eccessivo e disorganico sovrapporsi può comportare

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno scolastico: 2015/2016 Prof. Faes Roberto Disciplina: Musica Classe: 1ª B 1 Livelli di partenza rilevati Livello numero alunni A ottimo 5 B- Discreto / Buono 8 C Sufficiente

Dettagli

Rari Sport e non solo. Bambini e ragazzi

Rari Sport e non solo. Bambini e ragazzi Rari Sport e non solo Bambini e ragazzi A partire dall anno scolastico 2012-2013 la Rari Nantes Savona ha deciso di fornire un servizio aggiuntivo alle già numerose attività che offre nell ambito dello

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE

PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE Discipline o gruppi di discipline I classe II classe III classe Italiano 5 5 5 Storia + laboratorio di Cittadinanza

Dettagli

Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C

Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C 1 INTRODUZIONE Ai bambini e alle bambine che a tre anni, fanno il loro

Dettagli

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

dal 5 aprile, il venerdì alle 17 e alle 18 Costo: 30

dal 5 aprile, il venerdì alle 17 e alle 18 Costo: 30 Corso di 8 lezioni dedicato a chi vuole iniziare (o approfondire) lo studio della chitarra. Argomenti trattati: - studio della corretta impostazione tecnico-strumentale - la lettura applicata allo strumento

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI 58 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI Elaborazione della figura strumentale per il curricolo e la valutazione ins. Dott. Sabini Maria Rosaria 59 Indicatore Disciplinare

Dettagli

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie?

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? A cura dell I.I.S.S. di LERCARA FRIDDI A.S.2013-2014 Progetto P.O.F. UNA BUSSOLA PER ORIENTARSI! DOCENTE: Terrasi Francesca Nuovo impianto organizzativo

Dettagli

III U IVER IT DELLA TERZA ETÀ U ITRE - U IVER ITA DELLE ETÀ. Sede di 'Ir.lflll (CI)

III U IVER IT DELLA TERZA ETÀ U ITRE - U IVER ITA DELLE ETÀ. Sede di 'Ir.lflll (CI) III - U IVER IT DELLA TERZA ETÀ U ITRE - U IVER ITA DELLE ETÀ Sede di 'Ir.lflll (CI) Sede autonoma di Scarnafigi Corso Car10 Alberto no3 -Scarnafigi - 12030 - CN Tel.: 3394294581 "e'.. an amta, Saluto

Dettagli

(ANNO SCOLASTICO 2015/18)

(ANNO SCOLASTICO 2015/18) (ANNO SCOLASTICO 2015/18) dal Rapporto La Buona Scuola. Facciamo crescere il Paese, frutto del lavoro portato avanti congiuntamente dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Ministro Stefania Giannini

Dettagli

Dante e l Umbria Nella Divina Commedia Percorsi di lettura, interpretazione, animazione, decodificazione linguistica. Leggere Dante a scuola

Dante e l Umbria Nella Divina Commedia Percorsi di lettura, interpretazione, animazione, decodificazione linguistica. Leggere Dante a scuola Classe 4^ Scuola Primaria Don Bosco Classe 5^ Scuola Primaria Madonna di Campagna Dante e l Umbria Nella Divina Commedia Percorsi di lettura, interpretazione, animazione, decodificazione linguistica Leggere

Dettagli

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno Parrocchia di S. Gregorio Magno Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno via Boccaccio, 91-35128 Padova, P. IVA 03386430288, C.F. 80041130289 Tel.e Fax 049-8071565, E mail: scuolamaterna@sangregoriomagnopadova.it,

Dettagli

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTO 3-5: UN LIBRO PER. 2 ANNUALITA La tematica scelta come indirizzo principale fra quelli proposti

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Anno scolastico 2010/2011 Programmazione didattica Materia d insegnamento: Psicologia

Dettagli

Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Corso di Formazione sul Linguaggio Musicale

Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Corso di Formazione sul Linguaggio Musicale Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari Scuola di Didattica della Musica e dello Strumento Corso di Formazione sul Linguaggio Musicale A cura della Prof.ssa ALESSANDRA

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Classe III. Contratto Formativo. Voltorre. -Scuola Primaria Statale S. Benedetto. Anno Scolastico 2012/2013. Sommario:

Classe III. Contratto Formativo. Voltorre. -Scuola Primaria Statale S. Benedetto. Anno Scolastico 2012/2013. Sommario: -Scuola Primaria Statale S. Benedetto Voltorre Contratto Formativo Classe III Anno Scolastico 2012/2013 Sommario: Organizzazione e presentazione delle insegnanti Progetto di scuola e di classe La valutazione

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI PROGETTO LETTURA UNA CASCATA DI LIBRI Il progetto si prefigge di stimolare negli alunni la motivazione alla lettura e all ascolto, guidandoli a saper cogliere, insieme

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME Denominazione IO E GLI ALTRI UNITA DI APPRENDIMENTO Compito-prodotto Cartellone e/o video e/o manufatti e/o fascicolo Competenze mirate

Dettagli

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA ISTITUTO PARITARIO D.M. 15.02.2014 Liceo Internazionale Quadriennale IL NUOVO MODO DI FARE SCUOLA. WWW.LICEOINTERNAZIONALE.ORG Liceo Internazionale Quadriennale In

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

biettivo SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011

biettivo SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011 biettivo scuola SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011 Cari genitori, come vi avevamo anticipato a inizio anno scolastico i vostri bambini, nell ambito delle attività proposte

Dettagli

Gina Milano Maria Rita Pece

Gina Milano Maria Rita Pece Insegnanti: anno scolastico 2007/2008 Gina Milano Maria Rita Pece Ins. Gina Milano 1 INTRODUZIONE. Il seguente logo rappresenta: Ins. Gina Milano 2 INTRODUZIONE L obiettivo principale del nostro Piano

Dettagli

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI UNITA DI 1 gli alunni delle classi prime Riconoscere l importanza dello stare insieme e del conoscere se stessi e gli altri. Riconoscere l importanza dell imparare legata alla nuova esperienza scolastica.

Dettagli

Le attività laboratoriali si attua presso la scuola primaria Mazzucchelli" in un apposita aula attrezzata.

Le attività laboratoriali si attua presso la scuola primaria Mazzucchelli in un apposita aula attrezzata. All interno del Circolo si prevedono diverse modalità di attuazione del miglioramento dell offerta formativa attraverso attività laboratoriali, i progetti e la sperimentazione metodologica. NELL AULA DI

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

settembre (15 giorni circa)

settembre (15 giorni circa) Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2009/2010 Modulo per la progettazione e la programmazione didattica iniziale Classi : 1 A Insegnante Bressani Cristina (Discipline:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo. Piano dell offerta formativa

Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo. Piano dell offerta formativa Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo Piano dell offerta formativa Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo I PROGETTI DIDATTICI INDIRIZZI GENERALI DELLA SCUOLA LE STRUTTURE IL CURRICOLO P.O.F

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE

PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE INSEGNANTI DI RIFERIMENTO: Alessandra Pallotti e Suor Laurentina Kadinde PREMESSA Questo progetto coinvolge tutti i bambini della nostra scuola con una serie di proposte che

Dettagli

Titolo del progetto: Murales

Titolo del progetto: Murales Titolo del progetto: Murales RILEVAZIONE BISOGNI Considerando che l operatività manuale può essere una risorsa per tutti gli alunni ed in particolare per gli alunni DVA e considerando anche che nell istituto

Dettagli

PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE

PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE PERCORSO DI CONVIVENZA CIVILE INSEGNANTI DI RIFERIMENTO: Sandra Serafini e Monia Cavallini PREMESSA Questo progetto coinvolge tutti i bambini della nostra scuola con una serie di proposte che promuovono

Dettagli

I CORSI DELLA BIBLIOTECA DI TREVIGLIO. In collaborazione con:

I CORSI DELLA BIBLIOTECA DI TREVIGLIO. In collaborazione con: I CORSI DELLA BIBLIOTECA DI TREVIGLIO In collaborazione con: È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un'altra prospettiva. John Keating (Robin Williams), in L'attimo fuggente,

Dettagli

PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA sez. B FARFALLE Anno scolastico 2012-2013 Insegnante: Bordignon Claudia PERCORSO DIDATTICO (ATTIVITÀ) per bambini di 3,4 e 5 anni PREMESSA La scuola dell infanzia rivolge

Dettagli

PROGETTI SPECIFICI. I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE.

PROGETTI SPECIFICI. I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE. PROGETTI SPECIFICI Scuola dell infanzia di Cuasso al Monte I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE. Attività psicomotoria

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2014/15

ISCRIZIONI a.s. 2014/15 - 0652209322 ISCRIZIONI a.s. 2014/15 27/01/2014 ISCRIZIONI entro il 28 febbraio SCUOLA SECONDARIA I grado: on line 27/01/2014 Adempimenti delle famiglie - individuare la scuola d interesse (anche attraverso

Dettagli

RIPARTONO I CORSI DI TEATRO

RIPARTONO I CORSI DI TEATRO RIPARTONO I CORSI DI TEATRO con THEAMA! GIORNATE DI PRESENTAZIONE DEI CORSI: Vuoi conoscerci? Vuoi domandarci qualcosa di più sul teatro? Vuoi sapere come lavoreremo insieme? Ti aspettiamo alle giornate

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Periodo di riferimento Traguardi

Dettagli

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Classe di Laurea LM 85 bis DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA

Dettagli

UNA SCUOLA PER AMARE

UNA SCUOLA PER AMARE UNA SCUOLA PER AMARE L iniziativa UNA SCUOLA PER AMARE vuole essere una chiave d accesso per entrare nelle scuole, ma soprattutto nella sfera affettiva dei giovani, alla quale durante il percorso scolastico

Dettagli

Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago. Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015:

Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago. Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015: Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015: INTRODUZIONE Il corpo e l anima sono ugualmente importanti: se il primo va nutrito con il cibo, come appunto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A BLA, BLA, BLA, ANNO SCOLASTICO 2008/2009 MOTIVAZIONE L età dei bambini della scuola dell infanzia è particolarmente feconda poiché, proprio in questo periodo, l interesse e la curiosità, se vengono alimentati,

Dettagli

Laboratori Musicali con cadenza settimanale di 1 ora, da settembre a luglio

Laboratori Musicali con cadenza settimanale di 1 ora, da settembre a luglio L Associazione Circolo Culturale San Francesco è lieta di presentare i Laboratori e le Attività organizzate per l Anno 2011, tenute dai volontari del o Culturale San Francesco per i soci e per chiunque

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA I.C. A. MUSCO - CATANIA

SCUOLA DELL INFANZIA I.C. A. MUSCO - CATANIA SCUOLA DELL INFANZIA I.C. A. MUSCO - CATANIA PROGETTO RETETNA Anno Scolastico 2008/09-2009/10 Laboratorio di educazione scientifica suddiviso nei seguenti quattro percorsi: Trasformazioni Luce, colore,

Dettagli

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 PROGETTO CONTINUITÀ INCONTRARSI A SCUOLA DOCENTI: scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado DESTINATARI: ALUNNI/E CLASSI 5^ SCUOLA PRIMARIA - 1^ - AMBIENTI, FATTI,

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE SCUOLA DELL'INFANZIA SANT'EFISIO, VIA VITTORIO VENETO, 28 ORISTANO

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE SCUOLA DELL'INFANZIA SANT'EFISIO, VIA VITTORIO VENETO, 28 ORISTANO PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE SCUOLA DELL'INFANZIA SANT'EFISIO, VIA VITTORIO VENETO, 28 ORISTANO Sezioni scuola dell'infanzia A,B,C. Insegnanti: Suor Cristina Milo M.Vittoria Mele Silvia A.S. 2013/2014

Dettagli

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ TRASVERSALI Sviluppa autostima Sviluppa competenze disciplinari e trasversali Impara a cooperare e vivere in gruppo Impara a superare ansie e difficoltà Impara a conoscere

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

ATTIVITÁ MODULARI PER ADULTI

ATTIVITÁ MODULARI PER ADULTI ATTIVITÁ MODULARI PER ADULTI Il Centro Territoriale Permanente (CTP) per la formazione e l istruzione in età adulta, operativo presso il nostro istituto si pone i seguenti obiettivi: affronta il tema della

Dettagli

Scheda progetto: BIBLIOTECA. Descrizione del progetto

Scheda progetto: BIBLIOTECA. Descrizione del progetto Scheda progetto: BIBLIOTECA SCUOLA Incisa Scapaccino Leggere è bello Toselli - Familiarizzare con i libri per promuovere il piacere della lettura - Acquisire fiducia nelle proprie capacità comunicative

Dettagli

Nido Integrato Pesciolino Rosso

Nido Integrato Pesciolino Rosso Trivignano - Venezia Via Chiesa 18/C 30174 Tel. Fax 041-909271 - Scuola Paritaria - sito internet: WWW.REGINAPACE.IT Scuola dell Infanzia REGINA DELLA PACE Nido Integrato PESCIOLINO ROSSO PROGETTO EDUCATIVO

Dettagli

Biblioteca Comunale di Veggiano Tel. 049.5089005. Biblioteca Civica di Mestrino Tel. 049.9003357

Biblioteca Comunale di Veggiano Tel. 049.5089005. Biblioteca Civica di Mestrino Tel. 049.9003357 Biblioteca Comunale di Veggiano Tel. 049.5089005 Biblioteca Civica di Mestrino Tel. 049.9003357 Gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Mestrino e Veggiano, sono lieti di proporre congiuntamente per

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 1 PAOLO DI TARSO - BACOLI (Napoli) Scuola Secondaria di Primo Grado a indirizzo musicale

ISTITUTO COMPRENSIVO 1 PAOLO DI TARSO - BACOLI (Napoli) Scuola Secondaria di Primo Grado a indirizzo musicale Istituto Comprensivo 1 PAOLO DI TARSO BACOLI (Napoli) Scuola Secondaria di Primo Grado Via Risorgimento, 120 (80070) ISTITUTO COMPRENSIVO 1 PAOLO DI TARSO - BACOLI (Napoli) Scuola Secondaria di Primo Grado

Dettagli

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA 2009/2010 Titolo del progetto Responsabile/i TEATRO A SCUOLA Smorlesi Daniela Maccioni Martina Scuola Primaria: -classi prime -classi terze L attività di teatro per la sua valenza

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario.

L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario. L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario. Il Centro nasce come naturale approdo de l Arte della Felicità-incontri e conversazioni, manifestazione

Dettagli

Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009

Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009 Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009 PRESENTAZIONE OBIETTIVI FINALITA Il corso di educazione al suono, al movimento ed all immagine si rivolge principalmente ai bambini delle scuole elementari.

Dettagli