3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona"

Transcript

1 3. SOCIALE 3.4 Poltche socal per la famgla e la persona

2

3 INDICE Inquadramento strategco pag. 81 Rsorse mpegate pag Prncpal opere pubblche e ntervent d manutenzone straordnara pag. 84 I servz da pag. 85 a pag. 120 Le esgenze rlevate Le opportuntà create I numer de servz 79

4 80

5 Poltche socal, per la famgla e la persona 4.1 Inquadramento strategco 3 Dopo una prma fase d rorganzzazone promossa con effcaca, soprattutto legata al rtro delle deleghe dall AUSL, l Comune d Parma s è mpegnato n un azone d qualfcazone delle poltche n tutt gl ambt de servz socal. Ne sono scaturte programmazon organche che hanno dato orgne ad mportant r s u l t a t : s è progettato un sstema d servz ed ntervent comprendent un ampa gamma d opportuntà a favore d tutte le aree; s è amplata la capactà d rsposta sa n generale che rspetto alle sngole stuazon; s è decentrato l ntervento dffondendo nuov servz n tutte le zone della cttà; s è potenzata la qualtà erogable procedendo ad affdament estern de servz secondo una logca orentata al global servce; s è operato perché fosse costantemente utlzzata una vsone untara, mglorando adeguatamente la struttura ed suo coordnament operatv; In questo panorama spccano nzatve come l accredtamento de servz domclar, ma anche progett che s sono post al centro dell attenzone, come Casabanca, Informastraner, le Case d accoglenza notturna maschle e femmnle, ma anche nuov Centr aggregatv, oltre ad nzatve ugualmente mportante come servz per le famgle, Centr bambn - gentor, la consulenza pscopedagogca. Sono state spermentate nuove funzon, come l Nucleo per gl Inserment lavoratv, volto all nclusone lavoratva delle fasce pù debol. In questo quadro ampo e dversfcato d ntervent, gl obettv fondamental persegut rguardano: la programmazone d zona quale modello partecpato che vede collaborare servz pubblc e prvat, dove al Comune s affancano le Cooperatve Socal, le assocazon d volontarato e altre sttuzon del prvato socale, attraverso l ntegrazone anche con le poltche d mportant settor, qual la scuola, l lavoro, la salute; la progettazone e l offerta d servz nnovatv, che rspondano alle contnue nuove esgenze de cttadn, come per esempo la permanenza n casa propra delle persone anzane con l progetto A casa scur, la realzzazone d ntervent d prevenzone dell AIDS tra govan, la consulenza per le coppe n dffcoltà, lo sportello Informafamgle, la promozone della multculturaltà con la costtuzone della Consulta per gl Immgrat, ecc. la promozone e la facltazone della cooperazone, a lvello europeo ed nternazonale, per esempo con la dffusone ed l sostegno della buona pratca della Leva govanle e con l ntervento d cooperazone con la Comuntà senegalese d Parma e le sttuzon della cttà d Pkne n Senegal; l esternalzzazone d alcun servz n global servce (per esempo gl appalt per mnor, per dsabl, per gl anzan) e l apertura d nuove sed operatve (per esempo Centr Aggregatv, gl allogg d Corcagnano, Centr Durn XXV Aprle e Cttadella); la spermentazone d poltche famlar nnovatve, n collaborazone con Organsm Nazonal, come l Forum delle Assocazon Famlar, e fnalzzate a: ntervent d rcerca sulla condzone delle famgle con mnor; sostegno alle assocazon famlar con la costtuzone della Consulta e l avvamento d ntervent formatv a loro favore; spermentazone d msure nnovatve (bando monogentoral, assegno socale, credt sulla fduca). 81

6 4.2 Le rsorse mpegate per spese corrent Spese corrente TOTALE e L andamento della spesa d gestone corrente rleva un costante svluppo d nzatve con potenzamento degl ntervent, consoldamento de servz ed nnovazon progettual. Gl ncrement pù sgnfcatv operano negl esercz nteressat dal rnnovo delle fornture d servzo e dall avvo d strutture progettual specfche. Lo svluppo plurennale delle poltche socal del Comune d Parma ha puntato a qualfcare l ntervento n tutt gl ambt d poltca settorale artcolando e dfferenzando n modo ampo e sgnfcatvo gl ntervent a favore d tutt segment d utenza. Andamento spesa corrente per cascuna lnea d servzo CONTRIBUTI ECONOMICI INTERVENTI A SOSTEGNO DI IMMIGRATI, DISAGIO ADULTI TRASPORTO DISABILI INTERVENTI DI SOSTEGNO A MINORI E FAMIGLIE CON MINORI INVALIDI CIVILI AGENZIA DISABILI ASSISTENZA ANZIANI E STRUTTURE RESIDENZIALI 82 1 Rsorse mpegnate. Il valore 2006 è una proezone degl mpegn al 31/12/2006 effettuata l 20/10/2006. I dat sono stat rlevat sulla base della mappa de centr d costo.

7 4.3 Le rsorse mpegate per nvestment Investment TOTALE e L andamento che s rleva documenta un costante mpegno nella qualfcazone della rete de servz, con ntervent struttural nelle dverse aere, mpegnat n un prmo momento a costture un programma ampo e dfferenzato d opportuntà collocate sul terrtoro, con attenzone a che le strutture sano decentrate e dstrbute n modo equo ne dvers ambt terrtoral della Cttà, ed n un secondo momento a contnuare a potenzare quelle pù drettamente collegate alla specfctà de bsogn (l caso degl anzan, per recuperare un gap storco nel confronto tra bsogn de non autosuffcent e strutture resdenzal, qual opportuntà per poterl accoglere). L nvestmento sulla resdenzaltà, pù recente, che ancora contnua questo trend d crescta, sta nfatt concorrendo anche alla rcosttuzone d un fabbsogno, che, partendo da uno stock lmtato rspetto alla popolazone nteressata, ha dovuto anche fare cont con la rduzone de post letto, conseguente alla rqualfcazone qualtatva delle strutture e alla dsmssone d servz prvat, prma convenzonat. Andamento nvestment per cascuna lnea d servzo INVALIDI CIVILI INTERVENTI A SOSTEGNO DI IMMIGRATI, DISAGIO ADULTI AGENZIA DISABILI INTERVENTI DI SOSTEGNO A MINORI E FAMIGLIE CON MINORI ASSISTENZA ANZIANI E STRUTTURE RESIDENZIALI 83 2 Rsorse mpegnate. Il valore 2006 è una proezone degl mpegn al 31/12/2006 effettuata l 20/10/2006. I dat sono stat rlevat sulla base della mappa de centr d costo.

8 4.4 Prncpal opere pubblche e ntervent d manutenzone straordnara avvat nell anno d rfermento Intervento Anno d rfermento Spesa totale per ntervento (valor espress n euro) 84

9 4.5 I servz D seguto s presentano servz fornt nell ambto d questa poltca, con ndcazone del costo che l Comune attualmente sostene per ogn servzo, n modo dretto o attraverso la partecpazone d altr soggett. Ambto Intervent per mnor e le famgle Gestone 2006 (Blanco comunale) Valor espress n Euro Servz nformatv (nformafamgle e sportello soco-santaro) Forum famgle Sostegno alla gentoraltà (consulenza pscopedagogca, consulenza d coppa, medazone famlare) PREVENZIONE E SOSTEGNO Leva govanle Ludobus - Acchappabambn Gocamco Orator Progetto per mnor straner non accompagnat Tutela, curatela e ammnstrazone d sostegno DOMICILIARIETÀ Assstenza domclare educatva Servz semresdenzal per mnor SEMIRESIDENZIALITÀ RESIDENZIALITÀ Centr aggregatv Insermento, con sostegno economco, ne centr estv comunal Servz resdenzal per mnor Affdo famlare TOTALE

10 Ambto Servz per gl adult n stuazone d dsago Gestone 2006 (Blanco comunale) Valor espress n Euro Inserment lavoratv Informastraner PREVENZIONE E SOSTEGNO Cooperazone nternazonale Pronto ntervento socale Progetto carcere Intervent nelle dpendenze e nell Ads DOMICILIARIETÀ Assstenza domclare SEMIRESIDENZIALITÀ Servz semresdenzal per adult n dsago Centr d accoglenza Case d accoglenza notturna Altre strutture d accoglenza RESIDENZIALITÀ Area sosta attrezzata Casa protetta Programma accoglenza rchedent aslo Progetto Oltre la strada TOTALE Ambto Servz per gl anzan Gestone 2006 (Blanco comunale) Valor espress n Euro PREVENZIONE E SOSTEGNO DOMICILIARIETÀ Attvtà motora Rassegne d tpo culturale Abbonament agevolat trasport pubblc Sostegno economco Supporto per la contnutà della domclaretà SEMIRESIDENZIALITÀ Servz semresdenzal per anzan (centr durn e spaz collettv) RESIDENZIALITÀ Servz resdenzal tradzonal Soluzon resdenzal d domclaretà TOTALE

11 Ambto PREVENZIONE E SOSTEGNO Servz per dsabl Progetto scuola (assstenza scolastca e trasporto scolastco) Progetto movmento (trasporto su prenotazone abbonament agevolat trasport pubblc) Progetto lavoro (nserment lavoratv e contrbut alle dtte ) Servz per l accessbltà (sportello domotco ed elmnazone barrere archtettonche) Gestone 2006 (Blanco comunale) Valor espress n Euro DOMICILIARIETÀ Servz d supporto domclare Sostegno economco (assegn d cura) SEMIRESIDENZIALITÀ Servz semresdenzal per dsabl RESIDENZIALITÀ Servz resdenzal per dsabl TOTALE Ambto INTERVENTI ECONOMICI Intervent economc per la famgla e la persona Sostegno agl nvald cvl Sostegno con contrbut economc tradzonal Gestone 2006 (Blanco comunale) Valor espress n Euro Sostegno con contrbut economc nnovatv TOTALE

12 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE Servz nformatv e Forum famgle L ESIGENZA RILEVATA La dffusone d nformazon alle famgle, medante l accesso mmedato a servz nterattv d orentamento e eventualmente anche d supporto alla gentoraltà, l ascolto de loro bsogn e la raccolta delle proposte espresse dalle Assocazon Famlar. I servz nformatv I servz nformatv consstono nella realzzazone d attvtà per asscurare la conoscenza e l accesso a tutte le prncpal nformazon sulla rete de servz attvat nel terrtoro n favore delle famgle e delle persone. Il servzo Informafamgle, presente a Parma dal 2004, propone servz nformatv e d orentamento per le famgle con bambn e ntervent d supporto alla gentoraltà. S è dato avvo al percorso per la realzzazone dello Sportello soco-santaro, che permetterà a cttadn d ottenere nformazon su servz erogat da dvers soggett (ad esempo, oltre al Comune, l AUSL e l Azenda Ospedalera). Forum famgle Il Comune d Parma e l Assocazone Nazonale denomnata Forum delle Assocazon Famlar hanno defnto un ntesa per spermentare nella cttà d Parma modell nnovatv nell ambto delle poltche famlar. L ntervento, n corso dall anno 2004, ha portato a rempostare l rapporto con le Assocazon Famlar costtuendo asseme a loro una Consulta. A questa nzatva s è affancata una rcerca sulla condzone delle famgle che hanno fgl mnor, che ha nterrogato un campone mportante d famgle con fgl da 0 a 14 ann e grupp d adolescent con età ann per acqusre una vsone completa ed esaustva de loro bsogn per permettere lo svluppo d un programma rnnovato d poltche famlar. 88 I NUMERI DEL SERVIZIO Servz nformatv Forum Famgle Spesa d gestone 2006: e ,00 e ,00 Spesa utente 2006: e 6,18 e 64,33 Numero utent 2006: assocazon famlar e crca famgle

13 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE Sostegno alla gentoraltà L ESIGENZA RILEVATA Il sostegno del nucleo famglare medante la consulenza d coppa, mrata a promuovere la consapevolezza del ruolo d conug e gentor, n quanto protagonst attv del percorso d vta della propra famgla e de propr fgl. La Consulenza pscopedagogca, attva dal 2000, è un servzo rvolto a gentor che desderano e hanno l esgenza d rflettere, confrontars e approfondre gl aspett relazonal ed educatv che convolgono propr fgl. L ntervento vene realzzato come consulenza ndvduale o d coppa e anche attraverso ncontr d gruppo. Il Servzo Consulenza d coppa è uno spazo rservato alla coppa o al sngolo partner che desdera con l auto d un operatore esperto, confrontars e rflettere sugl event, sulle dffcoltà e sulle ncertezze che normalmente e quotdanamente vengono affrontate nell esperenza d vta famlare e d coppa. Oltre a moment ndvdual, l servzo prevede anche alcun ncontr tematc sulle dnamche d coppa, apert a tutta la cttadnanza. Per sostenere nvece gentor n moment d crs quale, per esempo, quello legato all evento separatvo e per favorre la dffusone della cultura della gentoraltà attva nell ambto della separazone d coppa, l gruppo d lavoro sulla Medazone famlare artcola l propro ntervento a due lvell: offrendo a sngol gentor separat o che ntendono separars percors d affancamento d coppa o come sngol; proponendo numerose nzatve pubblche. I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e 219,71 Numero utent 2006: Indcator d rsultato: Andamento utenza MEDIAZIONE CONSULENZA CONSULENZA ANN0 FAMILIARE PSICOPEDAGOGICA DI COPPIA N medazon N consulenze N soggett convolt

14 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE - Leva govanle L ESIGENZA RILEVATA La sensblzzazone e responsablzzazone de govan alle vare problematche del terrtoro n cu vvono, attraverso la stmolazone del dalogo nterculturale e della coesone socale. La Leva Govanle è un nzatva che affanca l ntervento educatvo e professonale presente ne Servz Terrtoral dell Assessorato a Servz Socal del Comune d Parma. L dea semplce, ma nnovatva, è quella d lavorare n rete tra servz pubblc e prvat e volontarato govanle, mettendo a dsposzone de soggett che abtano e vvono nella comuntà (bambn e bambne, famgle, ragazz e ragazze, adult, anzan, dsabl) parte del propro tempo, creatvtà, dee, saper, lnguagg e competenze. L mpegno rchesto a govan è annuale (per un mnmo d 3 ore settmanal). Gl scop d questa nzatva sono: attvare la partecpazone de govan e delle govan su progett ed ntervent rvolt a soggett n stuazone d svantaggo socale, culturale e famlare; sensblzzare e responsablzzare govan rspetto alle problematche della comuntà dove abtano e vvono. Con questa nzatva, nfatt, s chede a govan un mpegno cvle d tpo volontaro da svolgers su progett specfc gà avvat o n fase d avvo, gestt dalle dverse organzzazon socal present n questo terrtoro. In cambo d questo mpegno, l Comune d Parma offre loro opportuntà d formazone, con l obettvo d rnforzare le capactà natural d auto present ne govan, non per farne de professonst dell auto, ma per valorzzarl come autant natural. Gl argoment della formazone sono rvolt sa alla conoscenza del propro terrtoro (e alle metodologe d lavoro basate su concett d svluppo d comuntà e lavoro d rete), sa alla relazone d auto (la metodologa è attva e prevede, oltre a brev moment d lezon frontal, lavor d sottogruppo, smulate, role playng ed eserctazon gudate). I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e 3.436,00 Spesa utente 2006: e 29,62 Numero utent 2006: 116 govan e 19 organzzazon socal 90

15 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE Ludobus Acchappabambn L ESIGENZA RILEVATA La creazone d luogh tnerant d socalzzazone per bambn, ne perod estv, dove l goco è occasone d stmolo creatvo e dvertmento. Ogn anno, nel perodo estvo che va dalla metà d gugno alla metà d settembre, vene attvato l Ludobus, per offrre alle famgle con fgl da 0 a 10 ann, che rmangono n cttà, moment d goco, anmazone, socalzzazone e conoscenza fra bambn e le famgle. Gl anmator d questo servzo organzzano lo spazo con opportuntà d goco ndvduale e collettvo, mettendo a dsposzone gocattol d pccol e grand dmenson che bambn possono utlzzare da sol, nseme ad un compagno o n gruppo. Il Servzo offre a bambn la possbltà d gocare ne luogh dove vvono e nello stesso tempo favorsce l ncontro delle famgle. I gentor possono così rtrovars per stare nseme a propr fgl e ad altr bambn per gocare con loro, per conversare con altr gentor, per fare una semplce merenda tutt nseme, ma anche per mparare a conoscere l loro ambente naturale e socale. Il Ludobus d Parma è tra membr fondator d ALI, Assocazone de Ludobus Italana, nata propro nella cttà ducale nel corso del I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e 31,68 Numero utent 2006: Indcator d rsultato: Andamento utenza Ludobus ANN0 NUMERO FREQUENTANTI

16 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE - Gocamco L ESIGENZA RILEVATA L esstenza d un ambente accoglente dedcato a bambn e ragazz rcoverat n ambto ospedalero, n grado d offrre una contnutà con la vta normale d tutt gorn. S tratta d un progetto d gestone dell'attvtà espressva, ludca e relazonale che convolge bambn, le bambne e gl adolescent rcoverat presso repart pedatrc dell'azenda Ospedalera unverstara d Parma. Partendo dalla constatazone che l rcovero e la malatta sono un forte dsago per mnor, che s sentono esclus socalmente, e che normalmente lo stato d malatta ostacola l goco, s è nteso offrre un servzo coerente e conforme alle ndcazon normatve pù attente alla condzone de bambn n ospedale che sancsce l ''drtto al goco'' per tutt bambn rcoverat. Secondo obettvo è quello d offrre una contnutà con l quotdano del sngolo soggetto malato, ntegrando attvtà ludche con moment d socalzzazone. 92 I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e 13,99 Numero utent 2006: 9.000

17 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE - Orator L ESIGENZA RILEVATA Il supporto alle attvtà educatve e socal svolte dagl orator present nel terrtoro cttadno. Il programma Orator è un nzatva che vene programmata n parallelo all anno scolastco e che convolge gl orator della cttà. S tratta d un nseme d ntervent aggregatv, anmatv ed educatv offert a ragazz e govan che frequentano queste strutture. Il programma rappresenta un mportante snerga tra lo sforzo delle agenze ecclesal mpegnate nella educazone della goventù e le poltche del Comune che hanno promosso e svluppato un sempre pù ampo ntervento a favore de ragazz e de govan. I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: Spesa utente 2006: Numero utent 2006: e ,00 e 28,

18 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE Progetto per mnor straner non accompagnat L ESIGENZA RILEVATA L accoglenza de mnor straner non accompagnat da famlar, n stato d abbandono, per offrre loro un percorso d vta adatto alla condzone e all età. I mnor straner non accompagnat rappresentano un fenomeno n contnua crescta e d dffcle soluzone: ragazz, sol e clandestn, s trovano mprovvsamente mmers n una nuova socetà d cu non conoscono le regole e n una nuova cultura con cu confrontars. Il Comune d Parma s è posto l problema d affrontare questo tema n modo nuovo e adeguato alla sua complesstà. Per farlo ha cercato d uscre da percors che sttuzonalmente caratterzzano l accoglenza de mnor straner non accompagnat, proponendo nuove modaltà d ntervento. Tal percors sono: l affdo famlare. Accanto all mpegno della famgla affdatara, è fondamentale l apporto del servzo pubblco, con progett educatv personalzzat d nsermento nel mondo del lavoro e d supporto alla famgla. Vengono così superat modell tradzonal d assstenza sttuzonalzzata, per dare al ragazzo stranero le condzon pù favorevol per uno svluppo armonco, graze alla stretta collaborazone d pubblco e prvato. l rmpatro assstto. Il Progetto per mnor straner non accompagnat del Comune d Parma s propone anche d affrontare l tema alla radce, ntervenendo sulle famgle d orgne per studare le cause del fenomeno mgratoro e sostenerle, per attuare - ove possble - l rcongungmento assstto del ragazzo. Cò comporta mettere a loro dsposzone, ne Paes d orgne, occason formatve e d crescta e qund avvare sul posto programm d cooperazone decentrata. In proposto è stata avvata una progettualtà specfca n collaborazone con l Comtato Mnor Straner. la comuncazone. Il progetto prevede una nformazone attenta e l pù possble completa su questo fenomeno, attraverso la dffusone d materale vdeo con ntervste fatte sul posto e d vara documentazone messa a dsposzone dagl autor del progetto, allo scopo d rovescare stereotp e facl pregudz. Le esperenze vssute da coloro che hanno lavorato a questo progetto e quelle de govan protagonst sono raccolte nel volume Mnor straner non accompagnat. L esperenza d accoglenza del Comune d Parma. Testmonanze e rflesson edto dal Comune d Parma nella Collana Document. 94 I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Entrata Mnstero 2006: e ,00 Spesa cttadno 2006: e 1,12 Numero utent 2006: 15

19 PREVENZIONE E SOSTEGNO PER I MINORI E LE FAMIGLIE Tutela, curatela e ammnstrazone d sostegno L ESIGENZA RILEVATA La tutela de drtt d ncapac, nterdett, bsognos che s trovano n stuazon d dffcoltà. L Ammnstrazone Comunale è nterpellata drettamente nelle stuazon rferte a cttadn che non sono pù capac d provvedere con completezza alla trattazone degl affar che l rguardano. Conformemente con le ndcazon del codce cvle, qualora l Servzo Socale Professonale ravvsasse questa fragltà nelle stuazon n carco, provvede alle opportune segnalazon verso la competente Autortà Gudzara. Il Comune d Parma successvamente attraverso propr funzonar asscura collaborazone alla stessa Autortà Gudzara perché tutele, curatele ed ammnstrazone d sostegno sano condotte nell nteresse delle persone n carco a Servz. I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e 458,33 Numero utent 2006:

20 SERVIZI DOMICILIARI PER I MINORI E LE FAMIGLIE Assstenza domclare educatva L ESIGENZA RILEVATA Il sostegno alle famgla dsagate per gl aspett educatv ne confront de fgl d mnore età. Il Comune asscura ntervent educatv con perodctà programmata volt a sostenere l nucleo famlare: lo scopo è d mglorare le competenze educatve de gentor nel supporto a fgl mnor per rdurre l rscho d allontanamento degl stess dalla famgla. L assstenza domclare s pone l obettvo prncpale d mantenere l mnore all nterno del propro ambente famlare, supportando gentor e mnor ne confltt o ne moment d dffcoltà d comuncazone, promuovendo un processo d cambamento reale nel nucleo famlare, modfcando gradualmente le dnamche comuncatve patologche o dstorte. 96 I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e 2.785,18 Numero utent 2006: 96

21 SEMIRESIDENZIALITÀ PER I MINORI E LE FAMIGLIE Semresdenzaltà per mnor L ESIGENZA RILEVATA Offrre l accoglenza a persone d mnore età orentata al supporto organzzatvo e relazonale a favore delle famgle che hanno bsogno d sostegno nella gestone quotdana de propr fgl. Quest servz s rvolgono a bambn e ragazz che, pur potendo contare sulla contnutà della convvenza con la propra famgla, necesstano d ntervent mrat dal punto d vsta educatvo e socale. Hanno lo scopo d offrre un'ampa gamma d opportuntà d mpegno e d utlzzo del tempo lbero fnalzzate alla prevenzone ed al recupero del dsago govanle. I servz semresdenzal prevedono lo svolgmento d attvtà presso centr durn, semconvtt e altre strutture adbte dal Comune. I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: Spesa utente 2006: e ,00 e 4.453,85 Numero utent 2006: 152 Indcator d rsultato ANN0 NUMERO UTENTI Dato non dsponble

22 SEMIRESIDENZIALITÀ PER I MINORI E LE FAMIGLIE - Centr aggregatv L ESIGENZA RILEVATA L aggregazone e la partecpazone socale, la crescta personale, lo svolgmento d attvtà creatve f o r m a t v e. I Centr aggregatv sono luogh pensat per bambn, ragazz e govan e per realzzare nzatve nseme a loro. S propongono d rspondere a bsogn d socalzzazone fornendo spaz e moment d aggregazone che contrbuscono a qualfcare l tempo lbero anche n un ottca d prevenzone da rsch d dsago n età adolescenzale. I Centr aggregatv sono luogh organzzat all nterno de quarter che propongono attvtà ed nzatve d tpo educatvo e rcreatvo, d laboratoro e d teatro, ludche ed anmatve, muscal e sportve. Offrono spaz e moment lber, con possbltà d autogestone (sale prova muscal, spaz per la pttura/murales, computer con accesso gratuto ad nternet), ma anche moment pù strutturat (sostegno scolastco, laborator espressv, allestmento d spettacol teatral e concert, attvtà sportve). Casa nel parco San Leonardo I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e 707,82 Numero utent 2006: 555 Indcator d rsultato ANN0 NUMERO FREQUENTANTI

23 SEMIRESIDENZIALITÀ PER I MINORI E LE FAMIGLIE Insermento, con sostegno economco, ne centr estv comunal L ESIGENZA RILEVATA La crescta socale de mnor attraverso lo svolgmento d attvtà creatve formatve nel perodo estvo. I Centr estv e le case vacanza sono servz rcreatv per bambn e pre-adolescent che ntervengono nella gestone del perodo estvo, programmando attvtà ludco-rcreatve nelle cttà o n luogh d vlleggatura, fornendo alle famgle un supporto nella gestone de fgl. Sono ntervent organzzat dal Settore Servz Educatv del Comune d Parma che, attraverso la collaborazone con Cooperatve, Assocazon ed Ent, realzza servz fnalzzat alla rcreatvtà nella fase estva. Il servzo Socale ntervene a sostegno delle famgle n carco, n stuazon d partcolare dffcoltà nel pagamento delle rette ed n specfco: n va eccezonale quando l'attrbuzone d una retta superore al mnmo comprometta l percorso educatvo formulato a sostegno del mnore; n presenza d partcolar dsposzon da parte del Trbunale per Mnorenn competente per l terrtoro; nel momento n cu, a causa d grav carenze gentoral, non s sa provveduto, ne temp utl, ad un'organzzazone estva che garantsca forme d tutela adeguate per bambn e ragazz. I NUMERI DEL SERVIZIO Contrbut 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e 1.485,44 Numero utent 2006: 27 99

24 RESIDENZIALITÀ PER I MINORI E LE FAMIGLIE - Resdenzaltà per mnor L ESIGENZA RILEVATA La tutela temporanea de mnor che s trovano n condzon d dsago e non hanno un supporto famlare adeguato alla propra crescta. Il Comune provvede a garantre un adeguata accoglenza e sostegno educatvo a mnor n dffcoltà e a rscho d emargnazone o, n generale, n condzon d dsago famlare, asscurando l soddsfacmento de bsogn fondamental e coerent con un postvo percorso d vta. Tra le soluzon adottate v sono le Case famgla, la comuntà mamma-bambno, le comuntà educatve e gl allogg protett o con supporto educatvo. In prospettva, queste soluzon potranno essere lmtate graze all estensone dell affdo famlare. I NUMERI DEL SERVIZIO Spesa d gestone 2006: e ,00 Spesa utente 2006: e ,35 Numero utent 2006: 159 Indcator d rsultato 100 ANN0 NUMERO MINORI IN COMUNITÀ EDUCATIVA NUMERO NUCLEI MADRI-BAMBINO INSERITI IN COMUNITÀ Dato non dsponble

PROGETTO SCUOLA POPOLARE

PROGETTO SCUOLA POPOLARE SPIN TIME LABS & ICBIE Europa Onlus PROGETTO SCUOLA POPOLARE 1 P a g e 1. Introduzone 2. Obettv e fnaltà 3. I tutor del progetto 4. Modulo I. Sostegno scolastco. 5. Modulo II.- Corso d lngua talana 6.

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ CREATE

LE OPPORTUNITÀ CREATE SERVIZI PER LA FASCIA DI ETÀ 3-5 ANNI - Scuole dell nfanza L ESIGENZA RILEVATA Percors equlbrat d socalzzazone e d acquszone d abltà per bambn tra 3 e 6 ann. Il servzo è, d norma, aperto all'utenza dal

Dettagli

Centri Estivi. Piccolo Mondo. La Banda. Marmocchi. Giochinsieme. e non solo. Comune di Bastia Umbra. Nido Estivo. Centro Estivo Sportivando

Centri Estivi. Piccolo Mondo. La Banda. Marmocchi. Giochinsieme. e non solo. Comune di Bastia Umbra. Nido Estivo. Centro Estivo Sportivando Comune d Basta Umbra Provnca d Peruga Assessorato a servz soco-educatv per la prma nfanza Centr Estv 2011 Centro Estvo Sportvando Centro Estvo Gochnseme Ndo Estvo Pccolo Mondo Centro Estvo La Banda Centro

Dettagli

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola ds SS a Scopr nostr servz d screenng,dagnos, reducazone e doposcuola I Dsturb Specfc d Apprendmento ne Centr SOS dslessa Cosa sono: I Dsturb Specfc dell'apprendmento (DSA) sono dsfunzon neurobologche,

Dettagli

Turismo e innovazione in Trentino

Turismo e innovazione in Trentino Tursmo e nnovazone n Trentno Roberto Pzzcannella (Dpartmento Cultura, tursmo, promozone e sport) Mlano 8 maggo 2014 I numer del Tursmo 5 mlon (arrv - 2012) 29 mlon (presenze - 2012) 15% (contrbuto al PIL

Dettagli

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato .NUMERO AZIONE 2. TITOLO AZIONE Progetto "PETTHERAPY'. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ II progetto ntende contrbure al mgloramento della qualtà della vta de pazent convolt e delle loro famgle attraverso attvtà,

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità;

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità; AREA TEMATICA Progetto14 CULTURA TURISMO E MARKETING TERRITORIALE Polo culturale nel CS: Pano de contentor Allegato B- scheda tpo per la strutturazone de progett 1. Ttolo del progetto Polo culturale nel

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Alunn con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Ogn alunno, con contnutà o per determnat perod, può manfestare Bsogn Educatv Specal: o per motv fsc, bologc, fsologc o anche per motv pscologc, socal,

Dettagli

Economia del Lavoro. Argomenti del corso

Economia del Lavoro. Argomenti del corso Economa del Lavoro Argoment del corso Studo del funzonamento del mercato del lavoro. In partcolare, l anals economca nerente l comportamento d: a) lavorator, b) mprese, c) sttuzon nel processo d determnazone

Dettagli

Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006

Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006 Quadern d Documentazone 6 L Agenda 21 locale e gl Impegn d Aalborg n Emla-Romagna Rapporto d montoraggo 2006 Assessorato Ambente e Svluppo Sostenble Drezone Generale Ambente e Dfesa del Suolo e della Costa

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione VIA CHIANTIGIANA, 26/A VIA NICOLODI, 2. fs004008@struzone.t - fs004008@pec.struzone.t - www.elsamorante.gov.t codce fscale 94017140487 Classe QUARTA Anno scolastco 2014-2015 CORSO O.S.S. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

DELIBERAZIONE O G G E T T O

DELIBERAZIONE O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 15 dcl 16101/2014 O G G E T T O Progett Terrtoral Veneto Adozon (P.TV.A). Intervent regonal n matera d adozone nazonale

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO

I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO Scheda 1.1 I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO a) Come s può autare Davde? Davde ha abbandonato l lceo al secondo anno. Ha trovato un lavoretto al 50% poco pagato. Vve da suo gentor, ma loro non gl danno pù sold

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE Italano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI LEONE FRANCESCO Indrzzo 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro Telefono 0981-30254 Cellulare: 333-2011030 Fax

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

IL DISAGIO PSICHICO NEGLI ADOLESCENTI E NEI GIOVANI. INCONTRI DI FORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE PER:

IL DISAGIO PSICHICO NEGLI ADOLESCENTI E NEI GIOVANI. INCONTRI DI FORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE PER: conoscere e affrontare L DSAGO PSCHCO NEGL ADOLESCENT E NE GOVAN. NCONTR D FORMAZONE E SENSBLZZAZONE PER: genitori, insegnanti ed educatori, volontari e animatori. Treviglio, Ponte San Pietro, Bonate Sopra.

Dettagli

Energia per lo sviluppo

Energia per lo sviluppo Energa per lo svluppo Report delle attvtà dcembre 2015 - maggo 2016 Mozambco Report Europrogett srl Fondazone AVSI www.avs.org 20158 Mlano Va Legnone 4 Tel. +39.02.67.49.881 - mlano@avs.org 47521 Cesena

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI Master Unverstaro d I Lvello DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI PER IL TURISMO E IL TERRITORIO I Edzone Novembre 2014 - Gugno 2015 2 Master DST DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

L Università che immaginiamo per il futuro è un Università che sappia conquistarsi a pieno, e meritatamente, la fiducia ed il riconoscimento

L Università che immaginiamo per il futuro è un Università che sappia conquistarsi a pieno, e meritatamente, la fiducia ed il riconoscimento Guda 2015/2016 2 Saluto del Rettore 1 Il nuovo Anno Accademco sarà l 840 dalla nascta dell Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla. Gungamo a questo traguardo fort d alcun mportant rsultat e rconoscment,

Dettagli

Percorsi didattici per scuole di I e II grado SCUOLA EQUA

Percorsi didattici per scuole di I e II grado SCUOLA EQUA ze ren F 1 7 012 3685 l.org 5, 1 r rg po 45 3405 epo ol.o r t p s d 9 Pla 4631 laggo depo e 3 l d o 2 va O55 ne@v llagg. tel cazo one.v edu ocaz ass ne o az de c o so As llagg nlus O Il V opol P Percors

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI Master Unverstaro d I Lvello DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI PER IL TURISMO E IL TERRITORIO I Edzone Novembre 2014 - Gugno 2015 2 Master DST DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

Settimanale della segreteria nazionale del Silp per la CGIL

Settimanale della segreteria nazionale del Silp per la CGIL Settmanale della segretera nazonale del Slp per la CGIL L e g g e d S ta b l tà I N P I AZ Z A CO NT RO I T AG L I IN QUESTO NUMERO Legge d stabltà: n pazza l 19 novembre contro gl ennesm tagl Pansa annunca

Dettagli

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing Unverstà degl Stud d RomaTre - Facoltà d Economa Corso d Rcerche d Marketng Il patrmono nformatvo azendale come supporto alle attvtà d marketng ng. Stefano Cazzella stefano.cazzella@datamat.t Agenda La

Dettagli

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria Alla scoperta NOVITÀ PER LE SCUOLE nfanza prmara secondara del MARE Area Marna Protetta d Mramare Il settore ddattco dell Area Marna Protetta d Mramare nasce quas trent ann fa con la gestone del WWF Itala,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO l AZENA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109~581 GROSSETO ~ Tel. 0564/485111 485551 C. Fsc. P. va 315940536 ELBERAZONE o 1 1 5 - ~ 2O M~R. 2012 N...EL... OGGETTO: "Nota dell'assessore al rtto alla Salute

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consglo Regonale della Campana Prot.n. 14872/A Al Sgnor Presdente della Gunta Regonale della Campana Va S. Luca, 81 NAPOLI A Presdent delle Commsson Conslar Permanent V e VI A Consgler Regonal Al Settore

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

Gli appartamenti Residence Alberti

Gli appartamenti Residence Alberti Gl appartament Resdence Albert Comune d Fren_ Project Fnancng Fren Mobltà _ Ex Deposto ATAF_ Resden per student Albert_ L ntervento d Pazza Albert è stato naugurato l 2 febbrao 2008. Salvo parchegg prvat,

Dettagli

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico Opportuntà per le PMI d rsparmo economco ed energetco : dalla forntura alle buone pratche n azenda Effcenza energetca nelle PMI esemp d problem tpc e possbl soluzon www.europrogett.eu Effcenza energetca

Dettagli

3. Esercitazioni di Teoria delle code

3. Esercitazioni di Teoria delle code 3. Eserctazon d Teora delle code Poltecnco d Torno Pagna d 33 Prevsone degl effett d una decsone S ndvduano due tpologe d problem: statc: l problema non vara nel breve perodo dnamc: l problema vara Come

Dettagli

La regolamentazione nella gestione dei canili di prima accoglienza e dei canili rifugio

La regolamentazione nella gestione dei canili di prima accoglienza e dei canili rifugio Corso d formazone per operator d canl luned, 28 ottobre 2013 La regolamentazone nella gestone de canl d prma accoglenza e de canl rfugo - t.p.a.l.l. dr. arch. nno garofalo - IL RANDAGISMO: FATTORI PREDISPONENTI

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

resentazionedeile "Linee Programmatiche *if-\ anato2014-2019" della coaiizãone onteporzioprogetto Comune.

resentazionedeile Linee Programmatiche *if-\ anato2014-2019 della coaiizãone onteporzioprogetto Comune. resentazonedele "Lnee Programmatche *f-\ anato2014-2019" della coazãone onteporzoprogetto Comune. r Al centro del nostro progetto c saranno le nuove dee, le nuove forme e nuov modell d gestone, affnché

Dettagli

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA:

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA: Economa del Settore Pubblco Laura Vc laura.vc@unbo.t www.dse.unbo.t/lvc/edsp_.htm LEZIONE 4 Rmn, 9 aprle 008 Economa del Settore Pubblco 96 I prncpal ndc d dseguaglanza: ndc d entropa generalzzata Isprata

Dettagli

Il valore monetario del volontariato. Un esercizio sul caso napoletano

Il valore monetario del volontariato. Un esercizio sul caso napoletano Statstca & Socetà/Anno 2, N. 1/Lavoro, Economa, Fnanza 11 Il valore monetaro del volontarato. Un eserczo sul caso napoletano Marco Musella Drettore del Dpartmento d Scenze Poltche Unverstà degl Stud Federco

Dettagli

MaGiTec. Servizi integrati di Qualità. MaGiTec Srl. Profilo della Società. MaGiTec. ago-08 1. Servizi integrati di Qualità. w w w. m a g i t e c.

MaGiTec. Servizi integrati di Qualità. MaGiTec Srl. Profilo della Società. MaGiTec. ago-08 1. Servizi integrati di Qualità. w w w. m a g i t e c. Srl Proflo della Socetà 2008 ago-08 1 Vson e msson d La vsone della nostra Azenda: Dventare l Azenda d rfermento sul mercato de servz d faclty management utlzzando la leva dstntva della qualtà nel tempo

Dettagli

Sportello di Promozione Sociale

Sportello di Promozione Sociale Sportello d Promozone Socale Sede: Va Conclazone 128, Mantova Tel. 347 6728025 Bollettno nformatvo - Band e agevolazon N.14, dcembre 2014 IN QUESTO NUMERO: CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

Dettagli

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 Allegato I L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 me del fondo Natura e caratterstche del fondo Garanza e controllo Trasparenza Aperto Chuso Qual

Dettagli

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari Rlevatore d fumo rado fumonc 3 rado net Infomazon per locatar e propretar Congratulazon! Nella vostra abtazone sono stat nstallat rlevator d fumo ntellgent fumonc 3 rado net. In questo modo l locatore

Dettagli

notiziario Firmato l accordo sul prezzo del latte: il Piemonte adotta l indicizzazione

notiziario Firmato l accordo sul prezzo del latte: il Piemonte adotta l indicizzazione Frmato l accordo sul prezzo del latte: l Pemonte adotta l ndczzazone Per la prma volta l Pemonte adotta l meccansmo dell ndczzazone per determnare l prezzo del latte alla stalla, attraverso la sottoscrzone

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

Soluzione esercizio Mountbatten

Soluzione esercizio Mountbatten Soluzone eserczo Mountbatten I dat fornt nel testo fanno desumere che la Mountbatten utlzz un sstema d Actvty Based Costng. 1. Calcolo del costo peno ndustrale de tre prodott Per calcolare l costo peno

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

Mental Health Recovery Star

Mental Health Recovery Star Guda per le Organzzazon Mental Health Recovery Star TM n o n o o t z z t l n t e U ns vsone o n c pa gestone della propra salute mentale cura d sé 0 9 0 8 9 7 8 6 7 7 5 6 5 6 7 5 6 5 7 9 0 8 5 7 6 5 8

Dettagli

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008 Il Salotto del Mx Dr. Sup. Domenco Vulpan Drettore Servzo Polza Postale e delle Comuncazon Mlano, 16 ottobre 2008 Maggore rchesta d scurezza... l g da t n e t u t l g a d r o t a oper s l g da e n l on

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio Ottmzzare l contact center blancando cost e qualtà del servzo Contact Center - Le attvtà E l punto centralzzato d ncontro tra l clente ed l busness Utlzza var canal d comuncazone (Telefono, Telesales,

Dettagli

presidenteapco@apcoitalia.it

presidenteapco@apcoitalia.it Rvsta de consulent d management l n s e m e a t t r a v e r s o o l t r e,, l, Edtorale d Marco Beltram - Presdente APCO presdenteapco@apcotala.t Edtorale d Marco Beltram - Presdente APCO - presdente@apcotala.t

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dpartmento d Economa Azendale e Stud Gusprvatstc Unverstà degl Stud d Bar Aldo Moro Corso d Macroeconoma 2014 1.Consderate l seguente grafco: LM Partà de tass d nteresse LM B A IS IS Y E E E Immagnate

Dettagli

I VANTAGGI DELL ADOZIONE DEL SGSL

I VANTAGGI DELL ADOZIONE DEL SGSL 5 Febbrao 2009 Scurezza e Salute sul Lavoro nel mondo delle costruzon. Le responsabltà dervant dal nuovo Testo Unco e vantagg d un sstema d gestone certfcato secondo la norma OHSAS 18001:2007 I VANTAGGI

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE FINANZIARIO 2015-2016-2017. Indice

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE FINANZIARIO 2015-2016-2017. Indice UNONE TERRE D CASTELL (Provincia di Modena) PANO ESECUTVO D GESTONE FNANZARO -- ndice Note generali Agenti Contabili Modello di richiesta variazione Peg/Bilancio Responsabilità Elenco ncarichi Note Generali

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

Mental Health Recovery Star

Mental Health Recovery Star Guda per l utente Mental Health Recovery Star TM n o n o o t z z t l n t e U ns vsone o n c pa G u d a p e r g l u t e n t d e s e r v z gestone della propra salute mentale cura d sé abltà per la vta quotdana

Dettagli

5.756 Eventi ospitati 4 3.819 Sezione di Musicologia: attività didattica e formativa 3.600 5.000 5.800 5.000 TOTALE 28.435 32.008 32.839 37.

5.756 Eventi ospitati 4 3.819 Sezione di Musicologia: attività didattica e formativa 3.600 5.000 5.800 5.000 TOTALE 28.435 32.008 32.839 37. Casa della musca Inzatve nel campo muscale che valorzzno una delle vocazon dstntve della cttà, elemento d dentfcazone e d legame con la tradzone. La Casa della Musca è una struttura d recente costtuzone:

Dettagli

Statuto dell Associazione Culturale TUTTI PER ROMA

Statuto dell Associazione Culturale TUTTI PER ROMA Art. l Denomnazone e sede E' costtuta, l Assocazone culturale denomnata TUTTI PER ROMA, con sede n Roma, n vale Aventno 67, che, a secondo delle necesstà, potrà avere una o pù sed operatve n altr luogh.

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA La rforma del sstema pensonstco talano: le queston aperte e le prospettve d svluppo della componente a captalzzazone Carlo Mazzaferro

Dettagli

^^^ ORIGINALE CENTRO RESIDENZIALE PERANZIANI ONFERIMENTO INCARICO NEOL SRL PER FORNITURA SERVIZI FAS NTRANET PERIODO 2014-2019

^^^ ORIGINALE CENTRO RESIDENZIALE PERANZIANI ONFERIMENTO INCARICO NEOL SRL PER FORNITURA SERVIZI FAS NTRANET PERIODO 2014-2019 ^^^ j 11 ORGNLE CENTRO RESDENZLE PERNZN "Ul\/[BERTO " 35028 POVE D SCCO (Padova) DECRETO N 191 del 11/07/2014 l Segretaro Drettore d questo sttuto Pern Dottssa Emanuela a sens del DLgs n 165/2001 delle

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E ome IFORMAZIOI PERSOALI Galassso Mara Pa Indrzzo 87036 Rende (CS). Va G. Verd n 174 Telefono 0984-401028 E-mal azonaltà Luogo d nascta Data d nascta marapagalasso@lbero.t

Dettagli

SCOPI E RAGIONI DELLA COOPE- RAZIONE ALLO SVILUPPO

SCOPI E RAGIONI DELLA COOPE- RAZIONE ALLO SVILUPPO Scheda 1.1 SCOPI E RAGIONI DELLA COOPE- RAZIONE ALLO SVILUPPO Fonte: Carcatura sul tema della Cooperazone allo svluppo: dvers tp d auto (S. Butz, Karlsruhe). De: Terra Erdkunde «Entwcklungsländer», KV

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA

PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 - RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA Drgente Scolastco: Marco Parma Drettore de Servz General e Ammnstratv: Anello D Marno pagna 1 d 15 0. PREMESSA La presente

Dettagli

INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO INAIL - Focus stress lavoro-correlato - Report Valutazone Approfondta Page 1 of ( INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO Report - Questonaro Strumento Indcatore Valutazone

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Circuiti di ingresso differenziali

Circuiti di ingresso differenziali rcut d ngresso dfferenzal - rcut d ngresso dfferenzal - Il rfermento per potenzal Gl stad sngle-ended e dfferenzal I segnal elettrc prodott da trasduttor, oppure preleat da un crcuto o da un apparato elettrco,

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 Prof. Maro Tucc, Ing. Lorenzo Gagnon, Ing. Gann Bettn, Dott. Ely Menchern Dpartmento d Energetca Sergo Stecco Sezone

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

Corso di Economia Applicata

Corso di Economia Applicata Corso d Economa Applcata a.a. 2007-08 II modulo 16 Lezone Programma 16 lezone Democraza rappresentatva e nformazone Rcaptolando L agenza e l mercato (Arrow, 1986) Lezone 16 2 Introduzone Governo e Parlamento

Dettagli

dei principali prodotti scientifici ed assistenziali attesi.

dei principali prodotti scientifici ed assistenziali attesi. Relazone e 2:udzo sull'attvtà e strutture dell'rccs Centro Cardolo2:co SuA "Fondazone l\tlonzno" a fn della conferma del rconoscmento come RCCS. a sens della le22.e l. 288 del 16-10-2003. La Commssone

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

REGIONE I PIEMONTE CENTRO DI MONITORAGGIO SICUREZZA STRADALE. Progetto per la realizzazione di. un Sistema Informativo. deli Incidentalità Stradale in

REGIONE I PIEMONTE CENTRO DI MONITORAGGIO SICUREZZA STRADALE. Progetto per la realizzazione di. un Sistema Informativo. deli Incidentalità Stradale in Magqo 2008 Pemonte del ncdentaltà Stradale n un Sstema nformatvo Progetto per la realzzazone d CENTRO D MONTORAGGO SCUREZZA STRADALE PEMONTE REGONE r?,- O. V - - 3 l -. -. 25 3 1- V.E1 V a -. a 2 4 P!,104

Dettagli