IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO. Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO. Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio"

Transcript

1 IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio Verona, 28 Febbraio 2011

2 Sommario La dotazione infrastrutturale attuale: Indicatori Ist. G. Tagliacarne L offerta stradale Indicatori di densità Il traffico autostradale L offerta ferroviaria indicatori di densità dell offerta ferroviaria L offerta aeroportuale L offerta interportuale Scenari futuri del sistema infrastrutturale I corridoi TEN-T T nella regione Veneto Il corridoio 1 Berlino Palermo Il corridoio V Lione - Lubiana I nodi di riferimento Criticità e potenzialità della rete infrastrutturale della regione Veneto 2

3 La dotazione infrastrutturale attuale 3

4 La dotazione infrastrutturale attuale Indicatori Ist. G. Tagliacarne anno 2009 La dotazione infrastrutturale del Veneto è, nel complesso superiore a quella delle altre regioni del Nord est. L indice di dotazione per le infrastrutture economiche è pari a 125,9. Fonte: elaborazione Uniontrasporti su dati IGT Verona è al 3 o posto tra le province venete dopo Venezia (324,3) e Padova (106,9). 4

5 La dotazione infrastrutturale attuale Indicatori Ist. G. Tagliacarne anno 2009 Territorio Infrastrutture economiche Totale Strutture e reti per Impianti e reti Rete Reti bancarie e di infrastrutture Rete stradale Porti Aeroporti la telefonia e la energetico ferroviaria servizi vari economiche telematica ambientali Verona 124,3 0,0 133,5 118,1 109,1 127,8 132,1 106,4 Vicenza 117,6 0,0 68,3 37,2 116,0 130,0 145,8 87,8 Belluno 73,8 0,0 15,9 14,0 45,0 61,3 76,9 41,0 Treviso 121,1 0,0 73,3 78,5 107,6 135,7 141,1 93,9 Venezia 107, ,5 362,7 129,8 128,1 127,0 170,5 324,3 Padova 105,3 0,0 46,6 169,7 123,7 151,3 151,7 106,9 Rovigo 87,7 0,0 21,1 69,3 65,4 78,0 106,5 61,1 Veneto 109,4 194,5 115,0 94,8 106,0 123,2 137,9 125,8 Nord Est 107,8 172,1 82,5 110,6 91,5 110,9 128,8 114,9 Fonte: elaborazione Uniontrasporti su dati IGT Venezia è la provincia veneta con il valore più elevato dell indice complessivo delle infrastrutture economiche (324,3). Inoltre, è prima per l indice di dotazione dei porti (1.244,5) e per gli aeroporti (362,7). Belluno è la provincia meno infrastrutturata (41,0) soprattutto per quello che riguarda la rete ferroviaria (14,0) e gli aeroporti (15,9). Verona è al primo posto per l indice di dotazione della rete stradale (124,3), mentre è seconda per indice di dotazione degli aeroporti (133,5). 5

6 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta stradale anno

7 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta stradale anno 2009 L offerta stradale del Veneto attuale comprende: 493 km di autostrade km di strade regionali e provinciali 808 km di strade di interesse nazionale Per un totale di km La rete stradale del Veneto corrisponde al 33% dell intera rete della macroripartizione Nord Est Fonte: elaborazione Uniontrasporti su dati ISTAT 7

8 La dotazione infrastrutturale attuale Indicatori di densità anno 2009 Altre strade Strade Regionali Indici Terriotorio di interesse Autostrade Totale e provinciali nazionale Veneto 51,75 4,39 2,68 58,82 Km strade per 100 kmq di Nord Est 47,00 3,59 2,39 52,98 superficie territoriale Italia 52,36 6,40 2,20 60,97 Veneto 19,37 1,64 1,00 22,02 km strade per Nord Est 25,18 1,92 1,28 28,38 abitanti Italia 26,15 3,20 1,10 30,44 Veneto 29,15 2,48 1,51 33,14 km strade per Nord Est 36,80 2,81 1,87 41,48 veicoli circolanti Italia 38,77 4,74 1,63 45,13 Fonte: elaborazione Uniontrasporti su dati ISTAT Il Veneto presenta una buona densità di strade rispetto alla superficie territoriale, soprattutto per quanto riguarda le autostrade. Presenta, invece, una densità decisamente inferiore a quella nazionale e alla ripartizione di appartenenza se rapportata alla popolazione e ai veicoli circolanti. 8

9 La dotazione infrastrutturale attuale Traffico autostradale (1/2) Tratte autostradali Brennero - Modena (tratta Brennero Verona) Km 224-5,83% Brennero - Modena (tratta Verona - Modena) Km 90-1,48% Trento Vicenza Rovigo Km 36,4-3,43% Bologna Padova Km 127,3 +1,25% Categoria veicoli Veicoli effettivi medi giornalieri Veicoli*km (milioni) Leggeri , , ,5 Pesanti ,1 953,5 856,4 Totale , , ,9 Leggeri , , ,9 Pesanti ,7 426,8 386,0 Totale , , ,9 Leggeri ,8 230,2 232,6 Pesanti ,4 71,4 64,8 Totale ,2 301,6 297,4 Leggeri , , ,9 Pesanti ,3 563,5 517,5 Totale , , ,4 Fonte: elaborazione su dati AISCAT - Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori 9

10 La dotazione infrastrutturale attuale Traffico autostradale (2/2) Tratte autostradali Brescia Padova Km 146,1-3,38% Padova (Ve) Mestre Km 23,3 +3,23% (Ve) Mestre Trieste (con dir. Palmanova Udine e Portogruaro Conegliano) Km 189,0-19,90% (Ve) Mestre Belluno (Pian di Vedoia) Km 82,2-0,26% Categoria veicoli Veicoli effettivi medi giornalieri Veicoli*km (milioni) Leggeri , , ,6 Pesanti , , ,8 Totale , , ,4 Leggeri ,8 558,7 470,4 Pesanti ,5 193,8 138,8 Totale ,3 752,5 609,2 Leggeri , , ,9 Pesanti ,2 819,8 722,7 Totale , , ,6 Leggeri ,6 539,5 549,6 Pesanti ,8 108,2 100,3 Totale ,4 647,7 649,9 Fonte: elaborazione su dati AISCAT - Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori 10

11 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta ferroviaria anno

12 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta ferroviaria anno 2009 La rete ferroviaria veneta si estende per km di linee di cui 61 all interno del nodo metropolitano di Venezia. Le linee fondamentali sono il 38% della rete, mentre il 66% dei binari è elettrificato. La lunghezza complessiva dei binari è di km. I binari di linee convenzionali sono km. I binari di linee AV/AC sono 57 km. Classificazione km Linee fondamentali 455 Linee complementari 676 Linee di nodo 61 Tipologia Km Linee a doppio binario 610 Linee a semplice binario 582 Alimentazione Km Linee elettrificate linee a doppio binario linee a semplice binario 179 Linee non elettrificate (diesel) 403 Fonte: elaborazione su dati RFI 12

13 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta ferroviaria anno 2009 La rete fondamentale è composta da: linea convenzionale Verona Vicenza Padova Venezia parte della direttrice ovest-est Torino Milano Venezia; linea AV/AC Padova Mestre; linea (Bologna -) Rovigo Padova Venezia; linea Venezia Treviso Conegliano; linea Venezia Portogruaro (- Trieste Villa Opicina); linea ferroviaria Verona Brennero. La rete complementare è costituita da: linea mediopadana Nogara Legnago Monselice, itinerario alternativo alla linea Milano - Venezia; linea Vicenza Treviso Portogruaro parallela alla linea Venezia Portogruaro e che evita l attraversamento del nodo di Venezia; linea Verona (Mantova Modena) 13

14 La dotazione infrastrutturale attuale Indici di densità anno 2009 Indici km di ferrovie per 100 kmq di superficie territoriale km di ferrovie per abitanti Territorio Fonte: elaborazione su dati RFI Linee elettrificate A binario doppio A binario semplice Linee non elettrificate A binario doppio A binario semplice Totale Veneto 3,32 0,97 0,00 2,19 6,48 Nord Est 3,00 1,29 0,00 1,04 5,33 Italia 2,46 1,48 0,02 1,56 5,52 Veneto 1,24 0,36 0,00 0,82 2,43 Nord Est 1,61 0,69 0,00 0,56 2,85 Italia 1,23 0,74 0,01 0,78 2,76 Rispetto alla superficie il Veneto ha una estensione di km di ferrovie superiore a quella della ripartizione di appartenenza e all Italia. La densità di ferrovie rispetto al numero di abitanti è inferiore a quella del Nord Est e dell Italia. 14

15 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta aeroportuale Caratteristiche Venezia Verona Treviso Altezza slm (m) Distanza dal centro abitato (km) Classe ICAO 4E 4E 4D Sedime (Ha) Movimenti 2010 (n) Passeggeri 2010 (n) Merci 2010 (tonn) Posizione nazionale per numero di passeggeri Posizione nazionale per tonnellate di merci Fonte: elaborazione su dati ASSAEROPORTI, AERTRE spa, Catullo spa Aeroporti di Verona e Brescia, SAVE spa L'Aeroporto di Verona costituisce insieme all'aeroporto di Brescia - Montichiari il sistema degli Aeroporti del Garda, un complesso di infrastrutture che opera al servizio di una delle aree più produttive del paese che comprende le province di Brescia, Mantova, Rovigo, Vicenza, Trento, Bolzano e Verona e che, con oltre quattro milioni di abitanti raggiunge il 12% del PIL nazionale. 15

16 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta interportuale Caratteristiche Verona Padova Rovigo Venezia Superficie (Ha) Numero di binari n.d Area totale magazzini n.d Terminal intermodale (mq) n.d n.d Totale merci (tonn) % ferro % gomma Fonte: elaborazione su dati Consorzio ZAI, Interporto di Padova Magazzini Generali spa, Interporto di Rovigo spa, Interporto di Venezia spa Il sistema interportuale del Veneto riesce ad integrare tutte le modalità di trasporto (ferro, gomma, mare, vie navigabili). L interporto di Rovigo si trova lungo l idrovia Fissero Tartaro Canalbianco Po di Levante che collega Mantova al Mare Adriatico. L interporto Quadrante Europa di Verona si trova sulle principali direttrici di trasporto europee dei progetti prioritari TEN-T. In particolare il PP 1 Berlino - Palermo e il PP6 Lisbona - Kiev 16

17 La dotazione infrastrutturale attuale L offerta portuale Caratteristiche Chioggia (Isola Saloni) Chioggia (Val di Rio) Venezia N. Bacini Profondità fondali (m) 7,5 7,5 12 Lunghezza banchine (m) Accosti (n) Lunghezza complessiva accosti (m) Superficie totale (ha) Binari collegati alla rete ferroviaria n.d n.d 54 Totale merci (tonn) Container (teu) Totale passeggeri (n) Fonte: elaborazione su dati Autorità Portuale di Venezia e ASPO, CNT I collegamenti idroviari costituiscono per il porto di Chioggia (scalo di Val di Rio) uno dei maggiori punti di forza, grazie alla rete fluviale "Chioggia Brondolo - Po" che unisce Chioggia con Cremona e alla linea "Fissero Tartaro - Canal Bianco" che collega Chioggia con Mantova e di fatto tutta la Lombardia con il mare Adriatico Il porto di Venezia è suddiviso in due zone: Marittima che costituisce il vecchio nucleo ed è destinata esclusivamente al traffico passeggeri e Marghera dove si svolge il traffico merci. 17

18 Scenari futuri del sistema infrastrutturale 18

19 Il sistema viario futuro 1 SISTEMA TANG. VENETE SISTEMA TANG. VENETE Progetto preliminare Progetto preliminare Lungh.: 109 km Lungh.: 109 km Inizio/fine: 2012/2016 Inizio/fine: 2012/2016 Costo: M M Costo: M 2 PEDEMONTANA VENETA PEDEMONTANA VENETA Progetto preliminare Progetto preliminare Lungh.: 95 km Lungh.: 95 km Inizio/fine: 2011/2015 Inizio/fine: 2011/2015 Costo: M M Costo: M A31 VALDASTICO SUD A31 VALDASTICO SUD Lavori in corso Lavori in corso Lungh.: 53,9 km Lungh.: 53,9 km Inizio/fine: 2005/2013 Inizio/fine: 2005/2013 Costo: M M Costo: M 4 NUOVA ROMEA NUOVA ROMEA Progetto preliminare Progetto preliminare Lungh.: 400 km Lungh.: 400 km Inizio/fine: 2012/2021 Inizio/fine: 2012/2021 Costo: M M Costo: M 5 AUTOSTRADA A4 AUTOSTRADA A4 Progetto definitivo Progetto definitivo Lungh.: 95 km Lungh.: 95 km Inizio/fine: 2010/2014 Inizio/fine: 2010/2014 Costo: M M Costo: M 19

20 Il sistema ferroviario futuro 1 AC/AV VERONA-PADOVA AC/AV VERONA-PADOVA Prog. def. in corso Prog. def. in corso Lungh.: 76,5 km Lungh.: 76,5 km Inizio/fine: 2010/2015 Inizio/fine: 2010/2015 Costo: M M Costo: M 22 2 AC/AV VENEZIA-TRIESTE AC/AV VENEZIA-TRIESTE Prog. prelim. in corso Prog. prelim. in corso Lungh.: ~185 km Lungh.: ~185 km Inizio/fine: n.d. Inizio/fine: n.d. Costo: M M Costo: M AC/AV VERONA - BRENNERO AC/AV VERONA - BRENNERO Potenziamento Potenziamento Lungh.: ~190 km Lungh.: ~190 km Inizio/fine: n.d./2015 Inizio/fine: n.d./2015 Costo: M M Costo: M 20

21 I Corridoi TEN-T T nella regione Veneto 21

22 I Corridoi TEN-T T nella regione Veneto 22

23 I Corridoi TEN-T T nella regione Veneto Il Corridoio 1 Berlino - Palermo Milano Milano Bologna: Bologna: 1h 1h 5 5 min min (1h 42 min senza AV) (1h 42 min senza AV) Corridoio 1 Bologna - Firenze: 35 min Bologna - Firenze: 35 min (1h (1h senza senza AV) AV) Firenze - Roma: 1h 30min Firenze - Roma: 1h 30min (3h (3h senza senza AV) AV) Milano - Napoli: 4h 30min Milano - Napoli: 4h 30min (9h (9h senza senza AV) AV) Roma - Napoli: 1h 10min Roma - Napoli: 1h 10min (2h (2h senza senza AV) AV) 23

24 I Corridoi TEN-T T nella regione Veneto Il corridoio V Lione _ Lubiana Corridoio V Torino Milano: già Torino Milano: già min min (ieri (ieri 2h) 2h) Torino Lione: Torino Lione: 1h 1h min min (oggi (oggi quasi 4h) quasi 4h) Milano Milano Trieste: Trieste: 2h 40 min (oggi 5h) 2h 40 min (oggi 5h) Trieste Lubiana: Trieste Lubiana: meno meno di di 1h 1h (oggi (oggi oltre 3h) oltre 3h) 24

25 I Corridoi TEN-T T nella regione Veneto Gli aeroporti di riferimento Aeroporto di Aeroporto Verona di Verona Voli: Voli: Pax: Pax: Cargo Cargo (t): (t): Aeroporto di Aeroporto Treviso di Treviso Voli: Voli: Pax: Pax: Cargo (t): Cargo (t): Aeroporto Aeroporto di di Venezia Venezia Voli: Voli: Pax: Pax: Cargo Cargo (t): (t): Fonte: Assaeroporti,

26 I Corridoi TEN-T T nella regione Veneto Gli interporti di riferimento Interporto Interporto di di Verona Verona t t - su - ferro su 29% ferro 29% - su - gomma su 71% gomma 71% Interporto di Interporto Padova di Padova t t - - su su ferro ferro 44% 44% - - su su gomma gomma 56% 56% Interporto di Interporto Venezia di Venezia t t - - su su ferro ferro 10% 10% - - su su gomma gomma 90% 90% Interporto di Interporto Rovigo di Rovigo t t - - su su ferro ferro 50% 50% - - su su gomma gomma 50% 50% Fonte: Società di gestione interportuale 26

27 I Corridoi TEN-T T nella regione Veneto I porti di riferimento Porto di Porto Venezia di Venezia Merci: Merci: t t Container: Container: TEU TEU Pax: Pax: Fonte: Assoporti,

28 Criticità e potenzialità della rete infrastrutturale della regione Veneto 28

29 Criticità e potenzialità della rete infrastrutturale della regione Veneto La regione Veneto si estende in un ambito geo-economico che va dalle Alpi al Mar Adriatico, nel quale si sono sviluppate realtà produttive fortemente orientate alle esportazioni. Grazie alla presenza di numerose infrastrutture di nodo (interporti, aeroporti, porto) la regione costituisce un crocevia importante per i traffici diretti verso i Balcani e verso il nord Europa. In questo contesto è ovvio che qualsiasi investimento nel sistema dei trasporti non può non tenere conto delle esigenze del territorio. La principale criticità del sistema dei trasporti veneto è la disomogenea distribuzione della rete ferroviaria sul territorio. La dotazione ferroviaria risulta nel complesso sottodimensionata rispetto alla domanda potenziale e in alcune province si presenta piuttosto scarsa (Belluno 14,0, Vicenza 37,2). Questo fattore può risultare limitante per lo sviluppo dell intermodalità riferita non solo agli interporti ma anche ai porti. 29

30 Criticità e potenzialità della rete infrastrutturale della regione Veneto Punti di forza Buona dotazione infrastrutturale Presenza di strutture interportuali e portuali di livello internazionale Tessuto economico molto dinamico e orientato alle esportazioni Opportunità Implementazione delle reti transeuropee del trasporto Punti di debolezza Rete ferroviaria poco omogenea Visione non sistemica del complesso di infrastrutture presenti sul territorio Scarsa diffusione del trasporto ferroviario per le merci Congestione di diverse tratte autostradali Minacce Ritardi nella realizzazione delle opere infrastrutturali programmate a livello nazionale che possono tagliare la regione fuori dai principali assi di trasporto 30

31 Uniontrasporti s.c.a.r.l. Società delle Camere di Commercio d Italia per i trasporti, la logistica e le infrastrutture Via A. De Togni, Milano Tel Fax

Trieste, 17 giugno 2011

Trieste, 17 giugno 2011 2011 Il SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio 1 Trieste, 17 giugno 2011 Fotografia della

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio Osservatorio infrastrutture, trasporti e ambiente della Regione Lazio Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio Dossier conclusivo Maggio 2008 Il presente

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Osservatorio Regionale sui Trasporti, la logistica e le infrastrutture in Molise Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Rapporto finale Gennaio 2008

Dettagli

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Ponte strallato sul Po (tratta AV/AC Milano-Bologna) PRESENTAZIONE 29.11.2010 RETE ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Con treno ad Alta Velocità si intende un convoglio per il

Dettagli

18 Aprile 2011. Il sistema infrastrutturale e logistico campano 18-04-2011

18 Aprile 2011. Il sistema infrastrutturale e logistico campano 18-04-2011 2011 IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO CAMPANO Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio 1 18 Aprile 2011 L accessibilità e la dotazione infrastrutturale

Dettagli

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna Trasporti Infrastrutture e logistica La mobilità rappresenta un settore particolarmente rilevante per lo sviluppo sostenibile. Lo sviluppo sostenibile richiede sempre di più la partecipazione e la corresponsabilizzazione

Dettagli

Il sistema Idroviario Italiano tra piattaforme logistiche ed industriali del Nord Italia

Il sistema Idroviario Italiano tra piattaforme logistiche ed industriali del Nord Italia UNIONE NAVIGAZIONE INTERNA ITALIANA Il sistema Idroviario Italiano tra piattaforme logistiche ed industriali del Nord Italia 19 aprile 2013 1 L'Europa nel mese di novembre 2011 ha approvato lo schema di

Dettagli

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015 I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria Febbraio 2015 Traffico passeggeri dei principali Aeroporti nazionali - 2014 Aeroporto Nazionali Internazionali di cui C. Europea

Dettagli

Veneto. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Veneto. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Veneto N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Brennero 6394 Bologna Centrale 06:13 Verona P.N. 2254 Bologna Centrale 07:10 Verona P.N. 2266 Bologna Centrale 18:10

Dettagli

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Grazie agli interventi di potenziamento infrastrutturale e di ammodernamento tecnologico delle linee ferroviarie del Nord Est portati a termine negli ultimi anni

Dettagli

Il Consorzio ZAI, consorzio per la zona agricolo-industriale di. Verona, è un consorzio di sviluppo industriale, costituito nel

Il Consorzio ZAI, consorzio per la zona agricolo-industriale di. Verona, è un consorzio di sviluppo industriale, costituito nel Consorzio Zai Il Consorzio ZAI, consorzio per la zona agricolo-industriale di Verona, è un consorzio di sviluppo industriale, costituito nel 1948 da Comune, Provincia e Camera di Commercio di Verona ed

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Infrastrutture ritardo incolmabile. Presentato il primo Rapporto Uniontrasporti sulle grandi opere Roma, 14 aprile 2011 Quarant anni fa, l Italia aveva una dotazione complessiva

Dettagli

Veneto. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Veneto. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Veneto N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Brennero 6394 Bologna Centrale 06:13 Verona P.N. 2254 Bologna Centrale 07:10 Verona P.N. 2266 Bologna Centrale 18:10

Dettagli

5. NORD EST. One Works, KPMG, Nomisma 317

5. NORD EST. One Works, KPMG, Nomisma 317 5. NORD EST One Works, KPMG, Nomisma 317 5.1 Quadro di riferimento LEGENDA: INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI Aeroporti aperti al traffico commerciale Aeroporti minori Aeroporti militari Idroscalo STRADE Autostrade

Dettagli

in Toscana Infrastrutture e Territorio

in Toscana Infrastrutture e Territorio Infrastrutture e Territorio in Toscana Arch. Riccardo Baracco Ing.Enrico Becattini Area Coordinamento Pianificazione Territoriale e Politiche Abitative D.G. Politiche Territoriali e Ambientali Regione

Dettagli

Uniontrasporti. Società delle Camere di Commercio italiane per una politica dei trasporti e della logistica a supporto delle imprese

Uniontrasporti. Società delle Camere di Commercio italiane per una politica dei trasporti e della logistica a supporto delle imprese Uniontrasporti Società delle Camere di Commercio italiane per una politica dei trasporti e della logistica a supporto delle imprese Chi siamo Uniontrasporti è una società promossa nel 1990 da Unioncamere

Dettagli

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Information Memorandum Strettamente privato & confidenziale Novembre 2012 Con la consulenza fornita da: Indice & Disclaimer 1. Finalità della presentazione

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA. Veneto VENEZIA

AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA. Veneto VENEZIA Veneto AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA Ubicazione AUSTRIA TRENTINO BELLUNO SS51 BELLUNO Tracciato Pedemontana Conegliano A27 UDINE PORDENONE A28 UDINE PORDENONE Lago di Garda

Dettagli

CdL Vicenza 16 gennaio 2015 Ilario Simonaggio Segretario Generale Filt Veneto

CdL Vicenza 16 gennaio 2015 Ilario Simonaggio Segretario Generale Filt Veneto CdL Vicenza 16 gennaio 2015 Ilario Simonaggio Segretario Generale Filt Veneto 16/01/2015 1 Contesto nazionale e locale Utile premessa: nessuna linea ferroviaria italiana supera gli standard internazionali

Dettagli

[I RAPPORTO SULLO STATO DELLE INFRASTRUTTURE IN ITALIA: CRITICITÀ DI OGGI, PRIORITÀ DI DOMANI] febbraio 2011

[I RAPPORTO SULLO STATO DELLE INFRASTRUTTURE IN ITALIA: CRITICITÀ DI OGGI, PRIORITÀ DI DOMANI] febbraio 2011 2011 I Rapporto sullo stato delle infrastrutture in Italia: criticità di oggi, priorità di domani Report finale 31/12/2010 Progetto finanziato da Uniontrasporti è una società promossa da Unioncamere e

Dettagli

Il sistema Idroviario del Nord Italia verso il Corridoio Adriatico

Il sistema Idroviario del Nord Italia verso il Corridoio Adriatico Il sistema Idroviario del Nord Italia verso il Corridoio Adriatico 13/16 Maggio 2008 BRUXELLES IL TRAFFICO NAZIONALE DELLE MERCI Le proiezioni e gli studi di settore prodotti dalla Comunità Europea indicano

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

APPALTI e CONCESSIONI

APPALTI e CONCESSIONI DOTAZIONE INFRASTRUTTURE: DATI UE E NAZIONALI L ISPO (Istituto per gli studi sulla Pubblica opinione) ha reso noti i dati di una ricerca comparata sulle infrastrutture, sia a livello comunitazio che nazionnale.

Dettagli

Un progetto per il Paese

Un progetto per il Paese Un progetto per il Paese ASSISE 2011 La funzione di Unindustria Introduzione Lo sviluppo dell 'aeroporto "Leonardo da Vinci" di Roma Fiumicino rappresenta uno degli obiettivi più importanti per la crescita

Dettagli

DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE

DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE Passante di Mestre Area portuale Venezia Interporto di Padova LA RETE STRADALE PRINCIPALE DELL AREA METROPOLITANA COMUNI DELL AREA

Dettagli

Paolo Celentani Responsabile Marketing e Sviluppo Servizi Commerciali Trenitalia - Divisione Cargo

Paolo Celentani Responsabile Marketing e Sviluppo Servizi Commerciali Trenitalia - Divisione Cargo Intervento Paolo Celentani Responsabile Marketing e Sviluppo Servizi Commerciali Trenitalia - Divisione Cargo Sala Falck Assolombarda 29 gennaio 2007 Convegno MUOVERE PERSONE E MERCI: LE POLITICHE E I

Dettagli

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza.

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza. Servizi minimi garantiti del trasporto locale nelle fasce orarie di maggiore frequentazione ( dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali) I servizi minimi garantiti

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Marzo 2015 Il contesto europeo: i Core Corridors che interessano l Italia Corridoio

Dettagli

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Direttore Settore Attuazione Mobilità Trasporti Ambiente Corridoi Europei in Italia (Reti TEN) Milano: una posizione strategica rispetto alle

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Marzo 2014 Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2013 NOTA METODOLOGICA La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

Evoluzione del sistema ferroviario. Marsiglia, 29 marzo 2005

Evoluzione del sistema ferroviario. Marsiglia, 29 marzo 2005 Evoluzione del sistema ferroviario Marsiglia, 29 marzo 2005 Progetti Prioritari della rete TEN e corridoi Paneuropei interessanti l Italia Tratti italiani del Progetto Prioritario 6 (TEN) e del Corridoio

Dettagli

IL TERZO POLO VENETO DELLA LOGISTICA. Risultati ottenuti e prospettive future. Portogruaro, 28/10/2014

IL TERZO POLO VENETO DELLA LOGISTICA. Risultati ottenuti e prospettive future. Portogruaro, 28/10/2014 IL TERZO POLO VENETO DELLA LOGISTICA. Risultati ottenuti e prospettive future Portogruaro, 8//4 LA CRONISTORIA Protocollo d intesa 3 4 dicembre Protocollo d intesa finalizzato alla stesura di una proposta

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007 LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola Roma, Gennaio 2007 1 Indice Definizioni La logistica La logistica integrata Il trasporto intermodale L interporto La

Dettagli

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino - Palermo Rapporto Finale Dicembre 2009 Dicembre 2009 pagina 1 Uniontrasporti è una società promossa da Unioncamere

Dettagli

CIMspa. Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa

CIMspa. Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa 1. La Società 2. L evoluzione strutturale operativa 3. Il Piano Nazionale per la Logistica 4. L Atto di Indirizzo per il sistema del traffico merci e la logistica

Dettagli

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta WORKSHOP ROMA TRENTUNOMARZODUEMILAQUINDICI ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORIDCII/DUEMILAQUINDICI Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie «Parte II» Antonino Vitetta Obiettivi

Dettagli

8 MAGGIO 2010 STAZIONE DI VENEZIA MESTRE MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

8 MAGGIO 2010 STAZIONE DI VENEZIA MESTRE MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI STAZIONE DI VENEZIA MESTRE MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Sabato 8 maggio 2010, per lavori di potenziamento infrastrutturale nella stazione di Venezia Mestre, i seguenti treni Regionali subiranno variazioni.

Dettagli

LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto)

LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto) LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto) NOTA: Il presente documento è un estratto di uno studio effettuato dalla sede piacentina di ITL.

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Anno XIV - n 2 Ottobre 2011 Periodo di osservazione gennaio-giugno 2011 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

Il SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO DEL PIEMONTE

Il SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO DEL PIEMONTE 2011 Il SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO DEL PIEMONTE Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio 1 Torino, 2 maggio 2011 Sommario Fotografia della dotazione

Dettagli

I Rapporto sullo stato delle infrastrutture in Italia: criticità di oggi, priorità di domani

I Rapporto sullo stato delle infrastrutture in Italia: criticità di oggi, priorità di domani 2011 I Rapporto sullo stato delle infrastrutture in Italia: criticità di oggi, priorità di domani Progetto finanziato da 1 14/04/2011 I Rapporto sullo stato delle infrastrutture in Italia: criticità di

Dettagli

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono:

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: La realizzazione di un nuovo asse merci Vignale-Novara. Consente di potenziare il traffico merci da e per Domodossola-Luino e di liberare

Dettagli

Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2

Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2 Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2 Localizzazione Situata in Piemonte, nel Verbano Cusio Ossola, sul corridoio 24 Genova -Rotterdam, a sud del traforo Loetschberg - Sempione a ridosso del confine elvetico

Dettagli

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST Città di Venezia Comune di Padova con la collaborazione della Regione Veneto CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

Veneto ANNONE VENETO (VE) LOGISTICA - INDUSTRIALE

Veneto ANNONE VENETO (VE) LOGISTICA - INDUSTRIALE Veneto ANNONE VENETO (VE) LOGISTICA - INDUSTRIALE ANNONE VENETO (VE) Ubicazione AUSTRIA TRENTINO BELLUNO SS51 BELLUNO PEDEMONTANA Conegliano UDINE PORDENONE ANNONE VENETO UDINE PORDENONE TRIESTE MILANO

Dettagli

Il SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO DELL EMILIA ROMAGNA Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio

Il SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO DELL EMILIA ROMAGNA Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio 2011 Il SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO DELL EMILIA ROMAGNA Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio 1 04/04/2011 Sommario La dotazione infrastrutturale

Dettagli

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORDICII/DUEMILAQUINDICI 15 dicembre 2014 Laboratorio di Analisi dei Sistemi di Trasporto L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci Francesco Russo francesco.russo@unirc.it

Dettagli

ITINERARI ALTERNATIVI NORD CENTRO. Sud e Isole

ITINERARI ALTERNATIVI NORD CENTRO. Sud e Isole Estate 2015 NORD A1 - A4 - A6 - A7 - A8 - A9 A35 A36 A58 A59 - A60- A10 - A12- A13 - A14- A15 A21 - A22 - A23 - A26 - A27 - A28 A34 - A57 Nodo di Bologna CENTRO A1 - A11 - A12 - A14 - A90 GRA Sud e Isole

Dettagli

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

Programma Infrastrutture Strategiche

Programma Infrastrutture Strategiche Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Programma Infrastrutture Strategiche 6 Documento di Programmazione Economica e Finanziaria Programmare il Territorio le Infrastrutture le Risorse Giugno 2008

Dettagli

Il trasporto ferroviario delle merci in Italia e in Europa Intermodalità e Mercato Organizzato da Federmobilità in collaborazione con il CNEL

Il trasporto ferroviario delle merci in Italia e in Europa Intermodalità e Mercato Organizzato da Federmobilità in collaborazione con il CNEL Il trasporto ferroviario delle merci in Italia e in Europa Intermodalità e Mercato Organizzato da Federmobilità in collaborazione con il CNEL 19 e 20 Novembre 2009 Sala Parlamentino CNEL Viale D. Lubin,

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 Mobilità e competitività ità le azioni della Camera di Commercio di Varese MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 I FLUSSI DI LAVORATORI

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete 1 Overview Brescia e l Europa: i corridoi della Rete TEN-T Nodo di Brescia: infrastruttura e servizi Il Piano TPL

Dettagli

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia POTENZIALE INFRASTRUTTURALE DI PORTO MARGHERA 12 km di banchine attive; 163 accosti operativi; 135 km di

Dettagli

I recenti interventi normativi per le infrastrutture: la Finanza di Progetto applicata ad un autostrada. Ilaria Bramezza

I recenti interventi normativi per le infrastrutture: la Finanza di Progetto applicata ad un autostrada. Ilaria Bramezza I recenti interventi normativi per le infrastrutture: la Finanza di Progetto applicata ad un autostrada Ilaria Bramezza 1. Il project financing Il project financing è una tecnica per la realizzazione di

Dettagli

Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta

Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta Zeno D Agostino Responsabile strategie e sviluppo Consorzio ZAI CONVEGNO Il Corridoio Adriatico Baltico ed il Polesine

Dettagli

Giornata Nazionale dell Economia

Giornata Nazionale dell Economia Giornata Nazionale dell Economia Logistica e Infrastrutture al servizio del Territorio 15 Maggio 2008 1 ALCUNE RIFLESSIONI DI CONTESTO IL VALORE AGGIUNTO DELLA LOGISTICA LA PROVINCIA DI LATINA 2 A PROPOSITO

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli

6. I TRASPORTI E LA LOGISTICA*

6. I TRASPORTI E LA LOGISTICA* 6. I TRASPORTI E LA LOGISTICA* 6.1 I flussi di traffico nel Veneto Nel 2014 i flussi di traffico e la movimentazione di merci sulla rete infrastrutturale regionale hanno evidenziato un incremento generalizzato

Dettagli

per portarti nel futuro

per portarti nel futuro DALLA FERROVIA AL PORTO, ALL AEROPORTO 1848 Inaugurazuione linea ferroviaria Padova-Venezia 1869-1880 si sposta il porto dal bacino di San Marco ad un area prossima alla testata del ponte ferroviario,

Dettagli

portafoglio AREE PRODUTTIVE ZIP CONSORZIO ZONA INDUSTRIALE DI PADOVA

portafoglio AREE PRODUTTIVE ZIP CONSORZIO ZONA INDUSTRIALE DI PADOVA portafoglio AREE PRODUTTIVE ZIP CONSORZIO ZONA INDUSTRIALE DI PADOVA AREE PRODUTTIVE ZIP Il Consorzio Zona Industriale di Padova (ZIP), attraverso una rete di società di trasformazione urbana partecipate,

Dettagli

LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA

LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA Andrea Tinagli BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI 10 Febbraio 2014 LA BEI ED I SUOI AZIONISTI La BEI - Banca europea per gli investimenti

Dettagli

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità. L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità. L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo Giulio De Metrio Chief Operating Officer and Deputy CEO SEA Aeroporti di Milano

Dettagli

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana TEN-T Italian Transport Programme La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana CORRIDOI VERDI NELLA RETE TEN 6-7 Settembre 2011 TRENTO Ministero delleinfrastrututre

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci

Tavolo regionale per la mobilità delle merci Tavolo regionale per la mobilità delle merci Scenari e prospettive di contesto Milano 04 Marzo 2011 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi Indice dei temi trattati Gli scenari socio-economici di riferimento

Dettagli

Il Sistema Logistico del Lazio. DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO Direzione Regionale Trasporti

Il Sistema Logistico del Lazio. DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO Direzione Regionale Trasporti Il Sistema Logistico del Lazio INTERPORTO CENTRO ITALIA_ORTE POLO DI CIVITAVECCHIA INTERPORTO FROSINONE PIATTAFORMA TIRRENICO- ADRIATICA CENTRALE POLO DI FIUMICINO INTERPORTO VALPESCARA INTERPORTO MARCHE_JESI

Dettagli

Il nodo di Genova costituisce un infrastruttura strategica della rete autostradale del Paese:

Il nodo di Genova costituisce un infrastruttura strategica della rete autostradale del Paese: Il nodo autostradale di Genova Il nodo di Genova costituisce un infrastruttura strategica della rete autostradale del Paese: passaggio obbligato per il traffico da e verso la Francia (via valico di Ventimiglia);

Dettagli

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA Riccardo Roscelli INFRASTRUTTURE E CRESCITA SOSTENIBILE Il Corridoio dei due mari ed il Mediterraneo 30/10/2013 Gli scenari: dove stanno andando le

Dettagli

L'ARTICOLAZIONE MODELLO DI BOLOGNA

L'ARTICOLAZIONE MODELLO DI BOLOGNA PROGETTI BOLOGNA L'ARTICOLAZIONE MODELLO DI BOLOGNA L'interporto di Bologna, oltre ad essere uno dei maggiori in Italia per traffico merci, si presenta come caso emblematico di infrastruttura interportuale,

Dettagli

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011 IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO Modena, 4 aprile 2011 1 PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA Strumento per la Competitività del Paese In un paese

Dettagli

Capitolo 7. Infrastrutture

Capitolo 7. Infrastrutture Capitolo 7 Infrastrutture Variabili e indicatori utilizzati: Dotazione infrastrutturale viaria Dotazione infrastrutturale ferroviaria Numero di autovetture circolanti Numero di veicoli per trasporto merci

Dettagli

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova I numeri del porto - 51,9 Mil.Ton (anno 2014) - 2,17 Mil.Teus - 3,8 Mil. Mtl - 6.000 Accosti/anno Milioni Ton. 60-4.000 automezzi in/out al

Dettagli

1973 > 2006. Logistica. Una Scommessa Vinta

1973 > 2006. Logistica. Una Scommessa Vinta 1973 > 2006 75 74 Il neologismo interporto fu coniato proprio a Padova, nel 1970, durante un convegno tenutosi in occasione del Tramag, presso la Fiera di Padova. Esso fu formulato dal direttore commerciale

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Logistica esterna - intermodalità PREMESSA SISTEMA DEI TRASPORTI Costituisce un organizzazione tecnico

Dettagli

Strumenti innovativi per il finanziamento delle infrastrutture di trasporto. Milano 7 Febbraio 2011

Strumenti innovativi per il finanziamento delle infrastrutture di trasporto. Milano 7 Febbraio 2011 Strumenti innovativi per il finanziamento delle infrastrutture di trasporto Milano 7 Febbraio 2011 Per realizzare le infrastrutture strategiche - al minor costo possibile - nel minor tempo possibile -

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

La Ferrovia Trento - Borgo Valsugana - Bassano e l esperienza della Provincia Autonoma di Trento

La Ferrovia Trento - Borgo Valsugana - Bassano e l esperienza della Provincia Autonoma di Trento Allegato n.1 La Ferrovia Trento - Borgo Valsugana - Bassano e l esperienza della Provincia Autonoma di Trento L infrastruttura La ferrovia Trento Bassano del Grappa o ferrovia della Valsugana è una linea

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE AEROPORTI E SPAZIO AEREO LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA AGENDA 1. IL PIANO NAZIONALE AEROPORTI 2. I

Dettagli

IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti

IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti Ida Simonella OSSERVATORIO TRAFFICI MARITTIMI IN ADRIATICO-IONIO Ancona, 12 marzo 2007 0 I TRAFFICI

Dettagli

TRASPORTI. Aerei - - - - -0,7-4,8 - - Passeggeri - - - - -5,7-9,5 - - Merci - - - - 8,3 - - - Posta - - - - -15,6 - - -

TRASPORTI. Aerei - - - - -0,7-4,8 - - Passeggeri - - - - -5,7-9,5 - - Merci - - - - 8,3 - - - Posta - - - - -15,6 - - - 16 TRASPORTI Gli indicatori relativi al movimento commerciale dei porti liguri mettono in evidenza per il 2005 un andamento positivo per il porto di Savona, a fronte di variazioni negative per gli altri

Dettagli

le a n zio a n sse re te in d ria ia v te re

le a n zio a n sse re te in d ria ia v te re Estate 2014 VIABILITA ITALIA 18 rete viaria d interesse nazionale FLUSSI DI ATTESI T1 Traforo del Monte Bianco direzione Italia 26 luglio - 1 agosto (mattina pomeriggio) direzione Italia 5,12, luglio 3,16

Dettagli

L ECONOMIA DEI TRASPORTI E DELLA LOGISTICA NELLA BASSA FRIULANA INSERITA IN UN CONTESTO REGIONALE ED EUROPEO

L ECONOMIA DEI TRASPORTI E DELLA LOGISTICA NELLA BASSA FRIULANA INSERITA IN UN CONTESTO REGIONALE ED EUROPEO L ECONOMIA DEI TRASPORTI E DELLA LOGISTICA NELLA BASSA FRIULANA INSERITA IN UN CONTESTO REGIONALE ED EUROPEO Maurizio Ionico Amministratore Unico Società Ferrovie Udine Cividale il treno delle lingue Cervignano

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Trento, 15 gennaio 2016 Protocollo d Intesa - Conferenza stampa pag. 1

PROTOCOLLO D INTESA. Trento, 15 gennaio 2016 Protocollo d Intesa - Conferenza stampa pag. 1 PROTOCOLLO D INTESA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Amministrazioni pubbliche territoriali e locali Socie di Autostrada del Brennero S.p.A. Trento, 15 gennaio 2016 Intesa - Conferenza

Dettagli

Ingresso urbano dell interconnessione di Brescia Ovest

Ingresso urbano dell interconnessione di Brescia Ovest Infrastrutture ferroviarie strategiche definite dalla Legge Obiettivo n. 443/01 Tratta AV/AC Milano-Verona Lotto funzionale Treviglio Brescia Ingresso urbano dell interconnessione di Brescia Ovest Ottobre

Dettagli

VENEZIA COME BARICENTRO DELLE BASI PORTUALI

VENEZIA COME BARICENTRO DELLE BASI PORTUALI Rovigo, 12 Febbraio 2010 Rovigo: crocevia dell Autostrada Mare Adriatico Cremona VENEZIA COME BARICENTRO DELLE BASI PORTUALI A SERVIZIO DELLA PIANURA PADANA Paolo Costa Presidente Flussi commerciali e

Dettagli

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Liguria Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia Federazione Regionale Gruppi Giovani Imprenditori Confindustria Piemonte Una

Dettagli

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno Legnano, 5 maggio 2009 FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno 1 Progetti Prioritari rete TEN e corridoi paneuropei 2 Progetto Prioritario 6 (TEN.T) e del Corridoio Paneuropeo V Connessione con il sistema dei

Dettagli

COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA - PRODUTTIVA

COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA - PRODUTTIVA Emilia Romagna IMOLA (BO) AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA - PRODUTTIVA IMOLA (BO) Ubicazione MILANO PC BRESCIA A21 5 PR RE A22 MO BO PADOVA 3 FE RA Imola FC PESARO URBINO 4 MILANO

Dettagli

DOVE INVESTIRE 2012 2016

DOVE INVESTIRE 2012 2016 SETTIMO RAPPORTO SULLA LOGISTICA IN ITALIA DOVE INVESTIRE 2012 2016 TERRITORI E PROGETTI VINCENTI NEL MERCATO CHE VERRÀ PREZZI E CANONI DI TUTTA ITALIA SCHEDE DEI PROGETTI 2012 2020 Novembre 2011 INDICE

Dettagli

2014 Profilo aziendale

2014 Profilo aziendale Profilo aziendale 2014 Il gruppo Interporto gestisce oggi una delle infrastrutture logistiche e intermodali più grandi in Europa, 1971 2014 piattaforma sostenibile di una logistica innovativa e globale

Dettagli

COORDINAMENTO DEI PORTI E DEGLI ENTI DELLA NAVIGAZIONE INTERNA DEL NORD ITALIA CONVENGO ATENA, MANTOVA 30 NOV 2008

COORDINAMENTO DEI PORTI E DEGLI ENTI DELLA NAVIGAZIONE INTERNA DEL NORD ITALIA CONVENGO ATENA, MANTOVA 30 NOV 2008 COORDINAMENTO DEI PORTI E DEGLI ENTI DELLA NAVIGAZIONE INTERNA DEL NORD ITALIA CONVENGO ATENA, MANTOVA 30 NOV 2008 REGIONE VENETO Provincia di Cremona 1000 Km di canali e fiumi navigabili IDROVIA MANTOVA

Dettagli

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Indice Analisi congiunturale Indicatori di accessibilità 2 Analisi congiunturale 3 Aeroporti e segmenti di mercato Mercato

Dettagli

LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DELLE RETI TEN-T E IL MECCANISMO FINANZIARIO CONNECTING EUROPE Suggerimenti per la politica europea dell Italia

LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DELLE RETI TEN-T E IL MECCANISMO FINANZIARIO CONNECTING EUROPE Suggerimenti per la politica europea dell Italia LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DELLE RETI TEN-T E IL MECCANISMO FINANZIARIO CONNECTING EUROPE Suggerimenti per la politica europea dell Italia Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia Amici della

Dettagli

Il territorio, l economia, le imprese

Il territorio, l economia, le imprese Il territorio, l economia, le imprese Il territorio e la popolazione La Puglia è suddivisa dal punto di vista amministrativo in cinque province e 258 comuni, distribuiti su un territorio di oltre 300.000

Dettagli

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO A cura dell Ufficio Studi Confcommercio LE DINAMICHE ECONOMICHE DEL VENETO Negli ultimi anni l economia del Veneto è risultata tra le più

Dettagli