LOMBARDIA. A.O. Ospedale Niguarda Ca Granda

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LOMBARDIA. A.O. Ospedale Niguarda Ca Granda"

Transcript

1 A.O. Ospedale Niguarda Ca Granda Piazza Ospedale Maggiore, Milano Tel Direttore Generale Dott. Pasquale Cannatelli Direttore Sanitario Dott. Carlo Nicora Posti letto 1311 Bollini 2007 Niguarda si sviluppa su una superficie di ben mq. ed è situato nella zona Nord di Milano. Edifici nuovi, padiglioni in ristrutturazione, giardini e fiori, strade, navette e parcheggi; è una cittadella che ogni giorno accoglie persone tra operatori, pazienti, parenti, fornitori, delegazioni, giornalisti, ecc. ma è un ospedale di riferimento per tutta la Lombardia ed è un luogo di cura e cultura per la salute di riferimento nazionale. Reparto di Ginecologia di eccellenza (Centro Sterilità e riproduzione assistita, trattamento integrato chirurgico e radiochemioterapico delle neoplasie femminili) Centro di riferimento per patologie ostetriche e neonatali Reparto di Oncologia con attenzione alle patologie femminili (ambulatorio dedicato alle patologie della mammella) Reparto di Cardiologia (attenzione a donne trapiantate in gravidanza) Dipartimento di salute mentale con trattamento di patologie a connotazione femminile Reparto di Reumatologia dedicato alle patologie con forte incidenza femminile Reparto di Malattie infettive dedicato alla prevenzione, diagnosi e terapia delle malattie a trasmissione sessuale Ambulatorio per allergie a farmaci Ambulatorio di endocrinologia Personale femminile: 75% del personale infermieristico 17 donne in posizione dirigenziale, 5 nel Comitato etico Servizio di mediazione linguistica, culturale Opuscoli informativi multilingue Rispetto per abitudini alimentari per motivi culturali e religiosi Servizi utenza femminile: Banca del latte materno: supporta le madri che non sono in grado di allattare al seno garantendo la somministrazione di latte umano ai neonati FIORE ALL OCCHIELLO Attenzione a particolari patologie per donne con problemi cardiologici, in pazienti trapiantate, con patologie autoimmuni, dismetaboliche in gravidanza Struttura di dietetica con Centro per il trattamento dei disturbi del comportamento alimentare, tra cui anoressia e bulimia Laboratorio di genetica medica e consulenza genetica dedicato anche alle gravidanze a rischio 75

2 A.O. Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, Milano Tel Direttore Generale Dott. Antonio Mobilia Direttore Sanitario Dott.ssa Savina Bordoni Posti letto 766 Bollini 2008 Bollini 2007 L ospedale, inaugurato nel 1967, è costituito da un monoblocco di 10 piani a forma di Y rovesciata. Ogni piano è suddiviso al suo interno nei settori A, B e D collegati tra di loro tramite un corpo centrale. A fianco del monoblocco sorge un secondo edificio di forma quadrilatera (settore contrassegnato con C) di quattro piani, unito al monoblocco per uno degli angoli in modo da formare un complesso unico. Nel 1997, attraverso un prolungamento del settore C, è stato realizzato il Dipartimento di Emergenza Urgenza. Reparto di Ostetricia e Ginecologia (partoanalgesia, prevenzione e presa in carico di pazienti con depressione puerperale, lutti ostetrici e problematiche psicopatologiche) Unità semplice di Senologia e gruppo interdipartimentale di senologia oncologica (Gruppo GISO) Reparto di Oncologia (assistenza psicologica, assistenza e screening carcinoma mammella e ginecologici) Ambulatorio per la prevenzione dell osteoporosi Terapia dei disturbi alimentari Soccorso Rosa, centro in difesa delle donne vittime di violenza domestica Personale femminile: 70% del personale infermieristico 9 donne in posizione apicale, 6 nel Comitato etico Opuscoli informativi in diverse lingue Triage telefonico multilingue in PS e nei Reparti Mensa con menù differenziati Servizio di mediazione culturale Centro Salute e Ascolto Donne Immigrate e i loro bambini Sala parto e sala travaglio accoglienti per donne e bambini Sala con vasca per parto in acqua PROGETTI E FORMAZIONE Scientifici: Progetto Soccorso Rosa per donne maltrattate FIORE ALL OCCHIELLO Danza terapia per pazienti oncologiche Arte terapia per pazienti oncologiche in collaborazione con l Accademia di Brera 76

3 A.O. Polo Universitario Luigi Sacco Via G. B. Grassi, Milano Tel Prenotazioni Direttore Generale Dott. Luigi Corradini Direttore Sanitario Dott. Callisto Bravi Posti letto 604 La finalità dell Ospedale è di erogare, in regime di ricovero e ambulatoriale, i servizi e le prestazioni di diagnosi e di cura delle malattie acute e di quelle che richiedono interventi di urgenza. Le sue prestazioni comprendono: tutti gli atti e le procedure diagnostiche, terapeutiche e riabilitative che, compatibili con il livello di dotazione tecnologica delle singole strutture, sono necessari a risolvere i problemi di salute del paziente e del ricoverato; interventi di pronto soccorso in medicina, chirurgia, cardiologia, infettivologia e psichiatria; prestazioni ambulatoriali, ovvero visite e accertamenti diagnostico-strumentali; assistenza psichiatrica. Bollini 2008 Reparto di Ostetricia: diagnosi prenatale, risk assessment per aneuploidie, ecografie ostetriche, Unità semplice di medicina materno fetale dedicata alle patologie trombofiliche e infettive, educazione alimentare post- partum (allattamento e rimessa in forma) Reparto di Ginecologia (Centro di chirurgia endoscopica, conservativa, per la donna in età fertile, Centro menopausa in rete con la prevenzione senologica, cardiovascolare e uroginecologica) Ambulatorio di senologia gestito con la chirurgia Centro per la prevenzione, diagnosi e trattamento delle infezioni sessualmente trasmesse - sezione donne Centro per la diagnosi e la cura del comportamento alimentare 17 donne in posizione apicale, 3 donne nel Comitato etico Ambulatori con mediatrici culturali Materiale informativo multilingue Questionario anamnestico multilingue in intranet PROGETTI E FORMAZIONE Centro menopausa Educazione alimentare post-partum 77

4 Fatebenefratelli e Macedonio Melloni Corso di Porta Nuova, Milano Tel Direttore Generale Dott. Gerolamo Corno Direttore Sanitario Dott. Francesco Reitano Posti letto 486 Bollini 2007 L azienda ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico è struttura sanitaria di rilievo nazionale e di alta specializzazione; è parte integrante e significativa nel sistema sanitario di Milano e della Regione Lombardia. Ha come sua finalità prioritaria la salvaguardia ed il miglioramento della salute di tutti i cittadini, senza distinzione alcuna. È costituita da due presidi ospedalieri: il Fatebenefratelli e Oftalmico e il Macedonio Melloni. Reparto di Ginecologia avanzato (riproduzione assistita, depressione postpartum, supporto psicologico in tutte le fasi della vita della donna, servizi specifici per le donne durante la menopausa) Reparto di Cardiologia con Unità coronarica (servizio di emodinamica) Reparto di Neurochirurgia e Centro di epilettologia Dipartimento di Salute Mentale Strutture architettoniche: Cura nelle caratteristiche architettoniche per l allattamento con locale dedicato, lactarium, rooming in, locali relax Locali relax per le mamme che assistono i figli ricoverati Presso la Terapia Intensiva è operativo un sistema webcam che consente ai genitori di collegarsi da casa mediante password Personale femminile: 79% del personale infermieristico 9 donne direttrici di struttura complessa e 7 dirigenti responsabili di struttura Semplice Documentazione multilingue in Pronto Soccorso Pasti personalizzati con possibilità di rispettare le tradizioni etnico-religiose Servizi utenza femminile: Banca del latte materno: supporta le madri che non sono in grado di allattare al seno garantendo la somministrazione di latte umano ai neonati ATTIVITÀ SCIENTIFICHE E DI FORMAZIONE Pubblicazioni: 16 pubblicazioni 9 abstract Formazione: Corsi pre parto, servizio di analgesia peridurale gratuito 24 ore su 24 PROGETTI Scientifici: 4 Studi clinici di rilievo FIORE ALL OCCHIELLO Centro per l ansia e la depressione della donna unico in Italia con equipe femminile dedicata e un servizio di assistenza sociale che si occupa di donne in difficoltà Ambulatorio vittime del bullismo Osservatorio per mutilazioni genitali femminili 78

5 Istituto Europeo di Oncologia Via Ripamonti, Milano Tel Direttore Generale Dott. Stefano Michelini Direttore Sanitario Dott. Leonardo la Pietra Direttore Scientifico Prof. Umberto Veronesi Posti letto 230 Bollini 2007 Nato da un idea di Umberto Veronesi ed inaugurato nel maggio 1994, l Istituto è diventato un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) con decreto ministeriale del gennaio 1996; è un ente di diritto privato senza fini di lucro che eroga prestazioni anche in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. In linea con gli standard dei più avanzati centri oncologici internazionali, l Istituto ha realizzato al suo interno la completa integrazione tra le diverse attività di lotta ai tumori: prevenzione e diagnosi, educazione sanitaria e formazione, ricerca e cura. Oltre alla sede di via Ripamonti, dove vengono svolte tutte le attività cliniche, di ricerca e di formazione, nel 2002 è stato inaugurato IEO CEN- TRO, il primo centro di diagnostica oncologica integrata per la donna, situato in via san Luca 8. Accreditato Joint Commission dal Reparto di Senologia e Oncologia avanzato (piano di cura in cui è prevista la ricostruzione del seno, brochure di educazione sanitaria specifica per le donne) Servizio di psiconcologia (assistenza ai pazienti prima e dopo l intervento ed eventuale supporto ai famigliari) Strutture architettoniche: Strutture architettoniche eccellenti dove le donne ricoverate possono ricevere la visita dei figli anche in età minore ai 12 anni L orario di accesso è dalle 10 del mattino alle 10 di sera Personale femminile: 81% personale infermieristico 7 donne in posizione apicale, 4 nel Comitato etico ATTIVITÀ SCIENTIFICHE E DI FORMAZIONE Pubblicazioni: 310 pubblicazioni scientifiche di particolare rilievo FIORE ALL OCCHIELLO Volontari forniscono ulteriore supporto e consegnano gratuitamente libri dove altre pazienti raccontano come hanno superato la malattia 79

6 Istituto Nazionale dei Tumori Via Venezian, Milano Tel Direttore Generale Dott. Alberto Scanni Direttore Sanitario Dott.ssa Patricia Crollari Direttore Scientifico Dott. Marco Pierotti Posti letto 482 L Istituto è stato fondato nel 1925 come Ente Morale con il nome di Istituto Nazionale Vittorio Emanuele III per lo Studio e la Cura del Cancro. I primi reparti sono stati inaugurati nel Nel 1969 è stato ultimato un monoblocco per degenze, ambulatori e servizi di diagnostica e terapia e nel 1984 un secondo blocco per degenze e servizi. Nel 1995 è stata ultimata la costruzione di un terzo blocco con le unità operative di oncologia sperimentale, la radioterapia con degenza e le unità di terapia intensiva e di cardiologia. È stato riconosciuto Istituto a carattere scientifico nel 1939 e confermato tale nel Istituto di riferimento delle patologie oncologiche con particolare attenzione alla donna e alla prevenzione dei tumori con progetti dedicati Reparto di Ginecologia Oncologia (neoplasie dell ovaio, utero, vulva e vagina, mammella) Senologia, Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Oncologia Medica Diagnostica senologica Ambulatorio per i problemi della menopausa Servizio di Genetica Medica per l identificazione dei soggetti a rischio genetico aumentato, soprattutto per mammella, ovaio e colon retto. Disponibilità, su richiesta delle pazienti, di assistenza psicologica Strutture architettoniche: Presenza di luoghi di socializzazione Biblioteche di reparto Personale femminile: 11 donne in posizione apicale e 4 donne nel Comitato Etico Indipendente 77% personale infermieristico Assistenza linguistica: inglese, spagnolo, cinese, giapponese Pool di operatori che svolgono la funzione di interpreti Cucina: servizio personalizzato con possibilità di evitare cibi non permessi dalla propria religione o per intolleranze alimentari o preferenze individuali Accordo con la comunità ebrea per consegna pasti preparati secondo i dettami religiosi Servizi utenza femminile: Nel reparto di pediatria i genitori possono cucinare per i figli, utilizzando alimenti personali Ambienti dedicati alle donne e ai bambini Bollini 2007 Servizio lavanderia fornito dai volontari della Lega Asciugacapelli in ciascun bagno ATTIVITÀ SCIENTIFICHE E DI FORMAZIONE Pubblicazioni: 64 pubblicazioni nel 2007 su riviste internazionali su neoplasie della vulva, ovaio, cervice, endometrio e mammella Formazione: Progetto Ulisse: conferenze informative per i pazienti e incontri di sostegno psicologico per favorire anche gruppi di aiuto PROGETTI Scientifici: Progetto Diana (alimentazione nella prevenzione del tumore mammario) COS (interazione fattori genetici e ambientali per insorgenza tumori) STUDIA (attenzione alla qualità di vita durante chemioterapia per tumore al seno) FIORE ALL OCCHIELLO Orari di accesso ai parenti per tutto il giorno presso la senologia e Hospice, negli altri reparti dalle 16:30 alle 18:30 con possibilità di deroghe Supporto per necessità di tipo sociale da parte dei volontari della Lega Laboratorio artistico terapeutico per pazienti oncologiche per uscire dall isolamento attraverso corsi di pittura Corsi di cucina presso il Campus di Prevenzione Cascina Rosa Rispetto per le abitudini religiose e le pratiche del culto: presenza di un locale per la preghiera individuale per i culti non cattolici e possibilità di attuare le pratiche tradizionali in caso di decesso 80

7 Ospedale dei bambini Vittore Buzzi Via Castelvetro, Milano Tel Prenotazioni Direttore Generale Dott. Francesco Beretta Direttore Sanitario Dott. Antonio Bonaldi Posti letto 200 L Ospedale Vittore Buzzi nasce come Ospedale dei Bambini all inizio del 900 ed è ancor oggi riferimento cittadino per l assistenza pediatrica ed ostetrico-ginecologica. Situato in zona Sempione Fiera, dispone di 173 posti letto ordinari e 27 in Day Hospital/Day Surgery. Bollini 2008 Reparto di Ostetricia: 6 sale travaglio-parto pensate come piccoli appartamenti (40 mq) per la coppia, parto in acqua, disponibilità di parto in analgesia, Medicina materno-fetale, ambulatorio per rivolgimenti e manovre esterne di feti in presentazione podalica Reparto di Ginecologia (impiego di tecniche operatorie endoscopiche, impiego di tecnica isteroscopica, assistenza alla menopausa, correzione chirurgica della patologia uroginecologica e del pavimento pelvico) Reparto di Chirurgia: riferimento nazionale per il trattamento delle malformazioni ano-rettali, Centro angiomi e malformazioni vascolari (unica struttura pubblica dedicata alla cura di tali patologie nell infanzia nell ambito dell intero territorio nazionale) Reparto di Oncologia (HPV test, colposcopia, vulvoscopia, ecografia pelvica trans - addominale e trans vaginale, biopsie vulva, vagina portio, endometrio, isteroscopia, laparoscopia, piccola chirurgia del tratto genitale distale, isteroscopia operativa, laparoscopia operativa) Reparto di Cardiologia (è attivo un ambulatorio giornaliero per ipertensione in gravidanza e cardiopatia congenita in gravidanza) Reparto di Dietologia (percorso alimentare specifico per la prevenzione della toxoplasmosi e latex safe) 12 donne in posizione apicale, 4 donne nel Comitato etico Personale femminile: 99% personale infermieristico Menù multietnico e multilingue Mediatori culturali Aree accoglienti Allattamento in privacy Colori in area parto PROGETTI E FORMAZIONE Progetto Pleiadi (accoglienza alle donne straniere) Progetto Un arcobaleno di culture dopo la nascita Corsi di preparazione al parto 81

8 Ospedale Policlinico Mangiagalli e Regina Elena Via Francesco Sforza, Milano Tel Direttore Generale Dott. Giuseppe Di Benedetto Direttore Sanitario Dott. Marco Triulzi Posti letto 876 La Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena è situata a sud-est del Duomo in Via Francesco Sforza e in Via Commenda (tra Corso di Porta Romana e Corso di Porta Vittoria) e in Via Pace. Bollini 2007 Reparto di Ginecologia (punto di riferimento nazionale per la diagnosi e cura dell endometriosi, servizio di ginecologia dell adolescenza, ambulatori dedicati alla contraccezione, riproduzione e fecondazione con struttura per la ricerca, diagnosi e terapia dell infertilità di coppia, procreazione medica assistita, attività mininvasive per la prevenzione, diagnosi precoce ed eventuale terapia dei tumori genitali femminili, partoanalgesia) Ambulatori per le problematiche della menopausa (attenzione particolare all obesità) Centro diagnostico ostetrico-ginecologico (attività mininvasive per la prevenzione, diagnosi precoce ed eventuale terapia dei tumori femminili) Radiologia Senologica che si integra con la specializzazione ostetrico-ginecologica della Clinica Reparto Oncologia Unità operativa di Medicina ad indirizzo cardiovascolare (attenzione all apparato cardiovascolare femminile, prevenzione del danno d organo secondario a patologia cardiovascolare, riattivazione/ristrutturazione degli organi danneggiati) Reparto di Neurologia (attenzione alla Malattia di Alzheimer e sclerosi multipla, malattie neuromuscolari con trasmissione ereditaria di tipo patrilineare) Reparto di Patologie psichiche (attività di consulenza psichiatrica per le degenti sia del puerperio che in patologia della gravidanza per disturbi psichiatrici presenti al momento del ricovero) Personale femminile: 86% del personale infermieristico 11 donne in posizione dirigenziale, 5 nel Comitato etico Particolare attenzione all assistenza socio-sanitaria degli stranieri che accedono ai servizi ospedalieri Servizio dietetico Mediatori culturali Volantini, modulistica e comunicazioni del Servizio di Anestesia e Rianimazione, del Servizio SVS, del pronto Soccorso e diverse Unità Operative, tradotti in diverse lingue Servizi utenza femminile: Bagni funzionali dedicati alle donne Aree accoglienza per neomamme, papà e bambino ATTIVITÀ SCIENTIFICHE E DI FORMAZIONE Pubblicazioni: articoli su riviste scientifiche di prestigio internazionale FIORE ALL OCCHIELLO Collaborazione con il Soccorso Violenza Sessuale Il reparto di Ostetricia, Ginecologia e Patologie della Gravidanza ha adottato misure di prevenzione e cure per le problematiche delle malattie sessualmente trasmesse 82

9 Ospedale San Paolo Via di Rudinì, Milano Tel Prenotazioni (SSN) Direttore Generale Dott. Giuseppe Catarisano Direttore Sanitario Dott. Danilo Gariboldi Posti letto 530 L Azienda Ospedaliera San Paolo-Polo Universitario dispone di 530 posti letto con un bacino d utenza di circa cittadini ed è stato riconosciuto dal Ministero della Salute quale «Ospedale di rilievo Nazionale». L Ospedale San Paolo fa parte della rete H.P.H. (Health Promoting Hospital) dell Organizzazione Mondiale della Sanità con progetti di promozione della salute. Bollini 2009 A.O. Ostetricia e Ginecologia Centro Regionale di Diagnosi Prenatale Centro Regionale di assistenza alla sterilità di coppia Centro Regionale di assistenza alle donne HPV positive Centro di salute e ascolto alle donne immigrate e ai loro bambini Unità semplice di metabolismo e nutrizione in gravidanza Assistenza alla gravidanza fisiologica e patologica Screening del primo trimestre di gravidanza (traslucenza nucale) Interventi per patologie benigne e maligne dell apparato genitale femminile per via vaginale, laparotomica e laparoscopica Interventi di correzione del prolasso genitale ed incontinenza urinaria Isteroscopie diagnostiche ed operative in anestesia locale e generale LEEP per patologie della cervice uterina Piccoli interventi ginecologici (raschiamenti, marsupializzazione ghiandola del Bartolini) Isterosuzione per aborti spontanei o volontari Uroginecologia Oncologia ginecologica Endometriosi Problemi dell alimentazione Ambulatorio per infezioni insorte in gravidanza Ambulatorio di assistenza alle donne con epilessia Assistenza preconcezionale a donne con esiti avversi in precedenti gravidanze (morti endouterine, poliabortività) Assistenza alle donne con patologia tiroidea in gravidanza Ospedale senza dolore: Ambulatorio di terapia del dolore, Unità di Cure Palliative, Centro Cefalee 11 donne in posizione apicale, 6 nel Comitato Etico Personale infermieristico femminile: 87.2%: 612 donne su 702 Documentazione informativa multilingue: consensi informati, modulo per trattamento dati personali Mediatore culturale Servizio di traduzione linguistica telefonica in Pronto Soccorso Ambulatorio migranti senza permesso di soggiorno Possibilità di parto in acqua Posizioni alternative alla litotomica Puerperio con rooming-in Locali lactarium Parrucchiere su chiamata Bar con vendita di prodotti per necessità femminili Possibilità di ospitare le mamme dei bambini ricoverati Zone relax e gioco (clown terapia) per i bambini ricoverati Partoanalgesia: Gratuita, diurna PROGETTI Scientifici: Studio HAPPY: studio randomizzato sull uso dell eparina a basso peso molecolare in donne con precedenti complicanze ostetriche 83

10 Ospedale San Paolo Studio del metabolismo materno e fetale HIV in gravidanza Progetto di intervento per minori migranti Formazione sul management del rischio clinico in ostetricia e ginecologia Corso intensivo sul rischio clinico FMECA in area critica: analisi del rischio attraverso l utilizzo del metodo FMECA nel percorso della gravidanza a termine nel Pronto Soccorso FORMAZIONE Pubblicazioni 29 su metabolismo materno fetale, problematiche delle donne HIV positive in gravidanza, problematiche cliniche del ritardo di crescita endouterino, endometriosi, incontinenza urinaria, diagnosi prenatale Corsi Corsi di accompagnamento alla nascita anche per donne straniere 84

11 Ospedale San Raffaele Via Olgettina, Milano Tel Direttore Generale Dott. Renato Botti Direttore Sanitario Dott. Roberts Mazzuconi Posti letto 1083 Bollini 2008 L ospedale San Raffaele è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di diritto privato, nato negli anni 70 per volontà di don Luigi Maria Verzé come parte della Fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor. È accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale e dispone, nella sua sola sede, di posti-letto, di cui 47 dedicati all attività libero-professionale intramuraria. Reparto di Ostetricia/Sale parti: rooming in Corso di preparazione alla nascita, incontri di musicoterapia in gravidanza, incontri dopo il parto per mamma e neonato, corsi di massaggio infantile Promozione e sostegno dell allattamento al seno Ambulatorio di consulenza psicologica e psicoterapica per gestanti e puerpere Servizio di Scienze della Natalità (Fecondazione Assistita) Centro di Fisiopatologia della riproduzione; studio e cura delle patologie riproduttive Reparto di Ginecologia (centro di eccellenza per la cura dei tumori del trofoblasto, delle neoplasie cervicali, centro riconosciuto per la patologia della statica pelvica) Ambulatorio per la menopausa Reparto di Pediatria (Ambulatorio di Endocrinologia e Ginecologia dell Infanzia e dell Adolescenza) Reparto di Chirurgia: Disease Unit di Ginecologia e Breast Unit Reparto di Oncologia e Radioterapia Reparto di Neurologia (servizi per la cura della Sclerosi Multipla) Reparto di Malattie Infettive (Ambulatorio di Ginecologia dedicato alle pazienti HIV positive) Reparto di Endocrinologia (Malattie del metabolismo osseo per donne in menopausa) Reparto di Dermatologia (Cosmetologia: ringiovanimento cutaneo, smagliature, resurfacing, thermage, lipofilling, trattamenti per la cellulite) Servizio di analgesia epidurale 16 donne in posizione apicale, 8 nel Comitato etico Personale femminile: Il 90% del personale infermieristico Personale ostetrico esclusivamente femminile Servizio di interpretariato telefonico con traduzione simultanea in 5 lingue Documentazione informativa multilingue di intercultura Parcheggio riservato a donne in gravidanza Percorsi preferenziali in accettazione Centro prelievi per donne in gravidanza e in chemioterapia Parrucchiere, manicure e pedicure a richiesta Asilo nido per i dipendenti PROGETTI E FORMAZIONE Servizio di Psicosessuologia integrato all ambulatorio di Ginecologia FIORE ALL OCCHIELLO Incontri di musicoterapia in gravidanza nell ambito del Corso di accompagnamento alla nascita e alla genitorialità Counselling ostetrico nell ambito della Fisiopatologia della Riproduzione Implementazione delle Care neonatali 85

12 A.O. di Desio e Vimercate P.O. di Vimercate Via Cesare Battisti, Vimercate (MI) Tel Prenotazioni Direttore Generale Dott. Maurizio Amigoni Direttore Sanitario Dott. Dino Meregalli Posti letto 546 Bollini 2009 Bollini 2007 Ostetricia e Ginecologia Procreazione medico assistita di I livello Assistenza alla gravidanza per donne straniere Ambulatori menopausa, riabilitazione pavimento pelvico, oncologia e chemioterapia ginecologica, laparoscopie per patologie benigne dei genitali, patologia del pavimento pelvico, eco-ostetriche, eco transvaginali, eco ginecologiche Ospedale senza dolore: Terapia del dolore e cure palliative 17 donne in posizione apicale, 6 nel Comitato Etico Personale infermieristico femminile: 82%: 372 donne su 453 Attuazione dei protocolli dietetici delle diverse etnie Documentazione informativa multilingue Mediatore culturale 1 volta alla settimana o su richiesta Sistema per traduzione multilingue istantaneo per servizi di emergenza Rooming in nelle camere di degenza Allestimento in sala parto di area per l accoglienza della mamma, del bambino e del papà Vasca per parto in acqua Disponibilità di servizio fotografico per bambino Area dedicata alla somministrazione di chemioterapici nel rispetto della privacy Partoanalgesia: Gratuita, diurna PROGETTI Scientifici: Tipizzazione del papilloma virus: Test HC2 del DNA dell HPV, Ibridazione dell acido nucleico in vitro Progetto Dolce Attesa : Pilates, danza movimento terapia Una danza per la Vita: corso danza del ventre FORMAZIONE Corsi Corso di preparazione al parto 86

13 A.O. di Desio e Vimercate P.O. di Desio Via Mazzini, Desio (MI) Tel Prenotazioni Direttore Generale Dott. Maurizio Amigoni Direttore Sanitario Dott. Carlo Alberto Tersalvi Posti letto 366 Bollini 2009 La costruzione copre un area di mq, è disposta su 9 piani più un seminterrato. Le molteplici operazioni di ammodernamento e l acquisizione di nuovi macchinari hanno portato l Ospedale di Desio ad essere una struttura all avanguardia. Ginecologia e Ostetricia Uroginecologia con esami di urodinamica Oncologia ginecologica HPV, test DNA Ortopedia Trattamento dell osteoporosi 8 donne in posizione apicale, 6 nel Comitato Etico Personale infermieristico femminile: 79%: 324 donne su 411 Attuazione dei protocolli dietetici delle diverse etnie Opuscoli informativi multilingue Mediatore culturale su richiesta per ostetricia/ginecologia Sistema per traduzioni istantaneo per servizi di emergenza-urgenza Rooming-in Partoanalgesia: Gratuita, prevalentemente diurna, non garantita in notturna PROGETTI Scientifici: Progetto La forza e il sorriso : finalizzato a dare suggerimenti e consigli alle donne in trattamento oncologico per migliorare il loro aspetto fisico da parte di esperti professionisti FORMAZIONE Pubblicazioni: 5 di ambito ostetrico-ginecologico 87

14 A.O. Ospedale civile di Legnano Via Candiani Cesare, Legnano (MI) Tel Direttore Generale Dott.ssa Carla Dotti Direttore Sanitario Dott. Angelo Cordone Posti letto 1155 Bollini 2008 Bollini 2007 L Azienda Ospedaliera Ospedale Civile di Legnano si è costituita nell anno 1998 e nasce dalla integrazione di tutte le strutture specialistiche delle ex Aziende USSL , per la parte extramilanese. Reparto di Ginecologia (centro per la menopausa con attività clinica assistenziale, riproduzione percorso clinico assistenziale, endoscopia, endocrinologia) Reparto di Oncologia (ovaio, utero, mammella, colon, polmone) Ambulatorio di epilessia e sclerosi multipla Councelling genetico Reparto di Patologie psichiche (depressione e psicosi post partum, depressione, anoressia e bulimia) Prevenzione e cura malattie sessualmente trasmesse (attenzione alle donne sieropositive che vogliono affrontare la gravidanza) Personale femminile: 91% del personale infermieristico 6 donne in posizione dirigenziale, 8 nel Comitato etico Carta dei servizi in diverse lingue ATTIVITÀ SCIENTIFICHE E DI FORMAZIONE Pubblicazioni: 5 pubblicazioni scientifiche Formazione: Corsi di formazione e refertazione diagnostica del pap-test PROGETTI Progetto donna per il programma di screening mammografico FIORE ALL OCCHIELLO Partecipazione a studi internazionali sul tumore della mammella e polmonare 88

15 IRCCS Multimedica Via Milanese, Sesto S. Giovanni (MI) Tel Prenotazioni Direttore Generale Dott.ssa Stefania Colombi Direttore Sanitario Dott.ssa Carmelina Sommese Direttore Scientifico Dott.ssa Adriana Albini Posti letto 163 Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico ad indirizzo chirurgico. In questo settore operano primari di fama internazionale, sostenuti da equipe altamente qualificate e supportate dalle tecnologie più avanzate. Bollini 2009 Dipartimento cardiovascolare Cardiochirurgia Interventi di BPAC per patologia coronarica Valvuloplastiche e/o sostituzioni valvolari Procedure di cardiologia interventistica emodinamica (PTCA) Interventi di chirurgia toracica per lesioni produttive polmonari o aneurismi dell aorta Cardiologia Cardiologia interventistica emodinamica (PTCA) in patologie coronariche Studi di elettrofisiologia cardiologica e procedure elettrofisiologiche (pacemaker, defibrillatori) Chirurgia vascolare Rivascolarizzazione periferica in pazienti diabetiche con ischemia critica cronica Interventi per patologie vascolari maggiori arteriose e venose Diabetologia Rivascolarizzazione periferica in pazienti diabetiche con ischemia critica cronica Interventi di ulcerectomia e amputazione minore e maggiore del piede o dell arto inferiore Nefrologia e dialisi Terapia per insufficienza renale acuta e cronica Terapia e controllo della patologia ipertensiva primaria e secondaria Terapia intensiva Assistenza post-operatoria per interventi di chirurgia maggiore Assistenza per patologie d emergenza provenienti da Pronto Soccorso o da altre strutture U.O. Chirurgia Generale Unità di Chirurgia Senologica Ambulatorio dedicato alle prime visite Accertamenti diagnostici Interventi chirurgici (nodulectomia, quadrantectomia, mastectomia, ricostruzione) U.O. di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica Visite e controlli in ambulatori dedicati per pazienti con patologie preneoplastiche e neoplastiche cutanee (epiteliomi, melanomi) Chirurgia ricostruttiva mammaria Chirurgia oculo-palpebrale Chirurgia della grande obesità Correzione difetti del volto, regione mammaria, addome, arti inferiori U.O.S. Neurourologia Trattamento delle sindromi dolorose pelviche Diagnostica 7 donne in posizione apicale, 8 nel Comitato Etico Personale infermieristico femminile: 77%: 145 donne su 188 Cucina etnica (Menu kasher e islamico) Documentazione multilingue (sito, cartellonistica interna, brochure istituzionale) Mediazione culturale Presenza di personale straniero sia medico (Turchia, Egitto, Armenia) che infermieristico (Sud America, Est Europa, Africa) Toilette attrezzata con fasciatoio al piano terreno Negozio con prodotti parafarmaceutici sanitari PROGETTI Scientifici: WCare: progetto volto a identificare fattori di rischio cardiovascolare, alla correzione e introduzione di percorsi di counselling 89

16 Istituto Clinico Humanitas Via Manzoni, Rozzano (MI) Tel Prenotazioni Direttore Generale Dott.ssa Patrizia Meroni Direttore Sanitario Dott. Norberto Silvestri Direttore Scientifico Dott. Alberto Mantovani Posti letto 713 L Istituto Clinico Humanitas è un ospedale policlinico specialistico, accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale per le attività ambulatoriali e di ricovero. È un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) nell ambito gastroenterologico, riconosciuto dal Ministero della Salute e dalla Regione Lombardia tra i centri che si distinguono per la qualità delle cure e la capacità di trasferire i risultati della ricerca e dell innovazione nell attività clinica quotidiana. Bollini 2009 Ginecologia 1 Trattamento e cura delle patologie benigne e maligne di ovaio e utero Attività diagnostico-ambulatoriale Visite ambulatoriali Ginecologia 2 U.O. dedicata alla Procreazione Medico Assistita (P.M.A.) Attività ambulatoriale Attività dedicata prelievo e transfer Ginecologia 3 U.O. di oncologia ginecologica e laparoscopica Ospedale senza dolore: Ambulatori con visite e trattamenti (blocchi peridurali, blocchi antalgici, infiltrazioni, agopuntura) 10 donne in posizione apicale, 4 nel Comitato Etico Personale infermieristico femminile: 79%: 666 donne su 841 infermieri Documentazione informativa multilingue Cartellonistica in arabo, francese, spagnolo Mediatore culturale (interpretariato) Rappresentanti di vari culti religiosi Ambulatori e blocco operatorio dedicato alla PMA Struttura ambulatoriale di Senologia e Ginecologia Linee di accesso dedicate (Esempio Linea Ginecologica) Linee preferenziali di accettazione e ritiro referti per donne gravide PROGETTI Scientifici: Vaccinazione anti HPV (visite + vaccinazione) Screening per tumore della mammella Assistenza a donne vittime di violenza sessuale FORMAZIONE PUBBLICAZIONI: 22 di ginecologia e PMA FIORE ALL OCCHIELLO Centro donna dedicato allo screening, diagnosi e cura delle principali patologie femminili 90

17 A.O. di Desio e Vimercate Osp. Trabattoni e Ronzoni Via Verdi, Seregno (MI) Tel Prenotazioni Direttore Generale Dott. Maurizio Amigoni Direttore Sanitario Dott. Carlo Alberto Tersalvi Posti letto 100 Bollini 2009 L Ospedale di Seregno è costituito da tre padiglioni, edificati nel corso degli anni a partire dal 1863, quando Francesco Trabattoni finanziò la costruzione del primo settore. Il secondo blocco fu realizzato in seguito alla donazione di Luigi Ronzoni, che si impegnò a costituire un complesso chirurgico a proprie spese, prendendosi la responsabilità di mantenerlo. Lo spazio rimase allo stato originario fino al termine della seconda guerra mondiale, poi venne modificato in base a nuovi criteri di funzionalità. L Amministrazione fece eliminare le vecchie corsie, sostituite con camere di degenza. L ultimo padiglione risale, invece, agli anni Neuroriabilitazione Riabilitazione delle pazienti mastectomizzate Riabilitazione dell incontinenza urinaria femminile non neurogena (post-partum e non) 5 donne in posizione apicale, 6 nel Comitato Etico Personale infermieristico femminile: 83%: 79 donne su 95 Attuazione dei protocolli dietetici delle diverse etnie Documentazione informativa multilingue 91

18 Ospedale di Circolo Via Pandina, Vizzolo Predabissi (MI) Tel Direttore Generale Dott. Claudio Garbelli Direttore Sanitario Dott. Francesco Ceratti Posti letto 795 Bollini 2007 L Ospedale è dotato di camere da 1 a 4 letti con bagno. Dispone inoltre di sala TV, bar e tavola calda. Reparto di Ginecologia Reparto di Oncologia Reparto di Neurologia Reparto di Patologie Psichiatriche Reparto di Malattie a trasmissione sessuale 10 donne in posizione dirigenziale Domande di Pronto Soccorso tradotte in 6 lingue ATTIVITÀ SCIENTIFICHE E DI FORMAZIONE Pubblicazioni: Varie pubblicazioni scientifiche LOMBARDIA Ospedale di Cuggiono Via Badi, Cuggiono (Milano) Tel Direttore Generale Dott.ssa Carla Dotti Direttore Sanitario Dott. Angelo Cordone Bollini 2007 Il presidio fa parte dell Azienda Ospedaliera di Legnano (Legnano, Cuggiono, Abbiategrasso, Magenta). L ospedale è dotato di camere a 1-2 letti con bagno in camera, camere a 3 e più letti con bagno in comune. In camera sono presenti prese per apparecchi tv e telefonici. Reparto di Ginecologia specializzato in laparoscopia (accreditato S.E.G.I. Soc. Italiana Laparoscopia Ginecologica), cura dell endometriosi e dell incontinenza urinaria da sforzo femminile Carta dei servizi in diverse lingue 92

19 Ospedale di Magenta Via al Donatore di Sangue, Magenta (MI) Tel Direttore Generale Dott.ssa Carla Dotti Direttore Sanitario Dott. Angelo Cordone Bollini 2007 Il presidio fa parte dell Azienda Ospedaliera di Legnano (Legnano, Cuggiono, Abbiategrasso, Magenta). Dispone di camere a 2-3 letti, bagno in camera. Bar e giornalaio. Reparto di Ostetricia (U.O. Pediatria con nido e reparti di patologia neonatale e terapia intensiva neonatale, centro di procreazione medicalmente assistita, ambulatorio menopausa, disfunzioni pavimento pelvico, incontinenza urinaria e prolasso genitale) Reparto di Ginecologia (patologia neoplastica genitale e della mammella) Reparto di Chirurgia (interventi chirurgici sulla mammella e interventi di chirurgia bariatrica, ambulatori senologici e di psicologia per le grandi obese) Reparto di Oncologia (patologie legate all ovaio, utero, mammella, colon, polmone, attività di psico-oncologia per le donne che subiscono interventi al seno) Reparto di Cardiologia (U.O. Cardiologia con UTIC, Unità terapia intensiva coronarica) Reparto di Neurologia (UVA: ambulatorio dedicato alle demenze con counselling specifico per i familiari con responsabile scientifico) Reparto di Endocrinologia (Diagnosi e cura della patologia tiroidea con attenzione alle tireopatie in gravidanza, diagnostica per irregolarità ciclo mestruale, amenorrea e irsutismo) Reparto di Dietologia (U.O. Oncologia e Reumatologia con possibilità di menù a scelta, avviato progetto di informatizzazione al fine di estendere tale libertà di scelta alle restanti U.O.) Reparto di Reumatologia (dotato di due apparecchiature MOC per seguire l osteoporosi post-menopausale) Carta dei servizi in diverse lingue 93

20 A.O. Ospedali Riuniti di Bergamo Largo Barozzi, Bergamo Tel Direttore Generale Dott. Carlo Bonometti Direttore Sanitario Dott. Claudio Sileo Posti letto 1046 Bollini 2008 Gli Ospedali Riuniti di Bergamo, azienda sanitaria pubblica di rilievo nazionale e di alta specializzazione, grazie ai traguardi raggiunti negli ultimi 20 anni nei settori della Medicina che richiedono le conoscenze più avanzate, è riconosciuta dalla Comunità scientifica internazionale tra le strutture di maggior rilievo del panorama nazionale. In particolare, l ospedale offre servizi, cure e assistenza sanitaria polispecialistica per patologie acute di alto e medio livello di complessità a utenti provenienti da tutto il territorio nazionale, favorendo, sul territorio di Bergamo e provincia, la realizzazione di una rete integrata di strutture e servizi finalizzata a offrire la miglior risposta ai bisogni di salute. Reparto di Ostetricia (partoanalgesia, Centro di procreazione medico assistita, dimissione protetta per mamme che presentino problemi o difficoltà psicologiche) Reparto di Ginecologia (approcci terapeutici oncologici di tipo conservativo per la donna in età fertile, plastica vaginale, modulazione della radicalità e dell invasività degli interventi chirurgici per garantire una buona qualità di vita alla donna, interventi nelle donne infibulate, ambulatorio oncologico ginecologico dedicato, ambulatorio specifico per le adolescenti in associazione con la Pediatria, ambulatorio dedicato alla menopausa, ambulatorio apposito dedicato alla ginnastica perianale e vescicole) Centro di Senologia (biopsia del linfonodo sentinella, metodica R.O.L.L. per la localizzazione delle lesioni non palpabili, possibilità di effettuare radioterapia durante l intervento di asportazione di tumore alla mammella, disponibilità per la donna di un Nucleo di Valutazione Oncologico composto da diversi specialisti oncologo, chirurgo, radioterapista, chirurgo plastico, psicologo) Chirurgia plastica (tecniche ricostruzione mammaria eterologa e autologa) Tossicologia Clinica (servizio d informazione/documentazione sull uso dei farmaci in gravidanza e allattamento, servizio d informazione e documentazione sul farmaco estero) Ambulatori specialistici (cura e gestione della donna affetta da malattia reumatica autoimmune durante la gravidanza, ambulatorio per la ricerca, la diagnosi e il trattamento dei disturbi dell umore e dell ansia IDEA) Centro di emostasi e trombosi Strutture architettoniche: Rooming in 24 ore su 24 Ristrutturazione sale parto con ambienti umanizzati (colore, musica, oggetti d arredo) 19 donne in posizione apicale, 4 in altri ruoli strategici dell Azienda, 8 donne nel Comitato etico Guida multilingue Il mio bambino in ospedale Documenti multilingue, informazione sul farmaco estero Servizio d interpretariato telefonico con traduzione simultanea in 10 lingue Presenza di mediatori culturali chiamati al bisogno nei reparti Ambulatori per le adolescenti e per le donne in menopausa, presenza di un asilo nido aziendale (da settembre 2006 è attivo in azienda un nido in grado di accogliere i figli dei dipendenti con età compresa tra i 3 e i 36 mesi). Scuola in Pediatria: grazie a una convenzione tra l Azienda Ospedaliera e Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo, esiste un plesso scolastico Scuola in Ospedale che fa parte dell Istituto Comprensivo S. Lucia e comprende 12 insegnanti di scuola dell infanzia, di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. Il servizio garantisce ai bambini ricoverati il diritto allo studio e la continuità della formazione educativa e cognitiva Potenziamento Pronto Soccorso Pediatrico: presenza di un pediatra aggiuntivo nei giorni prefestivi e festivi per accogliere i codici verdi e bianchi, quelli meno urgenti. 94

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI Michele Grandolfo, Serena Donati e Angela Giusti Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO AD OGNI DONNA IL SUO PARTO Nascere a Verona e Provincia dati 2014 Via del Bersagliere 16, 37123 Verona - tel. 349 6418745 - info@melogranovr.org www.melogranovr.org Via Tito Speri 7, 37121 Verona - tel.

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione CARTA DEI SERVIZI azienda caserta azienda caserta ospedaliera Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione progetto e redazione:

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

-Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana

-Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana -Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana Direttore Amministrativo Paolo Gennaro Torrico 59507 direttore.amministrativo O.I.V. Organismo Indipendente di Valutazione Direttore Generale

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC (*risponde l infermiera / l ostetrica/ il medico) AGGIORNATO A Maggio 2009 1 CHE COSA E UN PROGRAMMA

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G.

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. PROTOCOLLI E PROCEDURE IN CHIRURGIA GESTIONE DELLA RITENZIONE URINARIA Pag. 1 di Pag. 9 ELABORAZIONE Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. Data: 10/03/04 INDICE Premessa

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli