Intervista a Pier Paolo Mariani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Intervista a Pier Paolo Mariani"

Transcript

1 L INCONTRO a cura di R. ZINI Pier Paolo Mariani è stato per tutti noi ex-giovani artroscopisti degli anni 80 un vero mito ed un particolarissimo punto di riferimento. Un mito perché è stato uno dei primi chirurghi ortopedici italiani che, avendo capito il carattere veramente innovativo della chirurgia artroscopica, l ha brillantemente messa in pratica quando ancora sembrava fantascienza, riportando dei risultati che facevano sognare ed intuire la profonda trasformazione della chirurgia ortopedica che oggi è negli occhi di tutti. Mito anche perchè, al tempo stesso, ha sempre avuto il piacere di trasmettere le sue esperienze, accogliendo tutti quelli che ne facevano richiesta nella sua sala operatoria. La sua particolarità dipende però dal fatto che, oltre a trasferirci le sue profonde conoscenze, è stato capace di diventare per molti di noi, per la sua innata simpatia ed il suo sincero carattere, un vero amico, al quale poter chiedere un autorevole consiglio e soprattutto un aiuto nei momenti di necessità. Intervistarlo oggi è stato quindi per me emozionante, ma anche piacevole e semplice, visto il rapporto di amicizia che mi lega a lui, che fa superare la preoccupazione di trovarsi di fronte al Maestro. Romano, di origini marchigiane e, me ne vanto, pesaresi, nasce nel Si laurea in Medicina presso l Università di Roma nel 70 e si specializza in Ortopedia nella stessa Università, intraprendendo la carriera Universitaria. Attualmente è Professore associato presso l Università di Scienze Motorie di Roma. Con la sua solita simpatia mi riferisce di essere sposato con Mara, avere 2 figli, un cane e moltissime pipe. Una delle immagini pubblicate lo mostra intento ad operare, con al fianco il sottoscritto, in una delle sue frequenti live-surgery; l altra, in cui usa una delle sue celebri pipe come una pistola, l ho scelta perché lo immortala, a ragione, come lo sceriffo dell artroscopia italiana. 9

2 E. Taverna Artroscopia / VOL III, N 1, 2002 Guardando al passato raccontami com è nata la passione per l artroscopia. Come spesso accade, per caso. Negli anni 70 si viveva un periodo indimenticabile nella Clinica Ortopedica dell Università di Roma, ove ero allora un giovane specializzando. In quegli anni, si viveva un esaltante clima di fervore scientifico per la chirurgia del ginocchio, sotto la guida del Prof. Perugia ed io passavo i miei pomeriggi in biblioteca a studiare ed aggiornarmi, consultando libri e riviste. Mi capitò tra le mani un numero dello Scandinavian Journal of Surgery, dove lessi un articolo di Gillquist ed Hamberg sulle preliminari applicazioni diagnostiche della tecnica artroscopica. La cosa m incuriosì molto, perciò continuai a cercare articoli sull argomento e ne trovai uno scritto da Eriksson. In quegli anni, la diagnosi di menisco era fonte di errori e non avevamo le odierne indagini strumentali. Presa quindi carta e penna (a quell epoca non c era Internet!), scrissi ad Eriksson. Trascorsi un periodo a Stoccolma, dove ebbi la possibilità di assistere alle prime artroscopie. Approfittai di quei periodi trascorsi in Svezia per approfondire le mie conoscenze d anatomia e la mia prima artroscopia fu eseguita in sala settoria. Da allora mi è rimasto un particolare interesse per l anatomia e ogni volta che mi sono dedicato a nuove applicazioni dell artroscopia, ho compiuto sempre un preliminare studio anatomico. Ti senti vecchio ad essere intervistato quale uno dei padri dell artroscopia italiana? Non pensavo di essere così vecchio da meritarmi un intervista sino a quando non mi hai chiamato! Un intervista è come una commemorazione e ad ogni buon conto, sono molto felice di essere commemorato da vivo! Per quanto riguarda il titolo di padre, ricordati che non è mai importante essere il primo a fare una cosa; l importante è continuare a farla bene! Il rischio di riposare sugli allori è come addormentarsi sulla parete di una montagna: ci si addormenta e si cade. Chi ti ha spinto verso l artroscopia? In parte ti ho già risposto: la mia curiosità! I primi tempi furono difficili: lo scetticismo nei confronti della tecnica era elevato. Indubbiamente, se poi l artroscopia si è diffusa a Roma, il merito va rivolto al mio maestro, il Prof. Perugia. Ricordo ancora la mia prima artroscopia: si trattava di un ragazzo di 15 anni, di cui ricordo ancora il nome a distanza di 25 anni, con dolori localizzati al ginocchio, che oggi avremmo classificato anteriori. Fu messo in lista operatoria per artrotomia esplorativa ed eventuale meniscectomia ma il Prof. Perugia mi chiese sei in grado di eseguire un artroscopia diagnostica?. Con uno strumentario rudimentale, di cui conservo ancora la documentazione fotografica, accertammo che il menisco del ragazzo era sano, e da allora fu un crescendo d interesse e di applicazioni cliniche. La fiducia accordata ad un giovane borsista (avevo allora 29 anni!) mi stimolò a continuare su quella strada. Fu comprata un attrezzatura moderna, poi un sistema televisivo e divenimmo in quegli anni un centro italiano di riferimento per l artroscopia e per la chirurgia del ginocchio. Molti colleghi, provenienti da altre città, presero a frequentare la nostra Università, e la tecnica artroscopica prese a diffondersi in Italia. Questa, però, è una storia più recente. Quali sono le persone che più ti hanno insegnato nell Ortopedia, nell Artroscopia e, perché no, nella vita? Iniziamo dalla vita: mio padre, che era un professore di chimica della facoltà di Ingegneria. Da lui ho imparato ad amare lo studio e l attività d insegnamento. Nell ortopedia, e quindi nell artroscopia, (l artroscopia non è una disciplina separata dall ortopedia!) ho imparato dal mio maestro, il Prof. Perugia, che mi ha insegnato ad utilizzare l artroscopia sempre con discernimento e proprietà d indicazioni ed applicazioni. Da Eriksson: la tecnica artroscopica ed il rigore scientifico, la sua voglia di 10

3 sperimentare e provare nuove avventure. E poi tanti altri ancora: ogni persona che tu incontri nella tua vita, ti lascia qualche cosa che poi porterai sempre con te. Quando ti sei reso conto che l Artroscopia era veramente la novità esplosiva dell Ortopedia ed avrebbe modificato tutti gli equilibri dell Ortopedia tradizionale? Ho vissuto l esperienza artroscopica senza mai rendermi conto di intraprendere un esperienza esplosiva, come tu la definisci giustamente. È avvenuto tutto molto naturalmente. Non ti rendi mai conto di quanto è profonda una pozzanghera sino a quando non c entri dentro! Tu sei stato uno dei primi miti di noi giovani artroscopisti negli anni 80: cosa pensi di averci dato? È una domanda che non devi rivolgere a me ma ai giovani. Anzi, sono curioso di conoscere la loro risposta! La sai sicuramente già la nostra risposta, perché sei divenuto amico di molti di noi ed hai potuto raccogliere le nostre confidenze; ci hai fatto capire con i tuoi primi brillanti risultati che la strada era quella giusta, anche se vi erano notevoli difficoltà ideologiche da parte di tanti nostri colleghi e, soprattutto, dei nostri Primari di allora; ci hai insegnato teoria e pratica di metodiche che sembravano impossibili e, come già detto nella breve introduzione, l hai fatto con autorevolezza ma anche con amicizia e grande disponibilità; non mi sembra assolutamente cosa da poco. Ma so che non ti piace essere troppo celebrato e quindi passo alla domanda successiva. Tu sei stato l uomo del rinnovamento nella Società di Artroscopia favorendo un ricambio generazionale ed introducendo molti giovani promettenti ai livelli più alti della Società e te ne rendiamo merito; cosa chiedi oggi a tutti noi del Consiglio Direttivo della Società? Apri un capitolo doloroso: l aver deciso di lasciare volutamente la Società, che avevo fondato con altri temerari, è stato un momento doloroso e da alcuni non compreso o condiviso. Pur tuttavia, ritenevo necessario eseguire quel passo per il bene della Società: era evidente attorno a me la crescita professionale di molti colleghi, più o meno giovani, ed era giusto premiare la loro serietà coinvolgendoli nella vita della nostra Società. Mi pare di poter affermare di aver visto bene: la Società è cresciuta, si è ampliata ed è divenuta un punto di riferimento per i giovani, quelli veri, non come te che inizi ad avere i capelli bianchi! La rivista è un evidente segno di crescita e maturità della Società. Proprio per il mio legame con la Società di Artroscopia permettimi una considerazione: molti considerano il ricoprire una carica nella Società un modo per ricevere onori e lustro. Non è assolutamente vero! Appartenere alla Società significa mettersi a disposizione di altri colleghi per un reciproco aiuto e per lo sviluppo della Società stessa e talora, come è successo a me, facendo anche delle dolorose rinunce. Quello che spero di vedere in voi, è lo stesso amore nei confronti della Società. L insegnamento in Artroscopia: quali sono le tue idee ed i tuoi programmi futuri? La mia prossima iniziativa, che prenderà la luce nei prossimi mesi, è la creazione di un Laboratorio di Artroscopia permanente a Roma. È un laboratorio aperto a tutti i colleghi e spero che non abbia nulla da invidiare ad altri laboratori. Purtroppo mancherà la possibilità di utilizzare i cadaveri. Un altra iniziativa è stata la creazione di una fellowship privata per un giovane specialista che voglia trascorrere con me un anno, seguendomi nell attività clinica e di ricerca. In questo momento, è al termine di questa fellow-ship il Dott. Russo, un giovane specialista siciliano, che penso ritornerà alla sua attività con competenze arricchite. In un domani spero che tale iniziativa possa divenire qualche cosa di più ufficiale, riconosciuto dalla Società di Artroscopia o da qualche Università, analogamente a quanto avviene all estero. Il 2002 mi vedrà poi impegnato sul fronte scientifico e didattico sia con l incarico di organizzare il prossimo congresso dell ESSKA, sia con l incarico di godfather di accompagnare i fellows in un lungo, ma certamente interessante, viaggio. Ritengo anzi che sia giunto il momento per la SIA di organizzare delle iniziative analoghe: una traveling-fellowship in giro per l Italia, per i giovani chirurghi italiani, in un ambiente più conosciuto e familiare. Tu, che sei un illustre membro della SIA, pensi che sia utopia? 11

4 E. Taverna Artroscopia / VOL III, N 1, 2002 Università: quali sono i tuoi ricordi migliori, i tuoi rammarichi, i tuoi rapporti attuali? Il mio rapporto attuale è ancora stretto. Con l Università ho un cordone ombelicale che è difficile tagliare! Sono uscito dalla Clinica Ortopedica ma ho voluto conservare il mio rapporto con l Università, passando alla facoltà di Scienze Motorie, facoltà nuova e per questo interessante. Non ti nascondo che la clinica Ortopedica mi manca, soprattutto per l impossibilità di trasmettere le mie conoscenze agli specializzandi e per questo ho sentito la necessità di creare un laboratorio. I miei rammarichi sono tanti, ma per come sono andate le vicende non tutto è dipeso da me. Le ferite si rimarginano tutte, come ben sai, il problema è che qualcuna diviene un cheloide! I ricordi belli sono tanti ma il più bello è una lettera che ho ricevuto da uno specializzando il giorno che mi sono trasferito. Quale sarà il futuro della Chirurgia Artroscopica? Credi nelle nuove frontiere di bio-genetica e bio-ingegneria? Sono sufficientemente vecchio da non essere in grado di vedere il futuro e non ti so dire dove arriveremo! Certamente le nuove frontiere sono affascinanti, e nel futuro il chirurgo lavorerà a stretto contatto con il biologo. La mia cultura biologica di base è però poca cosa per apprezzarne le potenzialità o stimolare il mio interesse. Considera solo che al mio corso di laurea, l insegnamento d istologia fu un esame facoltativo! A ciò aggiungi che non ho mai amato dover sacrificare gli animali per eseguire studi sperimentali e quindi comprenderai facilmente che la bio-genetica o la bio-ingegneria sono materie ostiche per me. In un passato non tanto lontano, tanti artroscopisti Italiani hanno visto negli Stati Uniti il luogo dove vedere cose impossibili in Italia. Le cose si sono gradualmente modificate, tanto che ora nel nostro Paese si praticano le stesse tecniche probabilmente con gli stessi risultati. Credi che ancora oggi l America debba essere per un giovane l obiettivo a cui guardare per aggiornarsi in Artroscopia? È verissimo! Molti colleghi d oltre oceano, in visita in Italia, rimangono stupiti costatando lo standard della nostra chirurgia. Ritengo però che dall America possiamo imparare ancora altre cose: l organizzazione ed il metodo di lavoro, sia clinico sia scientifico. È soprattutto nella ricerca che siamo inferiori. L Università, luogo deputato all insegnamento ed alla ricerca, non svolge nessuna delle due funzioni, a parte qualche rara eccezione. Visto che mi chiedi un paragone con l America, ebbene in quel Paese il medical student giunge alla laurea già con alcuni lavori scientifici alle spalle, avendo l obbligo di frequentare uno dei numerosi laboratori di ricerca. Recentemente, per poter svolgere due ricerche bio-meccaniche, che mi stavano molto a cuore, ho dovuto pagare personalmente i costi di una ricerca in America. Inoltre, sono stati necessari molti insuccessi ed amare delusioni prima di apprendere come scrivere un lavoro scientifico e solo dopo numerosi tentativi sono riuscito a pubblicare alcuni articoli su riviste straniere. In Italia la ricerca non ha fondi scientifici, ed è vero, ma anche per scarsa lungimiranza delle nostre leggi e dell Università stessa che impediscono il supporto dei privati. L industria sarebbe molto più felice di investire in laboratori o seri programmi di ricerca piuttosto che in viaggi o congressi! E noi dovremmo imparare a chiedere alle Ditte più supporto per la ricerca, invece di sfiancarle con le richieste di partecipazione a congressi turistici. Un altro motivo di inferiorità culturale è costituito infine dalla nostra lingua per cui, come tutti i popoli latini, soffriamo di un isolamento linguistico. L Università non stimola l apprendimento di una lingua straniera. Solo ora, all Università di Scienze Motorie, è stato istituito un corso biennale obbligatorio di lingue straniere, e stiamo ora decidendo di svolgere le nostre lezioni in Inglese. La mia esperienza individuale è che conoscendo solo la lingua francese, mi sono dovuto mettere a studiare l inglese alla non più giovane età di 30 anni, da autodidatta e con risultati appena discreti. Cambiamo argomento; non credo che tu abbia tanto tempo libero, ma prova lo stesso a raccontarci i tuoi hobby. Sotto questo punto di vista credo di essere una persona abbastanza noiosa e ti posso raccontare dei miei hobby solo parlando al passato: la vela e la fotografia. Lo sport; romanista fino all osso ; quello appena passato è stato un anno di grande soddisfazione. Esatto, e se non fossi stonato come una campana, ti canterei adesso il nostro inno Grazie Roma. 12

5 Quali sono i giocatori operati che ricordi più volentieri e chi ti è rimasto amico? Con i giocatori avviene quello che normalmente avviene con i tuoi pazienti: con alcuni si riesce ad avere un contatto umano, che travalica il rapporto medico-paziente, con altri, invece, il rapporto è solo professionale. È proprio necessario fare dei nomi? Quale ricordi che sia stato il tuo più grande successo a livello di immagine? Non ho mai curato la mia immagine o le pubbliche relazioni. Tu lo sai che le mie radici affondano nella città di Pesaro, città di persone laboriose ma sempre schive a livello d immagine. Sinceramente non saprei risponderti: secondo te quale è stato? In realtà, visto che mi sono calato nella parte di intervistatore, la domanda era più una curiosità da giornalista che da ortopedico; intendevo per successo a livello di immagine il caso operato che più era stato messo in risalto da giornali o media ; ce ne sono stati tanti che certamente è difficile ricordarli tutti e scegliere. Comunque devo ammettere che, conoscendo il tuo carattere riservato, mi sarei dovuto aspettare la risposta che mi hai dato. Cerchiamo di rimediare: tra i tuoi numerosi successi di carattere scientifico, che ti hanno gratificato negli ambienti ortopedici Italiani e stranieri, quale è stato quello che ti ha dato più soddisfazione? Indubbiamente è stata un emozione il ricevere una laurea honoris causa dall Università di Pleven, in Bulgaria, per meriti didattici avendo avuto la possibilità di insegnare l artroscopia a molti colleghi bulgari. Mi riprometto di riceverne altre in futuro! A parte gli scherzi, le soddisfazioni nel nostro lavoro non mancano: ogni volta che un paziente mi ringrazia per me è una gioia ed una soddisfazione. Sei sempre nella lista degli invitati ai congressi italiani, ma da qualche anno a questa parte, il tuo nome come relatore appare sempre più nei programmi dei congressi europei nonché americani: a cosa è dovuta questa scelta? È una domanda acuta ma anche imbarazzante! Il primo è quello di arricchire la mia esperienza con le osservazioni di altri chirurghi. In Italia, come ben sai, la discussione dopo ogni relazione è molto soffice e di scarsa utilità. Il rapportarsi con esperienze anche estere mi fa crescere intellettualmente, scientificamente e anche chirurgicamente. Vuoi mettere quanti litri di sana adrenalina si riversano nelle mie arterie a stimolare tutte le mie funzioni emotive quando si sale su un podio straniero! Ha molto colpito la stampa sportiva un tuo intervento eseguito a suon di Elvis Presley? Cambi la musica secondo il tipo di paziente o di chirurgia? È vero che non entro in sala se non è accesa la musica! Io preferisco musica classica, ed in particolare amo la musica di Brahms o di Mahler. Ma siccome il lavoro chirurgico è un lavoro di équipe, io sono sempre in minoranza nella scelta della musica da ascoltare! Gli assistenti mi concedono cortesemente di ascoltare la musica che preferisco, solo se devo affrontare un intervento complesso o se sono un poco più nervoso più del solito! Chiudiamo qui l intervista a Pier Paolo Mariani. Ci sarebbero state tante altre domande da fare ed a tutte avrebbe risposto con la sua solita signorilità, venata da una sottile ironia e da tanto buon senso. Lo spessore del personaggio ed il carattere incompiuto dell intervista, dovuta alla mia scarsa esperienza giornalistica, mi porterà a richiedere di eseguire tra qualche tempo una seconda intervista, nella quale potere inserire anche qualche battutaccia, qualche espressione romanesca e qualche giudizio sincero su noi suoi allievi, ex-giovani artroscopisti degli anni ottanta. 13

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

La Banca del seme più grande del mondo

La Banca del seme più grande del mondo La Banca del seme più grande del mondo Un sogno che diventa realtà Tutto iniziò con uno strano sogno riguardante seme congelato. Oggi, la Cryos International - Danimarca è la più grande banca del seme

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero.

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Cosa fa un ingegnere petrolifero? Gli ingegneri petroliferi individuano, estraggono e

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

FAQ sul corso serale

FAQ sul corso serale FAQ sul corso serale di A. Lalomia Premessa Si presenta in questa sede una serie di domande e risposte relative ad un corso serale pubblico, frutto dell esperienza più che decennale maturata in questi

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-426-0 Introduzione... 4 COME ESSERE

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli