Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15 gennaio 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15 gennaio 2013"

Transcript

1 Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15 gennaio 2013 Il giorno 15 gennaio dell anno 2013, alle ore 11:00, previa regolare convocazione prot. N del 07 gennaio 2013, si è riunito presso l Aula Sangiorgi del Palazzo dei vecchi Istituti Biologici il Consiglio del Dipartimento di Scienze Biomediche e Oncologia Umana, per discutere e deliberare sul seguente Ordine del Giorno 1) Comunicazioni del Direttore; 2) Discussione e approvazione del Conto Consuntivo e.f. 2012; 3) Pareri sulle richieste di assegni di ricerca; 4) Adempimenti connessi agli assegni di ricerca; 5) Pareri su bandi di selezione per co.co.co., contratti per prestazioni occasionali e professionali; 6) Adempimenti connessi alla sottomissione di un progetto di ricerca alla Commissione Europea da parte del prof. Sansonno; 7) Pareri sulle richieste di frequenze dei laboratori di ricerca del Dipartimento; 8) Sopravvenute Urgenti; 9) Varie ed eventuali. Il Consiglio del Dipartimento risulta così composto: Nominativo Presente Giustificato Assente Professori Ordinari ANGARANO G. CARRATU M.R. CAVALLO L. CICINELLI E. DE MATTIA D. FUMARULO R. LOVERRO G. MONTAGNA M.T. PALASCIANO G. PEROSA F. QUARTO M. SELVAGGI L.E. SEMERARO N. SERIO G. SILVESTRIS F. TESTINI M. VACCA A. VENA G.A. Professori Associati BETTOCCHI S. CAGIANO R. CECI A. COLUCCI M. D ADDARIO V. DE PERGOLA G. DENTICO P. FEDERICI A. Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 1

2 FOTI C. GERMINARIO C. GIORDANO P. LOPALCO P.L. MARIGGIO M.A. MONNO L. MONTEMURRO P. PALMIERI V.O. PICCINNI G. POLIZZI R.A. PORTINCASA P. RANIERI G. RESTA N. SANSONNO D. SANTORO G. SIGNORILE G. ALFONSO R. ALTAMURA A. ALTOMARE M.A.L. BALDASSARRE M.E. BARBUTI G. BARTOLOMEO N. BONAMONTE D. BUTTIGLIONE M. CACCAVO D. CAGGIANO G. CAPURSI T. CARRATA R. CARRIERO C. CAUSIO F. CECI O.R. CORMIO G. DE SALVIA M. DELL OSSO A. DI NARO E. FAIENZA M.F. GATTI P. GIUSTINO A. INDELLICATI G. LAFORGIA N. LAULETTA G. LEPERA A. LOIZZI V. MAPPA L. MARINACCIO M. MONTAGNANI M. MUNNO I. NACCI C. Ricercatori Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 2

3 NAPOLI C. PELLEGRINO N.M. PINTO V. POTENZA M.A. PRETE M. RACANELLI V. RIA R. ROSSIELLO M.R. SCHETTINI F. SIMONE C. STELLA A. SUSCA F.C. TARTAGNI M. TATTOLI M. TREROTOLI P. TUCCI M. VICINO M. VIMERCATI A. VINELLA A. Ass. Ruolo ad Esaurimento MINERVINI M.M. Rappresentanti Personale T.A. BOCCARELLA M. CAFFORIO P. CASTRIOTA G.P. COLELLA G.B. CONTINO R. IACOVELLI A.R. PERSICHELLA M. POLIZZI A.M. ROSIELLO C. SPECCHIA A. Segretario Amministrativo DE FAZIO V. Presiede il Consiglio il Direttore del Dipartimento, Prof.ssa Gabriella Serio, verbalizza il Segretario Amministrativo, Dott. Vincenzo De Fazio. Il Direttore, alle ore 11:15, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta. Si passa, quindi, all esame dei punti all odg. 1) Comunicazioni del Direttore. Il Dipartimento Risorse Umane ha inviato copia del D.R. n. 129 del 11/01/2013 relativo alla composizione della Giunta del Dipartimento. 2) Discussione e approvazione del Conto Consuntivo e.f Il Direttore cede la parola al Segretario Amministrativo per meglio illustrare la composizione del Conto Consuntivo. Il Segretario Amministrativo, attraverso la videoproiezione, si sofferma sulla relazione accompagnatoria al conto consuntivo, sulla composizione degli avanzi di cassa e di amministrazione, sulla contabilizzazione dei residui attivi e passivi, sulle poste contabili principali del bilancio. Il Direttore a questo punto chiede se vi siano richieste di ulteriori spiegazioni o Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 3

4 chiarimenti. Dopo di che pone in votazione l approvazione del Conto Consuntivo per l esercizio finanziario Il Consiglio, all unanimità, approva. 3) Pareri sulle richieste di assegni di ricerca. - Il Direttore informa il Consiglio che l Area Ricercatori e Assegni di Ricerca ha inviato nota prot del 11/12/2012 relativa alla attivazione di procedure per bandi di assegni di ricerca di tipo b) del relativo regolamento, per i settori in sofferenza legata alla mancata assunzione di ricercatori a tempo indeterminato, giusta delibera del Senato Accademico del 13/11/2012. Per quello che riguarda il nostro Dipartimento i settori interessati sono MED/06 Oncologia Medica e MED/17 Malattie infettive. Per quest ultimo caso in particolare, il Direttore ricorda quanto già deliberato da questo Dipartimento in data 30 novembre 2012 a proposito della richiesta del prof. Angarano di utilizzo temporaneo della dott.ssa Annalisa Saracino, ricercatore del SSD MED/17, in servizio presso l Università degli Studi di Foggia. Nella convocazione odierna, invece, a copertura delle necessità del SSD MED/06, c è da discutere la richiesta di un assegno di ricerca del Prof. Silvestris, che ha formulato istanza per un assegno di tipo b), della durata di un anno e finanziato sui fondi a disposizione dell Università di Bari di cui alla deliberazione del S.A. già citata, del 13/11/2012, con il seguente oggetto: Cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale nella citoterapia dei tumori solidi. I requisiti richiesti ai candidati sono: - Essere in possesso della laurea specialistica o quadriennale/quinquennale vecchio ordinamento (conseguito ai sensi della normativa previgente al D.M. 03/11/1999 n. 509 e al D.M. 22/10/2004 n. 270) equiparato alla predetta laurea specialistica con D.L. 05/05/2004 in Scienze Biologiche, ovvero in Medicina e Chirurgia; - Eventuale titolo di qualificazione post-laurea nell'ambito di studi di biologia di base; - Precedente esperienza scientifica, anche documentata da pubblicazioni relative, nell'ambito della biologia delle cellule staminali; - Conoscenza della lingua inglese. Il Direttore, dopo aver verificato che non vi sono richieste di chiarimenti e/o interventi, pone in votazione la proposta di assegno di ricerca, così come formulata dal Prof. Silvestris. Il Consiglio all unanimità approva. - Il Direttore informa il Consiglio che la prof.ssa Buttiglione ha formulato una proposta di bando per n. 1 assegno di ricerca, tipo b) ex regolamento degli assegni di ricerca. In particolare, la proposta riguarda il bando di un assegno di ricerca della durata di un anno, per lo svolgimento delle seguenti attività di ricerca: Identificazione di autoanticopi antineurone in sieri di pazienti pediatrici affetti da Sindrome di Tourette e disturbi ossessivocompulsivi e loro implicazione nelle esacerbazione della malattia ed è incardinata nel Settore Scientifico Disciplinare BIO/09 FISIOLOGIA, per un importo comprensivo di oneri riflessi di ,02 finanziabile con i fondi rivenienti da un progetto di ricerca finanziato dall Unione Europea dal titolo: EMTICS European Multicentre Tics in Children Studies, Capitolo di Bilancio Unico di Ateneo Assegni di Ricerca I requisiti richiesti ai candidati sono: - L aver conseguito la laurea specialistica o quadriennale/quinquennale vecchio ordinamento (conseguito ai sensi della normativa previgente al D.M. 03/11/1999 n. 509 e al D.M. 22/10/2004 n. 270) equiparato alla predetta laurea specialistica con D.L. 05/05/2004 in discipline scientifiche con indirizzo biomedico e molecolare; - L aver conseguito il titolo di Dottore di Ricerca nel SSD BIO/09 Fisiologia Igiene e Medicina Preventiva; - L aver acquisito comprovate e certificate competenze nell ambito della biologia cellulare e molecolare applicate sia alla fisiologia di base che alla clinica; - Conoscenza della lingua inglese. Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 4

5 Il Direttore, dopo aver verificato che non vi sono richieste di chiarimenti e/o interventi, pone in votazione la proposta di assegno di ricerca, così come formulata dalla Prof.ssa Buttiglione. Il Consiglio all unanimità approva. 4) Adempimenti connessi agli assegni di ricerca. - Il Direttore informa il Consiglio che l Area Ricercatori e Assegni di Ricerca ha inviato copia del contratto per assegno di ricerca attribuito alla dott.ssa Osvalda De Giglio, di cui al bando D.R del 23/08/2012, programma n A tal fine, è necessario procedere alla nomina del tutor per l assegnista sopra detta. Il Direttore, sentita la Prof.ssa Montagna, richiedente l assegno di ricerca, propone che il tutor della dott.ssa De Giglio sia la stessa prof.ssa. Il Consiglio approva all unanimità. - Il Direttore ricorda che questo Consiglio, nella seduta del 30/11/2012, aveva approvato la proposta di assegno di ricerca formulata dalla Dott.ssa Annalisa Del Prete; il Direttore ricorda, altresì, che la Dott.ssa Del Prete, con decorrenza 21 dicembre 2012, ha ottenuto il trasferimento presso l Università di Brescia. Propone, pertanto, di nominare il Prof. Ruggiero Fumarulo in sostituzione della Dott.ssa Del Prete per tutto quanto riguarda la gestione dell assegno di ricerca suddetto. Inoltre, poiché l assegno sopra detto, dal titolo: Ruolo dei mitocondri nella biologia delle cellule dendritiche: studio della biogenesi mitocondriale nel processo di differenziamento da monociti a cellule dendritiche è stato bandito con D.R 6273 del 19/12/2012, programma 6.29, ai sensi dell art. 7 comma 2 del citato regolamento, il Consiglio di Dipartimento deve procedere alla individuazione di una rosa di nominativi di docenti, due per ciascuna delle fasce diverse da quella del proponente. Facendo seguito a quanto sopra detto, fermo restando il Prof. Fumarulo in qualità di docente proponente in sostituzione della dott.ssa Del Prete, il Direttore, sentito il prof. Fumarulo stesso, propone al Consiglio i seguenti nominativi per i docenti di II fascia: Prof.ssa Maria Addolorata Mariggiò, SSD MED/05, afferente a questo Dipartimento; Prof.ssa Pasqualina Montemurro, SSD MED/04, afferente a questo Dipartimento. Per i ricercatori propone: Dott.ssa Maria Rosaria Rossiello, SSD MED/04 afferente a questo Dipartimento; Dott.ssa Angela Vinella, SSD MED/04 afferente a questo Dipartimento. Tutti i docenti sopra citati sono incardinati nel Macro Settore Concorsuale 06/A Patologia e Diagnostica di Laboratorio. Il Consiglio approva all unanimità. - Il Direttore ricorda che questo Consiglio, nella seduta del 06/11/2012. aveva approvato la proposta di bando per un assegno di ricerca di tipo b di cui al regolamento approvato con D.R. n del 29 giugno 2011 formulata dal prof. Franco Silvestris. In particolare, il prof. Silvestris aveva richiesto l apertura di un bando per un assegno di ricerca di durata annuale, nel Settore Scientifico Disciplinare MED/06 Oncologia Medica, per un importo, comprensivo di oneri riflessi, di ,02, finanziabile con i fondi rivenienti da un progetto di ricerca finanziato dall AIRC, Capitolo del nuovo Bilancio unico Assegni di Ricerca. L assegno dal titolo: Ingegnerizzazione con TRAIL di cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale come citoterapia del mieloma multiplo è stato bandito con D.R 6138 del 17/12/2012, programma 6.20 e, ai sensi dell art. 7 comma 2 del citato regolamento, il Consiglio di Dipartimento deve procedere alla individuazione di una rosa di nominativi di docenti, due per ciascuna delle fasce diverse da quella del proponente. Pertanto, sentito il prof. Silvestris, il Direttore propone per i docenti della II fascia i nominativi dei Proff.ri Laura Monno, SSD MED/17, e Caterina Foti, SSD MED/35, entrambi afferenti a questo Dipartimento. Per i ricercatori i nominativi dei dott.ri Domenico Buonamonte, SSD MED/35 afferente a questo Dipartimento, ed il Dott. Vincenzo Triggiani, SSD MED/13, afferente al Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 5

6 Dipartimento Interdisciplinare di Medicina; tutti i docenti proposti sono incardinati nel Macro Settore Concorsuale 06/D Clinica Medica Specialistica. Il Consiglio approva all unanimità. 5) Pareri su bandi di selezione per co.co.co., contratti per prestazioni occasionali e professionali. Il Direttore informa il consiglio che sono pervenute richieste per n. 6 bandi co.co.co. e n. 1 bando occasionale; come prassi, passa all esame ed alla votazione delle singole richieste. Proposta pervenuta dalla Prof.ssa Maura Buttiglione per una procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa della durata di mesi 10 per un compenso di ,00 (diecimilacento/00) al lordo delle ritenute fiscali e degli oneri previdenziali a carico del percipiente ed al netto degli oneri riflessi a carico del Dipartimento per: Identificazione di anticorpi anti-neurone in sieri di pazienti affetti da Sindrome di Tourette e disturbi ossessivo-compulsivi. Studio dell implicazione dei suddetti anticorpi nel decorso e nelle esacerbazioni della malattia in associazione con infezioni da Streptococco β emolitico di gruppo A nell ambito del progetto di ricerca denominato European Multicentre Tics in Children Studies, finanziato dalla U.E. il cui responsabile è la Prof.ssa Maura Buttiglione. La Prof.ssa Buttiglione ha comunicato di aver accertato che non vi sono, all interno del Dipartimento, le professionalità richieste per lo svolgimento di detta attività con il personale in servizio e che il profilo richiesto è quello di un candidato che abbia la Laurea in Discipline Scientifiche con indirizzo Biomolecolare, oltre a specifiche conoscenze nell ambito dell oggetto della prestazione. Il Direttore preso atto di quanto comunicato dalla Prof.ssa Buttiglione nonché dalla richiesta dalla medesima formulata, pone in votazione il parere sul bando di selezione sopra menzionato. Il Consiglio approva all unanimità. Proposta pervenuta dalla Prof.ssa Cinzia Germinario per una procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa della durata di mesi 12 per un compenso di ,00 (trentaduemila/00) al lordo delle ritenute fiscali e degli oneri previdenziali a carico del percipiente ed al netto degli oneri riflessi a carico del Dipartimento per: Diagnostica di malattie infettive; valutazione trend mortalità nell ambito dell Osservatorio Epidemiologico Regionale finanziato dalla Regione Puglia il cui responsabile è la Prof.ssa Cinzia Germinario. La Prof.ssa Germinario ha comunicato di aver accertato che non vi sono, all interno del Dipartimento, le professionalità richieste per lo svolgimento di detta attività con il personale in servizio e che il profilo richiesto è quello di un candidato che abbia la Laurea in discipline scientifiche oltre a specifiche conoscenze nell ambito dell oggetto della prestazione. Il Direttore preso atto di quanto comunicato dalla Prof.ssa Germinario nonché dalla richiesta dalla medesima formulata, pone in votazione il parere sul bando di selezione sopra menzionato. Il Consiglio approva all unanimità. Proposta pervenuta dalla Prof.ssa Cinzia Germinario per una procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa della durata di mesi 12 per un compenso di ,00 (trentaduemila/00) al lordo delle ritenute fiscali e degli oneri previdenziali a carico del percipiente ed al netto degli oneri riflessi a carico del Dipartimento per: Gestione informatizzata dei flussi sanitari correnti nell ambito dell Osservatorio Epidemiologico Regionale finanziato dalla Regione Puglia il cui responsabile è la Prof.ssa Cinzia Germinario. La Prof.ssa Germinario ha comunicato di aver accertato che non vi sono, all interno del Dipartimento, le professionalità richieste per lo svolgimento di detta attività con il personale in servizio e che il profilo richiesto è quello di un candidato che abbia la Laurea in Informatica; Master in ambito di Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 6

7 materie giuridico-gestionali applicate all informatica oltre a specifiche conoscenze nell ambito dell oggetto della prestazione. Il Direttore preso atto di quanto comunicato dalla Prof.ssa Germinario nonché dalla richiesta dalla medesima formulata, pone in votazione il parere sul bando di selezione sopra menzionato. Il Consiglio approva all unanimità. Proposta pervenuta dal Prof. Michele Quarto per una procedura selettiva pubblica per titoli per il conferimento di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa della durata di mesi 6 per un compenso di 6.650,00 (seimilaseicentocinquanta/00) al lordo delle ritenute fiscali e degli oneri previdenziali a carico del percipiente ed al netto degli oneri riflessi a carico del Dipartimento per: Identificazione delle sequenze e analisi filogenetica dei ceppi vitali isolati nel corso del progetto da pazienti nell ambito del progetto di ricerca denominato Sorveglianza epidemiologica e molecolare delle gastroenteriti acute da eziologia virale, finanziato dalla Regione Puglia il cui responsabile è il Prof. Michele Quarto. Il Prof. Quarto ha comunicato di aver accertato che non vi sono, all interno del Dipartimento, le professionalità richieste per lo svolgimento di detta attività con il personale in servizio e che il profilo richiesto è quello di un candidato che abbia la Laurea in Discipline Scientifiche oltre a specifiche conoscenze nell ambito dell oggetto della prestazione. Il Direttore preso atto di quanto comunicato dal Prof. Quarto nonché dalla richiesta dal medesimo formulata, pone in votazione il parere sul bando di selezione sopra menzionato. Il Consiglio approva all unanimità. Proposta pervenuta dal Prof. Michele Quarto per una procedura selettiva pubblica per titoli per il conferimento di un contratto di collaborazione occasionale della durata di 30 giorni per un compenso di 2.300,00 (duemilatrecento/00) onnicomprensivo lordo per: Analisi e validazione delle schede di segnalazione inviate nel corso del 2012 dai centri clinici della rete di sorveglianza regionale e creazione di database nell ambito del progetto di ricerca denominato Sviluppo di un sistema di sorveglianza nazionale dell infezione da HIV, finanziato dal Ministero della Salute Regione Piemonte il cui responsabile è il Prof. Michele Quarto. Il Prof. Quarto ha comunicato di aver accertato che non vi sono, all interno del Dipartimento, le professionalità richieste per lo svolgimento di detta attività con il personale in servizio e che il profilo richiesto è quello di un candidato che abbia la Laurea in Discipline Scientifiche oltre a specifiche conoscenze nell ambito dell oggetto della prestazione. Il Direttore preso atto di quanto comunicato dal Prof. Quarto nonché dalla richiesta dal medesimo formulata, pone in votazione il parere sul bando di selezione sopra menzionato. Il Consiglio approva all unanimità. Proposta pervenuta dal Prof. Domenico Ettore Sansonno per una procedura selettiva pubblica per titoli per il conferimento di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa della durata di mesi 5 per un compenso di 7.844,37 (settemilaottocentoquarantaquattro/37) al lordo delle ritenute fiscali e degli oneri previdenziali a carico del percipiente ed al netto degli oneri riflessi a carico del Dipartimento per: Processazione del materiale biologico per l isolamento delle singole cellule mediante metodica di microdissezione laser per valutare il ruolo dell HCV nelle linfoproliferazioni benigne e maligne nell ambito del progetto di ricerca denominato Ruolo del virus dell epatite C (HCV) nella linfoproliferazione benigna e maligna. Studio a livello di singola cellula, finanziato da Novartis Farma S.p.A. il cui responsabile è il Prof. Domenico Ettore Sansonno. Il Prof. Sansonno ha comunicato di aver accertato che non vi sono, all interno del Dipartimento, le professionalità richieste per lo svolgimento di detta attività con il personale in servizio e che il profilo richiesto è quello di un candidato che abbia la Laurea in Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche, Dottorato di Ricerca nel campo delle Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 7

8 Bioscienze e della Biologia Molecolare oltre a specifiche conoscenze nell ambito dell oggetto della prestazione. Il Direttore preso atto di quanto comunicato dal Prof. Sansonno nonché dalla richiesta dal medesimo formulata, pone in votazione il parere sul bando di selezione sopra menzionato. Il Consiglio approva all unanimità. 6) Adempimenti connessi alla sottomissione di un progetto di ricerca alla Commissione Europea da parte del prof. Sansonno. Il Direttore informa il Consiglio che il Prof. Sansonno ha predisposto un progetto di ricerca da sottomettere alla valutazione dell European Research Council, nell ambito del bando ERC- Advanced Grant 2013, dal titolo: Activation-induced Cytidine Deaminase as Oncogenic Mutator in HCV-related B-cell non-hodgkin s Lymphoma and Hepatocellular Carcinoma: A Single Cell- Level Study, acronimo ONCO-AID. Il progetto prevede l analisi molecolare volta alla definizione di un modello di oncogenesi mediato da AID nelle neoplasie HCV-associate. Sarà inoltre valutato l effetto delle altre proteine virali, strutturali e non, e di citochine proinfiammatorie sull espressione di AID. Qualora i risultati dello studio confermeranno questa plasticità genetica mediata da AID, la comprensione e l inibizione di tale attività permetterà lo sviluppo di nuove strategie di trattamento e prevenzione di questi tumori. L Unità di Ricerca coinvolta nello studio è quella di Epatologia, il cui responsabile è il prof. Domenico Sansonno, professore associato di Medicina Interna incardinato nel nostro Dipartimento. Il finanziamento richiesto all European Research Council ammonta a ,00 e servirà a coprire tutti i costi previsti per la realizzazione del progetto di durata triennale. L eventuale cofinanziamento potrà essere coperto mediante costi del personale di ruolo. Non sono previsti, altresì, ulteriori costi a carico del bilancio dell Università di Bari. Il Direttore pone in votazione il parere sul progetto di ricerca: Activation-induced Cytidine Deaminase as Oncogenic Mutator in HCV-related B-cell non-hodgkin s Lymphoma and Hepatocellular Carcinoma: A Single Cell-Level Study, acronimo ONCO-AID, così come presentato dal prof. Sansonno. Il Consiglio all unanimità esprime parere favorevole alla sottomissione del progetto presentato dal prof. Sansonno all European Research Council. 7) Pareri sulle richieste di frequenze dei laboratori di ricerca del Dipartimento. Il Direttore informa il Consiglio che la Sig.na Rossella Acquaviva, laureata di I livello in Infermieristica presso questa Università, ha presentato istanza per la frequenza dell U.O. di Medicina Interuniversitaria G. Baccelli diretta dal prof. Angelo Vacca. Il Direttore, nel ribadire ulteriormente che il Consiglio di Dipartimento non è competente per le questioni che riguardano la frequenza di strutture assistenziali, invita il Consiglio ad esprimere il proprio parere limitatamente alle proprie competenze, per gli aspetti che possono riguardare le attività di ricerca. Il Consiglio all unanimità esprime parere favorevole, invitando la Sig.na Acquaviva a formulare ulteriore istanza alla Direzione Generale dell Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Bari. 8) Sopravvenute urgenti. Il Direttore comunica al Consiglio che il Prof. Portincasa ha ricevuto, dalla ditta Alfa Wassermann Spa, un offerta relativa ad un contributo liberale di 5.000,00, volto a finanziare le ricerche condotte dal medesimo nell ambito del Dipartimento, senza che da ciò ne derivi alcun obbligo a carico del beneficiario. Dopo breve discussione, il Direttore pone in votazione il parere relativo all accettazione del contributo liberale di 5.000,00 riconosciuto dalla ditta Alfa Wassermann Spa, a favore del Dipartimento per le ricerche condotte dal Prof. Portincasa. Il Consiglio all unanimità esprime parere favorevole all accettazione del contributo liberale. 9) Varie ed eventuali. Non ve ne sono. Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 8

9 Non essendoci null altro da discutere, il Direttore dichiara sciolta la seduta alle ore 11:50. La presente delibera è immediatamente esecutiva. Il Segretario Amministrativo Il Direttore Dott. Vincenzo De Fazio Prof.ssa Gabriella Serio Verbale n. 3 del Consiglio di Dipartimento del 15/01/2013 Pag. n. 9

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II;

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCARICHI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI DOCENZA NELL AMBITO DEL PRECORSO FORMATIVO DAL TITOLO FORMAZIONE DI ESPERTI NELL'IDENTIFICAZIONE E NELLO SVILUPPO DI NUOVI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale OGGETTO: Borsa di studio per laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche. Approvazione della graduatoria ed assegnazione della borsa di studio.

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

FAQ Bando Professori visitatori didattica

FAQ Bando Professori visitatori didattica FAQ Bando Professori visitatori didattica Sommario 1. Qual è l obiettivo principale del bando Professori visitatori didattica? 2. Entro quando è possibile presentare proposta? 3. Chi può presentare domanda?

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca TIPOLOGIE DI LAVORATORI NON STRUTTURATI 1. Assegnista di ricerca con fondi di ateneo 2.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1 1 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria 2 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria Il Consiglio regionale ha approvato la seguente legge: Art. 1 (Integrazione del comma 40 dell articolo 3 della

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli