Istanbul, ultima frontiera dell Europa verso est

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istanbul, ultima frontiera dell Europa verso est"

Transcript

1 È l avamposto fortificato dell Unione Europea, nella quale a loro volta i turchi cercano di entrare. Gendarme di Bruxelles, Istanbul lotta con determinazione contro l immigrazione illegale, respingendo, deportando, Istanbul, ultima frontiera dell Europa verso est GEOPOLITICA testo e fotografie di Emiliano Bos rimpatriando i clandestini. Ma così facendo corre il rischio di snaturare se stessa e la propria storia. Che tutti riconoscono ricca di capacità di confronto e accoglienza L e acque torbide del Corno d Oro mulinano in un via-vai incessante di traghetti. I riverberi di luci metalliche sembrano incendiare le cupole delle moschee dell antica Bisanzio, mentre le ombre si allungano sulla banchina di pietra bianca. Da questa posizione si scorgono migliaia di scarpe d ogni foggia correre rapide verso l imbarcadero per la sponda asiatica di Istanbul. Si avvicina il tramonto. La metropoli ha il ritmo ronzante di un alveare laborioso. Davanti a Kadikoy Iskelesi, il molo dei traghetti per la breve traversata intercontinentale, staziona ancora il venditore di simit, con il carretto carico dei tipici anelli di pane cosparsi di sesamo. L Asia Minor si trova a 15 minuti di navigazione. L Europa Maior è qui. Lahat Ndaye c è arrivato: questo senegalese dinoccolato ha messo piede nel vecchio continente ormai cinque anni fa, senza più muoversi. E si è scelto un angolo di grande passaggio per offrire le sue mercanzie agli avventori. Passaggi di uomini e merci, quest incredibile città, ne vede da secoli. Come ai tempi della Sublime Porta. Solo che adesso la Turchia è davvero la porta d Europa. Non più sublime, ma solo chiusa. È l avamposto fortificato dell Unione Europea, di cui i turchi a loro volta cercano l ingresso. Gendarme di Bruxelles sul fronte orientale, il governo di 24

2 GEOPOLITICA Ankara vigila sulle frontiere dei 27 con controverse politiche di lotta all immigrazione illegale: respinge, deporta, rimpatria i clandestini. Talvolta, di rado, li tollera. I ruoli di pattugliamento come accade anche tra Mediterraneo e Oceano Atlantico sono delegati ormai all esterno dell Ue, polo catalizzatore di una moltitudine di migranti da ogni direzione. La Turchia accetta di fare il cane da guardia degli europei, sostiene la sociologa Didem Danis, docente di Nuove migrazioni e flussi transnazionali all Università Galatasaray di Istanbul. Non ci sono più mercanti veneziani, combattenti mamelucchi o commercianti persiani. La Nuova Costantinopoli è (ed è sempre stata) un caleidoscopio di popoli: al composito mosaico locale di turchi, curdi, greci, armeni s aggiunge il crogiuolo di genti che si incrociano su questa rotta alternativa dell emigrazione. Suo malgrado, la Turchia, e Istanbul in particolare, è ormai un crocevia di somali, georgiani, etiopi, iracheni, azeri, ucraini, iraniani, georgiani, nigeriani, afghani, ivoriani. Diventeremo un cimitero di migranti e rifugiati, dice un funzionario del ministero dell Interno che non vuole né può fornire il suo nome. Non vogliamo restare a guardare questo grande flusso. Intanto questo flusso s alimenta ininterrottamente ma sfugge ai visitatori. Rapiti dalla magnificenza della Moschea Blu di Sultan Ahmet e dei mosaici di Aya Sofia, i turisti spesso non s accorgono dell altra Istanbul. Una città nella città, dove invece degli splendidi monumenti carichi del passato ci sono quartieri che raccontano il presente. Abbiamo provato a percorrerla, senza la Lonely Planet. Kumkapi, ghetto d Africa Il nostro viaggio inizia a un centinaio di metri dalla fermata del moderno tram che taglia il centro di Istanbul. Si scende per una viuzza in forte pendenza, tra hotel dall aspetto poco invitante e grandi magazzini tessili. Il ventre molle di Istanbul si spalanca all improvviso: un formicaio di case con balconi diroccati, panni stesi con un filo tra un edificio e l altro, bambini che giocano scalzi per strada. È una Mergellina d Oriente, dove pure i rifiuti accumulati sull acciottolato sconnesso rendono i vicoli così simili alla Napoli di questi mesi. In fondo al dedalo di viottoli sbuca il Mar di Marmara, coi suoi flutti color piombo descritti da Orhan Pamuk. Per molti migranti africani, l alternativa al Mediterraneo è la ricerca di un pertugio tra i Dardanelli e il Bosforo. Anzi, l approdo sul Bosforo. Penultima tappa dell interminabile itinerario che nelle loro intenzioni dovrebbe terminare in Europa. E che invece spesso s arresta con un arresto da parte della polizia e la deportazione in un centro di detenzione in strutture finanziate dall Ue o con il trasferimento forzato in una città-satellite dell Anatolia. Migliaia di migranti sono comunque arrivati qui a Istanbul. Li trovi quasi tutti a Kumkapi, ghetto d Africa nella Bisanzio dei popoli. Michael, nigeriano con indosso una maglietta di Beckam, esce da un internet-cafè che rappresenta l indispensabile cordone ombelicale per i senza-patria come lui. Moussa Noura Duali, 35 anni, per raggiungere il lembo d Europa è arrivato a piedi dalla Somalia. A piedi? Sì, conferma il moderno pellegrino della postglobalizzazione, qualche ricciolo di barba già bianco e un cappellino di lana in testa. Dopo anni di guerra cercavo un alternativa. A ottobre dell anno scorso ho lasciato a Mogadiscio 25

3 ISTANBUL, ULTIMA FRONTIERA DELL EUROPA VERSO EST mia moglie e due figli, ci racconta Moussa, laurea in Agronomia e inglese fluente. La sua odissea ha dell incredibile: è partito dalla costa somala di Bosasso sfidando la rischiosissima traversata del Golfo di Aden sui barconi della disperazione, simili a quelli che approdano a Lampedusa. Poi lo sbarco in Yemen. Quindi in cammino attraverso l Arabia Saudita, il passaggio in Iraq e l arresto della polizia turca al confine. Quasi due mesi di carcere e poi qui a Istanbul. Di questa città conosco solo i cento metri della strada dove vivo ora, sorride amaro. Africa street, la si potrebbe chiamare. Congolesi, nigeriani, somali, camerunensi condividono divisi per comunità d appartenenza qualche squallida stanza presa in affitto nel quartiere di Kumkapi. L obiettivo è l Europa, aggiunge Moussa, che però non ha soldi per proseguire né per pagare qualche passeur disposto a traghettarlo su un isola greca per parecchie centinaia di euro. Viene da Mogadiscio anche Abdelkader Sheick, 29 anni, che prima di arrivare alla periferia d Europa è rimasto quattro anni in un campo profughi dell Onu in Yemen. Noi somali ci spariamo perfino di casa in casa, questo è davvero troppo. Perciò sono partito, sbotta. Quando ha incontrato Moussa nella penisola arabica, l ha seguito fin qui. Ora condivide con lui l assurda attesa di un futuro che

4 GEOPOLITICA potrebbe non arrivare mai. La polizia non ci espelle, ci sopporta. In carcere ci hanno dato un documento che attesta la nostra provenienza, spiega Abdelkader. Se ci fermano, gli agenti ce lo chiedono. E qualche volta pretendono pure denaro... ma non con noi, forse hanno compassione dei somali. Tutto sommato ci hanno accolto, riflette Moussa. Che trova persino la forza di uno slancio ironico: Siamo sfuggiti alla guerra passando per l Iraq. Be, là non è poi così male come dicono... è persino meglio della Somalia. Sveta e le valigie di Mosca Ma Kumkapi non è solo una little Africa. È popolata anche da migliaia di immigrati provenienti dalle ex-repubbliche sovietiche. Che di solito lavorano in Turchia per qualche anno e poi tornano nel loro Paese d orgine. Sveta, 32enne ucraina con due figli affidati in patria ai nonni, abita da queste parti. Ha trovato un impiego al Fimca, emporio di vestiti quasi all ingrosso ma di discreta qualità nel confinante quartiere di Laleli. Sono una modella, è la sua un po imprecisa autopresentazione in un francese scolastico. In realtà è un indossatrice per i clienti dell outlet, soprattutto russi facoltosi. Arrivata qui sei mesi fa, dice di essere laureata in Letteratura e Giurisprudenza. Mostra un tesserino della

5 ISTANBUL, ULTIMA FRONTIERA DELL EUROPA VERSO EST polizia: sulla fototessera indossa una divisa con tre stelle. Anche il suo nome vuole dire Stella. Ora paga 500 dollari al mese per una stanza, il resto lo spedisce a casa. Un paio di strade più in là, le vetrine di vestiti lasciano il posto ai depositi di piccole società di trasporti. Scritte in cirillico, furgoncini stracarichi di pacchi d ogni misura. Cargo Moskva è dipinto con la vernice rossa su un insegna. Da qui ogni giorno partono decine di automezzi per la Russia. Con a bordo una montagna di valigie. Io invece il mio bagaglio lo porto una volta al mese in aereo, butta lì Sveta. Non vuole aggiungere altri dettagli. Non qui, almeno. Li racconta dieci minuti di cammino più tardi a un tavolino di un kebab-coffee davanti alla Moschea di Beyat, al sicuro tra turisti anonimi. Disegna uno schema su un tovagliolino del bar. Traccia due punti: qui Istanbul, qui Mosca. Il capo-cargo, spiega Sveta, compra una decina di biglietti d aereo low cost tra le due città, con date fisse e ampio anticipo, risparmiando centinaia di dollari per tagliando. Ogni ticket garantisce il diritto a un bagaglio di 34 chilogrammi esentasse. I viaggiatori come Sveta acquistano il biglietto dal capo a un poco più di cento dollari, con evidente risparmio rispetto alla tariffa normale. Una volta al mese devo necessariamente uscire dalla Turchia per rientrare col visto turistico, altrimenti divento illegale, spiega l ex-poliziotta. Ogni volta deve portare una valigia nella capitale russa. Cosa contiene? Di tutto, immagino. Vestiti nuovi o altro. Ma non l ho mai aperta perchè è sigillata col nastro adesivo. E se all interno ci fosse, per esempio, droga... Non lo so davvero. Sono consapevole del rischio ma per me è l unica possibilità. In cinque viaggi non mi ha mai controllato nessuno, tantomeno all aeroporto di Mosca. Funziona perché tutti traggono vantaggio dal sistema. La nuova Costantinopoli Alla fine di ottobre 2007, l Alto Commissariato Onu per i rifugiati (Acnur/Unhcr) aveva censito in Turchia non-europei, poco più della metà con lo status di refugee, gli altri come richiedenti asilo. Tra questi, 4457 iracheni. Cifre probabilmente sottostimate, dice ancora la sociologa Didem Danis durante una conversazione in un elegante bar all angolo della moderna piazza Taksim, epicentro della Istanbul griffata, dove il dibattito sulla laicità dello Stato e sul velo delle donne sembra persino già superato. La Turchia argomenta Danis dovrebbe essere solo un transito temporaneo, soprattutto per chi è fuggito dall Iraq. Ma gli iracheni, aggiunge, sanno benissimo che non torneranno più a casa e attendono a lungo prima di partire per un altra destinazione. Il governo di Ankara si mostra relativamente flessibile nei loro confronti: Non so se sia per indiffierenza deliberata, ma sta di fatto che non vengono deportati. Tranne nel caso dei curdi: contro questa minoranza scatta il rimpatrio. Anche perché la Turchia pone limitazioni geografiche all applicazione delle convenzioni internazionali: gli iracheni provenienti dalle tre province del Kurdistan non hanno gli stessi diritti degli altri. Chi è scappato da Baghdad o Bassora può aspirare allo status di rifugiato, col diritto al trasferimento in un Paese terzo, di solito Stati Uniti, Canada o Australia. Curdi e africani restano richiedenti asilo sine die, sottolinea l esperta di flussi migratori. Per l ingresso in Europa, l Ue chiede ad Ankara (oltre a una maggiore libertà di stampa e garanzie sui diritti civili) anche la rimozione di queste clausole di limitazione. Intanto l aviazione turca bombarda le basi dei ribelli del PKK nel Kurdistan iracheno mostrando pure le immagini in tv. Lontano da telecamere e cronisti, con operazioni silenziose e poco pubblicizzate, la polizia turca invece deporta i 28

6 GEOPOLITICA _Kadikoy Iskelesi è il molo da cui partono i traghetti per la breve traversata intercontinentale, 15 minuti di navigazione, che porta in Asia Minor. Oggi la Turchia è davvero la porta d Europa clandestini curdi oltrefrontiera. Oppure rinchiude i migranti illegali nei centri di detenzione. Ospiti indesiderati, s intitola l ultimo rapporto dell Helsinki Citizen Assembly, organizzazione locale che garantisce assistenza legale a profughi e richiedenti asilo. Il documento denuncia le condizioni dei migranti, che raccontano di maltrattamenti da parte della polizia, diritti negati, pessime condizioni igieniche e persino acqua potabile solo a pagamento. Uno di loro, il 24enne nigeriano Festus Okey, giocatore dilettante di calcio, nel 2007 è stato pestato a morte dai poliziotti del commissariato di Beyoglu, a Istanbul. Gli africani osserva la sociologa sono i più vulnerabili e il loro numero sta aumentando visto che l Europa cerca di sigillare le sue comunque porose frontiere. E allora si cerca il varco a nord-est, verso la nuova Costantinopoli. Kurtulus, periferia di Baghdad Per favore non scrivere il mio nome, temo per la mia famiglia rimasta a Baghdad. Lo chiameremo Ali, 28 anni. Una laurea in Odontoiatria, un impiego precario e provvisorio come gestore di un internetpoint. Lo incontriamo a metà di una salita del quartiere Kurtulus: sulla sinistra, palazzine popolari. Sulla destra, la piccola insegna arancione Metin internet. Le tariffe sono in caratteri arabi. Qui i clienti sono tutti iracheni, spiega Ali, che ha lavorato anche per il ministero della Sanità di Baghdad. Troppi rischi nella mia città, sono scappato dopo le minacce. Il resto della sua famiglia si era sgretolato mentre crollava anche il regime di Saddam Hussein: un fratello in Canada, un altro negli Stati Uniti e la sorella in Svezia. Lui qui, con la speranza di raggiungere presto uno dei suoi congiunti. Ma l attesa media è di mesi, spiega Georgi Mansur, un cristiano iracheno di origine assira. Arrivato a febbraio 2003, ora aiuta i connazionali a gestire le pratiche di richieste di asilo. Molti passano illegalmente in Grecia, ci spiega. Ma la maggior parte attende anche anni il ricongiumento con i parenti fortunati già all estero. Nelle stradine di saliscendi tra i quartieri di Kurtulus, Elmadag, Dolapdere e Tarlabasi vivono parecchie migliaia di iracheni, in gran parte cristiani. Come Michael Rami, ingegnere meccanico di 48 anni. Abita in un appartamento in affitto piccolo ma dignitoso con due figli adolescenti, moglie e suocera 84enne. Avevo un buon giro d affari grazie al mio negozio di autoaccessori nel distretto di Karrada a Baghdad, racconta invitandoci a pranzo a casa. Mi hanno minacciato, ho chiuso la mia attività e ci siamo trasferiti qui. L aereo per Istanbul è stata la via d uscita dal delirio iracheno. Per lui era già la seconda guerra. La prima è stata quella contro l Iran, nove anni prigioniero nella città di Sari, dice appoggiando la mano sulla fronte, i capelli brizzolati e i baffetti con le stesse sfumature di grigio. Mostra il documento della Croce Rossa, rilasciato al confine con l Iraq il 27 agosto Nella capitale si è rifatto una vita, la famiglia, l attività commerciale. Poi la nuova fuga. Ho sofferto per la mia terra e l ho dovuta abbandonare di nuovo. Ma Baghdad resta nel cuore e nella testa, che fa ancora più male. Tornerete in Iraq? No, anche se sono home sick, ho nostalgia. Ma per i miei figli è troppo pericoloso. Tutti i giorni comunica via chat con Jamad, il vicino di casa sunnita, un vero amico. Se potessi tornerei Jamad anche ieri ha innaffiato le piante del mio giardino. 29

L altra voce di Lampedusa

L altra voce di Lampedusa L altra voce di Lampedusa di Sofia Crosta, Andrea Forcada, Anastasia-Areti Gavrili Lampedusa, 2011. Le strade sembrano essere fatte di persone, invece che di cemento. E noi siamo da soli! È un emergenza,

Dettagli

Intervista a Yonous Muhammadi, President of Greek Forum of Refugees

Intervista a Yonous Muhammadi, President of Greek Forum of Refugees Carovana per i diritti dei migranti, per la dignità e la giustizia Lampedusa 22 novembre-torino 6 dicembre 2014 Ci può descrivere qual è la condizione che vivono i richiedenti asilo in Grecia? Intervista

Dettagli

MANAGE AL CONFINE. Copertina

MANAGE AL CONFINE. Copertina Copertina MANAGE AL CONFINE Carlotta Sami, classe 1970, da gennaio 2014 è portavoce per il Sud Europa dell Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. In precedenza è stata direttrice generale

Dettagli

Emergenza Iraq. Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione

Emergenza Iraq. Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione Emergenza Iraq Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Report finale Il progetto finanziato

Dettagli

Emergenza Iraq. Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

Emergenza Iraq. Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Emergenza Iraq Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Anno di finanziamento e realizzazione del progetto: 2014 Sintesi del progetto

Dettagli

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA 43 ECCLESIA NONNA EUROPA DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA La vista di Francesco a Strasburgo e in Turchia. Implicazioni politiche ed ecumeniche «nonna», una forte denuncia delle persecuzioni dei cristiani,

Dettagli

IN CAMMINO. Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia. Roma, 19 e 20 giugno 2009

IN CAMMINO. Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia. Roma, 19 e 20 giugno 2009 Coord.Artisti Arte per IN CAMMINO Un'iniziativa artistico culturale e sociale promossa da il Coordinamento Artisti Arte per Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia Roma, 19 e

Dettagli

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 771 IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM 22 settembre 2014 INDICE 2 Introduzione Mare

Dettagli

Un camper per i diritti dei rifugiati

Un camper per i diritti dei rifugiati Un camper per i diritti dei rifugiati (Roma, dicembre 2012) Il centro di prossimità di Tor Marancia Il centro di prossimità di Tor Marancia rappresenta il primo intervento istituzionale con prospettive

Dettagli

Centro Missionario Diocesano di Trento. Progetto Missionario Annuale 2014-2015 CON I BAMBINI NEI CAMPI PROFUGHI IN ETIOPIA

Centro Missionario Diocesano di Trento. Progetto Missionario Annuale 2014-2015 CON I BAMBINI NEI CAMPI PROFUGHI IN ETIOPIA Centro Missionario Diocesano di Trento Progetto Missionario Annuale 2014-2015 CON I BAMBINI NEI CAMPI PROFUGHI IN ETIOPIA NOTIZIE SULL IMMIGRAZIONE viaggio della speranza L aiuto che diamo ai bambini del

Dettagli

La questione curda. Introduzione: Territorio e Popolo

La questione curda. Introduzione: Territorio e Popolo La questione curda Introduzione: Territorio e Popolo Territorio: Kurdistan Il Kurdistan è un vasto altopiano sito nel Medio Oriente e più precisamente nella parte settentrionale e nord-orientale della

Dettagli

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César BRUNO FERRERO ANNA PEIRETTI La SINDONE RACCONTATA ai BAMBINI Disegni di César INSERTO REDAZIONALE DE L ORA DI RELIGIONE L OGGETTO più MISTERIOSO del MONDO G «uarda, è qui! C è scritto MUSEO!», grida Paolo.

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

AZIONI PER I RIFUGIATI IL DIRITTO D ASILO. Evoluzione storica e convenzioni internazionali

AZIONI PER I RIFUGIATI IL DIRITTO D ASILO. Evoluzione storica e convenzioni internazionali IL DIRITTO D ASILO Evoluzione storica e convenzioni internazionali Quando è nato il diritto d asilo? In Italia i mass media hanno cominciato a parlare più diffusamente di rifugiati in tempi molto recenti,

Dettagli

Migrazioni e linguaggio dei media Migranti, clandestini, profughi, esuli ed altri: storia di storie e di parole Dossier di documenti - ridotto

Migrazioni e linguaggio dei media Migranti, clandestini, profughi, esuli ed altri: storia di storie e di parole Dossier di documenti - ridotto Migrazioni e linguaggio dei media Migranti, clandestini, profughi, esuli ed altri: storia di storie e di parole Dossier di documenti - ridotto per discutere lo stereotipo 1: docc. 1 e 3 1.Non è più come

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

Le parole per dirlo. Emigranti -Migranti. Immigrati. Rifugiato. Clandestino-irregolare. Aree di accoglienza. Flussi migratori

Le parole per dirlo. Emigranti -Migranti. Immigrati. Rifugiato. Clandestino-irregolare. Aree di accoglienza. Flussi migratori In viaggio Le parole per dirlo Emigranti -Migranti Immigrati Rifugiato Clandestino-irregolare Aree di accoglienza Flussi migratori Carta dei flussi migratori Condizioni di vita insostenibili Le cause economia

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

Turchia & Defender. Selcuk, 8 settembre 05

Turchia & Defender. Selcuk, 8 settembre 05 Selcuk, 8 settembre 05 Turchia & Defender Eccoci qua: Laura (la fotografa nonche mia moglie), Zapy (il def) ed io appena passati il confine Grecia Turchia (da buoni genovesi abbiamo fatto la tratta Venizia

Dettagli

L Avventura Ottomana

L Avventura Ottomana L Avventura Ottomana Grecia, Turchia, Macedonia, Montenegro, Bosnia Erzegovina, Croazia Il viaggio Un emozionante avventura attraverso 7 paesi, 6000 km sulle strade percorse dalle truppe ottomane alla

Dettagli

FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI 2008 2013 Convenzione 2010/FER/PROG-5021 Azione 1.1.B AP 2010 FORMAZIONE PERSONALE SOCIO SANITARIO

FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI 2008 2013 Convenzione 2010/FER/PROG-5021 Azione 1.1.B AP 2010 FORMAZIONE PERSONALE SOCIO SANITARIO FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI 2008 2013 Convenzione 2010/FER/PROG-5021 Azione 1.1.B AP 2010 FORMAZIONE PERSONALE SOCIO SANITARIO RICHIEDENTI ASILO,RIFUGIATI E TITOLARI DI PROTEZIONE UMANITARIA nel Mondo,

Dettagli

La tragedia di Chernobyl

La tragedia di Chernobyl Da L Epresso Articolo di Margherita Belgioioso testo semplificato. 1 La tragedia di Chernobyl Per comprendere bene questo articolo, devi conoscere il significato delle seguenti parole: Centrale nucleare:

Dettagli

Andrea T. Torre. L Italia e le migrazioni mediterranee

Andrea T. Torre. L Italia e le migrazioni mediterranee Andrea T. Torre L Italia e le migrazioni mediterranee Le migrazioni in Europa La crisi ha rallentato ma non fermato le migrazioni internazionali Nel mondo: 232 milioni di migranti (ONU, 2012) Nell UE:

Dettagli

ISTANBUL click and go

ISTANBUL click and go ISTANBUL click and go 8 12 maggio 2013 Viaggio accompagnato dal fotografo Giovanni Allegri e dall accompagnatrice Rita Bruatto in collaborazione con ELIANTO VIAGGI Via della Misericordia 6 10122 TORINO

Dettagli

Partenza da: Firenze (trasf. in pullman all aeroporto di Bologna), Bologna, Roma e Bergamo

Partenza da: Firenze (trasf. in pullman all aeroporto di Bologna), Bologna, Roma e Bergamo Situata al crocevia tra Europa ed Asia, la Turchia è caratterizzata da una grande diversità etnica e culturale. La sua storia spazia da antiche civiltà, come quella degli Ittiti, al periodo greco e romano

Dettagli

Migrazioni e narrazioni in una quinta elementare di Rizziconi (RC)

Migrazioni e narrazioni in una quinta elementare di Rizziconi (RC) Tesi di Laurea: Per un archivio scolastico della memoria. Migrazioni e narrazioni in una quinta elementare di Rizziconi (RC) Lorena Maugeri Indice PREMESSA pag.4 PARTE PRIMA: MIGRAZIONI pag.12 Cap. I.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Il dito e la luna: Kobane combatte per l umanità e l Europa alza muri contro i suoi figli (*)

Il dito e la luna: Kobane combatte per l umanità e l Europa alza muri contro i suoi figli (*) Il dito e la luna: Kobane combatte per l umanità e l Europa alza muri contro i suoi figli (*) 1. Kobane la Stalingrado dei kurdi La recente foto del piccolo Aylan Kurdi sulla spiaggia turca di Bodrum ha

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

Solo le montagne non s incontrano mai

Solo le montagne non s incontrano mai Laura Boldrini Solo le montagne non s incontrano mai Storia di Murayo e dei suoi due padri Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06364-7 Prima edizione: marzo

Dettagli

Le scoperte geografiche. Vasco de Gama circumnaviga (gira attorno) l Africa e arriva in India.

Le scoperte geografiche. Vasco de Gama circumnaviga (gira attorno) l Africa e arriva in India. 01 Scoperte e conquiste territoriali (di nuove terre) Gli storici pensano che la scoperta dell America nel 1492 è una data importante nella storia: infatti in questo anno finisce il periodo storico che

Dettagli

PDF created with pdffactory Pro trial version www.pdffactory.com

PDF created with pdffactory Pro trial version www.pdffactory.com Unesco: il castello di Erbil costruito ottomila anni fa dichiarato patrimonio dell Umanità Dopo la guerra del Golfo la città è diventata la capitale politica e culturale del Kurdistan iracheno Erbil (Kurdistan

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

L INIZIATIVA ITALIANA NEL SUD DELL IRAQ

L INIZIATIVA ITALIANA NEL SUD DELL IRAQ L INIZIATIVA ITALIANA NEL SUD DELL IRAQ Il turismo archeologico, religioso e ambientale nella Provincia di Thi Qar come opportunità di partnership e investimenti per gli imprenditori italiani Conferenza

Dettagli

COVER Carla 12-03-2001 11:00 Pagina 1. L ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI PRESENTA Piccoli rifugiati, bambini come noi

COVER Carla 12-03-2001 11:00 Pagina 1. L ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI PRESENTA Piccoli rifugiati, bambini come noi COVER Carla 12-03-2001 11:00 Pagina 1 dei rifugiati in Europa sta diventanto una delle più importanti L integrazione questioni morali e politiche che la nostra società deve affrontare. Piccoli rifugiati,

Dettagli

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni 1) Emergenza rifugiati dalla Libia. Ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni di Matteo Colombo http://www.campusmultimedia.net/2013/03/27/emergenza-rifugiati-dalla-libia-ecco-cosa-non-hafunzionato-in-questi-due-anni/

Dettagli

Mimmo Perrotta Chi è il migrante?

Mimmo Perrotta Chi è il migrante? Mimmo Perrotta Chi è il migrante? Il sociologo algerino Abdelmalek Sayad, appassionato studioso delle migrazioni dei suoi connazionali in Francia, affermava che la migrazione è sempre considerata, in qualche

Dettagli

" ACQUA. COME LACRIME D' AMORE" Installazione site specific di Angelo Bucarelli Presso l Hammam Küçük Mustafa Paşa

 ACQUA. COME LACRIME D' AMORE Installazione site specific di Angelo Bucarelli Presso l Hammam Küçük Mustafa Paşa Preventivo per un viaggio in occasione di: " ACQUA. COME LACRIME D' AMORE" Installazione site specific di Angelo Bucarelli Presso l Hammam Küçük Mustafa Paşa & ARTE DA MANGIARE Di Filippo La Mantia, all

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

OFFERTA ISTANBUL. 31 Ottobre /3 Novembre 2013 4 giorni/3 notti. In collaborazione con 1.L OPERATIVO AEREO:

OFFERTA ISTANBUL. 31 Ottobre /3 Novembre 2013 4 giorni/3 notti. In collaborazione con 1.L OPERATIVO AEREO: OFFERTA ISTANBUL 31 Ottobre /3 Novembre 2013 4 giorni/3 notti In collaborazione con 1.L OPERATIVO AEREO: 31 Ottobre PC 706 Bergamo/Istanbul h.14,00/17,45 3 Novembre PC 705 Istanbul/Bergamo h.11,45/13,20

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

I NUOVI GHETTI A. Norsa

I NUOVI GHETTI A. Norsa I NUOVI GHETTI A. Norsa L altro giorno, nel chiedere il punto di ritrovo con alcuni amici mi sento dire: ci troviamo in piazza a Nairobi, non capendo bene di cosa stiano parlando, precisano ma si, Nairobi,

Dettagli

ISOKE RACCONTA LA TRATTA NIGERIANA Isoke Aikpitanyi

ISOKE RACCONTA LA TRATTA NIGERIANA Isoke Aikpitanyi ISOKE RACCONTA LA TRATTA NIGERIANA Isoke Aikpitanyi Sono nigeriana, sono stata migrante, clandestina, vittima della tratta e vedo la violenza in modo diverso dalle donne italiane, europee, occidentali.

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Seminario organizzato dalla Friedrich-Ebert-Stiftung e dalla Fondazione Italianieuropei Roma, venerdì 14 novembre ore

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

Sembrano immagini del terzo mondo. Invece siamo in Puglia, in Calabria, fra gli immigrati che lavorano nella nostra agricoltura. Amaro.

Sembrano immagini del terzo mondo. Invece siamo in Puglia, in Calabria, fra gli immigrati che lavorano nella nostra agricoltura. Amaro. Sembrano immagini del terzo mondo. Invece siamo in Puglia, in Calabria, fra gli immigrati che lavorano nella nostra agricoltura. Amaro raccolto In Calabria, alcuni lavoratori stagionali stranieri davanti

Dettagli

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 13 Festa multiculturale In questa unità imparerai: come si compila un modulo di adesione a una festa multiculturale le parole utilizzate in testi informativi sulle feste multiculturali a scegliere

Dettagli

Il regalo di Teresa. storia vera raccolta da Silvia Congiu

Il regalo di Teresa. storia vera raccolta da Silvia Congiu Il regalo di Teresa storia vera raccolta da Silvia Congiu Avevo preparato con cura quel pacco: delle scarpe per mio marito Angel, degli abitini per Carolina e Najeli, le mie bambine di 13 e 11 anni, t-shirt

Dettagli

Associazione Culturale LA SCOSSA PRESENTA. Il Cammino Della Musica

Associazione Culturale LA SCOSSA PRESENTA. Il Cammino Della Musica Associazione Culturale LA SCOSSA PRESENTA Il Cammino Della Musica a cura di Andrea Zuin www.ilcamminodellamusica.it Mentre camminavo per l America Latina in cerca di musica (vedi la pagina web), ho conosciuto

Dettagli

MEDITERRANEO 2012 ISTANBUL - TURCHIA

MEDITERRANEO 2012 ISTANBUL - TURCHIA MEDITERRANEO 2012 ISTANBUL - TURCHIA IB02 Durata: Prezzo: Istanbul Ottomana 6.30 h 65.00 USD Adulto 37.00 USD Bambino Il tour "Istanbul ottomana" vi presenterà i due elementi principali dell era ottomana.

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

CAPITOLO XII. La migrazione

CAPITOLO XII. La migrazione CAPITOLO XII La migrazione Analizzare il problema della migrazione da una prospettiva economica La decisione se migrare o meno viene analizzata con lo schema domanda / offerta, sia per la migrazione qualificata

Dettagli

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce.

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce. HA - A Ricorda: HA verbo indica possedere, agire o sentire A preposizione risponde alle domande A chi? A fare cosa? Dove? Come? Quando? Completa le frasi con HA oppure con A Domani andrò pranzo dalla zia,

Dettagli

Tematica 2: Chi sono i migranti?

Tematica 2: Chi sono i migranti? Tematica 2: Chi sono i migranti? ATTIVITÀ 5. Chi sono i migranti? Tematica 2: schede Dislocati 27 Attività 5. Chi sono i migranti? Obiettivi (slide PowerPoint 1) > Comprendere il significato dei termini

Dettagli

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Unità 1 Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Itinerario 1 Il cammino degli Stati europei 10 Le origini dell Europa 10 Un continente diverso dagli altri 10 L Europa romana e medievale 12 L Impero

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

PROGRAMMA ROMA 2 GIORNI

PROGRAMMA ROMA 2 GIORNI C A R P I PROGRAMMA ROMA 2 GIORNI SABATO Ore 5:15 Ritrovo presso stazione autocorriere, via Peruzzi, di fronte alla casa del volontariato Ore 5:30 Partenza del pullman per Roma Ore 11:30 ca Arrivo a Roma,

Dettagli

PROGETTO FINESTRE FOCUS

PROGETTO FINESTRE FOCUS Obiettivo Fornire, alle classi che hanno già realizzato negli anni precedenti il progetto Finestre, la possibilità di approfondire il tema del diritto d asilo attraverso specifici percorsi. La musica,

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza elementare 1 Presentarsi Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia,

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ.

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ. Μάθημα: ΙΣΑΛΙΚΑ ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012 Ημεπομηνία και ώπα εξέτασηρ : Δεςτέπα, 21 Μαϊος 2012 11:00π.μ. 14:15π.μ. ΣΟ

Dettagli

Ultimissime per i Turisti per Caso: due libri e un'impresa - Turisti per...

Ultimissime per i Turisti per Caso: due libri e un'impresa - Turisti per... 1 di 5 09/07/2009 12.04 TechPro.it TechBlogs.it PcTuner.net DinoxPc.com WinTricks.it MegaLab.it Winmagazine.it ioprogrammo.it Linux-Magazine.it Manuali.it X-download.it Benvenuto in Turisti per caso Registrati

Dettagli

TOUR ISTANBUL, ANKARA e CAPPADOCIA

TOUR ISTANBUL, ANKARA e CAPPADOCIA TOUR ISTANBUL, ANKARA e CAPPADOCIA CENCELLE INTERNATIONAL TOUR via Bernini 32/a tel 076628914-0766390161 Civitavecchia (RM) TURCHIA-ISTANBUL, ANKARA e CAPPADOCIA 7 GIORNI / 6 NOTTI dal al 2009 Proposta

Dettagli

Buongiorno a tutti voi! Oggi è la giornata dei diritti dell infanzia. Noi sappiamo che ogni bambino ha diritto di giocare, di andare a scuola, di

Buongiorno a tutti voi! Oggi è la giornata dei diritti dell infanzia. Noi sappiamo che ogni bambino ha diritto di giocare, di andare a scuola, di Buongiorno a tutti voi! Oggi è la giornata dei diritti dell infanzia. Noi sappiamo che ogni bambino ha diritto di giocare, di andare a scuola, di avere una famiglia. Ognuno di loro ha diritto al cibo,

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

INVERTIAMO LE FRECCE SULLE CARTE GEOGRAFICHE

INVERTIAMO LE FRECCE SULLE CARTE GEOGRAFICHE 02 INVERTIAMO LE FRECCE SULLE CARTE GEOGRAFICHE MAROCCO 2003 CAMBIAMO LA DIREZIONE DELLE FRECCE: DA SUD VERSO NORD A NORD VERSO! Il nostro progetto nell alta valle del Tessaout. A medio termine: PERCORSI

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

CITTA SENZA DIMORA INDAGINE SULLE STRADE DELL ESCLUSIONE 2011

CITTA SENZA DIMORA INDAGINE SULLE STRADE DELL ESCLUSIONE 2011 CITTA SENZA DIMORA INDAGINE SULLE STRADE DELL ESCLUSIONE 2011 Città senza dimoraè un indagine sulle condizioni socio-sanitarie delle persone senza dimora nelle città di Roma e Firenze realizzato da Medici

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Claudia, Diario dal Camerun

Claudia, Diario dal Camerun Claudia, Diario dal Camerun Ciao, mi chiamo Claudia e ho fatto un esperienza di vita meravigliosa in Camerun che è iniziata così Non appena laureata cerco sul web la possibilità di fare un esperienza di

Dettagli

Progetto Missionario Annuale 2013-2014 Con i bambini nei campi profughi in Etiopia

Progetto Missionario Annuale 2013-2014 Con i bambini nei campi profughi in Etiopia Centro Missionario Diocesano Trento Progetto Missionario Annuale 2013-2014 Con i bambini nei campi profughi in Etiopia Papa Francesco ci chiede di andare verso le periferie esistenziali. Il Centro Missionario

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

www.scuolaitalianatehran.com

www.scuolaitalianatehran.com щ1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN Corso Settembre - Dicembre 2006 ESAME FINALE LIVELLO 2 щ Nome: Cognome: Numero tessera: щ1 щ2 Leggi il testo e completa il riassunto (15 punti) Italiani in

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

Art. della rivista MODUS Roche

Art. della rivista MODUS Roche 15 Art. della rivista MODUS Roche 16 17 Turisti per caso Vacanze in crociera di J.S. 18 Non sono stata mai sulla nave in un viaggio lungo, ma conoscere posti come Dubai, Il Cairo, Muskat, Sharm el-sheikh

Dettagli

DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA

DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA Testimonianza di Maria Rosa Ranzato (classe 1937), via Europa Vigodarzere del 20 febbraio 2010: Il giorno 13 giugno 2008 incontrai mio cugino Bepi, presso una trattoria,

Dettagli

Catturo immagini del paesaggio che scorre veramente veloce dal finestrino.

Catturo immagini del paesaggio che scorre veramente veloce dal finestrino. 10 luglio La stazione di Shinagawa è una delle principali stazioni ferroviarie di Tokyo ed è anche una delle più antiche (1872). Nonostante il nome, non si trova nel quartiere di Shinagawa, bensì in Minato,

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

L allarme scattò esattamente alle tredici e zero due. Il capo della polizia diramò personalmente l ordine con una telefonata giú al Sedicesimo

L allarme scattò esattamente alle tredici e zero due. Il capo della polizia diramò personalmente l ordine con una telefonata giú al Sedicesimo 1. L allarme scattò esattamente alle tredici e zero due. Il capo della polizia diramò personalmente l ordine con una telefonata giú al Sedicesimo distretto, e novanta secondi piú tardi i campanelli cominciarono

Dettagli

Ho visitato Istanbul per la prima

Ho visitato Istanbul per la prima Ho visitato Istanbul per la prima volta nel lontano 1973, a quei tempi ero un giovane studente liceale e per me la porta d'oriente rappresentava un posto del tutto esotico, avendo visto fino allora solo

Dettagli

DIALOG MILANO PROGRAMMA PROVVISORIO DEGLI EVENTI PREVISTI

DIALOG MILANO PROGRAMMA PROVVISORIO DEGLI EVENTI PREVISTI DIALOG MILANO PROGRAMMA PROVVISORIO DEGLI EVENTI PREVISTI VIAGGI DELLA SPERANZA: EUROPA, RELIGIONI E ACCOGLIENZA. 10 giugno 2015, ore 18 Teatro Litta, Milano Il dramma dei conflitti che interessano vaste

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

TOUR CARATTERISTICO DELLA TURCHIA: ISTANBUL E CAPPADOCIA

TOUR CARATTERISTICO DELLA TURCHIA: ISTANBUL E CAPPADOCIA TOUR CARATTERISTICO DELLA TURCHIA: ISTANBUL E CAPPADOCIA 8 giorni / 7 notti CODICE PACCHETTO: TUR 2548 1 Giorno: PARTENZA CON VOLO PER ISTANBUL Ritrovo dei partecipanti almeno due ore prima della partenza

Dettagli

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE Ciao Mario come stai? Abbastanza bene, grazie. Ti presento il mio amico John. Da dove viene John? John è Canadese ed è in Italia

Dettagli

In esclusiva per gli associati ALI. Easy Nite. Presenta. Tour Inverno 2015/2016. Per informazioni e prenotazioni: info@easynite.it

In esclusiva per gli associati ALI. Easy Nite. Presenta. Tour Inverno 2015/2016. Per informazioni e prenotazioni: info@easynite.it In esclusiva per gli associati ALI Easy Nite Presenta Tour Inverno 2015/2016 Per informazioni e prenotazioni: info@easynite.it Gran tour Andalusia da Malaga Partenze: 05 dicembre 03-20-27 febbraio 5-12-19-26

Dettagli