Zona LPN. ...sicuri nella tormenta. numero 14 dicembre bollettino non conforme

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Zona LPN. ...sicuri nella tormenta. numero 14 dicembre 2009. bollettino non conforme"

Transcript

1 Zona LPN bollettino non conforme numero 14 dicembre sicuri nella tormenta

2 Pagina 2 ASSE CHE NON VACILLA: pag. 3 BUON 2010 AMATRICI IN CAMPO: pag. 4 PER IL SOCIALE COPENAGHEN: pag. 5 VINCE IL TURBO CAPITALISMO RIFUTI INGOMBRANTI: pag. 6 COME SMALTIRLI I GUERRIERI DELLA NOTTE pag. 7 DI WALTER HILL HOCKEY SU GHIACCIO: : pag. 8 REGOLE ED ORIGINI EDUCAZIONE SIBERIANA: pag. 9 ZAGOR: pag. 10 SPIRITO CON LA SCURE CANTIERE L.P.N.: pag. 11 ZonaLPN: agenzia di informazione interna a cura dell ass. cult. LPN S O M M A R I O

3 Pagina 3 ASSE CHE NON VACILLA: BUON 2010 Cinque attività hanno una grande portata sotto il cielo, si praticano con tre mezzi [ o con tre virtù], intendo dire che ci sono obblighi tra principe e ministro, fra padre e figlio, fra marito e moglie, fra fratelli maggiori e minori, e fra amici. Questi sono i cinque obblighi che hanno una grande portata sotto il cielo. Le tre virtù effettive sono: conoscenza, umanità, energia, e sono da praticarsi unitamente, non distaccate l una dall altra. Ezra Pound traduce il Chung Yung di Tsze Sze, nipote di Confucio. Chung Yung significa L asse che non vacilla

4 Pagina 4 AMATRICI IN CAMPO: PER IL SOCIALE È stato presentato domenica 20 dicembre dalle ore il calendario 2010 Amatrici Calcio Locri denominato Tutte in campo per il sociale. Un iniziativa voluta dalla squadra di calcio a 5 femminile per contribuire alla raccolta fondi per l associazione territoriale GADCO (Gruppo Avis Donatrici Cordone Ombelicale. Il ricavato supporterà una causa sociale, a parere delle ragazze, importante, per sensibilizzare le donne in gravidanza e quindi donare il proprio cordone ombelicale. Un gesto semplice e gratuito, come sottolinea anche la presidente della Gadco, dottoressa Angela Epifanio, compiaciuta dell interesse che la squadra ha riservato alla sua associazione. Il cordone lo può donare qualsiasi donna ed è un atto che contribuirà a salvare molte vite e a diminuire molte malattie. La donazione del sangue ombelicale ha il vantaggio di non causare alcun rischio per chi lo dona (la mamma e il bambino) e può essere prelevato e conservato anche per molti anni, in modo di essere sempre disponibile al momento del bisogno. Un gesto semplice ma prezioso. Rappresenta una scelta solidale importante perché il sangue in esso presente contiene le cellule staminali identiche a quelle che si trovano nel midollo osseo (capaci, quindi, di generare globuli rossi, globuli bianchi e piastrine), che possono restituire la speranza a chi soffre di gravi malattie. Per trovare informazioni sulla donazione, i centri dove è possibile farla e la prassi da seguire, si può contattare la Gadco, che in questo periodo, sta tentando di supportare il lavoro dei ginecologi dell Asl9, dove le difficoltà sono molte ma c è la volontà degli operatori di mantenere il servizio della donazione e raccogliere i cordoni che saranno conservati nella banca di cordone ombelicale di Reggio Calabria. A sostenere questa causa sociale è stata interpellata anche l Associazione Amici di Filippo, associazione che contribuisce alla ricerca sul cancro. L idea è stata sposata in pieno dal suo presidente Francesco Diano e lo staff che hanno voluto aderire al progetto Tutte in campo per il sociale. Lo sport e il sociale, ancora una volta insieme auspicando di raggiungere la sensibilità delle persone, che potranno, dare un loro contributo per sostenere il progetto solidale. Trenta donne, dunque, che indossati gli abiti da fotomodelle hanno voluto con 12 scatti originali e divertenti, marcare il senso della donazione. Rappresentano tutti i mesi dell anno con la compagnia di piccoli bambini, il nostro futuro. Donare è lo slogan di questo Natale 2009 festeggiato insieme alla società domenica stessa in occasione della partita in casa contro la Lab Soccer 2009 (Palasport ore 18.00). Un momento che ha visto la piacevole partecipazione della scuola del infanzia del circolo di Locri che aprirà la serata con un esibizione di canti natalizi.

5 Pagina 5 COPENAGHEN: VINCE IL TURBO CAPITALISMO È difficile dire se si possa definire un fallimento annunciato. Ma alla fine il risultato è lo stesso. Annunciato o non annunciato il vertice di Copenaghen sul clima si è concluso con un (quasi) nulla di fatto. Usa, Cina, India, Brasile e Sudafrica hanno siglato un accordo che conferma, ma molto debolmente, l impegno a contenere nei due gradi centigradi l aumento della temperatura terrestre (patto che era già stato siglato durante il G8 dell Aquila) mentre si è sorvolato sul punto centrale: la riduzione dell emissione dei gas serra rinviando la discussione a tra sei mesi, quando è previsto il vertice di Bonn. Il risultato è reso meno fallimentare solo dalla riconferma che esiste un asimmetria di responsabilità tra i diversi paesi e dall impegno a trasferire una certa quantità di soldi - 30 miliardi l anno entro il 2012, 100 miliardi l anno entro il 2100 ai paesi in via di sviluppo e a economia emergente. Ma questo non è bastato agli altri Paesi, soprattutto quelli africani, che dopo aver protestato hanno semplicemente «preso atto» del patto siglato di fatto rimandandolo al mittente. L esponente del Sudan, in rappresentanza, del G77 ha paragonato l accordo tra i grandi a un Olocausto inflitto alla sua Africa. Hanno ragione loro. L accordo siglato non può bastare. Il quadro che il vertice internazionale ci offre è infatti quello di una crisi politica a tutto tondo: crisi dei rapporti internazionali, ma anche crisi strategica su come davvero affrontare la crisi ambientale che, giorno dopo giorno, sta distruggendo il pianeta in cui viviamo. La crisi internazionale si è giocata su due fronti principali: i contrasti tra Usa e Cina da una parte, lo scacco dell Europa dall altra. Fin dal suo arrivo a Copenaghen un Barack Obama molto attivo ha cercato di fare pressione sulla Cina (al momento il massimo produttore di gas serra, mentre il record pro capite resta però ancora nella mani degli Stati Uniti) a siglare un accordo che cercasse di affrontare per davvero le questioni in campo. Ma la Cina, rappresentata dal Primo ministro Cinese Wen Jiabao, non ha ceduto e a un certo punto sembrava che potesse saltare tutto. Il protagonismo degli Usa e della Cina ha messo in un angolo l Europa e questo, oltre a inficiare l esito del summit, ha comunque delle ricadute negative, perché va a indebolire una realtà politica giù risibile e incapace di andare nei consessi internazionali con una posizione forte e comune. Ma come mai Obama non è stato in grado di portare a casa di più? Il punto è che lo stesso presidente Usa deve fare i conti con la crisi e con un opinione pubblica preoccupata del futuro. E oggi il futuro è rappresentato soprattutto dal lavoro di fabbrica e da quell industria pesante responsabile delle emissione di gas serra, ma anche dello sviluppo economico che sta vivendo la Cina. Siglare un accordo sul clima al rialzo significava e significa mettere in discussione anche il modello di sviluppo, prevedere una sterzata, mettere in atto un piano anticrisi che ancora una volta non punti tutto sulle attività inquinanti e su un capitalismo turbo che non rinuncia allo sfruttamento e al profitto über alles. È impossibile? Crediamo di no. Sicuramente è necessario, pena l estinzione della vita per come l abbiamo conosciuta finora. La rivolta anche se poi rientrata nella formula prendiamo atto degli altri paesi, i Paesi cioè che non guadagnano nulla, ma perdono molto, fa sperare che qualcosa cambi e che al prossimo summit lo scontro sia maggiore e migliore sia l accordo. Ma perché questo accada occorre che cambi anche la mentalità delle persone. Che i cittadini e le cittadine di tutto il mondo sentano il problema dell ambiente non come qualcosa lontano, estraneo, che non li tocca. In realtà i mutamenti del clima e dell ecosistema in generale incidono già fortemente sulle nostre vite, ma ancora di più incideranno sulle generazioni future. E questo è un problema anche nostro. (articolo tratto da il Fondo Magazine )

6 Pagina 6 RIFIUTI INGOMBRANTI: COME SMALTIRLI Quante volte nell andare a buttare il normale sacchetto della spazzatura, negli appositi contenitori, ci siamo imbattuti in vecchi frigoriferi, lavatrici rotte, divani sgangherati e tanto altro ancora, tante, troppo volte ed allora, perché non si possa dire io non lo sapevo, l assessorato all ambiente del nostro comune ha reso noto, modalità e luoghi di smaltimento ed una nota è giunta anche a noi, che con immenso piacere pubblichiamo, rispettare l ambiente, vuol dire rispettare noi stessi, la nostra terra, la nostra civiltà. CITTA DI LOCRI AVVISO ALLA CITTADINANZA L Assessore all Ambiente, Sanità e Innovazioni Tecnologiche Dott. Tommaso Raschellà Rende noto alla cittadinanza che le modalità di smaltimento per i rifiuti considerati ingombranti quali non possono essere riposti nei normali cassonetti di raccolta sono: 1) Nel Territorio comunale di Locri è attivo un punto di raccolta gratuito dei rifiuti domestici ingombranti, quali vecchie reti, materassi, poltrone, divani, arredi vari, frigoriferi, surgelatori, televisori, lavatrici, lavastoviglie, elettrodomestici in genere, monitor, stampanti, condizionatori, apparecchiature obsolete o fuori uso; sfalci di potatura ed erba; situato presso i locali in Contrada Basilea, di fronte al cimitero comunale. Il servizio è attivo nei giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 2) Il servizio di ritiro a domicilio gratuito dei rifiuti domestici ingombranti quali vecchie reti, materassi, poltrone, divani, arredi vari, frigoriferi,surgelatori, televisori,lavatrici, lavastoviglie, elettrodomestici in genere, monitor, stampanti, condizionatori, apparecchiature obsolete o fuori uso; contattando la società LOCRIDE AM- BIENTE al numero ) Il servizio di raccolta dei rifiuti speciali a pagamento contattando la società LOCRIDE AMBIENTE al numero

7 Pagina 7 I GUERRIERI DELLA NOTTE: DI WALTER HILL È un gran film, I guerrieri della notte, tocca dirlo subito, ha dalla sua parte non solo una storia ben scritta, essenziale, ma anche uno sviluppo narrativo che mostra la bravura di un cineasta che non ha alcuna voglia di perdersi in fronzoli, inutili dettagli, noiose introspezioni, ma vuole solamente raccontare una storia, presentare ciò che accade in una notte di ordinaria follia in una città incubo come New York. Walter Hill, il regista, è qui alle prime armi, e qualche ingenuità nella direzione degli attori si nota subito, ma i difetti sono superati dalla eccezionale capacità di trasformare ogni ombra del film in un incubo, il merito di organizzare una sorta di ritorno a casa a tappe che somiglia ad una sorta di partita di baseball, dove le stazioni della metropolitana diventano le basi che i Warriors devono conquistare per sfuggire all ira di chi li ritiene responsabili di un omicidio e abbandonare quella sorta di inferno che è diventata la città. È proprio su questo equivoco che si basa la fuga dei guerrieri: accusati ingiustamente di aver ucciso un ambiguo personaggio che sobilla le piccole gang della città alla violenza, i Warriors hanno il problema di dover tornare a casa, all altro capo della città, respingendo i tranelli e gli agguati organizzati dalle altre gang. Scene memorabili: lo scontro con i giocatori di baseball, le fughe nella metropolitana, la bottiglia incendiaria che allontana i pavidi Orfani, il tranello teso da una gang formata da ragazze, e poi lo scontro finale, al termine della tremenda nottata, sulla spiaggia, alle prime luci dell alba. Dei nove Warriors, due perderanno la vita, uno sarà arrestato, ma i sei superstiti potranno andar orgogliosi di aver condotto a termine la loro battaglia. Violenza metropolitana, dunque, ancora al centro delle proposte cinematografiche, siamo alla fine degli anni settanta e questo decennio che ha avuto al suo inizio un capolavoro come Arancia meccanica, si chiude idealmente con I guerrieri della notte, che un capolavoro non è meno significativo del film di Kubrick. Il degrado della metropoli, la legge della giungla che impera di notte, i quartieri dormitorio in cui le strade sono alla mercé di chiunque quando fa buio. E poi la voglia matta dei giovani di uscire dal ghetto, di far gruppo, di dominare. Hill accenna a tutti questi temi senza mai farne menzione in un solo dialogo: ai registi di talento basta mostrare, non serve a nulla dimostrare, per fare dei buoni film.

8 Pagina 8 HOCKEY SU GHIACCIO: REGOLE ED ORIGINI La ricerca e lo studio delle origini dell hockey su ghiaccio costituiscono senza dubbio un avventura affascinante, ma al tempo stesso complessa: fin dai tempi più antichi, i paesi con clima freddo sono stati teatro di giochi con pattini e bastoni, quindi è praticamente impossibile definire con precisione il punto di partenza dell hockey su ghiaccio moderno; storici e ricercatori hanno spesso presentato opinioni contrastanti e forse l unica certezza risiede nel fatto che l hockey non sia un invenzione estemporanea, quanto piuttosto una lunga evoluzione di giochi. È sicuramente interessante analizzare la parola HOCKEY, cercando di capirne l origine: ci sono testimonianze scritte (risalenti alla fine del XVIII secolo) in cui vengono descritte discipline su ghiaccio chiamate appunto hockey, sebbene questo termine fosse già utilizzato da diverso tempo per indicare alcuni giochi su prato. Riguardo all effettiva origine del nome Hockey, esistono alcune ipotesi: a) hockey deriva dall antico germanico hok (oppure hak), il cui significato è pezzo di metallo o legno ricurvo ; da questo termine deriva hook, gancio nell inglese moderno. b) hockey deriva dall antico francese hoquet, che significa bastone di legno ricurvo o bastone del pastore ; con hoquet si indicava anche un primordiale gioco su prato con bastoni tipico della Francia. c) hockey deriva da hoo-gee, che nella lingua dei Nativi Americani presenti in Canada significa che male!. d) nella tradizione popolare canadese, spesso vengono raccontate le vicende di un certo Colonnello Hockey, il quale a metà del XIX secolo avrebbe ideato un passatempo per i suoi soldati: il gioco di Hockey ben presto sarebbe diventato semplicemente hockey. Tuttavia, soltanto le prime due ipotesi hanno un fondamento storico, mentre le altre due sono piuttosto improbabili, soprattutto quella del Colonnello Hockey. Durata: Un incontro di hockey su ghiaccio dura 60 minuti (tre tempi - chiamati anche drittel - da 20 minuti). Poiché ogni interruzione di gioco comporta lo stop al cronometro (si gioca quindi con tempo effettivo come nel basket ad esempio), una partita dura in realtà molto più a lungo (un tempo dura in media tra i 30 e i 40 minuti). In alcune competizioni se dopo i tre tempi il risultato è ancora in parità, viene disputato un tempo supplementare di 5 minuti, con la regola della sudden death, in pratica chi segna vince. Nelle competizioni ad eliminazione diretta ed in alcuni campionati (es. NHL o campionato tedesco) se dopo il supplementare la parità permane, viene battuta una serie di 5 rigori (shoot-out), che proseguono ad oltranza in caso di ulteriore parità. Ogni squadra può usufruire di un interruzione di gioco da 30 secondi a partita (time-out). Tra un tempo e l altro c e una pausa di 15 minuti, usata per rimettere a nuovo la pista, utilizzando un apposita macchina chiamata Zamboni, che stende sul ghiaccio, rovinato dalle pattinate, un sottile strato di acqua bollente che ripristina l iniziale stato. Scopo: I giocatori usano una mazza, o bastone, (stick) che termina con una lama piatta per controllare e tirare un disco di gomma dura chiamato puck. L obiettivo di ogni squadra è tirare il puck all'interno della porta avversaria e, ovviamente, impedire agli avversari di segnare. Si può portare avanti il puck con il pattino, ma non è consentito segnare in questo modo. Vietato è anche giocare il puck col bastone alto (ossia col bastone al di sopra della spalla), è consentito però bloccarlo con la mano. I passaggi con la mano e le reti segnate con la mano non sono consentite Giocatori: Nelle competizioni maschili le squadre sono formate da un massimo di 20 giocatori più 3 portieri, in quelle femminili da un massimo di 18 giocatrici più due portieri. Una squadra non può avere più di 6 giocatori sul ghiaccio durante lo svolgimento del gioco: un portiere, due difensori, tre attaccanti. Come si gioca: Durante una partita possono esserci sul ghiaccio sei giocatori contemporaneamente. La regola prevede che siano cinque giocatori di movimento e un portiere, ma in situazioni particolari, il portiere può essere sostituito da un sesto giocatore di movimento.

9 Pagina 9 EDUCAZIONE SIBERIANA N. LILIN - EINAUDI 20,00 È uscito da pochi mesi ed è già un caso editoriale, se non altro per le 40 mila copie già vendute. Parliamo di Educazione siberiana, esordio letterario benedetto da una casa editrice di prima fascia come Einaudi del 28enne Nicolai Lilin. Ce ne occupiamo perché, nonostante sia un opera scritta in italiano, Lilin è nato e cresciuto nell ex Unione Sovietica, più esattamente in Transnistria, una striscia di terra posta fra la Moldavia e l Ucraina, nel 1990 autoproclamatasi indipendente e che come tale si comporta, sotto la protezione russa, nonostante mai sia stata riconosciuta come tale dalla comunità internazionale. Ma se Bender, la città natale di Lilin, si trova nel sud della Transinistria, non lontano dal Mar Nero, i suoi avi, la formazione ricevuta, credenze e antipatie, tutto è legato all etnia a cui appartiene, quella degli urca siberiani, popolazione vittima come tante altre delle deportazioni staliniane della prima metà del novecento ma al cui nome sono generalmente legati sinistri racconti. Ed è di questa formazione che narra Educazione siberiana : come lo stesso Lilin ammette in una recente intervista a Fiammetta Cucurnia su Venerdì di Repubblica, lo scrittore-protagonista ha volutamente mantenuto quella percezione degli eventi e dei personaggi, per certi versi fiabeschi, per altri ingenui, che è rimasta al sé stesso bambino e poi adolescente, senza preoccuparsi di raccontare una storia capovolta, in cui i criminali sono i buoni e i tutori dell ordine diventano gli odiati nemici da uccidere o umiliare. Ne è venuto fuori un racconto letterariamente godibile (pazienza per le critiche di mistificazioni e ricostruzioni storiche fantasiose) e per molti aspetti eccezionale. Tale è certamente il bagaglio di esperienze accumulate da Lilin nei suoi primi sedici anni di vita, trascorsi all interno di una comunità che viveva di attività criminali e che preparava le nuove generazioni a proseguire su quella strada, educandole con norme rigide e piuttosto complesse. Usi e costumi degli urca siberiani, così come accade a tante altre minoranze assaltate dal tempo e da nuovi nemici, stanno rapidamente scomparendo. Grazie a Lilin, possiamo dire, non tutto andrà perduto per sempre, come lacrime nella pioggia... Quel modo di vedere sé stessi e il mondo esterno che era proprio di uomini abituati a vivere in galera più che in libertà, e di donne abituate ad aspettarli, sopravvivrà almeno nelle pagine del suo libro, in cui registri diversi: affetto, malinconia, umorismo, rendono lieve l incombere dell inevitabile fine drammatica, per chi la vive di un epoca. Eccezionale è anche il fatto che uno scrittore in erba, dallo stile ancora grezzo e dall italiano imperfetto, trovi un editore del prestigio di Einaudi a pubblicarne l opera prima. Il suo modo di scrivere, d altronde, è intrigante e suscita simpatia: ci è piaciuto molto l uso della digressione, dell andar fuori tema, che Lilin fa a piene mani per tratteggiare, come piccole matrioske, nuove storie e personaggi all interno del filo narrativo principale. Nicolai Lilin, il cui prossimo romanzo sulla guerra in Cecenia, a cui ha preso parte durante la leva fra le fila dell esercito russo, è in previsione per il Lilin è in Italia da solo sei anni, vive a Cuneo e di professione fa il tatuatore, e anche questo rientra nell eccezionalità del suo personalissimo caso. Al lettore, poi, lasciamo il piacere di scoprire come e perché egli abbia imparato l arte del tatuaggio e quale sia il nesso con l educazione siberiana ricevuta o, altrimenti, saperne di più seguendo il link sotto riportato: (articolo di Marcello Brignone tratto da russianecho.net)

10 Pagina 10 ZAGOR: SPIRITO CON LA SCURE Il suo vero nome è Patrick Wilding, ma gli indiani lo chiamano Za-gor-te-nay, Lo Spirito con la Scure. Sulla Vecchia Frontiera americana della prima metà del Diciannovesimo secolo, Zagor si batte per mantenere la pace, proteggere le tribù indiane e dare la caccia ai criminali. Figlio di un ufficiale dell esercito ritiratosi a vivere da pioniere nei boschi del Nord-Est, Patrick Wilding vede morire i genitori a opera di una banda di indiani Abenaki guidati da Salomon Kinsky. Raccolto da uno strano filosofo vagabondo che si fa chiamare Wandering Fitzy e che gli fa da maestro, il ragazzo cresce desiderando la vendetta. Quando riesce ad attuarla, scopre, però, che il padre era stato a sua volta un massacratore di indiani e comprende la relatività dei concetti di Bene e di Male. Questo lo spinge a trasformarsi (complice una famiglia di saltimbanchi, i Sullivan, che ne curano il look ) in Za-gor-te-nay o, più brevemente Zagor: una sorta di giustiziere sempre pronto a schierarsi con i deboli e gli oppressi, rossi, bianchi o neri che siano. Presa dimora in una capanna costruita su un isolotto circondato dalle sabbie mobili, in una palude della foresta di Darkwood, Zagor inizia la sua opera pacificatrice, mitizzato dagli indiani che lo credono uno spirito immortale e rispettato dai bianchi che ben ne conoscono le capacità. Vestito del suo inconfondibile costume rosso dalla foggia indiana, con il simbolo dell Uccello Tuono sul petto, combatte per la Giustizia, usando la pistola, ma soprattutto una scure di pietra che maneggia con incredibile maestria. Agile, forte e atletico, Zagor sfrutta queste sue doti per far credere di essere un messaggero di pace del Grande Spirito. Non è un solitario e arrogante giustiziere: al contrario! Leale e generoso, nonché dotato di un animo vagabondo, Zagor ha numerosi amici ed è pronto ad accorrere, accompagnato dal fedele amico Cico, dovunque ci sia bisogno di lui. E guai ai malvagi che sentono echeggiare il suo grido di battaglia! Con questi elementi che mescolano abilmente Tarzan, Davy Crockett e l Uomo Mascherato, Sergio Bonelli, con lo pseudonimo di Guido Nolitta, ha dato il via, nel 1961, a una saga tuttora in evoluzione, che ha saputo conquistare i favori di un numeroso pubblico, grazie anche alla varietà delle storie che, partendo da una ambientazione western da Vecchia Frontiera e garantendo sempre e comunque abbondanti dosi di avventura, spaziando dai temi horror a quelli fantascientifici, dalla magia al giallo. Il personaggio è stato creato graficamente dall abile mano di Gallieno Ferri. I suoi amici: Cico (il suo nome completo è Cico Felipe Cayetano Lopez Martinez y Gonzales) è il migliore amico di Zagor e suo principale compagno d avventure. Buffo, grassottello, pasticcione nato, lo si direbbe un assistente improbabile per un eroe come Zagor. Ma nonostante sia tutt altro che coraggioso, Cico segue Zagor dovunque, come un vero amico fedele: qualche volta lo ha tolto dai guai, ma più spesso, con la sua sbadataggine, ce lo ha cacciato! È l elemento comico della saga, protagonista di esilaranti gag. Cico può essere considerato la versione messicana in carne e ossa di Donald Duck, dotato di una sfortuna cieca e di una fame atavica. Tonka, fratello di sangue di Zagor, è l audace e saggio capo dei Mohawk, al fianco del quale lo Spirito con la Scure ha combattuto minacce che mettevano in pericolo l'intera Darkwood, fin dal primo incontro fra i due, quando insieme sventarono la congiura di un gruppo di profittatori bianchi che si facevano credere gli dei degli Irochesi. I trappers Doc Lester e Pablo Rochas, protagonisti di allegre bevute ed epiche scazzottate nel corso dei rendez-vous di primavera,, fanno parte anch essi dei fedeli amici di Zagor, pronti a tutto per lui. Amici come Satko, avvocato Cherokee laureato che difende in tribunale la causa degli indiani; come Lupo Grigio, capo Comanche in lotta contro i Texas Rangers; come Manetola, capo Seminole in rivolta contro l'esercito Usa; come Liberty Sam, lo schiavo nero fuggiasco; come il capitano Honest Joe, che solca i mari del nord con la sua nave mercantile; come Lord Fraser, il coraggioso esploratore artico...ma nelle sue avventure marinare Zagor si accompagna soprattutto alla ciurma della Golden Baby, la baleniera di Capitan Fishleg, un saggio lupo di mare dai capelli bianchi che comanda un variegato e pittoresco equipaggio di avventurieri: Zarkoff, Ramath, Tarawa, Orsovic, Virginia (nipote del capitano e con un debole per Zagor). Non tutti gli amici di Zagor sono eroici e integerrimi come quelli citati. Una caratteristica della serie è l esistenza di molte figure incerte tra il Bene e il Male. Tra gli amici di questo tipo possiamo mettere Guitar Jim, il rapinatore menestrello che gira per il West con una pistola nascosta nella chitarra, e Andrew Cain, fanatico cacciatore di mostri e di stregoni, che combatte i Demoni della dimensione segreta dell Oltremondo e i maghi negromanti della terra africana di Kush. Altri amici ancora sono sospesi tra il serio e il faceto. Possono essere protagonisti di avventure serie, ma, proprio come Cico, anche di siparietti comici destinati ad alleggerire la tensione.

11 CANTIERE LPN: ATTIVITA MILITANTE Pagina 11 LPN LOCRIPATRIANOSTRA SONO DISPONIBILI I NUOVI ADESIVI, INFO AL SOLITO INDIRIZZO: SONO DISPONIBILI LE NUOVE FELPE TARGATE LPN, TAGLIE S, M, L, XL PER SAPERNE DI PIU : 9 GENNAIO 2010 ORE 18:00 PALAZZO NIEDDU DEL RIO LOCRI LPN E LIETA DI PRESENTARE CONTROSTORIA DELLE CALABRIE DI ULDERICO NISTICÒ È in arrivo il secondo numero di PUNTO D IMPATTO (SARÀ PRESENTE L AUTORE)

12 Tra una botta che prendo e una botta che do tra un amico che perdo e un amico che avrò che se cado una volta una volta cadrò e da terra, da lì m'alzerò

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Kamon & Drive Garuburn

Kamon & Drive Garuburn Kamon & Drive Garuburn Drive Garuburn È il B-Daman dall emblema Uccello di Fuoco. Solitamente è calmo e rimane al fianco di Kamon, il ragazzo dal sangue caldo, anche se ogni tanto il suo carattere irascibile

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

La Guardia Imperiale in Star Quest

La Guardia Imperiale in Star Quest La Guardia Imperiale in Star Quest Gli squadroni della Guardia Imperiale sono composti da 10 soldati ed hanno questa composizione: 1 Sergente armato di pistola laser e spada catena: Combattimento a distanza

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli ESPERIENZE MATEMATICHE A PARTIRE DA TRE ANNI QUALI COMPETENZE? L avventura della matematica

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Numero tatuato sull avambraccio.

Numero tatuato sull avambraccio. Vita nei lager La vita nei campi di concentramento era insostenibile e durissima, un inferno. Le persone deportate nei lager erano sottoposte a condizioni proibitive fin dall arrivo. Appena scesi dai convogli

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli Tácticas de Guerra Torneo Imperivm e Sfida Civitas Torneo Imperivm 1. Registrazione 2. Schermata principale 3. Livelli 4. Se lo vuoi, ti guidiamo passo passo Sfida Civitas Torneo Imperivm Questa modalità

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Liceo Mazzini - La Spezia a. s. /11 classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Nell ambito della programmazione di Laboratorio della Comunicazione, la nostra classe ha svolto

Dettagli

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi:

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi: FAQ D: QUANTE PARTITE VERRANNO GIOCATE PER DETERMINARE I VINCITORI DI OGNI SCONTRO? R: Il torneo prevede dei 5v5 nella Landa degli evocatori in stile "sudden death" (ossia a eliminazione diretta, al meglio

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

La Piramide dell Odio

La Piramide dell Odio Lezione La Piramide dell Odio Partecipanti: Studenti di scuola media inferiore o superiore/ max. 40 Materiali: Foglio Domande (una copia per ciascuno studente) Lucido con la definizione di Genocidio (allegato)

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati

Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati Tutto mi va storto perché il mondo ce l ha su con me Tutto mi va storto perché io sono sbagliato Se mi guardo intorno, se provo a

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli